LINEA GUIDA PER LA GESTIONE DEI MATERASSI ANTIDECUBITO Versione 16 maggio 2008

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LINEA GUIDA PER LA GESTIONE DEI MATERASSI ANTIDECUBITO Versione 16 maggio 2008"

Transcript

1 LINEA GUIDA PER LA GESTIONE DEI MATERASSI ANTIDECUBITO Versione 16 maggio 2008 INDICE Informazioni sul prodotto e sul servizio...2 Servizi accessori...3 Monitoraggio del servizio...3 Tempi di avvio della nuova fornitura...3 Modalità di richiesta, gestione e manutenzione...3 Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata AIR WORK SURE...4 Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata SOFTECH 3000 NXT...4 Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata QUATTRO PLUS...5 Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata NIMBUS Formazione...6 Controllo dei consumi e dei costi...6 Algoritmo di scelta del materasso antidecubito a chiamata fino al 31 maggio Allegato Scheda tecnica LOTTO Allegato Scheda tecnica LOTTO 2:...17 Allegato Scheda tecnica LOTTO 3:...18 Allegato Scheda tecnica LOTTO Facsimile scheda di gestione e monitoraggio disponibile in formato Excel fino al 31 maggio La linea guida è disponibile nel sito del servizio infermieristico nella sezione Coordinatori: Le variazioni dal 1 giugno 2008 sono contornata da bordo rosso. 1

2 Informazioni sul prodotto e sul servizio La nostra azienda ha aderito alla convenzione regionale per il noleggio continuativo o a chiamata dei materassi per la prevenzione e la cura delle lesioni da decubito. La fornitura è divisa in lotti ed a ciascuno di essi corrisponde uno specifico prodotto fornito dalla ditta che si è aggiudicata il lotto. La fornitura prevede due modalità di utilizzo del servizio: a chiamata o a presenza continuativa. Nel primo caso viene richiesto il prodotto chiamando il fornitore e dopo l utilizzo per uno specifico paziente viene restituito al fornitore stesso. Nel secondo caso il materasso rimane a disposizione del reparto in via continuativa. Questa seconda modalità consente di ottenere un risparmio economico a fronte dello stesso prodotto. Quando conviene il noleggio continuativo? Se utilizziamo per pochi giorni il materasso e poi lo accantoniamo allora il noleggio continuativo NON CONVIENE. In genere, se in un mese si utilizza il materasso per più di 23 giorni di seguito allora conviene. E importante precisare che, anche se non utilizzato, il materasso fornito in modalità continuativa prevede il pagamento del canone mensile, per cui se rimane senza utilizzo è conveniente restituirlo. Per il 2 semestre 2007 il quantitativo dei materassi in fornitura continuativa è già stato definito e concordato con gli specifici reparti che riceveranno i materassi dei singoli lotti nei primi 10 giorni di luglio, salvo chiusure o riduzioni dei reparti. LOTTO PRODOTTO FORNITORE COSTO A CHIAMATA A GIORNO COSTO A CANONE MESE LOTTO 1 AIR WORK SURE (AWS) KCI 9,36 225,00 LOTTO 2 SOFTECH 3000 SANITARIA SCALIGERA 9,60 252,00 LOTTO 3 QUATTRO PLUS TALLEY GROUP+ 7,20 162,00 SANITARIA SCALIGERA LOTTO 4 NIMBUS 3 SERVICE MED + SERV. OSPEDALIERI 15,60 379,56 Le caratteristiche tecniche dei prodotti sono descritti negli allegati 1, 2, 3 e 4. L attivazione del servizio avviene su chiamata diretta dal reparto alla ditta. L intervento per mal funzionamento o guasto deve avvenire entro le 24 ore dal ricevimento della richiesta. Gli apparecchi non riparabili dovranno essere immediatamente sostituiti. E a carico della ditta la fornitura di sistemi per il contenimento dei materassi sporchi. E a carico della ditta la sanificazione e la pulizia. E a carico della ditta la manutenzione dei prodotti. In particolare per il noleggio continuativo: La ditta provvede all installazione. Garantisce la sostituzione del telo coprimaterasso quando necessario. Ritira i teli sporchi e consegna quelli puliti e fornisce una scorta presso il reparto. 2

3 Effettua un ritiro ogni due mesi per la sanificazione dei materassi a noleggio continuativo Assicura l assistenza tecnica su materasso e pompa entro le 24 ore dal ricevimento della richiesta. Servizi accessori Sono previsti nella convenzione: La formazione del personale. Il Call center. Monitoraggio del servizio Sono previste delle penali a carico della ditta nei seguenti casi: fornitura di prodotti sporchi; ritardi dei tempi previsti di consegna e ritiro; ritardi negli interventi di manutenzione; per cui, in caso di Non Conformità, si richiede di inviare una all infermiera Mirella Fontana Tempi di avvio della nuova fornitura La fornitura dei materassi con la nuova convenzione viene attivata con le seguenti modalità: 1. reparto con utilizzo di materassi sia a noleggio continuativo che a chiamata: dal 1 luglio 2007 posizionamento materassi a noleggio continuativo. Solo successivamente inizio del noleggio a chiamata 2. reparto con utilizzo di materassi solo chiamata avvio dal 1 di luglio E previsto che il cambio avvenga in tutta la struttura sanitaria entro il 10 di luglio Si prega di avvisare tempestivamente l infermiera Mirella Fontana (interno 1462 o 1226), qualora ci siano reparti in chiusura feriale, per cui non necessitano di ricevere i materassi a noleggio continuativo, o comunque in quantità diverse rispetto a quelle previste nel budget di ogni reparto. Modalità di richiesta, gestione e manutenzione Per la scelta del materasso a chiamata dal 1 giungo 2008 tenere conto delle seguenti indicazioni assistenziali: Paziente senza lesioni e con braden <= a 13: materasso QUATTRO PLUS o AIR WORK SURE Paziente con lesioni 1 o 2 stadio e Braden > 13 e <= 16: materasso QUATTRO PLUS Paziente con lesioni 1 o 2 stadio e Braden <= a 13: materasso QUATTRO PLUS o AIR WORK SURE 3

4 Paziente con lesioni 3 o 4 stadio e Braden umidità 1 o 2: materasso SOFTECH 3000 Paziente con lesioni 3 o 4 stadio e Braden umidità 3 o 4: materasso NIMBUS 3 Alla fine della linea guida è riportato l algoritmo di scelta utilizzato dal programma informatico per automatizzare la richiesta dei materassi. Di seguito vengono fornite le modalità ed i tempi per effettuare le richieste di installazione, disinstallazione, manutenzione, etc. Per qualsiasi necessità si prega di inviare una mail o di telefonare all infermiera Fontana Mirella. Tel.n o LOTTO 1 AIR WORK SURE (AWS) FORNITORE: KCI Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata AIR WORK SURE Fino al 31 maggio 2008 la richiesta dovrà pervenire al Call Center della ditta KCI: Tel 02/ (servizio attivo 24 ore su gg. all anno) Fax 02/ (dal lun. al sab. dalle ore 8.00 alle ore 17.00) Dopo gli orari d ufficio e nei giorni di chiusura (festivi) la chiamata sarà automaticamente inoltrata al servizio di assistenza centralizzata. Dal 1 giugno 2008 la richiestà dovrà essere inoltrata solo mediante la procedura automatica informatica. A fine linee guida sono fornite le videate dimostrative. Tempi di attivazione: entro 18 ore dalla richiesta per 365 gg. all anno dalle 8.00 alle per le UU.OO. Intensive, la consegna verrà effettuata entro 6 ore dalla ricezione della richiesta. Il personale tecnico provvederà all installazione del presidio sul letto, verificandone il funzionamento. LOTTO 2 SOFTECH 3000 NXT FORNITORE: SANITARIA SCALIGERA Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata SOFTECH 3000 NXT Fino al 31 maggio 2008 la richiesta dovrà pervenire: Richiesta telefonica al numero nei giorni feriali nelle ore lavorative 8,30-18,00. Fax di richiesta al numero nei giorni feriali nelle ore lavorative 8,30-18,00. 4

5 Richiesta telefonica o invio fax al numero del servizio Call Center Linea Care nelle ore serali (h 18:00...h 8:30) e lungo tutto l'arco delle 24 ore nei giorni festivi e nelle festività. Dal 1 giugno 2008 la richiestà dovrà essere inoltrata solo mediante la procedura automatica informatica. A fine linee guida sono fornite le videate dimostrative. Tempi di attivazione: Entro 24 ore dalla richiesta telefonica o via fax ed entro 7 ore per le UU.OO. Intensive. La consegna del presidio comprende sempre l installazione e l attivazione dello stesso, effettuata dal personale stesso di consegna. Il servizio include una verifica del perfetto funzionamento del presidio consegnato. LOTTO 3 QUATTRO PLUS FORNITORE: TALLEY GROUP + SANITARIA SCALIGERA Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata QUATTRO PLUS Fino al 31 maggio 2008 la richiesta dovrà pervenire: Richiesta telefonica al numero nei giorni feriali nelle ore lavorative 8,30-18,00. Fax di richiesta al numero nei giorni feriali nelle ore lavorative 8,30-18,00. Richiesta telefonica o invio fax al numero del servizio Call Center Linea Care nelle ore serali (h 18:00...h 8:30) e lungo tutto l' arco delle 24 ore nei giorni festivi e nelle festività. Dal 1 giugno 2008 la richiestà dovrà essere inoltrata solo mediante la procedura automatica informatica. A fine linee guida sono fornite le videate dimostrative. Tempi di attivazione: Entro 24 ore dalla richiesta telefonica o via fax, entro 7 ore per le UU.OO. Intensive. La consegna del presidio comprende sempre l installazione e l attivazione dello stesso, effettuata dal personale stesso di consegna. Il servizio include una verifica del perfetto funzionamento del presidio consegnato. LOTTO 4 NIMBUS 3 FORNITORE: SERVICE MED + MEDI-ART+ SERVIZI OSPEDALIERI Modalità di richiesta per il noleggio a chiamata NIMBUS 3 Fino al 31 maggio 2008 la richiesta dovrà pervenire: Richiesta telefonica al numero 045/ Fax di richiesta al munsero 045/

6 Dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 18.00; dalle alle ore 8.30 e il sabato, domenica, e festivi sarà attiva un servizio di segreteria telefonica con rilevazione automatica a distanza a mezzo radiomobile. Il noleggio ed il ritiro verrà effettuato dalle 8.00 alle ore 20.00, sette giorni su sette Dal 1 giugno 2008 la richiestà dovrà essere inoltrata solo mediante la procedura automatica informatica. A fine linee guida sono fornite le videate dimostrative. Tempi di attivazione: Entro 24 ore dalla richiesta telefonica o via fax, entro 8 ore per le UU.OO. intensive. La consegna del presidio comprende l installazione. Verrà fornito anche la protezione idonea al contenimento dei sistema sporco. In caso di malfunzionamento del presidio non riparabile in loco, verrà sostituito. Formazione Il personale che consegna il presidio è tenuto ad addestrare gli infermieri all uso del presidio stesso. Considerato il periodo estivo di avvio della nuova fornitura si sta valutando la possibilità di organizzare incontri formativi con le 4 ditte. Controllo dei consumi e dei costi Fino al 31 maggio 2008, mensilmente, entro il 10 del mese successivo, il coordinatore di UU.OO avrà cura di inviare alla Direzione attività Economali al Fax interno n oppure una a il modulo attestante il consumo mensile dei prodotti. E consigliabile: procedere alla compilazione del modulo su formato elettronico (file excel scaricabile dal sito del servizio infermieristico nella sezione coordinatori: effettuare la compilazione del modulo in excel man mano che viene installato un nuovo materasso e non a fine mese. Si raccomanda la completa e chiara compilazione del modulo al fine di poter effettuare gli opportuni conteggi e controlli contabili. Si raccomanda l invio nei tempi previsti. Per qualsiasi necessità si prega di inviare una mail o di telefonare alla Direzione Attività Economali. Ogni tre mesi verrà fornito un report che sintetizzi i consumi ed i relativi costi nonché gli scostamenti rispetto al budget previsto per l anno in corso. E in preparazione il programma informatico per la gestione ed il controllo dei materassi antidecubito. 6

7 Dal 1 giugno non occorre effettuare alcuna procedura, in quanto il dato è desumibile dal sistema informatico. Alle UU.OO. mensilmente verrà fornito il report della movimentazione dei materassi antidecub to a chiamata. Algoritmo di scelta del materasso antidecubito a chiamata fino al 31 maggio 2008 Paziente con lesione da decubito? NO SI Braden <=16 Braden <= 13 Braden >13 <=18 AIR WORK SURE Lesione 1 o 2 Lesione 3 o 4 QUATTRO PLUS AIR WORK SURE Braden umidità 1 o 2 Braden umidità 3 o 4 SOFTECH 3000 NIMBUS 3 7

8 Algoritmo di scelta del materasso antidecubito a chiamata dal 1 giugno 2008 Paziente con lesione da decubito e valutazione clinica di allettamento? Braden >13<=16 NO SI Materasso antidecubito senza motore Braden <=13 Braden >13 <=16 QUATTRO PLUS AIR WORK SURE Braden <= 13 e allettamento QUATTRO PLUS Lesione 1 o 2 Lesione 3 o 4 QUATTRO PLUS Braden umidità 1 o 2 Braden umidità 3 o 4 AIR WORK SURE SOFTECH 3000 NIMBUS 3 8

9 Procedura informatica per la richiesta dei materassi antidecubito a chiamata dal 1 giugno 2008 Aprire la procedura SSO cliccando sull apposita icona. Inserire il nome utente e la password e cliccare Login Cliccare su Cartella Infermieristica 9

10 Cliccare sul nome del paziente prescelto. Videata della cartella infermieristica del paziente 10

11 Accertarsi di avere compilato nella sezione accertamento la scala di Braden Scala di Braden compilata Il totale della scala di Braden viene calcolato in automatico. Validare la scheda. 11

12 Aprire la scheda materassi cliccando sull icona corrispondente Voci da selezionare: 12

13 Cliccare sul pulsante Calcolo auto per la scelta automatica del materasso antidecubito o scegliere un altro tipo di materasso motivando la scelta Cliccare su Richiesta per richiedere il materasso. ATTENZIONE non validare la scheda fino alla riconsegna del materasso antidecubito. Viene richiesta la conferma dell ordine e parte automaticamente una idirizzata alla ditta fornitrice, al coordinatore per conferma ordina e al settore sorveglianza LDD. 13

14 Il testo della contiene: 1. Data inoltro: dd/mm/yyyy (data della ) 2. Ora inoltro: hh.mm (ora della ) 3. Iniziale cognome: C (iniziale maiuscola del cognome del paziente) 4. Iniziale nome: N (iniziale maiuscola del nome del paziente) 5. Data nascita: dd/mm/yyyy (data nascita del paziente) 6. Nosologico: aaaa/nnnnnn (campo composto da anno_ricovero/numero_ricovero) 7. Tipo richiesta: (deve contenere una delle opzioni indicate) i. richiesta ii. sollecito iii. ritiro iv. malfunzionamento 8. Note: testo libero (testo libero di 100 caratteri da inserire in fondo alla scheda materassi. Da utilizzare prevalentemente per inserire eventuale urgenza o note sul malfunzionamento) 9. Reparto: AAAAAA (codice del Centro di Costo del reparto Des-reparto: descrizione reparto (è la descrizione che compare in alto nella scheda materassi) 11. Utente di riferimento: Cognome e Nome utente richiedente (cognome e nome ricavati dal login di collegamento) 12. Data termine terapia: dd/mm/yyyy (obbligatorio solo in caso di ritiro è il campo termine della scheda materassi) 13. N. matricola materasso: xxxxxxxxxx (obbligatorio solo per malfunzionamento al momento non trattato) 14. Tipo materasso: nome materasso (corrisponde alla descrizione della superficie richiesta della scheda materassi) E si presenta nel seguente formato: "12/05/2008","16.14","F","F","21/10/1925","2008/026989","richiesta","","2002","Geriatria 2 Bertoncelli - Geriatria","","","","Softech 3000" All arrivo del materasso cliccare sul pulsante Consegna Sempre in modo automatico è possibile sollecitare l invio del materasso antidecubito, segnalare un malfunzionamento selezionado il pulsante Problema, indicando nelle Note il tipo di malfunzionamento e indicando il N. matricola materasso. Tutte le operazioni inviano automatiche ed il programma registra automaticamente le date e le ore di effettuazioni delle operazioni. Al termine della necessità del materasso cliccare sul pulsante Termine per inviare la di ritiro. 14

15 Videata della cartella completata con la richiesta di ritiro materasso. A questo punto è possibile validare la scheda 15

16 Allegato 1 Scheda tecnica LOTTO 1 AirWorks Sure KCI medical s.r.l. Sistema per la prevenzione delle lesioni, con il principio della pressione alternata, completamente sostitutivo del materasso ospedaliero. Per quali pazienti è indicato: Pazienti a rischio d insorgenza di lesioni (indice di Braden =< a 16) che hanno perso la capacità di muoversi in autonomia nel letto Pazienti a rischio d insorgenza di lesioni da decubito e/o con lesioni di 1-2 stadio e che hanno perso la capacità di muoversi in autonomia nel letto. Peso massimo del paziente 153 Kg CPR: per attivare il comando scollegare il connettore multitubo posto sulla destra dell unità motore, lo sgonfiaggio avverrà in 7 secondi. 16

17 Allegato 2 Scheda tecnica LOTTO 2: Softech 3000 NXT Ditta Scaligera Spa Sistema di supporto ad alta tecnologia a cessione d'aria, statica e continua con la funzione di trasporto, regolazione della temperatura e funzione di pulsoterapia. Per quali pazienti è indicato Pazienti ad alto rischio d insorgenza di lesioni da decubito (LdD) con indice di Braden tra 6 e 13 con problemi di esposizione della cute all umidità (incontinenza urinaria, fecale con feci liquide, sudorazioni profuse, trasudati ecc.) Pazienti a rischio d insorgenza di LdD (indice di Braden =< a 16), con problemi di esposizione della cute all umidità (incontinenza urinaria, fecale con feci liquide, sudorazioni profuse, trasudati ecc.) Peso massimo del paziente 160 Kg CPR: girando la manopola posata a lato dell unità motore, si inverte il flusso d' aria, aspirando l'aria dal materasso e consentendo uno sgonfiaggio ultrarapido in caso di emergenza. 17

18 Allegato 3 Scheda tecnica LOTTO 3: Quattro plus Ditta Scaligera Spa Sistema di supporto, ad alta tecnologia, a bassa pressione continua Per quali pazienti è indicato Pazienti ad alto rischio d insorgenza di lesioni da decubito (LdD) con indice di Braden =<18 (indicato per pazienti ricoverati in ortopedia e rianimazione) Peso massimo del paziente 160 Kg CPR: tramite manopola posta sul materasso, azionandola, il materasso si sgonfia in pochi secondi 18

19 Allegato 4 Scheda tecnica LOTTO 4 NIMBUS 3 SERVICE-MED S.r.l. Sistema di supporto terapeutico, ad alta tecnologia, a pressione alternata. Per quali pazienti è indicato: Pazienti ad alto/altissimo rischio, (indice di Braden < a 13) con presenza di lesioni da decubito di 3-4 stadio, che per le particolari condizioni cliniche non è possibile effettuare cambi posturali Peso massimo del paziente 250 Kg CPR: per mezzo di una valvola posta ai piedi del materasso, in 4 sec si ottiene lo sgonfiamento della zona toracica e in meno di 10 sec dell intero materasso. 19

20 Facsimile scheda di gestione e monitoraggio disponibile in formato Excel fino al 31 maggio 2008 UTILIZZO MATERASSI ANTIDECUBITO MESE: ANNO: Denominazione UU.OO/Servizio e Centro di costo (timbro): RXXX Alla cortese attenzione Direzione Attività Rev. 0 economali. Pag. 1/1 Fax interno n e- Data di mail: applicazione: e N. telefono e fax: UTILIZZO MATERASSO A CHIAMATA Utilizzo a "chiamata": vanno conteggiate le giornate di utilizzo Cognome e Nome Paziente AWS Tipo Presidio Data inizio Data fine Nome richiedente Continua nel mese successivo? CONTA GG QUATTRO PLUS SI SOFT 3000 NIMBUS 3 NO 0 AWS QUATTRO PLUS SI SOFT 3000 NIMBUS 3 NO 0 AWS QUATTRO PLUS SI SOFT 3000 NIMBUS 3 NO SOFT 3000 NIMBUS 3 NO 0 AWS QUATTRO PLUS SI SOFT 3000 NIMBUS 3 NO SOFT 3000 NIMBUS 3 NO 0 AWS QUATTRO PLUS SI SOFT 3000 NIMBUS 3 NO SOFT 3000 NIMBUS 3 NO 0 QUATTRO PLUS SI AWS SOFT 3000 NIMBUS 3 NO 0 UTILIZZO MATERASSO PRESENZA CONTINUATIVA Utilizzo a "presenza continuativa": vanno conteggiati il n. di materassi presenti nel mese Indicare la quantità di materassi per Tipologia di materasso Tipo N. Tipo N. Tipo N. Tipo N. AWS SOFT 3000 QUATTRO PLUS NIMBUS 3 20

Azienda Sanitaria di Nuoro. Barbagie Baronie Mandrolisai Marghine. COD. 002 VERSIONE 001 DATA 26.05.09 Pagina 1 di 10

Azienda Sanitaria di Nuoro. Barbagie Baronie Mandrolisai Marghine. COD. 002 VERSIONE 001 DATA 26.05.09 Pagina 1 di 10 COD. 002 VERSIONE 001 DATA 26.05.09 Pagina 1 di 10 INDICE INDICE...1 1. SCOPO...2 2. CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. DIAGRAMMA DI FLUSSO...3...3 4.RESPONSABILITÀ...4 5. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ...5 6.RIFERIMENTI...10

Dettagli

MEDICI 2000 http://www.appuntamento.org

MEDICI 2000 http://www.appuntamento.org Alba Service Piccola Società Cooperativa a.r.l. Via Sempione, 21-20014 Nerviano (MI) Tel. 0331/463.570 - Fax: 0331/463.580 Internet: http://www.albaservice.com MEDICI 2000 http://www.appuntamento.org Manuale

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SISTEMI ANTIDECUBITO IN FABBISOGNO ALLE AZIENDE SANITARIE E ALL IRCCS IOV DELLA REGIONE VENETO * * * * * *

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SISTEMI ANTIDECUBITO IN FABBISOGNO ALLE AZIENDE SANITARIE E ALL IRCCS IOV DELLA REGIONE VENETO * * * * * * giunta regionale Allegato 4 al Disciplinare di gara R E G I O N E V E N E T O Segreteria Regionale per la Sanità Coordinamento Regionale Acquisti per la Sanità PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI SISTEMI

Dettagli

Guida all utilizzo dei servizi hometao. Domande frequenti

Guida all utilizzo dei servizi hometao. Domande frequenti Guida all utilizzo dei servizi hometao Domande frequenti 1 Guida all utilizzo dei servizi hometao REQUISITI NECESSARI PER USUFRUIRE DEL SERVIZIO HOMETAO VIA MAIL La richiesta di iscrizione al servizio

Dettagli

DISTRIBUZIONE PRESIDI PER CELIACI. Manuale Utente. (Farmacie)

DISTRIBUZIONE PRESIDI PER CELIACI. Manuale Utente. (Farmacie) DISTRIBUZIONE PRESIDI PER CELIACI Manuale Utente (Farmacie) SOMMARIO 1. Introduzione... 3 2. Accesso al Sistema... 3 3. Erogazione... 7 4. Riepilogo Erogazioni... 10 5. Uscita dal Sistema... 12 6. Riferimenti

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI Area Funzionale Chirurgica del Presidio Ospedaliero S.S. Cosma e Damiano di Pescia ON-LINE www.usl3.toscana.it SISTEMA CARTA DEI SERVIZI Gentile Signore, Gentile Signora, l Area Funzionale Chirurgica dell

Dettagli

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 Regione Campania ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA di TEANO Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 GUIDA AI SERVIZI OSPEDALE DI COMUNITÀ DI TEANO (OdC) Premessa L Ospedale di Comunità di Teano è una struttura

Dettagli

A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino Nord

A.S.L. TO2 Azienda Sanitaria Locale Torino Nord S.C IMMUNOEMATOLOGIA E MEDICINA TRASFUSIONALE ASLTO2 1. ORARI del SERVIZIO TRASFUSIONALE...1 2. RICHIESTA di TERAPIA TRASFUSIONALE...2 3. CAMPIONI di SANGUE...3 4. IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE e DEI CAMPIONI

Dettagli

1. Registrazione di un nuovo Operatore Economico

1. Registrazione di un nuovo Operatore Economico SOMMARIO Sommario 1. Registrazione di un nuovo Operatore Economico 1 2. Abilitazione ad una procedura in corso 2 3. Selezione di una procedura in corso 3 4. Download della documentazione di una procedura

Dettagli

Manuale di utilizzo applicativo aziendale di Gestione Cartelle Cliniche Infoclin

Manuale di utilizzo applicativo aziendale di Gestione Cartelle Cliniche Infoclin Manuale di utilizzo applicativo aziendale di Gestione Cartelle Cliniche Infoclin EVENTI FORMATIVI 27 giugno 9 e 13 luglio 2012 ore 9,00 13,00 AULA MAGNA DEL PALACONGRESSI Staff della Direzione Strategica

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Dipartimento cure primarie 1/7 Premessa L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è una forma di assistenza rivolta a persone residenti o domiciliate a Bologna e provincia,

Dettagli

PENTASYSTEM è una società relativamente giovane che opera nella distribuzione di servizi telematici e

PENTASYSTEM è una società relativamente giovane che opera nella distribuzione di servizi telematici e PENTASYSTEM è una società relativamente giovane che opera nella distribuzione di servizi telematici e contrariamente alla giovane età della società, il team di PENTASYSTEM è costituito da un management

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIUSEPPE MOSCATI AVELLINO Servizio di movimentazione e trasporto intraospedaliero dei pazienti ricoverati presso la Città Ospedaliera dell AO San Giuseppe Moscati di AVELLINO. CAPITOLATO

Dettagli

Presentazione del servizio Fabry@Home. Aprile 2011

Presentazione del servizio Fabry@Home. Aprile 2011 Presentazione del servizio Fabry@Home Aprile 2011 Agenda incontro Servizio Fabry@Home: caratteristiche e vantaggi Presentazione del provider: Caregiving Italia Modalità di attivazione del Servizio Fabry@Home

Dettagli

M.B. Center SrL Viale Virgilio 58/C 41100 Modena Tel. 059 897211 Fax 059 897222 E-mail info@mbcenter.it. Modulo d ordine per NUMERO VERDE 800 XXX XXX

M.B. Center SrL Viale Virgilio 58/C 41100 Modena Tel. 059 897211 Fax 059 897222 E-mail info@mbcenter.it. Modulo d ordine per NUMERO VERDE 800 XXX XXX Modulo d ordine per NUMERO VERDE 800 XXX XXX 1. Anagrafica Spazio riservato al timbro dell azienda Firma del cliente Ragione sociale Nome e Cognome Posizione Indirizzo Città Prov. C.A.P. P.IVA / C.F. Telefono

Dettagli

ACCESSO AL SERVIZIO... 3 SICUREZZA... 3 MY ACCOUNT... 4 COMUNICAZIONI... 7 SERVIZI... 8

ACCESSO AL SERVIZIO... 3 SICUREZZA... 3 MY ACCOUNT... 4 COMUNICAZIONI... 7 SERVIZI... 8 ACCESSO AL SERVIZIO... 3 SICUREZZA... 3 Assistenza Clienti...3 MY ACCOUNT... 4 Estratto conto Italia...4 Assegni...5 Elenco utenze...6 COMUNICAZIONI... 7 SERVIZI... 8 2 ACCESSO AL SERVIZIO Il primo accesso

Dettagli

Guida all utilizzo della Posta Elettronica Certificata

Guida all utilizzo della Posta Elettronica Certificata Guida all utilizzo della Posta Elettronica Certificata - 1 - Indice: Come gestire la propria casella di P.E.C. tramite il servizio web... p. 3 Come cambiare la propria password dopo il primo accesso p.

Dettagli

Service Level Agreement. di Telecom Italia. Servizi di Colocazione. (Mercato 4)

Service Level Agreement. di Telecom Italia. Servizi di Colocazione. (Mercato 4) Service Level Agreement di 2015: Servizi di Colocazione Service Level Agreement di 2015 Servizi di Colocazione (Mercato 4) (sottoposta ad AGCom per approvazione) 31 ottobre 2014 1 / 24 Service Level Agreement

Dettagli

SCHEDA TECNICA SISTEMA ANTIDECUBITO AIR CONCEPT HC04 SISTEMA PER LA PREVENZIONE E TERAPIA DEL DECUBITO A FLUTTUAZIONE DINAMICA PARTICOLARMENTE INDICATO PER IL TRATTAMENTO DI PAZIENTI A MEDIO RISCHIO Indice:

Dettagli

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA Direzione Medica di Presidio ARCISPEDALE SANT'ANNA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI FERRARA Servizio Sanitario Nazionale Regione Emilia-Romagna REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA A cura

Dettagli

Offerta larga banda. Servizi connessione dati TGI SOLUTION SRL. Strettamente confidenziale 07/07/06

Offerta larga banda. Servizi connessione dati TGI SOLUTION SRL. Strettamente confidenziale 07/07/06 Offerta larga banda Servizi connessione dati TGI SOLUTION SRL 07/07/06 Pag. 1 di 11 indice 1 DESCRIZIONE GENERALE 3 2 PROFILI DEI SERVIZI ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 3 LINEE XDSL 3 4 BANDA DEDICATA

Dettagli

OSPEDALE DI COMUNITÀ. CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC

OSPEDALE DI COMUNITÀ. CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC OSPEDALE DI COMUNITÀ CARTA AllegatoOdC rev1 feb2014 ALLEGATO OC 1. OSPEDALE DI COMUNITÀ (OdC)... 3 1.1. Premessa... 3 1.2. La struttura residenziale... 3 1.3. Ingresso... 3 1.4. Come avviene il ricovero...

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA Allegato A) ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE N 795 DEL 21 DICEMBRE 2015 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA LINEE GUIDA SUL FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO DI INGEGNERIA

Dettagli

CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E DEI SERVIZI CONNESSI GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE UNITA ORDINANTI

CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E DEI SERVIZI CONNESSI GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE UNITA ORDINANTI CONVENZIONE PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA E DEI SERVIZI CONNESSI ----- GUIDA ALL UTILIZZO DELLA CONVENZIONE PER LE UNITA ORDINANTI INDICE 1 PREMESSA... 4 2 PARTI COINVOLTE... 5 2.1 COMMITTENTE...5

Dettagli

Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi

Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Guida al Contratto Generale per la fornitura di fotocopiatori in noleggio e dei servizi connessi Pagina

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA

SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO TRA L AZIENDA SANITARIA E LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO PER ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE ONCOLOGICA L anno, addi. del mese di in. presso. fra l partita IVA/codice fiscale

Dettagli

MANUALE TECNICO PER LA REGISTRAZIONI DELLE INFORMAZIONI RELATIVE

MANUALE TECNICO PER LA REGISTRAZIONI DELLE INFORMAZIONI RELATIVE MANUALE TECNICO PER LA REGISTRAZIONI DELLE INFORMAZIONI RELATIVE ALL ATTIVITÀ DEL SISTEMA INFORMATIVO DELLE RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI (S.I.R.A) ISTRUZIONI PER GLI OPERATORI DELLE RESIDENZE SANITARIE

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORNITURA A NOLEGGIO E DI GESTIONE DI SISTEMI DI TERAPIA ANTIDECUBITO PER ANNI DUE.

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI FORNITURA A NOLEGGIO E DI GESTIONE DI SISTEMI DI TERAPIA ANTIDECUBITO PER ANNI DUE. REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO Via Enrico Fermi, 15 01100 Viterbo Tel. 0761 3391 P. IVA 01455570562 Unità Operativa Complessa E-Procurement CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

S.C. Servizio Infermieristico Aziendale Direttore dr.ssa Maila Mislej

S.C. Servizio Infermieristico Aziendale Direttore dr.ssa Maila Mislej S.C. Servizio Infermieristico Aziendale Direttore dr.ssa Maila Mislej Commissione per la prevenzione, sorveglianza e trattamento delle lesioni da pressione Presidente dr. Rosolino Trabona S.C. Servizio

Dettagli

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE

RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE CARTA AllegatoRSA rev1 feb2014 ALLEGATO RSA 1. RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA)... 3 1.1. La struttura residenziale... 3 1.2. Coordinamento dei servizi... 3 1.3.

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 POLO H/3 PRESIDIO OSPEDALIERO P. COLOMBO VELLETRI PROCEDURA PER LA GESTIONE DI : ARMADI FARMACEUTICI

Dettagli

Per aderire online all'offerta CVA TRADING occorre tenere a portata di mano i documenti sotto elencati:

Per aderire online all'offerta CVA TRADING occorre tenere a portata di mano i documenti sotto elencati: Per aderire online all'offerta CVA TRADING occorre tenere a portata di mano i documenti sotto elencati: - Codice Fiscale - Bolletta del Suo attuale fornitore di energia elettrica Se siete alla Vostra prima

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA. Allegato B

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA. Allegato B AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE REGGIO CALABRIA Allegato B CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA IN SERVICE, LA MANUTENZIONE E LA CONDUZIONE OPERATIVA PER 5 ANNI, DEL GESTIONALE PER I LABORATORI DI ANALISI

Dettagli

Guida ai Servizi di Assistenza della Savino & Partners S.r.l.

Guida ai Servizi di Assistenza della Savino & Partners S.r.l. Guida ai Servizi di Assistenza della Savino & Partners S.r.l. Dr. Richard Savino Savino & Partners S.r.l. Copyright 2014 Riproduzione vietata Autore: Dr. Richard Savino Rev.: 01.2014 pagina 1 di 19 Sommario

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA.

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA. REGOLAMENTO DI GESTIONE DELL ATTIVITA DEL SERVIZIO INTERNO DI INGEGNERIA CLINICA. LINEE GUIDA DEL SERVIZIO DI INGEGNERIA CLINICA Il Servizio di Ingegneria Clinica si occupa dell'aspetto gestionale e strategico

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI

CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI CAPITOLATO SPECIALE DI LEASING OPERATIVO ED ASSISTENZA TECNICA MACCHINE FOTOCOPIATRICI E STAMPANTI MONOCROMATICHE/COLORI E MULTIFUNZIONI PORTATILI Art. 1 Oggetto dell appalto...1 Art. 2 Caratteristiche

Dettagli

Operating Room Management Administrator MANUALE CHIRURGHI. Software realizzato da:

Operating Room Management Administrator MANUALE CHIRURGHI. Software realizzato da: O.R.M.A.WIN 2000 Operating Room Management Administrator MANUALE CHIRURGHI Software realizzato da: AVELCO S.R.L. con Socio Unico - Direzione e coordinamento della Dedalus S.p.A. Via Cesarea 11/5A, 16121

Dettagli

PROGETTO GESTIONALE TRIENNIO 2011-2013 OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS

PROGETTO GESTIONALE TRIENNIO 2011-2013 OPERA PIA CEPPI DI BAIROLS 1 PROGETTO GESTIONALE TRIENNIO 2011-2013 2 S O M M A R I O 1. Introduzione 2. Destinatari 3. Presa in carico 4. Metodo 5. Rilevazione dei bisogni 6. Verifica e valutazione 7. Continuità progettuale 8.

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale di Brindisi

Azienda Sanitaria Locale di Brindisi Azienda Sanitaria Locale di Brindisi Regolamento per l accettazione di donazioni e per l acquisizione dei beni in comodato d uso gratuito e in prova/visione. SOMMARIO Titolo I Disposizioni generali Art.

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DI PRESIDI (PROTESI ED AUSILI) ex DM n. 332 del 27/8/1999

REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DI PRESIDI (PROTESI ED AUSILI) ex DM n. 332 del 27/8/1999 Allegato alla Deliberazione Azienda USL 2 Lucca n. 505 del 08/08/2007 REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA CONCESSIONE DI PRESIDI (PROTESI ED AUSILI) ex DM n. 332 del 27/8/1999 PREMESSA Il presente regolamento

Dettagli

Applicazioni per Centri Assistenza

Applicazioni per Centri Assistenza Applicazioni per Centri Assistenza SOLUZIONI GESTIONALI PER LE AZIENDE //TDAINFORMATICA/ ERP/ CENTRO ASSISTENZA TECNICA INTRODUZIONE GESTIONE DEGLI INTERVENTI TREND TNG CENTRO ASSISTENZA TECNICA: LO STRUMENTO

Dettagli

PORTALE MODOC. Guida per l utente. Release 4.0 30/05/2015

PORTALE MODOC. Guida per l utente. Release 4.0 30/05/2015 PORTALE MODOC Guida per l utente Release 4.0 30/05/2015 Sommario INFORMAZIONI GENERALI... 3 LOGIN... 4 HOME... 5 CENSIMENTO... 6 Nuova scatola... 6 Censimento di un box... 6 Censimento di un faldone...

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

Spettabile. c.a. Sig. RingraziandoVi per la Vs. gentile richiesta, vi formuliamo la nostra migliore offerta.

Spettabile. c.a. Sig. RingraziandoVi per la Vs. gentile richiesta, vi formuliamo la nostra migliore offerta. Milano (MI) -07-2012 OFFERTA N MR01202 PROT: Spettabile c.a. Sig. RingraziandoVi per la Vs. gentile richiesta, vi formuliamo la nostra migliore offerta. Oggetto: CONTRATTO DI ASSISTENZA SISTEMISTICA Condizioni

Dettagli

MANUALE INFERMIERI PROFESSIONALI

MANUALE INFERMIERI PROFESSIONALI O.R.M.A.WIN 2000 Operating Room Management Administrator MANUALE INFERMIERI PROFESSIONALI Software realizzato da: AVELCO S.R.L. con Socio Unico - Direzione e coordinamento della Dedalus S.p.A. Via Cesarea

Dettagli

CONTRATTO SERVIZIO MSMVoip

CONTRATTO SERVIZIO MSMVoip MSMSistemi di Silvia Dalmasso Via Don G Minzoni 1/a 23801 Calolziocorte (LC) P.Iva 03575750132 C.F: DLMSLV93R64E507E Tel 03411918996 Fax 03411918994 www.msmsistemi.it info@msmsistemi.it CONTRATTO SERVIZIO

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

PROCEDURA DI ASSISTENZA

PROCEDURA DI ASSISTENZA PROCEDURA DI ASSISTENZA Procedura resi per riparazione in garanzia In vigore dal 1 Luglio 2010. INTERVENTO IN GARANZIA: Spedizione in PORTO ASSEGNATO, solo ed esclusivamente tramite nostro corriere convenzionato

Dettagli

LOTTO 2 EMOGASANALISI. La spesa a base d'asta per questo lotto è di 120.000,00 + Iva all'anno.

LOTTO 2 EMOGASANALISI. La spesa a base d'asta per questo lotto è di 120.000,00 + Iva all'anno. Allegato A LOTTO EMOGASANALISI La fornitura per questo lotto comprende un sistema analitico per l esecuzione di esami in Emogasanalisi e altri parametri biochimici in POCT, comprendente la strumentazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ASL TO 1 S.C. GESTIONE ATTREZZATURE SANITARIE ALLEGATO A Procedura negoziata per l affidamento in economia del servizio di manutenzione ordinaria conservativa, di riparazione di tutti gli impianti gas

Dettagli

MANUALE DEVICE A&D UA-767 PLUS BT (misuratore pressione arteriosa)

MANUALE DEVICE A&D UA-767 PLUS BT (misuratore pressione arteriosa) MANUALE DEVICE A&D UA-767 PLUS BT (misuratore pressione arteriosa) Tel. Centro Servizi HTN: 030/227227 FAX: 030/2272111 e-mail: callcenter@e-htn.it Sito internet: www.e-htn.it Numeri d emergenza in caso

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI ICA-NET INDICE

CARTA DEI SERVIZI ICA-NET INDICE CARTA DEI SERVIZI ICA-NET INDICE 1. LA CARTA DEI SERVIZI di ICA-NET Pag 2 2. CHI SIAMO Pag 2 3. PRINCIPI FONDAMENTALI Pag 2 4. DIRITTO DI SCELTA Pag 2 5. IMPEGNI Pag 2 6. PRIVACY Pag 3 7. STANDARD DI QUALITÀ

Dettagli

Carta dei Servizi ADI rev. 2 del 12.01.2015 - ADIvoucher pag. 1 di 7

Carta dei Servizi ADI rev. 2 del 12.01.2015 - ADIvoucher pag. 1 di 7 Struttura accreditata con le AASSLL di BERGAMO, BRESCIA, COMO, CREMONA, LECCO, LODI, MANTOVA, MILANO, MILANO 1, MILANO 2, MONZA e BRIANZA, PAVIA e VARESE per offrire il servizio di Assistenza Domiciliare

Dettagli

per docenti e dirigenti della Scuola trentina a carattere statale Sportello dipendente GUIDA AL SERVIZIO

per docenti e dirigenti della Scuola trentina a carattere statale Sportello dipendente GUIDA AL SERVIZIO per docenti e dirigenti della Scuola trentina a carattere statale Sportello dipendente GUIDA AL SERVIZIO CHE COS E / CHI PUÒ ACCEDERE Lo sportello del dipendente è lo strumento telematico per la consultazione

Dettagli

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO

SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO SCHEDA MULTISERVIZIO TECNOLOGICO PER LE STRUTTURE SANITARIE DELLA REGIONE LAZIO Multiservizio tecnologico per le strutture sanitarie della Regione Lazio Il presente caso studio riguarda l affidamento,

Dettagli

ATTIVITA DI CARDIOLOGIA REQUISITI MINIMI SPECIFICI Unità Terapia Intensiva Coronarica - U. T. I. C.

ATTIVITA DI CARDIOLOGIA REQUISITI MINIMI SPECIFICI Unità Terapia Intensiva Coronarica - U. T. I. C. Allegato n. 2 alla Delib.G.R. n. 46/22 del 22.9.2015 ATTIVITA DI CARDIOLOGIA REQUISITI MINIMI SPECIFICI Unità Terapia Intensiva Coronarica - U. T. I. C. Scheda La terapia intensiva coronarica rappresenta

Dettagli

Service - Cat Accesso al Gestionale

Service - Cat Accesso al Gestionale Service - Cat Accesso al Gestionale Nella maschera di autenticazione è possibile: Selezionare la Ditta in Gestione Selezionare l Anno in Gestione Selezionare la Sede Selezionare l Operatore con relativa

Dettagli

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO Rev. 01 del 21.10.2014 1. Presentazione del libretto informativo Dal 1999 ci occupiamo di assistenza domiciliare ed il nostro intento è stato

Dettagli

Termini e Condizioni Particolari del. servizio di autonoleggio Hertz

Termini e Condizioni Particolari del. servizio di autonoleggio Hertz Termini e Condizioni Particolari del servizio di autonoleggio Hertz 1 Premessa Il presente documento descrive il Servizio nonché le condizioni particolari e modalità tecniche di esecuzione dello stesso,

Dettagli

Procedura per gli interventi di emergenza dovuti ad anomalie di funzionamento degli ascensori e montacarichi presenti nel Centro ENEA di Frascati

Procedura per gli interventi di emergenza dovuti ad anomalie di funzionamento degli ascensori e montacarichi presenti nel Centro ENEA di Frascati Pag. 2 di 19 INDICE DI SEZIONE LISTA DI DISTRIBUZIONE... 3 1 SCOPO... 4 2 CAMPO DI APPLICAZIONE... 4 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 4 4 TERMINI, DEFINIZIONI ED ACRONIMI... 4 4.1. TERMINI E DEFINIZIONI...4

Dettagli

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Chirurgia fa parte del Dipartimento di Chirurgia Generale e d Urgenza. Comprende la Struttura Semplice

Dettagli

ISTITUTO G. GASLINI MANUALE D USO PRENOTAZIONI ON LINE DI PRESTAZIONI SPECIALISTICHE

ISTITUTO G. GASLINI MANUALE D USO PRENOTAZIONI ON LINE DI PRESTAZIONI SPECIALISTICHE ISTITUTO G. GASLINI MANUALE D USO PRENOTAZIONI ON LINE DI PRESTAZIONI SPECIALISTICHE Premessa Il presente documento illustra le caratteristiche dell applicazione web sviluppata per permettere all utenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA SOSTA DEGLI AUTOVEICOLI NELL AREA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI PIOVE DI SACCO

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA SOSTA DEGLI AUTOVEICOLI NELL AREA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI PIOVE DI SACCO REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N.16 Dirigenza Medica Presidio Ospedaliero Piove di Sacco PT REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA SOSTA DEGLI AUTOVEICOLI NELL AREA DEL PRESIDIO OSPEDALIERO

Dettagli

GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1)

GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1) Pag. 1 GESTIONE DELLE CASELLE PEC IN DURC CLIENT (ver. 1.1) INTRODUZIONE DURC Client fornisce le funzionalità complete per gestire l attivazione delle caselle PEC alle Imprese, dalla richiesta di apertura

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

SERVIZIO DI CONSEGNA A DOMICILIO

SERVIZIO DI CONSEGNA A DOMICILIO GARA REGIONALE AUSILI PER INCONTINENZA AD USO DOMICILIARE Capitolato tecnico (lotto unico) Pannolone a mutandina formato Grande notte Pannolone a mutandina formato Medio notte Pannolone a mutandina formato

Dettagli

Gli impianti di Gas Medicali: Aspetti Tecnici Gestionali e di Qualità secondo la Norma EN ISO 7396-1 2010

Gli impianti di Gas Medicali: Aspetti Tecnici Gestionali e di Qualità secondo la Norma EN ISO 7396-1 2010 DIREZIONE GENERALE SANITÀ E POLITICHE SOCIALI LINEE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI GESTIONE DEI GAS MEDICALI: SISTEMA ORGANIZZATIVO E CONTROLLI Gli impianti di Gas Medicali: Aspetti Tecnici Gestionali e di

Dettagli

MOD. 11 / 02-2006Excel

MOD. 11 / 02-2006Excel IM A N U A L E S E R I E d i I S T R U Z I O N E MOD. 11 / 02-2006Excel 2 Indice I N D I C E Avvertenze di sicurezza 3 Introduzione 4 Descrizione prodotto - Serie Excel 4 Contenuti dei kit 6 Installazione

Dettagli

CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Servizi Sociali - Via P. Lacava, n. 2-85100 Potenza

CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Servizi Sociali - Via P. Lacava, n. 2-85100 Potenza CITTÀ DI POTENZA Unità di Direzione Servizi Sociali - Via P. Lacava, n. 2-85100 Potenza AVVISO PUBBLICO IL SINDACO rende noto che, ai sensi e per effetto della Delibera di Giunta Comunale n. d Ord. 63

Dettagli

Centrale Operativa di Milano

Centrale Operativa di Milano Carta dei Servizi Centrale Operativa di Milano Informazioni alla famiglia Informazioni alla famiglia MEDICASA ITALIA S.P.A. Medicasa Italia, nata nel 1992, è specializzata nella progettazione ed erogazione

Dettagli

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DEMETRA SRL

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DEMETRA SRL SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA DEMETRA SRL vicolo Gerosa, 15 27020 San Giorgio Lomellina (PV) tel. 0384/43102 cellulare: 340/7973742 Fax 0384/439870 e-mail: adi.demetra@gmail.com CARTA DEI SERVIZI

Dettagli

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti

Centrale Regionale Acquisti. Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dalla Centrale Regionale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.centraleacquisti.regione.lombardia.it,

Dettagli

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo

Self care Area Riservata Sistema Completo. La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Self care Area Riservata Sistema Completo La guida rapida per l utilizzo dell area riservata Sistema Completo Sistema Completo: l area riservata disponibile per tutti i clienti per il recapito dei pacchetti

Dettagli

Come accedere al portale Prima Infanzia

Come accedere al portale Prima Infanzia Come accedere al portale Prima Infanzia Per accedere al portale Prima Infanzia è necessario collegarsi al sito https://sociale.regione.veneto.it e cliccare su Area Operatori Fig. 1 Apparirà una schermata

Dettagli

SCHEDA TECNICA PRESIDIO NIMBUS 3 NIMBUS 3 Il materasso NIMBUS 3 è un sistema interattivo e per interattività si intende la capacità del sistema di autodeterminare la necessità di un idoneo supporto al

Dettagli

L infermiere e le responsabilità nel TRIAGE. Daniela Musca

L infermiere e le responsabilità nel TRIAGE. Daniela Musca L infermiere e le responsabilità nel TRIAGE Daniela Musca Infermiere di triage... Nasce nel 1996 in seguito alla pubblicazione delle linee guida sul sistema di emergenza urgenza sanitaria emanate dal Ministero

Dettagli

La gestione dei beni sanitari in Area Vasta Romagna. Dr. Silvia Galassi

La gestione dei beni sanitari in Area Vasta Romagna. Dr. Silvia Galassi La gestione dei beni sanitari in Area Vasta Romagna Dr. Silvia Galassi Cesena, 22 marzo 2013 I BENI SANITARI Il progetto di centralizzazione delle scorte di beni sanitari in Area Vasta Romagna si sta realizzando

Dettagli

SOMMARIO 1. PREMESSA E PRESENTAZIONE 2 1.1. PRINCIPALI CARATTERISTICHE... 2 1.2. ESEMPIO PRATICO... 3 2. ATTIVAZIONE NEL PROGRAMMA PAGHE 4

SOMMARIO 1. PREMESSA E PRESENTAZIONE 2 1.1. PRINCIPALI CARATTERISTICHE... 2 1.2. ESEMPIO PRATICO... 3 2. ATTIVAZIONE NEL PROGRAMMA PAGHE 4 SOMMARIO 1. PREMESSA E PRESENTAZIONE 2 1.1. PRINCIPALI CARATTERISTICHE... 2 1.2. ESEMPIO PRATICO... 3 2. ATTIVAZIONE NEL PROGRAMMA PAGHE 4 2.1. COME INVIARE UNA AZIENDA IN GAP... 5 2.2. ATTIVITÀ CHE VERRANNO

Dettagli

ASL N. 1 DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

ASL N. 1 DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI ASL N. 1 DI SASSARI AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI ASSISTENZIALI SPECIALISTICHE NELL AMBITO DELLE CURE DOMICILIARI INTEGRATE DI TERZO LIVELLO A

Dettagli

MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB

MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB MANUALE OPERATIVO DELL APPLICATIVO WEB Introduzione L applicativo web si pone come obiettivo quello di fornire all utilizzatore uno strumento che, partendo dall analisi dei dati forniti dai veicoli, permette

Dettagli

AZIENDA ULSS 12 VENEZIANA

AZIENDA ULSS 12 VENEZIANA Dipartimento Interaziendale Acquisti e logistica Area Vasta Venezia e Rovigo AZIENDA ULSS 12 VENEZIANA FORNITURA DI SISTEMI ANTIDECUBITO IN NOLEGGIO PER LE AZIENDE ULSS 12 VENEZIANA E ULSS 14 CHIOGGIA

Dettagli

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150 C.F. 92515670153, con sede in Lodi Via Haussmann

Dettagli

Fornitura di energia elettrica Ed. 3

Fornitura di energia elettrica Ed. 3 Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni è disponibile sul portale www.arca.regione.lombardia.it,

Dettagli

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66

AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 AZIENDA USL ROMA H Borgo Garibaldi,12 00041 Albano Laziale (Roma) Tel. 06 93.27.1 Fax 06 93.27.38.66 UO RISK MANAGEMENT PROCEDURA PER LA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL PAZIENTE NEI PRESIDI OSPEDALIERI DELLA

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI

REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Allegato alla del. C.C. n. 101 del 27/11/2002 REGOLAMENTO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE AD ANZIANI ED HANDICAPPATI ADULTI Art.1 FINALITA L assistenza domiciliare è un servizio teso a favorire la ripresa

Dettagli

RACCOMANDAZIONI sul corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Cloruro di Potassio KCl ed altre soluzioni concentrate contenenti Potassio

RACCOMANDAZIONI sul corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Cloruro di Potassio KCl ed altre soluzioni concentrate contenenti Potassio AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA RACCOMANDAZIONI sul corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Cloruro di Potassio KCl Preparato da Verificato da Verifica per validazione Approvato da Data

Dettagli

Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000

Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000 Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000 Scopo Assicurare la corretta gestione e distribuzione di farmaci disciplinati dal D.L. 22 dicembre

Dettagli

Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione

Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento di Emergenza-Urgenza Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento di Emergenza-Urgenza Unità Operativa

Dettagli

La Cartella Clinica. Informatizzata

La Cartella Clinica. Informatizzata La Cartella Clinica Informatizzata Caratteristiche del software Vantaggi incredibile semplicità d uso grafica efficace e divertente testo, immagini, filmati, grafici sicuro, potente e veloce buona scalabilità

Dettagli

AREA PIANIFICAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE SERVIZIO PIANIFICAZIONE SVILUPPO SOSTENIBILE E CICLO INTEGRATO RIFIUTI. www.provincia.torino.

AREA PIANIFICAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE SERVIZIO PIANIFICAZIONE SVILUPPO SOSTENIBILE E CICLO INTEGRATO RIFIUTI. www.provincia.torino. Brevi note per l utilizzo del db-access da compilarsi per la richiesta di finanziamento per la progettazione e realizzazione di servizi innovativi di raccolta differenziata dei rifiuti urbani (Bando approvato

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8 Stato delle Modifiche Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo della presente

Dettagli

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida.

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida. SERVIZI BASE ( estesi gratuitamente al nucleo famigliare) CONVENZIONI SPECIALISTICHE ED OSPEDALIERE Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni

Dettagli

RILEVAZIONE QUALITA' PERCEPITA AZIONI DI MIGLIORAMENTO

RILEVAZIONE QUALITA' PERCEPITA AZIONI DI MIGLIORAMENTO RILEVAZIONE QUALITA' PERCEPITA AZIONI DI MIGLIORAMENTO AREA DEGENZA ACCESSIBILITÀ CRITICITÀ: INFORMAZIONI SULL'ORGANIZZAZIONE DEL REPARTO Disponibilità a dare informazioni su organizz. reparto in Buono

Dettagli

Si invita a seguire scrupolosamente tutte le indicazioni previste dai seguenti documenti di gara sottoelencati:

Si invita a seguire scrupolosamente tutte le indicazioni previste dai seguenti documenti di gara sottoelencati: Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DEL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO CENA e mail mailto:rmic8dd00n@istruzione.it Via Settevene Palo, 338 00052 CERVETERI

Dettagli

Indice. 1 Informazioni generali. 1.1 Informazioni su Datax. 2 Informazioni tecniche. 2.1 Requisiti di sistema. 2.1.1 Sistemi operativi supportati

Indice. 1 Informazioni generali. 1.1 Informazioni su Datax. 2 Informazioni tecniche. 2.1 Requisiti di sistema. 2.1.1 Sistemi operativi supportati Anco Soft DATAX 1 Indice 1 Informazioni generali 1.1 Informazioni su Datax 2 Informazioni tecniche 2.1 Requisiti di sistema 2.1.1 Sistemi operativi supportati 2.2 Requisiti minimi 3 Avvio del programma

Dettagli

FORNITURA DI GAS COMPRESSI E AZOTO LIQUIDO CON RELATIVI SERVIZI ACCESSORI CAPITOLATO TECNICO

FORNITURA DI GAS COMPRESSI E AZOTO LIQUIDO CON RELATIVI SERVIZI ACCESSORI CAPITOLATO TECNICO Viale Regina Elena, 299 00161 Roma Telegrammi ISTISAN ROMA Telex 06610071 Telefax 0649387130 FORNITURA DI GAS COMPRESSI E AZOTO LIQUIDO CON RELATIVI SERVIZI ACCESSORI CAPITOLATO TECNICO 1. Oggetto e durata

Dettagli

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti

Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti tradizionale ed ecologica e di carta in risme III edizione Come acquistare in convenzione con i contratti stipulati dall Agenzia Regionale Centrale Acquisti Tutta la documentazione relativa alle Convenzioni

Dettagli