TITOLO DEL PROGETTO. Redattore del progetto: Massimo Bellina

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO DEL PROGETTO. Redattore del progetto: Massimo Bellina"

Transcript

1 TITOLO DEL PROGETTO Rifacimento rete LAN e wireless piani 3 e 4; predisposizioneper successivo rifacimento rete LAN e wireless esteso a tutto l edificio Redattore del progetto: Massimo Bellina

2 DESCRIZIONE SINTETICA Questo progetto prevede l impianto della rete LAN e wireless per il terzo e per il quarto piano del corpo centrale dell istituto. Saranno servite dalla rete wired tutte le aule dei questi due piani (totale 11 aule), con predisposizione per installazione di un access-point in ogni aula; verranno inoltre installati da subito 4 punti di accesso wireless (3 al piano terzo, 1 al piano quarto). La parte di predisposizione per l impianto della LAN nei piani inferiori (piano terreno o zero, piano uno e piano due) consisterà nell installazione dei rispettivi rack di piano (n. 3), cablati con il rack centrale dell aula 49, centro della rete a stella. Il centro-stella della rete sarà quindi collocato nell aula 49, dove già perviene il segnale ADSL e dove sarà collocato il modem-router e il CED. Qui sarà collocato il rack centrale, punto iniziale da cui si dipartono tutti i cablaggi. Si allegano a questa descrizione i seguenti schemi grafici: mappa delle connessioni previste dal progetto; le planimetrie dell edificio. OPERE RICHIESTE E MATERIALI DA IMPIEGARE Si considerino in generale le seguenti caratteristiche che l impianto dovrà avere: 1) ad eccezione di quanto destinato ai punti wireless, ogni passaggio di cavo dal rack centrale ai rack remoti, e dai rack remoti alle aule, dovrà essere duplice, per opportuna ridondanza e/o per necessità future; 2) in ogni aula si attesteranno quindi 2 punti LAN wired: al momento ridondanti, ma in previsione di possibili futuri utilizzi (ad es., impianto di access point all interno di ciascuna aula dell istituto); 3) i cavi di rete saranno di tipo U/UTP categoria 6A Classe EA; 4) tutti i cavi di rete dovranno percorrere canalizzazioni autonome, senza convivenza con cavi elettrici; 5) i cavi wired e wireless dovranno essere distinti con colori visibilmente molto diversi, comunque non grigi, allo scopo di evitare confusioni fra di loro e con i cavi di altri cablaggi; 6) gli armadi rack dovranno essere forniti di sportello e chiusura a chiave; 7) il rack del piano 4 è già installato, essendo al servizio della rete degli uffici della Segreteria; 8) i dispositivi access-point da installare sono già in possesso dell istituto; 9) tutti gli impianti e gli apparati dovranno essere provvisti delle certificazioni di conformità, sia in relazione agli standard tecnici vigenti sia alle normativa sulla sicurezza. Il progetto prevede le opere e l utilizzo dei materiali descritti nei paragrafi seguenti. Opere da realizzare in aula CED (piano 3 aula 49) 1) Stesura del cavo di connessione telefonica/adsl, dal punto di attestazione TELECOM (situato al piano 1 o 2 fino all aula 49), fino alla presa ADSL in aula 49. 2) Installazione di un armadio rack centrale nell aula 49 sita al piano 3; tale armadio sarà connesso direttamente al server gateway di rete (da ospitare al suo interno), quindi al modem router e alla linea telefonica ADSL. Altezza minima dell armadio cm 180, in quanto destinato ad accogliere, oltre al gateway, anche dispositivi server e di rete.

3 In questo armadio andranno installati: un primo pannello con 24 porte disponibili (cavi diretti, a terne di 3, alle seguenti destinazioni: agli armadi rack dei piani 0, 1, 2 e 4; al pannello di servizio del piano 3 descritto al punto successivo; al dispositivo di connessione per la palazzina-palestra); un secondo pannello da 24 porte (destinato alle 21 connessioni del piano 3): 9 aule x 2 punti rete ciascuna, più 3 punti wireless; n. 2 switch 24 porte corrispondenti ai 2 pannelli suddetti. 3) un punto di connessione LAN wired nella stessa aula 49, a parete. Opere da realizzare nelle aule Sono da connettere 9 aule al terzo piano e 2 al quarto piano. Le aule sono così numerate (si vedano le planimetrie): al piano 3, all inizio del corridoio, aule n. 61, 62 e 46 ( jolly ); al centro del corridoio, aule 48 e 58; in fondo al corridoio, aule n. 52, 53, 54 e 44; al piano 4, aule n. 65 e 66. Ciascuna aula sarà servita da 2 linee, con due prese LAN a parete posizionate in corrispondenza delle LIM già installate. I cavi diretti alle 9 aule del piano 3 (18 in tutto) raggiungeranno i punti LAN direttamente dall aula 49, senza interposizione di switches. I cavi diretti alle 2 aule del piano 4 partiranno invece dal rack del piano 4 (già installato). Opere da realizzare nei corridoi Installazione di 4 prese LAN per altrettanti punti wireless: 3 al terzo piano (all inizio, al centro e alla fine del corridoio) e 1 al quarto (pianerottolo). I 3 cavi diretti ai punti wireless del piano 3 raggiungeranno lei punti LAN degli access-point direttamente dal rack dell aula 49, senza interposizione di switches; il punto wireless del piano 4 si dipartirà dal rack del piano 4. I punti wireless sono da installare in alto, in corrispondenza di quelli già attualmente disposti. L alimentazione elettrica per gli AP è già presente o comunque agevolmente raggiungibile. Nei corridoi, in corrispondenza delle scale interne di emergenza, andranno inoltre installati 3 armadi rack, rispettivamente nei piani 0, 1 e 2. Piano 4 Dal pannello del rack centrale centrale si dipartiranno 3 cavi (wireless + wired + wired ridondante), che raggiungeranno il rack del piano 4 (già installato e quindi da non comprendere nel seguente progetto). Dal rack del piano 4 si dipartiranno 5 cavi: 1 cavo per il punto wireless (da posizionare accanto al rack o dentro di esso); 2 coppie (=4 totali) destinati alle aule del piano (aule nn. 65 e 66). Dentro al rack è dunque necessario installare uno switch di almeno porte.

4 Piani 0, 1 e 2 Dal rack centrale si dipartiranno i cavi (9 in tutto) diretti ai rack remoti dei piani 0, 1 e 2. Ciascun rack remoto sarà connesso al rack centrale con 3 cavi (wireless + wired + cavo di ridondanza). I rack saranno installati a parete, ad un altezza tale che non costituisca pericolo per i passanti senza comprometterne l accessibilità. In ciascuno di questi rack dovrà essere presente un panel e uno switch a 24 porte. Configurazione sistemistica Connessione dei cavi dal rack centrale al gateway e agli altri server di rete (tutto all interno dell aula 49). Connessione al modem-router. Installazione di un software gratuito (ad esempio, distribuzione Linux ZeroShell) per la gestione delle utenze e delle funzionalità della rete. Configurazione della rete con gli opportuni presidi di sicurezza. Tutti gli apparati descritti nel presente paragrafo non sono oggetto della fornitura. RIEPILOGO MATERIALI E DISPOSITIVI RICHIESTI Q.tà Descrizione 1 Armadio Rack 19" - 35 Unità (piano 3) completo di ciabatta e mensola 3 Armadio Rack 10" 9 Unità (piani 0-1-2) completi di ciabatta e mensola 6 Patch pannel 24 porte 19" Cat. 6A 5 Switch 24 porte 10/100/ Prese LAN a parete e Frutti RJ45 Cat. 6A 30 Patch cord RJ45-RJ45 UTP 0,5 Cat. 6A (collegamenti panel/switches) 1000 (± 10%) mt cavo U/UTP non schermato Cat. 6A Classe EA 50 mt cavo telefonico 220 (± 10%) mt canalina Dei circa 1000 metri cavo di rete Cat. UTP6, circa 100 metri sono per le connessioni wireless (quindi in colore diverso). I circa metri 180 di canalina dovrebbero essere così ripartiti in base alle dimensioni: dorsale orizzontale piano 3 (tipo PVC: 60x40 o 80x40): circa metri 50 (massimo 9 cavi) dorsale verticale piani (tipo PVC: 60x40 o 80x40): circa metri 15 (massimo 9 cavi) diramazioni aule (tipo PVC: 20x17): circa metri 120 (generalmente 2 cavi, massimo 4)

5 LAVORI DI POSA IN OPERA DELLA FORNITURA I lavori di posa in opera delle suddette forniture comprendono tutto ciò che è necessario al completamento e al funzionamento del cablaggio strutturato, come descritto nel presente progetto. Tra le attività relative si elencano, a titolo meramente esemplificativo, le seguenti: attestazioni di qualsiasi tipo, includenti i connettori elettrici necessari, quelli in cavo di rame e le bretelle negli armadi rack; installazione di scatole elettriche e di rete; posa di canalizzazioni, sia verticali che per corridoi e ambienti, incluso ogni materiale necessario; installazione dei pannelli di permutazione degli armadi rack; installazione degli switches negli armadi rack; ripristino dell assetto e della qualità delle strutture alla situazione pre-lavori; etichettatura delle prese e dei cavi. L etichettatura utilizzerà uno schema di numerazione univoco, che dovrà essere concordato con la direzione dei lavori. Essa interesserà tutti gli elementi del cablaggio dell area interessata, con particolare attenzione ai percorsi dei cavi (da etichettare in entrambi gli estremi), a tutto l hardware di terminazione (prese, pannelli di permutazione, ecc.) e agli apparati. A conclusione dell installazione e prima del collaudo, dovrà essere prodotta in formato elettronico una mappa delle corrispondenze ambienti/collegamenti/etichettatura. Roma, 3 marzo 2016 Il progettista: Massimo Bellina

Progetto 1: rete con dorsale in cavo coassiale

Progetto 1: rete con dorsale in cavo coassiale Progetto 1: rete con dorsale in cavo coassiale La figura 1 illustra il progetto relativo alla realizzazione di una rete in una piccola scuola in cui si vogliano collegare due laboratori ed alcuni uffici

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO del progetto ampliamento rete LAN/WLAN RETE WIFI DI ACCESSO AD INTERNET PER DISPOSITIVI DEI DOCENTI NELL ISTITUTO

CAPITOLATO TECNICO del progetto ampliamento rete LAN/WLAN RETE WIFI DI ACCESSO AD INTERNET PER DISPOSITIVI DEI DOCENTI NELL ISTITUTO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE Alessandro Volta ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE / LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE p.zza Falcone e Borsellino, 5-41049 Sassuolo (MO) - tel: 0536 884115 - fax: 0536 883810 C.F.

Dettagli

RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Protocollo 2481 del 6.4.2016 Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions & Service Platforms Gestione Convenzioni Viale Parco dei Medici 61, 00148 Roma fax 800.333.669 Denominazione

Dettagli

Capitolato Tecnico. Realizzazione/ampliamento rete Lan. 3. Descrizione della fornitura Sede Centrale Via Marconi

Capitolato Tecnico. Realizzazione/ampliamento rete Lan. 3. Descrizione della fornitura Sede Centrale Via Marconi Progetto: 10.8.1.A1-FESRPON-EM_2015-50 Realizzazione rete Lan WLan Bologna.. Progettista Michele Petrolo Capitolato Tecnico Realizzazione/ampliamento rete Lan Sommario 1. Oggetto della fornitura 2. Caratteristiche

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO S. GHERARDI LUGO

ISTITUTO COMPRENSIVO S. GHERARDI LUGO ISTITUTO COMPRENSIVO GHERARDI LUGO 2 Codice Meccanografico: RAIC81400D Viale Taroni, 4 48022 LUGO (RA) Tel. 0545/22112 0545/35973 Fax. 0545/25674 e-mail:icgherardi@gmail.com - http:/www.racine.ra.it/icgherardi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CENTRO NORD. Via G. Lorca, 15-50013 Campi Bisenzio (FI) Sede Garibaldi: Tel. 055/8952382 -- Fax.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE CENTRO NORD. Via G. Lorca, 15-50013 Campi Bisenzio (FI) Sede Garibaldi: Tel. 055/8952382 -- Fax. PARTE TECNICA L appalto ha per oggetto la fornitura, in un unico Lotto, per - Cablaggio Categoria 6 e link ottico per 3 plessi, necessario per implementazione rete wifi : Descrizione Plesso Neruda Fornitura

Dettagli

ALLEGATO 2 alla lettera di invito DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA PROCEDURA SELETTIVA AI SENSI DELL ART. 34 D.I. 44/2001

ALLEGATO 2 alla lettera di invito DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA PROCEDURA SELETTIVA AI SENSI DELL ART. 34 D.I. 44/2001 ALLEGATO 2 alla lettera di invito DICHIARAZIONE DI OFFERTA ECONOMICA PROCEDURA SELETTIVA AI SENSI DELL ART. 3 D.I. /200 AFFIDAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INFRASTRUTTURA DI RETE LAN E WLAN DELL ISTITUTO

Dettagli

Prot.1240 Cellatica, 22.03.2016 CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 AMMINISTRAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CELLATICA-COLLEBEATO C.F.

Prot.1240 Cellatica, 22.03.2016 CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 AMMINISTRAZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DI CELLATICA-COLLEBEATO C.F. Prot.1240 Cellatica, 22.03.2016 CUP ASSEGNATO F99D15001370006 Denominazione e Codice Fiscale CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions

Dettagli

SEDE Denominazione Meccanografici Comune Indirizzo A Istituto Tecnico Industriale RMTF15000D Colleferro Via Consolare Latina 263

SEDE Denominazione Meccanografici Comune Indirizzo A Istituto Tecnico Industriale RMTF15000D Colleferro Via Consolare Latina 263 Progettista: Sorrentino Pasquale Via Pio XII N 5 04026 Minturno (LT) C. F. SRRPQL72C27D708V - P.Iva 02094060593 Spett. Istituto Tecnico Industriale Stanislao Cannizzaro di COLLEFERRO Via Consolare Latina

Dettagli

Esercizio 2.3 Uso del patch panel

Esercizio 2.3 Uso del patch panel Introduzione Il patch panel è un componente passivo che fa parte del sistema di cablaggio strutturato. E un pannello forato contenuto in un armadio in grado di ospitare connettori da parete. Sui connettori

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI ASOLO- CF

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI ASOLO- CF CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Protocollo 1876/C17 Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions & Service Platforms Gestione Convenzioni Viale Parco dei Medici 61, 00148

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Denominazione e Codice Fiscale ISTITUTO COMPRENSIVO DI PREGANZIOL Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Via A. Manzoni 1, 31022 Preganziol (Treviso) Tel 0422 330645-0422 938584 - CF 80011500263

Dettagli

Via B.M. de Mattias, Roma - Tel CAPITOLATO TECNICO

Via B.M. de Mattias, Roma - Tel CAPITOLATO TECNICO Roma, 14/04/2016 CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI BENI E SERVIZI CONNESSI ALLA REALIZZAZIONE DELLA RETE WI FI DI ISTITUTO, PROGETTO PON Programma Operativo Nazionale AOODGEFID/9035 Per la scuola competenze

Dettagli

cabling &networking selime.it

cabling &networking selime.it cabling &networking capitolo 1 - IL CABLAGGIO STRUTTURATO capitolo 2 - Guida prodotti CABLAGGIO STRUTTURATO IN RAME capitolo 3 - LA FIBRA OTTICA capitolo 4 - Guida prodotti CABLAGGIO STRUTTURATO IN FIBRA

Dettagli

Corrispettivi e Tariffe. Lotti 1,2,3,4,5,6,7,9,10,11,12

Corrispettivi e Tariffe. Lotti 1,2,3,4,5,6,7,9,10,11,12 Convenzione per la fornitura di Reti fonia dati interne agli edifici, apparati per le reti locali e servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni, ai sensi dell articolo 26, Legge 23 dicembre 1999

Dettagli

A1-FESRPON-LI

A1-FESRPON-LI CIG. X771A04CC0 AMMINISTRAZIONE Istituto Comprensivo n 2 Cavour Ventimiglia cod.fisc. 90083350083-cod.mecc. IMIC81600P Via Nervia 28, 18039 Ventimiglia (IM) RICHIEDENTE DIRIGENTE SCOLASTICA dott.ssa COSTANZA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO OPICINA VEČSTOPENJSKA ŠOLA OPČINE

ISTITUTO COMPRENSIVO OPICINA VEČSTOPENJSKA ŠOLA OPČINE ISTITUTO COMPRENSIVO OPICINA con lingua d insegnamento slovena VEČSTOPENJSKA ŠOLA OPČINE s slovenskim učnim jezikom P.le MonteRe/Nanoški trg, 2-34151 Opicina/Opčine - TS Tel. 040211119 Fax 0402155245 e-mail

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori

Corso di Reti di Calcolatori Politecnico di Torino Corso di Reti di Calcolatori Cablaggio Strutturato Il Cablaggio strutturato Il cablaggio strutturato è un insieme componenti posati in opera Fornisce le infrastrutture per la connessione

Dettagli

Prot.n. 2948/c24 del 28 / 05 / 2016 CAPITOLATO TECNICO

Prot.n. 2948/c24 del 28 / 05 / 2016 CAPITOLATO TECNICO ISTITUTO COMPRENSIVO N 3 Via Angioni 09045 Quartu Sant Elena (CA) Tel. 070/37 Fax 070/37 C.F.945090 e-mail : caic300@istruzione.it caic300@pec.istruzione.it Sito Web: http://istitutocomprensivo3quartu.it

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. software.

CAPITOLATO TECNICO. software. DIPLOMA DI ISTRUZIONE CAPITOLATO TECNICO Gara d'appalto per "Ampliamento dei punti di accesso alla rete WiFi, potenziamento del cablaggio fisico ed aggiunta di nuovi apparati hardware e PREMESSA software.

Dettagli

Progettazione reti - parte 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella

Progettazione reti - parte 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Progettazione reti - parte 2 Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Componenti fondamentali del cablaggio strutturato EIA/TIA 568-B la distribusione orizzontale, composta di cavi UTP Cat.5e di lunghezza

Dettagli

"Vito Vittorio Lenoci"

Vito Vittorio Lenoci PROT. N. _1714 C44C BARI, 11/04/2016 FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE (FESR) - PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE PER LA SCUOLA COMPETENZE E AMBIENTI PER L APPRENDIMENTO ASSE II INFRASTRUTTURE PER L ISTRUZIONE

Dettagli

P R O G E T T O W I F I P E R T U T T I 1 0. 8. 1. A 1 - F E S R P O N - VE- 2 0 1 5-81

P R O G E T T O W I F I P E R T U T T I 1 0. 8. 1. A 1 - F E S R P O N - VE- 2 0 1 5-81 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CASIER-TV- P R O G E T T O W I F I P E R T U T T I 1 0. 8. 1. A 1 - F E S R P O N - VE- 2 0 1 5-81 PROGETTISTA: VINCENZI DEBORAH Dosson di Casier, 21 marzo 2016 PREMESSA

Dettagli

Liceo Classico, Scientifico e Scienze Umane Bonaventura Cavalieri. Via Madonna di Campagna 18, PALLANZA

Liceo Classico, Scientifico e Scienze Umane Bonaventura Cavalieri. Via Madonna di Campagna 18, PALLANZA Liceo Classico, Scientifico e Scienze Umane Bonaventura Cavalieri Via Madonna di Campagna 18, 28922 PALLANZA Tel. 0323558802 e-mail : vbps02000p@istruzione.it Sito Web: http://www.liceocavalieri.gov.it

Dettagli

I. C. Leonardo da Vinci -Torino -plesso Bernardo Chiara -via Carlo Porta 6 -Piano Terra

I. C. Leonardo da Vinci -Torino -plesso Bernardo Chiara -via Carlo Porta 6 -Piano Terra Switch PoE+ 12 porte Armadio Rack da installare ADSL Si fa presente che in questo plesso esiste già un cablaggio con cavo a 2 coppie che dal piano 1 arriva in tutte le aule. I. C. Leonardo da Vinci -Torino

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI RAGUSA CAPITOLATO TECNICO

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI RAGUSA CAPITOLATO TECNICO AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI RAGUSA CAPITOLATO TECNICO Procedura di cottimo fiduciario per la scelta del privato contraente per l affidamento della fornitura ed installazione Componenti Passivi Sistemi

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE AMMINISTRAZIONE RICHIEDENTE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE AMMINISTRAZIONE RICHIEDENTE CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Protocollo 6040/B23 del 09-03-2016 Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions & Service Platforms Gestione Convenzioni Viale Parco dei

Dettagli

PROGETTO WIRELESS CIG Z1418A2582 CUP B26J15001110007. La rete potrà altresì essere utilizzata per l implementazione del registro elettronico.

PROGETTO WIRELESS CIG Z1418A2582 CUP B26J15001110007. La rete potrà altresì essere utilizzata per l implementazione del registro elettronico. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VICOVARO (Scuola dell Infanzia - Primaria Secondaria di I grado) Via Mazzini,

Dettagli

Sede INPS Trieste - v. C. Battisti 10 - Ristrutturazione piano 1 COMPUTO METRICO

Sede INPS Trieste - v. C. Battisti 10 - Ristrutturazione piano 1 COMPUTO METRICO Direzione regionale INPS Friuli V. Giulia Coordinamento Tecnico Edilizio Trieste Sede INPS Trieste v. C. Battisti 10 Ristrutturazione piano 1 VOCE DI ELENCO Rimozione impiantistica esistente B.1.01 x opere

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 - RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 - RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 - RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Prot.n. 1259/A.15 del 22/06/2016 Denominazione e Codice Fiscale CENTRO PROVINCIALE ISTRUZIONE ADULTI Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT

Dettagli

F36J Z1F19FB39C

F36J Z1F19FB39C Capitolato Tecnico da firmare digitalmente ALLEGATO C) Oggetto: Fornitura chiavi in mano per il Progetto: 10.8.1.A2-FESRPON-CA-2015-106 AMPLIAMENTO RETE LAN/WLAN Codice C.U.P. Codice C.I.G. F36J15001580007

Dettagli

NP-1.IE. ANALISI PREZZI.xls Pagina 1

NP-1.IE. ANALISI PREZZI.xls Pagina 1 CITTA' DI TORINO OPERE DI ADEGUAMENTO ALLA SICUREZZA ANTINCENDIO AZIENDA OSPEDALIERA ORDINE MAURIZIANO DI TORINO OSPEDALE "UMBERTO I" VIA MAGELLANO N. 1 PROGETTO IMPIANTI ELETTRICI E SPECIALI ANALISI PREZZI

Dettagli

Istituto d'istruzione Superiore JACOPO LINUSSIO

Istituto d'istruzione Superiore JACOPO LINUSSIO Istituto d'istruzione Superiore JACOPO LINUSSIO Via Circonvallazione Sud n. 29-33033 CODROIPO Prot. n. 4265/C4 Codroipo, 20/05/206 OGGETTO: Progetto per la realizzazione, l ampliamento o l adeguamento

Dettagli

TABELLA "A" - MANUTENZIONE APPARATI ATTIVI RETE LAN

TABELLA A - MANUTENZIONE APPARATI ATTIVI RETE LAN TABELLA "A" - MANUTENZIONE APPARATI ATTIVI RETE LAN Codice Costo Costo Apparati attivi Allied Telesys Layer Managed Enhanced Stacking Switch Managed, 4 x 0/00TX and x GBIC slots 000BaseSX Module uplink

Dettagli

PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE SISTEMA INTEGRATO FONIA E DATI. ALLEGATO C al CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE SISTEMA INTEGRATO FONIA E DATI. ALLEGATO C al CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA SERVIZIO DI MANUTENZIONE SISTEMA INTEGRATO FONIA E DATI ALLEGATO C al CAPITOLATO TECNICO Pag. 1 di 7 ALLEGATO C : Elenco prezzi unitario Cavi Telefonici in Rame Accessori per Reti Cablate

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI. Nota di Copyright. Passi progettuali necessari. Esercitazione 1. Progetto di un sistema di cablaggio strutturato

RETI DI CALCOLATORI. Nota di Copyright. Passi progettuali necessari. Esercitazione 1. Progetto di un sistema di cablaggio strutturato Nota di Copyright RETI DI CALCOLATORI Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 2009 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Questo insieme di trasparenze

Dettagli

Sistema di Permutazione Cat. 6 UTP

Sistema di Permutazione Cat. 6 UTP Sistema cat. 6 ON-NETT L offerta cat. 6 ON-NETT si basa su una gamma estremamente diversificata e completa. Ogni singolo componente proposto in questa categoria risulta pensato e sviluppato dai laboratori

Dettagli

Sistemi di cablaggio. Cablaggio rame. Cablaggio telefonico cat. 3. Cavi per dorsale. Cavi in fibra ottica. Cablaggio fibra ottica

Sistemi di cablaggio.  Cablaggio rame. Cablaggio telefonico cat. 3. Cavi per dorsale. Cavi in fibra ottica. Cablaggio fibra ottica Cablaggio rame Sistemi di cablaggio Un valido punto di riferimento per tutte le necessità dei piccoli e grandi installatori, costantemente alla ricerca e al vaglio delle nuove tecnologie di mercato. TCK

Dettagli

Progettazione reti - parte 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella

Progettazione reti - parte 2. Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Progettazione reti - parte 2 Corso Reti ed Applicazioni Mauro Campanella Componenti fondamentali del cablaggio strutturato EIA/TIA 568-B la distribuzione orizzontale, composta di cavi UTP Cat.5e di lunghezza

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca 7 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE SAN CAMILLO Via M. Sanudo, 2-35128 PADOVA-C.F. 92200400288 TEL.049776367-776950/FAX 0497803800 E-MAIL: pdic88400t@istruzione.it

Dettagli

Norma Tecnica Organizzazione e allestimento degli armadi di terminazione

Norma Tecnica Organizzazione e allestimento degli armadi di terminazione Z0_0_NT_Organizzazione e gestione armadi /0/0 Norma Tecnica Organizzazione e allestimento degli armadi di terminazione La presente Norma Tecnica descrive le modalità per il corretto allestimento degli

Dettagli

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA COMUNE: LAMA MOCOGNO PROVINCIA: MODENA Scheda Informativa Data sopralluogo Referente comunale Requisiti

Dettagli

Cablaggio Strutturato

Cablaggio Strutturato Cablaggio Strutturato Il cablaggio strutturato si offre come un moderno sistema di realizzazione delle reti concepito allo scopo di integrare, all'interno di un edificio, i vari apparati di comunicazioni:

Dettagli

Un unico sistema per ogni esigenza. CECOFLEX e CECOFLEX Plus sistemi di cablaggio flessibili. e multimediali più importanti dello spazio abitativo.

Un unico sistema per ogni esigenza. CECOFLEX e CECOFLEX Plus sistemi di cablaggio flessibili. e multimediali più importanti dello spazio abitativo. Un unico sistema per ogni esigenza CECOFLEX e CECOFLEX Plus sistemi di cablaggio flessibili e scatole di collegamento per le applicazioni di comunicazione e multimediali più importanti dello spazio abitativo.

Dettagli

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA COMUNE: POLINAGO PROVINCIA: MODENA Scheda Informativa Data sopralluogo Referente comunale Requisiti

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO del DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO del DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO SECONDARIO DI PRIMO GRADO PIERO CALAMANDREI Corso Benedetto Croce 17 10135 Torino Codice Fiscale 80095890010 codice Meccanografico TOMM26100N Tel. 011613607 3173292 email: tomm26100@istruzione.it

Dettagli

Progetto PON - WLAN. Rete Attuale Istituto Boselli-Alberti

Progetto PON - WLAN. Rete Attuale Istituto Boselli-Alberti Progetto PON - WLAN Rete Attuale Istituto Boselli-Alberti Fig 1: Rete LAN Attuale L'obiettivo è quello di integrare la rete attuale aggiornandola e ampliandola con Access Point di tipo professionale. Attualmente

Dettagli

LISTINO BUSINESS VANTAGGI

LISTINO BUSINESS VANTAGGI LISTINO BUSINESS Arcolink è l offerta commerciale di Next.it ( www.nextit.it ) per fornire sistemi e servizi wireless professionali, ad utenza business e residenziale particolarmente esigente. Il know-how

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE EDILIZIA E APPALTI Gestione Immobili I L D I R I G E N T E

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE EDILIZIA E APPALTI Gestione Immobili I L D I R I G E N T E REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE EDILIZIA E APPALTI Gestione Immobili Proposta nr. 111 del 26/10/2016 - Determinazione nr. 1707 del 26/10/2016 OGGETTO: ISIS "di Sacile e Brugnera" edificio

Dettagli

HP Media vault Italiano

HP Media vault Italiano Guida rapida HP Media vault 5 2 1 La modalità di collegamendo in rete di HP Media Vault varia a seconda della configurazione della rete. Nell'esempio riportato di seguito viene mostrato il collegamento

Dettagli

Allegato UT4 Immobile per Ufficio territoriale di Milano 4

Allegato UT4 Immobile per Ufficio territoriale di Milano 4 Direzione regionale della Lombardia Allegato UT4 Immobile per Ufficio territoriale di Milano 4 Protocollo n. 125135 del 29 luglio 2016 REQUISITI DEGLI IMMOBILI DELL AGENZIA ENTRATE DOTAZIONE SPAZI FUNZIONALE

Dettagli

Guida di installazione

Guida di installazione Il braccio destro per il business. Guida di installazione Il termine Wi-Fi è un marchio registrato della Wi-Fi Alliance. Complimenti per aver acquistato il servizio Wi-Fi Space di Impresa Semplice. Di

Dettagli

Candidatura N. 1844 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan

Candidatura N. 1844 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Candidatura N. 1844 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Sezione: Anagrafica scuola Dati anagrafici Denominazione Codice meccanografico Tipo istituto 'G.MARCONI' PSPS020006

Dettagli

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA COMUNE: FANANO PROVINCIA: MODENA Scheda Informativa Data sopralluogo Referente comunale Requisiti Tecniche

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. STROBINO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A. STROBINO CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 CUP G26J15000800007 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Protocollo 1183/b15 Cerro Maggiore, 24 marzo 2016 Denominazione e Codice Fiscale AMMINISTRAZIONE Spett.le Telecom Italia

Dettagli

Dati generali della procedura. Numero RDO: 1125789 Descrizione RDO: DOTAZIONI TECNOLOGICHE PON RETI LAN/WLAN Criterio di aggiudicazione:

Dati generali della procedura. Numero RDO: 1125789 Descrizione RDO: DOTAZIONI TECNOLOGICHE PON RETI LAN/WLAN Criterio di aggiudicazione: 1/14 Dati generali della procedura Numero RDO: 1125789 Descrizione RDO: DOTAZIONI TECNOLOGICHE PON RETI LAN/WLAN Criterio di aggiudicazione: Prezzo piu' basso Numero di Lotti: 1 Unita' di misura dell'offerta

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Prot. 2346/A3 Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions & Service Platforms Gestione Convenzioni Viale Parco dei Medici 61, 00148 Roma

Dettagli

OBIETTIVI DELLA SEZIONE. IV. Descrivere i formati di identificazione. VI. Descrivere le raccomandazioni relative alla documentazione.

OBIETTIVI DELLA SEZIONE. IV. Descrivere i formati di identificazione. VI. Descrivere le raccomandazioni relative alla documentazione. OBIETTIVI DELLA SEZIONE Dopo aver completato il presente modulo, lo studente sarà in grado di: I. Ricordare gli elementi chiave per l amministrazione del cabalggio Siemon. II. Ricordare le quattro classi

Dettagli

LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO

LICEO CLASSICO LICEO LINGUISTICO LICEO ARTISTICO Via Cavour, 62 50053 Empoli (FI) 057 74277 fax 057 7483 Liceo Artistico Via Fucini, 33-057 700695 fax 057 98460 e-mail fiis0400v@istruzione.it www.virgilioempoli.gov.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Competenze

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Prot. n. 1771/C14 Villa Estense, 18 marzo 2016 Denominazione e Codice Fiscale AMMINISTRAZIONE Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions

Dettagli

IL CABLAGGIO STRUTTURATO DEGLI EDIFICI. Modelli di connessione

IL CABLAGGIO STRUTTURATO DEGLI EDIFICI. Modelli di connessione IL CABLAGGIO STRUTTURATO DEGLI EDIFICI Modelli di connessione Cos è il cablaggio Il cablaggio è un insieme di componenti passivi posati in opera: cavi, connettori, prese, permutatori, ecc. opportunamente

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO - FORNITURA E POSA IN OPERA

CAPITOLATO TECNICO - FORNITURA E POSA IN OPERA Fondi Strutturali Europei - Programma Operativo Nazionale 10.8.1.A1-FESRPON-SA-2015-43 CUP: C29J16000020007 PON - Programma Operativo Nazionale 2014IT05M2OP001 Per la scuola competenze e ambienti per l

Dettagli

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA

VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA VALUTAZIONE PROGETTUALE PER LA DIFFUSIONE DI IMPIANTI WIFI NEI TERRITORI COMUNALI DELL EMILIA ROMAGNA COMUNE: PAVULLO NEL FRIGNANO PROVINCIA: MODENA Scheda Informativa Data sopralluogo Referente comunale

Dettagli

ALLEGATO n. 4 VALORI ECONOMICI DI RIFERIMENTO PER LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE CIVILI E OTTICHE DELLA RETE URBANA DI SASSUOLO

ALLEGATO n. 4 VALORI ECONOMICI DI RIFERIMENTO PER LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE CIVILI E OTTICHE DELLA RETE URBANA DI SASSUOLO ALLEGATO n. 4 VALORI ECONOMICI DI RIFERIMENTO PER LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE CIVILI E OTTICHE DELLA RETE URBANA DI SASSUOLO SOMMARIO 1 LISTINO PREZZI PER LA REALIZZAZIONE DELLA MAN... 3 1.1 PREMESSA...3

Dettagli

I-Fly Wireless Access Point Guida Rapida

I-Fly Wireless Access Point Guida Rapida Guida Rapida A02-WAP-54G/G1 (Febbraio 2004)V1.00 Questo manuale è inteso come una guida rapida, pertanto per ulteriori dettagli sulla configurazione fare riferimento al manuale esteso presente sul CDRom

Dettagli

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete WiFi

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete WiFi Capitolato tecnico della rete WiFi per l'istituto Compresivo Capena Capitolato tecnico per la realizzazione della rete WiFi Introduzione L'istituto comprensivo Capena vuole realizzare una idonea infrastruttura

Dettagli

Commutatore di matrice HDMI 4x4 / Extender HDBaseT HDMI via Cat5 / Cat6-70 m p

Commutatore di matrice HDMI 4x4 / Extender HDBaseT HDMI via Cat5 / Cat6-70 m p Commutatore di matrice HDMI 4x4 / Extender HDBaseT HDMI via Cat5 / Cat6-70 m - 1080p Product ID: ST424HDBT Questo switch a matrice HDMI ed extender Cat5 HDBaseT è una soluzione di pubblicità digitale all-in-one,

Dettagli

Lexcom Home. Sistema Lexcom Home

Lexcom Home. Sistema Lexcom Home Lexcom Home Sistema Lexcom Home... 160 159 Sistema Lexcom Home Accesso Internet ad alta velocità, TV e telefono: tutto a casa vostra L unità centrale Lexcom Home è progettata per la trasmissione di segnali

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi pag. 1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OGGETTO: ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CASERMA DEI CARABINIERI SITA IN VIA MAZZINI, 40 - ORIO LITTA ALLE NORME VIGENTI

Dettagli

LICEO STATALE 'Antonio Rosmini' Liceo Linguistico - Liceo delle Scienze Umane G r o s s e t o

LICEO STATALE 'Antonio Rosmini' Liceo Linguistico - Liceo delle Scienze Umane G r o s s e t o prot. gen.le n. 4035b416 Grosseto, 20 aprile 2016 risp. al foglio n. del fax 800.333.669 Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions & Service Platforms Gestione Convenzioni Viale Parco dei Medici 61,

Dettagli

OBIETTIVI DELLA SEZIONE. Dopo aver completato la presente sezione sugli Spazi TLC, lo studente sarà in grado di:

OBIETTIVI DELLA SEZIONE. Dopo aver completato la presente sezione sugli Spazi TLC, lo studente sarà in grado di: OBIETTIVI DELLA SEZIONE Dopo aver completato la presente sezione sugli Spazi TLC, lo studente sarà in grado di: I. Definire i requisiti e le indicazioni delle Spazi TLC (che includono la Sala TLC, la Sala

Dettagli

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete LAN di Istituto

Capitolato tecnico per la realizzazione della rete LAN di Istituto Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO"I.C. ESPAZIA" VIA XX SETTEMBRE 4200015MONTEROTONDO (RM) Codice Fiscale: 97196880583

Dettagli

1. INTRODUZIONE 4 2. RELAZIONE TECNICA 5 3. VALUTAZIONE ECONOMICA CRONOPROGRAMMA QUADRO ECONOMICO 19 INDICE

1. INTRODUZIONE 4 2. RELAZIONE TECNICA 5 3. VALUTAZIONE ECONOMICA CRONOPROGRAMMA QUADRO ECONOMICO 19 INDICE INDICE 1. INTRODUZIONE 4 2. RELAZIONE TECNICA 5 2.1 ELENCO DEI SITI 5 2.2 PLANIMETRIE 7 2.3 LUOGO DI INSTALLAZIONE DELLE TELECAMERE 12 3. VALUTAZIONE ECONOMICA 16 3.1 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 16 4. CRONOPROGRAMMA

Dettagli

IPSSAR PIETRO D ABANO R.D.O. REALIZZAZIONE RETE WIFI CIG: ZE40EE835B

IPSSAR PIETRO D ABANO R.D.O. REALIZZAZIONE RETE WIFI CIG: ZE40EE835B Prot. n. 2848/C4 del 4/05/204 IPSSAR PIETRO D ABANO R.D.O. REALIZZAZIONE RETE WIFI CIG: ZE40EE835B È intenzione di questo istituto, dotare le sedi di una rete WIFI per la gestione del registro elettronico

Dettagli

Istituto Statale d Istruzione Superiore San Giovanni Bosco

Istituto Statale d Istruzione Superiore San Giovanni Bosco Istituto Statale d Istruzione Superiore San Giovanni Bosco Agenzia formativa accreditata dalla Regione Toscana Viale dei Mille,12a - 53034 Colle di Val d Elsa (SI)- Tel. 0577-909037 fax 0577-909038 e-mail

Dettagli

COMUNE DI VITTORIO VENETO. PROVINCIA DI TREVISO Piazza del Popolo, Vittorio Veneto

COMUNE DI VITTORIO VENETO. PROVINCIA DI TREVISO Piazza del Popolo, Vittorio Veneto IMPLEMENTAZIONE DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA E DEL NUOVO SISTEMA DI LETTURA AUTOMATICA DELLE TARGHE AUTO PER I COMUNI DI VITTORIO VENETO E TARZO CUP ASSEGNATO AL PROGETTO - H31E15000150006 PROGETTO

Dettagli

Prof. Ghelfi Carlo. Pag. 1 di 5

Prof. Ghelfi Carlo. Pag. 1 di 5 RELAZIONE SOPRALLUOGO PER INTERVENTO DI ADEGUAMENTEO DELLA RETE LAN-WLAN MEDIANTE I FONDI STRUTTURALI EUROPEI DENOMINATI PON PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 Pag. 1 di 5 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE

Dettagli

Previsione Spese Rinnovo Laboratori Informatica e Rete Istituto nei prossimi 3 anni

Previsione Spese Rinnovo Laboratori Informatica e Rete Istituto nei prossimi 3 anni Previsione Spese Rinnovo Laboratori Informatica e Rete Istituto nei prossimi 3 Numero Apparato Descrizione Motivazione Eventuale Costo Costo Finanziamento unitario Stimato Previsto RETE ISTITUTO 14 Access

Dettagli

NOTE PER L INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI E PER INTERVENTI TECNICI APICE

NOTE PER L INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI E PER INTERVENTI TECNICI APICE NOTE PER L INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI E PER INTERVENTI TECNICI APICE Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non

Dettagli

Allegato Direzione provinciale di Bergamo Protocollo n. 31197 dell 11 febbraio 2016

Allegato Direzione provinciale di Bergamo Protocollo n. 31197 dell 11 febbraio 2016 Direzione regionale della Lombardia Allegato Direzione provinciale di Bergamo Protocollo n. 31197 dell 11 febbraio 2016 REQUISITI DEGLI IMMOBILI DELL AGENZIA ENTRATE DOTAZIONE SPAZI FUNZIONALE E RELATIVE

Dettagli

Rete Unica Adeguamento LAN

Rete Unica Adeguamento LAN Rete Unica -------------------------------------------- Adeguamento LAN Contents 1. Adeguamento LAN a cura del Cliente 2 1.1. Gestione Qualità del Servizio (QoS) 2 1.2. Instradamento del traffico 2 1.3.

Dettagli

Prot. n. 1521/A.7.c Ferla lì,

Prot. n. 1521/A.7.c Ferla lì, Prot. n. 52/A.7.c Ferla lì, 2.03.207 Albo On-line della Scuola Sito web della Scuola Amministrazione Trasparente Oggetto: Azione di disseminazione dei risultati del Progetto: PON FESR rete LAN/WLAN Codice

Dettagli

Un nostro tecnico alle prese con un upgrade di circa 20 server presso un nostro cliente

Un nostro tecnico alle prese con un upgrade di circa 20 server presso un nostro cliente SIXMA IMPIANTI Sixma Srl, società che nasce nel settore dell'informatica e degli impianti, lancia al suo interno la sfida del 2016: la nuova frontiera della sicurezza dati e cablaggio strutturato secondo

Dettagli

Dati generali della procedura. PON RETE LAN-WLAN- PROGETTO A1- FESRPON-FR Criterio di aggiudicazione:

Dati generali della procedura. PON RETE LAN-WLAN- PROGETTO A1- FESRPON-FR Criterio di aggiudicazione: 1/13 Dati generali della procedura Numero RDO: 1167128 Descrizione RDO: PON RETE LAN-WLAN- PROGETTO 10.8.1.A1- FESRPON-FR-2015-44 Criterio di aggiudicazione: Prezzo piu' basso Numero di Lotti: 1 Unita'

Dettagli

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE

CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 RICHIESTA PROGETTO PRELIMINARE Protocollo n. 1222 Spett.le Telecom Italia S.p.A. ICT Solutions & Service Platforms Gestione Convenzioni Viale Parco dei Medici 61, 00148

Dettagli

Assortimento. CECOFLEX e CECOFLEX Plus

Assortimento. CECOFLEX e CECOFLEX Plus e Plus Sistemi di cablaggio flessibili e scatole Distributore a stella a 12 porte T15.01.0012 977 820 008 Distributore a stella G03 Montaggio Sopra (12 porte) contiene: - Scatola Montaggio Sopra, colore

Dettagli

PROMO TECNICA 2O16 SOLUZIONI DI PROTEZIONE DA SOVRATENSIONI

PROMO TECNICA 2O16 SOLUZIONI DI PROTEZIONE DA SOVRATENSIONI PROMO TECICA 2O16 SOLUZIOI DI PROTEZIOE DA SOVRATESIOI 1 SCELTA DEGLI SCARICATORI I FUZIOE DELLE ZOE DI PROTEZIOE DA FULMIE E DELLA CATEGORIA DI ISOLAMETO STRUTTURA LPZ 0 A LPZ 1 LPZ 2 LPZ 3 Cat. Isolamento

Dettagli

SF<= 30mq X postazione di lavoro

SF<= 30mq X postazione di lavoro REQUISITI DEGLI IMMOBILI DELL AGENZIA ENTRATE DOTAZIONE SPAZI FUNZIONALE E RELATIVE DIMENSIONI Gli immobili da destinare ad uffici dell Agenzia delle Entrate Ufficio Provinciale Territorio devono essere

Dettagli

Ricevitore Ethernet LAN Gigabit video HDMI Over IP per ST12MHDLAN p

Ricevitore Ethernet LAN Gigabit video HDMI Over IP per ST12MHDLAN p Ricevitore Ethernet LAN Gigabit video HDMI Over IP per ST12MHDLAN - 1080p Product ID: ST12MHDLANRX Questo ricevitore HDMI over IP funziona con il kit extender HDMI over IP (venduto separatamente) e permette

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE M. Montessori L. Da Vinci

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE M. Montessori L. Da Vinci 7 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE M. Montessori L. Da Vinci Via della Repubblica, 3 40046 Porretta Terme C.F. 80071330379 - Tel. 0534/521211 Fax 0534/23098 bois00100p@istruzione.it www.scuolamontessoridavinci.it

Dettagli

INDICE. MyHOME Cablaggio strutturato residenziale Caratteristiche generali Norme generali di installazione Schemi di collegamento...

INDICE. MyHOME Cablaggio strutturato residenziale Caratteristiche generali Norme generali di installazione Schemi di collegamento... INDICE Caratteristiche generali................. 460 Norme generali di installazione............ 474 Schemi di collegamento................. 478 459 CARATTERISTICHE GENERALI Cosa è il cablaggio strutturato

Dettagli

15: RETI / NETWORKING Parte I. Premessa: per questo scopi ci riferiamo alle reti fuori dal contesto di un collegamento alla rete Internet.

15: RETI / NETWORKING Parte I. Premessa: per questo scopi ci riferiamo alle reti fuori dal contesto di un collegamento alla rete Internet. Data: 12-10-2016 Pag: 6 15: RETI / NETWORKING Parte I Premessa: per questo scopi ci riferiamo alle reti fuori dal contesto di un collegamento alla rete Internet. 1. Motivi per avere una rete di computer:

Dettagli

N. Codice Indicazione dei lavori e delle somministrazioni UM Quantità Prezzo Importo

N. Codice Indicazione dei lavori e delle somministrazioni UM Quantità Prezzo Importo Capitolo: OPERE EDILI 02.03.011* Demolizione di pavimenti e rivestimenti. Demolizione di pavimenti e rivestimenti murali, interni ed esterni. E' esclusa la preparazione per l'eventuale... occorre per dare

Dettagli

Candidatura N del 13/07/ FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan

Candidatura N del 13/07/ FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Candidatura N. 3748 1-9035 del 13/07/2015 - FESR - realizzazione/ampliamento rete LanWLan Sezione: Anagrafica scuola Dati anagrafici Denominazione Codice meccanografico Tipo istituto Indirizzo Provincia

Dettagli

Spett.le Assiprofar Via dei Tizii Roma Alla c.a. Dott.ssa Ramundo, Dott. Paolo Minuti.

Spett.le Assiprofar Via dei Tizii Roma Alla c.a. Dott.ssa Ramundo, Dott. Paolo Minuti. Spett.le Assiprofar Via dei Tizii 10 80132 Roma Alla c.a. Dott.ssa Ramundo, Dott. Paolo Minuti. Brescia, 24 Maggio 2016 OGGETTO : Proposta di convenzione per la fornitura di Bacheche elettroniche Turni.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CHIOGGIA 3 SCUOLA INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

ISTITUTO COMPRENSIVO CHIOGGIA 3 SCUOLA INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO Prot. 1786 / B 37 ISTITUTO COMPRENSIVO CHIOGGIA 3 SCUOLA INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO Cod. Min. VEIC85000R Cod. Fiscale 91020300272 Distretto Scolastico n. 56 Presidenza e Segreteria

Dettagli

STATO AVANZAMENTO LAVORI

STATO AVANZAMENTO LAVORI COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi pag. 1 STATO AVANZAMENTO LAVORI N. 1 A TUTTO IL 02/01/2013 (corrispondente al finale) OGGETTO: ADEGUAMENTO DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DELLA CASERMA DEI CARABINIERI

Dettagli

Product ID: 110VDSLEX2EU

Product ID: 110VDSLEX2EU Kit prolunga di rete Ethernet extender VDSL2 tramite cavo doppino telefonico 10/100mbps - Compatibile con rete VDSL Telecom Italia anche in modalità standalone - 1.5km Product ID: 110VDSLEX2EU Il kit extender

Dettagli

Sulle onde del web CODICE CUP G66J15001320007 10.8.1.A2 -FESRPON-SI-2015-70 ALLEGATO C CODICE CIG ZBF1A3184A

Sulle onde del web CODICE CUP G66J15001320007 10.8.1.A2 -FESRPON-SI-2015-70 ALLEGATO C CODICE CIG ZBF1A3184A Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA DIREZIONE DIDATTICA STATALE I CIRCOLO VIA MAZZIERE 90018 TERMINI IMERESE TEL 091 8113191 -TEL 091

Dettagli

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA RETE LOCALE IN CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 IC PRIMO LEVI - IMPRUNETA VARIE SEDI - PROGETTO PRELIMINARE -

PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA RETE LOCALE IN CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 IC PRIMO LEVI - IMPRUNETA VARIE SEDI - PROGETTO PRELIMINARE - PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UNA RETE LOCALE IN CONVENZIONE CONSIP RETI LOCALI 5 IC PRIMO LEVI - IMPRUNETA VARIE SEDI - PROGETTO PRELIMINARE - REDATTO: (Autore) APPROVATO: (Proprietario) LISTA DI DISTRIBUZIONE:

Dettagli