Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale"

Transcript

1 CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO DI NOVARA Gozzano Regolamento Campionato Nazionale calcio a 5 cat. Open Fase Provinciale Premessa Nello svolgimento dell attività sportiva del CSI in caso di contrasto, contraddizione o diversa interpretazione tra varie fonti normative relativamente allo stesso argomento prevalgono nell ordine: 1. lo Statuto del CSI 2. le norme per l attività sportiva del CSI ( sport in regola ) 3. Le norme annualmente emanate dalla Direzione Tecnica Nazionale 4. I regolamenti tecnici nell edizione propria del CSI 5. I regolamenti delle singole manifestazioni sportive approvate dal competente organismo del CSI ai sensi di quanto previsto dal Titolo II di sport in regola 6. I deliberati del CONI 7. I regolamenti e le varie norme emanate dalle rispettive federazioni nazionali. Art 1 Il torneo di calcio Open è formato da gironi: Serie A e B. Art 2 Partecipano al campionato le squadre regolarmente affiliate al CSI per l anno Art 3 All attività ( agonistica e ricreativa) possono partecipare tutti gli atleti regolarmente tesserati come dall articolo 5. Solo per i tesserati FIGC è ammesso il tesseramento entro il 31/12/2014 purché rinuncino per l anno in corso a svolgere altre gare in FIGC. Art 4 I giocatori per partecipare al campionato dovranno aver compiuto il 16 anno di età. Art 5 Il termine di iscrizione dei giocatori per il campionato in corso è il 28 Febbraio 2015 con deroga fino al 20 Maggio per soli n 2 Atleti per Società. Art 6 I giocatori iscritti ad una squadra sono vincolati ad essa per tutta la durata del torneo, comprese le fasi regionali e le finali nazionali. Art 7 Al campionato sono ammessi i giocatori squalificati in FIGC o altri enti di promozione sportiva, ma possono effettuare attività solo a squalifica scontata. 1

2 Art 8 Nessun giocatore può partecipare alle gare se la richiesta di tesseramento non è stata consegnata al CSI nei termini previsti. La tessera CSI è strettamente personale: tutti i giocatori e dirigenti dovranno tassativamente esserne muniti. Art 9 La richiesta di tesseramento dovrà essere compilata correttamente in ogni sua parte a macchina o in stampatello e firmata dall atleta. Art 10 La tessera CSI è l unico documento valido per partecipare all attività. In mancanza della tessera il giocatore potrà prendere parte alla gara con un documento di riconoscimento da elencare sulla distinta e la documentazione dell effettuato tesseramento. Art 11 La tessera ha validità unicamente per l anno sportivo per il quale è stata rilasciata. La stagione sportiva per il calcio ha inizio il 1 Settembre e termina il 31 Luglio. Art 12 La tessera ha validità solo se munita di fotografia del tesserato autenticata dal comitato organizzatore. Art 13 Ogni società può tesserare un numero illimitato di giocatori. Art 14 La firma del Presidente della società apposta in calce alla tessera è considerata quale garanzia dell esattezza dei dati anagrafici indicati sulla tessera stessa della firma del giocatore e sottintende che da parte del Presidente sono stati effettuati gli opportuni accertamenti. I Presidenti di società sono responsabili anche dell eventuale tesseramento di giocatori che risultassero poi non tesserabili ( fuori età, squalificati ecc..), e di qualsiasi problema derivato dalla mancanza del certificato medico di idoneità per attività agonistica necessario per ogni tesserato. Composizione squadre e sostituzioni Art 1 - Le squadre dovranno essere composte da n 5 giocatori; per poter iniziare l incontro ogni squadra dovrà presentare in campo minimo 3 giocatori Tutti giocatori e dirigenti che si intendono utilizzare dovranno essere obbligatoriamente segnati in distinta prima dell inizio dell incontro. Art 2 Ogni squadra potrà effettuare sostituzioni volanti, in numero illimitato, durante l'intera durata della gara tra coloro che risultano iscritti nell'elenco consegnato all'arbitro prima della gara. La sostituzione del portiere dovrà avvenire a gioco fermo. Art 3 - I giocatori espulsi definitivamente non possono in alcun modo essere sostituiti. Art 4 - Il giocatore colpito dalla sanzione dell'espulsione temporanea può essere sostituito soltanto allo scadere della stessa. 2

3 Regolamento tecnico Art 1 Se un calciatore commette il sesto fallo della sua squadra, alla squadra avversaria verrà concesso un tiro libero che varrà eseguito dal punto prestabilito. Art 2 - Le rimesse laterali dovranno essere eseguite categoricamente a palla ferma. Adempimenti delle società Art 1- Presentazione documenti Il dirigente o il responsabile arbitro dovrà consegnare all arbitro almeno 15 minuti prima dell ora ufficiale di inizio della gara le tessere dei giocatori accompagnate da un elenco in duplice copia sul quale debbono essere indicati tutti i nominativi dei giocatori con specifica del capitano e vice capitano- del dirigente accompagnatore delle persone ammesse in campo con varie mansioni con a fianco il numero delle rispettive tessere. Per i suddetti elenchi possono essere usati i moduli forniti dal CSI. Le società che compilano elenchi in modo inesatto, incomprensibile o che usino moduli personalizzati che il comitato organizzatore ritenga poco idonei, saranno punite con ammenda aumentabile in caso di recidività. Nessun dirigente o atleta potrà essere ammesso all interno del campo di gioco se sprovvisto della tessera CSI o di un documento ufficiale di identità e se non iscritto nell elenco consegnato al direttore di gara. Art 2 Tesserati ammessi in campo Oltre ai giocatori sono ammessi sui campi di gioco per ciascuna società n 4 rappresentanti purché muniti della tessera CSI. Tutte le persone ammesse in campo hanno l obbligo di comportarsi sportivamente e correttamente cooperando nell ambito delle proprie mansioni al regolare svolgimento della gara; in caso contrario l arbitro a suo insindacabile giudizio ha la facoltà di allontanarle dal campo. Qualora i suddetti dirigenti fossero sprovvisti di tessera essi potranno entrare in campo con un documento salvo l applicazione delle sanzioni previste dal regolamento di disciplina. Art 3 Colori e numeri maglie Qualora le squadre in gara abbiano maglie dello stesso colore o che a giudizio dell arbitro sono confondibili è obbligo della società prima nominata sostituirle. Tutti i giocatori di una squadra devono indossare maglie identiche eccetto il portiere e con numerazione progressiva. La sola numerazione sui calzoncini non è ritenuta sufficiente. Alle società in difetto saranno applicate le sanzioni previste dal regolamento di disciplina. L uso dei parastinchi è assolutamente obbligatorio. Art 4 Palloni La squadra prima nominata all atto della presentazione dei documenti dovrà presentare almeno 2 palloni regolamentari in buonissimo stato, la squadra seconda nominata 1 pallone in buonissimo stato; In caso di disaccordo sul pallone da usare l arbitro indicherà quello più idoneo. La mancata 3

4 presentazione dei palloni o la presentazione di palloni non ritenuti idonei dall arbitro comporta per la società in difetto le sanzioni del caso. Art 5 Tempi di gioco Le gare del campionato si disputeranno in due tempi della durata di 20 minuti l uno. Ogni squadra, nel corso dei due tempi di gioco, può chiedere una sospensione della durata di 1 minuti ciascuna. Tali sospensioni del gioco possono essere richieste dall'allenatore presente in panchina o, in mancanza, solo ed esclusivamente dal capitano della squadra. Art 6 Campi di gioco e orari Tutte le gare si disputeranno il lunedì salvo particolari disposizioni del comitato organizzatore. La presentazione delle squadre in campo deve avvenire all orario fissato in calendario. E tuttavia ammessa una tolleranza massima pari ad un tempo di gioco cioè 20 minuti che comporta per la società in difetto una ammenda aumentabile in caso di recidività. Si sottolinea che per tolleranza massima di 20 minuti si intende che l arbitro designato dovrà inderogabilmente dare il fischio di inizio della gara non oltre 20 minuti dopo l orario ufficiale. La squadra responsabile del ritardo sarà dichiarata rinunciataria perderà la gara 0-6 e verrà multata. Art 7 Spostamenti Gare Non sono ammessi spostamenti di calendario e di data. Per constatati casi di forza maggiore si concederanno spostamenti purché richiesti entro le 21,30 del Lunedì precedente la data ufficiale in cui l incontro avrebbe dovuto disputarsi. La commissione organizzatrice comunque ha la facoltà di accettare o negare tale richiesta a seconda dei casi e delle motivazioni addotte. Art 8 Sospensione di una gara o del torneo per maltempo L impraticabilità del campo sarà decisa solo dall arbitro dell incontro. In caso di sospensione del torneo per maltempo verrà effettuata comunicazione alle singole società. Nei casi di persistenza del maltempo o per qualsiasi altro motivo le società sono tenute a chiedere informazioni alla segreteria del CSI (Tel ) Arbitri e commissari di campo Art 1 La direzione delle partite sarà affidata ad arbitri designati dalla Commissione preposta. Art 2 In caso di assenza dell arbitro dopo l attesa regolamentare di 20 minuti le due squadre potranno: 1. Lasciare il campo 2. Accordarsi nello scegliere una persona disponibile per la direzione della partita, in questo caso i due capitani dovranno controfirmare il rapporto arbitrale per accettazione prima dell inizio della gara. Art 3 La commissione Calcio può inviare degli incaricati in veste di commissari di campo con il compito di riferire sull andamento delle gare. I 4

5 commissari di campo in caso di necessità debbono assistere e tutelare l arbitro ed invitare ove occorra i dirigenti delle società a prendere provvedimenti atti al mantenimento dell ordine pubblico. Salvo il caso in cui sopra essi potranno astenersi dal rivelare il mandato ricevuto. I commissari di campo qualora lo ritengano opportuno hanno diritto ad entrare nel recinto del campo di gioco. Art 4 Direzione del campionato La direzione del Campionato è di esclusiva competenza della commissione Tecnica calcio a 11. Regolamento generale della disciplina Art 1 Perdita della gara a) La società che ritenuta responsabile anche oggettivamente di fatti o situazioni che abbiano influito sullo svolgimento regolare di una gara o che ne abbiano impedito la regolare effettuazione soggiace alla perdita della gara stessa con il punteggio di 0-6. b) La punizione sportiva di perdita della gara può essere inflitta alle due società interessate qualora la responsabilità dei fatti sopra citati risulti di comune ad entrambe. c) La punizione sportiva di perdita della gara è parimenti inflitta alla società che fa partecipare alla gara giocatori squalificati o comunque non abbiano titolo per prendere parte legittimamente a gare. Art 2 Sanzioni a carico delle società Le società che si rendono responsabili della violazione delle norme regolamentari e di ogni altra disposizione vigente sono punibili secondo la natura e la gravità dei fatti commessi con una o più delle seguenti sanzioni: 1. ammonizione 2. ammenda 3. penalizzazione di uno o più punti in classifica 4. retrocessione all ultimo posto in classifica 5. esclusione dal campionato o torneo. Art 3 Sanzioni a carico dei tesserati a) I dirigenti, i soci, i giocatori o comunque tesserati che si rendano responsabili delle violazioni regolamentari e di ogni altra disposizione vigente sono punibili secondo la gravità dei fatti commessi con una o più delle seguenti sanzioni: a. ammonizione b. ammonizione con diffida c. squalifica temporanea (cartellino azzurro) con la tempistica e le modalità previste dal regolamento Sport in regola. d. squalifica sino a 12 giornate effettive di gara e. squalifica a tempo: sino ad un massimo di 2 anni per i tesserati che al momento dell'infrazione non abbiano compiuto 18 anni, sino ad un massimo di 4 anni per i tesserati che al momento dell'infrazione abbiano già compiuto 18 anni 5

6 b) Ai giocatori che firmano richiesta di tesseramento per più di una società si applica la squalifica di almeno sei mesi. Art 4 Inasprimento delle sanzioni La recidività La società il socio il giocatore o comunque il tesserato in genere che dopo essere stato punito nell anno sportivo in corso per una qualsiasi violazione delle norme regolamentari o ad ogni altra disposizione vigente ne commetta altra della stessa specie soggiace ad aggravamento della sanzione tecnico disciplinare. Spetta all organo della disciplina sportiva fissare i limiti tenuto conto della gravità dell infrazione e dei procedimenti disciplinari del trasgressore. Art 5 Esecuzioni delle sanzioni a) Le sanzioni che comportino squalifiche di tesserati per una o più giornate di gara devono essere scontate in quelle immediatamente successive alla data di affissione del relativo comunicato ufficiale dei provvedimenti disciplinari, il tesserato colpito da squalifica per una o più giornate di gara dovrà scontare la sanzione nel campionato e per la squadra nella quale egli giocava quando è avvenuta l infrazione che ha determinato il provvedimento; b) I dirigenti i soci i giocatori ed i tesserati in genere colpiti da provvedimenti disciplinari a termine (squalifiche a tempo, inibizioni ecc.) non possono svolgere alcuna attività sportiva (campionato o coppa che sia) fintanto che non sia regolarmente scontata la sanzione agli stessi inflitta; c) Le gare in riferimento alle quali le sanzioni a carico dei tesserati si considerano scontate sono quelle che hanno conseguito un risultato valido agli effetti della classifica. Eccezione: qualora una società rinunci alla disputa di una gara alla quale il proprio giocatore squalificato non avrebbe potuto prendere parte per effetto di squalifica la sanzione disciplinare non sarà ritenuta scontata ed il giocatore dovrà scontarla in occasione della gara immediatamente successiva; d) Le sanzioni in tutto debbono essere scontate anche per il solo residuo, solo se superiori a 2 (due) giornate, nell anno sportivo seguente anche nel caso in cui il giocatore ed il tesserato colpito da sanzione abbia cambiato società; e) le sanzioni di carattere disciplinare inflitte dagli organi della disciplina sportiva sono immediatamente esecutive anche se contro di esse sia presentato ricorso. Art 6 Sospensioni cautelari Il giudice sportivo può disporre in via cautelare la sospensione di ogni attività sportiva a carico dei tesserati nei cui confronti è istituito o è in corso procedimento disciplinare. Il provvedimento perde efficacia dopo un mese dalla sua data. Qualora il giudice sportivo presuma di irrogare una sanzione disciplinare superiore a tre mesi lo stesso provvederà a sospendere in via cautelare il tesseramento ed a convocarlo entro 30 giorni per la discussione dei fatti. Se la parte interessata non è convocata entro il termine di cui sopra il provvedimento di sospensione perde la sua efficacia dopo il trentesimo giorno. 6

7 Qualora la parte interessata regolarmente convocata entro il termine di cui sopra non si presenti il giudice sportivo ha facoltà di deliberare in merito. Art 7 Automatismo delle sanzioni L espulsione da campo di un giocatore comporta l automatica squalifica per una gara da scontarsi nella prima gara ufficiale immediatamente successiva a quella in cui il giocatore è stato espulso. Art 8 Espressioni blasfeme Il Comitato territoriale ha stabilito che i propri direttori di gara comminino il provvedimento dell espulsione temporanea anche per sanzionare espressioni blasfeme usate in campo da atleti e dirigenti. Art 9 Non impugnabilità delle sanzioni Non sono impugnabili in alcuna sede e sono immediatamente esecutivi i provvedimenti disciplinari: a) ammonizioni a società e giocatori b) squalifica a giocatori pari a una giornata di gara squalifiche a termine fino a 07 giorni c) inibizioni a tesserati non giocatori fino ad un mese d) provvedimenti pecuniari quando non siano superiori al 30% del massimo. Per i provvedimenti suddetti attesa la loro impugnabilità si prescinde dalla motivazione sul comunicato ufficiale dei provvedimenti disciplinari. Art 10 Recidività delle ammonizioni I giocatori che durante lo svolgimento dell attività abbiano ricevuto per qualsiasi motivo n 3 ammonizioni ufficiali ( in gare diverse) saranno squalificati per una giornata di gara; scontata la quale le precedenti ammonizioni costituiranno motivo di ulteriore recidività. Dopo la prima squalifica per somma di ammonizioni le ulteriori squalifiche per recidività saranno nell ordine 2 / 1. Il giudice sportivo segnerà sul comunicato stesso i giocatori che per avvenuta somma di ammonizioni dovranno scontare un turno di squalifica. Al termine di ogni gara le società riceveranno dall arbitro l elenco degli ammoniti ed espulsi della gara stessa tramite consegna di un modulo.. Tali dati ogni modo avranno esclusivamente valore informativo e non ufficiale. Art 11 Rinuncia a gare La società che rinuncia alla disputa di una gara subisce la perdita della stessa per 0-3 e la penalizzazione di un punto in classifica oltre all applicazione delle sanzioni previste dal regolamento di disciplina. L ammenda verrà dimezzata e la penalizzazione verrà annullata in caso di rinuncia preventivamente e tempestivamente annunciata. Una eventuale recidività annullerà queste ultime agevolazioni. Art 12-- Il comunicato ufficiale dei provvedimenti disciplinari Il comunicato ufficiale dei provvedimenti disciplinari è l unico documento probatorio circa la decorrenza dei termini dei provvedimenti disciplinari. Ogni società e tenuta ad consultarlo per le necessità del caso; tale documento verrà pubblicato il Mercoledì a cura della segreteria del CSI sul proprio sito ( 7

8 Sarà cura delle società stesse interessarsi per le necessità del caso. Art 13 Rinuncia, ritiro o estromissione dal campionato a) Le società hanno l obbligo di portare a termine le manifestazioni alle quali si siano iscritte e di condurre a termine le gare iniziate; b) La società che rinuncia alla disputa di una gara o che si ritira da una gara iniziata oltre al pagamento delle ammende e degli eventuali indennizzi subisce ogni volta la perdita della gara con il punteggio di 0-3 ed inoltre la penalizzazione di un punto in classifica. (Nello specifico vedere Art 10 pag.8 Rinuncia a gare) c) Qualora una società si ritiri da una qualsiasi competizione ufficiale o ne venga esclusa tutte le gare precedentemente disputate dalla sua squadra non hanno valore per la classifica che viene stabilita senza tener conto dell esito delle gare stesse. d) La società che rinuncia per la terza volta ad una gara viene automaticamente esclusa dalla manifestazione con le conseguenze previste dal comma c) e) Qualora una società dichiari di ritirarsi da una manifestazione o ne venga esclusa se ha disputato la metà delle gare non si applicano i provvedimenti sulla classifica di cui al precedente comma c) in tal caso la società viene semplicemente considerata rinunciataria alle gare ancora in calendario. Le società che si ritirano o che vengono estromesse da qualsiasi manifestazione non potranno presentare domanda di iscrizione alla successiva edizione della manifestazione stessa. I ricorsi I ricorsi devono essere inoltrati all organo competente secondo le modalità previste dal Regolamento per la Giustizia Sportiva. a) La tassa-reclamo per l istanza al Giudice Unico è pari a 50,00. b) La tassa-reclamo per l istanza di revisione alla Commissione Giudicante di Comitato è pari a 60,00. c) La tassa-reclamo per l istanza di revisione alla Commissione Giudicante Regionale è pari a 100,00 Le classifiche Art 1 La classifica La compilazione della classifica segue i seguenti parametri: Tre punti in caso di vittoria Un punto in caso di pareggio Zero punti in caso di sconfitta Nel caso in cui due squadre terminino a parità di punteggio verrà presa in considerazione la classifica disciplina. Nel caso la parità persista si esamineranno, prima gli scontri diretti, quindi la differenza reti ed infine le reti fatte. Art 2 La classifica disciplina 8

9 La classifica disciplina viene stilata calcolando il punteggio corrispondente ai punti disciplina come dal regolamento Sport in regola senza conteggiare la classifica tecnica. Inoltre la squadra che si aggiudicherà tale classifica riceverà un premio pari a Euro 150,00, mentre la seconda usufruirà dell adesione al C.S.I. gratuita al campionato stesso l anno successivo. Art 3 La classifica Fair-Play La classifica Fair-play viene stilata come riportato dal regolamento Sport in regola. Tasse e ammende Massimo ammenda Euro 300,00 Ritardata presenza in campo (1 volta) Euro 10,00 Ritardata presenza in campo (2 volta) Euro 20,00 Ecc. Distinta non regolamentare o consegnata in ritardo (1 volta) Euro 10,00 Distinta non regolamentare o consegnata in ritardo (2 volta) Euro 20,00 Ecc... Mancanza di idoneità del pallone o segnatura del campo (1 volta) Euro 10,00 Mancanza di idoneità del pallone o segnatura del campo (2 volta) Euro 20,00 Ecc... Rinuncia gara senza preavviso o ritiro durante la gara (1 volta) Euro 40,00 (2 volta) Euro 80,00 (3 volta) Euro 120,00 + Esclusione Rinuncia gara con preavviso (1 volta) Euro 20,00 (2 volta) Euro 40,00 (3 volta) Euro 60,00 + Esclusione Perdita della gara per irregolare tesseramento (1 volta) Euro 50,00 (2 volta e successive) Euro 100,00 Ritardo nel pagamento delle sanzioni disciplinari Euro 30,00 Inoltre le società riceveranno 4 speciali punti penalità per ogni ammonizione comminata ai propri tesserati e 8 per ogni espulsione. Al termine del girone di andata e di quello di ritorno le società saranno multate con un ammenda pari ad 1,00 per ogni punto penalità accumulato. Il ritardo nel pagamento i tali penalità sarà punito con un ammenda come sopra. 9

10 Varie Art 1 E facoltà della Commissione Calcio CSI stabilire modalità o varianti al presente regolamento. L iscrizione al campionato o torneo implica la totale accettazione del presente regolamento. Art 2 Il Comitato organizzatore del CSI declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali danni a persone o cose prima durante e dopo le gare salvo quanto previsto dalla parte assicurativa della tessera. La Commissione Tecnica 10

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 Validità dei regolamenti La fase finale dei Campionati Regionali 2014 si svolge secondo quanto stabilito dal Regolamento generale pubblicato su Sport in regola -Regolamento

Dettagli

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP Il Comitato Regionale Umbria della F.I.G.C. indice ed organizza il 1 TROFEO PERUGIA CUP Campo Federale di Prepo R E G O L A M E N T O U F F I C I A L E STAGIONE SPORTIVA 2011/2012

Dettagli

UNIONE BILIARDO GENOVA

UNIONE BILIARDO GENOVA UNIONE BILIARDO GENOVA REGOLAMENTO DISCIPLINARE ART. 1 DOVERI DELLE SOCIETA E DEI TESSERATI Le società affiliate e i tesserati sono soggetti all osservanza dei Regolamenti dello Statuto UBG, in ogni rapporto

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 31 del 27 Ottobre 2011

Comunicato Ufficiale N 31 del 27 Ottobre 2011 Stagione Sportiva 2011/2012 Comunicato Ufficiale N 31 del 27 Ottobre 2011 IL COMUNICATO UFFICIALE DELLA DIVISIONE CALCIO FEMMINILE È INTEGRALMENTE CONSULTABILE PRESSO IL SITO INTERNET DELLA DIVISIONE ALL

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2013/2014 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 5 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016

REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 5 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Centro Sportivo Italiano Comitato di Frosinone Tel./Fax 0775/856710 www.csi-fr.it REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 5 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Il Comitato Provinciale di Frosinone indice

Dettagli

LEGA CALCIO UISP BERGAMO

LEGA CALCIO UISP BERGAMO REGOLAMENTO CAMPIONATO PROVINCIALE DI CALCIO A 7 REGOLAMENTO ORGANICO ART. 1 - DOVERI DELLE SQUADRE E DEI TESSERATI a) Le squadre iscritte al Campionato Provinciale di Calcio a 7 hanno il dovere dell osservanza

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014

Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Regolamento Campionato Serie A Kick Off 2014 Art.1 : Ogni gara è giocata da due squadre formate ciascuna da 5 giocatori (di cui un portiere); Art.2 : Ogni gara non può iniziare, o proseguire,se una squadra

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Stagione Sportiva 2014/2015 (da redigere su carta intestata della Società organizzatrice)

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO A 5 STAGIONE 2016

NORME DI ATTUAZIONE CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO A 5 STAGIONE 2016 NORME DI ATTUAZIONE CAMPIONATO ITALIANO DI CALCIO A STAGIONE 2016 Art. 1 (indizione) E indetto per la stagione 2016 il VIII^ Campionato Italiano di calcio per le seguenti divisioni: Agonistica Promozionale

Dettagli

Art. 1 RISPETTO DEL REGOLAMENTO AICS DOVERI E OBBLIGHI GENERALI

Art. 1 RISPETTO DEL REGOLAMENTO AICS DOVERI E OBBLIGHI GENERALI ASSOCIAZIONE ITALIANA CULTURA E SPORT COMITATO PROVINCIALE DI PISTOIA Via Bellaria, 35 51100 PISTOIA ( PT ) Tel. 0573-367529 - FAX 0573/34933 e-mail: pistoia@aics.it Art. 1 RISPETTO DEL REGOLAMENTO AICS

Dettagli

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI

PIGIESSIADI. 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO A 5 CATEGORIA MICRO-MINI Categorie e limiti di età. MICRO - MINI 2004/2005/2006/2007 PROPAGANDA 2002/2003 UNDER 15 2000/2001 UNDER 18 1997/1998/1999 LIBERA 1996 e prec. PIGIESSIADI 30 maggio - 2 giugno 2015 REGOLAMENTO CALCIO

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE COSENZA

COMITATO PROVINCIALE COSENZA COMITATO PROVINCIALE COSENZA 02 settembre 2015 1 MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA Comitato Provinciale Cosenza Lega Calcio Cosenza 1^ Traversa Kennedy, 4 87037 RENDE (CS) Tel. e fax 0984 446750 e-mail:

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014

COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE n. 37 del 28 maggio 2014 CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2013/2014) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione

Dettagli

ART. 5: SOSTITUZIONI Sono previste n sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara.

ART. 5: SOSTITUZIONI Sono previste n sostituzioni, indipendentemente dal ruolo, in qualsiasi momento della gara. REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) 15/16 ART. 1: ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

REGOLAMENTO DEL XX TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE - Assemini (CA) 18 21 Giugno 2015

REGOLAMENTO DEL XX TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE - Assemini (CA) 18 21 Giugno 2015 REGOLAMENTO DEL XX TORNEO INTERNAZIONALE DI CALCIO GIOVANILE - Assemini (CA) 18 21 Giugno 2015 ART.1 ORGANIZZAZIONE La ASD Gioventu Assemini Calcio con sede in Assemini (CA) C.so Europa 60, organizza un

Dettagli

A.S.D. Montello C.A.V.

A.S.D. Montello C.A.V. A.S.D. Montello C.A.V. 31040 VOLPAGO DEL MONTELLO (TREVISO) Stadio Comunale: Volpago del Montello (TV) Via Sansovino n. 7 Colori sociali: bianco celeste Telefono e fax 0423 871496 e-mail calciomontello@libero.it

Dettagli

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2015 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Como, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e fasce

Dettagli

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari

3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016. Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari 3 MEMORIAL DON FRANCO SACCO 2016 Organizzato dall Oratorio Centro Giovanile REDENTORE Bari Regolamento del Torneo IL TORNEO E RISERVATO A TUTTI I GIOCATORI CHE ABBIANO COMPIUTO IL 30 ANNO DI ETA AL MOMENTO

Dettagli

Primo torneo DON BOSCO CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

Primo torneo DON BOSCO CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI L ASD Calcio Giovanile Metropolitano e la Lega Calcio Uisp di Cagliari, organizzano la 1 edizione del Mundialito Giovanile Metropolitano, al quale parteciperà una selezione di squadre della categoria Allievi

Dettagli

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO

UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO UISP - LEGA CALCIO COMITATO PROVINCIALE DI GROSSETO 1 TROFEO ENZO BASTOGI dall 8 Giugno 2015 TORNEO DI CALCIO A 5 c/o CIRCOLO TENNIS ORBETELLO ASD Via Giovanni da Orbetello 2 58015 Orbetello (Gr) 0564/867539

Dettagli

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5

CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5 CAMPIONATO REGIONALE DI CALCIO A 7-2015 CAT. OPEN MASCHILE C.U. N. 5 1 R E G O L A M E N T O Art. 1 Partecipazione Alla fase regionale vengono ammesse per ciascuno dei tornei svolti nella regione la squadra

Dettagli

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE

STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE STRUTTURAZIONE E REGOLAMENTAZIONE FASI FINALI PROVINCIALI CALCIO A 5 CALCIO A 7 MASCHILE FASI FINALI PROVINCIALI Le Fasi Finali Provinciali c5/c7 sono parte integrante dei Campionati 2013/14 e la mancata

Dettagli

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO

GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO GAZZETTA CUP 2014 REGOLAMENTO Norme Generali Location La competizione si svolge a Bari, Bolzano, Cagliari, Catania, Cosenza, Macerata, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma e Torino. Categorie e

Dettagli

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI

REGOLAMENTO 2011. Art. 1 COME ISCRIVERSI REGOLAMENTO 2011 Art. 1 COME ISCRIVERSI somma di 350,00 nei seguenti modi: 1. Bonifico Bancario c.c. 2. Assegno non trasferibile intestato alla A.S.D. Stella Azzurra. 3. In contanti presso la sede in via

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE. REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)...

24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE. REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)... U.S.O. UNITED ASD 24 EDIZIONE TROFEO SANTA GIULIA DAL 6 AL 29 MAGGIO 2015 REGOLAMENTI CATEGORIE REGOLAMENTO : CATEGORIA ALLIEVI 1998/1999 a 11 (undici)... 2 REGOLAMENTO : CATEGORIA GIOVANISSIMI 2000/2001

Dettagli

Trofeo Giovanni Agnelli 2012 Regolamento Particolare Tennis femminile

Trofeo Giovanni Agnelli 2012 Regolamento Particolare Tennis femminile Trofeo Giovanni Agnelli 2012 Regolamento Particolare Tennis femminile Art. 1 Partecipazione Sono ammesse a partecipare tutte le dipendenti in regola con le norme previste dagli art. 2 e 11 (comma 1) del

Dettagli

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11 COMITATO PROVINCIALE DI CAVA DE TIRRENI c/o Stadio Comunale S.Lamberti C.so Mazzini, 210 Cava de Tirreni (SA) e-mail: info@csicava.it www.csicava.it Telefax 089/461602 ANNO SPORTIVO 2015/2016 CAMPIONATI

Dettagli

A.S.D MattiDaLeagueare

A.S.D MattiDaLeagueare Regolamento Torneo Calcio a 5/7 MattiDaLeagueare Art 1: Regole di Gioco Le regole del MattiDaLeagueare sono le stesse ufficiali del calcio a 5 e a 7. E stata abolita la variante della regola del retropassaggio

Dettagli

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 L A.S.D. Murialdo Cefalù, nell ambito delle attività sportive, aggregative e ricreative, indice ed organizza il 5 TORNEO DI PALLAVOLO con il seguente regolamento:

Dettagli

REGOLAMENTO CATEGORIA GIOVANISSIMI 2 ANNO

REGOLAMENTO CATEGORIA GIOVANISSIMI 2 ANNO LE REGOLAMENTO CATEGORIA GIOVANISSIMI 2 ANNO ART.1 ORGANIZZAZIONE La società F.C. PERSICETO 85 indice e organizza un torneo a carattere regionale denominato TORNEO REGIONALE GIOVANILE MASSIMO MORISI che

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE

REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE REGOLAMENTO TORNEO 24 ORE DI CALCIO A 5 PETRITOLI CUP 2 EDIZIONE L'Associazione di Volontariato "In cammino con Roberto Straccia" ONLUS, in collaborazione con il Comune di Petritoli, organizza la Seconda

Dettagli

ASD AQUILEIA REGOLAMENTI TORNEI GIOVANILI DI CALCIO

ASD AQUILEIA REGOLAMENTI TORNEI GIOVANILI DI CALCIO ASD AQUILEIA REGOLAMENTI TORNEI GIOVANILI DI CALCIO CITTA DI AQUILEIA 2013 REGOLAMENTO CATEGORIA ALLIEVI Art. 1 organizzazione La società ASD AQUILEIA indice ed organizza un torneo a carattere regionale

Dettagli

REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE

REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE REGOLAMENTO 3 TORNEO DI CALCIO A CINQUE MEMORIAL LGT. GIUSEPPE NOBILE REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO PRATICA DI MARE ANNO 2012 ART. 1 E indetto il 3 Memorial Lgt. Giuseppe Nobile di calcio

Dettagli

MODULO ISCRIZIONE TORNEO ESTIVO DI CALCIO A 5

MODULO ISCRIZIONE TORNEO ESTIVO DI CALCIO A 5 MODULO ISCRIZIONE TORNEO ESTIVO DI CALCIO A 5 Il sottoscritto nato a il residente a in via n in qualità di responsabile chiede di poter iscrivere la propria squadra ** al torneo estivo di calcio a 5, che

Dettagli

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015

CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 CAMPIONATO DI PROMOZIONE 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionato di Promozione 1 CAMPIONATO di PROMOZIONE Regionale Al Campionato di Promozione (ex serie C) maschile 2015 possono iscriversi tutte

Dettagli

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out Comitato di Como Regolamento CALCIO D. Time-Out Verrà applicato in tutte le categorie, anche in quelle che non rientrano nei Campionati Nazionali. Ogni squadra potrà richiedere una sospensione di 2 per

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N. 65/L DEL 5 AGOSTO 2015 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/142 REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2015/2016 La Lega organizza per l'annata sportiva 2015-2016 la

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016. Norme generali

REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016. Norme generali POLISPORTIVE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SPORTIVA GIOVANILI SALESIANE Sede nazionale. Via Nomentana 175-00161 ROMA Tel. 06/4462179 - Fax 06/491310 REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016 L'Associazione

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 65

Comunicato Ufficiale N. 65 Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N. 65 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

PLAY- OFF PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2014-2015

PLAY- OFF PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2014-2015 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N.200/DIV DEL 28 APRILE 2015 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 200/516 PLAY- OFF PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2014-2015 In relazione alle gare dei Play-0ff e Play-out

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 07 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015. Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 07 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015. Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 07 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI PROFESSIONISTI SERIE A e B STAGIONE

Dettagli

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out

Regolamento CALCIO. Comitato di Como. D. Time-Out Comitato di Como Regolamento CALCIO D. Time-Out Verrà applicato in tutte le categorie, anche in quelle che non rientrano nei Campionati Nazionali. Ogni squadra potrà richiedere una sospensione di 2 per

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE

REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE REGOLAMENTO CAMPIONATO C.S.I. di CALCIO a 11 MASCHILE A - NORME SPECIFICHE ATTIVITA Calcio11- art.1: CAMPIONATO 2013-2014 Le data di svolgimento del campionato provinciale calcio Maschile a 11: - Inizio

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE COSENZA

COMITATO PROVINCIALE COSENZA COMITATO PROVINCIALE COSENZA 02 gennaio 2016 1 MOVIMENTO SPORTIVO POPOLARE ITALIA Comitato Provinciale Cosenza Lega Calcio Cosenza 1^ Traversa Kennedy, 4 87037 RENDE (CS) Tel. e fax 0984 446750 e-mail:

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11 Piazza Toscanini 13, 41053 Pozza di Maranello (MO) 0536/948012 Web: www.acpozza.com e-mail: settoregiovanileacpozza@gmail.com L' A.C. POZZA 1982 organizza: Il Tornei di calcio a 11 SAMITALIA Il Tornei

Dettagli

Si allega al presente comunicato: - il quadro riepilogativo delle attività ufficiali della stagione sportiva 2015/2016 (allegato n.

Si allega al presente comunicato: - il quadro riepilogativo delle attività ufficiali della stagione sportiva 2015/2016 (allegato n. 1.2 Scuole di Calcio Le Scuole di Calcio e di Calcio a 5, vengono riconosciute dalla F.I.G.C. che ne cura il controllo e il coordinamento per il tramite del Settore Giovanile e Scolastico sulla base dei

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7

REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 REGOLAMENTO GENERALE CAMPIONATI SUPERLEAGUE CALCIO A 5 E CALCIO A 7 1. ISCRIZIONE AI CAMPIONATI E QUOTA DI CAMPO L iscrizione ad ogni campionato è gratuita. Le squadre che si iscrivono ad ogni singola

Dettagli

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5

REGOLAMENTO. Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 REGOLAMENTO LIMITAZIONI campionati SERIE A Sono ammessi in campo e in distinta gara 2 giocatori tesserati di cui uno non oltre la 1 categoria calcio a 11 o C2 calcio a 5 Sono considerati di pari livello

Dettagli

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI

REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI REGOLAMENTO 39 EDIZIONE CAMPIONATO PROVINCIALE A SQUADRE SERIE A ANNO 2015 / 2016 ART. 1: COMPOSIZIONE SQUADRE, QUOTA ISCRIZIONE, PREMI, RIMBORSI Per l organizzazione e lo svolgimento dei Campionati a

Dettagli

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

QUOTE DI PARTECIPAZIONE Piazzale Veterani dello Sport, 4 48022 Lugo (Ravenna) tel. 0545-26924 fax 0545-35665 www.uispbassaromagna.it lugo@uisp.it STRUTTURA CAMPIONATO Il campionato di Calcio a 5 2012-2013 è aperto a tutte le

Dettagli

Biancoverde, Senza Fiato, Virgin Cup e Isolotto Cup

Biancoverde, Senza Fiato, Virgin Cup e Isolotto Cup Centro Sportivo Educativo Nazionale Comitato Provinciale di Firenze Viale Europa 95 50126 Firenze Tel. 055.61.34.48 Fax 055.60.20.21 aggiornamento al 02/06/2014 ANALITICO CALCIO A 5 MASCHILE TORNEI CSEN

Dettagli

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014

REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 REGOLAMENTO FIVE LEAGUE 2013/2014 Alla tredicesima edizione del campionato amatoriale di calcio a 5 partecipano 40 squadre che vengono suddivise per sorteggio in 4 gironi da 10 squadre che daranno vita

Dettagli

Comunicato Ufficiale N.64

Comunicato Ufficiale N.64 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale N.64 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

TORNEO REGIONALE GIOVANI CALCIATRICI GIOVANISSIME 7 CONTRO 7 STAGIONE SPORTIVA 2011-2012

TORNEO REGIONALE GIOVANI CALCIATRICI GIOVANISSIME 7 CONTRO 7 STAGIONE SPORTIVA 2011-2012 TORNEO REGIONALE GIOVANI CALCIATRICI GIOVANISSIME 7 CONTRO 7 STAGIONE SPORTIVA 2011-2012 REGOLAMENTO ART. 1 - TITOLO Il Comitato Regionale FIGC-LND del Friuli Venezia Giulia, d intesa con il Settore Giovanile

Dettagli

NORME DI PARTECIPAZIONE ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI DI CALCIO, CALCIO A 7/8 E CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016

NORME DI PARTECIPAZIONE ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI DI CALCIO, CALCIO A 7/8 E CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016 NORME DI PARTECIPAZIONE ALLE MANIFESTAZIONI UFFICIALI DI CALCIO, CALCIO A 7/8 E CALCIO A 5 STAGIONE 2015/2016 Art. 1 Partecipazione degli atleti tesserati con la F.I.G.C. (Federazione Italiana Gioco Calcio)

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico \ Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna 2011-12

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico \ Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna 2011-12 Allegato F FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico \ Lega Nazionale Dilettanti Emilia Romagna 2011-12 Regolamenti per Tornei a carattere Regionale e Provinciale Attività di Base

Dettagli

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI

LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA. Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI LEGA CALCIO UISP FORLI -CESENA 6 CAMPIONATO PROVINCIALE 6 COPPA UISPFC di CALCIO a 11 Categorie: ECCELLENZA e DILETTANTI Norme di Partecipazione e Deroghe al Regolamento Nazionale di Calcio a 11 Stagione

Dettagli

a cura della FIGC - Settore Giovanile e Scolastico

a cura della FIGC - Settore Giovanile e Scolastico Criteri di ammissione ai Campionati Regionali 1/16 I Comitati Regionali dovranno pubblicare sui Comunicati Ufficiali la composizione degli organici (numero dei gironi e numero squadre ammesse) ed i meccanismi

Dettagli

CALCIO A SETTE Art. 1 - Regolamento tecnico di gioco. Art. 2 - Categorie di età e tempi di gioco. Art. 3 - Tempo di attesa

CALCIO A SETTE Art. 1 - Regolamento tecnico di gioco. Art. 2 - Categorie di età e tempi di gioco. Art. 3 - Tempo di attesa CALCIO A SETTE Art. 1 - Regolamento tecnico di gioco 1 Le norme tecniche per il calcio a 7 della presente sezione integrano le Norme per l'attività Sportiva. 2 Per lo svolgimento del calcio a 7 nel CSI

Dettagli

5 MEMORIAL Dario Riva - REGOLAMENTO

5 MEMORIAL Dario Riva - REGOLAMENTO 5 MEMORIAL Dario Riva - REGOLAMENTO ARTICOLO 1 (NORME GENERALI) 1. L ASD ORATORIO OGGIONO, in collaborazione con il CSI di Lecco e con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Lecco e

Dettagli

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo.

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo. 2) ATTIVITÀ GIOVANILE AGONISTICA L attività giovanile è ad indirizzo competitivo e si configura principalmente attraverso i risultati delle gare ed il comportamento disciplinare in campo e fuori di Atleti,

Dettagli

REGOLAMENTO IV TROFEO DELLA BIRRA Regolamento disciplinare e regolamento sportivo

REGOLAMENTO IV TROFEO DELLA BIRRA Regolamento disciplinare e regolamento sportivo REGOLAMENTO IV TROFEO DELLA BIRRA Regolamento disciplinare e regolamento sportivo Organizzato dal Club Magellano Art 1 E norma il rispetto di ciascun articolo del presente regolamento; esso dovrà essere

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 1 DEL 2 OTTOBRE 2015

COMUNICATO UFFICIALE N. 1 DEL 2 OTTOBRE 2015 COMUNICATO UFFICIALE N. 1 DEL 2 OTTOBRE 2015 A. NORME GENERALI 1. Nuova edizione di Sport in Regola E pubblicata sul sito della Presidenza nazionale www.csi-net.it nell area Attività sportiva la nuova

Dettagli

Stagione Sportiva 2013/2014 TEST TECNICI

Stagione Sportiva 2013/2014 TEST TECNICI TEST TECNICI PRECAMPIONATO SEZIONI 016_1314 TEST INTERATTIVI TECNICI ED ASSOCIATIVI 016_1314 Fra pochi momenti il via per l esecuzione del test Su calcio di rinvio, il pallone calciato con poca forza si

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 5 C5 del 02/08/2012

Comunicato Ufficiale N 5 C5 del 02/08/2012 - CRL 5 C5/1 - Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE LAZIO Via Tiburtina, 1072-00156 ROMA Tel.: 06 416031 (centralino) - Fax 06 41217815 Indirizzo Internet: www.lnd.it

Dettagli

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo

I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5. Mario Del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia I Torneo interdipartimentale di CALCIO A 5 Mario Del Sordo IL CUS FOGGIA IN COLLABORAZIONE CON L'ASSOCIAZIONE STUDENTESCA AREA NUOVA ORGANIZZA IL PRIMO

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7

REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7 REGOLAMENTO COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 - CALCIO A 7 STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 ART. 1 - FORMULA DEL CAMPIONATO Calcio a 5 Il campionato prevede gironi all italiana di Serie A2 composti da un massimo di

Dettagli

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE

CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE CALCIO A 7 NORME DI PARTECIPAZIONE Il Comitato Provinciale della Lega Calcio UISP di Modena, indice ed organizza per la stagione sportiva 2014/2015, l attività di Campionato per le seguenti categorie con

Dettagli

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI

Baruccana Volley. ART. 1 - SEDE DEL TORNEO e ORARIO DEGLI INCONTRI 1 Importanti novità! In questa edizione abbiamo introdotto la distinzione delle squadre iscritte in due categorie: Open e Amatori. I dettagli di ogni categoria li trovate nell articolo 5/A e 5/B. Ogni

Dettagli

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Comitato Provinciale di Lecco c/o CONI CASA DELLO SPORT Via allo Zucco 6-23900 Lecco tel 0341/251587 - fax 0341/258436 e-mail: lecco@federvolley.it sito internet: www.lecco.federvolley.it

Dettagli

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere

Alla conclusione del torneo saranno assegnati i seguenti premi: persone Miglior Giocatore, Miglior Portiere e Capocannoniere La ROMA NORD CHAMPIONSHIP organizza la SERIE A, torneo di calcio a 5 infrasettimanale e serale; il torneo, che si svolgerà tutti gli anni, vuole caratterizzarsi per il livello tecnico e la serietà di tutti

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 037

Comunicato Ufficiale N. 037 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 037 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 066

Comunicato Ufficiale N. 066 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 066 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO

I GIOCATORI SPROVVISTI DI UNO DEI DOCUMENTI SOPRA INDICATI NON POTRA' IN ALCUN CASO PRENDERE PARTE ALLE GARE DI CAMPIONATO 1) ISCRIZIONE SQUADRE E LISTA GIOCATORI 2) CAUZIONE, QUOTE DI PARTECIPAZIONE E DI PARTITE 3) PERIODO DI SVOLGIMENTO, NUMERO SQUADRE E GIRONI 4) MODALITA' DI SVOLGIMENTO TORNEO 5) MODALITA' DI SVOLGIMENTO

Dettagli

NORME DI RIFERIMENTO PER L ATTIVITA DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA E PER L ATTIVITA PROMOZIONALE

NORME DI RIFERIMENTO PER L ATTIVITA DEI CAMPIONATI DI CATEGORIA E PER L ATTIVITA PROMOZIONALE CATEGORIE: PRIMI CALCI A 6 NATI 2008-2009 PICCOLI AMICI A 6 NATI 2006-2007 PULCINI A 6 NATI 2004-2005 ESORDIENTI A 7 NATI 2002-2003 ESORDIENTI A 11 NATI 2002-2003 GIOVANISSIMI A 11 NATI 2000-2001 ALLIEVI

Dettagli

NUOVO PRONTUARIO DELLE TASSE ED AMMENDE FEDERALI PER L ANNO SPORTIVO 2016 AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE TESSERAMENTO

NUOVO PRONTUARIO DELLE TASSE ED AMMENDE FEDERALI PER L ANNO SPORTIVO 2016 AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE TESSERAMENTO NUOVO PRONTUARIO DELLE TASSE ED AMMENDE FEDERALI PER L ANNO SPORTIVO 2016 AFFILIAZIONE RIAFFILIAZIONE TESSERAMENTO SOCIETA SPORTIVE Prima Affiliazione 100,00 Riaffiliazione (periodo di validità 1-31 dicembre

Dettagli

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo

2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia 2 Torneo Universitario di CALCIO A 5 Memorial Mario del Sordo IL CUS FOGGIA ORGANIZZA IL PRIMO TORNEO DI CALCIO A 5 PER TUTTI I DIPARTIMENTI DELL UNIVERSITA

Dettagli

REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5

REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5 REGOLE PARTICOLARI DEL CALCIO A 5 NUMERO DEI CALCIATORI Una gara non può essere iniziata o proseguita nel caso in cui una squadra si trovi ad avere meno di 3 calciatori partecipanti al gioco. SOSTITUZIONI

Dettagli

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014

Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 Regolamento Campionato Serie A 2013-2014 ART. 1 TESSERAMENTO 1. Ogni squadra al momento dell iscrizione dovrà indicare un Referente, che potrà essere anche un partecipante al Torneo, il quale curerà i

Dettagli

11^ campionato amatoriale calcio a 5 STAGIONE 2013/2014

11^ campionato amatoriale calcio a 5 STAGIONE 2013/2014 REGOLAMENTO CAMPIONATO AMATORIALE ART. 1 COMPOSIZIONE DEL CAMPIONATO E TRASFERIMENTI Il Campionato Amatoriale è a carattere ricreativo e destinato ai soli soci dell A.S.D. ARCADIA Termoli Calcio a 5,è

Dettagli

COMITATO TERRITORIALE BASSA ROMAGNA

COMITATO TERRITORIALE BASSA ROMAGNA COMITATO TERRITORIALE BASSA ROMAGNA Piazzale Veterani dello Sport n. 4 48022 Lugo (Ravenna) Tel. 0545-26924 0545-030353 0545-030363 Fax 0545-35665 www.uisp.it/bassaromagna lugo@uisp.it STRUTTURA CAMPIONATO

Dettagli

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO

7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO 7 TORNEO DI CALCIO A 5 REGOLAMENTO ART.1 Il CRAL UNINA DELLA CONOSCENZA dell Università di Napoli Federico II indice ed organizza, con la collaborazione tecnica dell AICS C.P. Napoli, il Torneo Amatoriale

Dettagli

46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014

46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014 CONI FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA COMITATO ABRUZZO 46 C.I.S. SERIE PROMOZIONE ABRUZZO REGOLAMENTO GENERALE ATTUATIVO 2014 DECLARATORIA La serie Promozione del Campionato Italiano a Squadre si svolge

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Siracusa 5-8 maggio 2011.

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Siracusa 5-8 maggio 2011. Roma, 11.02.2011 Prot.n.187 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Siracusa 5-8 maggio 2011.

Dettagli

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE

TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE TORNEO NAZIONALE DI CALCIO A SETTE GIOCATORI PER DONATORI DI SANGUE FONZASO (BL) 28-29 giugno 2008 REGOLAMENTO 1. NORME GENERALI QUALI ASSOCIAZIONI POSSONO P PARTECIPARE: Al torneo possono partecipare

Dettagli

Festa del Mare 2013. Bellaria Igea M. 18/19 Maggio Fondazione VERDEBLU Via Panzini - Bellaria Igea M. (Tel. 0541/346808 - (E-mail info@verdeblu.

Festa del Mare 2013. Bellaria Igea M. 18/19 Maggio Fondazione VERDEBLU Via Panzini - Bellaria Igea M. (Tel. 0541/346808 - (E-mail info@verdeblu. 1 Tel. 0522.511482-fax: 0522.511583 e-mail: info@csi-emiliaromagna.it Festa del Mare 2013 Finali Regionali Calcio a 11 - Basket Under 14 Allievi - Juniores Bellaria Igea M. 18/19 Maggio Fondazione VERDEBLU

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11

REGOLAMENTO TORNEI ESTIVI DI CALCIO a 7 a 11 Piazza Toscanini 13, 41053 Pozza di Maranello (MO) 0536/948012 Web: www.acpozza.com e-mail: settoregiovanileacpozza@gmail.com L' A.C. POZZA 1982 organizza: Il Tornei di calcio a 11 SAMITALIA Il Tornei

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016

Stagione Sportiva 2015/2016 CAMPIONATO AMATORIALE NOTTURNO PROVINCIALE A 11 GIOCATORI OVER 40 NORME DI PARTECIPAZIONE - Regolamento ART. 1 - La Lega Calcio dell U.I.S.P. di Bergamo organizza, in collaborazione con la Associazione

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO

REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO REGOLAMENTO UFFICIALE - RIONI IN GIOCO 1. Il Torneo dei Rioni è una manifestazione sportiva nella quale si affrontano gli otto Rioni di Romagnano Sesia, denominati: La Barca, Villa Caccia, L Incastron,

Dettagli

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento -

quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - PARAGRAFO 1: PARTECIPANTI quarta edizione 2015 Memorial Massimo Armellini - regolamento - Il Torneo di calcio a 8 GAMING CUP è un Torneo riservato alle Società Operatrici di scommesse Eurobet, Paddy Power,

Dettagli

Regolamento Ufficiale

Regolamento Ufficiale TORNEO DELLE PARROCCHIE SAN GIOVANNI PAOLO II CALCIO A 5 VI^ EDIZIONE - 2015 Regolamento Ufficiale Il Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile del Vicariato di Roma, in collaborazione con l Unione

Dettagli

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Trapani 23-26 maggio 2013.

Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio a 7 Trapani 23-26 maggio 2013. Roma, 01.03.2013 Prot.n. 217 Ai Presidenti dei Comitati Regionali AICS dei Comitati Provinciali AICS ------------------- Loro Sedi Oggetto: Richiesta squadre vincenti per Campionato Nazionale di Calcio

Dettagli