Informazione Newsletter marzo Provvedimento richiamato IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazione Newsletter 2001 12-18 marzo Provvedimento richiamato IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI"

Transcript

1 IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, con la partecipazione del prof. Stefano Rodotˆ, presidente, del prof. Giuseppe Santaniello, vice presidente, del prof. Ugo De Siervo e dellõing. Claudio Manganelli, componenti e del dott. Giovanni Buttarelli, segretario generale; VISTI i reclami e le segnalazioni concernenti il trattamento di dati personali svolto dal ai fini della promozione, per telefono e per posta, di corsi di lingua inglese; VISTA la delibera in data 13 dicembre 1999 con la quale il Garante ha disposto accertamenti ai sensi dellõart. 32, comma 2, della legge 31 dicembre 1996, n. 675, nei confronti del , anche mediante accesso a banche dati ed altre verifiche inloco; VISTO il provvedimento del segretario generale n. 1669/11160/043 del 9 marzo 2000 di avvio del procedimento di accertamento sul rispetto da parte del delle disposizioni normative in materia di trattamento di dati personali; VISTI i processi verbali degli accertamenti eseguiti il 10 marzo scorso presso gli uffici del di Roma e la restante documentazione in atti; VISTI gli articoli 13 e 29 della legge 31 dicembre 1996, n. 675 e gli articoli 18,19 e 20 del d.p.r. 31 marzo 1998, n.501; VISTE le osservazioni dellõufficio formulate dal segretario generale ai sensi dellõart. 15 del regolamento del Garante n. 1/2000 adottato con deliberazione n. 15 del 28 giugno 2000 e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana n. 162 del 13 luglio 2000; RELATORE lõing. Claudio Manganelli; 1

2 PREMESSO: 1. Alcuni interessati hanno lamentato di essere stati contattati telefonicamente in relazione a corsi di lingua inglese promossi dal pur non essendo titolari di utenze (intestate invece a propri familiari) e non comparendo il proprio nominativo negli elenchi telefonici. Hanno inoltre segnalato che in occasione di tali promozioni non sarebbero state loro fornite le informazioni previste dalla legge n. 675/1996, nž sarebbe stato richiesto il consenso. In risposta alle richieste di informazioni formulate dag]i interessati e dallõufficio del Garante, le due societˆ che gestiscono il , hanno evidenziato che i dati delle persone contattate per le promozioni commerciali verrebbero ricavati da elenchi pubblici ritenuti conoscibili da chiunque, come le liste elettorali e gli elenchi telefonici, e verrebbero cancellati una volta effettuata la promozione. Considerata pertanto la necessitˆ di verificare in loco le effettive caratteristiche e le modalitˆ di trattamento dei dati in questione, nonchž la loro conformitˆ alle disposizioni in materia, questa Autoritˆ ha deliberato lo svolgimento di alcuni accertamenti ai sensi dellõart. 32, comma 2, della legge n. 675/1996 presso gli uffici del Nel corso degli tali accertamenti sono stati rinvenuti: a) alcuni c.d. rom, dischetti e altri supporti distribuiti al pubblico da societˆ come Seat Pagine Gialle S.p.A., Guida Monaci S.p.A., ecc., contenenti banche dati di persone fisiche e giuridiche (privati, operatori economici, imprese, professionisti, enti, associazioni od altri organismi); b) alcuni elenchi di nominativi, con i relativi indirizzi e numeri telefonici, inseriti nella memoria di un elaboratore portatile del rappresentante delle due societˆ contitolari del trattamento di dati, e predisposti, secondo criteri prestabiliti (es.: area geografica, categoria merceologica, ecc.), sulla base di 2

3 supporti e cartoline promozionali (di cui formula di informativa e consenso). stato acquisito un esemplare che riporta una incompleta Non sono stati invece rinvenuti nž gli elenchi utilizzati in passato (che il rappresentante della societˆ ha dichiarato di archiviare temporaneamente e di cancellare dopo alcuni mesi, al termine di ciascuna campagna promozionale), nž le banche dati concernenti le liste elettorali. Al riguardo, il predetto rappresentante ha precisato di aver distrutto alcuni floppy relativi agli iscritti nelle liste elettorali, acquistati nel 1996 dal Comune di Roma. Secondo le sue dichiarazioni, le societˆ non deterrebbero, in realtˆ, archivi cartacei per le finalitˆ di promozione commerciale e, oltre alle citate banche dati informatiche, utilizzerebbero a tali fini anche gli elenchi degli abbonati telefonici. Si proceduto poi, con la collaborazione del rappresentante delle societˆ, a visionare gli elenchi e ad effettuare una verifica sulla presenza dei nominativi delle persone contattate per telefono che hanno segnalato il caso allõautoritˆ. Tale verifica ha per avuto esito negativo in quanto, come giˆ detto, i menzionati elenchi sono quelli relativi alle campagne promozionali pi recenti. In relazione alle modalitˆ di trattamento dei dati per finalitˆ commerciali, il rappresentante delle societˆ ha inoltre dichiarato che per le campagne pubblicitarie le due societˆ si avvalgono di altre societˆ di telemarketing alle quali verrebbero forniti, su supporto cartaceo od informatico, gli elenchi di nominativi da contattare per telefono. Alle persone contattate telefonicamente non verrebbe poi fornita lõinformativa prevista dalla legge n. 675/1996, in quanto, vista la brevitˆ della chiamata, verrebbe anzitutto verificato se la persona interessata alla promozione commerciale (mentre, per le persone contattate per posta, lõinformativa sarebbe riportata in fondo alla lettera inviata direttamente dalle societˆ). 2. Dagli accertamenti svolti non sono quindi emersi sufficienti elementi in ordine allõesistenza di banche dati utilizzate illecitamente ai fini delle descritte promozioni commerciali del pi in generale, alle violazioni ipotizzate dagli interessati per quanto riguarda lõacquisizione dei dati relativi ai loro recapiti 3

4 telefonici. In proposito, va dato anche atto delle dichiarazioni rilasciate dalle due societˆ per il tramite del loro rappresentante, circa lõavvenuta cancellazione sia dei dati contenuti in elenchi (con relativi indirizzi e numeri telefonici, utilizzati per le campagne promozionali effettuate prima del settembre 1999), sia dei dati relativi a cittadini iscritti nelle liste elettorali precedentemente acquisiti (di cui non sono stati rinvenute tracce nei supporti e nelle banche dati oggetto delle verifiche). Allo stato degli atti, il trattamento svolto dalle due societˆ per le finalitˆ promozionali del risulta riguardare dati ricavati dagli elenchi telefonici e dalle liste o banche di dati distribuite al pubblico dalla Seat Pagine Gialle S.p.A., dalla Guida Monaci S.p.A. o da altre societˆ (anche presso edicole o librerie), nonchž informazioni acquisite mediante le cartoline pubblicitarie diffuse a nome dellõistituto stesso. 3. Al riguardo, va anzitutto segnalata alle societˆ in questione la necessitˆ di fornire un pi preciso riscontro alle richieste formulate dagli interessati ai sensi dellõart. 13 della legge n. 675/1996, non solo per ci che attiene alle finalitˆ ed alle modalitˆ del trattamento dei dati che li riguardano, ma anche per quanto concerne la comunicazione della fonte da cui i dati stessi dati sono ricavati. Nei documenti acquisiti le societˆ si sono infatti limitate a fornire un generico riscontro agli interessati, facendo riferimento ad elenchi telefonici (nei quali, anche dalle verifiche effettuate dallõufficio, risultato per non comparire il nominativo della persona contattata, ma quello di un suo familiare) e a liste elettorali, di cui le societˆ hanno dichiarato di non essere pi in possesso. é invece necessario che il titolare del trattamento dei dati annoti con precisione lõorigine dei dati e la indichi senza ritardi ed inesattezze agli interessati, in modo da consentire loro una compiuta valutazione della liceitˆ e della correttezza del trattamento, anche per quanto riguarda i terzi che li hanno forniti, e lõeventuale esercizio degli altri diritti previsti dal citato art. 13 (esigenza che si pone, a maggior ragione, anche 4

5 nei riguardi delle richieste formulate da questa Autoritˆ in virt dei poteri ad essa attribuiti dagli artt. 29, 31 e 32 della legge n. 675). Si fa peraltro presente che una mancata od imprecisa individuazione della fonte dei dati (nel caso, ad esempio, che i dati utilizzati non corrispondano, in tutto od -in parte, a quelli effettivamente riportati in elenchi, registri o documenti pubblici conoscibili da chiunque: v. lõart. 12; comma 1, lett. c)) si riflette sulla liceitˆ del loro trattamento, potendo precludere al titolare la possibilitˆ di replicare a contestazioni e rilievi sulla correttezza e sulla liceitˆ della loro utilizzazione. 4. Va poi osservato che, a prescindere dagli aspetti del consenso e dellõapplicabilitˆ di presupposti equipollenti (artt. 12 e 20 legge n. 675), anche per i dati raccolti presso terzi anzichž presso gli interessati (come nellõipotesi dellõuso di elenchi telefonici o di banche dati elaborate sulla base dei medesimi elenchi), il titolare del trattamento deve comunque fornire lõinformativa prevista dalla legge n. 675, al momento della registrazione dei dati (o, se prevista, della loro prima comunicazione ad altri soggetti: v. art. 10, comma 3). Pertanto, non appare corretta lõimpostazione seguita dalle societˆ, secondo cui agli interessati da contattare telefonicamente non verrebbe fornita lõinformativa neanche al momento della promozione telefonica. Viceversa, le societˆ sono obbligate, come per le promozioni effettuate per posta, ad indicare agli interessati, in una fase antecedente (quando i dati sono registrati) o comunque al momento dellõattivazione del contatto telefonico, le principali caratteristiche del trattamento dei dati, anche se temporaneo (considerato il caso del rifiuto della promozione). In considerazione dei lirniti e delle forme di comunicazione con gli interessati, tale adempimento pu essere eseguito anche attraverso modalitˆ semplificate, ma corrette (ad esempio, una sintetica ma efficace informazione da parte dellõoperatore telefonico). Questo profilo di particolare importanza, in quanto il mancato rispetto delle disposizioni sullõinformativa agli interessati, di cui allõart. 10 della legge n. 675, comporta lõilliceitˆ del trattamento e, tra lõaltro, la violazione amministrativa prevista dallõart. 39, comma 2, della citata legge. 5. Riguardo poi alla clausola di informativa e consenso inserita nella cartolina promozionale distribuita dal essa risulta, come giˆ detto, lacunosa od incompleta, in particolare per ci che attiene allõindi- 5

6 cazione degli effettivi titolari del trattamento dei dati (le societˆ che gestiscono il marchio ) delle modalitˆ del medesimo trattamento, della natura del conferimento dei dati e delle conseguenze del rifiuto di fornirli. Inoltre, allo scopo di una sua migliore documentazione per iscritto, la manifestazione del consenso dallõinteressato dovrebbe precedere o essere comunque collegata allo specifico atto di volontˆ espresso da questõultimo. Vi quindi la necessitˆ per le societˆ di riformulare la clausola di informativa e di consenso, inserita nella cartolina in questione o in analoghi modelli attualmente utilizzati o che si intende utilizzare. A tal fine, si allega un provvedimento generale adottato da questa Autoritˆ il 13 gennaio 2000 in materia di raccolta di dati attraverso coupon, moduli e questionari relativi ad iniziative di marketing che reca alcune indicazioni utili per la riformulazione della clausola (cfr. i punti 3), 4) e 5) del citato provvedimento). 6. Va infine rilevato che, nel corso dellõistruttoria del presente procedimento, non sono emersi idonei riscontri circa lõavvenuta designazione delle societˆ di servizi cui sono state affidate le attivitˆ di telemarketing quali responsabili del trattamento dei dati delle persone da contattare a nome del (ai sensi dellõart. 8 della legge n. 675/1996), con conseguente individuazione da parte di queste ultime societˆ degli operatori incaricati del trattamento (art. 19 legge n. 675). Si osserva, peraltro, che tale nomina necessaria al fine di legittimare, sotto il profilo della tutela dei dati personali, lõattivitˆ- di queste societˆ esterne, che altrimenti tratterebbero illecitamente i dati senza i necessari presupposti. Occorre pertanto segnalare alle societˆ titolari la necessitˆ di fornire elementi in proposito e di provvedere, ove ci non sia stato giˆ fatto, alla designazione per iscritto delle societˆ di telemarketing come responsabili per le operazioni di trattamento dei dati connesse ai compiti di promozione commerciale ad esse attribuiti, (con puntuali istruzioni circa lõambito e le modalitˆ del trattamento, la designazione degli incaricati, le misure di sicurezza e le successive verifiche del loro rispetto).7. Riguardo a questõultimo aspetto e a quello precedentemente esaminato dellõinformativa agli interessati, pure in riferimento al profilo delle chiamate pubblicitarie o commerciali, il Garante si riserva comunque di valutare, anche sulla base 6

7 degli elementi che verranno forniti dalle due societˆ, lõapplicabilitˆ delle sanzioni previste dalla legge 675. CIOÕ PREMESSO, IL GARANTE: a) ai sensi dellõart. 31, comma 1, lett. c), della legge n. 675/1996, segnala alla la necessitˆ di conformare il trattamento dei dati svolto per le finalitˆ di promozione dei corsi di lingua del alle indicazioni contenute nel presente provvedimento; b) ai sensi dellõart. 32, comma 1, della legge n. 675/1996, invita le predette societˆ a far pervenire a questa Autoritˆ, entro il 30 ottobre p.v., gli schemi di informativa e di consenso utilizzati a fini promozionali, riformulati nei termini di cui in motivazione, nonchž ogni utile informazione e documento sulle modalitˆ di informativa alle persone contattate nelle promozioni effettuate per telefono e sui rapporti con le societˆ di telemarketing. Roma, l 14 settembre

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PREMESSO:

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI PREMESSO: IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, con la partecipazione del prof. Giuseppe Santaniello, vice presidente, che presiede la riunione, del prof. Ugo De Siervo e dellõing.

Dettagli

Normativa. Provvedimento 10 aprile 2002. delle categorie interessate, nellõosservanza del principio di rappresentativitˆ, la sottoscrizione

Normativa. Provvedimento 10 aprile 2002. delle categorie interessate, nellõosservanza del principio di rappresentativitˆ, la sottoscrizione Il Garante Altre deliberazioni e provvedimenti Provvedimento 10 aprile 2002 Codici di deontologia e di buona condotta relativi ai trattamenti di dati personali effettuati da fornitori di servizi di comunicazione

Dettagli

Garante per la protezione dei dati personali

Garante per la protezione dei dati personali Garante per la protezione dei dati personali IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, con la partecipazione del prof. Stefano Rodotà, presidente, del prof. Giuseppe Santaniello,

Dettagli

Informazione Newsletter 2002 2-8 settembre Provvedimento richiamato IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Informazione Newsletter 2002 2-8 settembre Provvedimento richiamato IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Stefano Rodotˆ, presidente, del prof. Giuseppe Santaniello, vice presidente, del prof. Gaetano Rasi e del dott.

Dettagli

Normativa. Autorizzazione n.6 / 2002. al trattamento di alcuni dati sensibili da parte degli investigatori privati

Normativa. Autorizzazione n.6 / 2002. al trattamento di alcuni dati sensibili da parte degli investigatori privati Il Garante Autorizzazioni generali Autorizzazione n.6 / 2002 al trattamento di alcuni dati sensibili da parte degli investigatori privati Versione ottimizzata per la stampa In data odierna, con la partecipazione

Dettagli

AVVIO DI UN PROCEDIMENTO PER L ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI SANZIONATORI E PRESCRITTIVI PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS

AVVIO DI UN PROCEDIMENTO PER L ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI SANZIONATORI E PRESCRITTIVI PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS DELIBERAZIONE 15 GENNAIO 2015 1/2015/S/GAS AVVIO DI UN PROCEDIMENTO PER L ADOZIONE DI PROVVEDIMENTI SANZIONATORI E PRESCRITTIVI PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Prescrizioni per il trattamento di dati personali per finalità di marketing, mediante l'impiego del telefono con operatore, a seguito dell'istituzione del registro pubblico delle opposizioni - 19 gennaio

Dettagli

SMS di pubblica utilità: le regole per il corretto uso

SMS di pubblica utilità: le regole per il corretto uso SMS di pubblica utilità: le regole per il corretto uso GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Nella riunione odierna, in presenza del prof. Giuseppe Santaniello, vice-presidente, del prof. Gaetano

Dettagli

DELIBERA n. 5/13/CONS

DELIBERA n. 5/13/CONS DELIBERA n. 5/13/CONS ORDINANZA INGIUNZIONE ALLA SOCIETA VODAFONE OMNITEL NV PER LA VIOLAZIONE DELL ARTICOLO 1, COMMA 31, DELLA LEGGE 31 LUGLIO 1997, n. 249 PER L INOTTEMPERANZA AL PROVVEDIMENTO TEMPORANEO

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 22 MAGGIO 2013 221/2013/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott.

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI NELLA riunione odierna, in presenza del prof. Francesco Pizzetti, presidente, del dott. Giuseppe Chiaravalloti, vice presidente, del dott. Mauro Paissan

Dettagli

Garante per la protezione dei dati personali

Garante per la protezione dei dati personali Garante per la protezione dei dati personali Autorizzazione n. 3/2000 al trattamento dei dati sensibili da parte degli organismi di tipo associativo e delle fondazioni In data odierna, con la partecipazione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 27 NOVEMBRE 2014 583/2014/S/COM AVVIO DI PROCEDIMENTO SANZIONATORIO PER VIOLAZIONE DI OBBLIGHI INFORMATIVI IN MATERIA DI ANAGRAFICA DEGLI OPERATORI E DI RECLAMI PRESENTATI ALLO SPORTELLO

Dettagli

Proposta di Cessione del Contratto Mobile

Proposta di Cessione del Contratto Mobile di nascita / / Documento d Identità di rilascio / / Numero Naz. del Titolare della carta Coordinate bancarie/postali IBAN del conto corrente da addebitare : Dati del Sottoscrittore del modulo Intestatario

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. Fatto

IL COLLEGIO DI ROMA. Fatto IL COLLEGIO DI ROMA composto dai signori: Avv. Bruno De Carolis..... Prof. Avv. Giuliana Scognamiglio Dott. Comm. Girolamo Fabio Porta... Membro designato dalla Banca d Italia, che svolge le funzioni di

Dettagli

Disciplinare sulla gestione dei reclami, suggerimenti e segnalazioni dei cittadini nei confronti dell Amministrazione Comunale di Ancona

Disciplinare sulla gestione dei reclami, suggerimenti e segnalazioni dei cittadini nei confronti dell Amministrazione Comunale di Ancona Disciplinare sulla gestione dei reclami, suggerimenti e segnalazioni dei cittadini nei confronti dell Amministrazione Comunale di Ancona Approvato con Delibera di Giunta n 372 del 9 ottobre 2012 Art. 1

Dettagli

Procedura per la gestione del Registro di Gruppo delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate

Procedura per la gestione del Registro di Gruppo delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate Procedura per la gestione del Registro di Gruppo delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate Adottata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 12 febbraio 2007 e successivamente

Dettagli

Proposta di Cessione del Contratto Mobile

Proposta di Cessione del Contratto Mobile di nascita / / Documento d Identità di rilascio / / Numero Naz. Luogo e del Titolare della carta Località Luogo e del Sottoscrittore del modulo/debitore Il Cedente, ai sensi e per gli effetti degli artt.

Dettagli

Notiziario settimanale 28 luglio - 3 agosto 2003. No all uso del fax per inviare pubblicità non richiesta. Sms promozionali e gestori telefonici

Notiziario settimanale 28 luglio - 3 agosto 2003. No all uso del fax per inviare pubblicità non richiesta. Sms promozionali e gestori telefonici Newsletter Notiziario settimanale Versione ottimizzata per la stampa No all uso del fax per inviare pubblicità non richiesta Sms promozionali e gestori telefonici A Sidney la Conferenza mondiale dei Garanti

Dettagli

IL DIRETTORE del DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL UOMO (DIPSUM)

IL DIRETTORE del DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL UOMO (DIPSUM) DISPOSIZIONE DEL DIRETTORE N. 53/2014 del 13/04/2015 - DIPSUM IL DIRETTORE del DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL UOMO (DIPSUM) vista la legge 9 maggio 1989, n. 168 recante norme sull autonomia universitaria;

Dettagli

- IMMSI S.p.A. - Procedura per la gestione del Registro delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate

- IMMSI S.p.A. - Procedura per la gestione del Registro delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate - IMMSI S.p.A. - Procedura per la gestione del Registro delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate Adottata con delibera del CdA del 24 marzo 2006 e successivamente modificata in data

Dettagli

Modificato con deliberazione C.C. n. 92 del 10.09.2015 I N D I C E

Modificato con deliberazione C.C. n. 92 del 10.09.2015 I N D I C E Regolamento per la pubblicità e la trasparenza dello stato patrimoniale dei titolari di incarichi politici e per la disciplina del procedimento sanzionatorio per la applicazione delle sanzioni specifiche

Dettagli

INFORMATIVA PER NUOVA UTENZA COOPVOCE SU L INSERIMENTO IN ELENCO TELEFONICO

INFORMATIVA PER NUOVA UTENZA COOPVOCE SU L INSERIMENTO IN ELENCO TELEFONICO INFORMATIVA PER NUOVA UTENZA COOPVOCE SU L INSERIMENTO IN ELENCO TELEFONICO Gentile Cliente, Lei può decidere, rispondendo alle domande riportate qui oltre, se e in quale modo far inserire il Suo nome

Dettagli

Procedura per la gestione del Registro di Gruppo delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate

Procedura per la gestione del Registro di Gruppo delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate Procedura per la gestione del Registro di Gruppo delle persone che hanno accesso ad Informazioni Privilegiate 1. Quadro normativo L art. 115-bis del D.Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 come successivamente

Dettagli

Delibera n. 14/11/CIR. Definizione della controversia Studio/ Fastweb S.p.A. e Telecom Italia S.p.A. L AUTORITA

Delibera n. 14/11/CIR. Definizione della controversia Studio/ Fastweb S.p.A. e Telecom Italia S.p.A. L AUTORITA Delibera n. 14/11/CIR Definizione della controversia Studio/ Fastweb S.p.A. e Telecom Italia S.p.A. L AUTORITA NELLA sua riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti del 9 febbraio 2011;

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI DI CONTATTO Approvata con deliberazione della Giunta Comunale n. 309 in data 31/03/2011 SOMMARIO IL CONTESTO... 3 1. AMBITI DI RACCOLTA... 7 1.1 CONTACT

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO Il Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi VISTA la L. 18 febbraio 1989,

Dettagli

Regolamento in materia di trasparenza e efficacia del servizio di televoto. Art. 1 (Definizioni)

Regolamento in materia di trasparenza e efficacia del servizio di televoto. Art. 1 (Definizioni) Allegato A alla delibera n. 38/11/CONS Regolamento in materia di trasparenza e efficacia del servizio di televoto Art. 1 (Definizioni) 1. Ai fini dell applicazione di quanto previsto dal presente regolamento

Dettagli

) FINALITÀ DEL TRATTAMENTO CUI SONO DESTINATI I DATI

) FINALITÀ DEL TRATTAMENTO CUI SONO DESTINATI I DATI Informativa sul trattamento dei dati personali ex ar t. 13 D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 Il D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali (di seguito più brevemente il

Dettagli

CONCORSO A PREMI INDETTO DA EDEN VIAGGI CON SEDE VIA DEGLI ABETI, 24 61122 PESARO

CONCORSO A PREMI INDETTO DA EDEN VIAGGI CON SEDE VIA DEGLI ABETI, 24 61122 PESARO ALLEGATO A CONCORSO A PREMI INDETTO DA EDEN VIAGGI CON SEDE VIA DEGLI ABETI, 24 61122 PESARO IN ASSOCIAZIONE CON VIRGIN ACTIVE SPA CON SEDE IN VIA ARCHIMEDE, 2 20094 CORSICO (MI) ( Virgin Active ) DENOMINAZIONE:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO. Autorità di Vigilanza: Ministero della Giustizia

AVVISO PUBBLICO. Autorità di Vigilanza: Ministero della Giustizia AVVISO PUBBLICO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO DI LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI SUPPORTO TECNICO ALLA SEGRETERIA DELL ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E FORESTALI

Dettagli

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXX XXXXXX /Vodafone Omnitel XX

DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXX XXXXXX /Vodafone Omnitel XX Oggetto: DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA: XXXXXXX XXXXXX /Vodafone Omnitel XX Presenti: SANDRO VANNINI GIANCARLO MAGNI RENATO BURIGANA LETIZIA SALVESTRINI MAURIZIO ZINGONI Presidente Vice Presidente Componente

Dettagli

Circolare N.107 del 22 Luglio 2011. Privacy nel telemarketing: nuovo provvedimento del Garante

Circolare N.107 del 22 Luglio 2011. Privacy nel telemarketing: nuovo provvedimento del Garante Circolare N.107 del 22 Luglio 2011 Privacy nel telemarketing: nuovo provvedimento del Garante Privacy nel telemarketing: nuovo provvedimento del Garante Gentile cliente con la presente intendiamo informarla

Dettagli

Registro Pubblico delle Opposizioni. Dedicato agli Abbonati

Registro Pubblico delle Opposizioni. Dedicato agli Abbonati Registro Pubblico delle Opposizioni Dedicato agli Abbonati Che cos è il Registro? Il Registro Pubblico delle Opposizioni è stato istituito con il D.P.R. 178/2010 per salvaguardare la privacy del cittadino

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NR. 23 DD. 23.08.2011 Allegato alla delibera consigliare n. 23 dd.23.08.2011

Dettagli

Accesso ai dati personali

Accesso ai dati personali Spettabile (Indirizzare alla Banca interessata) OGGETTO: ESERCIZIO DI DIRITTI IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Il/La sottoscritto/a* nato/a..a il, Codice Fiscale/Partita IVA, esercita con la

Dettagli

AVVISO PER IL RINNOVO DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEL PAESAGGIO (art. 8 del Regolamento Edilizio Comunale)

AVVISO PER IL RINNOVO DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEL PAESAGGIO (art. 8 del Regolamento Edilizio Comunale) AREA 3 SERVIZI TERRITORIALI Servizi Integrati sul Territorio Ufficio Edilizia Privata Prot. n. 21071 AVVISO PER IL RINNOVO DELLA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE DEL PAESAGGIO (art. 8 del Regolamento Edilizio

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA DI SELEZIONE

AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA DI SELEZIONE AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA DI SELEZIONE PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, DURATA 12 MESI, DI N. 1 IMPIEGATO/A PER L UFFICIO FORMAZIONE DEL CELVA LIVELLO 1 CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE COMMERCIO

Dettagli

UFFICIO PARLAMENTARE DI BILANCIO

UFFICIO PARLAMENTARE DI BILANCIO UFFICIO PARLAMENTARE DI BILANCIO AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI 8 (OTTO) INCARICHI, A TEMPO DETERMINATO, DI ESPERTO SENIOR Art. 1 (Oggetto) 1. È indetta, ai sensi dell

Dettagli

INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con

Dettagli

Provincia di Lucca ****************** REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE

Provincia di Lucca ****************** REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE COMUNE FOSCIANDORA Provincia di Lucca ****************** REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA SUL TERRITORIO COMUNALE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 25 in data 13/07/2010

Dettagli

Criteri per la presentazione di richieste di contributo

Criteri per la presentazione di richieste di contributo Fondazione della Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de Baldi Criteri per la presentazione di richieste di contributo alla Fondazione della Banca di Credito Cooperativo di Pianfei e Rocca de

Dettagli

RIFIUTI DIFFERENZIATI DEL COMUNE DI CISTERNA DI LATINA GESTITI DALLA SOCIETA CISTERNA. AMBIENTE S.p.A. IN LIQUIDAZIONE.

RIFIUTI DIFFERENZIATI DEL COMUNE DI CISTERNA DI LATINA GESTITI DALLA SOCIETA CISTERNA. AMBIENTE S.p.A. IN LIQUIDAZIONE. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL CENTRO DI RACCOLTA DEI RIFIUTI DIFFERENZIATI DEL COMUNE DI CISTERNA DI LATINA GESTITI DALLA SOCIETA CISTERNA AMBIENTE S.p.A. IN LIQUIDAZIONE.

Dettagli

COMUNE DI LANCIANO. (Provincia di Chieti)

COMUNE DI LANCIANO. (Provincia di Chieti) COMUNE DI LANCIANO (Provincia di Chieti) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA' E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO DEL COMUNE DI LANCIANO Approvato

Dettagli

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991)

REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) REGOLAMENTO CONSIGLIO NAZIONALE CONSULENTI LAVORO (In vigore dal 1 febbraio 1991) CAPO I DELLA COSTITUZIONE E DEL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO NAZIONALE ART. 1 Insediamento del Consiglio - Entrata in carica

Dettagli

ORIGINALE PER COMPASS

ORIGINALE PER COMPASS Associata INFORMATIVA D.Lgs. 196/2003 : Codice in materia di protezione dei dati personali Compass S.p.A., ai sensi dell articolo 13 del D.Lgs. 196/2003 in tema di protezione dei dati personali, rende

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAME PER L ASSUNZIONE DI N. 3 IMPIEGATI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO. Art. 1

SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAME PER L ASSUNZIONE DI N. 3 IMPIEGATI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAME PER L ASSUNZIONE DI N. 3 IMPIEGATI CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ripartizione e caratteristiche delle posizioni 1. La Commissione di Vigilanza

Dettagli

CITTADINI E SOCIETË DELLÕINFORMAZIONE GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI - ANNO V - GENNAIO 2001

CITTADINI E SOCIETË DELLÕINFORMAZIONE GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI - ANNO V - GENNAIO 2001 CITTADINI E SOCIETË DELLÕINFORMAZIONE B O L L E T T I N O 1 6 GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI - ANNO V - GENNAIO 2001 PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER LÕINFORMAZIONE

Dettagli

Stato di attuazione del. Programma triennale per la trasparenza e l integrità del Comune di Genova. - Relazione integrativa anno 2013 -

Stato di attuazione del. Programma triennale per la trasparenza e l integrità del Comune di Genova. - Relazione integrativa anno 2013 - Stato di attuazione del 10/3/2014 Programma triennale per la trasparenza e l integrità del Comune di Genova - Relazione integrativa anno 2013 - Sommario Premessa... 2 1. Sintesi delle principali attività

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 14 NOVEMBRE 2013 511/2013/S/GAS APPROVAZIONE DELLA PROPOSTA DI IMPEGNI PRESENTATA DA SOGIP S.R.L. E CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO SANZIONATORIO AVVIATO CON DELIBERAZIONE DELL AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III REPARTO OPERAZIONI 2 Ufficio Operazioni

COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III REPARTO OPERAZIONI 2 Ufficio Operazioni COMANDO GENERALE DELLA GUARDIA DI FINANZA III REPARTO OPERAZIONI 2 Ufficio Operazioni N. 244771 di prot. Roma, 21 luglio 1998 OGGETTO: Protocollo d'intesa relativo ai rapporti di collaborazione tra Autorità

Dettagli

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy

COMUNICATO. Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy COMUNICATO Vigilanza sugli intermediari Entratel: al via i controlli sul rispetto della privacy Nel secondo semestre del 2011 l Agenzia delle Entrate avvierà nuovi e più articolati controlli sul rispetto

Dettagli

Somma da Rateizzare: 900 ( 699 + iva) 12 mesi 18 mesi 24 mesi 30 mesi 36 mesi 42 mesi 48 mesi 79.02 53.95 41.43 33.93 28.94 25.38 22.

Somma da Rateizzare: 900 ( 699 + iva) 12 mesi 18 mesi 24 mesi 30 mesi 36 mesi 42 mesi 48 mesi 79.02 53.95 41.43 33.93 28.94 25.38 22. -PROSPETTO RATE FINANZIAMENTO Somma da Rateizzare: 900 ( 699 + iva) 12 mesi 18 mesi 24 mesi 30 mesi 36 mesi 42 mesi 48 mesi RATA 79.02 53.95 41.43 33.93 28.94 25.38 22.72 Documenti necessari per richiedere

Dettagli

Registro Pubblico delle Opposizioni

Registro Pubblico delle Opposizioni MODULO DI RICHIESTA AGGIORNAMENTO DELL ISTANZA DI ADESIONE AI SERVIZI INERENTI IL REGISTRO PUBBLICO DELLE OPPOSIZIONI DA PARTE DEGLI OPERATORI (PERSONE FISICHE) ANAGRAFICA (come da art. 5, co. 1, lett.

Dettagli

PRIVACY. Tipologia di dati trattati e finalità del trattamento. 1) Dati di navigazione

PRIVACY. Tipologia di dati trattati e finalità del trattamento. 1) Dati di navigazione PRIVACY La presente Privacy Policy ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione di questo sito, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti/visitatori che lo consultano. Si tratta

Dettagli

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE

SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE SIM CARD RICARICABILE HOPTEL ATTIVAZIONE SIM CARD - ATTIVAZIONI MULTIPLE Il presente modulo deve essere SEMPRE allegato al modulo di identificazione debitamente compilato e sottoscritto. INFORMATIVA AI

Dettagli

Capo III TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON STRUMENTI DIVERSI DA QUELLI ELETTRONICI O COMUNQUE AUTOMATIZZATI.

Capo III TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CON STRUMENTI DIVERSI DA QUELLI ELETTRONICI O COMUNQUE AUTOMATIZZATI. D.P.R. 28-07-1999, n. 318 - Privacy misure minime di sicurezza Indice, Preambolo, Art.1, Art.2, Art.3, Art.4, Art.5, Art.6, Art.7, Art.8, Art.9, Art.10, ALLEGATO A, ALLEGATO B, Indice Preambolo Capo I

Dettagli

ORIGINALE PER COMPASS

ORIGINALE PER COMPASS DATI RICHIEDENTE DATI COOBBLIGATO Associata INFORMATIVA D.Lgs. 196/2003: Codice in materia di protezione dei dati personali I dati forniti dal Richiedente e dall eventuale Coobbligato (di seguito il/gli

Dettagli

- Dmail Group S.p.A. -

- Dmail Group S.p.A. - - Dmail Group S.p.A. - PROCEDURA PER L ADEMPIMENTO DEGLI OBBLIGHI IN MATERIA DI Internal Dealing - Dmail Group S.p.A. - PROCEDURA PER L ADEMPIMENTO DEGLI OBBLIGHI IN MATERIA DI COMPORTAMENTO INTERNAL DEALING

Dettagli

IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE

IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE DELIBERAZIONE 21 MAGGIO 2015 234/2015/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Impiego di sistemi di videosorveglianza presso una casa di riposo - 10 novembre 2011 IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Impiego di sistemi di videosorveglianza presso una casa di riposo - 10 novembre 2011 IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Impiego di sistemi di videosorveglianza presso una casa di riposo - 10 novembre 2011 IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Registro dei provvedimenti n. 421 del 10 novembre 2011 NELLA riunione

Dettagli

IL CARTELLINO IDENTIFICATIVO Obbligatorio per i dipendenti delle AA.PP. che svolgono attivita' a contatto con il pubblico

IL CARTELLINO IDENTIFICATIVO Obbligatorio per i dipendenti delle AA.PP. che svolgono attivita' a contatto con il pubblico Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Dipartimento Studi e Legislazione 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flp.it Email: flp@flp.it tel. 06/42000358 06/42010899 fax. 06/42010628

Dettagli

Dicembre 2013 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 71/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Firenze

Dicembre 2013 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 71/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA. Comune di Firenze Dicembre 2013 ATTUAZIONE DELLA DELIBERA N. 71/2013 SUGLI OBBLIGHI DI TRASPARENZA Comune di Firenze 1 INTRODUZIONE Il presente documento contiene schede sintetiche relative agli esiti delle verifiche condotte

Dettagli

Domanda di ammissione nella Residenza per Anziani

Domanda di ammissione nella Residenza per Anziani Timbro di entrata Domanda di ammissione nella Residenza per Anziani Per motivi di semplicità questo documento è tenuto in mascolino. Si avverte espressamente che nella Fondazione Sarentino donne e maschi

Dettagli

QUESTIONARIO. A) Dichiarazione Titolare del Rapporto

QUESTIONARIO. A) Dichiarazione Titolare del Rapporto QUESTIONARIO Adeguata verifica del cliente ai fini della valutazione del livello di rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo (ai sensi dell art. 21 Decreto Legislativo n. 231/2007) Gentile

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE DIREZIONE DEL PERSONALE E DEGLI AFFARI GENERALI Dirigente: Dott. Ascenzo Farenti Coordinatore: Dott. Luca Busico UNITA PROGRAMMAZIONE E RECLUTAMENTO DEL PERSONALE Responsabile: Dott.ssa Laura Tangheroni

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO

COMUNE DI BAGNACAVALLO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO COMUNE DI BAGNACAVALLO (PROVINCIA DI RAVENNA) REGOLAMENTO PER LA PUBBLICITA E TRASPARENZA DELLA SITUAZIONE REDDITUALE E PATRIMONIALE DEI TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE E DI GOVERNO Approvato con atto del

Dettagli

Capo I Definizioni e principi generali. Articolo 1. Definizioni. Articolo 2. Oggetto del regolamento

Capo I Definizioni e principi generali. Articolo 1. Definizioni. Articolo 2. Oggetto del regolamento Regolamento sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazione da parte della Commissione di garanzia dell attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali, ai

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO

RICHIESTA DI CONTRIBUTO Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia (luogo e data di sottoscrizione) RICHIESTA DI CONTRIBUTO Il sottoscritto (nome e cognome) nato a residente a il Via/Piazza in qualità di legale rappresentante

Dettagli

Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03)

Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03) Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03) H3G S.p.A. ( 3 ) rispetta le disposizioni relative alla riservatezza dei dati personali che

Dettagli

IL COLLEGIO DI MILANO. - Prof. ssa Antonella Maria Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia

IL COLLEGIO DI MILANO. - Prof. ssa Antonella Maria Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia IL COLLEGIO DI MILANO composto dai signori: - Prof. Avv. Antonio Gambaro Presidente - Prof. ssa Antonella Maria Sciarrone Alibrandi Membro designato dalla Banca d'italia - Prof. Avv. Emanuele Cesare Lucchini

Dettagli

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori

Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori IN CARTA LIBERA Al Comune Di Piacenza Direzione Operativa Servizi Alla Persona e Al Cittadino Servizio Famiglia e Tutela Minori Oggetto: Domanda per la selezione dei soggetti interessati ad accedere all'intervento

Dettagli

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Avv. Michele Maccarone Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario

IL COLLEGIO DI ROMA. [Estensore] Avv. Michele Maccarone Membro designato dal Conciliatore Bancario e Finanziario IL COLLEGIO DI ROMA composto dai Signori: Dott. Giuseppe Marziale Dott. Claudia Rossi Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Avv. Massimiliano Silvetti Membro designato dalla Banca d'italia [Estensore]

Dettagli

TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL

TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA EX ART. 13 DEL D.L. 196 DEL 30.6.2003 Il Codice in materia di protezione dei dati personali, adottato con

Dettagli

Mid Industry Capital S.p.A.

Mid Industry Capital S.p.A. Mid Industry Capital S.p.A. *********** Codice di comportamento per la gestione, il trattamento e la comunicazione delle informazioni relative a operazioni sulle azioni o altri strumenti finanziari ad

Dettagli

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE

Determinazione 3/2015. Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE Determinazione 3/2015 Definizione della controversia XXX/Telecom Italia S.p.A. IL DIRIGENTE VISTA la L. 14 novembre 1995, n. 481, Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilità.

Dettagli

Delibera n. 71 /2015

Delibera n. 71 /2015 Delibera n. 71 /2015 Avvio del procedimento per l adozione di provvedimenti sanzionatori di cui al decreto legislativo 17 aprile 2014, n. 70, recante la disciplina sanzionatoria per le violazioni delle

Dettagli

PIANO TRIENNALE 2015 2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA

PIANO TRIENNALE 2015 2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA PIANO TRIENNALE 2015 2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA E PROGRAMMA TRIENNALE 2015 2017 PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PARTE PRIMA PIANO TRIENNALE 2015-2017 DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Dettagli

DELIBERA N. 95/08/CONS L AUTORITA' NELLA sua riunione di Consiglio del 19 febbraio 2008;

DELIBERA N. 95/08/CONS L AUTORITA' NELLA sua riunione di Consiglio del 19 febbraio 2008; DELIBERA N. 95/08/CONS Interpretazione e integrazione dell articolo 5, comma 2, lettera a), del regolamento sulle procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche

Dettagli

COMUNE DI SOAVE PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER VIDEO SORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE

COMUNE DI SOAVE PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER VIDEO SORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE COMUNE DI SOAVE PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO PER VIDEO SORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 50 del 30.11.05 1 CAPO I PRINCIPI GENERALI ART. 1 Finalità

Dettagli

COMI. Direzione Affari Generali e Supporto Organi

COMI. Direzione Affari Generali e Supporto Organi COMI Direzione Affari Generali e Supporto Organi Regolamento per la trasparenza e pubblicità della situazione personale, reddituale e patrimoniale dei titolari di cariche elettive del Comune di Venezia,

Dettagli

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO

MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO MODULO PER SUBENTRO CONTRATTO D ABBONAMENTO SUBENTRATO Il/La sottoscritto/a. Legale rappresentante della societa C.F. P.I. Indirizzo.. cap comune prov. Recapito telefonico autorizza il subentro sul contratto

Dettagli

Proposta di Cessione del Contratto Mobile

Proposta di Cessione del Contratto Mobile di nascita / / Documento d Identità di rilascio / / Numero Naz. Forma Giuridica Luogo e del Titolare della carta Località Luogo e del Sottoscrittore del modulo/debitore Il Cedente ORIGINALE PER WIND di

Dettagli

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Cagliari Via Ospedale 72, 09124 Cagliari tel. 070 675 8506, Fax 070 675 8504 E-mail: segmat@unica.it Viale Merello 92, 09123 Cagliari

Dettagli

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA SCUOLA DI GIURISPRUDENZA AVVISO DI SELEZIONE N. 1/2011 Avviso di selezione per soli titoli per la stipula di n. 1 contratto di natura professionale concernente la consulenza medica da prestarsi per tutte

Dettagli

DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2009/10 AI SENSI DELL ART. 4 L.R. 8.8.2001 N. 26

DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2009/10 AI SENSI DELL ART. 4 L.R. 8.8.2001 N. 26 Assessorato alla Scuola, Formazione Professionale, Università, Lavoro. Istruzione. Formazione. Lavoro. DOMANDA DI BORSA DI STUDIO A. S. 2009/10 AI SENSI DELL ART. 4 L.R. 8.8.2001 N. 26 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Dettagli

Generalità del Cliente INTESTATARIO. Residente a.. ( ), in (via, piazza )..., CAP. Domiciliato a...( ), in (via, piazza )..., CAP.

Generalità del Cliente INTESTATARIO. Residente a.. ( ), in (via, piazza )..., CAP. Domiciliato a...( ), in (via, piazza )..., CAP. PROPOSTA DI ADESIONE AL SERVIZIO FUNDSTORE DI BANCA IFIGEST S.p.A a cura della BANCA NON COMPILARE DATA:. TIMBRO E FIRMA PER ACCETTAZIONE Generalità del Cliente INTESTATARIO Residente a.. ( ), in (via,

Dettagli

Comune di Padova. Regolamento per il direct email marketing da parte del Comune di Padova

Comune di Padova. Regolamento per il direct email marketing da parte del Comune di Padova Comune di Padova Regolamento per il direct email marketing da parte del Comune di Padova Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 315 del 17 giugno 2011 Indice CAPO I PRINCIPI GENERALI...2 Articolo

Dettagli

Disposizioni in materia di trattamento dei dati personali.

Disposizioni in materia di trattamento dei dati personali. Privacy - Ordinamento degli uffici e dei servizi comunali: indirizzi in materia di trattamento dei dati personali esistenti nelle banche dati del Comune. (Delibera G.C. n. 919 del 28.12.2006) Disposizioni

Dettagli

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a prov il. residente a in via n. telefono cellulare. e-mail

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a prov il. residente a in via n. telefono cellulare. e-mail (su carta intestata dell associazione dei consumatori) AL COMUNE DI CORREGGIO CORSO MAZZINI, 33 42015 CORREGGIO (RE) correggio@cert.provincia.re.it Oggetto: Domanda di partecipazione all Avviso pubblico

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CROSIO, CAPARINI, STUCCHI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE CROSIO, CAPARINI, STUCCHI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2428 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI CROSIO, CAPARINI, STUCCHI Modifiche agli articoli 7, 129 e 130 del codice in materia di protezione

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. ORDINE NEI CONFRONTI DEL COMUNE DI COLLERETTO GIACOSA PER LA VIOLAZIONE DELL ARTICOLO 9 DELLA LEGGE 22 FEBBRAIO 2000, N. 28 L AUTORITÀ NELLA riunione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE PER IL FUNZIONAMENTO DELL UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DELLA SPEZIA Deliberato dalla Giunta Comunale con atto n. 177 del 11.05.2001 Modificato ed integrato

Dettagli

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI

MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI MODULO DI DESIGNAZIONE/REVOCA DEI BENEFICIARI (Da inviare ad Arca SGR S.p.A. in originale, per posta, unitamente a copia dei documenti di identità dell Iscritto e dei beneficiari) Spett.le ARCA SGR S.p.A.

Dettagli

COMUNE DI SIENA REGOLAMENTO DEL COMUNE DI SIENA CONCERNENTE LA VERIFICA DI RISPONDENZA DEGLI IMPIANTI TERMICI ALLE NORME VIGENTI

COMUNE DI SIENA REGOLAMENTO DEL COMUNE DI SIENA CONCERNENTE LA VERIFICA DI RISPONDENZA DEGLI IMPIANTI TERMICI ALLE NORME VIGENTI COMUNE DI SIENA DIREZIONE MANUTENZIONE DELLA CITTA REGOLAMENTO DEL COMUNE DI SIENA CONCERNENTE LA VERIFICA DI RISPONDENZA DEGLI IMPIANTI TERMICI ALLE NORME VIGENTI approvato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

ISVAP - REGOLAMENTO n. 5 del 16 OTTOBRE 2006. Confronto parte formazione ed informativa all assicurato con bozza di regolamento del 4 agosto 2006

ISVAP - REGOLAMENTO n. 5 del 16 OTTOBRE 2006. Confronto parte formazione ed informativa all assicurato con bozza di regolamento del 4 agosto 2006 ISVAP - REGOLAMENTO n. 5 del 16 OTTOBRE 2006 Confronto parte formazione ed informativa all assicurato con bozza di regolamento del 4 agosto 2006 Parte I - Disposizioni di carattere generale Art. 2 - (Definizioni)

Dettagli

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n.125 del 28/09/2015 1 INDICE Articolo 1 Oggetto pag. 3 Articolo

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA n. DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA IBBA /TELECOM ITALIA S.P.A. (GU14 n. 2607/14) L AUTORITÀ NELLA riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti del 21 maggio 2015; VISTA la legge 14

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione REGOLAMENTO IN MATERIA DI ESERCIZIO DEL POTERE SANZIONATORIO AI SENSI DELL ARTICOLO 47 DEL DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013, N. 33 (data di pubblicazione nel sito internet dell Autorità: 23 luglio 2015)

Dettagli

Delibera n. 49/2015. VISTO il decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422 e s.m.i. ;

Delibera n. 49/2015. VISTO il decreto legislativo 19 novembre 1997, n. 422 e s.m.i. ; Delibera n. 49/2015 Misure regolatorie per la redazione dei bandi e delle convenzioni relativi alle gare per l assegnazione in esclusiva dei servizi di trasporto pubblico locale passeggeri e definizione

Dettagli