CONFESERCENTI Mercoledì, 25 febbraio 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFESERCENTI Mercoledì, 25 febbraio 2015"

Transcript

1 CONFESERCENTI Mercoledì, 25 febbraio 2015

2 CONFESERCENTI Mercoledì, 25 febbraio /02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 4 «Start up innovative per turismo e servizi» 1 25/02/2015 Gazzetta di Modena Pagina 9 Imprenditori a scuola di innovazione 2 25/02/2015 La Nuova Prima Pagina Pagina 23 Innovazione e start up, un ciclo di seminari 4 24/02/2015 Il Nuovo Giornale di Modena Confesercenti Modena avvia l' hub accelerazione innovazione impresa e /02/2015 Modena Today Francesco Folloni UniMoRe propone quattro seminari di formazione per imprenditori e startup 9 24/02/2015 Sassuolo 2000 Confesercenti Modena avvia l'hub per l'accelerazione dell'innovazione... 11

3 25 febbraio 2015 Pagina 4 Il Resto del Carlino (ed. Modena) IL PROGETTO CICLO DI SEMINARI DI ALTA FORMAZIONE REALIZZATI DA CONFESERCENTI, UNIMORE E BPER. «Start up innovative per turismo e servizi» INNOVAZIONE è sinonimo di progresso economico, che diventa anche sociale quando i benefici si diffondono oltre la dimensione della singola impresa. E' questo l' assunto alla base dell' Hub per l' accelerazione e l' innovazione d' impresa nei settori del commercio e del turismo e per la creazione di start up innovative, presentato ieri da Confesercenti. Si tratta di un progetto rivolto ad imprenditori ed aspiranti tali del terziario, dei servizi e del turismo, ideato e sviluppato in partnership col dipartmento di economia Marco Biagi. Lo stesso comprende un ciclo di seminari di alta formazione e, al termine, verrà emesso un bando per start up innovative, al fine di sostenerle nella fase di avvio e crescita. Il progetto prevede la collaborazione appunto di Unimore, Cescot e Bper e si basa su una serie di lezioni, tenute da docenti universitari. «In questo modo intendiamo accellerare la diffusione della cultura tra gli imprenditori afferma Tamara Bertoni, direttore generale Confesercenti Modena non a caso qui sono nati strumenti a supporto dello sviluppo imprenditoriale, come Tecnopoli e Democenter». Gianluca Marchi, professore ordinario di economia, ha spiegato come l' idea di stimolare verso comportamenti innovativi rappresenti un obiettivo importante anche per l' università, che deve formare i futuri imprenditori. Al termine del ciclo formativo, verrà emesso il bando e i progetti saranno valutati da una commissione scientifica. Le migliori elaborazioni otterranno un mentoring di 12 mesi, curato da un consulente marketing, esperto in consulenza per lo start up d' impresa. La partnership con Bper, tra l' altro, garantirà l' accesso ad una linea di finanziamenti dedicata alle start up innovative. v. r. 1

4 25 febbraio 2015 Pagina 9 Gazzetta di Modena Imprenditori a scuola di innovazione Iniziativa con l' ateneo per promuovere start up e sostenerle per un anno in settori martoriati dal calo dei consumi. Di primo acchito potrebbe apparire complesso parlare di innovazione nell' ambito del commercio, del turismo, del settore terziario in genere. In realtà anche in questo ambito innovazione è un termine che assume significato pregnante:dei contenuti specifici si fanno portavoce Confesercenti e i l Dipartimento di Economia "Biagi" dell' ateneo modenese con un ciclo di seminari di alta formazione e un bando per imprenditori e aspiranti. Un' iniziativa presentata ieri da Tamara Bertoni, d.g. Confesercenti Modena, Francesca Sola, direttore Cescot Modena, Daniele Cavazza, responsabile del progetto, Gianluca Marchi, docente dell' ateneo modenese e coordinatore scientifico dell' iniziativa, Marco Pasi di Confesercenti Emilia Romagna e Stefano Barbolini in rappresentanza di Bper che sostiene il progetto. «È un progetto in linea con l' impegno di Confesercenti, dal 2011 unitamente all' ateneo, a sostegno dei processi innovativi d' impresa, nei settori del commercio, del turismo e dei servizi ha detto il d.g. Tamara Bertoni L' Osservatorio Economico di Confesercenti mostra infatti che, pur in una situazione di costante contrazione della domanda interna dei consumi, non sono poche le imprese che riescono a sviluppare il loro potenziale competitivo proprio grazie alla introduzione di processi innovativi. Il territorio modenese è tradizionalmente fucina d' innovazione. Non a caso qui sono nati strumenti a supporto dello sviluppo imprenditoriale, quali i Tecnopoli e Democenter, strutture deputate al trasferimento tecnologico, al servizio dei settori manifatturieri. Con questo progetto si dimostra concretamente come l' innovazione debba permeare, al pari del manifatturiero, il settore terziario, il turismo e i servizi». Un ciclo di 4 seminari che inizieranno in marzo e saranno aperti agli aspiranti imprenditori con lo scopo di promuovere start up innovative nel settore. Al termine un bando e una commissione che vaglierà i progetti presentati per selezionare due idee di start up innovative che saranno sostenute gratuitamente per un anno e con la consulenza di un esperto a completa disposizione, come hanno chiarito Francesca Sola e Daniele Cavazza. Il prof. Marchi ha poi esposto i contenuti dei seminari chiarendo cosa si deve intendere per innovazione in questo settore. Si va così dai "driver dell' innovazione non digitale nel commercio" alla "gestione dei processi innovativi nella piccola impresa commerciale" e alla "innovazione digitale nel commercio e nei servizi" per finire con "il crowdfunding e le altre fonti di finanziamento per gli investimenti in Continua > 2

5 25 febbraio 2015 Pagina 9 < Segue Gazzetta di Modena innovazione". Stefano Turcato. 3

6 25 febbraio 2015 Pagina 23 La Nuova Prima Pagina IL PROGETTO Confesercenti avvia un hub in collaborazione col dipartimento 'Marco Biagi' dell' U n i ve r s i t à. Innovazione e start up, un ciclo di seminari Al termine, verrà emesso un bando per sostenere le aziende nella fase di avvio. «P er noi innovazione è sinonimo di progresso economico, che diventa anche progresso sociale quando i benefici dell' in novazione stessa si diffondono oltre la dimensione della singola impresa». La riflessione è di Tamara Bertoni diret tore generale Confesercenti Modena e fa da premessa alla nascita dell' Hub per l' accele razione e l' innovazione d' impresa nei settori del commercio e del turismo e per la creazione di start up innovative. Un progetto rivolto agli imprenditori e agli aspiranti tali del terziario, dei servizi e del turismo, ideato e sviluppato in partnership con il Dipartimento di Economia Marco Biagi. Si tratta di un progetto che si colloca in linea con l' impe gno di Confesercenti a sostegno dei processi innovativi d' impresa, nei settori del commercio, del turismo e dei servizi. Iniziato nel 2011, e supportato sempre dall' Uni versità di Modena e Reggio Emilia oltre che in quel periodo anche da Democenter, l' Associazione ha contribui to a far emergere, malgrado la crisi, casi significativi di sviluppo e di crescita, tra diverse piccole e piccolissime aziende del terziario modenese che hanno investito in innovazione e attività formative. «Da allora evidenzia Tamara Bertoni dal monitoraggio costante delle imprese nostre associate, risulta quanto questi fattori siano fondamentali per il successo delle attività imprenditoriali. L' Osservatorio Economi co di Confesercenti mostra infatti che, pur in una situazione di costante contrazione della domanda interna dei consumi, non sono poche le imprese che riescono a sviluppare il loro potenziale competitivo proprio grazie alla introduzione di processi innovativi». Gli incontri «Il ciclo di seminari di alta formazione consta 4 incontri volti a diffondere la cono scenza specialistica delle nuove forme di innovazione. I seminari sono rivolti alle imprese già operanti sul mercato, ma anche e soprattutto agli aspiranti imprenditori, prevalentemente ai giovani diplomanti e laureati per promuovere percorsi di auto imprenditorialità col corredo di conoscenze e competenze che li possa sostenere ad affrontare le sfide del mercato» afferma Gianlu ca Marchi coordinatore scientifico del progetto. «Questa integrazione tra Confesercenti, dipartimento Marco Biagi e ente di formazione Cescot spiega Fr ancesca Sola direttore di Ce scot Modena che coordinerà l' organizzazione del ciclo di seminari, porterà a un sistema di miglioramenti nei risultati della formazione, specie in termini di qualità, che Continua > 4

7 25 febbraio 2015 Pagina 23 < Segue La Nuova Prima Pagina riteniamo possa promuovere ed innescare processi d' innovazione d' impre sa». «Per sostenere gli aspiranti imprenditori abbiamo pensato ad un bando per progetti e idee di start up innovative che uscirà al termine del ciclo di seminari. Tra questi ne saranno selezionati due, rispettivamente per u n' attività di e commerce e per un' attività innovativa nel settore commercio o turismo. Ad entrambi assicureremo gratuitamente tutto il sostegno necessario all' av vio d' impresa ed allo sviluppo dell' idea innovativa attraverso un mentoring della durata di un anno tenuto da un consulente esperto in focalizzazione di strategie di marketing che già in alcune aree del nord Italia svolge queste attività, finanziate dalle locali Camere di Commercio, per le imprese del terziario e del turismo». Così Daniele Cavazza responsa bile politiche economiche per Confesercenti. «Ci proponiamo in questo modo come hub per accelerare l' innovazione nelle imprese e la nascita di start up innovative. Il progetto si rivolge alle Istituzioni pubbliche ed economiche affinché il sostegno all' innovazione cresca in modo adeguato e si traduca in maggiori opportunità per tutti i settori economici del territorio» conclude Tamara Bertoni. 5

8 Il Nuovo Giornale di Modena Confesercenti Modena avvia l' hub accelerazione innovazione impresa e creazione start up Confesercenti Modena avvia l' hub accelerazione innovazione impresa e creazione start up cerca nel sito Confesercenti Modena avvia l' hub accelerazione innovazione impresa e creazione start up Martedì 24 Febbraio :12 Powered by Web Agency "E' indubbio che l' innovazione parta dalla conoscenza e si traduca nei diversi passaggi, tecnologici, organizzativi, finanziari e commerciali volti all' implementazione di nuove opportunità al fine di immettere sul mercato un nuovo prodotto o un nuovo servizio, nonché di tutte le tecniche per diffonderne le potenzialità e quindi promuoverlo e venderlo. Per noi innovazione è sinonimo di progresso economico, che diventa anche progresso sociale quando i benefici dell' innovazione stessa si diffondono oltre la dimensione della singola impresa." La riflessione è di Tamara Bertoni Direttore Generale Confesercenti Modena e fa da premessa alla nascita dell' Hub per l' accelerazione e l' innovazione d' impresa nei settori del commercio e del turismo e per la creazione di start up innovative. Un progetto rivolto agli imprenditori e agli aspiranti tali del terziario, dei servizi e del turismo, ideato e sviluppato in partnership con il Dipartimento di Economia Marco Biagi dell' Unimore. Si tratta di un progetto che si colloca in linea con l' impegno di Confesercenti a sostegno dei processi innovativi d' impresa, nei settori del commercio, del turismo e dei servizi. Iniziato nel 2011, e supportato sempre dall' Università di Modena e Reggio Emilia oltre che in quel periodo anche da Democenter, l' Associazione ha contribuito a far emergere, malgrado la crisi, casi significativi di sviluppo e di crescita, tra diverse piccole e piccolissime aziende del terziario modenese che hanno investito in innovazione e attività formative. "Da allora evidenzia Tamara Bertoni dal monitoraggio costante delle imprese nostre associate, risulta quanto questi fattori siano fondamentali per il successo delle attività imprenditoriali. L' Osservatorio Economico di Confesercenti mostra infatti che, pur in una situazione di costante contrazione della domanda interna dei consumi, non sono poche le imprese che riescono a sviluppare il loro potenziale competitivo proprio grazie alla introduzione di processi innovativi. E' un dato di fatto inoltre che il territorio modenese sia tradizionalmente fucina d' innovazione. Non a caso qui sono nati strumenti a supporto dello sviluppo imprenditoriale, quali i Tecnopoli e Democenter, strutture deputate al trasferimento tecnologico, al servizio dei settori manifatturieri. Con l' apertura del nostro Hub siamo a progettare e concretamente dimostrare la necessità che il sostegno all' innovazione debba permeare, al pari del settore Continua > 6

9 < Segue Il Nuovo Giornale di Modena manifatturiero, il terziario, il turismo ed i servizi. In realtà se un territorio vuole aumentare la sua capacità competitiva ed il suo potenziale di sviluppo, deve porsi l' obiettivo di diffondere l' innovazione in modo trasversale in tutti i settori economici." Visto che l' innovazione nasce dall' intuito dell' imprenditore ma ancor più dalla conoscenza, Confesercenti è fortemente convinta che la formazione costituisca l' elemento nonché lo stimolo più importante per promuovere e divulgare l' innovazione. "Proprio dalla formazione muove nostro il progetto, strutturato in un primo ciclo di seminari ideati e realizzati in partnership con il dipartimento di Economia Marco Biagi di Unimore. Un percorso formativo altamente specialistico che contemporaneamente si pone l' obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti di conoscenza utili a far maturare la consapevolezza che oggi per innovare occorre affrontare un iter che comprenda formazione ed aggiornamento continui", aggiunge Tamara Bertoni. "Il Ciclo di Seminari di Alta Formazione consta 4 incontri volti a diffondere la conoscenza specialistica delle nuove forme di innovazione, adottabili dalla piccola e mpmi commerciale, dei servizi e del turismo, e sulla gestione manageriale dei processi di implementazione dell' innovazione. Per l' importante finalità che persegue e per l' elevato carattere formativo che i seminari si prefiggono, Confesercenti in collaborazione con il Dipartimento Marco Biagi, ha ritenuto opportuno scegliere docenti universitari di riconosciuta capacità, i cui studi e ricerche sono considerati di assoluta eccellenza a livello regionale e nazionale. I seminari sono rivolti alle imprese già operanti sul mercato, ma anche e soprattutto agli aspiranti imprenditori, prevalentemente ai giovani diplomanti e laureati per promuovere percorsi di auto imprenditorialità col corredo di conoscenze e competenze che li possa sostenere ad affrontare le sfide del mercato " afferma il Prof. Gianluca Marchi coordinatore scientifico del progetto. "Questa integrazione tra Confesercenti, dipartimento Marco Biagi e ente di formazione Cescot spiega Francesca Sola Direttore di Cescot Modena che coordinerà l' organizzazione del ciclo di seminari, porterà a un sistema di miglioramenti nei risultati della formazione, specie in termini di qualità, che riteniamo possa promuovere ed innescare processi d' innovazione d' impresa. Il ciclo di seminari grazie anche alle attività di project work che verranno integrate a ciascun percorso, consentiranno ai partecipanti di appropriarsi immediatamente di strumenti utili e pratici da implementare nelle proprie imprese. Ciò anche per maturare la consapevolezza che la formazione a carattere specialistico dovrà essere acquisita dagli imprenditori in una logica di continuità, facendo crescere la domanda di formazione continua e di aggiornamento." "Per sostenere gli aspiranti imprenditori abbiamo pensato ad un bando per progetti e idee di start up innovative che uscirà al termine del ciclo di seminari. Tra questi ne saranno selezionati due, rispettivamente per un' attività di e commerce e per un' attività innovativa nel settore commercio o turismo. Ad entrambi assicureremo gratuitamente tutto il sostegno necessario all' avvio d' impresa ed allo sviluppo dell' idea innovativa attraverso un mentoring della durata di un anno tenuto da un consulente esperto in focalizzazione di strategie di marketing che già in alcune aree del nord Italia svolge queste attività, finanziate dalle locali Camere di Commercio, per le imprese del terziario e del turismo. Ulteriore supporto verrà dato attraverso la consulenza per il business plan e per il reperimento delle risorse finanziare necessarie alla start up", dichiara Daniele Cavazza Responsabile Politiche Economiche Confesercenti Modena. "Oltre a ciò apriremo un confronto con i Comuni che hanno avviato esperienze di incubazione di imprese a partire dalla positiva esperienza di quello modenese, per integrare le opportunità presentate dai diversi progetti." "Come Banca Popolare dell' Emilia Romagna abbiamo creduto da subito in questo progetto ed abbiamo quindi avviato una partnership che si sostanzierà in una qualificata consulenza finanziaria e con l' istruttoria di linee di finanziamento dedicate alle start up innovative. Il fatto che le start up che ci presenterà Confesercenti avranno caratteristiche di spiccata innovazione ed al contempo saranno accompagnate nelle fasi più delicate di avvio, ci faciliterà l' attività di valutazione delle operazioni di finanziamento" afferma Stefano Barbolini Responsabile Retail Direzione Territoriale Emilia Centro Bper. "Riteniamo che questo progetto, oltre ad essere molto interessante, rivesta un ruolo cruciale e strategico per il sostegno e la diffusione dell' innovazione nel settore del terziario, del turismo e dei servizi. Senza contare che potrebbe costituire una solida base di elaborazione e un modello da verificare anche su altri territori, avviando così come per altro farà Continua > 7

10 < Segue Il Nuovo Giornale di Modena Confesercenti Modena, il confronto con le istituzioni pubbliche ed economiche in altri ambiti territoriali della regione", tiene a sottolineare Marco Pasi di Confesercenti Emilia Romagna. "Ci proponiamo in questo modo come hub per accelerare l' innovazione nelle imprese e la nascita di start up innovative. Il progetto, con tutta evidenza, si rivolge alle Istituzioni pubbliche ed economiche affinché il sostegno all' innovazione cresca in modo adeguato e si traduca in maggiori opportunità per tutti i settori economici del territorio, nessuno escluso", conclude Tamara Bertoni. Nella foto da sx: Francesca Sola direttore CESCOT, Prof. Gianluca Marchi UNIMORE, Tamara Bertoni Direttore Generale CONFESERCENTI MODENA, Marco Pasi dirigente CONFESERCENTI EM. ROM., Daniele Cavazza resp. economico CONFESERCENTI MODENA, Stefano Barbolini BPER. 8

11 Modena Today UniMoRe propone quattro seminari di formazione per imprenditori e startup Confesercenti e la facoltà di Economia Marco Biagi propongono quattro seminari per gli imprenditori. Gli incontri di alta specializzazione riguardano argomenti fondamentali per lo sviluppo delle startup, dai finanziamenti alla gestione, fino al mondo online. Confesercenti Modena avvia un ciclo di quattro seminari di alta formazione in collaborazione con il Dipartimento "Marco Biagi" dell' Università di Modena e Reggio Emilia. Il progetto Hub da subito è servito per l' accelerazione dell' innovazione d' impresa e per la creazione di start up innovative nei settori del terziario, turismo e servizi. Questo progetto è rivolto agli imprenditori e agli aspiranti tali del terziario, dei servizi e del turismo, ideato e sviluppato in partnership con il Dipartimento di Economia Marco Biagi dell' UNIMORE. HUB: ACCELERATORE DI STARTUP. Si tratta di un progetto che si colloca in linea con l' impegno di Confesercenti a sostegno dei processi innovativi d' impresa, nei settori del commercio, del turismo e dei servizi. Iniziato nel 2011, e supportato sempre dall' Università di Modena e Reggio Emilia oltre che in quel periodo anche da Democenter, l' Associazione ha contribuito a far emergere, malgrado la crisi, casi significativi di sviluppo e di crescita, tra diverse piccole e piccolissime aziende del terziario modenese che hanno investito in innovazione e attività formative. " Da allora evidenzia Tamara Bertoni, Direttore Generale Confesercenti Modena dal monitoraggio costante delle imprese nostre associate, risulta quanto questi fattori siano fondamentali per il successo delle attività imprenditoriali. Il progetto si pone l' obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti di conoscenza utili a far maturare la consapevolezza che oggi per innovare occorre affrontare un iter che comprenda formazione ed aggiornamento continui " LE MODALITA' DEL PROGETTO. "Per sostenere gli aspiranti imprenditori spiega Tamara Bertoni abbiamo pensato ad un bando per progetti e idee di start up innovative che uscirà al termine del ciclo di seminari. Tra questi ne saranno selezionati due, rispettivamente per un' attività di e commerce e per un' attività innovativa nel settore commercio o turismo. Ad entrambi assicureremo gratuitamente tutto il sostegno necessario all' avvio d' impresa ed allo sviluppo dell' idea innovativa attraverso un mentoring della durata di un anno tenuto da un consulente esperto in focalizzazione di strategie di marketing che già in alcune aree del nord Italia svolge queste attività, finanziate dalle locali Camere di Commercio, per le imprese del terziario e del Continua > 9

12 < Segue Modena Today turismo." Annuncio promozionale GLI INCONTRI. Si parte Giovedì 19 Marzo dalle alle con il Prof. Davide Pellegrini ( Professore Associato presso Dipartimento Economia Università di Parma) che parlerà di innovazione nel mercato con specifica sui driver dell' innovazione non digitale. Giovedì 9 Aprile dalle alle 18.00, il Prof. Gianluca Marchi (Professore Ordinario presso il Dipartimento di Economia 'M. Biagi') tratterà il tema della gestione dei processi innovativi nella piccola impresa commerciale, della nascita e valutazione dell' idea innovativa, e dello sviluppo manageriale dell' idea innovativa. Giovedi 30 aprile dalle ore alle ore 22.00, il Prof. Gianluca Diegoli ( Professore a contratto in Social Media e E commerce presso la IULM) parlerà di innovazione digitale nel commercio e nei servizi, di e commerce, social media marketing e mobile marketing. Giovedì 7 Maggio dalle alle la Prof. Elisabetta Gualandrini ( Professore Ordinario presso Dipartimento Economia 'M. Biagi') tratterà il tema del Crowdfunding e delle altre fonti di finanziamneto per gli investimenti in innovazione. Francesco Folloni 10

13 Sassuolo 2000 Confesercenti Modena avvia l'hub per l'accelerazione dell'innovazione d'impresa e per la creazione di start up innovative nei settori del terziario, turismo e servizi E' indubbio che l'innovazione parta dalla conoscenza e si traduca nei diversi passaggi, tecnologici, organizzativi, finanziari e commerciali volti all'implementazione di nuove opportunità al fine di immettere sul mercato un nuovo prodotto o un nuovo servizio, nonché di tutte le tecniche per diffonderne le potenzialità e quindi promuoverlo e venderlo. Per noi innovazione è sinonimo di progresso economico, che diventa anche progresso sociale quando i benefici dell'innovazione stessa si diffondono oltre la dimensione della singola impresa. La riflessione è di Tamara Bertoni Direttore Generale Confesercenti Modena e fa da premessa alla nascita dell'hub per l'accelerazione e l'innovazione d'impresa nei settori del commercio e del turismo e per la creazione di start up innovative. Un progetto rivolto agli imprenditori e agli aspiranti tali del terziario, dei servizi e del turismo, ideato e sviluppato in partnership con il Dipartimento di Economia Marco Biagi dell'unimore. Si tratta di un progetto che si colloca in linea con l'impegno di Confesercenti a sostegno dei processi innovativi d'impresa, nei settori del commercio, del turismo e dei servizi. Iniziato nel 2011, e supportato sempre dall'università di Modena e Reggio Emilia oltre che in quel periodo anche da Democenter, l'associazione ha contribuito a far emergere, malgrado la crisi, casi significativi di sviluppo e di crescita, tra diverse piccole e piccolissime aziende del terziario modenese che hanno investito in innovazione e attività formative. Da allora evidenzia Tamara Bertoni dal monitoraggio costante delle imprese nostre associate, risulta quanto questi fattori siano fondamentali per il successo delle attività imprenditoriali. L'Osservatorio Economico di Confesercenti mostra infatti che, pur in una situazione di costante contrazione della domanda interna dei consumi, non sono poche le imprese che riescono a sviluppare il loro potenziale competitivo proprio grazie alla introduzione di processi innovativi. E' un dato di fatto inoltre che il territorio modenese sia tradizionalmente fucina d'innovazione. Non a caso qui sono nati strumenti a supporto dello sviluppo imprenditoriale, quali i Tecnopoli e Democenter, strutture deputate al trasferimento tecnologico, al servizio dei settori manifatturieri. Con l'apertura del nostro Hub siamo a progettare e concretamente dimostrare la Continua > 11

14 < Segue Sassuolo 2000 necessità che il sostegno all'innovazione debba permeare, al pari del settore manifatturiero, il terziario, il turismo ed i servizi. In realtà se un territorio vuole aumentare la sua capacità competitiva ed il suo potenziale di sviluppo, deve porsi l'obiettivo di diffondere l'innovazione in modo trasversale in tutti i settori economici. Visto che l'innovazione nasce dall'intuito dell'imprenditore ma ancor più dalla conoscenza, Confesercenti è fortemente convinta che la formazione costituisca l'elemento nonché lo stimolo più importante per promuovere e divulgare l'innovazione. Proprio dalla formazione muove nostro il progetto, strutturato in un primo ciclo di seminari ideati e realizzati in partnership con il dipartimento di Economia Marco Biagi di UNIMORE. Un percorso formativo altamente specialistico che contemporaneamente si pone l' obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti di conoscenza utili a far maturare la consapevolezza che oggi per innovare occorre affrontare un iter che comprenda formazione ed aggiornamento continui, aggiunge Tamara Bertoni. Il Ciclo di Seminari di Alta Formazione consta 4 incontri volti a diffondere la conoscenza specialistica delle nuove forme di innovazione, adottabili dalla piccola e mpmi commerciale, dei servizi e del turismo, e sulla gestione manageriale dei processi di implementazione dell'innovazione. Per l'importante finalità che persegue e per l'elevato carattere formativo che i seminari si prefiggono, Confesercenti in collaborazione con il Dipartimento Marco Biagi, ha ritenuto opportuno scegliere docenti universitari di riconosciuta capacità, i cui studi e ricerche sono considerati di assoluta eccellenza a livello regionale e nazionale. I seminari sono rivolti alle imprese già operanti sul mercato, ma anche e soprattutto agli aspiranti imprenditori, prevalentemente ai giovani diplomanti e laureati per promuovere percorsi di auto imprenditorialità col corredo di conoscenze e competenze che li possa sostenere ad affrontare le sfide del mercato afferma il Prof. Gianluca Marchi coordinatore scientifico del progetto. Questa integrazione tra Confesercenti, dipartimento Marco Biagi e ente di formazione Cescot spiega Francesca Sola Direttore di CESCOT MODENA che coordinerà l'organizzazione del ciclo di seminari, porterà a un sistema di miglioramenti nei risultati della formazione, specie in termini di qualità, che riteniamo possa promuovere ed innescare processi d'innovazione d'impresa. Il ciclo di seminari grazie anche alle attività di project work che verranno integrate a ciascun percorso, consentiranno ai partecipanti di appropriarsi immediatamente di strumenti utili e pratici da implementare nelle proprie imprese. Ciò anche per maturare la consapevolezza che la formazione a carattere specialistico dovrà essere acquisita dagli imprenditori in una logica di continuità, facendo crescere la domanda di formazione continua e di aggiornamento. Per sostenere gli aspiranti imprenditori abbiamo pensato ad un bando per progetti e idee di start up innovative che uscirà al termine del ciclo di seminari. Tra questi ne saranno selezionati due, rispettivamente per un'attività di e commerce e per un'attività innovativa nel settore commercio o turismo. Ad entrambi assicureremo gratuitamente tutto il sostegno necessario all'avvio d'impresa ed allo sviluppo dell'idea innovativa attraverso un mentoring della durata di un anno tenuto da un consulente esperto in focalizzazione di strategie di marketing che già in alcune aree del nord Italia svolge queste attività, finanziate dalle locali Camere di Commercio, per le imprese del terziario e del turismo. Ulteriore supporto verrà dato attraverso la consulenza per il business plan e per il reperimento delle risorse finanziare necessarie alla start up, dichiara Daniele Cavazza Responsabile Politiche Economiche Confesercenti Modena. Oltre a ciò apriremo un confronto con i Comuni che hanno avviato esperienze di incubazione di imprese a partire dalla positiva esperienza di quello modenese, per integrare le opportunità presentate dai diversi progetti. Come Banca Popolare dell'emilia Romagna abbiamo creduto da subito in questo progetto ed abbiamo quindi avviato una partnership che si sostanzierà in una qualificata consulenza finanziaria e con l'istruttoria di linee di finanziamento dedicate alle start up innovative. Il fatto che le start up che ci presenterà Confesercenti avranno caratteristiche di spiccata innovazione ed al contempo saranno accompagnate nelle fasi più delicate di avvio, ci faciliterà l'attività di valutazione delle operazioni di finanziamento afferma Stefano Barbolini Responsabile Retail Direzione Territoriale Emilia Centro BPER. Riteniamo che questo progetto, oltre ad essere molto interessante, rivesta un ruolo cruciale e strategico per il sostegno e la diffusione dell'innovazione nel settore del terziario, del turismo e dei servizi. Senza contare che potrebbe costituire una solida base di elaborazione e un modello da Continua > 12

15 < Segue Sassuolo 2000 verificare anche su altri territori, avviando così come per altro farà Confesercenti Modena, il confronto con le istituzioni pubbliche ed economiche in altri ambiti territoriali della regione, tiene a sottolineare Marco Pasi di Confesercenti Emilia Romagna. Ci proponiamo in questo modo come hub per accelerare l'innovazione nelle imprese e la nascita di start up innovative. Il progetto, con tutta evidenza, si rivolge alle Istituzioni pubbliche ed economiche affinché il sostegno all'innovazione cresca in modo adeguato e si traduca in maggiori opportunità per tutti i settori economici del territorio, nessuno escluso, conclude Tamara Bertoni. MODENA: PROGETTO CONFESERCENTI CON COLLABORAZIONE DI UNIMORE Si tratta di un ciclo di 4 seminari di alta formazione rivolti ad imprenditori innovativi ed aspiranti tali (e portatori di nuove idee imprenditoriali), determinati a svilupparle. Ciascun seminario verterà su argomenti differenti incardinati sul tema dell'innovazione nei settori del terziario. Ciascun seminario avrà una durata di 3 ore Giovedi 19 marzo dalle ore alle ore 18.00: Innovazione nel commercio: i driver dell'innovazione non digitale Panorama nazionale e internazionale Diversi livelli dell'innovazione Nuove modalità di orientamento al mercato e di relazione con la clientela Nuovi formati Nuove modalità di gestione di assortimento, pricing, comunicazione Nuove forme di esperienza per il consumatore Nuovi modelli di relazione con l'ambiente (sostenibilità ambientale, responsabilità sociale d'impresa). Il seminario sarà tenuto dal Prof. Davide Pellegrini Professore Associato presso Dipartimento Economia Università di Parma Corso di Trade Marketing e Strategie Commerciali. Giovedi 9 aprile dalle ore alle ore 18.00: La gestione dei processi innovativi nella piccola impresa commerciale Innovazione e imitazione La gestione dell'innovazione in una piccola impresa commerciale Nascita e valutazione dell'idea innovativa (fonti interne ed esterne; analisi della domanda locale e dei bisogni; analisi del gap d'offerta) Sviluppo manageriale dell'idea innovativa (risorse e competenze per innovare; integrazione di risorse) L'orientamento all'innovazione come modello di sviluppo sostenibile dell'impresa commerciale Il Seminario sarà tenuto da Gianluca Marchi, Professore Ordinario presso il Dipartimento di Economia M. Biagi' dell'università di Modena e Reggio Emilia, corso di Economia e Gestione delle Imprese. Giovedi 30 aprile dalle ore alle ore 22.00: Innovazione digitale nel commercio e nei servizi Le categorie di innovazione digitale e commerce social media marketing mobile marketing Le direzioni di investimento in Italia e nel mondo Benefici ottenuti e impatti sulla redditività Barriere alla digitalizzazione nella piccola impresa commerciale Applicazione al contesto locale. Il seminario sarà tenuto dal Prof. Gianluca Diegoli, Professore a contratto in Social Media e E commerce per il corso di laurea magistrale in Marketing, Consumi e Comunicazione presso lo IULM. Insegna inoltre alla Business School de Il Sole 24 Ore, al Master in Social Media sempre allo IULM, al Master in Comunicazione dell'università di San Marino e al Master in Imprenditoria Digitale di Ca' Foscari. Giovedì 7 maggio dalle ore alle ore 18.00: Il Crowdfunding e le altre fonti di finanziamento per gli investimenti in innovazione Le piattaforme di crowdfunding La ricerca di Business Angel Le fonti di finanziamento tradizionali per le start up innovative La docenza sarà a cura di Elisabetta Gualandri, Professore Ordinario presso Dipartimento Economia M. Biagi' Università di Modena e Reggio Emilia corso di Economia degli Intermediari Finanziari Il coordinamento scientifico dell'intero progetto è a cura dei docenti Gianluca Marchi con la collaborazione della prof.ssa Elisa Martinelli (Dipartimento Economia Marco Biagi, Università di Modena e Reggio Emilia). La partecipazione è gratuita sia per le imprese che per gli aspiranti imprenditori. I seminari si svolgeranno presso la sede provinciale di Confesercenti, via Paolo Ferrari 79 Modena Le iscrizioni sono da effettuarsi presso CESCOT Modena e presso tutte le sedi territoriali di Confesercenti Modena, entro il 13 marzo Al termine del ciclo formativo seminariale Confesercenti Modena emetterà un bando per idee e progetti di star up innovative, rivolto a tutti gli aspiranti imprenditori. Tali progetti saranno valutati da una Commissione Scientifica composta da docenti universitari, consulenti d'impresa ed imprenditori innovatori. Le migliori elaborazioni presentate per i settori: e commerce, turismo, pubblici esercizi, servizi etc., saranno premiate con un mentoring della durata di 12 mesi curato dal Dott Nereo Lanzoni Consulente Marketing ed esperto in consulenza per lo start up di impresa e per la rifocalizzazione di strategie di marketing in imprese del settore turismo e commercio. Gli stessi progetti potranno poi avvalersi a titolo gratuito di tutoraggio ad opera di consulenti Confesercenti per le Continua > 13

16 < Segue Sassuolo 2000 pratiche di avvio della start up e della redazione del business plan. La partnership con BPER consentirà di ottenere una qualificata consulenza finanziaria e l'accesso ad una linea di finanziamenti dedicata alle start up innovative. 14

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA.

Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA. Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO CULTURA DELL INNOVAZIONE, MERCATI E CREAZIONE D IMPRESA Sede di Bologna codice: 8159 Anno Accademico 2008/09 Scadenza Bando : 31

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI UNO SPIN OFF DA RICERCA

GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI UNO SPIN OFF DA RICERCA GUIDA PRATICA ALLA COSTITUZIONE DI UNO SPIN OFF DA RICERCA Progetto SPIN OVER Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 27 gennaio 2005 progetto Spin Over, a cura del Gruppo iella Nasini e Sandra

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Master universitario di II livello in ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT, INNOVAZIONE NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Settima Edizione a.a. 2013-2014 1. Finalità Il master è diretto alla formazione di dirigenti,

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon

CORSI BREVI. Catalogo formativo 2015. /FitzcarraldoFon CORSI BREVI Catalogo formativo 2015 La svolge attività di formazione dal 1989 ed è stata tra i primi in Italia a introdurre percorsi formativi legati al management e al marketing culturale. L'offerta formativa

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Executive Master in. Social Entrepreneurship

Executive Master in. Social Entrepreneurship novembre Executive Master in 2015 Social Entrepreneurship Master di Primo Livello dell Università Cattolica del Sacro Cuore a.a.2015/2016 II edizione Executive Master in Social Entrepreneurship Master

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico

Mario Fabio Polidoro. Curriculum vitae analitico Mario Fabio Polidoro Curriculum vitae analitico Roma, Aprile 2013 1 DATI ANAGRAFICI: Mario Fabio Polidoro Nato a Roma il 30/05/1959 Email: f.polidoro@unimercatorum.it TITOLI ACCADEMICI e FORMAZIONE: Laurea

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI

IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI IL PORTALE DELLE AGEVOLAZIONI - Manuale Operativo - www.finanziamenti-a-fondo-perduto.it COS E COME FUNZIONA Portale di aggiornamenti su agevolazioni ed incentivi che prevede: Servizio di ricerca online

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0

BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 BANDO VALORE ASSOLUTO 3.0 Concorso di idee per iniziative imprenditoriali innovative Che cosa è Valore Assoluto è un iniziativa della Camera di Commercio di Bari, giunta al terzo anno di attività e finalizzata

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica DIREZIONE ARTISTICA ISMAEL IVO Choreografic Collision è un laboratorio di ricerca. È un percorso di formazione per stimolare

Dettagli