COMUNE DI TRICASE Provincia di Lecce

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI TRICASE Provincia di Lecce"

Transcript

1 COMUNE DI TRICASE Provincia di Lecce Settore Ambiente, SIT, Espropriazioni, Manutenzioni, Energia Piazza Pisanelli Tricase Tel Fax AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI CIMITERI COMUNALI DEL CAPOLUOGO E DELLE FRAZIONI ELENCO PREZZI UNITARI All. 1 Tricase, lì 20 ottobre 2011 Il Responsabile del Settore Ing. Guido Girasoli

2 Premessa Si riporta di seguito il piano tariffario approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n 53 del 29 settembre In tale allegato sono riportati l'elenco delle operazioni cimiteriali, la loro descrizione sommaria ed i prezzi da applicare all'utenza. Indicazioni più dettagliate sono riportate al Capo III del Capitolato Speciale d'appalto (All. 3) al quale si deve comunque fare riferimento per le elencazione e descrizione complete ed esaustive delle attività cimiteriali, restando quello che segue semplicemente il tariffario da applicare. Alle attività elencate al Capo III del Capitolato Speciale d'appalto e non espressamente riportate di seguito, si applicheranno le tariffe per analogia (ad es. per la inumazione di feti o arti, prevista nel Capitolato ma non nel tariffario, si applicherà la tariffa stabilita per l'inumazione di salme in terra). Il listino prezzi delle prestazioni da fornire all'utenza sarà redatto, sentita la ditta aggiudicataria, dal competente Settore Ambiente, SIT, Espropriazioni, Manutenzioni, Energia sulla scorta di quanto contenuto nel presente elaborato ed al Capo III del Capitolato Speciale d'appalto e sarà approvato dall'amministrazione Comunale. 1

3 COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011 Servizi cimiteriali Seppellimento in terra di una salma e di un'urna cineraria Esumazione ordinaria e straordinaria Tumulazione in loculo Tumulazione di resti o ceneri in loculo Estumulazione ordinaria e straordinaria Estumulazione di resti da ossarino Traslazione Deposito provvisorio Proroga di concessione ventennali di loculo con feretro tumulato per periodo inferiore a 10 anni: Servizi accessori a richiesta: Bara in cellulosa biodegradabile Cassettina per resti ossei Coltrino Cremazione resti ossei Affidamento e conservazione dell'urna cineraria Dispersione ceneri Servizi gratuiti: Reinumazione indecomposti 2

4 SERVIZI CIMITERIALI Seppellimento in terra di una salma e di un'urna cineraria Con l'approvazione del nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria del Comune di Tricase sarà possibile inumare l'urna cineraria contenente le ceneri del defunto. Costo: Seppellimento salma: 180,00 Seppellimento urna cineraria: 150,00 Il diritto di occupazione del suolo cimiteriale per il periodo stabilito dalla legge. di sepoltura e di successiva esumazione dei resti mortali disposta di legge ; di eventuale reinumazione (riseppellimento) della salma trovata indecomposta al momento dell'esumazione; di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture cimiteriali di proprietà pubblica durante il periodo di seppellimento. Rimangono sempre a carico dei congiunti del defunto o altri interessati i costi di realizzazione dei monumenti funebri provvisori e definitivi. I monumenti funebri restano di proprietà dei congiunti, che dovranno provvedere autonomamente al loro mantenimento in condizioni di decoro. Esumazione ordinaria e straordinaria (entrambe effettuabili a richiesta) L'esumazione è il disseppellimento di una salma precedentemente inumata (sepolta in terra). Il Regolamento di Polizia Mortuaria approvato con DPR 10 settembre 1990, n. 285, impone che decorsi 10 anni dal seppellimento sia eseguita l'esumazione per la riduzione dei resti mortali in ossario. L'esumazione si distingue in: esumazione ordinaria quando siano trascorsi più di 10 anni dalla data di sepoltura; è gratuita. esumazione straordinaria quando siano trascorsi meno di 10 anni dalla sepoltura. esumazione a richiesta se avviene su richiesta dei congiunti invece che su ordine dell'amministrazione o di altra autorità preposta (tipicamente: Autorità Giudiziaria) Il cittadino ha diritto di chiedere questo servizio purché esso sia tecnicamente eseguibile senza che si arrechino danni alle sepolture contigue e (nel solo caso di quella straordinaria) previo parere dell'asl ai fini di salute pubblica e degli operatori cimiteriali. 3

5 Costo: Esumazione ordinaria a richiesta: 150,00 Esumazione straordinaria: 300,00 di esumazione della salma; È esplicitamente fatta esclusione per ogni altra fornitura o servizio successivo (per esempio: reinumazione, cremazione, rivestimento sanitario con cassone in zinco, trasporti, eccetera). Deposizione di un feretro in loculo (tumulazione in loculo) Il Regolamento di Polizia Mortuaria approvato con DPR 10 settembre 1990, n. 285, prevede che decorsi 20 anni dalla tumulazione sia eseguita l'estumulazione (vds. oltre) per la riduzione dei resti mortali in ossario. Si parla in questo caso di "estumulazione ordinaria". Il Comune può disporre l'estumulazione solo decorso questo termine o altro maggiore secondo i termini dell'atto di concessione del loculo. Fino al 1965 le concessioni erano "perpetue", ossia il concessionario aveva il diritto di disporre delle sepolture per sempre, e così anche i suoi eredi. Oggi il Comune di Tricase concede in uso i loculi per un periodo di 20 anni. Decorso tale termine il concessionario perde il diritto d'uso, salvo rinnovo della concessione con ripetizione del pagamento dei diritti relativi. Per legge il cittadino ha diritto di inserire nello stesso colombario una sola bara con un unica salma. Oltre al feretro possono però essere inserite più cassettine di resti o urne di ceneri. Costo: tumulazione: 120,00 tumulazione se nel loculo c'è già la salma di un familiare: 150,00 In tal caso si dovrà pagare al Comune un corrispettivo per concessione aggiuntiva alla concessione principale, così come stabilito nell'apposito tariffario. Il diritto di occupazione del suolo cimiteriale per il periodo stabilito dalla legge. di inserimento del feretro e di sigillatura del loculo; di estumulazione dei resti mortali (vedasi oltre) disposta di legge; di trasporto a rifiuto dei materiali lignei, edili o assimilati di scarto a seguito dell'estumulazione; Sono esplicitamente esclusi ogni altro servizio o fornitura eccedenti quelli descritti. Rimangono sempre a carico dei congiunti del defunto o altri interessati l'allestimento delle lapidi, inclusa la loro posa in opera o rimozione successive all'allestimento. I costi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture cimiteriali di proprietà pubblica si intendono gravanti sui diritti di concessione del loculo. 4

6 Inserimento di una cassettina di resti o di un'urna cineraria in un loculo (tumulazione di resti o ceneri in loculo) Costo: 60,00 In tal caso si dovrà pagare al Comune un corrispettivo per concessione aggiuntiva alla concessione principale, così come stabilito nell'apposito tariffario. Il diritto di occupazione del suolo cimiteriale per il periodo stabilito dalla legge. di apertura e chiusura del sigillo del loculo, inclusa la fornitura di materiali a ciò necessari; di inserimento della cassettina o dell'urna; di estumulazione dei resti alla scadenza della concessione; di trasporto a rifiuto dei materiali lignei, edili o assimilati di scarto a seguito dell'estumulazione. Sono esplicitamente esclusi ogni altro servizio o fornitura eccedenti quelli descritti. Rimangono a carico delle congiunti del defunto o altri interessati l'allestimento delle lapidi, inclusa la loro posa in opera o rimozione successive all'allestimento. I costi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture cimiteriali di proprietà pubblica si intendono gravanti sui diritti di concessione del loculo. Rimangono sempre a carico dei congiunti del defunto o altri interessati i costi di realizzazione dei monumenti funebri provvisori e definitivi. I monumenti funebri restano di proprietà dei congiunti, che dovranno provvedere autonomamente al loro mantenimento in condizioni di decoro. Estumulazione ordinaria e straordinaria (entrambe effettuabili a richiesta) L'estumulazione è il disseppellimento di una salma precedentemente deposta, ossia tumulata in un loculo. Si distingue in: estumulazione ordinaria quando siano trascorsi più di 20 anni dalla sepoltura; è gratuita. estumulazione straordinaria quando siano trascorsi meno di 20 anni dalla sepoltura. estumulazione a richiesta se avviene su richiesta dei congiunti invece che su ordine dell'amministrazione o di altra autorità preposta (tipicamente: Autorità Giudiziaria). L'estumulazione può essere richiesta prima del decorso del termine della concessione per consentire l'inserimento di altro feretro nel medesimo loculo. Costo: Estumulazione ordinaria a richiesta: 200,00 Estumulazione straordinaria: 150,00 5

7 di apertura e chiusura del sigillo del loculo, inclusa la fornitura di materiali a ciò necessari; di estumulazione della salma (estrazione bara, apertura, raccolta dei resti, deposizione degli stessi ove indicato dai congiunti, esclusa la reinumazione di salme non scheletrizzate); il trasporto a rifiuto dei materiali lignei, edili o assimilati di scarto. Sono esplicitamente esclusi per ogni altro servizio o fornitura successivo (per esempio: reinumazione, cremazione, rivestimento sanitario con cassone in zinco, trasporti, eccetera). Rimane sempre a carico del concessionario la rimozione della lapide allestita, inclusa l'eventuale successiva nuova posa in opera. Apertura di un ossarino o cinerario (estumulazione di resti da ossarino) Per gli ossarini o cinerari, come per i loculi, la concessione può essere perpetua o quarantennale; l'asportazione (cioè l'estumulazione) del contenuto non risolve la concessione e il cittadino ha diritto a goderne fino alla naturale scadenza, con l'obbligo comunque di mantenere con decoro la lapide di abbellimento. Costo: 60,00 di apertura e chiusura del sigillo del loculo, inclusa la fornitura di materiali a ciò necessari; di estrazione dei contenitori; di trasporto a rifiuto dei materiali lignei, edili o assimilati di scarto; di deposizione dei resti ossei o delle ceneri in ossario o cinerario comune. Sono esplicitamente esclusi per ogni altro servizio o fornitura successivo (per esempio: reinumazione, cremazione, rivestimento sanitario con cassone in zinco, trasporti, eccetera). Rimane sempre a carico del concessionario la rimozione della lapide allestita, ivi inclusa l'eventuale successiva nuova posa in opera. Traslazione di salma o resti (da loculo o da cappella privata a loculo pubblico o privato). Il servizio comprende le operazioni di esumazione o estumulazione, trasporto e inumazione o tumulazione. Costo: 300,00 6

8 di montaggio di ponteggio a norma di sicurezza o, in alternativa, di posizionamento del montaferetri, per la tumulazione in file superiori alla seconda e successiva rimozione di apertura e chiusura del sigillo del loculo, inclusa la fornitura di materiali a ciò necessari; di estrazione del feretro; di trasporto del feretro nella nuova sede; di immissione del feretro nel nuovo loculo; di chiusura del loculo, che deve essere realizzata con muratura di mattoni di laterizio, fette di tufo locale o con lastra prefabbricata, intonacata nella parte esterna; di riposizionamento della lastra di marmo di chiusura, ove esistente; di pulizia e sistemazione dell area così come dell attrezzatura impiegata; di trasporto a rifiuto dei materiali lignei, edili o assimilati di scarto; Sono esplicitamente escluse tutte le operazioni non espressamente indicate precedentemente ed in particolare la fornitura di materiali accessori quali lapidi, portafiori, etc. Deposito provvisorio di feretro in loculo, resti ossei e urna cineraria Le tariffe per il deposito provvisorio di feretro in loculo o di resti ossei/urna cineraria in apposito luogo è riferita ad un periodo di custodia provvisoria di un mese a decorrere dalla richiesta scritta redatta dall'avente titolo, al termine del quale dovrà essere rinnovata la richiesta di mese in mese oppure si dovrà provvedere alla tumulazione della salma, dei resti ossei o dell'urna cineraria. Costo: Deposito provvisorio di feretro in loculo (periodo di un mese): 52,00 Deposito provvisorio di urna cineraria/cassettina resti ossei (periodo di un mese): 26,00 di apertura e chiusura del sigillo del loculo, inclusa la fornitura di materiali a ciò necessari (nel caso di tumulazione di feretro in loculo); Sono esplicitamente esclusi ogni altro servizio o fornitura eccedenti quelli descritti. Proroga di concessione ventennali di loculo con feretro tumulato per periodo inferiore a 10 anni: L'Amministrazione Comunale ha la facoltà di accogliere la domanda di proroga per un tempo strettamente necessario al raggiungimento di 20 anni di decesso (estumulazione ordinaria). La tariffa applicata sarà quella corrente proporzionata agli anni di proroga e incrementata del 20% secondo la seguente formula: (tariffa loculo ventennale / 20 anni) x numero anni proroga) + 20%. 7

9 SERVIZI ACCESSORI A RICHIESTA Bara in cellulosa biodegradabile Contenitore a forma di bara in cartone speciale per accogliere i resti indecomposti, trascorsi 10 anni dalla sepoltura. Costo: 95,00 la semplice fornitura del contenitore. Cassettina per resti ossei Contenitore in lamiera zincata appositamente concepito per contenere i resti scheletrizzati rinvenuti nell'esumazione, in vista del loro inserimento nei loculi (non è necessario in caso di deposizione nell'ossario comune). Costo: 29,00 la semplice fornitura del contenitore. Coltrino per la deposizione di resti mortali Sacco in materiale biodegradabile utilizzato per il trasporto dei resti mortali al tempio crematorio. Costo: 27,00 la semplice fornitura del contenitore. Cremazione di resti ossei e di salma inconsunta Dopo l'esumazione/estumulazione ordinarie nel caso la salma sia consumata si raccolgono i resti ossei, ossia le ossa del defunto. Il cittadino può chiedere la cremazione di questi resti, in modo da ridurle a cenere e contenerle in un'urna che potrà successivamente essere deposta in un cinerario, affidata ai familiari o disperse le ceneri. In seguito ad estumulazione di salma inconsunta (non mineralizzata) il cittadino può chiedere la cremazione di questi resti mortali, in modo da ridurli a cenere. Costo: Cremazione resti mortali Cremazione resti ossei Cremazioni di resti mortali da estumulazione ordinaria Cremazione di salma inconsunta (da estumulazione/esumazione straordinaria) Cremazione di resti indecomposti I servizi sopra detti sono eseguiti all'esterno delle strutture comunali ed il costo relativo va concordato direttamente fra il richiedente ed il fornitore dei servizi. Affidamento e conservazione dell'urna cineraria In seguito a cremazione del feretro o dei resti ossei l'avente titolo può chiedere l'affidamento e conservazione dell'urna cineraria presso la propria abitazione. Il richiedente dovrà firmare un verbale nel quale dovranno essere indicate le modalità di conservazione delle ceneri e le garanzie da ogni profanazione dei luoghi in cui le urne verranno collocate. 8

10 Costo: 45,00 generali e specifici di gestione. Sono esplicitamente esclusi per ogni altro servizio o fornitura successivo. Dispersione ceneri In seguito a cremazione del feretro o dei resti ossei l'avente titolo può disperdere le ceneri in natura, come meglio descritto nel regolamento di polizia mortuaria del Comune di Tricase. Il cittadino dovrà presentare la richiesta per la dispersione delle ceneri. Costo: 45,00 generali e specifici di gestione. Sono esplicitamente esclusi per ogni altro servizio o fornitura successivo. 9

11 SERVIZI GRATUITI Reinumazione indecomposti Dopo l'esumazione o l'estumulazione le salme possono essere rinvenute non consunte. Se i congiunti non desiderano farla cremare, la salma dovrà essere inumata per il periodo minimo stabilito dalla legge. In tal caso l'inumazione o tumulazione sarà eseguita componendo i resti in un contenitore apposito di materiale biodegradabile (coltrino), con successiva deposizione previa aspersione di soluzione enzimatica. I criteri generali stabiliti dalla legge per le inumazioni o tumulazioni si applicano anche in caso di reinumazione: dopo un periodo di 3 anni nel caso la reinumazione avvenga con impiego di enzimi, oppure di 5 se non sono impiegate sostanze dirette alla ripresa del processo di decomposizione organica, l'amministrazione potrà disporre l'esumazione (esumazione ordinaria). L'esumazione potrà essere richiesta anche dai congiunti con applicazione della tariffa relativa (esumazione ordinaria o straordinaria a richiesta). La gratuità si applica esclusivamente a reinumazioni conseguenti ad esumazioni o estumulazioni disposte dell'amministrazione comunale. La reinumazione delle salme conseguente a esumazioni o estumulazioni disposte dai congiunti ("a richiesta") verrà intesa come nuova sepoltura, con applicazione della tariffa relativa a tale servizio. La gratuità non comprende: l'impiego di contenitori diversi dal coltrino, quali la bara in cellulosa, che dovranno essere pagati a parte o forniti dai congiunti; la realizzazione dei monumenti funerari provvisorio e definitivo, che dovranno essere installati a cura e onere dei congiunti; la reinumazione indecomposti da estumulazione ordinaria a scadenza concessione. Costo: La reinumazione delle salme conseguente a estumulazione ordinaria a scadenza concessione verrà intesa come nuova sepoltura, con applicazione della tariffa relativa a tale servizio. 10

4 Esumazione ordinaria e straordinaria (entrambe effettuabili a richiesta)

4 Esumazione ordinaria e straordinaria (entrambe effettuabili a richiesta) 1 Concessione loculo. 2.000,00 2 Concessione celletta ossario. 400,00 3 Seppellimento in terra di una salma (inumazione) o di un'urna cineraria Con l'approvazione del nuovo Regolamento di Polizia Mortuaria

Dettagli

COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011

COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011 COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011 Seppellimento in terra di una salma e di un'urna cineraria Esumazione ordinaria e straordinaria Tumulazione in loculo Tumulazione di resti o ceneri

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

Tariffa unitaria 1 130, , , , , , , ,00

Tariffa unitaria 1 130, , , , , , , ,00 ELENCO PREZZI Descrizione operazione o bene n.o. Tariffa unitaria Inumazione feretro: deposizione feretro, riempimento fossa con terra di risulta, posa croce o stelo, pulizia zona circostante l'inumazione

Dettagli

TIPOLOGIA. Concessione decennale ossari/cinerari doppi. 9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 212,00. Concessione ventennale ossari/cinerari doppi

TIPOLOGIA. Concessione decennale ossari/cinerari doppi. 9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 212,00. Concessione ventennale ossari/cinerari doppi PROPOSTA ADEGUAMENTO TARIFFE CONCESSIONI CIMITERIALI Concessione quarantennale di loculo di punta. Dal corrispettivo della concessione sono escluse le operazioni di apertura loculo, l inserimento del feretro

Dettagli

COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA. Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg.

COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA. Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg. COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg.it VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 71 DEL 22/11/2011

Dettagli

COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA. Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg.

COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA. Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg. COMUNE DI PANNI PROVINCIA DI FOGGIA Piazza Matteotti, 2 - Tel./Fax 0881.965521 - Email: info@comune.panni.fg.it - www.comune.panni.fg.it VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23 DEL 29/11/2011

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

Tariffario per i servizi e concessioni cimiteriali 2014

Tariffario per i servizi e concessioni cimiteriali 2014 (In vigore dal 1/3/201_ - delibera di Giunta Comunale n. del ) Parte prima - Servizi Cimiteriali Concessione o rinnovo della concessione del diritto d uso di aree per la Imponibile2014 IVA costruzione

Dettagli

C O M U N E D I C A P O L O N A (Provincia di Arezzo)

C O M U N E D I C A P O L O N A (Provincia di Arezzo) C O M U N E D I C A P O L O N A (Provincia di Arezzo) ------------- REGOLAMENTO RELATIVO ALLA CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. (Approvato con

Dettagli

COMUNE DI FOLLO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE CREMAZIONI

COMUNE DI FOLLO REGOLAMENTO RELATIVO ALLE CREMAZIONI COMUNE DI FOLLO Provincia di La Spezia REGOLAMENTO RELATIVO ALLE CREMAZIONI Regolamento relativo alle cremazioni, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti.

Dettagli

DISCIPLINA CONCESSIONI IN USO CIMITERIALE PRESSO IL COMUNE DI GENZANO DI ROMA

DISCIPLINA CONCESSIONI IN USO CIMITERIALE PRESSO IL COMUNE DI GENZANO DI ROMA DISCIPLINA CONCESSIONI IN USO CIMITERIALE PRESSO IL COMUNE DI GENZANO DI ROMA Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.35 del 06/06/2014 e modificato con atto del Consiglio Comunale n. 30 del 30/07/2015.

Dettagli

TRASPORTO SALME. Trasporto all'interno del Comune di Piombino e Trasporto fuori dal territorio del Comune di Piombino

TRASPORTO SALME. Trasporto all'interno del Comune di Piombino e Trasporto fuori dal territorio del Comune di Piombino TRASPORTO SALME Il trasporto della salma e l istruzione della relativa pratica, di solito, vengono effettuate dalle imprese funebri incaricate dai congiunti del defunto, perché sono in possesso dei mezzi

Dettagli

Domanda redatta su apposito modulo, ricevuta di versamento del canone di concessione, 3 marche da bollo Procedimenti collegati Ultimo aggiornamento

Domanda redatta su apposito modulo, ricevuta di versamento del canone di concessione, 3 marche da bollo Procedimenti collegati Ultimo aggiornamento RILASCIO CONCESSIONI CIMITERIALI Descrizione sommaria del procedimento Procedimento diretto al rilascio della concessione trentennale per i loculi ed ossari del cimitero Normativa di riferimento Regolamento

Dettagli

9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 8 Concessione ventennale ossari/cinerari doppi

9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 8 Concessione ventennale ossari/cinerari doppi ALLEGATO A TARIFFE CONCESSIONI CIMITERIALI 2012 1 Concessione quarantennale di loculo di 1.610,00 punta. Dal corrispettivo della concessione sono escluse le operazioni di apertura loculo, l inserimento

Dettagli

Comune di Chiauci (Provincia di Isernia) Regolamento per la concessione dei loculi e degli ossari cimiteriali

Comune di Chiauci (Provincia di Isernia) Regolamento per la concessione dei loculi e degli ossari cimiteriali Comune di Chiauci (Provincia di Isernia) Regolamento per la concessione dei loculi e degli ossari cimiteriali Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 05 del 21/03/2013 Art. 1 - Oggetto del

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO REGOLAMENTO DEL CIMITERO I. SORVEGLIANZA Art. 1 Il cimitero è posto sotto la sorveglianza del Municipio. II. ORARI Art. 2 Il cimitero rimane aperto al pubblico ininterrottamente, eventuali limitazioni

Dettagli

TABELLA RIEPILOGATIVA TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI

TABELLA RIEPILOGATIVA TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI TABELLA RIEPILOGATIVA TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI OPERAZIONI IN LOCULO 1 TUMULAZIONE IN LOCULO FRONTALE 170,00 + IVA 2 ESTUMULAZIONE IN LOCULO FRONTALE 170,00 + IVA 3 TUMULAZIONE IN LOCULO LATERALE

Dettagli

COMUNE DI MATERA CITTA' DEI SASSI Segreteria Generale TABELLA DELLE TARIFFE PER I TRASPORTI FUNEBRI

COMUNE DI MATERA CITTA' DEI SASSI Segreteria Generale TABELLA DELLE TARIFFE PER I TRASPORTI FUNEBRI COMUNE DI MATERA CITTA' DEI SASSI Segreteria Generale TABELLA DELLE TARIFFE PER I TRASPORTI FUNEBRI Approvata con atto di G.C. n. 679 del 25.07.1996 1 A) TRASPORTO FUNEBRE DI ADULTI CON FUNERALE NEL TERRITORIO

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONCESSIONI CIMITERIALI REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONCESSIONI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N 5 del 25.03.2011 INDICE: Art. 1 Definizione di Concessione Art. 2 Requisiti per le inumazioni e tumulazioni nel Comune

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di C.C. n.10 del 29.02.2000 Modificato con deliberazione di C.C. n. 11 del 29.05.2012 Integrato e modificato con deliberazione di C.C. n. 9

Dettagli

Determinazione Dirigenziale

Determinazione Dirigenziale DIPARTIMENTO TUTELA AMBIENTALE - PROTEZIONE CIVILE DIREZIONE GESTIONE TERRITORIALE AMBIENTALE E DEL VERDE Determinazione Dirigenziale NUMERO REPERTORIO QL/2030/2014 del 15/dic/14 NUMERO PROTOCOLLO QL/83553/2014

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione del

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti ALLEGATO A AL CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI DESCRIZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ A SERVIZIO SEPOLTURE ED ATTIVITA CONNESSE A1 -

Dettagli

Le operazioni di esumazione

Le operazioni di esumazione Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI 1 PERCHÉ

Dettagli

COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47

Dettagli

TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO

TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO - Scavo fossa campo comune/inumazione 190,00= - Scavo fossa campo ventennale 190,00= - Scavo fossa campo non decomposti 190,00= - Tumulazione salma in colombario

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Concessione dei loculi individuali, rinnovo e decadenza

Art. 1 Finalità. Art. 2 Concessione dei loculi individuali, rinnovo e decadenza 1 PROGETTO DI LEGGE DI MODIFICA AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA DEL 15 MARZO 1910 Art. 1 Finalità 1. Al fine di assicurare la sepoltura nei cimiteri della Repubblica, nella forma della tumulazione,

Dettagli

TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO

TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO TARIFFE OPERAZIONI CIMITERIALI CIMITERI DI RHO - Scavo fossa campo comune/inumazione 190,20= - Scavo fossa campo ventennale 190,20= - Scavo fossa campo non decomposti 190,20= - Tumulazione salma in colombario

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti Comune di Castelnovo ne Monti REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Delib. C.C. n. 91 del 30/11/2007) ART. 1 - AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari Comune di Pieve di Cento P.zza Andrea Costa, n 17 Pieve di Cento - Provincia di Bologna - C.A.P. 40066 P.I. 00510801202 - C.F. 00470350372 - Tel. 051/6862681 - Fax 051/6862692 III Settore - Ufficio Tecnico

Dettagli

COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Norme regolamentari in materia funeraria, integrative al regolamento comunale di Polizia Mortuaria

COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Norme regolamentari in materia funeraria, integrative al regolamento comunale di Polizia Mortuaria COMUNE DI MONTEBELLUNA (Provincia di Treviso) Norme regolamentari in materia funeraria, integrative al regolamento comunale di Polizia Mortuaria Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 29/12/2010

Dettagli

COMUNE DI MANSUE PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI MANSUE PROVINCIA DI TREVISO Allegato A) alla delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 24/04/2013. COMUNE DI MANSUE PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DI DESTINAZIONE DELLE CENERI. ART. 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE. Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE. Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE Oggetto e finalità Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione

Dettagli

COMUNE DI BUSSERO Città Metropolitana di Milano

COMUNE DI BUSSERO Città Metropolitana di Milano PROSPETTO TARIFFE COMUNALI Sommario Servizi Demografici:...2 Diritti di Segreteria...2 Rilascio copie liste elettorali:...2 Diritti fissi:...2 Celebrazione matrimoni civili:...3 Servizio Affari Generali:...4

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli)

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) Regolamento per concessioni di lotti residui di terreno per la realizzazione di Cappelle Gentilizie e/o Edicole nel cimitero vecchio. (approvato

Dettagli

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto

COMUNE DI MANCIANO Provincia di Grosseto APPENDICE AL REGOLAMENTO PER L USO, L ACCESSO E LA VISITABILITÀ DEI CIMITERI COMUNALI ------------------------------- NORME RELATIVE ALL AFFIDAMENTO, ALLA CONSERVAZIONE ED ALLA DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

Regolamento del cimitero comunale

Regolamento del cimitero comunale Comune di Mendrisio Quartiere di Rancate Regolamento del cimitero comunale I. DISPOSIZIONI GENERALI Ubicazione, definizione Art. 1 Il cimitero di Rancate, di proprietà comunale, è situato sul mappale 414

Dettagli

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del

Dettagli

CITTA DI RECCO (Provincia di Genova) DECORATA DI MEDAGLIA D ORO AL MERITO CIVILE

CITTA DI RECCO (Provincia di Genova) DECORATA DI MEDAGLIA D ORO AL MERITO CIVILE CITTA DI RECCO (Provincia di Genova) DECORATA DI MEDAGLIA D ORO AL MERITO CIVILE REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Comune di Spilamberto (Provincia di Modena)

Comune di Spilamberto (Provincia di Modena) Comune di Spilamberto (Provincia di Modena) Regolamento comunale relativo a cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Approvato con Deliberazione

Dettagli

DISCIPLINARE. Comune di Follonica

DISCIPLINARE. Comune di Follonica Comune di Follonica interno per l applicazione della Legge Regionale Toscana del 31 maggio 2004, n. 29 Affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Delibera

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLION FIBOCCHI PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO CONCESSIONE MANUFATTI CIMITERIALI (LOCULI TOMBE CELLETTE OSSARIO)

COMUNE DI CASTIGLION FIBOCCHI PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO CONCESSIONE MANUFATTI CIMITERIALI (LOCULI TOMBE CELLETTE OSSARIO) COMUNE DI CASTIGLION FIBOCCHI PROVINCIA DI AREZZO REGOLAMENTO CONCESSIONE MANUFATTI CIMITERIALI (LOCULI TOMBE CELLETTE OSSARIO) Approvato con delibera C.C. n. 28 del 28.02.1997 successive modifiche: delibera

Dettagli

UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI

UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI TARIFFE 2015 Colombari Pag. 1 Concessioni salma resti e ceneri All'aperto Per una salma Per due salme Per tre salme Per quattro salme Per sei salme

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Scansano Provincia di Grosseto. Servizio di gestione dei cimiteri del Comune di Scansano OGGETTO: Comune di Scansano

ELENCO PREZZI. Comune di Scansano Provincia di Grosseto. Servizio di gestione dei cimiteri del Comune di Scansano OGGETTO: Comune di Scansano Comune Scansano Provincia Grosseto pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: Servizio gestione dei cimiteri del Comune Scansano COMMITTENTE: Comune Scansano Scansano, 23/04/2010 IL TECNICO arch. Robrto Bucci PriMus

Dettagli

COMUNE DI SERAVEZZA. Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 128 del

COMUNE DI SERAVEZZA. Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 128 del COMUNE DI SERAVEZZA Provincia di Lucca DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 128 del 11-11-15 -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

In applicazione dell art. 41 del vigente Regolamento comunale

In applicazione dell art. 41 del vigente Regolamento comunale COMUNE DI MERGOSCIA REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE In applicazione dell art. 41 del vigente Regolamento comunale INDICE Capitolo I Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Amministrazione e sorveglianza Definizione

Dettagli

COMUNE DI PAESE. Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI

COMUNE DI PAESE. Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI COMUNE DI PAESE Provincia di Treviso REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 6 del 14 marzo 2011 In vigore dal 19

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. COMUNE DI GALLIATE REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione C.C. n. 47 del 27/11/2008

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI C O M U N E D I S I D E R N O ( P r o v i n c i a d i R e g g i o C a l a b r i a ) REGOLAMENTO COMUNALE SULLA CREMAZIONE E DESTINAZIONE DELLE CENERI approvato con delibera Commissario Straordinario n

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI Provincia di Siena REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA NEI CIMITERI DEL COMUNE DI CASTELLINA IN CHIANTI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI Allegato E alla DGC n del CITTÀ DI GRUGLIASCO PROVINCIA DI TORINO NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI CONCESSIONI LOCULI 40 anni 30 anni 20 anni LOCULI NUOVI 1ª fila dal basso 3.370,00 2.737,00 2.448,00

Dettagli

La legislazione funeraria dell Emilia Romagna Pierluigi Mancini

La legislazione funeraria dell Emilia Romagna Pierluigi Mancini Pierluigi Mancini L.R. 19/2004 Disciplina in materia funeraria e di polizia mortuaria, entrata in vigore il 13 agosto 2004 Modificata con L.R. 14/2005 art. 29 I tre regolamenti successivi: a) Modalità

Dettagli

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Comune di Tradate Verbale di deliberazione della Giunta Comunale N. 080 Registro Deliberazioni Oggetto: Variazione dei prezzi e delle condizioni delle concessioni cimiteriali presso i cimiteri comunali

Dettagli

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari

SERVIZI CIMITERIALI A RICHIESTA CIMITERO UNICO CAPOLUOGO. Descrizione opere compiute e relativi prezzi unitari Comune di Pieve di Cento P.zza Andrea Costa, n 17 Pieve di Cento - Provincia di Bologna - C.A.P. 40066 P.I. 00510801202 - C.F. 00470350372 - Tel. 051/6862681 - Fax 051/6862692 III Settore - Ufficio Tecnico

Dettagli

COMUNE DI LOMBRIASCO PROVINCIA DI TORINO

COMUNE DI LOMBRIASCO PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI LOMBRIASCO PROVINCIA DI TORINO COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31 OGGETTO: DETERMINAZIONE TARIFFE CIMITERIALI L anno duemilaquindici addì sei del mese di agosto alle ore

Dettagli

1.TARIFFE E MODALITA CONCESSIONI CIMITERIALI (Approvate con deliberazione G.C. n. 182 del 20/11/2014) COLOMBARI DURATA DELLA CONCESSIONE : ANNI 30

1.TARIFFE E MODALITA CONCESSIONI CIMITERIALI (Approvate con deliberazione G.C. n. 182 del 20/11/2014) COLOMBARI DURATA DELLA CONCESSIONE : ANNI 30 CITTA DI CASSANO D ADDA Provincia di Milano 1.TARIFFE E MODALITA CONCESSIONI CIMITERIALI (Approvate con deliberazione G.C. n. 182 del 20/11/2014) COLOMBARI DURATA DELLA CONCESSIONE : ANNI 30 TIPOLOGIA

Dettagli

C01 INUMAZIONE IN CAMPO COMUNE

C01 INUMAZIONE IN CAMPO COMUNE C01 INUMAZIONE IN CAMPO COMUNE 1 nolo a caldo miniescavatore per scavo e carico terreno 2 nolo a caldo furgone per trasporto a discarica terreno 3 mano d'opera per assistenza scavi e pulizia finale tolale

Dettagli

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI COMUNE DI AIRASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 49 del 28/11/2008

Dettagli

Regolamento comunale in materia di cremazione

Regolamento comunale in materia di cremazione COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Codice Fiscale e Partita IVA 00242970366 Tel.(059) 75.99.11 - Fax (059) 73.01.60 E-mail: info@comune.savignano-sul-panaro.mo.it Regolamento comunale in

Dettagli

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI BRUNELLO PROVINCIA DI VARESE PIANO REGOLATORE CIMITERIALE Ai sensi art. 6 reg. Regionale n. 6 del 09/11/2004 e s.m.i. Allegato 03 Norme Tecniche di Attuazione approvato con delibera consiglio

Dettagli

COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA

COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA PROVINCIA DEL VERBANO-CUSIO-OSSOLA REGOLAMENTO RELATIVO A CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Art. 1

Dettagli

Allegato. Comune di Campogalliano

Allegato. Comune di Campogalliano Allegato Comune di Campogalliano REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con delibera di C.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER LA CREMAZIONE, L AFFIDAMENTO, LA CONSERVAZIONE E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

R E G O L A M E N T O PER LA CREMAZIONE, L AFFIDAMENTO, LA CONSERVAZIONE E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI CITTA DI BORDIGHERA Provincia di Imperia R E G O L A M E N T O PER LA CREMAZIONE, L AFFIDAMENTO, LA CONSERVAZIONE E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI

COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 133 del 15.12.2005 1 REGOLAMENTO PER

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone)

COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone) COMUNE DI SPILIMBERGO (Provincia di Pordenone) * * * * * REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI * * * * * ART. 1 AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

COMUNE DI SARSINA Provincia di Forlì-Cesena

COMUNE DI SARSINA Provincia di Forlì-Cesena COMUNE DI SARSINA Provincia di Forlì-Cesena REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. ^^^ Il presente Regolamento: E stato deliberato dal C.C. nella seduta del 30/09/2008

Dettagli

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere

Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere Allegato 2 Schema di regolamento comunale in materia di cremazione Art. 1 (Autorizzazione alla cremazione) 1. La cremazione di cadavere deve essere autorizzata dal Comune (2) ove è avvenuto il decesso,

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria

Città di Tortona Provincia di Alessandria Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO COMUNALE AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. DEL 1 SOMMARIO Art. DESCRIZIONE CAPO I NORME GENERALI 1 Oggetto del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997)

REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997) TITOLO I Principi generali Scopo Art.1 Il presente regolamento disciplina l utilizzazione degli spazi di proprietà del Comune adibiti all inumazione dei

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Regolamento recante disciplina sulla conservazione, l affidamento e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto

Dettagli

DI ESSERE A CONOSCENZA DELLA VOLONTÀ DI ESSERE CREMATO ESPRESSA IN VITA

DI ESSERE A CONOSCENZA DELLA VOLONTÀ DI ESSERE CREMATO ESPRESSA IN VITA Imposta di bollo AL COMUNE DI MIRANDOLA UFFICIO DI POLIZIA MORTUARIA DICHIARAZIONE DI CONOSCENZA DELLA VOLONTA DEL CONGIUNTO DEFUNTO DI ESSERE CREMATO E PER L EVENTUALE AFFIDO/DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

SETTORE COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE/INNOVAZIONE Allegato A) alla delibera di G.C. n. 53 del 29/05/2015

SETTORE COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE/INNOVAZIONE Allegato A) alla delibera di G.C. n. 53 del 29/05/2015 SETTORE COMUNICAZIONE/INFORMAZIONE/INNOVAZIONE Allegato A) alla delibera di G.C. n. 53 del 29/05/2015 2014 2015 Tariffe fotocopie B/N A4 0,15 0,15 A3 0,25 0,25 Tariffe fotocopie COLORE A4 0,20 0,20 A3

Dettagli

COMUNE DI SAN GIMIGNANO

COMUNE DI SAN GIMIGNANO COMUNE DI SAN GIMIGNANO Regolamento relativo a cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

tempo in min. 15 NORMATIVA art. 84 del Regolamento dei Servizi Cimiteriali REQUISITI: 1 3 marche da bollo da 14,62 euro

tempo in min. 15 NORMATIVA art. 84 del Regolamento dei Servizi Cimiteriali REQUISITI: 1 3 marche da bollo da 14,62 euro PROCEDIMENTO ATTI DI INTEGRAZIONE DI CONCESSIONI CIMITERIALI PER INTESTAZIONE SPECIFICA DI LOCULI INTERNI AD ATTI DI INTEGRAZIONE DI CONCESSIONI CIMITERIALI PER INTESTAZIONE SPECIFICA DI LOCULI INTERNI

Dettagli

ELENCO PREZZI AFFIDAMENTO SERVIZIO CIMITERIALE NECROFORO MORTUARIO

ELENCO PREZZI AFFIDAMENTO SERVIZIO CIMITERIALE NECROFORO MORTUARIO COMUNE DI CREMONA ELENCO PREZZI AFFIDAMENTO SERVIZIO CIMITERIALE NECROFORO MORTUARIO Elenco Prezzi Pagina 1 di 1 ELENCO PREZZI SERVIZIO CIMITERIALE NECROFORO MORTUARIO N. TIPOLOGIA DI INTERVENTO PREZZO

Dettagli

COMUNE DI TARZO (TV) Approvato con deliberazione consiliare n. /2013.

COMUNE DI TARZO (TV) Approvato con deliberazione consiliare n. /2013. All. A del. C.C. n. /2013 COMUNE DI TARZO (TV) REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DI DEFUNTI E/O RESTI MORTALI Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Legnago e Vigo-Vangadizza) ALLEGATO A) OPERAZIONI CIMITERIALI Cap.

Dettagli

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti I CIMITERI Il Comune di Cremona gestisce i seguenti cimiteri: il Civico Cimitero di Cremona (foto 1) via Cimitero 1 - Cremona 1 il Cimitero

Dettagli

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI:

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Si riporta il prospetto delle nuove tariffe approvate con Delibera di Giunta n 2010/G/00012 del 4 febbraio 2010 e Delibera di Consiglio 2010/C/00011 del 4 aprile 2010.: TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Contributo

Dettagli

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO

DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO DEFINIZIONI PIANO REGOLATORE CIMITERIALE COMUNE DI CASTANO PRIMO ALLEGATO O PROGETTO Piano Regolatore Cimiteriale Settembre 2012 COMMITTENTE: Comune di Castano Primo presso Villa Rusconi Corso Roma 20022

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Magliano in Toscana Provincia di Grosseto. Servizio di gestione dei cimiteri del Comune di Magliano in Toscana OGGETTO:

ELENCO PREZZI. Comune di Magliano in Toscana Provincia di Grosseto. Servizio di gestione dei cimiteri del Comune di Magliano in Toscana OGGETTO: Comune Magliano in Toscana Provincia Grosseto pag. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: Servizio gestione dei cimiteri del Comune Magliano in Toscana COMMITTENTE: Comune Magliano in Toscana Magliano in Toscana, 23/04/2010

Dettagli

COMUNE di CREMONA SETTORE LAVORI PUBBLICI MOBILITA AMBIENTE SERVIZIO CIMITERI CIVICI POLO DELLA CREMAZIONE E VERDE

COMUNE di CREMONA SETTORE LAVORI PUBBLICI MOBILITA AMBIENTE SERVIZIO CIMITERI CIVICI POLO DELLA CREMAZIONE E VERDE Allegato E COMUNE di CREMONA SETTORE LAVORI PUBBLICI MOBILITA AMBIENTE SERVIZIO CIMITERI CIVICI POLO DELLA CREMAZIONE E VERDE AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO CIMITERIALE NECROFORO MORTUARIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

Dettagli

Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264. CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione

Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264. CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264 CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione 1. Il servizio della cremazione è incombenza istituzionale che potrà essere

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO REGOLAMENTO DEL CIMITERO INDICE Capo I Suddivisione e utilizzazione dell area del cimitero Art. 1. Suddivisione Pag. 5 Art. 2. Campi per sepolture comuni e a tempo determinato 5 Art. 3. Occupazione dei

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI. APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 49 DEL 30.10.2008 Art: 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE AMBIENTE SERVIZIO DI POLIZIA MORTUARIA GUIDA INFORMATIVA ALLE OPERAZIONI DI ESUMAZIONE E DI ESTUMULAZIONE

COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE AMBIENTE SERVIZIO DI POLIZIA MORTUARIA GUIDA INFORMATIVA ALLE OPERAZIONI DI ESUMAZIONE E DI ESTUMULAZIONE COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE AMBIENTE SERVIZIO DI POLIZIA MORTUARIA GUIDA INFORMATIVA ALLE OPERAZIONI DI ESUMAZIONE E DI ESTUMULAZIONE 1 Premessa La presente guida è rivolta a tutti coloro che hanno interesse

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DEL NUOVO CIMITERO

REGOLAMENTO ORGANICO DEL NUOVO CIMITERO REGOLAMENTO ORGANICO DEL NUOVO CIMITERO Capo primo Amministrazione e sorveglianza Art. 1 Art. 2 Il Cimitero, proprietà comunale, è amministrato dal Municipio con la collaborazione dei dicasteri competenti,

Dettagli

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione.

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. - COMUNE DI BRESCIA SETTORE LOGISTICA TECNICA Servizio Cimiteri Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. 2010 Operazioni di esumazione e di estumulazione Il presente fascicolo

Dettagli

TABELLA MODIFICHE TARIFFE SERVIZI E CONCESSIONI CIMITERIALI ANNO 2015

TABELLA MODIFICHE TARIFFE SERVIZI E CONCESSIONI CIMITERIALI ANNO 2015 TABELLA MODIFICHE TARIFFE SERVIZI E CONCESSIONI CIMITERIALI ANNO 2015 TRASPORTO SALME / CADAVERI 2014 2015 Trasporto salme / cadaveri (vedi rilascio autorizzazione al trasporto) Accoglienza salme / cadaveri

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali

COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali COMUNE DI LEGNAGO Ufficio Servizi Cimiteriali AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI DEL TERRITORIO COMUNALE (Cimiteri di Legnago, Vigo-Vangadizza, San Vito e Canove) ALLEGATO A) OPERAZIONI

Dettagli

1.10 COMUNE DI MORCOTE REGOLAMENTO COMUNALE. del cimitero

1.10 COMUNE DI MORCOTE REGOLAMENTO COMUNALE. del cimitero 1.10 COMUNE DI MORCOTE REGOLAMENTO COMUNALE del cimitero del 18 dicembre 2013 REGOLAMENTO COMUNALE DEL CIMITERO Richiamate le disposizioni dell Art. 40 della Legge sulla promozione della salute del 18

Dettagli

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione.

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. - COMUNE DI BRESCIA SETTORE LOGISTICA TECNICA Servizio Cimiteri Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. ANNO 2012 1 Operazioni di esumazione e di estumulazione Il presente fascicolo

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n, 19 del 27 aprile 2001 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO CIMITERO COMUNALE COMUNE DI COMANO I. AMMINISTRAZIONE. Art. 1 - amministrazione

REGOLAMENTO CIMITERO COMUNALE COMUNE DI COMANO I. AMMINISTRAZIONE. Art. 1 - amministrazione I. AMMINISTRAZIONE REGOLAMENTO CIMITERO COMUNALE COMUNE DI COMANO Art. 1 - amministrazione Il cimitero, proprietà comunale, è amministrato dal municipio, riservate le competenze del medico delegato. Art.

Dettagli

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 Disciplina della cremazione e altre disposizioni in materia cimiteriale (b.u. 1 luglio 2008, n. 27, suppl. n. 1) Art. 1 Oggetto e finalità 1. Questa legge, nel rispetto

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. Approvato con delibera C.C.n.34 del 31.05.

COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. Approvato con delibera C.C.n.34 del 31.05. COMUNE DI ARGENTA REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI. Approvato con delibera C.C.n.34 del 31.05.2006 Ripubblicato all'albo pretorio per 15 gg. Consecutivi dal

Dettagli