Mappe di distribuzione dei principali patogeni degli agrumi in Puglia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mappe di distribuzione dei principali patogeni degli agrumi in Puglia"

Transcript

1 Mappe di distribuzione dei principali patogeni degli agrumi in Puglia D Onghia A.M. 1, Ippolito A. 2, Vovlas N. 2, Djelouah K 1. e Trisciuzzi N. 4 1 Istituto Agronomico Mediterraneo - Valenzano, Bari 2 Dipartimento di Protezione delle Piante e Microbiologia Applicata - Università degli Studi di Bari 3 Istituto di Nematologia Agraria - CNR, Bari 4 Centro di Ricerca e Sperimentazione in Agricoltura "Basile Caramia" - Locorotondo, Bari Riassunto Sono brevemente riportate le mappe di distribuzione dei principali patogeni degli agrumi (virus, virus-simili, funghi e nematodi) in Puglia, sulla base di dati acquisiti sia su impianti commerciali che nei vivai nelle principali aree agrumicole. Nei terreni pugliesi è quasi esclusivamente presente Phytophthora nicotianae, principale agente del marciume delle radichette, mentre P. citrophthora è stata rinvenuta sporadicamente. Abbastanza diffusi sono i principali virus e virus-simili degli agrumi (viroidi dell esocortite e della cachessia, psorosi e malattie del mosaico a foglia di quercia ) e, tra i nematodi, è stato ovunque segnalato il Tylenchulus semipenetrans. Introduzione L agrumicoltura italiana per le favorevoli condizioni pedoclimatiche è concentrata nelle regioni meridionali (Sicilia, Calabria, Puglia, Campania) con la sola eccezione della Liguria. In Puglia gli agrumi occupano una superficie di oltre Ha, prevalentemente nell arco jonicotarantino e, più limitatamente, nel Salento e nel Gargano. Tra le cultivar di arancio, la Navelina è sicuramente quella più diffusa per la sua precocità di maturazione, seguita da Valencia, Tarocco e Washington navel. Nell ambito dei mandarino e mandarino simili, il posto più importante lo occupa il clementine, che oltre dal comune (ISA 315, SRA 63), è largamente rappresentato da alcune selezioni locali precoci (Fedele, Spinoso, Precoce di Massafra) e da cultivar di nuova introduzione (Marisol, Hernandina, DiNules e OroNules). Lo stato sanitario dell agrumicoltura pugliese, per ciò che concerne i virus e virus-simili, può ritenersi ancora relativamente buono, se si tiene conto dell assenza di alcune malattie molto gravi come la tristezza e lo stato di latenza della maggior parte di esse, con la sola eccezione della psorosi sulla cultivar Fedele e delle concavità gommose su Navelina. Ciò non vuole dire che i nostri impianti siano esenti da problemi fitosanitari, tant è che non è facile trovare piante sane durante la selezione in campo e, inoltre, le malattie causate dalle Phytophthora spp. sono sicuramente le più diffuse e preoccupanti. In questo lavoro si è voluto evidenziare la presenza e distribuzione dei principali patogeni degli agrumi (virus e virus simili, Phytophthora spp. e nematodi) nel territorio pugliese, attraverso

2 anche la redazione di una mappa che tenga conto sia dei dati pregressi sia di quelli raccolti nel corso di questo Progetto. METODOLOGIA DI CAMPIONAMENTO E DI SAGGIO Virus e virus-simili Sin dal 1986 ad opera dell IAMB e del DPPM-UBA e, durante gli anni del Progetto anche con il contributo del CRSA, sono state condotte numerose indagini virologiche in tutte le aree agrumicole pugliesi di maggiore interesse economico volte a valutare la situazione sanitaria di campi commerciali, vivai e collezioni varietali. Oggetto dell indagine sono state sia le cultivar più importanti di arancio (Navelina e Valencia) e clementine (Comune, Fedele, Spinoso e Precoce di Massafra) che specie di agrumi meno diffuse come mandarino, tangelo, satsuma, limone, cedro, kumquat, per un totale di circa piante delle quali circa la metà sono state oggetto di saggio. Nella scelta degli agrumeti da indagare si è tenuto conto anche dell età degli impianti stessi. Laddove possibile (arco jonico tarantino e Salento) si è cercato di scegliere aree di coltivazione omogenee, di almeno 10 Ha, su cui si è ritagliata una zona di circa 2 Ha rappresentativa dell intera area. Tutte le piante incluse in tale zona sono state oggetto di osservazione per i sintomi di probabile origine virale. Il campionamento ai fini diagnostici è stato invece eseguito seguendo uno schema a random lungo il perimetro della zona osservata e prelevando materiale anche da alcune piante che manifestavano sintomatologie sospette. Sono state osservate oltre piante delle quali sono state oggetto di campionamento. Le procedure diagnostiche applicate per l identificazione dei diversi patogeni sono state: (i) saggi sierologici (ELISA, DTBIA) per i virus della tristeza (CTV), della psorosi (CPsV), della variegatura infettiva (CIVV) e dello Spiroplasma citri; (ii) saggi biologici per le malattie del mosaico a foglia di quercia (concavità gommose, impietratura e cristacortite), psorosi e variegatura infettiva; (iii) ibridazione molecolare e PAGE per i viroidi (esocortite e cachessia). Funghi Nel redigere la mappa di distribuzione di Phytophthora nicotianae e P. citrophthora, agenti della gommosi e del marciume radicale degli agrumi, si è tenuto conto dell epidemiologia di questi patogeni e della loro localizzazione nel terreno; infatti il patogeno è di difficilissima eradicazione e laddove è presente rimane perennemente associato all ospite.

3 Le indagini sono state svolte nel periodo compreso fra primavera e inizio autunno, poiché con le basse temperature il patogeno attraversa un periodo di dormienza durante il quale, sia dal terreno che da radici o corteccia infette, è difficile l isolamento in coltura. Ogni unità visitata (campo) era costituita da circa 1-2 ettari, in genere delimitata da capezzagne. Da ogni unità sono stati prelevati in media 5 campioni, di cui uno dal centro del campo e 4 lungo due diagonali ipotetiche, per un totale di oltre 5000 campioni provenienti da altrettante piante. I campioni di circa g sono stati ottenuti mescolando 4 subcampioni prelevati mediante una sonda da punti diversi della rizosfera di piante singole. Nel corso del prelievo dei campioni di terreno sono state ispezionate oltre piante per l eventuale presenza di gommosi. Gli isolamenti dal terreno sono stati effettuati mediante l utilizzazione di substrati selettivi. Le specie sono state identificate in base alle caratteristiche morfologiche e colturali e anche con metodi molecolari mediante primer specifici. Nematodi I campionamenti sono stati condotti nel territorio pugliese per effettuare il rilevamento della presenza dei nematodi fitoparassiti degli agrumi (Meloidogyne spp., Pratylenchus vulnus, Thylenchulus semipenetrans) nei vari areali coltivati. Le analisi attraverso osservazionie microscopica, per l identificazione di larve di 2 stadio e maschi, sono state effettuate su estratti di campioni di terreno e radici, raccolti a random in circa 150 agrumeti. RISULTATI E CONCLUSIONE Dai risultati ottenuti si evince che gran parte dei nostri agrumeti risulta infetta da uno o più patogeni, con effetti più o meno gravi in funzione della suscettibilità delle specie o varietà interessate. Virus e virus simili Per ciò che concerne il virus della tristeza degli agrumi (CTV), su campioni prelevati nei vivai, campi commerciali e collezioni varietali sono stati riscontrati solo 6 focolai di Tristezza (l'arancio otaheite, più noto con il nome commerciale di arancio pinocchio, di provenienza toscana, il limone Meyer di provenienza cinese, la limetta, l'arancio sanguigno di provenienza siciliana) (mappa 1), opportunamente rimossi come previsto dal Decreto Ministeriale di Lotta Obbligatoria al virus della tristeza degli agrumi (D.M. 22/11/1996).

4 Relativamente al virus della psorosi (CPsV) la percentuale d'infezione è risultata abbastanza contenuta sia negli impianti commerciali che in vivaio (8%) (mappa 2). Il sintomo di desquamazione corticale, tipo psorosi A, è stato osservato solo su una specie di clementine precoce (Fedele) e su alcune vecchie piante di arancio Navel, mentre la maculatura anulare è stata rilevata solo su arancio Duretta del Gargano e Navelina. Più raramente, e soprattutto su limone, si è potuto notare anche la tipica foglia bollosa e/o variegata, che nella maggior parte dei casi è stata associata ai virus della variegatura infettiva (CIVV) o della rugosità della foglia (CiLRV) (mappa 3). Tra le malattie trasmissibili per innesto di cui si ignora l agente causale, rivestono una grande importanza negli agrumeti pugliesi quelle appartenenti al gruppo del mosaico a foglia di quercia (concavità gommose, cristacortite, impietratura) la cui incidenza risulta del 17,5% su un totale di 4851 campioni saggiati biologicamente (mappa 4). Tra queste spicca, per diffusione soprattutto sul vecchio clone Navelina (72%) e per i danni causati, la malattia delle concavità gommose che si manifesta già al secondo e terzo anno di impianto. Gli agenti più diffusi restano sempre i viroidi dell'esocortite e della cachessia (mappa 5) che, per la facilità di trasmissione attraverso gli attrezzi di taglio, hanno un incidenza media del 56% su un totale di 3051 campioni saggiati. In particolare, casi di butteratura del legno ed impregnazione di gomma nella corteccia, tipici della cachessia, sono stati osservati su tangelo mapo, mentre il viroide dell'esocortite è latente perché manca nella nostra regione il portinnesto ad esso suscettibile, ossia il trifogliato o i suoi ibridi. Funghi A differenza di altre regioni agrumicole, nei terreni pugliesi è quasi esclusivamente presente P. nicotianae, principale agente del marciume delle radichette, mentre P. citrophthora, principale agente della gommosi del colletto, è stato rinvenuto sporadicamente. Nell ambito di queste manifestazioni sintomatologiche, il marciume delle radichette riveste il ruolo di gran lunga più importante, favorito da errate pratiche colturali che abbassano la resistenza del portinnesto arancio amaro. La gommosi del colletto non costituisce un serio problema così come il marciume bruno dei frutti, che si manifesta solo in annate molto piovose e in maniera quasi mai grave. Limitatamente ad un clone di clementine è presente una particolare carie del legno dovuta a Fomitiporia punctata (sin. Phellinus punctatus) che colpisce in forma anche grave piante in piena fase produttiva. Il marciume basale secco causato da Fusarium solani è presente in forma endemica laddove è utilizzato l arancio amaro come portinnesto, mentre in caso di uso di Citrange Troyer o Citrange Carrizo, in presenza di fattori predisponesti la malattia può assumere carattere di elevata gravità. Il mal secco, malattia tracheomicotica degli agrumi, è presente solo laddove è coltivato il limone

5 (agrumicoltura del Gargano) anche se in forma non grave. In base alla presenza e all importanza delle malattie descritte è stata redatta una mappa di distribuzione solo per Phytophthtora spp.(mappa 6) Questa mappa in pratica mette in evidenza come il patogeno sia presente ovunque siano coltivati gli agrumi. La notevole diffusione del marciume radicale è con ogni probabilità da attribuire oltre che all elevata polifagia del patogeno responsabile della malattia (P. nicotianae) anche alla possibile presenza di inoculo nel pane di terra che accompagna le piantine al momento del trapianto. La scarsa presenza invece di gommosi del colletto e di allupatura dei frutti è in parte da attribuire alla bassissima carica di P. citrophthora, principale agente delle due malattie, negli agrumeti pugliesi. Nematodi Dall'esame dei campioni è stata segnalata, ovunque, solo la presenza del nematode degli agrumi Tylenchulus semipenetrans. Nella mappa 7 sono stati evidenziati solo quei comuni, tra tutti quelli interessati dalla coltura degli agrumi, in cui il nematode è stato rilevato.

6 Agrumi Tristeza (CTV) Diffusione del CTV Ctv_positi Positivi Ctv_negati Negativi Campioni saggiati 0 < >500 Aree comunali N W E S Kilometers

7 Agrumi Psorosi (CPsV) Diffusione del CPsV CPositivi psv_posit CNegativi psv_negat Campioni saggiati 0 < >500 Aree comunali W N S E Kilometers

8 Agrumi Variegatura infettiva (CVV) Diffusione del CVV CPositivi vv_positi CNegativi vv_negati Campioni saggiati 0 < >500 Aree comunali W N S E Kilometers

9 Agrumi Mosaico a foglia di quercia (OLP) Diffusione del OLP Olp_positi Positivi Olp_negati Negativi Campioni saggiati 0 < >500 Aree comunali W N S E Kilometers

10 Viroidi (Cachessia, esocortite) Agrumi Diffusione dei Viroidi Viroidi_po Positivi Viroidi_ne Negativi Campioni saggiati 0 < >500 Aree comunali N W E S Kilometers

11 Marciume radicale degli agrumi da Phytophthora spp ap >100 Numero di campi visitati per comune Campi infetti Campi sani N W E S Kilometers

12 Rodi Garganico Agrumi (Citrus sp.) Lesina Foggia BARI Monopoli Martina Franca Fasano S. Vito dei Normanni Brindisi Ginosa Castellaneta Palagiano Palagianello Taranto Francavilla Torre Trepuzzi Lecce Otranto Tylenchulus semipenetrans Taviano S. Maria di Leuca

13

Coordinatore Scientifico: Prof. VITO N. SAVINO Dip. Biologia e Chimica Agroforestale ed Ambientale Università di Bari

Coordinatore Scientifico: Prof. VITO N. SAVINO Dip. Biologia e Chimica Agroforestale ed Ambientale Università di Bari Angelantonio Minafra e Stefania Pollastro Istituto di Virologia Vegetale del CNR, Bari e Dipartimento Biologia e Chimica Agroforestale ed Ambientale Università di Bari Rete regionale di laboratori per

Dettagli

Laboratorio Fitopatologico Regione Campania. Organizzazione

Laboratorio Fitopatologico Regione Campania. Organizzazione Laboratorio Fitopatologico Regione Campania Organizzazione Presentazione del personale Responsabile del Laboratorio: : Paola Spigno Sezione di batteriologia: Agronomo Daniela Benchi Sezione di entomologiae

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Risultati della Ricerca Titolo Protocollo diagnostico per il viroide Potato spindle tuber viroid (PSTVd) agente dell'affusolamento del tubero di patata Descrizione estesa del risultato Il viroide del tubero

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UNIONE EUROPEA Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Fondo Sociale Europeo MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA REGIONE PUGLIA Angelantonio Minafra e Stefania Pollastro

Dettagli

Varietà, portinnesti e tecniche colturali

Varietà, portinnesti e tecniche colturali Dipartimento per la Ricerca nella Arboricoltura Seminario Nuovi orientamenti tecnici per l agrumicoltura della Sardegna Villasor, 14 febbraio 2012 Varietà, portinnesti e tecniche colturali Roberto Zurru

Dettagli

Linee guida per i controlli fitosanitari sui materiali di moltiplicazione dei fruttiferi categoria C.A.C.

Linee guida per i controlli fitosanitari sui materiali di moltiplicazione dei fruttiferi categoria C.A.C. Regione Campania Assessorato all Agricoltura SeSIRCA Linee guida per i controlli fitosanitari sui materiali di moltiplicazione dei fruttiferi categoria C.A.C. Note Informative - N. 16 Gruppo di lavoro

Dettagli

Micorriza, un valore aggiunto per la produzione di piantine da seme di carciofo

Micorriza, un valore aggiunto per la produzione di piantine da seme di carciofo Micorriza, un valore aggiunto per la produzione di piantine da seme di carciofo Angela Campanelli, Claudia Ruta, Anna Tagarelli, Irene Morone- Fortunato Università degli Studi di Bari Facoltà di Agraria

Dettagli

Servizio fitosanitario regionale

Servizio fitosanitario regionale Regione Toscana Servizio fitosanitario regionale Il laboratorio di diagnostica fitopatologica e biologia molecolare Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo

Dettagli

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus

Flavescenza dorata (FD) Diffusione epidemica Vettore: cicalina Scaphoideus L AVANZAMENTO DELLA RICERCA SULLA RESISTENZA ALLA FLAVESCENZA DORATA Elisa Angelini CRA-VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura, Conegliano (TV) DUE GIALLUMI IMPORTANTI IN EUROPA ED ITALIA Flavescenza

Dettagli

Marina Barba Centro di ricerca per la Patologia Vegetale - Roma F. Campanile, B. Giuliano, F. Miracolo, A. Pentangelo, M.

Marina Barba Centro di ricerca per la Patologia Vegetale - Roma F. Campanile, B. Giuliano, F. Miracolo, A. Pentangelo, M. Campagna 2014: Problematiche fitosanitarie del pomodoro Marina Barba Centro di ricerca per la Patologia Vegetale - Roma F. Campanile, B. Giuliano, F. Miracolo, A. Pentangelo, M. Tridentino Il 2014 è stato

Dettagli

Modelli matematici per la Pest Risk Analysis

Modelli matematici per la Pest Risk Analysis Modelli matematici per la Pest Risk Analysis Vittorio Rossi Istituto di Entomologia e Patologia vegetale Università Cattolica S. Cuore - Piacenza Gianni Gilioli Dipartimento di Gestione dei sistemi Agrari

Dettagli

Il progetto AGRO.FREE: la tutela della filiera vivaistica da agrobatterio Elisa Angelini

Il progetto AGRO.FREE: la tutela della filiera vivaistica da agrobatterio Elisa Angelini Il progetto AGRO.FREE: la tutela della filiera vivaistica da agrobatterio Elisa Angelini CRA-VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura, Conegliano (TV) Progetto di ricerca finanziato dalla Regione Veneto

Dettagli

AGRUMI. I migliori risultati produttivi si ottengono nei suoli fertili, profondi, ben drenati e con un ph intorno alla neutralità.

AGRUMI. I migliori risultati produttivi si ottengono nei suoli fertili, profondi, ben drenati e con un ph intorno alla neutralità. AGRUMI SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ La valutazione delle caratteristiche pedoclimatiche dell area di coltivazione è di fondamentale importanza in riferimento alle esigenze degli

Dettagli

LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA. Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it. www.entecra.it. Badoere di Morgano 20 settembre 2013

LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA. Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it. www.entecra.it. Badoere di Morgano 20 settembre 2013 1 www.entecra.it LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it Badoere di Morgano 20 settembre 2013 21/09/2013 CRA-Unità di Ricerca per l Orticoltura (Montanaso

Dettagli

Attività 2013-2014 del Centro Orticolo Campano Area Tematica Orientamento Varietale

Attività 2013-2014 del Centro Orticolo Campano Area Tematica Orientamento Varietale Attività 2013-2014 del Centro Orticolo Campano Area Tematica Orientamento Varietale Valutazione agronomica e di idoneità alla trasformazione industriale di nuovi ibridi di pomodoro da industria lungo e

Dettagli

La coltivazione del pomodoro da

La coltivazione del pomodoro da UNA FORMA CHE TA RICUOTENDO UN BUON UCCEO COMMERCIALE celta delle varietà di pomodoro Cuor di Bue Alcune prove in Piemonte hanno messo a confronto qualità e produzioni dei nuovi ibridi della tipologia

Dettagli

Diffusione della malattia.

Diffusione della malattia. IL VIRUS DEL MOSAICO COMUNE DEL FRUMENTO Angelo Sarti, ASTRA Innovazione e Sviluppo U.O. Mario Neri Imola (BO) angelo.sarti@astrainnovazione.it Coception Rubies-Autonnell, Dista Area di Patologia Vegetale

Dettagli

Corso integrato di: ISTITUZIONI DI PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA AGRARIA (6c)

Corso integrato di: ISTITUZIONI DI PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA AGRARIA (6c) Corso integrato di: ISTITUZIONI DI PATOLOGIA VEGETALE E ENTOMOLOGIA AGRARIA (6c) Corso di Laurea in GESTIONE TECNICA DEL TERRITORIO AGRO-FORESTALE E SVILUPPO RURALE Ordinamento triennale Anno Accademico

Dettagli

Piante certificate: necessità e vantaggi

Piante certificate: necessità e vantaggi Département fédéral de l'économie DFE Station de recherche Agroscope Changins-Wädenswil ACW Piante certificate: necessità e vantaggi 30 novembre 2012 Certificazione Basi legali 1. Ordinanza federale (RS

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA FACOLTÀ DI AGRARIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE FITOSANITARIE SEZ. PATOLOGIA VEGETALE DOTTORATO DI RICERCA IN TECNOLOGIE FITOSANITARIE XXII ciclo 2006-2010 GIUSEPPE

Dettagli

Xylella fastidiosa. Agente del Complesso del disseccamento rapido dell olivo (CoDiRO) Regione Toscana

Xylella fastidiosa. Agente del Complesso del disseccamento rapido dell olivo (CoDiRO) Regione Toscana Regione Toscana Xylella fastidiosa Agente del Complesso del disseccamento rapido dell olivo (CoDiRO) Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale -

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Risultati della Ricerca Titolo Protocollo diagnostico per la diagnosi multipla di agenti causali di marciumi radicali e del colletto di piante ornamentali. Descrizione estesa del risultato I marciumi radicali

Dettagli

guido.sorrentino@entecra.it

guido.sorrentino@entecra.it CURRICULUM VITAE ET S T U D I O R U M Dott. Guido Sorrentino (Ricercatore III Liv.) guido.sorrentino@entecra.it Nato a Perugia il 24 luglio 1959, ha conseguito il diploma di laurea in Scienze Agrarie presso

Dettagli

Xylella fastidiosa (Wells et al.)

Xylella fastidiosa (Wells et al.) SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE SISTEMATICA E DIFFUSIONE Xylella fastidiosa (Wells et al.) Xylella fastidiosa (XF) Welles et al. (1987) è un batterio gram-negativo non sporigeno appartenente alla famiglia

Dettagli

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO RISORSE AGROALIMENTARI S e t t o r e A g r i c o l t u r a

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO RISORSE AGROALIMENTARI S e t t o r e A g r i c o l t u r a REGIONE PUGLIA ASSESSORATO RISORSE AGROALIMENTARI S e t t o r e A g r i c o l t u r a BANDO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI CONTRIBUTO PER INVESTIMENTI FINALIZZATI ALL AMMODERNAMENTO DELL AGRUMICOLTURA

Dettagli

Vivaismo biologico Dr. Thaer Yaseen

Vivaismo biologico Dr. Thaer Yaseen Vivaismo biologico Dr. Thaer Yaseen CIHEAM/Istituto Agronomico Mediterraneo, Valenzano (Bari) Superficie ad agricoltura biologica in Europa dal 1985 al 2001 (milioni di ettari) Aziende biologiche in Italia

Dettagli

Agrumi di Sicilia. Rarità, specialità, riscoperte. Storia e origini

Agrumi di Sicilia. Rarità, specialità, riscoperte. Storia e origini Agrumi di Sicilia Rarità, specialità, riscoperte Storia e origini Si presume che la famiglia degli agrumi sia originaria dell Asia orientale e che i primi agrumi commestibili siano stati raccolti alle

Dettagli

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE?

GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? GLERA E PINOT GRIGIO: NUOVE PREOCCUPAZIONI SANITARIE? Elisa Angelini elisa.angelini@entecra.it C.R.A. Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) Foto P. Marcuzzo Foto G. Rama UN PO DI

Dettagli

Scelte varietali in agrumicoltura

Scelte varietali in agrumicoltura Scelte varietali in agrumicoltura Ministero Politiche Agricole e Forestali Regione Siciliana Assessorato Agricoltura e Foreste Ministero Politiche Agricole e Forestali Regione Siciliana Assessorato Agricoltura

Dettagli

Avversità delle piante coltivate

Avversità delle piante coltivate Avversità delle piante coltivate Le colture agrarie, in tutte le fasi del loro ciclo, possono essere soggette ad avversità di vario genere e si calcola che, ogni anno, circa il 30% della produzione mondiale

Dettagli

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale Anopllophora spp Cerambiiciide o Tarllo asiiattiico Foto 1. Femmina di Anoplophora Gli

Dettagli

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015).

Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). Agricoltura biologica oggi Estratto dalla pubblicazione Scegliere l agricoltura biologica in Calabria, Edagricole (2015). L agricoltura biologica nel mondo ha registrato negli ultimi venti anni un trend

Dettagli

Department of Vegetables Production, Extension Service, Ministry of Agriculture and Rural Development, POBox 25, Bet Dagan 50250, Israel.

Department of Vegetables Production, Extension Service, Ministry of Agriculture and Rural Development, POBox 25, Bet Dagan 50250, Israel. Department of Vegetables Production, Extension Service, Ministry of Agriculture and Rural Development, POBox 25, Bet Dagan 50250, Israel. Premesse MB è un fumigante del suolo altamente efficace. MB controlla

Dettagli

Recupero e caratterizzazione di vecchi ecotipi autoctoni di fagiolo da granella

Recupero e caratterizzazione di vecchi ecotipi autoctoni di fagiolo da granella Recupero e caratterizzazione di vecchi ecotipi autoctoni di fagiolo da granella Carmagnola 25 marzo 2011 Michele Baudino, Ezio Portis Il fagiolo da granella in Piemonte Fagiolo per produzione di granella

Dettagli

GIARDINI SOTTO ATTACCO

GIARDINI SOTTO ATTACCO EIMA INTERNATIONAL 2014 GIARDINI SOTTO ATTACCO DAL PUNTERUOLO ROSSO ALLA PIRALIDE DEL BOSSO: AGGIORNAMENTO SULLE BATTAGLIE IN CORSO Luca FANTINI Dottore Forestale e Ambientale per Studio Verde sas Bologna,

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

La sostenibilità economica dell agrumeto

La sostenibilità economica dell agrumeto Dipartimento per la Ricerca nella Arboricoltura Seminario Nuovi orientamenti tecnici per l agrumicoltura della Sardegna Villasor, 14 febbraio 2012 La sostenibilità economica dell agrumeto Roberto Zurru

Dettagli

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO

MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Le prospettive del vivaismo viticolo europeo MALATTIE E TECNICHE DI CONTENIMENTO Elisa Angelini CRA VIT Centro di Ricerca per la Viticoltura Conegliano (TV) 1. Giallumi (Flavescenza dorata e Legno nero):

Dettagli

IL PRESIDENTE. Decreto del Presidente n.18 del 28 luglio 2014

IL PRESIDENTE. Decreto del Presidente n.18 del 28 luglio 2014 IL PRESIDENTE Decreto del Presidente n.18 del 28 luglio 2014 Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per una borsa di studio annuale, rinnovabile per ulteriori due anni, nell ambito del Progetto Interventi

Dettagli

CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI. Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario

CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI. Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario Di cosa parleremo Perché il Servizio Fitosanitario? Alberi monumentali: i fondamentali Conservazione: cosa

Dettagli

L innovazione tecnologica contro le malattie del campo

L innovazione tecnologica contro le malattie del campo Milano, 16 ottobre 2014 L innovazione tecnologica contro le malattie del campo Camilo GIANINAZZI, IpadLab, PTP L impatto delle fitopatie sulla sostenibilità economica Le fitopatie causano ingenti perdite

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Le malattie virali economicamente rilevanti per la qualità dell orticoltura protetta della Sicilia

Le malattie virali economicamente rilevanti per la qualità dell orticoltura protetta della Sicilia Convegno: Strategie per il Miglioramento dell Orticoltura Protetta in Sicilia - Vittoria (RG), 25-26 Novembre 2005 Le malattie virali economicamente rilevanti per la qualità dell orticoltura protetta della

Dettagli

VI Rapporto sulla Sicurezza Stradale 1 in Puglia 1 semestre 2012

VI Rapporto sulla Sicurezza Stradale 1 in Puglia 1 semestre 2012 VI Rapporto sulla Sicurezza Stradale 1 in Puglia semestre 2012 I primi dati del 2012 Nel primo semestre 2012 sono stati rilevati 5.919 incidenti stradali che hanno provocato 121 vittime e lesioni a 9.553

Dettagli

Art. 1. AGRUMI (Arance-Mandarance-Tangeli-Bergamotti-Chinotti-Mandarini-Pompelmi- Kumquat-Satsuma-Limoni)

Art. 1. AGRUMI (Arance-Mandarance-Tangeli-Bergamotti-Chinotti-Mandarini-Pompelmi- Kumquat-Satsuma-Limoni) CONDIZIONI SPECIALI GRANDINE LINEA INVERNALE (CS-GR-ST 2009/2010-COLL) Le presenti Condizioni Speciali di Assicurazione sono da ritenersi annesse alle Condizioni Generali di Assicurazione (Modello CG-2009/2010-COLL)

Dettagli

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 28 gennaio 2008 Lotta obbligatoria contro il marciume anulare della patata (Clavibacter michiganensis ssp. Sepedonicus). Recepimento della

Dettagli

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola OBIETTIVI Il presente progetto sperimentale prevedeva l esecuzione di diverse prove di campo, condotte nel 2006, riguardanti

Dettagli

PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE. Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio

PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE. Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio PRODUTTIVITÁ DELLE SRC NELL APPENNINO CALABRESE Sara Bergante Gianni Facciotto, Laura Rosso, Giuseppe Nervo, Enrico Allasia, Franco Fazio 1 Ambito della ricerca Nella primavera 2009 l Unità di Ricerca

Dettagli

Clauseneae. Gli agrumi veri sono quelli che hanno il succo contenuto nelle vescicolette, e appartengono alla sottotribu citrinae

Clauseneae. Gli agrumi veri sono quelli che hanno il succo contenuto nelle vescicolette, e appartengono alla sottotribu citrinae AGRUMI Famiglia delle Rutacee Sottofamiglia Clauseneae Aurantioideae Citraee Sottotribu Triphasinae Citrinae balsamocitrinae genere Citrus Fortunella Eremocitrus Poncirus Clymenia microcitrus Gli agrumi

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Risultati della Ricerca Titolo Mappe di conducibilità elettrica Descrizione estesa del risultato Le mappe ottenute con il cokriging per le variabili di induzione elettromagnetica (EMI) sembrano rivelare

Dettagli

I contenuti della Difesa antiparassitaria

I contenuti della Difesa antiparassitaria Difesa antiparassitaria I contenuti della Difesa antiparassitaria I contenuti della Difesa antiparassitaria Selezionando la voce Difesa antiparassitaria dell Indice Generale di AGRIMEDIA si passa all indice

Dettagli

Indice. Pomodoro da industria. Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon. Ibridi Prismatici: Ibridi Allungati: Perfectpeel, Gordes, AB 8058

Indice. Pomodoro da industria. Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon. Ibridi Prismatici: Ibridi Allungati: Perfectpeel, Gordes, AB 8058 Indice Pomodoro da industria 05 Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon 06 08 Ibridi Allungati: AF 900, Pullrex Ibridi Prismatici: First, Pavia, Progress 09 Ibridi Prismatici: Perfectpeel, Gordes, AB 8058

Dettagli

Azienda Agricola. Prodotti coltivati

Azienda Agricola. Prodotti coltivati Arance Clementine Azienda Agricola La Società Agricola Il Sole s.s., è nata nel 1996 ed è frutto di esperienza e di un innato amore per la terra tramandata con sapiente saggezza da generazione in generazione.

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

REGIONE PUGLIA. Assessorato Turismo - Industria Alberghiera

REGIONE PUGLIA. Assessorato Turismo - Industria Alberghiera REGIONE PUGLIA Assessorato Turismo - Industria Alberghiera DOSSIER SULLE CARATTERISTICHE E L ANDAMENTO DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA (2006) 1. CARATTERISTICHE DELL OFFERTA RICETTIVA L offerta turistica

Dettagli

Le micottossine del mais

Le micottossine del mais Le micottossine del mais Prevenzione, controllo in campo e in azienda 1 definizione Definizione Metaboliti secondari prodotti da funghi parassiti delle piante e agenti di ammuffimenti delle derrate alimentari

Dettagli

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.sipcamitalia.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Dati di Validazione ring-test Clavibacter michiganensis subsp. michiganensis

Dati di Validazione ring-test Clavibacter michiganensis subsp. michiganensis Dati di Validazione ring-test Clavibacter michiganensis subsp. michiganensis Febbraio 2014 1 1 Metodi I metodi scelti per la validazione dei protocolli sono i seguenti: Tipo di saggio Metodi validati Componente

Dettagli

AUTORI. GIUSEPPE LIMA Professore Associato di Fitoiatria Dipartimento di Scienze Animali, Vegetali e dell Ambiente Università del Molise, Campobasso

AUTORI. GIUSEPPE LIMA Professore Associato di Fitoiatria Dipartimento di Scienze Animali, Vegetali e dell Ambiente Università del Molise, Campobasso AUTORI ELENA BARALDI PAOLO BERTOLINI Professore Ordinario di Patologia dei Prodotti e delle Derrate Agrarie STEFANO BRIGATI Professore Associato di Patologia Vegetale RAFFAELLO CASTORIA Professore Associato

Dettagli

1 *( Reg.Ce 1750/99 rececepito con D.M.19.04.99 / Indicazioni della Dir. Reg. Agricoltura PSR ABRUZZO 2000-2006 Misure E e F)

1 *( Reg.Ce 1750/99 rececepito con D.M.19.04.99 / Indicazioni della Dir. Reg. Agricoltura PSR ABRUZZO 2000-2006 Misure E e F) REGOLAMENTO PER L INDENNIZZO DEI DANNI RICONDUCIBILI A FAUNA SELVATICA CINGHIALE (Sus scrofa L.); CAPRIOLO (Capreolus capreolus L);CERVO (Cervus elaphus L). ARRECATI AL PATRIMONIO AGRICOLO NEL TERRITORIO

Dettagli

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns ORTICOLE IN SERRA Preparazione del terreno Trapianto Post-Trapianto Inizio accrescimento vegetativo Accrescimento vegetativo Fioritura Allegagione Ingrossamento bacche frutti Invaiatura Maturazione Obiettivo/Problema

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIUSEPPINA DI PALMA Indirizzo Via Balbo,19 Stornarella FG Telefono 3297761618,0885-432023 Fax E-mail giusydipalma.3@libero.it Nazionalità

Dettagli

REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE Servizio Agricoltura

REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE Servizio Agricoltura ALLEGATO A REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO RURALE Servizio Agricoltura LINEE GUIDA PER IL PARCO DELLA RICERCA E SPERIMENTAZIONE FINALIZZATA ALLA PREVENZIONE E AL CONTENIMENTO DEL COMPLESSO

Dettagli

PROGETTO FINALIZZATO: "Prodotti e tecnologie innovative su piante ornamentali con paticolare riguardo alle aree del meridione"

PROGETTO FINALIZZATO: Prodotti e tecnologie innovative su piante ornamentali con paticolare riguardo alle aree del meridione PROGETTO FINALIZZATO: "Prodotti e tecnologie innovative su piante ornamentali con paticolare riguardo alle aree del meridione" SOTTOPROGETTO: "Germoplasma" TITOLO DELLA RICERCA: "Miglioramento genetico

Dettagli

Funghi lignicoli e carie del legno

Funghi lignicoli e carie del legno Funghi lignicoli e carie del legno Grottammare 2013 Valentin Lobis 39012 Merano (BZ) www.studiolobis.it La dinamica del marciume Tracheomicosi Marciume nella corteccia e nell alburno Marciume nel durame

Dettagli

LE PATATE DA SEME OLANDESI APPROVATE; l importanza della certificazione dei tuberi-seme

LE PATATE DA SEME OLANDESI APPROVATE; l importanza della certificazione dei tuberi-seme LE PATATE DA SEME OLANDESI APPROVATE; l importanza della certificazione dei tuberi-seme LE PATATE DA SEME OLANDESI APPROVATE; l importanza della certificazione dei tuberi-seme Indice L importanza della

Dettagli

PROVINCIA DI AGRIGENTO

PROVINCIA DI AGRIGENTO PROVINCIA DI AGRIGENTO CEREALI LEGUMINOSE DA GRANELLA OLEAGINOSE FORAGGERE ELENCO COLTURE Rese e prezzi medi (triennio 2009/2011) Prezzo medio /q. Resa media q./ha Prezzo medio ottenuto nell'anno 2012

Dettagli

Focus regionale sulla depurazione:

Focus regionale sulla depurazione: Goletta Verde presenta i risultati del monitoraggio in Puglia Cariche batteriche elevate per 9 campionamenti su 30. Criticità alle foci di fiumi, torrenti e scarichi Focus regionale sulla depurazione:

Dettagli

Opportunità di commercializzazione e Tecnica di coltivazione dell ASPARAGO in Italia

Opportunità di commercializzazione e Tecnica di coltivazione dell ASPARAGO in Italia Piacenza, 1 dicembre 2009 Opportunità di commercializzazione e Tecnica di coltivazione dell ASPARAGO in Italia Luciano Trentini CSO - Centro Servizi Ortofrutticoli 1 1 LA PRODUZIONE DI ASPARAGO NEI PRINCIPALI

Dettagli

DEFINIZIONE DEGLI SCENARI APPLICATIVI DELLA PIATTAFORMA OMNIAFARM

DEFINIZIONE DEGLI SCENARI APPLICATIVI DELLA PIATTAFORMA OMNIAFARM DEFINIZIONE DEGLI SCENARI APPLICATIVI DELLA PIATTAFORMA OMNIAFARM Omniafarm è un software per la gestione integrata dell azienda agricola, composto dai seguenti moduli, realizzati o che verranno sviluppati

Dettagli

Dalla natura il carburante pulito: il bioetanolo di seconda generazione

Dalla natura il carburante pulito: il bioetanolo di seconda generazione Dalla natura il carburante pulito: il bioetanolo di seconda generazione Giuseppe Fano Corporate Director, External Relations M&G : Alcuni numeri Azienda chimica multinazionale di proprietà della famiglia

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 8 ottobre 2010, n. 186 Attuazione della direttiva 2007/33/CE relativa alla lotta ai nematodi a cisti della patata e che abroga la direttiva 69/465/CEE. (10G0208) IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli

AGRICOLTURA E AMBIENTE. BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura

AGRICOLTURA E AMBIENTE. BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura AGRICOLTURA E AMBIENTE BOSCO Buone Opportunità per Sostenere la Competitività e l Occupazione in Agricoltura Soggetto ATTUATORE Soggetti PROMOTORI il PROGettO BOSCO rende disponibile un ampia e diversificata

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO CICLO RIFIUTI E BONIFICA 12 settembre 2014, n. 157

DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO CICLO RIFIUTI E BONIFICA 12 settembre 2014, n. 157 33572 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 130 del 18 09 2014 DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SERVIZIO CICLO RIFIUTI E BONIFICA 12 settembre 2014, n. 157 Approvazione graduatoria e concessione del

Dettagli

LA MOSCA DELLE OLIVE Bactroceraoleae

LA MOSCA DELLE OLIVE Bactroceraoleae LA MOSCA DELLE OLIVE Bactroceraoleae 1 LA MOSCA DELLE OLIVE Principale parassita dell olivo Numerodigenerazionida2-3finoa4-7/anno Latitudine Altitudine Andamento climatico Permanenza di olive sulle piante

Dettagli

AGRONIX, software on-line per i piani di fertilizzazione

AGRONIX, software on-line per i piani di fertilizzazione AGRONIX, software on-line per i piani di fertilizzazione Introduzione Megna A. Spada V. Manzini V. A.D.M. srl Agricultural Data Management Via Cairoli, 71 97100 RAGUSA (RG) Italy info@agronix.com adm@adm.it

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA LT 0 Pag. : 1 di 6 Redatta da: Giancarlo Paganico Verificata da: Giancarlo Paganico Approvato da: DUO COPIA N... N. REV. PAGG. PRINCIPALI MODIFICHE DATA 1 2 3 4 5 Pag. : 2 di 6 INDICE 1. PREMESSA 3 2.

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Città e CAP Telefono Fax E-mail PEC P.IVA 02881870733 Dott. SILVESTRE FABIO Codice Fiscale SLVFBA80L15L049I Nazionalità Italiana Data

Dettagli

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis Corso di studi in Produzione e Protezione delle Piante e dei Sistemi del Verde BIOLOGIA del SUOLO Reazioni nel suolo Riguardano: Chimiche, poche Biologiche, la maggior parte

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AGRICOLTURA BIOLOGICA: CERTIFICAZIONE DI QUALITA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI ENTE DI FORMAZIONE: CO.S.P.A. Cooperativa Servizi Professionali Agroalimentari F.I.P.A. Federazione

Dettagli

PROGRAMMA Formazione e aggiornamento degli utilizzatori professionali e dei consulenti fitosanitari

PROGRAMMA Formazione e aggiornamento degli utilizzatori professionali e dei consulenti fitosanitari PROGRAMMA Formazione e aggiornamento degli utilizzatori professionali e dei consulenti fitosanitari Tenuto conto dei contenuti formativi riportati nel PAN, nell Allegato I del decreto legislativo n. 150/2012,

Dettagli

Giunta Regionale della Campania 326 09/09/2013 11 1 - -

Giunta Regionale della Campania 326 09/09/2013 11 1 - - Giunta Regionale della Campania DECRETO DIRIGENZIALE AREA GENERALE DI COORDINAMENTO A.G.C. 11 Sviluppo Attività Settore Primario COORDINATORE DIRIGENTE SETTORE Dr. Massaro Francesco D.ssa Passari Maria

Dettagli

GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE.

GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE. GLOSSARIO DELLE DEFINIZIONI TECNICHE IN USO NEL SETTORE ECONOMICO - IMMOBILIARE. GLOSSARIO DEI TERMINI IMMOBILIARI SEZIONE I: FABBRICATI ED AREE EDIFICABILI SEZIONE II: TERRENI AGRICOLI SEZIONE III: COLTURE

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Phytophthora ramorum Werres, De Cock & Man in 't Veld sp. nov. Organismo nocivo: Phytophthora ramorum Werres, De Cock & Man in 't Veld sp. nov..

Phytophthora ramorum Werres, De Cock & Man in 't Veld sp. nov. Organismo nocivo: Phytophthora ramorum Werres, De Cock & Man in 't Veld sp. nov.. Phytophthora ramorum Werres, De Cock & Man in 't Veld sp. nov. Organismo nocivo: Phytophthora ramorum Werres, De Cock & Man in 't Veld sp. nov.. Nome comune: Disseccamento dei rami del rododendro e avvizzimento

Dettagli

Bollettino epidemiologico WND 15 gennaio 2015 n.16. West Nile Disease in Italia nel 2014

Bollettino epidemiologico WND 15 gennaio 2015 n.16. West Nile Disease in Italia nel 2014 Bollettino epidemiologico WND 5 gennaio 205 n.6 West Nile Disease in Italia nel 204 Sommario Introduzione 2 Situazione epidemiologica 3 Sorveglianza equidi 4 Sorveglianza uccelli di specie bersaglio 5

Dettagli

Il Piano di sorveglianza nelle Marche. Relazione a cura di S.Gavaudan e A.Duranti; IZS Umbria e Marche.

Il Piano di sorveglianza nelle Marche. Relazione a cura di S.Gavaudan e A.Duranti; IZS Umbria e Marche. Piano di sorveglianza della West Nile disease Approfondimenti su un cluster di positività sierologica sui cavalli saggiati nelle attività di sorveglianza 2008; 1 semestre. Relazione a cura di S.Gavaudan

Dettagli

Metodi di controllo di Cydalima perspectalis (Walker)

Metodi di controllo di Cydalima perspectalis (Walker) Metodi di controllo di Cydalima perspectalis (Walker) Dott. For. Daniele Benassai Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Firenze Giovedì 2 ottobre e Mercoledì 12 novembre 2014 Palazzo Vecchio

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

Scelta delle varietà di bietola a semina autunnale

Scelta delle varietà di bietola a semina autunnale Scelta delle varietà di bietola a semina autunnale di RODOLFO TELLOLI, CARLO GIORDANO Al momento della stesura del presente articolo, non si è purtroppo in grado di fornire dati definitivi in quanto lo

Dettagli

Risultati della Ricerca

Risultati della Ricerca Titolo Protocollo di micropropagazione di cultivar meridionali di olivo Risultati della Ricerca Descrizione estesa del risultato Nella prova spwerimentale il miglior adattamento alla coltura in vitro è

Dettagli

Ursula Gamba* Sandra Spagnolo* Massimo Pinna*

Ursula Gamba* Sandra Spagnolo* Massimo Pinna* Ursula Gamba* Sandra Spagnolo* Massimo Pinna* ABSTRACT - - KEYWORDS Maize cultivars, biodiversity, cultivars comparison. Introduzione Dal 2002 il CRAB s.c.r.l. svolge un lavoro di recupero di vecchie varietà

Dettagli

Dal seme alla farina: metodi tradizionali e innovativi per la tracciabilità genetica dei cereali

Dal seme alla farina: metodi tradizionali e innovativi per la tracciabilità genetica dei cereali Dal seme alla farina: metodi tradizionali e innovativi per la tracciabilità genetica dei cereali Chiara Delogu Lorella Andreani SCS- Centro per la sperimentazione e certificazione delle sementi SEME Materiale

Dettagli

GESTIONE DELLA MALATTIA E RILANCIO DELL AGRUMICOLTURA

GESTIONE DELLA MALATTIA E RILANCIO DELL AGRUMICOLTURA Università di Catania Università di Palermo Convegno di chiusura del Progetto Lotta al virus della tristeza degli agrumi: sviluppo e innovazione GESTIONE DELLA MALATTIA E RILANCIO DELL AGRUMICOLTURA Catania,

Dettagli

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania

Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania LAVORI DI BONIFICA, DISINFESTAZIONE E SPOLVERATURA DEL PATRIMONIO LIBRARIO E DELLA SCAFFALATURA

Dettagli

NEBBIOLO GENOMICS: genomica strutturale-funzionale su aspetti patologici e qualitativi

NEBBIOLO GENOMICS: genomica strutturale-funzionale su aspetti patologici e qualitativi NEBBIOLO GENOMICS: genomica strutturale-funzionale su aspetti patologici e qualitativi Il gruppo di ricerca è costituto da 2 enti pubblici ed un partner operativo: Istituto di Virologia Vegetale del Consiglio

Dettagli

Piano dei Controlli Arancia di Ribera DOP

Piano dei Controlli Arancia di Ribera DOP Servizio Certificazioni di Prodotto e Consulenza Alimentare 13/03/14 Pagina 1 di 23 Piano dei Controlli Arancia di Ribera DOP Protetto con regolamento UE N.95/2011 della Commissione del 3 febbraio 2011

Dettagli

Soluzioni di innesto ed effetti sulla qualità del melone

Soluzioni di innesto ed effetti sulla qualità del melone Soluzioni di innesto ed effetti sulla qualità del melone Giuseppe Colla Email: giucolla@unitus.it Qualità e sostenibilità nella produzione e offerta del melone 31 luglio 2012 - Villaggio Capalbio, Capalbio

Dettagli

Signs of success DIALOGO. Dialogare con i clienti per trovare insieme le migliori soluzioni. SOSTENIBILITà

Signs of success DIALOGO. Dialogare con i clienti per trovare insieme le migliori soluzioni. SOSTENIBILITà Catalogo Brassiche Seminis Seminis è il marchio leader di Monsanto in oltre 150 Paesi in tutto il mondo, nella ricerca, produzione e commercializzazione di sementi orticole professionali per il pieno campo

Dettagli