Internet e cultura: fra amore e odio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Internet e cultura: fra amore e odio"

Transcript

1 Editore: Edizioni Turbo srl - Palazzo di Vetro - Corso della Resistenza, Meda (MB) - Tel /4/5 - Fax: Registrazione al Trib. di Milano n 66 del 1 febbraio Periodico quindicinale Poste Italiane S.P.A. - Spedizione Abbonamento Postale D.L. 353/2003 Conv. in L 46/2004 Art. 1 - Comma 1 - LO/MI - Stampa: Italgrafica - Novara - Una copia 1,00 euro - In caso di mancato recapito, inviare all ufficio postale di Roserio per la restituzione al mittente che si impegna a pagare la relativa tariffa. A Roma il primo Google Big Tent italiano Internet e cultura: fra amore e odio Il web ha cambiato il mondo. E sta avendo un grande impatto sull industria di contenuti. Quali sono le sfide aperte che ancora devono essere affrontate? Carta canta Momenti di gloria Per un errore tecnico di PayPal, un 56enne negli Usa si è trovato sul conto oltre 92 biliardi di dollari. Solo per pochi minuti però. Peccato. Ma i soldi non fanno la felicità. Chissà la miseria hitech hitech periodico quindicinale 15 agosto 2013 anno 4 - numero 11 direttore responsabile Angelo Frigerio direttore editoriale Riccardo Colletti Una sentenza che potrebbe fare scuola A pagina 2 Siae, che botta! 1,2 milioni di euro. Questo il risarcimento chiesto dalla Commissione Tributaria del Lazio alla società di collecting italiana. Per rifondere a Edizioni Master quanto speso per il contrassegno nel periodo 2004/2008. Osservatorio Non Food/ Indicod Ecr Nel segno dell omnichannel Il settore continua a registrare consumi in calo. Penalizzato in particolare dall Ipermercato. A pagina 8 A pagina 10 Dopo il sì del Senato, l iter legislativo prosegue entertainment A pagina 22 A pagina 23 A pagina 4 magazine RETAIL, ELDOM, CONSUMER ELECTRONICS, ICT, entertainment Andec: E-commerce e Pick up point Difficili equilibri Bonus elettrodomestici, una corsa a ostacoli A pagina 6 Approvato lo sconto Irpef del 50% anche sui grandi bianchi, fino a un massimo di 10mila euro. Per il free standing e l incasso, senza distinzioni. Si attende la decisione della Camera, che dovrà avvenire entro il 4 agosto. Dalle parole ai fatti Il commercio elettronico mette in discussione i punti vendita fisici. Che dovranno trovare nuove formule per affrontare il futuro. Reportage da Idef 2013 Gaming: il retail ci crede focus raee Tracciabilità dei rifiuti Sistri confermato. Meno imprese coinvolte Visita al nuovo impianto di Siracusa RaeCycle: smaltimento e sostenibilità 60mila tonnellate trattate annualmente, grazie ai 3mila punti di prelievo. è la prima regione per raccolta A pagina 17 A pagina 18 Lombardia: l eccellenza italiana 46 milioni i chili trattati. 883 le strutture attive. Di cui 413 aperte alla Distribuzione per il ritiro Uno contro Uno. A pagina 20 1

2 attualità hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Una sentenza che potrebbe fare scuola Siae, che botta! 1,2 milioni di euro. Questo il risarcimento chiesto dalla Commissione Tributaria del Lazio alla società di collecting italiana. Per rifondere a Edizioni Master quanto speso per il contrassegno nel periodo 2004/2008. Chissà se il direttore generale Gaetano Blandini l aveva calcolato in qualche modo nel previsionale 2013: Siae dovrà pagare 1,2 milioni di euro a Edizioni Master. Con una sentenza del 25 giugno, la Commissione tributaria del Lazio ha infatti stabilito che la Società italiana degli Autori ed Editori è tenuta a rifondere quanto speso dall editore sopracitato nel periodo 2004/2008 per il contrassegno Siae. La sentenza rischia di far scuola e produrre una serie di richieste di rimborso a catena (alcune sono già state presentate) da parte degli editori audiovisivi. Giunge forse così al capolinea una storia ricca di ribaltamenti e colpi di scena, che ha visto viale della Letteratura difendere ad oltranza la propria posizione, attaccandosi a ogni cavillo e ribaltando a volte il senso di quanto detto per anni, quando ci veniva raccontato che il contrassegno Siae andava considerato un insostituibile strumento antipirateria. In seguito al sequestro di supporti privi di bollino a Rimini, nel 2006, viene avviato un procedimento penale per detenzione abusiva di materiale protetto da diritto d autore. Nel corso del processo viene chiesto alla Corte di Giustizia dell Unione Europea se la disciplina italiana che obbliga ad ap porre il contrassegno sia o meno conforme all ordinamento Ue. Si scopre così che lo Stato italiano, all atto di varare il regolamento re lativo al contrassegno Siae nel 2001 non ne ha dato notizia agli organismi comunitari. La Corte di Giustizia Europea, senza dare giudizi di merito, risponde che tutta la disciplina re lativa al bollino è inefficace, perché è come se non esistesse. E dunque inopponibile ai privati. La conclusione, che i giudici penali devono recepire anche in Italia, è che non possono derivare termini di illecito dalla mancata apposizione del bollino. In seguito alla sentenza che scaturisce dalla risposta dell Ue, alcuni tra gli imprenditori che sino a quel giorno avevano apposto regolarmente il contrassegno - tra cui appunto Edizioni Master - chiedono a Siae di restituire i soldi versati per il contrassegno. Siae risponde che non deve restituire nulla e che si è limitata a erogare un servizio. In quel periodo seguono una serie di comunicati stampa in cui l Associazione degli autori ed editori spiega che il bollino non è più obbligatorio, ma che si con tinua a consigliarlo, perché utile strumento antipirateria. Edizioni Master, attraverso il legale che la rappresenta in questo giudizio, l avvocato Guido Scorza, chiede allora un decreto ingiuntivo, visto che il Tribunale di Roma dice che Siae deve restituirle un milione e 200mila euro più interessi. Siae fa opposizione. Dalla sua parte si schiera la Presidenza del Consiglio. Che, pur non essendo stata chiamata in causa, afferma che nulla deve essere restituito perché il contrassegno Siae è utile come strumento antipirateria. In realtà, come ci aveva spiegato lo stesso avvocato Scorza, nel contesto di un intervista pubblicata sul numero di febbraio 2012 di HiTech Magazine, a Bruxelles nessuno si è mai soffermato sull utilità o meno del bollino. Non era questo il punto: ciò che veniva rilevato da Bruxelles era semplicemente un vizio di procedura. Nel contempo il Governo italiano tira fuori un nuovo regolamento riguardante l obbligo d apposizione del con trassegno. E questa volta lo comunica correttamente in sede Ue. Nel febbraio 2009 il nuovo regolamento entra dunque in vigore. Da quel momento il bollino torna a essere obbligatorio. La cosa curiosa è che dentro a quel regolamento ci infilano una norma, in cui si dice che sono fatti salvi i rapporti patrimoniali intercorsi tra Siae e soggetti terzi in epoca antecedente alla sentenza della corte di Giustizia Europea. Sostanzialmente è come dire che nessuno deve restituire nulla a nessuno, ricordava Scorza nell intervista. Il giudizio relativo alla richiesta di rimborso nel contem po va avanti e Siae si presenta all ultima udienza, in cui sostiene che il contrassegno, che ha sempre giustificato in quanto strumento antipirateria, in realtà è da considerare una tassa. Dunque bisogna discuterne non davanti a giudice ordinario, bensì di fronte alla commissione tributaria. E così si ricomincia da capo. Con un nota bene: quando anche il Consiglio di Stato prende in analisi il regolamento relativo al contrassegno, conferma quello che è un principio generale, ossia che una legge regola solo i rapporti per l avvenire, e non per il passato. Chi ha versato il tributo dal 2001, data di entrata in vigore del primo regolamento, al 2009, data di entrata in vi gore del secondo, perché dunque avrebbe dovuto farlo? Si arriva così alla sentenza di questi giorni, che vede Siae condannata a pagare quanto dovuto a Edizioni Master. In un momento in cui il complesso della materia relativa alle collecting society sembra tornare in discussione, con prospettive di liberalizzazione che potrebbero investire anche il diritto d autore, oltre al diritto connesso, è possibile che altri editori audiovisivi si domandino se non è il caso di chiedere a propria volta il rimborso a Siae di quanto sborsato negli otto anni in cui il bollino è stato applicato senza che l Ue- riconoscesse il regolamento relativo alla vidimazione. Resta da capire se viale della Letteratura intenda impugnare la decisione dei giudici tributari. In caso contrario, potrebbe in linea teorica essere costretta a sborsare decine di milioni di euro: basta andare a leggere nei bilanci Siae disponibili in Rete il valore della voce vidimazione per fare un rapido calcolo: quasi 12 milioni di euro l anno nel 2006, cifra che è poi calata gradualmente con la flessione del supporto fisico (ma nei bilanci precedenti al 2006, non disponibili in Rete, il ricavo dalle attività di vidimazione era più alto). A spanne ballano insomma ottanta-novanta milioni di euro. Cose che succedono, quando si confonde l Eur con l Euro Andrea Dusio e-book: Apple condannata per pratiche anti-concorrenziali Apple è stata dichiarata colpevole di avere messo in atto pratiche anti-concorrenziali sui prezzi degli e-book, concordati con gli editori. Si è concluso così il processo avviato nell aprile 2012 dal Dipartimento di Giustizia statunitense (DoJ) contro la società di Cupertino e cinque gruppi editoriali (Hachette, Harper- Collins, Mcmillan, Penguin e Simon & Schuster), che hanno poi patteggiato con le autorità degli Stati Uniti. Il complesso caso antitrust vede Apple accusata di aver manipolato illecitamente i prezzi dei libri digitali, tramite la stipulazione di accordi con i singoli editori volti a contrastare le politiche di sconto praticate da Amazon. Il giudice newyorchese Denise Cote, convinta della responsabilità dell azienda di Cupertino, ha annunciando l avvio di un nuovo processo volto a determinare l ammontare dei danni che la Mela dovrà versare. Ma Apple non ci sta. E, se da un lato, un portavoce dell azienda ha ammesso che la nascita di ibookstore fosse propedeutica alla guerra contro Amazon, ma non all istituzione di cartelli in violazione delle leggi nazionali antitrust, dall altro si preparano i prossimi passi dell azione legale. Cupertino ha già annunciato che ricorrerà in appello contro la decisione del giudice di Manhattan. hitech RETAIL, ELDOM, CONSUMER ELECTRONICS, ICT, ENTERTAINMENT Direttore Responsabile: ANGELO FRIGERIO Direttore Editoriale: RICCARDO COLLETTI Editore: Edizioni Turbo Srl - Redazione: Palazzo di Vetro Corso della Resistenza, Meda (MB) Tel /4/5 - Fax: / Registrazione al Trib. di Milano n 66 del 1 febbraio Periodico quindicinale Anno 4 - n agosto 2013 Stampa: Italgrafica - Novara - Una copia 1,00 euro - Poste Italiane S.P.A. Spedizione Abbonamento Postale D.L. 353/2003 Conv. in L 46/ Art. 1 - Comma 1 - LO/MI L editore garantisce la massima riservatezza dei dati personali in suo possesso. Tali dati saranno utilizzati per la gestione degli abbonamenti e per l invio di informazioni commerciali. In base all Art. 13 della Legge n 196/2003, i dati potranno essere rettificati o cancellati in qualsiasi momento scrivendo a: Edizioni Turbo S.r.l. Responsabile dati: Riccardo Colletti Corso della Resistenza, Meda (MB) Il numero è stato chiuso il 18 luglio 2013 magazine Il Convegno presso la Camera dei Deputati Tecnologia Solidale 2013 Si è svolto lo scorso 12 luglio a Roma, presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio (Camera dei Deputati), il convegno intitolato Tecnologia Soliodale Promosso dall onorevole Antonio Palmieri (deputato della Commissione Cultura) l evento è giunto alla seconda edizione e ha messo in luce attività e iniziative, piccole e grandi, con le quali la tecnologia migliora la vita delle persone. Al convegno inaugurato dal vice presidente della Camera l onorevole Roberto Giachetti hanno preso parte esponenti delle aziende impegnate a fornire risorse, supporti e beni strumentali tecnologici che possano migliorare la vita. Tecnologia Solidale 2013 ha permesso di fare il punto anche sul tema del crowfounding, ossia della raccolta fondi a sostegno di progetti mirati nel campo della solidarietà (con il varo da parte di Consob del regolamento apposito) e di dare voce alle attività sviluppate da associazioni impregnate nel volontariato. Nel corso dell intensa giornata di lavoro sul palco dei relatori si sono alternati svariati esponenti di piccole e grandi aziende: da Telecom a Vodafone, da Google a Microsoft, senza trascurare l esperienza concreta e vissuta quotidianalmente sul campo di alcune realtà tra le quali il Centro Servizi Volontariato della Provincia di Torino e Proxy, rappresentata dal suo vice presidente Bruno Calchera. 2

3

4 l evento hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 A Roma il primo Google Big Tent italiano Internet e cultura: fra amore e odio Il web ha cambiato il mondo. E sta avendo un grande impatto sull industria di contenuti. Quali sono le sfide aperte che ancora devono essere affrontate? Vinton G. Cerf Vice President e Chief Internet Evangelist, Google Marco Polillo Presidente, Confindustria Cultura Italia Una coloratissima tenda per riunirsi a parlare di innovazione e di cultura. Google ha scelto questo simbolo per gli eventi che l azienda del famoso motore di ricerca organizza nel mondo, per favorire il dibattitto sull impatto che Internet ha sulla società. Sotto un unico tendone - da qui il nome - Google vuole raccogliere le visioni differenti sul mondo IT, sull economia, sulla libertà d espressione, sugli aspetti sociali. Con un unica parola d ordine: dialogo. La manifestazione è giunta anche in Italia: giovedì 4 luglio a Roma, presso l Aranciera di San Sisto, si è svolta la prima Big Tent italiana organizzata in collaborazione con Fimi, Fapav e MindTheBridge per discutere di cultura e creatività e sul loro futuro digitale. Che avrà ulteriori conseguenze per l industria di contenuti, dai film alla musica, fino al giornalismo e ai libri. Il vecchio non può opporsi al nuovo. Soprattutto quando le novità hanno una portata travolgente come quella del web. Il tema centrale non poteva che essere il diritto d autore, da sempre oggetto di discussione nella diatriba tra online e produttori di contenuti. Siate uomini di frontiera e non cercate di addomesticare le frontiere, ha dichiarato nel suo intervento d apertura Massimo Bray, ministro della Cultura e del turismo, che dopo aver ricordato che persino Francesco, è un papa social, ha manifestato l intenzione di aprire un tavolo con Google sul trattamento dei dati. Nel mondo dei beni culturali c é una straordinaria voglia di cambiamento, e poi, il web é un importante veicolo di contenuti per il paese. Ma c è chi guada con nostalgia ai bei tempi passati. Tempi in cui tipi di ricavi, formati e modelli di business non erano in continuo cambiamento. Primi fra tutti Riccardo Tozzi, presidente Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali (Anica), e Roberto Guerrazzi, presidente Unione Italiana Editoria Audiovisiva (Univideo). Il mondo della musica sembra invece reagire diversamente. Andrea Rosi, presidente e amministratore delegato di Sony Italia, ha rivelato che In 10 anni l industria musicale ha perso il 50% dei posti di lavoro, ma ora sta assumendo nuove figure legate al digitale. Dopo anni di lotta alla pirateria, oggi Sony ammette che l unica soluzione è portare musica al cliente sul device che preferisce a prezzo equo. L editoria si augura invece nuove possibili partnership con i giganti di Internet. Spero che Google possa trovare una via originale per l Italia: un nuovo tipo di accordo tra editori e motori di ricerca, ha dichiarato Giovanni Legnini, sottosegretario di Stato per l Editoria. Marco Polillo, editore e presidente di Confindustria Cultura Italia rivendica il ruolo della Siae, necessaria per la sopravvivenza dell industria culturale e critica il self-publishing, Quella non è cultura. Provate a spiegare a un nativo digitale cos è la Siae, lo sfida Marina Salamon, presidente di Web of life. A rilanciare l eternità del rapporto d amore tra la cultura e il grande seduttore Google ci ha pensato Antonio Spataro, direttore di Civiltà Cattolica, che ha descritto Internet come un potente mezzo di evangelizzazione in grado di portare messaggi di civiltà e pace. Un dicorso di apertura e modernità che arriva da chi dirige una rivista fondata nel Fra visioni del futuro e tentennamenti, tocca al padrone di casa Vint Cerf, mettere fine alle incertezze. Il padre di Internet, vicepresidente di Google, ha difeso i motori di ricerca: Vi potete fidare, se fosse vero che violiamo la privacy dei nostri utenti Riccardo Tozzi Presidente, Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali (ANICA) Massimo Bray Ministro per i Beni e le Attività Culturali Antonio Spadaro Direttore, La Civiltà Cattolica Roberto Guerrazzi Presidente, Unione Italiana Editoria Audiovisiva (UNIVIDEO) saremmo degli stupidi, nessuno ci affiderebbe più i suoi dati. Pensa poi al futuro: Da piccolo giocavo al piccolo chimico e mi piacevano le esplosioni, usare Internet era un opportunità per far saltare tutto in aria. Nessun approccio graduale al digitale quindi, ma un cambiamento epocale con gli effetti del big bang. Un cambiamento che coinvolge tutti e che lascerà sul campo solo le specie che sapranno adattarsi alle nuove condizioni. Dalla stampa alla scuola, fino al business. I vecchi saggi dovranno sfruttare la loro esperienza per evolversi. Abbandonando per sempre l idea di ricostruire un mondo che non c è più. Lara Colombi Cellularline: una custodia per le vacanze Voyager. Il nome della nuova custodia Cellularline richiama sabbia, salsedine e acqua, elementi dai quali è necessario proteggere il proprio smartphone. Il modello permette di immergere il device in acqua fino a 20 metri di profondità per scattare fotografie subacquee. La linea si compone di prodotti, in tre varianti di colore (trasparente, lime e pink), pensati anche per ipad e ipad Mini, oltre che iphone 3/4/4S, iphone 5, Samsung Galaxy S3 e S4. E disponibile anche nella versione Music dotata di un connettore audio che consente di collegare al dispositivo, inserito all interno della custodia, cuffie e auricolari per ascoltare musica, ma anche per rispondere alle chiamate. Per il lancio della gamma Cellularline ha ideato una promozione, valida per gli acquisti dal 25 giugno 31 agosto 2013, che consente di vincere un soggiorno per due persone in un esclusivo resort alla Maldive. L azienda punta ancora una volta sull attrattività dei social network: per partecipare al concorso è sufficiente caricare sulla pagina Facebook di Cellularline, nella sezione Concorso Voyager, una foto delle proprie vacanze che sarà poi votata dagli altri amici. E infine disponibile, per dispositivi ios e Android, la app Voyager Fotofun che sfrutta tutte le funzioni fotografiche e di ripresa dello smartphone per renderne più semplice l utilizzo in immersione. L interfaccia grafica dell applicazione è stata appositamente studiata per avere icone più grandi e maggiore sensibilità al tocco. 4

5

6 il caso Dopo il sì del Senato, l iter legislativo prosegue Bonus elettrodomestici, una corsa a ostacoli Approvato lo sconto Irpef del 50% anche sui grandi bianchi, fino a un massimo di 10mila euro. Per il free standing e l incasso, senza distinzioni. Si attende la decisione della Camera, che dovrà avvenire entro il 4 agosto. Nel corso della 56 seduta pubblica, svoltasi mercoledì 3 luglio, il Senato ha approvato l emendamento all articolo 16 del decreto 63/2013, sull estensione della detrazione per l acquisto di mobili ai grandi elettrodomestici. Con 251 sì, Palazzo Madama ha dato il via libera al decreto legge che prevede l ecobonus al 65% per il risparmio energetico degli edifici e la proroga alla fine dell anno del bonus del 50% sulle ristrutturazioni edilizie entro il tetto di 96mila euro. Le novità più importanti sono arrivate proprio per il settore del bianco, incluso nel provvedimento. E bene chiarire che lo sconto non riguarda però tutti gli acquisti, ma solo quelli collegati a lavori di ristrutturazione. La detrazione è la stessa prevista proprio per questa tipologia di intervento: 50% in meno di Irpef sulle spese effettuabili da spalmare in 10 anni. Anche le modalità per usufruire dell agevolazione sono le stesse: per esempio il pagamento dovrà essere effettuato tramite un bonifico speciale, che trattiene subito una quota dell Iva dovuta. Ma il tetto di spesa è diverso. Per le ristrutturazioni, nel 2013, sarà possibile spendere fino a 96mila euro. Per l acquisto di grandi elettrodomestici, invece, sarà possibile aggiungere un ulteriore quota di 10mila euro. Il Senato poi ha eliminato il rischio di fraintendimento sul tipo di elettrodomestici inclusi nel provvedimento, cassando la dicitura che rendeva esplicito l intervento esclusivamente per quelli a incasso. Lo sconto riguarderà tutti i grandi elettrodomestici, che però dovranno avere almeno un consumo energetico di classe A+ (A per i forni). La palla passa alla Camera. In ogni caso bisognerà fare attenzione alle date. Secondo quanto confermato durante una seduta delle commissioni VI (Finanze) e X (Attività produttive) della Camera dei Deputati, una volta convertito in legge il decreto 63/2013, il bonus Elettrodomestici, come il bonus Mobili, sarà valido per acquisti effettuati a partire dal 6 giugno 2013, data di entrata in vigore del decreto. L emendamento che accorda le detrazioni anche agli elettrodomestici, infatti, è stato inserito nel comma 2 dell articolo 16 del decreto, che stabilisce come data di partenza del bonus Mobili il 6 giugno. Le commissioni hanno poi specificato che per grandi elettrodomestici dotati di etichetta energetica si intendono frigoriferi, lavatrici, congelatori, lavastoviglie, lavasciuga e forni. Questi prodotti avranno diritto alle detrazioni se in classe A+, tranne che per i forni, dove sarà necessaria la classe A. Adesso si aspetta l entrata in vigore, che partirà solo con la pubblicazione della legge di conversione. La discussione sul decreto 63/2013 è in calendario a Montecitorio per il 22 e 23 luglio prossimi. Resta un incognita però. Il camino parlamentare è denso di ostacoli. Il decreto «presenta criticità» sul versante delle coperture come ha precisato la co-relatrice del provvedimento per la commissione Finanze della Camera, Silvia Fregolent (Pd), al termine della seduta congiunta con la commissione Attività produttive. Se per farvi fronte vi saranno, come è probabile, modifiche all articolo 19 relativo all aumento dell Iva dal 4% al 21% per tutti gli abbinamenti editoriali, sarà necessario un terzo passaggio al Senato. L iter si allungherà così, avvicinandosi pericolosamente alla data ultima fissata al 4 agosto per l approvazione definitiva. Se entro questo termine la legge non sarà varata, tutto il procedimento decadrà. La fatica a questo punto non sarà valsa a nulla. Lara Colombi Pareri a confronto Codacons Adiconsum Carlo Rienzi, presidente di Codacons La misura è una ribollita, un provvedimento già attuato durante questa crisi dal Governo Berlusconi, ma fallito miseramente. Nonostante le buone intenzioni e l obiettivo, certamente condivisibile, di rilanciare il settore e i consumi, le famiglie, avendo tagliato persino le spese alimentari, non hanno certo la disponibilità per cambiare gli elettrodomestici. Mentre i ricchi che si possono permettere anche in questo periodo di crisi di ristrutturare la casa, degli incentivi possono fare anche a meno. La politica degli incentivi è destinata al fallimento se non sarà prima ridata capacità di spesa alle famiglie italiane, facendo recuperare a stipendi e pensioni la perdita del potere d acquisto subita in questi ultimi 10 anni, bloccando fino al 2015 tutti gli aumenti previsti, dall Iva alla Tares, spostando la tassazione dal ceto medio a quello ricco, da chi fatica ad arrivare a fine mese a chi ha rendite finanziarie, attualmente tassate con un aliquota tra le più basse d Europa, da chi ha una sola casa a chi ne ha tre Pietro Giordano, presidente di Adiconsum Pieno appoggio al Governo per il varo degli ecobonus. È un ulteriore misura che va nella direzione del rilancio delle aziende dell edilizia e di quelle produttrici di elettrodomestici e quindi dell occupazione che crea reddito e rialimenta così i consumi. Tramite queste misure si realizza risparmio energetico, emersione del lavoro nero, recupero di Iva evasa e salvaguardia dell ambiente. Adiconsum è convinta che gli incentivi per le ristrutturazioni e per il risparmio devono diventare stabili e non possano subire continui rinnovi come è stato finora. Ciò permetterebbe una programmazione della produzione e anche degli investimenti dei consumatori su questi settori. 6

7 hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Intervista a Davide Rossi, direttore generale di Aires Grande soddisfazione per la decisione del Senato E seduto a un bar nelle vicinanze di Palazzo Madama quando riusciamo a raggiungerlo al telefono, che continua a squillare. Sono passate poche decine di minuti da quando il Senato ha deciso di allargare le maglie degli sconti fiscali estendendo gli sgarvi delle ristrutturazioni previste per i mobili anche agli elettrodomestici bianchi. Davide Rossi, direttore generale di Aires, non può che essere contento per questo risultato. Arrivato dopo mesi di lavori e tensioni, che fino all ultimo non sono mancate. Siamo molto soddisfatti di quanto avvenuto oggi in aula, ha subito dichiarato al telefono. Di chi è il merito di questo successo? I 251 senatori, che hanno espresso quasi all unanimità parere positivo sull estensione della detrazione per l acquisto di mobili ai grandi elettrodomestici, hanno compreso che tale provvedimento è coerente con la natura del Decreto, volto a rilanciare i consumi tramite migliorie che aumentino l efficienza energetica delle abitazioni. Dopo l approvazione dell emendamento all articolo 16 da parte delle commissioni Industria e Finanze del Senato, c è stato un ultimo momento di incertezza Sì, il ministero dello Sviluppo economico, in una nota, ha precisato che l estensione del bonus ristrutturazione, era riferita ai soli elettrodomestici da incasso e non anche a quelli da libera istallazione. Lo abbiamo appreso sfogliando le pagine di diversi quotidiani nazionali e ci siamo subito mossi per comprenderne la veridicità. Cosa è successo? Una strana concomitanza di tempi. La nota del ministero non riguardava un interpretazione su quanto appena approvato dalle commissioni. Era semplicemente una comunicazione avente come oggetto quanto stabilito dalla legge vigente, cioè dal Decreto del 31 maggio. Davide Rossi La vostra associazione ha subito ribadito che un trattamento diverso fra elettrodomestici free standing e elettrodomestici a incasso sarebbe stato poco opportuno. La distinzione fra elettrodomestici a libera istallazione e a incasso si sarebbe certamente rivelata poco sensata, essendo questo un provvedimento in favore dei consumatori che non deve provocare squilibri tra i vari segmenti del mercato. Il solo distinguo sensato è quello relativo alla classe energetica, trattandosi di una misura che dovrebbe consentire passi in avanti in un ottica ecocompatibile. L iter legislativo, seppur non ancora concluso, sembra volgere al meglio. Gli emendamenti dovranno essere approvati dalla Camera. Ma siamo ottimisti. Quali saranno gli effetti dell Ecobonus sul vostro settore? La decisione del Senato, anche se riguarda le sole ristrutturazioni, e quindi non avrà il potere di stravolgere i risultati del mercato, è un segnale importante per tutta la filiera produttiva e per la distribuzione, che continua a essere un settore con grandi opportunità di impiego per i giovani. I negozi non possono essere delocalizzati, rappresentano quindi una possibilità di lavoro stabile, ma anche un opportunità formativa per chi ci lavora. Ceced Italia Nell attuale drammatica situazione dell industria (volumi produttivi tornati indietro di 20 anni) e del mercato (-25% negli ultimi quattro anni), la detrazione fiscale allargata a tutti i grandi elettrodomestici delle Classi più elevate di efficienza energetica è una boccata d ossigeno per il settore in quanto è destinata all alto di gamma: prodotti che hanno il più elevato contenuto di innovazione e di valori ecologici, sono il punto di forza dell industria italiana e costituiscono il 70% dell export di elettrodomestici. Franco Secchi, presidente di Ceced Italia Il testo approvato dal Senato Ai contribuenti che fruiscono della detrazione di cui al comma 1 è altresì riconosciuta una detrazione dall imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, nella misura del 50% delle ulteriori spese documentate per l acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) per le apparecchiature per le quali sia prevista l etichetta energetica, finalizzati all arredo dell immobile oggetto di ristrutturazione. Le modalità di richiesta delle detrazioni del bonus mobili Il 4 luglio sono arrivate le prime indicazioni, da parte dell Agenzia delle Entrate, per richiedere le detrazioni relative al bonus mobili. Coloro i quali vorranno usufruire delle detrazioni dovranno indicare, nel bonifico: la causale del versamento attualmente utilizzata dalle banche e da Poste Italiane per i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazione fiscalmente agevolati; il codice fiscale del beneficiario della detrazione; infine il numero di partita Iva o il codice fiscale del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. Tali indicazioni sono state fornite in attesa che il decreto 63/2013 sia convertito in legge. Ulteriori comunicazioni circa l applicazione delle detrazioni verranno fornite presto sempre dall Agenzia delle Entrate. 7

8 primo piano hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Osservatorio Non Food/ Indicod Ecr Nel segno dell omnichannel Il settore continua a registrare consumi in calo, penalizzato in particolare dall ipermercato. Tutti i formati distributivi devono ripensare alla struttura dell offerta, incalzati dal consolidamento dell e-commerce. Una strada obbligata: quella della multicanalità. Ma anche la necessità di ripensare sul versante distributivo e retail il format e la proposta per i consumatori: ancor più mettendo bene a fuoco il reale core business. E questa la ricetta individuata nel corso della presentazione dell undicesima edizione dell Osservatorio Non Food/Indicod Ecr avvenuta lo scorso 10 luglio al Piccolo Teatro Studio di Milano. Lo studio, realizzato in collaborazione con TradeLab, dal 2002 si occupa di monitorare in modo sistematico le dinamiche che esprime il settore dei beni non alimentari. Ma vediamo in dettaglio i trend che sono emersi. Innanzitutto si deve tener conto della flessione dei consumi delle famiglie, in ribasso dell 1,4% nel Effetto della crisi e della spending review attuata all interno delle mura domestiche. Il calo è però assai marcato proprio per i prodotti Non Alimentari, che hanno pagato un dazio doppio rispetto al settore del grocery con un 8,7%. Più in generale, il settore Non Food, preso in esame dall Osservatorio, l anno scorso ha raggiunto un valore di 101 miliardi di euro, con una flessione del 5,5% rispetto all anno precedente. Marcato il rosso incasellato da alcuni comparti quali arredamento, edutainment (inclusi home video e gaming). Si è difesa invece parzialmente l elettronica di consumo pur con un saldo negativo complessivo del -3,6%. La flessione delle vendite Non Food nel 2012 ha avuto un impatto diverso sulle piccole superfici rispetto alla distribuzione moderna, che ha risentito meno della debolezza dei consumi. Tuttavia, rispetto al 2011 dove nella maggior parte dei casi si era registrata una crescita generalizzata del giro d affari della distribuzione moderna, nel 2012 la situazione è molto più disomogenea, con comparti che mostrano lievi crescite e altri che segnano sensibili flessioni. Le dinamiche sono poi diverse tra canali. Da un lato, lo sviluppo di ipermercati e supermercati continua a trovare forti difficoltà a causa della capillarità dei punti vendita specializzati e delle politiche commerciali messe in atto dalle grandi superfici specializzate e perde quota in quasi tutti i comparti monitorati. Dall altro, anche la rete moderna specializzata, per la prima volta dopo diversi anni di crescita, si è leggermente contratta nel complesso (-0,5%), manifestando le conseguenze della sempre più aspra competizione multicanale. Particolarmente penalizzati i punti vendita focalizzati nei prodotti di elettronica di consumo. In crescita continua, anche in Italia, il commercio online, che in diversi comparti Non Food è stato il principale propulsore dei consumi. Sia le aziende distributive sia quelle produttive hanno, infatti, aggiunto il web tra i propri canali di vendita e stanno registrando buone perfomance. I partecipanti alla tavola rotonda. Da sinistra: Pierluigi Bernasconi (Mercatone Uno), Francesca Romana Gianesin (Disney) Marcello Laurenzio (Liabel), Massimo Romeo (Auchan) e Roberta Viviani (Coop Italia) Nel 2013 le insegne della distribuzione moderna non alimentare hanno inoltre aumentato la frequenza di aggiornamento dei contenuti su Facebook e la presenza - e soprattutto il numero di post - su Twitter: attraverso i social network infatti le aziende non solo si arricchiscono di un forte potenziale comunicativo ma raccolgono molte informazioni fornite dai consumatori, che possono utilizzare per generare valore, migliorare la propria offerta, attivare una gestione del marketing one to one sempre più mirata e multicanale. Il mutato paradigma di consumo e il conseguente orientamento del consumatore alla parsimonia, impongono dunque a tutte le tipologie distributive un ripensamento del proprio modello di business e della struttura dell offerta. Non solo: altro dato da segnalare è che sul versante della distribuzione, il canale ipermercati ha GS1 Italy Indicod-Ecr è l associazione italiana che raggruppa 35mila aziende industriali e distributive operanti nel settore dei beni di largo consumo. Il suo obiettivo è di facilitare le relazioni tra le imprese e rendere più efficiente tutta la filiera produttore/distributore/consumatore. E lo realizza attraverso la diffusione di standard e modelli adottati a livello mondiale: dal ben conosciuto codice a barre, alla comunicazione elettronica B2B fino alle nuove etichette in radiofrequenza. È presente in Italia con GS1 Italy ed ECR Italia, che rappresentano i due organismi internazionali GS1 ed ECR Europe. collezionato una flessione delle vendite nell ordine dell 8% come si evince dai dati della società di analisi. L analisi di Sinottica, elaborata da GfK-Eurisko, dimostra inoltre come il target dell ipermercato è sempre più accerchiato dalla forte espansione negli anni dei target serviti dalle grandi superfici specializzate Non Food, che hanno progressivamente attaccato aree di pubblico proprie dell ipermercato, meglio rispondendo a una logica di ipersegmentazione. Al contempo, ci sono ipermercati che, secondo l approfondimento curato da Iri, riescono a registrare performance eccellenti nel Non Food, che diventa trainante rispetto alle performance complessive del punto vendita, attraverso una sapiente gestione delle leve in loro possesso: assortimenti estremamente asciutti ma molto mirati e attività promozionali utilizzate in modo puntuale a seconda delle diverse merceologie. Insomma, una fotografia per certi versi impietosa, ma non inattesa. E proprio alla luce di questo che diventa strategico attivare politiche e strategie ben calibrate. La ricetta è articolata, ovviamente, e muove da un trend che sta scandendo il business in tutto il mondo. I consumatori ormai hanno abbracciato il concetto di multicanalità. E pertanto insegne e catene devono tenere in massima considerazione tale dinamica. E obbligata la strada che impone di coniugare le vendite dei negozi fisici con quelle online. Ma anche di attivare nuovi servizi tra i quali il cosiddetto click and collect. Ma non appare sufficiente perseguire questa strada. Alla base come emerso anche dalla tavola rotonda a cui hanno partecipato Pierluigi Bernasconi (Mercatone Uno), Francesca Romana Gianesin (Disney) Marcello Laurenzio (Liabel), Massimo Romeo (Auchan) e Roberta Viviani (Coop Italia) c è però la necessità di rifocalizzare le attività. Il che significa rimodellare gli assortimenti, abbandonando anche alcune categorie di prodotto che ormai trovano migliore collocazione in determinate superfici, per concentrarsi sul core business. Che al tempo stesso deve essere riorganizzato per rimettere al centro delle vendite il consumatore, la sua voglia di fare un esperienza nuova, entrando in un negozio più dinamico. E qui s innesta l annosa questione che riguarda il bisogno di restituire il valore giusto ai prodotti e ancor più alle vendite. Come a dire che la leva promozionale sta esaurendo il suo effetto. Il consumatore ormai è diventato maturo. Ha imparato a far di conto. Ma in molti casi si dimostra disposto anche a spendere, a patto di riconoscere beni e servizi che valgano realmente la spesa. Riccardo Colletti Brita: una nuova campagna per le caraffe Maxtra Brita torna on air con una campagna pubblicitaria dedicata alle caraffe filtranti Maxtra. Dal 15 al 29 settembre, l azienda, con un nuovo spot, sarà protagonista su diversi canali televisivi fra cui Realtime, Foxlife, la7 e sulle reti Mediaset. L iniziativa sarà supportata anche da attività sul web: per tre settimane, dal 16 settembre al 7 ottobre, Brita sarà presente con dei video preroll da 30 secondi sui principali media online: Youtube, Yahoo Video, Leonardo, Women-News, Msn, Il Meteo, Libero e Virgilio. Dopo due anni la nostra azienda torna a comunicare e lo fa con una grande iniziativa che prevede un forte coinvolgimento anche del mondo di Internet, ritenuto strategico per sviluppare la brand awareness delle nostre caraffe, ha dichiarato Alessandro Storti, responsabile marketing di Brita. 8

9

10 retail Andec: il convegno E-commerce e Pick up point Difficili hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 newsline Trony: il nuovo sito di e-commerce equilibri Il commercio elettronico mette in discussione i punti vendita fisici. Che dovranno trovare nuove formule per affrontare il futuro. Da sinistra: Tersilla De Cesare, Roberta Silva, Giulio Finzi, Stefano Fedeli e Claudio Magnani. Si procede per tentativi. Internet ha mutato le modalità di acquisto di molti consumatori, e i retailer tradizionali non possono che adeguarsi a questo cambiamento, cercando una via per sfruttare appieno tutti i vantaggi della multicanalità, evitandone i rischi. E-commerce e Pick up point sembrano essere le direttrici principali di questa evoluzione, centrali nel dibattito andato in scena durante un evento organizzato da Andec, svoltosi mercoledì 10 luglio presso la sede di Confcommercio di Corso Venezia a Milano. I lavori della mattinata si sono aperti con l intervento di Maurizio Iorio, presidente dell associazione: La crisi del nostro mercato è profonda, ma esistono nuove opportunità che dobbiamo saper cogliere. I consumatori diventano via via sempre più evoluti, grazie all utilizzo di tablet e smartphone, che forniscono nuove modalità per reperire informazioni preziose per finalizzare i loro acquisti. L interesse per il mondo web è confermato dalla crescita esponenziale del commercio online. Crescita confermata dalla relazione di Giulio Finzi, segretario generale del consorzio Netcomm, che riunisce nel nostro paese i siti web di commercio elettronico. Ormai 14 milioni di italiani comprano online, anche se la metà della popolazione non ha ancora accesso alla rete. Si stima che il commercio elettronico crescerà del 17%, raggiungendo quota 11,242 milioni di euro entro aprile L e-commerce continuerà quindi a sottrarre fatturato al mondo off line, ha dichiarato Finzi. Perché se nei mercati emergenti, come Cina e Vietnam, le vendite digitali si aggiungono a quelle dei punti vendita fisici, poco presenti in alcune aree del territorio, nei mercati maturi, come quello italiano, il fatturato online intacca quello dei negozi. Ma se da un lato l e-commerce è visto come un possibile avversario, in molti si augurano possa compensare le perdite dovute alla contrazione dei consumi. In alcuni settori però, come ha affermato Finzi, questo non avverrà. Secondo i dati elaborati dall Osservatorio Ict e management del Politecnico di Milano, presentati a Milano il 28 maggio, il tasso di crescita 2013 delle vendite online di informatica ed elettronica dovrebbe attestarsi a quota 24%, contro una media annuale del 19%. E indispensabile, anche in questi settori, agganciare i negozi al mondo web, ha proseguito Finzi, il consumatore deve poter trovare l insegna ovunque, nel mondo reale come in quello digitale, seguendo i percorsi che preferisce. Oggi è necessario pensare a questi due aspetti come a due realtà che si completano. Fra poco smetteremo di parlare di e-commerce e parleremo genericamente di commerce, perché non sarà più possibile suddividere le vendite in modo netto: alcune cominceranno in negozio e si concluderanno lì, altre partiranno dall online per finire sul registratore di cassa fisico, altre ancora saranno originate da un iniziale presa di informazioni nel punto vendita per poi concludersi con una transazione sul web. Il canale tradizionale dovrà quindi adattarsi al meglio per affrontare tutte queste possibilità. Come sarà possibile riuscirci? Se ne è parlato durante la tavola rotonda alla quale hanno partecipato Tersilla De Cesare, responsabile E-commerce e Servizio Clienti Euronics Italia, Stefano Fedeli, head of ecommerce UniEuro, Claudio Magnani, direttore commerciale E-Price e Roberta Silva, amministratore delegato e direttore generale di Bose. Il convegno ha esplorato soluzioni, come i Pick up point, che integrino le potenzialità offerte dai negozi fisici a quelle della rete, mettendo in evidenza le strade possibili, seppur non sia ancora disponibile una ricetta per sfruttare appieno tutti i vantaggi della multicanalità. Come sottolineato dal manager di Bose, La guerra sul prezzo non è l unica strada percorribile per battere la concorrenza. Internet è uno strumento indispensabile per aumentare la consapevolezza dei consumatori che successivamente può trasformarsi in acquisti. Un cambiamento può partire dall online per poi essere trasferito in altri canali. I negozi dovranno strutturarsi per confermare la loro utilità e non potranno limitarsi a un semplice passaggio di scatole, dai magazzini alle mani dell acquirente. I negozi potrebbero somigliare sempre più a degli showroom, anche se il fenomeno degli shop in shop rischia di trasformarli in degli affitta-camere, spiega Stefano Fedeli di Unieuro, l integrazione fra i vari canali si muoverà fra equilibri fragili, che ci porteranno a misurarci sulle reti fisiche con il fenomeno del pick & pay e quello dello showrooming. Dovremo continuare a investire in formazione, continua Tersilla De Cesare, perché il consumatore ritrovi il senso dell esperienza d acquisto in store. E a chi accusa Internet di potersi permettere politiche di prezzo così aggressive grazie ai costi fissi inferiori, Claudio Magnani di Eprice risponde che il refresh delle piattaforme online, che deve essere effettuato spesso per restare al passo con la tecnologia, è molto oneroso. La multicanalità ormai è una realtà, bisogna ancora imparare sfruttarla al meglio, perché se da un lato Internet sottrae clienti ai negozi, dall altro rappresenta un enorme opportunità per aumentare la pedonabilità dei punti vendita, che devono necessariamente essere in grado di fornire servizi ed esperienze che convincano il consumatore a uscire dalla realtà digitale per cercare rassicurazioni e servizi nel mondo reale. Lara Colombi Trony ha presentato il nuovo sito di e- commerce che, grazie a una piattaforma web (online dal 16 luglio) e alla massima possibilità di utilizzo anche in mobilità, risponde alle nuove dinamiche di acquisto dei consumatori. Uno degli aspetti chiave del nuovo sito è rappresentato dalla Carta Fan, che costituisce un ulteriore anello di congiunzione tra l insegna e il proprio pubblico, sia online che offline. Tra le maggiori potenzialità dello strumento, quella di consentire il riconoscimento immediato del cliente all atto del login, per offrirgli informazioni personalizzate e ulteriori opportunità. Il nuovo portale, il cui lancio sarà accompagnato da una campagna di comunicazione (previsti da settembre ulteriori interventi su media tradizionali e web), pone la massima attenzione sull aspetto della fruibilità dei social network, ma anche dall aspetto della supply-chain, ottimizzata per garantire massima efficienza. Marcopolo Expert rinnova a Ciampino e Roma I punti vendita Marcopolo Expert di Ciampino (Roma) e Paese (Treviso), dal 13 luglio, si presentano alla clientela in una veste completamente rinnovata. Sgm Distribuzione ha completato, infatti, il lavoro di restyling. Il format dell insegna, in seguito a queste modifiche, permette al visitatore di trovare in modo semplice e intuitivo tutto ciò di cui ha bisogno. Adesso la divisione dei settori è ancora più ordinata. A sostegno del restyling è in atto una forte campagna promozionale che prevede la distribuzione di 530mila flyer a Roma e 130mila a Paese, oltre a una campagna stampa e di affissione che sponsorizza l attività di sottocosto valida fino a mercoledì 24 luglio, ma anche sconti del % su grandi elettrodomestici e climatizzatori. Unieuro entra nel circuito Banco Posta Unieuro è entrata a far parte del circuito Banco Posta. Da oggi, all interno dei negozi Unieuro, basta pagare con le carte di pagamento Poste Italiane, vale a dire Postamat, BancoPosta Classica, BancoPosta Oro e BancoPosta Più o le carte Postepay, per avere diritto a uno sconto del 2% sugli acquisti di elettronica di consumo. Lo sconto, che si somma alle altre iniziative promozionali, sarà restituito direttamente sul conto o sulla carta del titolare della carta BancoPosta al raggiungimento di 10 euro di valore o comunque a fine anno, a prescindere dall importo. In occasione del lancio di questo nuovo circuito, dal 1 al 31 luglio, Unieuro riserva ai propri clienti un occasione in più, aumentando lo sconto al 5%. 10

11 hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 ANTEPRIMA IFA 2013 Produttori, trade e consumatori insieme a BerlinoAnche quest anno, Ifa, la fiera europea più importante per le nuove tecnologie, torna a Berlino. Mostrerà in anteprima le innovazioni e i prodotti che caratterizzeranno i mesi a venire, riunendo in un unico appuntamento produttori, trade e consumatori. Elettrodomestici ed elettronica di consumo non hanno vita facile nel vecchio continente, che si conferma un mercato difficile. Si spera quindi che la fiera possa fornire la giusta spinta innovativa al business, favorendo la nascita di un rinnovato clima di fiducia. Missione difficile, ma non impossibile per la kermesse tedesca. La ragione del successo di Ifa è la sua chiara concezione che porta gli interessi del settore e dei rivenditori insieme sotto lo stesso tetto, ha dichiarato Christian Göke, COO di Messe Berlin, il suo crescente appeal internazionale di questi ultimi anni ha reso la fiera un leader mondiale. In scena dal 6 all 11 settembre

12 ANTEPRIMA IFA 2013 Summer garden Canon hall 1.1 De Longhi Stand 201 hall 1.2 hall 2.1 hall 2.2 hall 2.2 a hall 3.1 hall 3.2 hall 4.1 hall 5.1 hall 5.2 Gorenje Stand 201 Gruppo HoMedics Marley & HMDX Jam Stand 121 Presenti Stefano Godio amministratore delegato HoMedics Italia, e dal 9 al 10 settembre Massimo Mucciolella direttore commerciale HoMedics Italia Jura Stand 202 Kärcher Passage 2.1/4.1/ stand 101 Liebherr Stand 201 Miele Stand 101 Presente Stefano Liverani, responsabile formazione eldom Intel stand 101 Nilox Presenti Michele Bertacco, direttore commerciale, Cristian Calderaro, sales unit manager, Massimo Scorcucchi, sport product manager Sharp Stand 114 Presenti dal 9 al 10 settembre Alessandro Leandri sales manager, Luca Lubinu product manager Lcd Tv Bosch Stand 101 Haier (White Goods) Stand 103 Presenti Alberto Binda PM Lavaggio e Gaia Antonelli PM Freddo Polti Stand 107 Presenti Francesca Polti, managing director, Giancarlo Fabian, direttore commerciale Italia (da sabato 7 a martedì 10 settembre), Daniela Pavesi, direttore marketing (da sabato 7 a lunedì 9 Settembre), Davide Santini, national key account (da martedì 10 a mercoledì 11 settembre) HoMedics & Salter Stand 105 Presenti Stefano Godio amministratore delegato HoMedics Italia, e dal 9 al 10 settembre Massimo Mucciolella direttore commerciale HoMedics Italia Remington - Russell Hobbs Stand 104 Presenti Vieri Pecori Giraldi, direttore marketing Russell Hobbs Italia e Remington Italia, e Walter Valli, direttore commerciale Russell Hobbs Italia e Remington Italia. Cellular Italia Stand 109 Presenti la direzione commerciale, il reparto Marketing, lo staff vendite internazionali, Paolo Cau per i Gruppi di Acquisto, Michele Poli per il Food, Enrico Zucchetti per il canale GSS (9 e 10 settembre) Haier (Brown Goods) Stand 201 Presente Diego Cavallari PM Bruno Sennheiser Stand 104 Dyson Stand 204 Presenti in fiera Daniela Pighini, amministratore delegato Conferenza stampa venerdì 6 settembre ore 12:00 allo stand Electrolux Stand 101 Samsung Stand 101 Panasonic Conferenza stampa mercoledì 4 Settembre ore 15:00 presso lo stand hall 6.2 Loewe Stand 201 Presenti Stefano Borgognoni presidente e amministratore delegato di Loewe Italiana, Alessia Gusman product manager di Loewe Italiana, Giuseppe Pellegrino, sales manager di Loewe Italiana Conferenza stampa giovedì 5 settembre ore 14:00 presso lo stand hall 7.1 a Arcelik Stand 101 hall 7.1 c BaByliss Stand 101 hall 8.1 Necchi Stand 115 Presente Paolo Rossi marketing & purchasing manager, e il team Aisin Europe Toyota hall 9 Celly Stand 305 Presenti Sabrina Biagini export sales manager, Stefano Bonfanti general manager, Raffaella Aprigliano responsabile comunicazione Emporia Telecom Stand 308 Presente Mauro Invernizzi, country manager Italia Garmin Stand 204 Presenti Stefano Viganò managing director, Maria Aprile marketing communications manager hall 11.2 Lg Electronics Presente in fiera Nicola Micali, Tv Product Marketing hall 12 Acer Stand 101 Acer Media Lounge, Schutzenstrasse 6, Berlin-Mitte, aperta dal 4 all 8 settembre dalle 15:00 alle 22:00 SBS Stand 102 Presente tutto il taem dell azienda, fra cui Gianni Cutrera, export manager, Masha Kudrjavtseva, export sales account, Camilla Doni, ufficio stampa e Pr hall 18 Lenovo Stand 102 hall 21 Toshiba stand 101 hall 22 TP Vision Philips Tv Presenti Laura De Bonis senior marketing & communication manager Conferenza stampa giovedì 5 settembre ore 12 presso lo stand Philips Stand 101 Sagemcom Presenti Giancarlo Aletti product manager, Carmen Gerardi direttore commerciale hall 23 Euronics Stand 102 hall 25 Grunding Stand 101 Clatronic Stand 137 Hisense Stand 145 Presenti Yi Xiaobing, ceo Hisense Italy, Gianluca Di Pietro general manager Hisense Italy, Tatiana Pampalone marketing manager Hisense Italy, Federico Bossi Brown Goods sales manager Meliconi Stand 138 Presente Antonio Buccarella, direttore commerciale MESSE BEr ifa 6-11/9

13 hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Sony hall 4.2 colori mai visti prima LIN 2013 Una finestra aperta sulla realtà, colori reali, una più ampia gamma di sfumature, ricchezza dei dettagli e maggiore profondità di campo. Sony porta ad Ifa 2013 un mondo di colori grazie alla tecnologia Triluminos Display. Implementata inizialmente sulla serie di Tv Sony Bravia W9, è disponibile anche sullo smartphone Xperia Z Ultra, già annunciato e in arrivo sul mercato italiano a settembre.

14

15 ict hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Fujifilm: bilanci e nuove idee per il futuro L experience che ha travolto l Italia Si è concluso nel mese di giugno. Ma l entusiasmo per la prima edizione del tour non si è spento. Anche grazie all alto gradimento che questa formula ha suscitato in tutte le sue tappe. Da Napoli a Milano, passando da Roma, Bari, Palermo, Catania, Cagliari, Ancona, Bologna, Mestre, Firenze e Torino, la Serie X di Fujifilm si è fatta conoscere e apprezzare da chi ha fatto della fotografia il suo hobby, la sua passione, la sua professione ed è sempre alla ricerca di nuovi codici, nuove espressioni e di uno stile unico nei propri scatti. experience Tour, evento itinerante gratuito, ha coinvolto persone, che hanno partecipato a incontri tecnici sulla Serie X, prove sul campo, workshop di Street Photography, corsi di Set di ritratto. Nomi di spicco della fotografia italiana si sono avvicendati nei diversi appuntamenti per spiegare l alchimia della fotografia, connotando il tour come un momento di approfondimento e di studio con una formula diretta, veloce e coinvolgente. experience Tour è il contribuito che Fujifilm Italia, assieme a Massimiliano Angeloni, Federico Borselli, Donato Chirulli, Angelo Cirrincione, Gianluca Colla e Amedeo Novelli, ha voluto dare alla fotografia nel suo senso più allargato, incentivandola e diffondendola in più momenti e luoghi, portandola nelle piazze, tra la gente. L organizzazione ha impegnato tutto lo staff Fujifilm nei tre mesi del tour, comportando anche una ingente movimentazione di prodotti attraverso il Bel Paese: tutti i corpi macchina della Serie X e le lenti XF sono stati messi a disposizione del pubblico, che ha potuto provare sul campo l attrezzatura desiderata. Questo Roadshow è stato per noi un evento di comunicazione molto importante che ci ha permesso di trasmettere il valore del brand e dei suoi prodotti, ha dichiarato Marika Gherardi, trade marketing & communication manager per la divisione Electronic Imaging di Fujifilm. L ampia partecipazione e l interesse raccolto durante tutte le tappe del tour ci hanno dimostrato che questo tipo di incontri sono la giusta risposta ai bisogni dei nostri utenti. Faremo quindi tesoro dell esperienza fatta sul campo per continuare a proporre in futuro attività e occasioni di ritrovo che i nostri clienti finali possano trovare vantaggiose e utili. Per raggiungere questo obiettivo rimarremo in ascolto delle loro esigenze, e in questo i canali social ci sono molto di aiuto. I nostri clienti saranno la fonte di ispirazione per tutto ciò che pianificheremo in futuro. 15

16 eventi hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Stripe e Waterproof: le nuove collection di Puro Per l estate Puro punta tutto sulle nuove cover per smartphone Stripe. La collezione è caratterizzata da un coloratissimo navy style effetto specchio e si compone di diversi modelli disponibili in sei nuovi colori (blu, corallo, turchese, rosso, rosa e verde) oltre ai classici oro, argento e ardesia. Realizzate con materiale perfettamente aderente alla forma del dispositivo, le Stripe Cover vestono e proteggono lo smartphone da urti e graffi, assicurandone al tempo stesso un profilo sottile. Sono disponibili per iphone 4/4S, iphone 5, Samsung Galaxy S III e S4. A questa nuova proposta si aggiungono le custodie impermeabili Waterproof per proteggere smartphone e tablet nelle immersioni subacquee fino ad una profondità di 20 metri per la durata di 10 ore (certificato IPx8). Grazie alla chiusura blocco/sblocco, le cover assicurano la massima protezione anche contro agenti esterni come sabbia, polvere, creme, oli, macchie e graffi. Garantiscono inoltre la funzione display touch screen e un sicuro trasporto del tablet, grazie alla fascia sul retro. Samsung: a settembre la nuova generazione di tablet Galaxy Tab 3 sbarca in Italia Hisense: più clima in Campania Lunedì 8 luglio nella splendida cornice dell Ammot Cafè di Castel Volturno (Caserta), Hisense ha presentato i nuovi prodotti per la climatizzazione della stagione 2013/2014. All evento hanno preso parte i top manager dell azienda che hanno illustrato i propositi e le strategie per il prossimo anno ad alcuni dei più importanti rivenditori campani del settore. Gianluca Di Pietro, general manager dell azienda, ha svelato i nodi principali dell ambizioso programma di sviluppo previsto per questa regione. Durante la serata gli invitati hanno potuto toccare con mano i nuovi climatizzatori, tra i quali il modello Slim, caratterizzato da un innovativa unità interna dalla spessore di soli 11 cm, presentato in anteprima nazionale, che insieme alla linea commerciale, ai multi free match e alla gamma completa dei VRF ad alta efficienza sono già conformi alle normative europee che entreranno in vigore nel Tre grandezze diverse, 7, 8 e 10.1, e più contenuti: arriva anche in Italia la serie Galaxy Tab 3, terza generazione di tablet Samsung. L azienda coreana, durante un evento andato in scena martedì 16 luglio ai Giardini della Triennale di Milano, ha presentato i tre nuovi device che arriveranno a scaffale nel mese di settembre. Ma già in questi giorni gli utenti italiani possono provare il dispositivo in anteprima, nel mini-tour tecnologico Home Tab 3 Home che toccherà Milano, Roma, Napoli e Catania. Il modello da 7, dotato di un design ergonomico e di un peso contenuto, assicura all utente una assoluta portabilità. Il secondo modello, quello da 8, è invece la soluzione più indicata per coloro che cercano un compromesso tra design ultra-leggero e maggiore ampiezza dello schermo. Infine, con Tab3 da 10.1, gli utenti possono contare su uno schermo ancora più ampio e sulla possibilità di fruire, con una qualità ancora più alta, di contenuti video, Tv, film, giochi, riviste e libri. I tre tablet, ideali anche per chi intende navigare in Internet e accedere ai social network, sono anche sinonimo di comodità. Merito dei tasti funzione, posizionati direttamente sulla cornice dei dispositivi. La funzione multi schermo, infine, permette di dividere lo schermo del tablet in due parti, per eseguire contemporaneamente due diverse operazioni, come navigare su Internet e guardare un video. Con l arrivo della nuova serie Galaxy Tab3, Samsung porta sul mercato una nuova famiglia di tablet che segue il crescente successo dei lanci precedenti nella categoria. I nuovi Galaxy Tab 3 si adattano alle esigenze di tutti, una gamma di tablet di diversi formati, ancora più compatti e in grado di offrire un esperienza d uso completa, che offre ai nostri clienti di tutte le età, nuove modalità per visualizzare, ascoltare, creare e condividere i momenti più significativi e i contenuti speciali con le persone che li circondano, ha commentato Carlo Carollo, sales & marketing director della divisione Telefonia Mobile di Samsung Electronics Italia, e per rendere ancora più ricca ed emozionante l esperienza d uso dei consumatori italiani, abbiamo stretto accordi di esclusiva con partner strategici come RCS, Disney e Sky per offrire nuovi contenuti gratuiti dedicati a tutti. Samsung ha inoltre recentemente condotto un inchiesta sulla diffusione dei tablet, dalla quale è emerso come questo tipo di device sia ormai entrato nel nostro quotidiano: l 83% delle famiglie italiane dichiara di conoscere questo utile e divertente strumento. Gli italiani lo utilizzano soprattutto in casa (51%), o anche come compagno di viaggio (40%) o durante gli spostamenti di tutti i giorni (26%). EmporiaConnect: si allarga la gamma per il segmento senior Emporia ha presentato a Milano, presso la White House di Corso Magenta, EmporiaConnect, un nuovo telefono cellulare pensato per il segmento senior in grado di adattarsi alle esigenze di questa fascia di consumatori con innovative funzioni di comunicazione, condivisione e assistenza. Grazie all App dedicata EmporiaMe infatti, il telefono può dialogare in tempo reale con un uno smartphone per condividere fotografie, gestire la rubrica e il calendario per appuntamenti o ricorrenze. Il modello, dotato di una fotocamera con risoluzione 2 MP, Gps, schermo 2.8-inch TFT e una micro SD, ha già ricevuto l Universal design consumer favorite award ed è stato eletto Best product of the year al PlusX Award. Per emporia la cosa più importante è individuare soluzioni in grado di semplificare la vita di ogni giorno degli utenti, garantire sicurezza e assicurare loro di poter rimanere sempre in contatto con i loro familiari. La risposta a questa domanda è EmporiaConnect con EmporiaMe, un sistema che presentiamo in anteprima mondiale in Italia in grado di connettere gli smartphone ai cellulari Emporia, ha dichiarato Eveline Pupeter, ceo dell azienda. A questa novità si aggiunge la soddisfazione per il nuovo accordo stipulato con Tim: Siamo davvero contenti che un partner di questa importanza abbia creduto nel nostro progetto scegliendo di investire nei prodotti Emporia per il lancio della tariffa Tim Senior. 16

17 hitech focus raee magazine Sistri confermato. Meno imprese coinvolte newsline Cassonetti intelligenti: la sperimentazione a Ferrara Si apre un altro capitolo. Il ministro dell Ambiente, Andrea Orlando, assicura modifiche entro fine mese. Visita al nuovo impianto di Siracusa RaeCycle: smaltimento e sostenibilità 60mila tonnellate trattate annualmente, grazie ai 3mila punti di prelievo e alle missioni di recupero in tutta Italia. La specializzazione in R3 e pannelli fotovoltaici. La collaborazione con Compton e Costech. La regione è prima in Italia per quantitativi assoluti e presenza operativa sul territorio Lombardia: l eccellenza nella raccolta Sono 46 milioni i chilogrammi recuperati nel 2012, con un dato pro capite che supera la media nazionale. 883 le strutture attive, di cui 413 aperte alla Distribuzione per il ritiro Uno contro Uno. a pagina 20 Andrea Orlando Ecodom: presentato il quinto rapporto di sostenibilità Raccolta, calo del 17% nel 2012 Il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti è stato confermato. Lo ha annunciato il ministro dell Ambiente, Andrea Orlando, intervenuto lunedì 15 luglio a un convegno Cna (Confederazione nazionale dell artigianato e della piccola e media impresa) sulla Green Economy. Entro fine luglio si dovrebbe arrivare a definire tutti i dettagli di attuazione, prevedendo la riduzione del numero delle imprese interessate e una semplificazione normativa che tenga conto delle indicazioni emerse dal tavolo di confronto con le associazioni convocato dal ministero. Si tratta di una vicenda molto più complessa di come viene raccontata ha spiegato il ministro dell Ambiente i rinvii sono un modo di mettere la polvere sotto il tappeto ma poi quando vai a guardarci magari ti rendi conto che la polvere è cresciuta. Quello di revisione del Sistri è un percorso tutt altro che semplice ha spiegato Orlando ma una parte significativa delle perplessità, preoccupazioni e indicazioni emerse dal mondo dell artigianato potrà essere accolta. Il titolare dell Ambiente ha sottolineato che l amministrazione pubblica ha un obbligo contrattuale e non c è stato nessun soggetto terzo, nonostante l interesse anche della magistratura, che si sia assunto la responsabilità di dire: quel contratto è venuto meno. Appena insediato, La prima cosa che ho fatto è stata convocare un tavolo con le associazioni per chiedere delle indicazioni su come riconfigurare il sistema ha concluso Orlando e mi sembra che le linee di marcia siano abbastanza chiare: la riduzione della platea e la semplificazione del meccanismo, senza rinunciare all obiettivo della tracciabilità sulla quale tutti abbiamo convenuto si debba andare avanti. Dopo cinque anni di crescita ininterrotta, la prima frenata. Alla base della contrazione, il calo delle vendite, ma soprattutto il preoccupante aumento del fenomeno della sottrazione di apparecchi a maggior contenuto di materie prime. a pagina 18 a pagina 19 Continua il viaggio di RAEEparking nell area test in Emilia Romagna. Dopo la tappa di Ravenna, il cassonetto smart sviluppato dal consorzio Ecolight nell ambito del progetto europeo Identis Weee (Identification Determination traceability Integrated System for Weee), da giovedì 18 luglio, è stato collocato a Ferrara per poi spostarsi a Casalecchio di Reno, in provincia di Bologna. Ancora una volta, significativa è la collaborazione con le catene della grande distribuzione che si sono rese disponibili ad accogliere la sperimentazione europea nella raccolta dei rifiuti elettronici. A Ferrara RAEEparking sarà presente dal 18 luglio all 8 agosto nell area antistante Media World, all interno del parco commerciale Diamante (in via Mario Roffi). Dal 9 agosto e fino al 20 settembre, il prototipo sarà invece posizionato nell area commerciale esterna a Leroy Merlin, in via Antonio de Curtis, a Casalecchio di Reno. Ecolamp, mille tonnellate di lampade raccolte nel 2013 Ecolamp, il consorzio senza scopo di lucro dedito alla raccolta e al riciclo delle sorgenti luminose a fine vita, raggiunge e supera la quota di mille tonnellate di lampade a basso consumo raccolte nel primo semestre Sono , per l esattezza, i chili raccolti dal 1 gennaio al 30 giugno, un risultato che fa segnare un incremento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2012, in cui le tonnellate raccolte furono 866. Questo passo in avanti è arrivato anche grazie al costante impegno del consorzio nel sensibilizzare i cittadini, che, con l attivazione di servizi dedicati, hanno consegnato nei primi sei mesi dell anno oltre 340 tonnellate di lampadine esauste presso le isole ecologiche presidiate da Ecolamp in tutta Italia. E cresciuta del 15% anche la raccolta proveniente dal canale professionale: dalle 570 tonnellate dei primi sei mesi del 2012, alle 660 del Per quanto riguarda le regioni, il primato italiano è della Lombardia, con oltre 320 tonnellate di lampadine esauste raccolte nei primi sei mesi del 2013, seguita dal Veneto con 122 tonnellate e dal Piemonte con 94 tonnellate. 17

18 focus raee Visita al nuovo impianto di Siracusa RaeCycle: smaltimento e sostenibilità 60mila tonnellate trattate annualmente, grazie ai 3mila punti di prelievo e alle missioni di recupero in tutta Italia. La specializzazione in R3 e pannelli fotovoltaici. La collaborazione con Compton e Costech. il ciclo del riciclo 1 Il punto d ingresso dei Raee nell impianto RaeCycle di Siracusa. Qui i camion in arrivo vengono pesati e ne viene misurato il livello di radioattività, che nella maggior parte dei casi è nullo o classificabile come naturale. 2 Da sinistra: Lorenzo Zubani, direzione commerciale e marketing Raecycle; Manuel Volakakis, presidente Raecycle; Pietro Italiano, presidente Costech e Maurizio Dardi, direttore generale Raecycle Un impianto di recente costruzione, al passo coi tempi in materia di gestione diretta di Raee, pile e accumulatori. Una realtà imprenditoriale che vuole distinguersi sul territorio siciliano per l impegno nella sostenibilità ambientale, trasformando il problema dello smaltimento delle apparecchiature elettriche ed elettroniche in un opportunità. RaeCycle, uno dei 16 sistemi collettivi in Italia accreditati al Centro di coordinamento Raee, ha da poco inaugurato la sua struttura di Siracusa. Che ricicla i vecchi televisori a tubo catodico, separando il vetro dal piombo estraendo materie prime che possono essere riciclate per un secondo impiego industriale. Grazie ai 3mila punti di prelievo e alle missioni quotidiane di recupero in tutta Italia, Raecycle è il secondo sistema collettivo su territorio nazionale per volume di raccolta, il primo se si considerano anche i rifiuti pericolosi. In totale, la capacità di trattamento annuale raggiunge le 60mila tonnellate, con una massima di stoccaggio pari a tonnellate. Il Consorzio gestisce ogni tipo di raggruppamento, ma il suo punto di forza sono gli l R3, di cui detiene circa il 50% del mercato. Tutto questo è possibile grazie alla collaborazione con due partner altamente specializzati, Costech e Compton, che supportano con le loro tecnologie le varie fasi e modalità dello smaltimento. Costech è una società di analisi chimica e progettazione di impianti per il recupero di materie prime di alta qualità, che ha realizzato un sistema che consente di trattare i rifiuti R3 come il vetro al piombo contenuto nei vecchi televisori a tubo catodico avvalendosi delle ricerche effettuate dall Università di Catania e dal Politecnico di Milano. La tecnologia è quindi sviluppata pensando alla sostenibilità dei processi industriali, che guardino a un futuro senza scarti ed emissioni, ma che comportino anche efficienza, redditività e opportunità di occupazione. I brevetti attuali sono del professor Giovanni Modica, originario proprio di Siracusa, ma l intero processo è aperto a ulteriori sviluppi, finalizzati ad esempio al recupero di silice per la realizzazione di altri oggetti, dal vetro ai pneumatici, fino ad arrivare all abbigliamento tecnico come gli indumenti in Gore-Tex. Compton, invece, vanta 20 anni nello smaltimento di televisori e nel 2012 ha brevettato una nuova tecnologia ad hoc per il trattamento di pannelli fotovoltaici. Oggi la domanda di riciclo per questo tipo di prodotto è ancora marginale, ma potrebbe diventare un problema già nell arco di 5-10 anni. In precedenza i pannelli solari subivano un trattamento di tipo termico, eseguibile solo quando la lastra veniva consegnata integra, il che è un eventualità piuttosto rara, e con un bilancio energetico non efficiente. Solar Glass ML, il macchinario brevettato da Compton, invece, frantuma la superficie vetrosa dei pannelli, separandola dal supporto plastico e dal silicio: in questo modo si recupera circa il 95% del I diversi tipi di rifiuti vengono suddivisi per categoria. Qui, ad esempio, troviamo un pallet di pannelli fotovoltaici in disuso (R4), da cui è possibile recuperare e riciclare circa il 95% del vetro presente. 3 I centri di recupero di Raee sono tenuti a ridurre l impatto ambientale sull area circostante mediante la creazione di barriere naturali. A causa della particolare posizione di RaeCycle, chiusa tra i binari della ferrovia e il mare, è stato deciso di creare questo giardino zen nel punto in cui l impianto è più visibile dall esterno. vetro presente con una capacità produttiva di 1,2 tonnellate l ora (l equivalente di pannelli) con un consumo di soli 38KWh. Il tutto viene gestito da un interfaccia touch screen che indentifica i pezzi smaltiti attraverso la rilevazione del loro codice a barre. 4 Annalisa Pozzoli Le lavorazioni possono determinare lo sviluppo di polveri: gli addetti operano in condizioni di sicurezza per la propria salute, usando maschere respiratorie, tute e guanti. 5 La filiera per lo smantellamento di schermi a tubo catodico, appartenenti al raggruppamento R3, di cui RaeCycle detiene quasi il 50% del mercato nazionale. 6 Ogni operatore della filiera ha un compito preciso nello smontaggio dei vecchi schermi. 7 I materiali vengono suddivisi in base alla loro tipologia. 8 Il macchinario per la separazione del vetro al piombo dagli schermi a tubo catodico. 9 Il piombo viene recuperato attraverso un processo di raffinazione elettrolitica. 10 Il macchinario per il trattamento dei pannelli fotovoltaici, che frantuma la parte vetrosa fino a isolare la superficie plastica contenente le celle in silicio e i contatti. Il vetro così ottenuto è di alta qualità ed è utilizzabile per qualsiasi scopo, persino nell industria alimentare. 11 I materiali in uscita vengono pressati, per ridurre il loro volume di trasporto, ed etichettati. 18

19 hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 Ecodom: presentato il quinto rapporto di sostenibilità Raccolta Raee, calo del 17% nel 2012 Dopo cinque anni di crescita ininterrotta, la prima frenata. Alla base della contrazione, il calo delle vendite di apparecchiature e la sottrazione di apparecchi a maggior contenuto di materie prime. La raccolta dei Raee è calata del 17% nel 2012, dopo cinque anni di crescita ininterrotta. E quanto emerge dal rapporto di sostenibilità 2012, presentato giovedì 27 giugno a Roma da Ecodom, Consorzio italiano per il recupero e il riciclaggio degli elettrodomestici. Nel corso dello scorso anno, Ecodom il cui lavoro ha evitato l immissione in atmosfera di oltre 790mila tonnellate di CO 2 ha trattato circa 72mila tonnellate di Raee. In dettaglio tonnellate di frigoriferi, congelatori, condizionatori, tonnellate di lavatrici, lavastoviglie, scalda-acqua, forni, cappe e 332 tonnellate di piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e computer. Grazie alla qualità dei processi di trattamento utilizzati, il consorzio ha recuperato 62mila tonnellate di materie prime seconde, che sono state reinserite nei processi produttivi: al primo posto il ferro (oltre 44mila tonnellate), al secondo la plastica (7mila tonnellate), seguito da rame (2mila tonnellate) e alluminio (1.700 tonnellate). L utilizzo di questi materiali ha consentito, nel 2012, un risparmio energetico di circa Giga Joule, pari al consumo annuo della popolazione della città di Viterbo (66 mila persone). Se tutti i Raee generati in un anno ha commentato Giorgio Arienti, direttore generale di Ecodom - fossero gestiti con gli stessi standard di qualità di trattamento adottati dai fornitori di Ecodom, il risparmio di emissioni sarebbe di oltre tonnellate di CO 2, pari alla quantità di CO 2 assorbita in un anno da un bosco esteso come la provincia di Ancona (quasi 2 mila kmq) e più che doppio rispetto all odierno beneficio apportato da Ecodom. Il risparmio energetico ammonterebbe per il 2012 a quasi 950mila Giga Joule, pari al consumo di energia per un anno degli abitanti (270 mila) della provincia di Siena: un beneficio quasi quattro volte superiore a quello attuale. Le regioni più virtuose sono state la Lombardia, con oltre 12mila tonnellate trattate, seguita da Veneto (oltre 7mila tonnellate) e da Sicilia ed Emilia Romagna (quasi 7mila tonnellate). Le regioni agli ultimi posti in classifica sono invece Molise, Basilicata e Valle d Aosta. Dal rapporto però è emersa nuovamente una spiacevole evidenza: solo un quarto dei Raee generati ogni anno nel nostro paese viene gestito dal sistema formale. Come dimostra un indagine realizzata per Ecodom dalla United Nation University, in collaborazione con il Politecnico di Milano e Ipsos: esiste un ingente quantitativo di rifiuti elettronici, pari a circa 700mila tonnellate all anno, di cui si perdono le tracce. Con un procapite di 4 Kg all anno raccolti e correttamente trattati, l Italia è al 16 posto in Europa, ed è ancora distante dai paesi più virtuosi e soprattutto dai nuovi obiettivi fissati dalla Comunità, pari a circa 12 Kg/abitante all anno entro il 2019 ha commentato il presidente di Ecodom, Paolo Zocco Ramazzo Purtroppo in Italia esistono moltissimi flussi paralleli, dove scompaiono circa tre quarti dei Raee generati. Facciamo appello al Parlamento e al Governo perché agiscano con tempestività, intensificando i controlli e semplificando la normativa vigente. L imminente recepimento della nuova Direttiva Ue si prospetta come un opportunità per limitare questa inaccettabile dispersione e al tempo stesso potenziare la raccolta, valorizzando gli elementi positivi dell attuale Sistema. Lara Colombi Legambiente Comuni Ricicloni 2013 : sezione Raee Sul podio Camporosso, Castelplanio e Campi Salentina Premiate le comunità locali che si sono distinte per i migliori risultati nella raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici. Legambiente, come di consueto, premia i primi della classe. Ottimi voti per tutti i Comuni che hanno saputo riciclare bene e tanto. L iniziativa Comuni Ricicloni, patrocinata dal ministero per l Ambiente, è giunta quest anno alla XX edizione, riconoscendo ancora una volta i meriti delle comunità locali che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti. Per il secondo anno consecutivo un premio è stato dedicato in particolar modo alla raccolta di Raee. Per individuare i Comuni Ricicloni di Rifiuti elettrici ed elettronici è stato utilizzato un nuovo sistema, più articolato rispetto allo scorso anno. Oltre alla tipica suddivisione territoriale tra le tre macro aree geografiche (nord, centro e sud e isole) si sono utilizzati una serie di parametri in grado di verificare l effettivo impegno dei Comuni sotto diversi punti di vista. Il primo parametro riguarda la raccolta pro capite dei Raee nel Comune che in modo immediato esprime i quantitativi di rifiuti raccolti rispetto alla popolazione residente. Il secondo criterio è invece basato sull incremento dei quantitativi raccolti rispetto all anno precedente. Se infatti è vero che il 2012 ha registrato a livello medio italiano una leggera flessione, è anche vero che sono migliaia i Comuni che hanno visto tassi di crescita a due cifre. Il terzo parametro riguarda la disponibilità dei Centri di Raccolta comunali a ricevere i Raee provenienti dalla distribuzione. In base ai criteri sopra elencati, sul podio sono saliti i seguenti comuni: Camporosso, in provincia di Imola, che rappresenta il Settentrione con 313mila Kg di rifiuti Raee raccolti, 57 per abitante; per quanto riguarda il Centro è il comune di Castelpiano (Ancona) a primeggiare, con 120mila Kg raccolti, 34 per abitante; infine, al Sud, si è distinto il comune di Campi Salentina (Lecce), con ben 879mila Kg raccolti, addirittura 81 per abitante. I vincitori hanno ricevuto un premio dall alto valore simbolico. Ai Sindaci è infatti stata consegnata una scultura realizzata con componenti di rifiuti Raee, che loro stessi hanno contribuito a raccogliere. La serie di sculture, realizzate dallo Studio Artealtra, e consegnate per il ventennale di Comuni Ricicloni, prende il titolo Le Geografie e presenta un interpretazione visiva del percorso dei rifiuti hitech. Essere presenti nell anno del ventennale dell iniziativa Comuni Ricicloni di Legambiente ha dichiarato Fabrizio Longoni, Direttore Generale del CdC Raee rappresenta per noi un motivo di grande orgoglio. Gli Enti Locali, infatti, sono, insieme ai Sistemi Collettivi, i grandi protagonisti della raccolta. Siamo poi convinti che premiare i Comuni più virtuosi sia un modo efficace di indicare la strada e promuovere così un miglioramento continuo nei sistemi di gestione della raccolta e nei servizi ai cittadini. In questo percorso si colloca anche il finanziamento del Fondo 5 euro tonnellata premiata, realizzato in collaborazione con Anci volto a finanziare progetti di sviluppo delle infrastrutture dei Centri di Raccolta. Ci auguriamo quindi che Comuni Ricicloni possa continuare il preziosissimo lavoro di sensibilizzazione svolto in tutti questi anni di intensa attività aiutando il nostro paese a raggiungere i target di raccolta posti dall Unione Europea. 19

20 focus raee hitech magazine anno 4 - numero agosto 2013 La regione è prima in Italia per quantitativi assoluti e presenza operativa sul territorio Lombardia: l eccellenza nella raccolta Sono 46 milioni i chilogrammi recuperati nel 2012, con un dato pro capite che supera la media nazionale. 883 le strutture attive, di cui 413 aperte alla Distribuzione per il ritiro Uno contro Uno. La Lombardia è oggi la prima regione in Italia nell ambito della gestione di Rifiuti elettrici ed elettroniche. Un comportamento virtuoso che l ha portata a raccogliere 46 milioni di chilogrammi di Raee nel corso del 2012, classificandosi al primo posto nel nostro Paese in termini di quantità, nonostante un calo sul 2011 del 9,12%. Il risultato è anche frutto della presenza sul territorio di ben 883 strutture, di cui 413 aperte alla distribuzione. Sono questi i principali dati che emergono dal Dossier 2012 sulla gestione dei Raee in Lombardia, realizzato dal centro di Coordinamento Raee con il Patrocinio della Regione e presentato la mattina del 24 giugno al Palazzo Pirelli di Milano. L idea generale è che lo smaltimento in discarica sia solo l ultimo destino possibile, ha dichiarato Claudia Maria Terzi, assessore all Ambiente, energia e sviluppo sostenibile Regione Lombardia. Con il nuovo Piano regionale di gestione dei rifiuti (PRGR), la cui approvazione è prevista per la fine di quest anno, si comincerà a dare concretezza a questo approccio. In merito ai Raee, gli indirizzi regionali sono quelli di rafforzare la filiera di raccolta, promuovere attività mirate all ottimizzazione dei processi di riciclaggio e incentivare la tracciabilità del rifiuto migliorando il sistema dei controlli, soprattutto per ostacolare le attività illegali. La raccolta pro capite in Lombardia è di 4,72 chilogrammi per abitante, un dato che supera la media nazionale di 4 chilogrammi a persona. Molto buona anche la presenza sul territorio: i Centri di conferimento sono 8,57 ogni 100mila abitanti, grazie anche alla presenza di 20 luoghi di raggruppamento, ossia le piazzole gestite autonomamente dagli esercizi commerciali. Questa la tendenza generale. A livello provinciale, è Milano a ottenere il primato per i quantitativi complessivi di Raee raccolti, superando i 14 milioni nel 2012, con una media pro capite pari a 4,64 Kg. per abitante, nonostante una flessione del 4,19%. Secondo posto, invece, per la provincia di Brescia, con quasi 4,9 milioni di Kg raccolti, nonostante una variazione negativa rispetto al 2011 del 18,63%. È Como ad aggiudicarsi, invece, il ruolo di provincia più virtuosa della Regione, con una media pro capite pari a 7,61 Kg per abitante. Altro risultato positivo per la Provincia di Como è quello di essere stata l unica in cui la raccolta è aumentata (+10% rispetto al 2011). Ottimi risultati in termini di media pro capite sono stati raggiunti poi dalle province di Sondrio (5,80 Kg./ab.) e Varese (5,38 Kg./ab.). Buono anche il dato relativo alla provincia di Lecco che, nonostante una flessione del 17,64%, ottiene una media pro capite pari a 5,65 Kg per abitante. Una diminuzione dei quantitativi di Raee raccolti viene invece registrato dalle province di: Bergamo (-15,5% rispetto al 2011, con una media pro capite però di 4,34 Kg./ab.), Cremona (-16,55%, ma 4,53 kg per abitante), Mantova (-13,76% rispetto al 2011, con una media pro capite pari a 3,87 Kg./ab.) e Pavia Claudia Maria Terzi e Fabrizio Longoni (-13,34%, con una media pro capite pari a 3,74 Kg./ab. anche in questo caso al di sotto della media nazionale). Lodi e Monza Brianza raggiungono, infine, buoni risultati in termini di Centri di raccolta attivi sul territorio, rispettivamente con 54 strutture, di cui 30 aperte al conferimento della distribuzione, e 50 strutture (22 aperte alla distribuzione) e 2 luoghi di raggruppamento. Fra i Raggruppamenti in cui vengono suddivisi i Raee, il più raccolto è quello di Tv e Monitor (R3) a cui appartiene il 30,49% dei rifiuti totali con oltre 15 milioni di Kg raccolti. A seguire, R2 (Grandi Bianchi) e R1 (Freddo e Clima), rispettivamente con 23,80% e 23,16%, che superano i 10 milioni di Kg raccolti. Lieve incremento rispetto al 2011 viene rilevato poi dal Raggruppamento R4 (Piccoli Elettrodomestici), che sfiora quest anno il 22% a fronte del 20,42% del A chiudere la classifica il Raggruppamento R5 (Sorgenti luminose). Vogliamo complimentarci con i cittadini e gli enti locali, ha concluso Fabrizio Longoni, direttore generale del Centro di Coordinamento Raee, per l impegno nella raccolta, che ha permesso alla Regione Lombardia di ricoprire, da sola, nel 2012 un decimo della quota nazionale. Unica nota dolente è la diminuzione dei quantitativi di raccolta, sulla quale occorre indagare affinché gli sforzi finora compiuti non siano vanificati. Questa è un esigenza non soltanto locale, ma anche nazionale. Soprattutto in considerazione della nuova Direttiva europea approvata nel 2012, che fissa, a partire dal 2016, degli obiettivi di raccolta molto più ambiziosi. Una sfida che accogliamo e nella quale cercheremo di coinvolgere tutti coloro che vorranno prendere parte a questo cambiamento. Annalisa Pozzoli RACCOLta DEI 5 raggruppamenti IN Lombardia 2010/2012 r3 fonte: Raee dossier annuale 2012 r2 r4 0,72% Sorgenti luminose 23,16% Freddo e clima 23,80% Grandi bianchi 30,49% Tv e monitor 21,84% Piccoli elettrodomestici r5 r1 NUMEro CENtri di conferimento PER ProVINcia (2012) LDR cdr LDR cdr Bergamo Brescia Como Cremona Lecco Lodi *LDR: Luoghi di raggruppamento *CDR: Centri di raccolta Mantova Milano Monza e Brianza Pavia Sondrio Varese Totale Raee raccolti (Kg) Raccolta pro capite (Kg) Variazione raccolta 2012/2011 Popolazione Centri di raccolta totali Centri di raccolta aperti alla Distribuzione Luoghi di raggruppamento Centri di conferimento ogni abitanti Lombardia ,50 4,72-9,12% ,57 italia ,00-8,51% ,33 fonte: Raee dossier annuale

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI

PLAYBOOK EMAIL REMARKETING. Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI PLAYBOOK OTTIMIZZAZIONE DELLE CONVERSIONI EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti che abbandonano il carrello. EMAIL REMARKETING Tre modi per trasformare in acquirenti gli utenti

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda

Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda COMUNICATO STAMPA Nuova edizione della Guida all Import-Export del Tessile-Abbigliamento-Moda Al convegno L Italian Style nei paesi emergenti: mito o realtà? - Russia, India e Cina - presentata la quarta

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura

Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura ABBONATI RIVISTE ONLINE! TROVA AZIENDE EDILBOX CONTATTI HOME NEWS! AZIENDE ECONOMIA EDILIZIA IMMOBILI APPUNTAMENTI! LEGGI & NORME Grande distribuzione contro piccola? Quello che conta è la bravura CERCA

Dettagli

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA.

FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. MUSICA PER IL PUNTO VENDITA FINALMENTE HAI UN'ALTERNATIVA. DALL'EUROPA ARRIVA SOUNDREEF. EVOLUTA, CONVENIENTE, TUA. www.soundreef.com Finalmente sei libero di scegliere. Soundreef rivoluziona il settore

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 23-2 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D

Come Usare PrinterApp 3D. PrinterApp 3D PrinterApp 3D PrinterApp3D (3DPa) ha lo scopo di creare un legame tra chi ha la passione di costruire, smontare, capire, partecipare (makers) e chi il mondo dei makers lo conosce e lo vive ogni giorno,

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma

Produzioni dal Basso. Manuale di utilizzo della piattaforma Produzioni dal Basso Manuale di utilizzo della piattaforma FolkFunding 2015 Indice degli argomenti: 1 - CROWDFUNDING CON PRODUZIONI DAL BASSO pag.3 2 - MODALITÁ DI CROWDFUNDING pag.4 3- CARICARE UN PROGETTO

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria Radio Vigiova presenta UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria 3 edizione Contest Musicale Festival Biblico - REGOLAMENTO - ART.1_PARTECIPANTI UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 è un contest musicale

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli