Meridiana fly S.p.A. PROSPETTO INFORMATIVO. relativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Meridiana fly S.p.A. PROSPETTO INFORMATIVO. relativo"

Transcript

1 Meridiana fly S.p.A. PROSPETTO INFORMATIVO relativo all offerta in opzione agli azionisti e all ammissione alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. di massime n Azioni Ordinarie di nuova emissione con attribuzione gratuita di 1 (uno) Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly per ogni azione sottoscritta e relativo all ammissione alle negoziazioni di massimi n Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly Prospetto Informativo depositato presso la CONSOB in data 16 marzo 2012 a seguito della comunicazione del provvedimento di approvazione con nota del 15 marzo 2012, protocollo n Il Prospetto Informativo è disponibile presso la sede legale dell Emittente in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, presso la sede di Borsa Italiana S.p.A. in Milano, Piazza Affari n. 6, nonché sul sito internet della Società sezione Investor Relations (www.meridianafly.com). L adempimento di pubblicazione del Prospetto Informativo non comporta alcun giudizio della CONSOB sull'opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi.

2 AVVERTENZA PER L INVESTITORE AVVERTENZA PER L INVESTITORE In considerazione della situazione finanziaria della Società e del Gruppo Meridiana fly Air Italy, sono riportate nel presente paragrafo Avvertenza per l investitore alcune informazioni ritenute importanti per gli investitori per comprendere il quadro di riferimento e la rischiosità dell operazione. Gli investitori sono invitati a leggere attentamente le informazioni fornite nel presente paragrafo Avvertenza per l investitore unitamente alle informazioni fornite nella Sezione Prima, Capitolo 4 ( Fattori di Rischio ) del Prospetto Informativo. Rischi connessi all insufficienza di capitale circolante del Gruppo per le attuali esigenze e alle incertezze sulla continuità aziendale Ai sensi del Regolamento 809/2004/CE e della definizione di capitale circolante quale mezzo mediante il quale l emittente ottiene le risorse liquide necessarie a soddisfare le obbligazioni che pervengono a scadenza contenuta nelle raccomandazioni ESMA/2011/81, alla Data del Prospetto Informativo il Gruppo Meridiana fly Air Italy non ha capitale circolante sufficiente per far fronte alle proprie attuali esigenze (intendendosi per tali quelle relative ai 12 mesi successivi alla Data del Prospetto Informativo). In particolare, il capitale circolante netto emergente dagli ultimi dati consuntivi disponibili (resoconto intermedio sulla gestione consolidato al 30 settembre 2011 dell Emittente) presenta un saldo negativo di circa Euro 87,5 milioni, inclusivo dell indebitamento finanziario corrente di Euro 8,3 milioni. Alla Data del Prospetto Informativo la Società stima che il capitale circolante netto consolidato del Gruppo Meridiana fly Air Italy al 31 dicembre 2011 presenti un valore netto negativo di circa Euro 162 milioni (inclusivo dell indebitamento finanziario corrente di Euro 55,1 milioni e di debiti scaduti verso fornitori per complessivi Euro 119,6 milioni). Inoltre, alla Data del Prospetto Informativo, la Società non è a conoscenza dell esistenza di circostanze che possano modificare in misura significativa la situazione di deficit di circolante stimata con riferimento al 31 dicembre Ferma restando la stima di capitale circolante netto negativo sopraindicata, secondo le previsioni finanziarie elaborate internamente su un orizzonte temporale di 12 mesi successivi alla Data del Prospetto Informativo, il Gruppo Meridiana fly Air Italy stima di non dovere far fronte a ulteriore fabbisogno finanziario in tale arco temporale in quanto, anche ipotizzando la mancata integrale sottoscrizione degli Aumenti di Capitale da parte di soggetti diversi da Meridiana e gli Ex Soci di Air Italy Holding, a fronte degli assorbimenti netti di liquidità da gestione operativa e di investimento potranno essere utilizzati (i) Euro 10 milioni da versarsi in adempimento dell Underwriting Commitment, (ii) Euro 3 milioni che residuerebbero dagli impegni finanziari per un importo massimo di Euro 53 milioni assunti da Meridiana (supportata da AKFED) ai sensi dei Contratti Relativi all Integrazione (ridottisi alla Data del Prospetto Informativo ad un importo di Euro 13 milioni, da cui andrebbero dedotti gli Euro 10 milioni di cui al precedente punto (i)) e (iii) le risorse derivanti da un ulteriore impegno finanziario per Euro 7,5 milioni assunto, sempre da Meridiana, in data 23 marzo 2011 (ridottosi alla Data del Prospetto Informativo ad Euro 6,5 milioni). Pertanto il Gruppo Meridiana fly Air Italy ritiene che il fabbisogno finanziario netto su un orizzonte temporale di 12 mesi successivi alla Data del Prospetto Informativo corrisponda sostanzialmente alla stima del capitale circolante netto negativo al 31 dicembre 2011 (ossia circa Euro 162 milioni) e che la gestione di tale fabbisogno possa essere realizzata con le modalità descritte nella Sezione Seconda, Capitolo 3, Paragrafo 3.1 del Prospetto Informativo. In tale contesto, si segnala in ogni caso che la stima del fabbisogno finanziario per i 12 mesi successivi alla Data del Prospetto Informativo è stata effettuata assumendo il conseguimento dei flussi finanziari derivanti dall esecuzione del Piano Industriale Integrato che a sua volta dipende anche dall andamento di variabili non controllabili dall Emittente, tra cui l evoluzione del cambio Euro/Dollaro, l evoluzione del costo del carburante, l andamento del coefficiente di riempimento degli aereomobili ( load factor ), l andamento del ricavo unitario per passeggero ( yield ) e l andamento dei proventi per ora volo relativi ai voli Charter. 2

3 AVVERTENZA PER L INVESTITORE Sulla base di quanto sopra descritto pur nel sopracitato contesto di capitale circolante netto negativo per l orizzonte temporale dei 12 mesi successivi alla Data del Prospetto e nonostante la variabilità degli scenari ipotizzati e le relative significative incertezze in merito alle sopra citate modalità di copertura del fabbisogno l Emittente ritiene che sussistano le condizioni per assicurare il regolare rispetto delle obbligazioni assunte dalla Società e dal Gruppo ed il normale svolgimento delle proprie attività, nonché il mantenimento della continuità aziendale per un periodo di almeno 12 mesi dalla Data del Prospetto Informativo. Peraltro, tenuto conto che le modalità di gestione del fabbisogno finanziario per i 12 mesi successivi alla Data del Prospetto Informativo, come descritte nella Sezione Seconda, Capitolo 3, Paragrafo 3.1 del Prospetto Informativo, dipendono anche da attitudini di soggetti terzi quali il sistema bancario - nella conferma dei fidi esistenti e nella positiva finalizzazione delle negoziazioni in corso - e i fornitori - nella accettazione di una gestione flessibile dello scaduto, non si può escludere che qualora tali modalità di gestione non fossero realizzabili, il Gruppo non sia più in grado di operare in condizioni di continuità aziendale. Per maggiori informazioni si vedano: Sezione Prima, Capitolo 4, Paragrafo 4.1.1, Sezione Prima e Sezione Seconda, Capitolo 3, Paragrafo 3.1 del Prospetto Informativo (sul capitale circolante e fabbisogno finanziario); Sezione Prima, Capitolo 22, Paragrafo (D) del Prospetto Informativo (sull impegno finanziario assunto da Meridiana ai sensi dei Contratti Relativi all Integrazione); Sezione Prima, Capitolo 5, Paragrafo e Sezione Seconda, Capitolo 3, Paragrafo 3.1 del Prospetto Informativo (sull impegno finanziario assunto da Meridiana in data 23 marzo 2011 per Euro 7,5 milioni). Rischi di continuità aziendale connessi al perdurare di esiti reddituali negativi Negli ultimi anni l Emittente ed il Gruppo Meridiana fly hanno riportato perdite significative che hanno richiesto numerosi interventi sul capitale e sul patrimonio netto dell Emittente. Tenuto conto di tali circostanze, con note del 20 giugno 2007 e del 14 luglio 2009, la CONSOB ha richiesto all Emittente di adempiere ad un obbligo di informativa mensile al mercato ai sensi e per gli effetti dell articolo 114, comma 5, del TUF per tenere costantemente informato il mercato in merito all evoluzione della situazione economico-patrimoniale e finanziaria dell Emittente. Si segnala inoltre che sia la relazione finanziaria semestrale del Gruppo Meridiana fly al 30 giugno 2011, sia il bilancio consolidato del Gruppo Meridiana fly al 31 dicembre 2010 contengono un richiamo dell informativa fornita dagli amministratori circa i presupposti sulla base dei quali sono stati utilizzati criteri di continuità aziendale nella redazione dei documenti contabili stessi. Inoltre, anche con riferimento all esercizio 2011, gli amministratori della Società si attendono che la perdita consolidata dell esercizio sia superiore in misura estremamente significativa a quella consuntivata al 31 dicembre 2010 e tale perdita potrebbe eventualmente incrementarsi qualora l esito delle attività di verifica della recuperabilità del valore di iscrizione delle attività immateriali, ed in particolare degli avviamenti, delle attività materiali e delle imposte anticipate, determinasse la necessità di svalutazione di tali voci. Non si può escludere pertanto che l eventuale perdurare di esiti reddituali non positivi, un elevato livello di indebitamento ed un consistente capitale circolante netto negativo (si veda la precedente avvertenza), oltre agli effetti derivanti da fenomeni di stagionalità, possano pregiudicare in futuro, anche nel breve periodo, la continuità aziendale dell Emittente e del Gruppo in termini di capacità di far fronte alle obbligazioni di pagamento dei propri debiti. Per maggiori informazioni si vedano: Sezione Prima, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto Informativo (sull obbligo di informativa mensile ex articolo 114, comma 5, del TUF); Sezione Prima, Capitolo 4, Paragrafi e 4.1.2, Capitolo 12, Paragrafo 12.2, Capitolo 20, Paragrafo 20.1 e Sezione Seconda, Capitolo 3, Paragrafo 3.1 del Prospetto Informativo (sugli esiti reddituali negativi, elevato livello di indebitamento e consistente capitale circolante netto negativo); Sezione Prima, Capitoli 2 e 20, Paragrafo 20.3 del Prospetto Informativo (sul richiamo dell informativa fornita dagli amministratori sui presupposti per l utilizzo dei criteri di continuità aziendale). Rischi connessi agli avviamenti iscritti in bilancio Un importo significativo dell attivo del bilancio di Meridiana fly è costituito dall avviamento, rilevato a seguito del Conferimento del Ramo Aviation conferito da Meridiana nel febbraio 2010 (Euro migliaia al 30 settembre 2011, ossia il 20,6% sul totale dell attivo consolidato al 30 settembre 2011). Inoltre, in esito all'acquisizione del gruppo facente capo ad Air Italy Holding, nella redazione di dati pro-forma elaborati su base consolidata al 30 giugno 2011, è stato rilevato un ulteriore avviamento pari ad Euro migliaia, che porta ad un complessivo avviamento pari ad Euro migliaia, ossia il 30,8% sul totale dell attivo consolidato proforma al 30 giugno L avviamento complessivo così rilevato potrebbe essere oggetto di svalutazioni, con effetti complessivi negativi sulla situazione patrimoniale dell Emittente e del Gruppo, a causa di andamenti 3

4 AVVERTENZA PER L INVESTITORE consuntivi dell Emittente differenti da quelli previsti nel Piano Industriale Integrato, la cui realizzazione dipende peraltro anche dall andamento delle variabili esogene non controllabili. Per maggiori informazioni si veda la Sezione Prima, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto Informativo (sul fattore di rischio relativo agli avviamenti iscritti in bilancio) e Sezione Prima, Capitolo 20, Paragrafi , , , e del Prospetto Informativo (sui dati relativi agli avviamenti iscritti in bilancio). Rischi connessi alla realizzazione del Piano Industriale Integrato Qualora, per qualsiasi motivo, nell arco di piano, dovessero emergere fabbisogni finanziari superiori a quelli stimati nel Piano Industriale Integrato in esito al peggioramento di variabili di scenario esterno (come descritte nella Sezione Prima, Capitolo 12, Paragrafo 12.2 e Capitolo 13, Paragrafo 13.1 del Prospetto Informativo), non vi è garanzia che Meridiana e AKFED continuino a supportare finanziariamente l Emittente e il Gruppo, sebbene in passato tale sostegno sia stato sempre garantito. Al riguardo, si segnala che il peggioramento dell andamento delle suddette variabili di scenario esterno, connesso alla crisi economica generale accentuatasi dall autunno 2011, ha indotto la Società a predisporre a fine dicembre 2011 una verifica del Piano Industriale Integrato con simulazione dei dati previsionali, ad esito della quale le linee strategiche e le azioni studiate in riferimento al Piano Industriale Integrato del 18 luglio 2011 sono risultate ancora perseguibili, nonostante un peggioramento della redditività originariamente attesa. Tuttavia, non si può escludere che, a seguito di ulteriori peggioramenti delle variabili di scenario esterno nei primi mesi del 2012, l Emittente approvi una nuova versione del Piano Industriale Integrato prima dell approvazione del bilancio consolidato per l esercizio chiuso al 31 dicembre 2011 e che, qualora tale nuova versione del Piano Industriale Integrato incorpori peggioramenti delle variabili di scenario esterno senza prevedere efficaci azioni compensative, l obiettivo del pareggio operativo non sia più perseguibile nel 2013 (per maggiori informazioni si vedano Sezione Prima, Capitolo 12, Paragrafo 12.2 e Capitolo 13, Paragrafo 13.1 del Prospetto Informativo). Rischi connessi alla mancata sottoscrizione dell Aumento di Capitale da parte del mercato La quota dell Aumento di Capitale che non forma oggetto degli impegni di sottoscrizione assunti da Meridiana e dagli Ex Soci di Air Italy Holding ai sensi dei Contratti Relativi all Integrazione è soggetta all alea tipica delle operazioni di aumento di capitale non assistite da un consorzio di garanzia. Come indicato nella Sezione Seconda, Capitolo 3, Paragrafo 3.4 del Prospetto Informativo, i proventi complessivi netti per cassa dell Aumento di Capitale ammonterebbero a circa Euro 29,3 milioni, in caso di integrale sottoscrizione per cassa da parte degli azionisti diversi da Meridiana e dagli Ex Soci di Air Italy Holding, mentre ammonterebbero a circa Euro 8,1 milioni in caso di integrale mancata sottoscrizione dell Aumento di Capitale da parte di azionisti diversi da Meridiana e dagli Ex Soci di Air Italy Holding e versamento per cassa dell importo massimo dell Underwriting Commitment (ossia Euro 10 milioni). Per contro, si segnala che qualora gli impegni relativi all Underwriting Commitment venissero adempiuti mediante utilizzo di versamenti in conto futuro aumento capitale eventualmente anticipati da Meridiana prima dell esecuzione dell Aumento di Capitale in base agli ulteriori impegni finanziari previsti dai Contratti Relativi all Integrazione (si veda la Sezione Prima, Capitolo 22, Paragrafo (D)) - non vi sarebbero proventi netti per cassa. Per informazioni si rinvia alla Sezione Prima, Capitolo 4, Paragrafo del Prospetto Informativo. * * * * * * Si segnala che l approvazione del Prospetto Informativo da parte della CONSOB non implica alcuna valutazione della stessa Commissione in ordine alle modalità di rappresentazione nei documenti contabili del Gruppo dell'operazione di integrazione fra l Emittente e il Gruppo Air Italy Holding. 4

5 INDICE DEFINIZIONI... 9 GLOSSARIO...19 NOTA DI SINTESI SEZIONE PRIMA DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Persone responsabili Persone responsabili del Prospetto Informativo Dichiarazione di responsabilità Revisori legali dei conti Revisori dell'emittente Informazioni sui rapporti con la Società di Revisione Informazioni finanziarie selezionate Informazioni economico patrimoniali selezionate relative al periodo di nove mesi al 30 settembre 2011 e 2010, ai due semestri al 30 giugno 2011 e 2010 e agli esercizi al 31 dicembre 2010, 2009 e Fattori di rischio RISCHI RELATIVI ALL EMITTENTE E AL GRUPPO RISCHI RELATIVI AL MERCATO IN CUI OPERA LA SOCIETÀ RISCHI RELATIVI ALL'OFFERTA IN OPZIONE E AGLI STRUMENTI FINANZIARI DELLA SOCIETÀ Informazioni sull'emittente Storia ed evoluzione dell'emittente Investimenti Panoramica delle attività Principali attività Principali mercati Fattori eccezionali Dipendenza dell Emittente da brevetti o licenze, da contratti industriali, commerciali o finanziari, o da nuovi procedimenti di fabbricazione Struttura organizzativa Descrizione del gruppo di appartenenza dell Emittente e della posizione che essa vi occupa Elenco delle più importanti società partecipate dall Emittente Immobili, impianti e macchinari Informazioni relative a immobilizzazioni materiali esistenti o previste, compresi beni affittati, con indicazione di eventuali gravami pendenti sulle stesse Descrizione di eventuali problemi ambientali che possono influire sull utilizzo delle immobilizzazioni materiali da parte dell Emittente Resoconto della situazione gestionale e finanziaria Situazione finanziaria Analisi dell'andamento della gestione operativa del Gruppo Meridiana fly per i periodi di nove mesi al 30 settembre 2011 e Analisi dell'andamento della gestione operativa del Gruppo Meridiana fly per i semestri al 30 giugno 2011 e Analisi dell'andamento della gestione operativa del Gruppo Meridiana fly per gli esercizi al 31 dicembre 2010, 2009 e

6 9.5 Analisi dell'andamento economico del Gruppo Air Italy Holding per gli esercizi al 31 ottobre 2010, 2009 e Risorse finanziarie Indebitamento finanziario netto del Gruppo Meridiana fly al 31 dicembre 2011, al 30 settembre 2011, al 30 giugno 2011 e al 31 dicembre 2010 e dell Emittente al 31 dicembre 2010, 2009 e Flussi di liquidità del Gruppo Meridiana fly al 30 settembre 2011, 30 giugno 2011 e 31 dicembre 2010 e dell Emittente al 31 dicembre 2010, 2009 e Risorse finanziarie del Gruppo Air Italy Holding Ricerca e sviluppo, brevetti e licenze Informazioni sulle tendenze previste Tendenze più significative manifestatesi recentemente nell andamento della produzione, delle vendite e delle scorte e nell evoluzione dei costi e dei prezzi di vendita dalla chiusura dell ultimo esercizio fino alla data del documento di registrazione Informazioni sulle tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti che potrebbero ragionevolmente aver ripercussioni significative sulle prospettive dell Emittente almeno per l esercizio in corso Previsioni o stime degli utili Illustrazione dei principali presupposti delle previsioni o stime di utili Relazione sulle verifiche svolte sulle previsioni e stime Dati Previsionali Previsione degli utili contenuta in altro prospetto Organi di amministrazione, di direzione o di vigilanza e alti dirigenti Informazioni in merito agli organi di amministrazione, direzione, vigilanza e agli alti dirigenti Conflitti di interessi degli organi di amministrazione, di direzione e di vigilanza e degli alti dirigenti Remunerazioni e benefici Remunerazione e benefici a favore dei componenti del Consiglio di Amministrazione, dei membri del Collegio Sindacale e degli alti dirigenti Ammontare degli importi accantonati o accumulati dall'emittente o da sue società controllate per la corresponsione di pensioni, indennità di fine rapporto o benefici analoghi Prassi del consiglio di amministrazione Durata della carica dei componenti del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale Informazioni sui contratti di lavoro stipulati dai membri degli organi di amministrazione, di direzione o di vigilanza con l'emittente o con le società controllate che prevedono indennità di fine rapporto Informazioni sui comitati interni al consiglio di amministrazione Dichiarazione che attesta l'osservanza da parte della Società delle norme in materia di governo societario vigenti Dipendenti Numero di dipendenti Partecipazioni azionarie e stock option riguardo ad ogni persona indicata al Capitolo 14, Paragrafo Descrizione di eventuali accordi di partecipazione dei dipendenti al capitale dell Emittente Principali azionisti Azionisti che detengono partecipazioni superiori al 2% del capitale sociale.239 6

7 18.2 Diritti di voto di cui dispongono i principali azionisti Eventuale soggetto controllante l Emittente ai sensi dell articolo 93 TUF Accordi dalla cui attuazione possa scaturire una variazione dell assetto di controllo dell Emittente successivamente alla pubblicazione del Prospetto Informativo Operazioni con parti correlate Informazioni finanziarie riguardanti il patrimonio, la situazione finanziaria ed i risultati dell Emittente Informazioni finanziarie relative al Gruppo Meridiana fly Informazioni finanziarie pro-forma Revisione delle informazioni finanziarie annuali relative agli esercizi passati Informazioni finanziarie relative al Gruppo Air Italy Holding Politica dei dividendi Procedimenti giudiziari e arbitrali Posizione fiscale dell Emittente Cambiamenti significativi nella situazione finanziaria o commerciale dell Emittente Informazioni supplementari Capitale azionario Atto costitutivo e Statuto Contratti importanti diversi da quelli conclusi nel corso del normale svolgimento dell'attività Atto di sottoscrizione dell aumento di capitale in natura del 2010 con Conferimento del Ramo Aviation Contratto di mutuo per l acquisto dell immobile sito in Milano Contratti di Finanziamento Meridiana fly Contratti su derivati Accordo con Opera Romana Pellegrinaggi Accordo di manutenzione con Lufthansa Technik e restituzione aeromobili MD I Contratti Relativi all Integrazione Contratto di Finanziamento Air Italy Holding e relative garanzie Contratto AV-One Air Italy Informazioni provenienti da terzi, pareri di esperti e dichiarazioni di interessi Relazioni di esperti Riproduzione delle informazioni relative all Emittente fornite da terzi Documenti accessibili al pubblico Informazioni sulle partecipazioni SEZIONE SECONDA INFORMAZIONI RELATIVE AGLI STRUMENTI FINANZIARI Persone responsabili Fattori di rischio Informazioni fondamentali Dichiarazione della Società relativa al capitale circolante Fondi propri e indebitamento Interessi di persone fisiche e giuridiche partecipanti all Offerta Ragioni dell Offerta e impiego dei proventi Informazioni riguardanti gli strumenti finanziari da offrire Descrizione delle Azioni, dei Warrant e delle Azioni di Compendio Legislazione ai sensi della quale le Azioni, i Warrant e le Azioni di Compendio saranno emessi

8 4.3 Caratteristiche delle Azioni, dei Warrant e delle Azioni di Compendio Valuta di emissione delle Azioni, dei Warrant e delle Azioni di Compendio Descrizione dei diritti connessi alle Azioni e alle Azioni di Compendio nonché dei diritti spettanti ai portatori dei Warrant Delibere, autorizzazioni e approvazioni in virtù delle quali le Azioni, i Warrant e le Azioni di Compendio sono state e/o saranno create e/o emesse Data prevista per l emissione delle Azioni, dei Warrant e delle Azioni di Compendio Limitazioni alla libera trasferibilità delle Azioni, dei Warrant e delle Azioni di Compendio Indicazione dell'esistenza di eventuali norme in materia di obbligo di offerta al pubblico di acquisto e/o di obblighi di acquisto e di vendita residuali in relazione alle Azioni Indicazione delle offerte pubbliche di acquisto effettuate da terzi sulle azioni dell Emittente nel corso dell'ultimo esercizio e dell esercizio in corso. Devono essere indicati il prezzo o le condizioni di scambio di dette offerte e il relativo risultato Regime fiscale delle Azioni e delle Azioni di Compendio Regime fiscale dei Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly Condizioni dell'offerta Condizioni, statistiche relative all'offerta in Opzione, calendario previsto e modalità di sottoscrizione dell'offerta Piano di ripartizione e di assegnazione Fissazione del Prezzo di Offerta Collocamento e sottoscrizione Ammissione alla negoziazione e modalità di negoziazione Ammissione alla negoziazione Mercati su cui sono già ammesse alla negoziazione le azioni della Società Altre modalità di sottoscrizione e collocamento Intermediari nelle operazioni sul mercato secondario Stabilizzazione Possessori di strumenti finanziari che procedono alla vendita Possessori di strumenti finanziari che procedono alla vendita Numero e classe degli strumenti finanziari offerti da ciascuno dei possessori degli strumenti finanziari che procedono alla vendita Impegni di lock-up Spese legate all'offerta Diluizione Informazioni supplementari Consulenti menzionati nella Sezione Seconda Indicazione di informazioni contenute nel Prospetto Informativo sottoposte a revisione o a revisione limitata da parte della Società di Revisione Pareri o relazioni redatte da esperti Informazioni provenienti da terzi e indicazione delle fonti APPENDICE

9 DEFINIZIONI Si riporta di seguito un elenco delle principali definizioni utilizzate all interno del Prospetto Informativo, in aggiunta a quelle indicate nel testo. Tali definizioni, salvo ove diversamente specificato, hanno il significato di seguito indicato. Accordo Quadro L accordo quadro relativo all Integrazione Meridiana fly Air Italy sottoscritto in data 18 luglio 2011 da Meridiana, Meridiana fly, gli Ex Soci di Air Italy Holding, Air Italy Holding e Air Italy come modificato in data 30 settembre 2011 e 14 ottobre Acquisizione L acquisto da parte di Meridiana fly della partecipazione relativa all intero capitale sociale di Air Italy Holding, perfezionata in data 14 ottobre Airbus Airbus S.A.S., con sede legale in Rond-point Maurice Bellonte n. 1, Blagnac, Francia. Air Italy Air Italy S.p.A., società interamente controllata da Air Italy Holding, con sede legale in Gallarate (VA), Corso Sempione n. 111, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Varese , capitale sociale pari a Euro ,00. Air Italy Holding o Società Acquisita Air Italy Holding S.r.l., con sede legale in Gallarate (VA), Corso Sempione n. 15/A, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Varese , capitale sociale pari a Euro ,00. AKFED Aga Khan Fund for Economic Development S.A., con sede a Geneve (Svizzera), società soggetta direttamente al controllo di Sua Altezza Karim Aga Khan e titolare del 75,78% del capitale sociale di Meridiana. Alisarda Alisarda S.r.l., società interamente controllata da Meridiana, con sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, codice fiscale, partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari , capitale sociale pari a Euro ,00. Alitalia Alitalia Compagnia Aerea Italiana S.p.A. (già Alitalia Linee Aeree Italiane S.p.A.), con sede legale in Piazza Almerico da Schio - Palazzina RPU Fiumicino (RM), codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Roma , partita IVA , capitale sociale pari a Euro ,00. 9

10 Altri Paesi Qualsiasi Paese, diverso dall Italia, nel quale l Offerta non sia consentita in assenza di autorizzazioni da parte delle competenti autorità o di applicabili esenzioni di legge o regolamentari. Amministratore Indipendente Ciascun amministratore indipendente ai sensi del combinato disposto degli articoli 147-ter, comma 4, e 148, comma 3, del TUF. Aumento di Capitale L aumento di capitale di Meridiana fly a pagamento, in via scindibile, oggetto del presente Prospetto Informativo, per un controvalore massimo di Euro 142,2 milioni mediante emissione di massime n azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da offrire in opzione agli azionisti ai sensi dell articolo 2441 del Codice Civile, con abbinati Warrant da assegnare gratuitamente ai sottoscrittori dell aumento di capitale nel numero di 1 (un) Warrant per ogni azione ordinaria emettenda, come deliberato dall assemblea dei soci dell Emittente in data 5 dicembre Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant L aumento di capitale sociale di Meridiana fly a pagamento, in via scindibile, per massimi nominali Euro 71,1 milioni, mediante emissione di massime n azioni ordinarie Meridiana fly riservate in sottoscrizione ai titolari dei Warrant, come deliberato dall assemblea dei soci dell Emittente in data 5 dicembre Aumenti di Capitale L Aumento di Capitale e l Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant. Azioni di Compendio Le massime n azioni ordinarie emesse a seguito dell Aumento di Capitale a Servizio dei Warrant, nel rapporto di n. 1 (una) Azione di Compendio ogni n. 2 (due) Warrant presentati per l esercizio. Azioni Rivenienti dall Aumento di Capitale o Azioni Le massime n azioni ordinarie Meridiana fly, senza indicazione del valore nominale, rivenienti dall Aumento di Capitale ed oggetto dell Offerta in Opzione. Banche Finanziatrici Meridiana fly Le attuali banche finanziatrici della Società in base al Contratto di Ristrutturazione dell Indebitamento Meridiana fly e al Nuovo Finanziamento Stand-By Revolving. Boeing The Boeing Company con sede a Seattle, Washington P.O. Box 3707, U.S.A. Borsa Italiana Borsa Italiana S.p.A., con sede in Milano, Piazza Affari n

11 Cod. Civ. o Codice Civile Il Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 262, come successivamente modificato ed integrato. Codice della Navigazione Il Regio Decreto 30 marzo 1942 n. 327, Approvazione del codice della navigazione, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, 18 aprile 1942, n. 93 (Serie Generale) e successive modificazioni e integrazioni. Codice di Autodisciplina Il Codice di Autodisciplina delle società quotate italiane. Comitato per il Controllo Interno Il comitato per il controllo interno della Società, istituito con delibera del 16 marzo 2007 ai sensi del Principio 8.P.4 del Codice di Autodisciplina. Comitato Remunerazioni Il comitato per le remunerazioni degli amministratori e dei dirigenti con responsabilità strategiche, istituito dal consiglio di amministrazione della Società in data 16 marzo 2007 ai sensi del Principio 7.P.3 del Codice di Autodisciplina. Conferimento del Ramo Aviation o Conferimento Il conferimento, da parte di Meridiana a Eurofly, del Ramo Aviation a liberazione di un aumento di capitale in natura eseguito in data 28 febbraio CONSOB Commissione Nazionale per le Società e la Borsa, con sede in Roma, Via G.B. Martini n. 3. Contratti di Finanziamento Meridiana fly Collettivamente il Contratto di Ristrutturazione dell Indebitamento Meridiana fly e il Nuovo Finanziamento Stand-By Revolving. Contratti Relativi all Integrazione Collettivamente il Contratto di Acquisizione, l Accordo Quadro e il Patto Parasociale. Contratto di Acquisizione Il contratto di compravendita delle quote rappresentative dell intero capitale sociale di Air Italy Holding, sottoscritto in data 18 luglio 2011, da parte di Marchin, Pathfinder e Zain, in qualità di venditori, e di Meridiana fly, in qualità di acquirente, modificato in data 30 settembre 2011 e 14 ottobre Contratto di Finanziamento Air Italy Holding Il contratto di finanziamento sottoscritto in data 14 settembre 2010 tra Air Italy Holding, da un lato, e UniCredit S.p.A. (già UniCredit Corporate Banking S.p.A.), in qualità di banca finanziatrice, dall'altro, ai sensi del quale UniCredit S.p.A. ha concesso ad Air Italy Holding il Finanziamento Air Italy Holding, come modificato in data 14 ottobre Contratto di Ristrutturazione Il contratto di finanziamento a medio termine per cassa, per 11

12 dell Indebitamento Meridiana fly complessivi Euro 15 milioni, sottoscritto in data 27 novembre 2007 tra la Società, in qualità di beneficiaria, e Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., Intesa San Paolo S.p.A. e UniCredit S.p.A., come modificato in data 23 dicembre 2010 e in data 14 ottobre Credito Il credito sorto alla Data del Closing in favore dei Venditori nei confronti dell Emittente per un importo corrispondente alla parte fissa (pari a Euro 82,65 milioni) del corrispettivo stabilito per la compravendita delle quote di Air Italy Holding ai sensi del Contratto di Acquisizione. Data del Closing Il 14 ottobre 2011, ossia la data in cui è stato comunicato al mercato il perfezionamento dell Acquisizione, a seguito dell avveramento delle condizioni sospensive alle quali il perfezionamento dell Acquisizione era subordinato. Data del Prospetto Informativo La data di pubblicazione del Prospetto Informativo. Deloitte & Touche Deloitte & Touche S.p.A., società di revisione con sede legale in Milano, via Tortona 25, iscritta all Albo delle Società di Revisione di cui all articolo 161 TUF (abrogato dall articolo 40 del D.Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39, ma applicabile, ai sensi del medesimo decreto, fino alla data di entrata in vigore dei regolamenti del Ministro dell Economia e delle Finanze ivi previsti) con delibera CONSOB n del 29 luglio Direttiva 2003/71/CE La Direttiva 2003/71/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 4 novembre 2003, come successivamente modificata e integrata, relativa al prospetto informativo da pubblicare per l offerta pubblica o l ammissione alla negoziazione di strumenti finanziari e che modifica la Direttiva 2001/34/CE. Dirigente Preposto Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari nominato dal consiglio di amministrazione della Società, in ottemperanza all articolo 154-bis del TUF, introdotto dalla Legge sul Risparmio, e all articolo 19 dello Statuto Sociale. D. Lgs. 127/91 Il Decreto Legislativo 9 aprile 1991, n. 127, concernente l attuazione delle Direttive n. 78/660/CEE e n. 83/349/CEE in materia societaria, relative ai conti annuali e consolidati, ai sensi dell'articolo 1, comma 1, della legge 26 marzo 1990, n. 69. D. Lgs. 231/01 Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, concernente la Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell'articolo 11 della legge 29 12

13 settembre 2000, n Documento Informativo Documento Informativo redatto ai sensi dell articolo 71 del Regolamento Emittenti, relativo all Acquisizione e pubblicato in data 29 ottobre EF-USA EF-USA Inc., società di rappresentanza commerciale, già interamente controllata da Meridiana fly, con sede in New Jersey (USA), capitale sociale pari a USD 1.000,00. In data 16 dicembre 2011 essa è stata ceduta a GCVA, Inc. Emittente Meridiana fly. ENAC Ente Nazionale Aviazione Civile, con sede in Roma, Viale del Castro Pretorio n Eurofly Eurofly S.p.A., la cui denominazione è stata modificata in Meridiana fly a far data dal 28 febbraio Ex Soci di Air Italy Holding o Venditori Marchin, Pathfinder e Zain. Finanziamento Air Italy Holding Il finanziamento a breve termine per un importo massimo complessivo pari a Euro 11 milioni suddiviso in una tranche di importo massimo complessivo pari ad Euro 9 milioni denominata Tranche A e una tranche di importo massimo complessivo pari ad Euro 2 milioni denominata Tranche B concesso da UniCredit S.p.A. ad Air Italy Holding ai sensi del Contratto di Finanziamento Air Italy Holding. Finanziamento Meridiana fly La linea di credito, di ammontare pari a Euro 15 milioni, concessa alla Società da Banca Nazionale del Lavoro S.p.A., Intesa San Paolo S.p.A. e UniCredit S.p.A., ai sensi del Contratto di Ristrutturazione dell Indebitamento Meridiana fly. Flotta La flotta in esercizio, cioè l insieme degli aeromobili indicati in elenco nel COA rilasciato dall ENAC e quindi operati da Meridiana fly ovvero da Air Italy, mediante propri equipaggi e attraverso la propria organizzazione. Geasar Geasar S.p.A., società di cui Meridiana detiene una partecipazione rappresentativa del 79,79% del capitale sociale, con sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, codice fiscale, partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari , capitale sociale pari a Euro ,00. Gruppo Air Italy Collettivamente Air Italy e le altre società da essa controllate ai 13

14 sensi dell articolo 2359 Cod. Civ. Gruppo Air Italy Holding Collettivamente Air Italy Holding e il Gruppo Air Italy. Gruppo Meridiana fly Collettivamente l Emittente e le società da esso controllate ai sensi dell articolo 93 del TUF fino alla data del 13 ottobre Gruppo Meridiana fly - Air Italy o Gruppo Collettivamente l Emittente e le società da esso controllate ai sensi dell articolo 93 del TUF, ivi inclusa Air Italy Holding, a partire dal 14 ottobre 2011, data di perfezionamento dell Acquisizione. Iberia Iberia - Lìneas Aereas de España S.A., con sede legale in Madrid (Spagna), calle Velàzquez n. 130, iscritta nel Registro Mercantile di Madrid (Spagna). Integrazione Meridiana fly Air Italy o Integrazione L operazione complessiva di integrazione fra Meridiana fly e il Gruppo Air Italy Holding, di cui l Acquisizione è parte, deliberata dal consiglio di amministrazione di Meridiana fly in data 18 luglio Legge sul Risparmio La Legge 28 dicembre 2005, n. 262, contenente Disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari. Marchin Marchin Investments B.V., società di diritto olandese, di cui il Comandante Giuseppe Gentile è socio unico ed amministratore unico, con sede legale in Amsterdam (Paesi Bassi), Naritaweg n. 165, numero di iscrizione nel Registro delle Imprese di Amsterdam , capitale sociale pari ad Euro ,00, di cui versati Euro ,00, domiciliata anche ai fini fiscali in Milano Piazza San Babila n. 4/a, codice fiscale italiano n Meridiana Meridiana S.p.A., con sede in Olbia (OT), presso il Centro Direzionale - Aeroporto Costa Smeralda, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari e capitale sociale pari a Euro ,00. Meridiana express Meridiana express S.r.l., con sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, n. di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari, codice fiscale e partita IVA , R.E.A. di Sassari , interamente controllata da Meridiana fly. Meridiana fly Meridiana fly S.p.A. (fino al 28 febbraio 2010, Eurofly), con sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, R.E.A. Sassari n , n. di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari e codice fiscale , 14

15 partita IVA capitale sociale di Euro ,34, interamente versato. Meridiana Maintenance Meridiana Maintenance S.p.A. (già Meridiana Maintenance S.r.l.), con sede legale in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, n. di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari e codice fiscale , capitale sociale di Euro ,00 e partecipata da Meridiana fly con una quota pari al 16,38% del capitale sociale sottoscritto e versato alla Data del Prospetto Informativo. Monte Titoli Monte Titoli S.p.A., con sede in Milano, via Mantegna n. 6. MTA o Mercato Telematico Azionario Il Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana. Nuovo Finanziamento Stand-By Revolving La nuova linea di credito stand-by revolving, di ammontare pari a Euro 7,55 milioni, concessa a Meridiana fly da Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. e da UniCredit S.p.A., in data 23 dicembre 2010 e modificata in data 14 ottobre Nuovo Pegno Azioni Air Italy Il contratto di pegno sulle azioni rappresentative del 20% del capitale sociale di Air Italy di proprietà di Air Italy Holding costituito in data 14 ottobre 2011 a beneficio di UniCredit S.p.A. a garanzia delle obbligazioni assunte da Air Italy Holding ai sensi del Contratto di Finanziamento Air Italy Holding. Nuovo Piano Industriale Stand Alone Il piano industriale stand alone, relativo a Meridiana fly per il periodo approvato dal consiglio di amministrazione di Meridiana fly nella seduta del 18 marzo Offerta in Opzione o Offerta L offerta in opzione di massime n Azioni, rivolta agli azionisti di Meridiana fly e descritta nel presente Prospetto Informativo. Pathfinder Pathfinder S.r.l. (già Pathfinder Corporation S.A. fino al 2 gennaio 2012), società di diritto italiano, di cui il dottor Alessandro Notari è socio unico, con sede legale in Milano, Piazza San Babila 4/a, capitale sociale pari a Euro ,00, codice fiscale e numero di iscrizione nel Registro delle Imprese di Milano al numero e iscrizione al R.E.A. numero Patto Parasociale o Patto Il patto parasociale sottoscritto in data 18 luglio 2011 tra Meridiana e gli Ex Soci di Air Italy Holding. 15

16 Pegno Azioni Air Italy Il pegno sulle azioni rappresentative dell'80% del capitale sociale di Air Italy di proprietà di Air Italy Holding costituito in data 14 settembre 2010 a beneficio di UniCredit S.p.A. a garanzia delle obbligazioni assunte da Air Italy Holding ai sensi del Contratto di Finanziamento Air Italy Holding. Pegno Conto Il pegno sul conto corrente IBAN IT 59 Q aperto a nome di Air Italy Holding presso la filiale di Gallarate di UniCredit S.p.A., costituito in data 14 settembre 2010 a beneficio di UniCredit S.p.A. a garanzia delle obbligazioni assunte da Air Italy Holding ai sensi del Contratto di Finanziamento Air Italy Holding. Pegno Quote Air Italy Holding Il pegno sulle quote di Air Italy Holding di proprietà degli Ex Soci di Air Italy Holding costituito in data 14 settembre 2010 a beneficio di UniCredit S.p.A. a garanzia delle obbligazioni assunte da Air Italy Holding ai sensi del Contratto di Finanziamento Air Italy Holding. Periodo di Esercizio Il periodo durante il quale sarà possibile sottoscrivere le Azioni di Compendio, secondo le modalità e i termini di cui al Regolamento Warrant. Periodo di Negoziazione Il periodo di negoziazione dei diritti di opzione che danno diritto alla sottoscrizione delle Azioni, compreso tra il 19 marzo 2012 e il 29 marzo Periodo di Offerta dei Diritti Inoptati Il periodo di offerta dei diritti di opzione che danno diritto alla sottoscrizione delle Azioni, non esercitati nel Periodo dell Offerta in Opzione ai sensi dell art 2441, comma 3, del Cod. Civ. Periodo di Offerta in Opzione o Periodo di Offerta Il periodo di adesione all Offerta compreso tra il 19 marzo 2012 e il 5 aprile 2012 compresi, in cui dovranno essere esercitati, a pena di decadenza, i diritti di opzione che danno diritto alla sottoscrizione delle Azioni. Piano Industriale Integrato Il piano industriale integrato del Gruppo Meridiana fly Air Italy, approvato dal consiglio di amministrazione di Meridiana fly in data 18 luglio Prezzo di Offerta o Prezzo di Sottoscrizione Il prezzo a cui ciascuna Azione sarà offerta in opzione agli azionisti dell Emittente, pari a Euro 1,275. Procedura Parti Correlate La procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate approvata dalla Società in data 26 novembre 2010 ai sensi del Regolamento Operazioni con Parti Correlate. 16

17 Prospetti Consolidati Pro-Forma al 30 giugno 2011 I prospetti consolidati pro-forma redatti in data 28 ottobre 2011 e inclusi nel Documento Informativo e nel Prospetto Informativo. Prospetti Consolidati Pro-Forma al 31 dicembre 2010 I prospetti consolidati pro-forma redatti in data 13 gennaio 2012 e inclusi nel Prospetto Informativo. Prospetto Informativo Il presente prospetto informativo di offerta al pubblico e di ammissione a quotazione sul MTA delle Azioni e dei Warrant. Ramo Aviation Il ramo d azienda di Meridiana destinato ad attività di trasporto aereo e costituito da immobilizzazioni immateriali, flotta, beni strumentali, rimanenze, crediti, debiti, personale e relative posizioni attive e passive e da altri rapporti giuridici oggetto di conferimento a Meridiana fly in data 28 febbraio Regolamento di Borsa Il regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana, in vigore alla Data del Prospetto Informativo. Regolamento Emittenti Il regolamento concernente la disciplina degli emittenti approvato dalla CONSOB con delibera n del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato. Regolamento Operazioni con Parti Correlate Il regolamento recante disposizioni in materia di operazioni con parti correlate adottato dalla CONSOB con delibera n del 12 marzo 2010, come successivamente modificato e integrato. Regolamento Warrant Il Regolamento Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly riportato in appendice al Prospetto Informativo. Regolamento 809/2004/CE Il Regolamento n. 809 della Commissione Europea del 29 aprile 2004 recante modalità di esecuzione della Direttiva 2003/71/CE per quanto riguarda le informazioni contenute nei prospetti, il modello dei prospetti, l inclusione delle informazioni mediante riferimento, la pubblicazione dei prospetti e la diffusione di messaggi pubblicitari. Riserva Il Credito vantato dai Venditori nei confronti di Meridiana fly per effetto del perfezionamento dell Acquisizione, convertito, previa rinuncia irrevocabile allo stesso, in data 15 dicembre 2011 in riserva a titolo di versamento in conto futuro aumento capitale targata a favore dei Venditori, ai sensi dei Contratti Relativi all Integrazione. Sameitaly Sameitaly S.r.l., con sede in Olbia (OT), Centro Direzionale - Aeroporto Costa Smeralda, avente capitale sociale di Euro ,00, codice fiscale e partita IVA , R.E.A. di 17

18 Sassari SFIRS Società Finanziaria Regione Sardegna S.p.A. - SFIRS, con sede in Cagliari, via Santa Margherita n. 4, numero di iscrizione nel Registro delle Imprese di Cagliari e codice fiscale Sistema Monte Titoli Il sistema di gestione accentrata di strumenti finanziari, gestito da Monte Titoli. Società Meridiana fly. Società di Revisione Deloitte & Touche, società incaricata della revisione legale dei conti in relazione a Meridiana fly, ai sensi dell articolo 13 del D. Lgs. 27 gennaio 2010, n. 39. Statuto Sociale o Statuto Lo statuto sociale dell Emittente, vigente alla Data del Prospetto Informativo. Testo Unico della Finanza o TUF Il Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 ( Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria ), come successivamente modificato e integrato. TUIR Il D.P.R. n. 917 del 22 dicembre 1986, recante Approvazione del testo unico delle imposte sui redditi, come successivamente modificato e integrato. Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly o Warrant I warrant denominati Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly abbinati alle azioni ordinarie oggetto dell Offerta nel rapporto di n. 1 (un) Warrant Azioni Ordinarie Meridiana fly ogni n. 1 (una) azione ordinaria da emettere nell ambito dell Aumento di Capitale. Wokita Wokita S.r.l., con sede in Olbia (OT), Centro Direzionale Aeroporto Costa Smeralda, capitale sociale di Euro ,00, numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Sassari e codice fiscale e partita IVA , R.E.A Zain Zain Holding S.r.l. (già Zain Holding S.A.), società di diritto italiano con sede legale in Roma, Via Monte Savello n. 30, capitale sociale pari a Euro ,00, iscritta al Registro delle Imprese di Roma, con il numero

19 GLOSSARIO Si riporta di seguito un elenco dei principali termini utilizzati all interno del Prospetto Informativo. Tali termini, salvo quanto diversamente specificato, hanno il significato di seguito indicato. A319 Un aeromobile Airbus A (Medio Raggio). A320 Un aeromobile Airbus A320 (Medio Raggio). A330 Un aeromobile Airbus A330 (Medio Raggio). ACMI Aircraft, Crew, Maintenance, Insurance. Forma contrattuale di locazione degli aeromobili di terzi o a terzi che prevede un canone comprensivo dei costi dell aeromobile, dell equipaggio, di manutenzione e assicurazione. Affiliation marketing Accordo commerciale tra proprietari di siti web in base al quale un soggetto (affiliante) si rende disponibile a pubblicare sul proprio sito un annuncio pubblicitario di un partner commerciale (affiliato). Quest ultimo riconosce all affiliante un compenso qualora un visitatore del sito vada a visitare il sito dell affiliato ed effettui un azione di acquisto. All Business Attività operata con aeromobile A319 configurato a 48 posti e prevalentemente relativa al collegamento Milano New York. Article marketing Forma di pubblicità che mira a promuovere un azienda e i suoi prodotti attraverso la pubblicazione online di articoli su siti internet generalisti, blog o siti specializzati. ATR L aeromobile Aeromobili da Trasporto Regionale B737 Un aeromobile appartenente alla famiglia Boeing 737 (Medio Raggio) (modelli B , B , B ). B757 Un aeromobile appartenente alla famiglia Boeing 757 (Medio Raggio). B767 Un aeromobile appartenente alla famiglia Boeing 767 (Lungo Raggio) (modelli B , B ) Blocked space ( flight ) Attività svolta nel contesto di un accordo di Code Sharing, che consiste in una modalità organizzativa di un volo in base alla quale la compagnia aerea che opera il volo dà in locazione ( blocca ) alcuni posti ad un altra compagnia aerea la quale li vende ai propri clienti. 19

20 BSP Billing and Settlement Plan ovvero sistema internazionale di connessione tra compagnie aeree finalizzato alla semplificazione dei processi di vendita, reportistica e remissione di biglietti venduti degli agenti accreditati IATA, oltre che al miglioramento del controllo e della gestione dei flussi finanziari tra le stesse compagnie aderenti al sistema. B2B WTS Piattaforma di prenotazione e pagamento online dedicata agli agenti di viaggio ed alle aziende. Permette di vendere e rendicontare direttamente con la compagnia il prodotto della società bypassando i sistemi di distribuzione tradizionali. Catering Rifornimento di prodotti alimentari per l effettuazione di servizi di ristoro a bordo dei voli. Charter Servizio di trasporto aereo, merci o passeggeri, non soggetto ad una programmazione sistematica di orari, diversamente da quanto avviene per i voli di Linea. CESR Committee of European Securities Regulators. CIGS Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria. COA Certificato di Operatore Aereo. Code Share o Code Sharing Accordo tra due vettori in base al quale un determinato volo è effettuato con gli aeromobili di uno dei due contraenti (c.d. operating carrier ), ma commercializzato anche dall'altro (c.d. marketing carrier ) e contraddistinto con il codice IATA di entrambi. Coefficiente di Riempimento Il coefficiente di riempimento degli aeromobili, da calcolarsi come segue: Numero passeggeri trasportati Numero posti disponibili Continuità Territoriale Strumento normativo volto alla tutela dei cittadini che risiedono o lavorano in determinate aree geografiche mediante la concessione a condizioni agevolate dell'accesso ai servizi di trasporto aereo da e verso tali aree. Display advertising Modalità di utilizzo di spazi a pagamento all interno di un contenuto online di interesse dell'utente in cui promuovere un prodotto/servizio. I formati del Display advertising sono banners e buttons, pop-up e pop-under, rich media, 20

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE ITALIAONLINE S.P.A.

DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE ITALIAONLINE S.P.A. DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Il è stato redatto ai sensi della Deliberazione Consob n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato, e dell art. 4 del Regolamento (CE) n. 809/2004

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi -

Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - Dal Decreto Sviluppo al Decreto Destinazione Italia con i MINI BOND per il rilancio delle PMI Italiane - un alternativa alla crisi - di Mario Gabbrielli, Davide D Affronto, Rossana Bellina, Paolo Chiappa

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli