Le attività del Progetto sono entrate nel vivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le attività del Progetto sono entrate nel vivo"

Transcript

1 Le attività del Progetto sono entrate nel vivo DRIVERS E BISOGNI DI INNOVAZIONE A SALISBURGO Nel periodo Ottobre 2013 Marzo 2014 le imprese dell area di Salisburgo sono state intervistate rispetto ai loro bisogni di innovazione. Basandosi sul Questionario sviluppato nell ambito del Progetto Rapid OI... MEGA TREND continua a pagina 3 SUD TIROLO: VANTAGGIO COMPETITIVO GRAZIE ALL INNOVAZIONE Nella frenesia del giorno d oggi si presentano sempre più alla ribalta le parole d ordine Innovazione ed... continua a pagina 4 FUNNEL L APPROCCIO DEL FUNNEL DELL INNOVAZIONE Proseguono le attività previste dal progetto Interreg IV Italia-Austria Rapid Open Innovation - speeding time to market riguardanti l analisi del processo di Open Innovation e relativo modello. In particolare si sono... continua a pagina 3 OIWL TREVISO QUALI SONO I BISOGNI DI INNOVAZIONE DELLE AZIENDE TREVIGIANE? L Open Innovation Working Lab di Treviso, gestito da t2i Lead Partner del Progetto Rapid OI, è stato... continua a pagina 5 NEWS& events Rotonda Scientifica In Maggio si terrà un prima tavola rotonda scientifica, alla quale sono invitati i Partner del Progetto Build4Future ed altri Partner di Fraunhofer Italia. Si tratterà di uno scambio aperto su diversi temi, dove Fraunhofer Italia agirà come moderatore scientifico. Laboratorio Neroluce I prossimi appuntamenti promossi da t2i prevedono una visita guidata al Laboratorio Neroluce ad Asolo (Maggio), per approfondire con le aziende partecipanti le opportunità offerte da strumenti quali prototipazione virtuale, realtà aumentata ed ergonomia, nonché un incontro di Open Innovation Working Lab (Giugno) focalizzato sul conoscere ed imparare ad usare tecniche di creatività per generare nuove idee di prodotto, servizio, business.

2 Le attività sono entrate nel vivo Le attività del Progetto Rapid OI speeding time to market sono entrate nel vivo, attraverso il continuo coinvolgimento di aziende dei settori eco-building, meccanica e legno-arredo negli Open Innovation Working Lab (OIWL) locali, per approfondire e condividere il tema del fare innovazione secondo l approccio dell Open Innovation. In particolare, si stanno indagando i bisogni di innovazione specifici di ogni azienda, utilizzando un Questionario dell Innovazione messo a disposizione dal Progetto Rapid OI: la raccolta ed analisi dei dati provenienti dalle diverse realtà imprenditoriali di Italia ed Austria permetterà di giungere ad una mappatura transfrontaliera dei bisogni di innovazione delle PMI italiane ed austriache, uno degli elementi base per poter procedere con la messa online di una piattaforma di Open Innovation con servizi per le imprese che rispondano a reali necessità. Accanto ai bisogni di innovazione manifestati dalle aziende coinvolte negli OIWL, si aggiunge un lavoro specifico di individuazione, sempre a livello di singoli territori, di quei driver che potrebbero delineare lo scenario futuro in ambito di innovazione, e rappresentare pertanto degli spunti concreti per lo sviluppo delle strategie di business delle aziende per incrementare la loro competitività nel mercato globale. In questa Newsletter verranno presentate alcune esperienze dei Partner di Progetto rispetto agli OIWL locali, nonché qualche primo dato sui driver dell innovazione identificati nei territori. I prossimi step del Progetto vedranno la progettazione e messa on line della Piattaforma di Open Innovation, che verrà testata dalle aziende coinvolte, al fine di mettere a disposizione delle PMI italiane ed austriache strumenti, servizi, materiali e conoscenza che li supportino nell implementazione dell Open Innovation nel loro fare impresa quotidiano. 2

3 DRIVERS E BISOGNI DI INNOVAZIONE A SALISBURGO Nel periodo Ottobre 2013 Marzo 2014 le imprese dell area di Salisburgo sono state intervistate rispetto ai loro bisogni di innovazione. Basandosi sul Questionario sviluppato nell ambito del Progetto Rapid OI, è stato rilevato quanto le aziende fossero preparate rispetto alle singole fasi del processo di innovazione. Contemporaneamente, è stato valutato anche il grado di importanza attributo ad ogni fase da parte delle imprese intervistate. I risultati principali sono di seguito riassunti. Rispetto alla valutazione delle quattro fasi dell innovazione - Osservazione del mercato, Generazione delle idee, Sviluppo, Lancio sul mercato - tutte le aziende intervistate si collocano in un area che offre delle possibilità di miglioramento. In particolare nell ambito relativo alla Generazione delle Idee, la cui importanza è stata valutata molto elevata da parte di tutte le imprese, i processi delle imprese sono passibili di miglioramento. Proprio qui l Open Innovation offre numerose possibilità e strumenti, per contribuire con un supporto adeguato. Oltre ai driver dell innovazione che agiscono a livello globale, nell area di Salisburgo è possibile individuare e descrivere i seguenti driver: 1. Partecipazione ed integrazione dei clienti in tutte le fasi del processo di innovazione, dall analisi del mercato sino al lancio sul mercato. In questo caso si tratta in primis di rendere accessibili, alle PMI dell area salisburghese, metodologie e strumenti che offrono supporto adeguato. 2. Il cambiamento demografico ed il mutamento dell attenzione data alla salute offrono nell area di Salisburgo possibilità formidabili per innovazione di prodotto e di servizio. Anche in questo caso gioca un ruolo fondamentale il concetto di user experience. 3. La regionalità come caratteristica del prodotto acquisisce crescente significato nel mondo globalizzato, ed è quindi un fattore di innovazione sempre più rilevante. In particolare in una regione, che mette a disposizione tradizione ed un gran numero di risorse naturali, si presentano numerose occasioni per fare innovazione. 4. La consapevolezza circa l importanza dell efficienza energetica è ancora più spiccata in ambienti naturali particolarmente delicati. Ne consegue che già grazie alla presa di coscienza degli abitanti della regione riescono a prodursi numerose iniziative che, complessivamente, costituiscono un driver percepibile. Per informazioni dettagliate, nonché per avere la possibilità di valutare la propria azienda sulla base del questionario di Rapid OI, contattare ITG Innovationsservice für Salzburg L APPROCCIO DEL FUNNEL DELL INNOVAZIONE LE AZIENDE DI BELLUNO INCONTRANO L UNIVERSITA DI PADOVA Proseguono le attività previste dal progetto Interreg IV Italia-Austria Rapid Open Innovation - speeding time to market riguardanti l analisi del processo di Open Innovation e relativo modello. In particolare si sono concretizzate le azioni per la definizione dei fabbisogni delle imprese in relazione agli aspetti del processo di innovazione. E stato predisposto e diffuso un apposito bando rivolto alle PMI del territorio bellunese per portare a conoscenza le opportunità offerte dal progetto volto al miglioramento delle capacità di innovazione di prodotto e di processo delle aziende locali. Sono state selezionate in graduatoria n. 8 aziende che aventi i requisiti stabiliti dal bando hanno conseguito il diritto di partecipare alle attività di progetto pianificate da Certottica. Si è svolto pertanto il giorno 18/12/2013 presso la sede di Certottica scrl a Longarone (BL) il 2 Open Innovation Working Labs (OIWL) avente lo scopo di individuare attraverso un questionario compilato dalle aziende, il posizionamento delle stesse in relazione a 4 definite fasi del processo di innovazione. Sono state considerate le fasi di foresight idea generation design market lunch ed è stata rilevata l importanza che ogni singola azienda ha dato agli 3

4 argomenti trattati dal questionario rilevandone altresì la preparazione nel poterli affrontare al proprio interno. I dati raccolti hanno permesso l elaborazione della matrice di posizionamento dei fabbisogni di innovazione di ogni singola azienda. L intervento al gruppo di aziende del 2 OIWL e stato tenuto dal Prof. Giovanni Bernardi del Dipartimento di Ingegneria Industriale dell Università degli Studi di Padova, consulente di Certottica. Oltre a fornire le necessarie spiegazioni sul metodo utilizzato per l analisi e l individuazione dei fabbisogni di innovazione, l esperto ha focalizzato l attenzione dei presenti su come gestire un processo complesso come quello dell innovazione all interno della propria realtà aziendale individuandone le criticità attraverso una simulazione di gruppo applicata sulla rappresentazione grafica del Funnel dell innovazione. A seguito del 2 OIWL sono state organizzate ed effettuate le visite aziendali alle singole aziende partecipanti alle attività di progetto. In tale occasione si è potuta approfondire l analisi dei bisogni ed iniziare a predisporre un report che verrà poi consegnato all azienda assieme ai risultati forniti dall elaborazione della matrice di posizionamento dei fabbisogni di innovazione. Le attività hanno riguardato anche la mappatura dei driver dell innovazione che possono rappresentare ulteriori fabbisogni non ancora percepiti dalle aziende. In riferimento alle attività per la definizione della struttura della piattaforma di Open Innovation prevista dal progetto, Certottica in collaborazione particolare con il partner Fraunhofer Italia e il Lead Partner T2i di Treviso, ha proposto un primo tentativo di adattamento dei servizi che dovranno essere presenti nella piattaforma di OI. Sono in corso tuttora gli sviluppi per la realizzazione della piattaforma che ospiterà tali servizi. SUD TIROLO: VANTAGGIO COMPETITIVO GRAZIE ALL INNOVAZIONE Nella frenesia del giorno d oggi si presentano sempre più alla ribalta le parole d ordine Innovazione ed Internazionalizzazione. Le innovazioni vengono stimolate principalmente dai cosiddetti megatrend. Tali trend vengono plasmati in particolare dalla globalizzazione, che conduce ad un mondo sempre più interconnesso, comportando un continuo scambio di informazioni ed una crescente mobilità degli individui. L individualizzazione condurrà ad una richiesta crescente di un adattamento alle specificità del cliente. Anche l invecchiamento della popolazione avrà delle conseguenze, che influenzeranno fortemente il mercato del lavoro, i sistemi pensionistico e sanitario; nonché una nuova ecologia, che esigerà una ricerca di energie rinnovabili ed il riciclo di beni/prodotti. Anche per le PMI del Sud Tirolo l innovazione è una delle più importanti forze motrici per la crescita economica, che comporta investimenti mirati in ricerca e sviluppo. Per poter far valere il processo di innovazione, è fondamentale la costante collaborazione tra imprese, enti di ricerca ed università. Istituti di ricerca come Fraunhofer Italia, TIS, Eurac e Unibz dovrebbero pertanto cercare soluzioni comuni per favorire le PMI locali e sostenerle nel loro processo di innovazione. E comunque da menzionare che in Sud Tirolo lo scambio di conoscenza tra enti di ricerca e sviluppo ed imprese locali è ancora abbastanza precario. Poiché l innovazione è spesso connessa ad elementi di rischio, è imprescindibile l introduzione di strumenti che consentano di minimizzarli o addirittura rimuoverli. Le imprese del Sud Tirolo sono pertanto dipendenti da sostegni finanziari diretti, in modo da poter pareggiare i costi connessi all insicurezza dell innovazione ed i tempi persistenti di incubazione. In Sud Tirolo si presenta come ostacolo anche la ricerca di personale qualificato. E perciò condizione imprescindibile la costruzione di network con istituti tecnici, come network di imprese. Attraverso una più stretta collaborazione con le università, dovrebbe essere promossa la formazione di secondo grado. Lo scenario dell innovazione in Sud Tirolo si trova quindi dinanzi alle sfide di trovare personale specializzato, di costruire cooperazione tra le imprese, di continuare ad investire in attività di ricerca e sviluppo, in modo che le PMI locali continuino ad essere, o che diventino, competitive. 4

5 OIWL A TREVISO: QUALI SONO I BISOGNI DI INNOVAZIONE DELLE AZIENDE TREVIGIANE? L Open Innovation Working Lab di Treviso, gestito da t2i Lead Partner del Progetto Rapid OI, è stato realizzato l 11 dicembre 2013, coinvolgendo un gruppo di 12 aziende provenienti dai settori eco-housing, legno-arredo e meccanica, che hanno aderito al Laboratorio partecipando ad un Bando Pubblico di selezione. Il pomeriggio di lavoro, guidato da esperti in Open Innovation, ha permesso ai partecipanti di approfondire e confrontarsi rispetto al tema innovare ed essere competitivi in un contesto economico critico come quello attuale, scambiando e condividendo esperienze che, provenendo da settori diversi, diventano stimoli forti per uscire dal proprio ambito aziendale ed adottare un approccio aperto al fare innovazione. E stato sorprendente come aziende di dimensioni diverse, partendo da piccole realtà di tipo artigianale, arrivando ad imprese maggiormente strutturate con più di cento dipendenti, abbiano dimostrato estrema apertura al dialogo, trovando nella diversità di approcci adottati per affrontare problematiche organizzative, opportunità di vivace scambio ed approfondimento. Durante il Laboratorio i partecipanti hanno completato il Questionario per la rilevazione dei fabbisogni di Innovazione, messo a punto per il Progetto, ed è emersa come critica, per tutte le aziende coinvolte, la fase del processo di innovazione focalizzata sulla Generazione di Idee. Sullo scorta di questo risultato, t2i sta organizzando una giornata di Open Innovation Working Lab dedicata ad un approfondimento specifico e pratico su tecniche e strumenti per la creatività. Azioni individuali di coaching, attualmente in corso a livello di singola azienda, si focalizzano invece su bisogni specifici di ogni impresa, andando ad individuare percorsi di innovazione implementabili anche con il supporto dei servizi messi a disposizione dal Progetto RapidOI. 5

6 t2i trasferimento tecnologico e innovazione Tel Fraunhofer Italia Innovation Engineering Center Tel Regione del Veneto Unità di Progetto Ricerca ed Innovazione Tel Certottica scrl Tel transidee Transferzentrum Universität Innsbruck GmbH Tel. +43 (0) Innovations - und Technologietransfer Salzburg GmbH Tel. +43 (0) Wirtschaftskammer Tirol Tel. +43 (0) NEWSLETTER OPEN RAPID INNOVATION

PROGETTO. Regione del Veneto. da parte delle aziende... continua a pagina 4. continua a pagina 3. continua a pagina 2

PROGETTO. Regione del Veneto. da parte delle aziende... continua a pagina 4. continua a pagina 3. continua a pagina 2 01 2013 Scopo del progetto è il miglioramento della competitività e della capacità di innovazione delle Piccole Medie Imprese dell intera area di confine Italia-Austria, grazie ad un approccio transfrontaliero

Dettagli

www.openinnovation-platform.net è online la Piattaforma di Open Innovation sviluppata dal Progetto Rapid Open Innovation Speeding time to Market!

www.openinnovation-platform.net è online la Piattaforma di Open Innovation sviluppata dal Progetto Rapid Open Innovation Speeding time to Market! 03 2014 www.openinnovation-platform.net è online la Piattaforma di Open Innovation sviluppata dal Progetto Rapid Open Innovation Speeding time to Market! Chi cerca, trova! La Piattaforma Rapid Open Innovation

Dettagli

Rapid Open Innovation: speeding time to market

Rapid Open Innovation: speeding time to market 1 Rapid Open Innovation: speeding time to market Progetto di cooperazione transfrontaliera Italia ed Austria Interreg IV C settembre 2012 / marzo 2015 2 Scopo del progetto Migliorare e velocizzare la capacità

Dettagli

CONSULENZA LOCALE, SOLUZIONI INDIVIDUALI, KNOW-HOW INTERNAZIONALE

CONSULENZA LOCALE, SOLUZIONI INDIVIDUALI, KNOW-HOW INTERNAZIONALE CONSULENZA LOCALE, SOLUZIONI INDIVIDUALI, KNOW-HOW INTERNAZIONALE Innovazione e ostacoli relativi L innovazione è il fattore chiave per la creazione di valore nell economia del 21 secolo e determina significativamente

Dettagli

Imprenditorialità e Innovazione per l Internazionalizzazione delle PMI

Imprenditorialità e Innovazione per l Internazionalizzazione delle PMI Corso di Alta Formazione Imprenditorialità e Innovazione per l Internazionalizzazione delle PMI Evento Finale 25 marzo 2013 -Bergamo Palazzo dei Contratti e delle Manifestazioni BERGAMO SVILUPPO AZIENDA

Dettagli

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI

METODOLOGIA DIDATTICA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO OBIETTIVI FORMATIVI PERCORSO FORMATIVO DESTINATARI OPEN YOUR MIND 2.0 Programma di formazione per lo sviluppo delle capacità manageriali e della competitività aziendale delle Piccole e Medie Imprese della Regione Autonoma della Sardegna PRESENTAZIONE DEL

Dettagli

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it

GEPRIM Snc. Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio. www.geprim.it GEPRIM Snc Consulenza, Formazione e Coaching per il Settore Creditizio Geprim per il Settore Creditizio Il settore del credito e la figura del mediatore creditizio hanno subito notevoli cambiamenti nel

Dettagli

Elisabetta De Checchi - Confindustria Veneto Siav Spa Tel. 041 2517545

Elisabetta De Checchi - Confindustria Veneto Siav Spa Tel. 041 2517545 INNOVAZIONE TECNOLOGICA E FATTORI ABILITANTI STRATEGIE DI APPRENDIMENTO INNOVATIVE PER DIRIGENTI FDIR 416 Fondirigenti ha approvato il piano formativo Innovazione tecnologica e fattori abilitanti - Strategie

Dettagli

DOSSIER PER LA STAMPA

DOSSIER PER LA STAMPA DOSSIER PER LA STAMPA INDICE ERASMUS GIOVANI IMPRENDITORI : UN NUOVO PROGRAMMA DI SCAMBIO...3 CHI PUO' PARTECIPARE?... 5 QUALI BENEFICI E PER CHI?...6 COME FUNZIONA? STRUTTURA E IMPLEMENTAZIONE...7 CHI

Dettagli

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013

BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015. Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 BERGAMO SMART CITY VERSO EXPO 2015 Start Up Innovative -Le imprese fanno sistema Parco Scientifico Tecnologico Kilometro Rosso - 26 novembre 2013 START UP E INCUBATORI Il Decreto Sviluppo (179/2012), introducendo

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE COORDINATORI DEI PROCESSI DI AUTOVALUTAZIONE DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE Corso di Aggiornamento Professionale Coordinatori dei Processi di AutoValutazione PREMESSA

Dettagli

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete

DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione continua Strumenti per la competitività delle imprese venete FONDO SOCIALE EUROPEO IN SINERGIA CON IL FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE POR 2014 2020 Ob. Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione DGR 784 del 14 Maggio 2015 Aziende in rete nella formazione

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

RICERCA, ISTRUZIONE E FORMAZIONE:

RICERCA, ISTRUZIONE E FORMAZIONE: RICERCA, ISTRUZIONE E FORMAZIONE: VALORI PER SOCIETÀ SICURE ED INTERCULTURALI di Giovanna Spagnuolo Ci manca la comunità perché ci manca la sicurezza Z. Bauman (Voglia di comunità, Laterza, Bari-Roma,

Dettagli

Indagine sull HR Transformation nelle Banche Italiane

Indagine sull HR Transformation nelle Banche Italiane Indagine sull HR Transformation nelle Banche Italiane integrazione con il business e le strategie eccellenza dei servizi hr HR Transformation efficienza e le tecnologie sourcing Premessa La profonda complessità

Dettagli

INCONTRI OBBIETTIVO INNOVATION MANAGEMENT Il 9 giugno presso la Fornace di Asolo, il gruppo di ricerca YEAM (Young European Avantgarde Minds), con la produzione di Giulia Multimedia ed in collaborazione

Dettagli

Web Forum con Imprenditori e Manager Aggregazione, Innovazione e Reti di Imprese

Web Forum con Imprenditori e Manager Aggregazione, Innovazione e Reti di Imprese Aggregazione, Innovazione e Reti di Imprese Udine, 26 Luglio 2012 Premessa L obiettivo dell iniziativa per Confindustria Udine: Recepire indirizzi ed orientamenti da un pool di imprenditori e manager su

Dettagli

ADRIAFOOTOURING Adriatic food and tourism: innovating smes. Interreg IV A IPA Adriatico II bando

ADRIAFOOTOURING Adriatic food and tourism: innovating smes. Interreg IV A IPA Adriatico II bando ADRIAFOOTOURING Adriatic food and tourism: innovating smes Interreg IV A IPA Adriatico II bando In breve OBIETTIVO generale della proposta è di favorire lo sviluppo, nelle regioni coinvolte, di strumenti

Dettagli

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA

Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA COMUNICAZIONE DELLA Studio Ramenghi PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE PSICOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE Catalogo formativo COM01 COM02 COM03 COM04 COM05 COM06 COMUNICARE Team working L arte di ascoltare - modulo 1 L arte di ascoltare

Dettagli

RACCOLTA ABSTRACT E PUBBLICAZIONI

RACCOLTA ABSTRACT E PUBBLICAZIONI Indice PREFAZIONE INTRODUZIONE La Consulta dei Medici in Formazione Specialistica SItI L attività della Consulta Normativa MATERIALI E METODI Studi inclusi RISULTATI Competenze teoriche - Attività didattica

Dettagli

Orientamento scolastico e partnership dei genitori

Orientamento scolastico e partnership dei genitori Orientamento scolastico e partnership dei genitori Progetto di Ricerca per l Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio nelle scuole secondarie di primo grado Prof. Antonio Cocozza Responsabile scientifico

Dettagli

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese Sinergie i tra aziende private e P.A. in tema di rinnovabili Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese La sfida industriale dell energia rinnovabile Tecnologie a basso impatto ambientale ancora poco competitive

Dettagli

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell

Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell Chi? Laureati o laureandi di primo o secondo livello, diplomati di laurea del vecchio ordinamento, interessati a sviluppare competenze specifiche nell area delle Risorse Umane. Giovani professionisti che

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design

La manualistica di prodotto come elemento di user centered design come elemento di user centered design Fondazione la Fornace di Asolo 21 aprile 2009 Asolo, 21 aprile 2009 1 Treviso Tecnologia: Innovazione come missione Treviso Tecnologia èl Azienda Speciale per l innovazione

Dettagli

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE

AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE AZIENDA INNOVATION & CHANGE PROGRAMMA DI SVILUPPO CONTINUO DELL INNOVAZIONE Per Le Nuove sfide è necessario valutare i nostri punti di forza e di debolezza per poter mettere a punto un piano d azione che

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

Master Internazionale per Designer del Sistema Moda Calzatura

Master Internazionale per Designer del Sistema Moda Calzatura Master Internazionale per Designer del Sistema Moda Calzatura 2009-2010 1 INDICE 1. Introduzione 2. Struttura ed articolazione dell offerta formativa 3. Obiettivi e profili professionali 4. Organizzazione

Dettagli

Liberare Soluzioni per lo Sviluppo del Business

Liberare Soluzioni per lo Sviluppo del Business Liberare Soluzioni per lo Sviluppo del Business Consulenza Formazione Coaching Chi siamo Kairòs Solutions è una società di consulenza, formazione e coaching, protagonista in Italia nell applicazione del

Dettagli

workshop Creare valore al di là del profitto

workshop Creare valore al di là del profitto workshop Creare valore al di là del profitto RASSEGNA STAMPA 29 30 settembre 2014 TESTATA: SOLE24ORE.COM DATA: 29 SETTEMBRE 2014 I Cavalieri del lavoro premiano l innovazione 29 settembre 2014 Luigi Roth

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Soluzioni per la tua crescita

Soluzioni per la tua crescita Soluzioni per la tua crescita Sviluppiamo il tuo business Una storia di successi Co.Mark nasce a Bergamo nel 1998 come studio di consulenza professionale nel campo dei servizi di temporary management per

Dettagli

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro

Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro Alternanza scuola e lavoro al Vittorio Veneto un ponte verso il futuro 1 Laboratorio della conoscenza: scuola e lavoro due culture a confronto per la formazione 14 Novembre 2015 Alternanza scuola e lavoro

Dettagli

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia Analizzare e gestire il CAMBIAMENTO tramite lo strumento e la metodologia LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Le aziende sono sempre più di frequente poste di fronte al cambiamento. Oggi ai manager si richiede

Dettagli

SCENARIO DI RIFERIMENTO

SCENARIO DI RIFERIMENTO Confindustria Verona e Cim&Form S.r.l., in collaborazione con CO.MARK S.p.A., propongono una nuova opportunità rivolta alle aziende veronesi che vogliono potenziare, con una specifica attività formativa

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI

INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI INNOVAZIONE, RICERCA E SPIN OFF IMPRENDITORIALE LE NUOVE STRADE DEL LAVORO PASSANO DI QUI IL PROGETTO Il progetto DONNE E SCIENZA: ricerca, innovazione e spin-off imprenditoriale è un percorso integrato

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE

LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE, TECNOLOGIE E GESTIONE DEL SISTEMA AGRO-ALIMENTARE Classe 78/S - Scienze e Tecnologie agroalimentari Coordinatore: prof. Marco Gobbetti Tel. 0805442949; e-mail: gobbetti@ateneo.uniba.it

Dettagli

Quale futuro per le PMI di Spedizioni Internazionali del Lazio

Quale futuro per le PMI di Spedizioni Internazionali del Lazio CENTRO STUDI Logistica, Trasporto Merci e Spedizioni Progetto Confetra Lazio: Quale futuro per le PMI di Spedizioni Internazionali del Lazio Roma, maggio 2011 PROGETTO REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DELLA

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

CATALOGO DEI SERVIZI PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA, STRATEGICA, ORGANIZZATIVA E COMMERCIALE DELLE IMPRESE

CATALOGO DEI SERVIZI PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA, STRATEGICA, ORGANIZZATIVA E COMMERCIALE DELLE IMPRESE All.to 3- CATALOGO SERVIZI PER L INNOVAZIONE POR FESR 2014-2020 INVESTIMENTI A FAVORE DELLA CRESCITA E DELL OCCUPAZIONE ASSE 1 Rafforzare la Ricerca, lo sviluppo tecnologico e l innovazione Azione 1.1

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

Perfare MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI

Perfare MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI Perfare Perfare Percorsi aziendali di formazione e assistenza operativa MASSIMIZZARE IL VALORE DELL ATTUALE GAMMA DI PRODOTTI Costruire un piano di azioni concrete per ottenere il massimo valore dall attuale

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

Servizi tecnici per preparare, sostenere e misurare l innovazione di prodotto e processo

Servizi tecnici per preparare, sostenere e misurare l innovazione di prodotto e processo Servizi tecnici per preparare, sostenere e misurare l innovazione di prodotto e processo Relatore: Gabriele Ceselin Amministratore Delegato di AQM srl AQM srl 17 aprile 2014 Seminario Finanziamenti alle

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE!

HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! HAI UNA PICCOLA IMPRESA? INSIEME A NOI PUOI FARLA CRESCERE! 2014 FORMAPER SVILUPPO DELL IMPRENDITORIALITÀ Formaper è un azienda speciale della Camera di Commercio di Milano nata nel 1987 con la missione

Dettagli

Koinè Consulting. Profilo aziendale

Koinè Consulting. Profilo aziendale Koinè Consulting Profilo aziendale Koinè Consulting è una società cooperativa a responsabilità limitata che svolge attività di consulenza e servizi alle imprese, avvalendosi di competenze interne in materia

Dettagli

I valori distintivi della nostra offerta di BPO:

I valori distintivi della nostra offerta di BPO: Business Process Outsourcing Partner 3M Software è il partner di nuova generazione, per la progettazione e la gestione di attività di Business Process Outsourcing, che offre un servizio completo e professionale.

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA NELLE PMI KNOWLEDGE MANAGEMENT Ing. Obici Roberto 8 / 9 / 10 maggio 2012

LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA NELLE PMI KNOWLEDGE MANAGEMENT Ing. Obici Roberto 8 / 9 / 10 maggio 2012 INNOVARE E FARE RETE GLI STRUMENTI DI CONOSCENZA E I PROGRAMMI DI RICERCA DEL DISTRETTO MATERIALI E TECNOLOGIE PER LE COSTRUZIONI LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA NELLE PMI KNOWLEDGE MANAGEMENT Ing. Obici

Dettagli

Il management cooperativo e l innovazione

Il management cooperativo e l innovazione AZIENDE IN RETE NELLA FORMAZIONE CONTINUA Strumenti per la competitività delle imprese venete Il management cooperativo e l innovazione DGR n. 784 del 14/05/2015 - Fondo Sociale Europeo in sinergia con

Dettagli

Cost_. Quality_. Delivery_. L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui

Cost_. Quality_. Delivery_. L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui Quality_ Cost_ L eccellenza della tua SuppLy chain parte da qui Delivery_ Training for Excellence 2 FORMAZIONE INNOVAZIONE ESPERIENZA In un mercato competitivo come quello odierno, per gestire al meglio

Dettagli

TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI

TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI Città di Vignola seconda edizione INVITO ALLE IMPRESE A PRESENTARE PROGETTI AL COMUNE DI VIGNOLA PER OSPITARE TIROCINI FORMATIVI DI GIOVANI LAUREATI A SUPPORTO DI ATTIVITA DI RICERCA SCIENTIFICA, TECNOLOGICA,

Dettagli

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro

Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT. Dai il via al tuo futuro Master in innovazione di Reti e Servizi nel Settore ICT Dai il via al tuo futuro ACCENDI NUOVE OPPORTUNITÀ Il tuo futuro parte adesso. Perché il mondo delle telecomunicazioni è il futuro. E Telecom Italia

Dettagli

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI

I N D I C E LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI COACHING LE PERSONE SONO L ELEMENTO CHIAVE PER RAGGIUNGERE I RISULTATI I N D I C E 1 [CHE COSA E IL COACHING] 2 [UN OPPORTUNITA DI CRESCITA PER L AZIENDA] 3 [ COME SI SVOLGE UN INTERVENTO DI COACHING ]

Dettagli

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia

Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia Internazionalizzazione delle PMI calabresi La Borsa dell Innovazione e dell Alta Tecnologia http://poloinnovazione.cc-ict-sud.it Luciano Mallamaci, ICT-SUD Direttore Tecnico ICT Sud Program Manager Polo

Dettagli

Giovani e lavoro: dall Università al mondo. I giovani nelle aziende senza confini

Giovani e lavoro: dall Università al mondo. I giovani nelle aziende senza confini Giovani e lavoro: dall Università al mondo. I giovani nelle aziende senza confini Giovani e mondo del lavoro: le ricerche ISTUD Dopo la laurea. Rapporto sul lavoro giovanile ad alta qualificazione (2002)

Dettagli

Le Dimensioni della LEADERSHIP

Le Dimensioni della LEADERSHIP Le Dimensioni della LEADERSHIP Profilo leadership, dicembre 2007 Pag. 1 di 5 1. STRATEGIA & DIREZIONE Creare una direzione strategica Definire una strategia chiara e strutturata per la propria area di

Dettagli

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI

IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI IL DEFICIT ITALIANO NELLA PRESENTAZIONE DIPROPOSTE EUROPEE DI SUCCESSO: ANALISI DEI MOTIVI DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei I fondi europei FONDI DIRETTI Sono gestiti

Dettagli

La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo.

La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo. La tua impresa è pronta per espandersi all estero? UniCredit International, pronte 4 azioni concrete per il decollo. 1 CONTROPARTI PRODOTTI CONSULENZA UniCredit International 4 azioni concrete per aiutarti

Dettagli

L A FOR MAZIONE A PAR MA, DA L 1987

L A FOR MAZIONE A PAR MA, DA L 1987 CO M PA N Y P R O F I L E L A FOR MAZIONE A PAR MA, DA L 1987 2 3 CISITA PARMA. La formazione a Parma, dal 1987 Cisita I NUMERI DI CISITA PARMA AZIENDE CLIENTI - 1.061 ORE DI FORMAZIONE EROGATE - 38.132

Dettagli

Ideazione e sviluppo di nuovi prodotti

Ideazione e sviluppo di nuovi prodotti Ideazione e sviluppo di nuovi prodotti e servizi t 2 i trasferimento tecnologico e innovazione è la società consortile per l innovazione, promossa dalle Camere di Commercio di Treviso e Rovigo, nata NEL

Dettagli

Innovation Manager 2.0

Innovation Manager 2.0 Iniziativa promossa e finanziata da Ottobre 2014 Dicembre 2014 Innovation Manager 2.0 Giornate di formazione per portare innovazione nelle PMI Realizzata in collaborazione con Di cosa si tratta? Innovare

Dettagli

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione

LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO. Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA BANCA FORMAZIONE DEL TEAM PER L INNOVAZIONE ED IL CAMBIAMENTO Programma di sviluppo continuo dell innovazione LA REALTÀ CORRENTE INNOVATION & CHANGE OGGI IL CLIMA GENERALE È CARATTERIZZATO DA CONTINUI

Dettagli

Corso di Specializzazione LEAN DESIGN EXPERIENCE WORKSHOP Progettare nuovi prodotti in modo snello

Corso di Specializzazione LEAN DESIGN EXPERIENCE WORKSHOP Progettare nuovi prodotti in modo snello Corso di Specializzazione LEAN DESIGN EXPERIENCE WORKSHOP Progettare nuovi prodotti in modo snello OBIETTIVI Il Lean è una filosofia che sta cambiando il modo di operare delle imprese e che può portare

Dettagli

Social Innovation AROUND Award

Social Innovation AROUND Award Social Innovation AROUND Award Social Innovation Around Award APPuntamento e Premio dell Innovazione Sociale, quest anno alla sua prima edizione, è una iniziativa di SIS Social Innovation Society che con

Dettagli

PRESENTAZIONE Time & Mind

PRESENTAZIONE Time & Mind PRESENTAZIONE Time & Mind Febbraio 2008 Time & Mind srl C.so Svizzera, 185 10149 Torino T +39 011 19505938 www.timeandmind.com - info@timeandmind.com Ecosistemi Digitali al servizio delle aziende L agenzia

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Bando di Concorso per le scuole superiori. Concorso Social Innovation...in Progress

Bando di Concorso per le scuole superiori. Concorso Social Innovation...in Progress Bando di Concorso per le scuole superiori Concorso Social Innovation...in Progress 1. Presentazione La Fondazione ÈBBENE, in collaborazione con l Incubatore Certificato Consorzio Sol.CO Rete di imprese

Dettagli

Ridurre i costi logistici attraverso il team working: il caso GD

Ridurre i costi logistici attraverso il team working: il caso GD Ridurre i costi logistici attraverso il team working: il caso GD di Davide Mondaini e Violante Battistella (*) I costi logistici rappresentano una voce rilevante all interno del Conto Economico aziendale.

Dettagli

Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale. Forum di settore e incontro conclusivo

Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale. Forum di settore e incontro conclusivo Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale Forum di settore e incontro conclusivo anni 2013/2014 Il ruolo dello Sport Veneto nel panorama nazionale FORUM di SETTORE e INCONTRO CONCLUSIVO Nell ambito

Dettagli

PMI : Conferenza Bologna 2000 Business Symposium. TAVOLA ROTONDA 2 : Partenariati locale, Distretti industriali e Globalizzazione delle PMI

PMI : Conferenza Bologna 2000 Business Symposium. TAVOLA ROTONDA 2 : Partenariati locale, Distretti industriali e Globalizzazione delle PMI PMI : Conferenza Bologna 2000 Business Symposium TAVOLA ROTONDA 2 : Partenariati locale, Distretti industriali e Globalizzazione delle PMI TEMI DI DISCUSSIONE Questa nota è destinata a fornire una base

Dettagli

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale

Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni di politiche a livello europeo e territoriale 1 Dati Tecnici TITOLO: Health4Growth: Piano di implementazione territoriale e Raccomandazioni

Dettagli

I protagonisti PROTAGONISTI della settimana saranno le stesse aziende aderenti.

I protagonisti PROTAGONISTI della settimana saranno le stesse aziende aderenti. 11 15 Giugno 2012 T&CW La mission La settimana della formazione e della consulenza è un evento collettivo, con cadenza annuale, diffuso su tutto il territorio di Roma e del Lazio. L idea nasce dall esigenza

Dettagli

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001

Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 Verso lo Spazio Europeo dell Istruzione Superiore Comunicato dei Ministri Europei dell istruzione superiore Praga, 19 maggio 2001 1. Due anni dopo la firma della Dichiarazione di Bologna e tre dopo quella

Dettagli

FocusReport3. KIBS: il percorso della conoscenza. EBiComLab. nella provincia di Treviso. agosto 2014. Centro studi sul terziario trevigiano

FocusReport3. KIBS: il percorso della conoscenza. EBiComLab. nella provincia di Treviso. agosto 2014. Centro studi sul terziario trevigiano FocusReport3 agosto 2014 KIBS: il percorso della conoscenza Filcams-CGIL Fisascat-CISL Uiltucs-UIL Secondo i dati forniti dall Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio Industria Artigianato

Dettagli

Percorso di specializzazione: Sviluppo Nuovi Prodotti Tecniche potenti di progettazione e industrializzazione

Percorso di specializzazione: Sviluppo Nuovi Prodotti Tecniche potenti di progettazione e industrializzazione Percorso di specializzazione: Sviluppo Nuovi Prodotti Tecniche potenti di progettazione e industrializzazione Un percorso dedicato Riduzione costi Qualità Oobeya Room Product Development Value Stream Map

Dettagli

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A TREVISO GIOVEDI 9 OTTOBRE 2014

OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A TREVISO GIOVEDI 9 OTTOBRE 2014 OPEN DAY IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE A TREVISO INCONTRI GRATUITI PER ASPIRANTI E NEO IMPRENDITORI GIOVEDI 9 OTTOBRE 2014 presso la Camera di Commercio di Treviso piazza Borsa 3/B - Treviso 9.30

Dettagli

Social Network. Social Business

Social Network. Social Business Social Network Social Business Piero Luchesi PMP AGENDA Agenda e introduzione Parte I Overview sul Social Business Era della collaborazione Social Network Apertura al Social Business Come fare Social Business

Dettagli

Presentazione. www.e-development.it

Presentazione. www.e-development.it Presentazione Progetto Editoriale è un luogo d incontro e confronto tra manager e imprenditori per creare una nuova cultura d impresa. è una vetrina a disposizione delle imprese per comunicare un progetto,

Dettagli

EMBA Executive Master in Business Administration

EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario EMBA Executive Master in Business Administration Master Universitario di Secondo Livello part-time 1 a EDIZIONE OTTOBRE 2015 MARZO 2017 LIUC UNIVERSITÀ CATTANEO La LIUC Università

Dettagli

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali

Percorso Video Game. Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica. Obiettivi generali. Sbocchi professionali Percorsi per la Laurea Magistrale in Informatica Percorso Video Game Docenti di riferimento: Dr. Dario Maggiorini, Dr. Laura Anna Ripamonti Sede di erogazione: Milano Obiettivi generali Il mercato dei

Dettagli

Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Camera di Commercio di Treviso Bando di concorso per la concessione di contributi alle PMI per favorire l'innovazione, la competitivitá, per l'applicazione di tecnologie avanzate e la salvaguardia dell'ambiente

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

PRODUCT MANAGEMENT La gestione del prodotto aziendale

PRODUCT MANAGEMENT La gestione del prodotto aziendale PRODUCT MANAGEMENT La gestione del prodotto aziendale OBIETTIVI Introdotto per la prima volta nel settore dei beni di largo consumo, oggi il Product Management, funzione del marketing dedicata alla gestione

Dettagli

FUTURE, MADE IN IT A LY

FUTURE, MADE IN IT A LY FUTURE, MADE IN IT A LY Seedit design&education Il principio del progetto Seedit è nel suo nome: piantare un seme, supportarne la crescita e fare in modo che la nuova realtà possa poi germogliare e fiorire

Dettagli

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA

QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA QUESTIONARIO 3: MATURITA ORGANIZZATIVA Caratteristiche generali 0 I R M 1 Leadership e coerenza degli obiettivi 2. Orientamento ai risultati I manager elaborano e formulano una chiara mission. Es.: I manager

Dettagli

Evoluzione Energetica. La selezione naturale del risparmio energetico

Evoluzione Energetica. La selezione naturale del risparmio energetico Evoluzione Energetica La selezione naturale del risparmio energetico PER VIVERE A UN LIVELLO SUPERIORE ESPERTI DI DENTRO E DI FUORI Dalla E alla A: con Energetica Consulting il passaggio alle classi superiori

Dettagli

Il ciclo di vita della startup e gli attori della filiera del venture capital

Il ciclo di vita della startup e gli attori della filiera del venture capital Il ciclo di vita della startup e gli attori della filiera del venture capital Quando ricorrere al capitale di rischio Sostegno alla crescita Ricambio generazionale Internazionalizzazione Riorganizzazione

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministero dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico L Associazione Bancaria Italiana (ABI) Il Presidente dell ABI La CONFINDUSTRIA Il Presidente di CONFINDUSTRIA La Conferenza dei

Dettagli

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti

Il catalogo MARKET. Mk6 Il sell out e il trade marketing: tecniche, logiche e strumenti Si rivolge a: Forza vendita diretta Agenti Responsabili vendite Il catalogo MARKET Responsabili commerciali Imprenditori con responsabilità diretta sulle vendite 34 di imprese private e organizzazioni

Dettagli

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 4 Marzo/Aprile 2014 in collaborazione con S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Horizon 2020 Operativo lo strumento PMI N E W S D A L L E I

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE

PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Allegato 1 alla D.G.R. 14/11/2011, nr. 765 GIUNTA REGIONALE DELL'ABRUZZO PROGETTO SPECIALE MULTIASSE PIÙ RICERCA E INNOVAZIONE Con il presente progetto si intende, attraverso una Sovvenzione Globale (artt.

Dettagli

STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO

STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO Avviso 26 del 4 marzo 2015 Piani formativi aziendali concordati Standard - Fondo di Rotazione SCHEDA DI PRE ADESIONE entro il 13 maggio 2015 STRUMENTI DI WELFARE COOPERATIVO PREMESSA Venerdì 30 Gennaio

Dettagli

Make it work! Guida rapida per integrare la mobilità virtuale nei tirocini internazionali

Make it work! Guida rapida per integrare la mobilità virtuale nei tirocini internazionali Make it work! Guida rapida per integrare la mobilità virtuale nei tirocini internazionali Cosa? I tirocini internazionali in azienda o stage, così come sono generalmente conosciuti, stanno acquisendo una

Dettagli

Una esperienza di formazione e ricerca nel settore turistico: il progetto "Nuove professionalità per il mercato del lavoro Veneto".

Una esperienza di formazione e ricerca nel settore turistico: il progetto Nuove professionalità per il mercato del lavoro Veneto. Una esperienza di formazione e ricerca nel settore turistico: il progetto "Nuove professionalità per il mercato del lavoro Veneto". M. Fontana*, C. Felicioni** *Cultore della materia, Dip. di Psicologia

Dettagli

Progetto Pro-Green: network transfrontaliero tra Land Tirol e Provincia di Bolzano nei campi dell edilizia sostenibile e delle energie rinnovabili

Progetto Pro-Green: network transfrontaliero tra Land Tirol e Provincia di Bolzano nei campi dell edilizia sostenibile e delle energie rinnovabili Progetto Pro-Green: network transfrontaliero tra Land Tirol e Provincia di Bolzano nei campi dell edilizia sostenibile e delle energie rinnovabili Documento progetto strategico in tema di energie rinnovabili

Dettagli