DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTEFERENTI (D.U.V.R.I.)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTEFERENTI (D.U.V.R.I.)"

Transcript

1 Allegato 5 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTEFERENTI (D.U.V.R.I.) GARA: ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI INTEGRATI SOCIO- SANITARI-ASSISTENZIALI ALLA PERSONA, COMPRENSIVI DI COORDINAMENTO, DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (R.S.A.) CON ANNESSI CENTRO DIURNO INTEGRATO (C.D.I.) CODICE CIG FC 1. OGGETTO DELLA GARA: L appalto ha per oggetto l affidamento dei seguenti servizi rivolti agli anziani in condizioni di non autosufficienza e di parziale autosufficienza, ospiti della Casa di Riposo Consortile - Residenza Sanitaria per Anziani (R.S.A) con annesso Centro Diurno Integrato (C.D.I.) e Centro Notturno Integrato (C.N.I.) di Uggiate Trevano, nel rispetto delle normative vigenti nel tempo riguardanti la materia, meglio specificati agli articoli corrispondenti. 1. servizi integrati socio-assistenziali; 2. servizio infermieristico notturno; 3. servizio di pulizie struttura 4. servizio di lavanderia biancheria ospiti 5. servizio di noleggio, lavatura e stiratura biancheria piana 6. attività di coordinamento e di referente 2. RISORSE: Locali e attrezzature La stazione appaltante fornisce all appaltatore in comodato d uso gratuito: i locali destinati a uffici, magazzini, lavanderia e stireria con le attrezzature strettamente necessarie allo stoccaggio della merce; le attrezzature (carrelli, sollevatori, ecc.) necessari per lo svolgimento del servizio di assistenza di base, infermieristico notturno e di lavanderia. Alla ditta appaltatrice la Casa Anziani fornirà la dichiarazione di conformità e il libretto d uso e manutenzione delle apparecchiature. Sono a carico dell appaltatore: - la pulizia e il lavaggio delle anzidette attrezzature; - la responsabilità del corretto uso e della corretta manutenzione ordinaria delle anzidette attrezzature; - la manutenzione ordinaria di tutte le attrezzature e la manutenzione straordinaria delle attrezzature della lavanderia Sono a carico della stazione appaltante: - la pulizia e la manutenzione ordinaria e straordinaria dei locali; - la manutenzione straordinaria delle attrezzature per i servizi di assistenza di base e infermieristico notturno. Prodotti chimici Tutti i prodotti chimici utilizzati dalla ditta appaltatrice sono di proprietà della ditta stessa che dovrà utilizzarli in conformità a quanto previsto dalle schede tecniche e di sicurezza. La ditta appaltatrice dovrà fornire una copia della schede tecniche e di sicurezza alla Casa Anziani e dovrà informare la Casa Anziani di eventuali rischi derivanti dall applicazione di determinati prodotti. Mezzi di movimentazione e trasporto L attività non prevede l utilizzo dei mezzi di movimentazione e trasporto, se si escludono i carrelli manuali che sono di proprietà della stazione appaltante. Inoltre per la pulizia delle grandi vetrate esterne la ditta appaltatrice si deve dotare di appositi mezzi di movimentazione, per i quali deve inviare alla Casa Anziani il relativo elenco e le dichiarazioni di conformità e abilitazione all utilizzo da parte degli operatori.

2 2 3. RISCHI RELATIVI ALLE AREE PERICOLI REPARTO COME COMPORTARSI Sostanze pericolose Infermerie reparti di degenza (medicinali) Sostanze infiammabili / esplosive Deposito materiale pulizie (piano interrato) Centrale termica, cucina (gas metano) Deposito materiale pulizie (alcool) Deposito bombole, camere (ossigeno) Non toccare, non inalare direttamente, non ingerire le sostanze in deposito e in lavorazione Non fumare Non usare fiamme libere In caso di incendio rispettare le procedure previste nel piano di emergenza Organi in movimento Cucina (attrezzature) Non utilizzare se non autorizzati. Rispettare la cartellonistica di pericolo apposta Non rimuovere le protezioni Utilizzare le attrezzature conformemente al manuale d uso e manutenzione. Effettuare regolare manutenzione. Elementi taglienti Taglio Non utilizzare se non autorizzati Impianti elettrici: cavi, quadri Tutti Non rimuovere i dispositivi di sicurezza sulle macchine. Utilizzare idonei DPI. Rispettare la cartellonistica di pericolo apposta Non accedere ai quadri, se non specificamente abilitati Non agire sugli interruttori dei quadri di comando, senza specifica autorizzazione del capo reparto Evitare qualsiasi urto e contatto con cavi e collegamenti non protetti meccanicamente Investimento Parcheggio Rispettare i limiti di velocità Parcheggiare all interno delle aree delimitate. Parti in temperatura Cucina Non utilizzare se non autorizzati Centrale termica Rispettare la segnaletica di pericolo Utilizzare idonei DPI Rispettare il divieto di accesso Non toccare 2

3 PERICOLI REPARTO COME COMPORTARSI Agenti biologici (possibile Reparti di degenza Utilizzare i DPI contatto accidentale) Lavanderia Rispettare le procedure relative al rischio Camera mortuaria biologico Intrappolamento Ascensori e montacarichi La casa anziani sottopone gli ascensori a regolare manutenzione da parte di ditta specializzata e ad un contratto di assistenza in caso di blocco. Rispettare la capienza e la portata indicate sulla targhetta. In caso di intrappolamento premere il pulsante di allarme presente in cabina. Non utilizzare in caso di incendio. Scivolamento, caduta Scale Utilizzare calzature idonee, servirsi del corrimano. Chiudere i cancelletti. Possibile emergenza Tutti Rispettare la procedura di emergenza fornita dalla Casa Anziani. Garantire la presenza di addetti antincendio. Possibile presenza di lavori Tutti Rispettare la segnaletica di pericolo. 4. RISCHI INTERFERENZIALI 3 UTILIZZO PRODOTTI CHIMICI MOVIMENTAZIONE PAZIENTI ASSISTENZA E IGIENE AGLI OSPITI ACCESSO AD AREE CON POSSIBILE PRESENZA DI PAVIMENTI BAGNATI Disturbi derivanti dall utilizzo di prodotti chimici Patologie all apparato muscoloscheletrico Esposizione accidentale ad agenti biologici Scivolamento Seguire le indicazioni riportate sulle etichette e sulle schede di sicurezza. Non lasciare incustoditi i prodotti. Utilizzo sollevapersone Sorveglianza sanitaria Formazione specifica Utilizzo dpi (guanti in vinile, mascherine) Formazione specifica Il personale della stazione appaltante che opera nei reparti è sottoposto a sorveglianza sanitaria, in particolare per verificare lo stato immunitario in relazione alle seguenti patologie: epatite b e c, tbc. E richiesto che il personale delle ditte appaltatrici sia sottoposto allo stesso tipo di sorveglianza. La stazione appaltante provvederà a fornire alla ditta le procedure da seguire in caso di esposizione accidentale ad agenti biologici. L appaltatore dovrà provvedere ad informare il proprio personale su questo aspetto. Formazione Utilizzo calzature antiscivolo 3

4 UTILIZZO ATTREZZATURE STAZIONE APPALTANTE INTERCOMUNALE DISTRIBUZIONE PASTI POSSIBILE EMERGENZA Accesso ai reparti di degenza Lavaggio pavimenti Elettrocuzione, rischi specifici delle apparecchiature Compresenza di personale A.S.A., infermieri e addetti alla cucina con rischio di scivolamento, schiacciamento piedi e scottature Difficoltà di coordinamento e di intervento Esposizione accidentale ad agenti biologici Rischio di scivolamento per le persone che frequentano la Casa Anziani (ospiti, personale in servizio, volontari, visitatori) Formazione. Rispettare le indicazioni riportate sul libretto d uso e manutenzione messo a disposizione dalla Casa Anziani. Effettuare un controllo visivo delle apparecchiature prima e dopo l utilizzo Le apparecchiature messe a disposizione sono conformi alla normativa e sottoposte a regolare manutenzione Utilizzo DPI, svolgimento dell attività sotto la sorveglianza della responsabile di reparto Presa visione da parte del personale della ditta appalatatrice del piano di emergenze fornito dalla stazione appaltante e delle procedure da seguire in caso di emergenza. Partecipazione da parte del personale della ditta appalatatrice alle prove di esodo. Obbligo di possesso di attestato di idoneità tecnica rilasciato dai vigili del fuoco per addetti antincendio in attività a rischio elevato da un numero sufficiente di addetti in modo da coprire tutto l orario di lavoro. Il personale della Casa Anziani che opera nei reparti è sottoposto a sorveglianza sanitaria per verificare lo stato immunitario in relazione alle seguenti patologie: epatite B e C, TBC. E richiesto che il personale delle ditte appaltatrici sia sottoposto allo stesso tipo di sorveglianza. La Casa Anziani provvederà a fornire alla ditta le procedure da seguire in caso di esposizione accidentale ad agenti biologici. La ditta appaltatrice dovrà provvedere ad informare il proprio personale su questo aspetto. La ditta appaltatrice deve: Utilizzare prodotti antiscivolo; Segnalare con apposita cartellonistica il pericolo di scivolamento; Svolgere l attività del lavaggio pavimenti negli orari di minore frequenza di persone 4 4

5 Svuotamento cestini e posaceneri; trasporto sacchi nel locale raccolta differenziata Pulizia vetrate posizionate in alto Lucidatura pavimenti Risanamento pavimenti Pulizia locali tecnici (locale ascensore, centrale termica, cabina elettrica, centrale ossigeno) Pulizia camera mortuaria Utilizzo attrezzature Casa Anziani per servizio Lavanderia Consegna biancheria pulita nei reparti Stoccaggio prodotti chimici Attività di pulizia svolte nelle camere degli ospiti Questa attività non prevede interferenze con il personale o gli ospiti della casa anziani Possibile caduta di oggetti dall alto Rischio di scivolamento per le persone che frequentano la Casa Anziani Rischio di scivolamento e di esposizione ad agenti chimici per le persone che frequentano la Casa Anziani Il personale della ditta appaltatrice potrebbe essere esposto ai rischi specifici di tali locali Esposizione accidentale ad agenti biologici Esposizione del personale della ditta appaltatrice ai rischi specifici delle attrezzature Urti, schiacciamenti piedi con carrello Possibile accesso ai prodotti da parte di personale e ospiti della Casa Anziani Possibili urti, scivolamenti, inciampo per le persone che frequentano la Casa Anziani Si segnala che per accedere al locale raccolta differenziata bisogna passare all esterno, il personale della ditta appaltatrice dovrà essere dotato di idonei DPI. La ditta appaltatrice deve delimitare l area, utilizzare apparecchiature a norma e personale formato. La ditta appaltatrice deve: Utilizzare prodotti antiscivolo; Segnalare con apposita cartellonistica il pericolo di scivolamento; Svolgere l attività del lavaggio pavimenti negli orari di minore frequenza di persone La ditta appaltatrice deve: Svolgere tale attività negli orari di minore frequenza di persone Isolare l area Installare idonea segnaletica La ditta appaltatrice deve svolgere le pulizie nei locali tecnici in presenza del personale tecnico addetto della Casa Anziani La ditta appaltatrice deve seguire le procedure definite dalla Casa Anziani La casa Anziani provvederà a fornire le macchine conformi alla normativa vigente e corredate di certificazione di conformità e libretto d uso e manutenzione. La ditta appaltatrice dovrà utilizzarle conformemente a quanto previsto da tale libretto e dovrà occuparsi della manutenzione ordinaria periodica e straordinaria Il personale della ditta appaltatrice deve prestare attenzione nella movimentazione del carrello La ditta appaltatrice dovrà stoccare i prodotti nei locali concessi in comodato d uso dalla casa Anziani e chiudere a chiave tali locali. Dovrà evitare di lasciare incustoditi i carrelli contenenti i prodotti per le pulizie. La ditta appaltatrice deve svolgere tali attività negli orari di minore frequenza di persone 5 5

6 Accesso al cortile interno da parte di fornitori ditta appaltatrice Accesso all area di stoccaggio dei rifiuti Investimento Rispettare i limiti di velocità, la segnaletica, gli orari concordati con la direzione dell azienda. Investimento Prestare attenzione al passaggio di autoveicoli. Svolgimento attività varie Infortunio Contattare la squadra di primo soccorso della Casa Anziani (infermiera). Informare la direzione della struttura. In caso di infortunio del personale della ditta appaltatrice all interno delle aree della Casa Anziani, la stessa è tenuta ad informare la direzione della struttura. Come previsto dall art. 26 del D.Lgs. 81/08 la valutazione dei rischi specifici relativa alle attività svolte dalla ditta appaltatrice è di competenza di tale ditta. La Casa Anziani provvederà a consegnare alla ditta appaltatrice: il piano di emergenza le procedure da seguire in caso di esposizione accidentale ad agenti biologici le certificazioni e i manuali d uso e manutenzione della attrezzature concesse in comodato d uso. La ditta appaltatrice dovrà fornire alla Casa Anziani: copia delle schede di sicurezza dei prodotti chimici eventuali integrazioni relativamente alla valutazione dei rischi interferenze. la documentazione prescritta all art. 10 del capitolato d appalto. 5. STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA PER RIDURRE AL MINIMO LE INTERFERENZE Rischi rilevati Prescrizioni Costo ( ) annuo Esposizione accidentale ad agenti biologici Utilizzo idonei DPI 1000 Sorveglianza sanitaria per verificare 6500 lo stato immunitario in relazione alle seguenti patologie: epatite B e C, TBC. Scivolamento, caduta oggetti dall alto, Segnaletica di sicurezza 100 prodotti chimici Costi dovuti al lavoro straordinario del personale che deve svolgere alcune operazioni di risanamento pavimenti durante l orario notturno Note: TOTALE ANNUO ESCLUSA IVA 8.000,00 Per quanto attiene i costi specifici relativi alla sicurezza propri dell appaltatore (DPI, formazione e informazione, sorveglianza sanitaria spese amministrative, ecc ), in base a diretta responsabilità nei confronti dei propri dipendenti D.Lgs 81/2008, questa Azienda ha solo un onere di vaglio, ai sensi dell art. 86 comma 3 bis del D.Lgs 163/2006. Il RSPP Ing. Anna Sassi 6

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTEFERENTI (D.U.V.R.I.)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTEFERENTI (D.U.V.R.I.) Allegato 2 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTEFERENTI (D.U.V.R.I.) GARA: SERVIZI DI PULIZIA E DI LAVANDERIA DELLA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CODICE C.I.G. 40202639F8 1. OGGETTO DELLA

Dettagli

INPDAP GESTIONE EX ENAM SEDE LEGALE Via S. Croce in Gerusalemme 55 Roma ROMA SEDE OPERATIVA

INPDAP GESTIONE EX ENAM SEDE LEGALE Via S. Croce in Gerusalemme 55 Roma ROMA SEDE OPERATIVA INPDAP GESTIONE EX ENAM SEDE LEGALE Via S. Croce in Gerusalemme 55 Roma ROMA SEDE OPERATIVA - DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE - (art. 26, comma 3, D.Lgs. n. 81/2008, come modificato

Dettagli

valutata interferenziale protezione intervento non autorizzato all interno di detta area o nelle immediate casa via rosello

valutata interferenziale protezione intervento non autorizzato all interno di detta area o nelle immediate casa via rosello Rischio da interferenze Soggetti Attività oggetto di Ubicazione Tipologia Soggetti Presenza di rischio Valutazione Misure di Tempistica coinvolti analisi di rischio esposti interferenziale del rischio

Dettagli

PERMESSO DI LAVORO. 1 Informazioni relative alla ditta che effettua i lavori. 1.1 Tipologia di Lavori in Appalto. Ragione sociale.

PERMESSO DI LAVORO. 1 Informazioni relative alla ditta che effettua i lavori. 1.1 Tipologia di Lavori in Appalto. Ragione sociale. 1 Informazioni relative alla ditta che effettua i lavori Ragione sociale Sede Legale Datore di Lavoro Eventuali Aziende Sub-Appaltatrici Elenco dei dipendenti che svolgeranno i lavori: COGNOME E NOME 1

Dettagli

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti. (D.U.V.R.I. Specifico)

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti. (D.U.V.R.I. Specifico) Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti (D.U.V.R.I. Specifico) I N D I C E 1. PREMESSE 2. DEFINIZIONI 3. OGGETTO DELL'APPALTO 4. DESCRIZIONE DELL ATTIVITA OGGETTO DELL APPALTO 5. ANAGRAFICA

Dettagli

Premessa Dati del Committente Dati dell Appaltatore Rischi specifici e norme generali di comportamento... 5

Premessa Dati del Committente Dati dell Appaltatore Rischi specifici e norme generali di comportamento... 5 Indice Premessa... 2 Dati del Committente... 3 Dati dell Appaltatore... 4 Rischi specifici e norme generali di comportamento... 5 Valutazione dei rischi da interferenza... 8 Costi per la sicurezza... 9

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI Comune di Chianciano Terme DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI PARTE III VALUTAZIONE ED ELIMINAZIONE/RIDUZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI NELLE LAVORAZIONI (art. 26 comma 3 e 3-ter D.Lgs.

Dettagli

CITTA DI TREVISO SETTORE BIBLIOTECHE E MUSEI. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (ART. 26, COMMA 3, DLGS. N. 81/2008 e s.m.i.

CITTA DI TREVISO SETTORE BIBLIOTECHE E MUSEI. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (ART. 26, COMMA 3, DLGS. N. 81/2008 e s.m.i. CITTA DI TREVISO SETTORE BIBLIOTECHE E MUSEI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (ART. 26, COMMA 3, DLGS. N. 81/2008 e s.m.i.) DIRIGENTE DEL SETTORE: dr. Emilio Lippi Dirigente del Settore

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA CANTIERE DEI LAVORI DI MIRANO (VE) PRESSO I.P.A.B. LUIGI MARIUTTO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA ai sensi dell art. 26 del Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 come modificato

Dettagli

IRCCS - Istituto Tumori Bari. Servizio di Prevenzione e Protezione ! $!! "! Pagina 1 di 36

IRCCS - Istituto Tumori Bari. Servizio di Prevenzione e Protezione ! $!! ! Pagina 1 di 36 IRCCS - Istituto Tumori Bari!!!!! $!!! #!! &'(! &! &)*+,) Pagina 1 di 36 1.!!... 3 1.1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2. OGGETTO DEL DOCUMENTO... 4 1.3. SPECIFICHE DEL SERVIZIO SI RISTORAZIONE COLLETTIVA...

Dettagli

ANALISI DELLE POSSIBILI ATTIVITA INTERFERENTI E STIMA DEL RISCHIO

ANALISI DELLE POSSIBILI ATTIVITA INTERFERENTI E STIMA DEL RISCHIO COORDINAMENTO SICUREZZA APPALTI INTERNI/DUVRI (DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI) DISPOSIZIONI E NOTE INFORMATIVE AI SENSI DELL ART. 26 D.LGS. 81 del 9 aprile 2008 e s.m.i. FONDAZIONE

Dettagli

DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

DUVRI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA Pagina 1 di 9 DUVRI COMMITTENTE II.RR.BB. Casa di Riposo A. Rossi Via Metastasio 5, 06081 Assisi (PG) SOGGETTO APPALTATORE Descrizione generale del lavoro in appalto considerato Gestione del servizio di

Dettagli

Comune di Ceglie Messapica Provincia di Brindisi

Comune di Ceglie Messapica Provincia di Brindisi Comune di Ceglie Messapica Provincia di Brindisi D.U.V.R.I. Global Service Integrato di Servizi Comunali Committente: COMUNE DI CEGLIE MESSAPICA Via E. De Nicola, 2 - CAP 72013 - P.Iva 00215080748 C.F.

Dettagli

CITTA DI ALBIGNASEGO PROVINCIA DI PADOVA

CITTA DI ALBIGNASEGO PROVINCIA DI PADOVA PROT. N. 38230 DEL 25/11/2016 CITTA DI ALBIGNASEGO PROVINCIA DI PADOVA Settore 3 - Sviluppo infrastrutturale Via Milano, 7 35020 Albignasego (PD) OGGETTO: SERVIZIO ANNUALE DI GESTIONE OPERATIVA DELL IMPIANTO

Dettagli

MODALITA DI ACCESSO ALL IMPIANTO

MODALITA DI ACCESSO ALL IMPIANTO Pagina 1 di 5 MODALITA DI ACCESSO ALL IMPIANTO Criteri generali di sicurezza per il trasporto dei materiali e/o rifiuti presso l impianto di via Remesina Esterna 27/a in località Fossoli di Carpi (MO)

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI COMUNE DI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) (ART 26 DEL Decreto Legislativo 81/08) APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI C.I.G (ALLEGATO ALLA DETERMINA

Dettagli

DOCUMENTO UNICO di VALUTAZIONE DEI RISCHI da INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO di VALUTAZIONE DEI RISCHI da INTERFERENZE . DOCUMENTO UNICO di VALUTAZIONE DEI RISCHI da INTERFERENZE Ai sensi dell art. 26 comma 3 del D.Lgs 81/08 Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione ed il coordinamento di cui al comma 2,

Dettagli

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., per l affidamento di servizi di manutenzione evolutiva, gestione applicativa, manutenzione adeguativa, assistenza agli utenti e supporto specialistico

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZA NEGLI APPALTI EX ART.26 c.3 DEL D.Lgs. 81/08 Allegato al contratto di appalto relativo al.

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZA NEGLI APPALTI EX ART.26 c.3 DEL D.Lgs. 81/08 Allegato al contratto di appalto relativo al. (art. 26 comma 3 D.Lgs. 8/8) Aprile 2 di 5 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZA NEGLI APPALTI EX ART.26 c.3 DEL D.Lgs. 8/8 Allegato al contratto di appalto relativo al Servizio presso la Biblioteca

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INTERFERENZE ART. 18 E 26 e All. XVII D.Lgs 81/08 e s.m.i. e

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INTERFERENZE ART. 18 E 26 e All. XVII D.Lgs 81/08 e s.m.i. e Per i rischi specifici presenti nei luoghi di lavoro dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Abruzzo e del Molise G. Caporale, fare riferimento al paragrafo 0.9. SCHEDA Nr.4 Attività analizzata:

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Allegato 1e DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE A) ANAGRAFICA DELL APPALTO CONTRATTO REP. N.... PER SERVIZIO DI MENSA PRESSO LE STRUTTURE DELLA POLIZIA DI STATO DELL ITALIA DATORE

Dettagli

Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI) DUVRI. Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza

Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI) DUVRI. Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza 1 di 5 DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza Ai sensi dell Art.26; comma 2 lettera b, comma 3 del D.Lgs.81/08 Committente Ditta appaltatrice Istituto Superiore di Sanità Oggetto

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) Allegato 6 (PARTE 5 ) Direzione Regionale del Lazio Settore Gestione Risorse Ufficio Risorse Materiali DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) (AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 D.Lgs. n. 81/2008 e D.Lgs. n. 106/2009)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 D.Lgs. n. 81/2008 e D.Lgs. n. 106/2009) Comune di Bologna Servizio di Prevenzione e Protezione PIAZZA MAGGIORE n 6 40124 BOLOGNA TEL. 051.219.3570 FAX 051.219.3348 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 D.Lgs. n.

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INTERFERENZE ART. 18 E 26 e All. XVII D.Lgs 81/08 e s.m.i. e

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INTERFERENZE ART. 18 E 26 e All. XVII D.Lgs 81/08 e s.m.i. e Per i rischi specifici presenti nei luoghi di lavoro dell Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell Abruzzo e del Molise G. Caporale, fare riferimento al paragrafo 0.9 Attività analizzata: Manutenzioni

Dettagli

Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI) DUVRI

Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI) DUVRI 1 di 8 DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenza Ai sensi dell Art.26; comma 2 lettera b, comma 3 del D.Lgs.81/08 Committente Ditta appaltatrice Istituto Superiore di Sanità Oggetto

Dettagli

D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (Art. 26 D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81)

D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (Art. 26 D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) COMUNE DI SAN VITTORE OLONA D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA (Art. 26 D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN AGGIUDICAZIONE

Dettagli

Segnaletica Segnaletica di sicurezza e di salute sul luogo di lavoro

Segnaletica Segnaletica di sicurezza e di salute sul luogo di lavoro Segnaletica Segnaletica di sicurezza e di salute sul luogo di lavoro Una segnaletica che, riferita ad un oggetto, ad una attività o ad una situazione determinata, fornisce una indicazione o una prescrizione

Dettagli

Comune di Gabicce Mare DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

Comune di Gabicce Mare DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO Comune di Gabicce Mare ALLEGATO 3 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI DEL LUOGO DI LAVORO (art. 26 comma 1 lett. b D.Lgs 81/08) e MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE

Dettagli

DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza Rif. Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008

DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza Rif. Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Servizio di Prevenzione e Protezione Premessa L affidamento di lavori a fornitori esterni all azienda attraverso contratti d appalto e/o d opera comporta l obbligo per il datore

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI PARTE III VALUTAZIONE ED ELIMINAZIONE/RIDUZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI NELLE LAVORAZIONI (art. 26 comma 3 D.Lgs. 81/08) Committente Comune di Modugno

Dettagli

COMUNE DI BAREGGIO PROVINCIA DI MILANO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) (ART 26 DEL Decreto Legislativo 81/08)

COMUNE DI BAREGGIO PROVINCIA DI MILANO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) (ART 26 DEL Decreto Legislativo 81/08) COMUNE DI BAREGGIO PROVINCIA DI MILANO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) (ART 26 DEL Decreto Legislativo 81/08) APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE D.U.V.R.I.

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE D.U.V.R.I. Il presente documento è redatto ai sensi dell art. 26 del D. Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 Appalto: PER LA FORNITURA DI PNEUMATICI NUOVI,

Dettagli

Segnaletica di sicurezza e comunicazioni D emergenza.

Segnaletica di sicurezza e comunicazioni D emergenza. Segnaletica di sicurezza e comunicazioni D emergenza. INTRODUZIONE La segnaletica di sicurezza impiegata nel mondo del lavoro comprende tutti quei pittogrammi informativi per la protezione e la salvaguardia

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO SERVIZIO FORMAZIONE PROFESSIONALE E POLITICHE PER L OCCUPAZIONE Sede di Via Luca Della Robbia 4 Pesaro Tel.

PROVINCIA DI PESARO E URBINO SERVIZIO FORMAZIONE PROFESSIONALE E POLITICHE PER L OCCUPAZIONE Sede di Via Luca Della Robbia 4 Pesaro Tel. Ente Committente PROVINCIA DI PESARO E URBINO SERVIZIO FORMAZIONE PROFESSIONALE E POLITICHE PER L OCCUPAZIONE Sede di Via Luca Della Robbia 4 Pesaro Tel. 0721/3592345 Appaltatore. Ragione sociale Via Luca

Dettagli

D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 del D.Lgs. n. 81/2008)

D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 del D.Lgs. n. 81/2008) D.U.V.R.I. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26 del D.Lgs. n. 81/2008) PER I SERVIZI DI: SOSTEGNO ALUNNI DISABILI PRESSO ASILO NIDO PERIODO: 01.09.2016 31.08.2018 COMMITTENTE

Dettagli

ANALISI DELLE POSSIBILI ATTIVITA INTERFERENTI E STIMA DEL RISCHIO

ANALISI DELLE POSSIBILI ATTIVITA INTERFERENTI E STIMA DEL RISCHIO COORDINAMENTO SICUREZZA APPALTI INTERNI/DUVRI (DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI) DISPOSIZIONI E NOTE INFORMATIVE AI SENSI DELL ART. 26 D.LGS. 81 del 9 aprile 2008 e s.m.i. FONDAZIONE

Dettagli

Informativa sui rischi specifici relativi al servizio

Informativa sui rischi specifici relativi al servizio ALLEGATO 3 SERVIZIO DI PULIZIA DI AUTOBUS, VEICOLI E IMPIANTI FISSI DI PROPRIETÀ O IN USO AD ATV SRL, ED OPERAZIONI ACCESSORIE Informativa sui rischi specifici relativi al servizio Di seguito vengono fornite

Dettagli

RISCHI POTENZIALI FATTORI AMBIENTE DI RISCHIO MISURE GENERALI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE INCENDIO ESPLOSIONE INCIAMPAMENTI, SCIVOLAMENTI, URTI

RISCHI POTENZIALI FATTORI AMBIENTE DI RISCHIO MISURE GENERALI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE INCENDIO ESPLOSIONE INCIAMPAMENTI, SCIVOLAMENTI, URTI INFORMAZIONI SUI PRINCIPALI RISCHI SPECIFICI E SULLE MISURE DI PREVENZIONE IN ATTO PRESSO FARMACIE COMUNALI DI VIA NOVARA E VIALE MAZZINI, ABBIATEGRASSO (ai sensi dell Art 26, comma 1, lettera b, D.Lgs

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA Assessorato Economia Dipartimento Bilancio e Tesoro Ragioneria Generale della Regione Siciliana Servizio 6 Centrale Unica di Committenza PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI SERVIZIO

Dettagli

S E T T O R E A M B I E N T E SERVIZIO DI GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI OSTAGLIO

S E T T O R E A M B I E N T E SERVIZIO DI GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI OSTAGLIO ALLEGATO AL CONTRATTO DI APPALTO COMUNE DI SALERNO S E T T O R E A M B I E N T E SERVIZIO DI GESTIONE DEL CANILE COMUNALE DI OSTAGLIO (Da completarsi a cura dell aggiudicatario e da consegnare, sottoscritto

Dettagli

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti Art. 26,c.3 D. Lgs 81/2008 e D. Lgs.106/09

Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti Art. 26,c.3 D. Lgs 81/2008 e D. Lgs.106/09 COMUNE DI GALLARATE ALLEGATO -- DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti Art. 26,c.3 D. Lgs 81/2008 e D. Lgs.106/09 Premessa: Il presente documento, elaborato ai sensi dell art 26 comma

Dettagli

(Allegato B ) alla determinazione dirigenziale n 40 del 25 maggio 2016

(Allegato B ) alla determinazione dirigenziale n 40 del 25 maggio 2016 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA PER SERVIZIO DI CATALOGAZIONE CENTRALIZZATA NELL AMBITO DELLA RETE BIBLIOTECARIA ReDoS (ai sensi dell art. 26, comma 3 del D.lgs 81/2008) Nelle

Dettagli

Allegato 2/C. COMMITTENTE (non coincidente con il datore di lavoro): DIREZIONE CENTRALE ACQUISTI. dott. Ciro Danieli

Allegato 2/C. COMMITTENTE (non coincidente con il datore di lavoro): DIREZIONE CENTRALE ACQUISTI. dott. Ciro Danieli Allegato 2/C DOCUMENTO RICOGNITIVO EX ART. 26, COMMA 3-TER, DEL D.LGS. 81/08 DI VALUTAZIONE DEI RISCHI STANDARD DA INTERFERENZE PER FORNITURA E POSA IN OPERA DI ARREDI OPERATIVI USO UFFICIO COMMITTENTE

Dettagli

INDIVIDUZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Artt. 26 comma 3, 5 D. Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81)

INDIVIDUZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Artt. 26 comma 3, 5 D. Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81) DUVRI Azienda Committente: Ragione Sociale esempio INDIVIDUZIONE DEI RISCHI E MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE (Artt. 26 comma 3, 5 D. Lgs. 9 Aprile 2008, n. 81) COPIA: CONTROLLATA N NON CONTROLLATA

Dettagli

COMUNE DI CASIER. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE ( art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.)

COMUNE DI CASIER. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE ( art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) COMUNE DI CASIER Allegato G) al capitolato DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE ( art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 e s.m.i.) DIRIGENTE : Dott.ssa Cinzia Gellini Responsabile del Settore

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZA (ex. art. 26, comma 1, lett. b. del D.Lgs. n 81/2008)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DI INTERFERENZA (ex. art. 26, comma 1, lett. b. del D.Lgs. n 81/2008) IDENTIFICAZIONE DEL LAVORO OGGETTO DELL APPALTO Committente COMUNE DI BORGO VIRGILIO Piazza Aldo Moro 1 Borgo Virgilio - Tel. 0376/28301 Impresa/e affidatarie dei lavori oggetto dell appalto Contratto

Dettagli

- Prescrizioni e Limitazioni - Gestione del servizio pulizie negli ambienti a rischio.

- Prescrizioni e Limitazioni - Gestione del servizio pulizie negli ambienti a rischio. Documento di valutazione dei Rischi da interferenza Art. 26 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Impresa/ Affidatario: con sede in Via.. Oggetto dell affidamento: Appalto per servizi di pulizia, compresi i materiali

Dettagli

Centro servizi e Centro diurno per persone anziane non autosufficienti. Allegato n. 5

Centro servizi e Centro diurno per persone anziane non autosufficienti. Allegato n. 5 Allegato n. 5 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENZIALI PER ATTIVITA DI COORDINAMENTO RELATIVO ALLE ATTIVITA DI RISTORAZIONE (testo unico per la sicurezza art. 26 comma 3) Pagina 1 di 8 1. DATI

Dettagli

FORNITURA E POSA IN OPERA DI IMPIANTI PER L ALLESTIMENTO DI UN GREEN DATA CENTER DI ATENEO SAN PIERO A GRADO

FORNITURA E POSA IN OPERA DI IMPIANTI PER L ALLESTIMENTO DI UN GREEN DATA CENTER DI ATENEO SAN PIERO A GRADO FORNITURA E POSA IN OPERA DI IMPIANTI PER L ALLESTIMENTO DI UN GREEN DATA CENTER DI ATENEO SAN PIERO A GRADO DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI E MISURE

Dettagli

DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE (Da completarsi a cura dell aggiudicatario e da consegnare, sottoscritto dal legale rappresentante, alla Civica Amministrazione, alla data di avvio delle

Dettagli

1 Rischio biologico ospedaliero, decalogo di prevenzione

1 Rischio biologico ospedaliero, decalogo di prevenzione INTEGRAZIONE ALLA VALUTAZIONE DEI RISCHI Localizzazione: RISCHI GENERALI LEGATI AL COMPARTO OSPEDADIERO Personale coinvolto: Personale dipendente e/o a contratto (sanitario e non), visitatori, accompagnatori,,

Dettagli

Comune di Livorno. Servizio di Prevenzione e Protezione. Azienda Committente: Comune di Livorno Azienda Appaltatrice

Comune di Livorno. Servizio di Prevenzione e Protezione. Azienda Committente: Comune di Livorno Azienda Appaltatrice .. Comune di Livorno Servizio di Prevenzione e Protezione Documento Unico di Valutazione dei rischi Ai sensi dell Art. 26 del D.Lgs. n. 81 del 2008 e successivi aggiornamenti Azienda Committente: Comune

Dettagli

ALLEGATO 14. A. Allegato D.U.V.R.I.

ALLEGATO 14. A. Allegato D.U.V.R.I. Pag. 1 di 9 RACCOLTA E GESTIONE DEI RIFIUTI E SERVIZI DI IGIENE URBANA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Maggio 2009 ALLEGATO 14. A. Allegato D.U.V.R.I. 1 Pag. 2 di 9 APPALTATORE SUBAPPALTATORE (CROCETTARE

Dettagli

DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza. Rif. Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 PROVINCIA DI REGGIO EMILIA.

DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza. Rif. Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Da Premessa L affidamento di lavori a fornitori esterni all azienda attraverso contratti d appalto e/o d opera comporta l obbligo per il datore di lavoro, qualora vi siano interferenze, di elaborare un

Dettagli

INFN - SEZIONE DI GENOVA GARA CONDIZIONAMENTO CLEAN ROOM ATLAS/CMS

INFN - SEZIONE DI GENOVA GARA CONDIZIONAMENTO CLEAN ROOM ATLAS/CMS Istituto Nazionale Di Fisica Nucleare INFN - SEZIONE DI GENOVA GARA CONDIZIONAMENTO CLEAN ROOM ATLAS/CMS DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI MISURE ADOTTATE PER ELIMINARE LE INTERFERENZE ai sensi

Dettagli

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n.

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n. D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n. 123): BANDO DI GARA PER IL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA DELLE

Dettagli

PROCEDURA PER L APPLICAZIONE. DELL ART. 26 DEL D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

PROCEDURA PER L APPLICAZIONE. DELL ART. 26 DEL D. Lgs. 81/08 e s.m.i. U.O.C. SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE RESPONSABILE: ING. ALESSANDRO SELBMANN Tel. 0746/279748 FAX 0746/279774 PROCEDURA PER L APPLICAZIONE DELL ART. 26 DEL D. Lgs. 81/08 e s.m.i. 1 PROCEDURA PER LA

Dettagli

Premessa Dati del Committente Dati dell Appaltatore Rischi specifici e norme generali di comportamento... 5

Premessa Dati del Committente Dati dell Appaltatore Rischi specifici e norme generali di comportamento... 5 Indice Premessa... 2 Dati del Committente... 3 Dati dell Appaltatore... 4 Rischi specifici e norme generali di comportamento... 5 Valutazione dei rischi da interferenza... 7 Costi per la sicurezza... 7

Dettagli

D.U.V.R.I. Il prodotto è composto dalle seguenti sezioni: D.U.V.R.I.

D.U.V.R.I. Il prodotto è composto dalle seguenti sezioni: D.U.V.R.I. I PRODOTTI DI Modelli per la valutazione dei rischi, Kit, Linee guida, D.U.V.R.I. Master perla gestione delle ditte esterne art. 26 D.Lgs. 81/08 (cod. 300.32) DIMOSTRATIVO D.U.V.R.I. D.U.V.R.I. MASTER

Dettagli

COMUNE DI GRADARA Via Mancini, n Gradara (PU) Tel. 0541/ Fax 0541/964490

COMUNE DI GRADARA Via Mancini, n Gradara (PU) Tel. 0541/ Fax 0541/964490 Ente Committente COMUNE DI GRADARA Via Mancini, n. 23 61012 Gradara (PU) Tel. 0541/823911 Fax 0541/964490 Ditta Appaltatrice DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Documento elaborato ai sensi dell

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO

OPUSCOLO INFORMATIVO Cooperativa*Augusto*Bazzino Via *Bra ja,*30/32*r.*17100*savona*(sv) Tel.* 019* 805722* fa x* 019* 800457 e*mail*coopbazzino@libero.it e*mail*pec.*bazzino@certycoop.it OPUSCOLO INFORMATIVO Segnaletica di

Dettagli

l appaltatore che presta i propri servizi nei seguenti luoghi di lavoro del Committente:

l appaltatore che presta i propri servizi nei seguenti luoghi di lavoro del Committente: Allegato C al Capitolato DA ALLEGARE AL CONTRATTO D APPALTO AI SENSI DELL ART. 28 DEL D. LGS 81/2008 Tra il Comune di Borgo San Lorenzo, Committente, per la prestazione dei seguenti servizi: A. Gestione

Dettagli

DATA: DITTA (ragione sociale): SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: SEDE OPERATIVA (se presente): SETTORE:

DATA: DITTA (ragione sociale): SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: SEDE OPERATIVA (se presente): SETTORE: DATA: DITTA (ragione sociale): SEDE LEGALE E AMMINISTRATIVA: SEDE OPERATIVA (se presente): SETTORE: (industria, commercio, edilizia, artigianato, servizi etc.) CODICE ATECO PRINCIPALE: CODICE FISCALE/P.IVA:

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 626/94. Il Datore di Lavoro, nell'ambito degli Adempimenti previsti dal Decreto in oggetto e successive modifiche ( 242 / 96 )

DECRETO LEGISLATIVO 626/94. Il Datore di Lavoro, nell'ambito degli Adempimenti previsti dal Decreto in oggetto e successive modifiche ( 242 / 96 ) DECRETO LEGISLATIVO 626/94 Il Datore di Lavoro, nell'ambito degli Adempimenti previsti dal Decreto in oggetto e successive modifiche ( 242 / 96 ) non può delegare ( responsabilità diretta ) la 1 ) Nomina

Dettagli

ART. 26 D.LGS 81/2008 OBBLIGHI CONNESSI ALLA SICUREZZA NEI CONTRATTI D APPALTO / D OPERA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DI INTERFERENZA (DUVRI)

ART. 26 D.LGS 81/2008 OBBLIGHI CONNESSI ALLA SICUREZZA NEI CONTRATTI D APPALTO / D OPERA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DI INTERFERENZA (DUVRI) Spett.le c.a. Mantova, 1 luglio 2010 Oggetto: ART. 26 D.LGS 81/2008 OBBLIGHI CONNESSI ALLA SICUREZZA NEI CONTRATTI D APPALTO / D OPERA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DI INTERFERENZA (DUVRI) Egr.

Dettagli

Comune di Forte dei Marmi

Comune di Forte dei Marmi Comune di Forte dei Marmi DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZA LEGGE 123/07 ART. 26 D.Lgvo 81/08 Valutazione specifica per il servizio di gestione centri estivi presso: Centro estivo balneare,

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE. Allegato 3)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE. Allegato 3) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (Art. 26, comma 3. D.Lgs. 81/2008) Allegato 3) Specifica tecnica allegata al Capitolato Speciale d Oneri 1 1. PREMESSA Il presente documento è

Dettagli

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA PER TRE ANNI SCOLASTICI SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA DI I GRADO DEL COMUNE DI SANT ANGELO ROMANO

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA PER TRE ANNI SCOLASTICI SCUOLA DELL INFANZIA E PRIMARIA DI I GRADO DEL COMUNE DI SANT ANGELO ROMANO COMUNE DI SANT ANGELO ROMANO AREA METROPOLITANA CITTA DI ROMA P.zza S. Liberata, 2 00010 Tel. 0774/420100 0774/300808 Fax. 0774/420547 comunesar@tiscali.it - www.comune.santangeloromano.rm.it P. IVA 02146071002

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza Rif. Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA DUVRI Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza Rif. Art. 26, comma 3, D.Lgs. 81/2008 Data:23/12/2009 Premessa L affidamento di lavori a fornitori esterni all azienda attraverso contratti d appalto e/o d opera comporta l obbligo per il datore di lavoro, qualora vi siano interferenze, di

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI COMUNE DI FOLIGNO AREA CULTURA TURISMO SPORT E SERVIZI COLLETTIVI ----------- DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI (art. 26 comma 3 D.Lgs. 81/08) Oggetto : SERVIZI TURISTICI DI FRONT

Dettagli

COMUNE DI RIMINI SETTORE POLITICHE GIOVANILI/SERVIZI EDUCATIVI Via Ducale n Rimini Tel

COMUNE DI RIMINI SETTORE POLITICHE GIOVANILI/SERVIZI EDUCATIVI Via Ducale n Rimini Tel All. E alla D.D. Ente Committente COMUNE DI RIMINI SETTORE POLITICHE GIOVANILI/SERVIZI EDUCATIVI Via Ducale n. 7 47900 Rimini Tel. 05417042465 Appaltatore Ragione sociale : indirizzo: recapito telefonico:

Dettagli

Biblioteca Comunale degli Intronati Istituzione del Comune di Siena

Biblioteca Comunale degli Intronati Istituzione del Comune di Siena Biblioteca Comunale degli Intronati Istituzione del Comune di Siena SERVIZIO DI GESTIONE DI BIBLIOTECA PUBBLICA PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DEGLI INTRONATI DI SIENA DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI

Dettagli

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n.

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze Art. 26 del DLgs. n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n. ALLEGATO 5 COMUNE DI SAN CALOGERO (VV) Piazza Nicola Calipari s.n.c. -89842 San Calogero (VV) Tel. 0963-361501 - Telefax 0963-361458 e-mail comunesancalogero@libero.it pec risorseumane.sancalogero@asmepec.it

Dettagli

Comune di Livorno. Servizio di Prevenzione e Protezione. Azienda Committente: Comune di Livorno Azienda Appaltatrice:

Comune di Livorno. Servizio di Prevenzione e Protezione. Azienda Committente: Comune di Livorno Azienda Appaltatrice: Comune di Livorno Servizio di Prevenzione e Protezione Documento Unico di Valutazione dei rischi Ai sensi dell Art. 26 del D.Lgs. n. 81 del 2008 e successivi aggiornamenti Azienda Committente: Comune di

Dettagli

DITTA APPALTATRICE DITTA SUBAPPALTATRICE

DITTA APPALTATRICE DITTA SUBAPPALTATRICE 1. Modello 1 Raccolta informazioni per la redazione del DUVRI (da compilare e firmare per ciascun appaltatore) DITTA APPALTATRICE DITTA SUBAPPALTATRICE RAGIONE SOCIALE SEDE LEGALE C.F. P. IVA TELEFONO/FAX

Dettagli

CIG : ACC. C O M U N E D I T E R M O L I Via Sannitica, 5, Termoli CB 86039

CIG : ACC. C O M U N E D I T E R M O L I Via Sannitica, 5, Termoli CB 86039 C O M U N E D I T E R M O L I Via Sannitica, 5, Termoli CB 86039 PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI ASILI NIDO COMUNALI SERVIZI AUSILIARI PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA COMUNALE DI VIA

Dettagli

VIA LAGO DI MOLVENO, 23 - SCHIO E RELATIVE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE. RISCHIO GENERALE Stima del rischio. Lesioni per contatto fra mezzi

VIA LAGO DI MOLVENO, 23 - SCHIO E RELATIVE MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE. RISCHIO GENERALE Stima del rischio. Lesioni per contatto fra mezzi RISCHIO GENERALE Circolazione con mezzi Collisione con mezzi contatto fra mezzi Il personale addetto alla conduzione ed alla manovra degli autoveicoli e delle macchine operatrici deve essere munito di

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI. DUVRI Rischi specifici del Centro Diurno per Anziani Fragili AIRONE - Firenze

COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI. DUVRI Rischi specifici del Centro Diurno per Anziani Fragili AIRONE - Firenze COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI DUVRI Rischi specifici del Centro Diurno per Anziani Fragili AIRONE - Firenze INDIVIDUAZIONE DEI RISCHI SPECIFICI DEL LUOGO DI LAVORO (art. 26 comma 1 lettera

Dettagli

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi di Interferenza

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi di Interferenza ELABORATO N. 2 D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi di Interferenza Gara: COTTIMO FIDUCIARIO PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INSERIMENTO DI PERSONALE EDUCATIVO ASSISTENZIALE. ANNI SCOLASTICI

Dettagli

COMUNE DI NOVARA SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, EDUCATIVI E POLITICHE GIOVANILI UNITA S.E.T. DISABILI APPALTO PER IL SERVIZIO DI :

COMUNE DI NOVARA SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, EDUCATIVI E POLITICHE GIOVANILI UNITA S.E.T. DISABILI APPALTO PER IL SERVIZIO DI : COMUNE DI NOVARA SERVIZIO SERVIZI SOCIALI, EDUCATIVI E POLITICHE GIOVANILI UNITA S.E.T. DISABILI APPALTO PER IL SERVIZIO DI : GESTIONE DI INTERVENTI EDUCATIVI INDIVIDUALIZZATI E A DOMICILIO. PERIODO :

Dettagli

D.M Ca Moncelo OVEST Anno 2016

D.M Ca Moncelo OVEST Anno 2016 Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze D.U.V.R.I. Ente Committente: Ministero Difesa Marina Militare CIMA AULLA CENTRO INTERFORZE MUNIZIONAMENTO AVANZATO 54011 AULLA (MS) Oggetto Appalto:

Dettagli

DUVRI Comune di Casazza Scuola Secondaria di primo grado E. Fermi VALUTAZIONE DEI RISCHI DOVUTI A INTERFERENZE DUVRI. Art. 26 D. Lgs.

DUVRI Comune di Casazza Scuola Secondaria di primo grado E. Fermi VALUTAZIONE DEI RISCHI DOVUTI A INTERFERENZE DUVRI. Art. 26 D. Lgs. VALUTAZIONE DEI RISCHI DOVUTI A INTERFERENZE DUVRI Art. 26 D. Lgs. 81/2008 Procedura di Sicurezza per Affidamento di appalti in ambito plesso scolastico di Casazza con rischio interferenze (da redigersi

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA DOCUMENTO n.8 Servizio produzione e consegna pasti ASP DEL DELTA FERRARESE CODIGORO - DUVRI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA Il documento unico

Dettagli

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze ai sensi dell art. n. 26 del D.lgs. n. 81/2008. Premessa

D.U.V.R.I. Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze ai sensi dell art. n. 26 del D.lgs. n. 81/2008. Premessa REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI SOCIO-ASSISTENZIALI, INFERMIERISTICI, DI RIABILITAZIONE MOTORIA E DELLE ATTIVITA DI LABORATORIO MUSICALE E TEATRALE PRESSO I CENTRI DIURNI DISABILI COMUNALI DI VIA GALLARANA

Dettagli

INPS SEDE LEGALE VIALE ALDO BALLARIN ROMA ROMA SEDE OPERATIVA

INPS SEDE LEGALE VIALE ALDO BALLARIN ROMA ROMA SEDE OPERATIVA INPS SEDE LEGALE VIALE ALDO BALLARIN 42 00142 ROMA ROMA SEDE OPERATIVA - DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE - (art. 26, comma 3, D.Lgs. n. 81/2008, come modificato dall art. 16 del

Dettagli

Comune di Verbania Provincia del VCO FORNITURA MATERIALE FERRAMENTA PER IL TRIENNIO 2013/2015

Comune di Verbania Provincia del VCO FORNITURA MATERIALE FERRAMENTA PER IL TRIENNIO 2013/2015 COMMITTENTE Comune di Verbania Provincia del VCO IMPRESA APPALTATRICE FORNITURA MATERIALE FERRAMENTA PER IL TRIENNIO 03/05 Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza Documento elaborato

Dettagli

D.U.V.R.I. ED EVACUAZIONE DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA

D.U.V.R.I. ED EVACUAZIONE DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZA CONSIGLIO REGIONALE DI BASILICATA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Consiglio Regionale della Basilicata e della sede di rappresentanza

Dettagli

SISTEMA PREVENZIONISTICO

SISTEMA PREVENZIONISTICO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA - SERVIZIO PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI LAVORO Direzione Servizio: via Novara,3 20033 Desio (MB) Tel. 0362 304872-3-4-6-7 - fax 0362 304836 Sede operativa: via Foscolo,

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI DUVRI Ai fini dell applicazione dell art. 26 del Decreto Legislativo 81/08

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI DUVRI Ai fini dell applicazione dell art. 26 del Decreto Legislativo 81/08 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI INTERFERENTI DUVRI Ai fini dell applicazione dell art. 26 del Decreto Legislativo 81/08 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale BR

Azienda Sanitaria Locale BR Allegato DUVRI Azienda Sanitaria Locale BR Via Napoli n. 8 72100 Brindisi Casale - P. IVA 01647800745 Web: http://www.sanita.puglia.it - e-mail: protocollo.asl.brindisi@pec.rupar.puglia.it; patrimonio.asl.brindisi.it@pec.rupar.puglia.it;

Dettagli

FAC-SIMILE DUVRI PRELIMINARE DATI DELL INSEDIAMENTO IN CUI SI SVOLGONO I LAVORI

FAC-SIMILE DUVRI PRELIMINARE DATI DELL INSEDIAMENTO IN CUI SI SVOLGONO I LAVORI FAC-SIMILE DUVRI PRELIMINARE INDIRIZZO SITO OPERATIVO DATI DELL INSEDIAMENTO IN CUI SI SVOLGONO I LAVORI TELEFONO 02895201 RSPP REFERENTE AZ. INCARICATO PREPOSTO --- ORARIO DI LAVORO AZIENDALE ADDETTI

Dettagli

Valutazione ricognitiva dei rischi standard

Valutazione ricognitiva dei rischi standard REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 1 CENTRO ALLEGATO E DOCUMENTO UNICO di VALUTAZIONE dei RISCHI da INTERFERENZE (Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 art. 26 comma 3: Obblighi connessi

Dettagli

COMUNE DI SAN PIETRO VAL LEMINA Provincia di Torino

COMUNE DI SAN PIETRO VAL LEMINA Provincia di Torino COMUNE DI SAN PIETRO VAL LEMINA Provincia di Torino (C.A.P. 10060) - Piazza Resistenza n 11-0121-543131 - FAX 0121-544800 e-mail: sanpietrovallemina@comune.sanpietrovallemina.to.it P.IVA 02909290013 C.Fisc.

Dettagli

Fornitura e sostituzione attrezzature nei locali cucina

Fornitura e sostituzione attrezzature nei locali cucina ALLEGATO E AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO FONDAZIONE CECI CAMERANO (AN) GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA E SOSTITUZIONE DELLE ATTREZZATURE NEI LOCALI CUCINA DELLA FONDAZIONE

Dettagli

------- Personale dell Appaltatore ed altri Soggetti (Ospiti, Degenti, Visitatori esterni) presenti nelle Strutture del Committente.

------- Personale dell Appaltatore ed altri Soggetti (Ospiti, Degenti, Visitatori esterni) presenti nelle Strutture del Committente. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) IN RELAZIONE ALL APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LABORATORIO DELL A.S.P. ISTITUZIONI ASSISTENZIALI RIUNITE DI PAVIA. -------

Dettagli

REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO

REGISTRO DEI CONTROLLI ANTINCENDIO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SCUOLA COMUNE DI PREMESSA L art. 5 del D.P.R. 37/98 obbliga i responsabili di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi a mantenere in stato di efficienza i sistemi,

Dettagli

COMUNE DI SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE Provincia di Taranto

COMUNE DI SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE Provincia di Taranto ALLEGATO M COMUNE DI SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE Provincia di Taranto DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (D.U.V.R.I.) (ART 26 DEL Decreto Legislativo 81/08) APPALTO PER IL SERVIZIO

Dettagli

CONTRATTI D APPALTO / D OPERA - ART. 26 DEL D.LGS N. 81/2008 E S.M.I

CONTRATTI D APPALTO / D OPERA - ART. 26 DEL D.LGS N. 81/2008 E S.M.I CONTRATTI D APPALTO / D OPERA - ART. 26 DEL D.LGS N. 81/2008 E S.M.I OBBLIGHI DEL COMMITTENTE Elenco dei documenti da richiedere all impresa esecutrice o al lavoratore autonomo in caso di contratti d appalto

Dettagli

IRCCS - Istituto Tumori Bari ! % Pagina 1 di 36. Servizio di Prevenzione e Protezione

IRCCS - Istituto Tumori Bari ! % Pagina 1 di 36. Servizio di Prevenzione e Protezione IRCCS - Istituto Tumori Bari $$ && ' % ) * +, $ * $ $ * -./0- Pagina 1 di 36 1.... 3 1.1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2. OGGETTO DEL DOCUMENTO... 4 1.3. SPECIFICHE DEI PROCESSI E DELLE ATTIVITA... 6 1.4.

Dettagli