Introduzione ORGANIZZAZIONE DEL LIBRO. Il libro è composto da 12 capitoli organizzati nelle tre parti seguenti:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Introduzione ORGANIZZAZIONE DEL LIBRO. Il libro è composto da 12 capitoli organizzati nelle tre parti seguenti:"

Transcript

1 Introduzione Questo libro, espressamente rivolto ai programmatori esperti in Java, tratta gli elementi essenziali della piattaforma Java 2 Enterprise Edition (J2EE) e analizza in modo particolare le nuove caratteristiche e funzionalità della versione 1.4 di J2EE. Si presuppone quindi che il lettore sappia programmare in Java ma non conosca la piattaforma J2EE e il concetto di applicazioni distribuite multilivello che J2EE consente di sviluppare, mettere in opera e gestire. ORGANIZZAZIONE DEL LIBRO Il libro è composto da 12 capitoli organizzati nelle tre parti seguenti: Parte I: Introduzione a J2EE 1.4 e ai servizi Web Enterprise, fornisce una panoramica di alto livello della piattaforma J2EE, spiega cosa siano i servizi Web e come J2EE supporti questa nuova ed entusiasmante forma di calcolo distribuito basato su standard aperti. I capitoli in questa parte del libro trattano i concetti fondamentali di J2EE, la terminologia tecnica e gli aspetti architetturali principali che nell insieme costituiscono le fondamenta essenziali sulle quali sviluppare gli argomenti trattati nel resto del libro;

2 X INTRODUZIONE Parte II: Dal Client al Server con Servlet, pagine JSP e Bean, introduce le tecnologie delle Servlet Java e delle Java Server Pages (JSP) utilizzate nel livello Web per fornire ai programmi Web-enabled lato client l accesso alle componenti dell applicazione J2EE lato server. Questa parte analizza successivamente il modo in cui i Java- Bean enterprise (EJB) nel livello business incapsulano la logica business di un organizzazione e facilitano l interazione con database e sistemi informativi aziendali esistenti che risiedono nel livello EIS di back-end; Parte III: Creazione dei servizi Web con XML, esamina le caratteristiche dei nuovi servizi Web basati su XML supportati da J2EE 1.4. Questa parte del libro fornisce una panoramica delle API XML fondamentali di J2EE 1.4 concentrandosi sulle funzionalità essenziali di ciascuna di esse, utilizzate per consentire alle applicazioni J2EE di creare, pubblicare e utilizzare servizi Web basati su standard XML quali SOAP, WSDL, UDDI e ebxml. Oltre ai capitoli stampati, ne esistono altri due esclusivamente in formato digitale disponibili sul sito Web che accompagna questo libro. Questi capitoli forniscono una panoramica su altre caratteristiche e funzionalità non trattate in questo volume e discutono il futuro della piattaforma J2EE. Includono quindi una panoramica della prossima versione fondamentale di J2EE che il lettore potrà già installare e utilizzare seguendo le istruzioni in questi capitoli on-line. CONVENZIONI Ecco le convenzioni adottate nel libro per renderne lo studio e la consultazione più efficienti: Il corsivo indica i nuovi termini che vengono introdotti o viene utilizzato come enfasi.

3 INTRODUZIONE XI Il carattere Helvetica viene utilizzato per il codice che appare nei paragrafi, come java.lang.exception o queryorderstatus. Il codice nei listati viene invece separato dal testo principale nel modo seguente: Listato 1.1 Interfaccia del servizio Web Fornitore di Java Pet Store (SupplierService.java). package com.sun.j2ee.blueprints.supplier.webservice; import java.rmi.remote; import java.rmi.remoteexception; import javax.xml.transform.source; public interface SupplierService extends Remote { } public String submitorder(source supplierorder) throws InvalidOrderException, RemoteException; public String queryorderstatus(string supplierorderid) throws UnknownOrderIdException, RemoteException; ICONE UTILIZZATE NEL LIBRO Ecco il significato delle icone utilizzate nel libro: SUL WEB L icona Sul Web è utilizzata nei box che forniscono i collegamenti ai siti e alle pagine Web che integrano e arricchiscono le informazioni riportate nel libro. NOTA L icona Nota richiama l attenzione del lettore su aspetti importanti, relativi al contesto dove appare, di cui è necessario tenere conto nello sviluppo delle proprie applicazioni.

4 XII INTRODUZIONE SUGGERIMENTO L icona Suggerimento è utilizzata nei box che forniscono consigli per risparmiare tempo, sforzo e/o denaro nella scrittura di codice J2EE o nell utilizzo di prodotti J2EE. ATTENZIONE L icona Attenzione indica consigli che possono aiutare a evitare errori o passi falsi in situazioni che potrebbero altrimenti rilevarsi frustranti e/o condurre a problemi seri con le proprie applicazioni J2EE. RIMANDI Questa icona Rimandi serve per indicare rimandi ad altri capitoli di questo libro dove si possono trovare ulteriori informazioni relative a un particolare aspetto. SITO WEB ASSOCIATO AL LIBRO Questo libro è associato a un sito Web dal quale si possono prelevare: il codice sorgente di ciascun listato numerato di questo volume, i capitoli esclusivamente on-line che integrano il volume stampato, materiali e codici sorgente confidenziali relativi a Web3D Web e una considerevole quantità di risorse inerenti a J2EE 1.4 tra le quali articoli, tutorial e altri esempi di codice. Tutto il codice nei listati numerati di questo libro sono contenuti in un unico file WinZip, chiamato J2EE1.4Essentials.zip, che si può prelevare dal sito Dopo aver prelevato il file J2EE1.4Essentials.zip, si potranno estrarre i file dei codici sorgente facendovi doppio clic. Oltre al codice sorgente, il sito Web di supporto a questo libro comprende due capitoli con ulteriori informazioni relative alle funzionalità più recenti e importanti introdotte con J2EE 1.4 e con informazioni relative al futuro della piattaforma J2EE. Il sito Web fornisce l accesso a tutte

5 INTRODUZIONE XIII le risorse on-line menzionate in questo libro, e a moltissime altre ancora, con un semplice clic. Si consulti l appendice Risorse fondamentali su J2EE 1.4 per ulteriori informazioni relative al sito Web che accompagna questo libro. L appendice include informazioni relative al sito di supporto e a una varietà di risorse chiave che arricchiscono questo testo. NEL FUTURO Si ritiene che i capitoli del libro e gli esempi di codice che contengono, i capitoli addizionali on-line e le risorse fornite tramite il sito di supporto al libro forniscano tutte le informazioni necessarie per iniziare a utilizzare la piattaforma J2EE oggi stesso. L autore si augura che i lettori apprezzino questo libro e il materiale supplementare che lo accompagna tanto quanto egli stesso ha apprezzato la sua preparazione e che questa introduzione a J2EE 1.4 possa loro aprire infinite nuove possibilità. Aaron Walsh

INTRODUZIONE A J2EE 1.4 E AI SERVIZI WEB ENTERPRISE

INTRODUZIONE A J2EE 1.4 E AI SERVIZI WEB ENTERPRISE 00-PRIME PAGINE 2-07-2003 10:04 Pagina V Indice Prefazione XI PARTE PRIMA INTRODUZIONE A J2EE 1.4 E AI SERVIZI WEB ENTERPRISE 1 Capitolo 1 Le ragioni di tanto interesse 3 1.1 Enterprise in J2EE 3 Definizione

Dettagli

3.3.6 Gli operatori Le funzioni di accesso al tipo Le strutture di controllo Le funzioni

3.3.6 Gli operatori Le funzioni di accesso al tipo Le strutture di controllo Le funzioni IIndice Capitolo 1 Da dove partiamo: pagine web statiche 1 1.1 Principi di base.............................. 1 1.1.1 Il paradigma client-server.................... 1 1.1.2 Ipertesto, multimedia, ipermedia................

Dettagli

Corso Programmazione Java Avanzato

Corso Programmazione Java Avanzato Corso Programmazione Java Avanzato Codice: ITJA0113 Durata: 40 ore Descrizione corso Questo corso fornisce una panoramica sulle tecnologie impiegate per la realizzazione di applicazioni web basate sulla

Dettagli

Programma didattico. Sviluppare Applicazioni Distribuite in ambiente. Spring MVC

Programma didattico. Sviluppare Applicazioni Distribuite in ambiente. Spring MVC Programma didattico Sviluppare Applicazioni Distribuite in ambiente Spring MVC Programma del corso 1.Progettazione e Sviluppo Database Relazionali Questa competenza permette di Progettare e Sviluppare

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica. Dispensa 07. Oggetti e Java. Marzo Programmazione Java 1

Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica. Dispensa 07. Oggetti e Java. Marzo Programmazione Java 1 Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Dispensa 07 Oggetti e Java Marzo 2010 Programmazione Java 1 Contenuti Il linguaggio Java Applicazioni Java e il metodo main Esempi di applicazioni

Dettagli

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org 1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org In questo tutorial studiamo come sfruttare la tecnologia EJB, Enterprise JavaBean, all interno del SAP Netweaver Portal. In breve, EJB è un

Dettagli

Negli ultimi dieci anni, il Web è stato completamente

Negli ultimi dieci anni, il Web è stato completamente Introduzione Negli ultimi dieci anni, il Web è stato completamente integrato nel tessuto sociale. La maggior parte delle aziende ha il proprio sito Web, ed è raro vedere una pubblicità in televisione che

Dettagli

MVC - Principio. MVC Model View Controller. MVC - Terminologia. MVC - Funzionamento. Richiesta. Controller. Model. Risposta. View

MVC - Principio. MVC Model View Controller. MVC - Terminologia. MVC - Funzionamento. Richiesta. Controller. Model. Risposta. View MVC View Controller! Si tratta di un pattern di progettazione introdotto originariamente con Smalltalk (1980 Xerox)! Si basa su astrazioni presenti in tutte le applicazioni dotate di interfaccia grafica!

Dettagli

Sommario PREFAZIONE... XI CAPITOLO 1: INTRODUZIONE AI COMPUTER, A INTERNET E AL WEB... 1 CAPITOLO 2: INTRODUZIONE ALLE APPLICAZIONI JAVA...

Sommario PREFAZIONE... XI CAPITOLO 1: INTRODUZIONE AI COMPUTER, A INTERNET E AL WEB... 1 CAPITOLO 2: INTRODUZIONE ALLE APPLICAZIONI JAVA... Sommario PREFAZIONE... XI Lo scopo di questo libro... xi La metodologia di insegnamento... xiii L apprendimento attraverso il codice... xiii La programmazione orientata agli oggetti... xiii L accesso al

Dettagli

Programmazione I - corso B a.a prof. Viviana Bono

Programmazione I - corso B a.a prof. Viviana Bono Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica Programmazione I - corso B a.a. 2009-10 prof. Viviana Bono Blocco 1 Introduzione al corso public class Benvenuti { public static

Dettagli

Universal Description, Discovery and Integration (UDDI)

Universal Description, Discovery and Integration (UDDI) Universal Description, Discovery and Integration (UDDI) Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila Giuseppe.DellaPenna@univaq.it http://www.di.univaq.it/gdellape Engineering IgTechnology Info92

Dettagli

Capitolo 1 - Oggetti di un RDBMS, normalizzazione dati, integrità referenziale, disegno struttura... 1

Capitolo 1 - Oggetti di un RDBMS, normalizzazione dati, integrità referenziale, disegno struttura... 1 Sommario Capitolo 1 - Oggetti di un RDBMS, normalizzazione dati, integrità referenziale, disegno struttura... 1 Il documento da gestire: Fattura... 2 Oggetti di un RDBMS... 4 Normalizzazione dei dati...

Dettagli

Programmare in ambiente Java Enterprise: l offerta formativa di Infodue

Programmare in ambiente Java Enterprise: l offerta formativa di Infodue Tecnologia e professionalità al servizio del business, dal 1986 Programmare in ambiente Java Enterprise: l offerta Copyright 2006 Infodue S.r.l. La programmazione nell era era del Web Computing L evoluzione

Dettagli

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 4 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

Open Database Connectivity (ODBC)

Open Database Connectivity (ODBC) Open Database Connectivity (ODBC) Open Database Connectivity (ODBC), proposto dalla Microsoft nel 1991, fornisce un interfaccia applicativa standard che permette ad una generica applicazione di accedere

Dettagli

Indice generale Introduzione...vii Parte I Concetti e costrutti fondamentali... 1 Capitolo 1 Introduzione al linguaggio... 3

Indice generale Introduzione...vii Parte I Concetti e costrutti fondamentali... 1 Capitolo 1 Introduzione al linguaggio... 3 Introduzione...vii Organizzazione del libro... viii Struttura del libro e convenzioni... ix Codice sorgente e progetti... x Compilare ed eseguire direttamente i listati e gli snippet di codice... x Compilare

Dettagli

MODEL-VIEW-CONTROLLER PROBLEMA

MODEL-VIEW-CONTROLLER PROBLEMA MODEL VIEW CONTROLLER DESIGN PATTERN MODEL-VIEW-CONTROLLER INGEGNERIA DEL SOFTWARE Università degli Studi di Padova Dipartimento di Matematica Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2013 2014 rcardin@math.unipd.it

Dettagli

Configurazione di riferimento di IP Office Server Edition IP Office 8.1

Configurazione di riferimento di IP Office Server Edition IP Office 8.1 Configurazione di riferimento di IP Office Server Edition IP Office 8.1 15-604135 Dicembre 2012 Sommario Capitolo 1: Introduzione... 5 Scopo del documento... 5 Destinatari... 5 Documenti correlati...

Dettagli

Prof. Pagani corrado JAVA

Prof. Pagani corrado JAVA Prof. Pagani corrado JAVA NASCITA DI JAVA Java è stato creato, a partire da ricerche effettuate alla Stanford University agli inizi degli anni Novanta, da un gruppo di esperti sviluppatori capitanati da

Dettagli

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android

Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Corso Android Corso Online Sviluppo su Cellulari con Android Accademia Futuro info@accademiafuturo.it Programma Generale del Corso di Sviluppo su Cellulari con Android Programma Base Modulo Uno - Programmazione

Dettagli

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA STANDARD + ENTERPRISE EDITION

CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA STANDARD + ENTERPRISE EDITION CORSO DI PROGRAMMAZIONE JAVA STANDARD + ENTERPRISE EDITION 0 DURATA 200 ore CONTENUTI Oracle PL/SQL Introduzione al PL/SQL Cenni su SQL con utilizzo di SQL*PLUS Configurazione ambiente Developer DB Classi,

Dettagli

Samsung Universal Print Driver Guida dell utente

Samsung Universal Print Driver Guida dell utente Samsung Universal Print Driver Guida dell utente immagina le possibilità Copyright 2009 Samsung Electronics Co., Ltd. Tutti i diritti riservati. Questa guida viene fornita solo a scopo informativo. Tutte

Dettagli

Programmazione di servizi web SOAP

Programmazione di servizi web SOAP Luca Cabibbo Architettura dei Sistemi Software Programmazione di servizi web SOAP dispensa asw860 marzo 2017 What is elegance? Soap and water! Cecil Beaton 1 - Fonti The Java EE 7 Tutorial https://docs.oracle.com/javaee/7/tutorial/

Dettagli

Programmazione Java Avanzata. MVC Model, View,, Controller. Ing. Gianluca Caminiti

Programmazione Java Avanzata. MVC Model, View,, Controller. Ing. Gianluca Caminiti Programmazione Java Avanzata MVC Model, View,, Controller Ing. Gianluca Caminiti Uso di JSP: complessità crescente Invocare codice Java direttamente. Posizionare tutto il codice Java in una pagina JSP

Dettagli

PRIMO MODULO. DURATA: 80 ore CONTENUTI

PRIMO MODULO. DURATA: 80 ore CONTENUTI 0 PRIMO MODULO DURATA: 80 ore CONTENUTI 1. Introduzione alla programmazione a. Cosa è la programmazione strutturata b. Strutture dati c. Come si affronta una problematica da risolvere d. Quali sono i passi

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Distribuiti Leonardo Mariani

Laboratorio di Sistemi Distribuiti Leonardo Mariani Laboratorio di Sistemi Distribuiti Leonardo Mariani ELECTION ALGORITHMS In molti sistemi distribuiti un processo deve agire da (o svolgere un ruolo particolare) per gli altri processi. Spesso non è importante

Dettagli

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica

Architettura Tecnica i. Architettura Tecnica i Architettura Tecnica ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Scopo del documento 1 1.1 Abbreviazioni..................................................... 1 2 Overview 1 2.1 La PdD........................................................

Dettagli

Indice. Prefazione. Introduzione Gli argomenti del presente volume Cosa serve per questo libro A chi si rivolge questo libro Convenzioni

Indice. Prefazione. Introduzione Gli argomenti del presente volume Cosa serve per questo libro A chi si rivolge questo libro Convenzioni Indice Prefazione XI Introduzione Gli argomenti del presente volume Cosa serve per questo libro A chi si rivolge questo libro Convenzioni XIII XIV 1 Introduzione a Drupal 1 Panoramica su Drupal 3 Come

Dettagli

Sistemi informativi territoriali

Sistemi informativi territoriali Sistemi informativi territoriali Introduzione a Qgis Analisi del territorio e degli insediamenti università degli studi di Firenze _ dipartimento di architettura ABC http://www.qgis.org ABC http://www.qgis.org

Dettagli

Introduzione alla Programmazione per il Web

Introduzione alla Programmazione per il Web Introduzione alla Programmazione per il Web Docente: Gino Perna Obiettivi del corso Il corso vuole introdurre la pratica della programmazione in contesti applicativi attuali: programmazione di applicazioni

Dettagli

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA

La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA IBM System i5 La Roadmap dello sviluppo per System i5: dalle Applicazioni Legacy alla SOA Massimo Marasco System i Technical Sales Support massimo_marasco@it.ibm.com Oriented Architecture (SOA) Servizio

Dettagli

Javascript e CSS nelle pagine WEB

Javascript e CSS nelle pagine WEB 1 Javascript e CSS nelle pagine WEB Esempi applicativi Autrice: Turso Antonella Carmen INDICE ARGOMENTI 2... 5 LEZIONE 1... 6 COSA SONO I JAVASCRIPT... 6 LEZIONE 2... 8 STRUTTURA DEL LINGUAGGIO JAVASCRIPT

Dettagli

Sommario Prefazione xiii Modulo 1 Concetti di basedell ICT

Sommario Prefazione xiii Modulo 1 Concetti di basedell ICT Sommario Prefazione xiii Modulo 1 Concetti di basedell ICT 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi... 3 Diagramma di flusso... 4 Progettare algoritmi non numerici... 5 Progettare algoritmi numerici... 6 Rappresentazione

Dettagli

Laboratorio di Applicazioni Internet Anno Accademico 2005/2006

Laboratorio di Applicazioni Internet Anno Accademico 2005/2006 Laboratorio di Applicazioni Internet Anno Accademico 2005/2006 Tito Flagella (tito@link.it) Domenico Aquilino (d.aquilino@metaware.it) Dipartimento di Informatica Università di Pisa Orario Mercoledì, 9-11

Dettagli

L architettura software generale

L architettura software generale L architettura software generale L architettura si basa su una struttura multi-tier che implementa i SERVIZI (funzionalità rese disponibili agli utenti) utilizzando una modellizzazione a componenti ( Component

Dettagli

2) Sistemi operativi. Lab. Calc. AA 2006/07

2) Sistemi operativi. Lab. Calc. AA 2006/07 2) Sistemi operativi Introduzione Il sistema operativo è un programma dedicato alla gestione del calcolatore. All'accensione di un calcolatore viene eseguito un programma di base memorizzato su una memoria

Dettagli

BitDefender Business Security

BitDefender Business Security BitDefender Business Security BitDefender Business Security è una soluzione di gestione potente e facile da usare per la sicurezza delle aziende, che offre una protezione proattiva contro virus, spyware,

Dettagli

Infor LN Vendite Guida utente per Fatturazione retroattiva

Infor LN Vendite Guida utente per Fatturazione retroattiva Infor LN Vendite Guida utente per Fatturazione retroattiva Copyright 2016 Infor Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione potrà essere riprodotta, archiviata in sistemi di recupero

Dettagli

Infor LN Vendite Guida utente per Fatturazione retroattiva

Infor LN Vendite Guida utente per Fatturazione retroattiva Infor LN Vendite Guida utente per Fatturazione retroattiva Informazioni sulla pubblicazione Codice documento Rilascio salesretroug (U9840) 10.4.x Cloud Edition (10.4.1) Data di pubblicazione 18 marzo 2016

Dettagli

Sommario 1 Introduzione progetto Soluzione Integrazione Conclusioni... 10

Sommario 1 Introduzione progetto Soluzione Integrazione Conclusioni... 10 SISS SUITE Sommario 1 Introduzione... 3 2 progetto... 3 3 Soluzione... 3 4 Integrazione... 10 5 Conclusioni... 10 2 1 INTRODUZIONE L OMNICOM SISS Suite è una libreria DLL espressamente concepita per facilitare

Dettagli

Ricevimento: dopo la lezione (in aula) o su appuntamento (Sede Scientifica Pal. 1 Primo Piano)

Ricevimento: dopo la lezione (in aula) o su appuntamento (Sede Scientifica Pal. 1 Primo Piano) Come contattarmi Ricevimento: dopo la lezione (in aula) o su appuntamento (Sede Scientifica Pal. 1 Primo Piano) Telefono : 0521 / 90 5731 Email : stefano.cagnoni@unipr.it Sito del corso : http://www.ce.unipr.it/people/cagnoni/didattica/basidati

Dettagli

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi

REGIONE BASILICATA UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi UFFICIO S. I. R. Standard Tecnologici dei Sistemi Informativi Autori: Dott.ssa Domenica Nardelli (P.O.C. Area Applicativa Ufficio SIR) Data di creazione: 03 Ottobre 2005 Ultimo aggiornamento: 03 Ottobre

Dettagli

Istallazione di Java - Uso delle librerie

Istallazione di Java - Uso delle librerie Indice Istallazione di Java - Uso delle librerie G. Grossi Indice Indice 1 Istallazione di Java 2 SDK 2 Indice Indice 1 Istallazione di Java 2 SDK 2 Java 1.4.2 Istallazione di Java Java è disponibile per

Dettagli

J2EE (o JEE): Framework Java per lo sviluppo di applicazioni WEB Enterprise, che vivono in rete e che siano accessibili attraverso browser.

J2EE (o JEE): Framework Java per lo sviluppo di applicazioni WEB Enterprise, che vivono in rete e che siano accessibili attraverso browser. Il Pattern MVC J2EE (o JEE): Framework Java per lo sviluppo di applicazioni WEB Enterprise, che vivono in rete e che siano accessibili attraverso browser. Il famework Sun J2EE Component, Container e Connector:

Dettagli

ARCHITECTING AND DESIGNING J2EE APPLICATIONS

ARCHITECTING AND DESIGNING J2EE APPLICATIONS ARCHITECTING AND DESIGNING J2EE APPLICATIONS [cod. S301] UN BUON MOTIVO PER Il corso fornisce le competenze richieste per utilizzare la piattaforma J2EE (Java 2 Platform, Enterprise Edition) per creare

Dettagli

Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java

Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Facoltà di Ingegneria - Sede di Modena Corso di Laurea in Ingegneria Infomatica Sviluppo di applicazioni Internet: l'uso integrato di XML e Java realizzata

Dettagli

Sommario. Introduzione 1. 1 Preparare la presentazione 13. iii

Sommario. Introduzione 1. 1 Preparare la presentazione 13. iii Sommario Introduzione 1 Cambia il modo di lavorare 1 Le sfide del lavoro di oggi 2 I destinatari del libro 2 La struttura del libro 3 Preparare la presentazione 3 Familiarizzare con la nuova interfaccia

Dettagli

Modulo 2 Architetture dei SD Lezione 1

Modulo 2 Architetture dei SD Lezione 1 Modulo 2 Architetture dei SD Lezione 1 Corso Sistemi Distribuiti (6 CFU) Docente: Prof. Marcello Castellano Sistemi Distribuiti, LM Ing. Informatica 6 CFU Docente: Marcello Castellano Table of Contents

Dettagli

Guida all installazione di rete

Guida all installazione di rete Guida all installazione di rete Contatti Auxilia Tel.: 059 216311 E-mail: assistenza@auxilia.it Come installare le applicazioni Widgit Questa guida spiega come installare in rete le applicazioni Widgit.

Dettagli

SWIM v2 Design Document

SWIM v2 Design Document PROGETTO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE 2 SWIM v2 DD Design Document Matteo Danelli Daniel Cantoni 22 Dicembre 2012 1 Indice Progettazione concettuale Modello ER Entità e relazioni nel dettaglio User Feedback

Dettagli

Prof. Pagani Corrado HTML

Prof. Pagani Corrado HTML Prof. Pagani Corrado HTML IPERTESTI E MULTIMEDIALITÀ Un ipertesto è un insieme di documenti messi in relazione tra loro per mezzo di parole chiave sensibili (link). Può essere visto come una rete; i documenti

Dettagli

Prefazione... xi. Da leggere prima di iniziare...xiv. Capitolo 1 Introduzione a JavaScript Sezione A Programmazione, HTML e JavaScript...

Prefazione... xi. Da leggere prima di iniziare...xiv. Capitolo 1 Introduzione a JavaScript Sezione A Programmazione, HTML e JavaScript... SOMMARIO Prefazione... xi Panoramica del libro... xi Caratteristiche distintive...xii Aspetti qualificanti del libro...xii Browser Web da usare... xiii Ringraziamenti... xiii Da leggere prima di iniziare...xiv

Dettagli

Sommario. Introduzione... xvii. 1 Che cosa sono i servizi Web?... 1

Sommario. Introduzione... xvii. 1 Che cosa sono i servizi Web?... 1 Sommario Introduzione................................................... xvii Benvenuti!......................................................... xvii Questo libro fa al caso vostro?..........................................

Dettagli

Gli EJB offrono vari vantaggi allo sviluppatore di una applicazione

Gli EJB offrono vari vantaggi allo sviluppatore di una applicazione Gli EJB offrono vari vantaggi allo sviluppatore di una applicazione Un ambiente di esecuzione che gestisce o naming di oggetti, sicurezza, concorrenza, transazioni, persistenza, distribuzione oggetti (location

Dettagli

SIDA ORA 2. Manuale d uso 2006

SIDA ORA 2. Manuale d uso 2006 SIDA ORA 2 Manuale d uso 2006 04/2006 Riservato ogni diritto di riproduzione, di memorizzazione elettronica e di adattamento totale o parziale, con qualsiasi mezzo senza autorizzazione scritta di Autosoft

Dettagli

McAfee epolicy Orchestrator Pre-Installation Auditor 2.0.0

McAfee epolicy Orchestrator Pre-Installation Auditor 2.0.0 Note sulla versione McAfee epolicy Orchestrator Pre-Installation Auditor 2.0.0 Da utilizzare con McAfee epolicy Orchestrator Sommario Informazioni su questa versione Nuove funzionalità Miglioramenti Problemi

Dettagli

Come avviare P-touch Editor

Come avviare P-touch Editor Come avviare P-touch Editor Versione 0 ITA Introduzione Avviso importante Il contenuto di questo documento e le specifiche di questo prodotto sono soggetti a modifiche senza preavviso. Brother si riserva

Dettagli

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE DI INSTALLAZIONE DI CISCO ANYCONNECT SECURE MOBILITY CLIENT

SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE DI INSTALLAZIONE DI CISCO ANYCONNECT SECURE MOBILITY CLIENT SIST Sistema Informativo Sanitario Territoriale MANUALE DI INSTALLAZIONE DI CISCO ANYCONNECT SECURE MOBILITY CLIENT MAGGIO 2016 VERSIONE 1.0 Pag 1 di 12 Indice 1. SCOPO DEL MANUALE...3 2. CONTENUTO DA

Dettagli

La struttura e la visualizzazione dei corsi

La struttura e la visualizzazione dei corsi La struttura e la visualizzazione dei corsi Una volta entrati nel corso ci si trova in un ambiente costituito da tre colonne, due laterali contenenti i blocchi e una centrale più ampia che costituisce

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. SAMSUNG SCX-4623FW

Il tuo manuale d'uso. SAMSUNG SCX-4623FW Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di SAMSUNG SCX-4623FW. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

Errata Corrige di Manuale di Java 8

Errata Corrige di Manuale di Java 8 Errata Corrige di Manuale di Java 8 pag. 43 - par. 2.5.1 - primo riquadro che riporta linee di codice public class Punto { public Punto() //metodo costruttore { deve essere corretto come di seguito: public

Dettagli

Framework. Impianti Informatici. Web application - tecnologie

Framework. Impianti Informatici. Web application - tecnologie Framework Web application - tecnologie Web Application: tecnologie 2 Java-based (J2EE) Sviluppata inizialmente da Sun Cross-platform e open source Gestire direttamente le funzionalità dell applicazione

Dettagli

Indice. Introduzione PARTE PRIMA FONDAMENTI 1

Indice. Introduzione PARTE PRIMA FONDAMENTI 1 Indice Introduzione XV PARTE PRIMA FONDAMENTI 1 Capitolo 1 Che cos è Flash 3 1.1 Gerarchia temporale 4 Implicazioni relative ad animazioni e dimensioni del file 4 Implicazioni per la programmazione 6 Scelta

Dettagli

V. Moriggia Modelli di Base Dati. Modelli di Base Dati. a.a. 2001/2002 4.1

V. Moriggia Modelli di Base Dati. Modelli di Base Dati. a.a. 2001/2002 4.1 Modelli di Base Dati 4 Un DBMS: Access a.a. 2001/2002 4.1 DBMS 4.2 DBMS = Data Base Management System Software per la costruzione e la gestione di una base dati Esempi di DBMS: Oracle, MySQL, SQLServer,

Dettagli

Programmazione per il Web Riassunto della lezione del 29/02/2016

Programmazione per il Web Riassunto della lezione del 29/02/2016 Programmazione per il Web Riassunto della lezione del 29/02/2016 Igor Melatti Esercizi: HTML Statico pag036 form text buttons.html: come mai non si vede nulla dopo il titolo? prima di provare a cliccare:

Dettagli

Tecnologie di Sviluppo per il Web Lab. di Tecnologie di Sviluppo Web

Tecnologie di Sviluppo per il Web Lab. di Tecnologie di Sviluppo Web Tecnologie di Sviluppo per il Web Lab. di Tecnologie di Sviluppo Web Presentazione dei Corsi Anno Accademico 2004-2005 http://www.db.unibas.it/users/mecca/corsi/sviluppoweb G. Mecca mecca@unibas.it Università

Dettagli

Corso di Applicazioni Telematiche

Corso di Applicazioni Telematiche Corso di Applicazioni Telematiche A.A. 2008-09 Lezione n.12 Prof. Roberto Canonico Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Una Servlet è un componente software scritto in Java,

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. I.I.S.S '' C. E. GADDA Sede di FONOVO

Istituto di Istruzione Superiore Statale Carlo Emilio Gadda PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. I.I.S.S '' C. E. GADDA Sede di FONOVO Presidenza e Segreteria: v. Nazionale 6 43045 Fornovo di Taro (PR) Tel. 0525 400229 Fax 0525 39300 E-mail: ssitsos@scuole.pr.it Sito web: www.itsosgadda.it Pec: prtf02000r@pec.istruzione.it Istituto di

Dettagli

2011 Politecnico di Torino 1

2011 Politecnico di Torino 1 SQL per le applicazioni Call Level Interface Le richieste sono inviate al DBMS per mezzo di funzioni del linguaggio ospite soluzione basata su interfacce predefinite API, Application Programming Interface

Dettagli

Introduzione. Un approccio differente

Introduzione. Un approccio differente Questo manuale è stato concepito come un testo di programmazione per principianti. Non rientra pertanto fra gli scopi di questo libro la trattazione delle tecniche di programmazione avanzate offerte dalle

Dettagli

Schermata riprodotta con l autorizzazione di Microsoft Corporation.

Schermata riprodotta con l autorizzazione di Microsoft Corporation. Avvio rapido Prefazione P2WW-2600-01AL Grazie per aver acquistato Rack2-Filer! Rack2-Filer è un applicazione che consente di gestire e visualizzare i dati dei documenti sul computer. Questa guida rapida

Dettagli

Sistema di creazione e gestione siti internet

Sistema di creazione e gestione siti internet I N T E R N E TS E R V I C EP R O 2 Sistema di creazione e gestione siti internet Site! Professional Edition 2.0 Scoprite il rivoluzionario sistema di creazione e gestione di portali internet! Oltre ad

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB. Http con java, URL

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB. Http con java, URL Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Reggio Emilia CORSO DI TECNOLOGIE E APPLICAZIONI WEB Http con java, URL Ing. Marco Mamei Anno Accademico 2004-2005 M. Mamei - Tecnologie

Dettagli

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 L automazione della Forza Vendita Le aziende commerciali che che sviluppano e alimentano il proprio

Dettagli

Introduzione all ingegneria dei sistemi ICT

Introduzione all ingegneria dei sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Applicazioni Internet B Paolo Salvaneschi C1_1 V1.3 Introduzione all ingegneria dei sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xiii. Parte I Una panoramica di InDesign CS5.5 Capitolo 1 Primi passi con Adobe InDesign CS

Indice generale. Introduzione...xiii. Parte I Una panoramica di InDesign CS5.5 Capitolo 1 Primi passi con Adobe InDesign CS Indice generale Introduzione...xiii Parte I Una panoramica di InDesign CS5.5 Capitolo 1 Primi passi con Adobe InDesign CS5.5...3 Conoscere gli strumenti... 4 Il pannello Controllo... 8 Il menu del pannello

Dettagli

Classificazione dei Web Services

Classificazione dei Web Services Web Services Programmazione in ambienti distribuiti Anno 2004-2005 Claudio Zunino Classificazione dei Web Services Interattiva il client è umano ed utilizza tipicamente un web browser Sviluppati usando

Dettagli

Stile di scrittura del sorgente

Stile di scrittura del sorgente Stile di scrittura del sorgente Blocchi di testo e rientri................................. 1215 Elenchi............................................. 1217 Figure e tabelle.........................................1218

Dettagli

Veronafiere! 28-29 ottobre 2014! Gli atti dei convegni e più di 4.000 contenuti su www.verticale.net

Veronafiere! 28-29 ottobre 2014! Gli atti dei convegni e più di 4.000 contenuti su www.verticale.net Veronafiere! 28-29 ottobre 2014! Gli atti dei convegni e più di 4.000 contenuti su www.verticale.net Le novità del software di configurazione ETS5 Ing. Renato Ricci Coordinatore Formazione KNX Italia Verona

Dettagli

Motivi per cui le applicazioni web progressive potrebbero essere la soluzione giusta per te

Motivi per cui le applicazioni web progressive potrebbero essere la soluzione giusta per te Motivi per cui le applicazioni web progressive potrebbero essere la soluzione giusta per te Autore Jason Spero Pubblicato Luglio 2017 Argomenti App, Tecnologia emergente, Dispositivi mobili Web mobile

Dettagli

Oggetti Distribuiti e Java RMI

Oggetti Distribuiti e Java RMI Oggetti Distribuiti e Java RMI Oggetti Locali - Oggetti Distribuiti Oggetti Locali: sono oggetti i cui metodi possono essere invocati solo da un processo locale, cioè da un processo in esecuzione sulla

Dettagli

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise

Framework di Middleware. per Architetture Enterprise Framework di Middleware per Architetture Enterprise Corso di Ingegneria del Software A.A.2011-2012 Un po di storia 1998: Sun Microsystem comprende l importanza del World Wide Web come possibile interfaccia

Dettagli

Corso di Reti di Calcolatori L-A

Corso di Reti di Calcolatori L-A Università degli Studi di Bologna Facoltà di Ingegneria Corso di Reti di Calcolatori L-A Esercitazione 6 (svolta) Java RMI Luca Foschini Anno accademico 2010/2011 Esercitazione 6 1 Specifica: il Client

Dettagli

Java il Corso Fondamentale

Java il Corso Fondamentale Java il Corso Fondamentale Imparare a Programmare APP per Android, applicativi per Server e Desktop, applet e molto altro. IlTuoCorso - Ermes srl Via E.De Amicis 57 20123 Milano Il corso Ciao! Se desideri

Dettagli

Fiery Network Controller per DocuColor 250/240 SERVER & CONTROLLER SOLUTIONS. Guida introduttiva

Fiery Network Controller per DocuColor 250/240 SERVER & CONTROLLER SOLUTIONS. Guida introduttiva Fiery Network Controller per DocuColor 250/240 SERVER & CONTROLLER SOLUTIONS Guida introduttiva 2005 Electronics for Imaging, Inc. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella

Dettagli

Informatica e Informatica di Base

Informatica e Informatica di Base Informatica e Informatica di Base WINDOWS Francesco Tura tura@cirfid.unibo.it Che cos è Windows? È un Sistema Operativo ad interfaccia grafica prodotto dalla Microsoft, che viene utilizzato su computer

Dettagli

Concetti base. Impianti Informatici. Web application

Concetti base. Impianti Informatici. Web application Concetti base Web application La diffusione del World Wide Web 2 Supporto ai ricercatori Organizzazione documentazione Condivisione informazioni Scambio di informazioni di qualsiasi natura Chat Forum Intranet

Dettagli

ICT-Progetti Offerta formativa. Catalogo corsi 2017 per i privati

ICT-Progetti Offerta formativa. Catalogo corsi 2017 per i privati Le migliori tecnologie dell'informazione e della comunicazione al servizio del vostro business ICT-Progetti Offerta formativa Versione 1.02 aggiornata al 3 aprile 2017 Investire nella formazione continua

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Laboratorio di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Laboratorio di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Laboratorio di Informatica Capitolo 4 Traduzione ed esecuzione di programmi Ottobre 2006 Traduzione ed esecuzione di programmi 1 Nota bene Alcune parti del presente

Dettagli

Corso Programmazione Java Standard

Corso Programmazione Java Standard Corso Programmazione Java Standard Codice: ITJS0113 Durata: 40 ore Descrizione corso Questo corso fornisce una panoramica sulle varie sfaccettature della sintassi del linguaggio Java, integrata con mirate

Dettagli

Utilizzo collegamento remoto

Utilizzo collegamento remoto Utilizzo collegamento remoto Introduzione Il collegamento VPN (virtual private network) consente a PC collegati ad internet ma fisicamente fuori dalla rete interna regionale, di accedere, con le credenziali

Dettagli

PG5 Starter Training Applicazione Email Daniel Ernst EN02 2013-02-26 Stefano Peracchi IT01 2013-05-20

PG5 Starter Training Applicazione Email Daniel Ernst EN02 2013-02-26 Stefano Peracchi IT01 2013-05-20 PG5 Starter Training Applicazione Email Daniel Ernst EN02 2013-02-26 Stefano Peracchi IT01 2013-05-20 Introduzione Materiale richiesto Notebook o computer Controllore PCD1 E Cavo USB Scheda «Training»

Dettagli

Architetture Client/Server. Un architettura è centralizzata quando i dati e le applicazioni (programmi) risiedono in un unico nodo elaborativo

Architetture Client/Server. Un architettura è centralizzata quando i dati e le applicazioni (programmi) risiedono in un unico nodo elaborativo Basi di Dati Architetture Client/Server D B M G Architettura centralizzata Un architettura è centralizzata quando i dati e le applicazioni (programmi) risiedono in un unico nodo elaborativo Tutta l intelligenza

Dettagli

X Prefazione dei paradigmi della programmazione concorrente. Successivamente, l evoluzione delle tecnologie hardware, che hanno consentito lo sviluppo

X Prefazione dei paradigmi della programmazione concorrente. Successivamente, l evoluzione delle tecnologie hardware, che hanno consentito lo sviluppo Prefazione La concorrenza, intesa come contemporaneità di esecuzione di parti diverse di uno stesso programma, rappresenta una caratteristica di primaria importanza nello sviluppo del software, sia nel

Dettagli

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura. Sistemi Distribuiti M A.A

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura. Sistemi Distribuiti M A.A Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Scuola di Ingegneria e Architettura Sistemi Distribuiti M A.A. 2016 2017 Esercitazione JBI Ing. Stefano Monti smonti@imolinfo.it Un tipico scenario di integrazione

Dettagli

SEWASIE. Bologna, 26 Aprile, 2005. Domenico Beneventano Sonia Bergamaschi DBGroup (www.dbgroup@unimo.it) Università di Modena e Reggio Emilia

SEWASIE. Bologna, 26 Aprile, 2005. Domenico Beneventano Sonia Bergamaschi DBGroup (www.dbgroup@unimo.it) Università di Modena e Reggio Emilia Bologna, 26 Aprile, 2005 IST-2001-34825 SEWASIE Un motore di ricerca basato sulla semantica Domenico Beneventano Sonia Bergamaschi DBGroup (www.dbgroup@unimo.it) Università di Modena e Reggio Emilia Il

Dettagli

Programma Master Programmatore Java

Programma Master Programmatore Java Programma Master Programmatore Java PCAcademy Via Capodistria 12 Tel.: 06.97.84.22.16 06.85.34.44.76 Cell. 393.93.64.122 - Fax: 06.91.65.92.92 www.pcacademy.it info@pcacademy.it Informazioni generali La

Dettagli

Remote Method Invocation

Remote Method Invocation JAVA RMI LSO 2008 Remote Method Invocation Perché RMI? L obiettivo è di permettere ad una applicazione in esecuzione su una macchina locale di invocare i metodi di un oggetto in esecuzione su un altro

Dettagli

ECDL CORE 5.0. Modulo 1 Concetti di base dell ICT 1.6 Aspetti giuridici. Docente: Stefania De Martino Liceo G. Leopardi Recanati a.s.

ECDL CORE 5.0. Modulo 1 Concetti di base dell ICT 1.6 Aspetti giuridici. Docente: Stefania De Martino Liceo G. Leopardi Recanati a.s. ECDL CORE 5.0 Modulo 1 Concetti di base dell ICT Docente: Stefania De Martino Liceo G. Leopardi Recanati a.s. 2012/2013 Scopi del Modulo 1 Concetti di base dell ICT, richiede che il candidato comprenda

Dettagli

Cloud e strumenti collaborativi. Roberto Salvatori Università di Teramo

Cloud e strumenti collaborativi. Roberto Salvatori Università di Teramo Cloud e strumenti collaborativi Roberto Salvatori Università di Teramo 1 Sommario 2 Cloud Computing: Introduzione al cloud computing Prima parte 2 I. Introduzione al Cloud Computing 3 Cos è la Cloud? (1/2)

Dettagli