L ecommerce B2c in Italia: si può fare di più

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ecommerce B2c in Italia: si può fare di più"

Transcript

1 L ecommerce B2c in Italia: si può fare di più Risultati della Ricerca 2007 dell Osservatorio B2c Netcomm - School of Management del Politecnico di Milano Giugno 2007

2 Prefazione Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, aderente a Aitech-Assinform Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, presenta il suo secondo rapporto sull ecommerce B2c. Anche quest anno la capillarità e la profondità dell indagine, svolta con grande attenzione dal gruppo di lavoro Netcomm-School of Management, permette di poter valutare i fattori di successo e le criticità di questo comparto in Italia. Lo scenario internazionale ci dimostra come l ecommerce abbia svolto un ruolo di vero acceleratore per le economie nelle quali ha avuto il suo maggiore sviluppo, aprendo nuovi sbocchi per l occupazione e rilanciando importanti settori della produzione e del commercio in mercati prima di allora inaccessibili. Lo sviluppo del commercio elettronico è quindi un fattore di progresso irrinunciabile per il nostro Paese. Le maggiori imprese italiane, tranne alcune eccezioni, non hanno ancora avviato attività strutturate di commercio elettronico.le ragioni sono da ricercare sia nella mentalità delle imprese, legate ad un approccio commerciale tradizionale, sia nel fatto che i consumatori italiani solo negli ultimi due-tre anni hanno sposato con convinzione questa modalità di acquisto. La scarsa domanda interna non ha stimolato gli imprenditori italiani, come invece è avvenuto in molti paesi dell Unione Europea e negli USA. Anche quest anno il commercio elettronico ha una crescita importante (circa il 30%), insufficiente però ad avvicinarci agli altri paesi europei. Anche il livello di export che passa attraverso questo canale (circa il 17% del fatturato totale) non è sufficiente ad accompagnare lo sviluppo del nostro commercio estero, con ripercussioni negative sullo sviluppo della nostra bilancia commerciale. Il ritardo con cui i consumatori e le imprese italiane stanno sfruttando il potenziale del commercio elettronico nelle proprie strategie multicanale avrà un sicuro impatto negativo sullo sviluppo competitivo del nostro Paese. In questo contesto, Netcomm si pone l obiettivo di sostenere lo sviluppo di questo settore rimuovendo i vincoli culturali e strutturali che ne condizionano la crescita: stimolando la collaborazione tra le imprese; promuovendo tutte le iniziative volte alla conoscenza e alla diffusione delle tematiche, dei servizi e delle tecnologie connesse al commercio elettronico; operando presso i media per una corretta informazione sull ecommerce; operando presso le istituzioni per ottenere contributi e agevolazioni mirati. Il rapporto ecommerce B2c 2007 Netcomm - School of Management del Politecnico di Milano vuole essere uno strumento per favorire e facilitare l affermarsi del commercio elettronico in Italia, come elemento imprescindibile della strategia di impresa del 21 secolo. Roberto Liscia 1

3

4 Indice pagina Prefazione di Roberto Liscia 1 Introduzione di Umberto Bertelè e Andrea Rangone 9 Executive Summary di Alessandro Perego e Giovanni Toletti Il mercato 13 La dinamica delle vendite 13 I principali comparti merceologici 13 La dinamica del numero di ordini 15 La concentrazione 16 Multicanale e Pure Player 18 Imprese tradizionali e Dot Com 18 I mercati di sbocco I pagamenti, le frodi e i reclami 21 Le modalità di pagamento 21 Le frodi 23 Le misure di prevenzione dalle frodi sulle carte di credito 25 I reclami I principali comparti 29 Turismo 30 Informatica ed elettronica di consumo 39 Assicurazioni 43 Abbigliamento 47 Editoria, musica ed audiovisivi 51 Gli altri comparti Lo scenario internazionale 63 Gli USA 63 L Europa Occidentale 64 Il confronto Italia-Estero Lo scenario dell ecommerce in Italia 69 Le possibili criticità 69 Le criticità reali 69 I falsi miti 71 La criticità numero uno: il valore dell offerta 72 Nota Metodologica 75 Il Gruppo di Lavoro 77 3

5

6 Indice Figure pagina Figura 1.1 La dinamica del mercato Figura 1.2 La distribuzione delle vendite per comparto merceologico ( ) 14 Figura 1.3 La dinamica del mercato per comparto merceologico ( ) 15 Figura 1.4 La distribuzione degli ordini per comparto merceologico ( ) 16 Figura 1.5 Il valore medio degli ordini per comparto merceologico ( ) 16 Figura 1.6 La concentrazione del mercato complessivo ( ) 17 Figura 1.7 La concentrazione nei diversi comparti merceologici (2007) 17 Figura 1.8 La distribuzione delle vendite tra operatori Multicanale e Pure Player ( ) 18 Figura 1.9 La distribuzione delle vendite tra imprese Tradizionali e Dot Com ( ) 19 Figura 1.10 Il valore assoluto delle vendite all estero ( ) 20 Figura 1.11 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco ( ) 20 Figura 1.12 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco nei diversi 20 comparti (2007) Figura 2.1 La distribuzione delle vendite per modalità di pagamento ( ) 21 Figura 2.2 La distribuzione delle vendite per modalità di pagamento nei diversi 22 comparti (2007) Figura 2.3 L incidenza sul transato e il valore delle frodi online in Italia (2007) 23 Figura 2.4 L incidenza delle frodi sul transato online nei diversi comparti 24 merceologici ( ) Figura 2.5 Il grado di diffusione e la percezione di efficacia delle principali misure di 26 prevenzione Figura 2.6 L incidenza sul transato e il valore dei reclami online in Italia (2007) 27 Figura 2.7 L incidenza dei reclami sul transato online nei diversi comparti 28 merceologici ( ) Figura 3.1 L incidenza dell ecommerce B2c ed il mercato potenziale nei principali 29 comparti ( ) Figura 3.2 L ecommerce B2c nel comparto del Turismo 31 Figura 3.3 L ecommerce B2c nel comparto dell Informatica ed elettronica di consumo 40 Figura 3.4 L ecommerce B2c nel comparto delle Assicurazioni 44 Figura 3.5 L ecommerce B2c nel comparto dell abbigliamento 48 Figura 3.6 L ecommerce B2c nel comparto dell abbigliamento 52 Figura 4.1 I valori dell ecommerce e i tassi di crescita nei principali mercati mondiali 65 Figura 4.2 La simulazione della crescita del mercato ecommerce: Italia e Francia a confronto 65 Figura 4.3 La simulazione della crescita del tasso di penetrazione: Italia e Francia a confronto 66 Figura 4.4 I tassi di penetrazione: confronto con Europa e USA 66 Figura 4.5 I driver di mercato: confronto con Francia e UK 67 Figura 4.6 Il peso dei comparti e il paniere dell ecommerce: confronto con Europa e USA 67 Figura 5.1 La presenza degli operatori della distribuzione moderna in ambito Food 70 Figura 5.2 La presenza degli operatori della distribuzione moderna in ambito non Food 70 5

7

8 Indice Box pagina Box 3.1 Box 3.2 Box 3.3 Box 3.4 Box 3.5 Box 3.6 Box 3.7 Box 3.8 Box 3.9 Box 3.10 Box 3.11 Box 3.12 Box 3.13 Box 3.14 Box 3.15 Box 3.16 Box 3.17 Box 3.18 Box 3.19 Box 3.20 Box 3.21 Box 3.22 Box 3.23 Box 3.24 Box 3.25 Box 3.26 Box 3.27 Box 3.28 Box 3.29 Box 3.30 Box 3.31 Box 3.32 Box 3.33 Box 3.34 Box 3.35 Box 3.36 Box 3.37 Box 3.38 Box 3.39 Box 3.40 Box 3.41 Box 3.42 Box 3.43 Box 3.44 Box 3.45 Box 3.46 Box 3.47 Box 3.48 Air Dolomiti 32 Alitalia 33 Air One 33 Expedia 33 ITWG 34 KLM 34 lastminute.com 34 Lufthansa 35 Meridiana 35 OctopusTravel 36 Opodo 36 Todomondo 37 Travelante 37 Trenitalia 37 Tui.it 38 Hapag-Lloyd Express/TUIfly 38 Venere 39 Volagratis 39 eprice 41 Euronics 41 Monclick 42 Mr.Price 42 Mediamarket 43 6sicuro 44 Direct Line 45 Europ Assistance 45 Genertel 46 Genialloyd 46 Linear 47 Born4shop 49 BuyVip 49 GlamOnWeb 50 Mandarina Duck 50 Thegigastore 50 Yoox 51 Bol 53 Hoepli.it 53 Ibs.it 54 Panini 54 Unilibro 55 Buy.it 56 Charta 57 D-Mail 57 Ducati.com 58 Ebay.it 58 Esperya 58 FerrariStore.com 59 Italianflora 59 7

9 Box 3.49 Box 3.50 Box 3.51 Box 3.52 Box 3.53 Saninforma 60 TicketOne.it 60 Vodafone 61 Weekendafirenze 61 Wineshop.it 62 8

10 Introduzione Siamo giunti al settimo Rapporto dell Osservatorio permanente sull ecommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, il secondo realizzato in collaborazione con Netcomm, il consorzio dell ecommerce italiano. Il settore continua la sua crescita più 30% rispetto al 2006 che porterà il valore del mercato a superare i 5,3 miliardi di, cifra considerevole in valore assoluto, ma ancora poco significativa (1% circa) in termini di incidenza sul totale retail italiano e notevolmente inferiore a quella fatta registrare dai mercati europei più evoluti come UK, Germania e Francia. Riteniamo che la principale causa della situazione attuale sia un sistema dell offerta ancora non adeguatamente sviluppato, come testimoniato dai seguenti dati: i servizi valgono due terzi del mercato e il Turismo da solo rappresenta la metà del valore dell ecommerce complessivo, diversamente da quanto accade nei principali paesi occidentali, dove i prodotti pesano nel complesso per oltre il 50%; gli operatori Dot Com realizzano la metà delle vendite online nel nostro Paese, dato di per sé positivo se non fosse testimonianza di una scarsa presenza online delle imprese tradizionali ; più di tre quarti del mercato è rappresentato dai primi 20 operatori (18 nell ambito dei servizi e solo due nell ambito dei prodotti). Per sostenere e rilanciare la crescita dell ecommerce nel nostro Paese, occorre imparare a fare leva sia sui differenziali competitivi propri del canale online sia sfruttare appieno le potenzialità della multicanalità. La Grande Distribuzione e i principali operatori del Made in Italy (lusso, moda, alimentare) sono tenuti a giocare una partita online ben più significativa nei prossimi anni. Umberto Bertelè Andrea Rangone 9

11

12 Executive Summary Lo stato di salute dell ecommerce B2c italiano è ben rappresentato da due insiemi di dati apparentemente contraddittori. Secondo una prima prospettiva assoluta, il valore dell ecommerce in Italia supererà nel 2007 i 5,3 miliardi di, +30% rispetto al 2006, proseguendo una corsa che lo vede crescere, da sempre, a tassi superiori rispetto agli USA e alla media europea. Il comparto del Turismo rappresenterà nel 2007 quasi il 50% dell intero ecommerce italiano con un transato complessivo di circa 2,6 miliardi di distribuito in modo non omogeneo 61%, 32% e 7% rispettivamente nei tre tradizionali comparti che caratterizzano questo settore: biglietti di trasporto, prenotazioni di hotel e pacchetti viaggio. L Informatica ed elettronica di consumo raggiungerà un transato di quasi 500 milioni di, con una quota pari al 9% del totale B2c italiano, rappresentando così il secondo comparto dell ecommerce ed il primo nella vendita di prodotti. Seguiranno in ordine di incidenza sul transato: le Assicurazioni (8%), l Abbigliamento (3%), l Editoria, musica ed audiovisivi (3%). I settori con i più consistenti tassi di crescita rispetto al 2006 saranno l Abbigliamento e il Turismo, entrambi con un incoraggiante +40%. Il transato complessivo crescerà soprattutto per un forte incremento del valore medio dell ordine (da 212 a 245 ) a conferma che aumenta la fiducia di chi acquista online. Anche nel 2007 i primi 20 operatori del mercato (18 dei quali nei settori di servizio e addirittura 12 operanti nel Turismo) cresceranno a tassi superiori alla media del mercato arrivando a coprire il 77% del mercato contro il 75% circa del Continua un fenomeno tutto italiano di crescita della rilevanza delle aziende Dot Com (nate per operare online) a discapito delle aziende tradizionali che nel 2007 raggiungeranno quota 50% del mercato grazie alle ottime prestazioni delle agenzie di viaggio online e di alcuni operatori nel comparto dell Abbigliamento. Le vendite all estero dei siti di ecommerce italiani grazie in particolare alle prenotazioni alberghiere e all Abbigliamento continueranno ad aumentare in valore assoluto e toccheranno nel 2007 quota 900 milioni di, con una crescita di oltre il 20% rispetto al Percentualmente le vendite oltre confine rappresenteranno il 17% del mercato, quota sostanzialmente in linea con quanto registrato nel Si conferma, pur con ovvie differenze nei diversi comparti, la dominanza degli strumenti di pagamento a distanza (coma carta di credito o Paypal) che vengono utilizzati nell 80% delle transazioni a valore. Va inoltre segnalata la drastica riduzione delle frodi che si finalizzano online, già basse nel 2006, che scenderanno del 50% nel 2007 fino a rappresentare un piccolo 0,2% del totale dell ecommerce. Vi è però una seconda prospettiva relativa, meno piacevole. Il valore dell ecommerce in Italia, che rappresenta ancora meno dell 1% del totale delle vendite retail ai consumatori finali, è pari a un decimo rispetto all ecommerce in Inghilterra, un sesto rispetto alla Germania ed un terzo rispetto alla Francia. Il divario rispetto a questi paesi - in termini di valore assoluto dell ecommerce e anche di penetrazione percentuale rispetto al totale delle vendite ai consumatori finali - continua inesorabilmente ad aumentare. 11

13 Executive Summary Quali sono i fattori che spiegano una penetrazione dell ecommerce in Italia ancora largamente al di sotto rispetto a quanto accade in molti altri paesi occidentali? Sono molte le motivazioni usualmente addotte: dai limiti strutturali dell Italia penetrazione di Internet e della banda larga, costi della logistica distributiva alle attitudini degli Italiani forte diffidenza verso l utilizzo della carta di credito online, scarsa propensione all acquisto a distanza fino alla oggettiva difficoltà nel vendere online talune tipologie di prodotti. Alcune di queste motivazioni sono vere e altre si rivelano dei falsi miti alla prova dei numeri. In questo quadro manca tuttavia, a nostro avviso, la motivazione principale. Un sistema dell offerta che fatica a rinnovarsi, a proporre modelli di business innovativi, a sfruttare sapientemente la multicanalità. Gli operatori dell ecommerce in Italia sono sempre i soliti noti nei top 20 vi sono ridotte variazioni di anno con anno con pochissimi nuovi ingressi autorevoli. La grande distribuzione, nonostante qualche caso isolato nell Informatica ed elettronica di consumo e nell arredamento, continua ad essere poco presente. Per sostenere una crescita più marcata occorrerebbero più spalle e soprattutto spalle larghe. È proprio sulla capacità di innovazione, anche in ottica di multicanalità, che si gioca il futuro dell ecommerce italiano. Ed è su questo aspetto che intendiamo concentrare le prossime attività di ricerca. Alessandro Perego Giovanni Toletti 12

14 1. Il mercato La dinamica delle vendite Il mercato italiano dell ecommerce B2c raggiungerà nel 2007 i 5,3 miliardi di 1, con una crescita rispetto al 2006 del 30% circa (cfr. Figura 1.1). Benché in linea con quella europea e superiore a quella statunitense (cfr. Capitolo 4), la crescita nel nostro Paese si colloca, per la prima volta in sette anni, al di sotto del 40%. A nostro avviso sono due le concause principali di questo andamento. In primis vi sono alcuni limiti strutturali la diffidenza verso gli strumenti di pagamento online, i costi elevati della logistica, la scarsa propensione degli italiani agli acquisti a distanza, ecc. (cfr. Capitolo 5) che non sono ancora stati superati nel nostro Paese. In secondo luogo, il contributo alla crescita continua ad essere molto diverso a seconda dei settori e della tipologia di attori. È ancora il Turismo che insieme all Abbigliamento è l unico comparto a crescere con tassi in linea con quelli degli ultimi anni a trainare la crescita dell ecommerce italiano, mentre continua ad essere limitata la presenza online della grande distribuzione in tutti i settori di prodotto. 1 Tale valore misura le (i) vendite (ii) di prodotti e servizi (iii) effettuate via Internet (iv) esclusivamente da siti italiani (v) verso i consumatori finali (sia italiani che stranieri). Per approfondimenti si faccia riferimento alla nota metodologica. * dati stimati +30% Figura 1.1 La dinamica del mercato % +42% +72% 5.328* mln di % tasso medio annuo 711 mln di +63% mln di mln di mln di mln di * I principali comparti merceologici Il Turismo, come mostrato dalla distribuzione delle vendite per comparto merceologico (cfr. Figura 1.2. e 1.3), rappresenterà nel 2007 quasi la metà dell intero mercato online con un transato di 2,6 miliardi di. Nonostante il buon andamento rispetto a tutti gli altri settori, anche il Turismo vede una riduzione del tasso di crescita che, da oltre il 50% annuo fatto registrare nel 2006, passerà al 40% circa nel All interno del comparto continua a crescere con tassi molto sostenuti (oltre il 50%) la prenotazione di hotel. Bene anche i pacchetti viaggio, mentre rallentano i trasporti, la cui crescita appare in linea con 13

15 Capitolo 1 Il mercato quella dell intero ecommerce italiano. Al secondo posto per incidenza sul transato troviamo l Informatica e l elettronica di consumo che chiuderà il 2007 non lontano dal mezzo miliardo di. Un tasso di crescita vicino al 20%, un po in calo rispetto all anno precedente, ridurrà il peso di questo comparto al 9% contro il 10% del Al terzo posto si confermano le Assicurazioni, che rappresenteranno l 8% del mercato, con un tasso di crescita un po più blando rispetto alla media dell ecommerce italiano (più 15% rispetto al 2006). L Abbigliamento supererà nel 2007 i 150 milioni di, con una crescita rispetto al 2006 del 40% circa. Questo è uno dei comparti in cui si avvertono i più significativi segnali di cambiamento, con il 2007 che dovrebbe segnare l ingresso di alcune importanti case di moda. L Editoria, musica ed audiovisivi sembra crescere a due velocità. Da un lato i libri hanno vendite in buona crescita, dall altro, musica ed audiovisivi denotano una certa difficoltà. Ne deriva una crescita del 20% circa che però è sufficiente a mantenere il comparto intorno al 3% del valore dell ecommerce. Anche se con tassi modesti (più 15% rispetto al 2006), il Grocery torna a crescere. Le buone performance dell azienda leader hanno più che compensato le perdite causate dalle chiusure o dai pesanti ridimensionamenti degli altri player. Gli altri settori (Alimentare non grocery, Oggetti artigianali e artistici, Ricariche telefoniche e cellulari, Ticketing, Auto e moto, Piante e fiori, ecc.) riducono il loro peso dal 28 al 27% con una buona crescita sia di ebay che delle Ricariche telefoniche e del Ticketing (inteso come biglietteria per eventi), anche se leggermente inferiore alla media del mercato. La vendita di servizi, per effetto congiunto delle performance sopra la media del Turismo e sotto la media di quasi tutti i comparti di prodotto, rappresenteranno nel 2007 il 65% del mercato complessivo, ancora in crescita rispetto al 63% del Figura 1.2 La distribuzione delle vendite per comparto merceologico ( ) 343 mln di 37% 710 mln di 32% mln di 29% mln di 25% mln di 26% mln di 28% mln di 27% * dati stimati Altro (prevendita biglietti, ricariche telefoniche, C2c, collezionismo, preziosi, auto-moto, fiori, ecc.) 9% 20% 18% 14% 12% 12% 11% 1% 3% 3% 9% 10% 1% 3% 3% 8% 9% Grocery Abbigliamento Editoria, Mus. e Audio Assicurazioni Informatica ed Elettronica 31% 14% 19% 17% 15% 27% 40% 43% 46% 49% Turismo * 14

16 Il mercato Capitolo 1 Figura 1.3 * dati stimati mln di mln di Altro (prevendita biglietti, ricariche telefoniche, collezionismo, preziosi, auto-moto, fiori, ecc.) La dinamica del mercato per comparto merceologico ( ) 711 mln di mln di mln di mln di * Grocery Abbigliamento Editoria, Mus. e Audio Assicurazioni Informatica ed Elettronica Turismo La dinamica del numero di ordini Nel 2007 si evaderanno quasi 16 milioni di ordini contro i 14 milioni del 2006, con una crescita del 14% circa (cfr. Figura 1.4). Il valore medio dello scontrino raggiungerà i 245, in crescita del 10% circa rispetto al 2006 (cfr. Figura 1.5). Da questa analisi abbiamo preferito escludere la quota di ordini relativi alla categoria Altro in quanto comprensiva di una pletora di comparti e microcomparti per i quali i dati sul numero di ordini e sul valore medio sono di difficile interpretazione. Oltre la metà degli ordini è da imputarsi al Turismo, che si colloca al primo posto anche in questa classifica. L Editoria, benché valga solo il 4% del mercato a valore (escludendo la categoria Altro), si colloca al primo posto tra i comparti di prodotto, con quasi un terzo degli ordini evasi. Al terzo posto troviamo l Informatica ed elettronica di consumo con circa 2 milioni di ordini. A seguire gli altri comparti con valori inferiori al milione di ordini. La crescita dello scontrino medio, a nostro avviso, va interpretata positivamente perché mette in luce una maggiore fiducia ed una maggiore propensione all acquisto via Internet almeno da parte di coloro che già acquistano online. Lo scontrino medio aumenta in tutti i comparti ad esclusione di quello dell Editoria, dove l elevata frequenza di campagne promozionali tende a mantenere basso il valore medio dell ordine. 15

17 Capitolo 1 Il mercato Figura 1.4 La distribuzione degli ordini per comparto merceologico ( ) 10.2 mln +47% ,56 14 mln % 15.9 mln Grocery Abbigliamento Assicurazioni Informatica ed Elettronica * dati stimati Editoria, Mus. e Audio Turismo 5, * Figura 1.5 Il valore medio degli ordini per comparto merceologico ( ) (dati stimati) Valore medio dell ordine esclusa la categoria Altro (2007) 221 (2005) 212 (2006) Assicurazioni Turismo Informatica Abbigliamento Grocery Editoria, ed Elettronica Mus. e Aud. La concentrazione Anche nel 2007 i primi 20 operatori del mercato hanno continuato a crescere a tassi superiori alla media, tendenza che ha da sempre caratterizzato l evoluzione dell ecommerce nel nostro Paese. Come conseguenza la quota di mercato dei primi 20 operatori salirà nel 2007 al 77% contro il 75% circa fatto registrare nel 2006 (cfr. Figura 1.6). Vi sono tuttavia alcune novità in relazione alla composizione dei top 20, a seguito di una crescita sopra la media di molte iniziative del comparto turistico che hanno quindi scalzato i merchant appartenenti ai comparti di prodotto. Sono ben 18 su 20 gli operatori appartenenti all ambito servizi e, più in particolare, 12 provengono dal Turismo, 5 dalle Assicurazioni e 1 dalle Ricariche telefoniche. I restanti due player sono ebay e Yoox, leader nell Abbigliamento. Tra i top 20 non vi è nemmeno un operatore della grande distribuzione a ulteriore testimonianza di un ancora limitato commitment delle poche insegne presenti. I top 20 si dividono equamente tra Dot Com e imprese tradizionali. Tra le Dot Com abbiamo prevalentemente merchant Pure Player (come ad esempio ebay, Expedia, lastminute.com, Yoox), ma anche operatori a distanza (è il caso di alcune compagnie low-cost). 16

18 Il mercato Capitolo 1 Tra le imprese tradizionali abbiamo sia gli operatori compositi (tra cui gli operatori del trasporto tradizionale quali ad esempio Alitalia, Trenitalia, Meridiana, Airone) che gli operatori della vendita a distanza (le compagnie di assicurazione con un modello di vendita diretto). * dati stimati Figura 1.6 La concentrazione del mercato complessivo ( ) 36% 30% 29% 28% 25% 23% Altri 64% 70% 71% 72% 75% 77% Top * Analizzando la concentrazione nei diversi settori merceologici (cfr. Figura 1.7) ritroviamo al primo posto le Assicurazioni (con il 97% del mercato appannaggio dei top5) seguite dal Grocery, dove il leader di mercato aumenta il suo peso rispetto ai follower. Abbiamo poi la categoria Altro con l 85% in mano ai top5, dove ebay e i leader della vendita di Ricariche telefoniche e del Ticketing incrementano il loro peso relativo. Segue l Abbigliamento con l 81% del mercato ai top 5, in cui le ottime performance di Yoox spiegano buona parte dell elevato tasso di concentrazione. Il comparto con il minore grado di concentrazione rimane quello dell Informatica ed elettronica di consumo, grazie anche alla buona crescita di molti operatori di secondo piano. Figura % 3% 10% 15% 19% L asse orizzontale misura l incidenza percentuale delle vendite sui singoli settori merceologici La concentrazione nei diversi comparti merceologici (2007) 41% 47% 62% Altri operatori 97% 90% 85% 81% 59% 53% 38% Top 5 0% 8% 1% 27% 3% 49% 3% 9% Assicurazioni Grocery Altro Abbigliamento Turismo Editoria, Mus. e Aud. Informatica ed Elettronica 17

19 Capitolo 1 Il mercato Multicanale e Pure Player Prosegue la crescita degli operatori Pure Player (ossia coloro che operano esclusivamente attraverso il canale online) che chiuderanno il 2007 con oltre il 53% del mercato contro il 51% del 2006 (cfr. Figura 1.8), prevalentemente grazie agli ottimi risultati degli operatori nel settore turistico, tra cui le principali agenzie di viaggio online (Expedia, lastminute. com, edreams) e i portali di hotel (Venere). Nei comparti di prodotto troviamo solo qualche caso isolato che cresce con tassi superiori alla media, tra cui citiamo Yoox e alcune nuove iniziative sempre nel comparto dell abbigliamento come Born4shop e Buyvip. Continuano a perdere quota di mercato gli operatori Multicanale, a causa prevalentemente della crescita inferiore rispetto alla media degli operatori con modello di vendita a distanza, compagnie assicurative dirette in primis. Mantengono invece pressoché invariato il loro peso gli operatori compositi (quelli cioè che integrano diversi canali di vendita, tra cui l online) grazie ad una crescita in linea con quella del mercato di tutte le principali compagnie di trasporto tradizionali (sia aeree che ferroviarie). Riducono infine leggermente il loro peso, pur rimanendo nell intorno del 13%, gli operatori che coniugano il canale online con la loro rete di punti di vendita fisici (tra cui la grande distribuzione). Figura 1.8 La distribuzione delle vendite tra operatori Multicanale e Pure Player ( ) 6% 35% 9% 24% 13% 18% 17% 16% 19% 13% 19% 13% Composito Store * dati stimati Totale Multi-Canale 47% 22% 31% 34% 23% 17% 15% Distanza 37% 36% 35% 44% 51% 53% Pure Player * Imprese tradizionali e Dot Com Analizziamo quindi la distribuzione delle vendite in funzione della tipologia di impresa (Figura 1.9), distinguendo tra Dot Com (ossia imprese nate per operare su Internet) e Imprese Tradizionali e queste ultime tra imprese commerciali (di prodotti o servizi), imprese che offrono servizi e imprese produttrici (di prodotti). Proseguono anche nel 2007 la loro crescita le Dot Com che raggiungeranno quota 50% del mercato grazie alla crescita sopra la media delle agenzie di viaggio online (tipicamente Dot Com Pure Player) e di alcuni operatori nel comparto dell Abbigliamento. Tendenzialmente stazionarie le imprese tradizionali produttrici e commerciali, che fanno registrare una crescita in linea con quella dell ecommerce nel suo complesso, mentre perdono terreno le imprese produttrici di servizi a causa della crescita decisamente inferiore alla media delle compagnie assicurative. 18

20 Il mercato Capitolo 1 11% 14% 8% 9% 4% 10% 4% 9% 3% 8% 3% 8% Trad. produttrice Trad. commerciale * dati stimati Totale imprese Tradizionali Figura 1.9 La distribuzione delle vendite tra imprese Tradizionali e Dot Com ( ) 41% 47% 51% 44% 41% 39% Trad. servizi 50% 34% 36% 35% 43% 48% 50% Dot Com * I mercati di sbocco Le vendite all estero dei siti di ecommerce italiani continuano ad aumentare in valore assoluto e toccheranno nel 2007 quota 900 milioni di, con una crescita di oltre il 20% rispetto al 2006 (cfr. Figura 1.10). Percentualmente le vendite oltre confine rappresentano il 17% del mercato, quota sostanzialmente in linea con quanto registrato nel 2006 (cfr. Figura 1.11). Quasi un quinto dell intero valore dell ecommerce B2c viene quindi generato all estero e, più specificamente, in tre mercati principali: l Unione Europea, gli Stati Uniti e il Giappone. Analizzando il fenomeno per ciascun comparto merceologico (cfr. Figura 1.12), si nota la rilevanza dell export nel nei settori del Turismo e dell Abbigliamento. Nel primo caso stanno giocando un ruolo da protagonisti sia i portali di hotel, con Venere in pole position, che gli operatori del trasporto tradizionale, Alitalia in primis. Nell Abbigliamento il risultato è conseguito grazie ad una spiccata propensione all export di quasi tutti gli operatori (tra cui Yoox, GlamOnWeb e thegigastore). Bene anche il Made in Italy sia per le vendite di merchandising (Ferrari e Ducati) che per le vendite di prodotti tipici (vino e alimentari). Il mercato estero potrebbe costituire una grande opportunità di sviluppo per l ecommerce B2c italiano, facendo leva sul prestigio, la qualità e l originalità del made in Italy. Sono per altro ancora molte le potenzialità inespresse a causa di ostacoli di varia natura. In primis vi sono gli impedimenti di natura logistica e commerciale costo delle spedizioni e necessità in molti casi di predisporre una struttura di supporto locale sopratutto per gli operatori di dimensioni contenute. In secondo luogo vi sono ostacoli di natura legislativa, più o meno forti a seconda del mercato considerato. Ne citiamo uno per tutti: se si vogliono vendere alcolici negli Stati Uniti è necessaria una licenza diversa per ciascuno dei 50 stati. 19

21 Capitolo 1 Il mercato Figura 1.10 Il valore assoluto delle vendite all estero ( ) * dati stimati 740 mln di 900 mln di 142 mln di 185 mln di 240 mln di 370 mln di * Figura 1.11 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco ( ) 20% 16% 12% 13% 18% 17% * dati stimati Estero 80% 84% 88% 87% 82% 83% Italia * Figura 1.12 La distribuzione delle vendite sulla base del mercato di sbocco nei diversi comparti (2007) 100% 37% L asse orizzontale misura l incidenza percentuale delle vendite sui singoli settori merceologici 73% 93% 96% 98% 100% 100% Italia 63% 0% 3% 27% 49% 7% 3% 4% 27% 2% 9% 8% 1% Estero Abbigliamento Turismo Editoria, Mus. e Aud. Altro Informatica ed Elettronica Assicurazioni Grocery 20

L'eCommerce B2c in Italia, gli strumenti di pagamento e le frodi

L'eCommerce B2c in Italia, gli strumenti di pagamento e le frodi L'eCommerce B2c in Italia, gli strumenti di pagamento e le frodi Riccardo Mangiaracina Responsabile Osservatorio ecommerce B2c School of Management Politecnico di Milano Le prime stime per il 2012 La dinamica

Dettagli

L'eCommerce B2c in Italia: le prime evidenze per il 2014

L'eCommerce B2c in Italia: le prime evidenze per il 2014 L'eCommerce B2c in Italia: le prime evidenze per il 2014 Osservatorio ecommerce B2c Netcomm - School of Management Politecnico di Milano 20 Maggio 2014 L Osservatorio ecommerce B2c L Osservatorio ecommerce

Dettagli

L ecommerce B2c in Italia: alle Dot Com la metà del mercato Risultati 2006 dell'osservatorio B2c

L ecommerce B2c in Italia: alle Dot Com la metà del mercato Risultati 2006 dell'osservatorio B2c L ecommerce B2c in Italia: alle Dot Com la metà del mercato Risultati 2006 dell'osservatorio B2c Giugno 2006 Copyright 2006 Netcomm & Politecnico di Milano - Dipartimento di Ingegneria Gestionale Collana

Dettagli

SCENARI DEL TURISMO. 11-12 2015 www.mastermeeting.it

SCENARI DEL TURISMO. 11-12 2015 www.mastermeeting.it Smartphone e Tablet hanno registrato tassi di crescita in termini di acquisti turistici pari rispettivamente al 70% e al 20%. Credit: Sony Xperia Cresce il turismo in Italia, giunto ormai nel 2015 a un

Dettagli

CartaSi: un mondo virtuale di vantaggi reali

CartaSi: un mondo virtuale di vantaggi reali CartaSi: un mondo virtuale di vantaggi reali Enrico Albertelli, Responsabile Marketing E-commerce e Portali CartaSi Milano, 15 Maggio 2008 CartaSi nel mercato e-commerce La maggior parte degli acquisti

Dettagli

L'eCommerce B2c in Italia: le prime evidenze per il 2015

L'eCommerce B2c in Italia: le prime evidenze per il 2015 L'eCommerce B2c in Italia: le prime evidenze per il 2015 Osservatorio ecommerce B2c Netcomm - School of Management Politecnico di Milano L Osservatorio ecommerce B2c L Osservatorio ecommerce B2c nasce

Dettagli

CRIF DECISION SOLUTIONS - EURISKO OSSERVATORIO SULLE CARTE DI CREDITO

CRIF DECISION SOLUTIONS - EURISKO OSSERVATORIO SULLE CARTE DI CREDITO CRIF DECISION SOLUTIONS - EURISKO OSSERVATORIO SULLE CARTE DI CREDITO Settembre 2003 INDICE PRESENTAZIONE DELL'OSSERVATORIO...pag. 1 EXECUTIVE SUMMARY... 3 Capitolo 1 STATO ED EVOLUZIONE DEL MERCATO...7

Dettagli

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce, vendere sul web Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce: una definizione Il termine e-commerce indica

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE

Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE SPECIALE Compagnie dirette UN MERCATO IN OTTIMO STATO DI SALUTE FORTE CRESCITA DELLA RACCOLTA PREMI E UN RISULTATO NETTO DI SETTORE CHE PASSA DA UNA PERDITA COMPLESSIVA DI OLTRE 18 MILIONI DI EURO DEL

Dettagli

CartaSi: un mondo virtuale di vantaggi reali

CartaSi: un mondo virtuale di vantaggi reali CartaSi: un mondo virtuale di vantaggi reali Giorgio Avanzi, Direttore Generale CartaSi Milano, 14 Maggio 2008 CartaSi è leader di mercato consolidato Il Gruppo CartaSi, costituito nel 1985, è leader in

Dettagli

Omnicanalità e negozio del futuro: ecco cosa guiderà l innovazione digitale nel Retail

Omnicanalità e negozio del futuro: ecco cosa guiderà l innovazione digitale nel Retail Omnicanalità e negozio del futuro: ecco cosa guiderà l innovazione digitale nel Retail Le innovazioni di back-end sono le più diffuse e consolidate tra i top retailer; omnicanalità e customer experience

Dettagli

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO

ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO ANIE ENERGIA: 2015 ANNO DEL RILANCIO PER IL SETTORE ELETTRICO Un indagine di ANIE Energia analizza le possibili evoluzioni del mercato interno di inverter, sistemi di accumulo e colonnine di ricarica.

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Ferrara ed il caso Sedie Italiane Srl di Massimo Lazzari (*) In questo sesto contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

Osservatorio Non Food I Ediz. Anno 2003 (dati anno solare 2002)

Osservatorio Non Food I Ediz. Anno 2003 (dati anno solare 2002) Osservatorio Non Food I Ediz. Anno 2003 (dati anno solare 2002) Abstract A cura di Marco Cuppini, Direttore Studi e Ricerche Indicod-Ecr The global language of business www.gs1.org In collaborazione con

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

Web Communication Strategies

Web Communication Strategies Web Communication Strategies The internet is becoming the town square for the global village of tomorrow. Bill Gates 1 ottobre 2013 Camera di Commercio di Torino Barbara Monacelli barbara.monacelli@polito.it

Dettagli

UNA PIATTAFORMA SICURA PER I PAGAMENTI ONLINE

UNA PIATTAFORMA SICURA PER I PAGAMENTI ONLINE UNA PIATTAFORMA SICURA PER I PAGAMENTI ONLINE Marco Gallone Sella Holding Banca 28 Novembre 2006 Il Gruppo Banca Sella ed il Commercio Elettronico Dal 1996 Principal Member dei circuiti Visa e MasterCard

Dettagli

Chi è CartaSi. I numeri chiave di CartaSi

Chi è CartaSi. I numeri chiave di CartaSi PROFILO CARTASI Chi è CartaSi CartaSi S.p.A. è dal 1985 la società leader in Italia nei pagamenti elettronici con oltre 2 miliardi di transazioni complessivamente gestite, 13,5 milioni di carte di credito

Dettagli

Questo meraviglioso mondo chiamato. Ecommerce

Questo meraviglioso mondo chiamato. Ecommerce Questo meraviglioso mondo chiamato Ecommerce LO SCENARIO La clientela esiste? SHOPPING ONLINE: diamo i numeri - la crescita degli acquisti online in Italia Crescita acquisti online in Italia: anno 2011

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI

IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI 26 febbraio 2014 IL SECONDO RAPPORTO SULLA COMPETITIVITÀ DEI SETTORI PRODUTTIVI Edizione 2014 Il Rapporto sulla competitività delle imprese e dei settori produttivi, alla sua seconda edizione, fornisce

Dettagli

L ESPORTAZIONE DI VINO 1

L ESPORTAZIONE DI VINO 1 L ESPORTAZIONE DI VINO 1 Premessa L Italia, come è noto, è uno dei principali produttori di vino, contendendo di anno in anno alla Francia, a seconda dell andamento delle vendemmie, la leadership mondiale.

Dettagli

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM L obiettivo dell overview è quello di fornire agli operatori un quadro d insieme sui principali cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi d

Dettagli

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO

6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO 6 IL RUOLO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO Nel comprendere le strategie formative adottate dalle grandi imprese assume una particolare rilevanza esaminare come si distribuiscano le spese complessivamente sostenute

Dettagli

CARTE 2012 Roma - Palazzo dei Congressi 15/16 Novembre. Roberto liscia Presidente Netcomm

CARTE 2012 Roma - Palazzo dei Congressi 15/16 Novembre. Roberto liscia Presidente Netcomm CARTE 2012 Roma - Palazzo dei Congressi 15/16 Novembre Roberto liscia Presidente Netcomm Milano, 15/11/2012 SEGMENTI DI ACQUIRENTI ONLINE NELL UTENZA INTERNET AGGIORNAMENTO: OTTOBRE 2012 Totale campione

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

L analisi Competitiva

L analisi Competitiva L analisi Alessandro De Nisco Università del Sannio COSA E L ANALISI COMPETITIVA? Affinchè l impresa possa svolgere con successo la propria attività, è fondamentale che essa svolga un monitoraggio costante

Dettagli

Creazione di valore. di Massimo Lazzari (*)

Creazione di valore. di Massimo Lazzari (*) Il settore delle telecom, tra crescita e creazione di valore di Massimo Lazzari (*) Prosegue con questo contributo il filone dedicato all analisi di una serie di settori industriali tipicamente Business

Dettagli

La misurazione degli investimenti nel turismo

La misurazione degli investimenti nel turismo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE Novembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine rilevazione: ottobre 2013 Casi: 352 Periodo

Dettagli

Obiettivi della lezione

Obiettivi della lezione E-Commerce Obiettivi della lezione E-commerce in Italia Le tipologie di e-commerce Un confronto tra imprese tradizionali e pure player Le strategie bricks and clicks attraverso l analisi di alcuni casi

Dettagli

Maggio 2012. Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti

Maggio 2012. Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti Maggio 2012 Le donne al vertice delle imprese: amministratori, top manager e dirigenti Introduzione e sintesi Da qualche anno il tema della bassa presenza di donne nei consigli d amministrazione delle

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

I pagamenti nell E-commerce: innovazioni e tendenze. Roberto Liscia Presidente Consorzio Netcomm

I pagamenti nell E-commerce: innovazioni e tendenze. Roberto Liscia Presidente Consorzio Netcomm I pagamenti nell E-commerce: innovazioni e tendenze Roberto Liscia Presidente Consorzio Netcomm Gli E-shoppers in Italia hanno raggiunto quota 10 milioni Acquirenti online attivi negli ultimi tre mesi

Dettagli

Ecommerce, opportunità digitale per aziende e consumatori. Roberto liscia Presidente Netcomm

Ecommerce, opportunità digitale per aziende e consumatori. Roberto liscia Presidente Netcomm Ecommerce, opportunità digitale per aziende e consumatori Roberto liscia Presidente Netcomm 10-11 Ottobre 2012 SOCI Le attività del Consorzio Netcomm ATTIVITÀ DI LOBBYNG RICERCHE NETWORKING AREA BLOG WORKSHOP

Dettagli

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011

Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Indagine L attività delle Agenzie Immobiliari in Italia nel 2010 Roma, aprile 2011 Obiettivi L Indagine sull attività delle Agenzie Immobiliari realizzata nel 2010 ha come obiettivo principale la verifica

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte EDIZIONE 16 prima parte SETTEMBRE La voce di Databank 2012 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata ABBIGLIAMENTO INFANTILE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE

IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE IL RISK MANAGEMENT NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE Sintesi dei risultati della seconda edizione dell Osservatorio Realizzato da: In collaborazione con: RISKGOVERNANCE 1 INDICE DEI CONTENUTI Copyright

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza 1 Agenda 1CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi Il mercato e-commerce di CartaSi 3I vantaggi I vantaggi offerti da CartaSi I vantaggi offerti da

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno

Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno CISALPINA TOURS CISALPINA RESEARCH Risultati indagine: Un nuovo modo di viaggiare in treno Cisalpina Research, il nuovo centro studi creato da Cisalpina Tours per rilevare dati e tendenze, opportunità

Dettagli

TradeLab per NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE

TradeLab per NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE NON FOOD E GDO DESPECIALIZZATA: I PROCESSI DI INTERFACCIA TRA INDUSTRIA E DISTRIBUZIONE Introduzione Il perché della ricerca La presenza di prodotti non alimentari nelle diverse formule della distribuzione

Dettagli

Concetti di marketing turistico

Concetti di marketing turistico Concetti di marketing turistico Introduzione Un impresa, per individuare la linea d azione che ha la maggior probabilità di portare al successo il proprio prodotto, cerca di anticipare i bisogni dei consumatori,

Dettagli

L ecommerce B2c e la multicanalità

L ecommerce B2c e la multicanalità L ecommerce B2c e la multicanalità Osservatorio ecommerce B2c Netcomm - School of Management Politecnico di Milano 27 Marzo 2014 Agenda L ecommerce B2c L approccio multicanale L Osservatorio Innovazione

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Le imprese Web Active in Italia

Le imprese Web Active in Italia Le imprese Web Active in Italia per settore di attività Introduzione p. 2 Obiettivo e variabili utilizzate p. 2 La classifica p. 4 Analizziamo i dati p. 5 Metodologia p. 9 1 Le imprese Web Active in Italia

Dettagli

L utilizzo dell E-commerce in Europa e i ritardi dell Italia

L utilizzo dell E-commerce in Europa e i ritardi dell Italia L utilizzo dell E-commerce in Europa e i ritardi dell Introduzione p. 2 Obiettivo e variabili utilizzate p. 3 La classifica p. 4 Analisi dei dati e considerazioni p. 6 Metodologia p. 14 1 L utilizzo dell

Dettagli

Aprire nuovi mercati con il web marketing e l e-commercel

Aprire nuovi mercati con il web marketing e l e-commercel Aprire nuovi mercati con il web marketing e l e-commercel CartaSi e i pagamenti online Firenze, 20 novembre 2009 Agenda 1CartaSi leader nei pagamenti a distanza Chi ècartasi Il mercato e-commerce di CartaSi

Dettagli

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche Da un confronto con la situazione fotografata quattro anni fa si evidenzia

Dettagli

IL FUTURO. DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo. II Edizione

IL FUTURO. DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo. II Edizione DELLA DISTRIBUZIONE nel turismo II Edizione 3 2 chi siamo p 3 l' INDAGINE p 4 SCENARIO p 6 LA VENDITA previsioni CONCLUSIONI p14 p20 p24 3 Chi siamo AIGO è una società di consulenza in marketing e comunicazione

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

SmartPay. Making the complex simple

SmartPay. Making the complex simple SmartPay Making the complex simple 2 Le sfide sono all ordine del giorno per un impresa che vuole raggiungere il successo. Per ampliare i propri affari bisogna affrontare scelte impegnative, per questo

Dettagli

Uso delle Credit Card in Hotel (fotografia)

Uso delle Credit Card in Hotel (fotografia) Uso delle Credit Card in Hotel (fotografia) Sysdat Turismo Spa Via Ferrari,21 Saronno VArese Tel. +39 02 967 18 1 Luca Gandola Risultati della ricerca condotta da Sysdat Turismo Spa in merito all uso delle

Dettagli

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1

1. PREMESSA. Politecnico Innovazione 1 E-BUSINESS IN CIFRE 1. PREMESSA Valutare il grado di penetrazione dell e-business nelle Pmi significa analizzare qual è il ruolo che le tecnologie sono chiamate a svolgere all interno delle aziende: nelle

Dettagli

L ecommerce B2c in Italia: riprende la crescita! Rapporto 2010 Osservatorio ecommerce B2c. In collaborazione con

L ecommerce B2c in Italia: riprende la crescita! Rapporto 2010 Osservatorio ecommerce B2c. In collaborazione con L ecommerce B2c in Italia: riprende la crescita! Rapporto 2010 Osservatorio ecommerce B2c In collaborazione con Novembre 2010 Copyright e utilizzo dei contenuti I Report non potranno essere oggetto di

Dettagli

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010

Italia: Imprese e Futuro Giugno 2010 Giugno 2010 Premessa L obiettivo dell indagine è stato quello di registrare il sentire delle Aziende Italiane rispetto alla situazione economica attuale e soprattutto quali sono le aspettative per gli

Dettagli

Indagine sul Commercio Elettronico

Indagine sul Commercio Elettronico Definizione dei target e delle abitudini di acquisto degli individui acquirenti http://research.onetone.it/ FEBBRAIO 2003 OBIETTIVI DEL LAVORO L obiettivo della seguente indagine è stato di delineare le

Dettagli

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato

Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato 1 Nel 2006, ultimo anno che ha fatto segnare un incremento delle vendite, si vendevano 5,5 milioni di copie al giorno; in un lustro si è bruciato quindi un milione di copie, pari a poco meno del 20% del

Dettagli

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati

Indagine su imprese e assicurazioni. Report dei risultati Indagine su imprese e assicurazioni Report dei risultati ITA045 Maggio 2012 Management summary_1 BACKGROUND E OBIETTIVI Il Giornale delle Assicurazioni, in occasione del convegno Assicurazioni e Sistema

Dettagli

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013

Sintesi per la stampa. Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Sintesi per la stampa Rapporto Analisi dei Settori Industriali* Maggio 2013 Industria: caduta del fatturato nel biennio 2012-13 (-8,3% pari a 56,5 miliardi di euro a prezzi costanti), causata dal previsto

Dettagli

L Italia è Mobile. Aumentano i pagamenti di beni e servizi effettuati attraverso i cellulari con tecnologia NFC

L Italia è Mobile. Aumentano i pagamenti di beni e servizi effettuati attraverso i cellulari con tecnologia NFC GABBIANO 149 XII OK_Layout 1 28/02/2013 16:53 Pagina 34 PARLIAMO DI L Italia è Mobile di LIVIA REY Aumentano i pagamenti di beni e servizi effettuati attraverso i cellulari con tecnologia NFC è pronta

Dettagli

Raccolta in crescita, utile in picchiata

Raccolta in crescita, utile in picchiata Raccolta in crescita, utile in picchiata a cura di Fabio Bertozzi, Senior Consultant SCS Consulting Alfredo De Massis, Manager SCS Consulting e Professore Aggregato Università degli Studi di Bergamo Agevolate

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

X-Pay. Il POS Virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

X-Pay. Il POS Virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il POS Virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi Il mercato e-commerce di CartaSi I vantaggi I vantaggi offerti da CartaSi I vantaggi offerti da X-Pay

Dettagli

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa INDICE 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa 2. Una storia di successo 3. Valori che fanno la differenza Prezzo Servizio clienti Sicurezza degli acquisti Facilità e flessibilità Innovazione e tecnologia

Dettagli

Italia: opinioni sulle commissioni interbancarie

Italia: opinioni sulle commissioni interbancarie Giugno 2014 Italia: opinioni sulle commissioni interbancarie Per i commercianti italiani American Express e Diners Club dovrebbero essere equiparate a Visa, MasterCard e circuiti nazionali nella proposta

Dettagli

Milioni di persone ogni giorno scelgono la carta di credito per i propri acquisti. Scegli di ampliare il tuo business: scegli CartaSi!

Milioni di persone ogni giorno scelgono la carta di credito per i propri acquisti. Scegli di ampliare il tuo business: scegli CartaSi! Milioni di persone ogni giorno scelgono la carta di credito per i propri acquisti. Scegli di ampliare il tuo business: scegli CartaSi! CartaSi: sintesi perf di tradizione CartaSi nasce nel 1985 con il

Dettagli

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo

Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Consumer trend: atteggiamenti e giudizi sul credito al consumo Rapporto di ricerca Luglio 2010 (Rif. 1215v110) Indice 2 Capitolo I - L andamento dell economia e del credito al consumo oggi pag. 3 Capitolo

Dettagli

L inflazione nel 2004

L inflazione nel 2004 L inflazione nel 2004 Un quadro generale In Italia l inflazione media annua per l anno 2004 si è attestata intorno al 2,2%, un risultato di gran lunga migliore rispetto al 2003 quando il valore medio di

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio

Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio C E N S I S Monitoraggio congiunturale sul sistema produttivo del Lazio III Quadrimestre 2008 Monitor Lazio è promosso dall Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

L ECOMMERCE B2C IN ITALIA:

L ECOMMERCE B2C IN ITALIA: L ECOMMERCE B2C IN ITALIA: UNA CRESCITA A DUE VELOCITÀ 1.159 Milioni di euro +63% 711 Milioni di euro 343 Milioni di euro 2000 2002 2003 con il supporto di Confronta e compra in più di 1000 siti OSSERVATORIO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all anno.

COMUNICATO STAMPA. Nel 2015-16 previsto un aumento del fatturato mediamente del 3,2% all anno. COMUNICATO STAMPA INTESA SANPAOLO PRESENTA IL SETTIMO RAPPORTO ANNUALE SULL ECONOMIA E FINANZA DEI DISTRETTI INDUSTRIALI 214 CON 46.5 AZIENDE ANALIZZATE protagonisti della ripresa: già nel biennio 213-14

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati oggi i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015

Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015 Ora più che My. Innovare l esperienza d acquisto con MySi. Milano, 21 aprile 2015 1 Dalla gestione dei pagamenti ad una nuova esperienza d acquisto La visione di CartaSi ed alcune delle iniziative chiave

Dettagli

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia. di Massimo Lazzari (*) Tecniche Turnaround Turnaround e ritorno al valore: la provincia di Bologna ed il caso Alta Tecnologia Italiana SpA di Massimo Lazzari (*) Prosegue la serie di 10 contributi dedicati al turnaround come

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 Nel IV trimestre del 2010 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 15.041,15 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre del

Dettagli

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012

E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 E-COMMERCE CONSUMER BEHAVIOUR REPORT 2012 PERCHÈ UNA RICERCA SULL E-COMMERCE? GLI OBIETTIVI DELL INDAGINE Perché gli utenti decidono di acquistare online? Che cosa acquistano? Attraverso quali canali?

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

articolo http://www.helpconsumatori.it/acquisti/format-confcommercio-il-web-cambia-gli-acquistianche-quelli-tradizionali/85671

articolo http://www.helpconsumatori.it/acquisti/format-confcommercio-il-web-cambia-gli-acquistianche-quelli-tradizionali/85671 Format-Confcommercio: il web cambia gli acquisti, anche quelli tradizionali Il web chiama al cambiamento anche i negozi tradizionali, che dovranno imparare a coinvolgere i clienti creando una esperienza

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI INVARIATI Aumento costante della domanda di mutui

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA. Presentazione Piano Strategico "Poste 2020"

UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA. Presentazione Piano Strategico Poste 2020 UNA NUOVA STAGIONE DI CRESCITA Presentazione Piano Strategico "Poste 2020" Roma, 16 dicembre 2014 Il piano 2015-2019 Una nuova fase di sviluppo per il Gruppo in un nuovo contesto di mercato e tecnologico

Dettagli

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA Perugia, 24 ottobre 2014 In collaborazione con Impieghi: il quadro al 30/06/2014 (dati in mln di e composizione %) IMPIEGHI (in milioni di euro) 1 - IMPRESE 2 - FAMIGLIE

Dettagli

Parchi di divertimento Indagine sull andamento della stagione 2013

Parchi di divertimento Indagine sull andamento della stagione 2013 Parchi di divertimento Indagine sull andamento della stagione 2013 1 La stagione 2013 Al termine della stagione 2013 l indagine analizza l andamento del settore dei parchi di divertimento italiani intendendosi

Dettagli

CONGIUNTURA FLASH Inizio anno scolastico 2012 ASCOM del Emilia - Romagna

CONGIUNTURA FLASH Inizio anno scolastico 2012 ASCOM del Emilia - Romagna CONGIUNTURA FLASH Inizio anno scolastico 2012 Report documento per ASCOM dell Emilia - Romagna ottobre 2012 SOMMARIO 1. PREMESSA... 1 1.1 La descrizione del campione... 1 2. L INDAGINE SULLE VENDITE PER

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010

Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 Viaggio di classe I risultati dell Osservatorio sul Turismo Scolastico del Centro Studi TCI A.S. 2009/2010 L Osservatorio TCI sul Turismo Scolastico Perché? L idea di costituire un Osservatorio sul Turismo

Dettagli

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Magda Antonioli - Università Bocconi Stati generali in Lombardia 18 aprile 2011 AGENDA La lettura dei dati turistici per la definizione di obiettivi

Dettagli

RAPPORTO TRENDER - I SEMESTRE 2008 -

RAPPORTO TRENDER - I SEMESTRE 2008 - RAPPORTO TRENDER - I SEMESTRE 2008 - L analisi congiunturale di TRENDER: indicatori di domanda fatturato totale - totale settori fatturato interno - totale settori 115 105,00 113,74 102,97 115,55 108,51

Dettagli

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato,

Per distinguersi in un mercato fortemente concentrato, DALLE TARIFFE ALLA CRESCITA UN ASSICURATORE GLOBALE CHE COPRE I BISOGNI DEL CLIENTE ANCHE IN AMBITI COME LA SALUTE, L ABITAZIONE, LA SICUREZZA PATRIMONIALE. TRA RIGORE TECNICO, RICHIESTA DI FLESSIBILITÀ

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

Regione Campania. 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014

Regione Campania. 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014 1 Regione Campania 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014 Il saldo tra iscrizioni e cessazioni Il secondo trimestre del 2014 mostra un deciso rafforzamento numerico del sistema imprenditoriale

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE

4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE 48 4. I RICAVI DA SERVIZI DELLE BANCHE ITALIANE Il basso livello dei tassi d interesse che caratterizza ormai da parecchi anni i mercati finanziari in Italia e nel mondo sembra avere determinato una riduzione

Dettagli