ASP: DOMANDE E RISPOSTE (Q&A)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASP: DOMANDE E RISPOSTE (Q&A)"

Transcript

1 Autore: Classe: Nicola Ceccon QUINTA INFORMATICA (5IA) Anno scolastico: 2003/2004 Scuola: Itis Euganeo ASP: DOMANDE E RISPOSTE (Q&A) Dispensa La dispensa presenta i contenuti fondamentali di ASP nella forma di risposte a domande. Le domande sono suddivise in 5 gruppi: basic, database, SQL, Cookies e carrello (per la realizzazione di siti di ecommerce).

2 Basic Quali sono le prime istruzioni di una pagina ASP? Le prime istruzioni consistono in specifiche per la pagina riguardanti l obbligo di dichiarazione delle variabili, la bufferizzazione e il caching della pagina. Option Explicit Response.Buffer = True Response.Expires = Cosa sono i parametri? I parametri sono coppie Nome e Valore che si utilizzano per scambiare dati tra le pagine ASP: i dati quindi che si inviano alle pagine ASP o che si passano tra una pagina e un'altra sono nel linguaggio ASP chiamati parametri. Per esempio, il codice di autenticazione é un parametro inviato dal Form di autenticazione. Come si passano i parametri? Le pagine dell'applicazione interagiscono tra di loro passandosi, con diverse tecniche, dei parametri che determinano la creazione della pagina HTML inviata al Browser. Esistono diversi tipi di parametri e a seconda del tipo si utilizzano meccanismi diversi. Tipi di parametri: 1. Parametri a livello a livello di pagina 2. Parametri a livello di sessione 3. Parametri al livello di applicazione I metodi di passaggio dei parametri consistono in: 1. A livello di pagina con il passaggio mediante Form: passaggio da una pagina sorgente (la pagina del Form) ad una pagina destinazione (la pagina specificata nell attributo Action del Form). 2. A livello di pagina con il passaggio mediante URL o collegamento: passaggio da una pagina sorgente (la pagina contenente il collegamento con il passaggio dei parametri) e la pagina di destinazione (specificata nel collegamento) mediante, nel sorgente, la costruzione di una stringa dei parametri con accodamento e, nella destinazione, con le istruzioni di lettura dei parametri. La sintassi del passaggio mediante URL è la seguente: NomePaginaDest.asp?NomePar1=Val1&NomePa2=Val2... in cui le coppie (parametro,valore) sono accodate con il simbolo di ecommerciale (&). 3. Passaggio a livello di sessione utente: i parametri sono disponibili a tutte le pagine e solo per l utente (un esempio è il Nickname di entrata in una area protetta del sito). 4. Passaggio a livello di applicazione: i parametri sono disponibili a tutte le pagine e a tutti gli utenti (un esempio è il numero di utenti che sono all interno di un area protetta del sito). Itis Euganeo - Nicola Ceccon 2

3 Come si acquisiscono i parametri passati mediante Form con il metodo Get? I parametri si acquiscono utilizzando Request.QueryString specificando il nome del parametro tra virgolette esattamente come è stato scritto nel Form. Option Explicit Response.Buffer = True Response.Expires = Dim strnic, strpas, strpass strnic = Request.QueryString("COGDOC") strpass = Request.QueryString("PASSW") Come si acquisiscono i parametri passati mediante Form con il metodo Post? I parametri si acquiscono utilizzando Request.Form specificando il nome del parametro tra virgolette esattamente come è stato scritto nel Form. Option Explicit Response.Buffer = True Response.Expires = Dim strnic, strpas, strpass strnic = Request.Form("COGDOC") strpass = Request.Form("PASSW") Come si passa un parametro mediante un collegamento? Il passaggio mediante collegamento, detto passaggio mediante URL, consiste nell accodare alla pagina collegata i parametri come coppie Parametro=valore separate dal carattere &. intcodice = Request.QueryString("CODICE") intscorte = Request.QueryString("SCORTID") <a href="inscar.asp?codice= =intcodice &CODSCORTE= =intscorte ">Inserisci</a> Itis Euganeo - Nicola Ceccon 3

4 In alternativa: intcodice = Request.QueryString("CODICE") intscorte = Request.QueryString("SCORTID") Dim strparurl strparurl = CODICE= & =intcodice & & & CODSCORTE= & intscorte <a href="inscar.asp? =strparurl ">Inserisci</a> Come si rende disponibile un parametro per una intera sessione utente? Per rendere disponibile un parametro per tutta la sessione utente (che termina per esempio con la chiusura del browser) Distinguiamo tra parametri passati mediante l'oggetto Session e parametri passati mediante cookies. Per esempio con Session. Dim intvotato intvotato = 1 Session( VOTATO ) = intvotato Come si legge un parametro Session e come si controlla l eventuale esistenza? La lettura avviene utilizzando Session( nome parametro ) e se dalla lettura risulta una stringa vuota questo significa che non esiste. If Session( VOTATO ) = Then Session( VOTATO ) = 1 Else Hai già votato! End If Come si rende disponibile un parametro per tutti gli utenti? Si utilizza l oggetto Application. Application.Lock Application("NVisite") = Application("NVisite") + 1 Application.UnLock... Visitata: =Application("NVisite") volte!... Il metodo Lock previene la scrittura simultanea da parte di due utenti nella variabile NVisiste e il metodo UnLock libera il blocco. L'esempio pone un interrogativo: come inizializzo la variabile NVisite? Itis Euganeo - Nicola Ceccon 4

5 DataBase Come si connette un database? La connessione DSN Less consiste nell effettuare la connessione, mediante la creazione di un connettore al database come istanza dell oggetto connettore server, direttamente al percorso fisico del file secondo una specifica sintassi legata alla tipologia di database. Nel caso di un database Access la sequenza di istruzioni ASP è: Dim conndb, strdriver, strpercorso Set conndb = Server.CreateObject("ADODB.Connection") strdriver = "Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)};" strpercorso = " DBQ=C:\WINDOWS\Desktop\siti\quitaia\prodotti.mdb" strpercorso = strdriver & strpercorso conndb.open(strpercorso) Un altro modo che permette di slegare la posizione nelal cartella del server prevede l utilizzo di Server.MapPath: Dim conncw, strdriver, strpercorso Set conncw = Server.CreateObject("ADODB.Connection") strdriver = "Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)};dbq=" strpercorso = "prodotti.mdb" strpercorso = strdriver & server.mappath(strpercorso) conncw.open(strpercorso) Come rendere disponibile il codice di connessione per tutte le pagine? Il metodo per rendere disponibile le istruzioni di connessione a tutte le pagine consiste nel creare un file di connessione e richiamarlo all interno della pagina Asp utilizzando una direttiva di include. Questa soluzione permette anche di modificare una sola volta il percorso del database per tutte le pagine. Option Explicit Response.Buffer = True Response.Expires = <!-- #INCLUDE FILE="conndatabase.inc"--> Itis Euganeo - Nicola Ceccon 5

6 SQL Come si esegue una query SELECT? L esecuzione della query comporta la scrittura della stessa rispettando la sintassi SQL e la sua esecuzione applicando il metodo execute al connettore al database. L esecuzione, infine, associa ad un recordset. Dim strquery,rsprodotti strquery = "SELECT * FROM articoli" conndb.open(strpercorso) Set rsprodotti = conndb.execute(strquery) Come si accede ad un valore della colonna (campo) del recordset? Si utilizza il recordset specificando tra apici il nome del campo. Dim strdescrizione strdescrizione = rsprodotti("articolodesc") Come visualizzo il contenuto di una variabile, una funzione o di un campo del recordset (della tabella) nella pagina del browser? Per visualizzare il contenuto posso utilizzare il metodo rapido che consiste nell utilizzare = prima dell oggetto da visualizzare oppure Response.Write(oggetto). Data di oggi: =date() Ora: Response.Write(time()) Itis Euganeo - Nicola Ceccon 6

7 Come visualizzo sul browser il risultato di una query SQL, cioè il contenuto dell intero recordset? Questa operazione nota come scansione della tabella comporta in primo luogo la definizione in HTML della tabella e della riga di intestazione (prima riga della tabella con i nomi dei campi) con l impostazione, eventuale, del colore di sfondo e della larghezza della cella (in percentuale o pixel). Successivamente si creano dinamicamente le righe dei dati visualizzando i contenuti delle colonne all interno di una struttura di iterazione Do While Loop al cui interno c è l istruzione per spostare il puntatore alla riga del recordset. La condizione del ciclo di iterazione è il controllo che il puntatore non punti alla riga speciale EOF. Dim strquery, rsprodotti, intconta strquery = "SELECT * FROM articoli ORDER BY categoria" Set rsprodotti = conndb.execute(strquery) <table> <tr> <td><b>n</b></td> <td><b>cod</b></td> <td><b>descrizione</b></td> <td><b>categoria</b></td> <td><b>promo</b></td> </tr> intconta = 0 Do While NOT rsprodotti.eof intconta = intconta + 1 <tr> <td> =intconta </td> <td> =rsprodotti("articid") </td> <td> =rsprodotti("articolodesc") </td> <td> =rsprodotti("categoria") </td> <td> =rsprodotti("promozione") </td> </tr> rsprodotti.movenext Loop conndb.close </table> Itis Euganeo - Nicola Ceccon 7

8 Come scrivo una query con condizione Where? La creazione della stringa strquery che contiene la query deve essere effettuata rispettando la sintassi SQL che prevede che i dati alfanumerici, comprese la data, siano racchiusi tra apici. La condizione della clausola Where è normalmente una variabile o una funzione e quindi la stringa di query si crea come concatenazione di stringhe utilizzando l operatore &. Option Explicit Response.Buffer = True Response.Expires = Dim strquery, intiddoc, rsprodotti, intconta, strdescrizione <!-- #INCLUDE FILE="conndatabase.inc"--> strdescrizione = Request.QueryString("DES") strquery = "SELECT * FROM articoli WHERE articolodesc=" & & strdescrizione & "'" & " ORDER BY promozione DESC" Set rsprodotti = conndb.execute(strquery) Come inserisco un record in una tabella? Si utilizza l istruzione SQL INSERT INTO tabella (campi) VALUES (valori) in cui i nomi dei campi e i valori sono separati da virgole e i valori alfanumerici sono tra apici. Successivamente si esegue la query con il metodo Execute del connettore al database. If Session("CARRELLO") = "" Then Dim strinserimento strquery = "SELECT MAX(IDCARRELLO) AS ultimo FROM carrello" set rsultimocarrello = conndb.execute(strquery) Session("CARRELLO") = rsultimocarrello("ultimo") + 1 intcarrello = rsultimocarrello("ultimo") + 1 strinserimento = "INSERT INTO carrello (idcarrello, data) VALUES (" & intcarrello & "," & & date() & "' & )" conndb.execute(strinserimento) End If Itis Euganeo - Nicola Ceccon 8

9 Cookies Un cookie registra le informazioni sotto forma do coppie nome/valori, formate dal nome di una variabile e dal valore associato. Ciascuna coppia é separata dalla successiva mediante il carattere punto e virgola (;). Per esempio un cookie che memorizza il codice di un utente e la password per un Login potrebbe avere una variabile cookie chiamata IDCodice che memorizza il valore sonofigo e una seconda variabile cookie chiamata Passw che memorizza il valore propriovero12. In questo caso il cookie memorizza le coppie nella seguente forma: IDCodice= sonofigo e Passw= propriovero12 Un singolo cookie memorizza un massimo di 20 coppie oppure 4096 caratteri. Esistono due tipi di cookie: Temporanei,che sono memorizzati nella RAM del Client come stringa e disponibili sino a che l'utente non esce dalla sessione corrente del browser (non chiude il browser) Permanenti, che sono memorizzati nell'hd del Client come file di testo e quindi sempre disponibili sino ad una data di scadenza oltre la quale il sistema del client li cancella automaticamente.un cookie permanente si crea aggiungendo una data di scadenza di tipo data. La scrittura di un cookie temporaneo si effettua con: Response.Cookies("Nome") = Valore mentre la creazione di un cookie permanente si effettua con: Response.Cookies("Nome") = Valore Response.Cookies("Nome").Expires = data La forma generale della data è giorno, gg-mm-aa hh:mm:ss GMT, ma anche" venerdì, 03 maggio, 2002" oppure "03 Maggio, 2002 " o "03/05/2002" vanno bene. La lettura di un cookie avviene con l'istruzione: Request.Cookies("Nome") e il controllo si effettua verificando che la variabile non sia vuota, con l'istruzione: If Request.Cookies("Nome")<>"" Then... Itis Euganeo - Nicola Ceccon 9

10 Itis Euganeo - Nicola Ceccon 10

11 Carrello (ecommerce) Come implemento il carrello? Per implementare il carrello si possono utilizzare due tabelle che contengono i dati del carrello e i carrelli degli utenti come singoli record. In questo caso la visualizzazione del carrello di un utente è data da una query che estrae i record con il codice del carrello. Nel caso di un catalogo organizzato a due livelli: 1. Livello Master contenente la descrizione del prodotto 2. Livello Detail contenente più record La tabella dei carrelli contiene oltre al codice del prodotto anche il codice della dettaglio. Per esempio il database potrebbe essere: 1. Articoli(Articid, descrizione, commento) 2. Scorte (Scortid, taglia, colore, prezzo, diponibilita) 3. Carrello(Idcarrello, data) 4. Carrelli(Id, Articid, Scortid, Idcarrello, Quantita) L inserimento nel carrello comporta l inserimento dei codici delle varie tabelle coinvolte, del codice del carrello assegnato e della quantità acquistata, mentre la visualizzazione comporta la costruzione del carrello dei prodotti come query su più tabelle partendo dai codici delle righe di Carrelli che hanno lo stesso codice carrello. Risulta quindi fondamentale arrivare alla pagina di inserimento nel carrello con i parametri (variabili) relativi al codice del prodotto (Articid), codice del dettaglio (Scortid) e codice del carrello (Idcarrello). I primi due codici si passano tra le pagine come parametri di tipo Url mentre il codice del carrello è disponibile in tutte le pagine come parametro Session o eventualmente come Cookie. Quindi, nel caso si utilizzi una pagina Asp per visualizzare il catalogo, una per visualizzare il dettaglio e una per l inserimento nel carrello si devono passare di volta in volta i seguenti parametri: Scansione.asp Visualizza il catalogo Passaggio del codice del prodotto come parametro URL Dettaglio.asp Visualizza il dettaglio Passaggio del codice del codice prodotto e del codice del dettaglio come parametro URL Inscarrello.asp Inserimento nel catalogo Creazione Lettura Variabili SESSION CARRELLO Itis Euganeo - Nicola Ceccon 11

12 Come visualizzo il carrello di un utente? Semplicemente estraggo dalla tabella Carrelli i record che presentato il codice Articid uguale al codice del carrello assegnato all utente e visualizzo i dati prelevandoli dalle altre tabelle (poiché la tabella Carrelli contiene solamente i codici). Come svuoto il carrello? Svuotare il carrello di un utente nl caso in cui il carrello sia impostato come parte della tabella Carrelli consiste nell effettuare la query SQL DELETE per i record che hanno come valore di Articid il valore del carrello dell utente. E evidente che la pagina che effettua l operazione deve ricevere il codice del carrello e visualizzare il risultato dell operazione. intcarrello = Session( CARRELLO ) strdel = DELETE FROM carrelli WHERE articid= & intcarrello conndb.execute(strdel) Carrello svuotato con successo. Come cancello dal carrello un item (prodotto)? Si effettua una operazione SQL DELETE per il record che presenta contemporaneamente il valore del carrello dell utente e il valore della chiave primaria Idrighe. Il codice Idrighe serve appunto per la cancellazione poiché senza questa chiave non sarebbe possibile cancellare un unico prodotto. Itis Euganeo - Nicola Ceccon 12

13 Titolo: Autore: Classe: ASP: domande e risposte (Q&A) Nicola Ceccon QUINTA INFORMATICA (5IA) Anno scolastico: 2003/2004 Scuola: Note legali: Itis Euganeo Via Borgofuro, 6 Via Borgofuro Este (PD) - Italy Telefono Fax Nessuna restrizione all'utilizzo

ASP: ESERCIZI E SOLUZIONI

ASP: ESERCIZI E SOLUZIONI Autore: Classe: Nicola Ceccon QUINTA INFORMATICA (5IA) Anno scolastico: 2003/2004 Scuola: Itis Euganeo ASP: ESERCIZI E SOLUZIONI Esercizi Si propongono tre esercizi in ASP che prevedono l'utilizzo di un

Dettagli

Accesso a basi di dati con ASP. Algoritmo per visualizzare un DB

Accesso a basi di dati con ASP. Algoritmo per visualizzare un DB Accesso a basi di dati con ASP 1 Algoritmo per visualizzare un DB 1. creare una connessione tra lo script ASP e il database 2. Costruire una QUERY in linguaggio SQL che opera sul database 3. Recuperare

Dettagli

VBScript. VBScript. Visual Basic Scripting Edition. Linguaggio di script per browser e server Microsoft Deriva da Visual Basic, ma è interpretato

VBScript. VBScript. Visual Basic Scripting Edition. Linguaggio di script per browser e server Microsoft Deriva da Visual Basic, ma è interpretato VBScript Visual Basic Scripting Edition 1 VBScript Linguaggio di script per browser e server Microsoft Deriva da Visual Basic, ma è interpretato 2 Pag. 1 Principali caratteristiche Fine istruzione singola

Dettagli

www.mtcube.com Manuale di ASP

www.mtcube.com Manuale di ASP Manuale di ASP Sommario degli argomenti Che cosa sono le Active Server Pages... 3 Struttura, creazione ed esecuzione della pagina Asp... 3 Variabili e tipi di dati... 4 Numero Intero... 4 Numeri in virgola

Dettagli

Applicazione ASP di esempio

Applicazione ASP di esempio Applicazione ASP di esempio Database in rete Prof. Claudio Maccherani Un server web è un programma che gira su un computer sempre collegato ad Internet e che mette a disposizione file, pagine e servizi.

Dettagli

PHP e Structured Query Language

PHP e Structured Query Language Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale PHP e Structured Query Language Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 Interrogazioni (ripasso)

Dettagli

Data Base in Internet

Data Base in Internet Data Base in Internet Esempio di applicazione ASP Prof. Claudio Maccherani Un applicazione che interroghi un database remoto in un server Web è scritta in ASP (Active Server Page) se piattaforma NT / IIS

Dettagli

SOLUZIONE SECONDA PROVA INFORMATICA ITC ESAME DI STATO 2002/2003 TRAMONTANA

SOLUZIONE SECONDA PROVA INFORMATICA ITC ESAME DI STATO 2002/2003 TRAMONTANA Esame di Stato Istituto Tecnico Commerciale CORSO SPERIMENTALE Progetto "MERCURIO" Indirizzo: PROGRAMMATORI Soluzione della Seconda Prova - Tema di: INFORMATICA Anno Scolastico: 2002-2003 Riflessioni e

Dettagli

LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI FILTRATI E CALCOLATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB

LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI FILTRATI E CALCOLATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB ADO ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI FILTRATI E CALCOLATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB Come nella lezione precedente, dovendo visualizzare i dati di una tabella

Dettagli

Simulazione seconda prova Esame di Stato Sito Web - Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso (Parte seconda)

Simulazione seconda prova Esame di Stato Sito Web - Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso (Parte seconda) Simulazione seconda prova Esame di Stato Sito Web - Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso (Parte seconda) Il candidato realizzi inoltre il sito Internet del centro che deve permettere, tra

Dettagli

LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB

LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB ADO ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB Per visualizzare i dati di una tabella in una pagina web, dobbiamo utilizzare l'oggetto ADODB.Recordset

Dettagli

Corso basi di dati ASP e i database

Corso basi di dati ASP e i database Corso basi di dati ASP e i database Gianluca Di Tomassi Email: ditomass@dia.uniroma3.it Università di Roma Tre ASP e i database Un ruolo senza dubbio rilevante di ASP è quello di mediatore tra Web server

Dettagli

ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO

ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO LEGGERE E VISUALIZZARE I DATI DI UNA TABELLA IN UNA PAGINA WEB Per visualizzare i dati di una tabella in una pagina web, dobbiamo utilizzare l'oggetto ADODB.Recordset

Dettagli

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment 1.0 Ambiente di sviluppo 1.1 Web server e database MySQL Comprendere la definizione dei processi che si occupano di fornire i servizi web

Dettagli

Pagine Asp. Pagine Asp

Pagine Asp. Pagine Asp Pagine Asp Architettura web Esistono alcune limitazioni alle applicazioni che si possono realizzare in HTML, ad esempio non è possibile costruire un sito web che consenta all utente di accedere ai dati

Dettagli

GESTIONE DI MDB in WEB

GESTIONE DI MDB in WEB GESTIONE DI MDB in WEB Il presente documento riporta un esempio generico di gestione di un database di Access. Il lettore può personalizzare in base alle proprie esigenze sia il contenuto del database,

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML

Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML Lezione III: Oggetti ASP e interazione tramite form HTML La terza lezione, come le precedenti, ha avuto una durata di due ore, di cui una in aula e l altra in laboratorio, si è tenuta alla presenza della

Dettagli

PHP. A. Lorenzi, R. Giupponi, D. Iovino LINGUAGGI WEB. LATO SERVER E MOBILE COMPUTING Atlas. Copyright Istituto Italiano Edizioni Atlas

PHP. A. Lorenzi, R. Giupponi, D. Iovino LINGUAGGI WEB. LATO SERVER E MOBILE COMPUTING Atlas. Copyright Istituto Italiano Edizioni Atlas PHP A. Lorenzi, R. Giupponi, D. Iovino LINGUAGGI WEB. LATO SERVER E MOBILE COMPUTING Atlas Copyright Istituto Italiano Edizioni Atlas Programmazione lato server PHP è un linguaggio che estende le funzionalità

Dettagli

ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO

ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO ACTIVE SERVICE PAGES E DATABASE: tecnologia ADO CARICARE DATI IN UNA TABELLA DA UN FORM Per utilizzare il Database nel Web, è necessario essere collegati al Db stesso, per far ciò, si utilizzano gli ADO

Dettagli

A. Veneziani - Classe V Abacus - Elementi di elaborazione Web con supporto ai DB basati su ASP e Access

A. Veneziani - Classe V Abacus - Elementi di elaborazione Web con supporto ai DB basati su ASP e Access A. Veneziani - Classe V Abacus - Elementi di elaborazione Web con supporto ai DB basati su ASP e Access Prologo Parlando di tecnologie Web legate a Microsoft è naturale integrare le funzioni di ASP 1 con

Dettagli

Dispensa di database Access

Dispensa di database Access Dispensa di database Access Indice: Database come tabelle; fogli di lavoro e tabelle...2 Database con più tabelle; relazioni tra tabelle...2 Motore di database, complessità di un database; concetto di

Dettagli

RenderCAD S.r.l. Formazione

RenderCAD S.r.l. Formazione Corso Descrizione La durata di questo corso è complessivamente di ore 150 di cui 85 ore di teoria, 35 ore di pratica e 30 ore di stage in azienda. Nel nostro territorio esiste una richiesta di tale figura,

Dettagli

Uso dei data bases con PHP. Prof. Francesco Accaino Iis Altiero Spinelli Sesto Sa Giovanni

Uso dei data bases con PHP. Prof. Francesco Accaino Iis Altiero Spinelli Sesto Sa Giovanni Uso dei data bases con PHP Prof. Francesco Accaino Iis Altiero Spinelli Sesto Sa Giovanni MDAC MDAC è l acronimo di Microsoft Data Access Component e fa parte della tecnologia Microsoft denominata Universal

Dettagli

APPENDICE B Le Active Server Page

APPENDICE B Le Active Server Page APPENDICE B Le Active Server Page B.1 Introduzione ad ASP La programmazione web è nata con la Common Gateway Interface. L interfaccia CGI tuttavia presenta dei limiti: ad esempio anche per semplici elaborazioni

Dettagli

Lavorare con MySQL Parte Seconda.

Lavorare con MySQL Parte Seconda. Lavorare con MySQL Parte Seconda. PHP, dalla versione 4.0, usufruisce difunzioni native per colloquiare con MySQL, senza appoggiarsi ad alcuna libreria o modulo esterno. In questa lezione verranno esaminate

Dettagli

Caratteristiche dell'applicativo da utilizzare Schema generale della procedura e organizzazione dei dati

Caratteristiche dell'applicativo da utilizzare Schema generale della procedura e organizzazione dei dati Esame di Stato Istituto Tecnico Commerciale CORSO SPERIMENTALE Progetto "MERCURIO" Indirizzo: PROGRAMMATORI Soluzione della Seconda Prova Tema di: INFORMATICA Anno Scolastico: 2002-2003 Riflessioni e apparecchiature

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Indice. 1.13 Configurazione di PHP 26 1.14 Test dell ambiente di sviluppo 28

Indice. 1.13 Configurazione di PHP 26 1.14 Test dell ambiente di sviluppo 28 Indice 25 184 Introduzione XI Capitolo 1 Impostazione dell ambiente di sviluppo 2 1.1 Introduzione ai siti Web dinamici 2 1.2 Impostazione dell ambiente di sviluppo 4 1.3 Scaricamento di Apache 6 1.4 Installazione

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE SITO E-COMMERCE

RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE SITO E-COMMERCE RELAZIONE SCRITTA RELATIVA AL PROGRAMMA DI GESTIONE SITO E-COMMERCE CHIARA FERRARI 5I MERCURIO INDICE: 1. TRACCIA DEL PROBLEMA 2. SVILUPPO DEL PROGETTO (ENTITA, ATTRIBUTI) 3. SCHEMA E-R DELLA BASE DEI

Dettagli

Approfondimenti. Il controllo di SQL Injection nelle pagine ASP e ASP.NET. U.A. 5 - Database in rete con le pagine ASP e ASP.

Approfondimenti. Il controllo di SQL Injection nelle pagine ASP e ASP.NET. U.A. 5 - Database in rete con le pagine ASP e ASP. U.A. 5 - Database in rete con le pagine ASP e ASP.NET 269 Il controllo di SQL Injection nelle pagine ASP e ASP.NET Approfondimenti Con il termine SQL Injection si intende l aggiunta di istruzioni SQL nell

Dettagli

Data Base. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 6

Data Base. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 6 Data Base 1 Sommario I concetti fondamentali. Database Relazionale.. Query e SQL MySql, Creazione di un db in MySQL con PHPmyAdmin Creazione database e delle Tabelle Query Inserimento Ricerca Modifica

Dettagli

2104 volume III Programmazione

2104 volume III Programmazione 2103 SQLite Capitolo 77 77.1 Utilizzo generale................................. 2104 77.1.1 Utilizzo di sqlite3».......................... 2104 77.1.2 Copie di sicurezza............................ 2106

Dettagli

MySQL Database Management System

MySQL Database Management System MySQL Database Management System http://www.mysql.com/ DATABASE RELAZIONALI Un database è una collezione strutturata di informazioni. I database sono delle strutture nelle quali è possibile memorizzare

Dettagli

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic

6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic LIBRERIA WEB 6. Applicazione: gestione del centro sportivo Olympic PROGETTO Il centro sportivo Olympic organizza corsi di tipo diverso: nuoto, danza, karate, ecc. Ogni corso ha un unico istruttore prevalente,

Dettagli

ISI s.r.l. Corso di Access 05 CREARE UN ELENCO MAILING ED INVIARE MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA Pag. 1/6

ISI s.r.l. Corso di Access 05 CREARE UN ELENCO MAILING ED INVIARE MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA Pag. 1/6 Pag. 1/6 Quello che vogliamo ottenere con questo database è un semplice programma che permetta di fare mailing tramite posta elettronica. 1 Dopo aver creato il database con Access 97 o 2000 è necessario

Dettagli

La tecnologia ASP.NET e i database

La tecnologia ASP.NET e i database Introduzione alle pagine dinamiche Con il linguaggio HTML si possono creare delle pagine Web statiche. Se invece volessimo creare delle pagine Web dinamiche, pagine il cui codice html viene generato al

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Le QUERY 2 Che cos è una Query? Una Query rappresenta uno strumento per interrogare un database.

Dettagli

3. Programmazione con le pagine ASP classiche

3. Programmazione con le pagine ASP classiche LIBRERIA WEB 3. Programmazione con le pagine ASP classiche 1. Le pagine ASP in generale ASP (Active Server Pages) è una tecnologia Microsoft che consente di scrivere codice eseguibile (script) lato server,

Dettagli

Database Lezione 1. Sommario. - Introduzione - Tabelle e chiave primaria - Query - Calcoli ed alias - Ordinamento

Database Lezione 1. Sommario. - Introduzione - Tabelle e chiave primaria - Query - Calcoli ed alias - Ordinamento Sommario - Introduzione - Tabelle e chiave primaria - Query - Calcoli ed alias - Ordinamento Introduzione - Un database è un archivio strutturato di dati che può essere manipolato con dei comandi nel linguaggio

Dettagli

Questo punto richiederebbe uno sviluppo molto articolato che però a mio avviso va al di là delle possibilità fornite al candidato dal tempo a disposizione. Mi limiterò quindi ad indicare dei criteri di

Dettagli

Costruzione di Sit Web con PHP e MySQL. Lezione 7 - Esercitazione - Introduzione a MySQL: le tabelle, i tpi di dato, le query

Costruzione di Sit Web con PHP e MySQL. Lezione 7 - Esercitazione - Introduzione a MySQL: le tabelle, i tpi di dato, le query Costruzione di Sit Web con PHP e MySQL Lezione 7 - Esercitazione - Introduzione a MySQL: le tabelle, i tpi di dato, le query Esercitazione In questa lezione si farà insieme una seconda esercitazione che

Dettagli

Interoperabilità. Open Database Connectivity (ODBC)

Interoperabilità. Open Database Connectivity (ODBC) Interoperabilità L utilizzo contemporaneo di sorgenti di dati (data source) eterogenee in singole applicazioni è il principale problema in progetti complessi e distribuiti. La soluzione passa attraverso

Dettagli

BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd. Cos è il PHP. Cos è il PHP. Esercitazione su PHP & MySQL

BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd. Cos è il PHP. Cos è il PHP. Esercitazione su PHP & MySQL Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica Contatti BASI DI DATI http://www.diee.unica.it/~giacinto/bd Esercitazione su PHP & MySQL! Roberto Tronci! e-mail: roberto.tronci@diee.unica.it!

Dettagli

PHP E MYSQL CREAZIONE DI UN NUOVO DATABASE DAL PHPMYADMIN

PHP E MYSQL CREAZIONE DI UN NUOVO DATABASE DAL PHPMYADMIN PHP E MYSQL CREAZIONE DI UN NUOVO DATABASE DAL PHPMYADMIN Il metodo migliore per creare nuovi DB è quello di usare l interfaccia del PHPMYADMIN (che viene installata automaticamente con il pacchetto easy

Dettagli

JAVASCRIPT. Tale file è associato alla pagina web mediante il tag <script> inserito nella sezione <head> con la seguente sintassi:

JAVASCRIPT. Tale file è associato alla pagina web mediante il tag <script> inserito nella sezione <head> con la seguente sintassi: JAVASCRIPT Introduzione Con l HTML siamo in grado di realizzare pagine web statiche. Con il linguaggio Javascript, invece, possiamo interagire modificando il contenuto della pagina. Il linguaggio javascript

Dettagli

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R:

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Si consiglia di creare il data base, inserire i dati nelle tabelle, provare

Dettagli

Procedure memorizzate SQL-2003/PSM. Forma base di PSM. Parametri in PSM

Procedure memorizzate SQL-2003/PSM. Forma base di PSM. Parametri in PSM Procedure memorizzate SQL-2003/PSM Procedure memorizzate nel database Programmazione general-purpose Leggere sezione 8.2 di Garcia-Molina et al. Lucidi derivati da quelli di Jeffrey D. Ullman 1 Una estensione

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

Corso basi di dati Mantenere dati persistenti

Corso basi di dati Mantenere dati persistenti Corso basi di dati Mantenere dati persistenti Gianluca Di Tomassi Email: ditomass@dia.uniroma3.it Università di Roma Tre Problema? Internet è basata sul modello client/server: 1. Il client apre un canale

Dettagli

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti

Le query. Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Lezione 6 a cura di Maria Novella Mosciatti Le query Le query sono oggetti del DB che consentono di visualizzare, modificare e analizzare i dati in modi diversi. Si possono utilizzare query come origine

Dettagli

MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali

MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali MySQL Command Line Client: operazioni fondamentali INTRODUZIONE Il RDBMS MySQL, oltre a fornire un applicazione che abbia un interfaccia user-friendly, ha a disposizione anche un altro client, che svolge

Dettagli

Appunti su ASP (Active Server Pages)

Appunti su ASP (Active Server Pages) Client Client Appunti su ASP (Active Server Pages) Che cosa è ASP Un server web è un computer che contiene tutte le pagine web di un determinato sito web. In tale computer è installato un software che

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

PHP. Per poter interagire con i dati che si trovano sul server remoto occorrono strumenti server-side.

PHP. Per poter interagire con i dati che si trovano sul server remoto occorrono strumenti server-side. PHP Il linguaggio HTML e i linguaggi di scripting come Javascript impongono alcune limitazioni alle applicazioni che si possono realizzare : per esempio non è possibile costruire un sito Web che consenta

Dettagli

Documentazione del progetto Classe 5 Cp A.s. 2011/2012

Documentazione del progetto Classe 5 Cp A.s. 2011/2012 Documentazione del progetto Classe 5 Cp A.s. 2011/2012 Muoversi di più per vivere meglio fitlife!! 1 PROGETTO DI CLASSE 5CP Muoversi di più per vivere meglio..fitlife!! L obiettivo del progetto è quello

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Obiettivo dell esercitazione

Obiettivo dell esercitazione Database e Web - Esercitazioni ASP - Andrea Proli proliand@csr.unibo.it Laboratorio di Basi di Dati A.A. 2005/2006 Obiettivo dell esercitazione L obiettivo finale dell esercitazione è quello di creare

Dettagli

Esercitazione su JDBC

Esercitazione su JDBC Esercitazione su JDBC Basi di Dati L Ingegneria dei Processi Gestionali (Ilaria Bartolini - Roberto Cabras) come usare SQL (1) Le istruzioni SQL possono essere eseguite interattivamente Ese JDBC 2 come

Dettagli

Capitoli 8 e 9. SQL embedded. Applicazioni tradizionali Applicazioni Internet. Sistemi di basi di dati Raghu Ramakrishnan, Johannes Gehrke

Capitoli 8 e 9. SQL embedded. Applicazioni tradizionali Applicazioni Internet. Sistemi di basi di dati Raghu Ramakrishnan, Johannes Gehrke Capitoli 8 e 9 Applicazioni tradizionali Applicazioni Internet SQL embedded SQL nel codice applicativo I comandi SQL possono essere chiamati dall interno di un programma in un linguaggio ospite (ad esempio

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android - Dati persistenti: SQLite

Sistemi Mobili e Wireless Android - Dati persistenti: SQLite Sistemi Mobili e Wireless Android - Dati persistenti: SQLite Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Android offre

Dettagli

PHP 5. PHP ed i database. Database e tabelle. Struttura di un DB relazionale. Accesso a database

PHP 5. PHP ed i database. Database e tabelle. Struttura di un DB relazionale. Accesso a database PHP ed i database PHP 5 Accesso a database PHP funziona con molti database relazionale che includono: Oracle Access Postgres SQL Server MySQL Useremo MySQL poiché è semplice da usare, gratuito e molto

Dettagli

LA REALIZZAZIONE DI APPLICAZIONI ALCUNE ARCHITETTURE

LA REALIZZAZIONE DI APPLICAZIONI ALCUNE ARCHITETTURE LA REALIZZAZIONE DI APPLICAZIONI ALCUNE ARCHITETTURE Quattro parti: Gestione dati Client-Server Logica + interfaccia Logica + interfaccia Business rules Sistema di comunicazione Logica applicativa DBMS:

Dettagli

LA REALIZZAZIONE DI APPLICAZIONI. Quattro parti: Gestione dati. Business rules. Logica applicativa. Interfaccia utente. Molte possibili architetture

LA REALIZZAZIONE DI APPLICAZIONI. Quattro parti: Gestione dati. Business rules. Logica applicativa. Interfaccia utente. Molte possibili architetture LA REALIZZAZIONE DI APPLICAZIONI Quattro parti: Gestione dati Business rules Logica applicativa Interfaccia utente Molte possibili architetture L approccio tradizionale: uso di un linguaggio PLSQL 1.1

Dettagli

A. Lorenzi Pagine ASP

A. Lorenzi Pagine ASP Pagine ASP Web server software per la gestione di un computer host Internet oppure di un server di rete, che mette a disposizione dati o applicativi per gli utenti della rete Web server IIS (Internet Information

Dettagli

Quesiti 6 e 7) - 9 - Creiamo il file query4.php su una piattaforma OPEN SOURCE usando in linguaggio PHP ospitato su un webserver APACHE per interrogare un database MYSQL. Tale file verrà attivato cliccando

Dettagli

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini

Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini Introduzione all utilizzo di Visual Basic for Application Utilizzo del linguaggio Basic utilizzando l interfaccia di Excel Silvia Patacchini PROGRAMMAZIONE Insieme delle attività da svolgersi per creare

Dettagli

ASP 3.0 Il Sito Dinamico

ASP 3.0 Il Sito Dinamico www.idstudio.it ASP 3.0 Il Sito Dinamico di Lorenzo Garassino Introduzione e scopo del libro 1. Scenario 1.1. Il panorama 1.2. Sito Statico o Dinamico? 1.3. Prospettive 2. Cos è ASP 2.1. Descrizione 2.2.

Dettagli

INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Dipartimento Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Salerno

INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Dipartimento Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Salerno INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Dipartimento Scienze della Comunicazione Università degli Studi di Salerno UD 3.1b: Costrutti di un Algoritmo Dispense 1.2 I Costrutti di base 13 apr 2010

Dettagli

Introduzione a MySQL

Introduzione a MySQL Introduzione a MySQL Cinzia Cappiello Alessandro Raffio Politecnico di Milano Prima di iniziare qualche dettaglio su MySQL MySQL è un sistema di gestione di basi di dati relazionali (RDBMS) composto da

Dettagli

La progettazione di un database non ha un unica soluzione. Quella proposta può essere quindi variata in base all esperienza del programmatore.

La progettazione di un database non ha un unica soluzione. Quella proposta può essere quindi variata in base all esperienza del programmatore. Esame di Stato Istituto Tecnico Commerciale Proposta di soluzione della Seconda Prova Indirizzo: PROGRAMMATORI Tema di: INFORMATICA GENERALE E APPLICAZIONI GESTIONALI (Testo valevole anche per i corsi

Dettagli

JDBC versione base. Le classi/interfacce principali di JDBC

JDBC versione base. Le classi/interfacce principali di JDBC JDBC versione base Java Database Connectivity è il package Java per l accesso a database relazionali il package contiene interfacce e classi astratte uno dei pregi è la completa indipendenza del codice

Dettagli

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE

L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Roccatello Ing. Eduard L ARCHIVIAZIONE E LA GESTIONE DATI ATTRAVERSO L INTERAZIONE TRA MICROSOFT ACCESS ED EXCEL 1 INTRODUZIONE Agenda Presentazione docente Definizione calendario Questionario pre corso

Dettagli

Anno 2013 Informatica ABACUS

Anno 2013 Informatica ABACUS Anno 2013 Informatica ABACUS Testo Una Società Aeroportuale commissiona lo sviluppo di un software per la gestione dei controlli passeggeri e merci nei vari punti di dogana presenti in un Aeroporto Internazionale.

Dettagli

Nozioni di base sull utilizzo di PHP e di MySQL

Nozioni di base sull utilizzo di PHP e di MySQL Nozioni di base sull utilizzo di PHP e di MySQL Che cos è PHP? Mi sento in dovere prima di iniziare ad illustrare le nozioni di base di PHP introdurre dicendo PHP che cos è in sostanza; fino a qualche

Dettagli

Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2006/7. Il trattamento dei dati

Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2006/7. Il trattamento dei dati Insegnamento di Informatica CdS Scienze Giuridiche A.A. 2006/7 Il trattamento dei dati database: il linguaggio SQL seconda parte Prof. Valle D.ssa Folgieri Lez9 15.11.06 Trattamento dati. Database: il

Dettagli

ASP e Database. A cura di Michele Cavalieri

ASP e Database. A cura di Michele Cavalieri ASP e Database A cura di Michele Cavalieri (fonte http://www.aspitalia.com/articoli/db/introduzione.aspx ) Un aspetto fondamentale di ASP è l'utilizzo dei componenti, che non sono altro che ActiveX come

Dettagli

Interazione con l utente : i moduli.

Interazione con l utente : i moduli. Interazione con l utente : i moduli. Nelle lezioni fin qui riportate, non abbiamo mai trattato l input di utente. Nelle applicazioni web, l input dell utente si acquisisce tramite i moduli (o FORM) HTML.

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE LA GESTIONE DEI FILE DI TESTO IN C++

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE LA GESTIONE DEI FILE DI TESTO IN C++ ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G A L I L E O F E R R A R I S DIISPENSA DII IINFORMATIICA E SIISTEMII AUTOMATIICII LA GESTIONE DEI FILE DI TESTO IN C++ Le classi per la gestione dei file. Il C++ è

Dettagli

Laboratorio di reti II: Gestione di database lato server

Laboratorio di reti II: Gestione di database lato server Laboratorio di reti II: Gestione di database lato server Stefano Brocchi brocchi@dsi.unifi.it 23 marzo, 2009 Stefano Brocchi Laboratorio di reti II: Database 23 marzo, 2009 1 / 32 Uso di database lato

Dettagli

Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante

Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante Tiipii dii Datii iin Viisuall Basiic Le variabili di Visual Basic consentono di memorizzare temporaneamente valori durante l'esecuzione di un'applicazione. Alle variabili è associato un nome, utilizzato

Dettagli

MODULO 1 PARTE 3. Programmazione (scripting) server-side con PHP 3.b Interazione con un database (MySQL Server)

MODULO 1 PARTE 3. Programmazione (scripting) server-side con PHP 3.b Interazione con un database (MySQL Server) MODULO 1 PARTE 3 Programmazione (scripting) server-side con PHP 3.b Interazione con un database (MySQL Server) Goy - a.a. 2009/2010 Programmazione Web 1 Informazione persistente Se vogliamo tener traccia

Dettagli

Bibliografia: Utenti e sessioni

Bibliografia: Utenti e sessioni Bibliografia: Utenti e sessioni http: protocollo stateless http si appoggia su una connessione tcp e lo scambio nel contesto di una connessione si limita a invio della richiesta, ricezione della risposta.

Dettagli

Gli algoritmi: definizioni e proprietà

Gli algoritmi: definizioni e proprietà Dipartimento di Elettronica ed Informazione Politecnico di Milano Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2008/2009 Gli algoritmi: definizioni e proprietà La presente dispensa e da

Dettagli

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012 Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9 Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012 Architettura di una applicazione Web Browser Web HTTP Server Web PHP Dati View Control

Dettagli

Istruzioni SQL 1. Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5

Istruzioni SQL 1. Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5 Istruzioni SQL Istruzioni SQL 1 Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5 Query di inserimento 5 INSERT INTO 5 Query di

Dettagli

La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti.

La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. La principale particolarità del web dinamico è la possibilità di variare i contenuti delle pagine in base alle richieste degli utenti. Questa possibilità si materializza attraverso i meccanismi che permettono

Dettagli

Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0

Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0 Gestione Report Dinamici di Smart+ERP rel. 3.0 Sommario Premesse... 1 Presentazione di un report dinamico... 2 Le principali funzionalità dei report dinamici:... 3 Creazione del report dinamico... 3 Creazione

Dettagli

Volumi di riferimento

Volumi di riferimento Simulazione seconda prova Esame di Stato Gestione di un centro agroalimentare all ingrosso Parte prima) Un nuovo centro agroalimentare all'ingrosso intende realizzare una base di dati per l'attività di

Dettagli

Web Programming Specifiche dei progetti

Web Programming Specifiche dei progetti Web Programming Specifiche dei progetti Paolo Milazzo Anno Accademico 2010/2011 Argomenti trattati nel corso Nel corso di Web Programming sono state descritti i seguenti linguaggi (e tecnologie): HTML

Dettagli

Esercizi ed appunti PHP

Esercizi ed appunti PHP Indice 1. Informazioni sulla versione PHP installata... 2 2. Generatore di numeri random... 2 3. Contatore di visitatori... 2 4. Programma di inserimento di un nuovo record in un file... 4 scrivi_record.htm...

Dettagli

RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB

RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB Studente: Nigro Carlo N.mat.: 145559 Tema: Negozio virtuale Nome sito: INFOTECH Url: http://spaw.ce.unipr.it/progetti/infotech Per il progetto

Dettagli

Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database

Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database Introduzione Al giorno d oggi, i sistemi per la gestione di database implementano un linguaggio standard chiamato SQL (Structured Query Language). Fra le altre cose, il linguaggio SQL consente di prelevare,

Dettagli

L utility Unix awk [Aho-Weinberger-Kernighan]

L utility Unix awk [Aho-Weinberger-Kernighan] L utility Unix awk [Aho-Weinberger-Kernighan] L utility awk serve per processare file di testo secondo un programma specificato dall utente. L utility awk legge riga per riga i file ed esegue una o più

Dettagli

APPENDICE. Procedure in SQL (1)

APPENDICE. Procedure in SQL (1) APPENDICE Procedure in SQL Transazioni in SQL Embedded SQL Remote Procedure Call Appendice 1 Procedure in SQL (1) Standard SQL2 permette di definire procedure, associate a singoli comandi SQL, memorizzate

Dettagli

Il linguaggio SQL. è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali.

Il linguaggio SQL. è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali. (Structured Query Language) : Il linguaggio è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali. prima versione IBM alla fine degli anni '70 per un prototipo di ricerca (System

Dettagli

Tibet4DExt. Manuale Utente. Un Plug-in 4 th Dimension per accedere agli archivi di Tibet in linea. (Versione 1.7.x)

Tibet4DExt. Manuale Utente. Un Plug-in 4 th Dimension per accedere agli archivi di Tibet in linea. (Versione 1.7.x) Tibet4DExt Un Plug-in 4 th Dimension per accedere agli archivi di Tibet in linea (Versione 1.7.x) Manuale Utente Capitolo 1, Informazioni Generali Informazioni generali su Tibet4DExt Il plug-in Tibet4DExt

Dettagli

MySQL Database Management System

MySQL Database Management System MySQL Database Management System II parte Progetto gestione booking prenotazioni on-line 1. Progettazione e creazione struttura database che chiameremo booking. 2. Progettazione e creazione di un form

Dettagli