Ited News Numero 5. Newsletter del progetto. FCTSA giugno di Daniel Pasquali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ited News Numero 5. Newsletter del progetto. FCTSA giugno 2009. di Daniel Pasquali"

Transcript

1 Ited News Numero 5 Newsletter del progetto di Daniel Pasquali FCTSA giugno 2009

2 Gruppo di pilotaggio - Capo progetto: Sig. Daniel Pasquali, FCTSA - Dr. med. Luciano Anselmi, Vice-Primario di anestesiologia, ORBV e Presidente FCTSA - Dr. med. Brenno Balestra, Primario di medicina interna, ORM - Dr. med. Fabrizio Barazzoni Responsabile Capo area medica - Direzione Generale EOC - Sig. Roberto Cianella, Direttore FCTSA - Ing. Simone Consonni, Responsabile settore tecno-medici EOC - Prof. Dr. med. Augusto Gallino, Primario di medicina interna ORBV - Dr.ssa med. Marilù Guigli, Capo servizio PS ORLocarno - PD Dr. med. Mattia Lepori, Capo servizio PS ORBV - Dr. med. Giovanni Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT - Dr. med. Giuseppe Savary, Presidente commissione medica FCTSA - Dr. med. Robert Sieber, Capo servizio PS ORL Gruppo di lavoro PREH SCA - Coordinatore: Sig. Daniel Pasquali, FCTSA - Dr. med. G. Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT (core group) - Dr. med. M. Bonato, Direttore sanitario Sig. R. Cianella, Direttore FCTSA - Sig. C. Realini, coordinatore registro cantonale PREH SCA (da ) Gruppo di lavoro test 1 - Capo progetto: Sig. Daniel Pasquali, FCTSA - Ing. S. Consonni, Responsabile settore tecno-medici EOC (core group) - Dr. med. G. Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT (core group) - Dr. med. G. Savary, Direttore sanitario CVL - Sig. F. Tami, caposervizio CVL - Dr. med. R. Rossi, CVL - Dr. med. R. Sieber, Capo servizio PS ORL - Dr. med. G. Moschovitis, Capo servizio cardiologia ORL Lugano - Sig. S. Bernasconi, capo del personale infermieristico, Cardiocentro Ticino - Dr. med. R. Mauri, Cardiocentro Ticino - Dr. med. M. Torretta, Cardiocentro Ticino - Sig. R. Cianella, Direttore FCTSA - Sig. S. Muschietti, direttore Sig. Gallizia, Ditta Schiller - Sig. Viel, Ditta Laubscher (Philips) Gruppo di lavoro test 2 - Capo progetto: Sig. Daniel Pasquali FCTSA - Sig. Roberto Cianella, Direttore FCTSA - Sig. Sandro Muschietti, Direttore 144 Ticino Soccorso - Dr. med. Luciano Anselmi, Direttore Sanitario Croce Verde Bellinzona - Sig. Giovanni Canonica, Capo servizio op. Croce Verde Bellinzona - Dr. med. Michele Bonato, Direttore sanitario Tre Valli Soccorso - Sig. Stefano Dell'Orto, Capo servizio Tre Valli Soccorso - Prof. Dr. med. Augusto Gallino, Primario di medicina interna ORBV - PD Dr. med. Mattia Lepori, Capo servizio PS ORBV - Sig. Leone Gianinazzi, Capo reparto PS ORBV - Dr. med. Giovanni Pedrazzini, Capo servizio Cardiologia CCT - Ditta Reavita Agenda primavera/autunno Test 2: concludere il test di comunicazione (ottobre 2009). 2. Elaborare il rapporto test 2 e pianificare incontro gruppo test 2 (ottobre 2009). 3. Incontro gruppo di pilotaggio e decisione sul test di comunicazione (novembre 2009) 4. Valutazione di 6 mesi sui tempi di intervento pazienti con SCA (novembre 2009). 2/5 NUMERO 5 giugno 2005

3 Eccoci giunti alla fase più interessante per chi è sul fronte. La fase di test 2 infatti coinvolge direttamente i professionisti e mette in evidenza il sistema di comunicazione tra gli attori del processo di cambiamento. In questo numero vengono ripercorse le tappe salienti degli ultimi mesi del progetto e le informazioni permettono di situare le varie attività svolte. Il numero 5 di ITED NEWS inoltre decreta la conclusione di una fase importante del progetto. Infatti con questo numero si conclude il progetto PREH SCA. Il registro dei pazienti con sindrome coronarica acuta, figlio di ITED, è cresciuto si è sviluppato e ora possiamo considerarlo come un attività corrente di controllo e non più un esercizio di progetto sperimentale. Fig. 2 Resoconto delle trasmissioni effettuate nei due servizi. E stato realizzato quindi un semplice Buona lettura! Progetto ITED: Gruppo Test 2 Scopo del gruppo 1. Testare in situazione reale l apparecchio MRx della Philips. 2. Definire e testare la procedura di comunicazione che sarà applicata dai servizi ambulanza del Canton Ticino in caso di paziente con STEMI; Attività svolta per il test 2 nel Sopraceneri 1. I risultati delle trasmissioni effettuate con l apparecchio della Philips sono stati molto incoraggianti. Fig 1: In verde le trasmissioni avvenute con successo nel comprensorio di CVB confronto di risultati di trasmissione. Da segnalare che si tratta di trasmissioni di ECG su pazienti reali. Philips registra meno errori rispetto al concorrente Shiller. Da rilevare che l apparecchio di Shiller testato è stato il primo apparecchio distribuito per la Svizzera e quindi risentiva degli errori di giovinezza. 2. E stata realizzata la procedura di comunicazione (allegata) sottolineando il principio che il progetto si rivolge principalmente ai pazienti che mostrano sull ECG uno STEMI, questo indirizza la procedura a considerare solo questi pazienti per il ricovero diretto al servizio di cardiologia invasiva. 3. I servizi di TVS e CVB hanno acquistato gli apparecchi della Philips con modulo 12 derivazioni. La FCTSA ha acquistato i programmi informatici e i telefoni mobili necessari per realizzare la rete di trasferimento degli ECG ai differenti attori.

4 4. Dal 2 aprile 2009 è iniziata la fase di test della procedura di comunicazione per i servizi di Trevalli soccorso e della Croce Verde di Bellinzona, coinvolgendo la REGA, l Ospedale San Giovanni e il Cardiocentro Ticino. 5. E disponibile un servizio di supporto per i problemi tecnici degli apparecchi. Nei primi giorni è stato sollecitato per configurare nuovi apparecchi acquistati. 6. La centrale di soccorso 144 stà monitorizzando gli eventi e i pazienti che hanno beneficiato della procedura di comunicazione e trasferimento diretto al CCT 7. Nei primi due mesi di test 5 pazienti hanno beneficiato del trasferimento diretto presso il CCT. 8. E stato introdotto un sistema di revisione degli eventi avversi per isolare eventuali rischi pericolosi per il paziente causati dalla nuova procedura. La partecipazione da parte di tutti ha permesso di evidenziare le principali cause di 2 eventi segnalati e di porre dei correttivi commisurati alla situazione. 9. Il test 2 è stato presentato nei servizi coinvolti (CVB TVS OSG CCT). Nel mese di maggio la direzione sanitaria dell Ente Ospedaliero Cantonale ci ha invitati per presentare il progetto ITED e il registro nella consueta riunione dei direttori sanitari. Registro Cantonale PREH SCA Il registro è stato rilevato dal responsabile incaricato. Sono stati presentati i primi risultati e in modo differenziato i servizi hanno iniziato a raccogliere i dati ospedalieri. Si è quindi conclusa con queste ultime attività la gestione del registro da parte del progetto ITED Sito WEB ITED Attraverso l'indirizzo web selezionando il banner ITED é possibile entrare nella sezione pubblica del progetto. Sul sito si possono trovare le ultime informazioni sul progetto ITED e la versione scaricabile delle newsletter. Giugno 2009 Indirizzi utili Sito del progetto: Registro PREH SCA: extranet.fctsa.ch Coordinatore progetto: 4/5 NUMERO 5 giugno 2005

5

MATRIX NEWS 1.0. Bollettino informativo pubblicato dal gruppo di gestione "DOSsier SANitario" (DOSSAN) della FCTSA. Il Chapter DOSSAN, luglio 2014 1

MATRIX NEWS 1.0. Bollettino informativo pubblicato dal gruppo di gestione DOSsier SANitario (DOSSAN) della FCTSA. Il Chapter DOSSAN, luglio 2014 1 MATRIX NEWS 1.0 Bollettino informativo pubblicato dal gruppo di gestione "DOSsier SANitario" (DOSSAN) della FCTSA Il Chapter DOSSAN, luglio 2014 1 Introduzione (di Roberto Cianella) Durante il percorso

Dettagli

Storia del Servizio Cantonale Ticinese di Neurologia a Lugano

Storia del Servizio Cantonale Ticinese di Neurologia a Lugano Storia del Servizio Cantonale Ticinese di Neurologia a Lugano n C. Tosi Servizio Cantonale di Neurologia, Ospedale Regionale Lugano SSN giubileo Fino al 1971 il Ticino non aveva neurologi. Due psichiatri,

Dettagli

Fondazione Cardiocentro Ticino Lugano

Fondazione Cardiocentro Ticino Lugano Fondazione Cardiocentro Ticino Lugano Opuscolo informativo per studenti, candidati medici e medici assistenti dei servizi di cardiologia, cardiochirurgia, cardioanestesia e cure intensive Istituto Associato

Dettagli

6945 26 maggio 2014 SANITÀ E SOCIALITÀ

6945 26 maggio 2014 SANITÀ E SOCIALITÀ 6945 26 maggio 2014 SANITÀ E SOCIALITÀ Aggiornamento della Pianificazione ospedaliera, parte pianificazione ospedali (art. 39 cpv. 1 LAMal) e parte pianificazione case di cura, 2a fase (art. 39 cpv. 3

Dettagli

Carenze nell attribuire le specialità mediche

Carenze nell attribuire le specialità mediche Auflage: 56545 Gewicht: Seitenaufmachung, gross 19. April 2015 Zurück zum Inhaltsverzeichnis PAGINA 10/11 Carenze nell attribuire le specialità mediche Ecco le principali critiche alla Pianificazione ospedaliera

Dettagli

Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico

Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico Telemedicina a Messina: la città è già proiettata nel futuro Presentato il progetto RESPECT sul trauma cranico Mercoledì 7 giugno 2006 si è tenuta al Policlinico Universitario di Messina la conferenza

Dettagli

02/Maggio 2015. Porta d accesso all eccellenza sanitaria. Un Pronto Soccorso EOC di qualità per la popolazione. presente tribuna.

02/Maggio 2015. Porta d accesso all eccellenza sanitaria. Un Pronto Soccorso EOC di qualità per la popolazione. presente tribuna. presente 02/Maggio 2015 Il magazine dell Ospedale Ticino Porta d accesso all eccellenza sanitaria Un Pronto Soccorso EOC di qualità per la popolazione PAG. 9 ente al presente Choosing Wisely, simposio

Dettagli

R A P P O R T O D A T T I V I T À 2 0 1 3. Piano cantonale di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso e defibrillazione precoce

R A P P O R T O D A T T I V I T À 2 0 1 3. Piano cantonale di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso e defibrillazione precoce R A P P O R T O D A T T I V I T À 2 0 1 3 Piano cantonale di intervento in caso di arresto cardiaco improvviso e defibrillazione precoce Introduzione del Presidente...3 Introduzione del Direttore...3 Premessa...4

Dettagli

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005

CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005 CENSIMENTO DELLE STRUTTURE CARDIOLOGICHE Anno 2005 Denominazione Presidio Ospedaliero: Il Presidio Ospedaliero è a carattere monospecialistico? No Si se SI pediatrico riabilitativo ortopedico cardiologico

Dettagli

piano eoc strategico 2013-2017 Piano strategico EOC 2013-2017 1

piano eoc strategico 2013-2017 Piano strategico EOC 2013-2017 1 piano strategico eoc 2013-2017 Piano strategico EOC 2013-2017 1 Insieme per curare meglio 2 Piano strategico EOC 2013-2017 Indice Introduzione 4 Contesto e sfide 8 Missione, valori e visione 16 Obiettivi

Dettagli

Nuovo Attestato di morte

Nuovo Attestato di morte - Medici con libero esercizio nel Cantone TI - Direzioni sanitarie ospedali EOC - Direzioni sanitarie cliniche private - Direzioni sanitarie Case per Anziani - Direttore FCTSA 12 aprile 2012 Nuovo Attestato

Dettagli

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo VICENZA Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza Ospedale Civile S. Bortolo Dipartimento AREA MEDICA 1^ Direttore Dr. Giorgio Vescovo MEDICINA INTERNA PER INTENSITA DI CURE LA MEDICINA INTERNA OGGI. COMPLESSA..

Dettagli

ASSOCIAZIONE PENSIONATI DELLO STATO DEL CANTONE TICINO Casella Postale 1003 6501 Bellinzona VERBALE DELL ASSEMBLEA GENERALE 2010

ASSOCIAZIONE PENSIONATI DELLO STATO DEL CANTONE TICINO Casella Postale 1003 6501 Bellinzona VERBALE DELL ASSEMBLEA GENERALE 2010 ASSOCIAZIONE PENSIONATI DELLO STATO DEL CANTONE TICINO Casella Postale 1003 6501 Bellinzona VERBALE DELL ASSEMBLEA GENERALE 2010 Bellinzona, Istituto Cantonale di Economia e Commercio 5 maggio 2010 ore

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dr. Francesco Colella -Albino. Dati personali

CURRICULUM VITAE. Dr. Francesco Colella -Albino. Dati personali CURRICULUM VITAE Dr. Francesco Colella -Albino Dati personali Nato a Siena il 22/11/1969, cittadinanza Italiana Sposato con Barbara economista, ha una figlia Laura Conoscenza buona della lingua Inglese

Dettagli

Il suo futuro è la cosa più importante?

Il suo futuro è la cosa più importante? Il suo futuro è la cosa più importante? dopo aver conservato le cellule staminali di tuo figlio, ora puoi affrontare anche le spese per curarlo! Hai conservato le cellule staminali del tuo bambino? La

Dettagli

Check Up del Pronto Soccorso

Check Up del Pronto Soccorso Check Up del Pronto Soccorso INDICE 1. Premessa... 3 2. Obiettivo... 4 3. Metodologia di intervento... 5 3.1 I principali contenuti del Check Up... 6 3.2 Joint Commission International... 10 4. Output

Dettagli

Emergenza coronarica. in Lombardia. } Relaisfranciacorta Colombaro di Corte Franca (Bs) 5 6 maggio 2006

Emergenza coronarica. in Lombardia. } Relaisfranciacorta Colombaro di Corte Franca (Bs) 5 6 maggio 2006 . Emergenza coronarica 2006 in Lombardia } Relaisfranciacorta Colombaro di Corte Franca (Bs) 5 6 maggio 2006 CON IL PATROCINIO DI: Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri A.N.M.C.O. DIRETTORE

Dettagli

VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO PIPA 5 maggio 2015, ore 18.00-20:00 Salita Mariotti 2, 6500 Bellinzona

VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO PIPA 5 maggio 2015, ore 18.00-20:00 Salita Mariotti 2, 6500 Bellinzona ASSOCIAZIONE PIPA Salita Mariotti 2 6500 Bellinzona Tel: +41 (0)79 357 31 24 E-Mail: pipa@ticino.com Web: www.pipa.ticino.com VERBALE RIUNIONE DEL COMITATO PIPA 5 maggio 2015, ore 18.00-20:00 Salita Mariotti

Dettagli

Rapporto annuale 2014 2014

Rapporto annuale 2014 2014 Rapporto annuale 2014 Indice Relazione generale 5 Editoriale 6 Strategia 11 Contesto di riferimento Visione, Missione, Valori Piano strategico 12 13 14 Profilo dell'organizzazione 17 Assetto e organizzazione

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

Stage di Formazione in Medicina di base all interno del curriculum universitario (2014)

Stage di Formazione in Medicina di base all interno del curriculum universitario (2014) Stage di Formazione in Medicina di base all interno del curriculum universitario (2014) Presso le 6 Università Svizzere di Medicina esiste l obbligo di effettuare un periodo di formazione pratica. Universität

Dettagli

Le esperienze italiane. I modelli: Regione Emilia-Romagna

Le esperienze italiane. I modelli: Regione Emilia-Romagna Le esperienze italiane. I modelli: Regione Emilia-Romagna Rossana De Palma Convegno Le reti sanitarie Milano 7 Giugno 2010 Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale Disposizioni legislative regionali Piano

Dettagli

Cure palliative in Ticino

Cure palliative in Ticino Cure palliative in Ticino Rapporto del Gruppo di lavoro Implementazione della strategia nazionale riguardo gli aspetti dell assistenza, della formazione e del finanziamento Bellinzona, aprile 2012 (versione

Dettagli

UFFICIO FRONTALIERI. Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza

UFFICIO FRONTALIERI. Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza UFFICIO FRONTALIERI Il tuo punto di riferimento su diritto, fiscalità e previdenza UFFICIO FRONTALIERI CONSULENZA e ASSISTENZA per tutti lavoratori iscritti riguardo al complesso mondo del frontalierato:

Dettagli

Responsabile/i con qualifica, Modalità di accesso U.O.C Cardiologia: U.O.S Gestione Integrata 15.30) Agostoni cardiologo: Scompenso Cardiaco

Responsabile/i con qualifica, Modalità di accesso U.O.C Cardiologia: U.O.S Gestione Integrata 15.30) Agostoni cardiologo: Scompenso Cardiaco Ente A.O. San Carlo Borromeo Via Pio II, 3 - Strutture dedicate per lo Scompenso Cardiaco (segnalate dagli estensori dello specifico Percorso PDTA coordinato dall ASL di e aggiornate al 20.3.2012) : Descrizione/Strutturaorganizzazione

Dettagli

Consulenza casse malati Mendrisio - Bellinzona Lugano 15-16-17 giugno 2015

Consulenza casse malati Mendrisio - Bellinzona Lugano 15-16-17 giugno 2015 Consulenza casse malati Mendrisio - Bellinzona Lugano 15-16-17 giugno 2015 Laura Regazzoni Meli segretaria generale ACSI Introduzione Come è nato il progetto A chi si rivolge Alcuni dati Assicurazione

Dettagli

GIORNATA RAI. 08 settembre 2009. Palazzo dei Congressi, Lugano 13.30 17.00. Q-Sys AG, Newsletter Canton Ticino dal 15 luglio 2009

GIORNATA RAI. 08 settembre 2009. Palazzo dei Congressi, Lugano 13.30 17.00. Q-Sys AG, Newsletter Canton Ticino dal 15 luglio 2009 , Newsletter Canton Ticino dal 15 luglio 2009 I N F O R M A Z I O N E GIORNATA RAI 08 settembre 2009 Palazzo dei Congressi, Lugano 13.30 17.00 Reservatevi la data per la seconda giornata RAI! Cordiali

Dettagli

PROTOCOLLO OPERATIVO 04 ATTIVAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROTOCOLLO OPERATIVO 04

PROTOCOLLO OPERATIVO 04 ATTIVAZIONE ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PROTOCOLLO OPERATIVO 04 Pag. 1 di 6 Revisione Data Redatto e Elaborato Approvato Firma U.F. DISTRETTO 1 13/10/2012 RAQ Dr.C. Martelli Dr. Fabio Michelotti Pag. 2 di 6 Scopo : Lo scopo del presente protocollo è garantire una omogenea

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale CONVEGNO INTERNAZIONALE ACCREDITAMENTO, PROGRAMMI DI VALUTAZIONE ESTERNA E SICUREZZA DEL PAZIENTE Roma, 7-8 marzo 2011 Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Dettagli

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda

La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda La gestione dell urgenza cardiologica: il punto di vista del medico d urgenza Ivo Casagranda Key points: 1 Funzioni e organizzazione del PS 2 Position paper ANMCO SIMEU 3 Real world It is one thing to

Dettagli

Ambulatorio di Cardiologia

Ambulatorio di Cardiologia via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Cardiologia Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

Il contributo dei Centri di servizi per anziani a supporto della domiciliarità: alcune esperienze a livello locale

Il contributo dei Centri di servizi per anziani a supporto della domiciliarità: alcune esperienze a livello locale Il contributo dei Centri di servizi per anziani a supporto della domiciliarità: alcune esperienze a livello locale dr. Stefano Vianello - Direttore Distretto Socio-Sanitario 1 Dr.ssa Beatrice Baggio -

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA & SALUTE PUBBLICA

EPIDEMIOLOGIA & SALUTE PUBBLICA EPIDEMIOLOGIA & SALUTE PUBBLICA a cura del Medico Cantonale - vol. IV no. 9 Rete sanitaria: un opportunità? LAMal: una riforma del sistema sanitario Nel secondo dopoguerra, nei paesi occidentali il settore

Dettagli

L Urgenza alla Moviola

L Urgenza alla Moviola L Urgenza alla Moviola a cura del Dipartimento di Emergenza Urgenza Ospedale di Circolo Fondazione Macchi Varese 08 giugno 2010 Un caso complicato di sindrome coronarica acuta Alessandro Orrù,, Marco Torretta,

Dettagli

RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA. Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE

RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA. Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE Il Progetto Vesta è uno studio osservazionale multicentrico su soggetti

Dettagli

momentum momentum.dos-group.com DOS Group Via Besazio 21 CH-6863 Besazio +41 91 630 20 11 info@dos-group.com www.dos-group.com THE RESCUE NETWORK

momentum momentum.dos-group.com DOS Group Via Besazio 21 CH-6863 Besazio +41 91 630 20 11 info@dos-group.com www.dos-group.com THE RESCUE NETWORK momentum THE RESCUE NETWORK momentum.dos-group.com Momentum deriva dal latino e rimanda all idea di istante, velocità, impulso, slancio. La soluzione Momentum nasce, da questi presupposti, con l intento

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA SIMULAZIONE DELL AUDIT GRC. Centro Gestione Rischio Clinico

INTRODUZIONE ALLA SIMULAZIONE DELL AUDIT GRC. Centro Gestione Rischio Clinico INTRODUZIONE ALLA SIMULAZIONE DELL AUDIT GRC Centro Gestione Rischio Clinico DISCLAIM SUL CASO PRESENTATO Il presente caso è stato costruito esclusivamente a fini didattici; si è preso ispirazione da un

Dettagli

IL SISTEMA SANITARI O IN SVIZZERA

IL SISTEMA SANITARI O IN SVIZZERA SOCIOLOGIA IL SISTEMA SANITARI O IN SVIZZERA 1 2 EFFICIENT E ADEGUATO AI BISOGNI COMPLESS 26 SISTEMI SANITARI DIVERSI, DEI CANTONI SVIZZERI O I 26 sub-sistemi sono diversi tra loro, dal punto di vista

Dettagli

RELAZIONE ANNUALE INTERASSOCIAZIONE DI SALVATAGGIO 2012

RELAZIONE ANNUALE INTERASSOCIAZIONE DI SALVATAGGIO 2012 RELAZIONE ANNUALE INTERASSOCIAZIONE DI SALVATAGGIO 2012 Organizzazione Prima dell assemblea ordinaria dei soci la Presidenza ha tenuto tre sedute presiedute dal Dott. Med. Gianmaria Solari, precisamente

Dettagli

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana

Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Esiti del modello di intensità di cure sulla popolazione anziana Resp. Inf.ca: U.O. Assistenza Infermieristica Ospedaliera e Territoriale Lucca L.Natucci Ospedale per intensità di cura da dove nasce? In

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2015

PROGRAMMA FORMATIVO 2015 PROGRAMMA FORMATIVO 2015 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it P.O. VILLA SOFIA Tel.

Dettagli

FORUM P.A. SANITA' 2001

FORUM P.A. SANITA' 2001 FORUM P.A. SANITA' 2001 Azienda ULSS 22 Reg. Veneto Distretto Sociosanitario n.5 Villafranca di Verona ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA AD INTENSITA ELEVATA RIVOLTA A PAZIENTI CON VENTILAZIONE MECCANICA:

Dettagli

UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. pag.

UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA ROSSI. pag. pag. 7 AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI VERONA SCHEDA INFORMATIVA UNITA OPERATIVE CLINICHE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA UNITA OPERATIVA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE PRESIDIO POLICLINICO GIAMBATTISTA

Dettagli

ESPERIENZE LAVORATIVE

ESPERIENZE LAVORATIVE SPADACINI BARBARA Professione : Dietista Sede lavorativa ASL VCO Tel.: lavoro (lunedì, martedì, mercoledì) 0323.868027 fax lavoro 0322.868022 E-mail: barbaraspadacini@libero.it CURRICULUM ESPERIENZE LAVORATIVE

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 80 del 27-2-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 80 del 27-2-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 80 del 27-2-2015 O G G E T T O Rinnovo convenzione tra l'associazione Vicentina Leucemie e Linfomi (A.Vi.L.L.) - Sezione

Dettagli

UPDATE IN TEMA DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

UPDATE IN TEMA DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI Con il patrocinio di V CONGRESSO NAZIONALE UPDATE IN TEMA DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI Varese, 8/9 Aprile 2011 Palace Grand Hotel UPDATE IN TEMA DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI organizzato dalla U.O. di Cardiologia

Dettagli

VILLA SANTA MARIA Residenza medicalizzata

VILLA SANTA MARIA Residenza medicalizzata persone anziane, persone invalide, persone con il morbo di Parkinson VILLA SANTA MARIA Residenza medicalizzata assistenza sanitaria 24 ore su 24 soggiorni temporanei riabilitativi cure di lunga durata

Dettagli

Luigi Bernasconi e Filippo Bignami APPRENDISTI RICERCA IMPIEGO ARI 2009

Luigi Bernasconi e Filippo Bignami APPRENDISTI RICERCA IMPIEGO ARI 2009 Luigi Bernasconi e Filippo Bignami APPRENDISTI RICERCA IMPIEGO ARI 2009 Rapporto IUFFP-Dipartimento ricerca e sviluppo Area: sistemi della formazione professionale 2009/03 Dicembre 2009 RICERCA E SVILUPPO

Dettagli

CASSA MALATI. Assicurazione di base

CASSA MALATI. Assicurazione di base CASSA MALATI Assicurazione di base Tutte le persone che vivono in Svizzera devono stipulare un assicurazione contro le malattie e gli infortuni. L assicurazione di base è obbligatoria per tutti, indipendentemente

Dettagli

LabOratOriO brescia GEstiONE

LabOratOriO brescia GEstiONE CONVEGNO LabOratOriO brescia GEstiONE integrata del rischio in un sito di interesse NaziONaLE Lunedì 22 settembre 2014 Sala Cavaliere del Lavoro Pier Giuseppe Beretta Associazione Industriale Bresciana

Dettagli

ISCRIZIONE. PREMIOSWISSENGINEERINGTICINO edizione 2016. SUPSI Dipartimento ambiente costruzioni e design

ISCRIZIONE. PREMIOSWISSENGINEERINGTICINO edizione 2016. SUPSI Dipartimento ambiente costruzioni e design ISCRIZIONE PREMIOSWISSENGINEERINGTICINO edizione 2016 SUPSI Dipartimento ambiente costruzioni e design PRESENTAZIONE Il PREMIOSWISSENGINEERINGTICINO è nato per promuovere i/le giovani verso il mondo del

Dettagli

ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA VIA A. COSTA, 19 MESTRE

ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA VIA A. COSTA, 19 MESTRE ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI VENEZIA VIA A. COSTA, 19 MESTRE Mestre li, 20.02.15 Prot. 31 Agli Iscritti All Ordine dei Medici Veterinari Loro Sedi Cari Colleghi, vi presentiamo i primi

Dettagli

PIANO NAZIONALE DELLA PREVENZIONE 2005-2007 RELAZIONE SULLO STATO DI AVANZAMENTO AL 31 DICEMBRE 2007

PIANO NAZIONALE DELLA PREVENZIONE 2005-2007 RELAZIONE SULLO STATO DI AVANZAMENTO AL 31 DICEMBRE 2007 PIANO NAZIONALE DELLA PREVENZIONE 2005-2007 RELAZIONE SULLO STATO DI AVANZAMENTO AL 31 DICEMBRE 2007 Regione: Friuli Venezia Giulia Titolo del progetto: Prevenzione del Rischio Cardiovascolare + Prevenzione

Dettagli

della sanità 29, 30 e 31 GENNAIO 2015 Padiglione Giovanni Rama dell Ospedale dell Angelo Via Paccagnella, 11 30174 Venezia Zelarino

della sanità 29, 30 e 31 GENNAIO 2015 Padiglione Giovanni Rama dell Ospedale dell Angelo Via Paccagnella, 11 30174 Venezia Zelarino stati generali della sanità 29, 30 e 31 GENNAIO 2015 dell Ospedale dell Angelo Via Paccagnella, 11 30174 Venezia Zelarino Razionale lunedì 14 scientifico ottobre stati generali della sanità ORE 10:00 SALONE

Dettagli

Master in Medicina Umana in Ticino Rapporto finale

Master in Medicina Umana in Ticino Rapporto finale Master in Medicina Umana in Ticino Rapporto finale Gruppo di Studio Scenari per una strutturazione della formazione clinica in medicina in Ticino Università della Svizzera italiana Via Lambertenghi 10A

Dettagli

DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER. Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina

DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER. Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina DAL CASE MANAGER AL CARE MANAGER Infermiera care manager in medicina interna Derossi Valentina La nostra storia inizia MARZO 2007 L infermiere CASE Manager in Medicina Interna (PROGETTO FLORENCE) CASE

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 675 del 28-9-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 675 del 28-9-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 675 del 28-9-2015 O G G E T T O Adesione al servizio CoreReports Real World Evidence (RWE) fornito dal Consorzio Interuniversitario

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE: DOCUMENTO COMMISSIONE URGENZA-EMERGENZA. Rete ospedaliera

MINISTERO DELLA SALUTE: DOCUMENTO COMMISSIONE URGENZA-EMERGENZA. Rete ospedaliera MINISTERO DELLA SALUTE: DOCUMENTO COMMISSIONE URGENZA-EMERGENZA Rete ospedaliera Il sistema urgenza-emergenza in Italia, secondo quanto regolamentato dalle linee guida 1/96 in applicazione del DPR 27 marzo

Dettagli

CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica

CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica Ospedale di Sestri Levante Responsabile Dott. Guido GIGLI Capo Sala: I.P. Marisa PAGLIARI DOVE SIAMO Il reparto è situato al QUINTO piano dell

Dettagli

ATTIVITA DI CARDIOLOGIA REQUISITI MINIMI SPECIFICI Unità Terapia Intensiva Coronarica - U. T. I. C.

ATTIVITA DI CARDIOLOGIA REQUISITI MINIMI SPECIFICI Unità Terapia Intensiva Coronarica - U. T. I. C. Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 46/22 del 22.9.2015 ATTIVITA DI CARDIOLOGIA REQUISITI MINIMI SPECIFICI Unità Terapia Intensiva Coronarica - U. T. I. C. Scheda La terapia intensiva coronarica rappresenta

Dettagli

Punto di contatto nazionale: strumenti di accesso, informazioni disponibili e punti di attenzione

Punto di contatto nazionale: strumenti di accesso, informazioni disponibili e punti di attenzione Punto di contatto nazionale: strumenti di accesso, informazioni disponibili e punti di attenzione Il patrimonio informativo delle strutture della rete sanitaria Dott.ssa Cristina Tamburini Direzione Generale

Dettagli

Legge sull Università della Svizzera italiana e sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (del 3 ottobre 1995)

Legge sull Università della Svizzera italiana e sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (del 3 ottobre 1995) Legge sull Università della Svizzera italiana e sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (del ottobre 995) IL CONSIGLIO DI STATO DELLA REPUBBLICA E CANTONE DEL TICINO visti il messaggio

Dettagli

Versione breve del documento informativo sullo studio per il PAZIENTE ADULTO CHE HA RIACQUISTATO CAPACITA DI DISCERNIMENTO

Versione breve del documento informativo sullo studio per il PAZIENTE ADULTO CHE HA RIACQUISTATO CAPACITA DI DISCERNIMENTO Versione breve del documento informativo sullo studio per il PAZIENTE ADULTO CHE HA RIACQUISTATO CAPACITA DI DISCERNIMENTO Per una migliore leggibilità viene utilizzata solo la forma maschile. Confronto

Dettagli

Versione breve del documento informativo sullo studio per paziente ADOLESCENTE (14-17 anni) CON CAPACITA DI DISCERNIMENTO

Versione breve del documento informativo sullo studio per paziente ADOLESCENTE (14-17 anni) CON CAPACITA DI DISCERNIMENTO Versione breve del documento informativo sullo studio per paziente ADOLESCENTE (14-17 anni) CON CAPACITA DI DISCERNIMENTO Per una migliore leggibilità viene utilizzata solo la forma maschile. Confronto

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI LECCO

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI LECCO VASCOLARE - CHIRURGIA OGGETTO: CONVENZIONI CON L AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO PER TELECARDIOLOGIA - GENERALE E ENDOSCOPICA. PROVVEDIMENTI. CHIRURGIA Deliberazione n. 640 del 28 DICEMBRE

Dettagli

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4

Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Politiche Sanitarie Comparate Lezione 4 Stefano Neri Corso di Laurea in Servizio Sociale 2009/10 Università degli Studi di Milano Bicocca Le relazioni tra finanziamento e produzione in un sistema sanitario

Dettagli

Rapporto qualità 2012 2012

Rapporto qualità 2012 2012 Rapporto qualità 2012 Indice Introduzione 5 1. Strategia della qualità 9 1.1 Aspetti principali nell ambito della qualità e della sicurezza 1.2 Obiettivi raggiunti 1.3 Sviluppo della qualità nei prossimi

Dettagli

7 Maggio 2012 Federico 1Lega

7 Maggio 2012 Federico 1Lega I paradigmi emergenti a supporto dei nuovi modelli organizzativi i ospedalieri i Dall'ospedale per intensità e complessità delle cure alle service lines e care centers 7 Maggio 2012 Federico 1Lega Le discontinuità

Dettagli

MANCHESTER. OGGETTO: Relazione di Mattia De Giorgi in merito al progetto formativo ENPROS Leonardo da Vinci.

MANCHESTER. OGGETTO: Relazione di Mattia De Giorgi in merito al progetto formativo ENPROS Leonardo da Vinci. MANCHESTER OGGETTO: Relazione di Mattia De Giorgi in merito al progetto formativo ENPROS Leonardo da Vinci. Il sottoscritto Mattia De Giorgi, Infermiere della ASL n 8 Cagliari in servizio presso il Pronto

Dettagli

Regione Liguria. Formazione Continua. I Congresso Nazionale di Triage ROMA 11 12 giugno2010

Regione Liguria. Formazione Continua. I Congresso Nazionale di Triage ROMA 11 12 giugno2010 Formazione Continua I Congresso Nazionale di Triage ROMA 11 12 giugno2010 La normativa Nazionale Linee guida sul Triage intraospedaliero GU 7/12/2001 DGR 1360 del 21/11/2001 Direttive in materia di Emergenza

Dettagli

Storia, missione e valori

Storia, missione e valori Storia, missione e valori Il Centro Cardiologico Monzino di Milano è sin dal 1992 uno degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS) italiani e l unico monospecialistico cardiovascolare.

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

PROGRAMMA INTERNATIONAL NURSING UNA SPERANZA PER IL FUTURO EDIZIONE 2014/2015 Darfo Boario Terme

PROGRAMMA INTERNATIONAL NURSING UNA SPERANZA PER IL FUTURO EDIZIONE 2014/2015 Darfo Boario Terme PROGRAMMA INTERNATIONAL NURSING UNA SPERANZA PER IL FUTURO EDIZIONE Darfo Boario Terme INDICE 1 HINET GROUP... 3 1.1 OBIETTIVO DI HINET GROUP... 3 1.2 LA MISSIONE... 3 1.3 BOARD SCIENTIFICO... 3 1.4 I

Dettagli

ASP Azienda di Servizi alla Persona Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia V.le Matteotti, 63 27100 Pavia. Carta dei Servizi

ASP Azienda di Servizi alla Persona Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia V.le Matteotti, 63 27100 Pavia. Carta dei Servizi ASP Azienda di Servizi alla Persona Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia V.le Matteotti, 63 27100 Pavia Carta dei Servizi ATTIVITA' DI ASSISTENZA DOMICILIARE PER GLI ASPETTI GERIATRICI DELLA DISABILITA'

Dettagli

Decisione relativa alla pianificazione della medicina altamente specializzata (MAS) nel settore dell oncologia pediatrica

Decisione relativa alla pianificazione della medicina altamente specializzata (MAS) nel settore dell oncologia pediatrica Decisione relativa alla pianificazione della medicina altamente specializzata (MAS) nel settore dell oncologia pediatrica L organo decisionale istituito in base all Accordo intercantonale sulla medicina

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli

OGGETTO: I 10 obiettivi raggiunti dalla Asl Bat nell ultimo quinquennio

OGGETTO: I 10 obiettivi raggiunti dalla Asl Bat nell ultimo quinquennio Prot.n. 64929 Andria, 10.11.2009 OGGETTO: I 10 obiettivi raggiunti dalla Asl Bat nell ultimo quinquennio Andria Barletta Bisceglie Canosa di Puglia Margherita di Savoia Minervino Murge S. Ferdinando di

Dettagli

festival della formazione 13 apprendere con testa, cuore, mani e piedi

festival della formazione 13 apprendere con testa, cuore, mani e piedi festival della formazione 13 apprendere con testa, cuore, mani e piedi WWW.festivalformazione.CH bellinzona 20 21. Settembre entrata libera 10a EDIZIONE Perché un Festival? 10a EDIZIONE Il Festival della

Dettagli

Regolamento Diploma di studi avanzati (DAS) SUPSI in insegnamento della matematica alla scuola media

Regolamento Diploma di studi avanzati (DAS) SUPSI in insegnamento della matematica alla scuola media Regolamento Diploma di studi avanzati (DAS) SUPSI in insegnamento della matematica alla scuola media Stato del documento: Approvato il 29 marzo 2010 dalla Direzione DFA Firmato il 13 aprile 2010 dal Direttore

Dettagli

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode.

Specializzato in Statistica Sanitaria con indirizzo in programmazione socio-sanitaria presso l Università dell Aquila con votazione 70/70 e lode. DOTT. IVAN TERSIGNI CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE STUDI Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'universita' Cattolica del Sacro Cuore di Roma il 21-7-1978, con votazione 110/110 e lode. Specializzato

Dettagli

La nuova sede inaugurata il 30 novembre 2012 e dedicata al vescovo Eugenio Corecco

La nuova sede inaugurata il 30 novembre 2012 e dedicata al vescovo Eugenio Corecco CATISHOP.CH Via Ceresio 48 Lugano-Pregassona Tel. + 41 (0)91 923.85.49 Fax + 41 (0)91 922.01.77 e-mail: occupazione@caritas-ticino.ch Responsabile d area: Daniela Noris Orari d apertura: LU-VE 10.00-12.00

Dettagli

LEVOSIMENDAN NELL INSUFFICIENZA CARDIACA ACUTA

LEVOSIMENDAN NELL INSUFFICIENZA CARDIACA ACUTA LEVSIMEDA ELL ISUFFIIEZA ARDIAA AUTA 30 marzo 2015 16:30 18:30 ardiocentro Ticino - Sala Zwick PRGRAMMA IL SIMPSI SARÀ AREDITAT 2 REDITI DA: SGAR - SSAR SIETÀ SVIZZERA DI AESTESIA E RIAIMAZIE SGI-SSMI

Dettagli

A.D.I. A.D.I. CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI. Fondazione Molina ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

A.D.I. A.D.I. CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI. Fondazione Molina ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI Fondazione Molina A.D.I. ONLUS - Varese Indice delle sezioni: La storia La Fondazione Molina A.D.I. Principi fondamentali Obiettivi del servizio Accesso al servizio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Nome Cognome Stefano Felici 53, viale Bruno Buozzi, 00197 Roma Italia Telefono(i) Cellulare: 338 3446338 Fax E-mail sfelici51@gmail.com

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Medicina CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Sede di Foligno Coordinatore Prof.

Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Medicina CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA Sede di Foligno Coordinatore Prof. PROGRAMMAZIONE ATTIVITA TEORICA E DI TIROCINIO 1-2 - 3 ANNO A.A. 2014/2015 Via G. Oberdan, 123-06034 Foligno Segreteria Didattica : Tel. 0742.339692/3 - Fax. 0742.342432 e.mail : maila.darold@uslumbria2.it

Dettagli

INVITO SIMPOSIO REHA TICINO. Clinica di Riabilitazione di Novaggio Sala Polivalente

INVITO SIMPOSIO REHA TICINO. Clinica di Riabilitazione di Novaggio Sala Polivalente SIMPOSIO REHA TICINO Formazione continua in medicina riabilitativa sul tema APPROCCIO INTER- E MULTIDISCIPLINARE AL PAZIENTE POLITRAUMATIZZATO Giovedì 7 maggio 2015 dalle 13.15 alle 18.30 Clinica di Riabilitazione

Dettagli

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA Direzione Medica di Presidio ARCISPEDALE SANT'ANNA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI FERRARA Servizio Sanitario Nazionale Regione Emilia-Romagna REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA A cura

Dettagli

LE ATTVITÀ. Riciclaggio mobili

LE ATTVITÀ. Riciclaggio mobili LE ATTVITÀ Le persone disoccupate inserite in questo progetto vivono a contatto di attività industriali produttive con l obiettivo di riacquisire i parametri indispensabili (ritmi di lavoro, produttività,

Dettagli

OGGETTO: Accordo Regione Lazio - 00. 55. per l'istituzione del "Percorso Veloce Influenza"

OGGETTO: Accordo Regione Lazio - 00. 55. per l'istituzione del Percorso Veloce Influenza ACCORDO TRA REGIONE LAZIO E 00.55. PER L'ISTITUZIONE DEL "PERCORSO VELOCE INFLUENZA" - PROGETIO REGIONALE SPERIMENTALE PER LA STAGIONE INFLUENZALE 2011-2012 OGGETTO: Accordo Regione Lazio - 00. 55. per

Dettagli

LE IMPRESE DI SMALTIMENTO OTRif/ROTRif e LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN TICINO

LE IMPRESE DI SMALTIMENTO OTRif/ROTRif e LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN TICINO LE IMPRESE DI SMALTIMENTO OTRif/ROTRif e LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN TICINO 1 incontro informativo giovedì, 26 marzo 2015 10.00 12.00 Aula Magna Stabile Amministrativo 3, Bellinzona Relatori: Daniele Zulliger

Dettagli

percorsi diagnostici e terapeutici da evitare nella gestione delle aritmie presidente del congresso Dr. Luigi Mancini

percorsi diagnostici e terapeutici da evitare nella gestione delle aritmie presidente del congresso Dr. Luigi Mancini Ospedale M. Sarcone Ospedale S. PAolo BAri CUORE MATTO percorsi diagnostici e terapeutici da evitare nella gestione delle aritmie MATTO presidente del congresso Dr. Luigi Mancini, 13-14 Gennaio 2012 Hotel

Dettagli

festival della formazione 14 apprendere con testa, cuore, mani e piedi

festival della formazione 14 apprendere con testa, cuore, mani e piedi MA FOR festival della formazione 14 apprendere con testa, cuore, mani e piedi WWW.festivalformazione.CH entrata libera Palazzo Civico, Bellinzona 09 00 13 00, 20 Settembre ZIONEPROFESSIONALE 2014.CH Perché

Dettagli

Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese

Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese L Ospedale Pacini nella nuova rete ospedaliera e territoriale della riorganizzazione del

Dettagli

ALLEGATI N.8 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

ALLEGATI N.8 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E ALLEGATI N.8 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Indirizzo Telefono

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 6 Al Pronto Soccorso CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su come funziona il Pronto Soccorso parole relative all accesso e al ricovero al Pronto Soccorso

Dettagli

Tecnica Ospedaliera dal Risk Management alla Clinical Governance in Ospedale

Tecnica Ospedaliera dal Risk Management alla Clinical Governance in Ospedale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Laboratorio di Programmazione ed Organizzazione dei Servizi Sanitari CORSO ALTA FORMAZIONE Tecnica Ospedaliera dal Risk Management alla

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Michele Riccio Indirizzo(i) 32, V.le della Resistena 32, 60017, Senigallia (AN), Italia Telefono(i) +39 071.596.4594 Cellulare: +39

Dettagli

CORSO DI MANAGEMENT SANITARIO PER MEDICI DI ASSISTENZA PRIMARIA ASSOCIATI-ORGANIZZATI IN RETE SABATO 5 MAGGIO 2012 PADOVA HOTEL CROWNE PLAZA ORE 9.

CORSO DI MANAGEMENT SANITARIO PER MEDICI DI ASSISTENZA PRIMARIA ASSOCIATI-ORGANIZZATI IN RETE SABATO 5 MAGGIO 2012 PADOVA HOTEL CROWNE PLAZA ORE 9. CORSO DI MANAGEMENT SANITARIO PER MEDICI DI ASSISTENZA PRIMARIA ASSOCIATI-ORGANIZZATI IN RETE SABATO 5 MAGGIO 2012 PADOVA HOTEL CROWNE PLAZA ORE 9.00 Dott. Stefano Ivis Centro studi keiron 06/05/12 DISTRIBUZIONE

Dettagli

IL LAZIO CAMBIA. RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. Presentazione del Decreto 368/14. regione.lazio.it

IL LAZIO CAMBIA. RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. Presentazione del Decreto 368/14. regione.lazio.it IL LAZIO CAMBIA. RIORGANIZZAZIONE DELLA RETE OSPEDALIERA. Presentazione del Decreto 368/14 IL LAZIO CAMBIA I RISULTATI PIÙ IMPORTANTI DI QUESTI MESI ACCORDO CON I MMG PER PRESA IN CARICO DEI PAZIENTI CRONICI

Dettagli