PROCEDURA DEL SISTEMA QUALITA. NORME UNI EN ISO 9001:2008 Data 14/01/2015 Pag. 1 di 10 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DIDATTICA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROCEDURA DEL SISTEMA QUALITA. NORME UNI EN ISO 9001:2008 Data 14/01/2015 Pag. 1 di 10 PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DIDATTICA"

Transcript

1 NORME UNI EN ISO 9001:2008 Data 14/01/2015 Pag. 1 di 10 L ATTIVITA DIDATTICA Indice 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA' 4 PROCEDURA 4.1 Continuità scuole infanzia-primaria-secondaria di I grado 4.2 Orientamento verso la scuola secondaria di II grado 4.3 Impostazione dell'attività di programmazione 4.4 Programmazione annuale secondaria di I grado 4.5 Programmazione annuale scuola primaria 4.6 Programmazione annuale scuola dell infanzia 4.7 Adozione dei libri di testo 4.8 Controllo e autovalutazione dell'attività svolta Rev. Natura modifica Prima emissione Modifica del paragrafo 4.6 Scorporo degli allegati Modifica dei paragrafi 4.1; 4.2, 4.4; 4.6; 4.8 Modifica del paragrafo 4.4 Modifica dei paragrafi 4.1; 4.2; 4.3; 4.4; 4.5; 4.6; 4.7 Adeguamento alla Norma UNI EN ISO 9001:2008; sostituzione logo Modifica paragrafi 3; 4.3; 4.4; 4.5 Modifica paragrafi 4.3; 4.4 Modifica paragrafo 4.1 Modifica paragrafo 4.1; 4.2; 4.3 Preparazione Verifica Approvazione

2 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 2 di SCOPO Lo scopo della presente procedura è quello di definire le modalità adottate dall'istituto per pianificare l'attività didattica allo scopo di garantire che essa sia in linea con gli obiettivi educativo-didattici stabiliti dai programmi ministeriali e definiti dal POF. 2. CAMPO DI APPLICAZIONE La presente procedura si applica a:! pianificazione dell'attività didattica! individuazione dei libri di testo ed eventuali supporti didattici da adottare! sviluppo del programma da svolgere periodicamente 3. RESPONSABILITA' Attività Convocazione delle riunioni del Collegio docenti e dei Consigli dì classe Calendarizzazione del Piano annuale delle attività Controllo dello svolgimento del piano di lavoro Definizione dei traguardi per lo sviluppo delle competenze trasversali Verifica periodica della programmazione Programmazione disciplinare per competenze Pianificazione dell'attività didattica per disciplina (UA)/campi di esperienza Individuazione dei libri di testo da adottare e dei supporti didattici da utilizzare Preparazione della programmazione educativo-didattica della classe/modulo e relazione finale Adozione dei libri di testo Approvazione del POF Gestione della continuità con la scuola di ordine inferiore Orientamento verso la scuola secondaria di II grado Predisposizione elenco libri di testo Comunicazione agli Enti, affissione alla bacheca e pubblicazione sul sito della Scuola Responsabilità Dirigente scolastico Collegio docenti Consiglio di classe/gruppo docenti Docenti Consiglio di classe Collegio docenti CD/Consiglio d Istituto Funzione strumentale Segreteria

3 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 3 di PROCEDURA 4.1 Continuità con gli altri ordini di scuola: scuola dell'infanzia - scuola primaria - scuola secondaria di I grado La continuità fra i diversi ordini di scuola ha come obiettivo di raccogliere informazioni sugli alunni che si iscrivono ad un nuovo ordine di scuola al fine di: - favorire l'inserimento di tutti - prestare particolare attenzione agli allievi in difficoltà - pianificare l'attività didattica in modo adeguato Ogni anno scolastico, in dicembre/gennaio, l'insegnante F.S. per la continuità incontra un rappresentante della scuola precedente per concordare le voci del questionario/griglia ( Mod.1) di osservazione e valutazione degli alunni. Gli insegnanti della classe quinta della Primaria li compilano e, entro il mese di giugno, li fanno pervenire alla segreteria della scuola secondaria di I grado. A giugno, i docenti dell ordine precedente, in un incontro preliminare, presentano i propri alunni alla commissione incaricata di formare le future classi 1^; successivamente la suddetta commissione attua un primo monitoraggio della situazione degli alunni in entrata, per equilibrare, per quanto possibile, la formazione delle classi sulla base dei criteri formulati nell I.O Nello stesso periodo, i docenti della scuola primaria incontrano le insegnanti delle diverse scuole dell Infanzia da cui provengono i bambini e compilano griglie di rilevazione con indicatori utili all inserimento. All'inizio dell'anno scolastico i docenti assegnati alle classi prime incontrano gli insegnanti dell'anno precedente per un passaggio diretto di informazioni sui singoli alunni, attraverso un colloquio. I questionari/griglia, se necessario aggiornati annualmente, una volta compilati vengono allegati al fascicolo personale del singolo alunno. A settembre le insegnanti della Scuola dell Infanzia, sezione piccoli, e della Primaria, classi prime, raccolgono dai genitori notizie riguardanti i piccoli allievi ( Mod.11 e Mod.16). 4.2 Orientamento verso la scuola secondaria di II grado

4 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 4 di 10 L'orientamento ha come scopo di fornire agli alunni di scuola secondaria di I grado e alle loro famiglie vari servizi di informazione e consulenza per scegliere consapevolmente la Scuola secondaria di II grado. Per gli alunni delle classi prime e seconde sono previste attività, anche in collaborazione con la psicologa della scuola, per l'autovalutazione di competenze, abilità e interessi. Entro dicembre vengono effettuati per gli alunni delle classi terze dei questionari psico-attitudinali, gestiti dal Consiglio di Classe. I risultati dei test possono rappresentare un aiuto per la formulazione del consiglio orientativo. Durante l'anno la F.S. referente per l'orientamento consegna agli alunni e alle famiglie, attraverso i singoli coordinatori di classe, depliant informativi e le comunicazioni delle scuole secondarie di II grado; organizza presso il nostro istituto incontri con docenti delle scuole secondarie del territorio e l eventuale visita al Salone dello Studente di Cremona. In base agli elementi raccolti e al curriculum scolastico i consigli delle classi terze formulano un consiglio orientativo che viene comunicato alle famiglie, con apposito documento ( Mod.2), sul registro elettronico a gennaio e riportato sul registro dei verbali. E comunque calendarizzato nel piano annuale delle attività, un colloquio informativo in merito a tale consiglio. Tale consiglio viene confermato o modificato a giugno, trascritto su documento con una apposita griglia riassuntiva ( Mod.3) di valutazione, sul verbale d'esame e sul registro d'esame. I coordinatori delle classi terze compilano a giugno una griglia valutativa degli alunni che la F.S. consegna alle scuole superiori del territorio, verso cui sono diretti gli alunni, per una migliore conoscenza degli stessi ( Mod. 4). 4.3 Impostazione dell'attività di programmazione Prima dell'inizio delle lezioni, nel mese di settembre, il Dirigente Scolastico convoca il Collegio docenti. Nella stessa sede assegna i docenti alle classi; nomina i coordinatori di classe; calendarizza le riunioni dei Consigli di Classe per la programmazione e l ordine del giorno delle stesse. Tutte le decisioni prese vengono verbalizzate a cura di un segretario nominato dal Dirigente Scolastico ad inizio anno scolastico. La pianificazione dell'attività didattica viene sviluppata attraverso la definizione di:

5 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 5 di 10 - piano di lavoro d Istituto per competenze per tutti gli ordini di Scuola - programmazione educativo-didattica per la scuola Infanzia, Primaria e Secondaria - programmazione didattica per campi di esperienza per la Scuola dell'infanzia - piano di lavoro annuale per competenze del docente (Scuola Primaria), - linee generali della progettazione disciplinare e Unità di apprendimento (Secondaria di primo grado) 4.4 Programmazione annuale scuola secondaria di I grado A settembre i docenti della scuola secondaria di I grado della stessa area si riuniscono, secondo la calendarizzazione già deliberata, per stendere la programmazione di disciplina, comprendente: Articolazione dell apprendimento: - riferimenti ai documenti nazionali e d Istituto - apprendimento unitario da promuovere - obiettivi formativi con standard di apprendimento e livello di accettabilità Mediazione didattica: - metodi - tempi - soluzioni organizzative Controllo degli apprendimenti: - verifica delle competenze - criteri di valutazione - documentazione Ogni insegnante adatta le competenze disciplinari, articolate in abilità e conoscenze, concordate per area, alla propria classe e le inserisce nel registro elettronico. Nel mese di settembre i Consigli di Classe propongono l attuazione di compiti unitari interdisciplinari e la loro calendarizzazione; durante le riunioni di compito previste da piano delle attività, vengono pianificati i compiti in una matrice in cui vengono definite le competenze da verificare e successivamente da valutare. Entro il 31 ottobre i Consigli di Classe, sulla base della situazione della classe desunta dalle schede di valutazione dei singoli alunni (per le classi prime), dalla relazione finale dell'anno scolastico precedente (per le classi seconde e terze), concordano la programmazione educativo-didattica ( Mod.15) così articolata: traguardi per lo sviluppo di competenze generali metodologie strumenti e sussidi

6 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 6 di 10 progetti e UdA interdisciplinari attività opzionali iniziative e uscite didattiche viaggi di istruzione utilizzo ore di compresenza attività di recupero e sostegno attività di orientamento verifica valutazione rapporti scuola-famiglia II segretario del Consiglio di Classe verbalizza le decisioni prese e il coordinatore redige la programmazione educativo-didattica della classe. Nei Consigli di Classe periodici, si verifica l'attività svolta e si concordano le proposte interdisciplinari. Alla fine di ogni Consiglio di Classe viene redatto dal segretario il verbale della riunione, da annotare sul registro dei verbali di classe. 4.5 Programmazione annuale scuola primaria II gruppo docenti della scuola primaria, nello stesso periodo, prepara la programmazione educativo-didattica ( Mod.15) della classe così articolata: attribuzione insegnanti alla Classe, con riferimento alle varie discipline ( a seguito anche di riferimenti dati dal Dirigente Scolastico e di delibera del Collegio Docenti) situazione iniziale della classe analisi casi particolari traguardi per lo sviluppo di competenze generali metodologie strumenti e sussidi progetti attività opzionali iniziative e uscite didattiche viaggi di istruzione utilizzo ore di compresenza attività di recupero e sostegno verifica

7 Allegati: L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 7 di 10 valutazione rapporti scuola-famiglia orario settimanale della classe elenco alunni griglie di progetto griglie attività opzionale elenco dei criteri di valutazione Ogni docente, entro il 31 ottobre, predispone il proprio piano di lavoro annuale contenente: competenze obiettivi di apprendimento conoscenze abilità Nella Scuola primaria dalla programmazione annuale si passa alla programmazione in itinere quadrimestrale e, in specifico, settimanale, verbalizzata nell agenda di classe. 4.6 Programmazione annuale scuola dell infanzia Le insegnanti della scuola dell'infanzia, entro ottobre, stendono la programmazione educativo-didattica ( Mod.15) del gruppo docenti in cui concordano: situazione iniziale della classe analisi casi particolari traguardi per lo sviluppo delle competenze metodologie strumenti e sussidi progetti attività opzionali iniziative e uscite didattiche utilizzo ore di compresenza attività di recupero e sostegno verifica valutazione rapporti scuola-famiglia

8 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 8 di 10 Nella Scuola dell'infanzia dalla programmazione annuale si passa dalla pre progettazione (ipotesi di percorso) alla post progettazione (percorso realizzato) verbalizzata nell agenda di modulo. 4.7 Adozione dei libri di testo II Dirigente Scolastico, entro i termini previsti dalla normativa vigente, convoca una riunione per aree disciplinari per valutare i testi in uso. I docenti delle classi prima, terza e quinta della scuola primaria e terza della scuola secondaria di I grado, possono proporre nuove adozioni; in via eccezionale e motivatamente per le classi intermedie. I docenti visionano i testi proposti dalle case editrici sulla base: delle linee didattiche generali del confronto con i libri di testo in adozione del costo e del peso (per la scuola secondaria di I grado) La riunione viene verbalizzata dal segretario. I testi selezionati vengano presentati nel Consiglio di Classe (secondaria di I grado) e nel Consiglio di interclasse (scuola primaria) ai rappresentanti dei genitori per un parere di merito. Successivamente i singoli docenti compilano un modulo ( Mod.8) in cui viene registrato e firmato l'elenco dei libri di testo adottati per la classe. II docente che propone una nuova adozione deve motivarla attraverso una relazione. Entro i termini previsti dalla normativa vigente, il Dirigente Scolastico convoca il Collegio dei Docenti in cui si presentano i testi e se ne delibera l'adozione. La riunione del Collegio dei Docenti viene verbalizzata dal segretario del collegio. L'elenco dei libri viene inviato alla Segreteria che lo espone in bacheca e lo invia a: Associazione librai della Provincia Associazione Italiana Editori Associazione Nazionale Rappresentanti Promotori Editoriali Centro Servizi Amministrativi La funzione strumentale per le nuove tecnologie avrà cura di pubblicare sul sito della scuola l elenco dei testi adottati entro il mese di giugno.

9 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 9 di Controllo e autovalutazione dell'attività svolta Nelle riunioni dei Consigli di Classe periodici e di interclasse tecnico, gli insegnanti effettuano una valutazione dell'efficacia della programmazione, allo scopo di prevenire eventuali aree di criticità e avviare eventualmente azioni correttive. II Dirigente Scolastico può, a sua discrezione, controllare l'andamento della Progettazione educativo-didattica e, se riscontra situazioni critiche, convocare il docente o il Consiglio di Classe per concordare le azioni di miglioramento da apportare. Alla fine dell'anno scolastico ogni docente prepara una relazione finale ( Mod.6) nella quale verifica il raggiungimento degli obiettivi e motiva l'eventuale incongruità con quanto programmato. Tale relazione viene consegnata in segreteria entro la data stabilita dal Dirigente Scolastico e ivi archiviata per l intera durata del corso. II coordinatore verifica la progettazione educativo-didattica di classe attraverso una relazione finale ( Mod.7) sulla base delle relazioni dei singoli docenti. Tale documento viene letto e approvato nella seduta di scrutinio e allegato al registro dei verbali della classe. Tutte le relazioni sono conservate e archiviate a cura della Segreteria e forniscono un ulteriore elemento dì valutazione per la programmazione dell'attività didattica dell anno scolastico successivo.

10 L ATTIVITA DIDATTICA Data 14/01/2015 Pag. 10 di 10 MODULI Mod.1 Questionario per la conoscenza degli alunni delle classi quinte Mod.2 Consiglio orientativo per gli alunni delle classi terze della Scuola Secondaria di I grado Mod.3. Griglia riassuntiva del Consiglio Orientativo Mod.4. Griglia valutativa degli alunni per la Scuola Superiore Mod.5. Schema Unità d Apprendimento Mod.6. Modello per la relazione finale individuale Mod.7. Modello per la relazione finale di classe Mod.8. Modulo per l elenco dei testi adottati Mod.9. Modulo Proposta nuove adozioni Mod.10. Modulo di Consegna documenti in segreteria Mod.11. Raccolta notizie bambini in ingresso Scuola dell Infanzia Mod.12..Scheda di valutazione anni3 Mod.13.. Scheda di valutazione anni 4 Mod.14. Scheda di valutazione anni 5 Mod.15. Programmazione educativo-didattica del Consiglio di Classe Mod.16. Raccolta notizie bambini in ingresso Scuola Primaria

PROCEDURA DI SISTEMA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DELL ATTIVITÀ DIDATTICA

PROCEDURA DI SISTEMA PIANIFICAZIONE E GESTIONE DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Pagina 1 di 7 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. PROCEDURA 4.1 Consigli di classe 4.2 Riunioni per area disciplinare 4.3 Collegio docenti 4.4 Programmazione dell attività didattica

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA 08 PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA

PROCEDURA DI SISTEMA 08 PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Pagina 1 di 8 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA 4.1 Attività di programmazione 4.2 Controllo e valutazione dell attività svolta 5. INDICATORI DI PROCESSO

Dettagli

CALENDARIO ANNUALE DELLE RIUNIONI COLLEGIALI

CALENDARIO ANNUALE DELLE RIUNIONI COLLEGIALI Istituto Comprensivo Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado DON CHENDI Tresigallo Via Franceschini, 2 Tel/fax 0533/607748 www.icdonchenditresigallo.it feic803001@istruzione.it ANNO SCOLASTICO

Dettagli

PO.08.PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE

PO.08.PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE Pagina 1 di 12 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA 4.1 Attività di programmazione 4.2 Controllo e valutazione dell attività svolta 5. INDICATORI DI PROCESSO

Dettagli

Proc.08 Pianificazione e controllo attività didattica

Proc.08 Pianificazione e controllo attività didattica www.iacpignataromaggiore.it Proc.08 Pianificazione e controllo attività didattica INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA 4.1 Attività di programmazione 4.2

Dettagli

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITA DIDATTICA

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITA DIDATTICA Pagina 1 di 10 PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITA INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA 4.1 Attività di programmazione 4.2 Controllo e valutazione

Dettagli

2 h. 2 h. 2 h. 1/09/2014 (lunedì) 2/09/2014 (martedì) (Programmazione iniziale)

2 h. 2 h. 2 h. 1/09/2014 (lunedì) 2/09/2014 (martedì) (Programmazione iniziale) Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo n 2 Siniscola (Nu) Via Sarcidano loc. Sa Sedda tel. 0784/877813 - fax 0784/874040 - nuic87900t@istruzione.it Piano Annuale

Dettagli

GESTIONE dei REGISTRI

GESTIONE dei REGISTRI Pagina 1 di 4 GESTIONE dei STOICO EV data Note di modifica Preparazione Verifica Approvazione 0 20/01/2003 Prima emissione SQ M Fausto Spina 1 07/04/2009 Adeguamento alle SQ M Fausto nuove necessità Spina

Dettagli

DETTAGLIO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DELLE RIUNIONI A.S. 2015/16

DETTAGLIO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DELLE RIUNIONI A.S. 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO GALLUZZO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA - SECONDARIA 1 GRADO Via Massapagani 26-50125 -Firenze Tel. 055 2049241 e mail fiic838007@pec.istruzione.it Cod. Fiscale 94136710483 DETTAGLIO

Dettagli

PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DIDATTICA

PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DIDATTICA PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITA DIDATTICA PO7.5a PIANIFICAZIONE DELL ATTIVITÀ DIDATTICA 1. SCOPO Scopo della presente procedura è definire e descrivere le attività messe in atto dall istituto per pianificare

Dettagli

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Pagina 1 di 9 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DI QUARTO DISTRETTO SCOLASTICO N. 025 VIA I MAGGIO N 4 QUARTO (NA) Tel./fax 081/8761777 CODICE MECCANOGRAFICO: NAEE17300N CODICE FISCALE: 80029800630

Dettagli

CALENDARIO DEGLI IMPEGNI E DELLE ATTIVITÀ DI CARATTERE COLLEGIALE FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO O.

CALENDARIO DEGLI IMPEGNI E DELLE ATTIVITÀ DI CARATTERE COLLEGIALE FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO O. SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO STATALE OTTONE ROSAI 50127 FIRENZE VIA DELL'ARCOVATA, 4 / 6 - DISTRETTO N 13 TEL 055 368903-055 3249957 FAX 055 362415 CALENDARIO DEGLI IMPEGNI E DELLE ATTIVITÀ DI CARATTERE

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Anno scolastico 2015/2016

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Anno scolastico 2015/2016 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Anno scolastico 2015/2016 MESE DATA e ORARIO ATTIVITA ORDINE DEL GIORNO - CONTENUTI COORDINATORE /I SETTEMBRE 01/09/2015 Presa di servizio personale docente 01/09/2015 Collegio

Dettagli

Parma, 30 settembre 2013 Prot. N. 4537 del 02/10/2013 Comunicazione. n. 16 Ai docenti della scuola secondaria

Parma, 30 settembre 2013 Prot. N. 4537 del 02/10/2013 Comunicazione. n. 16 Ai docenti della scuola secondaria The image part with relationship ID rid7 was not found in the file. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PARMIGIANINO P.le Rondani, 1 43125 Parma Tel.0521/233874 Fax 0521/233046 e mail: smparmig@scuole.pr..it

Dettagli

Istituto San Vincenzo Erba Albese Scuola Primaria e Secondaria di primo grado

Istituto San Vincenzo Erba Albese Scuola Primaria e Secondaria di primo grado Istituto San Vincenzo Erba Albese Scuola Primaria e Secondaria di primo grado REGOLAMENTO INTERNO DEGLI ORGANI COLLEGIALI ART. 1 Definizione degli Organi Collegiali Gli Organi Collegiali dell istituto

Dettagli

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ DIDATTICA Pagina 1 di 10 PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELL ATTIVITÀ INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ 4.1 Attività di programmazione 4.2 Controllo e valutazione

Dettagli

Direzione didattica De Amicis COMISO (RG)

Direzione didattica De Amicis COMISO (RG) Direzione didattica De Amicis COMISO (RG) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ A.S. 2016/2017 CCNL 29/11/2007 (art. 26 CCNL 2003 art. 42 CCNL 1995 art. 24 CCNL 1999) fino a n.40 ore annue per la partecipazione

Dettagli

Istituto d Istruzione Superiore Alessandro Volta I.P.S.I.A. - I.P.S.A.A. - I.P.S.S. - I.T.I. - I.T.A.

Istituto d Istruzione Superiore Alessandro Volta I.P.S.I.A. - I.P.S.A.A. - I.P.S.S. - I.T.I. - I.T.A. ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA (art. 28 comma 4 CCNL 29/11/2007) ATTIVITA DATA INIZIO ANNO SCOLASTICO 02/09/2013 CLASSI 16/09/2013 CHIUSURA ANNO SCOLASTICO CLASSI 10/06/2014 GIORNI

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE COLLEGIALE SOMMARIO

PROCEDURA VALUTAZIONE COLLEGIALE SOMMARIO Pagina 1 di 5 SOMMARIO 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 2 RESPONSABILITÀ...2 3 VALUAZIONE INDIVIDUALE...2 4 VALUAZIONE COLLEGIALE...4 5 DEBITO E CREDITO FORMATIVO...4 REVISIONI N DATA DESCRIZIONE 01

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI E. CENNI Via A. Pinto Vallo della Lucania (SA) Telefax 0974/4392 A. S RELAZIONE FINALE

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI E. CENNI Via A. Pinto Vallo della Lucania (SA) Telefax 0974/4392 A. S RELAZIONE FINALE RELAZIONE FINALE INCARICO COORDINATORE DI CLASSE Classe 4^ sez. A Geometri Classe 5^ sez. A Geometri Prof. Carlo GUIDA docente di Costruzioni e Tecnologia delle costruzioni 1 RELAZIONE FINALE INCARICO

Dettagli

PROGETTAZIONE / PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDICE. Revisioni

PROGETTAZIONE / PROGRAMMAZIONE DIDATTICA INDICE. Revisioni Pagina 1 di 8 INDICE 1.1 OBIETTIVO 1.2 APPLICAZIONE 1.3 RESPONSABILITÀ 1.4 FLOW ATTIVITÀ 1.5 PIANIFICAZIONE 1.6 VERIFICHE E PIANI DI RECUPERO 1.7 VALIDAZIONE E MODIFICHE AL PROGETTO 1.8 MODULISTICA Revisioni

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA 1 CIRCOLO DIDATTICO TOMMASO VITALE PIAZZA RISORGIMENTO NOLA (NA) Tel. 0818147 Sito web: www.nolaprimo.it Dirigente Scolastico: Dott.ssa Carmela Maria Napolitano PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA DELL

Dettagli

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PROTOCOLLO DI ACCOGLIENZA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI Il presente documento denominato Protocollo di Accoglienza è un documento che nasce da una più dettagliata esigenza d informazione relativamente

Dettagli

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO ATTIVITA DIDATTICA

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO ATTIVITA DIDATTICA Pagina 1 di 16 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA 4.1 Attività di programmazione 4.2 Controllo e valutazione dell attività svolta 5. INDICATORI DI PROCESSO

Dettagli

Adeguamento alla norma europea EN ISO 9001/2008 Modifica paragrafo 4.1 Preparazione Verifica Approvazione

Adeguamento alla norma europea EN ISO 9001/2008 Modifica paragrafo 4.1 Preparazione Verifica Approvazione Pag. 1 di pag. 6 NORME UNI EN ISO 9001:2008 GESTIONE LE E DEI TRASFERIMENTI INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITA 4. PROCEDURA 4.1 Iscrizioni 4.2 Trasferimenti 4.3 Cambi di sezione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO PERUGIA 7 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DOCENTI. Anno scolastico 2016/17

ISTITUTO COMPRENSIVO PERUGIA 7 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DOCENTI. Anno scolastico 2016/17 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA DOCENTI Anno scolastico 2016/17 SETTEMBRE 05 settembre 2016 - ore 10,30 Collegio dei Docenti congiunto 1. Assegnazione cattedre e incarichi 2. Ripartizione ore funzionali insegnamento

Dettagli

Scuola Sec. di I Grado G. Rossi Vairo AGROPOLI Calendario e Piano annuale delle Attività a. s SETTEMBRE 2009

Scuola Sec. di I Grado G. Rossi Vairo AGROPOLI Calendario e Piano annuale delle Attività a. s SETTEMBRE 2009 Scuola Sec. di I Grado G. Rossi Vairo AGROPOLI Calendario e Piano annuale delle Attività a. s. 2009-2010 SETTEMBRE 2009 DATA DURATA ATTIVITÀ PREVISTA 02 Collegio dei 9,30 / 12,30 - Saluti e benvenuto ai

Dettagli

Prot. n.4175/b17a Faenza, 21 settembre 2015 CALENDARIO IMPEGNI A.S. 2015/2016. Commissione POF e commissione RAV

Prot. n.4175/b17a Faenza, 21 settembre 2015 CALENDARIO IMPEGNI A.S. 2015/2016. Commissione POF e commissione RAV ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO CARCHIDIO-STROCCHI Via Carchidio, 5 48018 Faenza (RA) Tel. 0546/634239-Fax 0546/634347 E mail: segreteria@carchidio-strocchi.it C.F. 90019150391 Prot. n.4175/b17a Faenza, 21

Dettagli

dei Coordinatori di classe (solo Carrara) Ore Collegio Docenti Aggiornamento del Collegio del 2 ottobre

dei Coordinatori di classe (solo Carrara) Ore Collegio Docenti Aggiornamento del Collegio del 2 ottobre ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE --BUSDRAGHI 2 9 19 27 2 Martedì 8 Presso biblioteca Presso biblioteca Presso aula Magna Presso aula magna Presso biblioteca Presso Busdraghi Presso Nottolini Presso Carrara

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE CARRARA-NOTTOLINI BUSDRAGHI VIALE MARCONI LUCCA Telefono Fax

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE CARRARA-NOTTOLINI BUSDRAGHI VIALE MARCONI LUCCA Telefono Fax 2 Mercoledì 4 5 5 9 Mercoledì 19 27 Mercoledì 2 4 Presso biblioteca Presso biblioteca Presso aula Magna NOTTOLINI Presso aula magna NOTTOLINI Presso biblioteca Presso Busdraghi Presso Nottolini Presso

Dettagli

Programmazione inizio anno 21 Collegio Docenti 6 Adozione libri di testo (Collegio Docenti)

Programmazione inizio anno 21 Collegio Docenti 6 Adozione libri di testo (Collegio Docenti) SCUOLA PRIMARIA PLESSI S. LUCIA, ORTIGIA E ISOLA Anno Scolastico 203/ PIANO DELLE ATTIVITA AGGIUNTIVE E FUNZIONALI ALL INSEGNAMENTO SCUOLA PRIMARIA a) ATTIVITA ORE Programmazione inizio anno 2 Collegio

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Anno Scolastico 2016/17

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA. Anno Scolastico 2016/17 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LITTARDI Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Viale della Rimembranza, 16 18100 IMPERIA Codice Fiscale/P. Iva 91037880084 Tel/Fax 0183 667430 ~ e-mail: imic81000q@istruzione.it

Dettagli

Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose

Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose Istituto Istruzione La Rosa Bianca - Planning a.s. 25/16 Istituto di Istruzione La Rosa Bianca Weisse Rose PLANNING A.S. 25 26 Settembre Mar. /09 09:00 11:00 Collegio dei Docenti - insediamento del Collegio

Dettagli

PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO FORMATIVO

PROGETTAZIONE DEL SERVIZIO FORMATIVO Pag. 1 di 7 INDICE 1. Scopo e campo di applicazione 2. Termini e definizioni 3. Legenda 4. Documenti di riferimento 5. Flusso delle modalità operative 6. Modalità operative aggiuntive 7. Descrizione delle

Dettagli

Piano delle attività collegiali del mese di Settembre 2016 a. s. 2016/2017

Piano delle attività collegiali del mese di Settembre 2016 a. s. 2016/2017 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo G. Pascoli - Forgione Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Via Enrico Medi, 7-71013 San Giovanni Rotondo

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE COMUNICAZIONE

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE COMUNICAZIONE Pagina 1 di 6 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO DI APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. PROCEDURA 4.1 Tipologie di comunicazione Seconda emissione Gruppo Qualità Responsabile Qualità Scuola Dirigente Scolastico Descrizione

Dettagli

Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI)

Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI) ISTITUTO COMPRENSIVO P. CARMINE Regolamento del gruppo di lavoro per l inclusione (GLI) Ai sensi della C. M. n. 8 del 06 marzo 2013 Approvato dal Consiglio di Istituto in data 16 giugno 2015 GRUPPO DI

Dettagli

PIANO ANNUALE ATTIVITA SCUOLA PRIMARIA

PIANO ANNUALE ATTIVITA SCUOLA PRIMARIA PIANO ANNUALE ATTIVITA SCUOLA PRIMARIA SETTEMBRE Data Ora Organismo Ordine del Giorno Art.29 c. 3, let.a Art.29 c. 3, let.b Art.29 c. 2, let.c 16 Mercoledì 15.00-17.00 1. Stesura protocollo d intesa 2.

Dettagli

Alunni Diversamente Abili (DVA)

Alunni Diversamente Abili (DVA) Alunni Diversamente Abili (DVA) Protocollo per l inclusione degli studenti diversamente abili Finalità: garantire il diritto all istruzione e i necessari supporti agli alunni; inserire gli alunni diversamente

Dettagli

I.S.I.S. MAMOLI BERGAMO - A.S. 2015/16 CALENDARIO ATTIVITA FEBBRAIO

I.S.I.S. MAMOLI BERGAMO - A.S. 2015/16 CALENDARIO ATTIVITA FEBBRAIO Giorno Ora Lun 1 FEBBRAIO Da Lun. 1 a Sab. 6 Sospensione attività didattica ordinaria ed effettuazione di attività di recupero e/o approfondimento (Delibera Collegio Docenti del 13/06/2015) Mer 3 Gio 4

Dettagli

Esso ha quindi come obiettivo ottimale di far giungere l alunno all autovalutazione e all auto-orientamento.

Esso ha quindi come obiettivo ottimale di far giungere l alunno all autovalutazione e all auto-orientamento. PROGETTO ORIENTAMENTO 2013/2014 ORIENTARSI PER SCEGLIERE FINALITA EDUCATIVE L orientamento nella scuola secondaria di I grado è un processo educativo e didattico al quale concorrono, secondo le specifiche

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Personale docente ed educativo Convitto, scuola primaria, secondaria di I grado ANNO SCOLASTICO: 2015/2016 Pagina 1 di 8 SETTEMBRE OTTOBRE COLLOQUI SCUOLA PRIMARIA ASSEMBLEA

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Primo ciclo di Istruzione

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Primo ciclo di Istruzione Prot. 3512/C23 29 /09 / 2016 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA Primo ciclo di Istruzione Anno scolastico 2016-2017 2017 COLLEGI UNITARI Venerdì 02 settembre 2016 ore 9.00-11.00 Martedì 25 ottobre 2016 ore 17.00-19.00

Dettagli

Impegni collegiali anno scolastico 2015/16 Scuole Primarie

Impegni collegiali anno scolastico 2015/16 Scuole Primarie Impegni collegiali anno scolastico 2015/16 Scuole Primarie Programmazione settimanale:tutti i martedì dal 15 settembre 2015 al 31 maggio 2016. OTTOBRE 2015 Lunedì 5 ottobre Formazione Aula magna Virgilio

Dettagli

Consiglio di Interclasse tecnico (con la presenza dei soli docenti)

Consiglio di Interclasse tecnico (con la presenza dei soli docenti) MIN ISTER O DELL IS TR UZION E, DELL UNIVERS ITA E DELLA RIC ERCA Istituto Comprensivo G.B. PUERARI Via IV Novembre,34 26048 SOSPIRO (CR) Tel. 0372 623476 telefax 0372 623372 E-mail: cric81500c@istruzione.it

Dettagli

Oggetto: Adozione libri di testo per l a.s. 2016/2017.

Oggetto: Adozione libri di testo per l a.s. 2016/2017. ISTITUTO COMPRENSIVO AUTONOMIA 82 SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO BARONISSI (SA) E-MAIL: SAIC836006iaiilruzionf.it- pec: SAIC8360006iapecistruzione.it SITO WEB: TEL./FAX 089878104 www.autonomia82.gov.it

Dettagli

Piano Annuale delle Attività

Piano Annuale delle Attività Piano Annuale delle Attività Scuole: Infanzia Primaria Secondaria di I^ Grado Data Attività Ordine di Scuola Partecipanti 01/09/2016 Collegio Docenti Infanzia Primaria Secondaria Docenti Esame Alunni BES

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA 2014/2015

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA 2014/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale Per la Sicilia ISTITUTO AUTONOMO COMPRENSIVO STATALE G.P A S C O L I-L.PIRANDELLO VIALE LEONARDO DA VINCI, 11-91014

Dettagli

BOZZA PIANO DELLE ATTIVITA a.s SECONDARIA ORDINE DEL GIORNO

BOZZA PIANO DELLE ATTIVITA a.s SECONDARIA ORDINE DEL GIORNO UNI EN ISO 9001 Certificato n. 521 Label Englis for young students Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE MEDIGLIA Via Europa, 4 20060 Mediglia (Milano)

Dettagli

GESTIONE DEL RAPPORTO CON LE FAMIGLIE

GESTIONE DEL RAPPORTO CON LE FAMIGLIE Gestione del rapporto con le famiglie 13ago15.doc Comune di Rimini P.za Cavour, 27 7921 Rimini Tel. 051/7026 Fax 051/70250 http://qualita.comune.rimini.it Direzione e di Protezione Sociale via Ducale,

Dettagli

Le conferme dei testi adottati o le eventuali proposte di nuove adozioni verranno formulate dai Consigli di classe/interclasse:

Le conferme dei testi adottati o le eventuali proposte di nuove adozioni verranno formulate dai Consigli di classe/interclasse: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SARDEGNA ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di primo

Dettagli

MODELLO DI VERBALE DEL PRIMO CONSIGLIO DI CLASSE a.s

MODELLO DI VERBALE DEL PRIMO CONSIGLIO DI CLASSE a.s MODELLO DI VERBALE DEL PRIMO CONSIGLIO DI CLASSE a.s. 2017-18 L anno 2017, addì settembre, alle ore, presso l aula del, si è riunito il Consiglio della classe per discutere il seguente ordine del giorno

Dettagli

PIANO DEGLI IMPEGNI E ORGANIZZAZIONE ANNO SCOLASTICO 2016/2017 MODIFICATO A SEGUITO DELLE OSSERVAZIONI SCATURITE NEL COLLEGIO DOCENTI DEL 06/10/2016

PIANO DEGLI IMPEGNI E ORGANIZZAZIONE ANNO SCOLASTICO 2016/2017 MODIFICATO A SEGUITO DELLE OSSERVAZIONI SCATURITE NEL COLLEGIO DOCENTI DEL 06/10/2016 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEONARDO DA VINCI Segreteria didattica e 0444/676125 670599 Segreteria amministrativa 0444/672206 450895 Via Fortis, 3-36071 Arzignano (VI) C.F. 81000970244 Comunicato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VR 13 PRIMO LEVI DI CADIDAVID E PALAZZINA Scuola primaria - Scuola secondaria di 1 grado a indirizzo musicale

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VR 13 PRIMO LEVI DI CADIDAVID E PALAZZINA Scuola primaria - Scuola secondaria di 1 grado a indirizzo musicale Circolare n. 93 AI / ALLE DOCENTI DELLE SCUOLE PRIMARIE ANTONIO CESARI LE RISORGIVE LORENZO MILANI AL PERSONALE ATA AI COLLABORATORI SCOLASTICI Verona, 27 ottobre 2015 OGGETTO: CALENDARIO ANNUALE DELLE

Dettagli

IC POPPI - PIANO ATTIVITÀ DOCENTI 1

IC POPPI - PIANO ATTIVITÀ DOCENTI 1 IC POPPI - PIANO ATTIVITÀ DOCENTI 1 IMPEGNI ORARI PIANO ANNUALE ATTIVITA 1) Consigli di Classe/Interclasse/Intersezione L impegno orario complessivo non deve superare le 40 ore annue; gli scrutini sono

Dettagli

prot. n. 5996/C41a-C41c Reggio Calabria, PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ COLLEGIALI a.s. 2017/2018

prot. n. 5996/C41a-C41c Reggio Calabria, PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ COLLEGIALI a.s. 2017/2018 prot. n. 5996/C41a-C41c Reggio Calabria, 18.09.2017 Calendario scolastico Regionale (D.Lgs. 31/12/98 n. 112 art. 138 comma 1d) PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ COLLEGIALI a.s. 2017/2018 Decreto del Presidente

Dettagli

Processo: RIESAME DELLA DIREZIONE Revisione: Emissione Revisione Data Motivo Verifica Approvazione

Processo: RIESAME DELLA DIREZIONE Revisione: Emissione Revisione Data Motivo Verifica Approvazione Pag. 1 di 5 LICEO SCIENTIFICO G. DA PROCIDA SALERNO Processo: RIESAME DELLA DIREZIONE Procedura Revisione: 5 4 3 2 1 0 Emissione Revisione Data Motivo Verifica Approvazione INDICE: 1. SCOPO 2. CAMPO DI

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ DEI DOCENTI CALENDARIO A. S. 2015 2016

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ DEI DOCENTI CALENDARIO A. S. 2015 2016 FESTIVITÀ PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ DEI DOCENTI CALENDARIO A. S. 2015 2016 Inizio Lezioni: 15 settembre 2015 Festa di tutti i SS. 1 novembre 2015 Commemorazione di tutti i defunti: 2 novembre 2015 Festa

Dettagli

PIANO DI ISTITUTO PER IL RECUPERO DELLE CARENZE FORMATIVE

PIANO DI ISTITUTO PER IL RECUPERO DELLE CARENZE FORMATIVE PIANO DI ISTITUTO PER IL RECUPERO DELLE CARENZE FORMATIVE INDICAZIONI NORMATIVE NORMATIVA VIGENTE D.M. 80/07- O.M. 92/07 C.M. 12/09- DPR 122/2009 Il Decreto Ministeriale n. 80 del 3 ottobre 2007 e l Ordinanza

Dettagli

Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A. S. 2012/2013. Dirigente Scolastico Prof.

Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A. S. 2012/2013. Dirigente Scolastico Prof. Scuola dell'infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A. S. 2012/2013 Dirigente Scolastico Prof. Antonio Ludovico Piano annuale delle attività scolastiche dei docenti di

Dettagli

CRITERI GENERALI. La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari:

CRITERI GENERALI. La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari: CRITERI GENERALI Agli insegnanti compete la responsabilità della valutazione e la cura della documentazione didattica, nonché la scelta dei relativi strumenti nel quadro dei criteri deliberati dai componenti

Dettagli

Via Pietro Micca, Torino tel. 011/ PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LINEE GUIDA

Via Pietro Micca, Torino tel. 011/ PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LINEE GUIDA PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO LINEE GUIDA 1. Premessa L alternanza scuola-lavoro non è un percorso formativo, ma una metodologia didattica che si realizza all interno dei percorsi curricolari e presuppone

Dettagli

Prot. n 7636/C27 del 15/10/2012 Al personale docente Alla D. S. G. A. Agli Atti

Prot. n 7636/C27 del 15/10/2012 Al personale docente Alla D. S. G. A. Agli Atti Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Istituto Onnicomprensivo annesso al Convitto Nazionale C. Colombo 16124 Genova Via Dino Bellucci, 4 - tel. 010.2512421 fax 010.2512408 Sede Via Dino Bellucci,

Dettagli

I.I.S. VIA SALVINI - PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA

I.I.S. VIA SALVINI - PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SETTEMBRE I.I.S. VIA SALVINI - PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA 06-07 Modificabile nel corso dell Anno Scolastico ( comma 4, art.8 ), per far fronte a nuove esigenze. MESE DATA ORARIO ATTIVITA ODG (di massima)

Dettagli

PROCEDURA VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE

PROCEDURA VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE Pag. 1/7 PROCEDURA VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE LISTA DELLE REVISIONI REV/ED DATA REDATTO VERIFICATO APPROVATO 0/0 16.02.04 1/0 31.05.04 VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE Pag. 2/7

Dettagli

CALENDARIO DELLE ATTIVITA ANNUALI DEL COLLEGIO DOCENTI E DEI CONSIGLI DI CLASSE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 (PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA )

CALENDARIO DELLE ATTIVITA ANNUALI DEL COLLEGIO DOCENTI E DEI CONSIGLI DI CLASSE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 (PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA ) Ai docenti della scuola primaria, Al DSGA e Uff. alunni Al mod. R1 e via mail Al sito della scuola Comunicazione n. 55 CALENDARIO DELLE ATTIVITA ANNUALI DEL COLLEGIO DOCENTI E DEI CONSIGLI DI CLASSE ANNO

Dettagli

CALENDARIO SCOLASTICO 2014/2015. PERIODO INIZIO FINE 1 Quadrimestre 15 settembre gennaio Quadrimestre 1 febbraio giugno 2015

CALENDARIO SCOLASTICO 2014/2015. PERIODO INIZIO FINE 1 Quadrimestre 15 settembre gennaio Quadrimestre 1 febbraio giugno 2015 Istituto Comprensivo Rovigo 3 Scuola Infanzia San Gaetano Scuola Infanzia Tassina Scuola Primaria Colombo - Scuola Primaria Giovanni XXIII Scuola Primaria Mattioli - Scuola Primaria S.Apollinare Scuola

Dettagli

Circolari interne. Circolare N.3 Cantù, 02/09/2016. Oggetto: Calendarizzazione degli impegni Scuola Infanzia a.s. 2016/2017

Circolari interne. Circolare N.3 Cantù, 02/09/2016. Oggetto: Calendarizzazione degli impegni Scuola Infanzia a.s. 2016/2017 Circolare N.3 Cantù, 02/09/2016 Ai docenti Scuole dell Infanzia LA LANTERNA, IL FARO, L AQUILONE Oggetto: Calendarizzazione degli impegni Scuola Infanzia a.s. 2016/2017 SETTEMBRE 01/09/16 (giovedì): ore

Dettagli

CALENDARIO IMPEGNI A.S SCUOLA PRIMARIA

CALENDARIO IMPEGNI A.S SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SETTIMO VITTONE Infanzia Primaria Secondaria I grado Via Provinciale, 14 10010 SETTIMO VITTONE (TO) e-mail: toic849008@istruzione.it - PEC: toic849008@pec.istruzione.it

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM)

Piano di Miglioramento (PDM) Piano di Miglioramento (PDM) Dell'istituzione scolastica TOIC8AS00N ISTITUTO COMPRENSIVO ANDEZENO Modello di Piano di Miglioramento INDIRE (Pagina 1 di 21) Indice Sommario 1. Obiettivi di processo o o

Dettagli

Prot. n. 1794/C23 Bisceglie 20/09/2016. Circolare n. 9/ All attenzione di: DOCENTI PERSONALE ATA ALBO ATTI S E D E

Prot. n. 1794/C23 Bisceglie 20/09/2016. Circolare n. 9/ All attenzione di: DOCENTI PERSONALE ATA ALBO ATTI S E D E Prot. n. 1794/C23 Bisceglie 20/09/2016 Circolare n. 9/2016-17 All attenzione di: DOCENTI PERSONALE ATA ALBO ATTI S E D E Oggetto: CONVOCAZIONE RIUNIONI DI DIPARTIMENTO Con la presente sono convocati i

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITÀ SETTEMBRE 2014 data ore Attività ORE 10,30-12,00: Insediamento dei nuovi docenti; Presa di servizio per il nuovo

Dettagli

Impegni collegiali anno scolastico 2017/18 Scuole Primarie OTTOBRE 2017

Impegni collegiali anno scolastico 2017/18 Scuole Primarie OTTOBRE 2017 Impegni collegiali anno scolastico 2017/18 Scuole Primarie Programmazione settimanale:tutti i martedì dal 13 settembre 2017 al 6 giugno 2018 SETTEMBRE 2017 In aggiunta agli impegni già comunicati : mercoledì

Dettagli

Procedura ADOZIONE LIBRI DI TESTO

Procedura ADOZIONE LIBRI DI TESTO Pagina 1 di 6 Indice 1. Scopo e campo di applicazione... 2 2. Responsabilità... 2 3. Descrizione della procedura... 3 3.1. Scelta... 3 3.2. Rapporti con le case editrici e gestione dei testi da parte dei

Dettagli

COLLEGIO DOCENTI UNITARIO

COLLEGIO DOCENTI UNITARIO Circolare n. 02 del 28 Agosto 2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della ricerca OGGETTO: Calendario impegni collegiali di inizio anno scolastico. - Ai Docenti - Al Personale ATA - All Albo

Dettagli

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Oggetto: IMPEGNI/ADEMPIMENTI INIZIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Via Solferino, 45 25038 Rovato (BS) C.F. 80051780171 Tel: 030 7721457 Fax: 030 723130 email: bsic843007@istruzione.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ILARIA ALPI

ISTITUTO COMPRENSIVO ILARIA ALPI MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO ILARIA ALPI Via Varsavia, 5 00055 LADISPOLI (RM) Tel. Segr. Amm.va 06/99220826

Dettagli

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA STATALE - T. VITALE Piazza Risorgimento 80035 NOLA C.F. 8400910630 Codice Meccanografico NAEE 1500l DISTRETTO 30 081/ 831347- Fax 081/516689 Sito Web www.nolaprimo.it mail naee1500l@istruzione.it

Dettagli

CIRCOLARE N. 2. Prot. N. 3316/C2 ROMA, 02/09/2014 AL PERSONALE DOCENTE SCUOLA INFANZIA/ PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO AL DSGA

CIRCOLARE N. 2. Prot. N. 3316/C2 ROMA, 02/09/2014 AL PERSONALE DOCENTE SCUOLA INFANZIA/ PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO AL DSGA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE,DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ACQUARONI Via Acquaroni,53-00133- Roma tel.06/2050607 fax 06/20449294 email

Dettagli

Istituto Comprensivo di Sedegliano Piano dell Offerta Formativa 06/07

Istituto Comprensivo di Sedegliano Piano dell Offerta Formativa 06/07 6. ALLEGATI 6.1 Piano annuale delle attività Novembre Gennaio Marzo Maggio 6.1.2 Impegni Consigli di Interclasse/sezione (per scuola dell infanzia e primaria) Presentazione dell offerta formativa (progetti,

Dettagli

Allegato N. 2 al verbale del dipartimento Secondo biennio e quinto anno (a.s. 2015/16) Articolazione : Chimica e materiali

Allegato N. 2 al verbale del dipartimento Secondo biennio e quinto anno (a.s. 2015/16) Articolazione : Chimica e materiali (MODELLO DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE) Per il Consiglio di classe Per la isciplina ANNO SCOLASTICO 2015/16 CLASSE DISDCIPLINA DOCENTE Competenze da conseguire, alla fine del secondo biennio

Dettagli

Questionario n Alunno disabile

Questionario n Alunno disabile Utente: Talarico R. USCITA Home Questionari Analisi questionari Dati Istituzione Scolastica Supporto Dati questionario Questionario n. 0636 - Alunno disabile Codice: 0636 Ambito: Alunno disabile Struttura:

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE DELLE VALUTAZIONI PERIODICHE E COMPLESSIVE

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE DELLE VALUTAZIONI PERIODICHE E COMPLESSIVE Pagina 1 di 9 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÀ 4. PROCEDURA 4.1 Impostazione delle linee guida 4.2 Gestione prove scritte e/o pratiche 4.3 Gestione prove orali 4.4 Analisi e utilizzo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola Infanzia Primaria Secondaria I Grado G. PUCCIANO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Scuola Infanzia Primaria Secondaria I Grado G. PUCCIANO Ai Docenti di ogni ordine e grado Istituto Comprensivo G. Pucciano Bisignano Al sito www.icpucciano.gov.it OGGETTO: Adempimenti di fine anno scolastico; Scrutini; impegni mese di giugno. ADEMPIMENTI DI

Dettagli

Oggetto: PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DEGLI IMPEGNI DEL PERSONALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Oggetto: PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA E DEGLI IMPEGNI DEL PERSONALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CIRCOLO DIDATTICO DI FRATTAMINORE VIA SACCO E VANZETTI N.19-80020 - FRATTAMINORE (NA) P.IVA 80059420630 C.M. NAEE13800A Tel Fax 081-8369557 e-mail: naee13800a@istruzione.it p.e. naee13800a@pec.istruzione.it

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA STAFF / FUNZIONI A.S

FUNZIONIGRAMMA STAFF / FUNZIONI A.S FUNZIONIGRAMMA STAFF / FUNZIONI A.S. 2009 2010 *** INCARICHI PER IL FUNZIONAMENTO Chi Che cosa : attività inerenti la collaborazione con il Dirigente o la funzione strumentale Perché / Come / Con chi Risultati

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURA Anno scolastico 2010/2011

PROGETTO INTERCULTURA Anno scolastico 2010/2011 Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Direzione didattica di Verolanuova Via Verdi 5 25028 Verolanuova ( Bs ) Tel 030931016 Fax 0309921051 e-mail uffici: bsee15300r@istruzione.it PROGETTO

Dettagli

PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1: GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014/2015

PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1: GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014/2015 PIANO DI LAVORO FUNZIONE STRUMENTALE AREA 1: GESTIONE DEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2014/2015 Prof.sse Rosalba Pommella, Anna Prota, Lucia Sferra I compiti della F.S. dell'area 1 riguardano l aggiornamento

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA SETTEMBRE Anno Scolastico 2017/2018

CALENDARIO ATTIVITA SETTEMBRE Anno Scolastico 2017/2018 Istituto Comprensivo Salvatore Farina COD. MECC. SSIC839007 C. F. 92128430904 Corso Francesco Cossiga n. 6 07100 Sassari - tel. 079/234922 fax. 079/231482 e-mail ssic839007@istruzione.it - P.E.C. ssic839007@pec.istruzione.it

Dettagli

Fattori di qualità Standard garantiti Fattori esterni ostativi

Fattori di qualità Standard garantiti Fattori esterni ostativi Fattori di qualità Standard garantiti Fattori esterni ostativi Continuità educativa Gruppi di lavoro docenti materna-elementare-medie per minimo tre incontri annui su tematiche di raccordo didattico Articolazione

Dettagli

Protocollo per i D.S.A. in pillole. Istituto Comprensivo "Ferrari Maranello" 1

Protocollo per i D.S.A. in pillole. Istituto Comprensivo Ferrari Maranello 1 Protocollo per i D.S.A. in pillole. 1 Istituzione Scolastica Riceve la diagnosi dalla famiglia Protocolla la diagnosi : se da specialista privato indirizza la famiglia all ASL di competenza per la conformità

Dettagli

Circolare n. 16 Lissone, 28 ottobre 2010

Circolare n. 16 Lissone, 28 ottobre 2010 Circolare n. 16 Lissone, 28 ottobre 2010 Attività Collegiali e di funzione per il primo quadrimestre 2010/2011 AI SIGG. DOCENTI ALL ALBO DI ISTITUTO 1. Riunione gruppi di materia (aule piano primo) per

Dettagli

DOCUMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ DI ATENEO

DOCUMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ DI ATENEO DOCUMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA DI ASSICURAZIONE DELLA QUALITÀ DI ATENEO (approvato dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione n 123/2015 del 26/06/2015, su parere favorevole del Senato

Dettagli

SETTEMBRE Ora Organismo Ordine del Giorno Art.29

SETTEMBRE Ora Organismo Ordine del Giorno Art.29 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Alessandro Manzoni Via delle Rimembranze, 34/36 20088 (Mi) Tel.0290848867 fax 0290870732 e-mail: miic87600l@istruzione.it

Dettagli

Progetto Orientamento Scolastico

Progetto Orientamento Scolastico Progetto Orientamento Scolastico I. C. Serao sc. Secondaria di 1 grado a.s. 2015/ 2016 FINALITA EDUCATIVE L orientamento nella scuola secondaria di I grado è un processo educativo e didattico al quale

Dettagli

Check List per audit interni

Check List per audit interni Pagina: 1 ANNO SCOLASTICO RIFERIMENTO AL PIANO DELLE VERIFICHE ISPETTIVE INTERNE DEL Comunicazione Progettazione e erogazione attività curricolare Progettazione e erogazione attività elettive Gestione

Dettagli

Liceo scientifico E. Majorana Latina a.s QUADRIMESTRE

Liceo scientifico E. Majorana Latina a.s QUADRIMESTRE Liceo scientifico E. Majorana Latina a.s. 2016 2017 QUADRIMESTRE Mese Consigli di Classe Scrutini Incontri Scuola/Famiglia Incontri STAFF Collegi/Dipartimenti Attività Recupero Simulazioni Appuntamenti

Dettagli

Piano annuale delle attività a.s. 2016/ I.I.S. "A. Turi" - Matera

Piano annuale delle attività a.s. 2016/ I.I.S. A. Turi - Matera Piano annuale delle attività a.s. 2016/2017 - I.I.S. "A. Turi" - Matera Data Ora Giorno Durata ore Tipo O.D.G. 01/09/2016 16:00 giovedì 1,00 Collegio docenti Collegio docenti come da circolare nr. 246

Dettagli

Il Piano annuale delle attività a.s. 2016/2017

Il Piano annuale delle attività a.s. 2016/2017 Prot. n 2417/B2-E del 16/09/2016 Ai Docenti Al DSGA Al sito web IL DIRIGENTE SCOLASTICO Visto il DLgs 279/1994 Visto l'art. 28 del CCNL 2006/2009 Vista la Delibera della Giunta Regionale della Campania

Dettagli