Categoria: AUT AUTENTICHE Agg. 31/03/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Categoria: AUT AUTENTICHE Agg. 31/03/2012"

Transcript

1 Categoria: AUT AUTENTICHE Agg. 31/03/2012 Nel caso in cui sia prevista la sottoscrizione di una pluralità di soggetti (ad es. eredi, cointestatari etc ), quale va considerata come data dell'atto per la trascrizione? L'atto si perfeziona nel momento in cui viene eseguita l'ultima autentica quindi questa è la data atto da considerare per la trascrizione. Nel caso di iscrizione al PRA di un veicolo radiato per esportazione, mai immatricolato all'estero e reimmatricolato in Italia, è possibile utilizzare la dichiarazione autenticata ex art. 7 L. n. 248/06? Poiché il veicolo risulta, di fatto, non essere stato mai esportato, come anche da annotazione presente sulla carta di circolazione emessa a seguito della reimmatricolazione, è possibile autenticare l'atto ex art. 7 L. n. 248/2006. Per n veicolo proveniente da un altro registro (es. CRI) l'atto di vendita può essere autenticato in base all'ex art. 7 L. n. 248/2006? Se un veicolo precedentemente iscritto in altro registro viene reimmatricolato con targhe civili e reiscritto al PRA, trattandosi di un veicolo non di provenienza estera, può essere allegata alla formalità di iscrizione cod. 17 la dichiarazione in base all'ex art. 7 L. n. 248/2006. Gli atti autenticati dai notai residenti nella Repubblica di San Marino vanno considerati a tutti gli effetti come atti "stranieri"? San Marino è considerato territorio extra comunitario e fino a nuova normativa, gli atti rogati presso notai di quello stato sono da considerare esteri ai fini della normativa notarile. In caso di iscrizione al PRA di veicolo usato di provenienza militare è possibile autenticare l'atto di vendita ex art. 7 L. n. 248/2006? Nel caso in cui il veicolo militare sia immatricolato a nome dello stesso soggetto acquirente risultante dal dispaccio, ai fini dell'iscrizione al PRA, è sufficiente come titolo di proprietà il dispaccio militare che ha valore di atto pubblico amministrativo. Se, invece, il veicolo è immatricolato a nome di un terzo soggetto diverso da quello che risulta dal dispaccio militare è necessario presentare la dichiarazione di vendita che potrà essere autenticata ex art. 7 L. n. 248/2006. Alla formalità anche in questo caso dovrà essere allegato anche il dispaccio militare. Il titolare di uno STA esterno può essere considerato pubblico ufficiale ai fini dell'autentica ex art. 7 L. n. 248/2006 e può autenticare la sottoscrizione di soggetti impossibilitati a sottoscrivere? Si, in quanto il titolare dello STA anche se limitatamente all'attività di autentica assolve il ruolo di pubblico ufficiale in virtù della legge sulle autentiche. Per le modalità di autentica di soggetti impossibilitati a sottoscrivere si deve fare riferimento alle istruzioni presenti sul manuale autentiche. E' possibile accettare una procura speciale a vendere o atto di vendita autenticato dal direttore di un istituto penitenziario? Come indicato nel manuale delle autentiche la procura speciale a vendere deve essere autenticata dal notaio. Non può neanche autenticare un atto di vendita in quanto non ricompreso tra le figure abilitate nell'ex art. 7 L. n. 248/2006 Un atto di vendita autenticato ex art. 7 L. n. 248/2006, privo della firma del venditore può essere sanato in seconda presentazione facendo apporre la sottoscrizione mancante? Una dichiarazione di vendita non sottoscritta dal venditore è irricevibile e quindi non potrà essere sanata in seconda presentazione al PRA. Occorre rifare l'atto con nuova autentica e presentare una nuova formalità con versamento degli importi dovuti, chiedendo il rimborso degli importi versati per la formalità respinta e non più ripresentabile. Il titolare dello STA può delegare la funzione di autentica a un dipendente assunto a tempo determinato? Il dipendente a tempo determinato o il lavoratore part- time, se assunti con un contratto di lavoro subordinato, possono essere delegati a svolgere l attività di autentica. Nel caso di atto redatto in forma bilaterale le autentiche delle sottoscrizioni delle parti possono essere effettuate in tempi diversi e da autenticatori diversi? La volontà di vendere e quella di accettare la vendita possono essere espresse contestualmente dalle parti ma anche in momenti e luoghi diversi. Pertanto, può essere trascritto il contratto bilaterale in cui le

2 parti hanno sottoscritto in tempi e luoghi diversi e l autentica è stata effettuata anche da autenticatori diversi. In caso di impresa in liquidazione, l atto di vendita deve essere sottoscritto dal liquidatore oppure può essere sottoscritto da altri soggetti (amministratore, procuratore o rappresentante legale)? Il Manuale delle autentiche ha precisato (pag. 36) che nel caso l'impresa sia in stato di liquidazione l atto va sottoscritto dal liquidatore della Società, desumibile dalla visura camerale che va esibita in fase di autentica. Ai liquidatori infatti compete la rappresentanza della società in liquidazione. Quale documento occorre chiedere, in sede di vendita di un veicolo intestato a un'associazione non riconosciuta, per verificare i poteri di firma del soggetto che dichiara di agire in rappresentanza dell'associazione? Per le associazioni non riconosciuto generalmente ha la rappresentanza legale il Presidente dell'associazione. La documentazione da verificare in questo caso per verificare il soggetto o i soggetti che detengono il potere di firma è l'atto costitutivo o la delibera dell'assemblea contenente la nomina del rappresentante legale. Categoria: BOL - IMPOSTA DI BOLLO L'impossibilità di assolvere l'imposta di bollo in modo virtuale sulle autentiche degli atti di vendita dei veicoli opera anche nei confronti dei notai? Si, vale anche per i notai. In caso di autentica con le modalità previste dall'ex art. 7 L. n. 248/2006, di una società che abbia effettuato una variazione della ragione sociale, cosa si deve allegare per dimostrare tale variazione? Se, l atto di vendita viene autenticato con le modalità previste dall art. 7 L. 248/2006 sarà necessario allegare alla formalità l atto societario di variazione/trasformazione depositato presso il Registro delle imprese in copia conforme all originale in bollo o in fotocopia con allegata la dichiarazione sostitutiva attestante la conformità della copia all originale, al fine di consentire agli Uffici Provinciali la verifica sull identità dell intestatario. Categoria: CDP- CERTIFICATO DI PROPRIETA' Se è stato smarrito il cdp di un veicolo intestato a due persone, la relativa richiesta di duplicato deve essere sottoscritta da entrambi oppure è sufficiente che sia uno solo a richiederlo? Per richiedere il duplicato del cdp di un veicolo intestato a due persone è necessaria la firma di tutti e due gli intestatari. In alternativa uno dei due intestatari può richiedere il duplicato con delega dell'altro intestatario e fotocopia del documento di riconoscimento. Il curatore fallimentare che ha precedentemente provveduto alla trascrizione del fallimento su un autoveicolo del quale non è in possesso del C.d.p. può senza alcun titolo autorizzativo chiedere il rilascio del certificato di proprietà? Il curatore fallimentare subentra nella gestione del patrimonio del fallito e nell'ambito dei poteri che questa qualifica gli attribuisce può chiedere il duplicato del CDP senza necessità di alcuna autorizzazione: l'autorizzazione del comitato dei creditori è invece richiesta ai fini della vendita del veicolo. Una società che ha cambiato la denominazione sociale, senza però annotarla al PRA, può chiedere il rilascio del duplicato CDP allegando quale documentazione? E' possibile richiedere il duplicato del CDP presentando l'atto di variazione dal quale si evinca l'avvenuta variazione della denominazione sociale. Il CDP rilasciato avrà sempre come intestazione la precedente denominazione sociale, in quanto la trasformazione della società non è stata annotata al PRA. E' possibile restituire il foglio complementare originario nei casi di reiscrizione, quando l'autovettura non era di interesse storico alla presentazione della formalità ma lo diventa successivamente con l'iscrizione all'asi? L'interessato, presentando apposita dichiarazione, potrà trattenere il foglio complementare originale considerato il suo valore storico. In tal caso il PRA tratterrà la copia conforme del foglio complementare e restituirà l'originale. Tale procedura è prevista nel caso in cui il veicolo alla data di presentazione della formalità sia già di interesse storico (30 anni) o iscritto all'asi.

3 E' stata chiesta la rettifica del prezzo del veicolo. Considerato che il prezzo non è un dato presente sul CDP, è necessario sempre rilasciarne uno nuovo o si può lavorare la formalità senza rilascio del CDP? Se la rettifica del prezzo riguarda l'ultima formalità trascritta al PRA è necessario allegare il CDP e conseguentemente ne verrà rilasciato uno nuovo. La formalità di rettifica (codice 86) può essere presentata utilizzando come nota il CdP, e deve essere controfirmata dallo stesso soggetto (allegando il relativo documento di identità) che ha sottoscritto l'atto di vendita o l'istanza, specificando il prezzo corretto. Nel caso in cui venga presentato un CdP con un atto annullato e privo di contrassegno telematico per l'imposta di bollo, è necessario chiedere il duplicato per deterioramento o si può accettare allegato allo stesso un atto bilaterale? Non è necessario chiedere il duplicato, si può accettare il CdP con atto annullato allegato ad un atto bilaterale. In questo caso però va presentata la nota libera (Mod. NP3) come modello di richiesta della formalità. Categoria: CIS - CITTADINI STRANIERI Il cittadino comunitario che risiede in Italia da meno di tre mesi può essere intestatario di un veicolo in Italia? Le regole da attuarsi sono indicate nel messaggio circolare n del 22/10/2007 con il quale prendiamo atto di quanto stabilito dal DTT e dalla Circolare del Ministero dell'interno. Il cittadino che soggiorni per un periodo inferiore a tre mesi non può essere titolare di carta di circolazione e intestatario al PRA di un veicolo. Il permesso di soggiorno può valere come documento di identità/riconoscimento? Il permesso di soggiorno non è documento valido ai fini dell'identità essendo un'autorizzazione a risiedere nel nostro Paese. Il cittadino straniero che ha smarrito il permesso di soggiorno può intestarsi il veicolo allegando alla formalità la denuncia di smarrimento? La denuncia di smarrimento non è documento sufficiente ai fini dell'intestazione del veicolo. I cittadini Svizzeri o di S. Marino sono considerati ai fini del diritto di soggiorno in Italia extra UE o UE? Le disposizioni previste dal D. Lgs. n. 30/2007 che disciplinano il diritto di soggiorno in Italia dei cittadini UE si applicano anche ai cittadini Svizzeri o di S. Marino che, quindi, non dovranno esibire il permesso di soggiorno ma solo avere la residenza in Italia. La cittadina romena che abbia variato il cognome a seguito di divorzio, quale titolo deve presentare per procedere alla rettifica dell intestazione al PRA? Trattandosi di cittadino UE al PRA può essere prodotta alternativamente la dichiarazione rilasciata dalla sezione consolare dell ambasciata romena in Italia attestante l attuale cognome o una dichiarazione sostitutiva di certificazione ex art. 46 DPR n. 445/2000 se la variazione è già stata registrata nei registri anagrafici del Comune di residenza o dichiarazione sostitutiva di atto notorio ex art. 47 DPR n. 445/2000 qualora l annotazione all anagrafe non sia stata ancora effettuata. Categoria: ERE - EREDITA' ERE-01 E' trascrivibile l'atto di accettazione di eredità con beneficio di inventario? L'atto è trascrivibile. Non rileva ai fini della pubblicità al PRA, invece, la clausola dell'accettazione con beneficio di inventario. L'atto di accettazione con beneficio di inventario deve essere ricevuto dal notaio o presso il Tribunale. Sono obbligati ad accettare con beneficio d'inventario gli eredi e i soggetti legalmente incapaci d'agire nonché le eredità devolute a persone giuridiche, associazioni ed enti non riconosciuti (non rientrano in questo obbligo invece le società). L'atto di accettazioni di eredità con beneficio d'inventario non può essere autenticato ex art. 7 L. n. 248/2006. Un esecutore testamentario ha l'autorizzazione alla vendita, da parte del giudice, di un'autovettura. Ai fini IPT, la vendita può essere considerata ai sensi art. 2688? Come si procede in caso di trascrizione di atto di vendita sottoscritto dall'esecutore testamentario?

4 Per alienare i beni dell'eredità occorre l'autorizzazione dell'autorità giudiziaria. Inoltre l'esecutore testamentario deve comprovare la sua qualifica esibendo documentazione idonea. Quindi, in considerazione del ruolo svolto l'esecutore testamentario non è assimilabile al soggetto che si dichiara proprietario non intestatario. La formalità è una normale trascrizione di trasferimento di proprietà assoggettata alle normali tariffe IPT in misura proporzionale. In caso di successione legittima in cui eredi sono il coniuge del de cuius e il figlio minore, qualora il coniuge presenti l'istanza e ottenga la relativa autorizzazione dal giudice tutelare di intestarsi l'intero veicolo a sé stesso, il veicolo può essere intestato direttamente al coniuge o devono essere presentate due formalità, prima quella di accettazione dell'eredità a favore di entrambi gli eredi e poi di cessione pro quota a favore del coniuge? Allo scopo di assicurare la continuità della trascrizione è necessario trascrivere entrambe le formalità. Con la prima il genitore accetta la propria quota e quella del minore in qualità di rappresentante legale. Con la seconda trasferisce a sé stesso la quota del figlio autorizzato dal giudice. Categoria: FAL-FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI Come si cancella l annotazione della sentenza di fallimento? La cancellazione deve essere richiesta dalla parte allegando il decreto di chiusura come titolo e versando IPT fissa, emolumenti e bollo. In caso di fallimento chi può sottoscrivere l atto di vendita dei veicoli intestati al fallito? Il curatore fallimentare con le seguenti modalità: procedura aperta prima del 16/7/2006: autorizzazione del giudice delegato; procedura aperta a partire dal 16/7/2006: il curatore può compiere in via autonoma anche gli atti di alienazione previa autorizzazione del comitato dei creditori. Se gli atti superano il valore di deve essere preventivamente informato il giudice delegato La sentenza di fallimento deve essere annotata anche nel caso in cui il veicolo non sia intestato al fallito? Sì, la valutazione dei beni che fanno parte della massa fallimentare compete al curatore che può avere rilevato facente parte del patrimonio del fallito beni che possono ancora non essere stati intestati formalmente al fallito o dolosamente distratti dal fallito in epoca immediatamente antecedente alla dichiarazione di fallimento. FER- FERMO AMMINISTRATIVO In caso di cancellazione di fermo per atto di vendita con data anteriore a quella di iscrizione del fermo, è possibile rilasciare d'ufficio un CDP privo dell'annotazione del fermo che sostituisca quello rilasciato all'acquirente in occasione della trascrizione del trasferimento di proprietà? No, deve chiedere il rilascio di un duplicato versando gli importi previsti (emolumenti e Imposta di bollo) e allegare il vecchio CDP. Non è prevista, infatti, dalla norma in questo specifico caso alcuna esenzione da imposte e diritti. Categoria: IPO - IPOTECHE Da chi deve essere sottoscritto l atto costitutivo dell ipoteca? Per l'iscrizione dell'ipoteca legale non è necessario il consenso del debitore, essendo sufficiente che l'atto costitutivo dell'ipoteca sia sottoscritto dal venditore, in caso di residuo prezzo, e dal venditore e dal terzo sovventore (o in alternativa dal debitore), in caso di ipoteca per sovvenzione. In caso, invece, di ipoteca convenzionale è necessaria la sottoscrizione dell'atto anche da parte del debitore. Categoria: IPT - IMPOSTA PROVINCIALE DI TRASCRIZIONE In caso di cessione d azienda è possibile applicare l IPT fissa? La cessione d azienda assolve sempre l IPT in misura proporzionale, salvo che nel regolamento provinciale non sia stato prevista l agevolazione a tassa fissa per le cessioni d azienda. La formalità di rettifica di un atto che ha beneficiato dell esenzione IPT ex L. n. 85/1995 (per acquisto a favore di commerciante di veicoli usati) beneficia anch essa dell esenzione IPT? Sì, in generale le rettifiche di una formalità soggetta alle agevolazioni ex art. 56 (rivenditori veicoli usati)

5 godono anch esse delle esenzioni IPT. Quale è la tariffa IPT alla quale è assoggettata l iscrizione al PRA dell ipoteca giudiziale? Le ipoteche giudiziali sono assoggettate alla tariffa che prevede l applicazione dell 1,46% dell importo più ovviamente l'eventuale maggiorazione disposta dalla provincia di competenza. Se tale importo è inferiore alla tariffa minima per la provincia di competenza, l'ipt corrisponde alla tariffa minima. In caso di formalità avente ad oggetto un veicolo classificato nella carta di circolazione "autoveicolo uso esclusivo polizia uso proprio" è applicabile l'ipt ridotta di ¼? No. Per poter applicare la riduzione dell IPT a ¼ prevista per i veicoli ad uso speciale è necessario che sulla carta di circolazione il veicolo sia classificato come ad uso speciale. In caso di aggiudicazione all asta di un veicolo a favore di un rivenditore di veicoli usati che lo destina alla rivendita è applicabile l esenzione IPT? Sì, se il veicolo acquistato all'asta viene destinato dall'acquirente, che ha i requisiti di legge per godere dell'esenzione, alla rivendita può applicarsi l'esenzione IPT. Ai fini dell'applicazione delle agevolazioni fiscali per i veicoli storici è valida l'iscrizione presso tutti i registri storici di cui all'art. 60 Codice della Strada o rileva solo l'iscrizione presso l'asi? La tariffazione agevolata per i veicoli ventennali di particolare interesse storico-collezionistico è disciplinata dall'art. 63 L. 342/2000 che prevede come requisito ai fini delle agevolazioni fiscali l'individuazione dei veicoli sulla base di elenchi predisposti dall'asi e dalla FMI. Non rilevano ai fini fiscali le iscrizioni presso altri registri diversi da quelli ASI anche se compresi nell'elenco di cui all'art. 60 Codice della Strada. In caso di risoluzione di un contratto di vendita con patto di riservato dominio, l'ipt si applica in modo proporzionale? Per la formalità di trascrizione dell'atto risolutivo del contratto di vendita con riserva di proprietà, dovrà essere versata l'ipt in misura proporzionale. E' titolo idoneo per la trascrizione il provvedimento di omologazione del verbale di separazione personale dove il veicolo intestato al marito, su richiesta del tribunale viene assegnato al figlio maggiorenne? L'IPT e' dovuta e in che misura? Il provvedimento di omologazione del verbale di separazione personale è titolo idoneo alla trascrizione del passaggio di proprietà. La formalità è esente da imposte ai sensi dell'art. 19 della Legge 6 marzo 1987, n. 74.La formalità è soggetta ai soli emolumenti ACI di Euro 20,92. E' valida la dichiarazione sostitutiva attestante l'utilizzo non professionale dell'autocarro storico ai fini delle agevolazioni IPT? Allo stato attuale tale dichiarazione attestante l'uso non professionale del veicolo non rileva ai fini delle agevolazioni fiscali IPT, fatte salve diverse determinazioni assunte dalla Provincia. In caso di formalità di trascrizione di un atto risolutivo (o liberatorio) del P.R.D. con soggetto a favore un rivenditore di veicoli usati, si può usufruire delle agevolazioni previste dall'art. 36 legge 85/95? Sì, anche questa formalità è soggetta alle agevolazioni ex art. 56 (rivenditori veicoli usati). Posto che non è possibile fruire dell'esenzione IPT per i disabili in caso di cointestazione del veicolo, tale regola trova applicazione anche nel caso in cui viene richiesta la cointestazione del veicolo in capo ad entrambi i genitori di minore disabile, che risulta dalle dichiarazioni dei redditi (allegate alla pratica) a loro carico al 50%? In questo caso è possibile cointestare il veicolo ad entrambi i genitori del disabile in quanto fiscalmente a carico di entrambi usufruendo dell'agevolazione IPT. Può chiedere l'esenzione IPT ex art. 56, comma 6 D. Lgs. n. 446/1997 il rivenditore di veicoli usati quando l'impresa sia in liquidazione? Si ritiene che anche in questa fase il rivenditore di veicoli usati abbia il diritto, sussistendo i requisiti di legge, a godere delle relative agevolazioni. I trattori stradali immatricolati come "uso speciale" adibiti al traino esclusivo di semirimorchi per spettacoli viaggianti godono della riduzione dell'ipt prevista per i veicoli ad uso speciale? Il trattore stradale non è un veicolo ad uso speciale che beneficia della riduzione IPT in quanto le eventuali annotazioni sulle carte di circolazione di trattori stradali che ne indicano l'uso speciale è dovuto alla circostanza che sono agganciati a semirimorchi per uso speciale.

6 Nel caso di un rivenditore di auto usate che abbia acquistato un veicolo per la rivendita e che al momento dell'autentica dell'atto di vendita non risultava nell'archivio della Camera di Commercio esercitare l'attività di rivendita di auto usate, qualora tale requisito sia presente al momento della richiesta di trascrizione della formalità al PRA, si applica l'esenzione IPT? I requisiti per ottenere l'agevolazione IPT a favore dei rivenditori di veicoli usati devono essere goduti al momento in cui si chiede la trascrizione della formalità in quanto l'ipt è un'imposta che tassa la formalità e non l'atto. Quindi, nel caso di specie, i requisiti per ottenere le agevolazioni in questione devono essere presenti al momento in cui si richiede la formalità. E possibile applicare l agevolazione IPT prevista dall art. 63 comma 2 L. n. 342/2000 al trasferimento di proprietà di un motoveicolo storico ultraventennale di cui non si è in possesso dell attestato di storicità ma che rientra negli elenchi dei motoveicoli storici pubblicati annualmente dalla FMI? E possibile applicare l agevolazione IPT ai motoveicoli storici ultraventennali anche se questi non sono in possesso dell attestato di storicità rilasciato dalla FMI. Per questo tipo di veicoli, infatti, a differenza delle auto storiche, è sufficiente che il veicolo rientri negli elenchi pubblicati annualmente sul sito della FMI. E' possibile applicare l'esenzione IPT a favore di un disabile che abbia già usufruito di tale esenzione nel corso del precedente quadriennio? Il limite del quadriennio non si applica all'ipt, ma solo alle agevolazioni in materia di IRPEF e IVA. Per le agevolazioni IPT, invece, valgono le seguenti regole:1) l'agevolazione può essere riconosciuta per un solo veicolo e, quindi, il disabile può beneficiare nuovamente del beneficio per un secondo veicolo solo se il primo viene venduto o cancellato dal PRA;2) in caso di cessione del veicolo, acquistato godendo dell'agevolazione, a terzi (sia a titolo oneroso che a titolo gratuito) prima che siano trascorsi due anni dall'acquisto, deve essere versata la differenza tra l'imposta dovuta in assenza di agevolazioni e quella risultante dall'applicazione dell'agevolazione stessa. Alla luce della nuova normativa che ha modificato l'applicazione per gli atti soggetti a IVA, come si applica l'imposta a quelle formalità che prima scontavano l'ipt fissa? es.: proroga usufrutto, estinzione usufrutto; cancellazione ipoteca giudiziale; cancellazione del fallimento; cambio denominazione /ragione sociale e soprattutto rettifica intestazione con atto di rettifica? Il decreto legislativo n. 68/2011 non si riferisce a talune specifiche formalità. La normativa sopra citata non ha invece modificato la tariffazione relativa agli atti non aventi contenuto patrimoniale per i quali appunto l'ipt è assolta in misura fissa. In caso di trascrizione dell atto di proroga della scadenza del patto di riservato dominio, in che misura si applica l IPT? L atto di proroga della data di scadenza del patto di riservato dominio rientra negli atti che non hanno contenuto patrimoniale quindi l'ipt è dovuta nella misura fissa. Deve essere trascritto un passaggio di proprietà di un veicolo appartenente ad un Comune a favore di un altro Comune. Ai fini della tassazione della formalità cod.33, sono applicabili esenzioni o agevolazioni fiscali? Alla luce delle indicazioni contenute nella circolare 5010 del 2011 non si ritiene che il comune abbia titolo ad alcuna esenzione. Tenuto conto di quanto indicato nella FAQ IPT 54, non può neppure essere riconosciuta l'esenzione prevista dall'art. 118 del DLgs n. 267/2000. Categoria: LEA - LEASING Quando è necessario annotare la cancellazione del leasing? E' necessario annotare la cancellazione del leasing in caso di cessazione del contratto prima della scadenza o in caso di cessione del veicolo a soggetto diverso dal locatario. Se il leasing è scaduto non è necessario procedere alla cancellazione e in caso di trascrizione del trasferimento di proprietà il leasing scaduto non comparirà più sul CdP. Come si procede in caso di variazione del locatario? Se il veicolo viene ceduto in leasing ad altro locatario prima della scadenza del contratto, al PRA deve essere annotata la variazione. Il PRA in questo caso aggiorna solo il CdP. Come occorre procedere in caso di richiesta di prima iscrizione con annotato un contratto di leasing scaduto? Poiché il contratto di leasing è scaduto non si deve procedere all'annotazione al PRA della formalità di leasing, in quanto tale contratto a causa della scadenza del termine si intende non più in essere.

7 Per la richiesta di variazione o cancellazione del leasing può essere utilizzato come nota il CdP? Si. Le variazioni del leasing rientrano tra quelle formalità amministrative che possono utilizzare il CdP come nota. Categoria: PAG - PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI E GIUDIZIARI In caso di annotazione della sentenza del giudice di pace sulla base di quale elemento deve essere accertato il valore della controversia ai fini dell applicazione dell esenzione IPT? La legge prevede l esenzione IPT per le controversie davanti al giudice di pace che non eccedano il valore di euro. Il valore della controversia viene determinato dal giudice in base a quanto dichiarato dalla parte nel ricorso giudiziario. Nel caso in cui tale valore non si possa desumere dalla sentenza, può soccorrere il valore indicato nella domanda. E' possibile trascrivere come tutela del venditore una sentenza di omologa di separazione consensuale? Se il coniuge a cui è stato assegnato il veicolo non trascrive il passaggio a suo favore trattenendosi oltre al veicolo anche i documenti, ben può l'altro coniuge trascrivere un atto di tutela del venditore presentando l'omologa di separazione consensuale. Categoria: PIG - PIGNORAMENTO Per l'iscrizione di pignoramento a seguito di crediti del lavoro sono dovuti gli emolumenti PRA? Come da casistica n. 479/05 nel caso di specie ricorre l'esenzione anche degli emolumenti purchè nella nota venga indicato il riferimento normativo per l'agevolazione richiesta (articolo 10 L. n. 533/1973). Categoria: PPO - PERDITA DI POSSESSO In caso di perdita di possesso per furto con dichiarazione sostitutiva di resa denuncia quale data evento deve essere inserita al fine della sospensione dell obbligo di pagamento della tassa automobilistica? In presenza di perdita di possesso per furto, la data evento da inserire è quella della presentazione della denuncia di furto, anche se al posto della denuncia originale sia presentata la dichiarazione sostitutiva. Diversa è, invece, la perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva di atto notorio, non controllabile, in base alla quale l'amministrazione Finanziaria ha riconosciuto l'interruzione dell'obbligo della tassa di proprietà dal periodo d'imposta successivo alla data della dichiarazione trascritta al PRA. E possibile annotare una perdita di possesso con sentenza del giudice di pace con data retroattiva quando già è stata annotata in precedente una perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva La perdita di possesso effettuata sulla base della dichiarazione sostitutiva di atto notorio ha validità ai soli fini fiscali e non ha efficacia retroattiva, la dichiarazione di perdita di possesso pronunciata con sentenza del giudice, invece, oltre ad avere efficacia retroattiva ha anche una rilevanza sul piano delle responsabilità civili, amministrative e penali derivanti dalla circolazione del veicolo. Per la diversa natura e i diversi effetti derivanti dai due titoli, è possibile, successivamente all annotazione della perdita di possesso con DS, annotare la perdita di possesso con sentenza del giudice. In presenza di un veicolo cointestato può essere accettata una perdita di possesso per indisponibilità con dichiarazione sostitutiva sottoscritta da uno solo degli intestatari, in assenza di delega e documento dell'altro intestatario? Nel caso in esame, per poter accettare la richiesta di annotazione della perdita di possesso per indisponibilità, è necessaria la dichiarazione sostitutiva sottoscritta da entrambi i cointestatari, corredata dalle fotocopie dei documenti di identità degli stessi. Quale documentazione occorre allegare a una formalità di rientro in possesso quando era stata annotata in precedenza una perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva di atto notorio? In una formalità di rientro in possesso successiva ad una perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva di atto notorio, dovrà essere prodotta una dichiarazione sostitutiva coerente con la prima e nella quale si attesti il ritrovamento del veicolo. Gli eredi del de cuius intestatario di un veicolo possono presentare la perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva o è necessario prima trascrivere l accettazione dell eredità?

8 Oltre all intestatario del veicolo anche gli eredi in qualità di aventi titolo, qualora si rientri nelle fattispecie previste per procedere alla perdita di possesso con dichiarazione sostitutiva, possono presentare tale formalità sottoscrivendo la dichiarazione sostitutiva senza preventivamente dover trascrivere l'accettazione dell'eredità. Gli eredi del de cuius intestatario di un veicolo possono presentare la perdita di possesso per furto o devono prima trascrivere l accettazione dell eredità? Gli eredi del de cuius intestatario al PRA possono presentare la formalità di perdita di possesso per furto anche senza dovere prima trascrivere l accettazione dell eredità. In questo caso dovrà essere allegata, oltre alla denuncia di furto, anche la dichiarazione sostitutiva attestante la qualità di erede e la data di morte del de cuius intestatario del veicolo. Può essere accettato un verbale di ratifica della querela contro ignoti per l'annotazione della perdita di possesso per furto? Il verbale ha raccolto la querela che è stata sporta oralmente. E' pertanto annotabile al PRA in quanto costituisce la formalizzazione della denuncia avvenuta un forma orale. Categoria: PRF - PRESENTAZIONE FORMALITA' PRA In caso di radiazione per esportazione effettuata dal proprietario non intestatario, la copia del documento di identità da allegare alla formalità è quella dell'avente titolo o dell'intestatario? Deve essere allegata la fotocopia del documento dell'avente titolo. Si può accettare la delega alla presentazione della formalità da parte di un demolitore al proprio figlio, non facente parte dell'organizzazione d'impresa, ma che è solo preposto a titolo gratuito alla presentazione delle pratiche? Potrebbe presentare le formalità per conto del titolare qualora l'organizzazione sia qualificabile come impresa familiare e il figlio come un collaboratore di tale impresa. Se viceversa dall'esame della documentazione è stato accertato che il figlio sia estraneo alla organizzazione dell'impresa, non può essere delegato. Per le formalità Copernico (ad esempio perdita di possesso, revoca del fermo amministrativo) è obbligatorio allegare la fotocopia del documento del beneficiario della formalità? L obbligo di allegare la fotocopia del documento di identità è previsto solo per le formalità STA (in base al DPR n. 358/2000); ne sono, quindi, escluse le formalità Copernico. Categoria: PRI - PRIMA ISCRIZIONE Chi firma l'istanza dell'acquirente in caso di acquisto di un minore? L istanza dell acquirente deve essere sottoscritta dal/dai genitore/i esercente la patria potestà o dal tutore. Dovendo immatricolare un motociclo nuovo acquistato presso un centro commerciale con emissione di scontrino di cassa è sufficiente, per la prima iscrizione, l'istanza dell'acquirente con allegato copia dello scontrino fiscale in mancanza di fattura d'acquisto. Per poter richiedere l'istanza dell'acquirente (L.80/2005) è prevista o la firma del venditore e dell'acquirente o in caso di firma del solo acquirente della fattura di acquisto, non si parla di scontrino fiscale. Cosa fare se in una formalità di immatricolazione/prima iscrizione da parte dello STA viene digitato un Comune di residenza errato, con conseguente errata attribuzione della competenza (e con IPT versata a Provincia errata)? L eventuale errore di competenza sulla località di residenza del soggetto acquirente del veicolo, rilevato in giornata dal Pds STA può essere autonomamente sanato mediante la funzione di annullamento da utente che consente la ripresentazione, anche in giornata, della richiesta di immatricolazione. Qualora, invece, il Pds Sta si accorga dell errore in giornate successive, si ricorda che l errore sulla località di residenza del soggetto acquirente del veicolo commesso in fase di acquisizione comporta che le somme IPT vengono versate ad una Provincia diversa da quella di effettiva residenza del soggetto a favore. Escludendo la possibilità per l Ufficio Provinciale ACI di ricusare la richiesta di iscrizione di STA, per le gravi conseguenze lato Dtt di tale operazione (annullamento dell immatricolazione), e per garantire il riversamento dell IPT alla Provincia corretta, l Ufficio dovrà richiedere la ripetizione delle somme IPT, introitandole tramite la formalità cod. 79. Successivamente si potrà richiedere il rimborso dell Ipt versata alla Provincia errata. Per quanto concerne la correzione del CdP prodotto, saranno possibili due diverse soluzioni operative.

9 Qualora, infatti l Ufficio Provinciale ACI rilevi il semplice errore operativo di digitazione, la correzione della località di residenza potrà essere effettuata mediante la funzionalità di convalida con rettifica dati sul CdP, che prevede, comunque la restituzione, entro i termini di legge, del CdP affetto da errore. Qualora, invece, si rilevi la discordanza della località di residenza su tutta la documentazione prodotta (atto di vendita- CdP o nota libera ecc.), la rettifica potrà essere effettuata con la formalità cod. 85, soggetta al solo versamento dell imposta di bollo e degli emolumenti ACI. Si precisa, infine che a fronte di tali casistiche l Ufficio Provinciale DTT effettua una correzione della Carta di Circolazione mediante postilla manuale, richiedendo la ripetizione del Diritto DTT. Una prima iscrizione a favore di una s.r.l. è corretto che l'istanza acquirente sia sottoscritta da uno solo degli amministratori? Come precisato nel manuale delle autentiche, per l'istanza dell'acquirente a favore di persona giuridica, in quanto istanza di natura amministrativa, è sufficiente la sottoscrizione del singolo socio e amministratore che ha la rappresentanza legale per gli atti di ordinaria amministrazione; essa, quindi, non rientra tra quegli atti che necessitano della firma congiunta dei rappresentanti legali della società. In caso di pluralità di soggetti acquirenti, l istanza dell'acquirente, tramite la quale è possibile richiedere l iscrizione dei veicoli al PRA, ex L. 80/2005, deve essere sottoscritta da tutti o può anche essere firmata da uno solo? L'istanza dell'acquirente deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che si intestano il veicolo al PRA. Ai fini della prima iscrizione di veicolo proveniente dall estero quali sono i criteri, in base alla normativa fiscale, ai quali fare riferimento per verificare se un veicolo sia nuovo o usato? La nozione di veicolo usato ai fini IVA è stata prevista dall'art. 38 c. 4 del DL n. 331/1993 convertito in L. n. 427/93. In base a questa norma, perché un veicolo sia da considerarsi usato è necessario che rispetti entrambe queste condizioni:avere percorso oltre Km e la cessione sia effettuata decorso il termine di 6 mesi dalla data di prima immatricolazione o di iscrizione nei pubblici registri. L'assenza di uno dei due requisiti sopra indicati determina che il veicolo deve essere considerato ai fini IVA nuovo. Ciò significa che per considerare un veicolo come nuovo è sufficiente che una delle due condizioni sopra evidenziate siano presenti, mentre per considerarlo usato è necessaria la presenza di entrambe le condizioni. In caso di prima iscrizione di veicolo usato di provenienza militare, il dispaccio emanato dall autorità militare cedente è sufficiente come titolo di proprietà? Il dispaccio, emesso dall autorità militare, con il quale viene assegnato a un terzo in proprietà un veicolo di provenienza militare, costituisce titolo valido per l'iscrizione al PRA del veicolo stesso, purché sia prodotto in originale o copia conforme all'originale e in bollo. Tale titolo sarà di per sé sufficiente se il veicolo viene immatricolato e iscritto al PRA a nome del soggetto assegnatario. Se, invece, il veicolo fosse stato immatricolato a nome di un terzo al quale l'originario acquirente lo ha ceduto in un secondo momento, è necessario produrre, unitamente al dispaccio,che vale come titolo di origine,anche l'atto di vendita che potrà essere autenticato ex art. 7 L. n. 248/2006. E' possibile utilizzare l'istanza dell'acquirente per la prima iscrizione di un veicolo ad uso polizia locale? E possibile effettuare l iscrizione al PRA avvalendosi delle procedure di semplificazione delle modalità di autentica della sottoscrizione di cui alla L. 80/2005 (cd. istanza dell'acquirente). Una società ha come attività prevalente la fabbricazione di autoveicoli.,può utilizzare l'istanza dell'acquirente per intestarsi i veicoli? Le case costruttrici che si intestano i veicoli possono utilizzare, per dichiarare l acquisto a titolo originario del veicolo, l istanza dell acquirente ex L. 80/2005 (vedi Manuale Autentiche). Un minore può intestarsi un veicolo e, in caso di prima iscrizione, chi sottoscrive l istanza dell acquirente? Non vi è alcuna norma attualmente vigente che impedisce a un soggetto minore di età di essere intestatario di un veicolo. Per quanto riguarda, invece, la stipula del contratto per l acquisto di autoveicoli a favore di soggetti minori senza preventiva autorizzazione del giudice tutelare è da ritenersi annullabile. L annullabilità dell atto, come noto, non preclude l ammissibilità della sua pubblicità. Per quanto riguarda, invece, il caso specifico dell istanza dell acquirente che non ha carattere negoziale ma riveste la natura di istanza amministrativa, occorre fare riferimento a quanto previsto dal DPR n. 445/2000 all art. 5 che prevede, per i soggetti sottoposti a potestà genitoriale, tutela o curatela, che le dichiarazioni e le istanze siano sottoscritte dal o dai genitori esercenti la potestà, dal tutore o dall interessato stesso con l assistenza del curatore.

10 Categoria: RAD - RADIAZIONI E possibile presentare al PRA una richiesta di radiazione per utilizzo del veicolo per gare su pista o circuiti privati? A seguito di chiarimenti prevenuti dal ministero dei Trasporti, è stato precisato che non è possibile richiedere la radiazione per le suddette causali non più previste a seguito della modifica dell art. 103 Codice della Strada, operata con D.lgs. n. 149/2006. Può il PRA accettare una formalità di radiazione per un veicolo demolito all'estero presentata dall'intestatario o avente titolo? Si, purché venga allegato l attestato di rottamazione rilasciato dal demolitore estero con allegata traduzione ufficiale e la documentazione di rito. In caso di radiazione per esportazione in un Paese UE e avvenuto ritiro del CdP da parte delle autorità estere è possibile autocertificare l avvenuto ritiro? Si è possibile. Per l'attestazione dell'avvenuto ritiro delle targhe, invece, in assenza di diversa disposizione da parte del DTT è necessario l'attestazione di avvenuto ritiro. In caso di veicolo esportato in Marocco è ammissibile, in sostituzione del CdP e dei documenti di circolazione ritirati dalle Autorità del Marocco, la dichiarazione di sdoganamento? Il documento idoneo a provare la definitiva esportazione in Marocco di un bene è costituito dal certificato di sdoganamento che ai sensi dell art. 16 regolamento CE n. 800/1999 può essere presentato anche in copia purché certificata conforme. Le radiazioni chieste dalla PA relativi a veicoli confiscati, sequestrati o sottoposti a fermo amministrativo sono esenti da imposte e diritti? Sì. L'art. 214 bis comma 3 bis che prevede l esenzione totale per tutte le trascrizioni ed annotazioni nei pubblici registri relative agli atti posti in essere in attuazione delle operazioni previste dall art. 214 bis e dagli articoli 213 e 214 sono esenti, per le amministrazioni dello Stato, da qualsiasi tributo ed emolumento. E possibile effettuare una radiazione di un veicolo gravato da fermo amministrativo in caso di veicoli rinvenuti sulla pubblica via in stato di abbandono e avviati alla demolizione ai sensi del DM n. 460/1999? In questo caso è possibile effettuare la radiazione anche in presenza di fermo amministrativo iscritto sul veicolo. Alla richiesta di radiazione il centro di raccolta autorizzato dovrà allegare il verbale di rinvenimento del veicolo e l autorizzazione a procedere alla radiazione. Come ci si deve comportare in caso di esportazione di veicoli gravati da ipoteche non scadute o su cui risultano annotati provvedimenti di sequestro, pignoramenti o simili? Attualmente l'unico vincolo che impedisce la formalità di radiazione è l'iscrizione del fermo amministrativo. Pertanto la presenza di altri vincoli non impediscono l'espletamento della formalità. L'erede dell'intestatario al PRA (proprietario ma non intestatario del veicolo) può chiedere la radiazione per demolizione o per definitiva esportazione all'estero allegando la denuncia del foglio complementare/cdp e allegando dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui di dichiara erede? L'erede dell'intestatario può richiedere la radiazione allegando la dichiarazione sostitutiva di atto notorio o l'atto di accettazione in caso di demolizione e solo l'atto di accettazione in caso di esportazione; se il CdP o il foglio complementare non sono disponibili perché smarriti può essere allegata denuncia di smarrimento. Nel caso in cui uno STA esterno, abbia richiesto telematicamente la radiazione di un veicolo al PRA ed attraverso la "forzatura" abbia respinto la formalità, è tenuto ugualmente a consegnare, il giorno successivo, all'ufficio PRA, le targhe ed il libretto di circolazione del veicolo (o in alternativa la denuncia di smarrimento dei documenti)? I documenti e le targhe dei veicoli per i quali è stata presentata la formalità di radiazione, anche se questa è stata successivamente respinta dal PRA o annullata dallo stesso STA devono essere consegnati al PRA per l'inoltro all'omologo Ufficio della Motorizzazione. Per effettuare una radiazione per demolizione un cittadino extracomunitario oltre al documento di riconoscimento in corso di validità deve allegare anche il permesso di soggiorno? Ai fini della radiazione non è necessario dimostrare il diritto a soggiornare in Italia, visto che il veicolo viene sottratto definitivamente alla circolazione.

11 E' possibile utilizzare il CdP come nota in caso di richiesta di radiazione per esportazione da parte dell'avente titolo (proprietario ma non intestatario al PRA) o è necessario presentare la nota libera NP3B? In questo caso il CdP può essere utilizzato come nota per la formalità di radiazione anche se richiesta dal proprietario non intestatario. In caso di esportazione in Svizzera occorre restituire la carta di circolazione annullata come nel caso di esportazioni UE? I cittadini di S. Marino, della Svizzera e dello Spazio Economico Europeo sono equiparati ai cittadini UE, ma ai fini delle radiazioni, invece, la Svizzera e San Marino sono da considerare extra UE. Alla formalità di radiazione è possibile allegare il verbale di sequestro della carta di circolazione in sostituzione della consegna della stessa? Nel caso in cui la Carta di Circolazione sia stata sequestrata dagli organi di polizia e trasmessa alla Motorizzazione, può essere allegato il verbale di sequestro. Qualora la stessa sia stata trasmessa al PRA, occorre verificare che il documento sia effettivamente pervenuto e farlo allegare alla formalità stessa. Nel caso di richiesta di cancellazione del veicolo dal PRA presentata da un soggetto avente titolo (erede, proprietario non intestatario) nelle procedure Pra devono essere acquisiti i dati dell'avente titolo? In questa fattispecie deve necessariamente impostare ad S il flag Demolizione da non intestatario.la valorizzazione di tale campo, determina, come noto, la necessità di acquisire i dati del soggetto avente titolo, con la conseguente stampa sul CdR del soggetto stesso e l identificazione della peculiare tipologia della richiesta mediante l apposita dicitura riportata nel riquadro C del CdR stesso: Formalità di cancellazione dal PRA richiesta da soggetto non intestatario. In caso di radiazione per esportazione in un Paese UE di un veicolo sprovvisto della Carta di Circolazione, si può accettare una denuncia di smarrimento del suddetto documento oppure va in ogni caso richiesto il duplicato, prima di dar seguito alla formalità? A seguito della lett. circ. DT n del 25/3/2011, in vigore dal 4 luglio 2011, non è più possibile effettuare la formalità di radiazione verso i Paesi UE in caso di indisponibilità della carta di circolazione per smarrimento / distruzione. In questo caso per poter procedere alla radiazione, la parte deve prima chiedere il duplicato della carta di circolazione presso l'ufficio della Motorizzazione. Se un veicolo è stato esportato in un Paese extra UE e il soggetto intestatario al PRA non ha l'originale o una copia conforme del certificato di sdoganamento per effettuare la radiazione, è possibile presentare una autocertificazione? Qualora i documenti e le targhe siano già stati ritirati dalla Autorità estera competente all'immatricolazione, è necessario esibire un'attestazione, tradotta e legalizzata ex art. 33 DPR n. 445/2000 da cui risulti che la documentazione è stata acquisita agli atti dell'ufficio. Se le autorità estere si rifiutano di rilasciare l attestazione di avvenuto ritiro è possibile allegare una dichiarazione sostitutiva di atto notorio ex art. 47 DPR n. 445/2000 nella quale si dichiara l indisponibilità dell originale del CdP e il rifiuto delle autorità estere di rilasciare l attestazione di ritiro. La dichiarazione sostitutiva non è viceversa accettabile per la carta di circolazione, trattandosi di un documento non di competenza PRA. Per questa è pertanto indispensabile l'attestazione di avvenuto ritiro. E' possibile radiare per demolizione un veicolo gravato da fermo amministrativo qualora venga presentato, unitamente ed oltre alla consueta documentazione, un nulla osta alla cancellazione del gravame rilasciato dallo stesso Agente della riscossione che ha iscritto il fermo? In questo caso, visto che si procede alla demolizione, l'assenso alla cancellazione può essere utilizzato come titolo per procedere alla radiazione senza dovere formalmente procedere alla preventiva cancellazione del fermo. In relazione a quanto previsto dall'art. 7 comma 7 del DPR 358/2000, è sempre necessario allegare la fotocopia del documento di identità dell'intestatario/avente titolo nelle radiazioni per demolizione? Nelle radiazioni per demolizione il centro di raccolta (o il concessionario che ha rilasciato il certificato di rottamazione per conto del centro di raccolta) può essere considerato, in base all'art. 5 del D.Lgs. n. 209/2003 e succ. mod., come avente titolo ed è pertanto legittimato alla presentazione di tali formalità. In presenza di un certificato di rottamazione rilasciato da un demolitore autorizzato non è quindi necessaria l'acquisizione della fotocopia del documento dell'intestatario ai sensi dell'art. 7 del DPR 358/2000. In caso di radiazione per esportazione richiesta da proprietario non intestatario, alla formalità va

12 allegato uno degli atti d'acquisto previsti dall'art c.c. in originale, oppure é sufficiente allegare alla formalità una copia dello stesso? La lettera circolare n. 2562/12 del 28/2/2012 ha previsto l'obbligo di allegare alle radiazioni da avente titolo esclusivamente il titolo in base al quale il soggetto può disporre del bene quale atto di vendita, atto di accettazione dell'eredità, verbale di acquisto del veicolo all'asta, provvedimento giudiziario o della PA ecc..se il titolo non è disponibile, può essere prodotta la certificazione notarile o l'attestazione da repertorio autentiche dove siano indicati gli estremi dell'autentica dell'atto di vendita. Sono pertanto superate le disposizioni delle lett. circ. n. 7/637 e n /1993 che consentivano di allegare, in sostituzione del titolo, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio. Alla formalità di radiazione è possibile allegare il verbale di sequestro della carta di circolazione in sostituzione della consegna della stessa? (09/02/ ) Nel caso in cui la Carta di Circolazione sia stata sequestrata dagli organi di polizia e trasmessa alla Motorizzazione, può essere allegato il verbale di sequestro. Qualora la stessa sia stata trasmessa al PRA, occorre verificare che il documento sia effettivamente pervenuto e allegarlo alla formalità stessa. Categoria: RIN - RINNOVO DI ISCRIZIONE Come occorre procedere per l'iscrizione al PRA dei veicoli usati già di proprietà dei Comuni reimmatricolati con le nuove targhe per la polizia locale? E' necessario effettuare la formalità di rinnovo di iscrizione indicando in procedura la causale Smarrimento, non essendo ancora prevista una causale per il caso specifico. Essendo necessario far corrispondere l'intestazione della nuova carta di circolazione, nella quale è inserita la dicitura di Polizia Municipale, con quella del nuovo CdP occorre indicare nella maschera Documentazione una data atto fittizia (la data di rilascio della nuova carta di circolazione) e inserire, quindi, l'esenzione IPT. Come occorre procedere per l'iscrizione al PRA dei veicoli reimmatricolati con le nuove targhe per la polizia locale nel caso in cui il veicolo sia stato acquistato da terzi? E' necessario prima effettuare la trascrizione del trasferimento di proprietà a favore della Polizia Municipale e poi effettuare la formalità di rinnovo di iscrizione. Nel caso di presentazione della formalità di rinnovo iscrizione corredata dalla denuncia di smarrimento del CdP è possibile presentare la sola formalità di rinnovo iscrizione o si devono effettuare due formalità: richiesta duplicato CdP e rinnovo Iscrizione? No, non è obbligatoria la preventiva presentazione del duplicato CdP per i rinnovi di iscrizione. Categoria: SEM - SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA E' possibile effettuare una formalità di rettifica sulla base di un estratto dell'atto di nascita oppure presentando un'autocertificazione dei dati anagrafici ai sensi dell'art. 46 DPR 445/2000 da sottoporre successivamente a controllo? Solo in caso di rettifica di dati anagrafici che non generano incertezza sull'identità del soggetto può essere presentata dichiarazione sostitutiva. Categoria: SEQ-SEQUESTRO L'annotazione del sequestro è esente? Dipende da chi richiede la formalità e dal tipo di sequestro. Se l'annotazione del provvedimento di sequestro viene richiesta dalla parte procedente come ad es. il creditore nel sequestro conservativo sono dovuti gli importi di legge. Se, invece, la richiesta è da parte dell'autorità giudiziaria come nel caso di sequestro preventivo penale è prevista l'esenzione dall'imposta di bollo e dagli gli emolumenti ACI. E' possibile annotare il sequestro conservativo anche se il veicolo è intestato a un soggetto diverso rispetto al destinatario del provvedimento? Sì, purché il provvedimento sia stato notificato all'intestatario del veicolo. A seguito di verbale di sequestro preventivo di un veicolo non trascritto dall'autorità Giudiziaria, il proprietario del veicolo che ha subito il sequestro può presentare personalmente al PRA la trascrizione del provvedimento? Se cosi fosse, deve pagare bolli ed emolumenti? La presentazione del verbale di sequestro esenta lo stesso al pagamento della tassa di circolazione? La parte interessata può presentare la formalità di perdita di possesso per sequestro se risulta che il

13 veicolo non è rimasto nella disponibilità dell'intestatario con il pagamento degli importi dovuti. L'annotazione della formalità di perdita di possesso blocca il pagamento della tassa di proprietà. Categoria: STA - SPORTELLO TELEMATICO AUTOMOBILISTA I veicoli provenienti dalla Repubblica di S. Marino rientrano nella procedura di STA? L immatricolazione/iscrizione di veicoli acquistati nella Repubblica di S. Marino, ancorché provengano da altri Paese membri della UE, non è gestibile con la procedura di STA in quanto tali acquisti sono da assimilare alle importazioni da Stati extracomunitari. In forza dei particolari rapporti commerciali intercorrenti con l Italia, ai fini dell immatricolazione dei veicoli acquistati nella RSM,il richiedente in luogo della certificazione doganale può presentare la documentazione attestante il versamento dell IVA eseguito dal fornitore presso l Ufficio tributario della Repubblica di S. Marino ovvero documento equipollente. I veicoli provenienti dal Principato di Monaco sono gestibili con lo STA? Il Principato di Monaco, ai fini IVA, è compreso nel territorio della Francia. Le immatricolazioni provenienti da tale territorio sono gestibili con le procedure di STA. E' obbligatorio allegare alla nota PRA relativa a una formalità STA la fotocopia del documento di identità del richiedente la formalità? Sì. è obbligatoria la fotocopia del documento di identità del richiedente. Per richiedente si intende in questo caso il soggetto beneficiario della formalità. Uno studio di consulenza/delegazione AC attivato come STA può rivolgersi allo Sportello Telematico del PRA? No, a meno che l'autorizzazione ad operare risulti essere sospesa da una delle due amministrazioni (ACI e/o DTT) per "irregolarità". Cosa deve fare lo Sta esterno a fronte di formalità successivamente respinte dall Ufficio PRA, in sede di verifica documentale, nel caso in cui lo non riesca a recuperare il CdP stesso? Lo STA cd. Esterno (Agenzia/Delegazione) che non riesce a recuperare il documento nei termini di cui all'art.9 del DPR 358/2000, deve fornire al PRA di riferimento la "prova documentale" (tramite raccomandata A/R) di aver provveduto a richiedere, senza successo, il documento al cliente; se tale prova viene fornita tempestivamente, lo STA non incorre nella sospensione del collegamento. Può essere accettata una fideiussione prestata da una Società Finanziaria? No. La fideiussione richiesta a Studi di Consulenza e Delegazioni per poter operare come STA può essere prestata unicamente da parte di Istituti bancari o di Imprese assicurative. Quando si presenta una formalità in STA bisogna allegare fotocopia del documento dell'acquirente. Ma nel caso in cui acquirente sia una società oltre al documento di riconoscimento del legale rappresentante della società che acquista occorre anche un documento o dichiarazione sostitutiva in cui si dimostri che la persona è il legale rappresentante della società? Per la presentazione di una formalità in STA occorre presentare il documento di riconoscimento del legale rappresentante unitamente ad un documento o dichiarazione sostitutiva in sui si dimostri che la persona è il legale rappresentante della società. Categoria: TRA - TRASCRIZIONI In caso di fusione/incorporazione di società è applicabile l'ipt nella misura fissa? No, in quanto non sono considerate cessioni di beni i passaggi di beni in dipendenza di fusioni,scissioni o trasformazioni di società;di conseguenza, essendo queste operazioni fuori dal campo IVA, le relative formalità per la tassazione IPT devono essere assoggettate a tassa proporzionale, salvo diverse disposizioni delle singole Province. Se la dichiarazione di vendita non viene redatta sul CdP quale forma deve avere? Per la vendita che viene redatta su atto a parte (fuori del CdP) deve essere adottata la generale forma contrattuale che prevede la sottoscrizione di tutti i contraenti (venditore e acquirente). Fanno eccezione a tale regola l'atto di vendita ex art C.C. e la vendita dei veicoli con Foglio Complementare. Come si trascrive al PRA un atto notarile redatto all'estero? L'atto redatto da notaio straniero è trascrivibile al PRA purché sia legalizzato (o contenga l'apostille per gli Stati che hanno sottoscritto la Convenzione dell'aja) e sia depositato presso un notaio italiano o negli archivi notarili degli atti rogati all'estero così come previsto dall'art. 106 Legge notarile.

14 E' accettabile al PRA, a dimostrazione dei poteri di firma del venditore una procura redatta e autenticata all'estero? In caso di procura redatta all'estero non è necessario il deposito presso il notaio, modalità invece necessaria per il titolo straniero da trascrivere. Infatti la procura non viene trascritta ma è documento che rileva al fine dell'accertamento dei poteri del sottoscrittore dell'atto stesso. Pertanto sarà sufficiente che l'atto venga tradotto in italiano con traduzione ufficiale e che venga legalizzato anche tramite apostille se il paese di provenienza ha sottoscritto la Convenzione dell'aia. Nella cessione di azienda, o cessione di ramo d'azienda o fusione o scissione quali documenti devono essere presentati al Pra? La cessione d'azienda o di ramo d'azienda non è da intendersi come un atto societario bensì come un atto di trasferimento di proprietà dell'intera azienda (ovvero dei veicoli e beni strumentali che la compongono) o di una parte della stessa. Pertanto il titolo è rappresentato dalla scrittura privata o, più raramente, dall'atto pubblico. Il termine per il pagamento dell'ipt è di 60 giorni dalla data di formazione dell'atto. L'atto societario è quello pubblico di fusione, scissione o incorporazione, che deve essere sempre allegato in copia conforme all'originale o in originale. Il termine per la richiesta della formalità, in tali casi, è di 60 giorni più 6 mesi dalla pubblicazione nel Registro delle Imprese, comunque dalla restituzione della documentazione alle parti. In caso di vendita di rimorchio di peso complessivo inferiore a 3500 kg se l'acquirente che ha acquistato dal proprietario che a suo tempo non ha trascritto il trasferimento al PRA vuole comunque effettuare la trascrizione del passaggio di proprietà anche se non obbligata dalla legge, la relativa tariffazione deve intendersi come fosse un art e quindi con IPT doppia oppure no? L acquirente qualora intenda dare comunque pubblicità al PRA del passaggio di proprietà, può trascrivere il relativo atto corrispondendo la consueta IPT in quanto non essendo più prevista l iscrizione al PRA di tali rimorchi la trascrizione è da considerarsi richiesta senza salto di continuità (art. 2688). In caso di trascrizione del trasferimento di proprietà richiesto presentando un verbale di aggiudicazione all'asta giudiziaria, se il veicolo è sprovvisto di CdP come occorre procedere? Nel caso di trascrizione del verbale di vendita all'asta sarà sufficiente per la richiesta del duplicato che nel verbale di aggiudicazione all'asta sia espressamente previsto che il veicolo è sprovvisto di CdP altrimenti è necessario presentare la denuncia di smarrimento. Un esecutore testamentario ha l'autorizzazione alla vendita, da parte del giudice, di un'autovettura. Ai fini Ipt, la vendita può essere considerata ai sensi art. 2688? Dev'essere citato nell'atto di vendita? Oppure paga Ipt "normale" in base ai kw? In considerazione del ruolo svolto dall'esecutore testamentario che non è assimilabile al soggetto che si dichiara proprietario non intestatario, la formalità è una trascrizione di trasferimento di proprietà assoggettata alle normali tariffe IPT in misura proporzionale. Si può trascrivere un contratto d'affitto di ramo d'azienda? L'affitto, in quanto diritto personale di godimento, non rientra tra i contratti trascrivibili al PRA. Per un veicolo intestato ad una società che ha avuto una variazione ragione sociale, senza aver trascritto la trasformazione stessa, è possibile che il legale rappresentante possa richiedere il duplicato del CdP. Sì, si può rilasciare il duplicato CdP a nome della vecchia società fermo restando il controllo sui poteri di firma del legale rappresentante della nuova società. Costituisce titolo idoneo per la trascrizione del trasferimento della proprietà l'atto societario nel quale si dichiara che all'atto dello scioglimento della società la quota di società in nome collettivo venga ceduta da parte di uno dei due soci all'altro? L'unico socio rimasto dichiara ai sensi dell'art n. 4, di volersi riservare, al fine di evitare lo scioglimento della società, per sei mesi dalla citata data la facoltà di ricostituire la pluralità dei soci. Se dall'atto pubblico risulta in maniera inequivocabile la volontà di uno dei due soci di donare la propria quota di partecipazione al capitale sociale all'altro socio; il socio superstite ha dichiarato, ai fini di impedire l'immediato scioglimento della società, di riservarsi la facoltà di ricostituire la pluralità dei soci entro sei mesi dalla data dell'atto; i sei mesi dalla data dell'atto sono decorsi senza che sia stata ricostituita la pluralità dei soci; l'atto in questione è da ritenersi titolo sufficiente ed idoneo ai fini della richiesta al PRA di intestazione del veicolo al socio superstite. E' stato acquistato un motociclo storico ad un mercato dell'usato. L'intestatario al PRA è defunto

15 senza lasciare eredi, sul mezzo è stata annotata una perdita di possesso per dichiarazione sostitutiva atto notorio, ci sono le targhe e la carta di circolazione ma manca il foglio complementare, si può effettuare il passaggio di proprietà? E come? Nel caso specifico, posto che non risulterebbe esistere un titolo valido per la trascrizione, si ritiene di suggerire all utente di rivolgersi al giudice di pace al fine di ottenere un provvedimento che attesti l avvenuto trasferimento di proprietà del motociclo, in capo al nuovo acquirente. Si ricorda che il provvedimento deve contenere l espressa menzione dell indisponibilità del certificato di proprietà. L'amministratore di sostegno nominato dal giudice tutelare ed autorizzato nell'atto di nomina ad amministrare in via ordinaria e straordinaria i beni immobili, può procedere alla vendita dei veicoli intestati al rappresentato, se questo non è espressamente previsto nel suddetto atto di nomina? Se nel decreto di nomina non è compresa la vendita dei veicoli di proprietà del beneficiario, l'amministratore non ha il potere di effettuarla se non ai sensi dell'art. 375 C.C., come richiamato dall'art. 411, vale a dire previa specifica autorizzazione del giudice tutelare. In caso di successione testamentaria quale titolo deve essere presentato al PRA ai fini della trascrizione? In caso di successione testamentaria occorre, oltre alla consueta documentazione (CdP, dichiarazione sostitutiva atto notorio, ecc...) la copia conforme all'originale del testamento oppure estratto del testamento rilasciato in bollo dal notaio. In caso di trascrizione di un contratto di vendita con patto di riservato dominio, qualora non venga pagato l'intero prezzo, chi deve sottoscrivere l'atto di risoluzione? Ai fini della trascrizione della risoluzione del contratto di vendita con PRD per mancato pagamento delle rate di prezzo da parte dell'acquirente è sufficiente la dichiarazione unilaterale. Nel caso in cui l'acquirente di un veicolo sia una ditta individuale è possibile trascrivere il passaggio di proprietà in favore dell'acquirente (che al Pra risulterà la persona fisica) all'indirizzo della sede legale della ditta anziché della residenza anagrafica della persona fisica? La trascrizione del passaggio di proprietà a favore di una ditta individuale deve avere la stessa residenza della persona fisica. E' possibile intestare un veicolo ad una società straniera con una rappresentanza fiscale in Italia? Per essere intestatario di un veicolo la società estera deve avere una sede secondaria in Italia. E' stato chiesto il trasferimento di alcune vetture che originariamente acquistate per la rivendita vengono ora utilizzate direttamente dal rivenditore. Come previsto viene presentata una formalità 33 con il pagamento dell'ipt e degli emolumenti non versati. Si chiede se detta formalità deve essere presentata in cooperante con l'emissione di una nuova etichetta, oppure se è possibile presentare la formalità in Copernico aggiornando il CdP e i ns. archivi. Se la variazione non comporta alcuna variazione a livello di intestazione del veicolo e, quindi i dati presenti, sulla carta di circolazione non subiscono modifiche, ma si realizza un'operazione di natura meramente fiscale finalizzata a far versare l'ipt essendosi modificato lo status del veicolo che legittimava il diritto all'esenzione, è possibile procedere con Copernico effettuando l'annotazione solo al PRA. Se una società è ormai chiusa, compresa la procedura di liquidazione. Chi ha titolo a vendere un autovettura? Il CdP non è disponibile. Si suggerisce all'interessato di ricorrere, ai sensi dell'art. 78 c.p.c., alla nomina di un curatore speciale che si occupi della vendita. E' possibile trascrivere un atto redatto sul CDP se presentato allo sportello dal venditore, in quanto, l'acquirente, a suo tempo, non ha provveduto alla trascrizione? Si ritiene che il caso rientri nella previsione dell'art. 11 DM n. 514/1992 (tutela del venditore).normalmente si redige un nuovo atto. Se però, per qualche motivo il venditore è in possesso dell originaria dichiarazione di vendita è possibile procedere comunque alla trascrizione ex art. 11 DM n. 514/1992. Il titolare di una impresa individuale è defunto e sono succeduti gli eredi che successivamente si sono costituiti in SRL In questo caso come devono essere regolarizzate le trascrizioni al PRA?E cosa fare se la SRL vuole vendere a terzi? In questo caso è necessario prima effettuare la trascrizione del trasferimento del veicolo (form. cod. 33) dal de cuius alla comunione ereditaria intestando il veicolo ai coeredi e successivamente effettuare ulteriore form. cod. 33 per l intestazione del veicolo dai coeredi alla nuova società costituita. In questo caso, infatti, non si rientra nella fattispecie della trasformazione societaria ma vi è la costituzione di un

16 nuovo soggetto giuridico, la società, distinto rispetto alla comunione ereditaria che non ha soggettività giuridica. Pertanto, non rientrando tale fattispecie nella trasformazione societaria, in caso di vendita a terzi del veicolo da parte della SRL è necessario prima, in ottemperanza al principio della continuità effettuare le sopra citate trascrizione al PRA. In caso di fusione per incorporazione di una società con contestuale variazione della ragione sociale è necessario effettuare due formalità (fusione cod. 33 e variazione ragione sociale cod. 85 ) oppure è possibile trascrivere solo la fusione aggiornando anche la variazione sociale? In caso di fusione, per incorporazione, di una società in una seconda società, con contestuale assunzione di una nuova denominazione sociale, è consentito intestare i veicoli interessati direttamente all ultima denominazione sociale assunta dalla società, trattandosi di variazione contenuta nel medesimo atto da trascrivere al PRA. Per la formalità si corrisponde l IPT in misura proporzionale. Il patto di famiglia per il trasferimento d'azienda da padre a figlio ( quindi da impresa individuale ad impresa individuale) ai sensi dell'art.768/bis e seguenti del codice civile, paga IPT fissa oppure proporzionale? Ai fini della trascrizione al PRA, la vicenda giuridica è identificabile come un normale trasferimento di proprietà. Assolverà pertanto l'ipt secondo le regole generali. Categoria: VAR - VARIE Regime di comunione legale dei beni. Come cointestare il veicolo, già intestato a uno solo dei coniugi? Nel caso in cui l utente ne faccia richiesta, si conferma che occorre effettuare una rettifica (codice 33, evidenziando la fattispecie nel testo libero) allegando l estratto dell atto di matrimonio (o la certificazione sostitutiva di certificazione) dal quale si evinca il regime della comunione dei beni, versando emolumenti ed imposta di bollo. Come deve essere intestato al PRA un veicolo di proprietà di un cittadino iscritto all Anagrafe dei Cittadini Italiani Residenti all Estero? Si ritiene che nello spazio dedicato alla residenza debba essere inserito il domicilio legale eletto e indicare iscritto AIRE e il Comune. Nell'atto invece dovrà essere indicata sia la residenza estera che il domicilio italiano eletto. E' possibile invertire l'ordine dei cointestatari al PRA? Con quali modalità? La rettifica dell'intestazione è possibile con la presentazione della nota di richiesta indicando nello spazio "altri dati" che viene chiesta l'inversione dell'ordine degli intestatari. E' possibile utilizzare come nota il CdP e la formalità è assoggettata a imposta di bollo e emolumenti. Se è stato smarrito il CdP di un veicolo intestato a due persone, la relativa richiesta di duplicato deve essere sottoscritta da entrambi oppure è sufficiente che sia uno solo a richiederlo? Per richiedere il duplicato del CdP di un veicolo intestato a due persone è necessaria la firma di tutti e due gli intestatari. In alternativa uno dei due intestatari può richiedere il duplicato con delega dell'altro intestatario e fotocopia del documento di riconoscimento. Il curatore fallimentare che ha precedentemente provveduto alla trascrizione del fallimento su un autoveicolo del quale non è in possesso del CdP. può senza alcun titolo autorizzativo chiedere il rilascio del certificato di proprietà? Il curatore fallimentare subentra nella gestione del patrimonio del fallito e nell'ambito dei poteri che questa qualifica gli attribuisce può chiedere il duplicato del CdP senza necessità di alcuna autorizzazione, l'autorizzazione del comitato dei creditori è invece richiesta ai fini della vendita del veicolo. Il Socio di una società può chiedere per conto della società il duplicato del CdP allegando la dichiarazione sostitutiva nella quale si dichiara legale rappresentante della società stessa? Sì, se il socio riveste anche la qualità di legale rappresentante può chiedere, per conto e a nome della società, il duplicato del CdP allegando la dichiarazione sostitutiva di certificazione resa ai sensi dell'art. 46 DPR n. 445/2000. Una società che ha cambiato la denominazione sociale, senza però annotarla al PRA, può chiedere il rilascio del duplicato CdP allegando il certificato camerale dal quale risulta la variazione? E' possibile richiedere il duplicato del CdP presentando il camerale storico dal quale si evinca l'avvenuta variazione della denominazione sociale. Il CdP rilasciato avrà sempre come intestazione la precedente

17 denominazione sociale, in quanto la trasformazione della società non è stata annotata al PRA. In caso di variazione dei dati anagrafici di un soggetto intestatario del veicolo al PRA (es. modifica cognome), in caso di vendita a terzi, è necessario prima di procedere alla trascrizione del trasferimento di proprietà effettuare al PRA la formalità di rettifica dei dati? Se alla formalità viene allegata documentazione attestante che il soggetto è il medesimo e che vi è stata solo una rettifica del dato anagrafico è possibile procedere alla trascrizione della formalità senza effettuare l'annotazione della formalità di rettifica. Questa formalità sarà, invece, necessaria nel caso in cui l'intestatario voglia annotare al PRA la rettifica del dato e ottenere il rilascio del CdP aggiornato. E' possibile restituire il foglio complementare originario nei casi di reiscrizione, quando l'autovettura non era di interesse storico alla presentazione della formalità ma lo diventa successivamente con l'iscrizione all'asi? L'interessato, presentando apposita dichiarazione, potrà trattenere il foglio complementare originale considerato il suo valore storico. In tal caso il PRA tratterrà la copia conforme del foglio complementare e restituirà l'originale. Tale procedura è prevista nel caso in cui il veicolo alla data di presentazione della formalità sia già di interesse storico (30 anni) o iscritto all'asi. E' stata chiesta la rettifica del prezzo del veicolo. Considerato che il prezzo non è un dato presente sul CdP, è necessario sempre rilasciarne uno nuovo o si può lavorare la formalità senza rilascio del CdP? E in questa seconda ipotesi qual'è la procedura corretta? Se la rettifica del prezzo riguarda l'ultima formalità trascritta al PRA è necessario allegare il CdP e conseguentemente ne verrà rilasciato uno nuovo. La formalità di rettifica (codice 86) può essere presentata utilizzando come nota il CdP, e deve essere controfirmata dallo stesso soggetto (allegando il relativo documento di identità) che ha sottoscritto l'atto di vendita o l'istanza, specificando il prezzo corretto. Un impresa sottoposta ad una procedura concorsuale può godere dei benefici ai sensi dell art.56 del Dlgs 446/97? Nel confermare l inapplicabilità dell agevolazione fiscale nel caso di Imprese in stato di fallimento, si rileva, invece, la possibilità di accordare il beneficio nei seguenti casi: Imprese in status di liquidazione amministrativa; Imprese sottoposte ad amministrazione giudiziaria a seguito di sequestro da parte della Pubblica Autorità (es. Guardia di Finanza); Imprese in status di concordato preventivo. Un impresa inattiva può godere dei benefici ai sensi dell art.56 del Dlgs 446/97? Viene definita inattiva l impresa che è stata dichiarata tale in seguito ad una determinazione del Conservatore della Camera di Commercio che ne accerta l insussistenza dei requisiti amministrativi idonei all esercizio dell attività di impresa. Pertanto, l impresa inattiva non è ammessa al godimento dei benefici di cui al comma 6 art 56 Dlgs 446/97. Il commercio dei veicoli in modalità on line è assimilabile al commercio di veicoli effettuato c/o sedi fisiche dell Impresa? Si. Quali veicoli, per le peculiari caratteristiche tecniche, sono al momento esclusi dall operatività di STA? Al fine di conoscere quelle categorie di veicoli per i quali non è ancora stato possibile conseguire l abbinamento univoco dei codici tecnici ACI e DT (ad esempio, tutti i veicoli con codice carrozzeria ZZ o Z0 ), si può fare riferimento alla Tabella dei dati tecnici, presente sul Sito tematico di STA, nel menù SERVIZI della voce: INFORMATIVA E LETTERE CIRCOLARI. Categoria: VEG- VENDITE GIUDIZIARIE Il verbale di vendita all'asta costituisce titolo idoneo per la cancellazione dei vincoli iscritti al PRA sul veicolo? La formalità è esente o deve assolvere imposta di bollo e emolumenti? Se nel verbale di vendita all'asta viene espressamente dichiarato che sono estinti i vincoli preesistenti sul veicolo e che questo viene acquistato libero da ogni vincolo si ritiene che possa il verbale in questione costituire titolo per la cancellazione. La formalità però deve essere presentata su istanza della parte e non è prevista dalla normativa vigente per questa fattispecie l' esenzione da imposta di bollo e emolumenti. Categoria: COP - FORMALITA' NON STA - COPERNICO In quali casi è possibile utilizzare la procedura applicativa Copernico per la gestione delle

18 cancellazioni della circolazione? L applicativo Copernico consente la gestione delle cancellazioni dal Pra di un veicolo per le sole casistiche non rientranti nello STA. Le formalità cod.53 con causali DE o ES devono, infatti, essere espletate unicamente con le procedure STA. Nel caso in cui,alla scadenza del termine del PRD, non sia stato trascritto alcun atto risolutivo, qual è la corretta modalità operativa da seguire per consentire all acquirente PRD, divenuto proprietario, di effettuare ulteriori formalità facendo venir meno l annotazione di PRD? Qualora alla scadenza del termine del PRD non sia stato trascritto alcun atto risolutivo, il veicolo è da considerarsi di proprietà dell acquirente PRD e quindi, solo quest ultimo potrà procedere alla vendita del veicolo senza necessità di trascrivere alcun atto liberatorio. La mancata cancellazione in automatico del PRD alla scadenza del termine, è causata da un problema tecnico procedurale; pertanto prima di poter registrare successive formalità, si deve, al momento, procedere con una formalità 32 d'ufficio, indicando nel testo libero che la formalità viene effettuata per vincoli procedurali trattandosi di prd scaduto in data. Quale è la corretta modalità per gestire un trasferimento di proprietà nel caso in cui nella Carta di Circolazione risulta essere stato annotato contestualmente un cambio d uso? La variazione d uso è legata a caratteristiche soggettive (possesso o meno di titoli autorizzativi) dell intestatario del veicolo; per tale ragione quindi essa deve necessariamente essere annotata successivamente alla formalità di trasferimento di proprietà che l ha generata. La variazione d'uso potrà essere effettuata con una formalità d ufficio (anche sulla base della sola fotocopia della carta di circolazione il cui contenuto e provenienza è assimilabile ai tabulati DTT che conterranno tale variazione), senza l emissione del Cdp, o su istanza di parte, con versamento, in tale caso, dei relativi emolumenti ( 7,44) e dell imposta di bollo previsti, ed emissione del Certificato di proprietà. Categoria: STA - SPORTELLO TELEMATICO DELL'AUTOMOBILISTA Fino a quando è possibile stampare i documenti (CDP e Carta di circolazione) prodotti dallo STA/PRA I requisiti funzionali del Progetto di cooperazione stabiliscono che la stampa dei documenti in parola debba essere effettuata al massimo entro il giorno lavorativo successivo a quello della richiesta.

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

A cura dell Ufficio Normativa e Controllo

A cura dell Ufficio Normativa e Controllo Disposizioni in materia di autenticazione degli atti di alienazione e costituzione di diritti di garanzia di beni mobili registrati ai sensi dell art. 7 L. 248/2006 ed in materia di istanza dell acquirente

Dettagli

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica,

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica, L 04/01/1968 Num. 15 Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23). -- Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme 12 3 Preambolo (Omissis).

Dettagli

CAPITOLO PRIMO LA TRASCRIZIONE COME STRUMENTO LEGALE DI PUBBLICITA AL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.)

CAPITOLO PRIMO LA TRASCRIZIONE COME STRUMENTO LEGALE DI PUBBLICITA AL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.) CAPITOLO PRIMO LA TRASCRIZIONE COME STRUMENTO LEGALE DI PUBBLICITA AL PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (P.R.A.) 1- LE FONTI L'istituto della trascrizione è disciplinato nel titolo primo del libro VI del

Dettagli

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme.

Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. LEGGE 4 gennaio 1968, n. 15 (1). Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme. ART. 1. (Produzione e formazione, rilascio, conservazione di atti e documenti).

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Per i beni mobili l'autorizzazione non è necessaria trascorsi cinque anni dalla dichiarazione di accettare con beneficio d'inventario.

Per i beni mobili l'autorizzazione non è necessaria trascorsi cinque anni dalla dichiarazione di accettare con beneficio d'inventario. art. 493 Codice Civile L'erede decade (1) dal beneficio d'inventario [490, 494, 505, 509, 564 c.c.], se aliena o sottopone a pegno [2748 c.c.] o ipoteca [2808 c.c.] beni ereditari, o transige [1965 c.c.]

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000.

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. Domanda per l esercizio del servizio passeggeri effettuato mediante NCC-bus nella provincia di Bologna. Alla

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE

GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE GLI ADEMPIMENTI PUBBLICITARI DELLE SOCIETA DI PERSONE CHE RICHIEDONO LA CANCELLAZIONE DAL REGISTRO DELLE IMPRESE di Claudio Venturi Sommario: - 1. Premessa. 2. La cancellazione della società senza apertura

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE

AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE AIRE: ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO LEGGE 470/88 SULL'ISCRIZIONE ALL'AIRE La iscrizione all'aire e' obbligatoria se la durata prevista per il soggiorno all' estero e' superiore ai dodici mesi.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ Novembre 2014 INDICE Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità... 4 1. TIPOLOGIE DI CAMBI DI TITOLARITÀ... 8 1.1.

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

Le procure provenienti dall estero

Le procure provenienti dall estero Le procure provenienti dall estero A cura dell Avv. Emanuella Prascina Riferimenti: - Art. 106 n. 4 L. Not.: Nell'archivio notarile distrettuale sono depositati e conservati: 4. gli originali e le copie

Dettagli

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3

FAQ 2015 I) CHI DEVE INVIARE LA COMUNICAZIONE... 3 FAQ 2015 Flusso telematico dei modelli 730-4 D.M. 31 maggio 1999, n. 164 Comunicazione dei sostituti d imposta per la ricezione telematica, tramite l Agenzia delle entrate, dei dati dei 730-4 relativi

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO DEGLI ATTI AL REGISTRO DELLE IMPRESE - MODULISTICA FEDRA E PROGRAMMI COMPATIBILI - MAGGIO 2014 INDICE E SOMMARIO P r e s e n t a z i o n e 9 N O T E G E N E R

Dettagli

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.)

Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Regolamento per il registro delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (D.A.T.) Approvato con deliberazione di Consiglio comunale n. 29 del 09.06.2014 I 20099 Sesto San Giovanni (MI), Piazza della Resistenza,

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94-bis C.d.S.

Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94-bis C.d.S. codice della strada di Raffaele Chianca* e Gianluca Fazzolari** Proprietario Sì! ma solo sulla carta! Divieto di intestazione fittizia dei veicoli, art. 94bis C.d.S. Nel non troppo lontano 2009 il nostro

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

I certificati anagrafici

I certificati anagrafici I certificati anagrafici I certificati anagrafici sono rilasciati dal Comune di residenza e attestano le risultanze delle iscrizioni nell'anagrafe della popolazione residente (APR) e degli italiani residenti

Dettagli

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Art. 1. Norme generali 1.1 Come stabilito dal D.Lgs 252/2005, l Associato può richiedere un anticipazione sulla posizione individuale maturata: a)

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Cancellazione semplificata delle ipoteche

Cancellazione semplificata delle ipoteche Aggiornato al 13 luglio 2011!!"#$$#%&!!"$#$! '()*+, - )+)..///* + 0%1"%$2$ #! 3$! Cancellazione semplificata delle ipoteche 1. Fonte normativa....2 2. L attuale ambito di applicazione della cancellazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI

MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI Mod. TT 2118 MINISTERO DEI TRASPORTI DIPARTIMENTO PER TRASPORTI TERRESTRI DOMANDA PER OPERAZIONI RELATIVE AI CICLOMOTORI 1/8 TABELLA RIASSUNTIVA DELLE OPERAZIONI A), B) 01 - Immatricolazione ciclomotore

Dettagli

Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato. A cura di: Brizida Haznedari

Accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato. A cura di: Brizida Haznedari straniero e lo Stato A cura di: Brizida Haznedari DESTINATARI: Lo straniero, di età superiore ai 16 anni, che per la prima volta presenta la domanda di permesso di soggiorno, di durata non inferiore a

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni)

Art.1 (Oggetto) Art.2 (Definizioni) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI emanato con decreto direttoriale n.220 dell'8 giugno 2000 pubblicato all'albo Ufficiale della Scuola

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE MOD.COM 4 SUROMA SPORTELLO UNICO DEL COMMERCIO MUNICIPIO.. Via - 00..Roma Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE

Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE Guida agli adempimenti del REGISTRO DELLE IMPRESE (Modulistica Fedra e programmi compatibili) Versione 1.3 rilasciata in data 20.4.2009 Area Studi Giuridici Settore Anagrafico La redazione del documento

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada).

COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Aggiornamento 12.07.2014 COME PRESENTARE IN MODO UTILE UN RICORSO O.S.A. OVVERO DI OPPOSIZIONE A SANZIONI AMMINISTRATIVE (esempio multe codice della strada). Praticamente esistono due modi per proporre

Dettagli