COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 01/2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 01/2015"

Transcript

1 COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 01/2015 LE PRINCIPALI ATTIVITÀ DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE E ALTRE NOTIZIE DAL COMUNE DAL AL Per ricevere via mail la Newsletter potete iscrivervi al servizio sul sito internet del Comune oppure imbucare nella cassetta installata all ingresso del Municipio il modulo con i vostri dati: nome e cognome, indirizzo postale, numero di cellulare e indirizzo mail. I moduli sono a disposizione all'ingresso del Municipio, oppure sono scaricabili direttamente dal sito del Comune (sezione centrale della home page Avvisi vari ). Riunioni della Giunta comunale e deliberazioni adottate Con le nuove norme sulla trasparenza, il sito comunale è stato arricchito con la sezione "Il portale della trasparenza" dove, tra le varie informazioni relative all'attività amministrativa, sono pubblicate tutte le deliberazioni della Giunta comunale e del Consiglio comunale e le determinazioni dei vari servizi comunali. L archivio degli atti amministrativi è disponibile al seguente link: e=cgn166&tipo=de Deliberazioni divenute esecutive e relative alle Giunte comunali del mese di gennaio 2015: Verifica della regolare tenuta dello schedario elettorale. Esame e approvazione del documento preliminare alla progettazione per i lavori di riqualificazioni ambientali nel Comune di Cogne - Piazzale Son-le-prà e parcheggi lungo la strada di circonvallazione di Gimillan. Approvazione contratto di comodato per n. 2 porzioni di immobili siti presso il Villaggio Minerario censiti al f. 42 mapp. 456 e 299 a favore della Cooperativa Mines de Cogne. Assegnazione di piante secche, schiantate o sradicate a causa di fenomeni atmosferici per il periodo Servizio acquedotto comunale Sono state consegnate le fatture relative al servizio di acquedotto per l anno 2014, congiuntamente al nuovo Regolamento per la distribuzione dell acqua potabile, approvato dal Consiglio comunale nella riunione del 17 dicembre 2014, con deliberazione n. 46. Per snellire e velocizzare le operazioni, l Ufficio tributi comunale ricorda a tutti coloro che non lo avessero ancora fatto, ma che ne hanno possibilità, di segnalare un indirizzo di posta elettronica dove recapitare le bollette.

2 Su alcune fatture è stato indicato un IBAN comunale non corretto. Con la presente, si precisa, pertanto, che l IBAN corretto dove effettuare il bonifico è il seguente: IT 13 K Attenzione: da quest anno non sono più ammessi i pagamenti a mezzo MAV e gli addebiti sul conto corrente bancario. Data scadenza di pagamento: 28 febbraio Per consultare il nuovo Regolamento comunale per la distribuzione dell acqua potabile: Bon de chauffage 2014 Nuove regole La Giunta regionale, con deliberazione n del 28 novembre 2014, ha stabilito i nuovi criteri per l'erogazione del Bon de chauffage, quale sostegno economico alle spese per il riscaldamento domestico delle famiglie residenti in Valle d'aosta. Per beneficiare del Bon de Chauffage 2014 l utente deve necessariamente compilare il format del servizio web; contrariamente agli anni precedenti, per l anno 2014, nessun contributo verrà erogato in forma automatica. Il termine per la presentazione delle domande o delle dichiarazioni sul livello di reddito 2013 scade il 31 marzo Per maggiori informazioni: chauffage_2014_i.aspx Assegnazione di piante secche, schiantate o sradicate Si rende noto che la Giunta comunale, con deliberazione 22 gennaio 2015, n. 4, ha disposto l'assegnazione di piante secche, schiantate o sradicate a causa di fenomeni atmosferici per il periodo a tutta la popolazione del Comune di Cogne. Quanti intendono ottenere detta assegnazione dovranno contattare la stazione forestale di Aymavilles al seguente numero telefonico 0165/ Estratto della deliberazione di Giunta comunale n. 4/2015: Delibera di concedere l'assegnazione alla popolazione di piante secche, schiantate o sradicate a causa di fenomeni atmosferici, giacenti ancora in bosco in zone non facilmente raggiungibili oppure per piccole quantità che non giustificano la creazione di un lotto, a prezzo di stima da pagare al Comune di Cogne risultante dai verbali del C.F.V.; di concedere, altresì, l'assegnazione di piante che siano tagliate, da squadre di operai forestali, a prezzo di stima da pagare al Comune di Cogne risultante dai verbali del C.F.V.; che la presente concessione abbia valore per un periodo di anni due a decorrere dal corrente anno fino al Per maggiori dettagli:

3 Riunione del Consiglio comunale In conformità alle vigenti leggi, si comunica che la riunione dell'organo C.C. - Consiglio comunale è indetta per le ore di giovedì 12 febbraio 2015, per trattare i seguenti punti all'ordine del giorno: 1. approvazione dei verbali della seduta precedente del dal n. 51 al n individuazione dell'ambito territoriale sovracomunale tra i Comuni di Cogne e Aymavilles per l'esercizio obbligatorio delle funzioni e dei servizi di cui all'art. 19, l.r. n. 6/ esame dell'istanza presentata dal sig. Franco Elter per l'occupazione permanente di suolo pubblico mediante realizzazione di passo carraio in rue Lay-de-tré del Comune di Cogne 4. approvazione delle modifiche al regolamento comunale di polizia mortuaria 5. approvazione del regolamento per la concessione di contributi, sovvenzioni, sussidi ed ausili finanziari e per l'attribuzione di vantaggi di qualunque genere a persone, enti pubblici e privati, comprese le associazioni 6. comunicazioni del Sindaco. Dopo la chiusura del Consiglio comunale, l'amministrazione, come di consueto, resta a disposizione del pubblico per eventuali chiarimenti e/o domande. Cogne e Ceresole gemellate nel nome dello sport e della sostenibilità Sabato 7 febbraio Il primo incontro tra le due Perle Alpine del Parco nazionale Gran Paradiso Il Parco nazionale Gran Paradiso apre il 2015 nel segno dello sport, protagonista di un ricco calendario di attività, agonistiche e non, che beneficeranno del logo Torino Capitale europea dello sport e che vedranno i due Comuni di Cogne e Ceresole Reale fare da sfondo ai primi appuntamenti dell anno. Inserite, rispettivamente nel 2010 e nel 2012, all interno della rete Alpine Pearls di cui fanno parte 29 località di 6 nazioni dell arco alpino impegnate a valorizzare il concetto di ecoturismo, la mobilità dolce, il rispetto per l ambiente per questa occasione, i due Comuni del Parco hanno siglato un gemellaggio simbolico attraverso cui non solo si intende rafforzare l identità delle due località, ma anche scambiare buone pratiche e sensibilizzare il pubblico ai valori della sostenibilità e dello sport, praticabile in armonia con la natura. Nel pomeriggio di sabato 7 febbraio 2015 si terrà un incontro tra le delegazioni dei Comuni di Ceresole Reale e di Cogne, dei rappresentanti istituzionali del Parco nazionale Gran Paradiso e degli ambasciatori del Parco, per definire strategie condivise di valorizzazione turistica, culturale e sportiva dei versanti valdostano e piemontese dell area protetta. In particolare si discuterà dell'esperienza A piedi tra le nuvole e del progetto del Comune di Cogne di pedonalizzazione della Valnontey, analogamente a quanto avviene ormai da alcuni anni con grande successo a Ceresole Reale lungo la strada che porta al Colle del Nivolet. Sempre nell ambito della collaborazione tra i Comuni di Cogne e di Ceresole Reale, si discuterà dell opportunità di organizzare un trail sui sentieri del Parco, dal versante piemontese a quello valdostano e viceversa, utilizzando la rete sentieristica esistente, da poco valorizzata con i progetti "Giroparchi" e "Giroparco Gran Paradiso", realizzati rispettivamente sul versante valdostano e piemontese e fortemente voluti dall Ente Parco e dalle Regioni Valle d Aosta e Piemonte, grazie anche a finanziamenti europei. L incontro sarà preceduto dalla premiazione della MiniMarciaGranParadiso, che si terrà alle presso il Centro congressi Maison de la Grivola, a Cogne, alla presenza di tutti i partner del gemellaggio tra le due perle alpine.

4 La biblioteca comunale organizza La 35ª edizione della granfondo di Cogne diventa festa del fondo Confermata la 9ª edizione della MiniMarciaGranParadiso A causa dello scarso innevamento che ha caratterizzato questa stagione invernale, il Comitato organizzatore della MarciaGranParadiso, non potendo dare il via al programma che, per la prima volta, avrebbe caratterizzato ben 3 giorni di appuntamenti per gli amanti dello sci di fondo, ha optato per un programma alternativo: la MarciaGranParadiso Rossignol Day. PROGRAMMA: ore 10:00» partenza 15 km TC Promozionale, iscrizione gratuita aperta a tutti ore 12.00» partenza della Minimarcia TC (le categorie vanno dai baby sprint agli allievi) ore 16.30» Premiazioni Minimarcia Teatro Grivola ore 18.30» Concerto "De si de la" Teatro Grivola ore 22.00» Festa dei Tamburi coscritti di Cogne, presso palestra comunale

5

Comune di Desenzano del Garda

Comune di Desenzano del Garda Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI, AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ DI BENI IMMOBILI AD ENTI, ASSOCIAZIONI OD ALTRI ORGANISMI PRIVATI Approvato con

Dettagli

Comune di Monteprandone. Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici ad Enti, Associazioni ed Istituzioni

Comune di Monteprandone. Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici ad Enti, Associazioni ed Istituzioni Comune di Monteprandone Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici ad Enti, Associazioni ed Istituzioni Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 5 del 16.02.2013

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE Approvato con Deliberazione C.C. n. 16 del 22/04/2009 Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento disciplina

Dettagli

CERESOLE REALE. Escursionismo e mobilità sostenibile

CERESOLE REALE. Escursionismo e mobilità sostenibile CERESOLE REALE Escursionismo e mobilità sostenibile Ceresole Reale Porta del versante piemontese del Parco Nazionale Gran Paradiso, il più antico d Italia. Escursionismo a stella 150 km di sentieri. Crocevia

Dettagli

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per:

CAPO I NORME GENERALI. 1. Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell art. 12 della legge 7 agosto 1990, n 241 i criteri e le modalità per: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO CAPO I NORME GENERALI

Dettagli

Corso di sci alpino 2014-2015

Corso di sci alpino 2014-2015 Torino 15/11/2014 Corso di sci alpino 2014-2015 Località : Bardonecchia, periodo : gennaio-febbraio-marzo Ciao a tutti, eccoci pronti per la nuova stagione, di seguito un po d informazioni. Calendario

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Augusto ROLLANDIN

IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Augusto ROLLANDIN IL PRESIDENTE DELLA REGIONE Augusto ROLLANDIN IL DIRIGENTE ROGANTE Livio SALVEMINI Gouvernement régional Giunta regionale Verbale di deliberazione adottata nell'adunanza in data 24 febbraio 2012 Il sottoscritto

Dettagli

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl

TURIN MARATHON Società Sportiva Dilettantistica Srl DISPOSITIVO DI GARA Nome manifestazione: XXIX Turin Marathon Gran Premio La Stampa (Gara internazionale IAAF inserita nel calendario AIMS) Approvazione FIDAL Piemonte n. 405/strada/2015 oro Data: 4 ottobre

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO. Numero DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA PER CONTRIBUTO ANNO 2015 AD ASSOCIAZIONE AICIT DI MAGENTA

COMUNE DI BAREGGIO. Numero DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA PER CONTRIBUTO ANNO 2015 AD ASSOCIAZIONE AICIT DI MAGENTA COMUNE DI BAREGGIO Determinazione Numero Data Data esecutività SETTORE FAMIGLIA E SOLIDARIETA' SOCIALE 93 08/09/2015 09/09/2015 Oggetto: DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA PER CONTRIBUTO ANNO 2015 AD ASSOCIAZIONE

Dettagli

Regolamento 2015 TERREDISIENA ULTRAMARATHON

Regolamento 2015 TERREDISIENA ULTRAMARATHON Regolamento 2015 TERREDISIENA ULTRAMARATHON Edizione 2 Domenica 1 Marzo 2015 CONTATTI COMITATO ORGANIZZATORE: via Massetana Romana 18-53100 SIENA Telefono : 0577271567 (ore ufficio) Cellulare + 39 335497720

Dettagli

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, E ALTRI BENEFICI A SENSI DELL ART. 12 DELLA LEGGE 7.8.1990 N.

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, E ALTRI BENEFICI A SENSI DELL ART. 12 DELLA LEGGE 7.8.1990 N. COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, E ALTRI BENEFICI A SENSI DELL ART. 12 DELLA LEGGE 7.8.1990 N. 241 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, E

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

27/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 8. Regione Lazio

27/01/2015 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LAZIO - N. 8. Regione Lazio Regione Lazio DIREZIONE FORM., RICE. E INNOV., SCUOLA UNIVER., DIR. STUDIO Atti dirigenziali di Gestione Determinazione 22 gennaio 2015, n. G00390 Deliberazione della Giunta Regionale n. 883 del 16/12/2014.

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 A tutte le Società di Monza Brianza Loro sedi Agrate Brianza, 22-12-2014 Prot. 211/CPG e p.c. C.R. Lombardia FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 2 MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 02/2015

COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 02/2015 COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 02/2015 LE PRINCIPALI ATTIVITÀ DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE E ALTRE NOTIZIE DAL COMUNE DAL 07.02.2015 AL 20.02.2015 Per ricevere via mail la Newsletter potete

Dettagli

Il Responsabile dell Area amministrativo-contabile. Avvisa. che con deliberazione consiliare n. 22 del 31 luglio 2007 è stato approvato il REGOLAMENTO

Il Responsabile dell Area amministrativo-contabile. Avvisa. che con deliberazione consiliare n. 22 del 31 luglio 2007 è stato approvato il REGOLAMENTO COMUNE DI S. STEFANO IN ASPROMONTE 89057 PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Il Responsabile dell Area amministrativo-contabile Avvisa che con deliberazione consiliare n. 22 del 31 luglio 2007 è stato approvato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 32 DEL 19 Febbraio 2013 OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO COMUNALE E BENEFICIO ECONOMICO AL COMITATO NON UNO DI MENO ALCATEL-LUCENT PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di CASTELGRANDE Provincia di POTENZA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI E L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI S O M M A R I O Art.

Dettagli

COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE, LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE, LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE, LA DISCIPLINA E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI ART. 1 PRINCIPI GENERALI Il Comune di Samugheo riconosce e promuove

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SOSTITUZIONE DI GENERATORI DI CALORE Approvato con deliberazione della Giunta Provinciale n. 254 del 23/12/2013. 1. FINALITÀ DELL INIZIATIVA La Provincia di

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano Determinazione Numero Data Data esecutività SETTORE FAMIGLIA E SOLIDARIETA' SOCIALE 149 Oggetto: DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA PER CONTRIBUTO ALL'ASSOCIAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MONTEROTONDO

COMUNE DI MONTEROTONDO COMUNE DI MONTEROTONDO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, NELL AMBITO DELLE ATTIVITA PROMOZIONALI DELL ASSESSORATO ALLE ATTIVITA PRODUTTIVE Approvato con delibera C.C.n.117 del 28/11/2006 Art.

Dettagli

Logistica La prenotazioni alberghiere dovranno essere inviate entro il 22 febbraio 2009 alla Funsport Società Sportiva Dilettantistica r.l..

Logistica La prenotazioni alberghiere dovranno essere inviate entro il 22 febbraio 2009 alla Funsport Società Sportiva Dilettantistica r.l.. CAMPIONATO NAZIONALE LIBERTAS 2009 DI CORSA CAMPESTRE 60 LEVA NAZIONALE LIBERTAS MASCHILE DI CORSA CAMPESTRE 45 LEVA NAZIONALE LIBERTAS FEMMINILE DI CORSA CAMPESTRE 16 TROFEO NAZ. LIBERTAS MASTER / AMATORI

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 282 OGGETTO: LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI SEZIONE PROVINCIALE DI NOVARA: RICHIESTA AL COMUNE

Dettagli

COMUNE DI PRAGELATO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI.

COMUNE DI PRAGELATO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI. COMUNE DI PRAGELATO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI. Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 55 del 10/12/2004

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI. ART. 1 I Principi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI CULTURALI, RICREATIVE E SOCIALI ART. 1 I Principi L Amministrazione Comunale di Tempio Pausania può concedere contributi finanziari al fine

Dettagli

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari

Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari COMUNE DI MONTECATINI VAL DI CECINA (Provincia di Pisa) Regolamento per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi e ausili finanziari (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del..,

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA A.T.C. PROVINCIA DI FOGGIA

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA A.T.C. PROVINCIA DI FOGGIA AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA A.T.C. PROVINCIA DI FOGGIA (Approvato con deliberazione del Comitato di Gestione n. 66/12 del 22 giugno 2012 e successive modiche ed integrazioni effettuate in data 30/01/2014

Dettagli

COMUNE DI CORI REGOLAMENTO CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI CORI REGOLAMENTO CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI COMUNE DI CORI REGOLAMENTO CELEBRAZIONE MATRIMONI CIVILI Delibera Consiliare n. 15 del 15/03/2011 Pubblicata dal 12/4/2011 al 26/4/2011 1 Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento 1. Il presente regolamento

Dettagli

Preambolo. a) SVILUPPARE L'USO DELLA BICICLETTA QUALE MEZZO DI TRASPORTO ALTERNATIVO AI MEZZI MOTORIZZATI; b) AGEVOLARE IL TRAFFICO CICLISTICO.

Preambolo. a) SVILUPPARE L'USO DELLA BICICLETTA QUALE MEZZO DI TRASPORTO ALTERNATIVO AI MEZZI MOTORIZZATI; b) AGEVOLARE IL TRAFFICO CICLISTICO. REGIONE: PIEMONTE LEGGE REGIONALE 17 APRILE 1990, n. 33 (G.U. n. 040 SERIE SPECIALE N. 3 del 13/10/1990 - BU n. 017 del 24/04/1990) INTERVENTI PER LA PROMOZIONE DELLA BICICLETTA COME MEZZO DI TRASPORTO,

Dettagli

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LECCE

AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI LECCE CONSULTAZIONE PUBBLICA Pianificazione Urbanistica Partecipata La Città non è fatta di soli edifici e piazze, ma è fatta di memoria, di segni, di linguaggi, di desideri, che sono a loro volta l espressione

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI BRUSASCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRUSASCO P. zza San Pietro, 1 10020 Brusasco (TO) Tel. (011) 91.51.101 Fax (011) 91.56.150 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ALBO E DELLA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE, ORGANIZZAZIONI DI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE, ORGANIZZAZIONI DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE, ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO ED ASSOCIAZIONI ONLUS Approvato con deliberazione di Consiglio dell

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI, AUSILI FINANZIARI, PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI A PERSONE, AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI

Dettagli

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione:

Residente in via/piazza n. Città Provincia DELEGO. Preventivo/fattura intestato a: C.F. Part. IVA tel: Indirizzo di spedizione: Io sottoscritto1 Residente in via/piazza n Città Provincia C.I. n 2 DELEGO La società DUFERCO ENERGIA SPA ad effettuare la/e seguenti operazioni4: Preventivo nuovo impianto Colloca contatore con attivazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO Approvato con deliberazione del C.C. n dei 00.00.201 CAPO I VALORIZZAZIONE DELLE FORME ASSOCIATIVE Art. 1 Principi

Dettagli

COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA Unità Cultura AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA CULTURALI ANNO 2011

COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA Unità Cultura AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA CULTURALI ANNO 2011 COMUNE DI VILLAFRANCA DI VERONA Unità Cultura AVVISO PUBBLICO CONCESSIONE BENEFICI ECONOMICI PER ATTIVITA CULTURALI ANNO 2011 ART. 1 Il Comune di Villafranca di Verona, in attuazione della deliberazione

Dettagli

Art. 6 - Spese ammissibili non sono ammesse Art. 7 - Presentazione delle domande

Art. 6 - Spese ammissibili non sono ammesse Art. 7 - Presentazione delle domande REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE SVOLTE PER L ORGANIZZAZIONE DELLA GIORNATA DEL VERDE PULITO Art.1 - Oggetto del regolamento Il presente

Dettagli

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS

ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Edison DG Spa Società a socio unico Sede Legale - Via Pelosa, 20 35030 Selvazzano Dentro PD Tel. +39 049 8739444 ALLACCIAMENTI ALLA RETE GAS Richiedere l allaccio è semplice È sufficiente presentare la

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

Regolamento comunale per l'assegnazione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici a favore dello Sport

Regolamento comunale per l'assegnazione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici a favore dello Sport AREA SVILUPPO E CULTURA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI E ATTIVITÀ CULTURALI, SPORT, TURISMO, SVILUPPO LOCALE Regolamento comunale per l'assegnazione di sovvenzioni, contributi e vantaggi economici a favore

Dettagli

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA

ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA ATTIVITÀ SPORTIVA 2014/2015 delle Sezioni G.R. G.A.F. G.A.M. G.G. DANZA SETTORE GINNASTICA SEZIONE GINNASTICA RITMICA XXIV Campionato di Coreografia XVII Trofeo Internationalgym Trofeo Arcobaleno Arcobimbe

Dettagli

ALBO DELLE ASSOCIAZIONI

ALBO DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con deliberazione di CC n.15 del 10/03/2011 COMUNE DI CANTALUPA Provincia di Torino ALBO DELLE ASSOCIAZIONI REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE E LA TENUTA INDICE Art. 1 Materia del Regolamento Art.

Dettagli

COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 37/2012

COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 37/2012 COMUNE DI COGNE Commune de Cogne NEWSLETTER N. 37/2012 LE PRINCIPALI ATTIVITÀ DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE E ALTRE NOTIZIE DAL COMUNE SETTIMANA DAL 08.10.2012 AL 21.10.2012 Per ricevere via mail la Newsletter

Dettagli

La richiesta di contributo di cui al presente bando è compatibile con ulteriori richieste di contributi pubblici.

La richiesta di contributo di cui al presente bando è compatibile con ulteriori richieste di contributi pubblici. BANDO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A SOSTEGNO DI PROGETTI E INIZIATIVE IN AMBITO CULTURALE PROMOSSI DA ASSOCIAZIONI CULTURALI MODENESI ANNO 2015 1. FINALITA' Il Comune di Modena

Dettagli

Comune di Termini Imerese. Regolamento Albo Comunale delle Associazioni. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del

Comune di Termini Imerese. Regolamento Albo Comunale delle Associazioni. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del Comune di Termini Imerese Regolamento Albo Comunale delle Associazioni Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. del I N D I C E Art. 1 Finalità Art. 2 Istituzione dell Albo Art. 3 Requisiti

Dettagli

PROGRAMMA PROPEDEUTICO ALLO SPORT

PROGRAMMA PROPEDEUTICO ALLO SPORT PROGRAMMI SKI TEAM JOUVENCEAUX STAGIONE 2014 / 2015 PROGRAMMA PROPEDEUTICO ALLO SPORT Formula studiata appositamente per i più piccoli, con requisiti di un minimo di autonomia e di essere in grado di sciare

Dettagli

COMUNE DI CERVENO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI E PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI.

COMUNE DI CERVENO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI E PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI. COMUNE DI CERVENO PROVINCIA DI BRESCIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI E PER L'ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI. (Approvato con delibera di C.C. n. 10 del 07/05/2012)

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE INDICE Articolo 1. - Principi Articolo 2. - Ambiti di intervento

Dettagli

ART. 1 FINALITA ART. 2 REQUISITI

ART. 1 FINALITA ART. 2 REQUISITI REGOLAMENTO COMUNALE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO E DELLA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI. ART. 1 FINALITA 1. Ai sensi

Dettagli

Art.1. Oggetto del regolamento

Art.1. Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE SVOLTE PER L ORGANIZZAZIONE DELLA GI ORNATA DEL VERDE PULITO Art.1 Oggetto del regolamento Il presente

Dettagli

LISTA REGOLAMENTI VIGENTI PUBBLICATI ED IN CORSO DI PUBBLICAZIONE

LISTA REGOLAMENTI VIGENTI PUBBLICATI ED IN CORSO DI PUBBLICAZIONE COMUNE DI CASTELTERMINI Provincia di Agrigento **** LISTA REGOLAMENTI VIGENTI PUBBLICATI ED IN CORSO DI PUBBLICAZIONE - REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO - REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO

Dettagli

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi

Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Regolamento dei criteri per la concessione di contributi Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l'attribuzione di vantaggi

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 REGOLAMENTO INTERNO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA. Art.

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 REGOLAMENTO INTERNO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA. Art. PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 REGOLAMENTO INTERNO PER IL FUNZIONAMENTO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA Art. 1 (Composizione) Il Comitato di Sorveglianza del Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

Dettagli

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza

Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Legge Regionale Sardegna 22/8/2007 n. 9 (B.U.R 31/8/2007 n. 28) Norme in materia di polizia locale e politiche regionali per la sicurezza Articolo 1 - Oggetto e finalità Oggetto e finalità 1. La presente

Dettagli

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo

e, p.c.: Al Comitato di Settore A.S. Agli Ufficiali di Gara Alla Società organizzatrice Allo Staff Tecnico dell Hockey Subacqueo SETTORE TECNICO Attività Subacquee Circ. n 3 Prot.: 779/AA/fs Roma, 29 Gennaio 2015 Alle Società del Settore A.S. Ai Comitati Regionali F.I.P.S.A.S. Ai Comitati Provinciali F.I.P.S.A.S. Ai Delegati Prov.li

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

T20 Prodotti per Area di Intervento

T20 Prodotti per Area di Intervento T20 Prodotti per Area di Intervento Area Operativa: Indirizzo politico - istituzionale Area d'intervento: Indirizzo politico N. delibere, decreti ed ordinanze adottati 1015 N. sedute del consiglio comunale

Dettagli

COMUNE DI CASARILE Provincia di Milano REGOLAMENTO DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI CASARILE Provincia di Milano REGOLAMENTO DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI CASARILE Provincia di Milano REGOLAMENTO DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 6 del 18 febbraio 2013 CAPO I PROMOZIONE DELL ASSOCIAZIONISMO Art.

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE

NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE NORME DI ATTUAZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA IN COOPERAZIONE PER I SOCI DELLE COOPERATIVE DI CONSUMO E RELATIVO NUCLEO FAMILIARE PER IL NUCLEO FAMILIARE DEI DIPENDENTI DI COOPERATIVE TRENTINE GIA ISCRITTI

Dettagli

FONDAZIONE COMUNITARIA DELLA VALLE D AOSTA - Onlus

FONDAZIONE COMUNITARIA DELLA VALLE D AOSTA - Onlus FONDAZIONE COMUNITARIA DELLA VALLE D AOSTA - Onlus 1 Bando 2010 PER L'INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE SETTORI: A) INTERVENTI FINALIZZATI A SOSTENERE LE FAMIGLIE E LA LORO INCLUSIONE SOCIALE

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MODIFICHE ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 265 DEL 12/12/2003 RELATIVA ALLA ISTITUZIONE DELLA ZTL DEL CENTRO STORICO E SUCCESSIVE MODIFICHE Oggi

Dettagli

COMUNE DI MOZZANICA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI MOZZANICA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI MOZZANICA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO COMUNALE PER LE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE CONCESSE NELL AMBITO DEGLI STRUMENTI DI PROMOZIONE E SVILUPPO DEL TESSUTO COMMERCIALE NEL CENTRO STORICO (adottato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con deliberazione consiliare n. 31 del 28/04/2011 INDICE Pag. Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento 2 Art. 2 Luogo della celebrazione

Dettagli

CESENATICO E DINTORNI

CESENATICO E DINTORNI CENTRO SPORTIVO ITALIANO Comitato Regionale Lombardo SPORT in FESTA 2016 UNDER 10 - UNDER 12 - UNDER 14 ALLIEVI/E - JUNIORES - TOP JUNIOR DIVERSAMENTE ABILI CESENATICO E DINTORNI 2 / 6 PROGRAMMA DI MASSIMA

Dettagli

NOTIZIE FLASH novembre 2011

NOTIZIE FLASH novembre 2011 NOTIZIE FLASH novembre 2011 Quota A: riscossione contributo 2011 Il 30 novembre scade la quarta rata del contributo Quota A. In caso di smarrimento o mancato ricevimento dell avviso di pagamento deve essere

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI U f f i c i o d i P i a n o Varese, lì 7 marzo 2014 Prot. n. 12720 AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI DISTRETTO VARESE

Dettagli

Comune di Sirolo Provincia di Ancona R E G O L A M E N T O

Comune di Sirolo Provincia di Ancona R E G O L A M E N T O R E G O L A M E N T O CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CON RITO CIVILE Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 29.04.2010 Il presente regolamento è composto da n. 12 articoli. REGOLAMENTO CELEBRAZIONE

Dettagli

LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO RENDE NOTO

LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO RENDE NOTO Manifestazione d'interesse per l'individuazione di un unico soggetto promotore e coordinatore cui affidare la realizzazione e l organizzazione del "Carnevale a Ladispoli, febbraio 2015". PROT. N. 2827

Dettagli

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda Bando Modalità e procedure per la presentazione delle domande di assegnazione dell ASSEGNO DI STUDIO PER ISCRIZIONE E FREQUENZA Anno scolastico 2013/2014. (L. r. n. 28 del 28/12/2007 art. 12 comma 1 a),

Dettagli

Delegazione Regione Veneto

Delegazione Regione Veneto Prot. 001 Padova, li 25/09/2014 A tutte le Società FISDIR interessate e p.c. al Referente Tecnico Nazionale di Disciplina OGGETTO: 1 MEETING DI HALLOWEEN NAZIONALE DI NUOTO FISDIR VENETO PADOVA 25/26 OTTOBRE

Dettagli

NOTIZIE FLASH Ottobre 2011

NOTIZIE FLASH Ottobre 2011 NOTIZIE FLASH Ottobre 2011 Terremoto Abruzzo sospensione riscossione contributi Il decreto legge del 29 dicembre 2010, n. 225 (c.d. milleproroghe ), convertito con modificazioni dall art. 1, comma 1, L.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI U f f i c i o d i P i a n o Varese, lì 4 marzo 2015 Prot. n. 16082 AVVISO PUBBLICO DI EROGAZIONE TITOLI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA` GRAVE O ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI DISTRETTO VARESE

Dettagli

SNOW TOUR CON LE RACCHETTE NEL CUORE DELLE ALPI TORINESI

SNOW TOUR CON LE RACCHETTE NEL CUORE DELLE ALPI TORINESI SNOW TOUR CON LE RACCHETTE NEL CUORE DELLE ALPI TORINESI DA GENNAIO 2012, TURISMO TORINO E PROVINCIA PROPONE 6 ITINERARI DIURNI O AL CHIARO DI LUNA GUIDATI DA ACCOMPAGNATORI NATURALISTICI. COSTO A PERSONA

Dettagli

Art. 3 Carta di localizzazione dei probabili rischi da valanga

Art. 3 Carta di localizzazione dei probabili rischi da valanga Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 20/05/1988, N. 034 Norme per la prevenzione dei rischi da valanga. da Art. 1 ad Art. 22 Art. 1 Finalita' della legge 1. La presente

Dettagli

5. EFFICACIA DELLE DOMANDE 5.1 Le domande presentate per ottenere il contributo verranno soddisfatte nei limiti dello stanziamento provinciale.

5. EFFICACIA DELLE DOMANDE 5.1 Le domande presentate per ottenere il contributo verranno soddisfatte nei limiti dello stanziamento provinciale. REGIONE PIEMONTE BU28 14/04/2011 Provincia di Asti Bando per l'assegnazione dei contributi diretti ad incentivare il rinnovo del materiale rotabile a favore dei servizi di taxi con autovettura e di noleggio

Dettagli

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE

2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE 2 BANDO 2016 TUTELA PROMOZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO, ARTISTICO E AMBIENTALE A RACCOLTA EROGAZIONE Per il finanziamento di progetti di utilità sociale nel settore della Tutela, promozione

Dettagli

PIANO OFFERTA SPORTIVA STAGIONE SPORTIVA 2015-20162016

PIANO OFFERTA SPORTIVA STAGIONE SPORTIVA 2015-20162016 PIANO OFFERTA SPORTIVA STAGIONE SPORTIVA 2015-20162016 Età degli atleti Possono iscriversi al Settore Propaganda i nati/e dal 2011 al 2003 partecipanti all attività federale dalla U6, U8, U10 e U12. Possono

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ PER L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ PER L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI, NONCHÉ PER L ATTRIBUZIONE DI VANTAGGI ECONOMICI DI QUALUNQUE GENERE A FAVORE DI SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI Approvato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI. COMUNE DI VIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI. Approvato con deliberazione di C.C. n.23 del 18/03/1991 Modificato

Dettagli

COMUNE DI STRESA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI.

COMUNE DI STRESA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI. COMUNE DI STRESA Provincia del V.C.O. REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI. Approvato con deliberazione del Commissario Straordinario N. 30 del 16 febbraio

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE COMUNITÀ MONTANA DEL PINEROLESE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE Approvato con deliberazione di Giunta Esecutiva n. 144 del 28 novembre 2011 Articolo 1 Oggetto 1. Il

Dettagli

Proposta di deliberazione

Proposta di deliberazione PG I0062062_2014 PG I0062062_2014 PG I0062062_2014 AREA: Affari Istituzionali DIREZIONE: Assistenza agli Organi SERVIZIO: Consiglio, Giunta, Consigli di circoscrizione e comunicazione U. O.: Consigli

Dettagli

SCHEDA PROGETTO. (scheda B pag. 1/5) PARTE PRIMA. Indirizzo Piazzale della Vittoria, 1 00032 Carpineto Romano (RM) Telefono 06/9718001(centralino)

SCHEDA PROGETTO. (scheda B pag. 1/5) PARTE PRIMA. Indirizzo Piazzale della Vittoria, 1 00032 Carpineto Romano (RM) Telefono 06/9718001(centralino) (scheda B pag. 1/5) SCHEDA PROGETTO PARTE PRIMA DATI GENERALI Comune di Carpineto Romano Provincia di Roma Indirizzo Piazzale della Vittoria, 1 00032 Carpineto Romano (RM) Telefono 06/9718001(centralino)

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano

COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano COMUNE DI BAREGGIO Provincia di Milano Determinazione Numero Data Data esecutività SETTORE FAMIGLIA E SOLIDARIETA' SOCIALE 102 02/09/2014 05/09/2014 Oggetto: DETERMINAZIONE DI IMPEGNO DI SPESA PER CONTRIBUTO

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Regione Autonoma Friuli - Venezia Giulia AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 5 BASSA FRIULANA REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI ALLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO Art.1: Principi e

Dettagli

2. Gli spazi a disposizione per la celebrazione dei matrimoni simbolici sono:

2. Gli spazi a disposizione per la celebrazione dei matrimoni simbolici sono: LINEE GUIDA PER LA CELEBRAZIONE DEL MATRIMONIO CIVILE E DEL MATRIMONIO SIMBOLICO. DETERMINAZIONE DELLE RELATIVE TARIFFE ART. 1 OGGETTO E FINALITA DELLE LINEE GUIDA 1. Le presenti linee guida disciplinano

Dettagli

Notizie Flash marzo 2011

Notizie Flash marzo 2011 Notizie Flash marzo 2011 Quota A - pagamento contributi 2011 Nel mese di aprile Equitalia Esatri S.p.A. di Milano avvia l attività di notifica degli avvisi di pagamento. I contributi possono essere versati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO;

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO; REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL ALBO COMUNALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO; Approvato con deliberazione di G.M. n. 57 del 24/03/2003 REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA TENUTA DELL

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

Comune di Cerveteri. (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Comune di Cerveteri (Provincia di Roma) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 52 del 27/10/2010. Il Regolamento è stato pubblicato

Dettagli

Pagamento rateizzato tasse e contributi universitari A. A. 2009/2010 Dati dello studente. Il sottoscritto Cognome nome.matricola

Pagamento rateizzato tasse e contributi universitari A. A. 2009/2010 Dati dello studente. Il sottoscritto Cognome nome.matricola Pagamento rateizzato tasse e contributi universitari A. A. 2009/2010 Dati dello studente Il sottoscritto Cognome nome.matricola nat_ a (Prov ) il residente in Via n.località. Cap. Città...(Prov. ) Tel

Dettagli

Associazione di Volontariato ARCI 690.

Associazione di Volontariato ARCI 690. STATUTO Art 1 E costituita con sede in Cascina, presso i locali della Pubblica Assistenza, Via Comaschi, 46 un Associazione di Volontariato che assume la denominazione di Associazione di Volontariato ARCI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo Allegato alla deliberazione del C.C. N. 17 in data 03.04.2007 REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DEL VOLONTARIATO CAPO

Dettagli

OGGETTO: Contributi ad Associazioni culturali varie. Impegno di spesa di Euro 3.900,00. CIG: Esente IL DIRIGENTE DEL SETTORE DECENTRAMENTO

OGGETTO: Contributi ad Associazioni culturali varie. Impegno di spesa di Euro 3.900,00. CIG: Esente IL DIRIGENTE DEL SETTORE DECENTRAMENTO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE P.G. n. 5615 DEL 04.12.2013 Al Servizio Protocollo Informatico Archivio Sede OGGETTO: Contributi ad Associazioni culturali varie. Impegno di spesa di Euro 3.900,00. CIG: Esente

Dettagli

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale.

Il cronometraggio sarà sia di tipo automatico con piastre e manuale. 19 TROFEO CITTA DI CREMA 20-21 - 22 Giugno 2014 VASCA RISCALDATA DA 50m A 8 CORSIE SCOPERTA INIZIO MANIFESTAZIONE VENERDÌ ORE 18.45 C/O CENTRO NATATORIO COMUNALE VIA INDIPENDENZA 97/A 26013 CREMA (CR)

Dettagli

A relazione dell'assessore Cavallera: Premesso che:

A relazione dell'assessore Cavallera: Premesso che: REGIONE PIEMONTE BU3 16/01/2014 Deliberazione della Giunta Regionale 9 dicembre 2013, n. 12-6831 Approvazione progetto "Sportello delle fragilita'" e approvazione convenzione 2013-2015 tra la Regione Piemonte

Dettagli

REGOLAMENTO CONCESSIONE LEGNAME USO INTERNO E LOTTI LEGNA DA ARDERE

REGOLAMENTO CONCESSIONE LEGNAME USO INTERNO E LOTTI LEGNA DA ARDERE AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DI USO CIVICO DI JAVRÈ Casa Guste, 65 - Javrè 38080 Villa Rendena (TN) C.F. 86002930229 P.IVA 00343800223 APPROVATO CON DELIBERA N. 31 di data 26.09.2011 integrato con delibera

Dettagli

Richiesta di rilascio del certificato di agibilità (art. 24 D.P.R. 06.06.2001 n 380)

Richiesta di rilascio del certificato di agibilità (art. 24 D.P.R. 06.06.2001 n 380) Modello 16-A REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA REGION AUTONOME VALLEE D'AOSTE COMUNE DI GIGNOD Marca da bollo 14,62 EGREGIO SIG. SINDACO Richiesta di rilascio del certificato di agibilità (art. 24 D.P.R.

Dettagli

http://www.comune.genova.it/servizi/qualita

http://www.comune.genova.it/servizi/qualita Delibera ASPL n. 34/2013 Carta dei Servizi Protezione Civile Anno 2013 PREMESSE GENERALI Corpo Polizia Municipale Settore Protezione Civile Comunicazione Operativa e Polizia Ambientale Ufficio di Protezione

Dettagli