EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini""

Transcript

1 EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini" Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT III EDIZIONE FEBBRAIO 2013 / GIUGNO ROMA FORMULA WEEKEND Z1069 CON IL PATROCINIO DI 1

2 EMIT Executive Master in IT Governance & Management 3 Impegno weekend S e i Durata 18 mesi Struttura del Master [r pg. 10] Target professionisti A chi si rivolge [r pg. 7] Esperienza 5+ I Costo euro iva rateizzabili in 3 tranches Ammissione al Master [r pg. 21] certificazioni e riconoscimenti Il Sistema Qualità di luiss Business School è certificato UNI EN ISO Settore EA:37 (attività di formazione). luiss Business School è REP - Registrated Education Provider del PMI, il Project Management Institute. luiss Business School è citata come Top Business School nell Eduniversal Worldwide Business Schools Ranking luiss Business School è socio ASFOR (Associazione per la Formazione alla Direzione Aziendale). 2 luiss Business School è struttura accreditata presso la Regione Lazio per le attività di formazione e orientamento. luiss Business School è citata stabilmente tra le prime 3 Business School Italiane nella classifica annuale redatta dal mensile Espansione.

3 n EMIT Executive Master in IT Governance & Management V U L IT Governance è la capacità, definita ed organizzata, di controllare la formulazione e l implementazione di strategie IT e di condurle verso il raggiungimento dei vantaggi competitivi dell azienda. (Ministry of International Trade and Industry UK, 1999) c INDICE DEI CONTENUTI Obiettivi U 4 Lo scenario U 6 A chi si rivolge U 7 La formula LUISS U 8 La competenza di HSPI U 9 Struttura del Master U 10 Metodi formativi U 15 Faculty U 16 Certificazioni U 19 I servizi della LUISS U 20 Ammissione al Master U 21 I soggetti patrocinanti U 22

4 EMIT III Obiettivi Il Master è finalizzato allo sviluppo delle competenze manageriali necessarie alla gestione dell intero ciclo di vita dei servizi IT consolidando ed integrando: > competenze verticali Di processo Demand, Development, Change, Service Level Management (da ora Mgmt), Capacity Mgmt, Security Mgmt, Deployment, Asset Mgmt, Service Support, Operation > competenze trasversali Project Mgmt, progettazione organizzativa, gestione del cambiamento, ICT Financial Mgmt, gestione degli aspetti legali e contrattuali, Sourcing & Vendor Mgmt, Audit 4

5 LO SVILUPPO DI TALI COMPETENZE FAVORISCE LA CAPACITÀ DI organizzare al meglio La funzione sistemi informativi (fsi) AL FINE DI: U acquisire tecniche Di progettazione organizzativa e gestione DeL cambiamento che consentano alla funzione sistemi informativi di essere maggiormente integrata col resto dell azienda e adattarsi alle sollecitazioni del mercato U Definire strategie it integrandole col piano industriale in modo da assicurare lo sviluppo di nuovi servizi di business, la disponibilità di informazioni attendibili ed esaustive e l'automazione dei processi industriali U applicare tecniche Di performance management a progetti, servizi e processi della funzione sistemi informativi per prendere decisioni consapevoli, mirate e basate su elementi oggettivi U Descrivere in modo chiaro i servizi erogati DaLL it e negoziare i relativi LiveLLi Di servizio assicurando l allineamento tra le esigenze delle business unit e i servizi erogati U U comprendere i costi DeLL it e allocarli sui servizi erogati agli utenti e sulle business unit U U aumentare La flessibilità DeLL it, variabilizzarne i costi e assicurare L innovazione attraverso operazioni di IT Outsourcing selettivo integrare La gestione Dei rischi informatici nei processi decisionali ed operativi dell azienda assicurare il rispetto DeLLe norme Di Legge rilevanti per la gestione dei sistemi informativi e l acquisto di beni e servizi di natura informatica 5

6 EMIT III Scenario di riferimento Assieme alla conoscenza del mercato, delle norme che lo regolano e dei processi produttivi, la capacità di gestire i Sistemi Informativi rappresenta una leva competitiva che consente all azienda di aumentare la qualità dei prodotti e servizi, di ridurne i costi e di evolvere rapidamente seguendo le esigenze dei propri clienti. La Funzione Sistemi Informativi (FSI), composta per lo più da personale con elevate competenze tecniche, oggi più che mai ha l esigenza di capacità manageriali che assicurino all'azienda: > l allineamento dei processi e dell organizzazione alle esigenze di business e alle prassi di Corporate Governance > la gestione dei provider (interni o esterni) coinvolti nello sviluppo e nell erogazione dei servizi IT. Ad attività di addestramento occorre affiancare formazione manageriale che sviluppi nei professionisti della FSI le capacità di partecipare attivamente al miglioramento delle organizzazioni a cui appartengono, individuando soluzioni coerenti con le strategie aziendali e con le risorse (finite) di cui l azienda dispone. 6

7 A negli ULtimi 15 anni La produttività in europa È aumentata DeL 50% grazie alle tecnologie DeLL'informazione e DeLLe comunicazioni relazione sulla competitività digitale Commissione Europea 17 maggio 2010 A chi si rivolge Il Master si rivolge a figure manageriali e tecniche operanti nella FSI, motivate ad investire sullo sviluppo della propria professionalità, che vogliano sviluppare ed approfondire le conoscenze necessarie per operare con maggior sicurezza e successo. Destinatario di questa iniziativa formativa è tutto il management ICT, con particolare riferimento a: U cio (chief information officer) e loro prime linee U demand manager, Service manager e specialisti di processo e di funzione ICT U auditor di sistemi informativi 7

8 EMIT III La formula LUISS LUISS Business School, divisione dell'università LUISS Guido Carli, è conosciuta come centro di alta formazione rivolta a coloro che, dopo la laurea o durante il proprio percorso professionale, intendono intraprendere un processo di approfondimento e di qualificazione delle proprie competenze e del proprio talento. Il forte legame con Confindustria e con le più importanti aziende e istituzioni italiane, abilita LUISS Business School ad avvalersi del contributo dei docenti dell'ateneo e del know-how e dell'esperienza di personaggi di spicco del mondo delle imprese, della consulenza, della finanza, delle libere professioni, oltre alla collaborazione di rappresentanti di scuole nazionali e internazionali di formazione. 8

9 La competenza di HSPI La forte esperienza nell implementazione delle prassi IT Governance ha permesso ad HSPI di mettere a sistema le competenze necessarie per il governo delle Funzioni Sistemi Informativi e progettare questo Executive Master basato su tre direttrici principali: U Sviluppo delle competenze di processo per la gestione del l intero ciclo di vita dei Servizi IT U Impostazione di percorsi formativi che evitino approcci proprietari, valorizzando le best practice riconosciute a livello internazionale U Consolidamento delle competenze manageriali necessarie per concepire e attuare il cambiamento della Funzione Sistemi Informativi «Il master EMIT è un occasione formativa unica che unisce la qualità delle competenze acquisite, certificate a livello internazionale, al prestigio della LUISS, leader indiscusso nel campo della formazione manageriale. Entrare in contatto con realtà aziendali diverse, confrontarsi su temi estranei a quelli affrontati quotidianamente, acquisire strumenti per la Governance dell IT, trovare nuovi stimoli per il miglioramento continuo delle proprie conoscenze mi permette di ampliare la vista personale su moltissime tematiche che oggi, o in un immediato futuro, potrebbero interessare l azienda per la quale lavoro. Ed è proprio questo il valore che l EMIT, ricco di contenuti e di testimonianze di realtà aziendali di successo, dà alle aziende che investono nella formazione delle loro risorse più valide, la proattività. In un mercato che fa sempre più affidamento sulla flessibilità dell IT, proattività è sinonimo di successo.» Daniele Amodio Application Architect in Poste Italiane 9

10 EMIT III Struttura del Master Il master è strutturato in 8 moduli didattici di cui uno dedicato all applicazione pratica dei concetti discussi in aula tramite lo strumento del Project Work SERVICE ASSURANCE DEMAND AND SERVICE DEVELOPMENT IT SERVICE MGMT ORGANIZZAZIONE OUSOURCING AND CONTRACTS INFORMATION RISK MANAGEMENT TOOLS PROJECT WORK Cobit 5 - Auditing (ISO 17021:2011 & ISO 19011:2011) - Standard ISO/IEC 20000: Project Mgmt (based on PMBOK Guide) - Software Development (based on CMMI) - Function Point - Architecture Mgmt (based on TOGAF) - Demand & Portfolio Mgmt - IT Service Mgmt (based on ITIL) o ITIL Service Transition - Service Catalog & Service Desk - ICT Financial Mgmt - Fondamenti di analisi dei processi - Progettazione organizzativa - Gestione del cambiamento - Aspetti legali e contrattuali - IT Outsourcing - Gestione della sicurezza delle informazioni (based on CISM) - Information Risk Management - Tool a supporto dell'it Governance - Applicazione delle best practice e delle tecniche di riorganizzazione ad un caso di studio 44 giornate di aula U FORMULA WEEKEND: VENERDÌ 10:00 18:00 SABATO 9:30 17:30 U DISTRIBUITE SU UN PERIODO DI 18 MESI (FEBBRAIO 2013 GIUGNO 2014) U CON TESTIMONIANZE DI CIO DI IMPORTANTI AZIENDE CON I QUALI CONFRONTARSI 5 prove di esame per l accesso alle relative certificazioni dispense di ciascuna lezione e i testi pmbok guide (in elettronico) e cism review manual 1. SERVICE ASSURANCE cobit 5 (control objectives for information and related technology) Esigenze e benefici dell adozione di COBIT 5 U PRINCIPI DI COBIT 5: > framework integrato > Business focus e valore per gli stakeholder > abilitatore per l it governance e l ICT Mgmt U GUIDA ALL IMPLEMENTAZIONE DI COBIT U CAPABILITY MODEL U MAPPATURA DEI BUSINESS GOAL SUGLI IT GOAL E SUI PROCESSI IT U DOMINI DI PROCESSO COBIT: > Evaluate, Direct & Monitor > Align, Plan & Organize > Build, Acquire & Implement > Deliver, Service & Support > Monitor, Evaluate & Assess U APPROFONDIMENTO DEI PRINCIPALI PROCESSI: input e output, control objective, metriche, ruoli e responsabilità degli attori coinvolti U COBIT E GLI ALTRI FRAMEWORK DI IT MANAGEMENT > ISO/IEC 27002:2005 > ISO/IEC 38500:2008 > ITIL > CMM > COSO Committee of Sponsoring Organisation > Sarbanes-Oxley Act Cenni di Corporate Governance auditing (based on iso 17021:2011 & iso 19011:2011) U DEFINIZIONI E PRINCIPI DI AUDITING U PROGRAMMA DI AUDITING: obiettivi, estensione, implementazione, registrazioni, monitoraggio e revisione U ATTIVITÀ DI AUDITING: avvio dell audit, analisi documentale, preparazione delle attività on-site, audit on-site, preparazione, approvazione e distribuzione del rapporto di audit, follow-up U COMPETENZE DEL VALUTATORE 10

11 iso/iec U STRUTTURA DELLO STANDARD: ISO/IEC 20000:2011 (parti 1 e 2) U REQUISITI DEL SERVICE MANAGEMENT SYSTEM: responsabilità del management, governo dei processi eseguiti da terze parti, gestione della documentazione e delle risorse, realizzazione e miglioramento dell Information Service Management System (ISMS) U PROGETTAZIONE E TRANSIZIONE di nuovi servizi o modifiche ai servizi esistenti U SERVICE DELIVERY PROCESSES: > Service Level Mgmt > Service Reporting > Service Continuity and Availability Mgmt > Budgeting and Accounting > Capacity Mgmt, Information Security Mgmt U RELATIONSHIP PROCESSES: > Business Relationship Mgmt > Supplier Mgmt U RESOLUTION PROCESSES: > Incident & Service Request Mgmt > Problem Mgmt U CONTROL PROCESSES: > Configuration Mgmt > Change Mgmt > Release & Deployment Mgmt 2. DEMAND AND SERVICE DEVELOPMENT project mgmt U IL PROJECT MGMT SECONDO IL PMBOK GUIDE FOURTH EDITION (PMI) > il sistema di project mgmt: obiettivi, caratteristiche e vantaggi > modelli organizzativi per il Governo del Progetto > ciclo di vita gestionale del progetto: aree di conoscenza e processi > soft skills, compiti d integrazione e codice etico per il Project Manager U LA CONCEZIONE DEL PROGETTO > formulazione obiettivi, Project Charter > Identificazione Stakeholder e le loro esigenze U LA PIANIFICAZIONE DEL PROGETTO > analisi dei requisiti, definizione dell ambito e delle articolazioni del Progetto quali WBS (Work Breakdown Structure), PBS (Product Breakdown Structure), OBS (Organization Breakdown Structure), etc. > piano dei tempi, piano dei Costi (Budgeting e Cash-flow), Baseline > piani della comunicazione, della Qualità, delle Risorse Umane e degli Approvvigionamenti > piano delle risposte ai rischi e Contingency U L ESECUZIONE E IL CONTROLLO DEL PROGETTO > gestione del team e degli Stakeholder > consuntivazione economico-temporale e analisi delle performance (Earned Value Method) > Gestione delle modifiche e ripianificazione > assicurazione della Qualità, Monitoraggio dei Rischi e degli Approvvigionamenti > preparazione del report delle performance U LA CHIUSURA DEL PROGETTO > chiusura formale ed amministrativa, Lessons Learned e aggiornamento della conoscenza demand & portfolio mgmt U GESTIONE DELLA DOMANDA: > Identificazione delle esigenze del business > Qualificazione, classificazione e prioritirizzazione delle iniziative > valutazione di massima delle iniziative: analisi costi/benefici > indirizzamento delle esigenze al Portfolio Progetti o al Portfolio delle manutenzioni evolutive U PORTFOLIO PROGETTI: > valutazione approfondita delle iniziative: studio di fattibilità tecnica, organizzativa e finanziaria > tecniche e metodi di selezione progetti: valutazione economica degli investimenti > processi di portfolio mgmt: valutazione, selezione, bilanciamento, autorizzazione, verifica e controllo delle iniziative del Portfolio > Pianificazione organica degli investimenti autorizzati > relazione con altri processi aziendali: Architecture Mgmt, Project Mgmt, Service Mgmt, Resource Mgmt U METRICHE E REPORTING DEL PORTFOLIO MGMT architecture mgmt & Software development U ARCHITECTURE MANAGEMENT based on TOGAF (The Open Group Architecture Framework) > principali criticità associate alla gestione delle architetture > Ambito, obiettivi, benefici ed implicazioni della gestione architetture > Le best practice di enterprise architecture > La situazione corrente: survey su adozione e risultati ottenuti > i contenuti di togaf > il ciclo di vita delle architetture secondo TOGAF (ADM) > focus su alcune guidelines and techniques: Business Scenario, Migration Planning, Business Transformation Readiness Assessment U SOFTWARE DEVELOPMENT based on CMMI > il prodotto software e i suoi cicli di vita: pregi e difetti, condizioni di applicabilità (Ciclo di vita a cascata, evolutivo, prototipale, a spirale, modelli Agili) > il modello cmmi: struttura, Key Process Areas (KPA) e practices - Il modello CMMI come strumento per la valutazione dei fornitori per il process improvement > modellazione e gestione dei requisiti - Definizione e classificazione dei requisiti 11

12 EMIT III Struttura del Master - Metodi e strumenti per la descrizione e modellazione dei requisiti - Metodi e strumenti a supporto della gestione dei requisiti: metodologie per la raccolta (brainstorming, survey, sketch, mock-up ) e strumenti per la gestione dei requisiti ( matrice dei requisiti) > metodi per la valutazione della qualità del software: - Il modello di qualità del software, interna ed esterna (ISO 25010) - Le metriche del software: Misure delle dimensioni fisiche, Misure di complessità, Misure object-oriented, Misure di modularità - Processo di misurazione del prodotto software (ISO 14598) > testing: Strategie di testing, Tipologie di test, Test driven development, Processo di test > Configuration Management: Gestione delle configurazioni SW, Software Change Management, tool di SW Configuration Management > product integration U LA FUNCTION POINT ANALYSIS > Basi concettuali del modello: Accuratezza vs costo della misura, Vantaggi e svantaggi del modello FP, norme standard internazionali (ISO 14143), tool automatici di supporto al conteggio, Early & Quick Function Point > pratiche rischiose da evitare nell uso dei FP: rilevazione rituale, conteggio automatico a partire dai Case tool, FP come misura del costo di progetto > Uso gestionale dei fp: modelli di costo basati sui FP, contrattualistica basata sui FP 3. IT SERVICE MGMT it Service mgmt (based on itil) il modulo prevede l utilizzo di una business simulation ad hoc U SERVIZI IT E SERVICE MGMT come leve per l integrazione con il business U FUNZIONI ORGANIZZATIVE A SUPPORTO DEL CICLO DI VITA DEI SERVIZI IT: Service desk, IT Operation Mgmt, Technical Mgmt, Application Mgmt U SERVICE STRATEGY: Service Portfolio Mgmt, Business Relationship Mgmt, Financial Mgmt for IT Services U SERVICE DESIGN: Design Coordination, Service Catalogue Mgmt, Service Level Mgmt, Availability Mgmt, Capacity Mgmt, IT Service Continuity Mgmt, Information Security Mgmt, Supplier Mgmt U SERVICE TRANSITION: Transition Planning & Support, Change Mgmt, Release and Deployment Mgmt, Service Asset and Configuration Mgmt, Knowledge Mgmt U SERVICE OPERATION: Event Mgmt, Incident Mgmt, Request Fulfillment, Problem Mgmt, Access Mgmt U CONTINUAL SERVICE IMPROVEMENT Per coloro che sono già in possesso della certificazione ITIL Foundation, il Master prevede la possibilità di seguire il corso: itil Service transition U PRINCIPI DEL SERVICE TRANSITION U PROCESSI DI: > transition planning and support, per la pianificazione delle attività e delle risorse per la transizione > change management, per la gestione strutturata dei cambiamenti > release and Deployment management, per la gestione dei rilasci > service validation and testing, per la gestione della fase di test > change evaluation, per la valutazione dei benefici e dei rischi legati al cambiamento > Knowledge management, per la gestione della conoscenza U ATTIVITÀ DI SERVICE TRANSITION: gestione della comunicazione, del cambiamento organizzativo e degli stakeholder U ORGANIZZARE IL SERVICE TRANSITION: ruoli di processo e funzionali, necessari per la corretta esecuzione delle attività e dei processi di Service Transition U TECNOLOGIA A SUPPORTO DEL SERVICE TRANSITION U IMPLEMENTAZIONE DEL SERVICE TRANSITION approfondimenti U CATALOGO DEI SERVIZI DELLA FUNZIONE SISTEMI INFORMATIVI > Obiettivi e benefici del Catalogo > processo di gestione del Catalogo > tool per l implementazione del Catalogo dei Servizi > implementare il Catalogo dei Servizi U SERVICE DESK > progettare il service Desk: definire l organizzazione, i ruoli, le competenze, i processi e i tool a supporto > misurare il service Desk: le metriche > avviare il service Desk: il piano di transizione ict financial mgmt U LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA IT: l allineamento tra IT e Business, il processo di pianificazione strategica, obiettivi e contenuti del piano strategico ICT, l analisi, la classificazione e la prioritizzazione delle iniziative ICT U LA DEFINIZIONE DEL PIANO DEGLI INVESTIMENTI E DEL BUDGET DEI COSTI ANNUALE: il processo di budgeting, l integrazione con gli altri processi ICT e aziendali, obiettivi e contenuti della pianificazione annuale, l analisi della spesa ICT U LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI ICT: i metodi di valutazione degli investimenti ICT, i principali indicatori utilizzati (es. Net Present Value, pay-back period ecc.), come strutturare un Business Case (previste esercitazioni pratiche) U LE RICHIESTE DI AUTORIZZAZIONE AGLI INVESTIMENTI: il processo di autorizzazione, gli indicatori per il monitoraggio dello stato di avanzamento degli investimenti, i cruscotti di monitoraggio U IL COSTING DEI SERVIZI ICT: modelli ed esercitazioni pratiche 12

13 U COME STRUTTURARE UN SISTEMA DI CONTABILITÀ INDUSTRIALE per l analisi dei costi ICT e attribuzione dei costi ai servizi erogati U LA DEFINIZIONE DEL CATALOGO DEI SERVIZI: i servizi ICT e i servizi di business U IL CHARGEBACK VERSO I CLIENTI INTERNI E IL PRICING DEI SERVIZI: metodi, tecniche e possibili driver da utilizzare U KEY PERFORMANCE INDICATOR (KPI) E REPORTING IN AMBITO ICT: esempi di report e KPI utilizzabili per l analisi dei costi, degli investimenti e dei processi IT; utilizzo della metodologia Balanced Scorecard nell IT 4. ORGANIZZAZIONE U INTRODUZIONE ALL IT GOVERNANCE > criticità nella gestione dei sistemi informativi ed esigenza di governo > it governance vs it strategy, IT Governance vs Corporate Governance > Best practice a supporto dell IT Governance U FONDAMENTI DI ANALISI DEI PROCESSI > il Business process management per gestire il ciclo di vita di un processo in tutte le sue fasi: dal disegno all implementazione, dall esecuzione al monitoraggio e infine all ottimizzazione > Documentare i processi: strumenti grafici o testuali, standard di rappresentazione e modellazione dei processi > implementazione dei processi e loro rilascio nell ambiente produttivo dell organizzazione > reingegnerizzazione/miglioramento dei processi U ANALISI E PROGETTAZIONE ORGANIZZATIVA > ripensare l organizzazione della fsi in funzione delle esigenze del business > riprogettare il modello organizzativo coerentemente con le strategie aziendali > Definire ruoli e responsabilità interne alla funzione U GESTIONE DEL CAMBIAMENTO > governare i cambiamenti aziendali attraverso la conoscenza delle leve e degli strumenti necessari > gestire gli impatti e le criticità dei programmi di transizione riducendo i rischi e aumentando i successi > coinvolgere, motivare e sostenere le persone collegando il cambiamento ai loro bisogni 5. OUTSOURCING AND CONTRACTS aspetti legali e contrattuali U FONDAMENTI SULLA RESPONSABILITÀ GIURIDICA U TIPOLOGIA DI ILLECITI collegati alla gestione dei sistemi IT che possono coinvolgere l'azienda U LA RESPONSABILITÀ PENALE DELL'IMPRESA (d.lgs. 231/01) U GLI IMPATTI NORMATIVI SUI SISTEMI INFORMATIVI > obbligo di secure programming nello sviluppo (anche in outsourcing) di applicazioni e piattaforme > Certificazione delle misure di sicurezza installate da terze parti > ruolo dei sistemi di identity mgmt > Documento informatico giuridicamente valido e rilevante ad ogni effetto di legge, firma digitale > privacy, misure di sicurezza per il trattamento dei dati personali e linee guida del Garante > La nuova Legge sul risparmio - Adeguatezza delle procedure amministrativo-contabili (L. 262/05) - aspetti di auditing delle procedure e dei sistemi informativi U ASPETTI CONTRATTUALI: determinazione dell oggetto del contratto, trasferimento di personale e asset, elaborazione di un sistema di penali connesso ai livelli di servizio, variazioni in corso d opera, definizione degli obblighi e delle modalità di transizione post-contratto, limitazioni di responsabilità, indennità e assicurazioni, aspetti internazionali it outsourcing U MERCATO E SERVIZI DI IT OUTSOURCING U OPPORTUNITÀ E RISCHI DELL OUTSOURCING U ALTERNATIVE DI SOURCING: insourcing, outsourcing e offshoring U FASI DEL PROGETTO DI OUTSOURCING SECONDO LA BEST PRACTICE OPBOK: > idea: identificazione delle opportunità > assessment & planning: analisi dei processi esistenti, definizione dell ambito e prioritizzazione delle iniziative di sourcing, analisi del rischio, realizzazione del business case > implementation; RFI (Request for Information), RFP (Request for Proposal), RFQ (Request for Quotation), selezione fornitore, negoziazione e stesura contratto > transition: Outsourcing Transition Plan, Outsourcing Communication Plan, Knowledge Mgmt, trasferimento di asset e di risorse umane > mgmt and governance: Performance Mgmt, Relationship Mgmt, Change Mgmt, Governance Team U BEST PRACTICE PER L ASSESSMENT DELLA MATURITÀ DEI PROCESSI DI SOURCING DI UNA ORGANIZZAZIONE: ESCM-SP ed ESCM-CL 13

14 EMIT III Struttura del Master 6. INFORMATION RISK MANAGEMENT information risk management U RISK MANAGEMENT: driver, normative e standard; introduzione al Risk Management e ai sistemi di gestione delle sicurezza delle informazioni U MODELLI DI GOVERNO: Information Security Governance, Ruoli e responsabilità U PROCESSI DI GESTIONE: Pianificazione e indirizzo, sviluppo, realizzazione ed esercizio dei controlli, Monitoraggio del sistema, Comunicazione e formazione U ANALISI DEL RISCHIO E BUSINESS IMPACT ANALYSIS U CONTROLLI DI SICUREZZA DELLE INFORMAZIONI (ISO ANNEX A) U BUSINESS CONTINUITY MANAGEMENT: Standard e Best Practice U COMPLIANCE MANAGEMENT: processi e strumenti di supporto U AUDIT E VERIFICHE DI SICUREZZA > Vulnerability Assessment > Penetration Test > Code Review > cenni di Computer Forensics gestione della Sicurezza delle informazioni (based on cism) U INFORMATION SECURITY GOVERNANCE > Attività dell Information Security (IS) Manager > Information Security governance: motivazioni e funzioni > Concetti chiave di Information Security information risk management e compliance U IMPORTANZA DEL RISK MANAGEMENT U FRAMEWORK E ATTIVITÀ SPECIFICHE DI RISK MANAGEMENT Sviluppo e gestione del programma di information SecuritY U ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO E LA GESTIONE DEL PROGRAMMA DI INFORMATION SECURITY U OBIETTIVI CHIAVE PER UNA GESTIONE EFFICACE DEI RISCHI gestione degli incidenti di information SecuritY U SCOPO: assicurare la continuità delle operazioni in caso di incidente U IMPORTANZA DELLA PIANIFICAZIONE E DELLE RISORSE U DEFINIZIONE DEI PROCESSI E DELLE RESPONSABILITÀ 7. TOOLS Strumenti Software a Supporto dell it governance U MODELLO LOGICO DI FUNZIONALITÀ sul quale mappare i principali tool a supporto dei processi di IT Governance e ICT Mgmt > Pianificazione, controllo di gestione e dashboard processi/persone della Funzione Sistemi Informativi > project and portfolio Mgmt System > enterprise architecture mgmt, requirement mgmt, application lifecycle mgmt, testing > Asset & Configuration Mgmt System > Workflow Mgmt Tool a supporto dei processi di Change & Release Mgmt, Deployment, Incident Mgmt, Request Fulfillment e Problem Mgmt > end-to-end monitoring, Service Level Mgmt System e Event correlation U IMPLEMENTARE LA PIATTAFORMA DI IT GOVERNANCE: problematiche, approcci progettuali (best of breed o suite integrata), software selection U PRESENTAZIONE DELLE PRINCIPALI SUITE PRESENTI SUL MERCATO mappate sul modello logico presentato eseguite direttamente dagli architetti dei diversi vendor 8. PROJECT WORK U ESERCITAZIONE IN TEAM composti da 3-5 discenti mirata alla revisione del modello di IT Governance di una Funzione Sistemi Informativi U ANALISI DEL CASO DI STUDIO E APPLICAZIONE INTEGRATA DELLE DISCIPLINE E DELLE TECNICHE APPRESE DURANTE IL MASTER > Best practice cobit, Project & Portfolio Mgmt, IT Service Mgmt, Outsourcing > tecniche di analisi dei processi, disegno organizzativo e performance mgmt 14

15 Metodi formativi Le sessioni formative sono tenute da docenti universitari e professionisti del settore. Forniscono ai partecipanti la possibilità di: > sviluppare conoscenze relative a standard e approcci teorici > contestualizzare la teoria con esercitazioni ed esempi di esperienze progettuali concrete > costruire - attraverso sessioni di esercitazione - strumenti utili all implementazione delle best practice. Negli interventi formativi sono utilizzate le business simulation, giochi di ruolo nei quali i partecipanti sono protagonisti attivi che: > sperimentano le soluzioni apprese dalle best practice in un ambiente controllato in cui i rischi delle scelte sbagliate non hanno conseguenze > comprendono gli impatti della specializzazione di processo e l importanza dei meccanismi di coordinamento e della comunicazione interfunzionale > verificano l'esigenza e i benefici dell'adozione dei concetti appresi Oltre alle ore d aula tradizionali, la presenza di testimonianze di professionisti e ospiti d eccellenza e all utilizzo delle business simulation appena descritte, il Master include anche l organizzazione di: > project work: ai discenti verrà sottoposto un caso di studio, dove dovranno applicare discipline e tecniche apprese durante il Master > simulazioni di esame delle certificazioni previste (diverse in numero e modalità di erogazione a seconda della certificazione di riferimento) 15

16 EMIT III Faculty I trainer sono prima di tutto professionisti che hanno partecipato a numerosi progetti di re-ingegnerizzazione dei processi, dell organizzazione e dei servizi della Funzione Sistemi Informativi, perciò professionisti in grado di contestualizzare la teoria con esempi ed esperienze progettuali concrete. Il Master si avvale di un network di professionisti altamente specializzati nelle diverse discipline (Project Mgmt, Software Engineering, Service Mgmt, Legal, Information Risk Mgmt, Outsourcing, Audit) ed accreditati presso gli enti internazionali di formazione. I Game Leader, responsabili della conduzione delle Business Simulation, sono esperti in comunicazione e lettura delle dinamiche comportamentali e nel coordinamento di Gruppi di lavoro, in contesti di formazione d aula. referenti scientifici LUca giustiniano Professore Associato di Economia e Gestione delle Imprese presso il Dipartimento di Impresa e Management della LUISS Guido Carli stefano aiello Partner di HSPI, responsabile dello sviluppo dell offering e della formazione emit È DeDicato alla memoria DeL Dottor franco zuppini Franco Zuppini ha dedicato la sua vita professionale allo sviluppo della cultura manageriale all interno della Funzione Sistemi Informativi per cui ha operato. Ha ricoperto con grande senso etico e dedizione professionale ruoli di responsabilità in organizzazioni complesse: Direttore dei Sistemi Informativi del Gruppo Telecom Italia e in seguito advisor organizzativo e strategico delle Direzioni Sistemi Informativi di Poste Italiane e Trenitalia. 16

17 I Docenti luca giustiniano Professore Associato di Economia e Gestione delle Imprese presso il Dipartimento di Impresa e Management della luiss Guido Carli, dottore di Ricerca in Sistemi Informativi Aziendali. Ha pubblicato numerosi lavori scientifici tra cui il testo Strategie, Organizzazione e Sistemi Informativi: dall IT alignment all IT governance, Franco Angeli, Milano, Attualmente è visiting professor presso la Sauder School of Management University of British Columbia, Vancouver, Canada. stefano aiello Partner presso HSPI Spa, Ingegnere elettrotecnico, è responsabile delle linee di offerta IT Governance, IT Outsourcing e Information Security. Certificato COP (Certified Outsourcing Professional) e socio della IAOP (International Association of Outsourcing Professional). Certificato ITIL Expert e ITIL Lifecycle Stream. Membro del consiglio direttivo di itsmf Italia (IT Service Management Forum), docente accreditato EXIN per i corsi ITIL (Information Technology Infrastructure Library) e accreditato ITPreneurs per i corsi COBIT. Socio ISACA-AIEA. Certificato Project Management Professional (PMP ). Qualificato ISO/IEC Lead Auditor e ISO/IEC Lead Auditor. Certificato CISSP, CISA, CBCP e TOGAF Level 1 e 2. ROBERTO CARBONE Senior Manager presso HSPI Spa, Ingegnere elettronico, responsabile dei progetti IT Governance e IT Outsourcing presso i clienti del settore Finance, Telecom e Trasportation. Certified Outsourcing Professional (COP) e socio della IAOP. Certificato ITIL Expert e ITIL Lifecycle Stream, socio itsmf. Docente accreditato APMG per i corsi ITIL Foundation e ITIL Advanced e accreditato ITPreneurs per i corsi COBIT. Socio ISACA-AIEA. Certificato PMP. Qualificato ISO/IEC Lead Auditor e ISO/IEC Lead Auditor, Consultant/Manager e Auditor. Certificato TOGAF. FrancA CANTONI Ricercatore e Docente nel raggruppamento di Organizzazione Aziendale presso la Facoltà di Economia dell'università Cattolica del Sacro Cuore nelle sedi di Piacenza e Cremona. Ha conseguito il Dottorato di ricerca in Sistemi Informativi Aziendali presso la luiss Guido Carli nel 2000 e si è specializzata nello studio delle tematiche relative all'organizzazione dei Sistemi Informativi presso il Department of Informatics della Copenhagen Business School e presso l'information and Decision Sciences Institute dell'universität Siegen. Annalisa Binato Presso il CEFRIEL si occupa di progetti di consulenza e di attività di formazione dedicata alle aziende. Le principali tematiche trattate nei corsi di cui è docente sono inerenti le tematiche specifiche dell ingegneria del Software (es.: cicli di vita dei prodotti software, metodologie agili, analisi e specifica dei requisiti) e del Project Management (es.: pianificazione, stima, gestione degli stakeholder). In relazione alle attività di consulenza, che svolge dal 2005, ha esperienza pluriennale di supporto e affiancamento del cliente nella gestione di progetti IT ed in particolare, nella interazione con fornitori e terzi, e di analisi e riprogettazione di processi. Inoltre, ha esperienza nell adozione di metodologie agili in progetti che richiedono una forte collaborazione all interno del team di lavoro per elaborare soluzioni specifiche alle esigenze del cliente. È co-autrice del libro Ingegneria del Software Creatività e metodo ed.: Pearson Addison Wesley Alberto Frau Docente luiss Business School, Ricercatore universitario di Economia Aziendale, Docente presso l Università degli Studi di Roma Foro Italico. Alla ricerca scientifica, costantemente rivolta ai problemi fondamentali del mondo economico-aziendale, affianca un approfondita esperienza in campo professionale. Dottore commercialista e revisore contabile, ha collaborato a numerose riviste del settore economico aziendale. È autore di articoli e testi in materia contabile e di bilancio. paolo garofalo Senior Manager presso HSPI Spa, laureato in Economia e Commercio, dal 2004 è responsabile dei progetti di IT Governance, Service Level Mgmt e Pianificazione e Controllo presso i clienti del settore Pubblica Amministrazione, Finance & Banking e Trasportation. Responsabile della linea di offerta ICT Financial Mgmt. Docente di corsi di formazione di Analisi dei Processi, Business Case, ICT Financial Mgmt e COBIT. Certificato ITIL v3 Foundation, ITIL Service Transition, ITIL Service Operation, COBIT 4.1 Foundation, accreditato ITPreneurs per i corsi COBIT. Socio ISACA-AIEA. Certificato CISA. Qualificato ISO/IEC Lead Auditor e ISO/ IEC Lead Auditor. corrado pomodoro Senior Manager presso HSPI Spa, laureato in Ingegneria Elettronica e diplomato in Information Technology presso il CEFRIEL (Centro di ricerca e formazione nei settori ICT), dal 2007 è responsabile del coordinamento progetti in ambito Information Security e Risk Mgmt e della relativa linea di offerta. Docente di corsi di formazione in ambito Networking e Sicurezza delle informazioni. Socio ISACA-AIEA. Certificato CISA, CISM, CBCP, ITIL v3 Foundation, COBIT Foundation. Qualificato ISO/IEC Lead Auditor.

18 I Docenti massimo martinati Ingegnere elettronico, certificato PMP e PMI-RMP (Risk Mangement Professional). Presidente di Eureka Service (REP per conto del Project Management Institute), responsabile del PMForuM. Ha operato in ambito IT in Italia e negli USA. Dal 1984 opera nel Project Management come consulente e formatore. Ha coordinato progetti in organizzazioni complesse orientati alla realizzazione di processi, organizzazioni e sistemi di Project e Portfolio Management e Project Management Office. È docente senior di corsi sul Project, Program, Portfolio e Risk Management, sulla leadership e di percorsi formativi per la preparazione alle certificazioni del PMI (PMP, CAPM e PMI-RMP ). Coautore del testo Professione Project Manager Guida alla certificazione PMP, ed. Franco Angeli (2010). fabrizio cirilli Oltre 20 anni di esperienza nella gestione di progetti IT e in audit per la sicurezza delle informazioni. Lead auditor certificato ISO 27001, ISO 20000, ISO 9001 e TL 9000, opera in qualità di consulente ed auditor sia in Italia che all estero. Docente nei corsi accreditati/qualificati per lead auditor negli schemi ISO 9001, ISO 20000, ISO e security manager. Membro AIIC, ITSMF, CLUSIT, ISACA, AIPSI, UNINFO. Membro attivo e rappresentante per l Italia nel Comitato ISO JTC1/SC27 per la famiglia ISO 27000, nel ISO/IAF Task Force group per la ISO e nel UNINFO per la normalizzazione degli standard per la sicurezza delle informazioni. ICT Product Manager per TÜV Italia Srl. Partecipa a programmi ENISA e della Comunità Europea in qualità di Security Advisor. È impegnato, sin dal 2007, in audit di seconda parte per NSF e GEA sul territorio Europeo. testimonianze nelle precedenti edizioni hanno partecipato in qualità di testimoni, tra gli altri: matteo vigo enterprise risk management Director presso il gruppo Barilla, Ed. 2012/2013 tiziano salmi senior vice president ict in eni s.p.a. Ed. 2011/2012 claudio DiotaLLevi Direttore dei sistemi informativi ntv Ed. 2011/2012 francesco imposimato responsabile della service Delivery e gestisce il competence center dell Hardware periferico di poste italiane Ed. 2011/2012 «ad oggi non esisteva un percorso cosi strutturato e cosi modulare in ambito it. il percorso fornito dal master emit è unico nel suo genere. il master ti permette di avere una completa visione e gestione delle moderne strutture it di aziende medie ed enterprise. Infatti, imparando a gestire la Governance dei parametri imposti nell' IT Strategy, si riesce a comprendere al meglio l'intero ciclo di gestione di un servizio IT. Utilizzare le certificazioni come best practice e linee guide rende tutto più "internazionale" fornendo non solo basi di conoscenza elevate ed allineate alle richieste di mercato, ma si ha la possibilità di toccare con mano le problematiche reali aziendali. Infine, avere testimonianze di direttori di alcune delle realtà più grandi in Italia come ENI, Trenitalia e NTV, rende il confronto molto proattivo e di assoluto interesse, considerando le stesse tipologie di problematiche aziendali. Consiglio il master a tutti coloro che vogliono aumentare il loro bagaglio culturale in ambito IT ed anche per avere una maggiore apertura mentale per la gestione ed il governo di ambienti IT strutturati.» giulio rizzo IT Business Support Development Indesit Company Spa 18

19 Certificazioni Oltre ad un percorso formativo completo, il Master offre ai partecipanti la possibilità di conseguire alcune delle principali certificazioni riconosciute a livello internazionale, caratterizzate dalla forte complementarietà dei temi coperti e largamente diffuse in molte imprese pubbliche e private di tutto il mondo: U Certificazione COBIT Foundation (ISACA) Primo semestre del Master U Certificazione PMP Project Management Professional (PMI) Secondo semestre del Master U Certificazione ITIL Foundation (APM Group) Secondo semestre del Master Per coloro che dovessero già possedere la Certificazione ITIL Foundation è prevista la possibilità di sostenere la Certificazione ITIL Transition U Qualifica ISO/IEC Lead Auditor (RICEC) Terzo semestre del Master U Certificazione CISM Certified Information Security Manager (ISACA) Terzo semestre del Master La quota di iscrizione agli esami è inclusa nella quota di iscrizione. In caso di mancato superamento dell esame non è prevista un ulteriore iscrizione a carico del Master PMBOK Guide, PMP, PMI-RMP, CAPM e il logo REP sono marchi registrati di proprietà del Project Management Institute, Inc. 19

20 EMIT III I servizi della LUISS La luiss Guido Carli mette a disposizione una serie di servizi che facilitano lo studio e il lavoro, agevolando i momenti ricreativi durante la permanenza all interno delle proprie strutture. Aule informatizzate, rete wireless, biblioteca ed accesso ai cataloghi bibliografici e alle principali banche dati internazionali consultabili dal sito web luiss, sono soltanto alcuni dei servizi forniti per supportare il progetto formativo e di valorizzazione personale. biblioteca Via di Santa Costanza, 53 T F biblioteca bookshop Viale Romania, 32 T F Al Bookshop è possibile reperire i libri di testo adottati dai dipartimenti, disponendo di un qualificato assortimento di titoli in Diritto, Economia, Management, Marketing, Storia, Politica e Attualità. Orario: lun ven 12:30 18:30 Ogni partecipante può ritirare gratuitamente la propria card presso il Bookshop Arion luiss. I possessori della card avranno diritto ad uno sconto del 10% su tutti i libri acquistati in qualunque libreria Arion. centro copie Viale Pola, 12 T F Fotocopie, rilegature di materiale didattico e cancelleria. navetta È disponibile nell Università un servizio di autobus navetta che collega tutte le sedi. Maggiori informazioni sugli orari sono disponibili all ingresso di ciascuna sede parcheggio moto e auto Sono disponibili, all interno dell Università aree di parcheggio riservate ai ciclomotori. Per le automobili, esistono invece delle convenzioni: Service Europa 95 srl Via Nomentana, 30 T Sconto del 10% sulle tariffe esposte per il posteggio mensile, giornaliero, orario usufruibile tutto l anno Supergarage Italia srl Viale Eritrea, 89 T Sconto del 10% sulle tariffe esposte per il parcheggio mensa L accesso alle mense è consentito nei soli giorni feriali con i seguenti orari: mensa Di Viale Pola, 12 Pranzo: lun ven 12: mensa Di Viale Romania, 32 Pranzo: lun ven 12: sab 12:00 13:30 Gli studenti iscritti ai corsi di perfezionamento, ai master e ai corsi post-laurea potranno fruire del servizio al costo medio convenzionale, determinato in 8,00 per il corrente anno accademico. 20

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT 4 Dicembre 2014 Con il patrocinio di Agenda Perché questo master

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

In collaborazione con HSPI SpA

In collaborazione con HSPI SpA Master Universitario di I livello in IT Governance II edizione Alto Apprendistato 2012-2014 Docente: In collaborazione

Dettagli

IT governance & management. program

IT governance & management. program IT governance & management Executive program VI EDIZIONE / GENNAIO - maggio 2016 PERCHÉ QUESTO PROGRAMMA Nell odierno scenario competitivo l ICT si pone come un fattore abilitante dei servizi di business

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management - Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management - Franco Zuppini In collaborazione con: EMIT Executive Master in IT Governance & Management - Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT Gennaio 2012 Giugno 2013 II edizione formula

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini"

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini" Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT IV edizione febbraio 2014 / Giugno 2015 - Roma Formula weekend

Dettagli

PRINCE2 FOUNDATION & PRACTITIONER

PRINCE2 FOUNDATION & PRACTITIONER -------------------------------------------------------------------------------- AREA PROJECT MANAGEMENT PRINCE2 FOUNDATION & PRACTITIONER -------------------------------------------------------------------------------Formula

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE 2016 Project Management Project Risk Management Basic In collaborazione con Z1158.1 IV Edizione / Formula weekend 14 16 APRILE 2016 REFERENTE SCIENTIFICO Maria Elena Nenni,

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management - Franco Zuppini

EMIT Executive Master in IT Governance & Management - Franco Zuppini In collaborazione con: EMIT Executive Master in IT Governance & Management - Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT Febbraio 2011 Maggio 2012 formula week

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE 2015 Project Management Laboratorio Applicativo di Risk Management In collaborazione con Z1158.2 IV Edizione / Formula weekend 11-13 GIUGNO 2015 REFERENTE SCIENTIFICO

Dettagli

Riprendere il controllo dell iniziativa e della piattaforma ERP

Riprendere il controllo dell iniziativa e della piattaforma ERP INVITO AL WORKSHOP ERP Governance Riprendere il controllo dell iniziativa e della piattaforma ERP Lunedì 12 gennaio 2015, ore 17.00 Bologna Business School - Villa Guastavillani, Via degli Scalini 18 -

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Corso specialistico AIEA di: ICT Financial Management

Corso specialistico AIEA di: ICT Financial Management Training Partner Corso specialistico AIEA di: ICT Financial Management VALORE ESCLUSIVO DELL OFFERTA AIEA: Numero chiuso per favorire il confronto diretto Focus su Processi, Strumenti e Tecniche di ICT

Dettagli

ICT Financial Management

ICT Financial Management Training Partner Corso specialistico AIEA di: ICT Financial Management Numero chiuso per favorire il confronto diretto Focus su Processi, Strumenti e Tecniche di ICT Fin. Mgt Budgeting, KPI e Pianificazione

Dettagli

PMBOK Guide: from IV to V Edition

PMBOK Guide: from IV to V Edition -------------------------------------------------------------------------------- AREA PROJECT MANAGEMENT PROJECT MANAGEMENT --------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT BASIC

PROJECT MANAGEMENT BASIC Formula weekend 16 17 18 OTTOBRE 2014 PROJECT MANAGEMENT BASIC 2014 Project Management Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base Con la supervisione scientifica di Z1093.1 Franco Fontana,

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT BASIC Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base

PROJECT MANAGEMENT BASIC Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base Formula weekend 16 17 18 OTTOBRE 2014 PROJECT MANAGEMENT BASIC Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base 2014 Project Management Con la supervisione scientifica di Z1093.1 Franco Fontana,

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT BASIC

PROJECT RISK MANAGEMENT BASIC II Edizione / Formula weekend 9 10-11 OTTOBRE 2014 PROJECT RISK MANAGEMENT BASIC Percorso Base di Project Risk Management 2014 Project Management In collaborazione con Z1090.1 Franco Fontana, Professore

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT BASIC

PROJECT MANAGEMENT BASIC PROJECT MANAGEMENT BASIC 2014 Project Management Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base Con la supervisione scientifica di Z1098 Formula weekend 4-5 -6 20 DICEMBRE 2014 REFERENTI

Dettagli

ICT Financial Management

ICT Financial Management ICT Financial Management L ICT ha un ruolo decisivo per lo sviluppo di servizi innovativi orientati all incremento dei ricavi ormai non più basati solo sui prodotti tradizionali e rappresenterà una leva

Dettagli

PRINCE2 Foundation. Corso per la certificazione Prince 2 Foundation Z1096.1. II edizione - Formula weekend 17 18 19 GIUGNO 2015. Project Management

PRINCE2 Foundation. Corso per la certificazione Prince 2 Foundation Z1096.1. II edizione - Formula weekend 17 18 19 GIUGNO 2015. Project Management PRINCE2 Foundation 2015 Project Management Corso per la certificazione Prince 2 Foundation In collaborazione con Z1096.1 II edizione - Formula weekend 17 18 19 GIUGNO 2015 REFERENTI SCIENTIFICI Maria Elena

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT BASIC

PROJECT MANAGEMENT BASIC PROJECT MANAGEMENT BASIC 2015 Project Management Corso di Project Management per la certificazione ISIPM-Base Con la supervisione scientifica di Z1162 Formula weekend 26 NOVEMBRE - 12 DICEMBRE 2015 REFERENTI

Dettagli

02-18 luglio 2014 I Edizione Z1085

02-18 luglio 2014 I Edizione Z1085 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

ICT Financial Management

ICT Financial Management ICT Financial Management L ICT ha un ruolo decisivo per lo sviluppo di servizi innovativi orientati all incremento dei ricavi ormai non più basati solo sui prodotti tradizionali e rappresenterà una leva

Dettagli

EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini"

EMIT Executive Master in IT Governance & Management Franco Zuppini EMIT Executive Master in IT Governance & Management "Franco Zuppini" Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT V EDIZIONE FEBBRAIO 2015 / GIUGNO 2016 - ROMA FORMULA WEEKEND

Dettagli

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site

SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site SU MISURA PER IL TUO TEAM, PRESSO IL TUO UFFICIO Training On-site La Tecnologia evolve velocemente ed anche gli esperti IT più competenti hanno bisogno di una formazione costante per tenere il passo Come

Dettagli

PRINCE2 Foundation. Corso per la certificazione Prince 2 Foundation Z1096.1. II edizione - Formula weekend 4 5 6 GIUGNO 2015. Project Management

PRINCE2 Foundation. Corso per la certificazione Prince 2 Foundation Z1096.1. II edizione - Formula weekend 4 5 6 GIUGNO 2015. Project Management PRINCE2 Foundation 2015 Project Management Corso per la certificazione Prince 2 Foundation In collaborazione con Z1096.1 II edizione - Formula weekend 4 5 6 GIUGNO 2015 REFERENTI SCIENTIFICI Maria Elena

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Information Security (ISO/IEC 27001) e IT Service Management (ISO/IEC 20000-1)

Information Security (ISO/IEC 27001) e IT Service Management (ISO/IEC 20000-1) Information Security (ISO/IEC 27001) e IT Service Management (ISO/IEC 20000-1) Analisi delle interdipendenze e delle opportunità di integrazione dei due standard secondo la ISO/IEC FDIS 27013 17/09/2012

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Master 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1139 I Edizione / Executive Education 13 NOVEMBRE 2015 19 DICEMBRE

Dettagli

PM AGILE: L approccio Lean e Agile al Z1179 17 GIUGNO - 2 LUGLIO 2016. I Edizione / Formula weekend. Project Management

PM AGILE: L approccio Lean e Agile al Z1179 17 GIUGNO - 2 LUGLIO 2016. I Edizione / Formula weekend. Project Management PM AGILE: L approccio Lean e Agile al Project Management 2016 Project Management Certificazione ACP del PMI e SCRUM MASTER di ISI Z1179 I Edizione / Formula weekend 17 GIUGNO - 2 LUGLIO 2016 REFERENTE

Dettagli

PRINCE2 Foundation e Practitioner

PRINCE2 Foundation e Practitioner PRINCE2 Foundation e Practitioner 2015 Project Management Corso per le certificazioni Prince 2 In collaborazione con Z1096 II edizione - Formula weekend 17 SETTEMBRE 10 OTTOBRE 2015 REFERENTI SCIENTIFICI

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

ISO IEC 27001: 2013 vs 2005

ISO IEC 27001: 2013 vs 2005 Training Partner ISO IEC 27001: 2013 vs 2005 Cosa cambia in concreto con i nuovi standard per l Information Security Management System (ISMS) Fino al 15% di sconto per iscrizioni entro il 23 febbraio 2015

Dettagli

Esercizi per la redazione del Business Plan

Esercizi per la redazione del Business Plan Esercizi per la redazione del Business Plan Una società intende iniziare la sua attività l 1/1/2010 con un apporto in denaro di 20.000 euro. Dopo aver redatto lo Stato Patrimoniale iniziale all 1/1/2010

Dettagli

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE

PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE PROJECT RISK MANAGEMENT EXECUTIVE Percorso di Certificazione PMI-RMP Risk Management Professional 2015 Project Management In collaborazione con Z1102 III Edizione / Formula weekend 21 MAGGIO 17 LUGLIO

Dettagli

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice?

A PROPOSITO DI ITIL IT SERVICE MANAGEMENT. Dove si trova ITIL...nel framework delle Best Practice? A PROPOSITO DI ITIL ITIL fornisce un framework di linee guida best practice per l IT Service Management. Fornisce un framework per la governance dell IT e si focalizza sulla continua misurazione e miglioramento

Dettagli

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS

Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT. Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Qualifiche professionali per ITIL PRACTICES FOR SERVICE MANAGEMENT Certificato ITIL Foundation in IT Service Management SYLLABUS Page 1 of 11 IL CERTIFICATO ITIL FOUNDATION IN IT SERVICE MANAGEMENT La

Dettagli

L importanza di ITIL V3

L importanza di ITIL V3 6HUYLFH'HOLYHU\DQG3URFHVV$XWRPDWLRQ L importanza di ITIL V3 IBM - IT Strategy & Architecture Claudio Valant Le Migliori Prassi (Best Practice) ITIL ƒ ƒ ƒ ƒ,7,/ VWDSHU,QIRUPDWLRQ7HFKQRORJ\,QIUDVWUXFWXUH

Dettagli

EMEIM Executive Master in Environment Innovation & Management

EMEIM Executive Master in Environment Innovation & Management EMEIM Executive Master in Environment Innovation & Management MASTER NIVERSITARIO DI II LIVELLO II EDIZIONE FORMLA WEEK-END IL MASTER È STATO PATROCINATO DAL MINISTERO DELL AMBIENTE E DELLA TTELA DEL TERRITORIO

Dettagli

Da Maggio a Luglio 2012

Da Maggio a Luglio 2012 Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Da Maggio a Luglio 2012 OBIETTIVI Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi fonda la propria missione aziendale

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

EMIT Executive Programme in Management & Governance dell IT Franco Zuppini

EMIT Executive Programme in Management & Governance dell IT Franco Zuppini EMIT Executive Programme in Management & Governance dell IT Franco Zuppini Strumenti manageriali per la gestione del ciclo di vita dei servizi IT VI EDIZIONE FEBBRAIO 2016 / GIUGNO 2017 - ROMA FORMULA

Dettagli

P3M - Project, Program e Portfolio Management

P3M - Project, Program e Portfolio Management P3M - Project, Program e Portfolio Management 2014 Project Management Una gestione aziendale per progetti a 360 In collaborazione con Z1089 I Edizione / Formula weekend Franco Fontana, Professore Ordinario

Dettagli

Corsi di Formazione Catalogo 2010

Corsi di Formazione Catalogo 2010 Corsi di Formazione Catalogo 2010 1 L OFFERTA FORMATIVA IN HSPI HSPI propone percorsi di formazione manageriale e specialistica utili ad accelerare i processi di miglioramento e trasformazione aziendale

Dettagli

Project Management in Sanità

Project Management in Sanità - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Corso ed esame Foundation Certificate

Corso ed esame Foundation Certificate Training Partner Corso ed esame Foundation Certificate MILANO E ROMA Autunno 2015 Docenti qualificati grazie ai quali Quasi il 100% dei partecipanti ai nostri corsi ha superato l esame, con punteggi oltre

Dettagli

PROJECT PORTFOLIO MANAGEMENT

PROJECT PORTFOLIO MANAGEMENT PROJECT PORTFOLIO MANAGEMENT 2015 Project Management In collaborazione con Z1104 I Edizione 28 SETTEMBRE 20 OTTOBRE 2015 REFERENTI SCIENTIFICI Maria Elena Nenni, Docente di Operations Management presso

Dettagli

Offerta formativa AIEA per il 2014

Offerta formativa AIEA per il 2014 Training Partner Offerta formativa AIEA per il 2014 ESCLUSIVA AIEA Corsi con focus pratico ed interattivo Numero chiuso per favorire il confronto diretto Possibilità di organizzare corsi COBIT in base

Dettagli

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese

CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese CAPITOLO 10 Governo dei sistemi informativi nelle imprese Lucidi di Gianmario Motta 2010 Governo dei sistemi informativi nelle imprese OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO INTRODUZIONE: RUOLO DELLA IT NELLE IMPRESE

Dettagli

Associazione Italiana Information Systems Auditors

Associazione Italiana Information Systems Auditors Associazione Italiana Information Systems Auditors Agenda AIEA - ruolo ed obiettivi ISACA - struttura e finalità La certificazione CISA La certificazione CISM La certificazione CGEIT 2 A I E A Costituita

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

The ITIL Foundation Examination

The ITIL Foundation Examination The ITIL Foundation Examination Esempio di Prova Scritta A, versione 5.1 Risposte Multiple Istruzioni 1. Tutte le 40 domande dovrebbero essere tentate. 2. Le risposte devono essere fornite negli spazi

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Advanced 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1138 I Edizione / Executive Education 26 OTTOBRE 2015 24 NOVEMBRE

Dettagli

1- Corso di IT Strategy

1- Corso di IT Strategy Descrizione dei Corsi del Master Universitario di 1 livello in IT Governance & Compliance INPDAP Certificated III Edizione A. A. 2011/12 1- Corso di IT Strategy Gli analisti di settore riportano spesso

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING 2015 Amministrazione finanza e controllo Z6054 IV Edizione / Formula weekend 2 OTTOBRE 13 NOVEMBRE 2015 REFERENTE SCIENTIFICO DELL'INIZIATIVA Giovanni Fiori, Professore

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IT Management and Governance

IT Management and Governance Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative IT Management and Governance Master of Advanced Studies IT Management Diploma of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

IT Management and Governance

IT Management and Governance Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative IT Management and Governance Master of Advanced Studies Per un responsabile dei servizi IT è fondamentale disporre

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

COMITATO dei PROBIVIRI AIEA 2015-2018

COMITATO dei PROBIVIRI AIEA 2015-2018 Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Profili dei Candidati per il rinnovo del COMITATO dei PROBIVIRI AIEA 2015-2018 Giancarlo Butti (LA BS7799), (LA ISO IEC 27001:2013),

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Padova. Padova, 29 ottobre 2009

Iniziativa : Sessione di Studio a Padova. Padova, 29 ottobre 2009 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Padova Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING

COST ACCOUNTING, BUDGETING & REPORTING - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

UNI ISO 21500 Guida alla gestione dei progetti (Project Management) adozione nazionale in lingua italiana della norma internazionale ISO 21500

UNI ISO 21500 Guida alla gestione dei progetti (Project Management) adozione nazionale in lingua italiana della norma internazionale ISO 21500 UNI ISO 21500 Guida alla gestione dei progetti (Project Management) adozione nazionale in lingua italiana della norma internazionale ISO 21500 2015 Project Management Seminario di approfondimento sulla

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT

Introduzione ad ITIL. Information Technolgy Infrastructure Library. Che cos è ITIL. Una situazione critica. La sfida GOVERNO ICT GOVERNO ICT Che cos è ITIL Sessione didattica su ITIL per Studenti di Ingegneria Informatica Politecnico di Torino Introduzione ad ITIL 17 Ottobre 2006 Information Technolgy Infrastructure Library COGITEK s.r.l. Via

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT EXECUTIVE PERCORSO DI CERTIFICAZIONE PMP PROFESSIONAL. Project Management 16 OTTOBRE 2014-27 FEBBRAIO 2015

PROJECT MANAGEMENT EXECUTIVE PERCORSO DI CERTIFICAZIONE PMP PROFESSIONAL. Project Management 16 OTTOBRE 2014-27 FEBBRAIO 2015 PROJECT MANAGEMENT EXECUTIVE PERCORSO DI CERTIFICAZIONE PMP PROJECT MANAGEMENT PROFESSIONAL CON LA SUPERVISIONE SCIENTIFICA DI XVII Edizione / Formula weekend 16 OTTOBRE 2014-27 FEBBRAIO 2015 Z1093 2014

Dettagli

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione

ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione ISO20000: il percorso di Poste Italiane verso la certificazione Cristina Imperi Torino, 3 Luglio 2008 Il Profilo del Gruppo Poste Italiane 1 Poste Italiane è una delle realtà di servizi al cittadino e

Dettagli

INIZIATIVA TESI. ISACA VENICE promuove le best practice proposte da ISACA e la collaborazione fra le Università e le Imprese del triveneto

INIZIATIVA TESI. ISACA VENICE promuove le best practice proposte da ISACA e la collaborazione fra le Università e le Imprese del triveneto INIZIATIVA TESI ISACA VENICE promuove le best practice proposte da ISACA e la collaborazione fra le Università e le Imprese del triveneto In linea con la sua mission e con le indicazioni del Comitato Strategico,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma

Iniziativa : Sessione di Studio a Roma Iniziativa : "Sessione di Studio" a Roma Gentili Associati, AIEA è lieta di invitarvi alla presentazione dei risultati del Gruppo di Ricerca avente come tema il knowledge based information security risk

Dettagli

MILANO (in presenza) + ROMA (in aula remota) + TELECONFERENZA (da propria sede remota)

MILANO (in presenza) + ROMA (in aula remota) + TELECONFERENZA (da propria sede remota) Training Partner Percorso per l applicazione pratica di COBIT5 per Auditor applicazione pratica in area Assicurativa, a supporto dell Audit 17 Novembre: Framework, utilizzi e confronto con altri standard

Dettagli

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL

Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Al servizio dei professionisti dell IT Governance Capitolo di Milano Misura delle performance dei processi con le metriche suggerite da COBIT e ITIL Valter Tozzini - ItSMF Italia Paola Belforte - ItSMF

Dettagli

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it ESI International Project Management & Business Analysis Solutions www.esi-italy.it Chi siamo Leader globali nei servizi di PERFORMANCE IMPROVEMENT in: Project Management Business Analysis Agile Project

Dettagli

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE CUOA Business school Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova

Dettagli

FINANCIAL RISK MANAGEMENT

FINANCIAL RISK MANAGEMENT RISK MANAGEMENT PERCORSO EXECUTIVE IN FINANCIAL RISK MANAGEMENT INDICE MIP Management Academy 1 AREA TEMATICA 2 Direzione 3 Percorso Executive in Financial Risk Management 4 Programma 5 Costi e modalità

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice

IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice IL PROJECT MANAGEMENT Project Manager, gestione dei progetti, standard ISO 21500 e best practice CORSO DI ALTA FORMAZIONE 38 ORE IN AULA 8 Moduli Didattici Roma, dal 13 novembre al 5 dicembre 2015 Hotel

Dettagli

ISO NET PRO. Ingegneria dei Servizi in Outsourcing Network Professionale. IT Consulting Energy Management & Consulting.

ISO NET PRO. Ingegneria dei Servizi in Outsourcing Network Professionale. IT Consulting Energy Management & Consulting. ISO NET PRO Ingegneria dei Servizi in Outsourcing Network Professionale IT Consulting Energy Management & Consulting Business Consultant Gestione Stabili Aggiornata al 15/04/2013 CHI SIAMO ISO NETPRO nasce

Dettagli

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994. Servizi DIGITAL SOLUTION ISA ICT Value Consulting La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi

Dettagli

LEAD AUDITOR ISO/IEC 27001

LEAD AUDITOR ISO/IEC 27001 LEAD AUDITOR ISO/IEC 27001 Mogliano Veneto 20-21, 26-27-28 Settembre 2012 Sistemi di Gestione per la Sicurezza delle Informazioni secondo la norma UNI CEI ISO/IEC 27001:2006 ISACA VENICE CHAPTER propone

Dettagli

PMI ACADEMIC WORKSHOP

PMI ACADEMIC WORKSHOP PMI ACADEMIC WORKSHOP Project Management in Education: Status in Italian Institutions L esperienza LUISS Business School Bologna 5 giugno 2014 Ing. Simone Cavallini Responsabile Area Imprese LBS 2 Agenda

Dettagli

LA COMUNICAZIONE PROBLEM SOLVING STRUMENTI, MEDIA, STAKEHOLDER MANAGEMENT

LA COMUNICAZIONE PROBLEM SOLVING STRUMENTI, MEDIA, STAKEHOLDER MANAGEMENT 2015 LA COMUNICAZIONE PROBLEM SOLVING STRUMENTI, MEDIA, STAKEHOLDER MANAGEMENT I Edizione / Formula weekend 8 MAGGIO - 4 LUGLIO 2015 Z2134 Marketing sales & Communication LA COMUNICAZIONE PROBLEM SOLVING

Dettagli

Business Plan Z1075. II Edizione / 13 15 novembre 2014. Management e innovazione

Business Plan Z1075. II Edizione / 13 15 novembre 2014. Management e innovazione Business Plan 2014 Management e innovazione Z1075 II Edizione / 13 15 novembre 2014 Franco Fontana, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese e docente di Organizzazione Aziendale presso

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Percorso in Project Controls & Contract Management

Percorso in Project Controls & Contract Management In collaborazione con Con il patrocinio di Percorso in Project Controls & Contract Management 31 marzo 7 maggio 2011 I edizione Codice Z1055 www.lbs.luiss.it Programmi di formazione - Area Management &

Dettagli

ALTEN ITALIA ACADEMY

ALTEN ITALIA ACADEMY Catalogo Corsi ALTEN ITALIA ACADEMY 1/17 ALTEN Italia S.p.A. Società Unipersonale Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 Sede Legale e Amm.va: Via G. Crespi, 12-20134 Milano - Altre sedi: Bologna,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer»

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» La security: esperienza vs conoscenza didattica Cosa può capitare avendone solo una delle due? Esperienza pregressa Conoscenza

Dettagli

NEGOZIAZIONE E PSICOLOGIA DI VENDITA

NEGOZIAZIONE E PSICOLOGIA DI VENDITA NEGOZIAZIONE E PSICOLOGIA DI VENDITA 2016 Marketing sales & communication Z1175.3 XIII Edizione / Formula weekend 5 NOVEMBRE 12 NOVEMBRE 2016 MARKETING SALES & COMMUNICATION REFERENTE SCIENTIFICO Alberto

Dettagli

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader La governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader Firenze, 30 Giugno 2010 Previsioni sull andamento del PIL nei principali Paesi nel 2010-2011 Variazioni %

Dettagli

L esperienza d integrazione in SSC

L esperienza d integrazione in SSC Roma, 10 dicembre 2010 Centro Congressi Cavour L esperienza d integrazione in SSC Approcci multimodello nelle pratiche aziendali Il presente documento contiene informazioni e dati di S.S.C. s.r.l., pertanto

Dettagli