Pretotype it pretotipare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pretotype it pretotipare"

Transcript

1 Pretotype it pretotipare Assicurati di costruire la cosa giusta, prima di costruirla per bene. Alberto Savoia trad. italiana Leonardo Zangrando Seconda Edizione Pretotipo ottobre 2011 Traduzione Italiana (rev.3) novembre 2012 Copyright (c) Alberto Savoia 2011 Per la traduzione italiana Copyright (c) Leonardo Zangrando

2 Premessa all'edizione Italiana Ho avuto di recente la fortuna di incontrare Alberto Savoia in un mio viaggio in Silicon Valley e New York (per la verità sono ancora in viaggio mentre scrivo questa premessa). Alberto è il tipico esempio di un italiano brillante che ha fatto fortuna all'estero, Silicon Valley in particolare. Con diverse startup all'attivo ed una lunga esperienza in Google come Engineering Director and Innovation Agitator (il titolo la dice lunga sulla creatività degli italiani) Alberto è il padre della pretotipazione, l'oggetto di questo libro. In questo libro Alberto ci aiuterà a capire di cosa si tratta, per il momento basti sapere che pretotipare è diventato il processo normale seguito in Google per sviluppare nuove idee e testarle prima di trasformarle in un prodotto. La pretotipazione è nata come un approccio all'innovazione rivolto principalmente alle startup, ma già con Google si è potuto vedere il suo valore nella creazione di innovazione all'interno di imprese esistenti, tanto che negli ultimi mesi si è accresciuto l'interesse per questo approccio anche all'interno di grandi imprese non necessariamente tecnologiche. Questa traduzione è il mio contributo al movimento che sta nascendo intorno alla pretotipazione. Traduzioni autonome sono già comparse in Spagna e Francia, e mi stupivo che non ci fosse una traduzione italiana. Ecco che l'incontro con Alberto è stato il detonatore di questo mio lavoro. Un pretotipo ovviamente! Frutto di qualche decina di ore di sprint durante il mio viaggio negli USA, che ora sta volgendo al termine (sia il viaggio che lo sprint!) É un pretotipo, quindi perdonami gli errori ed anzi segnalameli a Sono imbarazzato dagli errori, ma come leggerai, è un buon segno! Buona lettura! Leonardo Zangrando Settembre 2012 Bay Area e New York 2

3 Imbarazzante Questo non è un "vero libro." Per scrivere e correggere un vero libro sulla pretotipazione ci vorrebbero mesi. Mi piacerebbe scriverlo, ma in questo momento non ho nessuna indicazione che ne valga veramente la pena. La maggior parte dei libri non ha successo sul mercato, e non perché sono scritti male, ma semplicemente perché non ci sono abbastanza persone interessate a leggerli. Non sono la cosa giusta. Quello che stai leggendo adesso è un pretotipo del libro. L'ho scritto nell'arco di giorni anziché di mesi, proprio per verificare il livello di interesse per un libro come questo. Un paio di amici e colleghi mi hanno aiutato a correggere il testo, ma non stupirti se troverai errori di battitura, ortografia o grammatica, formattazioni strane, ed ogni sorta di orrori. Pubblicarlo così com'è per me non è facile. La cosa più difficile della pretotipazione non è lo sviluppo di pretotipi, quella è la parte divertente. La parte difficile è vincere il prematuro impulso perfezionista e il nostro desiderio di aggiungere ulteriori funzionalità o contenuti, prima di pubblicare la prima versione. La parte veramente difficile è portare i nostri pretotipi davanti alla gente, dove saranno giudicati, criticati e forse respinti. Reid Hoffman, il fondatore di LinkedIn, una volta ha detto: "Se non sei imbarazzato dalla prima versione del tuo prodotto, vuol dire che lo hai lanciato troppo tardi. " Io sono molto imbarazzato. Devo essere sulla strada giusta. 3

4 Introduzione In questo momento, milioni di persone in tutto il mondo stanno riversando il loro cuore, anima, speranze, sogni, tempo, denaro ed energie per sviluppare nuove idee che, una volta lanciate, falliranno miseramente. Nello stesso momento, un numero molto minore di persone sta sviluppando nuove idee che si riveleranno vincenti, e alcune di loro saranno un grande successo: il prossimo ipod, il prossimo Google, il prossimo Twitter. Tu in quale gruppo sei? La maggior parte delle persone crede di lavorare su un prodotto vincente, ma sappiamo che questo non può essere vero. La maggior parte delle nuove idee fallisce, e prevedere quello che sarà il reale successo di una nuova idea con un minimo grado di confidenza è quasi impossibile. Alcune brillanti nuove idee ritenute "infallibili" si rivelano dei giganteschi flop, mentre qualche pazza idea che non interesserà a nessuno" si rivela invece un successo spettacolare. Alcune persone e organizzazioni potranno anche essere migliori di altre a prevedere il successo di un'idea, ma anche i migliori investitori, VC e imprenditori, regolarmente investono troppo sulle idee sbagliate e spesso scelgono di non investire nulla sulle idee giuste. Se tutto quello che abbiamo è un'idea per un nuovo prodotto (o servizio, o libro, ecc), la cosa migliore che possiamo fare è raccogliere opinioni sulla sua utilità o il suo potenziale di mercato. Le idee sono confuse e astratte, le opinioni sono soggettive e ancora più astratte; quando si combinano le due cose si ottiene un enorme miscuglio di cose astratte e opinioni. Che non è un granché per andare avanti. I tradizionali prototipi possono aiutare a testare e convalidare il potenziale di mercato di nuove idee in maniera più concreta e oggettiva che semplici idee e opinioni. In molti casi tuttavia, lo sviluppo di un "vero prototipo" è troppo difficile, costoso e richiede tempo. E' normale investire settimane, mesi o anni, e centinaia di migliaia o addirittura milioni di Euro per sviluppare prototipi. Inoltre, 4

5 la maggior parte dei prototipi sono costruiti per rispondere domande del tipo: "Si può costruire?" o "Funzionerà come previsto?" invece di concentrarsi su questioni quali "Dovremmo veramente farlo?" o "Se lo costruiremo, la gente lo comprerà e lo userà?" A meno che non si possa rispondere positivamente a queste ultime domande, quelle precedenti sono irrilevanti. I prototipi possono aiutare a sbagliare più rapidamente, ma spesso non abbastanza rapidamente né economicamente. Quanto più si investe in qualcosa, tanto più è difficile lasciarlo andare e ammettere che era la cosa sbagliata. Una volta che si è costruito un "vero prototipo" funzionante, si è tentati di lavorarci su ancora un po' ed investirci ancora un po': "Se aggiungiamo questa funzione di sicuro la gente finalmente lo userà." I prototipi spesso si trasformano in prodottòtipi, un prototipo cresciuto troppo, e addio alla capacità di sbagliare rapidamente. Tra le idee astratte e i "veri prototipi" ci sono i pretotipi. I pretotipi permettono di raccogliere importanti indicazioni sull'utilizzo e sul mercato, per prendere una decisione go/no go su una nuova idea ad una frazione del costo di un prototipo: ore o giorni invece che settimane o mesi, e centesimi invece di Euro. La pretotipazione ti aiuta a sbagliare rapidamente, recuperare rapidamente e ti lascia un sacco di tempo, denaro, energia ed entusiasmo per esplorare nuove modifiche o idee fino a quando non fai centro su qualcosa che la gente sembra volere: la rara e meravigliosa cosa giusta! Molto di quello che leggerai in questo libro ti sembrerà evidente. Ma prima di darlo troppo velocemente per scontato, pensa a tutti i prodotti, servizi, applicazioni, libri, ecc, che vengono lanciati ogni giorno solo per fallire poco tempo dopo. La maggior parte di questi nuovi prodotti non ha successo non perché le persone che ci hanno lavorato sono degli stupidi, pigri o incompetenti, né perché sono stati costruiti o commercializzati male, ma perché prima di tutto non erano il prodotto giusto! A meno che tu non sia appena agli inizi nella tua azienda o industria, è probabile che considerando i prodotti su cui hai lavorato ce ne siano diversi che a posteriori è chiaro che non erano il prodotto giusto. Questo vale sicuramente per me; ho avuto la fortuna di lavorare su prodotti che hanno trasformato pochi di mesi di lavoro in milioni di 5

6 Euro (ed eventualmente miliardi) ma anche su prodotti che hanno trasformato anni di lavoro e decine di milioni in "cenere". Anche se questa versione del libro è un'edizione pretotipo (tornerò sull'argomento più avanti), dovrebbero esserci abbastanza "contenuti" perché valga la pena di spenderci del tempo per leggerlo. Ti sono davvero grato che lo stai leggendo: per favore dammi il tuo feedback, ho bisogno di dati per decidere se devo investire il tempo necessario a trasformare questo pretolibro in un vero libro. Grazie, Alberto Savoia Agosto 2011 Mountain View, CA 6

7 CAPITOLO UNO La Cosa Giusta 7

8 Il titolo di questo libro è Pretotype it, pretotipare, e il sottotitolo Assicurati di costruire la cosa giusta, prima di costruirla per bene. Spiegherò e definirò il concetto fra poco; ma prima dobbiamo porci questa domanda: Cos'è questa cosa di cui stiamo parlando, e perché è così importante avere la cosa giusta? Cos'è questa cosa di cui stiamo parlando? Nel contesto di questo libro la cosa può essere un nuovo prodotto, un servizio, un libro, un'organizzazione di beneficenza, un video gioco, un tipo innovativo di imbarcazione, un nuovo strumento musicale, una rivoluzionaria cavia da laboratorio ipoallergenica geneticamente modificata... Si tratta di qualcosa che ancora non esiste, ma a cui hai pensato e ti piacerebbe, o devi, ideare e realizzare. Si tratta di qualcosa di importante per te, e realizzarla richiederà una combinazione non banale di tempo, sforzo e investimenti, oltre ad una considerevole quantità di energia, voglia, entusiasmo e dedizione da parte tua. Idealmente si tratta di qualcosa a cui ti sei appassionato, ma va bene anche se è parte del tuo lavoro. 8

9 Perché è così importante avere la 'cosa giusta'? Le probabilità sono pesantemente a sfavore del successo della tua cosa. Spero che questa non sia una novità per te. Sono sicuro che hai sentito mille volte statistiche come queste: il 90% di tutte le mobile app non guadagnano una lira quattro startup su cinque bruciano il capitale dei loro investitori 80% dei nuovi ristoranti chiude nel giro di un anno La maggior parte delle cose nuove non ha successo. A meno che tu non goda di una speciale dispensa divina, hai le stesse probabilità di successo di chiunque altro. E' probabile che la cosa a cui stai pensando non avrà successo, a meno che tu non abbia trovato quella rara cosa giusta. E se non hai la cosa giusta, per definizione hai la cosa sbagliata. Uno degli sprechi più grandi di tempo e risorse che si possono fare è di continuare a lavorare sulla cosa sbagliata sperando di riuscire a farne comunque un successo grazie a un profondo impegno e dedizione. Purtroppo questo capita molto raramente: in generale, non c'è quantità di tempo, sforzo o investimenti che possa trasformare la cosa sbagliata in un successo. I film sono un buon esempio di come sia praticamente impossibile trasformare la cosa sbagliata in un successo. Se il concetto del film (la cosa in questo esempio) non è quello giusto, neanche il regista più acclamato, o l'attore più famoso, o un budget multimilionario, riusciranno a trasformare il film in un successo (vedi ad es. Ishtar, I Cancelli del Cielo, Howard il Papero.) D'altra parte, se hai la cosa giusta, tutto diventa così facile che le probabilità di successo cambiano enormemente a tuo favore. Nel caso del cinema, si tratterebbe di un film con pochissimo budget, un regista con poca esperienza, nessun attore di fama e aspettative minime, che invece si converte in un enorme successo (ad es. Il Mistero della Strega di Blair The Blair Witch Project, El Mariachi, Paranormal Activity.) 9

10 Avere la cosa giusta è essenziale. La maggior parte delle persone o organizzazioni non ha né tempo, né energia né risorse illimitate da poter sostenere una lunga e costosa serie di fallimenti derivanti dal perseguire la cosa sbagliata. L'obbiettivo della pretotipazione è di sfoltire le cose sbagliate e trovare quella sfuggevole cosa giusta con il minimo investimento di tempo, denaro ed energie. Perché continuo a scrivere cosa in corsivo grassetto? Il concetto di pretotipazione è applicabile ad una lunga serie di idee per prodotti o servizi: software, hardware, siti web, giochi, bibite, bevande alcoliche, libri, film, ecc. Siccome è pesante scrivere frasi tipo Se il tuo prodotto o servizio è..., ho deciso di riferirmi semplicemente a qualunque idea tu possa avere come alla cosa. In tutto il libro scriverò cosa in corsivo grassetto per differenziarla (la tua idea) dalla parola cosa. E siccome questo libro è, almeno in questo momento, lui stesso un pretotipo, forse mi sarà sfuggita qualche cosa qua e là. Comunque dovrebbe risultare chiaro dal contesto quando mi sto riferendo alla tua cosa. Nel corso della lettura ricorda: cosa è l'idea a cui stai pensando cosa è l'idea che vuoi sperimentare cosa è l'innovazione che vuoi provare 10

11 CAPITOLO DUE Pretotipazione 11

12 Che Cos'è la Pretotipazione? Ora che ti sei fatto un'idea su cosa intendiamo con la cosa giusta, possiamo finalmente introdurre la pretotipazione. Il modo migliore è raccontare due storie che mi hanno fatto pensare a quello che ora chiamo pretotipazione: l'esperimento della macchina da scrivere a riconoscimento vocale (speech to text) in IBM e l' esperimento del Palm Pilot. L'esperimento speech to text in IBM Ho sentito questa storia per la prima volta a una conferenza di software alcuni anni fa. Non sono sicuro che sia andata esattamente così, probabilmente alcuni dettagli non li ho capiti bene, comunque la morale della storia è molto più importante dei dettagli. Detto questo, ecco la storia come me la ricordo. Una trentina d'anni fa, molto prima di Internet e prima dell'avvento del PC per tutti, IBM era famosa per i suoi calcolatori elettronici e le sue macchine da scrivere. A quei tempi scrivere su una tastiera era un'attività che solo pochi sapevano fare, principalmente segretarie ed alcuni programmatori di computer. La maggior parte delle altre persone scriveva con un solo dito, lentamente e faticosamente. IBM si trovava nella posizione ideale per sfruttare le sue competenze di tecnologia informatica e quelle nel settore delle macchine da scrivere, per sviluppare una macchina da scrivere a riconoscimento vocale per la dettatura e scrittura di testi (speech to text). Questa cosa aveva un grande potenziale economico per IBM, ed aveva senso farci un grosso investimento. Però c'erano un paio di seri problemi. I computer a quel tempo erano molto meno potenti e molto più costosi di oggi, e il riconoscimento vocale richiede una grande potenza di calcolo. Inoltre, anche con sufficiente potenza di calcolo, il riconoscimento vocale era (ed è tuttora) un problema molto complicato di computer science. Affrontarlo avrebbe richiesto un investimento enorme, anche per IBM, e molti anni di ricerca. Ma tutti avrebbero voluto un dispositivo come questo. Sarebbe stato un successone. Sicuro? 12

13 Alcuni in IBM non erano convinti che tutte le persone e aziende che avevano dichiarato di essere interessati e pronti ad acquistare ed utilizzare una macchina da scrivere a riconoscimento vocale ne avrebbero effettivamente comprata una. Temevano di dover spendere anni di ricerca e un sacco di soldi per sviluppare qualcosa che pochi poi avrebbero effettivamente comprato: un disastro completo. Nel linguaggio della pretotipazione: non erano sicuri che una macchina da scrivere a riconoscimento vocale fosse la cosa giusta. Dopotutto nessuno aveva mai usato un sistema a riconoscimento vocale, quindi come potevano essere sicuri che ne avrebbero voluto uno? IBM voleva verificare che un dispositivo così avesse senso dal punto di vista commerciale, e siccome ci sarebbero voluti ancora diversi anni per realizzare anche un semplice prototipo, fecero un ingegnoso esperimento. Misero potenziali clienti del dispositivo, persone che si erano dichiarate pronte a comprare la macchina, in una stanza con un computer, uno schermo ed un microfono, ma niente tastiera. Gli dissero che avevano realizzato un prototipo funzionante della macchina e volevano verificare se il sistema piaceva agli utilizzatori. Quando i soggetti test parlavano nel microfono, le loro parole comparivano sullo schermo: quasi immediatamente e senza errori! Gli utilizzatori erano impressionati, troppo bello per essere vero, e in effetti vero non era. Quello che succedeva, e che rende questo esperimento geniale, è che non c'era nessuna macchina a riconoscimento vocale, neanche un prototipo. Il computer nella stanza era finto. Nella stanza accanto c'era una dattilografa esperta che ascoltava la voce dell'utilizzatore dal microfono e scriveva tutto con una normale tastiera vecchio stile. Tutto quello che la dattilografa scriveva compariva sullo schermo dell'utilizzatore; era solo l'ambientazione che faceva credere all'utilizzatore di essere di fronte a una macchina da scrivere a riconoscimento vocale. Bene, che cosa imparò IBM da questo esperimento? Questo è quello che mi hanno raccontato: dopo un'iniziale fase di ammirazione per la tecnologia, la maggior parte delle persone che si erano dichiarate pronte ad acquistare una macchina a riconoscimento vocale, ritrattarono dopo solo poche ore di utilizzo. Anche con un riconoscimento veloce e virtualmente senza errori grazie a un'esperta 13

14 dattilografa, usare la voce per introdurre più di qualche riga di testo in un computer presentava troppi problemi. Tra questi: l'utilizzatore rimaneva senza voce alla fine della giornata, si creava un ambiente di lavoro rumoroso, e il sistema non era adatto a inserire materiale confidenziale. Sulla base dei risultati di questo esperimento IBM continuò ad investire sulle tecnologie di riconoscimento vocale, ma in scala molto più ridotta, decidendo di non giocarsi l'azienda su una scommessa come questa. Come si è poi rivelato, fu una decisione corretta. La tastiera è imbattibile come strumento di introduzione di testo. Trent'anni fa la maggior parte delle persone non sapeva battere a macchina, ma oggi da qualunque parte ti giri vedi persone di ogni età e professione scrivere sulle tastiere dei loro computer. Per dispositivi in cui una normale tastiera non è realizzabile, come i cellulari o smartphone, il riconoscimento vocale potrebbe essere la cosa giusta, ma negli altri casi la tastiera è ancora il punto di riferimento. La tastiera è senza dubbio la cosa giusta. L'approccio di IBM è stato ingegnoso, ma come lo potremmo chiamare? La realizzazione del riconoscimento vocale attraverso una dattilografa non si può considerare un vero prototipo, a meno che non avessero in mente di includere una dattilografa in carne ed ossa in ciascun dispositivo. Non fecero un prototipo di un sistema a riconoscimento vocale, semmai finsero o pretesero di averne uno, e lo usarono per misurare dal vero la reazione degli utilizzatori al prodotto. In questo modo riuscirono a raccogliere importanti dati sul mercato basati sull'effettivo utilizzo anziché raccogliere opinioni, e lo fecero con un minimo investimento di tempo e denaro. Questo mi è sembrato un approccio molto valido ed interessante, sufficientemente diverso dalla prototipazione da meritare un suo nome (di cui parleremo più avanti) ed uno studio più approfondito. Ma prima ho voluto ricercare altre storie ed ho trovato un esempio altrettanto brillante. 14

15 L'Esperimento del Palm Pilot La storia della macchina a riconoscimento vocale mi ha fatto pensare al concetto di pretotipazione, ma l'esempio che segue è quello che mi ha convinto che aveva senso approfondirlo. Introdotto nel 1996, il Palm Pilot era un dispositivo palmare con quattro funzioni basiche: un calendario, un'agenda indirizzi, una lista di cose da fare, ed un semplice blocco notes. Il Pilot e' stato il primo PDA (Personal Digital Assistant) di successo. Ma Jeff Hawkins, cofondatore di Palm ed uno degli inventori del Pilot, non dava per scontato che il PDA avrebbe avuto successo. Al contrario. Secondo un articolo comparso nel 1998 sulla rivista Time [grassetto mio]: Hawkins, 40 anni, direttore tecnologico di Palm e creatore del Pilot, aveva progettato uno dei primi computer palmari, il GRiDPad, una decina di anni prima. Era una meraviglia ingegneristica ma un fallimento di mercato perché, dice Hawkins, era ancora troppo grande. Deciso a non fare due volte lo stesso sbaglio, quando i suoi colleghi gli chiedevano quanto grande dovesse essere il nuovo dispositivo rispondeva Proviamo come il taschino della camicia. Nel suo garage tagliò un blocchetto di legno che entrasse nel taschino. E poi se lo portò in giro per mesi, facendo finta che fosse un computer. Sei libero mercoledì prossimo a pranzo? Hawkins tirava fuori il pezzo di legno e toccava lo schermo immaginario per vedere la sua agenda. Se aveva bisogno di un numero di telefono, faceva finta di leggerlo sul pezzo di legno. Di tanto in tanto provava diverse configurazioni dei pulsanti usando dei pezzi di carta incollati sul legno. 15

16 Ecco la foto del pretotipo che Jeff costruì (lo puoi vedere dal vero nel Museo della Storia del Computer a Mountain View, California): Posso solo immaginare la reazione delle persone quando Hawkins estraeva un blocchetto di legno dal taschino e lo usava come se fosse un dispositivo funzionante. Avranno pensato che era pazzo. Un volpone, altro che pazzo! Quel pezzo di legno avvolto in un foglio di carta con dei disegni convinse Hawkins di essere sulla strada giusta. Aveva risposto alla prima, e più importante, domanda: Se avessi un Pilot, me lo porterei dietro e lo userei? E la sua risposta era un secco sì! Aveva capito di avere la cosa giusta; solo adesso poteva concentrarsi sulla successiva serie di domande, come: riusciamo a farlo così piccolo? quanto costerebbe costruirlo? Quanto durerebbero le batterie? era giunto il momento di investire in un vero prototipo. Il Palm Pilot non è stato semplicemente un successo, ma un enorme successo che ha lasciato il segno. Il Pilot è stato il predecessore dei moderni smartphone. E tutto partendo da un semplice pezzo di legno, proprio come Pinocchio. 16

17 Fallo per Finta Prima di Farlo per Davvero Le storie del riconoscimento vocale e del Palm hanno molte cose in comune. In entrambi i casi i creatori avevano dei dubbi sull'effettiva utilità e livello di adozione della loro innovazione. Era una figata (si può dire?) Aveva senso. Risolveva un problema. Ma era la cosa giusta? Lo avrebbero realmente usato? Jeff Hawkins in particolare si era appena scottato investendo anni per sviluppare un prodotto, il GridPad, che era una meraviglia ingegneristica ma un fallimento commerciale (cioè la cosa sbagliata) ed era determinato a non commettere lo stesso errore una seconda volta. A causa di questi dubbi entrambi i team hanno voluto testare l'utilità della loro idea con un prototipo che permettesse di ottenere indicazioni reali di utilizzo del prodotto (piuttosto che opinioni sul prodotto) prima di impegnarsi a svilupparlo. In entrambi i casi però anche lo sviluppo di un vero prototipo (una versione grezza ma funzionante del prodotto) avrebbe richiesto un sacco di tempo ed un significativo investimento in ricerca e sviluppo. La loro risposta alla necessità di un vero prototipo è stata di fare finta, ossia pretendere, di averlo (e introduciamolo questo inglesismo, peraltro con una parola che deriva dal latino!) Nel caso del riconoscimento vocale, l'hardware ed il software erano sostituiti con un piccolo trucco, mentre nel caso del Pilot le funzionalità erano sostituite dall'immaginazione di Hawkins, fallo per finta prima di farlo per davvero. Queste due storie mi hanno colpito perché sono così diverse dal solito approccio seguito dalle persone e aziende quando hanno un'idea innovativa da realizzare. La maggior parte delle persone si innamora della propria idea (la loro cosa) e dà per scontato che avrà successo (cioè che è la cosa giusta), quindi iniziano subito a realizzarla. Fanno per così dire una falsa partenza focalizzandosi ed investendo sulle cose sbagliate al momento sbagliato. Più precisamente, investono troppo e troppo presto per creare una prima versione del prodotto con troppe caratteristiche, troppe funzionalità e troppo ripulita. 17

18 Pensano di sapere che cosa vuole la gente. Fanno l'ipotesi che se costruiscono bene la cosa, le persone la vorranno. Nella maggior parte dei casi, le loro idee ed ipotesi si rivelano sia sbagliate che costose. Pretotipare: Nasce una Nuova Parola. Più pensavo agli esperimenti di IBM e Palm Pilot, più mi convincevo che quello che avevano fatto i due team non solo era intelligente, ma si era rivelato un passo cruciale nel processo di sviluppo di prodotti innovativi. Un passo che la maggior parte delle persone salta e spesso finisce per pagarne care le conseguenze. Nell'arco di diversi mesi ho condiviso queste storie con decine di colleghi, amici, imprenditori, VC, ingegneri e product manager. Stranamente nessuno aveva mai sentito prima questi due esempi. Tutti però erano ugualmente impressionati dall'intelligente soluzione di farlo per finta prima di farlo per davvero, e diversi di loro mi hanno detto cose tipo Se solo avessi fatto qualcosa di simile prima di buttare tutto quel tempo e soldi nella mia ultima idea! Mi sono reso conto di aver trovato qualcosa di importante e di valore che sebbene né nuovo né originale, non era né conosciuto né tanto meno praticato. Al contrario. Ma questo qualcosa non aveva un nome che lo descrivesse, e ho pensato invece che meritava di averlo per poter essere conosciuto, discusso e adottato più ampiamente. Quindi ho iniziato a pensare a un possibile termine per questo concetto. (Nota: quando ho iniziato a pensare alla pretotipazione, non conoscevo ancora il grande movimento di Eric Ries, il Lean Startup, né il termine MVP, Prodotto Minimo Realizzabile. Ma della relazione tra pretotipazione e MVP parleremo più avanti.) Dal momento che in entrambi gli esempi un elemento chiave è il fatto di fare finta, ossia pretendere (in IBM pretendevano di aver costruito un sistema di riconoscimento vocale e Jeff Hawkins pretendeva di avere un Palm Pilot nel taschino), la prima parola che mi è venuta in mente è pretendotipo urca! Il secondo tentativo di coniare una nuova parola è stato ancora peggiore. Siccome l'idea di base era di fare un rapido test di un'idea prima di investire in un prototipo, ho pensato 18

19 alla parola preprototipo aiuto! Fortunatamente queste due orribili parole contenevano il seme per un termine molto migliore. Togliendo un paio di lettere qua e là ho coniato la parola pretotipo. Molto meglio. Quindi un pretotipo è il risultato di un processo di pretotipazione. Le parole pretotipo e pretotipazione mi piacevano, ma davvero ero il primo ad usarle? Forse qualcun altro le aveva già usate e deteneva qualche sorta di diritto sul loro uso e significato. Ho subito ricercato con Google la parola pretotipazione. Per la mia gioia la risposta di Google era Intendevi prototipazione? Google pensava che avessi sbagliato a scrivere la parola e mi proponeva una serie di risultati per prototipazione, buon segno. Quando ho insistito che non intendevo prototipazione ma proprio pretotipazione, Google mi mostrava una serie relativamente piccola di pagine in cui c'era un errore di battitura della parola prototipazione. Una ricerca con la parola pretotipo dava dei risultati simili. Era finalmente chiaro. Avevo trovato una parola nuova che nessuno stava usando. Ancora meglio, i nomi di dominio pretotyping [.com e.org] e pretotype [.com e.org] erano anche disponibili. Il mio primo impulso è stato di usare la mia carta di credito per comprarli tutti, ma mi sono reso conto che avrei violato il messaggio chiave della pretotipazione: avrei investito in qualcosa di cui non ero ancora sicuro che ne valesse la pena. Anche se mi sarebbe costato solo pochi Euro riservare i nomi di dominio, era in gioco il principio. Pensavo che pretotipo e pretotipazione fossero ottime parole per descrivere un grande concetto, ma l'avrebbero pensata così anche gli altri? Dovevo pretotipare la pretotipazione. Fortunatamente, come parte del mio lavoro in Google, ho l'opportunità di parlare con un sacco di gente sul tema dell'innovazione, oltre a fare un sacco di presentazioni sull'argomento sia a clienti che ad altri colleghi. Quindi, oltre che parlare dei due esempi di IBM e Palm Pilot, ho iniziato ad usare le parole pretotipo e pretotipazione in tutte le mie presentazioni, riunioni e discussioni. Ogni volta i partecipanti rispondevano molto positivamente sia ai concetti che alle parole. Mi mandavano esempi dei loro pretotipi, chiedendomi suggerimenti su come pretotipare le loro idee, e si accordavano tra di loro e con i loro manager per pretotipare idee prima di realizzarle. Sembrava proprio che fossi sulla strada giusta. 19

20 Un giorno ricevo una mail dal direttore di una delle più grandi agenzie pubblicitarie del mondo che aveva partecipato a uno dei miei seminari sull'innovazione. Ringrazia l'organizzatore per il seminario, dice che lui e il suo team si sono innamorati del concetto di pretotipo e che...la parola pretotipo è diventata di uso comune nel lessico aziendale. Quel giorno ho saputo di avere sufficienti evidenze che pretotipo e pretotipazione erano le parole giuste per il concetto giusto, e mi sono sentito sicuro a fare il passo di investire un paio di Euro per acquistare finalmente i nomi di dominio. Cosa Significa Pretotipare Sono convinto che gli esempi sono strumento migliore per spiegare la pretotipazione, però credo valga anche la pena di creare una definizione. Una definizione formale, di quelle che trovi nei dizionari, potrebbe essere: Pretotipare, verbo: verificare l'interesse iniziale e l'effettiva utilizzazione di un potenziale nuovo prodotto simulandone l'esperienza con il minimo investimento di tempo e denaro. E questa potrebbe essere una definizione un po' meno formale: la Pretotipazione è un modo veloce ed economico per verificare un'idea creando versioni estremamente semplificate, non funzionali o virtuali del prodotto stesso per confermare l'ipotesi che se lo costruiamo, i clienti lo useranno. O una versione ancora più informale: Pretotipazione: costruiscilo per finta prima di costruirlo per davvero! La mia definizione preferita di pretotipare si basa sul sottotitolo di questo libro: Assicurati, nella maniera più veloce ed economica possibile, che stai costruendo la cosa giusta prima di costruirla per bene. 20

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione

Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Alberto Bartoli Presidente Corso di Studi Ingegneria Informatica Coordinatore Dottorato di Ricerca Ingegneria dell Informazione Dipartimento di Elettrotecnica, Elettronica, Informatica Università di Trieste

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio?

Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Il mistero dei muoni: perché arrivano sulla terra e cosa c entra la relatività del tempo e dello spazio? Carlo Cosmelli, Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma Abbiamo un problema, un grosso

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Chimica Suggerimenti per lo studio

Chimica Suggerimenti per lo studio Chimica Suggerimenti per lo studio Dr. Rebecca R. Conry Traduzione dall inglese di Albert Ruggi Metodo di studio consigliato per la buona riuscita degli studi in Chimica 1 Una delle cose che rende duro

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

CURSOS AVE CON TUTOR

CURSOS AVE CON TUTOR CURSOS AVE CON TUTOR DOMANDE PIÙ FREQUENTI (FAQ) A che ora ed in quali giorni sono fissate le lezioni? Dal momento in cui riceverai le password di accesso al corso sei libero di entrare quando (24/24)

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana

AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente. Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana AUTOSTIMA e l'immagine del SE' nel bambino e nell'adolescente Dott.ssa Barbara Tonin Psicoterapeuta Analista Junghiana PERCHÉ PENSIAMO CHE AVERE AUTOSTIMA SIA IMPORTANTE? AUTOSTIMA E' la considerazione

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

Guida all'uso di StarOffice 5.2

Guida all'uso di StarOffice 5.2 Eraldo Bonavitacola Guida all'uso di StarOffice 5.2 Introduzione Dicembre 2001 Copyright 2001 Eraldo Bonavitacola-CODINF CODINF COordinamento Docenti INFormati(ci) Introduzione Pag. 1 INTRODUZIONE COS'È

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

Alice e la zuppa di quark e gluoni

Alice e la zuppa di quark e gluoni Alice e la zuppa di quark e gluoni Disegnatore: Jordi Boixader Storia e testo: Federico Antinori, Hans de Groot, Catherine Decosse, Yiota Foka, Yves Schutz e Christine Vanoli Produzione: Christine Vanoli

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri.

[moduli operativi di formazione] Ascolto attivo. Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. [moduli operativi di formazione] Ascolto attivo Tecniche e suggerimenti per migliorare la propria comunicazione con gli altri. ASCOLTO ATTIVO Ogni giorno, passiamo il 49% del nostro tempo ascoltando. Ascoltiamo

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE

OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE OVI-SUITE E NAVIGAZ. WEB CON CELLULARE 1) Ovviamente anche su quelle GPRS, inoltre il tuo modello supporta anche l'edge. Si tratta di un "aggiornamento" del GPRS, quindi è leggermente più veloce ma in

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

L'utensile é diventato bianco

L'utensile é diventato bianco L'utensile é diventato bianco In questi giorni mi sono allenato a fare delle vele sia di carta che di tessuto. Sono soddisfatissimo, mai avuto vele cosi belle, pero, pero' non riesco ad ottenere un bel

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli