PAPA AL CUBO. di Antonio Grosso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PAPA AL CUBO. di Antonio Grosso"

Transcript

1 PAPA AL CUBO di Antonio Grosso Sala di aspetto in un ospedale, ci sono tre ragazzi, seduti, uno dei quali è molto nervoso, gli altri impassibili e impauriti aspettano l arrivo di qualche notizia che li incoraggi VOCE OFF - La storia di questi tre ragazzi finisce qui, nella vita,di solito, in ogni istante si aspettano delle risposte, e anche loro in questo caso aspettano la domanda? Quella non ve lo posso dire ma sono li che attendono, una speranza, una parola di incoraggiamento ma la loro storia come vi ho gia detto, finisce qui, ma è iniziata in modo totalmente diverso, se avete un po di tempo ve la racconto Sfuma la luce Buio Roma Antonio, Antonello e Salvatore condividono un appartamento, i tre ragazzi, trentenni, sono impiegati in vari lavori Antonello laureato in ginecologia, lavora in un call-senter in quanto intimidito dal suo lavoro Antonio è un infermiere ma soprattutto uno spiupafemmine Salvatore è un architetto alle prime armi, gay e pignolo nella pulizia di casa I Tre si conoscono da anni, condividono l appartamento da quando hanno iniziato a studiare all Università la loro vita sta per cambiare. Interno angolo cucina con salotto Antonello sta cercando di aprire la macchinetta 1

2 del caffè ANTONELLO Guarda un poco se io ogni mattina devo perdere tempo con sta macchinetta Salvatore.managgia a morte! Ma che l hanno saldata? maronna mia Salvatore (La sbatte sul mobile) mo a scasse araprete ma che ti ho fatto di male eh? Pecchè io la mattina non mi posso prendere il caffè come ogni cristiano Salvatoreeee Entra Salvatore mentre si aggiusta la cravatta SALVATORE Ma che urli?! C è Antonio che sta dormendo ANTONELLO Non mi interessa! Apri immediatamente sta macchinetta! SALVATORE Senti io non prendo ordini da nessuno...se ti calmi te l apro ANTONELLO Ma come faccio a calmarmi eh? Ogni mattina è sempre la stessa cosa e la colpa è la tua! SALVATORE La mia? ANTONELLO Si chi se lo prende il caffè la sera prima di andare a dormire? SALVATORE E chi lo sa?! ANTONELLO Nu fa o sceme! Te lo prendi tu! E sta machinetta la mattina dopo nu s arapre maje! SALVATORE Oddio come sei pesante! ANTONELLO So pesante?! No sto incazzate! SALVATORE Ma che to piglie a fa stu cafè se stai cosi nervoso?! 2

3 ANTONELLO Perché io appena mi sveglio ne ho bisogno o si no mi innervosisco! SALVATORE E meno male! A questo punto vattelo a pigliare al bar! ANTONELLO Ma perche devo spendere i soldi se c ho la comodità di casa SALVATORE Mo accumencia n ata vota co sti soldi ma non te lo levi mai il vizio di metterteli sotto la mattonella? vedi che si vive na volta sola! ANTONELLO Appunto! E voglio campa come dico io va bbuo!? E mo arapea sta machinetta o si no faccie nu burdelle! SALVATORE Oh ma tu cosi ti fai venire qualcosa!...stai calmo non lo vedi che ci sto provando ma non ci riesco? Compriamone una nuova cosi la finiamo ogni volta di fare sto casino! ANTONELLO Io una macchinetta nuova non la compro! Perché il caffè fa schifo con quelle appena comprate. SALVATORE E allora vattelo a pigliare al bar! ANTONELLO Se dici un altra volta bar ti do una cosa qui sui denti hai capi?!(urla) Entra Antonio ANTONIO Ne ma la volete finire!? SALVATORE Hai visto l hai fatto svegliare! ANTONIO Ma è possibile che ogni giorno tu devi fare sto casino!? ANTONELLO Voglio il caffè! 3

4 ANTONIO E vattelle a piglià o bar! ANTONELLO Maronna mia(disperato) SALVATORE(sottovoce a Antonio) La parola bar gli da fastidio ANTONIO Ma lo sai che io ho lavorato tutta la notte? Eh? ANTONELLO - Lo so io come lavori tu la notte ANTONIO - In che senso? ANTONELLO Sarai stato tutto il tempo a dormire o ad intrattenerti con qualche collega ANTONIO Cretino, guarda che io sono un professionista! ANTONELLO Professionista tu? L unica cosa che ti riesce bene e vedere con chi ci devi provare! ANTONIO Vedi che in ospedale arrivano anche persone che hanno bisogno. ANTONELLO Infatti s è visto l altra volta come hai consolato la moglie di quel signore che ha avuto l infarto vergogna tu sfrutti il dolore della gente! ANTONIO A parte il fatto che è la signora che s è voluta far consolare da me e poi almeno io non ho vergogna di guardare le donne nude. ANTONELLO Che vorresti dire eh? ANTONIO Quello che sanno tutti. ANTONELLO E cioè? SALVATORE - Va bè, se lo sappiamo tutti che lo diciamo a fare no? 4

5 ANTONELLO No, ed io lo voglio sapere parla se hai il coraggio parla! ANTONIO Vuoi proprio che te lo dica? SALVATORE Non c è bisogno Antò, lo sappiamo! ANTONELLO Si dillo! ANTONIO Tu hai vergogna a guardare le donne li! ANTONELLO Come ti permetti di dire na cosa del genere eh? SALVATORE Va bè Antone pure a me mi fa un certo effetto se vedo una donna nuda! ANTONELLO Ma che significa tu si ricchione!...ritira tutto quello che hai detto!? ANTONIO E perché dovrei farlo eh?...un laureato in ginecologia che lavora al callsenter! Come me lo spieghi? Forse un uomo nudo potrebbe farti un altro effetto?! ANTONELLO Io nu so femmenelle, con tutto il rispetto Salvatò! SALVATORE No non te preoccupa però adesso calmiamoci Antonio basta! ANTONIO Ti piaccio Antone? SALVATORE Finiscila! ANTONIO Dovrei chiudermi la camera a chiave?! ANTONELLO Cosi offendi anche Salvatore ANTONIO Ma tanto lo so che Salvatore non entrerebbe mai in camera mia, non sono il suo tipo (silenzio, Antonio guarda Salvatore) giusto Salvatò?(preoccupato) 5

6 SALVATORE Nu te preoccupa non entro in camera tua, basta però che la smettiamo! ANTONIO Invece è di te che dovrei preoccuparmi, ho visto come mi guardi ogni tanto ANTONELLO Dillo un altra volta e te faccie passa nu brutte quarto d ora! ANTONIO Tu a me? Che devo dire per farti arrabbiare? ANTONELLO Quella cosa la! ANTONIO Cioè che sei gay! ANTONELLO Maronna Antonello si scaglia contro Antonio e i due iniziano a darsele è coinvolto anche Salvatore che intanto cerca di dividerli ad un certo punto Salvatore viene colpito SALVATORE Aglia.! ANTONIO Totò ti sei fatto male? ANTONELLO Hai visto che hai combinato? ANTONIO La colpa è la tua hai iniziato tu! ANTONELLO No tu mi hai chiamato gay! ANTONIO Pecche secondo me lo sei ANTONELLO E fatte pure a rima mo t acciche! SALVATORE Basta! E che miseria basta sembrate due bambini ma la vogliamo smettere o no? E state sempre a litigare, oh! Io non ce la faccio più! Questi 6

7 atteggiamenti devono finire non si può andare avanti cosi dobbiamo trovare un punto d accordo altrimenti la nostra storia finisce qui! ANTONIO Ma che stai dicendo? SALVATORE Niente cose mie adesso fate la pace e ognuno di voi chiede scusa all altro su inizia tu Antò ANTONIO - Ma che dobbiamo fa ja Salvatò! SALVATORE - Non mi interessa, dovete fare la pace! ANTONIO - Va bbuo, pace allunga la mano Salvatore, gli da uno scappellotto SALVATORE - E accussi, si fa? ANTONIO -E c aggia fa? M aggia mettere in ginocchio?! SALVATORE - Non c è bisogno basta chiedere scusa con sincerità! ANTONIO Scusa Antonè! ANTONELLO No va bbuo nun te preoccupà! E poi ho esagerato pure io in questo periodo sto un po esaurito ANTONIO - No Anto la colpa è la mia. ANTONELLO No, guarda Toto la colpa è la mia ANTONIO Va bè la colpa è la tua! ANTONELLO Come la colpa è la mia? 7

8 SALVATORE Mo vulisseve accumincia n ata vota?! Stringetevi la mano e la storia finisce qua! I due si stringono la mano SALVATORE Oh bravi dobbiamo essere una vera famiglia. ANTONELLO Va bè io mo devo andare che sono in ritardo. Antonello sta per andare SALVATORE Antone?! ANTONELLO Che c è?! SALVATORE Sti calzini sono tuoi? ANTONELLO Si SALVATORE C è la cesta per i panni sporchi vai vai. ANTONELLO Ma sono in ritardo!? SALVATORE Non mi interessa, in questa casa bisogna mantenere l ordine e la pulizia! ANTONIO Giusto! Antonio sta per andare SALVATORE Aro vaje tu? ANTONIO Vado a dormire! SALVATORE Prima che vai a dormire ci sono i piatti nel lavandino. 8

9 ANTONIO Ma non sono i miei! SALVATORE Non sono i tuoi? ANTONIO No! SALVATORE Nell esaminare i piatti ho notato che uno era sporco di maionese, la maionese a me non piace ad Antonello lo fa andare in diarrea ANTONELLO Ma chi te l ha detta sta cosa? SALVATORE Lo so, perché ogni volta che la mangi, scappi di corsa al bagno e le tue feci puzzano più del solito ANTONELLO Ma che fai mi controlli? SALVATORE No, osservo, osservo soltanto Antone, ritornando ai piatti, ho visto che nell immondizia c è una bottiglia di peroni, la peroni la bevi solo tu, tra l altro a birre re cafune! ANTONIO A me piace che vuoi?! SALVATORE Niente tanto tu si cafune per come ti vesti per come mangi e pure per quelle che ti scopi! ANTONIO Va bè ma che significa? La birra me la sono potuta bere pure in un altro momento no? SALVATORE E qui che casca l asino, perché ingenuamente tu hai utilizzato un bicchiere, che tra l altro non utilizzi mai perché t attacche a butteglie ma si cafone che avimme fa? e l hai lasciato nel lavandino insieme agli altri piatti sporchi ANTONIO O bicchiere ma futtute! 9

10 ANTONELLO Spiegami na cosa ma tu fai l architetto o fatiche pa polizia scientifica? SALVATORE No è una questione di osservazione, solo questo, allora ricapitoliamo tu cazettine e mutande nel cesto e tu vaje a fa e piatte! ANTONIO Che palle! Va a lavare i piatti Antonello che intanto è andato a posare i calzini ritorna e saluta SALVATORE Allora io vado ANTONELLO Aspetta che scendo con te Anto ci vediamo stasera ANTONIO Ciao Antonio osserva andare via gli amici ed inizia a sciacquare i piatti senza insaponarli SALVATORE (Da fuori) Insapona i piatti e nu fa o furbe ANTONIO (A bassa voce) Ma vafangul! SALVATORE (Da fuori) Ti ho sentito! Finito di lavare i piatti Antonio va al telefono prende la cornetta e digita un numero ANTONIO - Chissà che ore saranno la bo va bbuo lo sveglio è un mese che non lo sento niente non risponde mio fratello è tutto strano BUIO 10

11 I tre ragazzi sono al tavolo che mangiano Salvatore sta scolando la pasta SALVATORE - E poi mi ha detto Scusi ma un bel ragazzo come lei ancora non ha pensato a metter su famiglia? ed è stata tutto il tempo a guardarmi a fare battutine, quando alla fine mi ha dato un bigliettino con il suo numero di telefono e sotto c era scritto Se non mi vuoi sposare, sarei disposta anche per una sera ma ti rendi conto? ANTONELLO Mamma mia questa è proprio malata! ANTONIO Ma come si fa ad essere cosi sfrontata?! ANTONELLO Infatti ANTONIO Anche perché poi succede sempre cosi Dio da il pane a chi non c ha i denti mo perché tu si ricchio voglio dire, gay no? Ma immagina se non lo fossi stato che sarebbe successo SALVATORE - Niente ANTONIO - Se va, bè se fosse stato un ragazzo, bello, simpatico a dirti quelle cose tu non ci saresti andato? SALVATORE - No, non ci sarei andato! ANTONIO -E com è possibile? SALVATORE - Vedi Antò, la differenza fra me e te, sta proprio in questo, a me piace uscirci con una persona, fare due chiacchiere, capirla insomma conoscerla e poi dopo viene il resto, mentre a te, te piace fa na cosa sola ma si cafone e non ci 11

12 possiamo fare niente ANTONELLO - No, Anto chiste è malato! ANTONIO - Sentite, io appartengo alla categoria dell uomo medio il che vuol dire che la maggior parte degli uomini ha la mente bacata?! ANTONELLO - Si! Ed io non rientro in questa categoria ANTONIO - Non c avevamo dubbi Antone ANTONELLO - Ma tu che ne capisce eh? Che ne sai di me? SALVATORE - Va bbuo Antone, magnamme va ANTONIO - Salvatore? SALVATORE Eh? ANTONIO Ma il bigliettino l hai buttato? SALVATORE Che bigliettino? ANTONIO - Quello che ti ha dato la signora! SALVATORE - Si perché? ANTONIO Cosi ANTONELLO Cosi eh?... SALVATORE Sei il solito porco! ANTONIO Oh uno non può fa na domanda che subito a giudica tutti e due! 12

13 SALVATORE Se va bbuo ja comunque non ce l ho più, se è questo che ti interessa! ANTONIO Quindi l hai buttato?! SALVATORE Si ANTONIO Ma qua a casa? ANTONELLO Ma che vulisse fa?...te vuo mettere a cercare inta a munnezza? ANTONIO Ma che dici?...mo io mi metto a fa ste cose! SALVATORE Come se non ti conoscessimo. ANTONELLO- Siente a me vai a buttare subito il sacchetto, altrimenti stu vampiro te fa fa na figura e merda! ANTONIO Ma per chi m hai preso? Pare che io tengo bisogno delle femmine degli altri io c ho il mio gruppo! SALVATORE Mangiamo o se no si fredda. ANTONIO Buon appetito ANTONELLO Buon appetito SALVATORE Buon appe Squilla il telefono di casa Salvatore va a rispondere ANTONIO - Chiste è mio fratello sicuro Pronto?! Uè Giulia dimmi tutto si e come no! Ma non ti preoccupare stai tranquilla ciao 13

14 ANTONELLO - Ma chi è? ANTONIO - E Giulia ANTONELLO - Ma Giulia la nostra vicina? ANTONIO - Eh! ANTONELLO - E che è successo? ANTONIO - Mi ha chiesto un po di latte! ANTONELLO - E per un po di latte te chiama o telefono? ANTONIO - Ma perché nu me po chiamma? ANTONELLO - Ma perché non ha bussato alla porta! ANTONIO - Ma pecchè tu nu te faje e fatte tuoje!? ANTONELLO - No era cosi per dire ANTONIO - Che c hai paura che si consuma la squillo del telefono? ANTONELLO - ah ah ah ironico ANTONIO- Comunque ha la febbre e non si può muovere e mi ha chiesto se Salvatore può portarglielo ti va bene la spiegazione? SALVATORE - Io? E pecchè io? ANTONIO - E che ne saccie accussi ha detto! SALVATORE - Va bubò Antonè piglia un po di latte per Giulia 14

15 ANTONELLO Quanto gliene serve? SALVATORE Un po? ANTONELLO Metà bicchiere o uno intero? ANTONIO Piglia o misurino! ANTONELLO E non ce l abbiamo SALVATORE Ma piglia un litro di latte! ANTONELLO - Un litro!? ANTONIO Ma cumme si tirchio! Mamma ma SALVATORE Antonè piglia o latte! Antonello da il latte a Salvatore Salvatore prende il latte e lo porta a Giulia SALVATORE - Vengo subito Salvatore esce Antonio fissa Antonello ANTONELLO - Ma che me guarda a ffa? ANTONIO - Ti osservo ANTONELLO - Devi per forza? ANTONIO - Cosa? Osservarti? 15

16 ANTONELLO - Eh? ANTONIO - Si perché devo vedere la sofferenza nei tuoi occhi ANTONELLO - Che sofferenza? ANTONIO - Per il litro di latte, tu stasera non ci dormi! ANTONELLO - Ma che dici cretino! Ma per chi mi hai preso eh? ANTONIO - Per quello che sei! Nu tirchio! Rientra Salvatore SALVATORE Non stava bene per niente e l ho vista un pure un po strana! ANTONIO E anziana c avrà anche lei i suoi momenti si stanchezza no?! SALVATORE Ho capito però mi ha dato l impressione che andasse di fretta! ANTONELLO Ma chella Giulia va sempe e fretta SALVATORE Tu dici? Va bè mangiamo e buon appetito ANTONELLO Buono, ma che c hai messo dentro? SALVATORE Ingrediente segreto ANTONIO Io lo so, tu ci metti sempre un pizzico di zucchero SALVATORE Fuochino ANTONELLO E poi anche un po di peperoncino SALVATORE Fuocherello 16

17 ANTONIO Eh ma me manca qualcosa?! SALVATORE E questo l ingrediente che non indovinerete mai! ANTONELLO Un giorno di questi mi nascondo e ti spio SALVATORE Agente 081 passami il pane va! Stanno per mangiare quando squilla di nuovo il telefono di casa Salvatore risponde ANTONIO - Chiste adda essere mio fratello sicuro SALVATORE - Pronto?! Uè Giulia dimmi tutto veramente? Ma mi sembra strano va bè non ti preoccupare te ne porto un altro tranquilla ciao ANTONELLO N ata vota Giulia? SALVATORE - Eh! ANTONIO - Ma che è successo? SALVATORE - Il litro di latte che le abbiamo dato è scaduto! ANTONELLO Non è possibile! SALVATORE - E certo che è possibile mica è scema Giulia ANTONELLO - E anziana non si sa mai SALVATORE - Ma che dici? ANTONIO (Rivolto ad Antonello) Ma ti conservi tutto? Pure o latte scaduto?! A costo che ci fai veni qualcosa?! 17

18 ANTONELLO Ma sarà capitato! ANTONIO- E lo yogurt di Natale? Non ti ricordi? ANTONELLO - Ignorante, lo yogurt si può mangiare anche dopo la scadenza ANTONIO - Si ma chille era scaduto da Agosto! ANTONELLO - E va bè è più proteico ANTONIO - E invece la maionese come me la spieghi eh? ANTONELLO - Che peccato nu barattolo intero m avete fatto buttare ANTONIO - Ma chelle era scaduto da 3 mise! ANTONELLO - Ma pensa ai bambini nel mondo che non possono mangiare è peccato buttare il cibo ANTONIO - Tu e facisse muri a tutte quante per avvelenamento alimentare SALVATORE Vogliamo prenderlo quest altro litro? O no? ANTONELLO Un altro? ANTONIO - Eh un altro! SALVATORE Ma perché ci sono problemi? ANTONELLO Noo ma quando mai volevo solo dire che questo è l ultimo! SALVATORE Embè? ANTONELLO - No, niente soltanto domani la colazione non la possiamo fare 18

19 SALVATORE Vuol dire che domani mattina, te scete prima e lo vai a comprare! No? Antonello prende il latte dal frigo e lo da a Salvatore ANTONELLO Tiè Salvatore prende il latte ma Antonello fa quasi resistenza e non vuole mollarlo, dopo un po lascia la presa SALVATORE - Vengo subito Esce Antonello sembra quasi sconvolto ANTONIO - Uè ma che succiesse? ANTONELLO - Niente, niente ANTONIO - Maronna mia ma manco avisse perse mille euro ANTONELLO - Con tutto quello che abbiamo buttato ci sono quasi arrivato ANTONIO - Era giusto per dire ANTONELLO - No, no tu fatti i calcoli e vedi quanto abbiamo speso in quest ultimo periodo ANTONIO- Va buo ja è meglio che lasciamo stare ANTONELLO -Eh hai detto bene è meglio! Rientra Salvatore 19

20 Salvatore commosso SALVATORE - E troppo brava Giulia meno male che abbiamo una vicina cosi ANTONELLO Lo credo anche io però mezzo litro ce lo potevamo conservare ANTONIO Ma vafangule tu e o latte! SALVATORE Ma pensi sempre alle stesse cose? Magnamme va I tre continuano a parlare mentre le loro voci sfumano musica Buio Luce Appartamento Luce ambiente, ci sono i tre ragazzi ANTONELLO Maronna è na tragedia! SALVATORE Vederla sulla sua poltrona con gli occhi chiusi sembrava che stesse dormendo ANTONIO Meno male che c avevamo le chiavi, altrimenti avremmo dovuto chiamare i pompieri SALVATORE No tu devi dire, meno male che me ne sono accorto altrimenti rimaneva una notte intera dentro casa ANTONELLO E na tragedia SALVATORE Lo so, ed io che l avevo vista stamattina, stava bene 20

21 ANTONIO Che ti ha detto? SALVATORE Niente le solite cose, che era contenta di noi, che ci voleva bene, che eravamo come nipoti poi mi ha fatto vedere una cosa ma niente di che ANTONIO Che cosa? SALVATORE Che cosa che? ANTONIO Tu hai detto che ti ha fatto vedere una cosa! SALVATORE Ah è na cosa e niente! ANTONELLO E na tragedia ANTONIO E allora? SALVATORE E allora che? ANTONIO Giulia che ti ha fatto vedere? SALVATORE - No, ma niente te l ho detto cosi mentre parlavamo, lei mi ha fatto vedere una bambina ma te l ho detto è na fesseria (ride in modo nervoso) ANTONIO Che bambina? SALVATORE Una bambina una cosi ANTONIO Ma di cosa stai parlando? SALVATORE Ma te l ho detto è na scemenza, lei ha trovato sta bambina nel secchio dell immondizia e la stava crescendo tutto qui è cose e niente! ANTONIO Come nel secchio dell immondizia? 21

22 SALVATORE Ma si na fesseria se trovane tante cose into o secchie ra munnezza ANTONIO E dove starebbe adesso questa bambina? SALVATORE Ma dove puo stare una bambina di pochi mesi, mica qua in salotto con noi?! ANTONIO Eh!Non sei cosi incosciente? SALVATORE No (Pianto di neonato) in salotto no ma in camera da letto mia si! ANTONIO Che hai fatto tu? I l pianto continua incessantemente SALVATORE Aspe che sta piangendo.(fuori scena) arrivo a papà ANTONIO Papà? ANTONELLO E na tragedia! ANTONIO Ma te stje zitte o no? Rientra Salvatore con la bambina in braccio SALVATORE Oh pesciolina non piangere più, oh pesciolina non piangere più, brilla brilla la mia stellina ANTONIO - Dobbiamo chiamare i cara SALVATORE Shh non urlare che la svegli! ANTONIO (Sottovoce) Dobbiamo chiamare i carabinieri immediatamente! 22

23 SALVATORE No io non chiamo nessuno, oh pesciolina non piangere più oo pesciolina non piangere più ANTONELLO - Uè ma che te sei SALVATORE Nun allucca! ANTONELLO (Sottovoce) Ma che ti sei scimunito eh?...sta bambina deve assolutamente andare via. SALVATORE E dopo dove va? Eh? In un orfanotrofio, buttata li in mezzo ad altre poveri angeli dove ognuno di loro aspetta una mamma e un papa ANTONIO A parte il fatto che qui si ritroverebbe cu tre papa poi quando cresce che le racconti che io sono il papà pappone, (Indicando Antonello) lui è il papà fregnone e tu il papà ricchione! SALVATORE Uè non dire parolaccie! ANTONELLO Perché poi a bambina ripete! SALVATORE No però ho letto che i bimbi a questa età riescono a percepire le cose negative ANTONELLO Totò e capite che quello se è gia andato ad informare come crescere un bambino?...uè tu sei pazzo, chiama immediatamente i carabinieri o li chiamo io! SALVATORE Si è addormentata!(la posa nel passeggino) guarda che carina.com è bella venitela a guardare forza ANTONELLO No lascia sta la vedo da qua fuori SALVATORE Avvicinati 23

24 I tre si avvicinano ANTONIO - Salvatò, parlando seriamente lo capisci che non possiamo tenerla? SALVATORE - Ma perché? ANTONELLO - Come perché? Ma vuoi ragionare? SALVATORE - Si, ed è per questo che vorrei che stesse con noi ANTONIO- Prima di tutto la bimba deve essere controllata, in ospedale! SALVATORE - Ma sta bene non la vedi che è na bambola ANTONELLO - Salvatore, non può stare qua si ragionevole, anzi sii responsabile SALVATORE - Ma io ANTONELLO - Ma è na pazzia lo capisci o no? SALVATORE - Ma potremmo darle tutto ANTONIO - Salvatò, tutto di che?la bambina deve essere portata dai carabinieri ragiona non farti trascinare dall istinto Salvatore pensa per un istante, guarda la bimba SALVATORE - Va bbè c avete ragione ANTONELLO - Oh! ANTONIO - Bravo è la cosa migliore SALVATORE - Posso tenerla qua almeno per stanotte? 24

25 Antonello e Antonio si guardano ANTONELLO - Va bbuo però domani mattina va via eh? SALVATORE - Va bene la faccio addormentare ANTONIO- Ma scusa ha mangiato? SALVATORE - Si Salvatore esce con la bimba cantando la ninna nanna ANTONELLO - Ma che te ne mporta se ha mangiato o no? ANTONIO - Era per sapere ma si proprie nu caino! ANTONELLO - Io so caino? Vedi che ti voglio ricordare che abbiamo in casa una neonata e si venene e carabiniere ce portane in caserma a tutti e tre va bbuo? ANTONIO- Lo so, non c è bisogno che ti agiti ANTONELLO - No, dato che io ti conosco non vorrei che ti stesse venendo in mente qualche strana idea ANTONIO - Ma quando mai?!antonè, ce manca solo na creatura! ANTONELLO - Eh! Meno male! Va bbuo jammence a curca! ANTONIO - Io resto ancora qui in cucina ANTONELLO - A fare che? ANTONIO - A Pensare ANTONELLO - Mah! 25

26 ANTONIO - Mah che? Nun pozze rimanere in cucina a penzà? ANTONELLO - Ma che tiene a penzà tu? ANTONIO - Ne ma pecchè nun te faje e fatte tuoje? ANTONELLO - Va bè buonanotte! ANTONIO - Notte Antonello esce, Antonio rimane per un attimo a fissare il vuoto, poi sorride e dopo un istante esce anche lui Durante la notte, si sente il pianto della neonata, e le voci da fuori dei tre ragazzi disperati ANTONELLO - Salvato, falla sta zitta pe piacere SALVATORE - E ci sto provando, ma non ci riesco ANTONIO - Miettece a zizze mmocca! SALVATORE - Cretino! ANTONELLO - E allora fai qualcosa o si no fra poco faccio na pazzia, te lo giuro che mi butto giù! ANTONIO - Salvatò allora fai una cosa, falla continuare a piangere, accussi c o levamme a miezze! ANTONELLO - Ma tu c hai voglia di scherzare pure alle tre di notte?! ANTONIO - Era per sdrammatizzare ANTONELLO - Qua non c è niente da sdrammatizzare il pianto continua 26

27 incessantemente maronna! Le voci ed il pianto della neonata continuano all improvviso squilla il telefono per un po Antonio arriva di corsa, e risponde ANTONIO -Pronto Pronto Vince sei tu? non sento niente maronna va bè ci sentiamo domani non sento mah Antonio aggancia la cornetta Da fuori ANTONELLO - Chi era? ANTONIO - Non lo so ma penso che era mio fratello Vincenzo SALVATORE - Tuo fratello? ANTONIO - Eh SALVATORE - E proprio nu bello uaglione Antonio esce di scena sconsolato Mattina seguente Antonello si alza stravolto ANTONELLO - Mamma mia, e che dolore di testa, mamma ma Entra Antonio anch egli sconvolto, ma sempre con un buon umore ANTONIO - Abbiamo trascorso una nottata brava eh? ANTONELLO - E come se avessi nu macigno proprio qui, in testa che mi schiaccia 27

28 ANTONIO - E che vuoi fare i bambini sono fatti cosi ANTONELLO - Meno male che oggi se ne va eh! Entra Salvatore SALVATORE - Eh no, tu avevi detto che la bimba poteva stare due giorni ANTONELLO - Che cosa? Ma tu si pazze?! Questa stanotte ci fa fare un altra nottata SALVATORE - Ma tu cosi avevi detto! ANTONIO - Antonè, pure io mi ricordo che avevi detto due giorni ANTONELLO - Uè ma tu con chi stai con me o con Salvatore? ANTONIO - Ma che centra, io sono per la sincerità! ANTONELLO -Sincerità? A parte il fatto che io mi ricordo per una notte, nun so sceme eh? E poi scusa, ma a te che ti cambia se va via oggi o domani? SALVATORE - Cambia, per me un giorno in più è tanto ANTONIO - Giusto! ANTONELLO - Ma tu che dici a ffa giusto? Senti Salvatore, se tu vuoi prendere tempo, te lo dico da adesso che non c è niente da fare, la bambina se ne deve andare, e se non lo fai tu, lo faccio io poi te la vuoi tenere un altro giorno? Fai pure. SALVATORE - No ma er.. ANTONELLO- Ci vediamo più tardi ciao Antonello esce 28

29 ANTONIO - Non lo da retta quello è sempre nervoso Salvatore rimane in silenzio Va bè devo andare pure io ci vediamo dopo va bbuo?salvatore non risponde va bè a dopo Antonio sta per uscire quando Salvatore lo ferma SALVATORE - Anto ANTONIO - Dimmi SALVATORE - Ti posso fare una domanda? ANTONIO - Certo SALVATORE - Ma tu la terresti la bambina? ANTONIO - In che senso? SALVATORE - Non c è nessun senso, la domanda l hai capita ANTONIO - Oddio, mo me faje sta domanda a brucia pelo, accussi, e che ne saccie SALVATORE - Si o no? ANTONIO - Se devo essere sincero no! SALVATORE - Sicuro? ANTONIO - Cioè mi chiedi se sono sicuro? SALVATORE - Eh! Maronna non è difficile ANTONIO - no! SALVATORE - E quindi? 29

30 ANTONIO - E quindi io la terrei! Ma il mio parere non conta nulla, cioè è una cosa irrazionale frutto di un desiderio paterno però, appunto come ho già detto, è più un desiderio che una cosa fattibile SALVATORE - Ma perché il mio che cos è? Non è un desiderio paterno? Sta bambina ha bisogno di noi! ANTONIO - No Salvatò, ti sbagli forse è noi che abbiamo bisogno di lei! SALVATORE - Embè? Non può essere una cosa bella? ANTONIO - Ma io lo so quello che senti o meglio posso immaginarlo, forse per te è l unico modo per diventare padre, ma non è giusto!sta creatura ha bisogno di una mamma e di un papà! SALVATORE - Ma come sei antico, non mi dire che pure tu la pensi cosi? Non mi dire che anche tu pensi che un bambino debba avere la figura materna e paterna? ANTONIO - Si, io la penso cosi! SALVATORE - E si nu qualunquista e pure razzista, viviamo nel 2001 è finita l epoca della coppia, pater, mater basta! Un bambino sai di cosa ha bisogno? Di Amore, di questo soltanto e se un uomo solo o con un altro uomo o due donne o un uomo ed una donna, lo crescessero con volontà, passione, e ripeto Amore, il futuro del bimbo o bimba che sia, sarà uguale a qualsiasi altro bambino Antonio rimane in silenzio, poi guarda Salvatore ANTONIO - Sai cosa penso io invece? Che tutto questo non lo fai per lei, ma lo fai per te stesso.perché in fondo, e scusa se te lo dico, sei un egoista Antonio poggia una mano sulla spalla di Salvatore e subito dopo va via 30

31 Salvatore rimane per un attimo senza parole, fissando il vuoto, le parole dell amico lo hanno pietrificato, subito dopo il pianto della bimba lo fa ritornare in se SALVATORE - A nennella! Esce andando verso la sua stanza Cambio luci Notte profonda, il pianto della bimba è incessante, Salvatore è in cucina che prepara il latte Entra Antonio ANTONIO - Maronna mia, ma sta creature è na sirena! SALVATORE - E c ha fame ANTONIO - Ma pe fa accussi, c ha na famme e pazze! SALVATORE - Ma no, è che i bimbi a questa età, devono mangiare ogni due ore ANTONIO - Ogni due ore? Maronna cacherà senza interruzione sta nennella! SALVATORE - Ma è cacca liquida la loro infatti, a proposito, non avendo pannolini, ho dovuto utilizzare delle fasce che ho sterilizzato, solo che ogni tanto fuoriesce qualcosina vedi? Antonio si avvicina per guardare ANTONIO - Mamma ma e che schifo Salvatò SALVATORE - Ma è cacca che sara mai ANTONIO - Appunto scusa Salvatò ma di che fasce parli? 31

32 MARIO - Ma non lo so, le ho trovate di la, nella stanzino ANTONIO - Ma fra la roba di Antonello? SALVATORE - Si, ma so solo fasce, tenute molto bene eh? Devo dirti la verità, pulitissime ANTONIO - Maronna! SALVATORE - Che re? ANTONIO - Tu sei andato a prendere delle stoffe di lino, pregiatissime, che Antonello conservava da anni. SALVATORE - Stoffe di lino? Aspe non mi dire che sono le famose fasce fatte arrivare dall India? ANTONIO - Eh! SALVATORE - Oddio! E mo chi lo sente? ANTONIO - Acccussi se mpara a nascondersi le cose, per paura di sciuparle Pianto della bimba Entra Antonello ANTONELLO - Sta creatura è insopportabile, ma piange sempre? SALVATORE - E normale, è piccola ANTONELLO - E falla mangiare SALVATORE - E secondo te che sto facendo?mostra il biberon in mano 32

33 La bimba mangiando si zittisce ANTONELLO - Ah, finalmente la quiete dopo la tempesta ANTONIO - Andiamocene a letto va! ANTONELLO - No aspe, fammela vedere mentre mangia ANTONIO- Ma che devi vedere?! ANTONELLO - Mi incuriosisce ANTONIO - Ma lascia sta, mo che si è zittita non la disturbare ANTONELLO - Ma che vuoi? Io faccio quello che voglie je! Va bbuo! ANTONIO - E faje chelle che bbuo tu vai vai Antonello si avvicina alla carrozzina, mentre Salvatore allatta la bimba ANTONELLO - Come mangia eh?! Tene famme! SALVATORE - Eh si! ANTONELLO - Stasera è l ultima sera ragazza!e vero Salvato? Salvatore guarda per un attimo Antonio SALVATORE - Giusto ANTONELLO - Sto sguardo non mi è piaciuto! Guarda, guarda ha quasi finito annusa ma che re sta puzza? SALVATORE - Secondo te? 33

34 ANTONELLO - E lei? SALVATORE - Si ANTONELLO - Ma che fa caca e magna!? SALVATORE - Contemporaneamente, accussi ce fa risparmiare il tempo ANTONELLO - Mamma ma u che schifo guarda, guarda si allontana dal passeggino, ha fatto cacca fuori dal pannoli si blocca e ripensa a quello che ha visto- aspetta un attimo- si avvicina sospettoso alla carrozzina guarda con attenzione la bimba e dopo pochi secondi si accorge delle sue fasce - spero per te che quello che sto vedendo non sia quello che penso, nun me ricere che hai trasformato le fasce di lino in un cacatoio per neonato Salvatore sta per parlare ma Antonello lo interrompe- nu parla! Pe piacere non far si che le mie orecchie subiscano sta violenza ANTONIO - Cumme è profondo! ANTONELLO - Fai na cosa, io ti faccio una domanda e tu mi rispondi solo con la testa si o no? Va bbuo? SALVATORE - Va be.. ANTONELLO - Non devi parlare! Allora quelle sono le fasce fattemi arrivare dall India per la modica cifra di 550 mila lire? Si o no? Solo con la testa Salvatore annuisce ANTONELLO - Perché? Perché tu mi vuoi male eh? Ma che ti ho fatto io? non mi sento bene, e mo come faccio? Tu me lo sai spiegare? ANTONIO - Ma scusa, ma tu non ti compri manco un litro di latte per paura della mille lire e poi vai a spendere tutti sti soldi per delle fascie di lino ma certo che si 34

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Nuovo Progetto italiano VIDEO 1 Sottotitoli episodi. 1 Un nuovo lavoro

Nuovo Progetto italiano VIDEO 1 Sottotitoli episodi. 1 Un nuovo lavoro 1 Un nuovo lavoro Buongiorno. Buongiorno! Sei Gianna, no? La nuova collega. Sì, Gianna Terzani. Ciao, io sono Michela. Piacere. Il direttore ancora non c è, arriva verso le 10. Va bene, non c è problema.

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita.

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita. Perché non ballate? In cucina si riversò da bere e guardò la camera da letto sistemata sul prato davanti a casa. Il materasso era scoperto e le lenzuola a righe bicolore erano piegate sul comò, accanto

Dettagli

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007

Tempi che corrono. Ore 8.30. Ore 8.32. Milano, giugno 2007 Milano, giugno 2007 Tempi che corrono Ore 8.30 Maria si siede al tavolo con la sua colazione: cappuccio, brioche e una spremuta d'arancia. Comincia a sfogliare il giornale, ma è distratta... Non dalla

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

La donna che si baciava con i lupi

La donna che si baciava con i lupi guido catalano La donna che si baciava con i lupi 2010 LeBolleBlu Edizioni 2014 Miraggi Edizioni www.miraggiedizioni.it Progetto grafico Miraggi Il disegno sulla copertina è di Gipi Finito di stampare

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli