DICHIARA ai sensi dell art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 quanto segue:

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DICHIARA ai sensi dell art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 quanto segue:"

Transcript

1 Appendice n. 2 Spett.le ARTIGIANCASSA Sede Regionale del Piemonte Oggetto: Richiesta di ammissione alla controgaranzia Il sottoscritto...., Legale Rappresentante Confidi..., consapevole di incorrere nelle sanzioni penali comminate ai sensi dell art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa in caso di dichiarazioni mendaci e di esibizione di atti falsi o contenenti dati non rispondenti a verità e della decadenza dai benefici prevista dall art. 75 dello stesso D.P.R., DICHIARA ai sensi dell art. 47 del D.P.R. n. 445/2000 quanto segue: che nel periodo dal al ha concesso la propria garanzia sui seguenti finanziamenti ad imprese artigiane: Impresa Importo del finanziamento Importo garantito Si rimettono, in allegato, i modelli relativi ai finanziamenti sopra indicati e dichiarazioni de minimis delle imprese che costituiscono parte integrante della presente dichiarazione. Firma del Legale Rappresentante del Confidi La dichiarazione è sottoscritta dal dichiarante e inviata assieme alla fotocopia del documento di identità in corso di validità (art. 38 D.P.R. n. 445/2000).

2 Allegato n. 1 alla richiesta di ammissione alla controgaranzia Domanda di ammissione alle agevolazioni della garanzia regionale ex lege 1068/64 CONTROGARANZIA Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A. Sede Regionale del Piemonte Il sottoscritto Confidi DENOMINAZIONE (Ragione sociale) SEDE LEGALE Via e n. civico... C.A.P....Comune Prov.. chiede per l operazione indicata nel riquadro che segue l ammissione all intervento del Fondo regionale di garanzia, secondo quanto previsto dalla Legge 1068/64 DENOMINAZIONE Ditta/ragione sociale DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA SEDE LEGALE Via e numero civico C.A.P. Comune Prov. (sigla) NATURA GIURIDICA CODICE FISCALE ISCRIZIONE numero data delibera AL REGISTRO DELLE DITTE ISCRIZIONE ALL ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE Prov. numero delibera attività Cod.Istat attività RAPPRESENTANTE LEGALE Cognome e nome di nascita Codice fiscale DATI DEL FINANZIAMENTO CONCESSO ALL IMPRESA BANCA/INTERMEDIARIO FINANZIARIO Codice ABI Codice dipendenza (CAB).... DATA DI STIPULA DEL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO NUMERO DELLE RATE DI AMMORTAMENTO gg/mm/aa IMPORTO EROGATO DURATA (in mesi) DEL FINANZIAMENTO DATA DI SCADENZA DELLA gg/mm/aa TASSO APPLICATO % PRIMA RATA DI AMMORTAMENTO PERIODICITA DELLE RATE DI AMMORTAMENTO IMPORTO DELLA RATA DI AMMORTAMENTO DATA DELIBERA DEL CONFIDI/CONFIDI DI 2 GRADO VALUTA DI gg/mm/aa EROGAZIONE DATI DELLA GARANZIA PRESTATA DAL CONFIDI IMPORTO GARANTITO IMPORTO CONTROGARANTITO ALTRI FONDI IMPORTO CONTROGARANZIA RICHIESTO Timbro e firma Confidi La dichiarazione è sottoscritta dal dichiarante e inviata assieme alla fotocopia del documento di identità in corso di validità (art. 38 D.P.R. n. 445/2000) 2

3 Allegato n. 2 alla richiesta di ammissione alla controgaranzia (Da compilare al momento dell invio della domanda ad Artigiancassa datandola conseguentemente) Il sottoscritto.., Legale Rappresentante dell Impresa (Rag. Sociale). iscritta all Albo delle Imprese Artigiane di (provincia).., consapevole di incorrere nelle sanzioni penali comminate ai sensi dell art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 T.U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa in caso di dichiarazioni mendaci e di esibizione di atti falsi o contenenti dati non rispondenti a verità e della decadenza dai benefici prevista dall art. 75 dello stesso D.P.R., DICHIARAZIONE AIUTI DE MINIMIS (sostitutiva dell atto di notorietà art. 47 DPR 28/12/2000 n. 445) Preso atto che 1. Le agevolazioni di cui alle vigenti Disposizioni Operative che disciplinano gli interventi del Fondo regionale di garanzia ex lege 1068/64 sono soggette al regime de minimis di cui al Regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006, relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d importanza minore G.U.U.E. 28/12/2006, n. L 379 e non devono essere preventivamente notificate alla U.E. purché soddisfino le condizioni stabilite dal predetto regolamento. Qualora tali condizioni non siano soddisfatte l agevolazione eventualmente concessa dovrà essere restituita. 2. Beneficiari sono imprese artigiane con le esclusioni indicate in Appendice n Le agevolazioni in regime de minimis non possono superare i ,00 Euro (in ESL equivalente sovvenzione lordo) nell arco di tre esercizi finanziari per ciascuna impresa. Il massimale è ridotto a ,00 Euro (ESL) per le imprese attive nel settore del trasporto merci/persone su strada. Per gli interventi sotto forma di garanzia, dette soglie massime sono trasposte secondo le seguenti modalità: a) la garanzia non può superare l 80% del finanziamento; b) l importo garantito del finanziamento non può superare: 1) ,00 Euro, per le imprese operanti nel settore del trasporto merci/persone su strada; 2) ,00 Euro, per le imprese operanti negli altri settori. 4. Il rispetto del massimale è verificato sommando la nuova agevolazione da concedere ai sensi delle predette Disposizioni Operative con quelle, in regime de minimis, ottenute dall impresa nello stesso esercizio finanziario e nei due esercizi finanziari precedenti. Qualora l importo complessivo degli aiuti de minimis, risultante dalla somma della nuova agevolazione e di quelle già concesse nel predetto triennio, superi il massimale previsto, la nuova domanda non potrà beneficiare dell agevolazione richiesta nemmeno per la parte al di sotto di detto massimale e dovrà essere interamente respinta. Ai fini del rispetto del massimale, Artigiancassa condiziona la concessione dell agevolazione alla presentazione di apposita dichiarazione dell impresa beneficiaria relativa agli aiuti de minimis ottenuti nel periodo sopra indicato resa, sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, utilizzando il presente fac-simile allegato al modulo di domanda di agevolazione e trasmessa nei tempi nello stesso indicati. 5. Le agevolazioni de minimis concesse ai sensi delle predette Disposizioni Operative, in quanto erogate in forma diversa da una sovvenzione diretta in denaro e in più quote, debbono essere convertite in Equivalente Sovvenzione Lorda (ESL) 1 e attualizzate al loro valore al momento della concessione. Il tasso di interesse da utilizzare ai fini dell attualizzazione e del calcolo dell Equivalente Sovvenzione Lorda è costituito dal tasso di riferimento di cui al paragrafo 9 delle citate Disposizioni Operative. Le modalità di calcolo in ESL dell agevolazione di cui alle predette Disposizioni Operative possono essere chieste dall impresa ad Artigiancassa. 1 Sottraendo dall importo dell agevolazione convertita in Equivalente Sovvenzione Lorda la quota prelevata dallo Stato a titolo di imposizione fiscale, si ottiene l Equivalente Sovvenzione Netta. 3

4 6. È consentito il cumulo dell agevolazione concessa ai sensi delle predette Disposizioni Operative con altre agevolazioni ottenute per diverse voci di costo disciplinate da differenti regimi di aiuto. 7. È consentito il cumulo dell agevolazione concessa ai sensi delle predette Disposizioni Operative con agevolazioni ottenute per le stesse voci di costo così come indicato al paragrafo 1, comma 6 delle Disposizioni Operative stesse. Dichiara che l impresa ha beneficiato, nell esercizio finanziario in corso (per scopi fiscali) e nei due esercizi finanziari precedenti (per scopi fiscali), dei seguenti contributi pubblici di natura de minimis percepiti a qualunque titolo (indicare l ammontare del contributo concesso da altri Enti): a)..concesso in data da... b)..concesso in data da... c)..concesso in data da che l impresa non ha beneficiato, nell esercizio finanziario in corso (per scopi fiscali) e nei due esercizi finanziari precedenti (per scopi fiscali), di contributi pubblici di natura de minimis ; ai fini del rispetto del divieto di cumulabilità previsto dal regime di aiuti de minimis, che per le spese d investimento relative al finanziamento oggetto della presente domanda: l impresa ha beneficiato di altre agevolazioni non de minimis disposte dalla...(indicare la normativa statale e/o regionale di riferimento) per (indicare l ammontare del contributo concesso); l impresa non ha beneficiato di altre agevolazioni non de minimis ; che l impresa è in possesso dei requisiti richiesti per beneficiare degli interventi agevolativi; ESPRIME IL CONSENSO In relazione alle disposizioni recate dal Decreto Legislativo n.196/2003 (Privacy) prendo atto del trattamento dei dati effettuato da Artigiancassa nonché dei diritti di cui all articolo 7 del citato D.Lgs tramite l informativa pubblicata sul sito internet della Banca alla voce Privacy. I dati personali riguardanti l impresa nonchè quelli forniti con la presente domanda di ammissione alle agevolazioni e/o ad essi correlati, saranno trattati da Artigiancassa in qualità di autonomo titolare, manualmente e/o mediante strumenti informatici e telematici, per le finalità connesse alle esigenze operative, gestionali e di controllo e potranno essere comunicati anche ad altro soggetto interessato alla gestione degli interventi agevolativi richiesti (Regione, Comunità Europea, ecc..). A tal proposito sono a conoscenza che il mancato consenso al trattamento dei dati impedirà l esecuzione delle operazioni e il perfezionamento della richiesta di agevolazione e pertanto: esprimo il consenso non esprimo il consenso Firma del legale rappresentante dell impresa.. In ordine al trattamento dei suddetti dati per finalità di carattere commerciale o per l offerta diretta di prodotti e servizi propri o dalla stessa collocati, esprimo il consenso non esprimo il consenso Firma del legale rappresentante dell impresa.. 4

5 PER I SOLI FINANZIAMENTI DESTINATI ALL ACQUISIZIONE DI SCORTE EFFETTUATA DA IMPRESE ATTIVE NELLA TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI AGRICOLI DI CUI ALL ALLEGATO I DEL TRATTATO CE: che i prodotti oggetto del presente finanziamento agevolato non sono stati acquistati da produttori primari operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli di cui all allegato I del Trattato CE.. Firma del Legale Rappresentante dell Impresa N.B. Il presente allegato deve avere data di sottoscrizione uguale a quella della richiesta di ammissione alla controgaranzia. La dichiarazione è sottoscritta dal dichiarante e inviata tramite il Confidi assieme alla fotocopia del documento di identità in corso di validità (art. 38 D.P.R. n. 445/2000). 5

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) Allegato n. 5 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) DOMANDA PRESENTATA TRAMITE.. (Società di locazione finanziaria, Banca; Associazione di categoria;

Dettagli

Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A Sede Regionale delle Marche

Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A Sede Regionale delle Marche 1 Appendice n. 4 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI DI CUI AGLI ARTT. 23 E 24 L.R. 20/03 (EX LEGGE 240/81 ART. 23 comma 1) COME DISCIPLINATI DALLA DGR N. 364 DEL 01.03.2010 Spett.le ARTIGIANCASSA

Dettagli

AUTOCERTIFICA ai sensi dell art. 46 del DPR n. 445/2000 quanto segue: DENOMINAZIONE Ditta/ragione sociale...

AUTOCERTIFICA ai sensi dell art. 46 del DPR n. 445/2000 quanto segue: DENOMINAZIONE Ditta/ragione sociale... REGIONE LIGURIA Spett. le Banca/Società Allegato n. 2 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ai sensi della DGR n.383 del 29/04/2016 CONTRIBUTO IN CONTO CAPITALE ai sensi della

Dettagli

Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A Sede Regionale delle Marche

Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A Sede Regionale delle Marche 1 Appendice n. 3 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI DI CUI AGLI ARTT. 23 E 24 L.R. 20/03 (EX LEGGE 240/81 ART. 23 comma 1) COME DISCIPLINATI DALLA DGR N. 364 DEL 01.03.2010 Spett.le ARTIGIANCASSA

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) DOMANDA PRESENTATA TRAMITE.. (Società di locazione finanziaria, Banca; Associazione di categoria; CAT; Confidi)

Dettagli

(Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) Nome e cognome nata/o il nel Comune di Prov

(Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa) Nome e cognome nata/o il nel Comune di Prov Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in «de minimis», ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 8 dicembre 000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

Nome e cognome nata/o il nel Comune di Prov. Comune di residenza CAP Via n. Prov. Sede legale Comune CAP Via n. prov

Nome e cognome nata/o il nel Comune di Prov. Comune di residenza CAP Via n. Prov. Sede legale Comune CAP Via n. prov Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in «de minimis», ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

Bando Congiunto Innovhub SSI - Fondazione Cariplo Ricerca integrata sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia edizione 2017

Bando Congiunto Innovhub SSI - Fondazione Cariplo Ricerca integrata sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia edizione 2017 Bando Congiunto Innovhub SSI - Fondazione Cariplo Ricerca integrata sulle biotecnologie industriali e sulla bioeconomia edizione 07 Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in «de minimis»,

Dettagli

FONDO CREDITO FAQ Le seguenti domande frequenti (FAQ) si riferiscono al Fondo Credito di cui all articolo 17, comma 4 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102, la cui dotazione finanziaria di cinque

Dettagli

REGIONE DEL VENETO DIREZIONE PROMOZIONE ECONOMICA. PEC:

REGIONE DEL VENETO DIREZIONE PROMOZIONE ECONOMICA. PEC: REGIONE DEL VENETO DIREZIONE PROMOZIONE ECONOMICA E INTERNAZIONALIZZAZIONE U.O. PROMOZIONE TURISTICA PEC: promoeconomia@pec.regione.veneto.it DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA REALIZZAZIONE DELLE AZIONI AUTONOME

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PARTECIPAZIONE A FIERE ALL ESTERO ED A FIERE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN ITALIA

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PARTECIPAZIONE A FIERE ALL ESTERO ED A FIERE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN ITALIA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PARTECIPAZIONE A FIERE ALL ESTERO ED A FIERE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN ITALIA Marca da bollo Spett.le 14,62 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI RAVENNA

Dettagli

In relazione a quanto previsto dal bando Ricerca e Innovazione Edizione Misure A e B di cui al decreto 6637/2015

In relazione a quanto previsto dal bando Ricerca e Innovazione Edizione Misure A e B di cui al decreto 6637/2015 Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in «de minimis», ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

FONDO DI GARANZIA PER LE PMI - SEZIONE TECNOLOGIE DIGITALI

FONDO DI GARANZIA PER LE PMI - SEZIONE TECNOLOGIE DIGITALI Allegato 1 pag. 1. di 11 Data... /... /... MCC SPA Via Piemonte, 51 00187 ROMA POS. MC (a cura del MCC) FONDO DI GARANZIA PER LE PMI - SEZIONE TECNOLOGIE DIGITALI LEGGE 662/96 ART. 2 COMMA 100 LETT. A),

Dettagli

ALL. C REGIME DI AIUTI DE MINIMIS

ALL. C REGIME DI AIUTI DE MINIMIS ALL. C REGIME DI AIUTI DE MINIMIS Dichiarazione Sostitutiva di atto notorio ai sensi del DPR n. 445/2000, art. 46 e 47 Oggetto: Avviso pubblico Sostegno al Percorso di Formazione dei Liberi Professionisti

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE PIEMONTE FESR 2007/2013 Obiettivo competitività regionale ed occupazione Asse 1: Innovazione e transizione produttiva Attività I.4. MISURA A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA CHIEDE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA CHIEDE BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA DOMANDA DI CONTRIBUTO Da consegnare a mano Allegato 1) Il/i sottoscritto/i

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE. L.R. 12/95 e s.m.i. Agevolazioni per favorire l occupazione giovanile con il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali

DOMANDA DI AMMISSIONE. L.R. 12/95 e s.m.i. Agevolazioni per favorire l occupazione giovanile con il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali MODELLO DOMANDA DI AMMISSIONE per Società Marca da Bollo di 16,00 Codice a barre della marca da bollo per spedizione a mezzo PEC Spett.le Regione Umbria Direzione Attività produttive. Lavoro, Formazione

Dettagli

Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale. assistenza tecnica

Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale. assistenza tecnica Ministero del Lavoro e della Previdenza sociale assistenza tecnica Imposta di bollo vigente Alla Provincia di Reggio Emilia Domanda per la concessione di un contributo per l assunzione a tempo indeterminato

Dettagli

DICHIARAZIONE DE MINIMIS Reg. (UE) n. 1407/2013

DICHIARAZIONE DE MINIMIS Reg. (UE) n. 1407/2013 DICHIARAZIONE DE MINIMIS Reg. (UE) n. 1407/2013 Modello valido per imprese di tutti i settori produttivi tranne quelli di cui ai tre Allegati successivi (per imprese settore produzione prodotti agricoli

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUTO. Compilare obbligatoriamente tutti i campi relativi alla domanda di contributo ed ai relativi modelli allegati

RICHIESTA DI CONTRIBUTO. Compilare obbligatoriamente tutti i campi relativi alla domanda di contributo ed ai relativi modelli allegati Linee guida per la compilazione della domanda di contributo e relativi allegati, ai sensi dell articolo 96 della legge 21 novembre 2000, n. 342 e del decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali

Dettagli

Data: FONDO PER GLI INVESTIMENTI DEL SETTORE LATTIERO EX LEGE 23 DICEMBRE 2014, N. 190, ARTICOLO 1, COMMA 214

Data: FONDO PER GLI INVESTIMENTI DEL SETTORE LATTIERO EX LEGE 23 DICEMBRE 2014, N. 190, ARTICOLO 1, COMMA 214 ALLEGATO I Ripartizione delle risorse del fondo per gli investimenti nel settore lattiero caseario ai sensi dell articolo 1, comma 214, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015), così

Dettagli

DICHIARA ai sensi dell art. 47 del DPR n. 445/2000

DICHIARA ai sensi dell art. 47 del DPR n. 445/2000 Appendice n 1 REGIONE LOMBARDIA: Direzione Generale Agricoltura DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI PER IL CREDITO DI FUNZIONAMENTO ai sensi della deliberazione della Giunta Regionale 20/06/2016 N

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali ALLEGATO 2/ agr (agricoltur (26) Sono indicati tra parentesi i riferimenti alle note che sono contenute nell All. 3 ad esempio (4.1) DICHIARAZIONI E SPECIFICAZIONI SUI CONTRIBUTI ALLEGATE ALLA DOMANDA

Dettagli

Modello di dichiarazione de minimis CERTIFICAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO SUL DE MINIMIS

Modello di dichiarazione de minimis CERTIFICAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO SUL DE MINIMIS Modello di dichiarazione de minimis CERTIFICAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO SUL DE MINIMIS Avviso pubblico Sostegno ai programmi di scouting, idea generation ed accelerazione di Startup innovative.

Dettagli

DICHIARAZIONE SUGLI AIUTI DE MINIMIS (sostitutiva dell atto di notorietà art. 47 DPR n. 445)

DICHIARAZIONE SUGLI AIUTI DE MINIMIS (sostitutiva dell atto di notorietà art. 47 DPR n. 445) Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALL. 1 DICHIARAZIONE SUGLI AIUTI DE MINIMIS (sostitutiva dell atto di notorietà art. 47 DPR 28.12.2000 n. 445) ALLA SEDE INPS DI Il/La Sottoscritto/a NOME COGNOME

Dettagli

MODELLO DE MINIMIS. nato/a a il. residente in via

MODELLO DE MINIMIS. nato/a a il. residente in via Oggetto: Avviso pubblico a sportello per la promozione della mobilità internazionale del lavoro attraverso tirocini formativi in Italia, pubblicato da Italia Lavoro - C.U.P. I52F06000070001 CHIARAZIONE

Dettagli

DOMANDA DI CANDIDATURA. Data / / Alla Regione Toscana Settore Formazione e Orientamento Via Pico della Mirandola, Firenze

DOMANDA DI CANDIDATURA. Data / / Alla Regione Toscana Settore Formazione e Orientamento Via Pico della Mirandola, Firenze DOMANDA DI CANDIDATURA ALLEGATO 1 Marca da bollo Euro 16,00 Data / / Alla Regione Toscana Settore Formazione e Orientamento Via Pico della Mirandola, 24 50132 Firenze Oggetto: Avviso pubblico regionale

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico 10 marzo 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 23 aprile 2015, n. 94, recante

Dettagli

All. 1 FABBRICA VERCELLI. Definizione profilo professionale richiesto - Richiesta contributo

All. 1 FABBRICA VERCELLI. Definizione profilo professionale richiesto - Richiesta contributo All. 1 FABBRICA Definizione profilo professionale richiesto - Richiesta contributo Ragione Sociale Sede legale in (Prov ) Via n Sede operativa in (Prov ) Via n tel. fax e-mail Partita IVA Codice fiscale

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 90 suppl. del

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 90 suppl. del 44 ALLEGATO 4 Dichiarazione sostitutiva sulle regole di cumulo delle agevolazioni 45 Allegato 4 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 Il / la sottoscritto / a

Dettagli

COGARANZIA Appendice n. 1

COGARANZIA Appendice n. 1 Domanda di ammissione al Fondo Regionale di garanzia ex lege 1068/64 e D.G.R. n. del. COGARANZIA Appendice n. 1!" # $ % &&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&& '&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&(&&&&&#

Dettagli

3. REFERENTE DA CONTATTARE PER EVENTUALI COMUNICAZIONI Cognome: Nome: Tel.: Cellulare: Fax: in qualità di:

3. REFERENTE DA CONTATTARE PER EVENTUALI COMUNICAZIONI Cognome: Nome: Tel.: Cellulare:   Fax: in qualità di: A LLEGATO Ripartizione delle risorse del fondo per gli investimenti nel settore lattiero caseario ai sensi dell articolo 1, commi 214-217, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015).

Dettagli

ALLEGATO 2/conterzi (trasporto stradale merci conto terzi) (26)

ALLEGATO 2/conterzi (trasporto stradale merci conto terzi) (26) REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali ALLEGATO 2/conterzi (trasporto stradale merci conto terzi) (26) Sono indicati tra parentesi

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO RACCOMANDATA A/R DOMANDA DI CONTRIBUTO Al Ministero del lavoro e delle politiche sociali Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese Divisione III Via Fornovo, 8 Pal.

Dettagli

ALLEGATO B. A. Regime De Minimis

ALLEGATO B. A. Regime De Minimis ALLEGATO B MODALITA DI PARTECIPAZIONE DEGLI OPERATORI TURISTICI LOMBARDI ALLE MANIFESTAZIONI TURISTICHE PROMOSSE DA REGIONE LOMBARDIA SUI MERCATI ITALIANO ED ESTERO ANNO 2014 Regione Lombardia ha predisposto

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali ALLEGATO 2/sinasi (industria siderurgica, costruzione navale, fibre sintetiche) (26) Sono indicati tra parentesi i riferimenti alle note che sono contenute nell All. 3 ad esempio (4.1) DICHIARAZIONI E

Dettagli

3. REFERENTE DA CONTATTARE Cognome:... Nome:... Tel.: Cellulare: .

3. REFERENTE DA CONTATTARE Cognome:... Nome:... Tel.: Cellulare:  . A LLEGATO MODULO DI ISTANZA AGEVOLAZIONI PER LE ZONE FRANCHE URBANE Zona franca della Lombardia (di seguito Zona franca) Ai sensi dell articolo 1 commi 445 453 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (di

Dettagli

ALLEGATO 2/sinasi (industria siderurgica, costruzione navale, fibre sintetiche) (26)

ALLEGATO 2/sinasi (industria siderurgica, costruzione navale, fibre sintetiche) (26) REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali ALLEGATO 2/sinasi (industria siderurgica, costruzione navale, fibre sintetiche) (26)

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (tale dichiarazione viene resa in conformità agli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000, nella consapevolezza

Dettagli

DOMANDA DI INDENNIZZO PER DANNI DA CONSUMO E CALPESTIO A ORTI, CAMPI E PIANTE DA FRUTTO A SOGGETTI PRIVATI CHIEDE

DOMANDA DI INDENNIZZO PER DANNI DA CONSUMO E CALPESTIO A ORTI, CAMPI E PIANTE DA FRUTTO A SOGGETTI PRIVATI CHIEDE Modello A3 Codice modulo:. 000000 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Sviluppo sostenibile e aree protette Via Guardini Romano, 75 - Trento PEC: serv.aappss@pec.provincia.tn.it DOMANDA DI INDENNIZZO

Dettagli

i. Microimpresa o PMI 1

i. Microimpresa o PMI 1 Tutte le informazioni e dati dichiarati nella presente scheda tecnica sono resi in forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ed ai sensi e per gli effetti degli articoli 47 e 76 del D.P.R.

Dettagli

L.R. 22/2007, art. 3, c. 47 B.U.R. 7/11/2007, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 ottobre 2007, n. 0350/Pres.

L.R. 22/2007, art. 3, c. 47 B.U.R. 7/11/2007, n. 45. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 ottobre 2007, n. 0350/Pres. L.R. 22/2007, art. 3, c. 47 B.U.R. 7/11/2007, n. 45 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 30 ottobre 2007, n. 0350/Pres. Regolamento concernente i criteri di ripartizione e le modalità di concessione, rendicontazione

Dettagli

LEGGE REGIONALE 25 GIUGNO 2008, N. 18, ART. 3, COMMA 1,LETTERA A (CAPO I) MODULO DI DOMANDA

LEGGE REGIONALE 25 GIUGNO 2008, N. 18, ART. 3, COMMA 1,LETTERA A (CAPO I) MODULO DI DOMANDA Allegato B LEGGE REGIONALE 25 GIUGNO 2008, 18, ART. 3, COMMA 1,LETTERA A (CAPO I) MODULO DI DOMANDA (da inoltrare on-line previa connessione al sito internet www.finpiemonte.info e da confermare con originale

Dettagli

Rif. Descrizione del bene Proprietà Valutazione. Rif. Beneficiario Data iscrizione Debito originario Debito residuo Scadenza

Rif. Descrizione del bene Proprietà Valutazione. Rif. Beneficiario Data iscrizione Debito originario Debito residuo Scadenza DOMANDA DI AMMISSIONE ALL INTERVENTO DI ANTICIPAZIONE PER ACQUISTO DI PARTECIPAZIONI Regione Umbria POR FESR 2007-2013 Attività C2 Servizi finanziari alle PMI Domanda presentata a Richiedente Cognome e

Dettagli

Spett.le Banca Autorizzata. Oggetto: Contratto di Filiera Proponente (1) /Società:. Domanda di erogazione del. (2) SAL - Saldo

Spett.le Banca Autorizzata. Oggetto: Contratto di Filiera Proponente (1) /Società:. Domanda di erogazione del. (2) SAL - Saldo Domanda di Erogazione del Finanziamento FRI a SAL/Saldo per gli investimenti di cui alle Tabelle 1A e 2A dell Allegato A al D.M. 17.02.2009 e successive modificazioni e integrazioni (da redigere a cura

Dettagli

FAC SIMILE documento riepilogativo MODULO DI DOMANDA - SETTORE AGRICOLTURA DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA RICHIEDENTE:

FAC SIMILE documento riepilogativo MODULO DI DOMANDA - SETTORE AGRICOLTURA DATI IDENTIFICATIVI DELL IMPRESA RICHIEDENTE: CODICE DOMANDA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5,

Dettagli

Il sottoscritto. nato / a a il. e residente in Via / Piazza n. Comune Provincia CAP

Il sottoscritto. nato / a a il. e residente in Via / Piazza n. Comune Provincia CAP ALLA REGIONE CAMPANIA ASSESSORATO AL TURISMO SETTORE SVILUPPO E PROMOZIONE TURISMO Centro Direzionale Isola C5 V Piano - 80143 NAPOLI ALLEGATO 1 Schema di domanda per il contributo regionale (L.R. 24/84)

Dettagli

Allegato parte integrante CRITERI E LIMITI PER LA CONCESSIONE DEGLI AIUTI ALLE PICCOLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO PER LA CESSAZIONE DELL'ATTIVITA'

Allegato parte integrante CRITERI E LIMITI PER LA CONCESSIONE DEGLI AIUTI ALLE PICCOLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO PER LA CESSAZIONE DELL'ATTIVITA' Allegato parte integrante CRITERI E LIMITI PER LA CONCESSIONE DEGLI AIUTI ALLE PICCOLE IMPRESE DI AUTOTRASPORTO PER LA CESSAZIONE DELL'ATTIVITA' CRITERI E LIMITI PER LA CONCESSIONE DEGLI AIUTI ALLE PICCOLE

Dettagli

Provincia di Mantova

Provincia di Mantova Provincia di Mantova DOMANDA DI AMMISSIONE AL SESTO BANDO PER IL SOSTEGNO ALLA BREVETTAZIONE DA PARTE DI PMI DELLA PROVINCIA DI MANTOVA MARCA DA BOLLO TELEMATICA 14,62 (se non dovuta indicare il caso di

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 e Art. 38 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 e Art. 38 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445) FAC-SIMILE (da redigersi su carta intestata del dichiarante) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 e Art. 38 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445) esente da bollo ai sensi dell art. 37

Dettagli

ALLEGATO A.1. ALLEGATI AL BANDO CREAZIONE DI MICROIMPRESE MISURA Pagina 1

ALLEGATO A.1. ALLEGATI AL BANDO CREAZIONE DI MICROIMPRESE MISURA Pagina 1 ALLEGATO A.1 DICHIARAZIONE DI ASSENSO ALLA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO DA PARTE DEL PROPRIETARIO/DEI PROPRIETARI DELL AREA E/O DEI BENI (edifici, manufatti, pertinenze) DESTINATARI DEGLI INVESTIMENTI

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL IMPRESA RELATIVA ALLA IDENTIFICAZIONE DEI MACCHINARI E DEGLI IMPIANTI OGGETTO DI AGEVOLAZIONI

DICHIARAZIONE DELL IMPRESA RELATIVA ALLA IDENTIFICAZIONE DEI MACCHINARI E DEGLI IMPIANTI OGGETTO DI AGEVOLAZIONI Allegato 1 ZIONE DELL IMPRESA RELATIVA ALLA IDENTIFICAZIONE DEI MACCHINARI E DEGLI IMPIANTI OGGETTO DI AGEVOLAZIONI Il/la sottoscritto/a, nato/a a, prov., il, e residente in, prov., via, codice fiscale

Dettagli

Provincia di Chieti. Articolo 1

Provincia di Chieti. Articolo 1 Provincia di Chieti CONTRIBUTI A FAVORE DEI CONFIDI PER AGEVOLARE L'ACCESSO AL CREDITO ALLE IMPRESE ARTIGIANE, PICCOLA INDUSTRIA, COMMERCIALI, TURISTICHE, DEI SERVIZI ED AGRICOLE Articolo 1 Il presente

Dettagli

ALLEGATO 6 AIUTI DE MINIMIS

ALLEGATO 6 AIUTI DE MINIMIS ALLEGATO 6 AIUTI DE MINIMIS Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in «de minimis», ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico

Dettagli

ALLEGATO A.1: PROGETTO DI ORGANIZZAZIONE ED EROGAZIONE DEI SEMINARI INFORMATIVI

ALLEGATO A.1: PROGETTO DI ORGANIZZAZIONE ED EROGAZIONE DEI SEMINARI INFORMATIVI Loghi Spazio riservato al GAL Misura 331 operazione 1.b Domanda presentata alle ore del.././.. Prot. N. Spett.le Gruppo di Azione Locale (GAL) Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone Frazione Fè, 2 10070

Dettagli

LA NORMATIVA COMUNITARIA SUGLI AIUTI DI STATO

LA NORMATIVA COMUNITARIA SUGLI AIUTI DI STATO LA NORMATIVA COMUNITARIA SUGLI AIUTI DI STATO PREMESSA Gli AIUTI concessi dagli Stati membri alle imprese possono falsare la concorrenza in quanto favoriscono talune imprese a scapito delle loro concorrenti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico ALLEGATO N. 1 Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per gli incentivi alle imprese PROPOSTA PROGETTUALE DM 24 MAGGIO 2017 Accordi per l innovazione MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIREZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE PER AIUTI DE MINIMIS

DICHIARAZIONE PER AIUTI DE MINIMIS ZIONE PER AIUTI DE MINIMIS Riportare il numero della domanda indicato sulla lettera di concessione: PROVINCIA DI UDINE AREA LAVORO, WELFARE E SVILUPPO SOCIO- ECONOMICO SERVIZIO LAVORO, COLLOCAMENTO E FORMAZIONE

Dettagli

DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA PROV. INDIRIZZO DI RESIDENZA: via/p.zza N. CIVICO C.A.P. COMUNE DI RESIDENZA. Chiede

DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA PROV. INDIRIZZO DI RESIDENZA: via/p.zza N. CIVICO C.A.P. COMUNE DI RESIDENZA. Chiede SPAZIO RISERVATO ALLA FOTOGRAFIA COMPILARE TUTTE LE VOCI A CARATTERE STAMPATELLO L SOTTOSCRITT AL RETTORE DELLA SECONDA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI COGNOME NOME DATA DI NASCITA COMUNE DI NASCITA PROV.

Dettagli

RICHIESTA DI ASSEGNAZIONE FINANZIAMENTO PER PROGETTI DI ASSOCIAZIONI DI CUI ALL ARTICOLO 6 DELLA L.R. 16/2009 (CITTADINANZA DI GENERE)

RICHIESTA DI ASSEGNAZIONE FINANZIAMENTO PER PROGETTI DI ASSOCIAZIONI DI CUI ALL ARTICOLO 6 DELLA L.R. 16/2009 (CITTADINANZA DI GENERE) Pag 1 di 14 Alla Regione Toscana Settore Tutela dei consumatori e degli utenti Pari opportunità e politiche di genere Piazza dell Unità di Italia, 1 50123 Firenze Il sottoscritto Luogo e data di nascita

Dettagli

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 14 del 28 febbraio 2005

Giunta Regionale della Campania. Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 14 del 28 febbraio 2005 Bollettino Ufficiale della Regione Campania n. 14 del 28 febbraio 2005 REGIONE CAMPANIA - Assessorato alle Attività Produttive Settore Sviluppo e Promozione delle Attività Commerciali - Partecipazione

Dettagli

- allegato A della d.g.r. sopracitata (comuni non montani con classe di svantaggio medio ed alto (elevato);

- allegato A della d.g.r. sopracitata (comuni non montani con classe di svantaggio medio ed alto (elevato); Modulo adesione: 11.04.02/bis REGIONE LOMBARDIA U.O. Entrate Regionali e Federalismo Fiscale Piazza Città di Lombardia, 1 20124 MILANO OGGETTO: domanda di ammissione alle agevolazioni di cui all art. 9,

Dettagli

Il/La sottoscritto/a (cognome). Via/Piazza.. n. Cap.. in qualità di: titolare legale rappresentante dell'impresa. Iscrizione Registro Imprese - REA N

Il/La sottoscritto/a (cognome). Via/Piazza.. n. Cap.. in qualità di: titolare legale rappresentante dell'impresa. Iscrizione Registro Imprese - REA N Al Comune di Milano Settore Commercio, SUAP e Attività Produttive Servizio Artigianato e Supporto alle Imprese e alle Libere Professioni Via Larga 12 20122 Milano ALLEGATO 2 Applicare marca da bollo da

Dettagli

Allegato 4 Modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale Pagina 1 di 7. Data:

Allegato 4 Modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale Pagina 1 di 7. Data: Allegato 4 Modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale Pagina 1 di 7 Data: Spett.le MedioCredito Centrale SPA Servizio Fondi di Garanzia e interventi per il capitale di rischio FONDO DI

Dettagli

Banca richiedente ABI CAB Data

Banca richiedente ABI CAB Data Allegato A) MEDIOCREDITO CENTRALE SPA 00187 ROMA Pos. M.C. (a cura del Mediocredito Centrale) Banca richiedente ABI CAB Data L. 228/97 RILOCALIZZAZIONE DI ATTIVITA PRODUTTIVE COLLOCATE IN AREE A RISCHIO

Dettagli

DENOMINAZIONE (Ragione sociale)... SEDE LEGALE Via e numero civico... C.A.P...Comune...Prov. sigla.

DENOMINAZIONE (Ragione sociale)... SEDE LEGALE Via e numero civico... C.A.P...Comune...Prov. sigla. REGIONE LIGURIA Allegato n. 4 Domanda di ammissione alle agevolazioni della garanzia del Fondo regionale di cui alla Deliberazione della Giunta regionale n. 297/05 COGARANZIA Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A.

Dettagli

Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA. Iscr. Camera di Commercio. Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Indirizzo e numero civico

Forma Giuridica Codice Fiscale CUAA Partita IVA. Iscr. Camera di Commercio. Sesso Data di Nascita Comune di Nascita Prov. Indirizzo e numero civico Spazio riservato al protocollo All'Ente Delegato e p.c. Al Servizio Territoriale Provinciale di Benevento Piazza E. Gramazio (Santa Colomba) 82100 Benevento Denominazione dell azienda: Forma Giuridica

Dettagli

ALLEGATO 2/ agr (agricoltura) (26)

ALLEGATO 2/ agr (agricoltura) (26) REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali ALLEGATO 2/ agr (agricoltur (26) Sono indicati tra parentesi i riferimenti alle note

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 15 settembre 2017, n. 114735 Modificazioni e integrazioni alla circolare ministeriale 4 agosto 2017, n. 99473

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI ALLEGATO 3 DOMANDA PER IMPRESE CONTITOLARI DI MARCHIO (i dati anagrafici riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT.

Dettagli

BANDO per i servizi integrati a supporto degli INVESTIMENTI MATERIALI E IMMATERIALI connessi allo start-up d impresa

BANDO per i servizi integrati a supporto degli INVESTIMENTI MATERIALI E IMMATERIALI connessi allo start-up d impresa Spett.le Azienda Speciale S.E.I. C.so Risorgimento 302 86170 Isernia aziendasei@is.legalmail.camcom.it NOTA La compilazione dei campi con asterisco è obbligatoria. Se mancanti la domanda verrà considerata

Dettagli

BANDO PER LE OPERAZIONI DI CREDITO DI FUNZIONAMENTO ai sensi delle d.g.r. del 26/05/2010 n IX/62, del 31/10/2013 n X/874 e del 24/01/2014 n X/1258

BANDO PER LE OPERAZIONI DI CREDITO DI FUNZIONAMENTO ai sensi delle d.g.r. del 26/05/2010 n IX/62, del 31/10/2013 n X/874 e del 24/01/2014 n X/1258 BANDO PER LE OPERAZIONI DI CREDITO DI FUNZIONAMENTO ai sensi delle d.g.r. del 26/05/2010 n IX/62, del 31/10/2013 n X/874 e del 24/01/2014 n X/1258 Finlombarda S.p.A. Pagina 1 di 10 PREMESSA Finlombarda

Dettagli

Piazza Castello, n GONZAGA (MN) Tel. 0376/ Fax 0376/ P.IVA

Piazza Castello, n GONZAGA (MN) Tel. 0376/ Fax 0376/ P.IVA B A N D O PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI TARIFFARIE PER IL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE ANNO 2009 E indetto il bando per la concessione di agevolazioni tariffarie per il Servizio di Fognatura

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il e residente a. in qualità di legale rappresentante di (denominazione o ragione sociale) con sede in. Partita IVA C.F.

Il sottoscritto. nato a il e residente a. in qualità di legale rappresentante di (denominazione o ragione sociale) con sede in. Partita IVA C.F. Facsimile dichiarazione richiesta dalla lettera A) del bando. Il sottoscritto nato a il e residente a in qualità di legale rappresentante di (denominazione o ragione sociale) con sede in Partita IVA C.F.

Dettagli

DICHIARA. 1. che il minore* per il quale richiede l erogazione dell assegno è: Cognome Nome Nat a in data

DICHIARA. 1. che il minore* per il quale richiede l erogazione dell assegno è: Cognome Nome Nat a in data AL COMUNE DI AYMAVILLES (spazio riservato all Ufficio protocollo) DOMANDA PER L EROGAZIONE DELL ASSEGNO POST-NATALE, ai sensi della legge regionale 27.05.1998, n. 44 Iniziative a favore della famiglia

Dettagli

Sabatini bis: per accedere agli incentivi invio delle domande al

Sabatini bis: per accedere agli incentivi invio delle domande al CIRCOLARE A.F. N. 38 del 13 Marzo 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Sabatini bis: per accedere agli incentivi invio delle domande al 31.03.2014 Premessa L Art. 2 del DL n. 69/2013 ha previsto l introduzione

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ. ai sensi dell art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n in qualità di titolare/legale rappresentant

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETÀ. ai sensi dell art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n in qualità di titolare/legale rappresentant C.so V. Emanuele II, 64-33170 PORDENONE www.comune.pordenone.it ORGANISMO INTERMEDIO PISUS AREA GESTIONE PROGETTO PISUS IN_RETE BANDO PER I CONTRIBUTI ALLE IMPRESE ALLEGATO F DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA

ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELL ECONOMIA DIPARTIMENTO REGIONALE FINANZE E CREDITO -------------- Servizio 7 F Agevolazioni nelle operazioni creditizie di garanzia consorzifidi@regione.sicilia.it

Dettagli

BANDO PUBBLICO ALLEGATI

BANDO PUBBLICO ALLEGATI BANDO PUBBLICO REGIME DI AIUTI DE MINIMIS EX REG. (CE) N. 1998/2006 PER FAVORIRE IL PASSAGGIO ALLE TECNOLOGIE DIGITALI DELLE SALE CINEMATOGRAFICHE DI PICCOLE DIMENSIONI ALLEGATI AREA GENERALE DI COORDINAMENTO

Dettagli

per ciascun progetto ammesso è previsto il contributo regionale fino al 70% del costo complessivo, per un massimo di 80 mila Euro;

per ciascun progetto ammesso è previsto il contributo regionale fino al 70% del costo complessivo, per un massimo di 80 mila Euro; REGIONE PIEMONTE BU49 07/12/2011 Codice DB1603 D.D. 30 novembre 2011, n. 586 L.R. 1/2009, D.G.R. n. 56-2963 del 28/11/2011 - All. 1 - Commercializzazione dei prodotti artigiani. Approvazione della modulistica

Dettagli

Numero di protocollo (a cura della Regione Umbria)

Numero di protocollo (a cura della Regione Umbria) ALLEGATO D - RICHIESTA LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO DA PARTE DEL CCN E DI CIASCUNA DELLE IMPRESE ADERENTI. Bando pubblico per la concessione di contributi per le imprese imprese commerciali, artigianali e che

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA AGEVOLATA

REGOLAMENTO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA AGEVOLATA REGOLAMENTO PER LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA AGEVOLATA Edizione luglio 2007 AVVERTENZA Le presenti condizioni e modalità operative disciplinano, secondo la procedura valutativa c.d. a sportello,

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO Al Presidente della CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. di VERONA C.so Porta Nuova, 96 37122 VERONA IMPOSTA DI BOLLO 16,00* (L imposta di bollo non è dovuta dalle imprese agricole, ai sensi dell art. 21/bis del

Dettagli

Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili e ricerca

Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili e ricerca Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione, pari opportunità, politiche giovanili e ricerca Regolamento per la concessione e l erogazione di contributi per il sostegno alle imprese che stipulano

Dettagli

(G.U. n. 241 del 15 ottobre 2012 )

(G.U. n. 241 del 15 ottobre 2012 ) Decreto Ministero dello Sviluppo Economico 9 agosto 2012 Attuazione dell articolo 26 del decreto-legge n. 83/2012 recante «Moratoria delle rate di finanziamento dovute dalle imprese concessionarie delle

Dettagli

Il sottoscritto / La sottoscritta cognome nome. nato a il / / residente a indirizzo C H I E D E

Il sottoscritto / La sottoscritta cognome nome. nato a il / / residente a indirizzo C H I E D E Modulistica unificata SPAZIO RISERVATO ALLA COMUNITA /TERRITORIO Marca da bollo 16,00 Alla Comunità / al Territorio Val d Adige (specificare la Comunità o barrare) DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA PRIMA CASA

Dettagli

FAC SIMILE documento riepilogativo MODULO DI DOMANDA - SETTORE ESTRAZIONE E LAVORAZIONE DEI MATERIALI LAPIDEI

FAC SIMILE documento riepilogativo MODULO DI DOMANDA - SETTORE ESTRAZIONE E LAVORAZIONE DEI MATERIALI LAPIDEI CODICE DOMANDA BANDO PER IL SOSTEGNO AL MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL INNOVAZIONE TECNOLOGICA in attuazione dell articolo 11, comma 5,

Dettagli

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Servizio Territorio e Ambiente Posizione di Funzione Tutela delle risorse ambientali ALLEGATO 2/altratt (rettificato) [altre attività (escluse agricoltura, pesca e acquacoltura, trasporto stradale merci conto terzi, trasporto stradale in genere, industria siderurgica, costruzione navale,

Dettagli

DOMANDA DI MISURA ATTIVA DI SOSTEGNO AL REDDITO ai sensi dell art. 5 della legge regionale 15/2015 e dell art. 5 del D.P.REG.

DOMANDA DI MISURA ATTIVA DI SOSTEGNO AL REDDITO ai sensi dell art. 5 della legge regionale 15/2015 e dell art. 5 del D.P.REG. ALLEGATO B (riferito all articolo 5) Il/La sottoscritto/a richiedente Data di nascita Codice Fiscale Sesso (M/F) / / Comune di nascita Prov. Stato di nascita Stato di cittadinanza Indirizzo di residenza

Dettagli

richiedente cognome nome nato a il / / residente a indirizzo C H I E D E

richiedente cognome nome nato a il / / residente a indirizzo C H I E D E Modulistica unificata 2016 Marca da bollo 16,00 Alla Comunità Rotaliana-Königsberg Via Cavalleggeri n. 19 - MEZZOCORONA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA PRIMA CASA DI ABITAZIONE Legge provinciale 22 aprile

Dettagli

Firma per convalida dati (il richiedente) Firma per convalida dati (il delegato).

Firma per convalida dati (il richiedente) Firma per convalida dati (il delegato). 1 Fac-simile Domanda di ammissione subentro/ditta individuale... 2 2 Fac-simile Domanda di ammissione subentro/società... 5 3 Fac-simile Domanda di ammissione ampliamento/ditta individuale... 8 4 Fac-simile

Dettagli

Data: Spett.le MedioCredito Centrale SPA Servizio Fondi di Garanzia e interventi per il capitale di rischio

Data: Spett.le MedioCredito Centrale SPA Servizio Fondi di Garanzia e interventi per il capitale di rischio Allegato 4 Modulo richiesta agevolazione soggetto beneficiario finale Pagina 1 di 7 Data: Spett.le MedioCredito Centrale SPA Servizio Fondi di Garanzia e interventi per il capitale di rischio FONDO DI

Dettagli

DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 51 DEL 07/05/2015 e PUNTO 1.B DEL BANDO APPROVATO CON DETERMINAZIONE N. 286 DEL 22/04/2016

DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 51 DEL 07/05/2015 e PUNTO 1.B DEL BANDO APPROVATO CON DETERMINAZIONE N. 286 DEL 22/04/2016 Sezione 1 Spett.le Comune di Carpi Settore Ambiente Via Peruzzi, 2 41012 Carpi (MO) DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 51 DEL 07/05/2015 e PUNTO 1.B DEL BANDO APPROVATO CON DETERMINAZIONE N. 286 DEL 22/04/2016

Dettagli

Allegato 9ter Richiesta di attivazione del Fondo di garanzia da parte del soggetto finanziatore - Controgaranzia a prima richiesta Pagina 1 di 6

Allegato 9ter Richiesta di attivazione del Fondo di garanzia da parte del soggetto finanziatore - Controgaranzia a prima richiesta Pagina 1 di 6 Pagina 1 di 6 Data: Spettabile Banca del Mezzogiorno - MedioCredito Centrale Spa Area Fondi di Garanzia e Interventi per il Capitale di Rischio Area Gestione - Liquidazione Perdite Viale America, 351 00144

Dettagli

Allegato G - Modello de minimis

Allegato G - Modello de minimis Dichiarazione sostitutiva per la concessione di aiuti in «de minimis», ai sensi dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 (Testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico ALLEGATO A Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE CREDITO D IMPOSTA PER LE NUOVE ASSUNZIONI DI PROFILI ALTAMENTE QUALIFICATI DM 23 OTTOBRE 2013 SCHEMA DELL

Dettagli

Il sottoscritto / La sottoscritta richiedente 1 cognome nome. nato a il / / residente a indirizzo

Il sottoscritto / La sottoscritta richiedente 1 cognome nome. nato a il / / residente a indirizzo Modulistica unificata SPAZIO RISERVATO ALLA COMUNITA /TERRITORIO Marca da bollo 16,00 Alla Comunità / al Territorio Val d Adige (specificare la Comunità o barrare) DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA PRIMA CASA

Dettagli

Nato/a a (prov. ) il residente a

Nato/a a (prov. ) il residente a Reggio Emilia Al Servizio Gestione Giuridica del Personale dell Azienda USL di IL/la sottoscritto/a Nato/a a (prov. ) il residente a in Via n. CHIEDE di partecipare alla Selezione pubblica per titoli e

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico. Il Ministro dell Economia e delle Finanze. di concerto con

Il Ministro dello Sviluppo Economico. Il Ministro dell Economia e delle Finanze. di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze Visto l articolo 2, comma 100, lettera a), della legge 23 dicembre 1996, n. 662, che ha istituito il Fondo

Dettagli