L ecommerce B2c in Italia: si può fare di più

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ecommerce B2c in Italia: si può fare di più"

Transcript

1 L ecommerce B2c in Italia: si può fare di più Risultati della Ricerca 2007 dell Osservatorio B2c Netcomm - School of Management del Politecnico di Milano Giugno 2007

2 Prefazione Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, aderente a Aitech-Assinform Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, presenta il suo secondo rapporto sull ecommerce B2c. Anche quest anno la capillarità e la profondità dell indagine, svolta con grande attenzione dal gruppo di lavoro Netcomm-School of Management, permette di poter valutare i fattori di successo e le criticità di questo comparto in Italia. Lo scenario internazionale ci dimostra come l ecommerce abbia svolto un ruolo di vero acceleratore per le economie nelle quali ha avuto il suo maggiore sviluppo, aprendo nuovi sbocchi per l occupazione e rilanciando importanti settori della produzione e del commercio in mercati prima di allora inaccessibili. Lo sviluppo del commercio elettronico è quindi un fattore di progresso irrinunciabile per il nostro Paese. Le maggiori imprese italiane, tranne alcune eccezioni, non hanno ancora avviato attività strutturate di commercio elettronico.le ragioni sono da ricercare sia nella mentalità delle imprese, legate ad un approccio commerciale tradizionale, sia nel fatto che i consumatori italiani solo negli ultimi due-tre anni hanno sposato con convinzione questa modalità di acquisto. La scarsa domanda interna non ha stimolato gli imprenditori italiani, come invece è avvenuto in molti paesi dell Unione Europea e negli USA. Anche quest anno il commercio elettronico ha una crescita importante (circa il 30%), insufficiente però ad avvicinarci agli altri paesi europei. Anche il livello di export che passa attraverso questo canale (circa il 17% del fatturato totale) non è sufficiente ad accompagnare lo sviluppo del nostro commercio estero, con ripercussioni negative sullo sviluppo della nostra bilancia commerciale. Il ritardo con cui i consumatori e le imprese italiane stanno sfruttando il potenziale del commercio elettronico nelle proprie strategie multicanale avrà un sicuro impatto negativo sullo sviluppo competitivo del nostro Paese. In questo contesto, Netcomm si pone l obiettivo di sostenere lo sviluppo di questo settore rimuovendo i vincoli culturali e strutturali che ne condizionano la crescita: stimolando la collaborazione tra le imprese; promuovendo tutte le iniziative volte alla conoscenza e alla diffusione delle tematiche, dei servizi e delle tecnologie connesse al commercio elettronico; operando presso i media per una corretta informazione sull ecommerce; operando presso le istituzioni per ottenere contributi e agevolazioni mirati. Il rapporto ecommerce B2c 2007 Netcomm - School of Management del Politecnico di Milano vuole essere uno strumento per favorire e facilitare l affermarsi del commercio elettronico in Italia, come elemento imprescindibile della strategia di impresa del 21 secolo. Roberto Liscia 1

3

4 Indice pagina Prefazione di Roberto Liscia 1 Introduzione di Umberto Bertelè e Andrea Rangone 9 Executive Summary di Alessandro Perego e Giovanni Toletti Il mercato 13 La dinamica delle vendite 13 I principali comparti merceologici 13 La dinamica del numero di ordini 15 La concentrazione 16 Multicanale e Pure Player 18 Imprese tradizionali e Dot Com 18 I mercati di sbocco I pagamenti, le frodi e i reclami 21 Le modalità di pagamento 21 Le frodi 23 Le misure di prevenzione dalle frodi sulle carte di credito 25 I reclami I principali comparti 29 Turismo 30 Informatica ed elettronica di consumo 39 Assicurazioni 43 Abbigliamento 47 Editoria, musica ed audiovisivi 51 Gli altri comparti Lo scenario internazionale 63 Gli USA 63 L Europa Occidentale 64 Il confronto Italia-Estero Lo scenario dell ecommerce in Italia 69 Le possibili criticità 69 Le criticità reali 69 I falsi miti 71 La criticità numero uno: il valore dell offerta 72 Nota Metodologica 75 Il Gruppo di Lavoro 77 3

5

6 Indice Figure pagina Figura 1.1 La dinamica del mercato Figura 1.2 La distribuzione delle vendite per comparto merceologico ( ) 14 Figura 1.3 La dinamica del mercato per comparto merceologico ( ) 15 Figura 1.4 La distribuzione degli ordini per comparto merceologico ( ) 16 Figura 1.5 Il valore medio degli ordini per comparto merceologico ( ) 16 Figura 1.6 La concentrazione del mercato complessivo ( ) 17 Figura 1.7 La concentrazione nei diversi comparti merceologici (2007) 17 Figura 1.8 La distribuzione delle vendite tra operatori Multicanale e Pure Player ( ) 18 Figura 1.9 La distribuzione delle vendite tra imprese Tradizionali e Dot Com ( ) 19 Figura 1.10 Il valore assoluto delle vendite all estero ( ) 20 Figura 1.11 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco ( ) 20 Figura 1.12 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco nei diversi 20 comparti (2007) Figura 2.1 La distribuzione delle vendite per modalità di pagamento ( ) 21 Figura 2.2 La distribuzione delle vendite per modalità di pagamento nei diversi 22 comparti (2007) Figura 2.3 L incidenza sul transato e il valore delle frodi online in Italia (2007) 23 Figura 2.4 L incidenza delle frodi sul transato online nei diversi comparti 24 merceologici ( ) Figura 2.5 Il grado di diffusione e la percezione di efficacia delle principali misure di 26 prevenzione Figura 2.6 L incidenza sul transato e il valore dei reclami online in Italia (2007) 27 Figura 2.7 L incidenza dei reclami sul transato online nei diversi comparti 28 merceologici ( ) Figura 3.1 L incidenza dell ecommerce B2c ed il mercato potenziale nei principali 29 comparti ( ) Figura 3.2 L ecommerce B2c nel comparto del Turismo 31 Figura 3.3 L ecommerce B2c nel comparto dell Informatica ed elettronica di consumo 40 Figura 3.4 L ecommerce B2c nel comparto delle Assicurazioni 44 Figura 3.5 L ecommerce B2c nel comparto dell abbigliamento 48 Figura 3.6 L ecommerce B2c nel comparto dell abbigliamento 52 Figura 4.1 I valori dell ecommerce e i tassi di crescita nei principali mercati mondiali 65 Figura 4.2 La simulazione della crescita del mercato ecommerce: Italia e Francia a confronto 65 Figura 4.3 La simulazione della crescita del tasso di penetrazione: Italia e Francia a confronto 66 Figura 4.4 I tassi di penetrazione: confronto con Europa e USA 66 Figura 4.5 I driver di mercato: confronto con Francia e UK 67 Figura 4.6 Il peso dei comparti e il paniere dell ecommerce: confronto con Europa e USA 67 Figura 5.1 La presenza degli operatori della distribuzione moderna in ambito Food 70 Figura 5.2 La presenza degli operatori della distribuzione moderna in ambito non Food 70 5

7

8 Indice Box pagina Box 3.1 Box 3.2 Box 3.3 Box 3.4 Box 3.5 Box 3.6 Box 3.7 Box 3.8 Box 3.9 Box 3.10 Box 3.11 Box 3.12 Box 3.13 Box 3.14 Box 3.15 Box 3.16 Box 3.17 Box 3.18 Box 3.19 Box 3.20 Box 3.21 Box 3.22 Box 3.23 Box 3.24 Box 3.25 Box 3.26 Box 3.27 Box 3.28 Box 3.29 Box 3.30 Box 3.31 Box 3.32 Box 3.33 Box 3.34 Box 3.35 Box 3.36 Box 3.37 Box 3.38 Box 3.39 Box 3.40 Box 3.41 Box 3.42 Box 3.43 Box 3.44 Box 3.45 Box 3.46 Box 3.47 Box 3.48 Air Dolomiti 32 Alitalia 33 Air One 33 Expedia 33 ITWG 34 KLM 34 lastminute.com 34 Lufthansa 35 Meridiana 35 OctopusTravel 36 Opodo 36 Todomondo 37 Travelante 37 Trenitalia 37 Tui.it 38 Hapag-Lloyd Express/TUIfly 38 Venere 39 Volagratis 39 eprice 41 Euronics 41 Monclick 42 Mr.Price 42 Mediamarket 43 6sicuro 44 Direct Line 45 Europ Assistance 45 Genertel 46 Genialloyd 46 Linear 47 Born4shop 49 BuyVip 49 GlamOnWeb 50 Mandarina Duck 50 Thegigastore 50 Yoox 51 Bol 53 Hoepli.it 53 Ibs.it 54 Panini 54 Unilibro 55 Buy.it 56 Charta 57 D-Mail 57 Ducati.com 58 Ebay.it 58 Esperya 58 FerrariStore.com 59 Italianflora 59 7

9 Box 3.49 Box 3.50 Box 3.51 Box 3.52 Box 3.53 Saninforma 60 TicketOne.it 60 Vodafone 61 Weekendafirenze 61 Wineshop.it 62 8

10 Introduzione Siamo giunti al settimo Rapporto dell Osservatorio permanente sull ecommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, il secondo realizzato in collaborazione con Netcomm, il consorzio dell ecommerce italiano. Il settore continua la sua crescita più 30% rispetto al 2006 che porterà il valore del mercato a superare i 5,3 miliardi di, cifra considerevole in valore assoluto, ma ancora poco significativa (1% circa) in termini di incidenza sul totale retail italiano e notevolmente inferiore a quella fatta registrare dai mercati europei più evoluti come UK, Germania e Francia. Riteniamo che la principale causa della situazione attuale sia un sistema dell offerta ancora non adeguatamente sviluppato, come testimoniato dai seguenti dati: i servizi valgono due terzi del mercato e il Turismo da solo rappresenta la metà del valore dell ecommerce complessivo, diversamente da quanto accade nei principali paesi occidentali, dove i prodotti pesano nel complesso per oltre il 50%; gli operatori Dot Com realizzano la metà delle vendite online nel nostro Paese, dato di per sé positivo se non fosse testimonianza di una scarsa presenza online delle imprese tradizionali ; più di tre quarti del mercato è rappresentato dai primi 20 operatori (18 nell ambito dei servizi e solo due nell ambito dei prodotti). Per sostenere e rilanciare la crescita dell ecommerce nel nostro Paese, occorre imparare a fare leva sia sui differenziali competitivi propri del canale online sia sfruttare appieno le potenzialità della multicanalità. La Grande Distribuzione e i principali operatori del Made in Italy (lusso, moda, alimentare) sono tenuti a giocare una partita online ben più significativa nei prossimi anni. Umberto Bertelè Andrea Rangone 9

11

12 Executive Summary Lo stato di salute dell ecommerce B2c italiano è ben rappresentato da due insiemi di dati apparentemente contraddittori. Secondo una prima prospettiva assoluta, il valore dell ecommerce in Italia supererà nel 2007 i 5,3 miliardi di, +30% rispetto al 2006, proseguendo una corsa che lo vede crescere, da sempre, a tassi superiori rispetto agli USA e alla media europea. Il comparto del Turismo rappresenterà nel 2007 quasi il 50% dell intero ecommerce italiano con un transato complessivo di circa 2,6 miliardi di distribuito in modo non omogeneo 61%, 32% e 7% rispettivamente nei tre tradizionali comparti che caratterizzano questo settore: biglietti di trasporto, prenotazioni di hotel e pacchetti viaggio. L Informatica ed elettronica di consumo raggiungerà un transato di quasi 500 milioni di, con una quota pari al 9% del totale B2c italiano, rappresentando così il secondo comparto dell ecommerce ed il primo nella vendita di prodotti. Seguiranno in ordine di incidenza sul transato: le Assicurazioni (8%), l Abbigliamento (3%), l Editoria, musica ed audiovisivi (3%). I settori con i più consistenti tassi di crescita rispetto al 2006 saranno l Abbigliamento e il Turismo, entrambi con un incoraggiante +40%. Il transato complessivo crescerà soprattutto per un forte incremento del valore medio dell ordine (da 212 a 245 ) a conferma che aumenta la fiducia di chi acquista online. Anche nel 2007 i primi 20 operatori del mercato (18 dei quali nei settori di servizio e addirittura 12 operanti nel Turismo) cresceranno a tassi superiori alla media del mercato arrivando a coprire il 77% del mercato contro il 75% circa del Continua un fenomeno tutto italiano di crescita della rilevanza delle aziende Dot Com (nate per operare online) a discapito delle aziende tradizionali che nel 2007 raggiungeranno quota 50% del mercato grazie alle ottime prestazioni delle agenzie di viaggio online e di alcuni operatori nel comparto dell Abbigliamento. Le vendite all estero dei siti di ecommerce italiani grazie in particolare alle prenotazioni alberghiere e all Abbigliamento continueranno ad aumentare in valore assoluto e toccheranno nel 2007 quota 900 milioni di, con una crescita di oltre il 20% rispetto al Percentualmente le vendite oltre confine rappresenteranno il 17% del mercato, quota sostanzialmente in linea con quanto registrato nel Si conferma, pur con ovvie differenze nei diversi comparti, la dominanza degli strumenti di pagamento a distanza (coma carta di credito o Paypal) che vengono utilizzati nell 80% delle transazioni a valore. Va inoltre segnalata la drastica riduzione delle frodi che si finalizzano online, già basse nel 2006, che scenderanno del 50% nel 2007 fino a rappresentare un piccolo 0,2% del totale dell ecommerce. Vi è però una seconda prospettiva relativa, meno piacevole. Il valore dell ecommerce in Italia, che rappresenta ancora meno dell 1% del totale delle vendite retail ai consumatori finali, è pari a un decimo rispetto all ecommerce in Inghilterra, un sesto rispetto alla Germania ed un terzo rispetto alla Francia. Il divario rispetto a questi paesi - in termini di valore assoluto dell ecommerce e anche di penetrazione percentuale rispetto al totale delle vendite ai consumatori finali - continua inesorabilmente ad aumentare. 11

13 Executive Summary Quali sono i fattori che spiegano una penetrazione dell ecommerce in Italia ancora largamente al di sotto rispetto a quanto accade in molti altri paesi occidentali? Sono molte le motivazioni usualmente addotte: dai limiti strutturali dell Italia penetrazione di Internet e della banda larga, costi della logistica distributiva alle attitudini degli Italiani forte diffidenza verso l utilizzo della carta di credito online, scarsa propensione all acquisto a distanza fino alla oggettiva difficoltà nel vendere online talune tipologie di prodotti. Alcune di queste motivazioni sono vere e altre si rivelano dei falsi miti alla prova dei numeri. In questo quadro manca tuttavia, a nostro avviso, la motivazione principale. Un sistema dell offerta che fatica a rinnovarsi, a proporre modelli di business innovativi, a sfruttare sapientemente la multicanalità. Gli operatori dell ecommerce in Italia sono sempre i soliti noti nei top 20 vi sono ridotte variazioni di anno con anno con pochissimi nuovi ingressi autorevoli. La grande distribuzione, nonostante qualche caso isolato nell Informatica ed elettronica di consumo e nell arredamento, continua ad essere poco presente. Per sostenere una crescita più marcata occorrerebbero più spalle e soprattutto spalle larghe. È proprio sulla capacità di innovazione, anche in ottica di multicanalità, che si gioca il futuro dell ecommerce italiano. Ed è su questo aspetto che intendiamo concentrare le prossime attività di ricerca. Alessandro Perego Giovanni Toletti 12

14 1. Il mercato La dinamica delle vendite Il mercato italiano dell ecommerce B2c raggiungerà nel 2007 i 5,3 miliardi di 1, con una crescita rispetto al 2006 del 30% circa (cfr. Figura 1.1). Benché in linea con quella europea e superiore a quella statunitense (cfr. Capitolo 4), la crescita nel nostro Paese si colloca, per la prima volta in sette anni, al di sotto del 40%. A nostro avviso sono due le concause principali di questo andamento. In primis vi sono alcuni limiti strutturali la diffidenza verso gli strumenti di pagamento online, i costi elevati della logistica, la scarsa propensione degli italiani agli acquisti a distanza, ecc. (cfr. Capitolo 5) che non sono ancora stati superati nel nostro Paese. In secondo luogo, il contributo alla crescita continua ad essere molto diverso a seconda dei settori e della tipologia di attori. È ancora il Turismo che insieme all Abbigliamento è l unico comparto a crescere con tassi in linea con quelli degli ultimi anni a trainare la crescita dell ecommerce italiano, mentre continua ad essere limitata la presenza online della grande distribuzione in tutti i settori di prodotto. 1 Tale valore misura le (i) vendite (ii) di prodotti e servizi (iii) effettuate via Internet (iv) esclusivamente da siti italiani (v) verso i consumatori finali (sia italiani che stranieri). Per approfondimenti si faccia riferimento alla nota metodologica. * dati stimati +30% Figura 1.1 La dinamica del mercato % +42% +72% 5.328* mln di % tasso medio annuo 711 mln di +63% mln di mln di mln di mln di * I principali comparti merceologici Il Turismo, come mostrato dalla distribuzione delle vendite per comparto merceologico (cfr. Figura 1.2. e 1.3), rappresenterà nel 2007 quasi la metà dell intero mercato online con un transato di 2,6 miliardi di. Nonostante il buon andamento rispetto a tutti gli altri settori, anche il Turismo vede una riduzione del tasso di crescita che, da oltre il 50% annuo fatto registrare nel 2006, passerà al 40% circa nel All interno del comparto continua a crescere con tassi molto sostenuti (oltre il 50%) la prenotazione di hotel. Bene anche i pacchetti viaggio, mentre rallentano i trasporti, la cui crescita appare in linea con 13

15 Capitolo 1 Il mercato quella dell intero ecommerce italiano. Al secondo posto per incidenza sul transato troviamo l Informatica e l elettronica di consumo che chiuderà il 2007 non lontano dal mezzo miliardo di. Un tasso di crescita vicino al 20%, un po in calo rispetto all anno precedente, ridurrà il peso di questo comparto al 9% contro il 10% del Al terzo posto si confermano le Assicurazioni, che rappresenteranno l 8% del mercato, con un tasso di crescita un po più blando rispetto alla media dell ecommerce italiano (più 15% rispetto al 2006). L Abbigliamento supererà nel 2007 i 150 milioni di, con una crescita rispetto al 2006 del 40% circa. Questo è uno dei comparti in cui si avvertono i più significativi segnali di cambiamento, con il 2007 che dovrebbe segnare l ingresso di alcune importanti case di moda. L Editoria, musica ed audiovisivi sembra crescere a due velocità. Da un lato i libri hanno vendite in buona crescita, dall altro, musica ed audiovisivi denotano una certa difficoltà. Ne deriva una crescita del 20% circa che però è sufficiente a mantenere il comparto intorno al 3% del valore dell ecommerce. Anche se con tassi modesti (più 15% rispetto al 2006), il Grocery torna a crescere. Le buone performance dell azienda leader hanno più che compensato le perdite causate dalle chiusure o dai pesanti ridimensionamenti degli altri player. Gli altri settori (Alimentare non grocery, Oggetti artigianali e artistici, Ricariche telefoniche e cellulari, Ticketing, Auto e moto, Piante e fiori, ecc.) riducono il loro peso dal 28 al 27% con una buona crescita sia di ebay che delle Ricariche telefoniche e del Ticketing (inteso come biglietteria per eventi), anche se leggermente inferiore alla media del mercato. La vendita di servizi, per effetto congiunto delle performance sopra la media del Turismo e sotto la media di quasi tutti i comparti di prodotto, rappresenteranno nel 2007 il 65% del mercato complessivo, ancora in crescita rispetto al 63% del Figura 1.2 La distribuzione delle vendite per comparto merceologico ( ) 343 mln di 37% 710 mln di 32% mln di 29% mln di 25% mln di 26% mln di 28% mln di 27% * dati stimati Altro (prevendita biglietti, ricariche telefoniche, C2c, collezionismo, preziosi, auto-moto, fiori, ecc.) 9% 20% 18% 14% 12% 12% 11% 1% 3% 3% 9% 10% 1% 3% 3% 8% 9% Grocery Abbigliamento Editoria, Mus. e Audio Assicurazioni Informatica ed Elettronica 31% 14% 19% 17% 15% 27% 40% 43% 46% 49% Turismo * 14

16 Il mercato Capitolo 1 Figura 1.3 * dati stimati mln di mln di Altro (prevendita biglietti, ricariche telefoniche, collezionismo, preziosi, auto-moto, fiori, ecc.) La dinamica del mercato per comparto merceologico ( ) 711 mln di mln di mln di mln di * Grocery Abbigliamento Editoria, Mus. e Audio Assicurazioni Informatica ed Elettronica Turismo La dinamica del numero di ordini Nel 2007 si evaderanno quasi 16 milioni di ordini contro i 14 milioni del 2006, con una crescita del 14% circa (cfr. Figura 1.4). Il valore medio dello scontrino raggiungerà i 245, in crescita del 10% circa rispetto al 2006 (cfr. Figura 1.5). Da questa analisi abbiamo preferito escludere la quota di ordini relativi alla categoria Altro in quanto comprensiva di una pletora di comparti e microcomparti per i quali i dati sul numero di ordini e sul valore medio sono di difficile interpretazione. Oltre la metà degli ordini è da imputarsi al Turismo, che si colloca al primo posto anche in questa classifica. L Editoria, benché valga solo il 4% del mercato a valore (escludendo la categoria Altro), si colloca al primo posto tra i comparti di prodotto, con quasi un terzo degli ordini evasi. Al terzo posto troviamo l Informatica ed elettronica di consumo con circa 2 milioni di ordini. A seguire gli altri comparti con valori inferiori al milione di ordini. La crescita dello scontrino medio, a nostro avviso, va interpretata positivamente perché mette in luce una maggiore fiducia ed una maggiore propensione all acquisto via Internet almeno da parte di coloro che già acquistano online. Lo scontrino medio aumenta in tutti i comparti ad esclusione di quello dell Editoria, dove l elevata frequenza di campagne promozionali tende a mantenere basso il valore medio dell ordine. 15

17 Capitolo 1 Il mercato Figura 1.4 La distribuzione degli ordini per comparto merceologico ( ) 10.2 mln +47% ,56 14 mln % 15.9 mln Grocery Abbigliamento Assicurazioni Informatica ed Elettronica * dati stimati Editoria, Mus. e Audio Turismo 5, * Figura 1.5 Il valore medio degli ordini per comparto merceologico ( ) (dati stimati) Valore medio dell ordine esclusa la categoria Altro (2007) 221 (2005) 212 (2006) Assicurazioni Turismo Informatica Abbigliamento Grocery Editoria, ed Elettronica Mus. e Aud. La concentrazione Anche nel 2007 i primi 20 operatori del mercato hanno continuato a crescere a tassi superiori alla media, tendenza che ha da sempre caratterizzato l evoluzione dell ecommerce nel nostro Paese. Come conseguenza la quota di mercato dei primi 20 operatori salirà nel 2007 al 77% contro il 75% circa fatto registrare nel 2006 (cfr. Figura 1.6). Vi sono tuttavia alcune novità in relazione alla composizione dei top 20, a seguito di una crescita sopra la media di molte iniziative del comparto turistico che hanno quindi scalzato i merchant appartenenti ai comparti di prodotto. Sono ben 18 su 20 gli operatori appartenenti all ambito servizi e, più in particolare, 12 provengono dal Turismo, 5 dalle Assicurazioni e 1 dalle Ricariche telefoniche. I restanti due player sono ebay e Yoox, leader nell Abbigliamento. Tra i top 20 non vi è nemmeno un operatore della grande distribuzione a ulteriore testimonianza di un ancora limitato commitment delle poche insegne presenti. I top 20 si dividono equamente tra Dot Com e imprese tradizionali. Tra le Dot Com abbiamo prevalentemente merchant Pure Player (come ad esempio ebay, Expedia, lastminute.com, Yoox), ma anche operatori a distanza (è il caso di alcune compagnie low-cost). 16

18 Il mercato Capitolo 1 Tra le imprese tradizionali abbiamo sia gli operatori compositi (tra cui gli operatori del trasporto tradizionale quali ad esempio Alitalia, Trenitalia, Meridiana, Airone) che gli operatori della vendita a distanza (le compagnie di assicurazione con un modello di vendita diretto). * dati stimati Figura 1.6 La concentrazione del mercato complessivo ( ) 36% 30% 29% 28% 25% 23% Altri 64% 70% 71% 72% 75% 77% Top * Analizzando la concentrazione nei diversi settori merceologici (cfr. Figura 1.7) ritroviamo al primo posto le Assicurazioni (con il 97% del mercato appannaggio dei top5) seguite dal Grocery, dove il leader di mercato aumenta il suo peso rispetto ai follower. Abbiamo poi la categoria Altro con l 85% in mano ai top5, dove ebay e i leader della vendita di Ricariche telefoniche e del Ticketing incrementano il loro peso relativo. Segue l Abbigliamento con l 81% del mercato ai top 5, in cui le ottime performance di Yoox spiegano buona parte dell elevato tasso di concentrazione. Il comparto con il minore grado di concentrazione rimane quello dell Informatica ed elettronica di consumo, grazie anche alla buona crescita di molti operatori di secondo piano. Figura % 3% 10% 15% 19% L asse orizzontale misura l incidenza percentuale delle vendite sui singoli settori merceologici La concentrazione nei diversi comparti merceologici (2007) 41% 47% 62% Altri operatori 97% 90% 85% 81% 59% 53% 38% Top 5 0% 8% 1% 27% 3% 49% 3% 9% Assicurazioni Grocery Altro Abbigliamento Turismo Editoria, Mus. e Aud. Informatica ed Elettronica 17

19 Capitolo 1 Il mercato Multicanale e Pure Player Prosegue la crescita degli operatori Pure Player (ossia coloro che operano esclusivamente attraverso il canale online) che chiuderanno il 2007 con oltre il 53% del mercato contro il 51% del 2006 (cfr. Figura 1.8), prevalentemente grazie agli ottimi risultati degli operatori nel settore turistico, tra cui le principali agenzie di viaggio online (Expedia, lastminute. com, edreams) e i portali di hotel (Venere). Nei comparti di prodotto troviamo solo qualche caso isolato che cresce con tassi superiori alla media, tra cui citiamo Yoox e alcune nuove iniziative sempre nel comparto dell abbigliamento come Born4shop e Buyvip. Continuano a perdere quota di mercato gli operatori Multicanale, a causa prevalentemente della crescita inferiore rispetto alla media degli operatori con modello di vendita a distanza, compagnie assicurative dirette in primis. Mantengono invece pressoché invariato il loro peso gli operatori compositi (quelli cioè che integrano diversi canali di vendita, tra cui l online) grazie ad una crescita in linea con quella del mercato di tutte le principali compagnie di trasporto tradizionali (sia aeree che ferroviarie). Riducono infine leggermente il loro peso, pur rimanendo nell intorno del 13%, gli operatori che coniugano il canale online con la loro rete di punti di vendita fisici (tra cui la grande distribuzione). Figura 1.8 La distribuzione delle vendite tra operatori Multicanale e Pure Player ( ) 6% 35% 9% 24% 13% 18% 17% 16% 19% 13% 19% 13% Composito Store * dati stimati Totale Multi-Canale 47% 22% 31% 34% 23% 17% 15% Distanza 37% 36% 35% 44% 51% 53% Pure Player * Imprese tradizionali e Dot Com Analizziamo quindi la distribuzione delle vendite in funzione della tipologia di impresa (Figura 1.9), distinguendo tra Dot Com (ossia imprese nate per operare su Internet) e Imprese Tradizionali e queste ultime tra imprese commerciali (di prodotti o servizi), imprese che offrono servizi e imprese produttrici (di prodotti). Proseguono anche nel 2007 la loro crescita le Dot Com che raggiungeranno quota 50% del mercato grazie alla crescita sopra la media delle agenzie di viaggio online (tipicamente Dot Com Pure Player) e di alcuni operatori nel comparto dell Abbigliamento. Tendenzialmente stazionarie le imprese tradizionali produttrici e commerciali, che fanno registrare una crescita in linea con quella dell ecommerce nel suo complesso, mentre perdono terreno le imprese produttrici di servizi a causa della crescita decisamente inferiore alla media delle compagnie assicurative. 18

20 Il mercato Capitolo 1 11% 14% 8% 9% 4% 10% 4% 9% 3% 8% 3% 8% Trad. produttrice Trad. commerciale * dati stimati Totale imprese Tradizionali Figura 1.9 La distribuzione delle vendite tra imprese Tradizionali e Dot Com ( ) 41% 47% 51% 44% 41% 39% Trad. servizi 50% 34% 36% 35% 43% 48% 50% Dot Com * I mercati di sbocco Le vendite all estero dei siti di ecommerce italiani continuano ad aumentare in valore assoluto e toccheranno nel 2007 quota 900 milioni di, con una crescita di oltre il 20% rispetto al 2006 (cfr. Figura 1.10). Percentualmente le vendite oltre confine rappresentano il 17% del mercato, quota sostanzialmente in linea con quanto registrato nel 2006 (cfr. Figura 1.11). Quasi un quinto dell intero valore dell ecommerce B2c viene quindi generato all estero e, più specificamente, in tre mercati principali: l Unione Europea, gli Stati Uniti e il Giappone. Analizzando il fenomeno per ciascun comparto merceologico (cfr. Figura 1.12), si nota la rilevanza dell export nel nei settori del Turismo e dell Abbigliamento. Nel primo caso stanno giocando un ruolo da protagonisti sia i portali di hotel, con Venere in pole position, che gli operatori del trasporto tradizionale, Alitalia in primis. Nell Abbigliamento il risultato è conseguito grazie ad una spiccata propensione all export di quasi tutti gli operatori (tra cui Yoox, GlamOnWeb e thegigastore). Bene anche il Made in Italy sia per le vendite di merchandising (Ferrari e Ducati) che per le vendite di prodotti tipici (vino e alimentari). Il mercato estero potrebbe costituire una grande opportunità di sviluppo per l ecommerce B2c italiano, facendo leva sul prestigio, la qualità e l originalità del made in Italy. Sono per altro ancora molte le potenzialità inespresse a causa di ostacoli di varia natura. In primis vi sono gli impedimenti di natura logistica e commerciale costo delle spedizioni e necessità in molti casi di predisporre una struttura di supporto locale sopratutto per gli operatori di dimensioni contenute. In secondo luogo vi sono ostacoli di natura legislativa, più o meno forti a seconda del mercato considerato. Ne citiamo uno per tutti: se si vogliono vendere alcolici negli Stati Uniti è necessaria una licenza diversa per ciascuno dei 50 stati. 19

21 Capitolo 1 Il mercato Figura 1.10 Il valore assoluto delle vendite all estero ( ) * dati stimati 740 mln di 900 mln di 142 mln di 185 mln di 240 mln di 370 mln di * Figura 1.11 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco ( ) 20% 16% 12% 13% 18% 17% * dati stimati Estero 80% 84% 88% 87% 82% 83% Italia * Figura 1.12 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco nei diversi comparti (2007) 100% 37% L asse orizzontale misura l incidenza percentuale delle vendite sui singoli settori merceologici 73% 93% 96% 98% 100% 100% Italia 63% 0% 3% 27% 49% 7% 3% 4% 27% 2% 9% 8% 1% Estero Abbigliamento Turismo Editoria, Mus. e Aud. Altro Informatica ed Elettronica Assicurazioni Grocery 20

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Rischi e Opportunità nella gestione della sicurezza ecommerce

Rischi e Opportunità nella gestione della sicurezza ecommerce Rischi e Opportunità nella gestione della sicurezza ecommerce Andrea Gambelli Head of Functional Analysis, Fraud, Test and Client Service Management Financial Services Division Roma, 3 Novembre 2011 AGENDA

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Esportazione Danea Easy Fatt

Esportazione Danea Easy Fatt Esportazione Danea Easy Fatt Guarda il video: http://www.youtube.com/watch?v=g6aa0p8ahys Esportare a Danea Easy Fatt le vendite Impostare i parametri di Esportazione Prima di procedere con la prima esportazione

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

5. Il contratto part-time

5. Il contratto part-time 5. Il contratto part-time di Elisa Lorenzi 1. L andamento dei contratti part-time Il part-time è una modalità contrattuale che in Italia, nonostante la positiva dinamica registrata negli ultimi anni, riveste

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

www.energystrategy.it 1

www.energystrategy.it 1 www.energystrategy.it 1 C è ancora un mercato italiano del fotovoltaico? Quanto è importante la gestione degli asset? Cosa vuol dire fare gestione degli asset e chi la fa oggi in Italia? www.energystrategy.it

Dettagli

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi

Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi Il fenomeno della globalizzazione nell era di internet: molti i vantaggi ma anche gli svantaggi La globalizzazione indica un fenomeno di progressivo allargamento della sfera delle relazioni sociali sino

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2

Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Indice dell'economia e della società digitali 1 2015 2 Profilo per paese L', con un 3 complessivo pari a 0,36, è venticinquesima nella classifica dei Stati membri dell'. Nell'ultimo anno ha fatto progressi

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA

Volare low cost LA NOSTRA INCHIESTA Volare low cost Q uanto tempo prima della partenza bisogna acquistare il biglietto aereo, per assicurarsi la tariffa più bassa? La domanda ce la siamo posta tutti, innumerevoli volte, senza capire nulla

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

USO DEGLI STRUMENTI DI PAGAMENTO ELETTRONICO

USO DEGLI STRUMENTI DI PAGAMENTO ELETTRONICO USO DEGLI STRUMENTI DI PAGAMENTO ELETTRONICO LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI La Polizia Postale e delle Comunicazioni si occupa della prevenzione e repressione di tutti i reati commessi per il

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori

Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori Principali aspetti della nuova direttiva UE sui diritti dei consumatori giugno 2014 Nell Unione europea la legislazione a tutela dei consumatori garantisce a ogni cittadino il diritto di ricevere un trattamento

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

STUDIO DI SETTORE SM43U

STUDIO DI SETTORE SM43U ALLEGATO 3 NOTA TECNICA E METODOLOGICA STUDIO DI SETTORE SM43U NOTA TECNICA E METODOLOGICA CRITERI PER LA COSTRUZIONE DELLO STUDIO DI SETTORE Di seguito vengono esposti i criteri seguiti per la costruzione

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015

17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 17 Campionato di Borsa con Denaro Reale Investiment & Trading Cup Edizione 2015 Il Campionato di Borsa con Denaro Reale, organizzato in collaborazione con Directa Sim, Binck Bank, Finanza on Line Brown

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis

VALUTAZIONE DI RISULTATO E DI IMPATTO del progetto Diesis Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Programma Operativo Nazionale Azioni di Sistema (FSE) 2007-2013 [IT052PO017] Obiettivo Convergenza Programma Operativo Nazionale Governance e Azioni di Sistema

Dettagli

Come difendersi dalla clonazione?

Come difendersi dalla clonazione? Come difendersi dalla clonazione? Guida per l utente In collaborazione con Premessa L utilizzo di carte bancomat e di credito è ormai molto diffuso, ma con la diffusione aumentano i rischi a carico degli

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Tratto dal corso Ifoa UN CASO CONCRETO DI VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE Recentemente, si sono sviluppati numerosi modelli finalizzati a valutare e a controllare il livello di soddisfazione

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per Go Bemoov Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per BEMOOV Il circuito nazionale di mobile payment Bemoov è il circuito nazionale di acquisti e pagamenti in mobilità attivo al pubblico

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Clienti davvero fedeli ecco come fare

Clienti davvero fedeli ecco come fare Clienti davvero fedeli ecco come fare Che avere clienti fedeli sia un balsamo per i risultati aziendali nessuno lo mette in dubbio. Il problema è che la fedeltà dei clienti, soprattutto quelli migliori,

Dettagli

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS

LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Milano, 29 gennaio 2014 LETTERA AGLI AZIONISTI E AI PARTNER DI DIGITAL MAGICS Carissimi Azionisti e Partner, Il 2013 per noi è stato un anno entusiasmante. Abbiamo completato con successo il nostro progetto

Dettagli