Le soluzioni assicurative di Diritto Estero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le soluzioni assicurative di Diritto Estero"

Transcript

1 Roma, 22 novembre 2011 Le soluzioni assicurative di Diritto Estero Intervento di Lorenzo Stipulante Country Manager Italia VITIS LIFE S.A.

2 Agenda VITIS LIFE S.A. Libera Prestazione di Servizi e Libero Stabilimento Monitoraggio Fiscale e Perchè una Polizza Vita di Diritto Estero? Concetto di Fondo Dedicato 2

3 1. VITIS LIFE S.A.

4 1.1. Chi siamo? Pianificare la successione del cliente tramite i prodotti assicurativi Compagnia d assicurazioni-vita di diritto lussemburghese Costituita nel 1995 a Lussemburgo Attiva in diversi Paesi dell Unione Europea Opera in regime di Libera Prestazione di Servizi Sostituto d Imposta 45 collaboratori multilingue ed esperti nel settore-vita 4

5 1.2. Struttura del Gruppo - KBL European Private Bankers S.A. VITIS LIFE fa parte della Business Unit guidata da KBL European Private Bankers Asset under management: 48,7 miliardi di EUR (di cui 39 miliardi di EUR in clientela Private Banking)* Utili netti 2010: 67,7 milioni di EUR* collaboratori* Pianificare la successione del cliente tramite i prodotti assicurativi Presente in Germania (Merck Finck & Co, Privatbankiers), Belgio (Puilaetco Dewaay Private Bankers), Spagna (KBL Espana European Private Bankers), Francia (KBL Richelieu Banque Privée), Gran Bretagna (Brown Shipley), Lussemburgo (KBL European Private Bankers, VITIS LIFE, Banque Puilaetco Dewaay Luxembourg), Monte Carlo (KBL Monaco Private Bankers), Olanda (Theodoor Gilissen Private Bankers), Svizzera (KBL Swiss Private Banking) (*) fonte: cifre al

6 1.3. Dati chiave Pianificare la successione del cliente tramite i prodotti assicurativi Raccolta premi 2010: +/- 745 milioni di EUR Asset Under Management: +/- 2,3 miliardi di EUR Capitale sociale e riserve: +/- 74,2 milioni di EUR Solvibilità a 31/12/2010: 253% Utile netto 2010: 9,7 milioni EUR (IFRS) 6

7 2. Libera Prestazione di Servizi e Libero Stabilimento

8 Come possono, le Companie Assicurative Estere, operare sul Territorio Italiano? Regolamentato dal Diritto Comunitario. Terza Direttiva CEE entrata in vigore 1 luglio Home Country Control. Libera Prestazione di Servizi Vantaggi - Inconvenienti Opzione Sostituto d Imposta Libero Stabilimento Vantaggi - Inconvenienti 8

9 3. Monitoraggio Fiscale Quadro RW e RM

10 3.1. Polizza Vita Estera e Quadro RW del Modello Unico Premi pagati alle polizze vita sono soggetti a MF Quadro RW e RM. Soggetti tenuti all obbligo dichiarativo: Persone fisiche, imprenditori individuali, società di persone, enti non commerciali. Decreto Legge del 28/06/1990 n. 167 e Precisazioni nella Circolare Agenzia delle Entrate 45/E del 13 settembre 2010: Adempimenti dei Contribuenti e degli Intermediari. Dichiarazione obbligatoria in caso di: Trasferta di denaro dall Italia estero di importi > a EUR Detenzione di attività finanziaria all estero 10

11 3.1. Polizza Vita Estera e Quadro RW del Modello Unico Condizioni dell esonero: Conclusione del contratto di assicurazione attraverso l intervento di un intermediario residente in Italia (banche, SIM, Post, società fiduciaria ) Percezione delle prestazioni derivanti dal contratto di assicurazione attraverso l intervento del medesimo intermediario residente Conclusione: Se ambedue le condizioni sopra menzionate sono rispettate, il cliente che sottoscrive la polizza estera è esonerato dall obbligo di compilazione del Quadro RW del Modello Unico. 11

12 3.2. Polizza Estera con o senza Sostituto d Imposta Quadro RM Premi pagati dagli assicuratori esteri con plus-valenze = Redditi di Capitale soggetti a dichiarazione nel quadro RM se non corrisposti da Sostituto d Imposta. Servizi offerti da Compagnie «Sostituto d Imposta»: In caso di riscatto con plusvalenza, la Compagnia preleva direttamente l imposta italiana (il 20% a partire da gennaio 2012) provvedendone l erogazione all autorità fiscale italiana. Vantaggi per il cliente : Esonero da obblighi dichiarativi del Quadro RM del Modello Unico in caso di riscatto parziale o totale. 12

13 4. Perchè una Polizza Vita di Diritto Estero?

14 4.1. Caratteristiche Civile e Tributarie delle Polizze di Diritto Estero 4.2. Sottostanti alle Polizze Estere 4.3. Protezione in Caso di Default della Compagnia Estera 4.4. Privacy 4.5. Rischio Italia? 14

15 4.1. Caratteristiche dei Contratti di Assicurazioni di Diritto Estero I contratti di assicurazioni sulla vita di diritto estero conservano le stesse caratteristiche delle polizze vita di diritto italiano (Civile e Tributarie). I contratti di assicurazione sulla vita di diritto estero devono applicare e rispettare la normativa locale tributaria, civile nonchè sulla commercializazzione dei prodotti. 15

16 4.2. Sottostanti Alle Polizze Estere Accesso agli Investimenti «Non Armonizzati» Irlanda e Liechtenstein: Offrono la massima flessibilità in termini di sottostanti ammissibili. Lussemburgo: Circolare 08/1 del Commissariat aux Assurances detta le regole. Massima flessibilità a partire da importo sotto polizza euro 2,5 mln Vantaggio Fiscale Quando gli attivi sottostanti al contratto di assicurazione sono attivi di diritto non comunitario o di diritto comunitario ma «non armonizzati» Tassazione del 20% (a partire da gennaio 2012) sulle plus-valenze del contratto di assicurazione (e non al tasso progressivo Irpef) in caso di riscatto 16

17 4.2. Sottostanti Alle Polizze Estere Fiscalità Compagnia - Sottostanti Il trattamento fiscale delle cedole, dividendi, plus-valenze viene trattato secondo il paese di residenza della compagnia e l investimento. Valutare la presenza o assenza di convenzione per evitare la doppia imposizione tra la giurisidizione di appartenenza della compagnia e le orientazioni della gestione finanziaria. Esempio: Trattamento del dividendo italiano (part. non qualificata) pagato a persona fisica residente fiscalmente in Italia a partire dal 1 gennaio 2012 tassato al 20% Se la Compagnia di diritto Irlandese o Lussemburghese percepisce il dividendo, verrà tassato all 1,375% (finanziaria 2008). Se la compagnia di diritto del Liechtenstein percepisce il dividendo, verrà tassato al 27% (paese non white list). 17

18 4.3. Protezione in Caso di Default della Compagnia Estera Lussemburgo Pianificare la successione del cliente tramite i prodotti assicurativi Garanzie offerte dalla Legge lussemburghese sul settore delle assicurazioni (legge modificata del 6 dicembre 1991) Netta separazione degli «attivi propri» della compagnia dagli «attivi rappresentativi» (attivi destinati esclusivamente all adempimento delle obbligazioni assunte dalla compagnia nei confronti dei contraenti) Modalità di deposito degli attivi rappresentativi (art. 37 e Regolamento del Granducato del 14 dicembre 1994) Privilegio dei clienti sugli attivi rappresentativi (diritto che prevale su qualunque altro creditore: art. 39) Privilegio dei clienti sugli attivi della compagnia (diritto in coda esclusivamente ai crediti salariali e agli obblighi fiscali e previdenziali della compagnia: art. 40) Potere contrattuale dell Autorità di Controllo sui Conti della Compagnia 18

19 4.3. Protezione in Caso di Default della Compagnia Estera Liechtenstein e Irlanda Pianificare la successione del cliente tramite i prodotti assicurativi Irlanda: gli asset appartenenti ai contratti assicurativi siano separate dagli altri asset di proprietà della Compagnia assicurativa. La Compagnia deve tenere un registro contenete l'elenco degli asset rappresentanti le riserve tecniche. Liechtenstein: Legge sulla Vigilanza delle Assicurazioni del Liechtenstein (VAG), articolo 59b. i valori patrimoniali atti alla copertura delle riserve tecniche (altrimenti detti capitale di copertura), formano, ai sensi dell'articolo 45 dell'ordinamento Fallimentare, un fondo speciale di garanzia per il soddisfacimento degli obblighi derivanti dai contratti assicurativi. Simile alle disposizioni italiane 19

20 4.4. Privacy Lussemburgo: massima privacy. Articolo 111 della legge del 6 dicembre 1991 sancisce penalmente il segreto professionale del settore assicurativo Liechtenstein: elevato grado di privacy dato dalla legge sulla sorveglianza delle assicurazioni del 1996 e dal regolamento sulla sorveglianza delle assicurazioni del 1997 Irlanda : assenza di garanzia massima della privacy Caso delle Compagnie in Libero Stabilimento in Italia 20

21 4.5. Il Rischio Italia? Pianificare la successione del cliente tramite i prodotti assicurativi Rilevante per grandi patrimoni Banca Depositaria Contesto Politico Economico Scelta dell Assicuratore in una Giurisdizione più Stabile e/o con Maggiori Garanzie 21

22 5. Fondo Dedicato Lussemburghese

23 Concetto: Un contratto di assicurazione sulla vita = un Fondo Dedicato gestito da un gestore esterno (asset manager) Fondo Collettivo dove più contratti di assicurazione sulla vita erogano i premi in un unico conto (collettivo) gestito da terzo (gestione collettiva da un asset manager) Contratto Contratto Contratto Contratto Contratto Contratto Fondo dedicat o Fondo dedicat o Fondo Collettivo 23

24 Non c è amalgama tra i fondi dedicati Circolare CAA 08/1 prevede la possibilità di inserire nello stesso contratto più fondi dedicati (articolo in fine) possibile punto d interesse? 24

25 Contatto VITIS LIFE S.A. 7, Boulevard Royal B.P. 803 L Luxembourg / Silvia Bracaloni Legal Officer Italy Tel: (+352) Fax: (+352) Lorenzo Stipulante Country Manager Italy Tel: (+352) Fax: (+352) Cell: (+352) Christèle Tevere Marketing Manager Tel: (+352) Fax: (+352)

Pianificare la Successione con i prodotti assicurativi VITIS LIFE. Relatore: Cristiano Abbate. Country Manager Italy. www.pfacademy.

Pianificare la Successione con i prodotti assicurativi VITIS LIFE. Relatore: Cristiano Abbate. Country Manager Italy. www.pfacademy. VITIS LIFE Relatore: Cristiano Abbate Country Manager Italy Il Granducato del Lussemburgo in cifre: Popolazione: circa 530 000 abitanti Superficie: 2 586 km² PIL: circa 45 miliardi di Euro Percentuale

Dettagli

Redditi di fonte estera e compilazione del quadro RW Casi pratici

Redditi di fonte estera e compilazione del quadro RW Casi pratici Redditi di fonte estera e compilazione del quadro RW Casi pratici SANDRO BOTTICELLI 8 LUGLIO 2011 SALA CONVEGNI-CORSO EUROPA 2 - MILANO SOMMARIO Operazioni in titoli detenuti all estero Stock Option Incasso

Dettagli

Pianificare la successione del Cliente tramite i prodotti assicurativi

Pianificare la successione del Cliente tramite i prodotti assicurativi Pianificare la successione del Cliente tramite i prodotti assicurativi Con la partecipazione di: Sergio Morandi Paolo di Lullo Luca Ruffoni Lorenzo Stipulante Giuseppe Frascà Docente parte formativa: Massimo

Dettagli

QUADRO RW E REDDITI ESTERI: CASI PRATICI DI COMPILAZIONE

QUADRO RW E REDDITI ESTERI: CASI PRATICI DI COMPILAZIONE S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Adempimenti dichiarativi per i beni e le attività finanziarie detenute all'estero QUADRO RW E REDDITI ESTERI: CASI PRATICI DI COMPILAZIONE SANDRO BOTTICELLI

Dettagli

LE VOSTRE AMBIZIONI LA NOSTRA FONTE DI ISPIRAZIONE ITALIA 2015

LE VOSTRE AMBIZIONI LA NOSTRA FONTE DI ISPIRAZIONE ITALIA 2015 LE VOSTRE AMBIZIONI LA NOSTRA FONTE DI ISPIRAZIONE ITALIA 2015 2 www.vitislife.com Vitis Life INDICE Vitis Life l'assicurazione vita di alta gamma made in Luxembourg...p.6 La vita quotidiana è fonte di

Dettagli

SELLA PERSONAL LIFE. La tranquillità di un futuro assicurato

SELLA PERSONAL LIFE. La tranquillità di un futuro assicurato La tranquillità di un futuro assicurato LA COMPAGNIA Sella Life Ltd è la Compagnia di Assicurazione Vita di diritto irlandese del Gruppo Banca Sella, costituita a Dublino nel 1999, specializzata nel progettare

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Ordine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Roma Riforma della tassazione dei redditi di capitale e dei redditi diversi di natura finanziaria (D.L. n. 138/2011 convertito in L. n. 148/2011

Dettagli

Professional Investment Fund: regime fiscale. Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012

Professional Investment Fund: regime fiscale. Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012 Professional Investment Fund: regime fiscale Avv. Massimo Antonini Lugano 19/20 novembre 2012 1 I proventi derivanti dalla partecipazione in PIF 2 I proventi derivanti dalla partecipazioni in PIF Qualora

Dettagli

2012 Italfiduciaria Srl

2012 Italfiduciaria Srl 1 Intestazione di quote societarie Le partecipazioni vengono date in amministrazione fiduciaria con le seguenti modalità: Sottoscrizione del capitale in sede di costituzione della società, aumento di capitale

Dettagli

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali

Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Voluntary Disclosure: il ruolo del Private Banking e dei servizi fiduciari per la pianificazione patrimoniale dei capitali Dott.ssa Concetta Granata, Area Private Banking - Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Pianificare il proprio futuro.

Pianificare il proprio futuro. Pianificare il proprio futuro. Conservare il proprio patrimonio. Viviamo in un mondo la cui principale costante è il cambiamento. 2 Introduzione Introduzione 3 Strutturare il proprio patrimonio in un mondo

Dettagli

Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera. Telefono +41 91 260 38 00. www.icam-group.com

Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera. Telefono +41 91 260 38 00. www.icam-group.com Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera Telefono +41 91 260 38 00 www.icam-group.com Affidare la gestione a ICAM Group SA tramite lo strumento ICAMLife INDICE: Introduzione Alternative all investimento

Dettagli

Corso di Economia Pubblica Lezione 5 - La tassazione delle rendite finanziarie

Corso di Economia Pubblica Lezione 5 - La tassazione delle rendite finanziarie (materiale gentilmente concesso dalla Prof.ssa Alessandra Casarico) Corso di Economia Pubblica Lezione 5 - La tassazione delle rendite finanziarie Prof. Paolo Buonanno paolo.buonanno@unibg.it Tassazione

Dettagli

Ad uso degli Uffici Caaf50&Più e strutture convenzionate Anno VIII N. 4 / 2013

Ad uso degli Uffici Caaf50&Più e strutture convenzionate Anno VIII N. 4 / 2013 ORIENTAMENTI FISCALI Ad uso degli Uffici Caaf50&Più e strutture convenzionate Anno VIII N. 4 / 2013 Redditi di capitale: certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti

Dettagli

CONVEGNO VOLUNTARY DISCLOSURE, AUTORICICLAGGIO, BANCHE E INTERMEDIARI: COSA DEVONO FARE, COSA NON DEVONO FARE

CONVEGNO VOLUNTARY DISCLOSURE, AUTORICICLAGGIO, BANCHE E INTERMEDIARI: COSA DEVONO FARE, COSA NON DEVONO FARE CONVEGNO VOLUNTARY DISCLOSURE, AUTORICICLAGGIO, BANCHE E INTERMEDIARI: COSA DEVONO FARE, COSA NON DEVONO FARE Voluntary disclosure e le prospettive delle banche italiane 17 aprile 2015 LIBERA UNIVERSITÁ

Dettagli

NOTA SUL SISTEMA FISCALE ITALIANO

NOTA SUL SISTEMA FISCALE ITALIANO NOTA SUL SISTEMA FISCALE ITALIANO La informiamo che questo documento, EI0181I 28/08/15, è una traduzione di cortesia della versione originale in inglese, EI0181O 06/08/15. La versione in lingua inglese

Dettagli

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino

Anno Accademico 2009/2010 II semestre. Luca Savino Corso di Economia Pubblica Anno Accademico 2009/2010 II semestre Luca Savino Facoltà di Scienze Politiche Corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche Università degli Studi di Trieste La tassazione

Dettagli

Scienza delle finanze 30018 Cleam2

Scienza delle finanze 30018 Cleam2 1 Scienza delle finanze 30018 Cleam2 La tassazione delle rendite finanziarie (1) Tassazione delle attività finanziarie Quadro generale 1. Problemi tradizionali. 2. Problemi nati dalla crescente integrazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

CIRCOLARE N. 62 /E. Roma, 31 dicembre 2003. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 62 /E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 31 dicembre 2003 Oggetto: Modificazioni delle disposizioni tributarie riguardanti i contratti assicurativi stipulati con imprese non

Dettagli

RISOLUZIONE N.15/E QUESITO

RISOLUZIONE N.15/E QUESITO RISOLUZIONE N.15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 18 febbraio 2011 OGGETTO: Consulenza giuridica - polizze estere offerte in regime di libera prestazione dei servizi in Italia. Obblighi di monitoraggio

Dettagli

Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano

Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano Sandro Botticelli Commissione Diritto Tributario Nazionale Ordine Dottori Commercialisti di Milano La tassazione delle attività finanziarie per le persone fisiche Adempimenti dichiarativi: dal quadro RW

Dettagli

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6

1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 Indice Introduzione XV Parte prima PRINCIPI GENERALI 1 Redditi di capitale 3 1.1 Aspetti definitori 4 1.2 Redditi di capitale 5 1.3 Determinazione dei redditi di capitale 6 2 Redditi diversi di natura

Dettagli

ING LIFE LUXEMBOURG S.A. Affrontare la Voluntary Disclosure: una soluzione pratica

ING LIFE LUXEMBOURG S.A. Affrontare la Voluntary Disclosure: una soluzione pratica ING LIFE LUXEMBOURG S.A. Affrontare la Voluntary Disclosure: una soluzione pratica Agenda 1. La Voluntary Disclosure: gli aspetti importanti per gli operatori finanziari in Svizzera Massimo Zamboni Anaford

Dettagli

Periodico informativo n. 105/2014. Aumento tassazione rendite finanziarie

Periodico informativo n. 105/2014. Aumento tassazione rendite finanziarie Periodico informativo n. 105/2014 Aumento tassazione rendite finanziarie Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo informarla che dal 1 luglio è stata modificata l aliquota

Dettagli

GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione 2. Le nuove regole per gli accertamenti 3. L acquisizione delle informazioni 4. La tutela del

Dettagli

OGGETTO: Istanza di Interpello - Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212. XX

OGGETTO: Istanza di Interpello - Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212. XX RISOLUZIONE N. 17/E Roma, 27 gennaio 2006 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Prot. n. 2005/180472 OGGETTO: Istanza di Interpello - Art. 11, legge 27-7-2000, n. 212. XX Con l interpello specificato

Dettagli

JPMorgan Investment Strategies Funds RV2 Fund (Euro) (il Comparto )

JPMorgan Investment Strategies Funds RV2 Fund (Euro) (il Comparto ) JPMorgan Investment Strategies Funds RV2 Fund (Euro) (il Comparto ) prospetto semplificato ottobre 2006 Comparto di JPMorgan Investment Strategies Funds (il Fondo ), SICAV costituita ai sensi della legislazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 11/2012 del 27 aprile 2012

CIRCOLARE N. 11/2012 del 27 aprile 2012 CIRCOLARE N. 11/2012 del 27 aprile 2012 SCADENZARIO FISCALE MAGGIO 2012 Con la presente riportiamo lo Scadenzario in cui sono indicate le principali scadenze fiscali del mese di Maggio 2012, pregandovi

Dettagli

La tassazione delle attività finanziarie

La tassazione delle attività finanziarie La tassazione delle attività finanziarie Integrazione al libro di testo Le attività finanziarie sono le diverse forme di impiego del capitale, come ad esempio: acquisto di azioni o quote di capitale di

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO AL 31.12.2014 AI SENSI DELLA CIRCOLARE BANCA D ITALIA N 285/2013 PARTE PRIMA TITOLO III CAPITOLO 2

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO AL 31.12.2014 AI SENSI DELLA CIRCOLARE BANCA D ITALIA N 285/2013 PARTE PRIMA TITOLO III CAPITOLO 2 INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO AL 31.12.2014 AI SENSI DELLA CIRCOLARE BANCA D ITALIA N 285/2013 PARTE PRIMA TITOLO III CAPITOLO 2 INDICE 1 PREMESSA...3 2 TABELLA INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO

Dettagli

2009 Esistono grandi uomini che fanno sentire piccoli tutti gli altri.

2009 Esistono grandi uomini che fanno sentire piccoli tutti gli altri. 2009 Esistono grandi uomini che fanno sentire piccoli tutti gli altri. Ma il vero grande uomo è chi fa sentire tutti grandi. Charles Dickens Il Private Insurance: strumento di Wealth Management Percorso

Dettagli

GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE

GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione 2. Le nuove regole per gli accertamenti 3. L acquisizione delle informazioni 4. La tutela del

Dettagli

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14

La tassazione delle attività finanziarie. 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 La tassazione delle attività finanziarie 30018 Scienza delle finanze Cles A.A. 2011/12 Classe 14 Attività finanziarie - Regime sostitutivo per i redditi da capitale e le plusvalenze - Base imponibile -

Dettagli

GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE GLI ACCERTAMENTI FISCALI SULLE PERSONE FISICHE 1. Introduzione 2. Le nuove regole per gli accertamenti 3. L acquisizione delle informazioni 4. La tutela del

Dettagli

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale

STUDIO GAMBINO Studio Legale ed Economico Aziendale OGGETTO: Aumento tassazione rendite finanziarie Premessa Gli articoli 3 e 4 del Decreto Legge 24 aprile 2014, n. 66 convertito, con modificazioni, dalla Legge 23 giugno 2014, n. 89 intervengono sul livello

Dettagli

DICHIARAZIONI FISCALI

DICHIARAZIONI FISCALI QUADRO SG SOMME DERIVANTI DA RISCATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA E CAPITALI CORRISPOSTI IN DIPENDENZA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE SULLA VITA, O DI CAPITALIZZAZIONE NONCHÉ RENDIMENTI DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama

GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama GROUPAMA ASSET MANAGEMENT SGR SpA appartenente al gruppo Groupama SUPPLEMENTO AL PROSPETTO D OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEL FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE GROUPAMA FLEX APERTO DI DIRITTO ITALIANO

Dettagli

PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 UNT SERVANDA SUMMIT 2 0 1 4. Flavio Ravera. Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked(

PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 UNT SERVANDA SUMMIT 2 0 1 4. Flavio Ravera. Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked( PATRIMONIA PATRIMONIA SUMMIT 2014 SUMMIT 2 0 1 4 SUNT SSERVANDA UNT SERVANDA Aspe& Fiscali delle nuove Unit Linked dr.generazionale Flavio Ravera all interno del passaggio Aspetti(Fiscali( delle(nuove(unit(linked(

Dettagli

Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali.

Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali. Voluntary Disclosure. Rimpatrio giuridico di attività finanziarie e patrimoniali. 1 Attività estere: dove tenerle Le attività finanziarie o patrimoniali oggetto di voluntary disclosure, potranno: A) essere

Dettagli

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.

1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1. 1 LE AZIONI E LE QUOTE 1.1 Le azioni e gli altri strumenti partecipativi nella riforma del diritto societario 1.1.1 Introduzione 1.1.2 La dematerializzazione delle azioni 1.1.2.1 Profili fiscali 1.1.3

Dettagli

ATTIVITÀ FINANZIARIE

ATTIVITÀ FINANZIARIE Università Commerciale Luigi Bocconi Anno Accademico 2012-2013 Scienza delle Finanze CLEACC classe 12 ATTIVITÀ FINANZIARIE Francesco Dal Santo ATTIVITÀ FINANZIARIE Ø Definizioni Ø Redditi di capitale Ø

Dettagli

quadro di sintesi per la professione di Commercialista

quadro di sintesi per la professione di Commercialista La tassazione delle attività ità finanziarie: i i un quadro di sintesi per la professione di Commercialista CLAUDIA ROVINI Viterbo 3 dicembre 2015 Evento valido ai fini della F.P.C.dei dottori commercialisti

Dettagli

Regime del risparmio gestito

Regime del risparmio gestito Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 323 25.11.2013 Regime del risparmio gestito Determinazione del risultato netto di gestione - R.M. 76/E/2013 - Categoria: Imposte dirette Sottocategoria:

Dettagli

I REDDITI DI CAPITALE. Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1

I REDDITI DI CAPITALE. Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1 I REDDITI DI CAPITALE Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario - 2012 1 REDDITI DI CAPITALE Fondamento normativo - artt. 44-48 TUIR - artt. 26-27-ter D.P.R. n. 600/73 Prof. Mario Miscali - Diritto Tributario

Dettagli

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo

Alla luce di quanto sopra, siamo ad apportare le seguenti modifiche al Prospetto Completo: Modifica alla Parte I del Prospetto Completo SUPPLEMENTO AL PROSPETTO COMPLETO DI OFFERTA AL PUBBLICO DI QUOTE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTI DI DIRITTO ITALIANO ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA INVESTITORI Investitori America

Dettagli

LENZI & ASSOCIATI STUDIO LEGALE

LENZI & ASSOCIATI STUDIO LEGALE DUE ISTITUTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO FAMILIARE DIVERSI DAL TRUST CON EFFETTI DI SEPARAZIONE PATRIMONIALE FONDO PATRIMONIALE E POLIZZA VITA ASPETTI GENERALI DI CARATTERE CIVILISTICO OPERATIVO FISCALE

Dettagli

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO

PARTE I DEL PROSPETTO COMPLETO SUPPLEMENTO per l aggiornamento dell informativa fiscale riportata nel Prospetto Completo relativo all offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano

Dettagli

Asset Management Bond Brochure riservato ai residenti in Italia

Asset Management Bond Brochure riservato ai residenti in Italia Asset Management Bond Brochure riservato ai residenti in Italia Una vasta gamma di investimenti in un unica Polizza Il nostro obiettivo non è solo fornire agli investitori istituzionali un ampia gamma

Dettagli

Gianni Lupotto. COME OTTIMIZZARE FISCALMENTE (e non solo) I PROPRI INVESTIMENTI: LE POLIZZE DI PRIVATE INSURANCE

Gianni Lupotto. COME OTTIMIZZARE FISCALMENTE (e non solo) I PROPRI INVESTIMENTI: LE POLIZZE DI PRIVATE INSURANCE Gianni Lupotto COME OTTIMIZZARE FISCALMENTE (e non solo) I PROPRI INVESTIMENTI: LE POLIZZE DI PRIVATE INSURANCE www.lupotto.info Torino Milano Roma 2 Sono con noi oggi Ugo De Grenet Executive Director

Dettagli

Voluntary Disclosure. Casi pratici e aspetti critici

Voluntary Disclosure. Casi pratici e aspetti critici Voluntary Disclosure Casi pratici e aspetti critici AIGA Genova 30 marzo 2015 Andrea Frassinetti Dottore Commercialista Componente della Commissione di Studio Fiscale Comunitario e Internazionale Attività

Dettagli

i dossier CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta

i dossier CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA www.freefoundation.com www.freenewsonline.it 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta 316 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA 4 febbraio 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Per l Italia: i capitali e i redditi da capitali

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

COMMUNITY INVESTING FUND

COMMUNITY INVESTING FUND COMMUNITY INVESTING FUND PROSPETTO INFORMATIVO SEMPLIFICATO Giugno 2009 Prospetto pubblicato mediante deposito presso l Archivio Prospetti della Consob in data 13 novembre 2009 Il presente Prospetto è

Dettagli

RISOLUZIONE N. 61/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 61/E QUESITO RISOLUZIONE N. 61/E Roma, 31 maggio 2011 OGGETTO: Interpello - ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Applicazione dell imposta sostitutiva ai sensi dell articolo 6 del decreto legislativo 21 novembre

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. Sede sociale in Siena, Piazza Salimbeni, 3 www.mps.it Capitale Sociale: euro 12.484.206.649,08 alla data del

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. Sede sociale in Siena, Piazza Salimbeni, 3 www.mps.it Capitale Sociale: euro 12.484.206.649,08 alla data del BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. Sede sociale in Siena, Piazza Salimbeni, 3 www.mps.it Capitale Sociale: euro 12.484.206.649,08 alla data del 09/07/2014 Cod. Fisc., Part. IVA e n. iscrizione al Registro

Dettagli

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ

MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ Circolare informativa per la clientela Luglio Nr. 1 MODELLI 770/2014 SEMPLIFICATO e ORDINARIO NOVITÀ In questa Circolare 1. Modelli 770/2014 Semplificato e Ordinario 2. Quadri che compongono il 770 3.

Dettagli

PARTE III DEL PROSPETTO INFORMATIVO ALTRE INFORMAZIONI

PARTE III DEL PROSPETTO INFORMATIVO ALTRE INFORMAZIONI PARTE III DEL PROSPETTO INFORMATIVO ALTRE INFORMAZIONI La Parte III del Prospetto d offerta, da consegnare su richiesta all investitore-contraente, è volta a illustrare le informazioni di dettaglio sull

Dettagli

REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20%

REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20% REDDITI DI CAPITALE LE RITENUTE SALGONO AL 20% La tassazione degli altri (interessi) AUSTRIA 25,00% BELGIO 15,00% DANIMARCA 39,00% FINLANDIA 29,00% FRANCIA 25,00% GERMANIA (*) 0,00% GRECIA 10,00% IRLANDA

Dettagli

La nuova fiscalità degli strumenti finanziari Prof. Marco Piazza Avv. Antonio Della Carità

La nuova fiscalità degli strumenti finanziari Prof. Marco Piazza Avv. Antonio Della Carità La nuova fiscalità degli strumenti finanziari Prof. Marco Piazza Avv. Antonio Della Carità 16 gennaio 2012- Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Le novità della riforma e le conferme S.A.F.

Dettagli

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio: disamina dei diversi strumenti a disposizione e criteri di scelta Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del

Dettagli

Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito. Prof. Stefano Mazzocchi

Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito. Prof. Stefano Mazzocchi Imposizione sulle plusvalenze: regimi della dichiarazione, amministrato e gestito. Prof. Stefano Mazzocchi REGIME DELLA DICHIRAZIONE Dal punto di vista soggettivo il regime della dichiarazione, disciplinato

Dettagli

Partecipazioni in società estere a scudo variabile

Partecipazioni in società estere a scudo variabile Focus di pratica professionale di Luca Miele Partecipazioni in società estere a scudo variabile Premessa Una delle fattispecie più frequenti di adesione allo Scudo fiscale riguarda l emersione di partecipazioni

Dettagli

IL MONDO DEI FONDI LUSSEMBURGHESI Operazioni vincenti e nuovi trend

IL MONDO DEI FONDI LUSSEMBURGHESI Operazioni vincenti e nuovi trend Lugano, 20 Gennaio 2015 IL MONDO DEI FONDI LUSSEMBURGHESI Operazioni vincenti e nuovi trend Avv. Oriana Magnano 1 Lugano, 20 Gennaio 2015 IL LUSSEMBURGO UNA SITUAZIONE STRATEGICA 2 Introduzione UNA POSIZIONE

Dettagli

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria

Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del patrimonio e di pianificazione successoria S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Tutela del patrimonio: disamina dei diversi strumenti a disposizione e criteri di scelta Profili fiscali della polizza vita come strumento di protezione del

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita

REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita REGOLAMENTO DELLA GESTIONE SEPARATA Crédit Agricole Vita 1. Denominazione Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, distinta dagli altri attivi detenuti dall impresa di assicurazione,

Dettagli

SGAM Fund - MONEY MARKET (EURO) Comparto di SGAM Fund, Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese

SGAM Fund - MONEY MARKET (EURO) Comparto di SGAM Fund, Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese SGAM Fund - MONEY MARKET (EURO) Comparto di SGAM Fund, Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese PROSPETTO SEMPLIFICATO Settembre 2009 Il presente Prospetto Semplificato

Dettagli

Università di Bologna a.a. 2011-12. finanziarie. Alberto Zanardi

Università di Bologna a.a. 2011-12. finanziarie. Alberto Zanardi Università di Bologna a.a. 2011-12 Economia pubblica CLEF Tassazione delle attività finanziarie Alberto Zanardi Problemi tradizionali nella tassazione delle attività finanziarie in Italia Difficoltà di

Dettagli

si no Imposta estera (in EUR) Interessi (in EUR)

si no Imposta estera (in EUR) Interessi (in EUR) ALLEGATO 7 DICHIARAZIONE DELLE PERSONE FISICHE AI FINI DELLA DETERMINAZIONE DELL IMPOSTA SUGLI INTERESSI PER IL PERIODO DAL AL (ad eccezione degli interessi sui depositi in denaro presso istituti bancari

Dettagli

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione

Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione Indice Prefazione di Emanuele Maria Carluccio Introduzione di Paola Musile Tanzi XI XIII 1 L approccio al mercato private: scelte di posizionamento nel wealth management e modalità di gestione di Paola

Dettagli

INDICE 1 PREMESSA... 3 2 TABELLA INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO ALLEGATO A CIRC. 285 DEL 17 DICEMBRE 2013... 4

INDICE 1 PREMESSA... 3 2 TABELLA INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO ALLEGATO A CIRC. 285 DEL 17 DICEMBRE 2013... 4 GRUPPO BANCA LEONARDO INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO AL 31.12.2013 AI SENSI DELLA CIRCOLARE BANCA D ITALIA N 285/2013 PARTE PRIMA TITOLO III CAPITOLO 2 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 TABELLA INFORMATIVA

Dettagli

Imprese di Famiglia: strumenti per il successo

Imprese di Famiglia: strumenti per il successo Imprese di Famiglia: strumenti per il successo COME AFFRONTARE IL PASSAGGIO GENERAZIONALE & COME DIALOGARE CON LA PROPRIA BANCA NEL 2008 I vantaggi offerti all investitore italiano da una Polizza Assicurativa

Dettagli

Attività finanziarie

Attività finanziarie Attività finanziarie - Regime sostitutivo per i redditi da capitale e le plusvalenze - Base imponibile - Regimi di imposizione alternativi: Risparmio individuale, risparmio amministrato, risparmio individuale

Dettagli

AZ INFINITY LIFE. Private Unit Linked. Giugno 2012

AZ INFINITY LIFE. Private Unit Linked. Giugno 2012 AZ INFINITY LIFE Private Unit Linked Giugno 2012 IL CONTESTO ECONOMICO EUROPEO I DUBBI GENERATI DALLA PAURA Il mio patrimonio oggi è al sicuro? Come cambierà il regime fiscale nel tempo? Come mantenere

Dettagli

Allianz Invest4Life La tua rendita garantita per tutta la vita. Il futuro si fa comodo.

Allianz Invest4Life La tua rendita garantita per tutta la vita. Il futuro si fa comodo. Allianz Invest4Life La tua rendita garantita per tutta la vita. Il futuro si fa comodo. Allianz Invest4Life Per il tuo futuro, mettiti comodo Cos è Anche in pensione, continua a coltivare i tuoi interessi

Dettagli

DEPOSITO TITOLI SCUDO FISCALE

DEPOSITO TITOLI SCUDO FISCALE FOGLIO INFORMATIVO DEPOSITO TITOLI SCUDO FISCALE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Sistema S.p.A. Sede legale e amministrativa Corso Monforte, 20-20122 Milano Telefono +39 02 802801 - Fax +39 02 72093979

Dettagli

AZ INFINITY LIFE Proietta il valore del tuo investimento oltre il tempo. 20 Marzo 2012

AZ INFINITY LIFE Proietta il valore del tuo investimento oltre il tempo. 20 Marzo 2012 AZ INFINITY LIFE Proietta il valore del tuo investimento oltre il tempo 20 Marzo 2012 UNA SOLUZIONE ESCLUSIVA CHE APRE NUOVI ORIZZONTI AZ Infinity Life è l esclusiva polizza vita Unit Linked* che consente

Dettagli

Il quadro RW 2015: le novità del modello

Il quadro RW 2015: le novità del modello Il quadro RW 2015: le novità del modello di Ennio Vial e Vita Pozzi Introduzione Lo scopo del presente intervento è quello di fare il punto sul quadro RW segnalandone soprattutto gli elementi di novità

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO Ottobre 2007

PROSPETTO SEMPLIFICATO Ottobre 2007 Depositato presso la CONSOB in data 11 aprile 2008 Il presente Prospetto Informativo è una traduzione fedele dell'ultimo prospetto approvato dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier del. Lyxor

Dettagli

POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI

POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI POLIZZE VITA CASO MORTE: TASSAZIONE DEI CAPITALI IL CONSULENTE: TUTTO QUELLO CHE C E DA SAPERE L Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare 8/E del 1 aprile 2016 con cui fornisce dei chiarimenti

Dettagli

1.2 D: In caso di rimpatrio giuridico il fiduciante è tenuto a compilare il quadro RW nell anno 2009? E negli anni successivi?

1.2 D: In caso di rimpatrio giuridico il fiduciante è tenuto a compilare il quadro RW nell anno 2009? E negli anni successivi? 1 - RIMPATRIO GIURIDICO 1.1 D: Ai fini di poter effettuare un rimpatrio giuridico di titoli, gli stessi devono essere depositati/intestati alla fiduciaria. È possibile il deposito presso qualunque soggetto

Dettagli

3. QUADRO RM REDDITI SOGGETTI A TASSAZIONE SEPARATA E AD IMPOSTA SOSTITUTIVA

3. QUADRO RM REDDITI SOGGETTI A TASSAZIONE SEPARATA E AD IMPOSTA SOSTITUTIVA 3. QUADRO RM REDDITI SOGGETTI A TASSAZIONE SEPARATA E AD IMPOSTA SOSTITUTIVA Generalità SEZIONE I INDENNITÀ E ANTICIPAZIONI DI CUI ALLE LETTERE D), E), F) DELL ART. 17, DEL TUIR SEZIONE II INDENNITÀ, PLUSVALENZE

Dettagli

Unico 2006 Investimenti e trasferimenti esteri: cosa dichiarare Compilazione del quadro RW

Unico 2006 Investimenti e trasferimenti esteri: cosa dichiarare Compilazione del quadro RW Unico 2006 Investimenti e trasferimenti esteri: cosa dichiarare Compilazione del quadro RW a cura di Roberta De Pirro e Federica Lorusso- Studio Sciumé e Associati roberta.depirro@sciume.net; federica.lorusso@sciume.net

Dettagli

CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA. a cura di Renato Brunetta

CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA. a cura di Renato Brunetta 4 CONVENZIONI FISCALI CON LA SVIZZERA 28 novembre 2011 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Per l Italia I capitali e i redditi da capitali detenuti in Svizzera da cittadini residenti in Italia

Dettagli

La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014

La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014 La Tassazione dei Dividendi percepiti nel 2014 Come noto gli artt. 3 e 4 del D.L. n. 66/2014 hanno modificato la tassazione dei redditi di natura finanziaria innalzandone l aliquota dal 20% al 26%, fatta

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

Modulo RW Aspetti generali

Modulo RW Aspetti generali Modulo RW Aspetti generali Sono tenuti agli obblighi di monitoraggio: - le persone fisiche; - gli enti non commerciali; - le società semplici e soggetti equiparati; residenti in Italia. In tale ambito

Dettagli

Articolo 7 (Modifiche alla disciplina delle Imposte sul Valore delle Attività Finanziarie all Estero (IVAFE) - Caso EU Pilot 5095/13/TAXU)

Articolo 7 (Modifiche alla disciplina delle Imposte sul Valore delle Attività Finanziarie all Estero (IVAFE) - Caso EU Pilot 5095/13/TAXU) Articolo 7 (Modifiche alla disciplina delle Imposte sul Valore delle Attività Finanziarie all Estero (IVAFE) - Caso EU Pilot 5095/13/TAXU) L articolo 7, apportando modifiche all articolo 19 del D.L. n.

Dettagli

Prospetto Semplificato datato Dicembre 2011

Prospetto Semplificato datato Dicembre 2011 BPVN STRATEGIC INVESTMENT FUND è una Società d investimento a capitale variabile autorizzata ai sensi della Parte I della Legge lussemburghese del 17 dicembre 2010 Con sede legale in: 26, Boulevard Royal

Dettagli

FARAD INTERNATIONAL. Best practice in Italia nel Private Insurance. Broker Lussemburghese specializzato nel Private Insurance

FARAD INTERNATIONAL. Best practice in Italia nel Private Insurance. Broker Lussemburghese specializzato nel Private Insurance PRIVATE INSURANCE FARAD INTERNATIONAL Broker Lussemburghese specializzato nel Private Insurance Collaborazione con oltre 20 Compagnie Assicurative Internazionali in 4 giurisdizioni diverse Autorizzazione

Dettagli

La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013

La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 6 14 GENNAIO 2014 La certificazione dei dividendi corrisposti nel 2013 Copyright 2014 Acerbi

Dettagli

RIFORMA DELLA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE

RIFORMA DELLA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE RIFORMA DELLA TASSAZIONE DELLE RENDITE FINANZIARIE L articolo 2 del decreto legge 13 agosto 2011 n. 138, convertito, con modificazioni, nella legge 14 settembre 2011 n. 148, concernente ulteriori misure

Dettagli

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO

NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO Circolare informativa per la clientela n. 14/2010 del 10 giugno 2010 NOVITÀ MODELLI 770/2010 SEMPLIFICATO e ORDINARIO In questa Circolare 1. Modelli 770/2010 Semplificato e Ordinario 2. Principali novità

Dettagli

Indice. Prefazione, di Victor Uckmar. Introduzione 1

Indice. Prefazione, di Victor Uckmar. Introduzione 1 Indice Prefazione, di Victor Uckmar xv Introduzione 1 1. I redditi di natura nanziaria nel sistema tributario italiano 9 1. Cenni sull evoluzione del concetto di reddito durante la vigenza dell imposta

Dettagli

RISOLUZIONE N. 167/E. Roma, 21 aprile 2008. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 167/E. Roma, 21 aprile 2008. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 167/E Roma, 21 aprile 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello -ART.11, legge 27 luglio 2000, n.212.- Applicabilità della Convenzione dello Stato di

Dettagli

Fisco e Tributi. Newsletter luglio 2014. Aumento della tassazione delle rendite finanziarie

Fisco e Tributi. Newsletter luglio 2014. Aumento della tassazione delle rendite finanziarie Fisco e Tributi Aumento della tassazione delle rendite finanziarie Aumento della tassazione delle rendite finanziarie Dal 1 luglio è stata modificata l aliquota di tassazione dei redditi di natura finanziaria.

Dettagli

RISPARMIO: LE NOVITÀ FISCALI COSA SAPERE SU INVESTIMENTI E DEPOSITO TITOLI

RISPARMIO: LE NOVITÀ FISCALI COSA SAPERE SU INVESTIMENTI E DEPOSITO TITOLI RISPARMIO: LE NOVITÀ FISCALI COSA SAPERE SU INVESTIMENTI E DEPOSITO TITOLI 27% Risparmio: Le novità fiscali 12,5% 20% Cosa sapere su investimenti e deposito titoli INDICE 1. Le imposte dirette Cosa cambia?

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle Entrate

Chiarimenti Agenzia delle Entrate Chiarimenti Agenzia delle Entrate 1. Nuova misura dell'imposta sostitutiva sui risultati di gestione. La legge di stabilità del 2015 ha aumentando l'aliquota dell'imposta sostitutiva delle imposte sui

Dettagli

Z INVEST. L investimento garantito.

Z INVEST. L investimento garantito. L investimento garantito. Il Gruppo Zurich. Il Gruppo Zurich. Oltre 135 anni di esperienza assicurativa. Zurich è una compagnia assicurativa con sede a Zurigo, che offre servizi assicurativi e finanziari

Dettagli

RISOLUZIONE N. 101/E

RISOLUZIONE N. 101/E RISOLUZIONE N. 101/E Direzione Centrale Normativa Roma, 19 novembre 2014 OGGETTO: Consulenza giuridica ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 SOSTITUTO D IMPOSTA - CESSIONE QUOTE FONDI MOBILIARI

Dettagli

Università di Bologna Scuola di Economia, Management e Statistica Corso di laurea CLEF. Economia pubblica a.a. 2013-14

Università di Bologna Scuola di Economia, Management e Statistica Corso di laurea CLEF. Economia pubblica a.a. 2013-14 Università di Bologna Scuola di Economia, Management e Statistica Corso di laurea CLEF Economia pubblica a.a. 2013-14 (8 crediti, 60 ore insegnamento) Tassazione delle attività finanziarie Alberto Zanardi

Dettagli