Colli!Euganei! Denominazione!di!origine!Controllata. Colli!Euganei!Fior!d Arancio Denominazione!di!origine!controllata!e!garantita!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Colli!Euganei! Denominazione!di!origine!Controllata. Colli!Euganei!Fior!d Arancio Denominazione!di!origine!controllata!e!garantita!"

Transcript

1 Colli!Euganei! Denominazione!di!origine!Controllata Colli!Euganei!Fior!d Arancio Denominazione!di!origine!controllata!e!garantita! ETICHETTATURA!E! PRESENTAZIONE

2 Normativa!di!riferimento Regolamento! CE! n.! 1234/07,! modificato! con! il!regolamento!ce!n.!491/09!del!consiglio,! Regolamento! CE! n.! 607/2009! recante! modalità!di!applicazione!del!regolamento!ce! n.! 479/2008! del! Consiglio! per! quanto! riguarda! le! denominazioni! di! origine! protette! e! le! indicazioni! geografiche! protette,! le! menzioni! tradizionali,! l etichettatura! e! la! presentazione! di! determinati! prodotti! vitivinicoli Dlgs!61!del! !!DM! Disciplinare!di!produzione

3 Colli!Euganei!Fior!d Arancio! docg Come! previsto! dall art.! 1! del! disciplinare! di! produzione!la!denominazione!di!origine!controllata! e! garantita! Colli! Euganei! Fior! d Arancio! o! Fior! d Arancio! Colli! Euganei! è! riservata! ai! vini! che! rispondono! alle! condizioni! ed! ai! requisiti! stabiliti! dal! suddetto! disciplinare! di! produzione! per! le! seguenti!tipologie: Colli! Euganei! Fior! d Arancio! o! Fior! d Arancio! Colli!Euganei " Colli! Euganei! Fior! d Arancio! o! Fior! d Arancio! Colli!Euganei!spumante" Colli! Euganei! Fior! d Arancio! o! Fior! d Arancio! Colli!Euganei!passito.

4 Denominazione Il! termine! Fior! d Arancio! non! potrà! mai! essere! utilizzato! disgiunto! da! quello! dell'intera! denominazione! e! dovrà! quindi! essere! riportato! come!segue:!! «Colli!Euganei!Fior!d Arancio»!o! «Fior!d Arancio!Colli!Euganei». Deve! essere! sempre! riportata! la! dicitura! «Denominazione! di! Origine! Controllata! e! Garantita»,!!!!! per! esteso! con! caratteri! le! cui! dimensioni! non! devono!!!!!!!! superare! quelle! utilizzate! per! la! regione!determinata

5 Doc/Dop! P e r! i! v i n i! i t a l i a n i! l e! i n d i c a z i o n i! «Denominazione! di! origine! controllata»! o! «Denominazione! di! origine! controllata! e! garantita»! vengono! utilizzate! in! alternativa! alla! indicazione! «Denominazione! di! origine! Protetta» Tali! indicazioni! pertanto! sono! alternative! e! possono! essere! indicate! anche! come! acronimo:! DOC,! DOCG,! DOP! (Art.! 3#4,! D.! Lgs! 61! del! 08/04/2010,! e! circ.! MIPAAF! n.! 9750!del!24/06/2010).

6 INDICAZIONI OBBLIGATORIE Nome! Regione! determinata! (Colli! Euganei! Fior! d Arancio! o! Fior! d Arancio! Colli! Euganei).! Deve! essere! riportata! con! caratteri! della! stessa!grandezza!e!tonalità!colorimetrica. Menzione!(DOCG!o!DOP) Volume!nominale!del!vino Gradazione!alcolometrica!effettiva N o m e! o! R a g i o n e! s o c i a l e,! C o m u n e! e! S t a t o! m e m b r o! dell imbottigliatore! Indicazione!della!provenienza Annata!raccolta!uve!(con!esclusione!della!tipologia!spumante!per!la! quale!è!facoltativa) Indicazione!del!lotto Indicazione!sostanze!allergeniche Numero!di!codice!imbottigliatore! Tenore!in!zuccheri!residui!(solo!per!spumante)

7 Nome!regione!determinata Nome Regione determinata:! Colli! Euganei! Fior!d Arancio!o!Fior!d Arancio!Colli!Euganei. Si!dovrà!poi!riportare!la!menzione!!!! «Denominazione! di! Origine! Controllata! e! Garantita»,!!!! per! esteso! con! caratteri! le! cui! dimensioni! non! devono! superare! quelle! utilizzate! per! la! regione! determinata.! Tale! dicitura! può! essere! riportata! anche!come!acronimo. In!aggiunta!o!in!alternativa!alle!menzioni!suddette! può! essere! riportata! anche! la! menzione! comunitaria! «Denominazione! di! origine! protetta»! oppure! la! sigla! Dop! (Art.! 3#4,! D.! Lgs! 61! del! 08/04/2010,! e! circ.! MIPAAF! n.! 9750! del! 24/06/2010).

8 Lotto il! numero! (codice)! di! lotto! deve! figurare! in! modo! da! essere! facilmente! visibile,! chiaramente! leggibile! ed! indelebile.! Può! anche!essere!riportato!al!di!fuori!dal!campo! visivo! in! cui! si! trovano! le! altre! indicazioni! obbligatorie.! (Art.!13,!Dlgs!27/01/1992,!n.!109)

9 Indicazione del volume l indicazione! del! volume! nominale! deve! essere! di! 4! millimetri! se! il! volume! nominale!è!pari!o!inferiore!a!100!centilitri!e! superiore!a!20!centilitri.

10 Ragione sociale dell imbottigliatore Il! nome! o! la! ragione! sociale! dell elaboratore! deve! essere!indicato!unitamente!alla!menzione!del!comune! e!dello!stato!membro!in!cui!il!produttore!ha!la!propria! sede! sociale! es.! Prodotto! da! Mario! Rossi,! Cinto! Euganeo!(PD)!"!Italia.! Nel! caso! di! imbottigliamento! per! conto! terzi,! l indicazione! dell imbottigliatore! è! completata! dai! termini! Prodotto!per!conto!di!..!o,!nel!caso!in!cui!è! indicato! anche! il! nome! e! l indirizzo! della! persona! che! ha! effettuato! l imbottigliamento! per! conto! terzi,! dai! termini! Prodotto! o! spumantizzato! o! elaborato.! per! conto!di!.. Se! l imbottigliamento! avviene! in! un! altro! stabilimento! diverso! da! quello! della! sede! aziendale! bisogna! specificare!il!comune!di!quest ultimo.!

11 Numero Codice imbottigliatore: Va! riportato! sui! dispositivi! di! chiusura! in! alternativa!al!nome!o!la!ragione!sociale!o!il! marchio! dell imbottigliatore.! Può! essere! usato! per! indicare! l imbottigliatore! in! caso! imbottigliamento! per! conto! terzi! qualora! figuri!in!chiaro!il!nome!o!la!ragione!sociale! di!un!partecipante!al!circuito!commerciale.

12 Titolo alcolometrico effettivo in percentuale volumetrica deve! essere! in! cifre! di! un altezza! minima! di! 3! mm! se! riportato! su! recipienti! di! capacità! uguale! o! inferiore! a! 100! cl! e! superiore! a! 20! cl.! Se! la! capacità! è! superiore! a! 100! cl.! le! dimensioni! minime! dei!caratteri!devono!essere!pari!a!5!mm. Va!prestata!attenzione!alla!tolleranza!tra!il! dato! d analisi! e! l indicazione! del! grado! in! etichetta.!tolleranza:!+/#!0,5!%!vol"!+/#!0,8! %! vol! (vini! spumanti! o! per! vini! affinati! in! bottiglia!per!oltre!3!anni)

13 Indicazioni allergeniche: (contiene!solfiti)!obbligatoria!se!il!tenore!di! dette! sostanze! supera! i! 10! mg/l"! può! essere! riportata! anche! fuori! dal! campo! visivo! delle! altre! indicazioni! obbligatorie,! deve! essere! tradotta! nella! lingua! del! paese!di!destinazione.

14 Annata è! obbligatorio! riportare! l annata! di! produzione!delle!uve!per!i!vini!fermi Non! per! frizzanti! e! spumanti! (Serprino,! Pinello,!Bianco,!Moscato,!Fior!d Arancio)

15 Nome dello stato membro al quale appartiene la regione determinata Si! tratta! dell indicazione! «Prodotto! in! I t a l i a» :! è! u n i n d i c a z i o n e! OBBLIGATORIA.

16 Colli!Euganei!Fior!d Arancio! Spumante Rispetto!a!quanto!già!indicato!è!facoltativa! la!dicitura: Vino Spumante di Qualità del tipo Aromatico!!! Che!eventualmente!deve!essere!riportata! per!esteso!e!non!come!acronimo si!deve!riportare!la!dicitura!dolce!per! tenori!di!zucchero!superiori!a!50!g/l!(all.! XIV!parte!A!REG.!CE!607/2009)

17 Denominazion e!completa Etichetta!esempio Classificazion e!del!prodotto Indicazioni! allergeni Indicazione! del! contenuto! Codice! icqrf! imbotti gliatore Lettera!e Paese!di!origine Grado! alcolico! effettivo

18 Marchio!consortile il!consorzio!ha!registrato!in!data!20!marzo!2006!con! nr.! di! registrazione! ! un! proprio! marchio! comunitario!che!riguarda!la!bottiglia!istituzionale!per! la!versione!spumante!(con!la!scritta!fior!d Arancio!in! rilievo!su!due!lati)!e!la!scritta!fior!d Arancio!riportata! con!un!carattere!particolare. La! normativa! sull etichettatura! prevede! che! un! marchio! non! deve! entrare! in! conflittualità! con! il! nome! di! una! denominazione! né! contenere! parole,! parti! di! parole,! segni! o! illustrazioni! che! possano! generare!confusione!nel!consumatore.!

19 Marchio!consortile Il! marchio! consortile! è! stato! registrato! anteriormente! all approvazione! della! DOCG! Colli! Euganei! Fior! d Arancio!per!cui!può!continuare!ad!essere!utilizzato!a! condizione! che! la! scritta! Fior! d Arancio! riportata! sull etichetta! d immagine! sia! esattamente! quella! registrata! e! che! sia! associata! all uso! della! bottiglia! istituzionale.! Sull etichetta! deve! essere! anche! riportata! l indicazione! Colli! Euganei!! Denominazione! di! Origine! Controllata! e! Garantita.! Esclusivamente! in! questo!caso!l indicazione!della!zona!di!produzione!può! essere! riportata! in! caratteri! diversi! da! quelli! dell! indicazione!fior!d Arancio.!Può!inoltre!essere!riportato! il!marchio!aziendale!e!il!logo!del!consorzio.!la!scritta! Fior! d Arancio! registrata! può! essere! riportata! anche! sul!capsulone. L uso! del! marchio! è! normato! da! un! apposito! regolamento!la!cui!consultazione!è!possibile!presso!la! sede!consortile.

20 Etichetta! Istituzionale

21 Uso!improprio!del!marchio L utilizzo! della! sola! scritta! Fior! d Arancio,! con! grafia! diversa! da! quella! registrata,! é! da! considerarsi! illegittimo! in! quanto! determina! un! uso! non! corretto! della! denominazione!che!viceversa!deve!essere! citata! in! maniera! completa! secondo! quanto! previsto! dalla! normativa! vigente! precedentemente! citata! ed! è! anche! un imitazione!illegittima!del!marchio.

22

23 Utilizzo!del!marchio!e!della!bottiglia! consortile Nel!2011!sono!state!utilizzate!69.696! bottiglie!marchiate!pari!al!10.70!%!delle! bottiglie!totali. Per! informazioni! su! costi! e! modalità! di! distribuzione! contattare! l Enoteca! consortile.!

24 Etichette!vino!fermo facoltativa facoltativa facoltativa facoltativa

25 Tenore!di!zuccheri!residui Nel! "tranquillo"! se! si! scrivono! i! termini! Secco,! Dolce,! devono! essere! rispettati! i! relativi! contenuti! analitici! in! zucchero!! di! cui! all'allegato! XIV! parte! B! del! REG.! CE! 607/09.

26 Etichette!vino!passito

Etichettatura. Sezione 3 Etichettatura e presentazione nel settore vitivinicolo

Etichettatura. Sezione 3 Etichettatura e presentazione nel settore vitivinicolo Sezione 3 Etichettatura e presentazione nel settore vitivinicolo Articolo 117 reg. 1308/13 Definizione Ai fini della presente sezione si intende per: a) etichettatura, i termini, le diciture, i marchi

Dettagli

LE NUOVE REGOLE IN MATERIA DI CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA DEI VINI

LE NUOVE REGOLE IN MATERIA DI CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA DEI VINI LE NUOVE REGOLE IN MATERIA DI CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA DEI VINI REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE TECNICA DI DINTEC OTTOBRE 2009 PREMESSA La normativa in materia di classificazione ed etichettatura

Dettagli

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI ETICHETTATURA DEI VINI. DARIO PANELLI UFFICIO VITIVINICOLO PROVINCIALE Febbraio 2011 dario.panelli@coldiretti.

NUOVE REGOLE IN MATERIA DI ETICHETTATURA DEI VINI. DARIO PANELLI UFFICIO VITIVINICOLO PROVINCIALE Febbraio 2011 dario.panelli@coldiretti. NUOVE REGOLE IN MATERIA DI ETICHETTATURA DEI VINI DARIO PANELLI UFFICIO VITIVINICOLO PROVINCIALE Febbraio 2011 dario.panelli@coldiretti.it Dal 1 agosto 2009 è entrata in vigore la nuova classificazione

Dettagli

NUOVA NORMATIVA SULL ETICHETTATURA DEL VINO

NUOVA NORMATIVA SULL ETICHETTATURA DEL VINO NUOVA NORMATIVA SULL ETICHETTATURA DEL VINO L etichetta è certamente la carta d identità di un prodotto che tutela sia il produttore che il consumatore e, accanto ad una generale disciplina applicabile

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PIANI DI CONTROLLO: GESTIONE ATTIVITA ISPETTIVA INF5_V_002_20150401

NOTA INFORMATIVA PIANI DI CONTROLLO: GESTIONE ATTIVITA ISPETTIVA INF5_V_002_20150401 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE La presente nota descrive le modalità operative utilizzate da Valoritalia per la gestione del controllo ispettivo viticoltori, vinificatori, imbottigliatori ed intermediari.

Dettagli

Enol. Vittorio Portinari. ELEMENTI DI LEGISLAZIONE VITIVINICOLA: LE NORME PER L ETICHETTATURA e LA TRACCIABILITA DEI VINI

Enol. Vittorio Portinari. ELEMENTI DI LEGISLAZIONE VITIVINICOLA: LE NORME PER L ETICHETTATURA e LA TRACCIABILITA DEI VINI Enol. Vittorio Portinari ELEMENTI DI LEGISLAZIONE VITIVINICOLA: LE NORME PER L ETICHETTATURA e LA TRACCIABILITA DEI VINI La nuova classificazione dei vini VINO SENZA DO e IG VINI VINI VARIETALI VINO

Dettagli

Etichettatura dei Vini Cenni Pratici

Etichettatura dei Vini Cenni Pratici Etichettatura dei Vini Cenni Pratici Regole generali Indicazioni obbligatorie Devono essere riportate sul recipiente : in caratteri indelebili e chiaramente distinguibili dal testo e dai disegni che le

Dettagli

ISTRUZIONE PER LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO MVV INDICAZIONI DA RIPORTARE SUL DOCUMENTO

ISTRUZIONE PER LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO MVV INDICAZIONI DA RIPORTARE SUL DOCUMENTO ISTRUZIONE PER LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO MVV INDICAZIONI DA RIPORTARE SUL DOCUMENTO Ogni indicazione deve essere apposta in modo da risultare leggibile, anche nel documento allegato al messaggio di

Dettagli

Vino (categoria di prodotto)

Vino (categoria di prodotto) DESIGNAZIONE VINI (ex tavola) NON A DOP/IGT SCHEMI DI ETICHETTE Vino (categoria di prodotto) imbottigliato da Bianchi Mario, Casteggio, stabilimento di Voghera Italia o Prodotto d Italia o Vino d Italia

Dettagli

Etichettatura Indicazione del tenore di zucchero

Etichettatura Indicazione del tenore di zucchero Etichettatura Articolo 58 Indicazione del tenore di zucchero 1. I termini elencati nell allegato XIV, parte A, del presente regolamento, che indicano il tenore di zucchero, figurano sull etichettatura

Dettagli

Disposizioni sulla elaborazione, confezionamento, designazione e presentazione dei vini frizzanti.

Disposizioni sulla elaborazione, confezionamento, designazione e presentazione dei vini frizzanti. D.M. 29 luglio 2004. Disposizioni sulla elaborazione, confezionamento, designazione e presentazione dei vini frizzanti. (pubbl. in Gazz. Uff. n. 238 del 9 ottobre 2004). IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE

Dettagli

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 13 agosto 2012. Disposizioni nazionali applicative del regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, del regolamento applicativo (CE) n. 607/2009 della commissione e del decreto legislativo n. 61/2010,

Dettagli

Etichettatura: partita o lotto

Etichettatura: partita o lotto Etichettatura: partita o lotto Articolo 118 Applicabilità delle regole orizzontali Salvo ove altrimenti disposto dal presente regolamento, all etichettatura e alla presentazione si applicano la direttiva

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI Decreto Ministeriale 14 ottobre 2010 DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA E GARANTITA GAVI O CORTESE DI GAVI. (G.U.

Dettagli

SEMINARIO 5 e 6: I REGISTRI e DOCUMENTI DI TRASPORTO

SEMINARIO 5 e 6: I REGISTRI e DOCUMENTI DI TRASPORTO SEMINARIO 5 e 6: I REGISTRI e DOCUMENTI DI TRASPORTO La funzione delle registrazioni consiste: da un lato fornire informazioni sulla consistenza e qualità delle produzioni enologiche, dall altro assicurare

Dettagli

Produzione Titolo alcolometrico volumico Vino uva t/ettaro naturale minimo % vol.

Produzione Titolo alcolometrico volumico Vino uva t/ettaro naturale minimo % vol. Riconoscimento della denominazione di origine controllata dei vini Moscato di Pantelleria, Passito di Pantelleria e Pantelleria - D.P.R. 11 agosto 1971 1,2 Art. 1. Denominazione e vini. La denominazione

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Decreto n. 5389 del 1 agosto 2011 Attuazione dell articolo 17 del regolamento (CE) n. 110/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2008, concernente la definizione, la designazione,

Dettagli

Vini da dessert: dalla Vigna al Bicchiere di Romano Satolli Oristano, 19 giugno 2007

Vini da dessert: dalla Vigna al Bicchiere di Romano Satolli Oristano, 19 giugno 2007 Vini da dessert: dalla Vigna al Bicchiere di Romano Satolli Oristano, 19 giugno 2007 Il Dessert è una portata, solitamente ma non sempre dolce, che viene tipicamente servita alla fine del pasto. La parola

Dettagli

VISTO il Regolamento (CE) n.852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, sull'igiene dei prodotti alimentari;

VISTO il Regolamento (CE) n.852 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, sull'igiene dei prodotti alimentari; Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Decreto 13 agosto 2012 - Disposizioni nazionali applicative del Regolamento (CE) n. 1234/2007 del Consiglio, del regolamento applicativo (CE)

Dettagli

UNIONE EUROPEA. Istruzioni per l uso. n. 2/2007. L etichettatura del vino e delle bevande alcoliche La normativa nazionale, Ue ed extra-ue

UNIONE EUROPEA. Istruzioni per l uso. n. 2/2007. L etichettatura del vino e delle bevande alcoliche La normativa nazionale, Ue ed extra-ue UNIONE EUROPEA. Istruzioni per l uso n. 2/2007 L etichettatura del vino e delle bevande alcoliche La normativa nazionale, Ue ed extra-ue SPORTELLO EUROPA c/o Unioncamere Piemonte Via Cavour, 17 10123 Torino

Dettagli

GUIDA ALLE NORME SULL ETICHETTATURA DEI VINI IN ITALIA

GUIDA ALLE NORME SULL ETICHETTATURA DEI VINI IN ITALIA GUIDA ALLE NORME SULL ETICHETTATURA DEI VINI IN ITALIA Michele A. Fino con un contributo di Nicola Perullo Michele A. Fino con un contributo di Nicola Perullo Università degli Studi di Scienze Gastronomiche,

Dettagli

Mostra Nazionale Vini

Mostra Nazionale Vini Mostra Nazionale Vini Pramaggiore/Ve 2015 CONCORSO NAZIONALE DEI VINI D.O.C.G., D.O.C., I.G.T. 54 EDIZIONE 2015 Aut. Mi.P.A.A.F. Decreto N 0077978/2014 10-16 Marzo 2015 MOSTRA NAZIONALE CAMPIONARIA DEI

Dettagli

ETICHETTATURA DEL MIELE

ETICHETTATURA DEL MIELE L ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE VETERINARIA IN APICOLTURA 25 novembre 2011 ETICHETTATURA DEL MIELE Dott.ssa Giulia Stazzoni Decreto legislativo109/92 e decreto legislativo 181/03 L etichetta e le relative

Dettagli

31/05/2013. Relatore: Volani Antonio Campagna finanziata con il contributo della Comunità Europea e dell Italia REG.

31/05/2013. Relatore: Volani Antonio Campagna finanziata con il contributo della Comunità Europea e dell Italia REG. LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Associazione Interregionale Produttori Olivicoli Viale Del Lavoro, 52-37135 Verona Norme per la corretta etichettatura dell'olio extra di oliva Relatore Volani Antonio Campagna

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI PROVVEDIMENTO 8 luglio 2009 IL CAPO DIPARTIMENTO

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI PROVVEDIMENTO 8 luglio 2009 IL CAPO DIPARTIMENTO MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI PROVVEDIMENTO 8 luglio 2009 Iscrizione della denominazione «Aceto Balsamico di Modena», nel registro delle denominazioni di origine protette e

Dettagli

LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA.

LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA. LA COMMERCIALIZZAZIONE E L ETICHETTATURA DEGLI OLI DI OLIVA IN ITALIA E NELL UNIONE EUROPEA. 1. COMMERCIALIZZAZIONE DEGLI OLI DI OLIVA Confezioni Il prodotto può essere venduto all utenza finale in imballaggi

Dettagli

L etichettatura dei prodotti alimentari. Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino

L etichettatura dei prodotti alimentari. Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino L etichettatura dei prodotti alimentari Paola Rebufatti Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino Milano, 6 marzo 2015 ETICHETTATURA qualunque menzione, indicazione, marchio di fabbrica o commerciale,

Dettagli

Evoluzione della normativa in materia di etichettatura degli oli extravergini di oliva

Evoluzione della normativa in materia di etichettatura degli oli extravergini di oliva Evoluzione della normativa in materia di etichettatura degli oli extravergini di oliva dott. Salvatore Alberino ICQRF Toscana e Umbria 24 Apr 2015 dott S. Alberino 1 L evoluzione normativa Dal 13 dicembre

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 174 del 29 Luglio 2003

Gazzetta Ufficiale N. 174 del 29 Luglio 2003 Gazzetta Ufficiale N. 174 del 29 Luglio 2003 MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI DECRETO 3 luglio 2003 Disposizioni nazionali applicative del regolamento (CE) n. 753/2002 della Commissione del

Dettagli

Terre di Lambrusco. Concorso Enologico REGOLAMENTO - 6ª EDIZIONE

Terre di Lambrusco. Concorso Enologico REGOLAMENTO - 6ª EDIZIONE Terre di Lambrusco 2015 Concorso Enologico REGOLAMENTO - 6ª EDIZIONE REGOLAMENTO Articolo 1: La Camera di Commercio di Reggio Emilia promuove la sesta edizione del Concorso Enologico Matilde di Canossa

Dettagli

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI 3. Requisiti organizzativi a. La presenza di uno o più farmacisti, abilitati all esercizio della professione e iscritti al relativo ordine, deve essere garantita per tutto l orario di apertura dell esercizio

Dettagli

1) Soggetti obbligati alla compilazione e presentazione della dichiarazione di giacenza.

1) Soggetti obbligati alla compilazione e presentazione della dichiarazione di giacenza. NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DELLE DICHIARAZIONI DI GIACENZA DEI VINI E/O MOSTI. AVVERTENZE GENERALI Nella dichiarazione di giacenza sono indicati i volumi di vini e/o mosti detenuti dal dichiarante

Dettagli

IL DECRETO LEGISLATIVO 61/2010: LE NUOVE NORME PER I VINI DI QUALITA

IL DECRETO LEGISLATIVO 61/2010: LE NUOVE NORME PER I VINI DI QUALITA 1 UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE DELLA LOMBARDIA IL DECRETO LEGISLATIVO 61/2010: LE NUOVE NORME PER I VINI DI QUALITA SOMMARIO Premessa Quadro normativo europeo Quadro normativo nazionale

Dettagli

vino e qualità in Lombardia

vino e qualità in Lombardia vino e qualità in Lombardia L Unione Nazionale Consumatori della Lombardia con il presente opuscolo intende dare informazioni al consumatore sui marchi di qualità dei vini, sui vini di qualità della Lombardia

Dettagli

D I S C I P L I N A R E PROPOSTA DI MODIFICA

D I S C I P L I N A R E PROPOSTA DI MODIFICA Denom. Vini Costa d Amalfi Riconoscimento della denominazione di origine controllata dei vini «Costa d Amalfi». ATTUALE Articolo 1 La denominazione di origine controllata > è riservata

Dettagli

CONCORSO ENOLOGICO REGIONALE REGOLAMENTO. Wine & Sardinia II Edizione

CONCORSO ENOLOGICO REGIONALE REGOLAMENTO. Wine & Sardinia II Edizione CONCORSO ENOLOGICO REGIONALE Wine & Sardinia II Edizione REGOLAMENTO Articolo 1 Nell'ambito dei festeggiamenti per Sa innenna 2015 ( La vendemmia ), l'associazione ProLoco Sorgono, quale organismo ufficialmente

Dettagli

Inizia la presentazione

Inizia la presentazione Inizia la presentazione LOGO IMMAGINE COORDINATA ETICHETTE NOVITÀ COLLABORAZIONI LOGO Con il redesign del logo si è voluto porre l'accento sull'eccellenza, rendere il logo contemporaneo, utilizzare un

Dettagli

I VInI speciali sono.

I VInI speciali sono. Vini speciali Vini speciali I VInI speciali sono. I vini liquorosi sono ottenuti da mosto d uva parzialmente fermentato, o da uve un po appassite. Per i vini liquorosi si tiene conto anche del grado alcolico

Dettagli

Iscrizione Concours Mondial de Bruxelles 2013 Modalità pratiche di partecipazione

Iscrizione Concours Mondial de Bruxelles 2013 Modalità pratiche di partecipazione Iscrizione Concours Mondial de Bruxelles 2013 Modalità pratiche di partecipazione 1. Iscrizioni Riempite, in modo leggibile, e per ogni prodotto presentato, un modulo d iscrizione. Oppure consultate il

Dettagli

VINO. La soluzione creata per le AZIENDE VITIVINICOLE integrata con l ERP SIGLA Ultimate.

VINO. La soluzione creata per le AZIENDE VITIVINICOLE integrata con l ERP SIGLA Ultimate. VINO La soluzione creata per le AZIENDE VITIVINICOLE integrata con l ERP SIGLA Ultimate. Prendendo i dati dai documenti di trasporto del vino, quali DDT, DOCO, DAA ecc., dai movimenti di magazzino, e dagli

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE PER IL VINO A VELLETRI

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE PER IL VINO A VELLETRI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE PER IL VINO A DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA VELLETRI Progetto Agricoltura Qualità ARSIAL 1 Art. 1. La denominazione di origine controllata «Velletri» è riservata ai vini

Dettagli

I Registri del settore vitivinicolo: La telematizzazione 24 Giugno 2015 Riccardo Minelli

I Registri del settore vitivinicolo: La telematizzazione 24 Giugno 2015 Riccardo Minelli I Registri del settore vitivinicolo: La telematizzazione 24 Giugno 2015 Riccardo Minelli I Registri del settore vitivinicolo Le modalità di tenuta La normativa di riferimento OGGI Modalità cartacea Reg.

Dettagli

Etichettatura del Miele

Etichettatura del Miele Workshop Ricerca applicata in Apicoltura per la tutela dell Ambiente e la Valorizzazione delle Produzioni Etichettatura del Miele Sulmona 18 Ottobre 2013 Dr. Carlo Ferrari - ASL Roma G Etichettatura l

Dettagli

INDICAZIONI TECNICHE Vendemmia 2015 La denominazione Prosecco in sintesi:

INDICAZIONI TECNICHE Vendemmia 2015 La denominazione Prosecco in sintesi: CONSORZIO DI TUTELA DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA PROSECCO INDICAZIONI TECNICHE Vendemmia 2015 La denominazione Prosecco in sintesi: PREMESSA (PORRE MOLTA ATTENZIONE AL CONCETTO): in riferimento

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITÀ AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITÀ

Dettagli

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Abbazia di Praglia, 28 Settembre 2013 Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Dott. Gianpaolo Borin Prof. Davide Gaeta Il valore del marchio territoriale: il caso Fior

Dettagli

Vendere vino e bevande alcoliche in Italia e all estero

Vendere vino e bevande alcoliche in Italia e all estero UNIONE EUROPEA. Istruzioni per l uso n. 2/2011 Vendere vino e bevande alcoliche in Italia e all estero Aspetti legali, fiscali e doganali 2 Unione europea. Istruzioni per l uso La collana Unione europea.

Dettagli

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA

ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA ETICHETTATURA DEGLI ALIMENTI DA AGRICOLTURA BIOLOGICA REALIZZATO CON LA COLLABORAZIONE TECNICA DI DINTEC DICEMBRE 2009 PREMESSA L agricoltura biologica è un particolare metodo di gestione della produzione

Dettagli

PRODOTTI CONFEZIONATI PRODOTTI SFUSI. AMBITO DI CIRCOLAZIONE Circolazione con inizio dall Italia e destinazione in altro Stato membro della

PRODOTTI CONFEZIONATI PRODOTTI SFUSI. AMBITO DI CIRCOLAZIONE Circolazione con inizio dall Italia e destinazione in altro Stato membro della ALLEGATO 3 - QUADRO TTICO RIEPILOGATIVO DEI DOCUMENTI DI ACCOMPAGNAMENTO DEI TRASPORTI DI VITIVINICOLI CON INIZIO SUL TERRITORIO NAZIONALE CHE POTRAN ESSERE REDATTI ED UTILIZZATI DAL 1 AGOSTO 2013 PROSPETTO

Dettagli

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO

LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO Presentazione progetto VERIFICA SUL MERCATO DELLA TRACCIABILITA DI FILIERA Verona 27 marzo 2012 LA TRACCIABILITA COME STRUMENTO DI MARKETING STRATEGICO IL PROGETTO TERRITORI DIVINI CASE HISTORY DI SUCCESSO

Dettagli

Note pratiche di etichettatura dei vini

Note pratiche di etichettatura dei vini Note pratiche di etichettatura dei vini Regole generali Fanno parte dell etichettatura: i termini, le diciture, i marchi di fabbrica o di commercio, le immagini o i simboli figuranti su qualsiasi imballaggio,

Dettagli

OGGETTO: Nuove disposizioni relative alla certificazione e controllo dei vini DOC/DOCG ed IGT, in vigore dal 1 agosto 2012 (D.M.

OGGETTO: Nuove disposizioni relative alla certificazione e controllo dei vini DOC/DOCG ed IGT, in vigore dal 1 agosto 2012 (D.M. Alle Aziende interessate Loro Sedi OGGETTO: Nuove disposizioni relative alla certificazione e controllo dei vini DOC/DOCG ed IGT, in vigore dal 1 agosto 2012 (D.M. 14 giugno 2012) G.le Aziende, in riferimento

Dettagli

DOCUMENTI e REGISTRI VITIVINICOLI Reg. 436/09

DOCUMENTI e REGISTRI VITIVINICOLI Reg. 436/09 DOCUMENTI e REGISTRI VITIVINICOLI Reg. 436/09 Forli, 13 Marzo 2013 Reg 1234/2007 Reg CE 555/08 Misure di sostegno Reg 491/2009 Regolamento(CE) 479/2008 (abrogato) Reg 436/09 Reg 606/09 Reg 607/09 Documenti

Dettagli

Il Mondo del Sommelier Il Vino e le sue leggi Legge OCM Vino pag. 2. Il Vino nel Mondo Legge OCM Vino in Europa pag. 4

Il Mondo del Sommelier Il Vino e le sue leggi Legge OCM Vino pag. 2. Il Vino nel Mondo Legge OCM Vino in Europa pag. 4 DIDATTICA NEWS Il Mondo del Sommelier Il Vino e le sue leggi Legge OCM Vino pag. 2 Il Vino nel Mondo Legge OCM Vino in Europa pag. 4 Il Mondo del Sommelier Gli spumanti Nuova classificazione degli Spumanti

Dettagli

ALLEGATO 3 - QUADRO SINOTTICO RIEPILOGATIVO DEI DOCUMENTI DI ACCOMPAGNAMENTO DEI TRASPORTI DI PRODOTTI VITIVINICOLI CON INIZIO SUL TERRITORIO NAZIONALE CHE POTRANNO ESSERE REDATTI ED UTILIZZATI DAL 1 AGOSTO

Dettagli

Nelle enoteche e anche sugli scaffali dei supermercati si vedono

Nelle enoteche e anche sugli scaffali dei supermercati si vedono INDICE LA SCELTA DEL CONSUMATORE 4 GLI SPUMANTI 9 LE ETICHETTE 9 Nelle enoteche e anche sugli scaffali dei supermercati si vedono sempre più spesso vini spagnoli, portoghesi, californiani, sudafricani

Dettagli

Presentazione del libro Vini spumanti e frizzanti

Presentazione del libro Vini spumanti e frizzanti Lo stato dell arte sull uso lieviti dei selezionati in enologia Giovedì 28 Marzo 2013 Sala biblioteca c/o sede ASTRA S.r.l. Via Tebano 45 Faenza (RA) Presentazione del libro Vini spumanti e frizzanti Lorena

Dettagli

Vademecum etichettatura. Vademecum. etichettatura alimenti

Vademecum etichettatura. Vademecum. etichettatura alimenti Vademecum Vademecum etichettatura etichettatura alimenti alimenti Introduzione Gli interventi europei sull etichettatura degli alimenti hanno attraversato diverse fasi che rispecchiano gli orientamenti

Dettagli

Q uando fai la spesa e sullo scaffale

Q uando fai la spesa e sullo scaffale L etichettatura L etichettatura I PRODOTTI PRECONFEZIONATI Q uando fai la spesa e sullo scaffale trovi confezioni di pasta, detersivi, tonno, shampoo, bottiglie di vino, olio, acqua etc., stai comprando

Dettagli

Presentazione delle informazioni obbligatorie

Presentazione delle informazioni obbligatorie Le principali novità sul Regolamento (UE) 1169/2011 e raffronto tra la normativa nazionale e la normativa Ue Prof.ssa Erica Varese Dipartimento di Scienze Merceologiche Università degli Studi di Torino

Dettagli

Etichettatura del Miele. Vanni Floris etichettatura del miele

Etichettatura del Miele. Vanni Floris etichettatura del miele Etichettatura del Miele D.lgs maggio 2004 n. 179 produzione e la commercializzazione del miele Per «miele» si intende la sostanza dolce naturale che le api (Apis mellifera) producono dal nettare di piante

Dettagli

Reggio Calabria, 22 ottobre 2015

Reggio Calabria, 22 ottobre 2015 Sicurezza igienico-sanitaria ed etichettatura dei prodotti alimentari: principi generali, disposizioni specifiche in materia di manifestazioni temporanee e ristorazione collettiva Dr.ssa Paola Rebufatti

Dettagli

Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli. (nuove regole dal 1 agosto 2013)

Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli. (nuove regole dal 1 agosto 2013) Documenti di accompagnamento dei prodotti vitivinicoli (nuove regole dal 1 agosto 2013) 1 Regolamento CE 314/2012 del 12/04/2012 (è una modifica del Reg. CE 436/2009 sui documenti di accompagnamento del

Dettagli

Etichettatura Olio Extravergine di Oliva Annualità - 2015

Etichettatura Olio Extravergine di Oliva Annualità - 2015 Etichettatura Olio Extravergine di Oliva Annualità - 2015 BREVE VADEMECUM Documento di Lavoro Versione 1.0 Il presente elaborato documentale non ha valore di testo di legge e/o normativa, ma vuole essere

Dettagli

vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni

vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni controllo diretto di tutta la filiera di produzione profumi della nostra terra L AZIENDA 41 ettari di vigneti di proprietà

Dettagli

Etichettatura del miele e dei prodotti alimentari contenenti miele

Etichettatura del miele e dei prodotti alimentari contenenti miele Etichettatura del miele e dei prodotti alimentari contenenti miele 22 maggio 2015 Basovizza Incontro informativo con gli apicoltori Dott. A. Fiordelisi Veterinario ufficiale A.A.S. n.1 Triestina Etichettatura

Dettagli

Circolare N. 43 del 20 Marzo 2015

Circolare N. 43 del 20 Marzo 2015 Circolare N. 43 del 20 Marzo 2015 Etichettature alimentari- le sanzioni sugli errori dopo le modifiche del regolamento UE n. 1169/2011 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che recentemente

Dettagli

tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni

tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni tav. n 1 - CRITERI ESPOSITIVI DEL VINO NELLA GDO Totale citazioni Q13 - Parliamo del modo in cui è o potrebbe essere organizzata la presenza dei vini nel Supermercato Ipermercato in cui Lei acquista più

Dettagli

DIRITTO ALL INFORMAZIONE, ETICHETTE ALIMENTARI E CONTRAFFAZIONE BENI DI CONSUMO. Brescia, 17 Dicembre 2007

DIRITTO ALL INFORMAZIONE, ETICHETTE ALIMENTARI E CONTRAFFAZIONE BENI DI CONSUMO. Brescia, 17 Dicembre 2007 DIRITTO ALL INFORMAZIONE, ETICHETTE ALIMENTARI E CONTRAFFAZIONE BENI DI CONSUMO Brescia, 17 Dicembre 2007 Decreto Legislativo 6 settembre 2005 n.ro 206, ovvero Codice del Consumo Rapporto tra professionista

Dettagli

PROGRAMMA DEGUSTAZIONI Vino-Nocciole

PROGRAMMA DEGUSTAZIONI Vino-Nocciole SOCIETA CONSORTILE A R.L. PROGRAMMA DEGUSTAZIONI Vino-Nocciole Presso lo stand del MIPAAF al Vinitaly 2013 di Verona Piano terra - PALAEXPO Domenica 7 aprile 2013 h. 13,00 - PIEMONTE Nocciola varietà Tonda

Dettagli

Si ringraziano: Daniela Rende, Lorenzo Pellegrino, Katya Gaudio per la collaborazione tecnica

Si ringraziano: Daniela Rende, Lorenzo Pellegrino, Katya Gaudio per la collaborazione tecnica Questa pubblicazione è frutto della collaborazione di un gruppo di esperti del Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA): dott. Stefano Delbono dott. Andrea Ghiselli dott.ssa Roberta

Dettagli

CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE

CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE CNA Alimentare Etichettatura Alimenti Regolamento 1169/2011/UE CNA Unione Alimentare_Etichettatura alimenti 1 Sintesi delle Novità SOMMARIO Elenco sintetico delle novità principali Approfondimenti a) Ambito

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 110/2008 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 15 gennaio 2008

REGOLAMENTO (CE) N. 110/2008 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 15 gennaio 2008 L 39/16 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea 13.2.2008 REGOLAMENTO (CE) N. 110/2008 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 gennaio 2008 relativo alla definizione, alla designazione, alla presentazione,

Dettagli

PROPOSTA DI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA "SAN COLOMBANO AL LAMBRO" O "SAN COLOMBANO" Art. 1.

PROPOSTA DI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA SAN COLOMBANO AL LAMBRO O SAN COLOMBANO Art. 1. MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI COMUNICATO Parere del Comitato nazionale per la tutela e la valorizzazione delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche tipiche dei vini

Dettagli

Regolamento di certificazione di prodotti vitivinicoli DOP e IGP e dei vini varietali

Regolamento di certificazione di prodotti vitivinicoli DOP e IGP e dei vini varietali Regolamento di certificazione di prodotti Rev Data emissione Motivo/Modifica 00 20 11 2009 Prima emissione 01 18 02 2010 Integrazione 6.5.2 per comunicazione resa uva/vino minore al massimo consentito

Dettagli

Agli Uffici Periferici. Ufficio II LORO SEDI. Prot n. 21723 pos. 28/4. e p.c. -Sottosegretario On.le Dozzo SEDE -Gabinetto del Ministro SEDE

Agli Uffici Periferici. Ufficio II LORO SEDI. Prot n. 21723 pos. 28/4. e p.c. -Sottosegretario On.le Dozzo SEDE -Gabinetto del Ministro SEDE Roma, 14 maggio 2004 Ufficio II Prot n. 21723 pos. 28/4 OGGETTO: modalità di controllo delle operazioni d elaborazione dei vini spumanti. Agli Uffici Periferici LORO SEDI e p.c. -Sottosegretario On.le

Dettagli

Documento di lavoro FVG-TN-VENETO. bozza

Documento di lavoro FVG-TN-VENETO. bozza proposta Denominazione di origine controllata dei vini delle Venezie. disciplinare di produzione Art. 1 Denominazione e vini. La denominazione di origine controllata "delle Venezie" è riservata ai vini

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA E GARANTITA GAVI O CORTESE DI GAVI

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA E GARANTITA GAVI O CORTESE DI GAVI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA E GARANTITA GAVI O CORTESE DI GAVI Approvato DOC con DPR 26.6.1974 Approvato DOCG con DM 29.07.1998 G.U. 185-10.08.1998 Rettifica

Dettagli

XXII SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO NORMATIVO DI DIRITTO VITIVINICOLO Vinitaly, 22 marzo 2015. Presentazione Testo Unico del vino

XXII SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO NORMATIVO DI DIRITTO VITIVINICOLO Vinitaly, 22 marzo 2015. Presentazione Testo Unico del vino XXII SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO NORMATIVO DI DIRITTO VITIVINICOLO Vinitaly, 22 marzo 2015 Presentazione Testo Unico del vino DISPOSIZIONI GENERALI E DI SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA DI VINO E PRODOTTI VITIVINICOLI

Dettagli

Vino Principali Riferimenti di Legge: D.P.R. 12.2.1965 n 162 e successive modificazioni Legge 28.12.1967 n 1374 Legge 18.3.

Vino Principali Riferimenti di Legge: D.P.R. 12.2.1965 n 162 e successive modificazioni Legge 28.12.1967 n 1374 Legge 18.3. Vino Principali Riferimenti di Legge: Legge 30.4.1962 n 283; D.P.R. 12.2.1965 n 162 e successive modificazioni; Legge 6.4.1966 n 207; D.P.R. 24.5.1967 n 506; Legge 28.12.1967 n 1374; Legge 18.3.1968 n

Dettagli

NORME DIRETTIVE (STANDARD) PER L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DEMETER CON IL NUOVO LOGO DEMETER E BIODYNAMIC

NORME DIRETTIVE (STANDARD) PER L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DEMETER CON IL NUOVO LOGO DEMETER E BIODYNAMIC NORME DIRETTIVE (STANDARD) PER L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI DEMETER CON IL NUOVO LOGO DEMETER E BIODYNAMIC Versione del Giugno 2013 - da applicarsi entro il 1 luglio 2014 DEMETER INTERNATIONAL e.v. DEMETER

Dettagli

Disciplinare. Marchio di qualità con indicazione di origine. Marchio di qualità Südtirol/Alto Adige. Grappa. per il settore

Disciplinare. Marchio di qualità con indicazione di origine. Marchio di qualità Südtirol/Alto Adige. Grappa. per il settore Marchio di qualità con indicazione di origine Marchio di qualità Südtirol/Alto Adige Disciplinare per il settore Grappa Decreto del Direttore della Ripartizione Economia n. 833 del 26.11.2014 pagine 1

Dettagli

Norme generali per l esportazione di prodotti alimentari e prodotti alcolici in Germania (Ottobre 2007)

Norme generali per l esportazione di prodotti alimentari e prodotti alcolici in Germania (Ottobre 2007) Norme generali per l esportazione di prodotti alimentari e prodotti alcolici in Germania (Ottobre 2007) 1 Regime d importazione e legislazione Il regime d'importazione in Germania è quello previsto dalla

Dettagli

Aggiornamento normativo Vendemmia 2015

Aggiornamento normativo Vendemmia 2015 Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Aggiornamento normativo Vendemmia 2015 Treviso 26 agosto 2015 1 . DISCIPLINARI DI PRODUZIONE VINI DOC IN CORSO DI MODIFICA PRESSO IL MIPAAF NEL

Dettagli

PROPOSTA DI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DOC REGGIANO

PROPOSTA DI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DOC REGGIANO A NNESSO PROPOSTA DI DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEI VINI A DOC REGGIANO Art. 1. La denominazione di origine controllata «Reggiano» e' riservata ai vini e ai mosti parzialmente fermentati che rispondono

Dettagli

4.4 Il Termine minimo di conservazione e la data di scadenza

4.4 Il Termine minimo di conservazione e la data di scadenza 4.4 Il Termine minimo di conservazione e la data di scadenza Il Termine minimo di conservazione (Tmc) rappresenta la data fino alla quale il prodotto alimentare mantiene le sue proprietà specifiche in

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE, DELLA QUALITÀ AGROALIMENTARE, IPPICHE E DELLA PESCA DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DELLA QUALITÀ

Dettagli

I prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni:

I prodotti alimentari preconfezionati destinati al consumatore devono riportare le seguenti indicazioni: ETICHETTATURA Decr. L.vo 27.1.92 n. 109 Attuazione delle Dir. 89/395/CEE e 89/396/CEE concernenti l'etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari Finalità a) non indurre in errore

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA

LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA LA CERTIFICAZIONE VOLONTARIA PREMESSA La certificazione volontaria di prodotto nasce dalla necessità da parte delle Organizzazioni che operano nel settore agroalimentare (Aziende produttrici, vitivinicole,ecc.)

Dettagli

01/02/2013 LE ETICHETTE ALIMENTARI. Docente Francesca Montuori

01/02/2013 LE ETICHETTE ALIMENTARI. Docente Francesca Montuori LE ETICHETTE ALIMENTARI Docente Francesca Montuori in Italia, la normativa vigente è il D.Lgs109/1992, che definisce l'etichetta di un alimento come "l'insieme delle menzioni, delle indicazioni, delle

Dettagli

21 a edizione. Concorso Enologico Internazionale Verona, 26 30 marzo 2014

21 a edizione. Concorso Enologico Internazionale Verona, 26 30 marzo 2014 21 a edizione Concorso Enologico Internazionale Verona, 26 30 marzo 2014 1 Dalle Aziende a Veronafiere: l iter dei campioni I vini iscritti devono essere inviati a Veronafiere che provvederà a catalogarli,

Dettagli

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni

Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni Confetture, gelatine, marmellate e crema di marroni L etichettatura delle confetture, delle gelatine e delle marmellate, nonché della crema di marroni, è disciplinata, per gli aspetti generali, dal D.lgs.

Dettagli

CHE COSA S INTENDE PER VINO SPUMANTE?

CHE COSA S INTENDE PER VINO SPUMANTE? VINI SPUMANTI CHE COSA S INTENDE PER VINO SPUMANTE? Secondo la definizione di legge lo spumante è il prodotto che si ottiene dalla prima o seconda fermentazione alcolica di uve fresche, di mosto di uve

Dettagli

Etichettatura del miele e dei prodotti dell alveare per il consumo diretto

Etichettatura del miele e dei prodotti dell alveare per il consumo diretto Etichettatura del miele e dei prodotti dell alveare per il consumo diretto Reg. CE 1234/07 Assessorato Agricoltura Centro Agrochimico Regionale G.L. Marcazzan CRA-API di Bologna M. Stefàno A.S.S.A.M. Regione

Dettagli

CATEGORIE DEI PRODOTTI VITIVINICOLI INFORMAZIONI PRELIMINARI:

CATEGORIE DEI PRODOTTI VITIVINICOLI INFORMAZIONI PRELIMINARI: CATEGORIE DEI PRODOTTI VITIVINICOLI INFORMAZIONI PRELIMINARI: 1) Zone viticole Italiane L allegato IX del Reg. 479/2008 riporta l indicazione delle zone viticole comunitarie. Di seguito si riporta quella

Dettagli

NOME SESSO DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA DOMICILIO O SEDE LEGALE 2 CODICE ISTAT COMUNE PROV. C.A.P.

NOME SESSO DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA DOMICILIO O SEDE LEGALE 2 CODICE ISTAT COMUNE PROV. C.A.P. AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA DICHIARAZIONE DI GIACENZA VINO E/O MOSTI AGEA - Via Torino, 45-00184 ROMA AL 31 LUGLIO Domanda presentata per il tramite del C.A.A. Cod. CAA Sigla Prog. Ufficio

Dettagli

ABC di un etichetta alimentare: accorgimenti utili per la sua comprensione. Dott.ssa Serena Pironi serenapironi@pigaservice.it www.pigaservice.

ABC di un etichetta alimentare: accorgimenti utili per la sua comprensione. Dott.ssa Serena Pironi serenapironi@pigaservice.it www.pigaservice. ABC di un etichetta alimentare: accorgimenti utili per la sua comprensione Dott.ssa Serena Pironi serenapironi@pigaservice.it www.pigaservice.it NOI SIAMO CIO CHE MANGIAMO FEUERBACH Etichettatura: [ ]l'insieme

Dettagli

LE GEMME Verdicchio Dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico

LE GEMME Verdicchio Dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico LE GEMME Verdicchio Dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico 2014 22.000 bottiglie 100% Verdicchio Fermentazione in bianco a temperatura controllata in contenitori d acciaio e successivo affinamento in vasche

Dettagli