Ited News Numero 5. Newsletter del progetto. FCTSA giugno di Daniel Pasquali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ited News Numero 5. Newsletter del progetto. FCTSA giugno 2009. di Daniel Pasquali"

Transcript

1 Ited News Numero 5 Newsletter del progetto di Daniel Pasquali FCTSA giugno 2009

2 Gruppo di pilotaggio - Capo progetto: Sig. Daniel Pasquali, FCTSA - Dr. med. Luciano Anselmi, Vice-Primario di anestesiologia, ORBV e Presidente FCTSA - Dr. med. Brenno Balestra, Primario di medicina interna, ORM - Dr. med. Fabrizio Barazzoni Responsabile Capo area medica - Direzione Generale EOC - Sig. Roberto Cianella, Direttore FCTSA - Ing. Simone Consonni, Responsabile settore tecno-medici EOC - Prof. Dr. med. Augusto Gallino, Primario di medicina interna ORBV - Dr.ssa med. Marilù Guigli, Capo servizio PS ORLocarno - PD Dr. med. Mattia Lepori, Capo servizio PS ORBV - Dr. med. Giovanni Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT - Dr. med. Giuseppe Savary, Presidente commissione medica FCTSA - Dr. med. Robert Sieber, Capo servizio PS ORL Gruppo di lavoro PREH SCA - Coordinatore: Sig. Daniel Pasquali, FCTSA - Dr. med. G. Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT (core group) - Dr. med. M. Bonato, Direttore sanitario Sig. R. Cianella, Direttore FCTSA - Sig. C. Realini, coordinatore registro cantonale PREH SCA (da ) Gruppo di lavoro test 1 - Capo progetto: Sig. Daniel Pasquali, FCTSA - Ing. S. Consonni, Responsabile settore tecno-medici EOC (core group) - Dr. med. G. Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT (core group) - Dr. med. G. Savary, Direttore sanitario CVL - Sig. F. Tami, caposervizio CVL - Dr. med. R. Rossi, CVL - Dr. med. R. Sieber, Capo servizio PS ORL - Dr. med. G. Moschovitis, Capo servizio cardiologia ORL Lugano - Sig. S. Bernasconi, capo del personale infermieristico, Cardiocentro Ticino - Dr. med. R. Mauri, Cardiocentro Ticino - Dr. med. M. Torretta, Cardiocentro Ticino - Sig. R. Cianella, Direttore FCTSA - Sig. S. Muschietti, direttore Sig. Gallizia, Ditta Schiller - Sig. Viel, Ditta Laubscher (Philips) Gruppo di lavoro test 2 - Capo progetto: Sig. Daniel Pasquali FCTSA - Sig. Roberto Cianella, Direttore FCTSA - Sig. Sandro Muschietti, Direttore 144 Ticino Soccorso - Dr. med. Luciano Anselmi, Direttore Sanitario Croce Verde Bellinzona - Sig. Giovanni Canonica, Capo servizio op. Croce Verde Bellinzona - Dr. med. Michele Bonato, Direttore sanitario Tre Valli Soccorso - Sig. Stefano Dell'Orto, Capo servizio Tre Valli Soccorso - Prof. Dr. med. Augusto Gallino, Primario di medicina interna ORBV - PD Dr. med. Mattia Lepori, Capo servizio PS ORBV - Sig. Leone Gianinazzi, Capo reparto PS ORBV - Dr. med. Giovanni Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT - Ditta Reavita Agenda primavera/autunno Test 2: concludere il test di comunicazione (ottobre 2009). 2. Elaborare il rapporto test 2 e pianificare incontro gruppo test 2 (ottobre 2009). 3. Incontro gruppo di pilotaggio e decisione sul test di comunicazione (novembre 2009) 4. Valutazione di 6 mesi sui tempi di intervento pazienti con SCA (novembre 2009). 2/5 NUMERO 5 giugno 2005

3 Eccoci giunti alla fase più interessante per chi è sul fronte. La fase di test 2 infatti coinvolge direttamente i professionisti e mette in evidenza il sistema di comunicazione tra gli attori del processo di cambiamento. In questo numero vengono ripercorse le tappe salienti degli ultimi mesi del progetto e le informazioni permettono di situare le varie attività svolte. Il numero 5 di ITED NEWS inoltre decreta la conclusione di una fase importante del progetto. Infatti con questo numero si conclude il progetto PREH SCA. Il registro dei pazienti con sindrome coronarica acuta, figlio di ITED, è cresciuto si è sviluppato e ora possiamo considerarlo come un attività corrente di controllo e non più un esercizio di progetto sperimentale. Fig. 2 Resoconto delle trasmissioni effettuate nei due servizi. E stato realizzato quindi un semplice Buona lettura! Progetto ITED: Gruppo Test 2 Scopo del gruppo 1. Testare in situazione reale l apparecchio MRx della Philips. 2. Definire e testare la procedura di comunicazione che sarà applicata dai servizi ambulanza del Canton Ticino in caso di paziente con STEMI; Attività svolta per il test 2 nel Sopraceneri 1. I risultati delle trasmissioni effettuate con l apparecchio della Philips sono stati molto incoraggianti. Fig 1: In verde le trasmissioni avvenute con successo nel comprensorio di CVB confronto di risultati di trasmissione. Da segnalare che si tratta di trasmissioni di ECG su pazienti reali. Philips registra meno errori rispetto al concorrente Shiller. Da rilevare che l apparecchio di Shiller testato è stato il primo apparecchio distribuito per la Svizzera e quindi risentiva degli errori di giovinezza. 2. E stata realizzata la procedura di comunicazione (allegata) sottolineando il principio che il progetto si rivolge principalmente ai pazienti che mostrano sull ECG uno STEMI, questo indirizza la procedura a considerare solo questi pazienti per il ricovero diretto al servizio di cardiologia invasiva. 3. I servizi di TVS e CVB hanno acquistato gli apparecchi della Philips con modulo 12 derivazioni. La FCTSA ha acquistato i programmi informatici e i telefoni mobili necessari per realizzare la rete di trasferimento degli ECG ai differenti attori.

4 4. Dal 2 aprile 2009 è iniziata la fase di test della procedura di comunicazione per i servizi di Trevalli soccorso e della Croce Verde di Bellinzona, coinvolgendo la REGA, l Ospedale San Giovanni e il Cardiocentro Ticino. 5. E disponibile un servizio di supporto per i problemi tecnici degli apparecchi. Nei primi giorni è stato sollecitato per configurare nuovi apparecchi acquistati. 6. La centrale di soccorso 144 stà monitorizzando gli eventi e i pazienti che hanno beneficiato della procedura di comunicazione e trasferimento diretto al CCT 7. Nei primi due mesi di test 5 pazienti hanno beneficiato del trasferimento diretto presso il CCT. 8. E stato introdotto un sistema di revisione degli eventi avversi per isolare eventuali rischi pericolosi per il paziente causati dalla nuova procedura. La partecipazione da parte di tutti ha permesso di evidenziare le principali cause di 2 eventi segnalati e di porre dei correttivi commisurati alla situazione. 9. Il test 2 è stato presentato nei servizi coinvolti (CVB TVS OSG CCT). Nel mese di maggio la direzione sanitaria dell Ente Ospedaliero Cantonale ci ha invitati per presentare il progetto ITED e il registro nella consueta riunione dei direttori sanitari. Registro Cantonale PREH SCA Il registro è stato rilevato dal responsabile incaricato. Sono stati presentati i primi risultati e in modo differenziato i servizi hanno iniziato a raccogliere i dati ospedalieri. Si è quindi conclusa con queste ultime attività la gestione del registro da parte del progetto ITED Sito WEB ITED Attraverso l'indirizzo web selezionando il banner ITED é possibile entrare nella sezione pubblica del progetto. Sul sito si possono trovare le ultime informazioni sul progetto ITED e la versione scaricabile delle newsletter. Giugno 2009 Indirizzi utili Sito del progetto: Registro PREH SCA: extranet.fctsa.ch Coordinatore progetto: 4/5 NUMERO 5 giugno 2005

5

10 RACCOMANDAZIONI PER L INTRODUZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL ECG A 12 DERIVAZIONI NEL CANTON TICINO

10 RACCOMANDAZIONI PER L INTRODUZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL ECG A 12 DERIVAZIONI NEL CANTON TICINO 10 RACCOMANDAZIONI PER L INTRODUZIONE DELLA TRASMISSIONE DELL ECG A 12 DERIVAZIONI NEL CANTON TICINO 12/02/2010 Documento base elaborato dal gruppo di pilotaggio del progetto ITED Versione 25/3/10 Contenuto:

Dettagli

Prevenzione: concetti applicati e innovativi

Prevenzione: concetti applicati e innovativi Prevenzione: concetti applicati e innovativi V Congresso Infermieristico Aula Magna Supsi Campus Lugano-Trevano Lugano Sabato 23 Novembre 2013 08:00-15:50 PROGRAMMA Istituto Associato all Università di

Dettagli

MATRIX NEWS 1.0. Bollettino informativo pubblicato dal gruppo di gestione "DOSsier SANitario" (DOSSAN) della FCTSA. Il Chapter DOSSAN, luglio 2014 1

MATRIX NEWS 1.0. Bollettino informativo pubblicato dal gruppo di gestione DOSsier SANitario (DOSSAN) della FCTSA. Il Chapter DOSSAN, luglio 2014 1 MATRIX NEWS 1.0 Bollettino informativo pubblicato dal gruppo di gestione "DOSsier SANitario" (DOSSAN) della FCTSA Il Chapter DOSSAN, luglio 2014 1 Introduzione (di Roberto Cianella) Durante il percorso

Dettagli

Malattia da virus Ebola

Malattia da virus Ebola Malattia da virus Ebola Dipartimento della sanità e della socialità Divisione della salute pubblica Giorgio Merlani - Medico cantonale Sommario Malattia da virus Ebola Situazione sul fronte internazionale

Dettagli

Documento del gruppo di lavoro sulla Pianificazione ospedaliera 2015 all attenzione del Comitato cantonale del 27. 8. 2014.

Documento del gruppo di lavoro sulla Pianificazione ospedaliera 2015 all attenzione del Comitato cantonale del 27. 8. 2014. Documento del gruppo di lavoro sulla Pianificazione ospedaliera 2015 all attenzione del Comitato cantonale del 27. 8. 2014 Premessa: Con questo documento il Partito Socialista presenta le proprie riflessioni

Dettagli

Vademecum per organizzatori di gare ciclistiche

Vademecum per organizzatori di gare ciclistiche Vademecum per organizzatori di gare ciclistiche 1. Sicurezza stradale Ogni organizzatore di gare ciclistiche dovrà definire un Responsabile della sicurezza (da indicare sul formulario con cui si richiede

Dettagli

La sperimentazione in corso sulle ambulanze dell'usl 5 e il nuovo dispositivo sperimentale di comunicazione

La sperimentazione in corso sulle ambulanze dell'usl 5 e il nuovo dispositivo sperimentale di comunicazione La sperimentazione in corso sulle ambulanze dell'usl 5 e il nuovo dispositivo sperimentale di comunicazione Giuseppe Tartarini, Direttore U.O. Malattie Cardiovascolari H di Pontedera USL5 Pisa Franco Becarelli,

Dettagli

Rapporto sulla qualità 2013

Rapporto sulla qualità 2013 Rapporto sulla qualità 2013 Secondo il modello di H+ Riabilitazione Clinica di riabilitazione di Novaggio (EOC) 6986 Novaggio www.eoc.ch Ospedale Regionale di Bellinzona e Valli - sede di Faido (EOC) Via

Dettagli

Guardiamo al futuro con ottimismo

Guardiamo al futuro con ottimismo Guardiamo al futuro con ottimismo Annual report 29 Clinica Santa Croce SA Clinica Santa Croce SA Via al Parco 27-6644 Orselina T. +41 91 735 41 41 - F. +41 91 735 41 43 info@santacroce.ch Dal 1966 diamo

Dettagli

Dipartimento di cardioanestesia e terapia intensiva

Dipartimento di cardioanestesia e terapia intensiva Dipartimento di cardioanestesia e terapia intensiva Dr. med. Gabriele Casso Caposervizio di cardioanestesia e terapia intensiva Lugano, 25 luglio 2012 Indice Punto 1 Le risorse mediche del servizio Punto

Dettagli

Strategia cantonale di cure palliative

Strategia cantonale di cure palliative Strategia cantonale di cure palliative Paolo Beltraminelli Direttore DSS 29 settembre 2015 Cosa intendiamo con il termine cure palliative? 2 «Palliativo» Dal dizionario Treccani: 1. Di medicamento o terapia

Dettagli

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA DIPARTIMENTO AREA MEDICA A OPERATIVA di PRONTO SOCCORSO DIRETTORE Dr. Antonello Strada DIRIGENTI MEDICI Dr. Vittorio Berruti Dr. Dante Clerici IPAS* Osservazione Breve Intensiva Dr.ssa Francesca Gelli

Dettagli

Storia del Servizio Cantonale Ticinese di Neurologia a Lugano

Storia del Servizio Cantonale Ticinese di Neurologia a Lugano Storia del Servizio Cantonale Ticinese di Neurologia a Lugano n C. Tosi Servizio Cantonale di Neurologia, Ospedale Regionale Lugano SSN giubileo Fino al 1971 il Ticino non aveva neurologi. Due psichiatri,

Dettagli

La Fondazione Ticino Cuore

La Fondazione Ticino Cuore Storie di cu re La Fondazione Ticino Cuore Gentili Signore, Egregi Signori, a nome di tutto il Consiglio di Fondazione ho il piacere di presentarvi questa nuova testimonianza che descrive il vero senso

Dettagli

6945 26 maggio 2014 SANITÀ E SOCIALITÀ

6945 26 maggio 2014 SANITÀ E SOCIALITÀ 6945 26 maggio 2014 SANITÀ E SOCIALITÀ Aggiornamento della Pianificazione ospedaliera, parte pianificazione ospedali (art. 39 cpv. 1 LAMal) e parte pianificazione case di cura, 2a fase (art. 39 cpv. 3

Dettagli

Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico

Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico Mercoledì 7 giugno 2006 si è tenuta al Policlinico Universitario di Messina la conferenza

Dettagli

Centro di Competenza EOC Diagnosi e Terapia delle Malattie Tiroidee. Informazioni per i pazienti

Centro di Competenza EOC Diagnosi e Terapia delle Malattie Tiroidee. Informazioni per i pazienti Centro di Competenza EOC Diagnosi e Terapia delle Malattie Tiroidee Informazioni per i pazienti Gentili lettori, Le malattie tiroidee colpiscono ogni anno migliaia di persone in Svizzera e, in particolare,

Dettagli

Fondazione Cardiocentro Ticino Lugano

Fondazione Cardiocentro Ticino Lugano Fondazione Cardiocentro Ticino Lugano Opuscolo informativo per studenti, candidati medici e medici assistenti dei servizi di cardiologia, cardiochirurgia, cardioanestesia e cure intensive Istituto Associato

Dettagli

Chioggia, 21/08/2014. Al Commissario ULSS 14 Dr Giuseppe dal Ben. Al Direttore Sanitario Dr. Luca Sbrogiò

Chioggia, 21/08/2014. Al Commissario ULSS 14 Dr Giuseppe dal Ben. Al Direttore Sanitario Dr. Luca Sbrogiò REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N.14 Sede Centrale: 30019 Chioggia - Strada Madonna Marina 500 - C.F. e P.I. 02798310278 - www.asl14chioggia.veneto.it Dipartimento di Area Critica

Dettagli

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo VICENZA Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza Ospedale Civile S. Bortolo Dipartimento AREA MEDICA 1^ Direttore Dr. Giorgio Vescovo MEDICINA INTERNA PER INTENSITA DI CURE LA MEDICINA INTERNA OGGI. COMPLESSA..

Dettagli

Insieme per curare meglio

Insieme per curare meglio Insieme per curare meglio II Valori dell Ente ospedaliero Cantonale Servizio pubblico Condividiamo i valori etici propri al servizio pubblico quali l equità d accesso alle cure, l attenzione per le comunità

Dettagli

Concetto di perfezionamento professionale in medicina interna Clinica Fondazione Varini, Orselina

Concetto di perfezionamento professionale in medicina interna Clinica Fondazione Varini, Orselina 1 Concetto di perfezionamento professionale in medicina interna Clinica Fondazione Varini, Orselina 1. Generalità 1.1. Caratteristiche dell istituto di formazione La Clinica Fondazione Varini è una clinica,

Dettagli

02/Maggio 2015. Porta d accesso all eccellenza sanitaria. Un Pronto Soccorso EOC di qualità per la popolazione. presente tribuna.

02/Maggio 2015. Porta d accesso all eccellenza sanitaria. Un Pronto Soccorso EOC di qualità per la popolazione. presente tribuna. presente 02/Maggio 2015 Il magazine dell Ospedale Ticino Porta d accesso all eccellenza sanitaria Un Pronto Soccorso EOC di qualità per la popolazione PAG. 9 ente al presente Choosing Wisely, simposio

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA & SALUTE PUBBLICA

EPIDEMIOLOGIA & SALUTE PUBBLICA EPIDEMIOLOGIA & SALUTE PUBBLICA a cura del Medico Cantonale - vol. IV no. 8 Cartelle sanitarie e segreto medico (Diritto di visione delle cartelle sanitarie) Prendo spunto da una richiesta giuntami dalla

Dettagli

Al Consiglio Nazionale Palazzo federale 3003 Berna. Bellinzona, 21 giugno 2014

Al Consiglio Nazionale Palazzo federale 3003 Berna. Bellinzona, 21 giugno 2014 Al Consiglio Nazionale Palazzo federale 3003 Berna Bellinzona, 21 giugno 2014 Appello al Parlamento federale contro un raddoppio del Gottardo stradale Egregio signor Presidente, stimate e stimati Consigliere/i

Dettagli

Ai Medici, ai Dentisti, ai Farmacisti autorizzati al libero esercizio nel Cantone Ticino. 31 luglio 2009. Info-med 06/2009

Ai Medici, ai Dentisti, ai Farmacisti autorizzati al libero esercizio nel Cantone Ticino. 31 luglio 2009. Info-med 06/2009 Ai Medici, ai Dentisti, ai Farmacisti autorizzati al libero esercizio nel Cantone Ticino 31 luglio 2009 Info-med 06/2009 Influenza A H1N1: adattamento della strategia Gentile collega, egregio collega Desideriamo

Dettagli

Oltre metà guado. Cantone Ticino Politica di sviluppo economico, 2016-20. (Situazione, prospettive, ipotesi d azione)

Oltre metà guado. Cantone Ticino Politica di sviluppo economico, 2016-20. (Situazione, prospettive, ipotesi d azione) Oltre metà guado Cantone Ticino Politica di sviluppo economico, 2016-20 (Situazione, prospettive, ipotesi d azione) Mauro Baranzini con Marco Bernasconi, Remigio Ratti e Adrian Weiss 1975: Un economia

Dettagli

Carenze nell attribuire le specialità mediche

Carenze nell attribuire le specialità mediche Auflage: 56545 Gewicht: Seitenaufmachung, gross 19. April 2015 Zurück zum Inhaltsverzeichnis PAGINA 10/11 Carenze nell attribuire le specialità mediche Ecco le principali critiche alla Pianificazione ospedaliera

Dettagli

Università della Svizzera Italiana Lugano Switzerland

Università della Svizzera Italiana Lugano Switzerland Meet The Experts 㘀 Università della Svizzera Italiana Lugano Switzerland 21 Giugno, 2016 ORE 14:45 P R O G R A M M A Nurse meeting Il tema della comunicazione in ambito sanitario ha, negli ultimi anni,

Dettagli

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005 CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005 Denominazione Presidio Ospedaliero: Il Presidio Ospedaliero è a carattere monospecialistico? No Si se SI pediatrico riabilitativo ortopedico cardiologico

Dettagli

R A P P O R T O D A T T I V I T À 2 0 1 3. Piano cantonale di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso e defibrillazione precoce

R A P P O R T O D A T T I V I T À 2 0 1 3. Piano cantonale di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso e defibrillazione precoce R A P P O R T O D A T T I V I T À 2 0 1 3 Piano cantonale di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso e defibrillazione precoce Introduzione del Presidente...3 Introduzione del Direttore...3 Premessa...4

Dettagli

Decreti esecutivi in materia tariffale non inseriti nella Raccolta delle leggi

Decreti esecutivi in materia tariffale non inseriti nella Raccolta delle leggi Decreti esecutivi in materia tariffale non inseriti nella Raccolta delle leggi 6.4.6.1.4 DE conc. la determinazione della tariffa di osteodensitometria mediante assorziometria a doppia energia ai raggi

Dettagli

Le Cure Palliative tra filosofia antica e medicina moderna 9 marzo 2012, USI, Lugano. Strategia cantonale: la risposta ticinese

Le Cure Palliative tra filosofia antica e medicina moderna 9 marzo 2012, USI, Lugano. Strategia cantonale: la risposta ticinese Paolo Beltraminelli Dipartimento della sanità e della socialità Le Cure Palliative tra filosofia antica e medicina moderna 9 marzo 2012, USI, Lugano Strategia cantonale: la risposta ticinese Signor direttore

Dettagli

Collaborazioni. Dati statistici del 2008 20 studi terminati 7 studi aperti. Pagina 1 di 5

Collaborazioni. Dati statistici del 2008 20 studi terminati 7 studi aperti. Pagina 1 di 5 Collaborazioni L Istituto Oncologico della Svizzera Italiana lavora in collaborazione con: - Scuola Europea di Oncologia (ESO), Milano, Italia, www.eso.net - Gruppo Internazionale per lo studio dei linfomi

Dettagli

piano eoc strategico 2013-2017 Piano strategico EOC 2013-2017 1

piano eoc strategico 2013-2017 Piano strategico EOC 2013-2017 1 piano strategico eoc 2013-2017 Piano strategico EOC 2013-2017 1 Insieme per curare meglio 2 Piano strategico EOC 2013-2017 Indice Introduzione 4 Contesto e sfide 8 Missione, valori e visione 16 Obiettivi

Dettagli

CLINICA HILDEBRAND CENTRO DI RIABILITAZIONE BRISSAGO

CLINICA HILDEBRAND CENTRO DI RIABILITAZIONE BRISSAGO CLINICA HILDEBRAND CENTRO DI RIABILITAZIONE BRISSAGO CLINICA HILDEBRAND CENTRO DI RIABILITAZIONE BRISSAGO Via Crodolo 6614 Brissago Telefono +41 (0)91 786 86 86 Fax medico +41 (0)91 786 86 87 Fax amministrativo

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. Francesco Colella -Albino. Dati personali

CURRICULUM VITAE. Dr. Francesco Colella -Albino. Dati personali CURRICULUM VITAE Dr. Francesco Colella -Albino Dati personali Nato a Siena il 22/11/1969, cittadinanza Italiana Sposato con Barbara economista, ha una figlia Laura Conoscenza buona della lingua Inglese

Dettagli

Nuovo Attestato di morte

Nuovo Attestato di morte - Medici con libero esercizio nel Cantone TI - Direzioni sanitarie ospedali EOC - Direzioni sanitarie cliniche private - Direzioni sanitarie Case per Anziani - Direttore FCTSA 12 aprile 2012 Nuovo Attestato

Dettagli

Presentazione Centro Myosuisse Ticino. Dr.ssa M.Raimondi Servizio di Neurologia, Lugano

Presentazione Centro Myosuisse Ticino. Dr.ssa M.Raimondi Servizio di Neurologia, Lugano Presentazione Centro Myosuisse Ticino Dr.ssa M.Raimondi Servizio di Neurologia, Lugano perché creare un centro di riferimento per malati con malattie neuromuscolari e genetiche rare? Le persone affette

Dettagli

Chi è Antiforma s.r.l.?

Chi è Antiforma s.r.l.? Fondazione IRCCS Policlinico di Pavia ATTIVITA DI FORMAZIONE SUL MODELLO DI COMPLESSITA ASSISTENZIALE ED INTENSITA DI CURE PER IL NUOVO DEA DELLA FONDAZIONE IRCCS SAN MATTEO DI PAVIA Chi è Antiforma s.r.l.?

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO OSPEDALE POLICLINICO

SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO OSPEDALE POLICLINICO pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE Inserire eventuali altri loghi appartenenti all UO (es. Università, Ente di certificazione, società

Dettagli

CONDIZIONI QUADRO PER LA FORNITURA DELLE PRESTAZIONI E CONSENSO DELL UTENTE

CONDIZIONI QUADRO PER LA FORNITURA DELLE PRESTAZIONI E CONSENSO DELL UTENTE CONDIZIONI QUADRO PER LA FORNITURA DELLE PRESTAZIONI E CONSENSO DELL UTENTE Allo scopo di facilitare un rapporto trasparente tra l utenza ed il Servizio dell Associazione per l Assistenza e cura a domicilio

Dettagli

IL PERCORSO ASSISTENZIALE DEL PAZIENTE CON SCOMPENSO CARDIACO:

IL PERCORSO ASSISTENZIALE DEL PAZIENTE CON SCOMPENSO CARDIACO: SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA Azienda Unità Sanitaria Locale di Piacenza IL PERCORSO ASSISTENZIALE DEL PAZIENTE CON SCOMPENSO CARDIACO: DAL DOCUMENTO ALL IMPLEMENTAZIONE REGIONALE Riunione

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO 04 ATTIVAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROTOCOLLO OPERATIVO 04

PROTOCOLLO OPERATIVO 04 ATTIVAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROTOCOLLO OPERATIVO 04 Pag. 1 di 6 Revisione Data Redatto e Elaborato Approvato Firma U.F. DISTRETTO 1 13/10/2012 RAQ Dr.C. Martelli Dr. Fabio Michelotti Pag. 2 di 6 Scopo : Lo scopo del presente protocollo è garantire una omogenea

Dettagli

MA 28. DAI NEUROSCIENZE UOC di PSICHIATRIA du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE. Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 7. pag.

MA 28. DAI NEUROSCIENZE UOC di PSICHIATRIA du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE. Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 7. pag. pag. 7 DAI NEUROSCIENZE UOC di PSICHIATRIA du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 7 Inserire eventuali altri loghi appartenenti all UO (es. Università,

Dettagli

TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI

TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI TRASFERIMENTI INTEROSPEDALIERI L attuale organizzazione del Sistema 1-1-8 della Regione Toscana ha evidenziato, fra l altro, una rilevante criticità in merito alla problematica riguardante i Trasporti

Dettagli

OSPEDALE DI COMUNITÀ. CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC

OSPEDALE DI COMUNITÀ. CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC OSPEDALE DI COMUNITÀ CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC 1. OSPEDALE DI COMUNITÀ (OdC)... 3 1.1. Premessa... 3 1.2. La struttura residenziale... 3 1.3. Ingresso... 3 1.4. Come avviene il ricovero...

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

Conferenza Stampa. Cure intermedie: attivi 6 posti. all ASP Bassa Est San Mauro Abate di Colorno

Conferenza Stampa. Cure intermedie: attivi 6 posti. all ASP Bassa Est San Mauro Abate di Colorno Conferenza Stampa Cure intermedie: attivi 6 posti all ASP Bassa Est San Mauro Abate di Colorno Mercoledì 17 settembre 2014 - ore 11.30 Sala riunioni Servizio Attività Tecniche AUSL di Parma Via Spalato

Dettagli

Il suo futuro è la cosa più importante?

Il suo futuro è la cosa più importante? Il suo futuro è la cosa più importante? dopo aver conservato le cellule staminali di tuo figlio, ora puoi affrontare anche le spese per curarlo! Hai conservato le cellule staminali del tuo bambino? La

Dettagli

Rapporto sull aggiornamento della Pianificazione ospedaliera secondo l articolo 39 della Legge federale sull assicurazione malattia (LAMal)

Rapporto sull aggiornamento della Pianificazione ospedaliera secondo l articolo 39 della Legge federale sull assicurazione malattia (LAMal) ALLEGATO A Rapporto sull aggiornamento della Pianificazione ospedaliera secondo l articolo 39 della Legge federale sull assicurazione malattia (LAMal) Parte Pianificazione Ospedali (art. 39 cpv. 1 LAMal)

Dettagli

STATUTO DI PRO SENECTUTE TICINO E MOESANO

STATUTO DI PRO SENECTUTE TICINO E MOESANO STATUTO DI PRO SENECTUTE TICINO E MOESANO 8 maggio 2015 INDICE Art. 1 Nome e sede 4 Art. 2 Scopo 4 Art. 3 Comprensorio di attività 4 Art. 4 Organizzazione 5 Art. 5 Patrimonio e finanziamento 5 Art. 6 Organi

Dettagli

I N V I T O. Accoglienza, educazione e formazione della prima infanzia nella Svizzera Italiana: quadro d orientamento e riflessioni in corso

I N V I T O. Accoglienza, educazione e formazione della prima infanzia nella Svizzera Italiana: quadro d orientamento e riflessioni in corso In collaborazione con il Dipartimento della Sanità e della Socialità (DSS) e il Dipartimento dell Educazione, della Cultura e dello Sport (DECS) del Cantone Ticino I N V I T O alla giornata di studio e

Dettagli

Riconoscere e gestire le urgenze in R.S.A.: adeguatezza degli invii in Pronto Soccorso

Riconoscere e gestire le urgenze in R.S.A.: adeguatezza degli invii in Pronto Soccorso Riconoscere e gestire le urgenze in R.S.A.: adeguatezza degli invii in Pronto Soccorso Dott. Francesco Russi Assistente D.E.A. Humanitas gavazzeni Bergamo Cominciamo bene dalla parte del P.S Non e possibile!!!

Dettagli

Emergenza coronarica. in Lombardia. } Relaisfranciacorta Colombaro di Corte Franca (Bs) 5 6 maggio 2006

Emergenza coronarica. in Lombardia. } Relaisfranciacorta Colombaro di Corte Franca (Bs) 5 6 maggio 2006 . Emergenza coronarica 2006 in Lombardia } Relaisfranciacorta Colombaro di Corte Franca (Bs) 5 6 maggio 2006 CON IL PATROCINIO DI: Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri A.N.M.C.O. DIRETTORE

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 22-01-2009 (punto N. 10 ) Delibera N.23 del 22-01-2009 DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 22-01-2009 (punto N. 10 ) Delibera N.23 del 22-01-2009 DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE DI REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 22-01-2009 (punto N. 10 ) Delibera N.23 del 22-01-2009 Proponente ENRICO ROSSI DIREZIONE GENERALE DIRITTO ALLA SALUTE E POLITICHE

Dettagli

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI Regione del Veneto Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO DISTRETTO SOCIO SANITARIO OSPEDALE DI COMUNITA VALDAGNO CARTA DEI SERVIZI 1 Presentazione dell Ospedale di Comunità: L Ospedale

Dettagli

Bilancio delle attività per la definizione dei PCAE

Bilancio delle attività per la definizione dei PCAE Presentazione dei percorsi Clinico Assistenziali per il Trasferimento del paziente critico nella rete dell Emergenza della regione Lazio Bilancio delle attività per la definizione dei PCAE Gabriella Guasticchi

Dettagli

La gestione del paziente in Terapia con NOAC: la realtà organizzativa dell ASL4 Chiavarese.

La gestione del paziente in Terapia con NOAC: la realtà organizzativa dell ASL4 Chiavarese. La gestione del paziente in Terapia con NOAC: la realtà organizzativa dell ASL4 Chiavarese. Dr. Gianluigi Devoto Direttore Laboratorio Analisi ASL 4 Chiavarese Introduzione Con l introduzione nella pratica

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO CARDIO SCHOLAR LOMBARDIA L URGENZA CARDIOLOGICA: MANUALE DI ISTRUZIONI PER IL CARDIOLOGO DI GUARDIA

CORSO DI AGGIORNAMENTO CARDIO SCHOLAR LOMBARDIA L URGENZA CARDIOLOGICA: MANUALE DI ISTRUZIONI PER IL CARDIOLOGO DI GUARDIA CORSO DI AGGIORNAMENTO CARDIO SCHOLAR LOMBARDIA L URGENZA CARDIOLOGICA: MANUALE DI ISTRUZIONI PER IL CARDIOLOGO DI GUARDIA 17-18 aprile 2015 Settecento Hotel - Presezzo (Bg) 14.00 Registrazione dei partecipanti

Dettagli

Decisione relativa alla pianificazione della medicina altamente specializzata (MAS) nel settore del trattamento di pazienti con traumi gravi

Decisione relativa alla pianificazione della medicina altamente specializzata (MAS) nel settore del trattamento di pazienti con traumi gravi Decisione relativa alla pianificazione della medicina altamente specializzata (MAS) nel settore del trattamento di pazienti con traumi gravi Dopo aver preso visione della proposta dell Organo scientifico

Dettagli

ASSOCIAZIONE PENSIONATI DELLO STATO DEL CANTONE TICINO Casella Postale 1003 6501 Bellinzona VERBALE DELL ASSEMBLEA GENERALE 2010

ASSOCIAZIONE PENSIONATI DELLO STATO DEL CANTONE TICINO Casella Postale 1003 6501 Bellinzona VERBALE DELL ASSEMBLEA GENERALE 2010 ASSOCIAZIONE PENSIONATI DELLO STATO DEL CANTONE TICINO Casella Postale 1003 6501 Bellinzona VERBALE DELL ASSEMBLEA GENERALE 2010 Bellinzona, Istituto Cantonale di Economia e Commercio 5 maggio 2010 ore

Dettagli

La mobilità aziendale all Ospedale Regionale di Lugano. Pierluigi Lurà Vicedirettore ORL

La mobilità aziendale all Ospedale Regionale di Lugano. Pierluigi Lurà Vicedirettore ORL La mobilità aziendale all Ospedale Regionale di Lugano Pierluigi Lurà Vicedirettore ORL Ospedale Civico (OCL) 570 posti auto disponibili nell autosilo per pazienti, visitatori e collaboratori 780 posti

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Efficacia della strategia di rete nei pazienti con STEMI. Zoran Olivari

Efficacia della strategia di rete nei pazienti con STEMI. Zoran Olivari Efficacia della strategia di rete nei pazienti con STEMI Zoran Olivari Efficacia della strategia di rete nei pazienti con STEMI TIGULLIO 2010 S. Margherita Ligure 12 febbraio 2010 Zoran Olivari Cardiologia

Dettagli

VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO PIPA 5 maggio 2015, ore 18.00-20:00 Salita Mariotti 2, 6500 Bellinzona

VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO PIPA 5 maggio 2015, ore 18.00-20:00 Salita Mariotti 2, 6500 Bellinzona ASSOCIAZIONE PIPA Salita Mariotti 2 6500 Bellinzona Tel: +41 (0)79 357 31 24 E-Mail: pipa@ticino.com Web: www.pipa.ticino.com VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO PIPA 5 maggio 2015, ore 18.00-20:00 Salita Mariotti

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 574 del 11-8-2015 O G G E T T O Approvazione del progetto Gestione del rischio clinico in oncologia ed ematologia.

Dettagli

PICCOLA PRESENTAZIONE DI CUORE SALUS

PICCOLA PRESENTAZIONE DI CUORE SALUS PICCOLA PRESENTAZIONE DI CUORE SALUS Nasce a Macerata nel 2005 presso I.R.C.R. Villa Cozza come struttura privata poi successivamente Accreditata e Convenzionata con il Sistema Sanitario Regionale. Dall

Dettagli

L unità di terapia cellulare al Cardiocentro Ticino

L unità di terapia cellulare al Cardiocentro Ticino L unità di terapia cellulare al Cardiocentro Ticino Dr.ssa Lucia Turchetto 25 luglio 2012 Sommario L UTC al CCT: idea e scopo Cosa facciamo? Stato dell arte delle terapie avanzate Come funziona una Cell

Dettagli

Tariffe EOC 2015. Tariffe valide dal 01.01.2015 al 31.12.2015. Cure stazionarie somatiche acute Cure stazionarie di riabilitazione Cure ambulatoriali

Tariffe EOC 2015. Tariffe valide dal 01.01.2015 al 31.12.2015. Cure stazionarie somatiche acute Cure stazionarie di riabilitazione Cure ambulatoriali Tariffe EOC 2015 Tariffe valide dal 01.01.2015 al 31.12.2015 Cure stazionarie somatiche acute Cure stazionarie di riabilitazione Cure ambulatoriali Ente Ospedaliero Cantonale, Bellinzona Cure stazionarie

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

Deve andare in ospedale? Cosa è importante sapere. L importante in breve

Deve andare in ospedale? Cosa è importante sapere. L importante in breve Deve andare in ospedale? Cosa è importante sapere L importante in breve 2 Ha davanti a lei una degenza stazionaria? Il nuovo finanziamento ospedaliero ha portato diversi cambiamenti. Nel presente opuscolo

Dettagli

Centri di Pianificazione Familiare

Centri di Pianificazione Familiare Ente Ospedaliero Cantonale Centri di Pianificazione Familiare Opuscolo informativo sull attività nel 2009 In collaborazione con il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) Cantone Ticino Chi siamo

Dettagli

LAMal, art. 39, cpv. 1. 1 In questo senso, la riabilitazione è intesa come il ricupero fisico di una persona

LAMal, art. 39, cpv. 1. 1 In questo senso, la riabilitazione è intesa come il ricupero fisico di una persona SFIDE CON LE QUALI SARA CONFRONTATA LA RIABILITAZIONE TICINESE Simposio 2007, Brissago 5 ottobre 2007 avv. Patrizia Pesenti, Dipartimento Sanità e Socialità Grazie per avermi invitata a questo simposio.

Dettagli

CONFERENZA NAZIONALE CIPOMO ANMCO. CARDIONCOLOGIA: un percorso condiviso per il malato oncologico; nuovi modelli e integrazione multidisciplinare.

CONFERENZA NAZIONALE CIPOMO ANMCO. CARDIONCOLOGIA: un percorso condiviso per il malato oncologico; nuovi modelli e integrazione multidisciplinare. CONFERENZA NAZIONALE CIPOMO ANMCO CARDIONCOLOGIA: un percorso condiviso per il malato oncologico; nuovi modelli e integrazione multidisciplinare. Sala Peruzzi, Carpi (MO) 6-7 dicembre 2013 Conferenza Nazionale

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI Servizio Sanitario Nazionale Regione Marche Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord SEDE LEGALE: V.le Trieste 391 61121 PESARO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI ai sensi dell

Dettagli

Le esperienze italiane. I modelli: Regione Emilia-Romagna

Le esperienze italiane. I modelli: Regione Emilia-Romagna Le esperienze italiane. I modelli: Regione Emilia-Romagna Rossana De Palma Convegno Le reti sanitarie Milano 7 Giugno 2010 Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale Disposizioni legislative regionali Piano

Dettagli

Rete sanitaria piattaforma elettronica per lo scambio di informazioni

Rete sanitaria piattaforma elettronica per lo scambio di informazioni Iniziativa Rete sanitaria Ufficio del Medico cantonale via Dogana 16, CH-6501 Bellinzona Tel. +41 91 814 40 07 - Fax. +41 91 814 44 46 - www.retesan.ch Rete sanitaria piattaforma elettronica per lo scambio

Dettagli

1. INTRODUZIONE... 1 2. SITUAZIONE ATTUALE... 3 3. IL NUOVO CONCETTO ABC... 4 4. EFFETTI ATTESI E PROSSIMI PASSI... 7

1. INTRODUZIONE... 1 2. SITUAZIONE ATTUALE... 3 3. IL NUOVO CONCETTO ABC... 4 4. EFFETTI ATTESI E PROSSIMI PASSI... 7 1. INTRODUZIONE... 1 2. SITUAZIONE ATTUALE... 3 3. IL NUOVO CONCETTO ABC... 4 4. EFFETTI ATTESI E PROSSIMI PASSI... 7 I Nel 1986 un grande deposito di prodotti chimici industriali a Schweizerhalle (Basilea

Dettagli

VERBALE ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEI DELEGATI DELLA FTHG Sala del Consiglio Comunale di Giornico Venerdì 14 giugno 2013

VERBALE ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEI DELEGATI DELLA FTHG Sala del Consiglio Comunale di Giornico Venerdì 14 giugno 2013 VERBALE ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEI DELEGATI DELLA FTHG Sala del Consiglio Comunale di Giornico Venerdì 14 giugno 2013 Il presidente, Mauro Osenda, apre l assemblea dando il benvenuto ai delegati

Dettagli

UFFICIO FRONTALIERI. Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza

UFFICIO FRONTALIERI. Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza UFFICIO FRONTALIERI Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza UFFICIO FRONTALIERI CONSULENZA e ASSISTENZA per tutti lavoratori iscritti riguardo al complesso mondo del frontalierato:

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE - Dott. Arturo Orsini - nominato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Veneto n. 237 del 29.12.

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE - Dott. Arturo Orsini - nominato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Veneto n. 237 del 29.12. N. 719 del Reg. Decreti del 28/11/2014 DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE - Dott. Arturo Orsini - nominato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Veneto n. 237 del 29.12.2012 OGGETTO: Rinnovo

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE INTERASSOCIAZIONE DI SALVATAGGIO 2012

RELAZIONE ANNUALE INTERASSOCIAZIONE DI SALVATAGGIO 2012 RELAZIONE ANNUALE INTERASSOCIAZIONE DI SALVATAGGIO 2012 Organizzazione Prima dell assemblea ordinaria dei soci la Presidenza ha tenuto tre sedute presiedute dal Dott. Med. Gianmaria Solari, precisamente

Dettagli

Rete FAST STEMI Piemonte. Programma di Formazione A Distanza (FAD) per il riconoscimento dell ECG dell infarto (AMI) (Programma FAD AMI)

Rete FAST STEMI Piemonte. Programma di Formazione A Distanza (FAD) per il riconoscimento dell ECG dell infarto (AMI) (Programma FAD AMI) Rete FAST STEMI Piemonte. Programma di Formazione A Distanza (FAD) per il riconoscimento dell ECG dell infarto (AMI) (Programma FAD AMI) ll Jingle mostra una rappresentazione del modello per il trattamento

Dettagli

Segnaliamo le sospette reazioni avverse! Come fare?

Segnaliamo le sospette reazioni avverse! Come fare? La Farmacovigilanza. Perché, quando e come segnalare le Reazioni Avverse da Farmaci Segnaliamo le sospette reazioni avverse! Come fare? Dr. Michele Conti Regione Lazio Farmacista collaboratore di Farmacovigilanza

Dettagli

U.O. DI CARDIOLOGIA CON UTIC

U.O. DI CARDIOLOGIA CON UTIC CARTA DEI SERVIZI OSPEDALE GIOVANNI PAOLO II U.O. DI CARDIOLOGIA CON UTIC Certificata UNI EN ISO 9001:2008 dal 03.06.2009 Indirizzo: Via Perugini, Lamezia Terme Tel. 0968.2081 Fax 0968.208811 e-mail: a.buter@yahoo.it

Dettagli

Nome RAIMONDO GIUSEPPE Indirizzo Cosenza via Don Gaetano Mauro, 30 Telefono 0984 481420 347 8933389 Fax E-mail lraimondo@tiscali.

Nome RAIMONDO GIUSEPPE Indirizzo Cosenza via Don Gaetano Mauro, 30 Telefono 0984 481420 347 8933389 Fax E-mail lraimondo@tiscali. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome RAIMONDO GIUSEPPE Indirizzo Cosenza via Don Gaetano Mauro, 30 Telefono 0984 481420 347 8933389 Fax E-mail

Dettagli

Corso di Formazione FIC Una nuova metodica diagnostica in Cardiologia: l elettrocardiografia. 23 gennaio 2009 - Masseria Santa Lucia - Ostuni (Br)

Corso di Formazione FIC Una nuova metodica diagnostica in Cardiologia: l elettrocardiografia. 23 gennaio 2009 - Masseria Santa Lucia - Ostuni (Br) Corso di Formazione FIC Una nuova metodica diagnostica in Cardiologia: l elettrocardiografia 23 gennaio 2009 - Masseria Santa Lucia - Ostuni (Br) Corso di Formazione FIC Una nuova metodica diagnostica

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA SIMULAZIONE DELL AUDIT GRC. Centro Gestione Rischio Clinico

INTRODUZIONE ALLA SIMULAZIONE DELL AUDIT GRC. Centro Gestione Rischio Clinico INTRODUZIONE ALLA SIMULAZIONE DELL AUDIT GRC Centro Gestione Rischio Clinico DISCLAIM SUL CASO PRESENTATO Il presente caso è stato costruito esclusivamente a fini didattici; si è preso ispirazione da un

Dettagli

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008

PO XX. Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI. Documento:PO/XX. Pagina 1 di 11 17/01/2008 Documento: Pagina 1 di 11 PO XX Procedura Operativa Ospedaliera GESTIONE DELLE AGENDE DI PRENOTAZIONE RICOVERI EMESSA DA DATA REDATTA DA VERIFICATA DA REVISIONE PARAGRAFO n PAGINA n MOTIVO DIREZIONE PILI

Dettagli

55 ECMReg/B Rev. 0 del 06.02.2006

55 ECMReg/B Rev. 0 del 06.02.2006 UNITA OPERATIVA I^ GERIATRIA TITOLO DELL EVENTO Pagina 1 di 5 IL PAZIENTE ANZIANO IN FASE CRITICA: NUOVO APPROCCIO GESTIONALE NELL OSPEDALE CIVILE MAGGIORE DI VERONA 1.Presentazione: L aumento della durata

Dettagli

GIORNATA RAI. 08 settembre 2009. Palazzo dei Congressi, Lugano 13.30 17.00. Q-Sys AG, Newsletter Canton Ticino dal 15 luglio 2009

GIORNATA RAI. 08 settembre 2009. Palazzo dei Congressi, Lugano 13.30 17.00. Q-Sys AG, Newsletter Canton Ticino dal 15 luglio 2009 , Newsletter Canton Ticino dal 15 luglio 2009 I N F O R M A Z I O N E GIORNATA RAI 08 settembre 2009 Palazzo dei Congressi, Lugano 13.30 17.00 Reservatevi la data per la seconda giornata RAI! Cordiali

Dettagli

Le Buone Pratiche in Sanita alla luce della Spending Review

Le Buone Pratiche in Sanita alla luce della Spending Review Le Buone Pratiche in Sanita alla luce della Spending Review Rimodulazione e Ottimizzazione delle attività Territoriali in applicazione della Spending Review Dott. Primo Sergianni Direttore U.O.C. Assistenza

Dettagli

AUXILIUM VITAE VOLTERRA S.p.A. DIPARTIMENTO CLINICO DELLA RIABILITAZIONE

AUXILIUM VITAE VOLTERRA S.p.A. DIPARTIMENTO CLINICO DELLA RIABILITAZIONE AUXILIUM VITAE VOLTERRA S.p.A. DIPARTIMENTO CLINICO DELLA RIABILITAZIONE FOGLIO ACCOGLIENZA AREA CARDIO - RESPIRATORIA STRUTTURA ORGANIZZATIVA RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA Il presente foglio accoglienza

Dettagli

Consulenza casse malati Mendrisio - Bellinzona Lugano 15-16-17 giugno 2015

Consulenza casse malati Mendrisio - Bellinzona Lugano 15-16-17 giugno 2015 Consulenza casse malati Mendrisio - Bellinzona Lugano 15-16-17 giugno 2015 Laura Regazzoni Meli segretaria generale ACSI Introduzione Come è nato il progetto A chi si rivolge Alcuni dati Assicurazione

Dettagli

Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese

Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Descrizione specifica delle attività e della collocazione del 1

Dettagli

RIORGANIZZAZIONE DEI REPARTI INTERNISTICI PER INTENSITA' DI CURA

RIORGANIZZAZIONE DEI REPARTI INTERNISTICI PER INTENSITA' DI CURA RIORGANIZZAZIONE DEI REPARTI INTERNISTICI PER INTENSITA' DI CURA BOLOGNA - VENERDI' 24 GENNAIO 2014 CONGRESSO ANIMO EMILIA ROMAGNA Revisione organizzativa per intensità delle cure dell Area Internistica

Dettagli