Business School 4 EDIZIONE. Scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Business School 4 EDIZIONE. Scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese"

Transcript

1 Business School 4 EDIZIONE Scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese

2 indice Programma delle giornate seminariali 02 Il ruolo del Made in Italy e della Piccola e Media Impresa nella globalizzazione 03 Modelli e metodi di misura della Customer Satisfaction 04 Dal Gruppo al Gioco di Squadra: il gruppo come ecosistema umano di partenza per dar vita a squadre vincenti. 05 I processi di crescita delle imprese Programma dei corsi La strategia aziendale in periodi di incertezza Come trarre valore dal proprio sistema di controllo Come gestire il collaboratore in difficoltà: consentire al leader di identificare chi ostacola la sua stessa azienda, anche senza volerlo. E di trattarlo come si deve Strategia e organizzazione: i modelli di business delle piccole e medie imprese nell economia globale di oggi Informazioni / iscrizioni Informazioni generali Domanda di iscrizione 10 11

3 Prende avvio la quarta edizione della Business School, scuola di direzione aziendale per piccole e medie imprese, nata a Siena nei primi mesi del La BS si propone come realtà di riferimento e di aggregazione per tutti quei soggetti e istituzioni che perseguono l alta qualità e l efficienza come condizioni per la crescita e la competitività del sistema economico. La parola d ordine della nostra offerta formativa è efficacia. L approccio didattico prescelto favorisce infatti, il trasferimento d esperienza, con metodologie che alternano momenti teorici e momenti pratici, con ampio ricorso a role playing, simulazioni videoregistrate, analisi di casi aziendali, project work, con soluzione di problemi concreti che ognuno incontra quotidianamente nella pratica sociale e d impresa. I corsi sono di alto livello, nella certezza che nello scenario odierno la qualità dell azione individuale, collettiva e aziendale dipende ormai più dalla capacità di agire, diagnosticare, relazionarsi, affrontare, organizzare e innovare di ognuno, piuttosto che dal sapere localizzato di tipo puramente tecnico-professionale. Nei contenuti e nelle metodologie didattiche i corsi sono stati pensati per consentire di applicare immediatamente le competenze acquisite agli stili di comportamento e alla realtà delle aziende, per realizzare traguardi di qualità e di eccellenza. La Business School si propone quindi come uno strumento per rimettersi in gioco e affrontare al meglio i diretti competitori delle aziende. La Business School è un occasione per investire sul capitale umano e nasce come strumento di sistema, che vede insieme istituzioni e associazioni di categoria, che hanno dato vita a una struttura stabile. La Business School è uno strumento di supporto per la competitività delle imprese, utile per far crescere la capacità di guardare lontano. L esperienza è la vera strada per imparare. Ma se si riesce a inserire la propria vita professionale in un contesto di idee, di linee guida, di riflessioni personali, il valore dell esperienza si moltiplica. 01

4 Programma delle giornate seminariali IL RUOLO DEL MADE IN ITALY E DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA NELLA GLOBALIZZAZIONE (dott. Francesco Morace) Venerdì 18 settembre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. A Il fenomeno della globalizzazione ha assunto una dinamica che si allontana dalla concezione omologante di qualche anno fa e prende invece le mosse da una rivalutazione delle culture locali, e dalla capacità di governare l incontro tra mercati diversi. La sfida che ogni paese deve affrontare diventa quindi quella di individuare, all interno del panorama delle tendenze globali, i valori e le sensibilità di ciascuna area del mondo, che siano compatibili con le specificità e i talenti della propria produzione. Le strategie per affrontare il mercato globale partono quindi dal carattere «unico» delle culture locali e dalle imprese come laboratori per nuovi progetti innovativi. La valorizzazione del Made in Italy è elemento di sicuro successo soprattutto per le PMI italiane con alto valore aggiunto in termini di competenze e qualità del prodotto. Il seminario si propone di dotare i partecipanti delle prime competenze necessarie alla valorizzazione del proprio prodotto nell ottica del Made in Italy e del ruolo che riveste in ambito globale. CONTENUTI: Il processo di rivalutazione della produzione artigianale e industriale italiana Declino e opportunità di rilancio Il prodotto Made in Italy: qualità di realizzazione, cura dei dettagli, fantasia del disegno e delle forme, durevolezza Le modalità di trasferimento creativo alla società intesa come organizzazione con le proprie ricadute distributive e comunicative Il concetto di leadership concettuale e culturale: un nuovo modo di vivere e di guardare al mondo Possibili soluzioni tese ad un riposizionamento strategico e ad una riconfigurazione delle modalità di creazione e mantenimento del vantaggio competitivo delle imprese Made in Italy. FRANCESCO MORACE Sociologo, scrittore e giornalista, lavora da 25 anni nell ambito della ricerca sociale e di mercato, ed è il Presidente di Future Concept Lab e Segretario Generale dell Associazione The Renaissance Link. Consulente strategico di Aziende e Istituzioni a livello internazionale ha tenuto conferenze, corsi e seminari in tutto il mondo. Autore di una quindicina di libri tra cui Il senso dell Italia (2008), tiene il blog quotidiano PreVisioni e PreSentimenti su Nova100 del Sole 24 Ore e ha curato negli anni numerose rubriche dedicate ai Trend su testate di settori diversi. 02

5 MODELLI E METODI DI MISURA DELLA CUSTOMER SATISFACTION (prof. Gian Luca Marzocchi) Mercoledì 30 settembre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. B La customer satisfaction risulta inscindibile dal concetto di qualità del prodotto/servizio e ulteriormente definibile in termini di qualità percepita. Nel proposito si cerca di trasformare in misura quantitativa il concetto di soddisfazione del cliente. Si intende trasferire le competenze per progettare ed eseguire una campagna di misurazione della Customer satisfaction sulla/e customer base di riferimento. Particolare attenzione sarà prestata alla costruzione dello strumento di misura (questionario), alla realizzazione delle interviste, all analisi dei risultati. Pur non ipotizzando alcuna competenza statistica pregressa, il seminario vuole comunque suggerire un approccio rigoroso e pragmatico alla rilevazione di dati aziendali sulla customer satisfaction. Ai destinatari è richiesta una conoscenza operativa di Microsoft Excel. CONTENUTI: Il concetto di customer satisfaction. Le implicazioni sulla profittabilità. Progettare una campagna di misurazione della customer satisfaction. L individuazione dei satisfaction driver. La redazione del questionario. La somministrazione. L analisi dei dati: la matrice importanza performance. Le implicazioni manageriali. GIAN LUCA MARZOCCHI Professore ordinario di Marketing e di Modelli di Valutazione della Qualità dei Servizi presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell Università di Bologna. È Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Statistica, Economia e Impresa nonché Direttore della Scuola di Dottorato in Scienze Economiche e Statistiche. È anche il Coordinatore dell area Management di Alma, la Graduate School of Information Technology, Management and Communication dell Università di Bologna. 03

6 DAL GRUPPO AL GIOCO DI SQUADRA: il gruppo come ecosistema umano di partenza per dar vita a squadre vincenti. (Paolo Manocchi) Mercoledì 28 ottobre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. C Il gruppo è prerequisito base per ottenere una squadra coesa e dinamica, diventa aspetto fondamentale per dar vita a squadre vincenti e qualitativamente competitive, nel rispetto dell etica umana e professionale. Il seminario intende: Rendere i partecipanti in grado di poter comprendere le differenze che esistono tra gli ecosistemi umani gruppo e quelli definiti squadra Far comprendere i vantaggi del gioco di squadra Mettere in grado di applicare alcuni principi del team working all interno della propria azienda e/o del proprio gruppo di lavoro. CONTENUTI: Test: Il tuo stile di comunicazione è più da gruppo o da squadra? Cortometraggio: La regata. Plenaria: L importanza della MIND TEAM Esercitazione: Cosa si intende praticamente per sinergia Analisi del lavoro di gruppo e lettura manageriale Il gruppo e la squadra: due modi diversi di realizzare Intervista video registrata: Vincere la cultura degli alibi Barriere alla costruzione di una squadra 6 spunti video registrati: I principi su cui si fonda una squadra Le 8 regole d oro per creare una squadra vincente PAOLO MANOCCHI Inizia nel 1988 la sua attività di consulente e formatore aziendale. In questi anni alterna ad una intensa attività di docenza momenti di approfondimento culturale in Italia e all estero. Master in Programmazione Neuro Linguistica, in Leadership Relazionale ed in Tecniche di Coaching. Si esprime in tutta Italia in aziende a carattere nazionale ed internazionale, private e pubbliche, di medie e grandi dimensioni operanti nel settore degli elettrodomestici, dell automobile, del credito, della sanità, dell industria elettromeccanica, dell editoria, dei servizi e del terziario in genere. All attività d aula alterna quella di Personal Coach e Trainer in corsi OUTDOOR. 04

7 I PROCESSI DI CRESCITA DELLE IMPRESE (prof. Grandinetti Roberto) Giovedì 3 dicembre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. D La crescita aziendale viene modellizzata in base ai tre fattori fondamentali che la compongono: crescita dimensionale, crescita relazionale, sviluppo delle competenze. Una efficace strategia di crescita si basa sulla gestione coerente delle tre componenti e delle loro interdipendenze. È obiettivo del seminario spiegare i processi di crescita aziendale e l applicazione in azienda delle tre componenti partendo da casi di successo. CONTENUTI: Le strategie competitive d innovazione: aspetti concettuali; Strategie innovative e dinamica organizzativa d impresa; Strategie innovative e dinamica settoriale Cosa si intende per Crescita dimensionale: La diversificazione produttiva: aspetti concettuali e classificazioni economiche; La diversificazione conglomerale e la diversificazione correlata; Il modello organizzativo della diversificazione; Diversificazione e metamorfosi delle imprese; I criteri di misurazione della diversificazione produttiva L internazionalizzazione produttiva: aspetti concettuali e tassonomici; Il modello organizzativo nell internazionalizzazione produttiva Cosa si intende per Crescita relazionale: La customer loyalty Customer loyalty e segmentazione del mercato e della clientela Le politiche e le operation delle relazioni con i clienti reali e potenziali Esaminare lo stato delle proprie relazioni e definire i suoi obiettivi relazionali e i programmi più adeguati al loro raggiungimento. Cosa si intende per Sviluppo delle competenze: Il ruolo della formazione a sostegno dei processi di crescita. GRANDINETTI ROBERTO È professore ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la Facoltà di Scienze Statistiche dell Università di Padova, dove è titolare degli insegnamenti di Marketing e Marketing Relazionale. Tra i suoi interessi di ricerca più recenti: globalizzazione ed evoluzione dei distretti industriali, il processo di crescita delle piccole e medie imprese, i knowledge-intensive business services. 05

8 Programma dei corsi LA STRATEGIA AZIENDALE IN PERIODI DI INCERTEZZA (prof. Andrea Lipparini) Giovedì 10 e Giovedì 24 settembre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. E Questo corso intende portare i partecipanti a riflettere, da un lato, sulle proprie risorse inutilizzate, dall altro, sull urgenza di una razionalizzazione del proprio repertorio di conoscenze e capacità per affrontare i periodi di incertezza. Inoltre si pone l obiettivo di sviluppare una riflessione sugli ingredienti fondamentali di un azione imprenditoriale ispirata alla tolleranza zero nei confronti di sprechi e inutilizzi della risorsa più importante per le organizzazioni: la conoscenza. Infine con l utilizzo di esempi tratti dal mondo delle imprese virtuose, si pone l obiettivo di individuare buone prassi da portare in azienda in tempi brevi e a costi accettabili. CONTENUTI: L analisi del mercato e l analisi dei concorrenti in condizioni di incertezza Gli ingredienti dell iper-competizione: risorse, competenze e relazioni Fattori critici di successo e mappatura del sistema del valore allargato Il ruolo della tecnologia e dell innovazione nei periodi di crisi Case study 1. La strategia basata sulla valorizzazione del capitale umano Case study 2. Lo sviluppo guidato dalla valorizzazione del capitale intellettuale Case study 3. L eccellenza nelle performance basata sul leveraging del capitale relazionale ANDREA LIPPARINI È Professore Ordinario di Gestione dell innovazione presso l Università degli Studi di Bologna. Ha perfezionato i suoi studi presso la Wharton School dell Università della Pennsylvania. Già Consigliere di amministrazione e Presidente del Comitato di Controllo di Ducati Motor Holding, è attualmente Consigliere di amministrazione di Air Dolomiti - Lufthansa e membro dei comitati scientifici di Cavour Corporate Finance, CNA Innovazione, Osservatorio Asia. Svolge attvità di ricerca sui temi della strategia di business, delle reti tra imprese, delle competenze organizzative per lo sviluppo. 06

9 COME GESTIRE IL COLLABORATORE IN DIFFICOLTÀ: consentire al leader di identificare chi ostacola la sua stessa azienda, anche senza volerlo. E di trattarlo come si deve (dr. Antonio Bicego) Giovedì 8 e Giovedì 15 ottobre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. F Molte aziende attraversano un momento complesso, chi le guida sente il bisogno di ridefinire le strategie. Questo corso vuole dare un aiuto affrontando il tema da due punti principali: La necessità frequente di ridurre le spese, Il bisogno di motivare o rimotivare il proprio team. Il corso fornisce al leader gli elementi principali di funzionamento di un gruppo e consente anche di individuare quelle figure che lo tengono unito. In sintesi si vuole: Conoscere gli elementi fondamentali del colloquio e apprendere nuovi concetti sulla psicologia della comunicazione; Conoscere bene le caratteristiche di un gruppo; Imparare ad agire sulle leve della motivazione del gruppo; Imparare a riconoscere i leader, e i loro comportamenti, dai gregari e dai capri espiatori Consentire al leader di identificare chi ostacola la sua stessa azienda, anche senza volerlo; Cosa dire e come ai collaboratori perché siano spinti al meglio; CONTENUTI: Il gruppo, quando la situazione è complessa Il leader, il gregario, il capro espiatorio: li conosci nel tuo gruppo? Tecniche di aggregazione del consenso Come premiare quando non si può fare con la leva economica: i premi psicologici Come premiare in maniera differenziata un gruppo La gestione di chi si oppone o di chi è triste o sfiduciato Mezzi d indagine psicologica sulla salute della tua squadra Dare valore all appartenenza Le leggi che governano il formarsi del gruppo: gruppi che vincono, gruppi che perdono Il fenomeno della leadership Chi sta fuori del gruppo: psicologia del controleader Cosa fare quando si nota una tendenza a isolarsi: Strumenti di misurazione ANTONIO BICEGO Psicologo, membro dell American Management Association. Esperto di tecniche della comunicazione, motivazione e leadership per il Management. Ha lavorato per imprese di respiro internazionale come Alfa Romeo, Nissan, Honda, Gruppo Marzotto, Komatsu, Aprilia. Ha condotto corsi con Paul Cayard, Giorgio Albertazzi, Ernesto Calindri. Lavora con M.J. Spendolini, massimo esperto mondiale di Benchmarking. 07

10 COME TRARRE VALORE DAL PROPRIO SISTEMA DI CONTROLLO (prof. Alessandro Bacci, prof. Maria Pia Maraghini) Mercoledì 11 e Mercoledì 18 novembre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. G Il corso intende trasmettere le conoscenze per impostare all interno di una azienda un sistema di pianificazione e controllo in grado di consentire una gestione più efficiente ed efficace delle risorse. Particolare attenzione sarà data all impostazione del processo di controllo, alla redazione delle diverse tipologie di budget e al sistema di reportistica. Gli esempi chiarificheranno metodi e mezzi per applicare in azienda i concetti sviluppati. CONTENUTI: La definizione del processo di pianificazione e controllo Obiettivi del controllo di gestione I budget settoriali e il loro consolidamento: Budget Commerciale, Budget produttivo, Budget degli approvvigionamenti, Budget degli investimenti, Budget di struttura. Le diverse forme di reportistica: sistemi informativi e Datawarehouse Tecniche di reportistica efficace Elaborazione e presentazione Project work ALESSANDRO BACCI Partner della società di consulenza TELOS CONSULTING. Responsabile di progetti inerenti l implementazione di sistemi di controllo di gestione e misurazione delle performance all interno di organizzazioni sia pubbliche che private. È Professore a contratto di Programmazione e Controllo presso l Università degli Studi di Siena. Docente nell ambito di Master universitari, autore di pubblicazioni nei temi del controllo e della misurazione delle performance. MARIA PIA MARAGHINI Ricercatore in Economia Aziendale presso il Dipartimento di Studi Aziendali e Sociali della Facoltà di Economia dell Università degli Studi di Siena. La sua area di ricerca si focalizza sui temi del controllo di gestione e dell innovazione organizzativo-gestionale. Su questi argomenti ha pubblicato su importanti riviste di settore e ha curato, insieme a Cristiano Busco e Duccio Stefano Gazzei, il volume: Controllo di gestione. Best practice e casi operativi, Knowità editore, Arezzo,

11 STRATEGIA E ORGANIZZAZIONE: i modelli di business delle piccole e medie imprese nell economia globale di oggi (prof. Enzo Rullani) Giovedì 26 e lunedì 30 novembre 2009 Sede: Poggibonsi, Eurobic Toscana Sud SpA Rif. H Il corso intende fornire gli strumenti basilari per sapersi muovere ed emergere nel complesso mercato globale di oggi e si propone di: Inquadrare i cambiamenti più rilevanti dello scenario competitivo internazionale Identificare i cambiamenti strategici e organizzativi che le piccole e medie imprese artigiane, manifatturiere o di servizi Indicare come le imprese dovrebbero realizzare per rinnovare i loro modelli di business, con particolare attenzione ai settori tipici del Made in Italy. CONTENUTI: I vantaggi competitivi della piccola impresa: filiera, territorio, persone Vantaggi e limiti del distretto industriale I due grandi cambiamenti che sovvertono gli equilibri competitivi: globalizzazione dei mercati e smaterializzare del valore Differenziali di costo, differenziali di conoscenza Come rigenerare i vantaggi competitivi della piccola impresa: estendere le filiere, mettere in rete i territori, investire sulle persone Usare bene la conoscenza: produrre nuove idee, moltiplicarne il valore, governare il circuito degli usi Nuovi modelli di business per il made in Italy: networking, produzione di senso, communities, gestione della complessità ENZO RULLANI È professore di Economia della conoscenza presso la Venice International University, di Venezia, in cui presiede il centro di ricerca Tedis, specializzato nello studio dell economia dei distretti e delle nuove tecnologie. Ha insegnato Strategie di impresa e materie collegate in diverse università italiane. Ha pubblicato numerosi libri e articoli sul capitalismo di piccola impresa, sull economia del postfordismo, sull internazionalizzazione, sui modelli di management, sull economia della conoscenza. 09

12 Informazioni generali Programma di lavoro dei seminari e dei corsi Mattino: Coffee Break Pomeriggio: Colazione di lavoro Quote di partecipazione e modalità d iscrizione Giornate seminariali 260,00 IVA inclusa Corsi di 2 giorni 380,00 IVA inclusa Le quote di partecipazione comprendono anche il materiale di documentazione e le colazioni di lavoro. Per le aziende che si iscrivono a più iniziative o che inviano più partecipanti ad uno stesso evento è previsto uno sconto del 20%. Sono inoltre possibili ulteriori agevolazioni per aziende in crisi, previa verifica dei singoli casi. Il numero dei partecipanti è programmato fino ad un massimo di 15 persone; nel caso in cui si rendesse necessario, lo stesso evento potrà essere riproposto in più edizioni. La priorità d iscrizione sarà determinata sulla base della data di arrivo dell apposita domanda di iscrizione compilata in ogni sua parte e sottoscritta. Eurobic provvederà a inviare conferma scritta via fax o di avvenuta accettazione. Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 10

13 Compilare in stampatello e spedire a Eurobic Toscana Sud SpA fax Domanda di iscrizione Titolo del Seminario / Corso Rif. Data di inizio Sede di svolgimento Partecipante: Cognome e nome Luogo e data di nascita residente a Prov. Cap Via n Tel. Cell. Attuale situazione lavorativa: q Imprenditore q Libero professionista q Dirigente q Lavoratore autonomo q Quadro direttivo q Aspirante imprenditore q Impiegato o altro Azienda o Ente di appartenenza Via* n* Città Prov. Cap Tel. Fax Settore di attività Posizione ricoperta in azienda Intestazione fattura: q Al partecipante: C.F.* P.IVA* q Alla seguente Ditta P.IVA* C.F.* *Dati obbligatori Clausole contrattuali 1 Il versamento della quota di iscrizione di IVA inclusa, verrà effettuato, prima dell inizio del corso, tramite: - Assegno bancario intestato ad Agenzia Provinciale per lo Sviluppo Locale s.r.l. - Bonifico bancario intestato ad Agenzia Provinciale per lo Sviluppo Locale s.r.l. Banca Monte dei Paschi di Siena Agenzia Poggibonsi CODICE IABN IT Q (nella causale indicare nome e cognome del partecipante e titolo del seminario/corso). 2 L iscrizione s intende perfezionata al momento del ricevimento da parte di Eurobic della presente domanda compilata in tutte le sue parti e sottoscritta. 3 In caso di rinuncia alla partecipazione sarà restituita l intera quota se la comunicazione perverrà per iscritto almeno 8 gg prima della data d inizio del corso, mentre sarà fatturata l intera quota d iscrizione se la rinuncia avverrà dopo tale data. 4 Eurobic si riserva la facoltà di modificare le date di inizio e di termine o di annullare i seminari/corsi programmati: ogni variazione sarà tempestivamente comunicata agli interessati. 5 Dichiaro di prestare il mio consenso al trattamento dei dati personali, secondo quanto previsto dal Dlg. n. 196 del e che il mio nominativo venga inserito nelle banche dati di Eurobic e di Agenzia Provinciale per lo Sviluppo Locale s.r.l. ed utilizzato ai fini di una mia informazione per future attività ed iniziative, con l esclusione della comunicazione dello stesso a terzi per altri motivi. Esclusivamente nell ipotesi in cui non fosse interessato a tale opportunità, barri la casella a lato q Data Firma per accettazione (con timbro azienda) Firma per la specifica approvazione delle clausole 1, 2, 3, 4 e 5 - (art C.C. - 2 Comma) 11 (con timbro azienda)

14 12

15 Segreteria Organizzativa Eurobic Toscana Sud SpA Loc. Salceto, Poggibonsi (SI) Tel Fax Come arrivare a Eurobic Toscana Sud Da Nord: dall Autostrada A1 uscire a Firenze Certosa ed imboccare il raccordo autostradale Firenze - Siena. Uscita Poggibonsi SUD. Da Sud: dall Autostrada A1 uscire a Valdichiana ed imboccare la statale Siena-Bettolle in direzione Siena. Quindi imboccare il raccordo autostradale Siena-Firenze in direzione Firenze. Uscita Poggibonsi SUD. Bologna A1 Firenze Certosa San Casciano Val di Pesa Tavarnelle Val di Pesa FI-SI FIRENZE Raccordo Autostradale Siena-Firenze Roma SAN GIMIGNANO Volterra Poggibonsi Uscita Poggibonsi Sud Castellina in Chianti COLLE DI VAL D ELSA Monteriggioni SIENA s.s.siena Bettolle Roma A1

16 Eurobic Toscana Sud SpA Loc. Salceto, Poggibonsi (SI) Tel Fax

Corsi 2010. per Donne imprenditrici e aspiranti imprenditrici. Gestione operativa. Associazione Modenese Formazione Aziendale

Corsi 2010. per Donne imprenditrici e aspiranti imprenditrici. Gestione operativa. Associazione Modenese Formazione Aziendale Corsi 2010 per Donne imprenditrici e aspiranti imprenditrici Gestione operativa Associazione Modenese Formazione Aziendale Il Comitato per la Promozione dell imprenditoria Femminile di Modena organizza

Dettagli

Programma di Sviluppo

Programma di Sviluppo Programma di Sviluppo Bologna 2-3 Marzo 2011 Le persone sono la risorsa primaria di ogni organizzazione. Scegliere le persone giuste è quindi un elemento fondamentale per il presente e per il futuro di

Dettagli

Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004

Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004 www.24oreformazione.com Laboratorio di Leadership - 2 a edizione Percorso esperienziale per sviluppare e potenziare il proprio stile di leadership Milano, 3-4-5 novembre 2004 Agricoltura Banche, Assicurazioni

Dettagli

LA GESTIONE EFFICACE DEL RECUPERO CREDITI

LA GESTIONE EFFICACE DEL RECUPERO CREDITI DEL RECUPERO CREDITI Bologna Luglio 2011 Il recupero degli insoluti è un nodo centrale della vita di ogni azienda. Qualsiasi azienda che commercializzi prodotti o servizi è inevitabilmente esposta finanziariamente

Dettagli

Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità

Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità Programma formativo in Gestione strategica del personale in sanità 1ª edizione In collaborazione con UNIVERSITÀ CATTOLICA del Sacro Cuore ALTA SCUOLA DI ECONOMIA E MANAGEMENT DEI SISTEMI SANITARI Obiettivi,

Dettagli

SALES MANAGEMENT MASTER DI SPECIALIZZAZIONE. ROMA dal 23 NOVEMBRE 2012 - PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 59. 8 fine settimana non consecutivi

SALES MANAGEMENT MASTER DI SPECIALIZZAZIONE. ROMA dal 23 NOVEMBRE 2012 - PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 59. 8 fine settimana non consecutivi MASTER DI SPECIALIZZAZIONE INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA SALES MANAGEMENT 1 a edizione ROMA dal 23 NOVEMBRE 2012 - PIAZZA DELLA REPUBBLICA, 59 FORMULA WEEKEND 8 fine settimana non consecutivi FOCUS

Dettagli

COACHING ACADEMY FOUNDATION

COACHING ACADEMY FOUNDATION COACHING ACADEMY FOUNDATION In collaborazione con:!!! Riccardi Coaching Introduzione Sviluppatosi negli anni 80 in America con eccellenti risultati, il coaching si è poi esteso in Europa, prevalentemente

Dettagli

GOVERNARE I PROGETTI, GESTIRE LE RISORSE.

GOVERNARE I PROGETTI, GESTIRE LE RISORSE. CORSO DI FORMAZIONE GOVERNARE I PROGETTI, GESTIRE LE RISORSE. Giovedì 19 marzo 2009 (ore 9:30 17:30) Venerdì 20 marzo 2009 (ore 9:30-16:00) ROMA Centro Congressi Conte di Cavour Via Cavour 50/A www.nuovapa.it

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Master 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1139 I Edizione / Executive Education 13 NOVEMBRE 2015 19 DICEMBRE

Dettagli

INTERNATIONAL MARKETING MANAGEMENT Organizzazione e gestione dell attività sui mercati esteri

INTERNATIONAL MARKETING MANAGEMENT Organizzazione e gestione dell attività sui mercati esteri INTERNATIONAL MARKETING MANAGEMENT Organizzazione e gestione dell attività sui mercati esteri OBIETTIVI Il corso mira a far comprendere le ragioni che stanno alla base dell orientamento aziendale verso

Dettagli

Executive Master INNOVAZIONE E SVILUPPO DI PRODOTTI E SERVIZI

Executive Master INNOVAZIONE E SVILUPPO DI PRODOTTI E SERVIZI Executive Master INNOVAZIONE E SVILUPPO DI PRODOTTI E SERVIZI OBIETTIVI E evidente, soprattutto nei momenti di crisi, quanto importante sia lo sviluppo e la gestione della gamma prodotti per il successo

Dettagli

LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA DELLE AZIENDE SANITARIE (Anno Accademico 2012/2013)

LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA DELLE AZIENDE SANITARIE (Anno Accademico 2012/2013) SCUOLA POST-LAUREA DI SANITA PUBBLICA SHORT COURSE LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA DELLE AZIENDE SANITARIE (Anno Accademico 2012/2013) Programma preventivo SEDE DI SVOLGIMENTO Certosa di Pontignano,

Dettagli

LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA DELLE AZIENDE SANITARIE

LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA DELLE AZIENDE SANITARIE Università degli Studi di Siena SCUOLA POST LAUREA DI SANITA PUBBLICA SHORT COURSE LA GESTIONE AMMINISTRATIVA E FINANZIARIA DELLE AZIENDE SANITARIE (Anno Accademico 2010/2011) Programma Preventivo SEDE

Dettagli

MASTER BREVE IN MANAGEMENT-ORGANIZZAZIONE E CRESCITA DELLO STUDIO PROFESSIONALE

MASTER BREVE IN MANAGEMENT-ORGANIZZAZIONE E CRESCITA DELLO STUDIO PROFESSIONALE MASTER BREVE IN MANAGEMENT-ORGANIZZAZIONE E CRESCITA DELLO STUDIO PROFESSIONALE ACQUISISCI LE STRATEGIE VINCENTI PER COSTRUIRE UNO STUDIO PROFESSIONALE DI SUCCESSO Cosenza 17 18 Novembre 2015 IL MASTER

Dettagli

LEAN OFFICE & SERVICE

LEAN OFFICE & SERVICE LEAN OFFICE & Percorso di Certificazione Advanced 2015 People & Organizational Development Realizzato in collaborazione con Telos Consulting Z1138 I Edizione / Executive Education 26 OTTOBRE 2015 24 NOVEMBRE

Dettagli

PROGRAMMA CORSI AREA DIGITALE 2016

PROGRAMMA CORSI AREA DIGITALE 2016 PROGRAMMA CORSI AREA DIGITALE 2016 PRESENTAZIONE Centinaia di milioni di utenti attivi ad ogni ora del giorno, miliardi di ore-uomo dedicate alla comunicazione sui social media quotidianamente. Un audience

Dettagli

AIAS ACADEMY Srl Socio Unico AIAS

AIAS ACADEMY Srl Socio Unico AIAS Mod.07.02.01.AA brochure_corso_aggiornamento rev. 01 del 19/11/2012 Corso di approfondimento L obbligo formativo per i lavoratori, preposti e dirigenti di cui all art. 37 D.Lgs. 81/08 e agli Accordi Stato

Dettagli

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO

Dettagli

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING

LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 2010 www.ailog.it LEAN MANUFACTURING AND WAREHOUSING La produzione snella: eliminare gli sprechi aziendali 18 gennaio

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO DIDATTICO:

Dettagli

MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE

MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER : ESPERTO IN PROGETTAZIONE PER LO SVILUPPO LOCALE E LA COOPERAZIONE INTERNAZI NALE Con il patrocinio

Dettagli

MARKETING COMUNICAZIONE E VENDITE percorso formativo per un approccio competitivo al mercato

MARKETING COMUNICAZIONE E VENDITE percorso formativo per un approccio competitivo al mercato Marchet_formazione EXECUTIVE PROGRAM edizione_2012 MARKETING COMUNICAZIONE E VENDITE percorso formativo per un approccio competitivo al mercato Il fiuto dell imprenditore è stato per interi decenni il

Dettagli

MASTER BREVE IN MANAGEMENT-ORGANIZZAZIONE E CRESCITA DELLO STUDIO PROFESSIONALE

MASTER BREVE IN MANAGEMENT-ORGANIZZAZIONE E CRESCITA DELLO STUDIO PROFESSIONALE MASTER BREVE IN MANAGEMENT-ORGANIZZAZIONE E CRESCITA DELLO STUDIO PROFESSIONALE ACQUISISCI LE STRATEGIE VINCENTI PER COSTRUIRE UNO STUDIO PROFESSIONALE DI SUCCESSO Cosenza 17 18 Novembre 2015 IL MASTER

Dettagli

14 settembre 24 novembre 2012 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN. Rovigo. GESTIONE e SVILUPPO delle RETI di IMPRESA. Con il contributo di

14 settembre 24 novembre 2012 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN. Rovigo. GESTIONE e SVILUPPO delle RETI di IMPRESA. Con il contributo di 14 settembre 24 novembre 2012 Rovigo CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN GESTIONE e SVILUPPO delle RETI di IMPRESA Con il contributo di OBIETTIVI LUISS Business School, la scuola di formazione manageriale dell

Dettagli

BANKING BUSINESS SCHOOL 2015

BANKING BUSINESS SCHOOL 2015 BANKING BUSINESS SCHOOL 2015 AISM Associazione Italiana Marketing Via Olmetto,3 20123 Milano Tel/fax 02/863293 e-mail info@aism.org www.aism.org Corso di Formazione organizzato dal Dipartimento di Marketing

Dettagli

Accreditamento Regione Lombardia n. iscrizione albo 0043 del 01/08/2008 Azienda con Sistema di Gestione Qualità UNI EN ISO 9001:2008 N.

Accreditamento Regione Lombardia n. iscrizione albo 0043 del 01/08/2008 Azienda con Sistema di Gestione Qualità UNI EN ISO 9001:2008 N. PROGRAMMA FORMATORI AZIENDALI PER LA SICUREZZA In linea con i criteri di qualificazione della figura del formatore elaborati dalla Commissione Consultiva Permanente (art. 6, comma 8 lett.m-bis) Valido

Dettagli

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E MASTER in ORGANIZZAZIONE AZIENDALE e CONTROLLO di GESTIONE D I R E T T O R E S C I E N T I F I C O

Dettagli

IL RAFFRESCAMENTO DELL EDIFICIO SECONDO LA UNI TS 11300-3

IL RAFFRESCAMENTO DELL EDIFICIO SECONDO LA UNI TS 11300-3 IL RAFFRESCAMENTO DELL EDIFICIO SECONDO LA UNI TS 11300-3 Valutazione della prestazione energetica per il raffrescamento estivo ai sensi del D.P.R. n 59/09 e delle Linee guida nazionali per la certificazione

Dettagli

Sales Management: Tecniche di vendita e di relazioni

Sales Management: Tecniche di vendita e di relazioni Tecniche di vendita In collaborazione con Confindustria Messina Destinatari e Obiettivi del corso Il corso è rivolto a Imprenditori, Manager di PMI, Venditori e Gestori di attività di vendita che vogliono

Dettagli

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b

innovazione PER del business IL business 15 e 16/06/2012 6 e 7/07/2012 20 e 21/07/2012 Polo Tecnologico di Pordenone Andrea Galvani Via Roveredo, 20/b PER Polo Tecnologico di Andrea Galvani Via Roveredo, 0/b Innovazione, Innovazione per il business è un ciclo di incontri di formazione breve indirizzati ai decisori aziendali per stimolare le capacità

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE PER LA CLASSE DIRIGENTE COOPERATIVA IL BISOGNO CHE VOGLIAMO SODDISFARE Accompagnare amministratori e manager delle

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT OVERVIEW CORSO DI INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT

PROJECT MANAGEMENT OVERVIEW CORSO DI INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT in collaborazione con organizzano PROJECT MANAGEMENT OVERVIEW CORSO DI INTRODUZIONE AL PROJECT MANAGEMENT Milano, 14-15 Ottobre / 10-11 Novembre 2010 Sede: Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta

Dettagli

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA. Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367

Dettagli

Istituto Superiore di Formazione alla Prevenzione

Istituto Superiore di Formazione alla Prevenzione CORSO DI FORMAZIONE La valutazione dei fattori di rischio stress lavoro-correlato. Metodologia, metodi quantitativi e metodi qualitativi di valutazione Informazioni Generali OBIETTIVI DEL CORSO: Il corso

Dettagli

Accreditamento Regione Lombardia n. iscrizione albo 0043 del 01/08/2008

Accreditamento Regione Lombardia n. iscrizione albo 0043 del 01/08/2008 Qualificazione Manageriale del Professionista di Sicurezza (Ore 24) Valido per l aggiornamento quinquennale di: ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 per tutti i settori ATECO (24 ore) COORDINATORE CANTIERE

Dettagli

AIAS ACADEMY Srl Socio Unico

AIAS ACADEMY Srl Socio Unico Corso di approfondimento ISO 29990:2010 - I principi del Quality Management nella Formazione per la Salute e Scurezza sul Lavoro Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08

Dettagli

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio...

www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... www.ilsole24ore.com/master24 Dal 23 gennaio... ...incontra in aula gli Esperti del Sole 24 ORE. Il mercato parla una nuova lingua. Per capirla c e il nuovo Master in Marketing & Comunicazione MASTER24:

Dettagli

Internazionalizzazione & efficienza

Internazionalizzazione & efficienza LAB INTEGRATO DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE PER IMPRESE ORIENTATE ALLA RAZIONALIZZAZIONE DEL BUSINESS Internazionalizzazione & efficienza OBIETTIVO Trasmettere un approccio metodologico che aiuti l imprenditore

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI SETTEMBRE 2013 GENNAIO 2014 Fondazione CUOA Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova classe manageriale e imprenditoriale.è la prima business school

Dettagli

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO

WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO WEBLAB - SCHEDA DOCUMENTO N 151 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Workshop & Corsi di aggiornamento TITOLO: Facility Management SOTTOTITOLO:

Dettagli

Giornata di Formazione in Aula. Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast.

Giornata di Formazione in Aula. Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast. Giornata di Formazione in Aula L Arte del Breakfast Il corso per sviluppare nuove idee e apprendere tecniche di management in area Breakfast PREMESSA Il mondo del breakfast è in continua mutazione e oggi

Dettagli

(Marketing & Comunicazione d Impresa)

(Marketing & Comunicazione d Impresa) EXECUTIVE MASTER in COMUNIC@ZIONE INTEGRATA 6 a Ed. (Marketing & Comunicazione d Impresa) 10 Ottobre 2009-22 Febbraio 2010 Premessa La globalizzazione dei mercati, la competizione e l internazionalizzazione,

Dettagli

Tipo di azienda o settore Formazione Tipo di impiego Intervento nell ambito del corso Management and Personal Development

Tipo di azienda o settore Formazione Tipo di impiego Intervento nell ambito del corso Management and Personal Development F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Residenza ALIDA NARDIELLO VIA G. FERRARIS, 29 FASANO (BRINDISI) Telefono 331-5712739 E-mail nardiello@telosconsulting.it

Dettagli

Marketing e Comunicazione

Marketing e Comunicazione Marketing e Comunicazione Strumenti e Strategie Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367 Tel 059 238321

Dettagli

XXVIII Master in Europrogettazione

XXVIII Master in Europrogettazione XXVIII Master in Europrogettazione VENEZIA, ISOLA DI SAN SERVOLO Lunedì 26 Venerdì 30 ottobre 2009 Centro di Formazione in Europrogettazione Presentazione Secondo una ricerca del Censis pubblicata nell

Dettagli

PEOPLE MANAGEMENT COME MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI

PEOPLE MANAGEMENT COME MOTIVARE E GESTIRE I PROPRI COLLABORATORI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA EXECUTIVE EDUCATION & PEOPLE MANAGEMENT

Dettagli

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso per Responsabili di Unità Organizzative. Da capo a leader: imparare a valorizzare e sviluppare

Dettagli

Corso di PErFEZioNAMENTo IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO

Corso di PErFEZioNAMENTo IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO Corso di PErFEZioNAMENTo Anno Accademico 2015 2016 IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO DIREZIONE: Paula Benevene; Laura Michelini COMITATO SCIENTIFICO: Gennaro iasevoli,

Dettagli

Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva

Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva Percorso Executive Leadership Situazionale e Riflessiva Gestire e motivare i gruppi di lavoro INTERAMENTE FINANZIATO DA: Nell ambito delle opportunità formative messe a disposizione da Fondirigenti, La

Dettagli

Lindt Academy. Percorso di Formazione Manageriale

Lindt Academy. Percorso di Formazione Manageriale Academy Lindt Academy Percorso di Formazione Manageriale EDIZIONE 2010-2011 Academy Da dove siamo partiti Dal desiderio di definire un percorso che miri a soddisfare i fabbisogni formativi di giovani con

Dettagli

Progect Management. Management. Project. 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1

Progect Management. Management. Project. 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Project Management nell'information Technology 2004 MC TEAM - Riproduzione vietata 1/1 Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di rendere i discenti in grado di applicare un modello di riferimento a tutte

Dettagli

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore)

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) FOCUS: IL POSSIBILE CO-MARKETING Il focus intende coinvolgere i presidenti delle cooperative nell analisi di un possibile co-marketing. Raccogliere

Dettagli

APRIRE IL BUSINESS ALL ERA DIGITALE: FARE IMPRESA OGGI JOBLEADER Corso di specializzazione 16, 17 novembre 2012 e 14, 15 dicembre 2012

APRIRE IL BUSINESS ALL ERA DIGITALE: FARE IMPRESA OGGI JOBLEADER Corso di specializzazione 16, 17 novembre 2012 e 14, 15 dicembre 2012 APRIRE IL BUSINESS ALL ERA DIGITALE: FARE IMPRESA OGGI JOBLEADER Corso di specializzazione 16, 17 novembre 2012 e 14, 15 dicembre 2012 Aprire il business all era digitale: fare impresa oggi JOBLEADER Corso

Dettagli

Corso Post Laurea in Economia e Gestione della farmacia per titolari e collaboratori.

Corso Post Laurea in Economia e Gestione della farmacia per titolari e collaboratori. Corso Post Laurea in Economia e Gestione della farmacia per titolari e collaboratori. Sono questi anni decisivi per le farmacie italiane a seguito degli avvenimenti accaduti che hanno destabilizzato e

Dettagli

il contesto INNOVARE PER COMPETERE LE CHIAVI PER AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ www.cfmt.it

il contesto INNOVARE PER COMPETERE LE CHIAVI PER AFFRONTARE LA COMPLESSITÀ www.cfmt.it il contesto www.cfmt.it Ormai abbiamo capito tutti che questa non è una crisi ma una transizione, sfidante ma al contempo fonte di opportunità. Bisogna però avere coraggio e determinazione. Occorre anticipare

Dettagli

2015 People & Organizational Development PEOPLE MANAGEMENT. Come motivare e gestire i propri collaboratori Z3139 1 2 3 LUGLIO

2015 People & Organizational Development PEOPLE MANAGEMENT. Come motivare e gestire i propri collaboratori Z3139 1 2 3 LUGLIO PEOPLE MANAGEMENT Come motivare e gestire i propri collaboratori 2015 People & Organizational Development Z3139 1 2 3 LUGLIO REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione

Dettagli

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria

Master in ERP. Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Master in ERP 2 Direttore Scientifico del Master Prof. Luigino Filice Facoltà di Ingegneria Università della Calabria Motivazioni La globalizzazione dei mercati e la crescente spinta competitiva delle

Dettagli

Master Universitario di II livello

Master Universitario di II livello C O N S O R Z I O P E R I L L A V O R O E L E A T T I V I T A I N N O V A T I V E E F O R M A T I V E UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di INGEGNERIA Master Universitario di II livello Sistemi di Gestione

Dettagli

a.a 2012/2013 III MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale

a.a 2012/2013 III MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale a.a 2012/2013 III MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi

Dettagli

ICT Financial Management

ICT Financial Management ICT Financial Management L ICT ha un ruolo decisivo per lo sviluppo di servizi innovativi orientati all incremento dei ricavi ormai non più basati solo sui prodotti tradizionali e rappresenterà una leva

Dettagli

ORIENTAMENTO PERMANENTE

ORIENTAMENTO PERMANENTE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione ORIENTAMENTO PERMANENTE Referente per l Orientamento nelle scuole Il Master è organizzato dalla LUMSA in convenzione con il Consorzio

Dettagli

Corso di approfondimento Gestione dell emergenza e prove di evacuazione nelle strutture sanitarie: metodologia, organizzazione e criticità (8 ore).

Corso di approfondimento Gestione dell emergenza e prove di evacuazione nelle strutture sanitarie: metodologia, organizzazione e criticità (8 ore). Corso di approfondimento Gestione dell emergenza e prove di evacuazione nelle strutture sanitarie: metodologia, organizzazione e criticità (8 ore). Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP

Dettagli

I Edizione SECURITY MANAGER

I Edizione SECURITY MANAGER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione SECURITY MANAGER Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas DIRETTORE:

Dettagli

Starting Neo Dirigenti

Starting Neo Dirigenti Starting Neo Dirigenti In collaborazione con www.cfmt.it STARTING NEO DIRIGENTI La dirigenza: un ponte tra esperienza e futuro La dirigenza è un momento di svolta per la carriera manageriale, nel quale

Dettagli

Obiettivo Europa s.r.l. (Riproduzione vietata) www.obiettivoeuropa.it

Obiettivo Europa s.r.l. (Riproduzione vietata) www.obiettivoeuropa.it Il Corso di formazione in Europrogettazione per le Piccole e Medie Imprese (PMI), proposto da Obiettivo Europa, intende fornire alle imprese italiane solide conoscenze e validi strumenti operativi necessari

Dettagli

come portare all eccellenza la propria organizzazione post-vendita 29 marzo 2012 ore 9,00-18,00 C.so Stati Uniti 38-10128 Torino

come portare all eccellenza la propria organizzazione post-vendita 29 marzo 2012 ore 9,00-18,00 C.so Stati Uniti 38-10128 Torino AFTER SALES EXCELLENCE come portare all eccellenza la propria organizzazione post-vendita ore 9,00-18,00 C.so Stati Uniti 38-10128 Torino DESTINATARI OBIETTIVI PREMESSA Nella cultura industriale il prodotto

Dettagli

è una ricerca sul tema dell'internazionalizzazione d'impresa promossa da

è una ricerca sul tema dell'internazionalizzazione d'impresa promossa da BECOMING INTERNATIONAL è una ricerca sul tema dell'internazionalizzazione d'impresa promossa da CUOA Esploratorio Studio Legale Tonucci&Partners Bonucchi e associati srl Research Draft 1, febbraio 2013

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI Mod.07.02.01.AA brochure_corso_aggiornamento rev. 01 del 19/11/2012 INDIRIZZI TECNICI DI RISK MANAGEMENT - (8 ore) Valido per l aggiornamento quinquennale di ASPP/RSPP ex art. 32 D.Lgs. 81/08 per tutti

Dettagli

CRESCERE COME SQUADRA Lavoro d equipe, empowerment e processi decisionali nei contes@ organizza@vi complessi

CRESCERE COME SQUADRA Lavoro d equipe, empowerment e processi decisionali nei contes@ organizza@vi complessi AREA RELAZIONALE - PSICOLOGICA EVENTO RESIDENZIALE ECM CRESCERE COME SQUADRA Lavoro d equipe, empowerment e processi decisionali nei contes@ organizza@vi complessi 17-18 maggio 2013 R.S.A Corte Briantea

Dettagli

www.ilsole24ore.com/formazione IL MANAGER DELLE VENDITE: LE COMPETENZE PER GESTIRE E MOTIVARE LA RETE COMMERCIALE FORMAZIONE MANAGEMENT

www.ilsole24ore.com/formazione IL MANAGER DELLE VENDITE: LE COMPETENZE PER GESTIRE E MOTIVARE LA RETE COMMERCIALE FORMAZIONE MANAGEMENT FORMAZIONE MANAGEMENT www.ilsole24ore.com/formazione IL MANAGER DELLE VENDITE: LE COMPETENZE PER GESTIRE E MOTIVARE LA RETE COMMERCIALE Le evoluzioni nel mondo delle vendite e le competenze manageriali

Dettagli

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT

HUMAN RESOURCE MANAGEMENT HUMAN RESOURCE MANAGEMENT Corso Post Lauream in Human Resource Management IL CORSO POST LAUREAM L Esperto in gestione delle Risorse Umane è una figura che si occupa della pianificazione, in base agli obiettivi

Dettagli

Impresa Sanitaria e marketing Laboratori d'impresa

Impresa Sanitaria e marketing Laboratori d'impresa Formula weekend GIUGNO 2015 SETTEMBRE 2015 Impresa Sanitaria e marketing Laboratori d'impresa 2015 Public Administration, Healthcare & Non Profit In collaborazione con COMITATO SCIENTIFICO Franco Fontana,

Dettagli

a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale

a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale a.a 2010/2011 VIII MODULO Pianificazione, gestione e controllo della spesa Area Aziendale Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi

Dettagli

ACCELERATED LEADERSHIP PROGRAM Learning, Leadership & Change

ACCELERATED LEADERSHIP PROGRAM Learning, Leadership & Change Corso di Alta Formazione ACCELERATED LEADERSHIP PROGRAM Learning, Leadership & Change corso interaziendale di General Management La LIUC Università Cattaneo nasce nel 1991 per iniziativa dell Unione degli

Dettagli

RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE RIMOTIVAZIONE MODELLI E PERCORSI DI CONSULENZA ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE INDICE 1 PREMESSA 5 IL PROGETTO RIMOTIVAZIONE 6 PRIMA PARTE IL CONTESTO TEORICO DI RIFERIMENTO 8 CAPITOLO PRIMO I DIVERSI MODELLI

Dettagli

MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018

MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018 MASTER in BUSINESS ADMINISTRATION XIII edizione - 2016-2018 Caratteristiche dello scenario Il cambiamento non è né comodo né facile, possiamo definirlo come una faticosa opportunità ed oggi il successo

Dettagli

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY

ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY TECNICO SUPERIORE RETAIL E MARKET INTELLIGENCE SETTORE MODA-CALZATURA OBIETTIVO DEL PERCORSO Il progetto intende formare una figura

Dettagli

Corso di Specializzazione LEAN DESIGN EXPERIENCE WORKSHOP Progettare nuovi prodotti in modo snello

Corso di Specializzazione LEAN DESIGN EXPERIENCE WORKSHOP Progettare nuovi prodotti in modo snello Corso di Specializzazione LEAN DESIGN EXPERIENCE WORKSHOP Progettare nuovi prodotti in modo snello OBIETTIVI Il Lean è una filosofia che sta cambiando il modo di operare delle imprese e che può portare

Dettagli

Corso teorico-pratico per la preparazione all Esame di abilitazione per la professione di Avvocato. VII Edizione. Inizio lezioni

Corso teorico-pratico per la preparazione all Esame di abilitazione per la professione di Avvocato. VII Edizione. Inizio lezioni Presenta Corso teorico-pratico per la preparazione all Esame di abilitazione per la professione di Avvocato. Metodi, simulazioni ed esercitazioni per il superamento dell Esame di Stato. VII Edizione. Inizio

Dettagli

MARKETING E COMUNICAZIONE CORSO EXECUTIVE

MARKETING E COMUNICAZIONE CORSO EXECUTIVE MARKETING E COMUNICAZIONE CORSO EXECUTIVE 15 MAGGIO 28 NOVEMBRE 2015 Il Sistema JobLeader by CUOA Potenziare le competenze tecnico-specialistiche. Sviluppare le abilità relazionali e manageriali. JobLeader

Dettagli

Nominativo Partecipante o Ragione Sociale Azienda Indirizzo N Cap Città Pr P.I. C.F.

Nominativo Partecipante o Ragione Sociale Azienda Indirizzo N Cap Città Pr P.I. C.F. Fotocopiare, compilare in tutte le parti, firmare e trasmettere a: SEGRETERIA CORSI FORMAPER, azienda speciale Camera di Commercio di Milano - Via Santa Marta, 18 20123 Milano Fax 02/8515.5331 segreteria.corsi@formaper.it

Dettagli

IEP - ISTUD Entrepreneurship Programme

IEP - ISTUD Entrepreneurship Programme Fondazione ISTUD IEP - ISTUD Entrepreneurship Programme SVILUPPARE E GESTIRE IN MANIERA VINCENTE LA TUA IDEA DI BUSINESS In collaborazione con: I soci della Fondazione ISTUD sono: AMIAT - AZIENDA MULTISERVIZI

Dettagli

formatevi per un solido futuro

formatevi per un solido futuro formatevi per un solido futuro g e n n a i o - l u g l i o 2 0 1 3 AL TUO FIANCO PER FARTI VINCERE NUOVE SFIDE FORMEDIL - BARI LA FORMAZIONE PROFESSIONALE PER L EDILIZIA nel territorio barese Formedil-Bari

Dettagli

MASTER IN GESTIONE e SVILUPPO RISORSE UMANE Periodo Marzo Giugno 2010

MASTER IN GESTIONE e SVILUPPO RISORSE UMANE Periodo Marzo Giugno 2010 MASTER IN GESTIONE e SVILUPPO RISORSE UMANE Periodo Marzo Giugno 2010 OBIETTIVO Oggi il Responsabile delle Risorse Umane è sempre più un riferimento su più fronti in qualsiasi organizzazione: dalla formazione

Dettagli

Marketing e Impresa Sanitaria Laboratori d'impresa

Marketing e Impresa Sanitaria Laboratori d'impresa Formula weekend FEBBRAIO 2015 LUGLIO 2015 Marketing e Impresa Sanitaria Laboratori d'impresa 2015 PA, Sanità e No Profit COMITATO SCIENTIFICO Franco Fontana, Professore Ordinario di Economia e Gestione

Dettagli

bacciale@unisi.it; bacci@telosconsulting.it

bacciale@unisi.it; bacci@telosconsulting.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALESSANDRO BACCI Indirizzo VIA DI PETROIO 11/E, LOC QUERCEGROSSA, COMUNE CASTELNUOVO B.GA, 53010 SIENA Telefono 333/3527636 0577/47506

Dettagli

bacci@telosconsulting.it

bacci@telosconsulting.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALESSANDRO BACCI Indirizzo VIA DI PETROIO 11/E, LOC QUERCEGROSSA, COMUNE CASTELNUOVO B.GA, 53010 SIENA Telefono 333/3527636 0577/47506

Dettagli

L'internazionalizzazione come scelta strategica per le imprese

L'internazionalizzazione come scelta strategica per le imprese L'internazionalizzazione come scelta strategica per le imprese settembre-novembre 2005 Formazione Manageriale in partnership con Trentino Sprint con il sostegno di Provincia Autonoma di Trento L'internazionalizzazione

Dettagli

Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI

Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI Corso di Specializzazione PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DELLA PRODUZIONE E DEGLI ACQUISTI OBIETTIVI Il tema della pianificazione e controllo della produzione, unitamente alla gestione degli approvvigionamenti,

Dettagli

LEADERSHIP DEVELOPMENT

LEADERSHIP DEVELOPMENT LEADERSHIP DEVELOPMENT 2015 People & Organizational Development Z3138 27 28 MAGGIO REFERENTE SCIENTIFICO Gabriele Gabrielli, Docente di Organizzazione e Gestione delle Risorse Umane e di Sistemi di Remunerazione

Dettagli

Team development program

Team development program Industrial Management School Percorso Team development program Crescere lavorando in gruppo Percorsi area Human Resources & Skills Percorso Team development program La mappa Lavorare in gruppo 1 Valorizzare

Dettagli

TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE

TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE Quadro normativo di riferimento: obblighi a livello nazionale/regionale e direttrice evolutiva Progettazione del sistema di regolazione e valutazione tecnico-economica

Dettagli

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni

Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Presentazione sintetica degli indirizzi e delle articolazioni Gli indirizzi del settore economico fanno riferimento a comparti in costante crescita sul piano occupazionale e interessati a forti innovazioni

Dettagli

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT

RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT AREA TRANSPORT MANAGEMENT Modulo Base RISK MANAGEMENT ON ROAD TRANSIT Mercoledì 23 maggio 2012 Il corso si pone come obiettivo l approfondimento delle principali tematiche

Dettagli

RISCHIO CHIMICO ALLA LUCE DEI REGOLAMENTI CLP, REACH E DEL D. LGS. 81/2008

RISCHIO CHIMICO ALLA LUCE DEI REGOLAMENTI CLP, REACH E DEL D. LGS. 81/2008 Corso di aggiornamento Incontro valido per le ore di aggiornamento annuali obbligatorie per RLS ai sensi del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. art. 37 comma 11 (8 ore di aggiornamento per tutti i macrosettori ATECO)

Dettagli

www.24oreformazione.com

www.24oreformazione.com FORMAZIONE TECNOLOGIA E BUSINESS www.24oreformazione.com BUSINESS INTELLIGENCE: I DATI AZIENDALI A SUPPORTO DELLE DECISIONI STRATEGICHE D IMPRESA Milano, 10 e 11 dicembre 2001 Il corso si completa in rete

Dettagli