Moimacco. Notiziario di. giugno n. 12

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Moimacco. Notiziario di. giugno 2013 - n. 12"

Transcript

1 giugno n. 12 progetto grafico: SE Servizi Editoriali srl - stampa: Tipografia Moro - Tolmezzo (UD) Notiziario di Moimacco IN QUESTO NUMERO Ambiente Lavori pubblici e urbanistica Sport, innovazione, protezione civile Cultura, istruzione e politiche sociali

2 2 3 Egregi Concittadini, attraverso questo notiziario vorrei riprendere il contatto diretto con Voi da dove ci eravamo lasciati l anno scorso, e cioè dal periodo di crisi che continua ad attanagliare il mondo del lavoro e adesso, ancora di più, le pubbliche amministrazioni. Siamo stati chiamati a scegliere chi doveva rappresentarci per ottenere soluzioni rapide e concrete, per poter dare uno sviluppo al nostro Belpaese in termini di lavoro, giustizia, servizi sociali e, non ultimo, per garantire una giusta ed equa dignità a tutte le persone, sperando di non subire ulteriori prelievi dalle tasche degli italiani. Nell ultimo anno è stata aumentata la pressione fiscale (basti pensare all IMU) e contemporaneamente sono diminuiti gli stanziamenti a favore degli enti locali, con conseguenti inevitabili tagli dei servizi. Ancora più incomprensibile e avvilente è stata la trasformazione della figura del Sindaco e delle Amministrazioni Comunali, che sono passati da un ruolo di pianificazione del territorio a un mero ruolo di riscossori di tasse, costretti a trasferire consistenti somme di denaro all Amministrazione Centrale romana per ripianare buchi e debiti di Ministeri ed Enti lontani da noi, in termini di distanza e di utilità amministrativa. Il nostro compito in questo momento è quello di continuare con la linea impostata negli anni passati, e cioè quella di garantire alla comunità opere ed investimenti atti a migliorare la vivibilità del territorio sul quale viviamo, lavoriamo e pianifichiamo il futuro. Operativamente non sarà facile; toccherà rivedere le impostazioni di bilancio, in vista anche all applicazione della legge statale denominata Patto di Stabilità che ci imporrà di trovare nuove entrate e di dover, in alcuni casi, rivedere e rimodulare l erogazione dei servizi. Nel frattempo alcune opere sono state messe in cantiere, come il progetto INTERREG Italia-Slovenia, svolto in collaborazione col Comune di Tolmino, che consentirà la costruzione di una condotta fognaria in via Pozzatis che alleggerirà il carico sulla linea esistente, oramai datata. E stato approvato un progetto Foto di copertina: Tiziano Causero Il Saluto del Sindaco QUI EDIZIONI edizione locale di Moimacco - giugno 2013, periodicità: semestrale proprietario/editore: SE Servizi Editoriali srl Indirizzo della redazione: Via Roma, Tricesimo (UD) Tel Fax Direttore responsabile: Silvano Bertossi - tiratura: 800 copie preliminare per la costruzione dell ecopiazzola in via Chiarandis; è in corso la progettazione la pista ciclabile che collegherà il cimitero con il Centro Civico Comunale e la frazione di Bottenicco. Per quanto riguarda i servizi abbiamo continuato l intensa attività con l Ambito Socio-Assistenziale del Cividalese; collaborato con l Istituto Comprensivo e l Associazione Genitori per offrire ed ampliare ulteriori servizi per la scuola; continuato il sodalizio con la molteplici Associazioni che animano con la loro attività il nostro paese; sottoscritto la convenzione con i Comuni di Premariacco e Buttrio per la gestione unitaria di tutti i servizi comunali. Quest ultima convenzione ci consentirà consistenti risparmi nell immediato futuro nonché un miglioramento dell efficienza dei servizi erogati alla comunità. Di seguito avrete la possibilità di leggere nel dettaglio tutte le attività svolte dall Amministrazione Comunale, dai Gruppi Consigliari e da tutte la Associazioni. Il mio impegno e quello delle persone chiamate a rappresentarvi sarà sempre al massimo livello per poter garantirvi, nel limite delle nostre possibilità e competenze, un futuro migliore. Cordiali saluti. IL SINDACO p.i. Sicco Manolo finito di stampare: Giugno 2013 Registr. Trib. di Udine n. 9/2001 del Nessuna parte della pubblicazione è riproducibile senza il consenso dell Editore Ambiente a cura del vice sindaco e assessore Luca Railz Il consiglio comunale di Moimacco in visita all'acciaieria cividalese Grazie alla disponibilità della proprietà, gli amministratori moimacchesi hanno avuto occasione di valutare tutti gli investimenti attuati al fine di contemplare una serie di opere di bonifica necessarie ai fini del conseguimento dell'a.i.a (Autorizzazione integrata ambientale). Il tour ha consentito all'amministrazione di valutare i risultati degli investimenti, attuati per ridurre l'impatto ambientale. Nella riorganizzazione dello stabilimento, sono stati adottati sistemi filtranti di ultima generazione sia al forno fusorio che all'impianto di sterratura, consentendo un abbattimento delle emissioni che devono rispettare le normative Europee. Sono stati divisi per settori gli investimenti che autorizzati dal Poiana, consentiranno l'allacciamento alla rete fognaria con nuovi scarichi idrici, progettati e dimensionati in modo tale che le acque piovane vengano prima trattate nelle vasche di sedimentazione. è stata modificata la viabilità interna e tutta la logistica dei materiali da smaltimento, organizzando il loro parcheggio temporaneo negli appositi container, posti su pavimentazione cementata. La dirigenza ha reso noto, che i tecnici ARPA in occasione dei loro sopralluoghi, non hanno riscontrato irregolarità di gestione e che nel mese di agosto 2012 è stato rilasciato il nuovo decreto autorizzativo A.I.A. L amministrazione, per altro, continuerà a prestare massima attenzione al tema dell'inquinamento dell'aria. L'enorme montagna di scorie è solo un ricordo!! Monitoraggio ambientale Sempre nel 2012 l'amministrazione ha stanziato un fondo di bilancio per un nuovo monitoraggio ambientale, che garantisca l'esatto indice di concentrazioni delle polveri sottili, denominate PM 10. Da qualche mese l'arpa ha posizionato una stazione di rilevamento in prossimità del plesso scolastico. Attualmente tale monitoraggio è ancora in corso e il periodo rientra nella fascia temporale che l'agenzia regionale per la protezione dell'ambiente ha giudicato la più indicata per verificare il tasso di agenti inquinanti nell'aria, all'interno del paese. Il costo di tale iniziativa è di 2850 euro, spesa interamente sostenuta dal Comune. Dopo una attenta indagine, spiace constatare che non vi siano contributi da Provincia e Regione a sostegno dei piccoli Comuni (come il nostro ) che promuovono importanti azioni di tutela della salute. Purtroppo, il patto di stabilità fa presagire tempi molto duri per gli enti locali, che avranno estrema difficoltà a trovare risorse per investimenti importanti come questo. Con un lieve ritardo dal crono programma ( che fissava il termine dell operazione al dicembre 2012 ) l azienda ha concluso le attività di smaltimento delle scorie accumulate a ridosso dello stabilimento. Sono state eliminate ben più delle tonnellate stimate all avvio delle attività. Inoltre nel mese di aprile è stato comunicato dall azienda, che sta procedendo regolarmente pure l autocontrollo delle emissioni in atmosfera e degli scarichi idrici. Tutti gli accertamenti eseguiti evidenziano il rispetto dei limiti fissati dal decreto di autorizzazione integrata ambientale. Nel 2012 hanno conseguito pure la certificazione ISO per il sistema di gestione ambientale. Rimangono adesso da ultimare gli interventi dei rimanenti due lotti sulla viabilità e rete fognaria, che partiranno nei prossimi mesi. A breve è in calendario una visita ispettiva dell ARPA FVG, che attuerà i controlli previsti dall AIA 2013.

3 4 Ecologia Associazioni e politiche giovanili In tema di rifiuti e di gestione ambientale, Moimacco si conferma tra i più virtuosi della provincia di Udine. Per il 2012 la raccolta differenziata si attesta al 74%, percentuale leggermente inferiore all anno precedente che si attestava al 75%. Questi numeri, confermano dunque la bontà della scelta della raccolta differenziata porta a porta, che grazie alla sensibilità dei cittadini ha ottenuto da subito percentuali di riciclo molto elevati. Sempre nel 2012 abbiamo organizzato nella sala consigliare un incontro con i tecnici della società A&T 2000 sul tema dello smaltimento dell amianto. L adesione dei cittadini è stata molto alta e molti hanno richiesto preventivi gratuiti per poter eliminare questo pericoloso materiale molto usato in passato. Concludendo, vorrei fare una critica al sistema della Tares che sostituirà l attuale Tarsu, introdotta dal governo nazionale; anche in questa occasione, dopo tutti i sacrifici per la differenziazione dei rifiuti, lo Stato invece di premiare i comuni virtuosi (come il nostro ), introduce un notevole aumento dell imposta e incarica i comuni di svolgere lo sgradito compito di meri esattori. Moimacco e Bottenicco, sono una realtà molto piccola e la superficie quadrata abitativa risulta molto raggruppata e omogenea. I comuni con molte frazioni, avendo un territorio molto grande, sono costretti ad investire molte risorse per originare aggregazione e socialità, considerate il vero motore e patrimonio di una comunità. Nel nostro caso le associazioni tra cui quella giovanile, stanno svolgendo un operatività straordinaria a vantaggio di tutta la collettività. Da molte associazioni Moimacchesi derivano da sempre molti amministratori e solo nell'ultima legislatura si è visto l'ingresso di nuovi quattro consiglieri. Per quanto riguarda le politiche giovanili, nell'anno 2012 è stato contribuito un sostegno economico all'associazione giovanile per le loro attività, abbiamo poi erogato sei borse lavoro giovani, per un importo complessivo superiore ai 5000 euro, in parte coperti da un contributo provinciale di 1000 euro. Nel 2012 è cambiato il Presidente dell associazione giovanile e dell ASD calcio, con l entrata in campo di Battigelli Silvia che guiderà il gruppo giovanile e Fantini Sandro l associazione calcistica. A marzo 2013 anche l AFDS era a scadenza delle cariche, e ha visto la elezione di Raffaele Vicenzutti come nuovo Presidente. Un ringraziamento dovuto a Dino Tosolini che per molti anni da Presidente ha contribuito con impegno e dedizione a far crescere l associazione dei donatori di sangue del nostro paese. Ogni associazione ha uno spazio dedicato in questo giornalino per descrivere le proprie attività svolte durante l'anno. Programma politiche giovanili per l'anno 2013 Due progetti consentiranno l'attivazione di internet wi-fi gratuito: il primo progetto porterà la ricezione in piazza del Comune, il secondo progetto si divide in due zone: in piazza Divisione Julia adiacente alla sede del gruppo giovanile (in questo caso l'intento è di fare avere la ricezione gratuita all'interno della sede del gruppo giovani ) e nei pressi dell'area della chiesetta di San Giovanni. Vista l'importanza che rivestono le associazioni tra cui quella giovanile, continueremo a sostenere per quanto possibile le loro attività con un contributo. Ripresenteremo domanda di contributo per riproporre le borse lavoro giovani da attuarsi nel periodo estivo. Cercheremo di usufruire della convenzione con il comune di Buttrio e Premariacco per collaborare su tematiche di politiche giovanili promosse dalla Provincia. Per esempio nel 2011 non abbiamo aderito alla carta giovani per mancanza di personale che gestisse la parte burocratica. Una volta che la convenzione sarà a regime si potrà intraprendere progetti comuni seguiti da personale addetto che si organizzerà per tutte e tre le amministrazioni. Colgo l'occasione per salutare e ricordo che chi desidera incontrarmi, mi può trovare in comune il lunedì dalle17:30 alle 18:30. Lavori Pubblici ed Urbanistica a cura dell assessore Franco Giordani In fase di ridefinizione delle deleghe assegnate ai componenti della Giunta Comunale, il Sindaco Manolo Sicco mi ha affidato il compito di gestire i Lavori Pubblici, le infrastrutture strategiche, lo Sport e gli impianti sportivi. Ringrazio Manolo per la fiducia accordatami, e nel contempo ringrazio anche il collega Denis Guizzo, dal quale ho ereditato l assessorato allo Sport, per la preziosa attività svolta assieme in questi anni. Naturalmente colgo l occasione per augurare al neo assessore Sandro Filipig un buon lavoro; sono certo che saprà dimostrare la sua competenza e la sua bravura nel campo dell edilizia privata e dell urbanistica. Cercherò di affrontare i problemi che si presenteranno, come La scure del Patto di Stabilità sempre ho fatto, assumendomi la responsabilità di operare le scelte necessarie per andare avanti. La nostra Regione, e di conseguenza il nostro piccolo Comune, purtroppo sono stati travolti dalla grande crisi economica internazionale e quindi, oggi più che mai, è necessario evitare inutili dispersioni di energie e concentrarsi sugli obiettivi da raggiungere. Il cosiddetto Patto di Stabilità è una vera e propria sciagura che è stata calata dall alto colpendo anche i piccoli comuni come Moimacco. Per farla breve, questo strumento adottato per ridurre l enorme debito pubblico accumulato dall Italia - fissa un tetto massimo di spesa, non superabile, a carico dei Comuni, impedendo, di fatto, la realizzazione di opere e interventi già finanziati. Insomma è come avere il portafoglio pieno ma imprigionato in una tasca cucita. Una cosa è certa: se lo Stato non provvederà a modificare i contenuti di questo patto i Comuni non potranno spendere i soldi già disponibili e le Imprese non potranno realizzare gli interventi programmati. Nel nostro piccolo, stiamo facendo il possibile per sbloccare questa incredibile situazione. Abbiamo scritto alla Regione e abbiamo appoggiato tutte le iniziative portate avanti da altri enti locali e dall ANCI. Speriamo che presto questo assurdo blocco possa essere rimosso, dando ossigeno al settore dell edilizia, che in questo momento desta gravissime preoccupazioni dal punto di vista occupazionale. Al momento di scrivere questo articolo, purtroppo non sono ancora pervenute notizie rassicuranti, e pertanto il rischio di non riuscire a realizzare il nostro programma delle opere pubbliche è molto elevato. Il programma delle Opere Pubbliche Nonostante il negativo contesto in cui stiamo operando, abbiamo predisposto un consistente Programma di opere pubbliche e intendiamo realizzarlo nel più breve tempo possibile, per quanto ci sarà consentito dalla Regione e dallo Stato. > È in fase di ultimazione la Casa dell Acqua, totalmente finanziata dall Acquedotto Poiana Spa. Ci sono stati diversi problemi sia tecnici che burocratici che hanno ritardato l ultimazione dell intervento, ma speriamo di poter inaugurare l opera al più presto. > Abbiamo stanziato la somma di euro per eseguire opere di prevenzione incendi nel plesso della scuola elementare. La sicurezza e il miglioramento funzionale degli edifici scolastici resta sempre una priorità assoluta per la nostra Amministrazione. > Pare difficile, invece, provvedere al rifacimento della copertura del vano ingresso della sala polifunzionale di Bottenicco: i euro necessari per l esecuzione dell opera non sono stati reperiti in quanto l asta per la vendita di terreni agricoli in località Bàs de Oliva, che in previsione avrebbe dovuto fruttare un incameramento di circa euro nelle casse comunali, purtroppo è andata deserta. > Realizzazione condotta fognaria in località Pozzatis: abbiamo ottenuto assie- 5

4 6 me al Comune di Tolmino un finanziamento per realizzare un nuovo tratto di rete fognaria nell ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia Slovenia L opera, progettata dall Acquedotto Poiana Spa prevede una spesa complessiva di euro, in gran parte finanziata dall Unione Europea. La nuova condotta sarà realizzata su via Pozzatis fino all alveo del fiume Ellero e consentirà un miglioramento delle prestazioni della rete del capoluogo, superando le criticità più volte riscontrate in alcuni punti, soprattutto in via Roma e via Ziracco. La variante urbanistica n. 22, collegata al progetto preliminare è stata approvata dal Consiglio Comunale il 27 febbraio > Piazzola ecologica: Nel corso del 2012 l arch. Fornaciari ha predisposto un progetto di massima per il riutilizzo della piazzola ecologica adiacente al magazzino comunale. Dopo una serie di incontri ed approfondimenti tecnici con la Società A&T 2000 abbiamo approvato un progetto preliminare che prevede la riattivazione della struttura, per un costo complessivo pari ad euro euro. La realizzazione dell opera consentirebbe il conferimento di tutte le tipologie (legno, metallo, rifiuti ingombranti, inerti, verde, rifiuti pericolosi, RAEE, vetro, plastica e lattine, plastica dura) ponendo fine al disagio causato dall impossibilità di utilizzare la piazzola esistente a seguito delle restrittive (e, a nostro avviso, eccessive) disposizioni in materia emanate a livello nazionale qualche anno fa. Speriamo di poter al più presto reperire i fondi necessari per attuare il progetto, da noi ritenuto prioritario, che comporterebbe un grande miglioramento del servizio attualmente erogato. > Potenziamento della sede della Protezione Civile: abbiamo ricevuto un contributo regionale di euro per potenziare la sede della Protezione Civile. Decideremo assieme ai responsabili della squadra locale come impiegare le risorse. La somma, stanziata con decreto dell assessore regionale alla Protezione Civile del 6 dicembre 2012, potrebbe essere impiegata per realizzare una struttura - magazzino per il ricovero dei mezzi in dotazione. Al momento non è ancora stata avviata l attività progettuale. > Pista ciclabile via Chiarandis - Via Butinjus: nell ambito di un progetto dell ASTER relativo a interventi complementari > Acquisto e urbanizzazione percorso pedonale via Roma: è nostra intenzione acquisire un tratto pedonale di proprietà privata che collega via Roma e l area verde della lottizzazione di via Mommejus. I proprietari hanno espresso la volontà di cedere l area a titolo gratuito, e quindi le spese da affrontare sono quelle notarili e catastali. È comunque nostra intenzione provvedere, contestualmente all acquisto del passaggio pedonale, alla sua illuminazione. Nel frattempo abbiamo provveduto a modificare la previsione di Piano Regolatore, adeguandola a questo progetto, che consentirebbe ai cittadini una migliore fruizione di uno spazio verde molto ampio in un contesto di piena sicurezza. > Marciapiedi, arredo urbano e Area donata dalla Fondazione De Claricini: da alcuni anni la realizzazione di alcuni marciapiedi, in particolare, quello di via dell Ancona, purtroppo è stata fermata da ostacoli ed imprevisti di carattere economico, non ultimo quello dei maggiori oneri a nostro carico per ottenere la copertura finanziaria di alcune opere già avviate. In assenza di alcuna forma di contributo da parte degli enti superiori probabilmente queste opere resteranno ancora in una inevitabile lista d attesa. Tra gli altri marciapiedi inclusi in questa lista ricordiamo via Malina, via del Tei, via San Giovanni e via Boiani. > Area donata dalla Fondazione De Claricini: Tra le opere da realizzare è incluso anche l avvio degli interventi per urbanizzare l area donata al Comune dalla Fondazione De Claricini; il Gruppo consiliare di maggioranza Tradizione e Innovazione intende organizzare uno o più incontri al fine di valutare assieme alla cittadinanza le possibili soluzioni adottabili per l utilizzo del terreno. Provvederemo a dare la più ampia informazione sulle attività in programma nell anno in corso. L aumento di traffico in via Cividale Aseguito delle modifiche dell assetto viario apportate nell ambito della nuova area commerciale - direzionale di Cividale e dei relativi edifici (Coop e Banca di Cividale), il volume di traffico gravitante lungo via Perusini in direzione di Moimacco ha subito un consistente incremento, provocando ricadute negative nel nostro territorio. Alla luce di queste mutate condizioni, il Sindaco Manolo Sicco ha chiesto al Sindaco di Cividale, con una nota ufficiale datata 21 febbraio 2013, di fissare un incontro per valutare le possibili soluzioni da adottare al fine di collegare la citata via Perusini con la Strada Statale n. 54, mediante un nuovo tracciato viario. Come già anticipato in alcune occasioni, noi riteniamo percorribile l ipotesi già sottoposta all attenzione dell ANAS che prevede la costruzione di una rotatoria in corrispondenza dell ingresso alla frazione di Bottenicco (incrocio di estrema pericolosità) e la realizzazione di una nuova strada di congiunzione con la Statale mediante un sottopasso. Stiamo anche valutando l opportunità di adottare un provvedimento di limitazione del passaggio di mezzi lungo via Cividale imponendo un divieto di circolazione ai mezzi pesanti, consentendo a questi ultimi solo il transito per operazioni di carico scarico delle merci a favore delle aziende insediate nella zona industriale. 7 delle ciclovie regionali è prevista la realizzazione di una nuova pista ciclabile che congiungerà il magazzino comunale e l abitato di Bottenicco lungo le vie Chiarandis e Butinjus; in questo modo il cimitero comunale sarà raggiungibile agevolmente in bicicletta sia dal capoluogo che dalla frazione di Bottenicco. Il costo totale dell opera, di circa euro sarà coperto per il 42 % da un a contributo dell ASTER derivante da un economia di spesa; pertanto la quota a carico del Comune, comprensiva di spese tecniche, IVA, espropri e spostamento di pubblici servizi, è di circa ,00 euro. L incontro con gli amministratori di Cividale si è tenuto presso l ufficio del Sindaco Balloch in data 15 maggio. Per il nostro Comune erano presenti il Sindaco Manolo Sicco, il Vicesindaco Luca Railz e l assessore ai Lavori Pubblici Franco Giordani. Esiste già una bozza di accordo di programma per la realizzazione della nuova arteria stradale, che prevede una spesa di 3 milioni di euro da parte dell ANAS e di 1,5 milioni di euro da parte della Regione. È stato concordato che a breve sarà organizzato un incontro con il Presidente della Regione Serracchiani al fine di sottoscrivere al più presto l accordo che potrebbe consentire l ultimazione dell intervento nel giro di circa 2 3 anni. Nel frattempo la Giunta di Cividale ha garantito che saranno migliorate le condizioni di fluidità del traffico verso la vecchia Strada Statale con modifiche alla cartellonistica (gli automobilisti attualmente vengono indotti a prendere la strada di Moimacco per dirigersi verso Gorizia e Udine) e con la formazione di una rotatoria sperimentale nell attuale incrocio semaforico in corrispondenza della nuova Stazione ferroviaria. Non ci resta che attendere con fiducia gli sviluppi futuri, auspicando un intervento risolutivo da parte della Regione.

5 8 Sport - Innovazione Protezione Civile a cura dell assessore Denis Guizzo In questo periodo storico è veramente difficile parlare di politica e di attività svolte, uno per la diffidenza e repulsione ai politici, l altra per l austerity imposta dallo Stato dovuta al negativo momento economico internazionale. A mio parere ci sono due distinte problematiche da risolvere: il riavvicinamento alla politica dei cittadini, che devono informarsi ed esprimere i loro pareri sulle attività politiche degli amministratori. la politica deve essere l espressione della volontà dei cittadini e quindi bisogna far crescere una classe politica preparata e vicina alle esigenze della popolazione. Comunque gli amministratori locali sono gli unici che rispondono direttamente ai propri elettori e quindi sono pienamente valutabili in base al loro comportamento. In mezzo a questa crisi, lo Stato sta gestendo la situazione con manovre recessive bloccando i finanziamenti e gli investimenti degli enti locali. L esempio evidente di una gestione discutibile é il famoso patto di stabilità che limita drasticamente ogni investimento dell amministrazione pubblica bloccando risorse e opere per un non capibile sistema che non valorizza i comuni virtuosi rispetto a quelli così detti spendaccioni. Sport e impianti sportivi Come ogni hanno le nostre associazioni sportive, si sono impegnate nelle loro attività interagendo con il Comune per attingere ai contributi annuali, stanziati in base ai programmi di attività consegnati. In questa politica di valorizzazione dell associazione e degli impianti sportivi Comunali abbiamo cercato di dare priorità alle attività più in difficoltà sostenendole confermando i contributi dell anno precedente. Infatti, nella precedente stagione la società che ha avuto un effettivo rivoluzionamento è stata L ASD Moimacco nella quale c è stato un cambio della presidenza e del settore dirigenziale per un programma di risanamento finanziario e di gestione. Per finire voglio ringraziare tutti quelli che hanno collaborato con me nelle mie attività e soprattutto, il Sindaco che mi aveva rinnovato la fiducia per questo mandato elettorale ma, come ben sapete, per motivi lavorativi e familiari mi sono dovuto dimettere dal mio incarico di Assessore, resterò come consigliere a dare il mio apporto al gruppo di maggioranza. Auguro al nuovo Assessore Filipig e a tutta la giunta un buon prosieguo di lavoro e alla popolazione un saluto sincero. 9 Informatizzazione dell ente Dopo questa premessa vorrei descrivere le attività di quest anno partendo dall informatizzazione dell ente ragguagliandovi sulle novità introdotte e sulle attività in corso. Direi che la più grande novità è sicuramente il collegamento del Comune con la fibra ottica regionale del progetto regionale HER- MES seguito da Insiel con la ditta inglobata Mercurio. Infatti, dopo tanti anni di attesa, abbiamo la possibilità di sfruttare a pieno la velocità di trasferimento dati che la fibra ottica permette, questo passaggio consente di sfruttare quest opportunità per migliorare i servizi comunali. Due esempi su tutti dove dovremmo intervenire, sono sicuramente la connessione wi-fi con il plesso scolastico e la gestione dei telefoni con centralini VOIP (Voce attraverso linee internet), che semplificherebbero ed eliminerebbero dei contratti telefonici esistenti facendo risparmiare importanti risorse economiche. Un altro importante progetto rivolto alle pubbliche amministrazioni a cui abbiamo aderito è FVG WiFi che rientra nel più ampio progetto FREE ITALIA WiFi (www.freeitaliawifi.it), l obiettivo è la realizzazione della prima rete federata nazionale di accesso gratuito ad Internet senza fili. Con il progetto "Free ItaliaWi-Fi" è possibile navigare gratis non solo nelle aree WiFi pubbliche della propria città, ma anche nelle altre reti Wi-Fi delle amministrazioni che hanno aderito alla rete nazionale (lista accessibile tramite il sito internet). Le zona predisposte alla diffusione Wi-Fi coprono le aree antistanti la Sede comunale e il Centro Civico Culturale G. Tavagnacco. Dopo una veloce registrazione sul sito della regione, si potrà navigare in internet gratuitamente con il proprio smartphone/tablet. Il costo dell hot spot è stato completamente a carico della regione e l installazione è stata fatta da poco, quindi già operativa. Un altro progetto Wi-Fi è quello derivato da un finanziamento Regionale per attivare dei free hot spot per i cittadini. Il progetto è stato presentato dai Comuni associati (Premariacco e Moimacco) che hanno selezionato due punti ciascuno all interno del proprio Comune per diffondere internet. I punti selezionati per il Comune di Moimacco sono: la zona dell ex latteria in piazza divisione Julia e la zona dell anfiteatro vicino alla chiesetta di San Giovanni. Il progetto è gestito dal Comune capofila Premariacco e avrà attuazione appena il progetto raggiungerà la fase esecutiva, Nei prossimi mesi avremo indicazioni più precise sulle tempistiche. Il Progetto è cofinanziato dalla Regione FVG che verrà incontro alle spese concordate in base ai progetti presentati e comunque nella misura dell 80 per cento della spesa ammissibile. In seguito pubblicizzeremo le regole di collegamento e iscrizione alla rete creata. Protezione Civile La nostra squadra comunale di Protezione Civile è stata coinvolta in numerose attività durante tutto il 2012, impegnando i volontari in diversi ambiti, dalla prevenzione all emergenza. Come negli anni precedenti la squadra ha dato supporto alle manifestazioni paesane, quali le processioni e la sagra paesana, e ha proseguito con le attività di monitoraggio e prevenzione del territorio comunale. La squadra, in particoalre la sezione di antincendio AIB, è stata anche impegnata anche nello spegnimento di piccoli focolai che si erano sviluppati nel nostro territorio. A livello extra-comunale, il nostro gruppo è stato coinvolto, assieme alle altre squadre di Protezione Civile del Distretto e in collaborazione con il Corpo Forestale, nel pattugliamento di tutto il territorio Valli del Natisone al fine prevenire il più possibile eventuali rischi ed emergenze. Per la prevenzione del territorio distrettuale, i volontari hanno anche partecipato all esercitazione Alvei Puliti sul greto del torrente Torre a Povoletto, nonché all esercitazione tenutasi a San Pietro al Natisone in cui è stata montata una piccola tendopoli e sono state simulate le ricerche di persone disperse con la collaborazione delle unità cinofile. Sempre a livello intercomunale, la squadra ha preso parte all iniziativa organizzata dal Comune di Torreano Scuole Sicure, in cui sono stati illustrati ai bambini i rischi del nostro territorio e i comportamenti che si devono tenere in caso di calamità naturale. Il nostro gruppo comunale è stato coinvolto anche in diverse manifestazioni regionali, quali la giornata del Volontariato a Pordenone e il convegno AIB in Villa Manin, due importanti eventi in cui i volontari del Friuli si sono ritrovati per condividere esperienze e conoscenze. La Direzione Regionale ha coinvolto la nostra squadra anche nell esercitazione svoltasi sul Carso Triestino per la prevenzione e le operazioni da svolgere in caso di incendio boschivo. La nostra squadra si è distinta anche nelle emergenze, mettendo a disposizione attrezzature, mezzi e i volontari con le proprie conoscenze per dare il massimo supporto possibile. Il gruppo di antincendio in collaborazione con altre squadre e con il Corpo Forestale ha fronteggiato e spento un grosso incendio sviluppatosi sul Monte Matajur durante la scorsa estate. Infine diversi volontari del nostro comune hanno preso parte alle numerose spedizioni regionali organizzate per prestare servizio presso le tendopoli in Emilia per fronteggiare l emergenza causata dal devastante terremoto dello scorso maggio. Il coordinatore Grosso Paolo

6 10 11 Cultura, Istruzione e Politiche Sociali a cura dell assessore Tecla Pontoni Note Giovani Dopo le precedenti edizioni nella sala consiliare, quest anno la manifestazione, che si propone di mettere in luce giovani musicisti, si è tenuta nella chiesetta di San Donato, ambiente raccolto e con l acustica idonea per far risaltare l esibizione delle due chitarriste di Moimacco Virginia Bernardis e Valentina Montanar. Come sempre l organizzazione è frutto della collaborazione tra l Assessorato alla Cultura ed il Circolo Culturale Mumius. Ciclo di incontri - Domenica insieme Nel mese di novembre è stato organizzato un ciclo sperimentale di tre appuntamenti su materie di vario genere, con orario domenicale pomeridiano, per trascorrere in compagnia questi pomeriggi del mese di novembre, prima della stagione invernale che invoglia a rimanere in casa. Quattro risate in compagnia di Sdrindule La prima domenica insieme è trascorsa all insegna dell allegria con il comico Sdrindule che non ha deluso le aspettative, con barzellette scoppiettanti e bei momenti di musica Incontri sui Disturbi Apprendimento Permanente Un numero crescente di bambini e ragazzi che frequentano le scuole dell Istituto Comprensivo di Moimacco, Premariacco e Remanzacco, manifestano disturbi specifici di apprendimento. Per approfondire la conoscenza di queste problematiche e delle misure che si possono adottare per superarle, sono state organizzate tre serate informative, ospitate singolarmente in ciascun Comune. Il tema trattato a Moimacco ha riguardato Come funzionano le reti dei servizi, con la relazione della dott.ssa Milena Sioni, coordinatrice area materno infantile ASL 4 Medio Friuli. nale, lasciando libera ai partecipanti la decisione circa il mantenimento della pratica nella stagione invernale. La dott.ssa Simonetta Micossi del Dipartimento Prevenzione dell ASS n. 4 - Medio Friuli, ha illustrato i benefici della pratica, nonchè le analoghe esperienze già attive in altri Comuni dell Udinese. L iniziativa, partita con un bel gruppo di cittadini, non ha visto però ulteriori adesioni, anche se la pratica del cammino quotidiano è condivisa da un buon numero di persone. Sicurezza dell anziano In collaborazione con la Compagnia Carabinieri di Cividale e la Stazione Carabinieri di Cividale si è tenuto un incontro informativo rivolto soprattutto alle persone anziane, per imparare ad adottare gli opportuni accorgimenti per proteggere la casa da malintenzionati, e per individuare le regole per evitare raggiri. Il relatore, Capitano Corrado Faggioni, Comandante Compagnia Carabinieri di Cividale del Friuli, ha illustrato anche le modalità di azione di ladri e truffatori. Perchè curarsi con le erbe? Il secondo appuntamento, relatore il farmacista dott. Franco Fornasaro, è stato dedicato alla conoscenza del ricorso alle risorse della natura per il benessere del corpo. Ginnastica adulti Anche quest anno è stato organizzato il corso di ginnastica dolce per adulti Per stare insieme, che rivolge particolare attenzione alle persone anziane. Il corso continua ad essere riproposto da alcuni anni in quanto si rinnova il piacere per i partecipanti, di incontrarsi due volte alla settimana e di svolgere attività fisica calibrata per le loro necessità, un ottima occasione per fare movimento in compagnia. Questa iniziativa è finanziata interamente dal comune, per consentire la partecipazione al maggior numero possibile di cittadini. Purtroppo le nuove norme in materia del bilancio, difficilmente consentiranno la prosecuzione dell iniziativa a titolo gratuito, salvo la riproposizione del corso con la contribuzione a carico degli utenti. Concerto The crunchy Candies Un tuffo nel passato, precisamente negli anni 30, 40 e 50 è stato offerto dal gruppo The crunchy Candies, composto da tre musicisti e tre vocalist. Il gruppo ha offerto una prestazione di ottimo livello sia dal punto di vista musicale, nonchè dal punto di vista scenico, con vestiti rigorosamente vintage. Altra componente positiva della performance del sestetto, la capacità di coinvolgimento degli spettatori. Felici ma furlans Il divertente spettacolo teatrale ha alternato dialoghi, letture, momenti di interazione con il pubblico da parte dei due attori presenti e la proiezione di video girati in Friuli, che trattano in maniera ironica la friulanità contemporanea. Il sonno... e i disturbi del sonno L ultimo appuntamento della serie domenicale ha ospitato lo psicoterapeuta dott. Carlo Conti, che ha introdotto i presenti ai segreti dei sogni, offrendo lo spunto a numerose domande da parte del pubblico. Gruppi di cammino In collaborazione con l ASS 4 - Medio Friuli è stata organizzata la presentazione dei Gruppi di cammino, iniziativa che vuole coinvolgere le persone nella pratica del cammino in compagnia, per ottenere i benefici che il movimento apporta alla salute. I gruppi di cammino consentono alle persone interessate di incontrarsi, decidere il percorso da fare e la frequenza settima-

7 12 13 Auguri sotto l albero Anche quest anno i cittadini di Moimacco hanno scambiato gli auguri di Buone Feste in occasione dell incontro che si tiene da diversi anni, sotto l abete decorato posto in piazza Divisione Julia. La manifestazione coglie pienamente lo spirito natalizio, poichè varie associazioni di Moimacco partecipano alla preparazione della festa, con il supporto della contribuzione del Comune e con la presenza, sempre gradita, della delegazione del Comune gemellato di Hohenthurn che, come ogni anno, rallegra il centro di Moimacco con l abete che dona in occasione delle festività natalizie. Anche quest anno i bambini hanno atteso l arrivo di Babbo Natale che, in maniera inconsueta, si è calato dal campanile della chiesa parrocchiale, non senza qualche brivido causato dalla barba impigliata nella fune di sostegno. Antony Morgan & the Gospel Voices di Harlem (New York). L ottima riuscita dalla serata è stata resa possibile grazie alla collaborazione della Fondazione de Claricini Dornpacher Ambulatorio Comunale Servizio Medico e Infermieristico territoriale dei Comuni di Moimacco, Cividale e Prepotto è stato riconosciuto carente di medici di medicina L ambito generale. In relazione alla carenza evidenziata, il Distretto Sanitario di Cividale ha individuato nel Comune di Moimacco la sede vacante di un professionista di medicina generale, infatti 1300 cittadini di Moimacco erano iscritti, per l assistenza medica di base o pediatrica, con professionisti che prestano attività in ambulatori che hanno sede esclusivamente a Cividale. Tale situazione creava non poche difficoltà logistiche, soprattutto alle persone anziane che non hanno autonomia negli spostamenti. Dopo un complesso iter burocratico, alla sede di Moimacco è stato assegnato il dott. Andrea ORARIO AMBULATORIO COMUNALE Dott. Andrea VERTUA medico di base assegnato al Comune di Moimacco Dott.ssa Angela DESIDERIO Dott. Antonino FRISINA Lunedì 14.30/16.00 Martedì 8.30/10.00 Mercoledì 8.30/10.00 Giovedì 16.30/18.00 Venerdì 8.30/10.00 Giovedì 14.00/15.00 Lunedì 11.00/12.00 Vertua, che ha iniziato l attività il 1^ gennaio assicurando il servizio, nell ambulatorio comunale, 5 giorni alla settimana. L ampia disponibilità oraria, articolata sia nelle mattinate che nei pomeriggi, viene indubbiamente incontro alle diverse esigenze dei pazienti, molto spesso vincolate ad orari di lavoro o di studio. L ambulatorio comunale vede anche l avvicendamento di due professionisti, infatti ha cessato il servizio il dott. Mariano Scali, mentre è presente il dott. Antonino Frisina. Rimane sempre presente la dott.ssa Angela Desiderio. Sempre nell ambulatorio comunale continua ad operare l infermiera di comunità. Gospel canto divino Seconda edizione dell incontro con il gospel, già molto apprezzato l anno precedente. Il 29 dicembre si è esibito il quintetto statunitense composto da 4 cantanti ed un pianista. Il repertorio ha spaziato dalle canzoni natalizie classiche a quelle del gospel più puro, con notevoli virtuosismi in chiave da solista da parte del gruppo, confermando il livello di assoluta qualità della formazione. Il gruppo, che si esibisce in tutto il mondo, fa parte del coro Biblioteca Civica Apartire dal 17 dicembre 2012 è attivo il Sistema Bibliotecario del Cividalese del quale fanno parte diversi Comuni, tra i quali quello di Moimacco. Per accedere al prestito dei libri in una delle 14 biblioteche che aderiscono al sistema è sufficiente essere iscritti in una delle biblioteche utilizzando la tessera sanitaria. Per la ricerca dei volumi presenti nelle diverse biblioteche, per l aggiornamento su proposte di lettura ed eventi si può visitare il sito del Sistema Bibliotecario del Cividalese Un iniziativa del Sistema è la promozione del progetto Nati per leggere, che intende promuovere la lettura a voce alta per i bambini da 0 a 5 anni. Attualmente nella nostra enoarmonie Anche quest anno il Comune di Moimacco ha aderito al circuito enoarmonie, manifestazione che sposa la musica da camera ai migliori vini della terra friulana. Ospitati dall Azienda de Puppi, che ha fatto conoscere la propria produzione vinicola, si è esibito il duo pianistico Enrico Pieranunzi e Massimo Bianchi, con gli interventi eno-culturali del prof. Marco Maria Tosolini. biblioteca si sta allestendo uno spazio con appositi arredi e libri adatti ai bambini di questa fascia d età, per dare corso a tale iniziativa, che si svilupperà successivamente. I bambini del servizio post-scolastico hanno continuato a visitare la biblioteca, grazie ad uscite programmate con l educatrice. Con i ragazzi che hanno partecipato alle Borse di lavoro è stato possibile aprire la biblioteca tutti i giorni durante i mesi di luglio e agosto. L attività della biblioteca, aumentata rispetto all anno precedente, si riassume come segue: presenze annue 985, patrimonio librario 7330 volumi, prestiti annuali 1169, utenti iscritti 542, i prestiti interbibliotecari sono stati 85. Infermiera di comunità Politiche Sociali Lunedì 7.30/8.30 La gestione delle attività socio-assistenziali è stata attuata anche per il 2012 dall Ambito Distrettuale 4.3 del Cividalese, come da convenzione sottoscritta dai Comuni che sono parte del territorio dell Ambito. Nell anno in esame, considerato il periodo di difficoltà che stiamo vivendo, non sono pervenute direttamente al Comune richieste di sostegno per difficoltà economiche, ma sono state avanzate diverse istanze per attivare la contribuzione erogata dalla Regione. Per l abbattimento delle rette per la frequenza agli asili nido nel periodo 2010/2011, sono state accolte tutte le 8 domande (complessivamente euro ,54) supportate con fondi di carattere regionale. La Regione mette a disposizione anche un finanziamento complessivo di euro ,00 per le richieste di accesso al Fondo per l Autonomia Possibile, per consentire l autosufficienza dei cittadini. Il beneficio varia da 300,00 a 910,00 euro mensili. A Moimacco sono state presentate 12 domande. Sempre nel 2012 è proseguita la possibilità di presentare domanda per l accesso ai benefici regionali della Carta Famiglia, i cui requisiti prevedono la residenza da almeno 24 mesi in Regione, almeno un figlio a carico ed un ISEE inferiore ai ,00 euro. A 65 titolari di Carta Famiglia sono stati erogati i contributi per il bonus energia per l anno sono invece le famiglie che hanno usufruito del contributo che la Regione ha trasferito ai Comuni per l abbattimento dei costi dei servizi forniti dagli stessi Comuni, per i cittadini titolari di Carta Famiglia. Il Comune di Moimacco ha scelto di erogare il contributo sull importo della TARSU, in funzione del numero dei figli. Sempre con gli stessi requisiti della Carta Famiglia è possibile presentare domanda di contributo per i nuovi nati, cosiddetto bonus bebè. Nel corso del 2012 sono state presentate 6 domande. Entro tre mesi dalla nascita/adozione è possibile presentare domanda per il bonus bebè, che si concretizza in 600,00 euro per il primo figlio, 810,00 euro per ogni figlio successivo al primo e 750,00 euro per nascita/adozione di più di un figlio contemporaneamente. Nel 2012 sono state anche rilevate 11 posizioni SGATE che consente benefici sulle bollette luce e gas. Per accedere al contributo è necessario avere un ISEE inferiore ai 7.500,00 euro, ciò indipendentemente dall età e dalla presenza di figli a carico. In relazione ai servizi rivolti alle persone portatrici di handicap, il Comune ha sostenuto economicamente l inserimento in centri diurni gestiti dall ASS 4 - Medio Friuli di n. 4 cittadini, dei quali 2 in continuità con l anno precedente e 2 di nuovo ingresso. Sempre 4 sono i ragazzi che sono stati seguiti con il servizio socioeducativo scolastico e/o domiciliare nel corso dell anno. Si ricorda l orario di ricevimento dell Assistente sociale presso gli Uffici comunali: Mercoledì Venerdì L Amministrazione comunale ha rinnovato anche per il 2013 la convenzione per il Progetto Baby Sitter, che consiste in un servizio di baby sitter che si attiva a richiesta dei genitori rivolgendosi allo Sportello Operativo Unico per tutti i Comuni convenzionati con sede a Pasian di Prato , oppure visitando il sito Alla fine del corrente anno si procederà alla valutazione circa l utilizzo del servizio, per valutare l opportunità o meno di procedere alla proroga della convenzione.

8 14 Istruzione Dopo 5 anni, l anno scolastico ha visto completato il percorso di attivazione del tempo prolungato fino alle 16.10, per tutte le classi della Scuola Primaria. La scuola quindi rimane attiva dal lunedì al venerdì, con chiusura completa il sabato. Anche quest anno il numero delle iscrizioni alla Primaria di Moimacco si è rivelato importante, tanto da richiedere l istituzione di due classi prime, grazie all afflusso di bambini da fuori Comune, grazie alla qualità della nostra scuola. A supporto delle famiglie, continua la possibilità per gli alunni di rimanere a scuola fino alle 18.00, con l uscita prevista anche alle L Amministrazione ha proseguito la politica del sostegno alle famiglie che hanno bambini o ragazzi che frequentano le scuole dell obbligo, offrendo servizi con le tariffe contenute od erogando contributi per sostenere le spese di frequenza. È stata assicurata la gratuità del servizio di preaccoglienza e delle uscite didattiche effettuate con lo scuolabus, come è stata confermata la tariffa dell anno precedente per l utilizzo dello scuolabus, mentre per il buono pasto il Comune interviene con il 40% del costo. Discorso a parte per l anno scolastico in corso deve essere fatto per le attività integrative pomeridiane, che vengono sostenute dal finanziamento ottenuto con il progetto presentato alla Regione da parte dell Associazione Genitori, consentendo di abbattere la tariffa che viene fissata in euro 5,00 mensili. Tale finanziamento consente pertanto un margine di risparmio per il Comune, che a sua volta sosterrà la spesa per integrare la dotazione delle lavagne multimediali per la Scuola Primaria. Come sempre viene confermato il sostegno alle attività integrative che si sviluppano sia alla Scuola Primaria che alla Scuola Secondaria di Remanzacco. È stato mantenuto anche il fondo di bilancio destinato agli interventi in materia di diritto allo studio, con la seguente suddivisione: fornitura gratuita dei libri di testo agli alunni residenti della Scuola primaria - rimborso agli altri Comuni delle spese da questi sostenute per i libri di testo forniti ad alunni di Moimacco - erogazione contributi (su domanda) per l acquisto di libri di testo per studenti della Scuola secondaria di 1^ grado e della 1^ classe della Scuola secondaria di 2^ grado, così suddivisi: euro 70,00 per le classi prime, euro 45,00 per la 2^ e 3^ secondaria di 1^ grado - contributo di euro 90,00 per la spesa dei buoni pasto per gli studenti che frequentano la Scuola secondaria di 1^ grado di Remanzacco. Comunale, che ha votato favorevolmente all unanimità, non da spazio a successive ed arbitrarie scelte: si deve fare così e basta non agendo per vie ufficiose ed applicando invece il giusto procedimento, a prescindere da quella che si può immaginare possa essere la risposta della Giunta cividalese. Per il buon governo è fondamentale la considerazione da attribuire a significati statutari, regolamentari e istituzionali; una mentalità che porta a disattendere la forma (concetto che in questo caso porta ad abbracciare quello di regola), se ciò accade più volte, si trasforma in sostanza. Se non prendiamo in considerazione le comunicazioni del Sindaco, sulle quali non si delibera, tra il 2011 e il 2012 sono stati discussi in Consiglio Comunale 47 punti all ordine del giorno; di questi possiamo dire, con lieve margine d errore, che circa 42 dovevano essere inseriti d ufficio nel dibattito in quanto si trattava di rinnovi di convenzioni, di rinnovi di cariche, di rinnovi di deleghe, di scadenze di varia natura dettate da norme regionali o statali, di approvazione di varianti al PRGC già adottate, di approvazione di bilanci preventivi e loro variazioni, di approvazione di bilanci consuntivi, di approvazione di regolamenti redatti da altri Comuni per servizi di cui beneficia anche Moimacco, di nostre mozioni, di nostre interpellanze e di nostre interrogazioni ecc. Punti cioè che non dipendono da nuove iniziative della maggioranza, ma che servono a portare avanti l ordinaria gestione del Comune, necessaria ed impegnativa ben s intende, ma che compete in larga parte agli uffici. Secondo noi sarebbe auspicabile un lavoro, da parte del Consiglio Comunale, che non sia solo di ratifica o appunto d ufficio, ma anche veramente di indirizzo politico-amministrativo, legato alle vere e proprie nuove decisioni che influenzano la vita degli abitanti di Moimacco e quindi discusse in una sede dove anche la minoranza può partecipare al dibattito. Così facendo si potrebbe piantare e far mettere radici anche alla giusta sequenzialità di passaggi (presentazione della nuova idea, sviluppo del progetto, verifica dell esistenza di contributi) necessaria per il buon governo e non il suo percorso inverso più comodo e sintomo di mancanza d iniziativa. Tutto ciò essendo coscienti dell esistenza di una Giunta e delle funzioni che le appartengono. In conclusione ci pare corretto precisare che le nostre osservazioni partono dal presupposto di informare con trasparenza e oggettività nonchè rivolgersi con vigore all incarico responsabile che la persona ricopre. Non conosciamo esattamente il periodo di pubblicazione di questo articolo, ma l occasione ci è comunque gradita per porgere a tutta la cittadinanza i migliori auguri di buona Pasqua. Giuseppe Fadon - Rodolfo Basaldella Daniele Riva - Alberto Rosati 15 Gruppi Consiliari Gruppo Progetto Comune Il 17 marzo 2012 il Prefetto di Udine ha conferito al dipendente del Comune di Moimacco Giorgio Cainero l abilitazione all esercizio delle funzioni di Ufficiale di Stato Civile. Il diploma è stato consegnato alla presenza del Sindaco ed altri Amministratori nel corso di una cerimonia che si è tenuta nella Sala di Rappresentanza della Prefettura di Udine. Più che un puntuale elenco di specifiche operazioni, quest anno vorremmo proporre, attraverso queste poche righe, un ragionamento di principio legato al metodo di governo che, per definizione, appartiene a chi amministra. Il 30/03/20 12 abbiamo discusso la mozione qualità dell aria, da noi presentata, e tutto il Consiglio Comunale ha stabilito, come da noi suggerito, di impegnare il Sindaco e l Assessore competente a promuovere una collaborazione col Comune di Cividale per tutta una serie di iniziative che qui, per ragioni di spazio, non andiamo ad approfondire; otto mesi dopo, non avendo notizie, abbiamo dovuto presentare un interrogazione formale per sapere qualcosa di più: ci è stato risposto che a voce era stato avvisato della mozione l Assessore di Cividale, ma che non si sapeva se quest ultimo avesse comunicato al suo sindaco (noi avevamo notizia diretta dal sindaco di Cividale che questi non sapeva nulla). Facciamo notare che l impegno ufficiale preso in Consiglio Gruppo Tradizione Innovazione Importante novità per il gruppo consiliare di Tradizione ed Innovazione con l'avvicendamento in Giunta, la nomina dell'assessore Sandro Filipig e la ridefinizione delle deleghe. L'Assessore Filipig, sostituisce Denis Guizzo che si è dimesso dalla carica, affidando ad una sentita ed appassionata lettera i motivi e le ragioni di coerenza e di scopo, che hanno portato a tale scelta; per Guizzo si tratta di un cambio di ruolo, ma non di un allontanamento, anzi siamo consapevoli di poter contare sul contributo costruttivo che saprà dare forte della preziosa esperienza maturata durante il longevo ed impegnato assessorato. L'ingresso in Giunta dell'assessore Filipig, non comporterà nuovi costi, bensì un risparmio voluto dalla decisione degli Assessori tutti, di auto-ridursi i rimborsi di legge, al fine di coprire la spesa di un assessorato. Pertanto, Moimacco avrà la competenza di quattro assessori al costo di tre! L economia così prodotta verrà opportunamente reinvestita in cose tangibili per la nostra comunità. All assessore Filipig che si è già distinto in questo consiglio per diverse iniziative personali quali il monitoraggio dei campi elettromagnetici (antenne telefonia mobile ecc.), l organizzazione dell evento concerto The Crunchy Candies, la predisposizione e pubblicazione della modulistica dell ufficio tecnico, vanno i nostri migliori auguri per un proficuo lavoro ed un assessorato dinamico e sereno; L'impegno ad appoggiare la Giunta, la nostra presenza ed il costante confronto con gli Assessori ed il Sindaco sono il modo di rendere più vicina la nostra comunità e sono il mezzo più veloce di dare risposta alle esigenze reali di tutte le famiglie, cuore pulsante della nostra società. Considerando la speciale circostanza, abbiamo chiesto al neo Assessore Filipig di voler condividere e chiudere queste righe: In primis, mi sento ancora in dovere di ringraziare ulteriormente coloro che hanno assegnato la loro preferenza nelle ultime elezioni comunali, alla lista Tradizione ed Innovazione e al sottoscritto. Un risultato personale davvero inaspettato e lusinghiero, che mi ha lasciato rispettosamente sorpreso e che mi ha caricato ulteriormente per poter dare il mio contributo ai cittadini di Moimacco. È passato poco tempo dalla nomina ad assessore, ma assieme ai colleghi Giordani e Guizzo che stimo e ringrazio, in perfetta collaborazione stiamo effettuando il passaggio delle consegne dei lavori in corso. I programmi di cui mi farò carico a breve e da attuare sono: piano comunale di classificazione acustica, che speriamo di approvare entro l estate, servirà a valutare l incidenza dell inquinamento acustico e darà la possibilità di obbligare le ditte non in regola a presentare un programma di adeguamento; variante al PRGC per adeguamento normativo all ultima L.R. n. 26/2012; completamento degli hot spot WIFI gratuiti (piazza del Comune, piazza della biblioteca, piazza Div. Julia, e area San Giovanni); ulteriore miglioramento del sito comunale, volto a facilitare i rapporti dei cittadini con gli uffici e la burocrazia; Per il futuro prossimo oltre che mettere a disposizione la mia professionalità acquista negli anni, sto lavorando alla redazione del Regolamento di Polizia Rurale, visto che quello attuale è datato e non adeguato alle esigenze attuali della popolazione e del territorio. Il regolamento sarà redatto in un ottica di sinergia tra Enti e pertanto pensato in linea anche con quello dell unione dei Comuni di Premariacco e Buttrio, ma verrà calato sulla nostra realtà territoriale. Ricordo che tutti i cittadini possono personalmente trovarmi il lunedì dalle alle e per particolari esigenze anche in orari diversi, previo appuntamento anche raggiungendoli a casa. Resto a disposizione per qualsiasi motivo. A tutti un saluto. Sandro Filipig

9 16 17

10 18 19 Comunità Laudato si mi Signore per frate nostro Francesco Una bella sorpresa pescata ai confini del mondo, smentire in pieno scommettitori-indovini, con le mani nel cilindro, pronti a estrarre il nome confezionato sulla loro misura...invece, lo Spirito Santo, che pare non legga i giornali e non guardi le TV, ha effuso il soffio di vita e di novità su una persona poco conosciuta e meno accreditata nelle stanze dei bottoni... Ora, sembra che tutti abbiano scoperto l America... tutti a dire che... Papa Francesco è l uomo giusto per i tempi nuovi! A confermarlo quelle parole usuali, che ritmano i nostri contatti quotidiani, come il... buona sera al primo comparire sul balcone... o il... buon pranzo alla fine dell Angelus di domenica... A confermarlo ancor di più, i gesti del... buon parroco di periferia, che saluta la sua gente sulla porta della chiesa, si perde per la strada in mezzo alla folla, incurante degli uomini di scorta che si ritrovano confusi tra i fedeli, incerti se usare le mani o adeguarsi, pure loro, alla emergenza piuttosto sconcertante e imprevista! Papa Benedetto e... Papa Francesco, nell arco di poche settimane, hanno provveduto a smantellare il... pinnacolo del Tempio, sulla cui cima si ergeva proprio lui, il Papa e sopra di lui, soltanto la volta del cielo e il trono di Dio!!... Li abbiamo ritrovati alla pari di noi... con la fame, la sete, la stanchezza, il peso degli anni e... più di qualche sassolino nelle scarpe... bisognosi di amicizia, per poterla distribuire, quasi sminuzzare con semplicità e umanità!! L emozione, mista a palese curiosità non può mettere in secondo piano Colui che durante la Quaresima stiamo accompagnando ne1la Il nostro Gruppo Corale Molti cori dilettanti, e tra questi anche il nostro Gruppo Corale di Moimacco Bottenicco, sono sorti all ombra del campanile proprio perché, nel coro parrocchiale, si é scoperto il piacere di far musica assieme, regalando nel contempo un servizio lodevole e spontaneo. Infatti, quando la Celebrazione della S. Messa viene animata con musiche e canti appropriati, eseguiti con decoro, tutta l assemblea ne trae beneficio sia nell ascolto sia nell emulazione, ed é per questo che la partecipazione attiva al Gruppo è un regalo che ognuno fa a se stesso e agli altri. Il Coro Parrocchiale, per sua natura, non deve comprendere necessariamente voci impostate o importanti, ma un insieme di voci normalissime che cantano in modo uniforme seguendo le indicazioni suggerite dal direttore. Sono pochissime le persone che non possono cantare in un coro; a qualsiasi età, basta essere capaci di mantenere l intonazione (cosa che si migliora provando e perseverando), e il gioco é fatto: inoltre, più il gruppo diventa numeroso, più facile diventa per tutti l esecuzione, dato che mai come per un coro, l unione fa la forza. VIA CRUCIS... la VIA DELLA CROCE... È sempre Gesù il vero Maestro... l unico Pastore! Quanti crediamo in lui, non siamo altro che sue pecorine e semplici testimoni! E lui si è definito figlio dell uomo, vale a dire, uno di noi!!... L unico potere che ha voluto esercitare è quello del servizio, il servizio della luce, del conforto, della misericordia. Il servizio di portare Dio sulle nostre strade, dentro le nostre case... di aiutare a coglierlo nel sole, nelle stelle, nella luna, nel fragore del mare, nel soffio del vento, in ogni essere umano, come aveva saputo contemplarlo il poverello di Assisi... Al poverello si è ispirato papa Francesco, prendendo il suo nome e chiedendo di poterlo imitare!. E il Papa Francesco, nell omelia del suo insediamento, ricordando la bella figura di Giuseppe, custode di Maria e del bambino Gesù, ha indicato a se stesso, ai responsabili delle nazioni e a tutti noi, quale tipo di servizio rende trasparente la presenza di Dio fra noi e può aiutarci a uscire dalla paura, dal disagio, dalla disperazione... è il servizio della custodia del creato e dell ambiente, custodia di ogni essere umano, a partire dai più poveri, più indifesi... custodia di noi stessi, del nostro cuore, dei nostri sentimenti... custodia degli affetti... custodia fatta con amore, tenerezza e audacia! Papa Francesco... una fumata bianca... o forse meglio, un soffio di primavera nell inverno prolungato dalle fumate nere che impediscono di avvertire i tepori della PASQUA!! don Luciano Slobbe Verso la fine del 2012 il Gruppetto corale é stato incrementato con l inserimento di tre nuove voci a cui vogliamo dare il benvenuto. Quindi, perché non provare a partecipare? Basta solo un pò di coraggio e di buona volontà; l impegno per le prove é soltanto un ora circa alla settimana, di solito il mercoledì a partire dalle ore Noi tutti e la maestra Lucia Vi aspettiamo! Il Gruppo Corale Le Associazioni AFDS (Sez. di Moimacco) La nostra operatività nel 2012 si è avviata come di consueto con la Giornata del Donatore a Moimacco il 25 marzo, in cui si è riscontrato un consistente numero di donatori e simpatizzanti. La giornata ha avuto inizio con la Santa Messa presso la chiesa di Moimacco, seguita dalla deposizione della corona ai Caduti presso il Monumento, la cerimonia di premiazione ed il pranzo si sono tenuti presso la trattoria Tre Pietre. Giornata di allegria è stata la gita sociale con il gruppo Alpini il 1 luglio a Auronzo di Cadore (BL). Il aprile si è tenuto il Congresso FIDAS nazionale a Genova che ha visto la partecipazione di una decina di donatori. Il congresso Provinciale quest anno si è commemorato il 16 settembre a Castions di Strada. Altri appuntamenti di interesse sono stati l incontro con gli alunni delle scuole elementari per un approfondimento sul tema della corretta alimentazione (relatore Dott. Aldo Passelli) e la serata sanitaria con la popolazione sul tema della depressione (relatori Dott. Ferdinando Schiavo e la Dott.ssa Elisa Mattiussi). È stata organizzata la giornata di donazione collettiva il 17 novembre che riscontra Gruppo Alpini Moimacco Nella foto: un momento della cerimonia della Giornata del Donatore: il Presidente legge la preghiera del Donatore. sempre un grande successo tra i donatori. Con la nostra presenza ci auguriamo di far partecipi di questa nostra grande famiglia sempre più persone che possano aiutare chi ne ha bisogno. Il Presidente, Dino Tosolini Anche quest'anno, e con piacere, riempiamo lo spazio che ci viene concesso su Qui Moimacco, al fine di elencare le attività che ci hanno visti protagonisti nella nostra comunità nell'anno Il nostro anno è iniziato con il rinnovo del consiglio direttivo che ha visto l'ingresso di due nuovi consiglieri e con il cambio del Capogruppo (il mandato finirà nel 2014). Il nuovo direttivo è nato con il proposito di dedicarsi maggiormente alla solidarietà e alle varie attività del nostro paese. A gennaio ci siamo adoperati per l'organizzazione della giornata dedicata all'epifania e alla consegna del Tricolore agli alunni della quinta elementare, con una breve lezione sulla storia della Bandiera Italiana. Durante il proseguo dell'anno abbiamo dato vita alla trasferta a Bolzano per l' 85^ Adunata Nazionale, alla gita assieme all' AFDS ad Auronzo di Cadore. Un momento particolarmente gradito è stato l'incontro in sala consigliare con Luca Barisonzi, l'alpino gravemente ferito in Afganistan. Luca con la sua drammatica testimonianza ci ha fatto conoscere la sua triste vicenda, ma soprattutto ci ha voluto portare un messaggio di pace spronandoci ancor più ad aiutare il prossimo. Altre attività di rilievo di quest'anno sono state la nostra festa del Gruppo, il tiro a segno con carabina cal. 22, a cui partecita un discreto numero di nostri iscritti e compaesani, ma soprattutto la terza edizione della manifestazione Mani d'oro dedicata ai nostri cittadini, che anche questa volta hanno messo in mostra le loro doti artistiche di pregevole qualità. Altra iniziativa di cui andiamo particolarmente fieri, è la consegna di una merenda sana agli alunni della scuola elementare di Moimacco nei mesi di maggio/giugno e dicembre /gennaio. Da non dimenticare è senz'altro la Colletta Alimentare che quest'anno ha visto un ottimo incremento della offerte da dedicare ai bisognosi della nostra regione. Queste le attività principali dell' anno, ma molte le presenze anche in ambito sezionale. Difficile poi monetizzare quanto in termini di impegno, tempo e partecipazione alla vita sociale dedichiamo. Un ringraziamento va senz'altro a tutti coloro che ci sostengono dandoci una mano o semplicemente partecipando alle nostre manifestazioni. Il Capogruppo Claudio Murgia

11 20 PARTECIPA! Associazione di volontariato per la disabilità Sono passati quasi tre anni da quando Partecipa! è stata istituita. Allora famiglie e volontari si riunirono per creare un associazione di volontariato per la disabilità con l intento di costituire un punto di riferimento per le famiglie di disabili dell Ambito distrettuale del cividalese. Da allora le finalità non sono cambiate: la strada è in salita e sembra essere lunga, ma lo spirito delle famiglie, dei volontari e delle istituzioni che ci supportano non cambia. Partecipa! si offre in particolare alle famiglie con una serie di attività che favoriscono l autonomia personale, la partecipazione sociale e soprattutto l integrazione con il mondo normale. Quest ultimo tema sta particolarmente a cuore all associazione che, con questo spirito, gestisce l attività di nuoto e il laboratorio teatrale per circa una decina di ragazzi disabili ed alcuni giovani volontari. Grandi soddisfazioni sono nate da questi trascorsi: uno per tutti è lo spettacolo teatrale che puntualmente ogni anno viene predisposto e portato in scena in importanti palchi come il Palamostre e il Ristori. Partecipa! collabora strettamente con gli organi istituzionali sociali e sanitari per offrirsi come riferimento alle famiglie anche su tematiche di difficile applicazione nelle situazioni di disabilità. Sono state organizzate conferenze ed incontri formativi ad esempio per chiarire ruolo e scopi della figura dell amministratore di sostegno, incontro per altro patrocinato dal comune di Moimacco e che ha visto una larga partecipazione. Purtroppo gli sforzi fatti finora non hanno portato ai risultati che ci eravamo preposti; in questi anni Partecipa! ha scoperto quanto difficile sia mettersi in contatto con le famiglie di persone disabili. Ma di certo non ci scoraggiamo e perseguiremo la nostra linea cooperando con le istituzioni per offrire maggiori servizi e per cercare di semplificare tutte quegli ostacoli tecnici che una famiglia può incontrare e difficilmente gestire in modo individuale. Grandi traguardi si sono ottenuti nel settore dei trasporti ferroviari sulla tratta Udine-Cividale con agevolazioni per disabili. Altre battaglie invece sono ancora in corso: è il caso dell inserimento lavorativo negato a chi ha un certo grado di invalidità. Se a queste fosse riconosciuto il diritto di lavorare potrebbero certamente migliorare la loro qualità della vita, porterebbero inoltre un valore aggiunto all azienda ospitante. Partecipa! è tutto questo: battagliera quando serve e propositiva per la disabilità dell Ambito distrettuale dl cividalese, di cui fanno parte ben 17 comuni. Le nostre prossime sfide sono tante alcuni genitori particolarmente attivi non fanno mancare valide idee! Al momento però Partecipa! sta spendendo le sue energie per far partire un progetto sulla Pet Therapy, pratica riconosciuta e comprovata che porta risultati educativi significativi in particolare per persone con disabilità grave e gravissima. L Associazione attende ulteriori volontari che vogliano condividere il nostro impegno. La neo Presidente ed il nuovo Direttivo ringraziano il Sindaco, l Assessore Tecla Pontoni e tutta l Amministrazione comunale di Moimacco per la massima disponibilità dimostrata in tutti questi anni. La Presidente Cristina De Lorenzi A.S.D. Amatori Moimacco Calcio Amatori Calcio Moimacco è un associazione sportiva senza scopi di lucro formata da un gruppo di amici di L ASD Moimacco e dei paesi limitrofi,che fa parte delle Lega Calcio Friuli Collinare. L associazione è conosciuta anche con il nomignolo PINGALONGALONG, e partecipa al campionato di calcio a 11 di terza categoria. L anno calcistico non ha portato i risultati previsti, infatti c è stata la retrocessione in terza categoria,comunque l impegno della squadra e dei suoi sostenitori è stato costante e a parte i risultati calcistici alterni che hanno portato a un campionato di bassa classifica, l obiettivo principale è stato raggiunto divertirsi facendo attività fisica rispettando a pieno le regole del FairPlay. Infine colgo l occasione per inviare un saluto all amministrazione Comunale e a tutte le altre associazioni sportive e non sportive e ai cittadini di Moimacco per un prosieguo di anno pieno di soddisfazioni. Il Presidente, Denis Brusatin A.S.D. Moimacco Calcio PRO Moimacco Frenesia è un termine che non di rado evoca quella sorta di parossismo cui il vivere contemporaneo ormai troppo spesso ci induce. Ma nella Pro Moimacco la frenesia è solamente quell entusiasmo che monta mano a mano che l inizio dell estate si avvicina e con esso i quattro giorni dei Festeggiamenti di San Giovanni. Entusiasmo nel fare, nel costruire cose nuove e nel farlo soprattutto in una famiglia che si allarga di anno in anno, portando nuove idee e altro entusiasmo (non ce n è mai abbastanza!). La vocazione ecologica della manifestazione riconosciuta anche da Legambiente nel concorso regionale di Sagre virtuose il coinvolgimento crescente del paese e delle associazioni e la costante innovazione sono ormai tratti distintivi della festa, che giunge alla nona edizione. Ma molto altro bolle in pentola: l ambizione della Pro Moimacco è da sempre quella di andare oltre i confini dettati dal suo ruolo di mera organizzatrice della sagra. Un ambizione che va di pari passo con il recente rinnovo del Direttivo che, se da una parte guarda alla continuità per trarre il massimo vantaggio dall esperienza accumulata, dall altra saluta tre nuovi consiglieri (Nicola Baldissin, Mirko Fava e Walter Vogrig), già pronti a portare il proprio contributo di innovazione nell Associazione. Ovviamente non va trascurato il contesto in cui la Pro loco sta crescendo: la rete di relazioni con altri sodalizi ed istituzioni, in special modo nell ambito del Consorzio Torre- dell Associazione Sportiva Dilettantistica Moimacco Calcio è realizzata grazie agli sforzi che il Presidente Sandro L attività Fantini, i componenti del consiglio direttivo, i dirigenti ed i collaboratori e non da ultimo gli sponsor, attuano ogni giorno al fine di mantenere la tradizione calcistica di Moimacco. Fatto non secondario è quello di offrire un servizio sociale ai giovani di Moimacco e dei Comuni limitrofi, offrendogli spazi adeguati, formazione, strutture e personale qualificato. Siamo convinti che la pratica dello sport possa senza dubbio costituire una leva importante per combattere atteggiamenti di marginalità sociale che molti ragazzi stanno già vivendo o rischiano di vivere in futuro. Per tale motivo l A.S.D. MOIMACCO CALCIO intende diffondere a ragazzi e bambini di ogni età il lato propedeutico dello sport visto come un modo sano e corretto di crescere e di vivere. L A.S.D. Moimacco Calcio si presenta con squadre di diverse fasce d età: la prima squadra, che milita nel campionato di seconda categoria, ha inserito nel proprio organico diversi giovani nella rosa della prima squadra, tutti provenienti dal settore giovanile. Oltre ad allestire una Prima Squadra di Giovani il Settore Giovanile Scolastico ad oggi conta più di 60 ragazzi dai 5 ai 12 anni, con le seguenti squadre: 1 Esordienti 2000/2001; 3 Pulcini ( ) 1 Piccoli Amici; Fino a qualche mese fa il Moimacco Calcio sembrava avere ben poche speranze, ma abbiamo apportato parecchi cambiamenti che hanno fatto in modo che riacquistasse nuova credibilità. Io, in primis, spinto da una grande passione per il calcio ed in particolare per il mio paese natale, mi sono immerso in questa nuova avventura cercando di risollevare le sorti di una società che aveva seri problemi finanziari e organizzativi. Ciò che è stato fatto finora è frutto della collaborazione di un team di persone affidabili che hanno creduto in me. Il nostro obbiettivo è quello di creare un ambiente in cui i ragazzi si divertano e possano praticare serenamente il loro amato sport, crescendo sia a livello sportivo che personale. Puntiamo molto sulla settore giovanile, e stiamo infatti ottenendo ottimi risultati. Il consiglio direttivo sta concentrando i propri sforzi organizzativi ed economici nei confronti di questo settore; in quest ottica la società ha ingaggiato tecnici ed allenatori di grande competenza e professionalità i quali stanno trasmettendo ai giovani i valori dello sport ed una preparazione tecnica ed atletica di alto profilo. Per la prossima stagione sono in programma un ulteriore ampliamento del settore giovanile e la formazione della categoria allievi che quest anno non c era. Il Presidente - Sandro Fantini Natisone, comincia a dare i propri frutti. È proprio in collaborazione con il Consorzio, infatti, che la Pro Moimacco ha organizzato il primo corso per Addetti Antincendio in Rischio Elevato, che ha consentito a 22 volontari di 13 Pro loco consorziate di conseguire l attestato: la Pro Moimacco, in particolare, si è distinta per aver portato il più alto numero di iscritti (ben cinque) tra cui spiccano i più giovani di tutto il corso. Che si tratti di organizzare la sagra, corsi, manifestazioni o qualsiasi altra attività, le idee sono il carburante della Pro Moimacco, il cui motore sembra davvero poter andare ovunque! Il Presidente, Enrico Basaldella

12 22 23 Gruppo Giovani Moimacco A.P.S. Società Pescatori Moimacco Anche quest'anno per il Gruppo Giovani Moimacco è stato un'anno di novità. Il nuovo presidente, dopo un anno di duro impegno dal quale ha ricavato una splendida esperienza, ha deciso di passare la sua carica e di far vivere la stessa esperienza a un'altro associato, o meglio questa volta, a un'associata. Oltre alla prima presidente donna, il sesto anno del Gruppo Giovani ha portato con sè anche nuovi giovani associati. Tutti questi cambiamenti ci hanno incoraggiato a sviluppare più idee per le attività che già organizziamo e a intraprendere nuove iniziative, forse ambiziose, ma dai buoni propositi. Per quanto riguarda gli eventi paesani che realizziamo ogni anno ricordo brevemente: il "sabato ragazzi", in cui assieme ai bambini e i ragazzi del nostro paese prepariamo lo spettacolo della Befana del 6 Gennaio; il Carnevale, con la sfilata lungo le vie del paese dei carri allegorici, i giochi e i balli; la collaborazione nello sviluppo dei festeggiamenti di San Giovanni, dove siamo impegnati nell allestimento e gestione di uno dei chioschi. Per quanto riguarda le nuove iniziative vorrei citare il volontariato al di fuori delle "mura del paese". Su suggerimento e appoggio di Fausta Gerìn, siamo stati due volte sotto il periodo natalizio alla Casa Anziani di Campeglio, per fare un pò di animazione. Speriamo ora, conclusi l'impegno dell'epifania e di Carnevale, di riprendere questa iniziativa e magari avvicinarci anche ad altre (tra le moltissime) forme di volontariato. Però il Gruppo Giovani Moimacco non è solo un associazione di giovani che fanno del volontariato, ma anche, e soprattutto, un'associazione per i giovani. Farne parte infatti non significa solo prendere parte alle attività: ognuno è libero di partecipare alle iniziative che preferisce secondo i propri interessi e possibilità, essendo volontariato. Ma il vero obbiettivo, l'obbiettivo iniziale, di questa associazione è quello di creare delle occasioni di incontro, confronto e di divertimento per i giovani del comune di Moimacco. Per questo motivo invito tutti i ragazzi e le ragazze del paese che frequentano la scuola superiore o l università e che vogliono iscriversi al Gruppo Giovani, o sono interessati a partecipare a qualche nostra attività, a non esitare a contattarci attraverso il nostro indirizzo e- mail: il nostro gruppo su facebook "Gruppo Giovani Moimacco" o di persona in paese. Associazione genitori Moimacco Grandi risultati e soddisfazioni hanno caratterizzato anche quest'ultimo anno scolastico, la Scuola di Moimacco. Il lavoro coordinato delle Insegnati con l'associazione Genitori Moimacco (A.G.M.) prosegue ormai da anni e l'intesa raggiunta, permette una efficace e concreta azione, che risponde alle esigenze e agli obbittivi che la nostra Scuola si pone per offrire qualità didattica e un ambiente sereno per tutti i bambini. Da alcuni anni scolastici l'a.g.m. è impegnata ad elaborare le linee guida, definite dal Corpo Docente, per l'arricchimento dell'offerta didattica, mettendosi a disposizione delle insegnanti durante l'anno, per la gestione e la fattibilità di tali attività. In questo modo i nostri bambini fanno ore integrative di: musica, arte, teatro e burattini, tedesco, nuoto, scacchi, informatica, attività motoria, progetto orto e persino un laboratorio di manualità con il falegname! Questo progetto educativo denominato Terra Madre elaborato dall'a.g.m. è stato premiato con l'8 posto su 154 progetti presentati a livello regionale e ha portato un contributo di ,00euro a favore dell'a.g.m. Il contributo è interamente devoluto a favore di TUTTE le famiglie dei bambini che frequentano la Scuola Primaria facendo risparmiare per quest'anno 120,00 euro a famiglia offerendo comunque un arricchito programma didattico, praticamente a costo zero. Esprimiamo soddisfazione per l'atteggiamento dell'amministrazione Comunale che, vedendo liberate risorse economiche coperte dal contributo regionale, si è comunque impegnata nell'acquisto di due nuove lavagne multimediali (LIM) che saranno installate a marzo nella Scuola Primaria. Siamo orgogliosi inoltre dell'invito fatto dalla Provincia di Udine all'a.g.m. al Convegno Regionale sul Welfare dove in qualità di La Presidente Silvia Battigelli realtà di spicco dell'associazionismo del Medio Friuli, abbiamo relazionato sul tema del volontariato attivo dei genitori nella scuola. A dicembre il Ministero all'istruzione ha emanato le Linee Guida Partecipazione dei genitori e corresponsabilità educativa nelle quali ci si auspica una partecipazione più attiva dei genitori, che vada oltre la mera partecipazione agli organi collegiali, prospettando una autentica cooperazione alla progettualità e ai processi formativi. Queste indicazioni del Ministero ci confermano ancora una volta come la Scuola di Moimacco sia una realtà virtuosa, dove l'associazionismo è presente e scommette ogni giorno sul volontariato di mamme e papà. Un grazie sentito a tutto l associazionismo di Moimacco, all Amm. Comunale per la collaborazione prestata e il sostegno dimostrato. Per info e contatti Il Presidente Simoncig Davide Movimento Demografico 2012 MATRIMONI BISUTTI Elia Filippo con MOREALE Ida BRUNO Attilio con MAGNO Jessica CASTELLUCCIA Massimiliano con SIMONETTI Maria Teresa CERNOTTA Mauro con GROSSO Elisa CHIOLA Maurizio con LUONGO Rossella FERRARO Pasquale con RUSSIAN Ilaria PIZZOLONGO Paolo con ANTONOPOULOU Eleni-Maira PONTONI Raffaele con FLAIBANI Erika ZUTTION Franco con NADALUTTI Vania Anna NATI BERTOLUTTI Sabrina (n Conteggio 2012) ELEFANTE Isabel LESA Aljosha (n Conteggio 2012) LUNARI Luca MESAGLIO Gabriele MUSCI Sebastian Edison PERESSUTTI Chantal POMPA Arianna Molte le novità che hanno contraddistinto l anno 2012 per L Associazione. Il Grup di amis si é evoluto con nuovi associati e giovani leve, in particolare Pierini che sono il futuro. Anche il calendario gare è stato rinnovato sia per le gare Regionali che per le Sociali; i garisti si sono distinti ancora per impegno e professionalità spesso primeggiando nelle relative ciassifiche: Gli incontri sociali si sono svolti sempre con maggior partecipazione, specialmente amici e simpatizzanti, e trasformati in momenti di festa e allegria. La cena Delle Trote, svoltasi al termine della stagione di pesca, nata dall iniziativa di un Consigliere e ormai entrata nella tradizione. In materia di sicurezza il Consiglio Direttivo ha introdotto un nuovo elemento: l Assicurazione individuale con copertura annuale, sia durante le gare che durante l esercizio individuale, novità accolta a grande maggioranza per la quale l Associazione ha parzialmente contribuito con proprie risorse. Un sostanziale cambiamento è avvenuto con il cambio di ragione sociale, come si vede dal nuovo logo, il Consiglio ha ritenuto opportuno di essere coerente con le attuali normative in materia fiscale al fine di migliorare la gestione delle attività per cui è stato redatto un nuovo Statuto regolarmente registrato. Il giorno 8 dicembre 2012 si svolto il consueto pranzo annuale con una maggior partecipazione rispetto ai conviviali precedenti riscuotendo un ampio successo. Nonostante il 2012 si sia rivelato un anno di recessione il Consiglio Direttivo può dirsi soddisfatto per l andamento positivo e proseguire con maggior fiducia sulle linee intraprese, fiducia che altresì viene riposta nei confronti dell Amministrazione Comunale alla quale si esprime il dovuto e sincero ringraziamento per l attenzione e il sostegno. PRINCE Siria ROSSETTI Gaia (n Conteggio 2013) ROSSI Elisabetta SICCO Riccardo SNIDARO Luca ZANONE Gaia DECEDUTI BARBIANI Lea BOZZI Dino CHIARANDINI Guido COLLURA Alfonsa FOSCHIA Giuseppina GABASSI Maria MANZINI Luciana MATARESE Maria MEDVES Primo PRIMUS Francesca RIEPPI Liviana Il Segretario Claudio Battista MOVIMENTO DEMOGRAFICO anno (alla data del 31/12/2012) SACCAVINI Maria Vanda TECCO Elsa VACCA Chiara VANONE Silvana M F TOTALE NATI MORTI ISCRITTI CANCELLATI SALDO DEMOGRAFICO Popolazione residente al 31/12/ Popolazione residente al 31/12/2011 dopo cens Numero famiglie anagrafiche al 31/12/ Numero famiglie anagrafiche al 31/12/2011 dopo cens

13

Agenda Locale COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE 20-20-20 PIANO D AZIONE LOCALE

Agenda Locale COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE 20-20-20 PIANO D AZIONE LOCALE COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE Agenda Locale 21 20-20-20 PIANO D AZIONE LOCALE COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE INDICE PREMESSA 3 ENERGIA 4 IL PIANO D AZIONE: L ENERGIA 5 1. COMUNICAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE...

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2012-2013 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2012-2013 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 14 giugno 2013

Dettagli

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014

www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 www.ic16verona.gov.it Relazione A.S. 2013-2014 Statistiche, linee di lavoro, considerazioni finali circa la gestione 2013-2014 del sito web dell IC 16 Valpantena. Mariacristina Filippin 16 giugno 2014

Dettagli

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO

NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO Legge regionale 26 aprile 1985, n. 30 NUOVA NORMATIVA DEL DIRITTO ALLO STUDIO TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità La Regione, al fine di concorrere alla realizzazione del diritto allo studio,

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE

Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Lista Civica CAVALIER GORGO NAVOLE - OBIETTIVO COMUNE Programma Elettorale Elezioni Amministrative 25 Maggio 2014 1 Presentazione La lista civica OBIETTIVO COMUNE nasce dalla volontà di una numerosa squadra

Dettagli

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 31 MAGGIO 2015 PROGRAMMA AMMINISTRATIVO DEL CANDIDATO LORENZA OREFICE PREMESSA La nostra città ha bisogno di normalità. Dopo tanti anni di proclami e di promesse credo che sia giunto

Dettagli

Statuto Regolamento. del Gruppo Comunale di Volontariato di Protezione Civile.

Statuto Regolamento. del Gruppo Comunale di Volontariato di Protezione Civile. Statuto Regolamento del Gruppo Comunale di Volontariato di Protezione Civile. approvato con delibera della Giunta Comunale n. 29 del 18.03.2004 modificato con delibera della Giunta Comunale n. 216 del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI 1 TITOLO I 3 Disposizioni Generali 3 Art. 1 3 Finalità 3 Art. 2 3 Obiettivi 3 Art. 3 3 Funzionamento del Regolamento del C.C.R. 3 TITOLO II 4 Il Consiglio

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI)

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI) COMUNE DI VALERA FRATTA PROVINCIA DI LODI P.zza Vittoria, 6 Tel. 0371.99000 Fax 0371.99348 c.a.p. 26859 E-mail: comunevalerafratta@virgilio.it RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI

Dettagli

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini

Nota. Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. On. Stefania Giannini Nota Incontro con il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca On. Stefania Giannini Roma, 28 maggio 2014 Premessa Come è noto le Province si occupano del funzionamento, della manutenzione

Dettagli

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese.

Questa lettera aperta vuole informare sulla grave situazione economica dei Comuni e che potrà riversarsi direttamente sui cittadini e le imprese. I COMUNI RISPARMIANO, MA LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI SPENDONO. TAGLIARE ANCORA VUOL DIRE TOGLIERE 6 MILIARDI DI EURO ALLE IMPRESE E MOLTI SERVIZI AI CITTADINI. I Comuni sono oggetto di una ingiusta campagna

Dettagli

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: Estense.com Vigarano, ecco il nuovo polo scolastico Paron: Scelta la data dell'11 settembre per riprenderci il futuro di Federica Pezzoli Vigarano Mainarda. Quello

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

1. INTERVENTI ECONOMICI

1. INTERVENTI ECONOMICI PIANO DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI POLITICHE FAMILIARI DEL COMUNE DI TIONE DI TRENTO PER L ANNO 2016 PREMESSA La Provincia Autonoma di Trento ha approvato in data 10 luglio 2009 il Libro Bianco sulle

Dettagli

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.

ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. ASSESSORATO ALL ISTRUZIONE RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL ESERCIZIO 2011 E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013. La scuola rappresenta un campo privilegiato per la formazione dei cittadini di domani.

Dettagli

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI

CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI CITTA DI PADERNO DUGNANO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N 78 del 26 settembre 1997 e N 13 del 12 marzo 1998 TITOLO 1 Finalità

Dettagli

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Articolo 1 - Oggetto e finalità Oggetto e finalità 1. La presente

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 31/21 DEL 5.8.2014

DELIBERAZIONE N. 31/21 DEL 5.8.2014 Oggetto: Piano straordinario di edilizia scolastica Iscol@: avvio dell asse di Interventi di messa in sicurezza e manutenzione programmata degli edifici scolastici. Il Presidente, nell illustrare la proposta

Dettagli

Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011. INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA

Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011. INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA Comune di Villasor Provincia di Cagliari Regolamento comunale per lo Sport Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 35 del 4.8.2011 INDICE REVISIONI al REGOLAMENTO N. REVISIONE N. DELIBERA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L IMPIEGO DEL VOLONTARIATO IN ATTIVITÀ SOCIALMENTE UTILI

REGOLAMENTO PER L IMPIEGO DEL VOLONTARIATO IN ATTIVITÀ SOCIALMENTE UTILI COMUNE DI CANDA REGOLAMENTO PER L IMPIEGO DEL VOLONTARIATO IN ATTIVITÀ SOCIALMENTE UTILI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 5 del 05.03.2009 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento ha lo

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL BILANCIO PARTECIPATO 2015. Capo I - Disposizioni generali

REGOLAMENTO COMUNALE DEL BILANCIO PARTECIPATO 2015. Capo I - Disposizioni generali Comune di c Caronno Pertusella Provincia di Varese Iniziativa del Sindaco di Caronno Pertusella coordinata da Marco Giudici: Assessore Bilancio, Tributi, Attività Economiche Produttive, Tempo Libero. REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI SAN GENESIO ED UNITI PROVINCIA DI PAVIA CARTA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO (Approvata con deliberazione di G.C. n. 23 del 25/02/2013) La Carta del Servizio di trasporto scolastico è uno

Dettagli

4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA. 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani

4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA. 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani 4. EDUCAZIONE, FORMAZIONE, CULTURA 4.5 Politiche per l infanzia e per i giovani INDICE Inquadramento strategico.................... pag. 125 Risorse impiegate...................... pag. 126-127 Principali

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 09.03.2010 di approvazione del bilancio di previsione 2010;

LA GIUNTA COMUNALE. Vista la deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 09.03.2010 di approvazione del bilancio di previsione 2010; LA GIUNTA COMUNALE Premesso che il Comune di Cuneo e l Associazione Amici delle Biblioteche e della Lettura condividono lo stesso interesse per la promozione della lettura, come strumento per la crescita

Dettagli

Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni

Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni Regolamento per la concessione di contributi a enti e associazioni approvato con atto consiliare n. 50 del 27/06/2002 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A ENTI E ASSOCIAZIONI Capo I - DISCIPLINA

Dettagli

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005

Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 Città di Conegliano CONTO DEL BILANCIO 2005 I conti del cittadino: come sono stati spesi i soldi di tutti Ecco le cifre del conto del bilancio 2005 LE ENTRATE ACCERTATE NEL 2005 SONO STATE PARI AD 43.962.251,42

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del ACCESSIBILITÀ a SACILE Ente proponente Referente del Città in cui ha avuto luogo il Durata del

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DELLA CITTA DI LENDINARA Adottato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 74 del 29 Settembre 2006 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 66

Dettagli

Comune di Coccaglio Provincia di Brescia. Regolamento Comunale PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E SUSSIDI AD ENTI, ASSOCIAZIONI E PRIVATI

Comune di Coccaglio Provincia di Brescia. Regolamento Comunale PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E SUSSIDI AD ENTI, ASSOCIAZIONI E PRIVATI Comune di Coccaglio Provincia di Brescia Regolamento Comunale PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E SUSSIDI AD ENTI, ASSOCIAZIONI E PRIVATI Approvato con delibera C.C. n 34 del 21.06.2010 Deliberazione C.C.

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Federazione Friuli V.G LA PROMOZIONE DELLA SALUTE NELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA E TERRITORIALE Workshop di attivazione GL Venerdì 6 marzo 2009 Sede Regione FVG Via Sabbadini, 31 - UDINE ABSTRACT CONTRIBUTO

Dettagli

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Ascoli Piceno

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Ascoli Piceno PATTO PER LA SICUREZZA TRA LA PREFETTURA - UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO DI ASCOLI PICENO E IL COMUNE DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO finalizzato alla realizzazione di iniziative per un governo complessivo

Dettagli

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI Il bilancio di previsione si articola in Programmi che corrispondono ai grandi temi di attività di cui il comune si occupa. Ogni programma è suddiviso

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

PUC3 COMUNE DI PARRANO. Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3

PUC3 COMUNE DI PARRANO. Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3 PUC3 COMUNE DI PARRANO Programmi Integrati di Sviluppo Urbano PUC3 Interventi per la rivitalizzazione e rifunzionalizzazione delle aree urbane e dei centri storici Riqualificazione dell insediato storico

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R.

STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. STATUTO DEL CONSIGLIO DEI RAGAZZI E DELLE RAGAZZE DI MARTELLAGO C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze di Martellago.

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1

STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 STATUTO DEL CONSIGLIO DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI DI SPINEA C.C.d.R. Art. 1 Costituzione del Consiglio Materie di cui si occupa Scopi È costituito il Consiglio delle ragazze e dei ragazzi di Spinea. Le

Dettagli

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI

LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI LE SPESE CORRENTI E LE SPESE DI INVESTIMENTO PER PROGRAMMI Il bilancio di previsione si articola in Programmi che corrispondono ai grandi temi di attività di cui il comune si occupa. Ogni programma è suddiviso

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012

PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE. Data avvio Proposta : 21/09/2012 PROPOSTA DI DELIBERA DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DEMO ANAGRAFICO E SOCIO CULTURALE Data avvio Proposta : 21/09/2012 Illustrano l argomento OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL PIANO ANNUALE COMUNALE PER

Dettagli

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri.

STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI. 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. Articolo 1 COSTITUZIONE SEDE STATUTO DELLA FONDAZIONE TEATRO BESOSTRI 1) Per iniziativa del Comune di Mede, è costituita la Fondazione Teatro Besostri. 2) La Fondazione ha sede in Mede, Piazza della Repubblica

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZIO PUBBLICA ISTRUZIONE E SPORT Il Servizio è finalizzato a rendere effettivo il diritto allo studio, alla promozione e valorizzazione delle attività sportive, motorie e

Dettagli

COMUNE DI TREBASELEGHE REGOLAMENTO DEL VOLONTARIATO IN ATTIVITA SOCIALMENTE UTILI

COMUNE DI TREBASELEGHE REGOLAMENTO DEL VOLONTARIATO IN ATTIVITA SOCIALMENTE UTILI COMUNE DI TREBASELEGHE CAP 35010 Codice Fiscale 80010250282 Partita IVA 00932400286 Provincia di Padova tel 049-9319511 Fax 049-9386455 REGOLAMENTO DEL VOLONTARIATO IN ATTIVITA SOCIALMENTE UTILI 1 Art.

Dettagli

Si inverte la rotta TRA LE MISURE PREVISTE:

Si inverte la rotta TRA LE MISURE PREVISTE: RIPARTE LA SCUOLA, RIPARTE IL FUTURO Dopo la mortificazione dei tagli di risorse finanziarie e professionali degli ultimi anni, Si inverte la rotta A regime il decreto restituisce a istruzione università

Dettagli

- la difesa della vita, dal concepimento alla morte naturale;

- la difesa della vita, dal concepimento alla morte naturale; PER UN VERO CAMBIAMENTO Anche a Campi i veri valori non sono in vendita Un programma elettorale non può nascere soltanto da una pragmatica e attenta disamina della realtà sociale ed economica: ciò consente

Dettagli

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE CRALPoste REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLO STATUTO Roma, 31 Marzo 2005 INDICE Art. 1 Denominazione e logo dell Associazione pag. 3 Art. 2 Scopi

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra

PROTOCOLLO D INTESA. tra PROTOCOLLO D INTESA tra La Regione Emilia-Romagna, con sede in Bologna, Viale Aldo Moro, 52, codice fiscale n. 80062590379, rappresentata dall Assessore Alfredo Peri, in esecuzione della deliberazione

Dettagli

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO

QUESTIONARIO DI PERCEZIONE DEL SERVIZIO SCOLASTICO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 24124 Bergamo C.F. 95118530161 Tel 035243373 Fax: 035270323 e-mail: segreteria@darosciate.it

Dettagli

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI

LE ATTIVITA E I SERVIZI OFFERTI SERVIZI SCOLASTICI L ufficio Pubblica Istruzione si trova in Piazza XXVI Aprile, n. 16. L ufficio è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30 Telefono 030 7479225 - E-mail:

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO (Provincia di Agrigento) DETERMINAZIONE SINDACALE N 16... del 24/01/2011 OGGETTO: Richiesta contributo per la Biblioteca Feliciana del Comune di Naro a carico del capitolo

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone BP 2009 non solo parole Sbilanciamoci è un invito a partecipare alla scelta su come investire soldi pubblici, tramite il Bilancio Partecipato. Il

Dettagli

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.)

CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) CENTRI DIURNI INTEGRATI PER ANZIANI (C.D.I.) Criteri generali del Bando Stanziamento Lo stanziamento complessivo deliberato dalla Compagnia di San Paolo per la realizzazione nel territorio della regione

Dettagli

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2

Prefazione... 1. Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2. 1.1. Che cos è la Carta dei Servizi... 2. 1.2. I principi generali... 2 Edizione del Novembre 2015 Responsabile del servizio Dott.ssa Caterina PREVER LOIRI Prefazione... 1 Presentazione... 2 1. INTRODUZIONE... 2 1.1. Che cos è la... 2 1.2. I principi generali... 2 2. POLITICA

Dettagli

CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI

CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI CONTRO LA CRISI ECONOMICA IN CAMPO AIUTI CONCRETI 22 25 MILIONI DI EURO PER AIUTARE LE FAMIGLIE E I LAVORATORI IN DIFFICOLTà PERCHÉ L INTERVENTO Le difficoltà di cittadini e famiglie a stare al passo con

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEL FORUM DEI GIOVANI Approvato con deliberazione consiliare n. 34 del 10.10.2008 Art. 1- Istituzione 1. Il Consiglio Comunale di Pontecagnano Faiano aderendo

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

Città di Monte Porzio Catone. Regolamento CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

Città di Monte Porzio Catone. Regolamento CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI Città di Monte Porzio Catone Regolamento CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI maggio 2005 ARTICOLO 1 - COSTITUZIONE E SEDE CAPO I 1) La consulta delle Associazioni di Monte Porzio Catone è un organismo democratico

Dettagli

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato.

Il Responsabile del Procedimento è individuato per gli Uffici Provinciali nel funzionario Agata Fortunato. ALLEGATO A BANDO DI CONCORSO A PREMI A FAVORE DELLE SCUOLE PUBBLICHE D INFANZIA, PRIMARIE, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI RIDUZIONE E/O RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CAPEZZONE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2397 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CAPEZZONE Riforma della disciplina delle tasse automobilistiche e altre disposizioni concernenti

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI REGOLAMENTO Regolamento Forum dei Giovani Pag. 1 di 8 ART.1 Istituzione Il Consiglio Comunale della Città di Pollena Trocchia riconosciuto: l importanza

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

A relazione dell'assessore Ferrari:

A relazione dell'assessore Ferrari: REGIONE PIEMONTE BU53 31/12/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 5 dicembre 2014, n. 33-743 Assegnazione di contributi per l'anno 2014 a favore degli Organismi di collegamento e coordinamento, formati

Dettagli

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento dell Ing. Gaetano Battistella Mi occupo di protezione dell ambiente e porterò una testimonianza in un campo parallelo, ma che ha sicuramente forti legami

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

D.O.P.oscuola. Il progetto è un sogno con delle scadenze. (D. Demetrio)

D.O.P.oscuola. Il progetto è un sogno con delle scadenze. (D. Demetrio) D.O.P.oscuola.. dire, fare, studiare e giocare. Il progetto è un sogno con delle scadenze. (D. Demetrio) I l Servizio Doposcuola nasce come progetto pilota nel settembre del 1995 da un idea dell Amministrazione

Dettagli

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale fe r ma t a S. R it a via ma ssaren ti Nella zona intorno a via Scandellara (tra via del Terrapieno, la ferrovia Sfm Veneta e la

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Piano diritto allo studio Anno scolastico 2013/2014

Piano diritto allo studio Anno scolastico 2013/2014 COMUNE DI ALBAIRATE PROVINCIA DI MILANO Piano diritto allo studio Anno scolastico 2013/2014 La scuola è aperta a tutti. L'istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA

REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI DEL COMUNE DI COLONNA Premessa Il Comune di Colonna istituisce il "Consiglio Comunale dei Ragazzi" (CCR), come previsto dall'art. 5 Bis dello Statuto Comunale

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 6 del 13.01.1998 Revisioni: NOTE: 1 TITOLO I FINALITA DELLE SCUOLE DELL INFANZIA COMUNALI ART. 1 - FINALITA

Dettagli

COORDINAMENTO PROVINCIALE SQUADRA PROVINCIALE ANTINCENDIO BOSCHIVO (A.I.B.)

COORDINAMENTO PROVINCIALE SQUADRA PROVINCIALE ANTINCENDIO BOSCHIVO (A.I.B.) COORDINAMENTO PROVINCIALE SQUADRA PROVINCIALE ANTINCENDIO BOSCHIVO (A.I.B.) Provincia di Varese Atto costitutivo Sommario Art. 1. Premessa... 1 Art. 2. Costituzione, finalità e ambiti di competenza del

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI ORZIVECCHI PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE A PERSONE

Dettagli

100in1giorno M I L A N O 2 0 1 5 KIT INIZIATIVE

100in1giorno M I L A N O 2 0 1 5 KIT INIZIATIVE KIT INIZIATIVE Grazie! Per aver contribuito a portare nei parchi, strade e piazze di Milano la prima edizione italiana di 100in1giorno, proponendo un iniziativa che renderà la città un po più simile a

Dettagli

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico.

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. La complessità del quadro demografico Le persone ultra sessantenni sono oltre 540.000, di cui le donne sono 261.000; gli ultra

Dettagli

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 -

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - 1. AZIONI DI PROTEZIONE delle persone anziane con fragilità fisiche e sociali: Azione 1.1 Consolidamento del Call

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO rese dal Sindaco dott. Mario Battistuta nella seduta del 6 luglio 2011

LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO rese dal Sindaco dott. Mario Battistuta nella seduta del 6 luglio 2011 LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO rese dal Sindaco dott. Mario Battistuta nella seduta del 6 luglio 2011 Il sociale continuare l'associazione con gli altri Comuni del Distretto di Codroipo; sostenere l'operato

Dettagli

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Prot. / 2012 Rif.FORUM : R.A.2012/MMP RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Questa relazione viene redatta, utilizzando alcune parti di quanto scritto nelle precedenti relazioni annuali

Dettagli

Referente gruppo di lavoro PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELLA LINGUA INGLESE

Referente gruppo di lavoro PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELLA LINGUA INGLESE SCHEDA RELAZIONE ATTIVITÁ SVOLTE DALLE COMMISSIONI GRUPPI DI LAVORO (art. 37 CCNI 31/8/99) DOCENTE: BECCARI SARA Referente gruppo di lavoro PER LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE NELLA LINGUA INGLESE Finalità

Dettagli

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA

COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA COMUNE DI CHIGNOLO D ISOLA SETTORE SERVIZI SOCIALI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Premessa 1. Il Comune di Chignolo d Isola con il presente regolamento intende disciplinare il servizio

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N. 102 del 04/08/2015 OGGETTO: CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SASSUOLO E L'A.V.I.S. COMUNALE DI SASSUOLO - ASSOCIAZIONE VOLONTARI ITALIANI DEL SANGUE APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BRESCELLO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO

COMUNE DI BRESCELLO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO COMUNE DI BRESCELLO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO Approvato con deliberazione di C.C. n.46 del 27.09.2007 CAPO I NORME GENERALI Art. 1) Oggetto del

Dettagli

Comune di Lecce REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Comune di Lecce REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Lecce REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 15 DEL 15 FEBBRAIO 2013 Indice Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento Art 2

Dettagli

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto.

I soggetti proponenti (capofila o partner) devono avere sede operativa nell ambito territoriale in cui è prevista l azione di progetto. BANDO I PARCHI E LE AREE MARINE PROTETTE: UN PATRIMONIO UNICO DELL ITALIA Il contesto Il sistema delle Aree Naturali Protette in Italia (disciplinato dalla legge 394 del 6 dicembre 1991) rappresenta una

Dettagli

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como

COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como COMUNE DI MENAGGIO Provincia di Como ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI ASSESSORATO ALLA PARTECIPAZIONE STATUTO DELLA CONSULTA COMUNALE DEI GIOVANI CAPO I - NORME ISTITUTIVE E ATTRIBUZIONI Art. 1 - Istituzione...

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI COMUNE DI CUTROFIANO Provincia di L E C C E REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 04-12-2014 1 PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento

Dettagli

Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SINALUNGA Provincia di Siena Area Affari Generali G.A. REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 41 del 7/10/2013 Modificato

Dettagli

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI:

1. DESTINATARI 2. FINALITA GENERALI DEGLI INTERVENTI: BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER I MIGLIORI PROGETTI PRESENTATI DALLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DELL INFANZIA ED ADOLESCENZA E

Dettagli

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia comunità Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia 01 Il Servizio prevede incontri di formazione rivolti ad insegnanti e genitori delle Scuole dell Infanzia di Caselle, Sommacampagna e Custoza.

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA DIREZIONE GENERALE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA POTENZA DIREZIONE GENERALE AZIENDA OSPEDALIERA POTENZA

PROTOCOLLO D INTESA DIREZIONE GENERALE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA POTENZA DIREZIONE GENERALE AZIENDA OSPEDALIERA POTENZA PROTOCOLLO D INTESA DIREZIONE GENERALE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA POTENZA DIREZIONE GENERALE AZIENDA OSPEDALIERA POTENZA AZIENDA SANITARIA UNITA SANITARIA LOCALE N. 4 DI MATERA COMUNE

Dettagli

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE

METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE UN PROGETTO PARTECIPATO PER LA MOBILITA SOSTENIBILE Ecosistema bambino 2009 dati comunali anni 2006-2007 - 2008 2 parte METODOLOGIA E MODALITA DI ATTUAZIONE Il ogni anno propone il progetto agli Istituti

Dettagli

Offerta Formativa anno scolastico 2015/2016 - Classi Prime

Offerta Formativa anno scolastico 2015/2016 - Classi Prime SCUOLA PAOLO VI SECONDARIA DI PRIMO GRADO Paritaria D.M.28.2.2001 Via Diaz, 40 20017 RHO (MI) Tel 02/9302371 Fax 02/9301118 Sito Internet: www.smpaolovi.org e-mail: segreteria@smpaolovi.org Offerta Formativa

Dettagli