Allegato "A" alla delibera di Consiglio dell'unione n. 29 del 19/9/2011

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato "A" alla delibera di Consiglio dell'unione n. 29 del 19/9/2011"

Transcript

1 Allegato "A" alla delibera di Consiglio dell'unione n. 29 del 19/9/ DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE (D.P.R. n 380/2001, Titolo II, Capo II, Sezione II l.r. n 31/2002, Titolo V) 1.1- Per i nuovi edifici il costo di costruzione al mq di superficie complessiva è stato determinato dalla Regione con delibera di C.R. n 1108/1999, ai sensi dell'art.7 della L. 537/93, con riferimento ai costi massimi ammissibili per l'edilizia agevolata, così come definiti a norma della lettera g) del primo comma dell'art.4 della L. 457/1978, ed ammonta ad 464,81; essendo consentito ai Comuni modificare tale costo applicando un coefficiente correttivo variabile da 0,80 a 1,20, i rispettivi Consigli Comunali territorialmente competenti, con apposite delibere, hanno a suo tempo deciso come di seguito riportato: n 94 del 29/12/2005, per il comune di Copparo; n 66 del 30/09/1999, per il comune di Ro; n 14 del 16/03/2005, per il comune di Jolanda di Savoia; n 83 del 17/12/1999, per il comune di Formignana; n 74 del 29/11/1999, per il comune di Berra; n 79 del 24/12/1999, per il comune di Tresigallo, il costo base di costruzione è stato fissato in euro 464,81, per Jolanda di Savoia, e in euro 371,85 per tutti gli altri, al mq. di Superficie Complessiva, ed è stato stabilito di procedere al suo adeguamento annuale conformemente ai dettati normativi nazionali e regionali; 1.2- Il costo di cui al punto 1.1 è maggiorato in misura non superiore al 50% per gli edifici aventi caratteristiche superiori secondo le indicazioni dell'allegato B alla delibera di C.R. n 1108/ Il costo dell'intervento si ottiene moltiplicando il suddetto costo di costruzione maggiorato per la superficie complessiva di S E R V I Z I O U N I C O E D I L I Z I A I M P R E S E Copparo (FE) - Via Roma, 28 - tel /629 fax PEC:

2 cui al successivo punto 6.1 a) (ALLEGATO B delibera di C.R. n 1108/1999) Per gli interventi sugli edifici residenziali esistenti, L Unione individua come metodo di determinazione del costo dell'intervento, sulla base dei progetti presentati per ottenere il titolo abilitativo edilizio, il costo documentato desunto da regolare contratto di appalto dei lavori, ovvero da preventivo asseverato da un tecnico e redatto in base al più recente elenco prezzi unitari dei lavori edili pubblicato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara. In ogni caso il costo di costruzione degli interventi di ristrutturazione edilizia non deve comunque superare il valore previsto per le nuove costruzioni (articolo 29, comma 4, della l.r. n 31/2002) Nel caso di ampliamento di edifici residenziali esistenti senza aumento del numero delle unità immobiliari e con esclusione degli interventi gratuiti di cui al successivo punto 6.4, il costo di costruzione di cui al punto 1.1, al netto delle maggiorazioni di cui al punto 1.2 sopracitato, si applica alla superficie dell'ampliamento. 2 - QUOTA DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PER INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE DI NUOVA COSTRUZIONE O SU EDIFICI ESISTENTI (l.r. n 31\/2002, art. 29) La quota del costo di costruzione per la determinazione del contributo di costruzione di cui alla l.r. n 31\/2002, art. 29, è variabile dal 5% al 20% in funzione delle caratteristiche, delle tipologie e dell'ubicazione degli edifici, così come indicato nella tabella di cui all ALLEGATO D della delibera di C.R. n 1108/ DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER COSTRUZIONI OD IMPIANTI DESTINATI AD ATTIVITA' TURISTICHE, COMMERCIALI, DIREZIONALI Per le nuove costruzioni od impianti l Unione, con l'atto di recepimento della presente normativa, adotta il metodo della determinazione del costo di costruzione al mq di Sc con riferimento al costo di cui al punto 1.1, modificato con coefficienti diversificati secondo i vari tipi di attività, come indicato nella seguente tabella: Tipo di attività Coefficienti da applicare al costo di costruzione di cui al punto 1.1 Turistica, alberghiera; Direzionale; Commerciale; 1,10 0,9 0,8

3 3.2- Per gli interventi sugli edifici non residenziali esistenti, L Unione individua come metodo di determinazione del costo dell'intervento, sulla base dei progetti presentati per ottenere il titolo abilitativo edilizio, il costo documentato desunto da regolare contratto di appalto dei lavori, ovvero da preventivo asseverato da un tecnico e redatto in base al più recente elenco prezzi unitari dei lavori edili pubblicato dalla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara. In ogni caso il costo di costruzione degli interventi di ristrutturazione edilizia non deve comunque superare il valore previsto per le nuove costruzioni (articolo 29, comma 4, della l.r. n 31/2002) Il costo determinato con una delle modalità di cui al punto 3.2 è ridotto al 50%. 4 - QUOTA DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CONCESSIONE PER COSTRUZIONI OD IMPIANTI DESTINATI AD ATTIVITA' TURISTICHE, COMMERCIALI, DIREZIONALI La quota del costo di costruzione per la determinazione del contributo di costruzione è stabilita dall Unione nella misura specificata nella seguente tabella in rapporto con le modalità indicate al precedente punto 3.1 in funzione dei diversi tipi di attività così come specificati: Attività Direzionale (uffici, banche studi professionali, ambulatori, agenzie ed assimilabili) Commercio al dettaglio e Percentuali di costo di costruzione 6% 4,5% pubblici esercizi Commercio all ingrosso 3,5% Ricettiva/Alberghiera 4% Turistica, Ricreativa, Sportiva 3% 5 - INTERVENTI CON DESTINAZIONI D'USO MULTIPLE E/O CON TIPI DI INTERVENTO MULTIPLI Ferma restando la disposizione dell'art. 9 del D.M. 10/05/1977, nel caso di titoli abilitativi edilizi relativi ad interventi unitari che prevedano destinazioni d'uso multiple, vanno specificate le superfici per ciascuna destinazione d'uso, con i relativi importi del contributo di costruzione afferenti il costo di costruzione. La convenzione di cui agli articoli 30 e 31 della legge regionale n 31/2002 è ammessa per le sole parti a destinazione residenziale Per i titoli abilitativi edilizi che riguardano più tipi di intervento sull'esistente (ad esempio ristrutturazione e ampliamento), fermo restando la disposizione dell'art.30,comma 1, lettera d) della legge regionale n 31/2002, vanno specificate le

4 superfici oggetto di ciascun tipo di intervento, con i relativi importi del contributo afferente il costo di costruzione. 6 - MODALITA' DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO RELATIVO AL COSTO DI COSTRUZIONE PER I TITOLI ABILITATIVI EDILIZI Le modalità di calcolo del contributo relativo al costo di costruzione per i titoli abilitativi edilizi sono riportate nelle tabelle degli ALLEGATI B e D della delibera di C.R. n 1108/1999. L ALLEGATO C della delibera di C.R. n 1108/1999 deve essere utilizzato per valutare lo stato di avanzamento lavori nei casi di richiesta di nuovo titolo edilizio per l ultimazione di opere precedentemente autorizzate e per determinare il conseguente aggiornamento del contributo di costruzione dovuto. Le unità di superficie per l'applicazione del costo di costruzione richiamate negli ALLEGATI B e D della delibera di C.R. n 1108/1999ed ai precedenti punti sono quelle indicate negli artt. 2, 3, 9 del D.M. 10/05/1977, come di seguito riportate: a) INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE. La superficie complessiva è data da Sc=Su+6o%Snr dove: Su = Superficie utile abitabile. E' costituita dalla superficie di pavimento degli alloggi e degli accessori interni, misurata al netto dei muri perimetrali e di quelli interni, delle soglie di passaggio da un vano all'altro, degli sguinci di porte e finestre e delle scale interne la cui superficie in proiezione va calcolata una sola volta ed inserita nelle superfici non residenziali; Snr = Superficie non residenziale. E' costituita dalla superficie netta risultante dalla somma delle superfici non residenziali di pertinenza dell'alloggio quali logge, balconi, cantine e soffitte e di quelle di pertinenza dell'organismo abitativo quali androni di ingresso, porticati liberi, escluso quelli di uso pubblico, volumi tecnici, rimesse o posti macchina coperti, centrali termiche anche singole quando ubicate in locali non abitabili, misurate al netto di murature, pilastri, tramezzi, sguinci e vani di porte e finestre. Sono esclusi dal calcolo e quindi non computabili nella Snr i vani sottotetto non accessibili o aventi altezza virtuale (calcolata come rapporto V/S) inferiore a ml 1,70. b) INTERVENTI DESTINATI AD ATTIVITA' TURISTICHE, COMMERCIALI E DIREZIONALI. La superficie di riferimento è la superficie totale (St), che risulta dalla somma della superficie utile (Sn) e dal 60% della superficie accessoria (Sa), ovvero St=Sn+60%Sa dove: Sn = Superficie utile. E' costituita dalla somma delle superfici nette di tutti i piani fuori ed entro terra, compresi i locali destinati al personale di servizio e di custodia, nonché i locali adibiti ad uffici a condizione che gli stessi siano funzionali all'esercizio dell'impresa; Sa = Superficie accessoria. E' costituita dalla somma delle superfici nette destinate a servizio dell'attività quali tettoie, porticati, scale, vani ascensori e montacarichi, centrale termica, elettrica, di condizionamento ed ogni altro impianto tecnologico

5 necessario al miglioramento delle condizioni di lavoro e dell'ambiente Il contributo relativo al costo di costruzione è determinato all'atto del rilascio del permesso di costruire (dagli uffici dell Unione) o alla presentazione degli altri titoli abilitativi edilizi (dal sottoscrittore) e deve essere corrisposto in un unica soluzione al momento del ritiro del permesso di costruire o contestualmente alla presentazione della Denuncia di Inizio Attività o di altro titolo equipollente. A specifica richiesta dell interessato, è consentita la suddivisione del contributo in due rate di uguale importo da liquidarsi la prima, al momento del ritiro del permesso o al momento di presentazione della D.I.A., la seconda entro 10 giorni dalla data di comunicazione di ultimazione dei lavori e, comunque entro 10 giorni dalla data di scadenza della validità del titolo abilitativo edilizio. La rateizzazione sarà attuabile previa presentazione di idoneo titolo di garanzia (polizza fideiussoria bancaria o assicurativa), a copertura totale dell importo non pagato al ritiro del permesso, emesso dagli appositi istituti a favore dell Unione e a carico del richiedente il titolo abilitativo In caso di ritardo nel pagamento dei singoli ratei alle scadenze fissate, si applicano le sanzioni di cui all art. 20 della legge regionale n 23/2004. In caso di ritardo nel pagamento di rate garantite da titolo fideiussorio, l Unione provvederà alla escussione della garanzia trascorsi 30 dalla data prevista per il pagamento Il contributo relativo al costo di costruzione non è dovuto nelle casistiche previste dal Titolo V della l.r. n 31/2002 e nei casi e con le specifiche sotto indicate: a) le opere da realizzare in zona agricola in funzione della conduzione del fondo, comprese le residenze, devono mantenere la destinazione d'uso dei fabbricati per almeno dieci anni; in caso di inadempienza a tale obbligo, la sanzione consiste nel pagamento del contributo di costruzione nella misura massima prevista per le nuove costruzioni al momento dell accertato cambio d uso anche se si tratti di perdita del requisito soggettivo di I.A.P. in capo alla proprietà degli immobili; b) in caso di perdita dei requisiti di ruralità dei fabbricati senza esecuzione di opere il costo di costruzione non è dovuto; c) gli interventi di ristrutturazione di edifici unifamiliari, anche con ampliamento in misura non superiore al 20% (della superficie utile esistente) sono gratuiti, ma non lo sono quelli relativi alle loro superfici non residenziali (S.n.r.), che sconteranno il pagamento del costo di costruzione sulla base del costo degli stessi (60% della spesa a computo metrico per l esistente e 60% della superficie di nuova costruzione); d) per le opere di edilizia funeraria; e) per gli edifici ricostruiti ai sensi dell'art.1 della L.R.1/12/98, n.38, a parità di superficie utile e di volume.

6 7 - INTERVENTI DI NUOVA COSTRUZIONE O RISTRUTTURAZIONE DI EDILIZIA ABITATIVA CONVENZIONATA (articoli 30 e 31 della l.r. n 31/2002) Per gli interventi di edilizia abitativa convenzionata di cui agli articoli 30 e 31 della l.r. n 31/2002 la convenzione-tipo a cui debbono uniformarsi gli atti dell Unione è definita all'allegato E della delibera di C.R. n 1108/1999 così come rivisto in calce al presente Può tener luogo della convenzione un atto unilaterale d'obbligo con il quale l avente titolo si impegni a rispettare le condizioni stabilite nello schema di convenzione adottato dall Unione (vedi ALLEGATO F della delibera di C.R. n 1108/1999 così come rivisto in calce al presente) Le caratteristiche dei nuovi alloggi convenzionati dovranno essere rispondenti ad uno dei seguenti tipi: a) nel caso di costruzione da destinare a prima abitazione, l alloggio non può superare mq. 95 di superficie utile e mq. 18 di superficie non residenziale da destinare obbligatoriamente ad autorimessa, conformemente a quanto previsto dall articolo 16 della L. n 457/1978 e dall articolo 9 della L. n 94/1982 (schema di convenzione di cui agli ALLEGATI E ed E1 della delibera di C.R. n 1108/1999 così come rivisto in calce alla presente); b) nel caso di altri tipi di alloggio, comunque entro il limite massimo di 95 mq di superficie utile, viene stabilito che le caratteristiche dimensionali rientrino tassativamente nella seguente tabella: Sup. utile alloggio mq. da 45 a 55 da 56 a 65 da 66 a 75 da 76 a 85 da 86 a 95 Servizi igienici b b b+br 2b 2b % di armadi a muro 1 1, ,5 % di logge, balconi, verande % accessori (S.N.R. al netto del rigo superiore) N.B.: la dotazione prevista per servizi igienici è obbligatoria, mentre le percentuali sono da considerarsi quale limite massimo c) per gli interventi di recupero e per le utenze speciali (residenze collettive per anziani, studenti, immigrati, ecc.) non trovano applicazione le suddette limitazioni e si fa invece riferimento a standard abitativi valutati dall Unione in relazione alle specifiche esigenze, fatti salvi eventuali vincoli imposti dalla normativa regionale E' consentito il convenzionamento anche di una sola parte degli alloggi da realizzare.

7 7.5- Lo schema di convenzione è aggiornato dall Unione quando sia richiesto da leggi nazionali o leggi e atti amministrativi regionali. ALLEGATO E CONVENZIONE TIPO PER IL PERMESSO DI COSTRUIRE RELATIVO AGLI INTERVENTI DI EDILIZIA ABITATIVA CONVENZIONATA DI CUI ALLA LEGGE REGIONALE N 31/2002, ARTICOLI 30 E 31. (omissis)

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009

ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 ALLEGATO A ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 108 DEL 23.12.2009 1- DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE 1.1- Per i nuovi edifici il costo di costruzione al mq di superficie

Dettagli

COMUNE DI PISTOIA Area SERVIZIO AL TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA

COMUNE DI PISTOIA Area SERVIZIO AL TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI PISTOIA Area SERVIZIO AL TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO ECONOMICO Servizio GOVERNO DEL TERRITORIO E EDILIZIA PRIVATA Allegato A SCHEMA PER L AUTODETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI CUI ALL ART.183

Dettagli

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova

COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova COMUNE DI CITTADELLA Provincia di Padova SETTORE - Urbanistica ed Edilizia Privata SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI UTILI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DOVUTO AI SENSI DEGLI ARTT. 3 - -

Dettagli

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141

Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 COMUNE DI ORVIETO Provincia di Terni UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA UFFICIO SUAPE Regolamento Regionale 18/02/2015 n. 2, Art. 141 DEFINIZIONE NUOVI PARAMETRI IN MATERIA DI CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ALLEGATO A

Aggiornamento degli Oneri di Urbanizzazione Primaria e Secondaria COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ALLEGATO A COMUNE DI VIMERCATE UFFICIO EDILIZIA PRIVATA E SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Determinazione degli oneri di urbanizzazione afferenti alle concessioni edilizie in applicazione degli artt. 5 e

Dettagli

PROVINCIA DI VITERBO

PROVINCIA DI VITERBO COMUNE DI VITORCHIANO PROVINCIA DI VITERBO TABELLE PARAMETRICHE PER IL CALCOLO DELLE INCIDENZE DELLE SPESE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA ED IL CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE TABELLE PER URBANIZZAZIONE

Dettagli

Al RESPONSABILE Comune di Capriolo Servizio di Edilizia Privata - Urbanistica

Al RESPONSABILE Comune di Capriolo Servizio di Edilizia Privata - Urbanistica COMUNE DI CAPRIOLO 25031 CAPRIOLO (BS) - Via Vitt. Emanuele - Tel. 030/74641 Cod. Fisc. e Partita IVA 00635680176 «Sportello unico Urbanistica Edilizia privata» Al RESPONSABILE Comune di Capriolo Servizio

Dettagli

Urbanizzazione 2^ = Mc. x 7,960 =. Totale =.

Urbanizzazione 2^ = Mc. x 7,960 =. Totale =. COMPUTO ONERI DI URBANIZZAZIONE (valori in vigore dal 01.04.2017) TABELLA - A - EDIFICI DESTINATI ALLA RESIDENZA - ZONA "A" - TESSUTO STORICO Urbanizzazione 1^ Mc. x 3,750. Urbanizzazione 2^ Mc. x 7,310.

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Area SERVIZI TECNICI -Servizio SPORTELLO UNICO EDILIZIA CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE e MONETIZZAZIONE AREE PER STANDARD Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione:

Dettagli

ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE

ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ALLEGATO 2 B TABELLE DI CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE Definizioni Superficie di applicazione del contributo Ai sensi dell art.46 del regolamento regionale 18

Dettagli

ONERI DI URBANIZZAZIONE COSTO DI COSTRUZIONE. (riportare gli estremi) Successiva variante(**) n. registro prot. del (riportare gli estremi)

ONERI DI URBANIZZAZIONE COSTO DI COSTRUZIONE. (riportare gli estremi) Successiva variante(**) n. registro prot. del (riportare gli estremi) MODULISTICA P20/a MD22 Rev. 3 del 11/10/2016 DIREZIONE AREA TECNICA SEZIONE URBANISTICA/ EDILIZIA PRIVATA ONERI DI URBANIZZAZIONE COSTO DI COSTRUZIONE PROVVEDIMENTI EDILIZI: (** )n. registro prot. del

Dettagli

oneri di urbanizzazione primaria (residenziale e servizi) 40,00 oneri di urbanizzazione secondaria (residenziale)

oneri di urbanizzazione primaria (residenziale e servizi) 40,00 oneri di urbanizzazione secondaria (residenziale) TABELLA A ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA INCIDENZA ECONOMICA ONERI DI URBANIZZAZIONE PER INSEDIAMENTI RESIDENZIALI E PER SERVIZI (art. 38, commi 1 e 3, regolamento regionale 2/2015) IMPORTO

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE SERVIZIO URBANISTICA -Sportello Unico Edilizia CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione: EDILIZIA RESIDENZIALE COMMERCIALE DIREZIONALE

Dettagli

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE FASCICOLO CONTENENTE LE TABELLE DI CALCOLO CON LA DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI DA VERSARE art. 16 D.P.R.

CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE FASCICOLO CONTENENTE LE TABELLE DI CALCOLO CON LA DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI DA VERSARE art. 16 D.P.R. Comune di PESCINA Provincia di L AQUILA UFFICIO TECNICO SPORTELLO UNICO EDILIZIA Estremi Archiviazione: Prot. Gen. N. del Ufficio Tecnico Settore Pratica Edilizia n. Allegato a: PERMESSO DI COSTRUIRE DIA

Dettagli

COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze

COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze COMUNE DI SCARPERIA Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE E ONERI VERDI PER INTERVENTI SOTTOPOSTI A:

Dettagli

Consiglio della Regione Emilia-Romagna

Consiglio della Regione Emilia-Romagna Progr. n. 1108 Consiglio della Regione Emilia-Romagna 280^ seduta della VI Legislatura Estratto dal resoconto integrale della seduta antimeridiana del 29 marzo 1999. Presiede la presidente del Consiglio

Dettagli

COMUNE DI TERRANUOVA BRACCIOLINI

COMUNE DI TERRANUOVA BRACCIOLINI COSTO DI COSTRUZIONE DAL 01 GENNAIO 2017 Costo di costruzione di edifici residenziali: nuova costruzione = Euro/mq 251,29 ristrutturazione = Euro/mq 175,90 Costo di costruzione di edifici per attività

Dettagli

ROSÀ UNITÀ IMMOBILIARE NON AD USO ARTIGIANALE, INDUSTRIALE O AGRICOLO

ROSÀ UNITÀ IMMOBILIARE NON AD USO ARTIGIANALE, INDUSTRIALE O AGRICOLO Allo Sportello Unico per L edilizia del Comune di: ROSÀ RISERVATO ALL UFFICIO Id. n - Pratica edilizia n UNITÀ IMMOBILIARE NON AD USO ARTIGIANALE, INDUSTRIALE O AGRICOLO CALCOLO DELLE SUPERFICI E DEI VOLUMI

Dettagli

D I R E Z I O N E T E R R I T O R I O E D AM B I E N T E

D I R E Z I O N E T E R R I T O R I O E D AM B I E N T E ALLEGATO A COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce D I R E Z I O N E T E R R I T O R I O E D AM B I E N T E SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA R E L A Z I O N E OGGETTO: Adempimenti Regionali per l attuazione

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE 6^ AREA EDILIZIA PRIVATA, URBANISTICA, AMBIENTE E PATRIMONIO

COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE 6^ AREA EDILIZIA PRIVATA, URBANISTICA, AMBIENTE E PATRIMONIO COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE 6^ AREA EDILIZIA PRIVATA, URBANISTICA, AMBIENTE E PATRIMONIO MODULO DETERMINAZIONE CONTRIBUTO art. 183 e seguenti L.R. 65/2014 Permesso di costruire S.C.I.A.. Onerosa C.I.L.A.

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCELLO PITEGLIO SERVIZIO 6 URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, PATRIMONIO E SERVIZI AL TERRITORIO

COMUNE DI SAN MARCELLO PITEGLIO SERVIZIO 6 URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, PATRIMONIO E SERVIZI AL TERRITORIO COMUNE DI SAN MARCELLO PITEGLIO SERVIZIO 6 URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, PATRIMONIO E SERVIZI AL TERRITORIO MODULO DETERMINAZIONE CONTRIBUTO art. 183 e seguenti L.R. 65/2014 Permesso di costruire S.C.I.A..

Dettagli

DISCIPLINA DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

DISCIPLINA DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE DISCIPLINA DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Premessa Cosa fa la Regione La Regione fissa l'entità e i criteri di applicazione del contributo di costruzione. Il contributo deve essere corrisposto al Comune

Dettagli

COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail

COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail ALLEGATO ALLA S.C.I.A./D.I.A. COMUNE DI MONTEMARCIANO IV Settore Urbanistica e Ambiente Sportello Unico per l Edilizia e.mail edilizia@comune.montemarciano.ancona.it CORRESPONSIONE ONERI D.P.R. n. 380/01

Dettagli

Permesso di costruire Ai sensi dell art. 33 Legge Regionale 12 / 2005

Permesso di costruire Ai sensi dell art. 33 Legge Regionale 12 / 2005 AL COMUNE DI VERNATE SETTORE EDILZIA PRIVATA P.zza IV Novembre 2 PROTOCOLLO GENERALE Permesso di costruire Ai sensi dell art. 33 Legge Regionale 12 / 2005 Il / La sottoscritto / a.. Codice fiscale / partita

Dettagli

Comune di Arcevia - Comune di Barbara - Comune di Serra de' Conti. Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata

Comune di Arcevia - Comune di Barbara - Comune di Serra de' Conti. Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata Provincia di Ancona ufficio unico urbanistica Servizio edilizia privata A - MODALITÀ DI CALCOLO DEL COSTO DI COSTRUZIONE Viene di seguito descritta la modalità di calcolo delle quantità da assoggettare

Dettagli

Descrizione È il documento necessario per la verifica e/o il conteggio del contributo per il rilascio del Permesso di Costruire o DIA.

Descrizione È il documento necessario per la verifica e/o il conteggio del contributo per il rilascio del Permesso di Costruire o DIA. Modello DM LLPP 801/77 Descrizione È il documento necessario per la verifica e/o il conteggio del contributo per il rilascio del Permesso di Costruire o DIA. Come fare Scaricare il modello e compilarlo

Dettagli

COMPUTO ONERI DI URBANIZZAZIONE

COMPUTO ONERI DI URBANIZZAZIONE COMPUTO ONERI DI URBANIZZAZIONE CITTA STORICA ex ZONA A RESIDENZA (UR) Urbanizzazione 1^ = Mc. x 5,90 =. Urbanizzazione 2^ = Mc. x 16,40 =. CITTA STORICA ex ZONA A RESIDENZA (UR) RISTRUTTURAZIONE Urbanizzazione

Dettagli

COMUNE DI OSTIGLIA Via XX Settembre, Ostiglia (Mn) Tel./ fax:

COMUNE DI OSTIGLIA Via XX Settembre, Ostiglia (Mn) Tel./ fax: Oggetto: informativa relativa alle modalità di calcolo del contributo concessorio previsto dall'art.3 della Legge n.10/77. La presente informativa viene formulata allo scopo di rendere note le modalità

Dettagli

COMUNE DI PIETRASANTA (Provincia di Lucca)

COMUNE DI PIETRASANTA (Provincia di Lucca) COMUNE DI PIETRASANTA (Provincia di Lucca) Regolamento per la definizione dei prezzi massimi di cessione e del canone di locazione degli alloggi relativi ad interventi di edilizia abitativa convenzionata

Dettagli

COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO. Provincia di Firenze

COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO. Provincia di Firenze COMUNE DI BARBERINO DI MUGELLO Provincia di Firenze TABELLE PARAMETRICHE RELATIVE AGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA, AL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE ED ONERI VERDI PER INTERVENTI

Dettagli

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012

ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 ONERI CONCESSORI DA APPLICARE NELL ANNO 2012-12-11 DELIBERA DI C.C. N. 77 DEL 06/12/2012 QUADRO RIASSUNTIVO PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE A) Edifici residenziali e scolastici

Dettagli

MODULO ONERI INTERVENTI PER ATTIVITÀ TURISTICO ALBERGHIERE, DIREZIONALI E COMMERCIALI. Destinazione vani Dimensioni lineari Su/Sn (mq)

MODULO ONERI INTERVENTI PER ATTIVITÀ TURISTICO ALBERGHIERE, DIREZIONALI E COMMERCIALI. Destinazione vani Dimensioni lineari Su/Sn (mq) MODULO QUANTIFICAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE E DETERMINAZIONE SUPERFICI da compilare in ogni sua parte e da allegare alla domanda solo se l intervento è soggetto al pagamento del contributo di

Dettagli

Regolamento recante le modalità di determinazione del Costo di Costruzione di cui all articolo 16 D.P.R n. 380 e s.m.i..

Regolamento recante le modalità di determinazione del Costo di Costruzione di cui all articolo 16 D.P.R n. 380 e s.m.i.. UNIONE DEI COMUNI DI AIRASCA BURIASCO - SCALENGHE Città Metropolitana di Torino Sede legale: V. Roma 118 10060 Airasca Sede Servizi Tecnici: Via Umberto I, 1 10060 Scalenghe Tel. (011) 98.61.721 Fax (011)

Dettagli

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4 INDICE ART. 1 DEFINIZIONI... 2 1.1 DESTINAZIONI... 2 1.2 SLP (mq): SUPERFICIE LORDA DI PAVIMENTO... 2 1.3 V (mc) = VOLUME... 2 1.4 H (m): ALTEZZA MASSIMA DEL FABBRICATO... 2 1.5 IT (mc/mq): INDICE VOLUMETRICO

Dettagli

Regolamento urbanistico e Regolamento edilizio

Regolamento urbanistico e Regolamento edilizio Regolamento urbanistico e Regolamento edilizio TAVOLO DELLE PROFESSIONI TECNICHE PIETRASANTA 18 SETTEMBRE 2014 DISTANZE ART. 4 NTA Distanze tra edifici: 10 mt pareti finestrate (DM 1444/68) Distanze tra

Dettagli

AUTODETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE art. 41 della L.R. Lombardia , n. 12

AUTODETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE art. 41 della L.R. Lombardia , n. 12 PROTOCOLLO GENERALE AL COMUNE DI BARANZATE Da presentarsi unitamente alla p.e. o, in caso di integrazione, con lettera accompagnatoria. AUTODETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE art. 41 della L.R.

Dettagli

ASSESSORATO DELLʼISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n.

ASSESSORATO DELLʼISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 31-12-2015 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 55 13 Palermo e Messina, e del 5% per quelli localizzati nei comuni capoluogo di provincia e negli altri comuni con più di 30.000 abitanti.

Dettagli

(Provincia di Treviso) Ufficio Edilizia Privata

(Provincia di Treviso) Ufficio Edilizia Privata CONTRIBUTO COMMISURATO ALL INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E AL COSTO DI COSTRUZIONE A (ARTT. 82/83 L.R. 61/85 E smi E ART.16 D.P.R. 380/01 E smi) D.I.A. DITTA LAVORI RICHIESTI INDIRIZZO ESTREMI

Dettagli

ONERI DI URBANIZZAZIONE

ONERI DI URBANIZZAZIONE COMUNE DI REGGIOLO P..za Martiri n.38 42046 REGGIOLO (RE) Servizio Assetto ed Uso del Territorio e Ambiente TEL. 0522/213702-15-16-17-32-36 FAX. 0522/973587 e-mail : ufftecnico@comune.reggiolo.re.it ONERI

Dettagli

(art art. 19, T.U. 380/01)

(art art. 19, T.U. 380/01) CITTÀ DI MONCALIERI Area Territorio e Infrastrutture Servizio Edilizia Privata DATI NECESSARI ALLA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO CONCESSORIO (art. 16 - art. 19, T.U. 380/01) PREMESSA: CONTRIBUTO CONCESSORIO

Dettagli

Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10)

Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10) COMUNE PROVINCIA DI BOLOGNA DI IMOLA SERVIZIO GESTIONE URBANISTICA Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10) Delibera Consiliare n. 156 del 03/05/1999 Delibera Consiliare n. 332

Dettagli

Allegato A delibera C.C. n. 34 del 26/10/2012

Allegato A delibera C.C. n. 34 del 26/10/2012 Allegato A delibera C.C. n. 34 del 26/10/2012 AGGIORNAMENTO COSTO DI COSTRUZIONE, ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIE E SECONDARIE, DIRITTI DI SEGRETERIA 1. PREMESSA La presente relazione attiene alle modalità

Dettagli

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA

COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA COMUNE DI CASTELLANA SICULA PROVINCIA DI PALERMO UFFICIO TECNICO - SETTORE URBANISTICA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTORE DETERMINA N 32 DEL 17/12/2012 OGGETTO: Art. 17, L.R. 16 aprile 2003, n

Dettagli

TARIFFE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE

TARIFFE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE TARIFFE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE Tabella A/1 - INSEDIAMENTI RESIDENZIALI Restauro e ristrutturazione edilizia 10,77 31,09 41,86 Sostituzione Edilizia

Dettagli

Deliberazione del Consiglio comunale 30 maggio 1978 n. 2966

Deliberazione del Consiglio comunale 30 maggio 1978 n. 2966 Deliberazione del Consiglio comunale 30 maggio 1978 n. 2966 Norme per il rilascio delle concessioni edilizie soggette al pagamento del contributo afferente il costo di costruzione in applicazione della

Dettagli

(Voci di riferimento del Bollettino C.C.I.A.A. di Mantova 1 Quadrimestre 2007

(Voci di riferimento del Bollettino C.C.I.A.A. di Mantova 1 Quadrimestre 2007 Elab.: F:\07009\DOC\07009018,SG RELAZIONE ECONOMICA 1) COSTI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA La stima dei costi è stata eseguita applicando ai computi metrici preliminari i prezzi stabiliti dal bollettino della

Dettagli

COMUNE DI CIVITA CASTELLANA Provincia di Viterbo Ufficio Tecnico Settore Edilizia Privata tel /209 fax

COMUNE DI CIVITA CASTELLANA Provincia di Viterbo Ufficio Tecnico Settore Edilizia Privata tel /209 fax COMUNE DI CIVITA CASTELLANA Provincia di Viterbo Ufficio Tecnico Settore Edilizia Privata tel. 0761 590208/209 fax. 0761 590230 GUIDA AL CALCOLO DEGLI ONERI CONCESSORI ATTRAVERSO IL PORTALE INFORMATICO

Dettagli

ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE (L.R. 15/2013) ISTRUZIONI E MODULISTICA PER L AUTODETERMINAZIONE DEGLI ONERI CONCESSORI

ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE (L.R. 15/2013) ISTRUZIONI E MODULISTICA PER L AUTODETERMINAZIONE DEGLI ONERI CONCESSORI ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE (L.R. 15/2013) ISTRUZIONI E MODULISTICA PER L AUTODETERMINAZIONE DEGLI ONERI CONCESSORI Comune di Correggio V Settore Servizio Edilizia Privata Deliberazione

Dettagli

PGT ALLEGATO A. Norme Tecniche di Attuazione N.T.A. Lonate Ceppino. PIANO di GOVERNO del TERRITORIO

PGT ALLEGATO A. Norme Tecniche di Attuazione N.T.A. Lonate Ceppino. PIANO di GOVERNO del TERRITORIO Regione Lombardia comune Lonate Ceppino PGT PIANO di GOVERNO del TERRITORIO adottato in data 15 novembre 2012 approvato in data 10 giugno 2013 Norme Tecniche di Attuazione N.T.A. ALLEGATO A MODALITA DI

Dettagli

COMUNE DI ARCISATE Prov. di Varese TABELLE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

COMUNE DI ARCISATE Prov. di Varese TABELLE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE COMUNE DI ARCISATE Prov. di Varese TABELLE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE TABELLE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Oneri di urbanizzazione Oneri di urbanizzazione I^ NUOVE COSTRUZIONI AMPLIAMENTI T1 Euro/mc. 3,00

Dettagli

Il Funzionario delegato Arch. Eugenia Bonatti

Il Funzionario delegato Arch. Eugenia Bonatti RELAZIONE TECNICA Regolamento per la definizione dei prezzi massimi di cessione e del canone di locazione degli alloggi relativi ad interventi di edilizia abitativa convenzionata - d.p.r. n. 380/2001 e

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 30.11.2005 deliberazione N. 80 ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- - MODIFICHE AL REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE

Dettagli

Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi

Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi CASI E INTERPRETAZIONI Orvieto, 26.10.2015 Mutamenti di destinazione d uso e relativi titoli abilitativi Geom. Massimo Danti Orvieto, 26.10.2015 LEGGE REGIONALE 01/2015 (TESTO UNICO) Art. 155 (Mutamenti

Dettagli

TARIFFE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE

TARIFFE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE TARIFFE PER LA DETERMINAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE Tabella A/1 - INSEDIAMENTI RESIDENZIALI Restauro e ristrutturazione edilizia 11,56 33,38 44,94 Sostituzione Edilizia

Dettagli

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE

AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 17 del 4 febbraio 2009 OGGETTO: AGGIORNAMENTO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA, SECONDARIA E DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. LA GIUNTA COMUNALE Premesso e considerato che: i titoli abilitativi

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805

COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 COMUNE DI POVIGLIO Provincia di Reggio Emilia VIA VERDI,1 C.A.P. 42028 TEL. 0522/966822 FAX. 0522/966805 Ditta Oggetto 1)CALCOLO DEL CONTRIBUTO RELATIVO AL COSTO DI COSTRUZIONE PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE.

Dettagli

VARIANTE EX ART. 44 L.U.R.

VARIANTE EX ART. 44 L.U.R. COMUNE DI ALASSIO Settore 4 -Servizio 4.' URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA VARIANTE EX ART. 44 L.U.R., f I \l:riante ART. 7 DELLE NORME DI A TTUAZIONE DEL PUC Alassio OTTOBRE 2011 IL DIRIGENTE DEL SETTORE

Dettagli

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI FORLIMPOPOLI PROVINCIA DI FORLI CESENA Piazza Fratti, 2 47034 Forlimpopoli 6 SETTORE EDILIZIA PRIVATA TERRITORIO E AMBIENTE tel. 0543 / 749111 fax 0543 / 749247 e mail: ediliziaprivata@comune.forlimpopoli.fc.it

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.)

AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.) PRATICA EDILIZIA INT. / AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.) l sottoscritt iscritt all Albo della Provincia di con studio

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA DETERMINAZIONE DELLA CONSISTENZA DEGLI IMMOBILI URBANI PER LA RILEVAZIONE DEI DATI DELL OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE

ISTRUZIONI PER LA DETERMINAZIONE DELLA CONSISTENZA DEGLI IMMOBILI URBANI PER LA RILEVAZIONE DEI DATI DELL OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE ISTRUZIONI PER LA DETERMINAZIONE DELLA CONSISTENZA DEGLI IMMOBILI URBANI PER LA RILEVAZIONE DEI DATI DELL OSSERVATORIO DEL MERCATO IMMOBILIARE 1 INDICE INTRODUZIONE... 3 1 CRITERI GENERALI... 4 2 UNITA

Dettagli

di Argenta n. 54 del PROVINCIA DI FERRARA SETTORE Urbanistica Demanio Patrimonio

di Argenta n. 54 del PROVINCIA DI FERRARA SETTORE Urbanistica Demanio Patrimonio Comune Determinazione di Argenta n. 54 del 14-02-2013 PROVINCIA DI FERRARA SETTORE Urbanistica Demanio Patrimonio OGGETTO: Modifica agli allegati B e C del Regolamento Urbanistico Edilizio vigente con

Dettagli

Tabella B - Contributo di urbanizzazione per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote)

Tabella B - Contributo di urbanizzazione per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote) Tabella B - Contributo di per edifici residenzali: applicazione valori percentuali (aliquote) Ai sensi dell art.39 del R.R. 2/2015 la quota di contributo relativa agli e per edifici residenziali è determinata

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380

REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELL'INCIDENZA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE in attuazione del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Art. 1 - Determinazione del costo base di urbanizzazione Ai sensi degli artt.

Dettagli

Comune di Buggiano Provincia di Pistoia Ufficio Tecnico Sezione Urbanistica MODELLO CALCOLO CONTRIBUTO

Comune di Buggiano Provincia di Pistoia Ufficio Tecnico Sezione Urbanistica MODELLO CALCOLO CONTRIBUTO Comune di Buggiano Provincia di Pistoia Ufficio Tecnico Sezione Urbanistica MODELLO CALCOLO CONTRIBUTO CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI CUI ALL ART.183 DELLA L.R. 65/2014 E RATEIZZAZIONE IN BASE A QUANTO PREVISTO

Dettagli

Comune di Licciana Nardi Provincia di Massa Carrara

Comune di Licciana Nardi Provincia di Massa Carrara REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DEI CONTRIBUTI RELATIVI AI PERMESSI DI COSTRUIRE E ALLE DENUNCE DI INIZIO ATTIVITA (Legge Regionale n.1 del 03.01.2005, Titolo VII) Approvazione: Deliberazione del C.C. n.

Dettagli

Allegato alla Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 16/04/2009

Allegato alla Delibera di Consiglio Comunale n. 22 del 16/04/2009 Regolamento esplicativo per la determinazione delle dotazioni di parcheggi pubblici e privati inerenti gli interventi edilizi ricadenti nell ambito del Piano Particolareggiato delle Strutture Ricettive

Dettagli

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA Provincia di Padova Sportello Unico per l Edilizia SCHEMA ANALITICO DELLE SUPERFICI E VOLUMI PER LA DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE AI SENSI DELL ARTICOLO 16 DEL

Dettagli

Oneri di urbanizzazione e contributi sul costo di costruzione: aggiornamento ISTAT degli importi tabellari ex titolo VII L.R. 65/2014 per l'anno 2016

Oneri di urbanizzazione e contributi sul costo di costruzione: aggiornamento ISTAT degli importi tabellari ex titolo VII L.R. 65/2014 per l'anno 2016 Oneri di urbanizzazione e contributi sul di costruzione: aggiornamento ISTAT degli importi tabellari ex titolo VII L.R. 65/2014 per l'anno 2016 Allegato A: importi relativi agli oneri di urbanizzazione

Dettagli

COMUNE D I SCORDIA mod. A5-SEP8

COMUNE D I SCORDIA mod. A5-SEP8 COMUNE D I SCORDIA mod. A5-SEP8 (PROVINCIA DI CATANIA) Area 5 Pianificazione - Urbanistica Territorio MODULO PER DETERMINAZIONE ONERI CONCESSORI Al Responsabile dell Area 5 del Comune di Scordia Oggetto:

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PER GLI INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PER GLI INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE PER GLI INTERVENTI DI EDILIZIA RESIDENZIALE Definizione del contributo di costruzione: Si definisce contributo di costruzione l importo dovuto all amministrazione

Dettagli

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione

Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena. Determinazione del contributo di costruzione Allegato_5 Comune di Santa Sofia Provincia di Forlì-Cesena Determinazione del contributo di costruzione (Legge Regionale n. 31 del 25/11/2002) RICHIESTA DEL PERMESSO DI COSTRUIRE O DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA

Dettagli

PGT Piano di Governo del Territorio

PGT Piano di Governo del Territorio Comune di Torre de Busi (Provincia di Lecco) PGT Piano di Governo del Territorio Variante n 3 ESTRATTO NORME TECNICHE PIANO DELLE REGOLE Il progettista LEO arch. Domenico del T 1 INDICE NORME VARIATE 2.

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO CLARENZA Citta Metropolitana di Catania ************

COMUNE DI SAN PIETRO CLARENZA Citta Metropolitana di Catania ************ COMUNE DI SAN PIETRO CLARENZA Citta Metropolitana di Catania ************ UFFICIO TECNICO - AREA URBANISTICA REGOLAMENTAZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI CALCOLO DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE

Dettagli

Disponibilità di spazi minimi

Disponibilità di spazi minimi Disponibilità di spazi minimi PAG.: 1/4 ESIGENZE DA SODDISFARE Gli spazi per attività principale e secondaria dell organismo edilizio devono rispondere alle esigenze connesse allo svolgimento delle attività

Dettagli

CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI. Normativa. Preambolo

CORSO DI AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE DI INTERESSE NOTARILE AGEVOLAZIONI RELATIVE AI BENI IMMOBILI. Normativa. Preambolo Decreto del 02/08/1969. Titolo del provvedimento: Caratteristiche delle abitazioni di lusso. (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 218 del 27/08/1969) Preambolo. Preambolo IL MINISTRO PER I LAVORI PUBBLICI

Dettagli

Settore Gestione del Territorio

Settore Gestione del Territorio CITTA DI PORTO S. ELPIDIO Provincia di Fermo Settore Gestione del Territorio SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Regolamento per il calcolo e la riscossione del contributo di costruzione SETTORE GESTIONE DEL

Dettagli

COMUNE DI CASTELBELLINO

COMUNE DI CASTELBELLINO COMUNE DI CASTELBELLINO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA P.zza S. Marco 15 60030 Castelbellino e.mail urbanistica.castelbellino@provincia.ancona.it Protocollo ALLEGATO C AL PERMESSO DI COSTRUIRE Ditta: Oggetto:

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Ai sensi degli artt. 24, 25 e 26 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001 n.

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Ai sensi degli artt. 24, 25 e 26 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001 n. I dati acquisiti saranno trattati in conformità alla normativa sulla Privacy (D. Lgs. 196 del 2003). Si veda http://territorio.comune.bergamo.it/privacy APT-SGT-AGI/0 Servizio Gestione del Territorio Pagina

Dettagli

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno

COMUNE DI SASSETTA Provincia di Livorno AREA 1 - UFFICIO TECNICO TABELLE RELATIVE AL CALCOLO DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE (Titolo VII - Capo I - Legge regionale n.65/2014) Regolamentazione approvata con delibera Consiglio

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: D.P.Reg.. 20.01.2012, N. 18/PRES. Approvazione nuove incidenze degli oneri di urbanizzazione e del valore base per il calcolo del costo di costruzione nonché degli ulteriori parametri previsti

Dettagli

RESIDENZA - NUOVE COSTRUZIONI

RESIDENZA - NUOVE COSTRUZIONI COMUNE DI REGGIOLO P..za Martiri n.38 42046 REGGIOLO (RE) Servizio Assetto ed Uso del Territorio e Ambiente TEL. 0522/213702-15-16-17-32-36 FAX. 0522/973587 e-mail : ufftecnico@comune.reggiolo.re.it CALCOLO

Dettagli

Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10)

Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10) COMUNE PROVINCIA DI BOLOGNA DI IMOLA SERVIZIO GESTIONE URBANISTICA Costo di costruzione Oneri di urbanizzazione (L. 28/01/1977 N 10) Delibera Consiliare n. 156 del 03/05/1999 Delibera Consiliare n. 332

Dettagli

Salva l applicazione di quanto disposto dal titolo III della legge regionale 6 luglio 2009, n. 6 si dispone quanto segue DEFINIZIONI COMUNI

Salva l applicazione di quanto disposto dal titolo III della legge regionale 6 luglio 2009, n. 6 si dispone quanto segue DEFINIZIONI COMUNI Salva l applicazione di quanto disposto dal titolo III della legge regionale 6 luglio 2009, n. 6 si dispone quanto segue DEFINIZIONI COMUNI 1. Per edifici abitativi si intendono gli edifici adibiti ad

Dettagli

Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno

Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno Prot.22127 del 30.11.2011 Comune di Montecorvino Pugliano Provincia di Salerno sindaco domenico di giorgio assessore all urbanistica pierpaolo martone dirigente settore tecnico arch.gerardo cerra Regolamento

Dettagli

Domande poste frequentemente ( FAQ - Frequently Asked Questions )

Domande poste frequentemente ( FAQ - Frequently Asked Questions ) 1 Un fabbricato, ubicato nel centro abitato, accatastato alla categoria C/2 può godere del cambio di destinazione d uso come abitazione da accatastare in categoria A e contestualmente godere dell ampliamento

Dettagli

CITTA DI VENTIMIGLIA

CITTA DI VENTIMIGLIA Imposta di bollo CITTA DI VENTIMIGLIA PROVINCIA DI IMPERIA Ufficio Edilizia Privata & Urbanistica Numero progressivo (1) (1) il soggetto richiedente dovrà numerare (segnare con numeri progressivi) le domande

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO

COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNE DI FIRENZE DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO Numero: 2007/C/00073 - Proposta N. 2007/00786 Data Adozione: 26/11/2007 Oggetto: Determinazione dell'incidenza degli oneri di urbanizzazione, ed aggiornamento

Dettagli

PERMESSO DI COSTRUIRE

PERMESSO DI COSTRUIRE ALLEGATO ALLA DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 37 DEL 16.10.2013 IN VIGORE DAL 01.11.2013 MODALITA DI CORRESPONSIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL CONTRIBUTO SUL COSTO DI COSTRUZIONE IN SEDE DI

Dettagli

Convegno LEGGE REGIONALE N.7/2017 «RECUPERO DEI VANI E LOCALI SEMINTERRATI ESISTENTI»

Convegno LEGGE REGIONALE N.7/2017 «RECUPERO DEI VANI E LOCALI SEMINTERRATI ESISTENTI» Convegno LEGGE REGIONALE N.7/2017 «RECUPERO DEI VANI E LOCALI SEMINTERRATI ESISTENTI» CONSIDERAZIONI STRATEGICHE E PROSPETTIVE APPLICATIVE Como 31 Maggio 2017 CASO N.1 RECUPERO AD USO COMMERCIALE DI BOX

Dettagli

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE MODELLO SCC VERSIONE N. 9 29.12.2016 MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Il/La sottoscritto/a nato/a a ( ) il / / C.F. residente in ( ) Via n telefono fax Cell. posta elettronica in qualità

Dettagli

ALLEGATO A ALLEGATO ONERI 2013

ALLEGATO A ALLEGATO ONERI 2013 ALLEGATO A ALLEGATO ONERI 2013 REGOLAMENTAZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E DEL COSTO DI COSTRUZIONE ai sensi della legge regionale 03 gennaio 2005 n. 1, recante norme per il governo del territorio

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO. Approvato con DCC n... del

CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO. Approvato con DCC n... del CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO Regolamento Comunale Contributo di costruzione commisurato all incidenza degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria nonché al costo di costruzione.

Dettagli

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010

TABELLE ONERI E CONTRIBUTI. aggiornamento Maggio 2010 Legge Regionale 03 Gennaio 2005 n 1 - Norme per il governo del territorio art. 120 e seguenti TABELLE ONERI E CONTRIBUTI allegate alla deliberazione del C.C. n 25 del 31/03/2005 aggiornamento Maggio 2010

Dettagli

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione

Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Schema per il Calcolo del Contributo di Costruzione Suddivisione contributi Oneri di Urbanizzazione U1 - Primaria U2 - Secondaria D - Trattamento e Smaltimento rifiuti (solo per destinazioni produttive)

Dettagli

Guida al calcolo del CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE CRITERI DI APPLICAZIONE

Guida al calcolo del CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE ONERI DI URBANIZZAZIONE E COSTO DI COSTRUZIONE CRITERI DI APPLICAZIONE COMUNE DI MURAVERA (Provincia di Cagliari) Area Tecnica Servizio Urbanistica - Edilizia Privata Sportello Unico per l Edilizia e S.U.A.P. Guida al calcolo del CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE ONERI DI URBANIZZAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DEI COSTI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE APPROVATI CON DELIBERA DI GIUNTA N. 8 DEL 07/02/2007 L. 28/01/1977 n. 10, L.R. 11/03/2005 N.

DETERMINAZIONE DEI COSTI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE APPROVATI CON DELIBERA DI GIUNTA N. 8 DEL 07/02/2007 L. 28/01/1977 n. 10, L.R. 11/03/2005 N. COSTO DI COSTRUZIONE /MQ 350,20 APPROVATO CON DELIBERA DI GIUNTA N. 105 DEL 17/12/2009 DETERMINAZIONE DEI COSTI PER OPERE DI URBANIZZAZIONE APPROVATI CON DELIBERA DI GIUNTA N. 8 DEL 07/02/2007 L. 28/01/1977

Dettagli

OMISSIS OMISSIS IL CONSIGLIO COMUNALE

OMISSIS OMISSIS IL CONSIGLIO COMUNALE REGIONE PIEMONTE BU25 22/06/2017 Comune di Sezzadio (Alessandria) Approvazione modifiche al Regolamento Edilizio Comunale, deliberazione di C.C. n. 13 del 26/04/2017, a seguito del recepimento della deliberazione

Dettagli

C o m u n e d i R o n c h i d e i L e g i o n a r i Provincia di Gorizia

C o m u n e d i R o n c h i d e i L e g i o n a r i Provincia di Gorizia C o m u n e d i R o n c h i d e i L e g i o n a r i Provincia di Gorizia SETTORE URBANISTICO O G G E T T O VARIANTE N 20 AL PRGC PROPOSTA DI MODIFICHE ALLE N.T.A. DEL P.R.G.C. CONNESSE ALL APPROVAZIONE

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31)

DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì-Cesena Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE (Legge Regionale 25/11/2002 n. 31) RICHIESTA DEL PERMESSO

Dettagli

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n. 269/2003 convertito nella Legge n.326 e ai sensi della L.R n.

PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del D.L. n. 269/2003 convertito nella Legge n.326 e ai sensi della L.R n. ORIGINALE/COPIA AL COMUNE DI MILANO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA UFFICIO CONDONO EDILIZIO Via Edolo,19-20125 Milano PROTOCOLLO GENERALE Imposta di bollo PERMESSO DI COSTRUIRE IN SANATORIA ai sensi del

Dettagli