CLINICA MONTEVERGINE Accreditata con il Servizio Sanitario Regionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CLINICA MONTEVERGINE Accreditata con il Servizio Sanitario Regionale"

Transcript

1 CLINICA MONTEVERGINE Accreditata con il Servizio Sanitario Regionale Alta Specialità di Emodinamica, Elettrofisiologia e Cardiochirurgia Chirurgia vascolare - Cardiologia - Malattie cardioreumatiche e del respiro Carta dei Servizi La Carta dei servizi è stata realizzata in ottemperanza al DPCM 19 maggio 1995 Schema generale di riferimento della Carta dei servizi pubblici sanitari Ultimo aggiornamento Anno 2010 Via Mario Malzoni Mercogliano (AV) Tel Fax Cod.Fisc. e P.I Capitale Sociale Euro = i.v. - N.R.I REA /29

2 Gentile Signora/Signore, desideriamo presentarle la Casa di Cura Montevergine spa attraverso la "Carta dei servizi". Questo documento è stato realizzato per permetterle una conoscenza approfondita dei servizi offerti dalla nostra struttura sanitaria e degli impegni assunti per poterle assicurare i più elevati livelli di qualità, coerentemente con il nostro impegno che è da sempre quello di coniugare ottimali risultati clinici con umanità e competenza, sulla base di un modello di assistenza che si fonda sull appropriatezza delle cure, sulla competenza e l aggiornamento professionale, su metodiche e dotazioni tecnologiche all avanguardia, nonché sulla personalizzazione dei servizi ed il confort ambientale; La Carta è intesa, quindi, anche come strumento di guida nella scelta della struttura più adeguata alle Sue esigenze e aspettative. L obiettivo principale è quello di coinvolgerla direttamente nella gestione della Sua salute, instaurando un dialogo e un confronto costanti, per un servizio in continua evoluzione. La invitiamo quindi a fornirci suggerimenti, osservazioni e segnalazioni, attraverso la compilazione del Questionario e degli appositi moduli allegati. Il Suo contributo ci permetterà così, di migliorare le prestazioni offerte e la soddisfazione dei nostri ospiti. RingraziandoLa sin d ora per la Sua preziosa collaborazione, rimaniamo a disposizione per ogni chiarimento. Il Presidente Prof. Carmine Malzoni 2/29

3 Missione e Principi... pag. 4 Presentazione.... La Nostra Equipe... Alcuni dati sull'attivita' dell'anno La struttura... I comfort... L accessibilità alle Attività Sanitarie... pag.12 Ricoveri... Prestazioni Ambulatoriali... Punti di informazione... Le Attività Sanitarie... pag.16 I Raggruppamento di Cardiologia Unità Funzionale di Cardiologia. Day Hospital Cardiologico.. Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC). II Raggruppamento di Cardiopneumologia... Unità Funzionale di Cardio-Pneumologia... Day Hospital Pneumologico Moduli di Alta Specialità... Unità Funzionale Cardiologia invasiva... Emodinamica... Elettrofisiologia... Unità Funzionale di Chirurgia Cardio-Toraco-Vascolare... Terapia Intensiva Cardiochirurgica... Servizi sanitari di supporto... pag. 22 Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologiche... Diagnostica per Immagini... Servizio di Fisiopatologia Cardiovascolare.. Servizio di Fisiopatologia Respiratoria... Servizio di Anestesia e Rianimazione... Servizi Ambulatoriali... Il Sistema Qualità... pag.26 I nostri impegni... Tutela e partecipazione... Come arrivare alla struttura... 3/29

4 Missione e Principi Missione In quanto azienda che eroga prestazioni sanitarie Montevergine spa ha quale missione la salvaguardia della salute, bene fondamentale della persona sancito e tutelato dalla Costituzione della Repubblica: di conseguenza l individuo è posto al centro di ogni attività della Struttura. Montevergine spa si propone quindi di dare appropriata, efficace e sollecita risposta ai bisogni sanitari della collettività, assicurando ai cittadini prestazioni prevalentemente correlate all Alta Specialità di Cardiologia, Chirurgia Cardiotoracovascolare e Cardiopneumologia. Montevergine spa rappresenta oggi uno dei principali Centri italiani di Cardiochirurgia e Cardiologia diagnostica ed interventistica sia in termini di produzione che di risultati. L obiettivo costante della proprietà e degli operatori è quello di sviluppare una struttura sanitaria di alta specializzazione ma "a misura d'uomo", per garantire all utente i migliori risultati clinici ed insieme un adeguata attenzione ai suoi bisogni. Per questo motivo viene costantemente promosso e sostenuto lo sviluppo di nuove tecniche e conoscenze, nonché l attività scientifica, la formazione ed il controllo dei risultati. Principi ed Impegni Centralità della persona Uguaglianza ed imparzialità Ad ogni utente Montevergine spa garantisce prestazioni appropriate senza discriminazioni di sesso, razza, nazionalità, cultura, religione e condizione sociale. Il comportamento del personale di ogni ordine e grado è ispirato a criteri di obiettività, correttezza deontologica ed imparzialità. Informazione e partecipazione L informazione chiara e corretta sullo stato di salute e sulle terapie proposte consente all utente di decidere consapevolmente della propria salute e della qualità attesa di vita. La partecipazione attiva dell ospite è garantita inoltre dalla possibilità di esprimere la propria opinione sulla qualità del servizio e di fornire suggerimenti,osservazioni e reclami. Rispetto della persona Il rispetto della persona si concretizza nel porre attenzione alle sue abitudini di vita, ai suoi ritmi e alla sua privacy, e nel ridurre al minimo i tempi di attesa e le formalità burocratiche. Ogni operatore di Montevergine spa si impegna quotidianamente a realizzare un ambiente ospitale e familiare, ricercando e valorizzando in particolare il rapporto personalizzato con l utente. Efficacia, Efficienza, Qualità e Sicurezza dell organizzazione Appropriatezza della cura Montevergine spa si impegna a garantire all utente prestazioni appropriate, efficaci e avanzate. Alta professionalità L elevato livello professionale dell intera équipe è valorizzato e sostenuto attraverso periodici corsi di formazione e aggiornamento. Tecnologie d avanguardia Montevergine spa utilizza strumentazioni, tecniche e tecnologie in costante evoluzione, garantendo l aggiornamento tecnologico attraverso il piano annuale degli investimenti. Qualità e Sicurezza La struttura applica un modello gestionale basato sul miglioramento continuo sviluppando e mantenendo un Sistema di Qualità interno certificato. E predisposto un piano di emergenza, definito da specifiche procedure operative atte a garantire interventi tempestivi da parte di personale idoneamente addestrato, finalizzato a minimizzare i rischi ed i danni a cose o persone derivanti da eventi eccezionali. 4/29

5 Presentazione Edificata nella seconda metà degli anni 60, Montevergine spa nasce dalla volontà dei suoi Soci fondatori di creare una struttura in grado di dare una valida risposta sanitaria ai portatori di affezioni dell apparato cardiorespiratorio dell area campana, allora spesso costretti a rivolgersi a strutture extraregionali. Dedicata inizialmente solo all attività clinica nel corso degli anni, grazie all impegno ed alla lungimiranza della proprietà, la struttura amplia la gamma delle prestazioni offerte in ambito cardiologico attivando progressivamente a partire dal 86 l attività di CardioAngiologia Invasiva, la Chirurgia CardioToracoVascolare ed infine l Elettrofisiologia, garantendo così un completo percorso diagnostico-terapeutico nel settore dell Alta Specialità del Cuore. La qualità delle prestazioni erogate ha garantito una sempre maggiore visibilità e produttività dell azienda che nel 1996 è stata provvisoriamente accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale. La Casa di Cura ha adeguato la sua struttura, le tecnologie e l organizzazione, alle norme ed ai requisiti cogenti al fine di ottenere l accreditamento definitivo. L offerta sanitaria La casa di Cura dispone a regime di 120 posti letto di degenza ordinaria e di servizio, per l espletamento delle seguenti attività sanitarie: Chirurgia Cardio-toraco-vascolare CardioAngiologia ed Elettrofisiologia diagnostica ed interventistica Cardiologia clinica con Day Hospital Cardiopneumologia clinica con Day Hospital Montevergine spa dispone inoltre di: Servizio di Fisiopatologia Cardiovascolare Servizio di Fisiopatologia Respiratoria Servizio di Anestesia e Rianimazione Servizio di Riabilitazione Cardiorespiratoria Servizio di Perfusione Cardiocircolatoria Servizio di Consulenza Psicologica Laboratorio di Analisi chimico-cliniche e microbiologiche Diagnostica per Immagini Servizio di Fisica Sanitaria Il comparto operatorio è dotato di cinque sale operatorie, di cui due dedicate alla Chirurgia Cardiotoraco-vascolare, due alla CardioAngiologia invasiva ed una all Elettrofisiologia. E inoltre predisposto un posto letto d isolamento per gli utenti affetti da complicazioni infettive. Ricerca ed assistenza sanitaria: organi di ausilio La Casa di Cura collabora in modo convenzionato con diversi Enti e Istituzioni, tra cui l IFC-CNR di Pisa ed il Campus Biomedico di Roma, per coordinare l attività scientifica e di ricerca, garantendo che essa sia coerente con la mission dell azienda e sia svolta secondo quanto previsto dalla normativa vigente, nel pieno rispetto della volontà dell utente; favorendo il continuo aggiornamento degli operatori e la predisposizione ed attuazione di Master e Corsi di qualificazione aperti anche a professionisti esterni. Il Comitato alla lotta contro le infezioni ospedaliere ha il compito di promuovere e monitorare ogni iniziativa necessaria a prevenire e ridurre il numero e la tipologia delle infezioni nosocomiali. 5/29

6 Certificazione di Qualità Dal 2000 la Casa di Cura ha avviato l implementazione di un Sistema di gestione Qualità, che le ha permesso di conseguire il certificato di conformità alle norme UNI EN ISO 9002, rilasciato dall Ente internazionale di certificazione BVQI, adeguato nel 2004 alla nuova norma UNI EN ISO 9001/2000, e nel 2009 alla norma UNI EN ISO 9001/2008. L Adesione all A.I.O.P. Montevergine spa è associata all A.I.O.P. - Associazione Italiana Ospedalità Privata - che rappresenta oltre 500 Case di cura private sul territorio nazionale. Le Associazioni di Volontariato Operano all interno della casa di Cura le seguenti istituzioni: Associazione Cittadinanza Attiva: tribunale dei diritti del malato A.V.O. Associazione Volontari Ospedalieri 6/29

7 La Nostra Equipe Presidente Consigliere delegato Rappresentante Legale Consigliere delegato Area Gestionale Area Legale Direttore Amministrativo Direttore Sanitario L équipe di Montevergine spa è composta da figure professionali altamente specializzate. Il coordinamento e il lavoro di squadra sono a fondamento di ogni attività, al fine di rendere il percorso di cura dell utente il più agevole ed efficace possibile. Il personale di staff si occupa delle funzioni amministrative, economiche e tecniche necessarie al funzionamento complessivo dell azienda ed all organizzazione dell accoglienza, ma anche della Sicurezza, Controllo di gestione, Qualità, Risorse Umane, Ingegneria Clinica, Sistemi Informatici, anche avvalendosi di consulenti esterni. Il personale medico della Casa di cura è composto da medici dipendenti, consulenti e liberoprofessionisti. In ogni Unità operativa o Servizio, il Medico Responsabile è preposto alla supervisione di tutti gli aspetti sanitari e organizzativi, mentre ai medici di reparto competono la responsabilità diagnosticoterapeutica dell utente, il contatto con familiari e medico di medicina generale o specialista di riferimento. Il personale sanitario non medico è costituito da: Caposala: gestiscono l organizzazione dell Unità operativa o Servizio, coordinando il personale non medico (infermieri, operatori tecnici addetti all assistenza, ausiliari) nell ambito dei processi clinico-assistenziali di loro competenza. Infermieri: sono responsabili dell assistenza del malato, impegnandosi a garantire il soddisfacimento dei suoi bisogni infermieristici (tecnici, curativi e riabilitativi) e relazionali, curando anche gli aspetti di propria competenza relativi alla prevenzione ed educazione sanitaria. Tecnici: operatori esperti nell esecuzione di esami strumentali (Radiologia medica, Fisiopatologia cardiovascolare, Laboratorio) o abilitati ad effettuare determinate prestazioni sanitarie (Riabilitazione, Perfusione cardiovascolare). Biologi: personale responsabile dell esecuzione e refertazione delle analisi di laboratorio. Il personale non sanitario ausiliario cura all interno della struttura tutti gli aspetti non sanitari quali l igiene, la pulizia ed il riordino delle Unità operative e Servizi.. 7/29

8 ATTIVITA NELL ANNO 2009 Volumi di produzione e Risultati Nel corso dell anno cittadini hanno scelto di ricoverarsi a Montevergine spa per avvalersi delle cure mediche e chirurgiche delle sue Unità operative e Servizi (8.198 ricoveri ordinari e ricoveri in Day Hospital). L Unità operativa di Chirurgia cardio-toraco-vascolare ha eseguito nel corso dell anno 653 interventi maggiori, L ampio utilizzo della metodica a cuore battente (senza arresto di circolo) per l esecuzione degli interventi di rivascolarizzazione miocardia (by-pass coronarici) e l introduzione di metodiche minivasive nelle ricostruzioni o sostituzioni di valvole cardiache ha consentito di ridurre al minimo i tempi di degenza. Nel Laboratorio di CardioAngiologia sono state effettuate n procedure a scopo diagnostico e/o terapeutico di cui coronarografie, angioplastiche coronariche e vascolari periferiche, con un elevato numero di angioplastice primarie (in corso d infarto acuto), 410 impianti di pacemaker e defibrillatori, 514 studi ed ablazioni elettrofisiologici. 8/29

9 La Struttura Montevergine spa, circondata da un ampio giardino, dispone di due parcheggi. E costituita da un edificio principale, articolato su 4 livelli, destinato alle attività sanitarie, ed un edificio secondario in cui sono localizzate alcune funzioni di supporto. Allegata Piantina 9/29

10 I comfort Accoglienza dell utente La Direzione di Montevergine spa si impegna a garantire la migliore ospitalità, affinchè la permanenza nella struttura possa risultare la più confortevole e familiare possibile. Gli ambienti Le camere di degenza sono ad uno, due o tre posti letti, tutte dotate di bagno, telefono, televisore, aria condizionata. La struttura dispone di plurimi distributori di bevande calde e fredde e snack, sale soggiorno in ogni piano, telefono pubblico. Gli ospiti possono ricevere telefonate dall esterno direttamente nella propria stanza (al numero numero camera) Servizio ristorazione Compatibilmente con le prescrizioni mediche, i degenti possono scegliere i pasti nell ambito di un menù giornaliero. I pasti vengono serviti in camera, utilizzando vasellame in porcellana termicamente protetto. Sono previsti menù personalizzati per portatori di patologie metaboliche. Servizi alberghieri integrativi Al momento della prenotazione del ricovero, l utente può chiedere di trascorrere la degenza in una camera riservata a pagamento con poltrona letto per l accompagnatore. Servizi non sanitari Copia della cartella clinica e/o della registrazione digitale dell esame emodinamico può essere richiesta al Front Office. Servizio religioso Nel rispetto di tutte le confessioni religiose, la Direzione assicura la libertà di culto in Casa di Cura. Religione cattolica: al livello 2 è ubicata la Cappella. Ogni utente può richiedere l assistenza religiosa da parte del sacerdote incaricato a tale servizio dalla Curia. Altre Religioni: gli ospiti possono rivolgersi al caposala per ricevere informazioni in merito. Visite di parenti e conoscenti E' sconsigliata la contemporanea presenza di più di due visitatori per degente. E' vietato l'ingresso ai bambini di età inferiore ai 12 anni. Orario di visita giorni feriali: Cardiologia (livello 3) 13:00-14:30; 18:30-20:00 Cardiochirurgia (livello 3) : 18:30-20:30 Cardiopneumologia (livello 2): 13:00-14:30; 18:30-20:00 UTIC (livello 1): 18:30-19:30 Reparto Emodinamica (livello 1): 13:00-14:30; 18:30-20:00 giorni festivi: Cardiologia (livello 3): 13:00-15:30; 18:30-21:00 Cardiochirurgia (livello 3) : 18:30-20:30 Cardiopneumologia (livello 1): 13:00-15:30; 18:30-21:00 UTIC (livello 1): 18:30-19:30 Reparto Emodinamica (1 livello): 13:00-15:30; 18:30-21:00 10/29

11 Orario colloquio con i medici: Cardiologia: 12:00-13:00 Cardiochirurgia: 18:30-19:00 Cardiopneumologia: 13:00-14:00; 18:00-19:00 Utic: 13:00-14:00; 18:30-19:30 Emodinamica: 13:30-14:30; 18:30-19:30 Terapia intensiva: 13:30-14:00 La collaborazione dei frequentatori al confort della struttura Gli utenti, gli accompagnatori ed i visitatori sono invitati a: astenersi in modo assoluto dal fumare all interno della struttura e spegnere le sigarette negli appositi posacenere all esterno prima di entrare. Evitare l uso dei telefoni cellulari ed altri dispositivi elettronici che possono causare interferenze con le attrezzature elettromedicali. Non sedersi sui fan-coil o appoggiarvi oggetti od alimenti, per ragioni di sicurezza Rispettare gli orari di visita ai degenti Tenere un comportamento rispettoso verso gli altri utenti e gli operatori Non affollare le stanze Non sedersi sui letti Moderare il tono di voce ed il volume di televisori e radio 11/29

12 L accessibilità alle Attività Sanitarie Ricoveri In tabella sono riportate le informazioni inerenti le modalità di: Prenotazione e Accettazione presso la struttura Prenotazione Accettazione Pagamento acconto Quando Il giorno del ricovero Il giorno del ricovero Ufficio Front Office Front Office Ufficio Cassa Dove si trova Livello 2 (Ingresso) Livello 2 (Ingresso) Livello 2 (Ingresso) Orario dal lunedì a venerdì tutti i giorni tutti i giorni A chi rivolgersi Personale Front Office Personale Front Office Come di persona di persona di persona per telefono accompagnatore Numero telefonico Con quali Diagnosi della malattia Richiesta medico curante documenti per cui è richiesto il su ricettario SSN con ricovero* diagnosi della malattia per cui è richiesto il ricovero Tessera sanitaria Documento d identità Codice fiscale Documentazione sanitaria di ricoveri od accertamenti precedenti Elenco dei farmaci assunti abitualmente* * documentazione consigliata Informazioni utili per il ricovero L utente è invitato a portare con sé gli indumenti e gli oggetti necessari per la cura e l igiene personali, ed in particolare: pigiama o camicia da notte con apertura a camicia, possibilmente in fibra naturale (lana o cotone) con ricambio vestaglia da camera e pantofole biancheria intima oggetti da toilette Si raccomanda di non portare con sé somme di danaro rilevanti o altri beni di valore, per i cui eventuali ammanchi o danni la Casa di Cura declina ogni responsabilità. Il front office è a disposizione per ogni ulteriore informazione 12/29

13 In tabella sono riportate le informazioni inerenti: Dimissione, Pagamenti e Documentazione clinica Dimissioni Documentazione Pagamenti Ufficio Reparto di degenza Front Office Ufficio Cassa Dove si trova Orario La mattina della dimissione A chi rivolgersi Medico reparto Caposala Come Comunicata con un giorno d anticipo Con quali Lettera di dimissione in documenti duplice copia (per l utente e per il medico curante o specialista) Modalità pagamento Livello 2 (Ingresso) Livello 2 (Ingresso) tutti i giorni tutti i giorni Personale Front Office Resp. Front Office Ritiro a mano o a mezzo posta Modulo di richiesta da compilare preferibilmente al momento dell accettazione Contanti Carta di Credito Assegno di persona accompagnatore Contanti Carta di Credito Assegno Tipologie di accesso In Accreditamento (in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale) L utente non è soggetto ad alcun onere, salvo nel caso scelga di usufruire del trattamento alberghiero integrativo (vedi tariffario della Casa di Cura presso Front Office). Il ricovero avviene presentando la semplice richiesta del medico di medicina generale o del medico specialista su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale ( scheda di accesso in ospedale ), da presentare al momento dell accettazione. A pagamento La prestazione viene fatturata direttamente all utente In convenzione con Assicurazioni, Associazioni, Enti, e Mutue. La prestazione viene fatturata direttamente al cliente (Convenzione indiretta) o all Ente convenzionato (Convenzione diretta) sulla base del tariffario concordato e con l esclusione di eventuali franchigie a carico del cliente. L elenco aggiornato di Assicurazioni, Enti e Associazioni con i quali la Casa di cura è convenzionata, ed i relativi accordi, sono disponibili presso il Front Office. 13/29

14 Schema che rappresenta le diverse possibilità di ricovero in base a: Unità Operativa di degenza e Regione di Residenza del Cliente Unità Operativa Modalità di accesso per pazienti residenti in: Campania Chirurgia Cardiotoracovascolare Accreditamento o regime privatistico altre Regioni Accreditamento regime privatistico o Cardiologia, Day Hospital Cardiologico, UTIC Accreditamento o regime privatistico CardioPenumologia Accreditamento o regime privatistico CardioAngiologia diagnostica ed interventistica Accreditamento o regime privatistico Accreditamento regime privatistico Accreditamento regime privatistico Accreditamento regime privatistico o o o Prestazioni Ambulatoriali Le modalità di accesso e di erogazione di seguito illustrate riguardano l insieme delle prestazioni sanitarie fornite in regime ambulatoriale: visite specialistiche, di diagnostica per immagini e strumentale. Prestazione Visite specialistiche e consulti Indagini diagnostiche strumentali Indagini di laboratorio Modalità di accesso regime privatistico* o assicurativo regime privatistico* o assicurativo in Accreditamento (eventuale ticket) regime privatistico* o assicurativo *vedi tariffario della Casa di Cura presso Front Office In tabella sono riportate le modalità di: Prenotazione ed Accettazione presso la struttura Prenotazione Ambulatoriale Quando Ufficio Front Office Dove si trova Livello 2 (Ingresso) Orario dal lunedì a venerdì A chi rivolgersi Personale Front Office Medico di riferimento Come di persona per telefono Numero telefonico Con quali documenti Diagnosi della malattia per cui è richiesto il ricovero* 14/29 Accettazione Ambulatoriale Il giorno della prestazione Front Office Livello 2 (Ingresso) tutti i giorni Personale Front Office Medico di riferimento di persona Richiesta medico curante su ricettario SSN delle indagini di laboratorio richieste* Tessera sanitaria* Documentazione sanitaria di ricoveri od accertamenti precedenti Elenco dei farmaci assunti abitualmente* * per prestazioni in accreditamento

15 Dopo la prestazione Consegna dei referti: i referti degli esami strumentali e le eventuali relazioni cliniche sono consegnati all utente al termine della prestazione. I referti degli esami di laboratorio dovranno essere ritirati presso il Front Office in data ed orario comunicati all accettazione. Pagamento: il pagamento della prestazione dovrà avvenire di norma dopo l esecuzione dell esame, tranne per il ticket per le indagini di laboratorio. Informazioni Presso il Front Office di Montevergine spa, situato all ingresso principale (livello 2) della struttura, operativo tutti i giorni dalle ore alle ore gli utenti possono ricevere direttamente dal personale addetto o per via telefonica ( ) informazioni in merito a: modalità del ricovero e prenotazione prenotazione prestazioni ambulatoriali numeri telefonici degli interni numero di camera dei ricoverati (solo dietro autorizzazione dello stesso ricoverato) orari di visita nei reparti ubicazione servizi interni orari uffici preventivi ricovero (paganti in proprio) e modalità di pagamento disponibilità medici interni e consulenti consulenti esterni richiesta e ritiro copia cartella clinica e filmino emodinamica Per tutte le informazioni di tipo sanitario occorre rivolgersi ai medici, i cui orari di ricevimento vengono forniti dal personale di Reparto e dei Servizi. Le informazioni di tipo sanitario non vengono fornite per telefono. 15/29

16 Le Attività Sanitarie L attività della Casa di Cura è organizzata in quattro Unità Operative di degenza ordinaria ed in Day Hospital (Cardiologia, CardioPneumologia, UTIC, Chirurgia CardioToracoVascolare, CardioAngiologia ed Elettrofisiologia diagnostico-inteventistica) che si avvalgono di una rete di servizi di cura (Terapia Intensiva postchirurgica, Perfusione CardioCircolatoria, Riabilitazione CardioPneumologica e Consulenza Psicologica) e di diagnosi (Diagnostica per Immagini, Laboratorio Analisi, Fisiopatologia Cardiorespiratoria, Centro per le patologie del metabolismo); questi ultimi a disposizione anche in forma ambulatoriale per gli esterni. L organizzazione interna è finalizzata a garantire il coordinamento tra più specialisti, la definizione di obiettivi comuni, la valutazione del paziente nella sua globalità, l efficacia, la completezza e l appropiatezza dell accesso e del percorso diagnostico terapeutico, il corretto utilizzo delle risorse. I Raggruppamento di Cardiologia Responsabile: dott. Gaetano Mottola Staff Medico dott. Vincenzo Coppola dott. Giovanni Cunto dott. Carmine Landi dott. Livio Rossi dott.ssa Marcella Sesia dott.ssa Paola Tesorio Caposala: sig.ra Anna Scibelli Team medico Day Hospital Cardiologico dott. M. Sesia, dott.ssa M. Mottola, dott. G. Cannizzaro, dott. C. Landi, dott. P. Tesorio, dott. L. Rossi. Il reparto di Cardiologia cura pazienti affetti da malattie cardiovascolari di pertinenza degli adulti: Cardiopatia ischemica Cardiopatia valvolare Patologia emergente, attualmente in cardiologia rappresentata dallo scompenso cardiaco. E dotato di tutti gli strumenti di diagnostica derivati dai servizi della struttura e di quelli per il monitoraggio e l emergenza interna al Reparto: telemetria, defibrillatore, pompe per infusione di farmaci. Il Reparto vede l'impiego di personale altamente qualificato (cardiologi specialisti e infermieri addestrati) e si avvale di protocolli validati in tutto il mondo, alcuni dei quali frutto dell'alta esperienza del Primario. Il reparto di Cardiologia della Casa di Cura Privata Montevergine si caratterizza per una esperienza ormai trentennale nel campo dello studio del cuore e delle arterie mediante ultrasuoni: ecocardiografia e doppler cardiovascolare. Nella Casa di Cura Privata Montevergine è stato effettuato nel 1978 il primo ecocardiogramma bidimensionale italiano; nel 1986 e' stata poi la volta di uno dei primi esami trans/esofagei italiani. Dal 1995 è diventato inoltre routinario lo studio delle carotidi e delle arterie periferiche per i pazienti ricoverati nel reparto, nel Day Hospital e nel Primo Soccorso. A seconda del grado di emergenza, i cardiologi sono a richiesta coadiuvati dai cardioanestesisti. 16/29

17 Terapia Intensiva e SubIntensiva Cardiologica (UTIC) Responsabile: dott. Marco Agrusta Staff Medico dott. Gaetano De Fazio dott.ssa Concettina Iuliano dott. Nunzio Curcio dott. Arcangelo Medolla Caposala: sig.ra Fortuna Gallucci L Unità è rivolta alla cura della sindrome coronarica acuta in tutte le sue espressioni (come ad esempio infarto, angina instabile, infarto), dallo scompenso cardiaco grave che richiede un trattamento intensivo alla cura delle aritmie minacciose pericolose per la vita del paziente che necessitano di monitoraggio continuo. Svolge, inoltre, un ruolo centrale nell assistenza ai pazienti acuti provenienti dal pronto soccorso, dai reparti e da altri ospedali direttamente o tramite il 118. Assorbe, infine, tutte le complicanze maggiori derivanti dalle procedure invasive di emodinamica ed elettrofisiologia. I cardiologi intensivisti di tale servizio operano su otto posti letto (più uno contumaciale) forniti di tecnologia hi-tech e allocati in altrettante piccole stanze disposte a raggiera attorno alla console centrale dei comandi, dove staziona il personale infermieristico, per consentire la sorveglianza dei pazienti sia a vista che con telecamere a circuito chiuso. Le stanze sono fornite di telefono, tv e cambio biancheria quotidiano (anche due volte al giorno). I dati critici del paziente (come parametri vitali, elettrocardiogrammi, pressione) vengono convogliati in una centralina che consente la visualizzazione continua dello stato del paziente. La centralina è collegata a monitor esterni che consentono la visualizzazione dei dati sia nella stanza del medico di guardia che del primario. Le prestazioni erogabili sono di tre tipi: Trattamento dello scompenso cardiaco Shock cardiogeno Aritmia ventricolare maligna II Raggruppamento di Cardiopneumologia Responsabile: dott. Luciano Bello Staff Medico Dott.ssa Buonaiuto Concetta Dott. Cannizzaro Giuseppe Dott. Di Paolo Giuseppe Dott.ssa Mottola Marina Dott.ssa Corbisiero Alfonsina Dott.ssa Sorrentini Clorinda Dott. Tramonte Mario Caposala: sig.ra Guerriero M.Antonietta Team medico Day Hospital Pneumologico dott.ssa Concetta Buonaiuto 17/29

18 L'Unità operativa è impegnata nella diagnosi e nella cura delle patologie respiratorie e cardiovascolari ed in particolare: Broncopneumopatie acute e croniche Insufficienza respiratoria acuta e cronica cardiopatia ischemica angina instabile, angina post-infartuale, aritmie cardiache. Grazie alla particolare competenza nell ambito della diagnostica penumologica, avvalendosi del supporto delle altre U.O. e Servizi essa garantisce un completo percorso diagnostico-terapeutico ed è in grado di dare piena risposta anche a soggetti che presentano situazioni di elevata complessità o gravi comorbilità. Dispone anche di due posti letto per il trattamento delle insufficienze respiratorie acute. Particolare importanza viene attribuita alla sensibilizzazione ed educazione dell utente al fine di indurlo a modificare quei comportamenti che possono costituire fattori di rischio per la malattia di base. MODULI di ALTA SPECIALITA Unità Funzionale di Cardiologia Invasiva Responsabile: dott. Paolo Rubino Emodinamica Staff Medico dott. S. Battaglia dott. L. Salemme dott. T. Tesorio dott. V. Ambrosini dott. A. Cioppa dott. G. Sorropago dott. G. Popusoi dott. E. Stabile dott.ssa L. Cota Caposala: sig. Salvatore De Feo L Emodinamica studia, da un punto di vista invasivo, patologie cardiache e vascolari e distretti vascolari periferici. Dal punto di vista cardiaco si occupa, poi, dei disturbi del circolo coronarico, delle patologie valvolari, dei disturbi della morfogenesi del cuore, ossia della struttura del cuore, in particolare del circolo coronarico. Con l Emodinamica è possibile: Stabilire la sede e l'entità delle lesioni ostruttive di origine arteriosclerotica e responsabili della cardiopatia ischemica. Individuare e curare patologie valvolari, stabilendo il grado di ostruzione all'apertura e/o di insufficienza alla chiusura delle valvole cardiache, con particolare interesse alla valvola mitrale ed alla valvola aortica. 18/29

19 Individuare e stabilire, per quanto riguarda i difetti strutturali (morfogenesi del cuore), il vizio fisiopatologico dei difetti del setto interatriale, iperventricolare e delle comunicazioni artero-venose anomale (ipertrofia). In particolare si riassumono le seguenti tecniche utilizzate: Angioplastica coronarica Angioplastica carotidea Angioplastica degli arti inferiori Angioplastica succlava renale mesenterica Impianto di endoprotesi aortiche Sostituzione valvolare aortica percutanea Riduzione percutanea per insufficienza mitralica Biopsia endomiocardica Chiusura percutanea Chiusura del difetto iperatriale Chiusura del difetto interventricolare Chiusura del dotto di botallo Chiusura di fistole artero-venose Embolizzazione delle arterie iliache. Elettrofisiologia Staff Medico dott. Francesco Solimene dott. Natale Marrazzo dott. Giovanni Donnici dott.ssa Ghergana Shopova. Si eseguono circa 1000 procedure annuali con un periodo medio di degenza del paziente di due giorni. Il reparto offre ai suoi pazienti il servizio di reperibilità 24 ore su 24 per il controllo dei defibrillatori e dei pacemaker eseguibili presso la struttura. Elettrofisiologia diagnostica ed interventistica: Studio endocavitario della conduzione cardiaca Ablazione transcatetere con radiofrequenza di anomalie della conduzione Impianto di pace-maker endocavitari temporanei impianto di pace-maker endocavitari permanenti, mono e bicamerali impianto di defibrillatori automatici Controlli strumentali su pace-maker definitivi e defibrillatori Le attività del reparto sono: 1) Ablazioni transcatetere 2) Tachicardie sopraventricolari e ventricolari 3) Ablazioni fibrillazione atriale 4) Impianto di pacemaker e defibrillatori 5) Impianto di dispositivi per la risincronizzazione cardiaca 6) Estrazione di elettrocateteri Le attività ambulatoriali sono: 1) Controllo pacemaker e defibrillatori 19/29

20 2) Visite aritmologiche 3) Sistemi di mappaggio per ablazione più avanzati con sistema non fluoroscopico 4) Tilting test 5) Nuovissimo sistema Carto Sound 6) SD APTI T HEAD VP Unità Operativa di Chirurgia Cardio-Toraco-Vascolare Responsabile: dott. Vincenzo Lucchetti Staff Medico dott. Rosario Mancusi dott. Emilio Mango dott. Leonardo Savarese dott. Stefano de Notaris dott. ssa Flora Numis dott. Piero Pelini dott. Domenico D Agostino dott. ssa Nina Natsvlishvili Caposala blocco operatorio: sig.ra Anna Dell Anno Caposala reparto di degenza: sig.ra Patrizia Mercuro PRINCIPALI PATOLOGIE E TRATTAMENTI Cardiopatia ischemica e sue complicanze acute e croniche - Rivascolarizzazione miocardica: vengono eseguiti nel 95% dei casi senza la circolazione extracorporea (chirurgia a cuore battente ) e utilizzando il più possibile i condotti arteriosi, in particolare le due arterie mammarie e l arteria radiale. L obbiettivo è quello di ridurre il più possibile l invasività e di garantire nel contempo un migliore risultato a distanza della rivascolarizzazione miocardica. - Aneurismectomia ventricolare, tecniche di rimodellamento del ventricolo sinistro Valvulopatie congenite e acquisite - Chirurgia riparativa: tecniche di valvuloplastica mitralica e aortica (Valve- sparing) - Chirurgia sostitutiva: protesi biologiche, meccaniche, stentless, - Trattamento mini- invasivo: ministernotomia, minitoracotomia - Trattamento percutaneo: trans-femorale o trans- apicale Patologie acute e croniche dell aorta - Chirurgia convenzionale ed endoprotesi Ablazione della fibrillazione atriale - prevalentemente associata ad interventi quali la sostituzione valvolare o la rivascolarizzazione miocardica Chirurgia mini- invasiva: - rivascolarizzazione miocardica a cuore battente - rivascolarizzazione miocardica a cuore battente in mini-toracotomia sinistra - Port- Access: minitoracotomia destra per valvulopatie mitraliche, tricuspidaliche e tumori cardiaci - Sostituzione valvolare aortica per via trans- apicale Chirurgia vascolare: - Chirurgia carotidea: Trombo-endoarterectomia carotidea in anestesia loco-regionale, by- pass carotideo - Aneurismectomia dell aorta addominale - By- pass aorto- bifemorale e femoro- popliteo 20/29

21 Terapia Intensiva e Sub-Intensiva Cardiochirurgica Responsabile: dott. Cesar J. Alfonso Moscariello Staff Medico dott. Donato Catapano dott. Giampaolo Petroni dott. Angelo Ausania dott. Giovanni Cerullo dott. Giovanni Della Pietra dott. Arturo Fontanelli dott.ssa Caterina Vasta dott. Emanuela Apicella Caposala: sig. Vincenzo De Maria e sig. Stefano Russo, La figura dell'anestesista accompagna il paziente in tutto il suo percorso, a partire dal pre-operatorio, laddove è stata svolta la consulenza anestesiologica. Di concerto con il cardiochirurgo, l anestesista stabilisce in questa fase una strategia di valutazione del rischio anestetologico pre-operatorio. Provvede ad intervistare il paziente, stratifica un rischio, pianifica una strategia chirurgica ed anestesiologica per rispondere nel miglior modo possibile alla tipologia di pazienti che si rivolgono alla struttura per beneficiare dei servizi. Per operare al meglio ed offrire le cure migliori per ogni specifico caso,il team si attiva per avere un approccio miniinvasivo, utilizzando anestetici leggeri che non danno accumulo e usando tecniche nuove tipo la " peridurale toracica", di cui lo staff della Casa di Cura Privata Montevergine vanta il primato in Italia essendo stati i primi medici ad effettuarla nel 2005 (intervento di bypass aorto-coronarico a paziente sveglio). Le principali tecniche usate sono: Anestesia totale endovenosa (TIVA) Anestesia Blended che è combinata e prevede sia l'intubazione che l'applicazione del cateterino 21/29

22 Servizi sanitari di supporto Alcuni dei servizi di diagnosi e cura elencati supportano le attività di ricovero medico-chirugiche ed offrono anche prestazioni ambulatoriali per clienti esterni; altri sono solo sinergici ai reparti di degenza. Laboratorio Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologiche Coordinatrice e Responsabile Attività per interni: dott.ssa Maria Teresa Mottola Responsabile Attività per esterni: dott. Umberto Viola Collaboratori dott. Antonio Polcari Il Laboratorio Analisi supporta l attività medico-chirurgica della struttura e fornisce prestazioni ambulatoriali per le branche specialistiche di: Chimica clinica Ematologia Microbiologia Sieroimmunologia Queste prestazioni sono convalidate dall esecuzione giornaliera e periodica di controlli di qualità interni ed esterni basati su procedure e protocolli. Le indagini di laboratorio che vengono eseguite presso strutture esterne sono elencate nel documento Mod. 03.SS SQ, la cui copia cartacea è disponibile a richiesta dell utente. Servizio di Diagnostica per Immagini Responsabile: Dott. Carlo Mottola Staff medico Dott. Gianluca Spidalieri Il Servizio di Diagnostica per immagini esplica azione di supporto dei reparti di degenza attraverso prestazioni di Radiografia tradizionale. L attività del Servizio verte principalmente sull inquadramento radiodiagnostico dei pazienti cardiologici e cardiochirurgici con particolare riguardo allo studio ed al follow-up toracico. ll servizio di radiologia si avvale del nuovo sistema tecnologico di diagnostica per immagini. Esso è costituito da un sistema informatico di acquisizione, trasferimento e archiviazione delle immagini radiologiche che, scambiate attraverso la rete aziendale, consente una diagnosi immediata e l inoltro della stessa al reparto di appartenenza del paziente. Le immagini radiologiche, già in formato digitale, vengono poi inserite nella cartella clinica su supporto ottico (CD/DVD). Il servizio eroga una media di 12 mila esami all'anno per mezzo di una attività di radiografia digitalizzata. Nello specifico, le prestazioni erogabili sono: Rx torace Telecuore Il servizio Radiologia della Casa di Cura Privata Montevergine effettua anche radiografie esterne, per lo più toraciche, non in convenzione. 22/29

23 Servizio di Fisiopatologia Cardiovascolare Responsabile: dott. Gaetano Mottola Il servizio è deputato alla diagnosi e cura delle patologie cardiovascolari mediante approccio clinico (visite cardiologiche e consulti) e strumentale. Le prestazioni erogate sono: Ecocardiografia semi-invasiva, rappresentata dall'eco transesofageo e dall'eco stress Doppler trans cranico (in particolare, questi due servizi sono curati dai dottori Cunto, Coppola, Majeed e Tesorio). Test ergometrico (ECG da sforzo) su cyclette e pedana Test provocativi coronarici farmacologici e da sforzo (Eco-stress dipiridamolo, dobutamina) (con Responsabile il dr. Rossi, coadiuvato dal dr. Tramonte) Holter ECG (monitoraggio continuo dell attività cardiaca durante l attività routinaria dell utente) Holter Pressorio (monitoraggio continuo della pressione arteriosa durante l attività routinaria dell utente) (coordinato dalla dr.ssa Marina Mottola e dal dr. Giuseppe Di Paolo). Servizio di Fisiopatologia Respiratoria Responsabile: Dott. Luciano Bello Il servizio è deputato alla diagnosi e cura delle patologie respiratorie mediante approccio clinico (visite cardiopneumologiche e consulti) e strumentale. Le prestazioni erogate sono: Spirometria computerizzata Prove allergologiche Broncoscopia Servizio di Anestesia e Rianimazione Responsabile: dott. Cesar J. Alfonso Moscariello Gli anestesisti rianimatori di Montevergine spa operano sia in regime di attività programmata che di emergenza/ urgenza.. Forniscono la propria assistenza e consulenza a tutti i reparti e servizi della struttura, garantendo una presenza attiva 24 ore su 24 per tutto l anno solare.. Servizio di Riabilitazione Cardiorespiratoria Referente di Area Fisioterapisti: Gianluca Marciano Vito Novellino Tale Servizio supporta le altre aree operative della struttura per favorire un rapido e completo recupero dell utente operato o migliorare le performance di soggetti con grave insufficienza cardiaca post-infartuale o respiratoria. L attività si esplica attraverso idonee e personalizzate pratiche fisioterapiche, svolte direttamente al letto del malato, e concordate tra medico e fisioterapista. Particolare importanza viene attribuita alla sensibilizzazione ed all educazione del cliente, per indurlo a modificare i comportamenti rischiosi per la malattia di base. 23/29

24 Servizio di Perfusione Cardiocircolatoria Responsabile: Sig.ra Elisabetta Santarelli Tec. Perf. Antonio Coppolecchia Tec. Perf. Diego Marino Tec. Perf. Francesco Palumbo Tale Servizio è deputato, sotto la supervisione e responsabilità del Responsabile della cardiochirurgia, alla gestione delle procedure attinenti alla circolazione extracorporea negli utenti sottoposti ad interventi in arresto di circolo per patologie cardiache o dell aorta toracica, attraverso l utilizzo della macchina cuore-polmone. L èquipe gestisce anche le apparecchiature deputate al recupero del sangue durante le fasi perioperatorie ed intensive. Collabora inoltre nelle procedure di emofiltrazione nei soggetti affetti da insufficienza renale acuta e cronica e nella gestione di strumentazioni complesse quali il contropulsatore aortico. Servizio di Consulenza Psicologica Do tt. Carlo Di Donna Supporta la Cardiochirurgia nella valutazione preventiva di disturbi del comportamento che potrebbero incidere negativamente sul decorso postoperatorio, suggerendo eventuali provvedimenti terapeutici. Contribuisce alla gestione di situazioni caratterizzate da particolare emotività degli utenti ed accompagnatori. Servizio di Fisica Sanitaria Responsabile: Dott. Lino Raffaele Tale settore collabora con il Servizio di Radiologia ed il Laboratorio di Emodinamica per il controllo dei parametri tecnici più significativi delle apparecchiature radiologiche. Vengono eseguiti periodici controlli di qualità sulle apparecchiature, oltre a rilevazioni ambientali ed al controllo della dosimetria personale sugli operatori, per garantire la protezione degli utenti e dei lavoratori dai rischi connessi all utilizzo delle radiazioni ionizzanti. 24/29

25 Servizi Ambulatoriali Gli Ambulatori completano ed integrano l insieme di prestazioni sanitarie erogate dalle Unità operative e Servizi sanitari di supporto della Clinica Montevergine. Le prestazioni degli Ambulatori sono disponibili sia per pazienti ricoverati sia per pazienti esterni. Cardiologia Prestazioni effettuate: Visite e consulti Elettrocardiogramma (ECG) Ecocardiografia Color Doppler Eco-Color-Doppler vascolari Ecocardiografia trans-esofagea Test ergometrico (ECG da sforzo) su cyclette e pedana Test provocativi coronarici farmacologici e da sforzo (Eco-stress dipiridamolo, dobutamina) Holter ECG (monitoraggio continuo dell attività cardiaca durante l attività routinaria dell utente) Holter Pressorio (monitoraggio continuo della pressione arteriosa durante l attività routinaria dell utente) Prestazioni effettuate: Visite e consulti Spirometria computerizzata Prove allergologiche Broncoscopia Sonnografia Prestazioni effettuate: Visite e consulti Controlli postoperatori Pneumologia Chirurgia Cardiotoracovascolare CardioAngiologia ed Elettrofisiologia diagnostica ed interventistica Prestazioni effettuate: Visite e consulti Controlli strumentali su pace-maker definitivi e defibrillatori Indagini effettuate: Chimica clinica Ematologia Microbiologia Sieroimmunologia Laboratorio di Analisi 25/29

26 Il Sistema Qualità In accordo con la mission aziendale, Montevergine spa pone la persona al centro del proprio operato e considera la qualità elemento determinante di tutta l attività. Per questo ha sviluppato il Sistema di Gestione in Qualità, che nel 2000 ha ottenuto la Certificazione secondo norma UNI EN ISO 9002/94 per l Alta Specialità, completando il processo nel 2003 con l estensione del certificato a tutta la Casa di Cura; certificazione adeguata nel 2004 alla norma UNI EN ISO 9001/00 e nel 2009 alla norma UNI EN ISO 9001/2008. La Qualità è concepita come pianificazione della gestione aziendale, con lo scopo di: migliorare i servizi erogati, a soddisfare pienamente le esigenze dell utente valorizzare le risorse interne alla struttura sanitaria. I nostri impegni La nostra Carta dei servizi vuole essere un efficace strumento informativo per favorire concretamente la tutela e la partecipazione dei cittadini (e delle Associazioni che li rappresentano) alla gestione della propria salute. Risponde a questi obiettivi la descrizione dei fattori di qualità che riteniamo prioritari e l impegno a rispettare e migliorare gli standard adottati. Montevergine spa garantisce al paziente i seguenti indicatori e standard di qualità: INFORMAZIONE CORRETTA E CHIARA Indicatore di qualità Standard di qualità Documentazione sui servizi La carta dei Servizi e le guide possono essere richieste al Front Office Informazioni sulla sicurezza In ogni stanza sono affisse le planimetrie specifiche e le istruzioni comportamentali da seguire in caso di emergenza Identificazione degli operatori Ogni operatore sanitario e identificato con le iniziali del nome e cognome, la funzione ed il numero di matricola Documentazione per il medico curante Ad ogni ricoverato, alla dimissione viene consegnata una lettera a firma del medico di reparto, indirizzata al medico curante o allo specialista inviante, contenente chiarimenti ed informazioni sul tipo di ricovero, sulle terapie effettuate e sul trattamento post dimissione. RISPETTO DEL TEMPO DEL NOSTRO UTENTE Numero giorni che mediamente intercorrono tra 7 giorni prenotazione e ricovero Numero giorni che mediamente intercorrono tra 1 giorno ricovero e procedure cardiologiche invasive 26/29

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012

COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 COMUNITA SOL LEVANTE Carta dei Servizi 2010/2012 La Sol Levante nasce nel 1998 per dare una risposta alle esigenze delle persone, di ogni fascia d età, affette da disagio psichico e con problematiche in

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE

TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE TARIFFARIO LIBERA PROFESSIONE INDIVIDUALE Unità operativa BARBIERI PROF. ALBERTO LP6781 CONSULTO A DOMICILIO 0,00 LP6155 ELETTROCARDIOGRAMMA (E.C.G.) 50,00 LP6998 VISITA DI CONTROLLO 70,00 LP9050 VISITA

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI

MAL AT T IE C ARDIOV AS C OL ARI Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie C o rs o d i L a u re a in In fe rm ie ris tic a Università degli Studi di Torino Facoltà di Medicina e Chirurgia PROG E T T O DI AP P RE N DIME N T O IN AMB

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale:

I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIFETTI SETTALI Classificazione dei difetti settali: I DIA si classificano in base alla sede che occupa il difetto formativo nel setto interatriale: DIA tipo Ostium Secundum, il più comune, con deficit

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

+ + + Servizi e Risorse Umane. per Aziende Private e Pubbliche

+ + + Servizi e Risorse Umane. per Aziende Private e Pubbliche c o r d u s i o + + + Servizi e Risorse Umane per Aziende Private e Pubbliche La Nostra Storia e i nostri Servizi Con oltre 250 professionisti la Cordusio Servizi S.C.P.A. opera su tutto il territorio

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco (G Ital Cardiol 2006; 7 (6): 387-432) 2006 CEPI Srl Per la corrispondenza: Dr. Andrea Di Lenarda S.C. di Cardiologia Università

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

DIFETTO INTERVENTRICOLARE

DIFETTO INTERVENTRICOLARE DIFETTO INTERVENTRICOLARE Divisione di Cardiologia Pediatrica Cattedra di Cardiologia Seconda Università di Napoli A.O. Monaldi Epidemiologia 20% di tutte le CC Perimembranoso: 80% Muscolare: 5-20% Inlet:

Dettagli

MODALITA DI PRENOTAZIONE

MODALITA DI PRENOTAZIONE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA MEDICINA DELLO SPORT MODALITA DI PRENOTAZIONE U.O.C.- CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT DI 2 LIVELL O CASALECCHIO DI RENO AMBULATORI DI 1 LIVELLO Per prenotare le visite di

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale»

Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» Proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso al Registro Regionale» La proposta di legge «Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT). Istituzione e accesso

Dettagli

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica:

Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: Ernia discale cervicale. Trattamento mini-invasivo in Radiologia Interventistica: la Nucleoplastica. Presso l U.O. di Radiologia Interventistica di Casa Sollievo della Sofferenza è stata avviata la Nucleoplastica

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA

STUDIO PROFESSIONALE DI FISIOTERAPIA Studio professionale di fisioterapia: Gli Studi Professionali di Fisioterapia sono strutture dove possono essere erogate prestazioni terapeutiche riconducibili al profilo professionale del fisioterapista

Dettagli

Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé

Sac. Prof. Don Luigi Maria Verzé "A prescindere dalla professionalità, che nel San Raffaele dev'essere ammessa come scontata, è certo che il corredo dei valori, la carica del loro possesso nei medici, negli infermieri e nel complesso

Dettagli

Migl g i l or o am a e m n e t n o co c n o t n inu n o

Migl g i l or o am a e m n e t n o co c n o t n inu n o Gli Indicatori di Processo Come orientare un azienda al miglioramento continuo Formazione 18 Novembre 2008 UN CIRCOLO VIRTUOSO Miglioramento continuo del sistema di gestione per la qualità Clienti Gestione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione

CARTA DEI SERVIZI. Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta. di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione CARTA DEI SERVIZI azienda caserta azienda caserta ospedaliera Azienda Ospedaliera Sant Anna e e San Sebastiano di di Caserta di di rilievo nazionale e di e di alta alta specializzazione progetto e redazione:

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli