Ausili didattici e tecnologici nella disabilità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ausili didattici e tecnologici nella disabilità"

Transcript

1 INTRODUZIONE ALLA CULTURA DELLA DISABILITA Ausili didattici e tecnologici nella disabilità Ferdinando Paternostro Centro di Studio e Ricerca per le Problematiche della Disabilità Delegato della Facoltà di Medicina e Chirurgia 18 gennaio 2006 Chi sono i disabili La classificazione internazionale della disabilità è fornita da OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) International Classification of Impairments. Disabilities and Handicaps (ICIDH-1, 1980) International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF [ICIDH-2], 2001)

2 International Classification of Impairments, Disabilities and Handicaps (ICIDH-1, 1980) Menomazione (impairment) Qualsiasi perdita o anormalità a carico di una struttura o una funzione psicologica, fisiologica, anatomica Disabilità (disability) Limitazione o perdita (conseguente a menomazione) della capacità di compiere una attività nel modo e nell ampiezza considerati normali Handicap Condizione di svantaggio conseguente a una menomazione o a una disabilità che limita o impedisce l adempimento del ruolo normale per tale soggetto, in relazione all età, al sesso, ai fattori socioculturali. ICIDH 1 Menomazioni 1. Della capacità intellettiva 2. Altre menomazioni psicologiche 3. Del linguaggio e della parola 4. Auricolari 5. Oculari 6. Viscerali 7. Scheletriche 8. Deturpanti 9. Generalizzate, sensoriali e di altro tipo

3 ICIDH 1 Disabilità 1. Nel comportamento 2. Nella comunicazione 3. Nella cura della propria persona 4. Locomotorie 5. Dovute all'assetto corporeo 6. Nella destrezza 7. Circostanziali 8. In particolari attività 9. Altre restrizioni all'attività ICIDH 1 Handicap 1. Nell'orientamento 2. Nell'indipendenza fisica 3. Nella mobilità 4. Occupazionali 5. Nell'integrazione sociale 6. Nell'autosufficienza economica 7. Altri handicap

4 Per esempio. una persona non vedente può avere: Menomazione Oculare Disabilità Comunicazione Locomozione Handicap Mobilità Occupazione Definizioni OMS Cioè una menomazione provoca più disabilità e più handicap e viceversa Una persona paraplegica ha: Un handicap quando si gioca a calcio Nessun handicap se si gioca a carte Definizioni OMS

5 Quanti sono i disabili in Italia (Fonte ISTAT 1994/1999) Distribuzione per tipo di disabilità Disabili % su totale motoria (60000 in carrozzina) 34 visiva(*) uditiva (50000 sordomuti) 28 mentale (*) Il Royal National Institute for the Blind (RNIB) inglese afferma che la percentuale sulla popolazione dei non vedenti e ipovedenti è pari al 1.5%. Secondo Documento OMS 2001 International Classification of Functioning, Disability and Health (ICF [ICIDH-2]) Non ci si riferisce più a un disturbo strutturale o funzionale senza rapportarlo a uno stato di salute; Si sostituisce ai termini impairment, disability e handicap che indicano la privazione di qualcosa per la piena funzionalità altri termini in una nuova prospettiva; ICF ha un uso universale, non riguarda solo le persone con disabilità, ma tutti possono essere associati a uno o più qualificatori che quantificano il suo funzionamento ; Oggi si tende a sostituire i codici ISTAT, USL ecc. con codici ICF universalmente riconosciuti.

6 Scopo di ICF fornire una base scientifica all intera materia stabilire un linguaggio comune consentire un confronto dei dati fra i vari paesi dare uno schema di base per sistemi informativi sulla sanità Definizioni OMS I principali concetti ICF Definizioni OMS Si parla di funzionamento umano in generale e non puramente di disabilità; Il modello fornito è universale e non riguarda solo una minoranza; Integra sia gli aspetti medici che quelli sociali; Non riguarda solo gli adulti ma copre l intero arco della vita (bambini e anziani); Si passa da conseguenze di un disturbo a componenti della salute.

7 Modello biopsicosociale nell ICF ICF (1) Classificazione Internazionale di Funzionamento Funzioni corporee 1. Mentali 2. Sensoriali e dolore 3. Della voce e dell eloquio 4. Del sistema cardiovascolare, ematologico, immunologico e respiratorio 5. Del sistema digestivo, metabolico e endocrino 6. Genitourinarie e riproduttive 7. Neuromuscoloscheletriche e collegate al movimento 8. Della cute e delle strutture associate Strutture corporee 1. Del sistema nervoso 2. Occhio, orecchio e strutture collegate 3. Strutture collegate alla voce e all eloquio 4. Dei sistemi cardiovascolare, immunologico e respiratorio 5. Strutture collegate al sistema digestivo, metabolico e endocrino 6. Strutture collegate al sistema genitourinario, e riproduttivo 7. Strutture collegate al movimento 8. Cute e strutture collegate

8 ICF (2) Classificazione Internazionale di Funzionamento Attività e partecipazione Fattori ambientali 1. Apprendimento e applicazione della conoscenza 2. Compiti e richieste di carattere generale 3. Comunicazione 4. Mobilità 5. Cura della propria persona 6. Vita domestica 7. Interazioni e relazioni interpersonali 8. Principali aree della vita 9. Vita di comunità, sociale e civica 1. Prodotti e tecnologia 2. Ambiente naturale e cambiamenti apportati dall uomo all ambiente 3. Supporto e relazioni 4. Atteggiamenti 5. Servizi, sistemi e politiche Struttura a più livelli, codifica e qualificatori introdotti dall ICF b Funzioni corporee b1 Funzioni mentali b140-b179 Funzioni mentali specifiche b168 Funzioni mentali specifiche del linguaggio b1680 Ricezione del linguaggio b16801 Ricezione del linguaggio scritto funzioni mentali di decodifica dei messaggi scritti per ottenerne il significato Definizioni OMS

9 Qualificatori ICF Menomazione (impairment) 0 NESSUNA 0-4 % 1 LIEVE 5-24 % 2 MODERATA % 3 GRAVE % 4 TOTALE % Definizioni OMS Ogni persona, in qualunque momento della sua vita, può trovarsi in condizioni di salute che, in un ambiente negativo, diventano disabilità.

10 Disabilità + barriere = handicap L'eliminazione dell'handicap può essere fatta: Offrendo alle persone disabili una serie di '"modelli" di esistenza che siano validi ed efficaci nel loro ambiente normale di vita e di lavoro. Garantendo pari opportunità senza alcun vincolo politico-sociale, tendendo sempre verso una reale integrazione. Applicando la legislazione corrente e facendola osservare. Fornendo ausili, strumenti ad alto contenuto di tecnologia per accrescere il livello di autonomia e ridurre la dipendenza. GLI AUSILI Sono accorgimenti, apparecchiature, soluzioni, ecc..., che oltre al recupero dei deficit funzionali, prevengono l'handicap Gli Ausili

11 Ausili derivanti dall impiego della tecnologia ICT (Information and Communications Technology) Tecnologia Assistiva e Riabilitativa Conversione equivalente dell informazione destinata a un organo di senso ad un altro da testo (PC) a tatto (barra Braille per non vedenti) da testo (PC) a voce (sintesi vocale per non vedenti ) da testo (stampa) a testo (PC) (non vedenti e disabili motori) da voce a testo (riconoscitore vocale per disabili motori e non udenti) da suono a grafica (controllo emissione vocale dei sordi) Azionamento diversificato di dispositivi mouse speciali, tastiere speciali Ausili informatici per o Disabili sensoriali o Disabili motori o Disturbi dell apprendimento e della comunicazione

12 Una possibile classificazione Gli ausili informatici si possono dividere in: Ausili informatico usati come protesi. Ausili informatici usati per la didattica. Ausili informatici usati per la ricerca. Ausili informatici usati per il lavoro. Ausili informatico usati come protesi Fanno parte di questa categoria sia gli organi artificiali veri e propri, sia le apparecchiature che permettono all'utente di sostituire la funzionalità di un organo leso. Ad esempio i non vedenti possono "leggere" un testo, memorizzato in un calcolatore che abbia la possibilità di emettere voce sintetica. Alcuni calcolatori sono forniti di un dispositivo (scanner+ocr) di ingresso per documenti scritti su carta. Un non vedente potrà così conoscere il contenuto di qualsiasi documento cartaceo.

13 Ausili informatici usati per la didattica Sono programmi che, funzionando in maniera analoga ai videogiochi, possono insegnare divertendo. Altri programmi permettono di fare esercizi con il controllo diretto del calcolatore senza la necessità di una assistenza continua da parte dell'insegnante Ausili informatici usati per la ricerca Si considerano ausili informatici per la ricerca quegli ausili che non sono ancora usati nella pratica (non sono prodotti in scala industriale) perché ancora in fase di sperimentazione e perciò utilizzabili solo in laboratorio.

14 Ausili informatici usati per il lavoro Fanno parte di questa categoria ausili che permettono ad alcune categorie di disabili di svolgere un particolare lavoro che altrimenti sarebbe a loro precluso. Come esempio si possono citare centralini telefonici che al posto delle varie luci hanno campanelli o parti vibranti facilmente individuabili anche dai non vedenti. Gli Ausili Gli ipovedenti lievi Sono considerati ipovedenti coloro che hanno una acuità visiva in entrambi gli occhi, anche con eventuale correzione, non superiore ai 3/10 o un campo visivo inferiore al 60%. Percepiscono il testo e la grafica in maniera confusa (riduzione dell acuità e del campo visivo, daltonismo) Non utilizzano tecnologie assistive, ma preferiscono adattare la realtà ai propri bisogni (video a risoluzione bassa, utilizzo di set di colori..) Controllano il computer sia col mouse che con la tastiera

15 Gli ipovedenti gravi Percepiscono il testo e la grafica in maniera confusa e limitata (grave riduzione dell acuità e del campo visivo, daltonismo) Utilizzano tecnologie assistive, lo screen magnifier, sintesi vocale Controllano il computer più col mouse che con la tastiera I non vedenti Possono accedere al solo contenuto testuale Utilizzano tecnologie assistive: screenreader, display braille, sintesi vocale Controllano il computer con la sola tastiera

16 AUSILI PER IPOVEDENTI Hardware:..videoingranditori. Software :...per ingrandire testi, icone, immagini AFFINITY BASIC VGA E SUPREME COLOR (Rehan) Videoingranditore elettronico a circuito chiuso per testi ed immagini a stampa, con messa a fuoco continua e istantanea, collegabili al computer.

17 TOPAZ (Freedom Scientific) Video ingranditore da tavolo prodotto dotato di schermo LCD 17 Offre la possibilità di regolare in altezza ed inclinazione lo schermo LCD. Topaz è un video ingranditore a colori reali che permette anche di scegliere tra diverse modalità di colore, in positivo ed in negativo, per testo a contrasto elevato È possibile inoltre selezionare una delle combinazioni di colori artificiali per lo sfondo e il testo tra le 28 disponibili. Topaz è anche dotato di segnalatore di posizione per individuare rapidamente sul documento la posizione di quanto si sta visualizzando in questo momento a video. SMARTVIEW 2 (Pulse) Ingrandimento variabile da 2,3 x fino a 60 x (in funzione del modello e delle dimensioni del monitor)

18 ACROBAT L'innovativa telecamera consente alle persone ipovedenti di svolgere le attività quotidiane con più efficienza. Ruotando la telecamera, l'utente può leggere, scrivere, vedere se stesso, ed ingrandire le immagini a qualsiasi distanza. Questo videoingranditore, a colori reali e con l'auto-focus, è dotato di un supporto a braccio estremamente flessibile. Opzionalmente, è possibile combinare Acrobat con AcrobatPanel, un sistema con monitor LCD e pacco batteria integrato, con un'autonomia di 5 ore, o ad un computer. Videoingranditori portatili Ci sono due tipi di soluzioni portatili: con e senza monitor integrato. Nel primo caso, è possibile sfruttare il monitor LCD a matrice attiva Nel secondo caso, la telecamera potrà essere collegata a qualsiasi televisore con presa SCART o, opzionalmente, ad un monitor VGA.

19 Fusion Portatile, dotato di un monitor a 7" inclinabile La telecamera "a mouse" in dotazione è separabile dall'unità e può essere usata per leggere libri rilegati spessi o etichette sulle bottiglie. Inoltre, la telecamera è dotata di un controllo per l'ingrandimento dello zoom Fusion ha un'autonomia di tre ore con la batteria e può essere collegato ad una presa di corrente quando necessario. Infine, la base è dotata di guide per un facile scorrimento dell'apparecchio sul testo. Traveller Traveller è un videoingranditore elettronico portatile a schermo piatto, a colori con ingrandimento variabile, alimentato con batterie ricaricabili. E stato progettato per essere realmente portatile e per fornire la massima libertà all utilizzatore. Le batterie interne rendono Traveller facile da utilizzare, senza la necessità di avere un alimentatore esterno. Per questo motivo può essere portato anche al supermercato o nelle biblioteche o mentre si sta viaggiando. Traveller può ingrandire da 4 a 16 volte.

20 BARRA BRAILLE Dispositivo che permette di leggere con il tatto facendo scorrere le dita sulla barra quello che appare sullo schermo. E' composto da una serie di celle braille (20, 40 o 80), ognuna delle quali è composta da punti piezoelettrici (8 per ogni carattere) Si colloca vicino alla tastiera del computer. E' possibile leggere il testo e le sue caratteristiche (maiuscolo/minuscolo, sottolineato ) Si collega tramite porta USB ed è compatibile con gli screen reader più diffusi sul mercato. Prerequisiti: ottima conoscenza del Braille Vantaggi: maggiore concentrazione rispetto alla sintesi vocale. PM 40 (Freedom Scientific) PM 40 interfacciabile con un normale computer con sistema operativo Windows 98/Me/2000/XP o con PacMate, tramite connessione USB PM 40 usa una doppia fila di "cursor routing"; quelli della prima fila svolgono le funzioni tradizionali, mentre la seconda fila è divisa in tre parti: i primi e gli ultimi 15 "cursor routing" servono rispettivamente per far scorrere i caratteri a sinistra o a destra; i 10 "cursor routing" intermedi vengono usati come tasti di scelta rapida per le funzioni di Jaws (attivare il cursore PC Jaws, alternare il Braille tra 6 e 8 punti, ecc.).

21 BARRA BRAILLE PER POKET PC Una unità portatile con barra Braille è anche Pac Mate BX/QX (Freedom Scientific) Si tratta di una barra a 20 o a 40 caratteri integrata, con sistema operativo Windows Mobile 2003 per Pocket PC, completamente accessibile grazie allo screen reader Jaws per Pocket PC integrato.

22 Pac Mate BX/QX 400 tastiera a 8 punti Braille per la scrittura e l'immissione dei comandi. tastiera QWERTY per la scrittura e l'immissione dei comandi. SCANNER E SOFTWARE I.C.R. (Intelligent Character Recognition) Lettura automatica Effettua la scansione di un testo riconoscendo tra la sequenza di punti rilevati, immagini o caratteri Il testo riconosciuto tramite il programma OCR viene trasformato in un file pronto per essere modificato dall'utente letto dalla sintesi vocale letto con la riga braille, stampato in Braille

23 SCANNER E SOFTWARE I.C.R. (Intelligent Character Recognition) Lettura automatica E' possibile utilizzare i sistemi di lettura ottica in due modalità. Nel primo caso il sistema viene trattato come un ausilio completamente dedicato alla lettura tramite voce sintetica pilotata da un tastierino di controllo per l'esecuzione delle funzioni specifiche di lettura; tali sistemi dedicati, sono molto indicati per le biblioteche, le case di riposo e per tutti quegli utilizzatori di una certa età che non intendono apprendere l'utilizzo del computer. Nel secondo caso il sistema viene utilizzato come un software applicativo da installare su personal computer; con tale software l'utente ha disponibili, oltre alle funzioni di lettura in voce o su schermo con immagine ingrandita, la possibilità di scrivere, manipolare e leggere testi provenienti da altre fonti, stampare il testo ingrandito o in braille, condividere i suoi documenti con altri programmi applicativi o con altri utenti. SARA - Scanning and Reading Appliance (Freedom Scientific) Questo apparecchio consente di acquisire documenti in formato cartaceo e di vocalizzarli successivamente, tramite la sintesi vocale multilingue di alta qualità integrata. Inoltre, SARA può aprire documenti esistenti salvati su CD in vari formati, tra cui.doc,.txt,.rtf, HTML e PDF, oltre al formato.ark utilizzato da OpenBook e da SARA stesso. La solida struttura di SARA integra uno scanner ed è dotata di tasti ingranditi, di forme e colori diversi in base alle funzioni assegnate. SARA permette anche la lettura di libri in formato DAISY.

24 DAISY: formato degli audiolibri digitali per i non vedenti DAISY: Digital Accessible Information SYstem. Si tratta di un nuovo, perfezionato sistema di ascolto-lettura di libri parlati con la possibilità di navigazione entro il testo (note, indici, paragrafi, tabelle, ecc.). KURZWEIL Mette nelle mani dell utente, dello studente, il libro in formato elettronico fornendo le stesse o maggiori possibilità di manipolazione di quelle del libro cartaceo. UN PROGRAMMA PER AIUTARE I DISLESSICI, CHI VEDE POCO E CHI NON VEDE

25 KURZWEIL Riconosce i testi stampati utilizzando 4 motori di riconoscimento così da permettere un altissima fedeltà di lettura nelle più disparate condizioni di stampa; Riconosce automaticamente i testi e le frasi in lingue diverse e le vocalizza con sintesi vocali di qualità; Permette di compiere annotazioni o inserire commenti nel testo facilitando così lo studio o le letture di materiale tecnico; Fa automaticamente il riassunto delle evidenze inserite o di porzioni di testo precedentemente marcate; Correttore automatico; Dizionario dei sinonimi in linea per la ricerca rapida del significato di una parola; Videoscrittura con funzioni di vocalizzazione e ingrandimento testo KURZWEIL ingrandimento del testo fino a 8 volte con possibilità di programmare a piacere i colori dello sfondo e del testo da leggere; funzione di fax; funzione di fotocopiatrice; funzione di calcolatrice normale, scientifica, statistica e finanziaria; Possibilità di salvare il formato immagine per poter vedere la pagina originale ingrandita sullo schermo; Possibilità di stampa in braille con conversione e impaginazione nel formato braille; Possibilità di impaginazione e stampa del testo a caratteri ingranditi; Con Kurzweil 1000, durante la lettura, è possibile produrre un file in formato MP3 letto direttamente da Bianca (la voce amica del Kurzweil 1000) o dalla voce prescelta. In questo modo è possibile rileggere successivamente il testo utilizzando direttamente un lettore di file MP3 per una maggiore e totale autonomia anche fuori casa. Lettura e riconoscimento dei file in formato PDF notoriamente inaccessibili a tutti i prodotti di lettura.

26 SCREEN READER Questi programmi trasformano in voce il testo che appare sullo schermo. Gli screen reader (lettori di schermo) sono degli applicativi che di solito vengono eseguiti all avvio del computer per consentire all operatore non vedente di avere fin da subito il controllo del sistema operativo. Rendono accessibili ai non vedenti il mondo grafico di Windows (e tutti i programmi ad esso collegati, tra cui Internet) attraverso la lettura con sintesi vocale e/o display braille. SCREEN READER (2) Nei Pc multimediali la voce sintetizzata viene prodotta attraverso la scheda audio e le relative casse Il costo dello screen reader può variare dai 500 ai 1500 euro. In Italia attualmente vengono commercializzati soprattutto quattro screen reader: Jaws per Windows di Freedom Scientific Window-Eyes di GW-Micro OutSpoken di Alva-BV Hal per Windows di Dolphin Computer Access

27 JAWS (Freedom scientific) Installazione da CD completamente guidata sintesi vocale software tramite scheda audio Configurazione guidata per le applicazioni più diffuse in ambiente Windows Supporto per Microsoft Internet Explorer Supporto per il programma di posta elettronica Microsoft Outlook Express Interfaccia Braille ottimizzata per usare i più comuni display presenti sul mercato Chiave di protezione hardware su porta USB e su porta parallela (a richiesta) SCREEN READER

28 SCREEN READER - Virgo BROWSER VOCALI Software realizzati esplicitamente per la navigazione dei siti web. Generalmente è più semplice utilizzare un browser vocale in quanto è dotato di menù standard. Per comandare uno screen reader è invece necessario utilizzare delle combinazioni di tasti che non si trovino in conflitto con quelle normalmente utilizzate dalle applicazioni che il sistema operativo sta eseguendo. I lettori vocali sono una utile soluzione da impiegare nelle postazioni pubbliche di accesso a Internet, come ad esempio le biblioteche.

29 BROWSER VOCALI (2) Ibm Home Page Reader dispone di un buon supporto ai tag ed attributi dell Html accessibile. Oltre a riconoscere il cambio di lingua all interno del testo (sempre che chi realizza le pagine utilizzi l attributo lang e l utente configuri il reader perché riconosca automaticamente la variazione) riesce ad interpretare in modo efficace i numerosi tag e attributi per una navigazione efficace all interno delle tabelle. L operatore ha la possibilità di modificare la modalità di esecuzione di Home Page Reader così da spostarsi agevolmente tra paragrafi, oppure tra link, intestazioni e frame. E da segnalare anche Connect Outloud di Freedom Scientific, che è sostanzialmente una versione limitata di Jaws in grado di gestire solamente Internet Explorer e Outlook Express per la posta elettronica. Il suo funzionamento è identico al funzionamento dello screen reader nelle pagine web, ma ovviamente il suo costo è inferiore Barra Braille o sintesi vocale? La sintesi vocale: Non occorre conoscere la lettura Braille (ciechi non dalla nascita) Software economico senza aggiunte di hardware Utilizzabile in qualsiasi calcolatore Barra Braille Più naturale e veloce per i ciechi dalla nascita (si arriva a velocità di lettura comparabili a quelle dei vedenti) Più gradevole (come la lettura di un libro)

30 POCKET PC -IRIS Scrittura e lettura testi, appuntamenti, calendario, gestione file, calcolatrice scientifica, foglio di calcolo, rubrica, messaggi, posta elettronica, navigazione sul web, collegamento ad una rete, collegamento al pc come display braille compatibile con tutti gli screen reader per Windows disponibili sul mercato mondiale. La scelta di un microprocessore e l'utilizzo interno del sistema operativo Windows-CE ha permesso l'accesso e l'utilizzo delle diverse tecnologie di punta come: collegamento USB, stampanti, collegamento di rete, navigazione web, messaggi. VOICESUITE Programma di vocalizzazione per smartphone e computer palmari VoiceSuite è un programma progettato per consentire alle persone non vedenti ed ipovedenti l accesso alle principali funzioni dei computer palmari e degli smartphone basati sul sistema operativo Microsoft Windows Mobile. Esso si basa su una sintesi vocale in grado di offrire una buona intelligibilità (Eloquence, la stessa utilizzata dallo screen reader Jaws). Le principali caratteristiche sono: Documenti (formati DOC, RTF e TXT) MP3 (con segnalibri) Note Registratore Calcolatrice Cronometro Temporizzatore Libri digitali (servizio Telebook) Rubrica Agenda SMS Giornali (download diretto) Posta elettronica Servizi Internet ( Televideo, Info , Orario treni )

31 MOBILE SPEAK POCKET Screen reader per computer palmari Mobile Speak Pocket è un programma ideato per consentire alle persone non vedenti ed ipovedenti l accesso alle principali funzioni dei computer palmari basati sulla piattaforma Windows CE di Microsoft. L'utilizzo della sintesi vocale Eloquence permette di ottenere una buona intelligibilità, anche durante la lettura prolungata di testi Mobile Speak Pocket offre un pieno accesso alle principali applicazioni, come Calendario, Contatti, Attività, Note, Messaggistica, Pocket Internet Explorer, Pocket Word, Pocket Excel, Windows Media Player e MSN Messenger. Interfacce per ipovedenti Tastiera professionale per un uso prolungato e continuo, dotata di caratteri ingranditi. La tastiera Subvision è dotata di 105 tasti, inclusi due tasti Windows, tutti con i caratteri stampati in grande, bianchi su sfondo nero. Il dispositivo include pertanto tutti i tasti che sono presenti su una tradizionale tastiera per desktop.

32 Interfacce per non vedenti Accessori Braille per insegnare o aiutare i ciechi a usare la tastiera Adesivi STAMPANTE BRAILLE Stampa a rilievo il testo transcodificato in codice braille. Alcune stampanti permettono la stampa su entrambe le facciata del foglio, Alcune sono portatili

33 EVEREST D Produce testi Braille stampati su carta a fogli singoli e dispone di un apposito caricatore della capacità di fogli E una stampante ad interpunto, in grado quindi di scrivere su entrambe le facciate del foglio, su carta di diverso spessore, grammatura , ad una velocità di 324 pagine per ora (95 caratteri per secondo). La macchina è dotata di interfacce seriale RS 232, parallela Centronics, USB e rete RJ45 e di una memoria di stampa di oltre caratteri, che consentono un rapido e semplice collegamento con qualsiasi tipo di sistema di stampa. La stampante offre ancora la possibilità di creare ed usare tre diverse configurazioni di parametri variabili: formato della carta, lunghezza delle righe, tabella dei caratteri, braille a 6 o a 8 punti, modalità grafica, ecc... Attraverso la tastiera della macchina e un programma incorporato, l'utente viene guidato in tutte le fasi di configurazione con l'aiuto di messaggi vocali preregistrati in lingua italiana. E' inoltre possibile utilizzare il software in dotazione "WinBraille" per la gestione della stampa in ambiente Windows 9x/ME/XP. BASIC D La stampante Braille Index BASIC D produce testi Braille stampati su carta a modulo continuo e a interpunto, in grado quindi di scrivere su entrambe le facciate del foglio. La elevata velocità (99 caratteri per secondo, 340 pagine per ora), il prezzo contenuto, la buona qualità di stampa, le dimensioni ridotte e la semplicità d'uso, rendono la BASIC D particolarmente indicata per la stampa in ambito casalingo, scolastico, lavorativo e per piccoli centri di produzione Braille. La macchina è dotata di interfacce seriale RS 232, parallela Centronics, USB e rete RJ45 e di una memoria di stampa di oltre caratteri, che consentono un rapido e semplice collegamento con qualsiasi tipo di sistema di stampa. La stampante offre inoltre la possibilità di creare ed usare tre diverse configurazioni di parametri variabili: formato della carta, lunghezza delle righe, tabella dei caratteri, Braille a 6 o a 8 punti, modalità grafica, ecc... Attraverso i tasti presenti sul pannello di controllo della macchina e un programma incorporato, l'utente viene guidato in tutte le fasi di configurazione con l'aiuto di messaggi vocali preregistrati in lingua italiana. E' inoltre possibile utilizzare il software in dotazione "WinBraille" per la gestione della stampa in ambiente Windows 9x/ME/XP.

34 OPTACON L'Optacon, il cui nome deriva da Optical to Tactile Converter, è uno strumento ideato per consentire ai ciechi l'interpretazione dei caratteri stampati senza una preventiva conversione in braille. E stato progettato intorno al 1963 presso l'università di Stanford, California, dal Prof. Linvill. L idea di base di questo studio nasce dall esigenza di ovviare alla mancanza del senso visivo trasferendo l immagine attraverso una nuova via sensitiva: il tatto. Il principio di funzionamento del leggero apparecchio (pesa, infatti, circa settecento grammi) è molto semplice e consiste in due fasi: mettere a fuoco un piccolo sensore ottico sul simbolo grafico da leggere produrre una replica amplificata di tale simbolo mediante una matrice bidimensionale di stimolatori tattili.

35 Gli audiolesi Generalmente hanno problemi nella comprensione del linguaggio scritto Salvo che ai contenuti sonori, percepiscono ogni tipo di contenuto, ma preferiscono un approccio per icone Non necessitano di tecnologie assistive Prediligono il mouse Sordità Un handicap invisibile La sordità non significa solo non sentire, ma può comportare importanti difficoltà nello sviluppo del linguaggio e nelle relazioni con il prossimo.

36 Altre esperienze Universitarie Roma La Sapienza e Padova hanno introdotto il Servizio di stenotipia per permettere agli studenti audiolesi di seguire alcune lezioni sottotitolate da una stenotipista. Ausili per non udenti Speech Viewer (IBM) Per sviluppare la conoscenza dei parametri caratteristici del parlato: intensità ed emissione sonora, altezza tonale Dizionario Mimico - Gestuale Per conoscere la lingua dei segni, LIS Sistemi di Riconoscimento Vocale (SRV)

37

38 Cosa sono gli SRV? I sistemi di riconoscimento vocale (SRV) consentono il controllo di un computer attraverso comandi vocali. La parte software è un applicazione che elabora gli input dell utente e produce un risultato, che può avere forme diverse. Tipologie di SRV Speaker dependent: sono i sistemi che dipendono in modo determinante dall utente. Il funzionamento è ottimale solo se vengono usati dall utente che li ha addestrati. Speaker independent: il funzionamento è ottimale con qualsiasi utente. La maggior parte degli SRV odierni appartiene al secondo gruppo, ma per molte applicazioni gli SRV del primo, più semplici e meno costosi, sono ancora all altezza del compito richiesto.

39 Gli applicativi I programmi per il RV più diffusi sono: ScanSoft Speechwork ScanSoft Dragon Dictate e Naturally Speaking IBM ViaVoice Lernout&Hauspie Voice Xpress Microsoft Speech Engine Babel Technologies Babear Vocalis Speechware Philips Speech Magic Ausili per disabili motori HARDWARE: Tastiere speciali (ingrandite e programmabili) Sensori (a tocco, a pulsante, soffio..) Headmaster (muovere il mouse con la testa) Touchscreen Joystick e Trackball SOFTWARE: Riconoscimento vocale Clicker Tastiere virtuali

40 Persone con difficoltà nell uso delle mani Accedono ad ogni tipo di contenuto a patto che non gli si metta fretta Utilizzano tecnologie assistive: controlli per la tastiera, emulatori di mouse e di tastiera, switch, comandi vocali Il controllo del computer avviene nelle modalità più svariate Tastiere speciali Tastiere semplificate con pochi tasti grandi e colorati tastiere scudate dalle diverse misure, tastiere espanse dai tasti grandi e ben separati o ridotte per essere utilizzate anche con il caschetto, tastiere controllabili tramite puntatore laser o con modalità di scansione..., tastiere da utilizzare con una sola mano, tastiere programmabili con lettere, numeri e disegni.

Ausili per disabilità sensoriali

Ausili per disabilità sensoriali Ausili per disabilità sensoriali Sommario 1. Introduzione 2. Ausili informatici 3. Ausili per disabilità visive 4. Ausili per disabilità uditive Studio di Consulenza Stefano Persichino Consulenza, valutazione,

Dettagli

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione

Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Istituto Professionale Zenale e Buttinone" Treviglio (BG) Piano nazionale di formazione degli insegnanti nelle Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione Modulo 7: INTEGRAZIONE DEI DISABILI E TIC

Dettagli

Il computer e l alunno con disabilità visiva. Metodologia, strumenti e percorsi specifici.

Il computer e l alunno con disabilità visiva. Metodologia, strumenti e percorsi specifici. Il computer e l alunno con disabilità visiva. Metodologia, strumenti e percorsi specifici. dott.ssa Francesca Piccardi di Assisi Un cieco o un ipovedente non usa un computer speciale, costruito appositamente

Dettagli

Il ruolo degli ausili nella costruzione del progetto di vita delle persone disabili. I.T.T. Mazzotti - Treviso 12 gennaio 2007

Il ruolo degli ausili nella costruzione del progetto di vita delle persone disabili. I.T.T. Mazzotti - Treviso 12 gennaio 2007 Il ruolo degli ausili nella costruzione del progetto di vita delle persone disabili I.T.T. Mazzotti - Treviso 12 gennaio 2007 ...e per gli alunni con disabilità sensoriale? AUSILI E DISABILITÀ VISIVA Angelo

Dettagli

Domotica per disabili. Definizioni - ICIDH1 - ICIDH2 - OMS

Domotica per disabili. Definizioni - ICIDH1 - ICIDH2 - OMS Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Domotica per disabili Definizioni - ICIDH1 - ICIDH2 - OMS 1 Cosa si intende per disabilità

Dettagli

Ausili per disabilità sensoriali

Ausili per disabilità sensoriali ASPHI Fondazione Onlus Ausili per disabilità sensoriali Sommario 1. Introduzione 2. Ausili informatici 3. Ausili per disabilità visive 4. Ausili per disabilità uditive 2 Introduzione Ausili per disabilità

Dettagli

Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili

Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili 1 Ausili e applicazioni software per dispositivi mobili Valerio Gower 2 I dispositivi ICT mobili: tablet e smartphone 3 I principali sistemi operativi Android (Google) ios (Apple) Symbian (Nokia) Blackberry

Dettagli

PANORAMICA DELLE FAMIGLIE DI STRUMENTI ELETTRONICI INFORMATICI

PANORAMICA DELLE FAMIGLIE DI STRUMENTI ELETTRONICI INFORMATICI DISABILINET Nuove tecnologie per l'educazione e l'inclusione sociale di adulti con disabilità mentale o relazionale Milano 22 novembre 2011 Formazione come elemento chiave Massimo Guerreschi Ass. la Nostra

Dettagli

Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili. I principali sistemi operativi. Esempio di dispositivo Smartphone

Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili. I principali sistemi operativi. Esempio di dispositivo Smartphone 1 2 I dispositivi ICT mobili: tablet e smartphone Ausili e applicazioni software per dispositivi iti i mobili Valerio Gower 3 4 Android (Google) ios (Apple) Symbian (Nokia) Blackberry (RIM) Windows Phone

Dettagli

Associazione Nazionale Subvedenti sede operativa L.go Volontari del Sangue, 1 - Milano tel/fax: 02 70 63 28 50 e-mail: info@subvedenti.

Associazione Nazionale Subvedenti sede operativa L.go Volontari del Sangue, 1 - Milano tel/fax: 02 70 63 28 50 e-mail: info@subvedenti. Associazione Nazionale Subvedenti sede operativa L.go Volontari del Sangue, 1 - Milano tel/fax: 02 70 63 28 50 e-mail: info@subvedenti.it Web: www.subvedenti.it Panoramica sulle tecnologie assistive e

Dettagli

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere 7. L aula digitale inclusiva: proposte operative Accezione larga del concetto di disabilità di Paola Angelucci e Piero Cecchini Quando parliamo di ambienti inclusivi per tutti non possiamo prescindere

Dettagli

Sviluppo Accessibile con

Sviluppo Accessibile con Sviluppo Accessibile con L accesso alla tecnologia rappresenta un diritto primario per tutti i cittadini in una società realmente democratica. 1 2 I Disabili in Italia In Italia vivono attualmente circa

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

Unità didattica 2: Ausili specifici per la comunicazione

Unità didattica 2: Ausili specifici per la comunicazione Unità didattica 2: Ausili specifici per la comunicazione Introduzione Nell ambito delle strategie di comunicazione adottate (più o meno complesse), possiamo introdurre l utilizzo di specifici ausili che

Dettagli

Laboratorio: Tecnologie assistive per disabili motori

Laboratorio: Tecnologie assistive per disabili motori Laboratorio: Tecnologie assistive per disabili motori Andrea Mangiatordi - 29 marzo 2008 Tecnologia Funzionalità Vantaggi Svantaggi Può essere utile anche a Combinata con un chi ha problemi di qualunque

Dettagli

Tecnologie informatiche per la didattica inclusiva

Tecnologie informatiche per la didattica inclusiva Tecnologie informatiche per la didattica inclusiva 1 Tecnologie compensative per la disabilità motoria 2 In caso di disabilità motoria i problemi di acceso riguardano l input, e principalmente tastiera

Dettagli

Ausili informatici ed elettronici: PER SCRIVERE

Ausili informatici ed elettronici: PER SCRIVERE 1 2 ASSISTIVE TECHNOLOGY PER L AUTONOMIA PANORAMICA DELLE FAMIGLIE DI STRUMENTI ELETTRONICI INFORMATICI (NB vengono presentati alcuni prodotti commerciali a scopo puramente esemplificativo; ciò non comporta

Dettagli

DISPOSITIVI DI INPUT

DISPOSITIVI DI INPUT LA TASTIERA (o keyboard) DISPOSITIVI DI INPUT Quando viene premuto un tasto si genera un codice corrispondente alla cifra alfanumerica selezionata che viene inviato alla CPU per essere elaborato. La tastiera

Dettagli

Tastiera Bigkeys LX+ Scudo per Bigkeys. Smart Board - Lavagna Interattiva

Tastiera Bigkeys LX+ Scudo per Bigkeys. Smart Board - Lavagna Interattiva Nell aula Il Giardino della Speranza sono disponibili le seguenti attrezzature di ausilio per la didattica: Tastiera Bigkeys LX+ Scudo per Bigkeys è una tastiera semplificata con dimensioni analoghe a

Dettagli

GLI AUSILI INFORMATICI ED ELETTRONICI Manifesta 2007. Ausili informatici ed elettronici:

GLI AUSILI INFORMATICI ED ELETTRONICI Manifesta 2007. Ausili informatici ed elettronici: Ausili informatici ed elettronici: PER SCRIVERE 1 Tastiere non standard TASTIERE RIDOTTE TASTIERE ESPANSE TASTIERE PROGRAMMABILI 2 Tastiere non standard ETICHETTE PER TASTIERE SCUDO PER TASTIERA 3 Tastiere

Dettagli

DESCRIZIONE. HARDWARE (tastiere, mouse, schermi, etc..) Tipologia Tastiera espansa

DESCRIZIONE. HARDWARE (tastiere, mouse, schermi, etc..) Tipologia Tastiera espansa HARDWARE (tastiere, mouse, schermi, etc..) DESCRIZIONE Tipologia Tastiera Tastiera BIGKEYS PLUS BigKeys PLUS è una tastiera semplificata. I tasti possono essere disposti in ordine alfabetico o come nella

Dettagli

Accessibilità dei siti Web delle biblioteche

Accessibilità dei siti Web delle biblioteche Le biblioteche offrono dei servizi pubblici Accessibilità dei siti Web delle biblioteche 1 Il loro patrimonio: informazioni conoscenza Requisito essenziale del servizio: Maurizio Vittoria - Biblioteca

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER SDA. ACCESSO ALLA PIATTAFORMA: WEB-VISUM: semplificazione siti web NVDA: Non Visual Desktop Access

GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER SDA. ACCESSO ALLA PIATTAFORMA: WEB-VISUM: semplificazione siti web NVDA: Non Visual Desktop Access GUIDA ALL UTILIZZO DEL ACCESSO ALLA PIATTAFORMA: WEB-VISUM: semplificazione siti web NVDA: Non Visual Desktop Access ACCESSO ALLE LEZIONI ADOBE READER X: funzione «Leggi a voce alta» INTRODUZIONE Al fine

Dettagli

Accessibilità / Usabilità dei sistemi informatici

Accessibilità / Usabilità dei sistemi informatici Accessibilità / Usabilità dei sistemi informatici Bologna, Handimatica 2014 03/02/2015 E.Paiella - ASPHI 1 Alcuni numeri IBM Corporation - 2014 Accessibilità / Usabilità ICT Barriere Architettoniche Accesso

Dettagli

INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES

INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES INDICAZIONI SULL UTILIZZO DEGLI STRUMENTI ICT NELLA DIDATTICA CON I BES a cura della F.S. Area 2 Maria De Francesco Nella stesura del PDP per gli alunni BES è richiesta la messa a punto di strategie didattiche

Dettagli

Tecnologie assistive per disabili motori

Tecnologie assistive per disabili motori Tecnologie assistive per disabili motori Andrea Mangiatordi 29 marzo 2008 andrea.mangiatordi@gmail.com Modulo 2 Tecnologie per la disabilità Cosa sono le Tecnologie Assistive definizione di TA: strumenti

Dettagli

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP

SOCIETA DI SERVIZI AD ELEVATO CONTENUTO TECNOLOGICO NELL AREA DELL HANDICAP THE GRID 2 Cos è The Grid 2 È un Software per la comunicazione facilitata che che dà la possibilità di comunicare ed esprimersi a pazienti con disabilità fisiche, cognitive e/o sensoriali. Permette di

Dettagli

DISABILITA MOTORIA E AUSILI

DISABILITA MOTORIA E AUSILI DISABILITA MOTORIA E AUSILI I.P.S.I.A. San Benedetto del Tronto 21 aprile 2008 Prof.ssa Olmo Serafina Il disturbo del movimento è la conseguenza di lesioni che possono interessare diverse strutture corporee

Dettagli

Information Technology and Comunication (ITC) e ipovisione

Information Technology and Comunication (ITC) e ipovisione Information Technology and Comunication (ITC) e ipovisione Relatore Paolo Mura ICT è l'acronimo di Information and Communication Technology, (cioè Tecnologia dell'informazione e della Comunicazione). Nella

Dettagli

Teoria ed esperienza sull accessibilità digitale

Teoria ed esperienza sull accessibilità digitale Teoria ed esperienza sull accessibilità digitale Informazione e formazione. a cura di Stefania Leone abruzzo@disabilivisivi.it s.leone@almaviva.it 1 Mi presento Sono Socio e Consigliere direttivo dell

Dettagli

Riconoscimento tramite OCR di testi presentati sullo schermo in forma grafica

Riconoscimento tramite OCR di testi presentati sullo schermo in forma grafica Sie befin Un nuovo e rivoluzionario Screen Reader! Che cosa c è di speciale in COBRA? Lo screen reader COBRA ha come obiettivo principale il lavoro e la completa accessibilità delle persone cieche e ipovedenti

Dettagli

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand!

PredictiOnDemand Manuale Utente 1. Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand Manuale Utente 1 PredictiOn Demand for Windows La predizione quando serve! 1. Panoramica Benvenuti nel mondo della previsione delle parole! Benvenuti in PredictiOnDemand! PredictiOnDemand

Dettagli

INFORMATICA, IT e ICT

INFORMATICA, IT e ICT INFORMATICA, IT e ICT Informatica Informazione automatica IT Information Technology ICT Information and Communication Technology Computer Mini Computer Mainframe Super Computer Palmare Laptop o Portatile

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE

1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE Software 1.2 1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE Il computer non è in grado di svolgere alcun compito autonomamente Esso può eseguire svariati compiti soltanto se viene opportunamente istruito Ciò avviene

Dettagli

RIABILITAZIONE DELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

RIABILITAZIONE DELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI RIABILITAZIONE DELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI Riabilitazione comunicazionale Deficit dell eloquio eloquio Foniatra Logopedista Fisioterapista Tecnico degli ausili Psicologo Caregiver Quali competenze? Il

Dettagli

Sensori e comunicatori

Sensori e comunicatori Modulo 2 Sensori e comunicatori Bioingegneria per fisioterapisti Univ.degli Studi di Siena Laurea Univ. in Fisioterapia Ing. A. Rossi Sensori Tipologie: Elettrici L azione maccanica agisce su di un semplice

Dettagli

Jay The Active Reader

Jay The Active Reader Jay The Active Reader Jay è un lettore di documenti che puoi controllare usando la tua voce in modo semplice e naturale. Jay è, infatti, il primo lettore di documenti che si avvale di un interfaccia multimodale

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Università di Trieste

Università di Trieste Università di Trieste Dipartimento di Scienze Umane Sussidi e Ausili Laboratorio gestione problematiche legate ai disturbi visivi a.a. 2012-2013 Fabio Corsi, Ph.D. Due sinonimi? Ora inizieremo a trattare

Dettagli

Tecnologie e didattica compensativa per disabili visivi

Tecnologie e didattica compensativa per disabili visivi Tecnologie e didattica compensativa per disabili visivi 1 Cecità Le informazioni contenute nello schermo vanno interamente adattate e fornite in modalità alternativa (braille e voce). La tecnologie di

Dettagli

Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop

Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop 1A - USO DEL PROFILO UTENTI Quando si procede all adattamento di un pc per le esigenze di una persona ipovedente, è utile sfruttare

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI MONTEVARCHI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 27/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Centro Studi Erickson C.T.S. Catanzaro

Centro Studi Erickson C.T.S. Catanzaro Centro Studi Erickson C.T.S. Catanzaro Corso di Formazione: Ausili informatici per la disabilità Catanzaro, 29 Maggio 2009 Dr.ssa M. Luisa Boninelli m.boninelli@unive.it www.unmomentostopensando.blogspot.com

Dettagli

GLI AUSILI COMUNICATIVI

GLI AUSILI COMUNICATIVI GLI AUSILI COMUNICATIVI nella SCLEROSI LATERLE AMIOTROFICA Dott. M. Siccardi ASL CN1 PO FOSSANO SOC Medicina Riabilitativa Ospedaliera Direttore Dott. GF Lamberti DISTURBI DELLA COMUNICAZIONE Oltre 80%

Dettagli

Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili

Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili 1 Erika Firpo Le tecnologie assistive: superare le difficoltà causate dalla disabilità grazie agli ausili INTRODUZIONE Le tecnologie assistive si inseriscono a pieno diritto tra le innovazioni che, recentemente,

Dettagli

7.4 Il ruolo delle TIC per superare difficoltà motorie degli studenti. 7.4.1 I problemi degli studenti con disabilità motoria

7.4 Il ruolo delle TIC per superare difficoltà motorie degli studenti. 7.4.1 I problemi degli studenti con disabilità motoria 7.4 Il ruolo delle TIC per superare difficoltà motorie degli studenti 7.4.1 I problemi degli studenti con disabilità motoria a cura di Caracciolo Antonio,Fabio Brusa e Serenella Besio Le persone con disabilità

Dettagli

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA)

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) Modena, Maggio 2011 Presenta TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) INTRODUZIONE... 2 COME UTILIZZARE LA TASTIERA... 6 DETTAGLI TASTIERE... 8 1 INTRODUZIONE Assieme ad altre tastiere

Dettagli

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore

Il lavoro condotto ha portato alla realizzazione di tre sistemi: - Ingranditore e Lettore di testi - Controller digitale - Comunicatore Il progetto Freedom è nato dalla volontà di applicare alcune moderne ed innovative tecnologie alle semplici attività giornaliere. L obiettivo del progetto è stato quello di fornire nuovi e semplici strumenti

Dettagli

E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO

E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO USO DEL MANUALE "SCRIVERE CON DIECI DITA" E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO PRIME LEZIONI Senza alcuna pretesa di volersi sostituire all abilità di ogni insegnante nel presentare l approccio alla scrittura

Dettagli

FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A. ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata

FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A. ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata 5 Guida all uso di ALFa Reader Avvio, rimozione e backup Il programma ALFa Reader non prevede un installazione, il

Dettagli

Innovazione e accessibilità: applicazioni vocali e mobile accessibility. Presentazione del software Active Reader

Innovazione e accessibilità: applicazioni vocali e mobile accessibility. Presentazione del software Active Reader Innovazione e accessibilità: applicazioni vocali e mobile accessibility Presentazione del software Active Reader Active Reader L Active Reader è un applicazione multimodale che consente all utente la fruizione

Dettagli

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA)

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) Modena, dicembre 2007 Presenta TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) INTRODUZIONE...2 COME UTILIZZARE LA TASTIERA...5 DETTAGLI TASTIERE...7 1 INTRODUZIONE Assieme ad altre tastiere

Dettagli

E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER

E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER Sommario E SE? DOMANDE E RISPOSTE PER L ACCESSIBILITÀ 1. all improvviso non vedessi più? 2. all improvviso non sentissi più? 3. all improvviso non parlassi più? 4. all improvviso non mi muovessi più? 5.

Dettagli

DISLESSIA. Cos è? La dislessia e' una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. http://www.aiditalia.

DISLESSIA. Cos è? La dislessia e' una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. http://www.aiditalia. DISLESSIA Cos è? La dislessia e' una difficoltà che riguarda la capacità di leggere e scrivere in modo corretto e fluente. http://www.aiditalia.org La definizione più recente, approvata dall'international

Dettagli

Sussidi informatici per disabili e anziani

Sussidi informatici per disabili e anziani Sussidi informatici per disabili e anziani Dott. Giuseppe Pillera Dottorando di ricerca in Fondamenti e metodi dei processi formativi Dip.to di Processi Formativi Università di Catania Piramide della popolazione

Dettagli

AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA CAPACITÀ RESIDUE VOCABOLARIO MODALITA EMISSIONE AUDIO TECNICHE DI SELEZIONE 4/03/2015

AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA CAPACITÀ RESIDUE VOCABOLARIO MODALITA EMISSIONE AUDIO TECNICHE DI SELEZIONE 4/03/2015 AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso ed esempi di casi Capacità residue della persona con disturbo della comunicazione, età e partners

Dettagli

Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico

Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico Guida all uso di Adobe Acrobat e Adobe Reader in ambito didattico Indice Format PDF e software per la creazione di documenti Che cosa si può fare con Adobe Acrobat Commenti, annotazioni e marcature grafiche

Dettagli

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA)

TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) Modena, Maggio 2011 Presenta TASTIERA COLORI&PAROLE (PER UNA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA) INTRODUZIONE... 2 COME UTILIZZARE LA TASTIERA... 6 DETTAGLI TASTIERE... 8 1 INTRODUZIONE Assieme ad altre tastiere

Dettagli

L'Innovazione è ciò che distingue un Leader da un follower Steve Jobs. (Ambiente Sicurezza Salute)

L'Innovazione è ciò che distingue un Leader da un follower Steve Jobs. (Ambiente Sicurezza Salute) L'Innovazione è ciò che distingue un Leader da un follower Steve Jobs. (Ambiente Sicurezza Salute) Come nasce: È una Rete di Impresa, nata con lo scopo di raggruppare persone interessate a collaborare

Dettagli

Capitolo 1 Introduzione

Capitolo 1 Introduzione Capitolo 1 Introduzione ZoomText 9.1 è una potente applicazione che favorisce l utilizzo del computer a individui con difficoltà visive. Utilizza due tecnologie versatili ingrandimento dello schermo e

Dettagli

FABULA. Cellulare: 389.0596888 (Tele)FAX: (+39)-178.600.3635

FABULA. Cellulare: 389.0596888 (Tele)FAX: (+39)-178.600.3635 Internet: www.aidalabs.com Posta elettronica: info@aidalabs.com Cellulare: 389.0596888 (Tele)FAX: (+39)-178.600.3635 FABULA Fabula è un ausilio ideato da A.I.D.A. per persone con disturbo nella comunicazione

Dettagli

7.2 Il ruolo delle TIC per superare difficoltà visive degli studenti

7.2 Il ruolo delle TIC per superare difficoltà visive degli studenti 7.2 Il ruolo delle TIC per superare difficoltà visive degli studenti A cura di Flavio Fogarolo 7.2.1 L intervento educativo e riabilitativo Per molte persone la vista è considerata il più importante dei

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO COMUNE DI ROSSANO VENETO Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 25.03.2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso informatico ed esempi di casi

Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso informatico ed esempi di casi Configurazione degli strumenti di comunicazione e accesso informatico ed esempi di casi AUSILI PER LA COMUNICAZIONE: PARAMETRI DI SCELTA Capacità residue della persona con disturbo della comunicazione,

Dettagli

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida

Sommario Indietro >> Aggiungi Rimuovi Lingua? Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Sommario Indietro >> Informazioni su questa Guida... Navigazione nella Guida Personalizzazione Apertura del pannello di controllo Funzioni del pannello di controllo Schede Elenchi del pannello di controllo

Dettagli

Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili

Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili CIRCOLARE 6 settembre 2001, n. AIPA/CR/32 Criteri e strumenti per migliorare l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni informatiche a persone disabili A tutte le Amministrazioni pubbliche A seguito

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni

+ TELEMATICA = TELEcomunicazioni + informatica Informatica applicata alle telecomunicazioni Cosa è l I.C.T I.T. (Information Technology) significa INFORMATICA = INFORMazione + automatica Scienza per la gestione delle informazioni in modo automatico, cioè attraverso il computer + TELEMATICA =

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Ausili informatici per disabilità motorie

Ausili informatici per disabilità motorie Ausili informatici per disabilità motorie SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 2. AUSILI INFORMATICI COMUNI 3. SOFTWARE DI SUPPORTO AGLI AUSILI 4.AUSILI INFORMATICI AD ALTA TECNOLOGIA Studio di Consulenza Stefano

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 03 Conosciamo i tipi di computer e le periferiche In questa lezione impareremo: a conoscere le periferiche di input e di output, cioè gli strumenti

Dettagli

MODULO 01. MODULO 01 Unità didattica 3. In questa lezione impareremo: Come è fatto un computer. Periferiche e tipi di computer

MODULO 01. MODULO 01 Unità didattica 3. In questa lezione impareremo: Come è fatto un computer. Periferiche e tipi di computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 3 Periferiche e tipi di computer In questa lezione impareremo: a conoscere le periferiche di input e di output, cioè gli strumenti che permettono

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 Adottato con D.R. n. 1165 del 31 Marzo 2014 1 1 Su

Dettagli

TIC ED ALUNNI CON DISABILITÀ VISIVE

TIC ED ALUNNI CON DISABILITÀ VISIVE Arezzo, 10 settembre 2011 Ass. la Nostra Famiglia Centro Regionale d Ipovisione dell Età Evolutiva TIC ED ALUNNI CON DISABILITÀ VISIVE Arezzo, 10 settembre 2011 www.emedea.it/centroausili UNA PREMESSA

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Comune di Brunate Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA. Docente. Stefania Melillo

CORSO DI INFORMATICA. Docente. Stefania Melillo CORSO DI INFORMATICA Docente Stefania Melillo Cosa significa informatica? Il termine nasce dalla fusione di due parole, INFORMazione e automatica le informazioni vengono immesse, in un calcolatore capace

Dettagli

Operazioni di base per l inserimento del testo

Operazioni di base per l inserimento del testo Office automation dispensa n.2 su Word Pagina 1 di 13 Operazioni di base per l inserimento del testo Usando un elaboratore di testi è consigliabile seguire alcune regole di scrittura che permettono di

Dettagli

Disabilità motoria. Gli ausili per l accesso al personal computer. GLIC la rete italiana dei centri ausili tecnologici per disabili

Disabilità motoria. Gli ausili per l accesso al personal computer. GLIC la rete italiana dei centri ausili tecnologici per disabili FORMAZIONE NAZIONALE PROGETTO NTeD Disabilità motoria Barbara Porcella Consulente informatico Barbara Porcella Claudia Salatino Andrea Pisetta Comunità di Piergiorgio Comunità Piergiorgio ONLUS Montecatini

Dettagli

Tecnologie e Disabilità

Tecnologie e Disabilità Tecnologie e Disabilità Sostenere la lettura con il digitale Andrea Mangiatordi, 12 Aprile 2014 Tecnologie per l accesso Di cosa parleremo? ogni oggetto, strumento o prodotto, sia esso acquistato, modificato

Dettagli

INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE E RIPARAZIONE COMPUTER

INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE E RIPARAZIONE COMPUTER Via Cairoli 25 Contatti: 0382/815020 biblioteca@comune.gropellocairoli.pv.it ANNO 2011-2012 INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Hardware e software Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche parti software: componenti logiche i dati da trattare le correlazioni

Dettagli

Addetto all ufficio informatizzato

Addetto all ufficio informatizzato 0RGXOR Addetto all ufficio informatizzato 3UHUHTXLVLWL Nessuno 2VVHUYD]LRQL LQWURGXWWLYH 5LVXOWDWR DWWHVR $WWLYLWj Il corso è articolato in cinque moduli, ognuno dei quali è strutturato in modo da rendere

Dettagli

La biblioteca C. Cantoni propone corsi di

La biblioteca C. Cantoni propone corsi di Via Cairoli 25 Contatti: 0382/815020 biblioteca@comune.gropellocairoli.pv.it La biblioteca C. Cantoni propone corsi di INFORMATICA BASE INFORMATICA BASE PER RAGAZZI INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER

Dettagli

AUSILI TECNOLOGICI PER LE DISABILITÀ MOTORIE

AUSILI TECNOLOGICI PER LE DISABILITÀ MOTORIE LEZIONE: AUSILI TECNOLOGICI PER LE DISABILITÀ MOTORIE PROF. FELICE CORONA Indice 1 AUSILI TECNOLOGICI PER LE DISABILITÀ MOTORIE -------------------------------------------------------- 3 1.1. LE TASTIERE

Dettagli

Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica

Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica Angelo Magoga CTI Treviso Centro Dislessia e D.S.A : tecnologia e informatica per l autonomia scolastica SERATA A TEMA Ospedale Ca Foncello - Treviso 21 aprile 2009 Centro Territoriale per l Integrazione

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

Problemi di comunicazione

Problemi di comunicazione PROGETTO NTeD FORMAZIONE DOCENTI 2007/2008 Problemi di comunicazione LABORATORIO Comunicazione Alternativa Aumentativa Relatore: prof. Maurizio Molendini CTS Lecce Prof. Maurizio Molendini 16 Aprile 2008-21

Dettagli

L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute

L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute L ICF - Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute CHE COS È È una classificazione della salute e dei domini ad essa correlati che aiuta a descrivere i cambiamenti

Dettagli

Disabilità Visive CECITA

Disabilità Visive CECITA Disabilità Visive CECITA Condizione fisica e sensoriale caratterizzata dall assenza della capacità visiva intesa come funzione cerebrale attiva. Può essere congenita o acquisita IPOVISIONE Un insieme eterogeneo

Dettagli

S.M.S. A.Canova Grugnera (Pn)

S.M.S. A.Canova Grugnera (Pn) S.M.S. A.Canova Grugnera (Pn) Page 1 Prof. Docente Scuola Secondaria Docente Scuola Secondaria COMPENSARE gli STRUMENTI COMPENSATIVI permettono di raggiungere un buon grado di AUTONOMIA,, cioè la possibilità

Dettagli

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice.

Per aprire Calcolatrice, fare clic sul pulsante Start, scegliere Tutti i programmi, Accessori e quindi Calcolatrice. LA CALCOLATRICE La Calcolatrice consente di eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni e divisioni. Dispone inoltre delle funzionalità avanzate delle calcolatrici scientifiche e statistiche. È possibile

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GESUALDO NOSENGO

ISTITUTO COMPRENSIVO GESUALDO NOSENGO ISTITUTO COMPRENSIVO GESUALDO NOSENGO Percorsi formativi rivolti ai docenti specializzati sul sostegno sui temi della disabilità per la promozione di figure di coordinamento Pedagogia speciale e processi

Dettagli

Indice generale. Gli strumenti per lavorare...xi. Introduzione Uno sguardo panoramico su Windows 8...xvii. Un po di nomenclatura...

Indice generale. Gli strumenti per lavorare...xi. Introduzione Uno sguardo panoramico su Windows 8...xvii. Un po di nomenclatura... Premessa Gli strumenti per lavorare...xi Il personal computer... xi Modulare e demodulare... xiii Reti di computer...xiv Stampanti...xiv Altre periferiche...xv La rete delle reti...xv Il sistema operativo...xv

Dettagli

Il cervello umano ha bisogno di organi come occhi, orecchie, ecc, per interfacciarsi, cioè scambiare informazioni con il mondo esterno

Il cervello umano ha bisogno di organi come occhi, orecchie, ecc, per interfacciarsi, cioè scambiare informazioni con il mondo esterno Il cervello umano ha bisogno di organi come occhi, orecchie, ecc, per interfacciarsi, cioè scambiare informazioni con il mondo esterno Nell esempio dell occhio il cervello riceve informazioni dall esterno:

Dettagli

I dispositivi di Input e Output

I dispositivi di Input e Output Input - Output I dispositivi di Input e Output La comunicazione tra il calcolatore e l ambiente in cui esso è immerso avviene attraverso dispositivi che traducono i dati digitali in segnali compatibili

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE: 1 C Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Anno Scolastico 2014-2015

PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE: 1 C Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING Anno Scolastico 2014-2015 CLASSE: 1 C Indirizzo: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING MODULO HARDWARE 1. Che cos è il PC - Gli elementi del computer- Unità centrale:uc-alu- RAM - La memorizzazione delle informazioni:bit-byte. Sistemi

Dettagli

Calcolatori e interfacce grafiche

Calcolatori e interfacce grafiche Calcolatori e interfacce grafiche COMPONENTI DI UN COMPUTER Hardware Tutti gli elementi fisici che compongono un calcolatore Software Comandi, istruzioni, programmi che consentono al calcolatore di utilizzare

Dettagli