Università degli Studi di MILANO-BICOCCA. Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Università degli Studi di MILANO-BICOCCA. Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA"

Transcript

1 Università degli Studi di MILANO-BICOCCA Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA attivato ai sensi del D.M. 22/10/2004, n. 270 valido a partire dall anno accademico 2012/201 ART. 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione del corso in inglese Classe Facoltà di riferimento Altre Facoltà Durata normale 5 GIURISPRUDENZA LAW Crediti 00 Titolo rilasciato Titolo congiunto Atenei convenzionati Doppio titolo Modalità didattica Il corso è Data di attivazione Data DM di approvazione LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA No Convenzionale trasformazione di GIURISPRUDENZA (cod 49) 27/04/200 Data DR di approvazione 10/05/200 Data di approvazione del consiglio di facoltà Data di approvazione del senato accademico Data parere nucleo Data parere Comitato reg. Coordinamento Data della consultazione con le organizzazioni rappresentative a livello locale della produzione, servizi, professioni 0/01/200 0/02/200 28/05/2012 pagina 1/ 9

2 Massimo numero di crediti riconoscibili Corsi della medesima classe No Numero del gruppo di affinità Sede amministrativa Sedi didattiche Indirizzo internet MILANO (MI) MILANO (MI) Ulteriori informazioni ART. 2 Presentazione - Durata normale del corso di studio: cinque anni - Anni attivati nell a.a : tutti - Totale dei CFU da acquisire per il conseguimento del titolo: 00 - Numero di esami previsto: 29 - Titolo di studio rilasciato: laurea magistrale in Giurisprudenza - Accesso a studi ulteriori: master universitari di II livello; dottorato in area giuridica. ART. Obiettivi formativi specifici e descrizione del percorso formativo I laureati dei corsi della classe di laurea devono: - aver conseguito elementi di approfondimento della cultura giuridica di base nazionale ed europea, anche con tecniche e metodologie casistiche, in rapporto a tematiche utili alla comprensione e alla valutazione di principi o istituti del diritto positivo - aver conseguito approfondimenti di conoscenze storiche che consentano di valutare gli istituti del diritto positivo anche nella prospettiva dell evoluzione storica degli stessi - possedere capacità di produrre testi giuridici (normativi e/o negoziali e/o processuali) chiari, pertinenti ed efficaci in rapporto ai contesti di impiego, ben argomentati, anche con l uso di strumenti informatici - possedere in modo approfondito le capacità interpretative, di analisi casistica, di 28/05/2012 pagina 2/ 9

3 qualificazione giuridica (rapportando fatti a fattispecie), di comprensione, di rappresentazione, di valutazione e di consapevolezza per affrontare problemi interpretativi ed applicativi del diritto - possedere in modo approfondito gli strumenti di base per l aggiornamento delle proprie competenze. I laureati dei corsi della classe, oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazione internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali. Il progetto formativo del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza prevede un triennio che assicura allo l acquisizione delle conoscenze essenziali relative alle discipline di base e caratterizzanti, seguito da un biennio che consente di approfondire la preparazione, garantendo nel contempo possibilità di tra ambiti disciplinari diversi, all interno dei quali trovano spazio numerosi insegnamenti avanzati, che mirano sia ad addestrare i futuri giuristi nell interpretazione e applicazione delle norme ai casi concreti sia ad aggiornarli rispetto alle rapide trasformazioni intervenute nello scenario legale europeo e internazionale. La laurea magistrale in Giurisprudenza si propone in sintesi di fornire agli studenti l acquisizione della piena capacità di analisi e di combinazione delle norme giuridiche, nonché la capacità di impostare in forma scritta e orale le linee di ragionamento e di argomentazione adeguate per una corretta impostazione delle questioni giuridiche in un periodo di intensi cambiamenti sociali, politici e istituzionali. Il modello prescelto è quello di un percorso altamente formativo nel triennio e altamente specializzante nel biennio. ART. 4 Profili professionali e sbocchi occupazionali Utilizzando la classificazione ISTAT delle professioni è possibile individuare una serie di possibili ambiti occupazionali per i laureati in Giurisprudenza. Il corso prepara alle professioni di: Avvocati - ( ) Esperti legali in imprese - ( ) Esperi legali in enti pubblici - ( ) Notai - ( ) Magistrati - ( ) I laureati dei corsi della classe, infatti, oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività' ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell'informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali. 28/05/2012 pagina / 9

4 ART. 5 Norme relative all' accesso Per essere ammessi al corso di laurea quinquennale Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all estero, riconosciuto idoneo. PROVA DI VALUTAZIONE DELLA PREPARAZIONE INIZIALE Il corso di laurea è ad accesso libero. Ai sensi dell'art. 11 del D.M. 270/04 vi è obbligo di effettuare una prova di valutazione della preparazione iniziale delle matricole. La prova si svolge on-line, dopo l'immatricolazione, accedendo direttamente dal sito di facoltà ove lo potrà anche reperire informazioni sulle modalità della prova stessa e sul periodo di svolgimento. L'esito della prova non pregiudica l'iscrizione agli esami di profitto. La prova intende fornire agli studenti un punto di riferimento sulle eventuali difficoltà che essi potrebbero incontrare nel loro percorso di studio, stante la loro preparazione. La Facoltà, a questo scopo, organizza un apposito servizio di tutorato e di orientamento per le matricole. ART. Organizzazione del corso.1. TIPOLOGIE DELLE ATTIVITA' FORMATIVE di cui al D.M. 270/04 Art. 10 comma 1 lettera a): attività formative di base; Art. 10 comma 1 lettera b): attività formative caratterizzanti; Art. 10 comma 5 lettera a): attività formative autonomamente scelte dallo ; Art. 10 comma 5 lettera b): attività formative affini o integrative di quelle caratterizzanti; Art. 10 comma 5 lettera c): attività formative relative alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio e conoscenza di una lingua straniera; Art. 10 comma 5 lettera d): attività formative volte ad acquisire ulteriori conoscenze linguistiche, nonché abilità informatiche e telematiche, relazionali, o comunque utili per l inserimento nel mondo del lavoro, nonché attività formative volte ad agevolare le scelte professionali, mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo può dare accesso, tra cui, in particolare, i tirocini formativi. I crediti corrispondenti alle attività formative dei primi quattro tipi sono conseguiti dallo con il superamento dell esame o di altra forma di verifica del profitto, in conformità al Regolamento didattico di Ateneo. I ANNO IUS/18 Istituzioni di diritto romano (9CFU) SECS-P/0 Scienza delle finanze (9CFU) IUS/08 Diritto costituzionale *(9CFU) IUS/19 Storia del diritto medievale e moderno (9CFU) IUS/01 Istituzioni di diritto privato*(15cfu) -- Conoscenze informatiche/informatica ** (CFU) -- Conoscenza lingua straniera ** (CFU) -- Altre attività formative (CFU)*** TOTALE 0 CFU 28/05/2012 pagina 4/ 9

5 *Gli insegnamenti di Istituzioni di diritto privato e Diritto costituzionale sono propedeutici a tutti gli insegnamenti obbligatori dal II anno in poi. ** Le Conoscenze informatiche/informatica e la Conoscenza della lingua straniera sono propedeutiche a tutti gli esami di profitto dal II anno in poi. *** Gli studenti sono chiamati a scegliere le altre attività formative che intenderanno seguire. A tal fine saranno invitati, in appositi periodi, a selezionare le attività di proprio interesse; tale selezione comporterà l'inserimento delle attività scelte nel libretto elettronico dello, il che consentirà allo di effettuare l'iscrizione on-line per la relativa verbalizzazione. II ANNO IUS/1 Diritto internazionale (9CFU) IUS/04 Diritto commerciale (15CFU) IUS/20 Filosofia del diritto (9CFU) IUS/17 Diritto penale (15CFU) IUS/07 Diritto del lavoro (12CFU) TOTALE 0 CFU III ANNO IUS/14 Diritto dell unione europea (9CFU) IUS/10 Diritto amministrativo (9CFU) IUS/15 Diritto processuale civile (15CFU) IUS/1 Procedura penale (15CFU) Un insegnamento a tra: (CFU) IUS/11 -Diritto ecclesiastico IUS/11 -Diritto canonico Un insegnamento a tra: (CFU) IUS/20 -Bioetica IUS/20 -Informatica giuridica IUS/20 -Sociologia del diritto IUS/20 -Teorie dell interpretazione TOTALE 0 CFU IV ANNO IUS/10 Giustizia amministrativa*** (9CFU) IUS/12 Diritto tributario (CFU) Un insegnamento a tra: (9CFU) IUS/02 -Diritto privato comparato 28/05/2012 pagina 5/ 9

6 IUS/21 -Diritto pubblico comparato Un insegnamento a tra: (CFU) IUS/18 -Diritto romano IUS/18 -Storia del diritto romano IUS/18 -Fondamenti romanistici del diritto privato europeo Un insegnamento a tra: (CFU) IUS/19 -Storia del processo penale IUS/19 -Storia del diritto di famiglia*** IUS/19 -Storia del diritto delle obbligazioni e dei contratti Un insegnamento a tra: (CFU) IUS/08 -Diritto parlamentare IUS/08 -Diritto regionale IUS/08 -Diritto dell'informazione e della comunicazione IUS/08 -Diritto costituzionale europeo (i diritti fondamentali) IUS/08 -Giustizia costituzionale CREDITI DI AMBITO (12CFU) CREDITI A LIBERA SCELTA DELLO STUDENTE (CFU) TOTALE 0 CFU *** corsi per i quali è necessario aver già superato il corso base. Cfr. PROPEDEUTICITA' (punto.10). V ANNO Un insegnamento a tra: (10CFU) IUS/01 -Diritto civile (l'illecito) IUS/01 -Diritto civile (il contratto) CREDITI DI AMBITO (12CFU) CREDITI A LIBERA SCELTA DELLO STUDENTE (CFU) PROVA FINALE (2CFU) TOTALE 0 CFU CREDITI LIBERI I crediti liberi sono relativi all'art. 10 comma 5 lettera a):attività formative autonomamente scelte dallo (vedi punto.2). Gli studenti sono chiamati alla presentazione del proprio Piano di studio al II anno di corso. (Vedi punto 5.9). Si ribadisce che lo per sostenere gli esami di profitto delle attività formative NON obbligatorie deve avere inserito le stesse nel proprio piano di studio e questo deve già essere stato approvato. 28/05/2012 pagina / 9

7 I piani di studio corrispondenti ad uno degli ambiti sotto proposti s intendono automaticamente approvati dalla Facoltà. I piani di studio individuali saranno invece valutati caso per caso. Lo potrà prediligere un particolare ambito di studio tra quelli di seguito indicati, scegliendo tra i seguenti insegnamenti, per saturare i crediti di ambito: 1. CIVILISTICO CFU a tra: IUS/15 Diritto processuale civile c.p. IUS/15 Diritto dell esecuzione civile IUS/15 Diritto dell'arbitrato interno e internazionale IUS/15 Mediazione civile e commerciale CFU IUS/15 Comparative civil procedure CFU CFU a tra: IUS/04 Diritto dei mercati finanziari IUS/04 Diritto bancario IUS/04 Diritto industriale IUS/04 Diritto delle assicurazioni 12 CFU a tra: IUS/01 Diritto di famiglia IUS/01 Diritto delle successioni IUS/01 Diritto dei consumatori IUS/02 Diritto comparato delle obbligazioni e dei contratti IUS/1 Diritto internazionale privato e processuale 12 CFU a libera 2. PENALISTICO MED/4 Criminologia CFU a tra: IUS/17 Diritto penale commerciale IUS/17 Diritto penale minorile IUS/17 Diritto penale (parte speciale) IUS/17 Diritto penale dell ambiente IUS/17 Diritto penale dell informatica CFU a tra: IUS/1 Diritto penitenziario IUS/1 Procedura penale europea IUS/1 Procedura penale sovranazionale ( CFU) IUS/1 Ordinamento giudiziario ( CFU) IUS/1 Logica della prova ( CFU) MED/4 Mediazione reo vittima e mediazione sociale (CFU) CFU a tra gli insegnamenti di cui sopra 12 CFU a libera 28/05/2012 pagina 7/ 9

8 . IMPRESA IUS/15 Diritto fallimentare CFU a tra: IUS/07 Diritto del lavoro c.p. IUS/07 Diritto sindacale 12 CFU a tra: IUS/04 Diritto dei mercati finanziari IUS/04 Diritto bancario IUS/04 Diritto industriale IUS/04 Diritto delle assicurazioni IUS/10 Diritto amministrativo parte speciale CFU 12 CFU a libera 4. CONCORRENZA E DEI MERCATI IUS/05 Diritto pubblico dell economia IUS/04 Diritto dei mercati finanziari CFU a tra: SECS-P/01 Economia politica SECS-P/02 Politica economica CFU a tra: IUS/04 Diritto dei consumatori SECS-P/07 Economia aziendale SECS-S/01 Statistica IUS/04 Diritto bancario IUS/04 Diritto industriale IUS/08 Diritto dell informazione e della comunicazione IUS/10 Diritto urbanistico IUS/10 Diritto ambientale IUS/14 Diritto comunitario della concorrenza e del mercato interno IUS/15 Diritto fallimentare IUS/17 Diritto penale commerciale IUS/17 Diritto penale dell ambiente IUS/17 Diritto penale dell informatica 12 CFU a libera 5. INTERNAZIONALISTICO IUS/1 Diritto internazionale privato e processuale 18 CFU a tra: IUS/0 Diritto della navigazione IUS/1 Organizzazione internazionale IUS/1 Tutela internazionale dei diritti umani 28/05/2012 pagina 8/ 9

9 IUS/1 Diritto internazionale dei conflitti armati IUS/1 International Law Cases IUS/14 Diritto comunitario della concorrenza e del mercato interno IUS/14 Diritto del processo comunitario IUS/15 Diritto dell arbitrato interno e internazionale IUS/20 Sociologia dei diritti fondamentali 12 CFU a libera. PUBBLICISTICO CFU a tra: IUS/08 Diritto costituzionale europeo IUS/08 Diritto dell informazione e della comunicazione IUS/08 Diritto parlamentare IUS/08 Diritto regionale IUS/08 Giustizia costituzionale CFU a tra: IUS/10 Diritto urbanistico IUS/10 Diritto ambientale IUS/10 Diritto amministrativo europeo IUS/10 Diritto amministrativo parte speciale CFU IUS/08 Diritto costituzionale europeo IUS/08 Diritto dell informazione e della comunicazione IUS/08 Diritto parlamentare IUS/08 Diritto regionale IUS/08 Giustizia costituzionale IUS/20 Sociologia dei diritti fondamentali CFU a tra: IUS/10 Diritto urbanistico IUS/10 Diritto ambientale IUS/10 Diritto amministrativo europeo CFU a tra: IUS/05 Diritto pubblico dell economia IUS/11 Diritto ecclesiastico comparato SECS-P/01 Economia politica SECS-P/02 Politica economica 12 CFU a libera.2 ATTIVITA' FORMATIVE AUTONOMAMENTE SCELTE DALLO STUDENTE Per quanto riguarda le attività formative autonomamente scelte dallo, di cui sopra alla lettera a) dell art. 10 comma 5, gli studenti possono conseguire i crediti riservati a tali attività () con il superamento degli esami ai quali sia complessivamente attribuito un numero di crediti almeno pari a quello richiesto. Tali insegnamenti possono essere o scelti liberamente tra quelli attivati presso la Facoltà di Giurisprudenza o fuori Facoltà, previa approvazione del piano di studi dello. 28/05/2012 pagina 9/ 9

10 . LINGUA STRANIERA Gli studenti all'atto dell'immatricolazione sono convocati ad una prova di accertamento di una lingua straniera dell'unione europea (una a tra inglese, francese, tedesco, spagnolo), che consentirà loro o la diretta acquisizione dei CFU richiesti o la loro assegnazione ad una classe che li prepari a una successiva prova di conoscenza. Le prove di conoscenza della lingua sono organizzate direttamente dall'ateneo. In conformità con la delibera del Senato Accademico luglio 200 i crediti previsti per la lingua straniera devono essere acquisiti prima di sostenere gli esami dal II anno in poi. Sono esonerati dal superamento della prova di lingua gli studenti in possesso di una certificazione linguistica, almeno di livello B1, rilasciata da un ente accreditato dall'ateneo. Per conoscere tali enti accreditati si rinvia al sito o alla Segreteria Lingue ed ECDL (ed. U21 PT)...1 ULTERIORE PROVA DI IDONEITA' LINGUISTICA L ulteriore prova di idoneità linguistica può riguardare: a) una lingua diversa da quella per la quale lo ha superato la prova di idoneità linguistica obbligatoria ai fini dell acquisizione dei crediti riconosciuti per il corso di laurea triennale, per le attività formative di tipo E, acquisendo crediti di tipologia F. In tal caso, le modalità di svolgimento della prova di verifica delle competenze linguistiche sono analoghe a quelle previste dalla Commissione linguistica di Ateneo per la prova di idoneità linguistica obbligatoria. b) la stessa lingua, ma a un livello superiore a B1, acquisendo fino ad ulteriori crediti in tipologia F. A tali fini, la produzione di una certificazione riconosciuta dall'ateneo permette allo di acquisire ulteriori crediti assegnati secondo le seguenti modalità: CFU per certificazioni equiparate al livello B2; CFU per certificazioni equiparate al livello C1; CFU per certificazioni equiparate al livello C2. c) la Facoltà organizza un corso di lingua inglese di livello B2, 0 ore, CFU, acquisibili come ulteriori conoscenze linguistiche. Il corso, che prevede già il possesso del livello B1 di lingua inglese, sarà integrato da ulteriori 0 ore di lezione per la preparazione del Legal English Certificate ( CFU). Nel caso in cui lo sia provvisto di una delle certificazione indicate con B2, C1, C2 ai crediti di cui sopra vengono aggiunti i crediti di cui alle attività formative di tipo E. Certificazioni diverse da quelle riconosciute dall'ateneo verranno valutate singolarmente dalla Commissione lingue..4. ABILITA' INFORMATICHE Le prove di conoscenze informatiche sono organizzate dall'ateneo, ma la Facoltà di Giurisprudenza si avvale di un docente interno. In conformità con la delibera del Senato Accademico luglio 200 i crediti previsti per le Conoscenze informatiche devono essere acquisiti prima di sostenere gli esami dal II anno in poi. Sono esonerati dal superamento della prova di conoscenze informatiche gli studenti in possesso della SKILL card, comprovante il superamento di quattro moduli qualsiasi dei sette previsti per il conseguimento dell'attestazione ECDL (Patente informatica europea). Per ulteriori informazioni si rinvia al sito o alla Segreteria Lingue ed ECDL (ed U 21 PT)..4.1 ULTERIORE PROVA DI CONOSCENZE INFORMATICHE 28/05/2012 pagina 10/ 9

11 Il conseguimento di ulteriori tre moduli dell'ecdl (Full) dà diritto all'acquisizione di ulteriori 2 crediti formativi..5. TIROCINI FORMATIVI e STAGE Gli studenti che effettuano un tirocinio formativo (stage), riportando una valutazione finale positiva sull esperienza compiuta e sull attività svolta, acquisiscono al più crediti attribuiti alle attività formative di tipo F. Il periodo di tirocinio, ha una durata non inferiore a tre mesi. Gli studenti sono ammessi al tirocinio nei limiti delle offerte disponibili e alle condizioni stabilite dal Regolamento degli stage della Facoltà di Giurisprudenza, dalla convenzione-quadro e dalle eventuali convenzioni specifiche stipulate dall Università degli Studi di Milano-Bicocca con imprese ed enti convenzionati. Ciascuno ammesso al tirocinio è seguito da due supervisori, uno interno alla Facoltà e uno esterno. Il supervisore interno è designato dalla Facoltà. Il supervisore esterno è designato dall impresa o ente convenzionato. La responsabilità complessiva dello svolgimento del tirocinio è attribuita al supervisore interno. Al termine del periodo di tirocinio il supervisore interno, sentito il parere del supervisore esterno, esprime una valutazione complessiva sull esperienza compiuta dal tirocinante e sull attività da esso svolta. Solo se tale valutazione è positiva, il tirocinante supera la prova e consegue i crediti corrispondenti.. FORME DIDATTICHE Le attività formative volte all acquisizione delle conoscenze, competenze e professionalità necessarie per conseguire il titolo di laurea in Giurisprudenza sono valutate in termini di crediti formativi, di seguito denominati CFU. I crediti misurano l impegno richiesto per le attività didattiche guidate (lezioni, esercitazioni, laboratori, seminari), per le attività autonome di studio e di approfondimento, per le attività orientate all acquisizione di competenze linguistiche, informatiche e alla preparazione della prova finale, e infine anche per le attività (quali i tirocini formativi e di orientamento) volte all inserimento nei contesti lavorativi e professionali caratteristici del corso di laurea. Per ogni ciascun credito corrisponde a 25 ore di impegno, di cui 8 di lezioni frontali. Il percorso formativo è strutturato in maniera tale che a ciascun anno di corso siano assegnate attività formative alle quali siano complessivamente attribuiti 0 crediti. Le attività formative proposte dalla Facoltà di Giurisprudenza consistono in: a) lezioni frontali b) altre attività formative dette anche attività didattiche integrative, di cui all art. 10 comma 5 lettera d), del D.M. 270/04 che possono essere così articolate: 1) Esercitazioni tenute dagli stessi professori o ricercatori su argomenti e in orari chiaramente distinti da quelli propri dei corsi di lezione. Tali attività didattiche integrative di supporto volgono a confermare le nozioni teoriche acquisite in altra sede, durante le lezioni frontali, mediante l'esercitazione del relativo caso giurisprudenziale; 2) seminari, conferenze, convegni e simili, realizzati da professori e ricercatori della Facoltà di Giurisprudenza o anche, sotto la loro supervisione e responsabilità, da altri docenti ed esperti; ) elaborazioni di ricerche o approfondimenti di argomenti assegnati dal docente. Tali attività fanno acquisire di norma 1 CFU ogni 8 ore di partecipazione costante alle diverse tipologie didattiche, sopra riportate. 28/05/2012 pagina 11/ 9

12 Per ciascuna attività didattica integrativa del tipo sopraelencato è individuato un responsabile, che deve essere in ogni caso un professore o un ricercatore della Facoltà di Giurisprudenza. La Facoltà pianifica ogni anno la realizzazione delle attività didattiche integrative. Per l attribuzione dei CFU delle altre attività didattiche formative si rimanda lo al Regolamento della altre attività formative (tipologia F) in vigore in Facoltà..7 MODALITA' DI VERIFICA DEL PROFITTO I crediti corrispondenti alle attività formative dei primi tre tipi (ovvero, di base, caratterizzanti ed affini o integrative) oltre alla prova finale sono conseguiti dallo con il superamento dell esame o di altra forma di verifica del profitto, in conformità al Regolamento didattico di Ateneo. Gli esami di profitto comportano l'attribuzione di un voto in trentesimi o in centodecimi e possono svolgersi in una delle seguenti forme: a) verifica orale; b) prova scritta; c) prova scritta e successiva verifica orale. Le attività formative di tipo Art. 10 comma 5 lettera d) e lettera e): attività formative volte ad acquisire ulteriori conoscenze linguistiche, nonché abilità informatiche e telematiche, relazionali, o comunque utili per l inserimento nel mondo del lavoro, nonché attività formative volte ad agevolare le scelte professionali, mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo può dare accesso, tra cui, in particolare, i tirocini formativi e gli stage, comportano invece la denominazione approvato/non approvato a seconda del superamento della prova..8 FREQUENZA Il corso di laurea non prevede obblighi di frequenza, benché essa sia fortemente consigliata. Il singolo docente, sentito il Coordinatore del corso di laurea, può integrare il programma d'esame per gli studenti non frequentanti..9 PIANO DI STUDI Il piano di studio è l'insieme delle attività formative obbligatorie, delle attività previste come opzionali e delle attività formative scelte autonomamente dallo in coerenza con il Regolamento didattico del corso di studio. Allo viene automaticamente attribuito un piano di studio all'atto dell'iscrizione al primo anno, che costituisce il piano di studio statutario. Successivamente lo deve presentare un proprio piano di studio con l'indicazione delle attività opzionali e di quelle a. Il piano di studio è approvato dalla Facoltà. Le modalità e le scadenze di presentazione del piano sono definite dall'ateneo. Il diritto dello di sostenere prove di verifica relative a una attività formativa è subordinato alla presenza dell'attività stessa nell'ultimo piano di studio approvato. Per quanto non previsto si rinvia al Regolamento di Ateneo per gli studenti..10. PROPEDEUTICITA' Per poter sostenere gli esami obbligatori dal secondo anno di corso in poi, è necessario aver sostenuto gli esami di Istituzioni di diritto privato e Diritto costituzionale. Per sostenere qualunque esame dal secondo anno in poi è necessario aver superato la prova di conoscenza di lingua straniera e la prova di conoscenze informatiche (Delibera del Senato Accademico luglio 200). Gli insegnamenti dei corsi cosiddetti "progrediti" o di "parte speciale" richiedono il preventivo superamento del corso base. 28/05/2012 pagina 12/ 9

13 Sono considerati corsi progrediti: 1.Diritto civile c.p. 2.Diritto comunitario della concorrenza e del mercato interno.diritto dei mercati finanziari 4.Diritto del lavoro c.p. 5.Diritto internazionale dei conflitti armati.diritto penale (parte speciale) 7.Diritto processuale civile c.p. 8.Giustizia amministrativa, Elementi di giustizia amministrativa, Diritto amministrativo parte speciale 9. Storia del diritto di famiglia Pertanto i seguenti insegnamenti sono rispettivamente propedeutici dei numeri corrispondenti 1.Diritto civile 2.Diritto dell'unione europea.diritto commerciale 4.Diritto del lavoro 5.Diritto internazionale.diritto penale 7.Diritto processuale civile 8 Diritto amministrativo 9.Storia del diritto medievale e moderno.11. ATTIVITA' DI ORIENTAMENTO E TUTORATO La Facoltà offre un servizio di tutorato, svolto dal personale docente..12 SCANSIONE DELLE ATTIVITA' FORMATIVE E APPELLI D'ESAME La cadenza degli insegnamenti della Facoltà è stabilita di norma in lezioni di due ore, per tre incontri settimanali. La Facoltà di Giurisprudenza articola la didattica in due semestri, entrambi composti da due cicli, il primo ciclo è costituito da 8 settimane di lezione, durante le quali gli insegnamenti di 48 ore saranno completati, seguito da una settimana di recupero per eventuali assenze e una settimana di esami. Il secondo ciclo è invece costituito da quattro settimane di lezione, durante le quali gli insegnamenti annuali di 72 ore saranno completati, seguito da una settimana di recupero di eventuali assenze e una settimana di esami. La Facoltà offre fino a nove appelli d'esame, senza salto d'appello, di norma nei mesi di dicembre, gennaio-febbraio, maggio, giugno-luglio e settembre. Il calendario didattico di Facoltà è approvato dal Consiglio e pubblicizzato sul sito di Facoltà ART. 7 Prova finale La prova finale per il conseguimento del titolo di studio consiste nella discussione orale di una tesi di ricerca, elaborata dallo sotto la supervisione di un professore della Facoltà di Giurisprudenza, che funge da relatore, coadiuvato da uno o più professori o ricercatori della stessa Facoltà, di altre Facoltà dell Ateneo o di altre Università, ovvero da esperti esterni, in veste di correlatori. Le attività formative relative alla preparazione della tesi sono svolte di norma presso la Facoltà 28/05/2012 pagina 1/ 9

14 di Giurisprudenza. Tuttavia tali attività possono essere svolte in tutto o in parte in Italia, presso università, istituti di ricerca, imprese o enti convenzionati con l Università degli Studi di Milano-Bicocca o con la Facoltà di Giurisprudenza, anche con l assistenza di un professore, ricercatore o esperto esterno, ovvero all estero, presso università, istituti di ricerca, imprese o enti convenzionati con l Università degli Studi di Milano-Bicocca o con la Facoltà di Giurisprudenza, anche con l assistenza di un docente o esperto straniero. La tesi di laurea magistrale, consistente in un elaborato in lingua italiana, ovvero altra lingua, in conformità agli accordi siglati tra codesta Università e gli Atenei partner di Co-tutorship bilateral agreement. Essa deve dar prova di una completa padronanza delle teorie rilevanti per gli argomenti trattati, deve dimostrare un approfondita e aggiornata conoscenza della letteratura concernente gli argomenti in esame e deve infine contenere significativi elementi di originalità nell elaborazione e nello sviluppo delle tematiche prescelte. La discussione orale della tesi, che costituisce l atto conclusivo dell intero percorso formativo, avviene di fronte a una commissione composta in conformità a quanto previsto dal Regolamento didattico di Ateneo. Con il superamento della prova finale lo acquisisce 2 crediti. La discussione avverrà in seduta pubblica, davanti a una commissione di docenti, che esprimerà in centodecimi la valutazione complessiva con eventuale lode. La trasformazione in centodecimi dei voti conseguiti nelle varie attività didattiche, che danno origine a votazione in trentesimi, comporterà una media pesata rispetto ai relativi crediti conseguiti. ART. 8 Riconoscimento CFU e modalità di trasferimento Gli studenti che provengono da un corso di laurea della stessa classe, verranno ammessi in proseguimento di carriera all anno successivo a quello frequentato, previa valutazione e successiva convalida degli esami sostenuti da parte del Coordinatore del corso di laurea e delibera del Consiglio di Facoltà. Gli studenti che provengono da un corso di laurea di classe diversa, saranno ammessi, sulla base della delibera di Facoltà vigente che regolamenta tali passaggi, all anno relativo, in base al numero di crediti loro riconosciuti, previa valutazione e successiva convalida degli esami sostenuti da parte del Coordinatore del corso di laurea e delibera del Consiglio di Facoltà. SECONDE LAUREE E CARRIERE PREGRESSE Gli studenti già in possesso di una carriera pregressa (rinunciatari, decaduti o seconde lauree) potranno chiedere il riconoscimento degli esami sostenuti. La valutazione della carriera sarà effettuata dal Coordinatore del corso di laurea; il riconoscimento totale o parziale degli esami, eventualmente pesati in CFU, e l'iscrizione all'anno relativo saranno deliberati dal Consiglio di Facoltà e comunicati allo dalla Segreteria studenti. ART. 9 Attività di ricerca a supporto delle attività formative che caratterizzano il profilo del corso di studio I docenti afferenti alla Facoltà hanno attivato numerosi progetti di ricerca nei rispettivi ambiti scientificodisciplinari. Le ricerche, finanziate sia con fondi PRIN sia con fondi FAR, costituiscono un esaustiva copertura delle aree insegnate in Facoltà. Si rimanda alle Relazioni Annuali del Dipartimento dei Sistemi giuridici ed Economici e del Dipartimento delle Istituzioni nazionali ed europee per la puntuale elencazione e descrizione delle ricerche. 28/05/2012 pagina 14/ 9

15 ART. 10 Docenti del corso di studio DOCENTI DI RIFERIMENTO Prof. Marco ANTONIOLI Prof. Maurizio ARCARI Prof. Delfina BONI Prof. Patrizia BORSELLINO Prof. Adolfo CERETTI Prof. Diana Valentina CERINI Prof. Giovanni CHIODI Prof. Filippo DANOVI Prof. Alessandra DONATI Prof Paolo GAGGERO Prof. Loredana GARLATI Prof. Giovanni GUGLIELMETTI Prof. Costanza HONORATI Prof. Bruno INZITARI Prof. Giovanni IORIO Prof. Carmela LEONE Prof. Matteo LUGLI Prof. Alberto MAFFI Prof. Sara L. MANZONI Prof. Natascia MARCHEI Prof. Elena MARINUCCI Prof. Claudio MARTINELLI Prof. Ubaldo Giuseppe NANNINI Prof. Claudia PECORELLA Prof. Valentinq PICCININI Prof. Luigi PISCITELLI Prof. Domenico Maria PULITANO' Prof. Margherita Maria RAMAJOLI Prof. Giulio UBERTIS Prof. Maria Cristina VANZ Prof. Giulio Enea VIGEVANI Prof. Lucia VISCONTI PARISIO ART. 11 Altre informazioni La Facoltà di Giurisprudenza dell'università degli Studi di Milano-Bicocca ha sede al secondo piano dell'edificio U in Piazza dell'ateneo nuovo, Milano. Coordinatore del corso di laurea: prof.ssa Patrizia Borsellino. Altri docenti di riferimento:adolfo Ceretti, Giovanni Chiodi, Alberto Maffi. Le lezioni si svolgono prevalentemente negli edifici U e U7 dell'ateneo. 28/05/2012 pagina 15/ 9

16 SEGRETERIA DIDATTICA Tel /12 (esclusivamente nella fascia oraria pomeridiana) Ed U II piano - sportello Lun. Merc. e Giov. h 9:0-12:0 UFFICIO ERASMUS Tel Ed U II piano - sportello Mart. e Ven h. 11:00-12:0 UFFICIO ORIENTAMENTO Tel (esclusivamente nella fascia oraria pomeridiana) Ed U II piano- sportello Lun. Merc. e Giov. h 9:0-12:0 UFFICIO STAGE Tel Ed U II piano - sportello Mart. e Ven h. 11:00-12:0 UFFICIO SEGRETERIA ON LINE Tel Ed U II piano, sportello Lun. 14:0-1:0 Mart. e Ven. 9:0-11:0 Per le procedure e termini di scadenza di Ateneo relativamente alle immatricolazioni/iscrizioni, trasferimenti, presentazione dei Piani di studio consultare il sito web Sono possibili variazioni non sostanziali al presente Regolamento didattico. In particolare, per gli insegnamenti indicati come a, l attivazione sarà subordinata al numero degli studenti iscritti. ART. 12 Struttura del corso di studio PERCORSO GGG - Percorso PERCORSO COMUNE Tipo Attività Formativa: CFU Gruppo SSD Attività Formativa CFU Base Costituzionalistico 18 IUS/08 DIRITTO COSTITUZIONALE MOD A (Modulo COSTITUZIONALE) (Anno Corso:1) 28/05/2012 pagina 1/ 9

17 IUS/11 DIRITTO COSTITUZIONALE EUROPEO ( I DIRITTI FONDAMENTALI) MOD. JEAN MONNET (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO COSTITUZIONALE EUROPEO ( I DIRITTI FONDAMENTALI) MOD. JEAN MONNET) (Anno Corso:4) DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE) (Anno Corso:4) DIRITTO REGIONALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO REGIONALE) (Anno Corso:4) GIUSTIZIA COSTITUZIONALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata GIUSTIZIA COSTITUZIONALE) (Anno Corso:4) DIRITTO PARLAMENTARE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PARLAMENTARE) (Anno Corso:4) DIRITTO CANONICO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO CANONICO) (Anno Corso:) DIRITTO ECCLESIASTICO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO ECCLESIASTICO) (Anno Corso:) I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati Filosofico-giuridico 15 IUS/20 FILOSOFIA DEL DIRITTO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata FILOSOFIA DEL DIRITTO) (Anno Corso:2) INFORMATICA GIURIDICA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata INFORMATICA GIURIDICA) (Anno Corso:) SOCIOLOGIA DEL DIRITTO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata SOCIOLOGIA DEL DIRITTO) (Anno Corso:) TEORIE DELL'INTERPRETAZIONE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata TEORIE DELL'INTERPRETAZIONE) (Anno Corso:) BIOETICA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata BIOETICA) (Anno Corso:) I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati Privatistico 25 IUS/01 ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO MOD A (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO) (Anno Corso:1) ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO MOD B (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO) (Anno Corso:1) DIRITTO CIVILE (ILLECITO) (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO CIVILE (ILLECITO)) (Anno Corso:5) /05/2012 pagina 17/ 9

18 DIRITTO CIVILE (IL CONTRATTO) (Modulo CIVILE (IL CONTRATTO)) (Anno Corso:5) 10 I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati Storico-giuridico 28 IUS/18 ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO MOD A (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO) (Anno Corso:1) DIRITTO ROMANO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO ROMANO) (Anno Corso:4) STORIA DEL DIRITTO ROMANO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STORIA DEL DIRITTO ROMANO) (Anno Corso:4) 8 IUS/19 FONDAMENTI ROMANISTICI DEL DIRITTO PRIVATO EUROPEO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata FONDAMENTI ROMANISTICI DEL DIRITTO PRIVATO EUROPEO) (Anno Corso:4) STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO MOD A (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO) (Anno Corso:1) STORIA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STORIA DEL DIRITTO DI FAMIGLIA) (Anno Corso:4) STORIA DEL DIRITTO DELLE OBBLIGAZIONI E DEI CONTRATTI (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STORIA DEL DIRITTO DELLE OBBLIGAZIONI E DEI CONTRATTI) (Anno Corso:4) STORIA DEL PROCESSO PENALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STORIA DEL PROCESSO PENALE) (Anno Corso:4) I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati 8 Totale Base 8 Tipo Attività Formativa: CFU Gruppo SSD Attività Formativa CFU Caratterizzante Amministrativistico 18 IUS/10 DIRITTO AMMINISTRATIVO (Modulo Generico 9 dell'attività formativa integrata DIRITTO AMMINISTRATIVO) (Anno Corso:) GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA (Modulo Generico 9 dell'attività formativa integrata GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA) (Anno Corso:4) Commercialistico 15 IUS/04 DIRITTO COMMERCIALE MOD A (Modulo 9 COMMERCIALE) (Anno Corso:2) DIRITTO COMMERCIALE MOD B (Modulo COMMERCIALE) (Anno Corso:2) 28/05/2012 pagina 18/ 9

19 Comparatistico 9 IUS/02 DIRITTO PRIVATO COMPARATO (Modulo PRIVATO COMPARATO) (Anno Corso:4) 9 IUS/21 DIRITTO PUBBLICO COMPARATO (Modulo PUBBLICO COMPARATO) (Anno Corso:4) I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati 9 Comunitaristico 9 IUS/14 DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA (Modulo DELL'UNIONE EUROPEA) (Anno Corso:) Internazionalistico 9 IUS/1 DIRITTO INTERNAZIONALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO INTERNAZIONALE) (Anno Corso:2) Laburistico 12 IUS/07 DIRITTO DEL LAVORO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DEL LAVORO) (Anno Corso:2) Penalistico 15 IUS/17 DIRITTO PENALE MOD A (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PENALE) (Anno Corso:2) DIRITTO PENALE MOD B (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PENALE) (Anno Corso:2) Processualcivilistico 14 IUS/15 DIRITTO PROCESSUALE CIVILE MOD A (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PROCESSUALE CIVILE) (Anno Corso:) Processualpenalistico 14 IUS/1 PROCEDURA PENALE MOD A (Modulo Generico dell'attività formativa integrata PROCEDURA PENALE) (Anno Corso:) Economico e pubblicistico 15 IUS/12 DIRITTO TRIBUTARIO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO TRIBUTARIO) (Anno Corso:4) SECS-P/0 SCIENZA DELLE FINANZE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata SCIENZA DELLE FINANZE) (Anno Corso:1) Totale Caratterizzante Tipo Attività Formativa: Affine/Integrativa Totale Affine/Integrativa CFU Gruppo 0 SSD Attività Formativa CFU Tipo Attività Formativa: A CFU Gruppo SSD Attività Formativa CFU dello A dello DIRITTO DEI CONSUMATORI (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DEI CONSUMATORI) (Anno Corso:, SSD: IUS/01) CRIMINOLOGIA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata CRIMINOLOGIA) (Anno Corso:, SSD: MED/4) DIRITTO AMBIENTALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO AMBIENTALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/10) 28/05/2012 pagina 19/ 9

20 DIRITTO AMMINISTRATIVO EUROPEO (Modulo AMMINISTRATIVO EUROPEO) (Anno Corso:, SSD: IUS/10) DIRITTO BANCARIO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO BANCARIO) (Anno Corso:, SSD: IUS/04) DIRITTO DEI MERCATI FINANZIARI (Modulo DEI MERCATI FINANZIARI) (Anno Corso:, SSD: IUS/04) DIRITTO DEL LAVORO C.P. (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DEL LAVORO C.P.) (Anno Corso:, SSD: IUS/07) DIRITTO DELL'ARBITRATO INTERNO E INTERNAZIONALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DELL'ARBITRATO INTERNO E INTERNAZIONALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/15) DIRITTO DELL'ESECUZIONE CIVILE (Modulo DELL'ESECUZIONE CIVILE) (Anno Corso:, SSD: IUS/15) DIRITTO DELLE SUCCESSIONI (Modulo DELLE SUCCESSIONI) (Anno Corso:, SSD: IUS/01) DIRITTO DI FAMIGLIA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DI FAMIGLIA) (Anno Corso:, SSD: IUS/01) DIRITTO FALLIMENTARE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO FALLIMENTARE) (Anno Corso:, SSD: IUS/15) DIRITTO INDUSTRIALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO INDUSTRIALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/04) DIRITTO INTERNAZIONALE DEI CONFLITTI ARMATI (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO INTERNAZIONALE DEI CONFLITTI ARMATI) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) DIRITTO PENALE (PARTE SPECIALE) (Modulo PENALE (PARTE SPECIALE)) (Anno Corso:, SSD: IUS/17) DIRITTO PENALE COMMERCIALE (Modulo PENALE COMMERCIALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/17) DIRITTO PENALE MINORILE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PENALE MINORILE) (Anno Corso:, SSD: IUS/17) 28/05/2012 pagina 20/ 9

21 DIRITTO PENITENZIARIO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PENITENZIARIO) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) DIRITTO PROCESSUALE CIVILE C.P. (Modulo PROCESSUALE CIVILE C.P.) (Anno Corso:, SSD: IUS/15) DIRITTO PUBBLICO DELL'ECONOMIA (Modulo PUBBLICO DELL'ECONOMIA) (Anno Corso:, SSD: IUS/05) DIRITTO SINDACALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO SINDACALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/07) DIRITTO URBANISTICO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO URBANISTICO) (Anno Corso:, SSD: IUS/10) ECONOMIA POLITICA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ECONOMIA POLITICA) (Anno Corso:, SSD: SECS-P/01) INFORMATICA GENERALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata INFORMATICA GENERALE) (Anno Corso:, SSD: INF/01) MEDICINA LEGALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata MEDICINA LEGALE) (Anno Corso:, SSD: MED/4) ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) POLITICA ECONOMICA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata POLITICA ECONOMICA) (Anno Corso:, SSD: SECS-P/02) PROCEDURA PENALE EUROPEA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata PROCEDURA PENALE EUROPEA) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) DIRITTO ECCLESIASTICO COMPARATO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO ECCLESIASTICO COMPARATO) (Anno Corso:, SSD: IUS/11) DIRITTO DELLE ASSICURAZIONI (Modulo DELLE ASSICURAZIONI) (Anno Corso:, SSD: IUS/04) DIRITTO DEL PROCESSO COMUNITARIO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO DEL PROCESSO COMUNITARIO) (Anno Corso:, SSD: IUS/14) DIRITTO COMPARATO DELLE OBBLIGAZIONI E DEI CONTRATTI (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO COMPARATO DELLE OBBLIGAZIONI E DEI CONTRATTI) (Anno Corso:, SSD: IUS/02) ECONOMIA AZIENDALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ECONOMIA AZIENDALE) (Anno Corso:, SSD: SECS-P/07) STATISTICA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STATISTICA) (Anno Corso:, SSD: SECS-S/01) 28/05/2012 pagina 21/ 9

22 LOGICA DELLA PROVA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata LOGICA DELLA PROVA) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) INTERNATIONAL LAW CASES (Modulo Generico dell'attività formativa integrata INTERNATIONAL LAW CASES) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) PROCEDURA PENALE SOVRANAZIONALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata PROCEDURA PENALE SOVRANAZIONALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) ORDINAMENTO GIUDIZIARIO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ORDINAMENTO GIUDIZIARIO) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) DIRITTO PENALE DELL'AMBIENTE (Modulo PENALE DELL'AMBIENTE) (Anno Corso:, SSD: IUS/17) DIRITTO PENALE DELL'INFORMATICA (Modulo PENALE DELL'INFORMATICA) (Anno Corso:, SSD: IUS/17) ADVANCED CONSTITUTIONAL LAW (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ADVANCED CONSTITUTIONAL LAW) (Anno Corso:4, SSD: IUS/08) COMPARATIVE CIVIL PROCEDURE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata COMPARATIVE CIVIL PROCEDURE) (Anno Corso:4, SSD: IUS/15) INTERNATIONAL TAX LAW (Modulo Generico dell'attività formativa integrata INTERNATIONAL TAX LAW) (Anno Corso:4, SSD: IUS/12) INTRODUCTION TO ITALIAN CRIMINAL PROCEDURE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata INTRODUCTION TO ITALIAN CRIMINAL PROCEDURE) (Anno Corso:4, SSD: IUS/1) PUBLIC INTERNATIONAL LAW (ADVANCED COURSE) (Modulo Generico dell'attività formativa integrata PUBLIC INTERNATIONAL LAW (ADVANCED COURSE)) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) ROMAN LAW IN A COMPARATIVE PERSPECTIVE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ROMAN LAW IN A COMPARATIVE PERSPECTIVE) (Anno Corso:4, SSD: IUS/18) MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE) (Anno Corso:4, SSD: IUS/15) MEDIAZIONE REO-VITTIMA E MEDIAZIONE SOCIALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata MEDIAZIONE REO-VITTIMA E MEDIAZIONE SOCIALE) (Anno Corso:, SSD: MED/4) 28/05/2012 pagina 22/ 9

23 Totale A dello METODI ALTERNATIVI DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE NEL DIRITTO AMMINISTRATIVO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata METODI ALTERNATIVI DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE NEL DIRITTO AMMINISTRATIVO) (Anno Corso:, SSD: IUS/10) DIRITTO GRECO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO GRECO) (Anno Corso:, SSD: IUS/18) DIRITTO COMUNITARIO DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO INTERNO (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO COMUNITARIO DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO INTERNO) (Anno Corso:, SSD: IUS/14) DIRITTO DELLA NAVIGAZIONE (Modulo DELLA NAVIGAZIONE) (Anno Corso:, SSD: IUS/0) TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI (Modulo Generico dell'attività formativa integrata TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI) (Anno Corso:, SSD: IUS/1) SOCIOLOGIA DEI DIRITTI FONDAMENTALI (Modulo Generico dell'attività formativa integrata SOCIOLOGIA DEI DIRITTI FONDAMENTALI) (Anno Corso:4, SSD: IUS/20) DIRITTO AMMINISTRATIVO PARTE SPECIALE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO AMMINISTRATIVO -PARTE SPECIALE) (Anno Corso:, SSD: IUS/10) I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati Tipo Attività Formativa: CFU Gruppo SSD Attività Formativa CFU Lingua/Prova Finale Per la prova finale 2 PROVA FINALE (Anno Corso:5, SSD: 2 PROFIN_S) Per la conoscenza di LINGUA FRANCESE (Modulo Generico almeno una lingua straniera dell'attività formativa integrata LINGUA FRANCESE) (Anno Corso:1, SSD: NN) LINGUA INGLESE (Modulo Generico dell'attività formativa integrata LINGUA INGLESE) (Anno Corso:1, SSD: NN) LINGUA SPAGNOLA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata LINGUA SPAGNOLA) (Anno Corso:1, SSD: NN) LINGUA TEDESCA (Modulo Generico dell'attività formativa integrata LINGUA TEDESCA) (Anno Corso:1, SSD: NN) I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati Totale Lingua/Prova Finale 5 28/05/2012 pagina 2/ 9

24 Tipo Attività Formativa: Altro Ulteriori attività formative (art.10, comma 5, lettera d) Totale Altro CFU Gruppo SSD Attività Formativa CFU CONOSCENZE INFORMATICHE (Anno Corso:1, SSD: NN) RELAZIONE DI APPROFONDIMENTO (Anno 1 Corso:1, SSD: NN) STAGE (Anno Corso:1, SSD: NN) 1 STAGE (Anno Corso:1, SSD: NN) 2 STAGE (Anno Corso:1, SSD: NN) ULTERIORI CONOSCENZE INFORMATICHE 2 (Anno Corso:1, SSD: NN) ULTERIORI CONOSCENZE LINGUA INGLESE (Anno Corso:1, SSD: NN) ULTERIORI CONOSCENZE LINGUA FRANCESE (Anno Corso:1, SSD: NN) ULTERIORI CONOSCENZE LINGUA SPAGNOLA (Anno Corso:1, SSD: NN) ULTERIORI CONOSCENZE LINGUA TEDESCA (Anno Corso:1, SSD: NN) CORSO DI LINGUA INGLESE DI LIVELLO B2 (Anno Corso:1, SSD: NN) PREPARAZIONE AL LEGAL ENGLISH CERTIFICATE (Anno Corso:1, SSD: NN) SEMINARIO MACROAREA IUS: (Anno Corso:1, SSD: NN) SEMINARIO MACROAREA IUS: SPS/07 (Anno Corso:1, SSD: NN) SEMINARIO MACROAREA IUS: (Anno Corso:1, SSD: NN) SEMINARIO MACROAREA IUS:1-17 MED/4 1 (Anno Corso:1, SSD: NN) SEMINARIO MACROAREA IUS/12 SECS- 1 P/01,P/02,P/0, P/07 SECS-S/01 INF/01 (Anno Corso:1, SSD: NN) TEST DI VALUTAZIONE DELLA 0 PREPARAZIONE INIZIALE (Anno Corso:1, SSD: I crediti vanno conseguiti scegliendo tra gli insegnamenti sopra indicati Tipo Attività Formativa: AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare CFU Gruppo SSD Attività Formativa CFU 7 IUS/08 DIRITTO COSTITUZIONALE MOD B (Modulo COSTITUZIONALE) (Anno Corso:1) IUS/15 IUS/1 DIRITTO PROCESSUALE CIVILE MOD B (Modulo Generico dell'attività formativa integrata DIRITTO PROCESSUALE CIVILE) (Anno Corso:) PROCEDURA PENALE MOD B (Modulo Generico dell'attività formativa integrata PROCEDURA PENALE) (Anno Corso:) /05/2012 pagina 24/ 9

25 Totale AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 7 IUS/18 IUS/19 ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO MOD B (Modulo Generico dell'attività formativa integrata ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO) (Anno Corso:1) STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO MOD B (Modulo Generico dell'attività formativa integrata STORIA DEL DIRITTO MEDIEVALE E MODERNO) (Anno Corso:1) 1 1 Totale Percorso 00 ART. 1 Piano degli studi PERCORSO GGG - PERCORSO COMUNE 1 Anno (98 CFU) TAF/Ambito Attività Formativa CFU Settore TAF/Ambito Periodo Interclasse Tipo insegnamento Tipo esame A DIRITTO COSTITUZIONALE 9 A DIRITTO COSTITUZIONALE MOD A A DIRITTO COSTITUZIONALE MOD B IUS/08 IUS/08 Base / Costituzionalisti co AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 / Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare A ISTITUZIONI DI DIRITTO PRIVATO 15 28/05/2012 pagina 25/ 9

Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza

Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza Como Corso di Laurea Specialistica in Giurisprudenza Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 Presentazione

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in GIURISPRUDENZA Classe 22/S Art.1 Definizioni Nel seguito, quando non ulteriormente specificato, si intende: - per Università o Ateneo, l Università

Dettagli

Università degli Studi di FIRENZE Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni GIURISPRUDENZA

Università degli Studi di FIRENZE Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni GIURISPRUDENZA Università degli Studi di FIRENZE Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2012/2013 1 Premessa

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni GIURISPRUDENZA

Università degli Studi di Firenze Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni GIURISPRUDENZA Università degli Studi di Firenze Ordinamento didattico del Corso di Laurea Magistrale Ciclo Unico 5 anni in GIURISPRUDENZA D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2012/2013 1 Premessa

Dettagli

963 - FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA

963 - FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN GIURISPRUDENZA Facoltà 9 - FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA Corso di Studio 581 - GIURISPRUDENZA Regolamento 581-11 Anno 2011 Art.1 Art. 2 Denominazione del corso

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2015 2016 A CURA DELLA PRESIDENZA E DELLA SEGRETERIA STUDENTI DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2015 2016 A CURA DELLA PRESIDENZA E DELLA SEGRETERIA STUDENTI DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2015 2016 A CURA DELLA PRESIDENZA E DELLA SEGRETERIA STUDENTI DI FACOLTA INDICE Pag 2 Parte prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015-2016 Laurea Magistrale in Giurisprudenza LMG-01

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA sede viale Sant Ignazio, 17 09123 Cagliari sito web: http://giurisprudenza.unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 675 3004-3009 fax 070 675 3000 segreteria studenti via Nicolodi,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016/2017

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016/2017 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016/2017 Vengono riportati di seguito i prospetti dell organizzazione dei Corsi di Laurea e Laurea magistrale che saranno attivati presso il Dipartimento di Giurisprudenza nell

Dettagli

orso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza lasse LMG/01 - Magistrali in giurisprudenza Test di accesso: : settembre 20 - N studenti: accesso libero Durata e attività Il orso cura la formazione

Dettagli

SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1

SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Servizi giuridici b) corso di laurea in Scienze giuridiche

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/2016

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/2016 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/2016 Vengono riportati di seguito i prospetti dell organizzazione dei Corsi di Laurea e Laurea magistrale che saranno attivati presso il Dipartimento di Giurisprudenza nell

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E DELLE RELAZIONI SINDACALI (Counsellor of labour law and labour relations) (CLASSE L-14) (Emanato con

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2011/2012

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2011/2012 Aggiornato al C.d.F. del 20.09.2011 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2011/2012 Vengono riportati di seguito i prospetti dell organizzazione dei Corsi di Laurea e Laurea magistrale che saranno attivati presso

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. 2017-2018 Programmazione del quinquennio Il CdL Magistrale a ciclo unico

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 16) Università degli Studi di BERGAMO Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Data del DM di approvazione del ordinamento 04/03/2004 didattico Data

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Economia e Commercio

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Economia e Commercio UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Economia e Commercio Classe di laurea n. L-33 Scienze economiche DM 270/2004, art. 12 R.D.A. art. 5 RIDD 1 Art.

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. 2012/2013 Programmazione del quinquennio Fino al III anno (compreso)

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2012-2013 1. Caratteri, finalità e sbocchi Il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1830/2015 del pubblicato all Albo Online di Ateneo in data , pubblicato nel B.U. n. 120)

(Emanato con D.R. n. 1830/2015 del pubblicato all Albo Online di Ateneo in data , pubblicato nel B.U. n. 120) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Economics and Business) (Classe L-18, Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale) (Emanato con D.R. n. 1830/2015 del 18.12.2015

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Scienze dei servizi giuridici pubblici e privati Classe di laurea L-14 DM 270/2004, art. 12 R.D.A. art. 5 RIDD

Dettagli

NORME E REGOLAMENTI. Per l A.A. 2006-2007 è stata fissata la scadenza al 6 novembre 2006.

NORME E REGOLAMENTI. Per l A.A. 2006-2007 è stata fissata la scadenza al 6 novembre 2006. LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA TABELLE DI CONVERSIONE a.a. 2006-2007 per gli studenti iscritti al Corso di laurea in Scienze giuridiche che decidano di optare per il passaggio alla Laurea Magistrale

Dettagli

a valere dall a.a

a valere dall a.a REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E BANCARIE (ECONOMICS AND BANKING) Classe L-33, Scienze Economiche (Emanato con D.R. n. 1828/2015 del 18.12.2015 pubblicato all Albo Online

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in INFORMATICA

Università degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in INFORMATICA Università degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Magistrale in INFORMATICA Offerta formativa Il (classe LM-18) ha, di norma, durata di due anni.

Dettagli

Modifica di Management, Finanza e International business. Data del DM di approvazione del ordinamento 16/02/2006 didattico

Modifica di Management, Finanza e International business. Data del DM di approvazione del ordinamento 16/02/2006 didattico Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO Modifica di Data del DM di approvazione del ordinamento 16/02/2006 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.2014 2015 Programmazione del quinquennio Il CdL Magistrale a ciclo unico

Dettagli

INSEGNAMENTI OPZIONALI GRUPPO 1

INSEGNAMENTI OPZIONALI GRUPPO 1 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STRATEGIA E CONSULENZA AZIENDALE CLASSE LM-77 PIANO DEGLI STUDI per gli studenti che si iscrivono al I anno nell a.a.2017/18 Il Corso di laurea magistrale in Strategia e Consulenza

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI - COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.2015-2016 Programmazione del quinquennio Il CdL Magistrale a ciclo unico

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza Facoltà di Giurisprudenza CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A CICLO UNICO (classe LMG/01) Anno accademico 2014-2015 (solo per gli studenti immatricolati dall a.a. 2013/2014) 1. Caratteri, finalità

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016/2017

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2016/2017 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 201/2017 Corso di LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) I - SEMESTRE PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 201-2017 1 I anno

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza Como Corso di Laurea in Scienze Giuridiche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Presentazione del

Dettagli

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04)

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04) LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE BIOLOGICHE (CLASSE L-13 DELLE LAUREE IN SCIENZE BIOLOGICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2009/2010 (DM 270/04) A partire dall anno accademico 2009/2010 sono attivati il I e II

Dettagli

ATTUAZIONE NUOVO ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - CLASSE LMG/01 A.A.

ATTUAZIONE NUOVO ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - CLASSE LMG/01 A.A. ATTUAZIONE NUOVO ORDINAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - CLASSE LMG/01 A.A. 2017/2018 Il Corso di laurea Magistrale in Giurisprudenza, classe LMG/01, a partire

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Padova

Scuola di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Padova Scuola di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Padova Allegato n.2 del Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza (cl. LMG/01) 3 ordinamento PIANO DEGLI STUDI del CORSO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI. ARTICOLO 1 Definizioni

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI. ARTICOLO 1 Definizioni REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SERVIZIO SOCIALE E POLITICHE SOCIALI ARTICOLO 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà, la Facoltà di Lettere

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA. Facoltà di Scienze MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A Corso di Laurea in Fisica ex DM 270/04

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA. Facoltà di Scienze MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A Corso di Laurea in Fisica ex DM 270/04 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Facoltà di Scienze MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2012-2013 Corso di Laurea in Fisica ex DM 270/04 Presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. è istituito il corso di

Dettagli

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001

produzione, dei servizi e delle professioni (art. 11 comma 4 DM509 del 3/11/99) sono state consultate in data 15/01/2001 Allegato 1) Università degli Studi di BERGAMO OPERATORE GIURIDICO D'IMPRESA (OPERATORE GIURIDICO D'IMPRESA) Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di BERGAMO OPERATORE

Dettagli

LUMSA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LUMSA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LUMSA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Classe n. 71/S delle lauree specialistiche in Scienze delle pubbliche amministrazioni Corso di laurea in SCIENZE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (D.M. 509/99) REGOLAMENTO

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA (cod. 0660)

Corso di Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA (cod. 0660) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA SEDE DI RAVENNA Scuola di Giurisprudenza - ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Corso di Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA (cod. 0660) CLASSE LMG/01: GIURISPRUDENZA Riservato

Dettagli

studenti della Coorte 2017 immatricolati nell a.a. 2017/2018

studenti della Coorte 2017 immatricolati nell a.a. 2017/2018 Scuola di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Padova Allegato n.3 del Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza a Treviso cl. LMG/01 (DM 270/04) Ordinamento

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Economia aziendale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Economia aziendale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Economia aziendale Classe di laurea n. L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale DM 270/2004 (trasformata),

Dettagli

Corso di LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01)

Corso di LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) Corso di LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2013-2014 I anno I - SEMESTRE 1 II - SEMESTRE IUS 18 Istituzioni di diritto romano 8 IUS 20 Filosofia

Dettagli

facoltà di Giurisprudenza

facoltà di Giurisprudenza facoltà di Giurisprudenza Università degli Studi di Cagliari via Ospedale, 121-09124 Cagliari tel. 070 6758404 fax 070 6758402 email: orientamento@amm.unica.it Direzione Orientamento Comunicazione FACOLTA

Dettagli

Allegato al Regolamento Didattico del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA 2 ordinamento (dal 2008/09 al 2013/14)

Allegato al Regolamento Didattico del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA 2 ordinamento (dal 2008/09 al 2013/14) Università degli Studi di Padova Scuola di Allegato al Regolamento Didattico del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA 2 ordinamento (dal 2008/09 al 2013/14) ultimo aggiornamento CCLM del 20/01/2016

Dettagli

Giurisprudenza II - Taranto

Giurisprudenza II - Taranto Giurisprudenza - Taranto FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA www.lex.uniba.it/ta Taranto Presidenza Via Acton,77-74100 Taranto Preside: prof. Sebastiano Tafaro Tel. 099.7328341-080.5717188; e-mail:s.tafaro@lex.uniba.it;

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea Magistrale in Scienza dei Materiali

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea Magistrale in Scienza dei Materiali Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea Magistrale in Scienza dei Manifesto annuale degli studi A.A. 015/016 Nell anno accademico 015/016 i due anni della Laurea Magistrale

Dettagli

BIOLOGIA. Corso di Laurea magistrale in. (classe LM-6)

BIOLOGIA. Corso di Laurea magistrale in. (classe LM-6) Corso di Laurea magistrale in BIOLOGIA (classe LM-6) Corso di laurea magistrale in Biologia (LM47, Classe LM-6) Informazioni generali Il Corso di laurea Magistrale in Biologia, attivato ai sensi del DM

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (Engineering management) Classe L-8 Ingegneria dell Informazione

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (Engineering management) Classe L-8 Ingegneria dell Informazione REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA GESTIONALE (Engineering management) Classe L-8 Ingegneria dell Informazione Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Regolamento Didattico

Dettagli

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in Consulente del lavoro e delle relazioni aziendali

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in Consulente del lavoro e delle relazioni aziendali SCUOLA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in Consulente del lavoro e delle relazioni aziendali Art. 1 Requisiti per l accesso al corso Conoscenze richieste per l accesso Per essere ammessi al corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA Art. 1 Denominazione e classe di appartenenza E istituito presso l Universita degli Studi di Torino, Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA (Mathematics) Classe L-35 Scienze Matematiche

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA (Mathematics) Classe L-35 Scienze Matematiche REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA (Mathematics) Classe L-35 Scienze Matematiche (Emanato con D.R. n. 619 del 07.06.2017 pubblicato all Albo on line di Ateneo in data 08.06.2017 e

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA (cl. 22/s ex DM 509/99) approvazione RAD CdF 23/03/01 approvazione Piano degli studi CdF 29/04/2005

LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA (cl. 22/s ex DM 509/99) approvazione RAD CdF 23/03/01 approvazione Piano degli studi CdF 29/04/2005 Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi di Padova LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA (cl. 22/s ex DM 509/99) approvazione RAD CdF 23/03/01 approvazione Piano degli studi CdF 29/04/2005

Dettagli

Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale

Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale Regolamento in materia di Riconoscimento CFU, Esami di profitto e prova finale Art. 1- Finalità del Regolamento e ambito di applicazione Art. 2- Riconoscimento di crediti Art. 3- Esami di profitto Art.

Dettagli

Manifesto degli Studi a.a

Manifesto degli Studi a.a FACOLTÀ La Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi del Salento attiva, nell a.a. 2015-2016, il seguente Corso di studio: Corso di Laurea Magistrale, di durata quinquennale, con un carico

Dettagli

L33- Laurea triennale in Economia e Commercio (EC)

L33- Laurea triennale in Economia e Commercio (EC) L33- Laurea triennale in Economia e Commercio (EC) s. s. d Anno di corso Semestre CFU 1 anno IUS/01 Diritto privato I 10 IUS/09 Diritto pubblico I 10 SECS-P/07 Ragioneria generale II 10 SECS-P/01 Microeconomia

Dettagli

Passaggi da laurea magistrale in Giurisprudenza (Nuovo ordinamento) a laurea triennale in Operatore dei servizi giuridici

Passaggi da laurea magistrale in Giurisprudenza (Nuovo ordinamento) a laurea triennale in Operatore dei servizi giuridici Passaggi da laurea magistrale in Giurisprudenza (Nuovo ordinamento) a laurea triennale in Operatore dei servizi giuridici INSEGNAMENTO LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (Nuovo ordinamento) INSEGNAMENTO

Dettagli

Manifesto degli Studi a.a

Manifesto degli Studi a.a D GURSPRUDENZA 73100 Lecce T +39 032 29402 FACOLTÀ D GURSPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2009-2010 Approvato con Decreto del Preside n. 29 del 10 luglio 2009 La Facoltà di Giurisprudenza dell Università

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni Classe di laurea magistrale

Dettagli

REGOLE PER IL RICONOSCIMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE SOSTENUTE ALL ESTERO NELL AMBITO DI PROGRAMMI DI MOBILITÀ Scuola di Giurisprudenza

REGOLE PER IL RICONOSCIMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE SOSTENUTE ALL ESTERO NELL AMBITO DI PROGRAMMI DI MOBILITÀ Scuola di Giurisprudenza REGOLE PER IL RICONOSCIMENTO DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE SOSTENUTE ALL ESTERO NELL AMBITO DI PROGRAMMI DI MOBILITÀ Scuola di Giurisprudenza REGOLE GENERALI (VALIDE PER TUTTI I CORSI DI LAUREA IN GIURISPRUDENZA

Dettagli

1 anno Attività obbligatorie 30 cfu moduli ssd. 2 anno insegnamenti. F1801Q 16 Laurea Magistrale in Informatica regolamento didattico

1 anno Attività obbligatorie 30 cfu moduli ssd. 2 anno insegnamenti. F1801Q 16 Laurea Magistrale in Informatica regolamento didattico F1801Q 16 Laurea Magistrale in Informatica regolamento didattico 2016 2017 1 anno Attività obbligatorie 30 cfu moduli ssd insegnamenti erogati nell'a.a. 2016 2017 F1801Q130 Architetture del software e

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA Università degli Studi di Milano Bicocca Laurea Magistrale in GIURISPRUDENZA D.M. 22/10/2004, n. 270 Regolamento didattico - anno accademico 2014/2015 ART. 1 Premessa Denominazione del corso Denominazione

Dettagli

Laurea magistrale quinquennale in Giurisprudenza ATTIVITÀ FORMATIVE CFU SSD DIDATTICO

Laurea magistrale quinquennale in Giurisprudenza ATTIVITÀ FORMATIVE CFU SSD DIDATTICO Laurea magistrale quinquennale in Giurisprudenza Giurisprudenza ORDINAMENTO DEGLI STUDI PERIODO DIDATTICO 1 anno Filosofia del diritto 7 IUS/20 1 Storia del diritto italiano 1 7 IUS/19 1 Istituzioni di

Dettagli

Università degli Studi di Palermo Facoltà di Giurisprudenza Presidenza I Corso di Laurea

Università degli Studi di Palermo Facoltà di Giurisprudenza Presidenza I Corso di Laurea Università degli Studi di Palermo Facoltà di Giurisprudenza Presidenza I Corso di Laurea LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA A.A. 2006-2007 I ANNO CICLO SSD INSEGNAMENTI CFU PROPEDEUTICITA Corso istituzionale

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

Obiettivi formativi qualificanti della classe: LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso Università degli Studi di GENOVA LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

Dettagli

I anno di corso. SSD Tipologia attività CFU Ore Modulo TAF Ambito Propedeuticità. Lezione 9 81 Unico B

I anno di corso. SSD Tipologia attività CFU Ore Modulo TAF Ambito Propedeuticità. Lezione 9 81 Unico B UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE (SCUOLA DI GIURISPRUDENZA) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/0) ALLEGATO PIANO DEGLI STUDI DEL CDS IMMATRICOLATI

Dettagli

Per l'accesso al corso di laurea magistrale sono altresì richiesti i seguenti requisiti curriculari:

Per l'accesso al corso di laurea magistrale sono altresì richiesti i seguenti requisiti curriculari: SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E POLITICA ECONOMICA Premessa : Il Corso di Laurea Magistrale in Economia e Politica Economica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Giurisprudenza LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Presso la Facoltà

Dettagli

SCIENZE BIOLOGICHE. Corso di Laurea in. (classe L-13)

SCIENZE BIOLOGICHE. Corso di Laurea in. (classe L-13) Corso di Laurea in SCIENZE BIOLOGICHE (classe L-13) Corso di Laurea in Scienze Biologiche (LB02, Classe L-13) Informazioni generali Il Corso di Laurea in Scienze Biologiche è attivato ai sensi del DM 270/04,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Mediazione culturale. Classe di laurea L-12

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Mediazione culturale. Classe di laurea L-12 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Mediazione culturale Classe di laurea L-12 Dipartimento di riferimento: Lingue e Letterature, Comunicazione,

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA (CLASSE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI PER L'A. A.

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA (CLASSE L-31 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE) MANIFESTO DEGLI STUDI PER L'A. A. Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Matematiche e Informatiche, Scienze Fisiche e Scienze della Terra CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA (CLASSE L-3 - SCIENZE E TECNOLOGIE INFORMATICHE)

Dettagli

SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI GIURISPRUDENZA. Giurisprudenza

SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI GIURISPRUDENZA. Giurisprudenza SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI GIURISPRUDENZA Giurisprudenza Giurisprudenza CORSO DI LAUREA Scienze dei servizi giuridici CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO Giurisprudenza CENTRO ORIENTAMENTO UNIVERSITARIO:

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01 CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN GIURISPRUDENZA) Art. 1 Finalità 1. Il presente

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/2016

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/2016 DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2015/201 Corso di LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) I - SEMESTRE PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2015-201 1 I anno

Dettagli

Universita degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Triennale in Ottica e Optometria,

Universita degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Triennale in Ottica e Optometria, Universita degli studi di Milano Bicocca Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea Triennale in Ottica e Optometria, Manifesto annuale ANNO ACCADEMICO 2009/2010 Offerta formativa

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01 CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI IN GIURISPRUDENZA) Art. 1 Finalità 1. Il presente

Dettagli

SOCIOLOGIA Classe LM 88

SOCIOLOGIA Classe LM 88 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA magistrale in SOCIOLOGIA Classe LM 88 COORTE 2015-201 approvato dal Senato Accademico nella seduta del 27 ottobre 2015 1. DATI GENERALI 1.1 Dipartimento di afferenza

Dettagli

57/S - Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali

57/S - Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali Scheda informativa Università Classe Nome del corso Università degli Studi di MILANO 57/S - Classe delle lauree specialistiche in programmazione e gestione delle politiche e dei Data del DM di approvazione

Dettagli

Manifesto degli Studi per l a. a. 2004/2005. Corso di Laurea specialistica in AMMINISTRAZIONI E POLITICHE PUBBLICHE (APP)

Manifesto degli Studi per l a. a. 2004/2005. Corso di Laurea specialistica in AMMINISTRAZIONI E POLITICHE PUBBLICHE (APP) Manifesto degli Studi per l a. a. 2004/2005 Corso di Laurea specialistica in AMMINISTRAZIONI E POLITICHE PUBBLICHE (APP) Classe di appartenenza Accesso Scienze delle pubbliche amministrazioni (Classe 71/S)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e gestione dei servizi turistici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e gestione dei servizi turistici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia e gestione dei servizi turistici REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. OFFERTA FORMATIVA Anno Accademico UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA. OFFERTA FORMATIVA Anno Accademico UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA OFFERTA FORMATIVA Anno Accademico 2006-2007 Aggiornato al 9 novembre 2006 www.giurisprudenza.unifg.it 40 III ANNO IUS/1 Diritto processuale del

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale interateneo in Viticoltura, enologia e mercati vitivinicoli (LM-VEM) (in convenzione con Università

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA DEI SISTEMI PRODUTTIVI. Titolo I. Finalità e ordinamento didattico. Art. 1 - Finalità

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA DEI SISTEMI PRODUTTIVI. Titolo I. Finalità e ordinamento didattico. Art. 1 - Finalità CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA DEI SISTEMI PRODUTTIVI REGOLAMENTO DIDATTICO Titolo I Finalità e ordinamento didattico Art. 1 - Finalità 1. Il Corso di Laurea Specialistica in Economia dei sistemi

Dettagli

FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Corso di laurea magistrale INTERATENEO in giurisprudenza Anno accademico 2006/2007

FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Corso di laurea magistrale INTERATENEO in giurisprudenza Anno accademico 2006/2007 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA SICILIA CENTRALE KORE ENNA Università Degli Studi di Palermo FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Corso di laurea magistrale INTERATENEO in giurisprudenza Anno accademico 2006/2007 I

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea ECONOMIA ED AMMINISTRAZIONE DELLE IMPRESE

Regolamento Didattico del Corso di Laurea ECONOMIA ED AMMINISTRAZIONE DELLE IMPRESE Regolamento Didattico del Corso di Laurea ECONOMIA ED AMMINISTRAZIONE DELLE IMPRESE L-18 Classe delle Lauree in Scienze dell Economia e della Gestione Aziendale in Art. 1 Istituzione Il Dipartimento di

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni internazionali)

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni internazionali) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni internazionali) Obiettivi Il corso di laurea magistrale in Studi internazionali offre agli studenti l opportunità di consolidare

Dettagli

Università degli Studi di TORINO Laurea specialistica SCIENZE STRATEGICHE ED ECONOMICO-AMMINISTRATIVE

Università degli Studi di TORINO Laurea specialistica SCIENZE STRATEGICHE ED ECONOMICO-AMMINISTRATIVE Università degli Studi di TORINO Laurea specialistica in SCIENZE STRATEGICHE ED ECONOMICO-AMMINISTRATIVE attivato ai sensi del D.M. 21 dicembre 1999, n. 509 valido a partire dall anno accademico 2012/2013

Dettagli

Tabella di conversione Corso di laurea in Scienze giuridiche/corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza Minimi Insegnamenti su S.G.

Tabella di conversione Corso di laurea in Scienze giuridiche/corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza Minimi Insegnamenti su S.G. IUS/01 Tabella di conversione Corso di laurea in Scienze giuridiche/corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza Insegnamenti obbligatori su Istituzioni di diritto privato I Modulo integrativo di Istituzioni

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Scienze della formazione primaria

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Scienze della formazione primaria UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Scienze della formazione primaria Classe di laurea LM-85 bis - Scienze della formazione primaria DM 270/2004,

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE TREDICESIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA/ ARCHAEOLOGY. (Classe LM-2 Archeologia)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA/ ARCHAEOLOGY. (Classe LM-2 Archeologia) Allegato 1 al D.R. n. 1518 del 19.10.2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN ARCHEOLOGIA/ ARCHAEOLOGY (Classe LM-2 Archeologia) Art. 1 Definizioni 1.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDIO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDIO DIPARTIMENTO DI AGRARIA 12/07/2017 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDIO SISTEMI FORESTALI E AMBIENTALI Il presente documento regolamenta la carriera degli studenti iscritti ai corsi di laurea in Sistemi Forestali

Dettagli

Corso di laurea triennale in SOCIOLOGIA (dm 270/04) ORDIN. 2010

Corso di laurea triennale in SOCIOLOGIA (dm 270/04) ORDIN. 2010 Corso di laurea triennale in 14518 SOCIOLOGIA (dm 270/04) ORDIN. 2010 DESCRIZIONE DELL ORDINAMENTO DIDATTICO E DEI REGOLAMENTI PREVISTI INDICE Obiettivi formativi 1 Capacità professionali 2 Criteri di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO della LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA MODERNA Classe 16/s

REGOLAMENTO DIDATTICO della LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA MODERNA Classe 16/s Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO della LAUREA SPECIALISTICA IN FILOLOGIA MODERNA Classe 16/s ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È attivato presso la Facoltà di Lettere

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Specialistica in Linguistica

Regolamento didattico del Corso di Laurea Specialistica in Linguistica Approvato dal Consiglio di Facoltà del 17 Dicembre 2003 Regolamento didattico del Corso di Laurea Specialistica in Linguistica ART. 1 DENOMINAZIONE 1 E attivato presso la Facoltà di Lettere e Filosofia

Dettagli

O/5 D.R. n del Scienze e tecniche psicologiche

O/5 D.R. n del Scienze e tecniche psicologiche O/5 D.R. n. 5024 del 1.08.2011 Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso L-24 - Scienze e tecniche psicologiche Scienze e tecniche psicologiche Psychological sciences and techniques

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A.

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA (CLASSE LMG/01) PIANO DEGLI STUDI COORTE DEGLI IMMATRICOLATI NELL A.A. 2010/2011 Programmazione del quinquennio Fino al III anno (compreso) non

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA (LAW) (CLASSE LMG01) (Emanato con D.R. n. 908/2016 del 08.07.2016 pubblicato all Albo on line di Ateneo

Dettagli

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in GIURISTA PER LE IMPRESE E PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in GIURISTA PER LE IMPRESE E PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso SCUOLA DI GIURISPRUDENZA Corso di Laurea in GIURISTA PER LE IMPRESE E PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Conoscenze richieste per l'accesso Per essere ammessi al corso

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Ingegneria Elettronica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Ingegneria Elettronica Classe di laurea n. L-8 (Ingegneria dell'informazione) Dipartimento Politecnico di Ingegneria

Dettagli

ECONOMIA APPLICATA E POLITICHE ECONOMICHE Classe 64/S Scienze dell economia

ECONOMIA APPLICATA E POLITICHE ECONOMICHE Classe 64/S Scienze dell economia Università degli Studi di Ferrara FACOLTA DI ECONOMIA MANIFESTO ANNUALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 008/009 Corso di laurea specialistica in ECONOMIA APPLICATA E POLITICHE ECONOMICHE Classe 64/S Scienze

Dettagli