A.A.C. Consulting. Partner tecnico consulenziale. Consulenza di Direzione e Organizzazione COM-0075

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A.A.C. Consulting. Partner tecnico consulenziale. Consulenza di Direzione e Organizzazione COM-0075"

Transcript

1 Partner tecnico consulenziale COM-0075 A.A.C. Consulting Consulenza di Direzione e Organizzazione A.A.C. Consulting S.r.l. a socio unico Via G. Carducci Parma - Tel

2 Disponibilità dei moduli per piattaforma I moduli di QualiWare sono disponibili in due piattaforme, client-server e web. I moduli che sono disponibili su entrambe le piattaforme hanno funzionalità e layout grafico identici salvo laddove diversamente specificato Compatibilità di QualiWare Web Server con i browser Chrome, Firefox, Safari e ipad Modulo QW-BASE Descrizione Impostazioni di base, Anagrafiche proodotti, Anagrafiche Clienti-Fornitori, Abilitazioni utenti, Anagrafiche Enti (escl. Piani di Collaudo e QualiWare Drawing Review Tool) Client-Server WEB QW-AA QW-MAIL QW-LINK QW-QRY QW-PD QW-RC QW-CC Attività in attesa Integrazione Posta Elettronica Documenti Collegati SQL Query Gestione Processi Registrazione Costi Contatti clienti-fornitori QW-01 Controllo Accettazione QW-02 Controllo Processo QW-03 Controllo Prodotti Finiti QW-05 Gestione Reclami, Non Conformità e Azioni Sistema Qualità QW-06 Controllo Strumenti e Attrezzature QW-07 Gestione Documentale e Form Designer QW-08 Verifiche Ispettive QW-09 Gestione Risorse Umane e Sicurezza QW-10 Miglioramento, Questionari e Indicatori (KPI) QW-11 Valutazione Fornitori QW-16 Progettazione QW-18 Gestione Riparazioni QW-19 Gestione Riunioni* QW-20 Gestione Riesami QW-21 Gestione Analisi del Rischio QW-MLT Multiazienda QW-14 Interscambio Dati *La versione Web di questo modulo è più estesa di quella client-server e comprende funzioni in più quali la gestione delle sale, la gestione degli annullamenti o dei rinvii, l integrazione nativa con Outlook

3 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 3 di 25 Indice dei moduli Funzionalità standard gratuite 5 QW-BASE Modulo Base... 5 Interfaccia utente... 5 Anagrafiche... 5 Gestione Enti aziendali... 5 Pianificazione dei collaudi... 5 Configurazioni varie... 6 Causali parametrizzabili... 6 Controllo delle password di accesso a QualiWare... 6 Funzioni di ricerca... 6 Importazione/Esportazione dati... 6 Stampe... 7 QW-AA Attività in attesa... 7 QW-MAIL Integrazione Posta Elettronica... 7 QW-LINK Documenti Collegati... 7 QW-NTSEC QualiWare Server Daemon... 8 QW-WD Workflow Designer... 8 QW-QRY Esperto SQL... 8 QW-PD Gestione Processi... 8 QW-DRT QualiWare Drawing Review Tool... 9 QW-RC Registrazione Costi... 9 QW-CC Contatti Clienti-Fornitori... 9 Organigramma dell azienda cliente o fornitrice... 9 Dati commerciali... 9 Registrazione dei contatti Dettaglio Moduli QualiWare 10 QW-01 Controllo Accettazione Collaudi in accettazione Gestione di lotti e matricole, per la rintracciabilità dei componenti Stampe QW-02 Controllo Processo Pianificazione del processo Gestione commesse di lavorazione: Avanzamento della produzione Collaudi in corso di processo Gestione di lotti e matricole, per la rintracciabilità dei componenti Stampe QW-03 Controllo Prodotti Finiti Collaudi Finali Stampe Gestione di lotti e matricole, per la rintracciabilità dei componenti: QW-05 Gestione Reclami, Non Conformità, Azioni sul Sistema Qualità Gestione di segnalazioni o reclami Gestione delle Non Conformità Stampe per analisi Gestione delle Azioni Correttive, Preventive e Migliorative QW-06 Controllo strumenti e attrezzature Gestione archivio di strumenti e attrezzature Gestione dei controlli Gestione della movimentazione di strumenti e attrezzature Stampe... 13

4 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 4 di 25 QW-07 Gestione Documentale e Form Designer Gestione ad albero dei documenti Definizione di fasi di workflow Personalizzazione dei campi della scheda di gestione documentazione (FORM DESIGNER) Gestione del documento con workflow Distribuzione documenti Funzione di ricerca Importazione documenti Manutenzione database documentale Gestione offerte commerciali QW-08 Verifiche Ispettive Gestione Audit (verifiche ispettive) Pianificazione di Audit Workflow negli Audit Riepiloghi disponibili QW-09 Gestione Risorse Umane e Sicurezza Catalogo delle competenze e delle funzioni aziendali Organigramma in forma grafica Gestione dei dati professionali del personale Dati del personale relativi alla sicurezza Gestione del rischio (Solo C/S) Assegnazione delle risorse ai processi Addestramento Dati contrattuali Consuntivi Valutazioni del personale Stampe QW-10 Miglioramento, Questionari e Indicatori (KPI) Gestione questionari Valutazione Soddisfazione Clienti Valutazione dei reparti interni Valutazione dell efficacia dei processi mediante indicatori (KPI) QW-11 Valutazione Fornitori Definizione dei parametri di valutazione qualificazione Valutazione dei fornitori QW-16 Progetti e commesse Gestione dei progetti Possibilità di gestire commesse complesse Gestione calendari Stampe QW-18 Gestione Assistenza e Riparazioni Catalogo dei difetti Gestione tecnica della Scheda Riparazione Gestione commerciale della Scheda Riparazione Stampe QW-19 Gestione riunioni Programmazione delle riunioni Verbalizzazione riunione Report 22 QW-20 Gestione Riesami Programmazione del riesame Esecuzione del riesame QW-21 Gestione Analisi del Rischio Gestione dell Analisi di Rischio QW-WS QualiWare WEB Server QW-14 Modulo Interscambio Dati QW-MLT Multiaziendalità... 23

5 Impossibile visualizzare l'immagine collegata. È possibile che il file sia stato spostato, rinominato o eliminato. Verificare che il collegamento rimandi al file e al percorso corretti. Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 5 di 25 Funzionalità standard gratuite QW-BASE Modulo Base Interfaccia utente Pannello di controllo completamente configurabile e differenziabile per utente o PC. Visualizzazione delle news di QualiWare sul pannello di controllo Gestione di utenti e password opzionalmente legata al sistema operativo. Voce di menu su ciascuna scheda con l elenco delle funzioni correlate alla scheda stessa, articolate per stampe, grafici, tabelle e configurazione. Riducibilità dell'altezza dell'intestazione nella pagina principale di QualiWare Web. Scelta del layout di QualiWare, variando lo schema di colori. Pulsante del Pannello Funzioni utilizzate di frequente: i pulsanti secondari si aggiornano automaticamente a seconda della frequenza con cui si utilizzano certe funzioni. Definizione, a livello di utente, dei pannelli da visualizzare, eventualmente inibendo la possibilità di chiusura. Associazione ad un pulsante del pannello di controllo di una categoria fittizia di documentazione, con la possibilità di aprire la porzione di albero che rientra in quella categoria fittizia. Ingrandimento della dimensione degli oggetti e dei caratteri sulle maschere, con la funzionalità zoom. Variazione del numero dei pulsanti sia primari (di categoria) che secondari (di funzione) del pannello. Personalizzabilità di un pulsante del pannello di controllo della versione Client/Server per attivare una maschera sulla versione Web, senza che venga richiesto il login né che venga allocata una nuova licenza. Ricerca di un pulsante specifico in tutte le categorie del Pannello di Controllo. Personalizzabilità dei pulsanti del Pannello di controllo, con spostamento per trascinamento. Esportazione in Excel della lista delle Attività in Attesa. Anagrafiche Prodotti Gestione Distinta Base. Gestione Distinta Base Grafica che offre un automatica e sempre aggiornata visualizzazione ad albero di tutti i documenti e le registrazioni collegate all articolo cui è riferita ed agli eventuali suoi componenti. Clienti e Fornitori: in ogni scheda Anagrafica, collegamento automatico alla Mappa e al Percorso per l indivudazione immediata della posizione del cliente sulla mappa geografica e del percorso per raggiungerlo, oltre alla distanza chilometrica (a partire dall indirizzo inserito nei Dati di Configurazione Generale dell azienda). Campo specifico per il codice IBAN. Gestione distinta di anagrafiche di clienti-fornitori acquisiti e clienti-fornitori potenziali. Semplificazione della funzione di conversione da potenziale ad acquisito, mediante proposta, da parte del programma, del primo codice disponibile dell archivio dei clienti acquisiti. Collegamento della scheda cliente potenziale alla corrispondente scheda cliente acquisito nella finestra dei Documenti Collegati. Reparti Interni Stampa di una Scheda Cliente che ne riepiloga tutti i dati. Collegamento di Reparti Interni ad Enti Aziendali. Collegamento di Processi ad Enti Aziendali. Gruppi mercelogici Fasi di lavorazione Gestione Enti aziendali Abilitazioni specifiche per la gestione degli enti aziendali. Collegamento di documenti anche agli enti aziendali. Definizione del periodo di validità di un ente; una volta trascorso il periodo di validità, l ente non viene più visualizzato nell organigramma. Creazione automatica della categoria Organizzazione aziendale che consente di mantenere un archivio delle varie versioni dell'organigramma. Archiviazione di una versione PDF dell'organigramma nella categoria documentale "Organizzazione Aziendale". Specificazione di una data di approvazione dell organigramma impostato che verrà visualizzata nella stampa dell organigramma stesso. Pianificazione dei collaudi Definizione, per ciascun articolo, della procedura per i collaudi in Accettazione, sul Processo e sui Prodotti Finiti, con dati precisi sugli aspetti da collaudare, sui piani di campionamento, sul tipo e sul livello di collaudo, sulla forma statistica o non statistica del collaudo, sullo strumento di controllo e sui valori delle misure: i Piani di Collaudo così definiti, saranno di volta in volta automaticamente adeguati a ciascun lotto in entrata, in produzione o in uscita, così che il collaudatore disporrà di una guida rapida ed efficace per l'esecuzione materiale dei controlli. Supporto completo della normativa UNI ISO 2859/1 (ex UNI ed equivalente a MLT STD 105);

6 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 6 di 25 Gestione del free-pass, globalmente per fornitore o singolarmente per prodotto. Campionamento statistico a due livelli con passaggio automatico in base allo storico. Impostazione di un modello di piano di collaudo da applicare a più prodotti. Copia di un piano di collaudo di un altro prodotto con la possibilità di scegliere se a) sostituire variabili e attributi con lo stesso numero, b) non sostituire variabli e attributi con lo stesso numero, c) accodare variabili e attributi. Strategie di campionamento personalizzate. Collegamento di immagini o documenti realizzati con altri applicativi, per gestire, ad esempio, anche i disegni dei prodotti. Scelta, nella Scheda Tecnica Prodotto, dei controlli del piano di collaudo da stampare. Configurazioni varie Dati dell'azienda Definizione degli utenti di QualiWare Attribuzione agli utenti di QualiWare dei permessi di accesso e/o intervento su ciascun documento/registrazione e stampa della matrice delle abilitazioni. Fino a cinque enti di riferimento assegnabili a ciascun utente. Configurazione Workflow per documenti e registrazioni. Rigido sistema di attribuzione dei permessi di accesso alle schede del personale. Possibilità di verificare, per ciascuno, a quali schede personale abbia accesso. Numerazione automatica dei documenti Configurazione stampanti Lista utenti collegati Console di amministrazione: maschera con la funzione di consentire agli Amministratori di Sistema di definire alcune importanti opzioni di configurazione, quali: a) la personalizzazione delle schede, b) la visualizzazione o meno dei documenti collegati sulle schede e sulle categorie documentali, c) l invio obbligatorio dei messaggi di workflow per schede e categorie documentali. Verifiche automatica in caso di cambiamento del server: 1) verifica ed eventuale modifica dei percorsi dei files collegati; 2) rimozione dai files word dei riferimenti a modelli non più esistenti. Causali parametrizzabili Definizione di un elenco di Tipologie di causali parametrizzabili, cioè personalizzabili. Articolazione di ogni tipologia di causale in varie causali definite liberamente. Possibilità di assegnare a determinati campi un datalink alle tipologie di causali parametrizzabili preimpostate, così da poter scegliere fra le causali definite quella più opportuna. Modifica dell elenco delle causali parametrizzabili, in modo da poter assegnare ai campi ad esse collegate valori predefiniti, ai fini di statistiche ed interrogazioni di dati. Campo note per ciascuna causale parametrizzabile. Apertura, da ogni scheda che contenga causali parametrizzabili, della scheda di gestione delle sole causali interessate. Controllo delle password di accesso a QualiWare Gestione delle password degli utenti all interno di QualiWare o, in alternativa, utilizzo per QualiWare, della stessa password di accesso alla rete gestita da server LDAP. Importazione in QualiWare degli utenti Active Directory non ancora presenti. Scelta, nell importazione degli utenti, fra l importazione dell elenco completo o dei soli utenti appartenenti al gruppo QualiWare e l aggiornamento delle informazioni degli utenti già importati. Scelta delle modalità di assegnazione di nome-cognome o cognome-nome nell importazione di utenti LDAP. Settaggio del flag "Accesso di fiducia" per gli utenti importati/aggiornati da LDAP. Utilizzo della versione Client/Server anche con UAC (controllo account utente) attivato. Funzioni di ricerca Ricerca rapida nell archivio di addestramenti, azioni correttive/preventive, verifiche ispettive, moduli non conformità, piani di intervento su strumenti e attrezzature. Filtro solo sulle registrazioni che coinvolgono l utente, oppure solo su quelle aperte o ancora solo su quelle relative ad un determinato intervallo di tempo. Ricerche immediate di documenti o registrazioni in attesa di intervento direttamente dal Pannello di Controllo, secondo vari filtri (destinatari, redattori, data di pubblicazione, in attesa di intervento). Personalizzabilità dei parametri di ricerca. Ricerche e filtraggi di stringhe su ogni tabella. Ricerca con filtro su una colonna specifica delle tabelle. Ordinamenti per colonna modificabili con un clic del mouse, nelle griglie di ricerca (*funzione relativa alla sola vers. client/server) Ricerca attraverso la funzione di Filtro SQL (veloce) che filtra un testo su tutte le colonne con prestazioni più rapide rispetto alla ricerca classica full-text. Importazione/Esportazione dati Funzione automatica per importare o esportare dati rapidamente fra il database di QualiWare ed altri database.

7 Impossibile visualizzare l'immagine collegata. È possibile che il file sia stato spostato, rinominato o eliminato. Verificare che il collegamento rimandi al file e al percorso corretti. Stampe Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 7 di 25 Vasto assortimento di stampe preimpostate, ma libera personalizzabilità delle stesse con Crystal Reports. Creazione di reports in lingue diverse. Invio dei report in formato Word o PDF. Invio automatico dei report via fax. Vaste possibilità di esportazione dei report. Salvataggio di una versione PDF dei moduli di registrazione (Piani di Collaudo, Piani di Intervento su Strumenti e Attrezzature, ecc.) in modo da gestire varie versioni dei piani stessi. QW-AA Attività in attesa Elenco delle attività di workflow nelle quali è coinvolto l utente, articolate per tipo di attività e scadenza. Evidenza delle attività dei progetti con le relative date di scadenza. Aggiornamento automatico delle scadenze, con evidenza delle attività già scadute. Personalizzabilità del filtro delle attività in attesa con la definizione dei documenti e delle registrazioni su cui avere l evidenza della scadenza, il tipo di raggruppamento, i giorni passati oltre ai quali non visualizzare più le scadenze ed i giorni futuri entro i quali visualizzarle. Sostituzione dell aggiornamento automatico delle attività in attesa all apertura di QualiWare con l aggiornamento manuale mediante il tasto Aggiorna, così da accelerare sensibilmente l apertura del programma. QW-MAIL Integrazione Posta Elettronica Funzionalità integrata di messaggistica contestuale ad ogni documento e registrazione, per la corretta gestione dei flussi di lavoro. Utilizzo da ogni scheda delle funzioni di Outlook di calendario e creazione attività. Esportazione in Lotus Notes o Outlook come voci di calendario o attività una serie di registrazioni con relativa data di scadenza. Apertura, da ogni finestra di anteprima di stampa, di un messaggio con l esportazione in Word del report come allegato. Nell invio di un messaggio con documento allegato, scelta fra tre opzioni: a) invio messaggio con link, b) invio messaggio con versione PDF, c) invio messaggio con versione PDF e documenti collegati. Pulsante di creazione automatica di un mail indirizzato all Assistenza Tecnica di QualiWare già comprensivo di tutti i log del programma, per un immediata comprensione da parte del team tecnico di QualiWare del problema generatosi. Avvisi automatici inviati delle attività in scadenza. Definizione della porta del server SMTP. Personalizzabilità dei messaggi automatici di coinvolgimento nel workflow, con l evenutale inclusione di campi in modo che nel messaggio venga visualizzato il rispettivo valore. Formattabilità del testo del messaggio grazie ad un editor HTML. Indicazione dell intervallo orario nel quale può essere attivo il servizio di invio automatico dei messaggi. Possibilità di allegare al messaggio un documento pubblicato. Registrazione dell invio di un allegato nella lista di distribuzione. Supporto server SMTP con autenticazione sul client di QualiWare C/S, QualiWare QDaemon e QualiWare Server Daemon. Invio di query esportate in Excel tramite QualiWare Server Daemon. QW-LINK Documenti Collegati Funzionalità integrata di collegamento contestuale, (anche mediante trascinamento ) ad ogni documento e registrazione, per una totale e immediata rintracciabilità delle informazioni. Visualizzazione automatica, nella scheda articolo e nella scheda cliente/fornitore, dei collegamenti a rapporti di accettazione, collaudo finale, processo e spedizione; viceversa, visualizzazione, in questi ultimi dei collegamenti alla scheda articolo e alla scheda cliente/fornitore cui si riferiscono. Attivazione permanente della finestra dei documenti collegati tramite la spunta di una voce di menu. Esportazione sul desktop di qualsiasi documento o registrazione, così come di ogni categoria di documenti o registrazioni per un apertura più rapida. Voce di menu "Visualizza percorsi files" che consente di attivare/disattivare la visualizzazione del percorso completo dei files esterni collegati. Raggruppamento dei documenti collegati per tipo di registrazione o di documento. Collegamento automatico alla scheda anagrafica di un cliente o fornitore di ogni documento in un campo custom del quale sia stato inserito il codice di quel cliente o fornitore. Collegamento automatico fra schede del personale e documenti che fra i campi abbiano un riferimento al nome della persona o al codice della persona seguito dal nome. Collegamento di documenti mediante semplice trascinamento dall esterno ad un nodo dell albero documentale. Importazione di documenti collegati: il documento viene copiato in un area di Qualiware condivisa, senza che sia necessario all utente gestire la copia del file in un area condivisa del server. Disattivazione della visualizzazione dei collegamenti automatici fra registrazioni. Configurabilità, campo per campo, del collegamento automatico che si desidera venga effettuato, con la specificazione del tipo di anagrafica, in modo da evitare collegamenti errati o indesiderati. Sopprimibilità della visualizzazione dei collegamenti automatici singolarmente per ciascun utente. Importazione dei messaggi da Outlook preselezionati nella Posta in Arrivo.

8 Impossibile visualizzare l'immagine collegata. È possibile che il file sia stato spostato, rinominato o eliminato. Verificare che il collegamento rimandi al file e al percorso corretti. Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 8 di 25 Attivazione o disattivazione: a) del raggruppamento in categorie dei documenti collegati, b) dell ordinamento per data, c) del campo in cui si specifica la data a partire dalla quale visualizzare i documenti collegati. QW-NTSEC QualiWare Server Daemon Funzione "Amministrazione QualiWare Server Daemon" per configurare e amministrare QualiWare Server Daemon dal client. Tool di allineamento dei sistemi di sicurezza del server alle abilitazioni concesse a ciascun utente in QualiWare. Creazione automatica di un destinata a tutti gli utenti collegati a QualiWare in un certo momento. Definizione di promemoria aggiuntivi completamente configurabili attraverso una query e la pianificazione dell invio. Indicazione esatta di quanti giorni prima e quanti giorni dopo deve essere inviata la mail di richiesta visto all utente convocato da una fase di workflow. Specificazione del database al quale si applica il promemoria. Disponibilità di un test del promemoria che si sta configurando. Raggruppamenti fra i promemoria. Vari formati di reports (PDF, DOC e XLS) assegnabili, anche fino a tre, alle mail di notifica. Impostazione di un orario di arresto del servizio in QualiWare QDaemon. Gestione di un importazione automatica e spontanea dei documenti attraverso il servizio di allineamento delle security, con la possibiltià di specificare la categoria di destinazione dei files, la modalità di numerazione ed anche i vari attributi dei documenti. Importazione di files anche dalle sottocartelle della sottocartella specificata, spuntando il flag "Analizza sottocartelle" presente nella scheda di definizione dell'importazione. Configurabilità della frequenza con la quale fare un aggiornamento lato server delle attività in attesa per ciascun utente. QW-WD Workflow Designer Interfaccia grafica per la gestione del workflow di documenti e registrazioni. Visualizzazione grafica dei flussi già presenti. Creazione o modifica dei flussi di workflow anche direttamente dall interfaccia grafica. Semplificazione nella progettazione di nuovi flussi. Personalizzabilità del messaggio di coinvolgimento nella fase. Gestione delle condizioni per il coinvolgimento o meno di utenti nelle fasi. QW-QRY Esperto SQL QW-PD Potente strumento di Query sia sul database di QualiWare che su altri database accessibili via ODBC. Salvataggio delle query create per interrogazione da parte degli utenti; possibilità di circoscrivere l uso della query solo agli utenti che possiedono determinate abilitazioni. Esportazione dei risultati delle interrogazioni verso altri database e verso Microsoft Excel. Esportazione del risultato della query direttamente in un file temporaneo Excel, senza passare dalla finestra SQL. Integrazione della scheda SQL Query con il Form Designer, per consentire di disegnare la maschera di input dei parametri di filtro SQL, parametri che così possono essere liberamente definibili, come quantità, tipo, posizione, ecc. Visualizzazione, in scrittura, della sintassi SQL (costanti di tipo stringa e numeriche, operatori relazionali, commenti). Funzioni di undo e redo. QualiWare Query Designer: Strumento per la progettazione visuale delle query, disponibile in tutte le maschere di QualiWare dove è possibile inserire query. Esplorazione del database. Rappresentazione visuale delle tabelle e dei collegamenti. Autocompletamento del codice. Gestione Processi Funzionalità di definizione dei processi e sottoprocessi aziendali (senza limiti di sottolivello), conformemente alle ISO 9001:2008: descrizione del processo, degli elementi in ingresso e in uscita, dei responsabili (anche più di uno), delle attività che lo compongono, del responsabile dell approvazione del processo con la relativa data. Collegamento ad altri documenti o funzioni di QW. Collegamento agli enti coinvolti dai processi. Campo Note formattabile per informazioni generali. Visualizzazione grafica automatica della rete di processi definita, con stampe riportanti i dettagli di ciascun processo. Registrazione dei costi relativi a ciascun processo. Definizione di un periodo di validità per ciascun processo. Visualizzazione di tutti i processi non più validi. Stampa di una versione PDF della scheda processo, con lo storico dei processi consultabile nella relativa finestra dei Documenti Collegati.

9 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 9 di 25 Esportazione in MS Word dello schema dei processi. Programmazione di audit sui processi, definendo un valutatore ed una frequenza di valutazione, in modo che il programma calcoli automaticamente la data prevista della valutazione comparando la frequenza di valutazione con la data dell ultima effettuata. Assegnazione a ciascuna attività di processo delle risorse e delle funzioni coinvolte (richiede il modulo QW-09). Definizione, per ciascuna risorsa e funzione assegnata al processo, della responsabilità specifica: Responsabile, Esecutore, Coinvolto o semplicemente Informato. Indicatori di qualità definibili per ogni processo, con possibilità di definizione di obiettivi e di calcolo automatico del valore dell indicatore tramite query effettuata sia sul database di QualiWare che su altri database (richiede il modulo QW-10). QW-DRT QualiWare Drawing Review Tool Strumento attivabile per apporre annotazioni sui disegni CAD, in formato DWG e DWF allo scopo di aggiungere, ai files originali emessi dall Ufficio Tecnico, indicazioni e quote per il collaudo, senza alterare gli originali stessi ma operando su una copia che viene collegata automaticamente alla scheda tecnica in QualiWare, e resa disponibile agli operatori del Controllo Qualità in sede di collaudo. Reperibilità immediata dei disegni presenti sul server e legati al codice articolo e loro importazione automatica in QualiWare collegandoli alla scheda dell articolo. Utilizzabilità di tutte le funzionalità di Autodesk Design Review. Inserimento nel disegno di annotazioni e indicazioni (revisioni), per evidenziare le quote da inserire nel piano di collaudo. QW-RC Registrazione Costi Elenco delle causali di costo con specificazione del costo orario interno e della connotazione di non qualità. Registrazione dei costi. Scheda di inserimento costi autonoma o contestuale a ciascun documento/registrazione di QualiWare. Registrazione nominativa dei tempi impiegati in qualsiasi attività (anche non direttamente legata alla qualità). Specificazione, per ciascuna causale di costo, di un costo fisso che poi verrà assegnato automaticamente all atto della registrazione costi, e sommato all eventuale costo orario. Calcolo automatico del costo orario, rispetto a quello indicato nell elenco delle causali di costo. Evidenza dei tempi e costi totali preventivati e consuntivizzati per l attività oggetto della registrazione. Confronto fra tempi e costi effettivi rispetto a quelli preventivati. Controllo specifico sui costi della non qualità. Isolamento dei soli costi originati da tempi persi, non conformità, reclami, ritardi che un'azienda deve cercare di eliminare per ottimizzare le proprie risorse. Riepiloghi di tempi e costi per mese, causale, area interessata, o non conformità che ha originato il costo di non qualità. QW-CC Contatti Clienti-Fornitori Organigramma dell azienda cliente o fornitrice Scheda per la gestione dei nominativi di ciascun cliente/fornitore con relativi recapiti diretti e ruoli ricoperti. Accesso alla scheda di Organigramma direttamente dal Pannello di Controllo, senza dover passare dalla scheda Anagrafica. Creazione automatica di un nuovo contatto di richiamo, collegato ad uno precedente. Dati commerciali Settore di attività. Volume di affari.

10 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 10 di 25 Concorrenza. Grado di interesse (per clienti e fornitori potenziali). Registrazione dei contatti Data del contatto, nome di chi ha preso il contatto, persona contattata, modalità ed oggetto del contatto. Libera parametrizzazione del mezzo del contatto. Possibilità di allegare al contatto documenti vari, anche esterni a Qualiware (lettere, fax, presentazioni, , ecc.) Pianificazione dei contatti successivi, con avviso automatico all entrata in Qualiware dell azienda ed in particolare della persona, la cui data di ricontatto previsto è scaduta; un semplice clic del mouse apre la registrazione del contatto in oggetto. Specificazione del tipo del contatto, dell esito, del destinatario interno, della direzione del contatto. Stampa di riepilogo sintetico dei contatti con varie possibilità di filtraggio. Dettaglio Moduli QualiWare QW Coonnt trrool lloo Acccceet ttaazzi ioonnee Collaudi in accettazione Registrazione di tutti i prodotti in entrata, raggruppati per documento accompagnatorio. Importazione dal gestionale dei movimenti di entrata merce, con presentazione al collaudatore dei materiali in attesa di collaudo (richiede il modulo QW-14). Disponibilità (a computer o in stampa) del Piano di Collaudo già adattato automaticamente al lotto da collaudare quanto a numero e dimensione dei campioni. Registrazione, in un Rapporto di Collaudo in Accettazione, di tutti i dati relativi all'esito del collaudo. In particolare, registrazione degli scarti rilevati (rispetto al numero di campionamento calcolato automaticamente dal programma) e delle eventuali misure. Evidenza del margine di errore delle misure rispetto al valore ottimale previsto. Registrazione delle non conformità rilevate e delle decisioni prese per il loro trattamento. Risposta automatica del programma sull accettazione o rifiuto di conformità del lotto rispetto alle specifiche impostate nel piano di collaudo. Attribuzione, come responsabile della non conformità, anche di un fornitore diverso da quello d origine. Accettazioni in deroga con approvazione del responsabile. Gestione di lotti e matricole, per la rintracciabilità dei componenti Rintracciabilità delle matricole di ciascun componente e dei lotti di appartenenza. Gestione di elenchi di matricole o di misure precedentemente copiate negli appunti. Stampe Elenco dei Rapporti di Collaudo non ancora chiusi. Elenco dei Rapporti di Collaudo con possibilità di filtrarli a seconda dell esito. Elenco dei Materiali in Accettazione con visibilità dei documenti collegati ai rapporti di accettazione, eventuali casi di piani non approvati, DDT di ingresso. Stampa automatica delle etichette riportanti l esito del collaudo in accettazione. Indicazione della quantità del contenitore, che verrà stampata sull'etichetta stessa anche in barcode. QW Coonnt trrool lloo PPrroocceessssoo Pianificazione del processo Definizione per ogni semilavorato e prodotto finito del ciclo di lavorazione, cioè della successione delle fasi necessarie alla realizzazione dell articolo Gestione commesse di lavorazione: Definizione delle commesse (e sottocommesse) per cliente, con la possibilità, di seguirne l'avanzamento, fase per fase, registrando i tempi di esecuzione rispetto a quelli previsti, cosi da poter calcolare i tempi aggiuntivi necessari. Generazione automatica di una commessa di lavorazione per ogni riga d ordine inevasa (richiede il modulo QW-13 Magazzino e Ordini). Avanzamento della produzione Registrazione del completamento totale o parziale di ciascuna fase di lavorazione, dei tempi, delle risorse, dei semilavorati, delle macchine impiegate. Controllo continuo sullo stato di avanzamento di ciascuna commessa.

11 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 11 di 25 Collaudi in corso di processo Disponibilità (a computer o in stampa) del documento contenente i controlli da eseguire in corso di processo, già adattato automaticamente al lotto in produzione quanto a numero e dimensione dei campioni da collaudare. Registrazione, in un Rapporto di Collaudo sul Processo, di tutti i dati relativi all'esito del collaudo. In particolare, registrazione degli scarti rilevati (rispetto al numero di campionamento calcolato automaticamente dal programma) e delle eventuali misure. Evidenza del margine di errore delle misure rispetto al valore ottimale previsto. Registrazione delle non conformità rilevate e delle decisioni prese per il loro trattamento. Risposta automatica del programma sull accettazione o rifiuto di conformità del lotto rispetto alle specifiche impostate nel piano di collaudo. Accettazioni in deroga con approvazione del responsabile. Rintracciabilità completa dei prodotti, grazie alla gestione di lotti e matricole sia per il prodotto finito che per i componenti utilizzati nella sua realizzazione. Gestione di lotti e matricole, per la rintracciabilità dei componenti Rintracciabilità delle matricole di ciascun componente e dei lotti di appartenenza. Stampe Elenco commesse di lavorazione ancora aperte Elenco commesse di lavorazione con possibilità di filtrarle per articolo, per cliente, per data. Disponibilità di una funzione per la stampa di etichette per gli imballi. QW Coonnt trrool lloo PPrrooddoot ttii FFi inni itii Collaudi Finali Disponibilità (a computer o in stampa) del documento contenente i controlli da eseguire sui prodotti finiti, già adattati automaticamente al lotto prodotto, quanto a numero e dimensione dei campioni da collaudare. Importazione dal gestionale dei movimenti di versamento di prodotto finito, con presentazione al collaudatore dei materiali in attesa di collaudo finale (richiede il modulo QW-14). Registrazione, in un Rapporto di Collaudo Finale, di tutti i dati relativi all'esito del collaudo. In particolare, registrazione degli scarti rilevati (rispetto al numero di campionamento calcolato automaticamente dal programma) e delle eventuali misure. Evidenza del margine di errore delle misure rispetto al valore ottimale previsto. Registrazione delle non conformità rilevate e delle decisioni prese per il loro trattamento. Risposta automatica del programma sull accettazione o rifiuto di conformità del lotto rispetto alle specifiche impostate nel piano di collaudo. Accettazioni in deroga con approvazione del responsabile. Stampe Elenco dei documenti di collaudo relativi a ciascun produttore o reparto interno. Verbale di collaudo da allegare al lotto a testimonianza dell'avvenuto controllo. Disponibilità di una funzione per la stampa di etichette per gli imballi Gestione di lotti e matricole, per la rintracciabilità dei componenti: Rintracciabilità delle matricole di ciascun componente e dei lotti di appartenenza. QW Geesst tioonnee Reeccl laami i,, Noonn Coonnffoorrmi itàà,, Azzi ioonni i ssuul l SSi isst teemaa Quuaal litàà Gestione di segnalazioni o reclami Catalogo delle non conformità che si manifestano comunemente. Registrazione rapida di qualsiasi tipo di segnalazione, proveniente da un cliente inserito in anagrafica o da un qualsiasi utente esterno anche non codificato (la segnalazione può provenire dal Web, mediante un accesso personalizzato sul sito dell azienda, e da lì venire automaticamente importata in questa scheda). Registrazione di oggetto e descrizione della segnalazione, responsabile dell esame della segnalazione e testo della risposta da fornire al segnalatore. Definizione del tipo di garanzia, del tipo di non conformità rilevata, dell esito del reclamo, della quantità contestata, ecc. Invio in automatico di una al segnalatore stesso. Indicazione del redattore, dell esaminatore e dell approvatore con le relative date. Gestione delle Non Conformità Redazione dei moduli per il trattamento delle Non Conformità, con tutti i dati riguardanti la provenienza della non conformità

12 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 12 di 25 (accettazione, processo, collaudo finale, reclamo cliente, assistenza, di sistema, da strumenti/attrezzature, da segnalazione/reclamo cliente, da progetto), l importanza della stessa, le verifiche effettuate, le quantità rese, recuperate, scartate, accettate in concessione. Possibilità di parametrizzare il campo Proposta di risoluzione della non conformità. Gestione del workflow. Registrazione dei costi imputabili alla non conformità (ai fini della valutazione del costo di non qualità). Collegamento di documenti e note di chiusura. Evidenza, nella sezione Documenti collegati di ogni Modulo Non Conformità, sia del numero di lotto cui si riferisce la non conformità oggetto del modulo, sia di tutte le altre non conformità riferite a quel lotto. Possibilità di creare direttamente dal modulo non conformità la segnalazione di collaudo da inviare al fornitore responsabile o l azione correttiva da intraprendere. Riepilogo di tutti moduli non conformità redatti in un determinato intervallo di tempo con dettagli sull analisi delle cause e delle soluzioni adottate: filtro su determinati articoli coinvolti o fornitori responsabili o clienti che hanno generato il reclamo; evidenza delle non conformità ancora aperte. Filtro sui Moduli Non Conformità per cliente. Redazione automatizzata delle segnalazioni di collaudo da inviare al fornitore, riportanti difetti o non conformità riscontrate, trattamenti e azioni correttive intraprese dall'azienda o dal fornitore stesso. Invio automatico via fax o internet di comunicazioni di non conformità ai fornitori. Modificabilità della descrizione articolo e dell'unità di misura nella Segnalazione di Non Conformità. Stampe per analisi Esecuzione automatica dei diagrammi di Pareto per articolo non conforme o tipo di non conformità, sulle non conformità registrate nei collaudi (in accettazione, in corso di processo, su prodotti finiti), a seguito di reclami cliente, nella gestione di strumenti e attrezzature o sui processi in generale. Evidenza, nella stampa Riepilogo grafico non conformità, del conteggio numero N.C. oppure della somma quantità. Riepilogo grafico segnalazioni-reclami con possibilità di aggregazione per "Tipo non conformità. Gestione delle Azioni Correttive, Preventive e Migliorative Pianificazione di interventi correttivi e preventivi, sulla base delle non conformità rilevate o temute, specificando il settore in cui si manifestano, l analisi delle cause, le azioni da intraprendere ed i responsabili della loro attuazione. Riferimento ad un parametro per la misurazione del miglioramento. Possibilità di parametrizzare il campo contesto dell azione, in modo da utilizzarlo per inserire valori standard. Evidenza, per ciascun responsabile di un intervento correttivo/preventivo, delle attuazioni che gli competono e con quale scadenza (tramite la funzione di ricerca registrazioni). Pianificazione di Azioni Migliorative (Piani di Miglioramento) con la possibilità di prevedere parametri di misurazione del miglioramento, attività da intraprendere per raggiungere il miglioramento, scadenze temporali, verifiche di efficacia. Massimo controllo sull efficacia di ciascuna azione intrapresa, grazie alla possibilità di inserire il parametro da migliorare, specificandone il valore iniziale, gli obiettivi e i valori effettivamente rilevati al termine dell azione stessa. Pianificazione delle verifiche di efficacia degli interventi effettuati. Stampa dell elenco delle azioni correttive/preventive con distinzione fra quelle già chiuse e quelle ancora aperte. QW Coonnt trrool lloo sst trruumeennt tii ee aat ttrreezzzzaat tuurree Gestione archivio di strumenti e attrezzature Catalogo delle categorie di attrezzature di produzione e strumenti di controllo. Gestione delle classi di precisione (minimo misurabile o sensibilità, massimo misurabile o fondo scala, risoluzione e precisione). Anagrafica di tutte le attrezzature e gli strumenti di controllo Dati relativi al fornitore dello strumento, alla sua capacità produttiva, alla data di inizio utilizzo, numero di matricola. Gestione dei controlli Pianificazione dei controlli e degli interventi da operarsi sui vari strumenti, con la possibilità di distinguere la metodologia per criteri temporali o di utilizzo. Impostazione del tipo di controllo sugli strumenti, con la possibilità di personalizzare le tipologie di intervento. Impostazione di parametri misurabili, con tolleranze e limite massimo di usura. Calendario degli interventi da effettuare e di quelli già scaduti, sempre automaticamente aggiornato. Possibilità di stampare gli interventi da effettuare per utilizzatore e data. Evidenza, nelle Attività in attesa, degli interventi su strumenti/attrezzature aperti e non terminati. Registrazione dei dati relativi agli interventi programmati e straordinari effettuati, con i relativi esiti. Definizione di aspetti di intervento estemporanei cioè aspetti sui quali intervenire senza una precisa pianificazione, in occasione di altri interventi. Gestione dell elenco dei materiali utilizzati nella registrazione degli interventi su strumenti o attrezzature. Registrazione di causali specifiche, come la Causale di Intervento (guasto da errore dell operatore, guasto generico,

13 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 13 di 25 guasto da usura), la Causale di Lavoro (l attività specifica) e l Esito dell intervento stesso (soddisfacente/non soddisfacente). Registrazione dei costi propri dell intervento e dei costi in senso lato: tempo di fermo macchina, tempo effettivo di intervento, numero di risorse impegnate nell intervento, numero degli interventi che si sono resi necessari, ecc. Registrazione delle misure riscontrate con evidenza dello scarto rispetto al valore da riscontrare. Gestione della movimentazione di strumenti e attrezzature Registrazione di interventi, cessione a terzi, declassamenti, sospensione o cessazione dell utilizzo, ecc. Generazione di movimenti di intervento programmati. Ciroscrizione della movimentazione di interventi programmati a soli strumenti o sole attrezzature. Indicazione della persona cui viene consegnato uno strumento. Stampe Stampa del Piano di Intervento di ogni strumento/attrezzatura. Prospetto della movimentazione. Riepilogo tempi e costi degli interventi, con la possibilità di conoscere anche il costo totale dei materiali utilizzati negli interventi. Riepilogo dei materiali utilizzati negli interventi. QW Geesst tioonnee Dooccuumeennt taal lee ee FFoorrm Deessi iggnneerr Gestione ad albero dei documenti Definizione di categorie di documenti con il riferimento, per ciascuna categoria a uno o più modelli preimpostati. Articolazione di ogni categoria in sottogruppi nei quali far ripartire automaticamente i documenti sulla base di criteri impostati. Possibilità di specificare fino a 4 campi in successione, in base ai quali effettuare i raggruppamenti. Raggruppamenti secondo lo stato del documento (in redazione, pubblicato, ecc.). Impostazione di una espressione SQL come campo di raggruppamento in un sottogruppo. Visualizzazione ad albero delle categorie di documenti create in Qualiware. Definizione di una categoria come pubblica, in modo che tutti i documenti ad essa appartenenti siano visibili, in consultazione, a tutti gli utenti, indipendentemente dalla distribuzione. Possibilità di nascondere una categoria documentale nell Albero dei documenti. Creazione di sottocartelle per raggruppare documenti. Articolazione dei nodi dell albero con l indicazione della dipendenza delle varie categorie da altre categorie. Configurabilità della singola categoria, partendo direttamente dal nodo dell albero documentale. Configurazione grafica dell albero della documentazione: a) spostamento di una categoria per trascinamento, b) aggiunta o eliminazione di categorie attraverso il menu contestuale, c) creazione, modifica o eliminazione di sottogruppi attraverso il menu contestuale. Visualizzazione, direttamente nell'albero documentale, dell'elenco dei documenti contenuti in un sottogruppo, con i relativi documenti collegati. Definizione di un documento come riservato, in modo che possa essere letto/scritto, oltre che dall utente che lo ha creato, solo dagli utenti espressamente coinvolti nel workflow e non da tutti gli utenti abilitati alla redazione o al workflow della categoria cui il documento appartiene. Superutente: definizione, per una categoria documentale, di un utente con poteri particolari: a) vedere tutti i documenti di quella categoria, b) entrare in Scrivi anche nei documenti di cui non è redattore, c) entrare in Rivedi anche nei documenti per i quali non è coinvolto in una fase di workflow, d) effettuare qualsiasi altra operazione riservata al redattore. Visibilità sull indice di una categoria documentale dei soli documenti dei quali un utente è redattore o è coinvolto nel workflow. Impostazione, per una categoria, della numerazione progressiva ANNO/NUMERO. Definizione di fasi di workflow Definizione di fasi di workflow personalizzate per ciascuna categoria documentale, con la possibilità di definire messaggi preimpostati per le richieste di intervento. Inserimento, nella definizione delle fasi del workflow documentale, delle condizioni di presenza scritte in linguaggio dbl. Indicazione degli utenti che devono automaticamente essere inseriti nelle fasi di workflow delle registrazioni. Definizione delle condizioni sulla base delle quali gli utenti vengano automaticamente coinvolti nelle fasi di workflow. Impostazione di un numero di giorni di ritardo, rispetto alla data odierna, per la scadenza del visto dell'utente. Personalizzazione dei campi della scheda di gestione documentazione (FORM DESIGNER) Personalizzazione della scheda di gestione di una categoria documentale Possibilità, per ogni categoria documentale, di personalizzare i campi della scheda di gestione esistenti e di impostarne di nuovi (fino a 30), tramite un apposita scheda di configurazione grafica chiamata Form Designer: - gestione campi testo, campi data, campi numerici, etichette, linguette, ecc.; - disponibilità per i campi data, della proprietà Calendario Web che attiva il calendario a fianco dell oggetto visualizzato sull interfaccia web;

14 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 14 di 25 - gestione RadioButton; - gestione Lista, per scegliere più opzioni da una lista definita con una query; - funzione Contenitore, per raggruppare più oggetti del form; - proprietà SolaLettura, Ruoli Visualizzatori, MostraNell Indice; - libera configurazione della posizione dei campi e del loro aspetto (colore, font, dimensione, allineamento, ecc.); - possibilità di definire il formato dei campi di tipo numerico (numero decimali, separatore delle migliaia, ecc.); - associabilità ai campi di query di selezione dati: da liste predefinite, da archivi di QualiWare (articoli, clienti, fornitori, personale, strumenti e attrezzature, ecc.), da query personalizzate; - Campi formattabili con a) HTML, b) ora, c) testo con formato. Impostazione di un campo personalizzato come obbligatorio. Proprietà Commenti per inserire informazioni (ad es. la descrizione del form e l elenco delle modifiche apportate). Apertura di un report che, in fase di elaborazione di Form, evidenzia errori o anomalie nella progettazione. Verifica della sintassi nell editor degli eventi. Funzione di autocompletamento del codice di un evento che mostra gli oggetti disponibili nel form una volta digitata la stringa "form." Inserimento, nella scheda di progettazione del form, di una lista a discesa contenente l'elenco di tutti gli oggetti inseriti nel form. Questo risulta molto utile per rintracciare gli oggetti inseriti, specialmente nel caso di form complessi. Valori dei campi sempre modificabili, anche una volta che il documento è stato pubblicato, aprendo la finestra dei dati del documento con un pulsante apposito. All apertura in Leggi di un modulo non collegato ad una categoria documentale, scelta fra l aprire il form per la visualizzazione dei dati o il file che rappresenta la stampa del form. Fascicoli virtuali: per ogni campo personalizzato, è impostabile la fascicolazione automatica, in modo da trasformare quel campo in un campo di ricerca. Nella casella Documenti Collegati verranno visualizzati, in un albero denominato Fascicolo X, tutti i documenti che presentano in uno dei campi contrassegnati per la fascicolazione, il valore X. Predefinizione di fascicoli nuovi, oltre ai fascicoli legati alla ragione sociale dei clienti e fornitori, ai nomi degli utenti, alle descrizioni di articolo, ecc. Efficienza dell interfaccia utente che presenta i campi personalizzati con i pulsanti di selezione dati secondo i vincoli assegnati in fase di configurazione. Dimensione del form realizzato con il Form Designer modificabile anche per le categorie gestite "a file". Crazione automatica della query di interrogazione di una categoria documentale, che riporti i nomi dei campi utilizzati e le relative descrizioni. Report descrittivo del form, comprendente l'elenco degli oggetti, delle loro proprietà principali e il codice degli eventi. Modulistica personalizzata Configurazione di categorie documentali per la gestione di un modulo, senza l associazione ad un file editabile, definendo liberamente il layout della maschera di immissione dati. Associabilità a ciascuna maschera di modulo personalizzato di un file Word, Excel o Crystal Reports che ne rappresenta la stampa, e che viene alimentato automaticamente quando si modificano i dati. Apertura in modalità Leggi, direttamente del form, così da avere una presentazione più leggibile per tutti i casi di moduli non collegati ad una categoria documentale. Stampa HTML per i form, oltre ai formati Word, Excel e Crystal Reports. L inserimento dei campi di QualiWare è effettuabile tramite apposito menu. Gestione del documento con workflow Impostazione di uno o più modelli di documenti da associare alle categorie. File dei modelli rinominabili. Riferimento, nel modello di documento, ai campi della scheda documentale per un aggiornamento automatico. Inserimento, nel modello anche del campo Modifiche, nel quale vengono normalmente riportate le modifiche apportate, in fase di revisione, ad un documento. Disponibilità nella barra del menu di Word e Excel di un meno specifico di QualiWare con i campi predefiniti e quelli personalizzati (questi ultimi, chiamati campi Form, presentano lo stesso nome assegnato a livello di configurazione. Possibilità di inserire nel modello di una categoria anche i campi relativi ai partecipanti a qualsiasi fase di workflow definita, oltre a quelle di Redazione, Verifica e Approvazione. Indicazione, nel modello, anche dei campi corrispondenti ai nomi dei partecipanti alle fasi di workflow definite, anche senza le date e senza i codici utenti degli stessi. Creazione di un documento da modello predefinito o importazione di documentazione già esistente, in qualsiasi formato (Word, Excel, HTML, Power Point, ecc.) Creazione di un documento come file zip creato automaticamente a partire da una cartella di files.

15 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 15 di 25 Funzionalità OCR: nel momento in cui si crea un nuovo documento, è possibile scegliere fra documenti PDF o immagini TIF, JPG e BMPin PDF ricercabili. Possibilità di clonare un documento, cioè di crearne uno partendo da un documento selezionato, del quale importare tutti i valori dei campi. Esportazione in una cartella definita, anche esterna a QualiWare, dei files relativi a più documenti contemporaneamente. Ordine delle colonne dell'indice e delle colonne custom personalizzabile con mantenimento della nuova disposizione anche alla successiva riapertura della scheda. Ripristino dell ordine di default delle colonne dell indice e delle colonne nascoste, attraverso la funzione "Reset impostazioni visualizzazione griglia" presente nel menu contestuale della griglia. Modifica dell ordinamento delle righe della scheda documentale, con il doppio click per passare dall ordinamento crescente a quello decrescente e viceversa. Guida in linea alla redazione di tutta la documentazione di Qualità (Manuale della Qualità, Procedure, Istruzioni, Piani della Qualità, Riesame del Sistema Qualità), in modo conforme alle norme ISO 9001:2008. Iter di emissione conforme alle norme ISO 9001:2008: traccia di chi redige, verifica ed approva e delle date dei relativi interventi. Iter di revisione completo (verifica, approvazione e pubblicazione) con controlli sugli accessi ai documenti in base alla ripartizione delle funzioni di intervento. Evidenziazione automatica delle modifiche apportate da utenti non redattori che partecipano al workflow. Avviso automatico ad ogni utente che entra in una scheda di gestione documentale dei documenti per i quali si chiede il suo intervento di verifica o di approvazione. Iter di workflow personalizzati. Previsione di una scadenza per un documento, con l indicazione del numero di mesi di validità per la categoria di appartenenza: il programma calcolerà la scadenza sulla base della data di pubblicazione. Locazione di ogni documento, in modo da definire l esatta collocazione materiale di tutti quei documenti di cui va conservata anche la forma cartacea. Conservazione automatica dello storico. Creazione automatica, per ogni documento pubblicato, di una copia di sicurezza per eventuali necessità di ripristino. Con l archiviazione di un documento nello storico (per eliminazione o revisione), gli eventuali documenti collegati vengono salvati nello stato in cui si trovano al momento dell'archiviazione stessa. Ceazione automatica della versione PDF di un file pubblicato o di un file da distribuire. Generazione automatica della versione PDF di files di tipo diverso da Word o Excel (previa installazione del tool opensource PDF Creator o successivo). Stampa contemporanea di più documenti selezionati con la funzione di trascinamento o drag&drop. Collegamenti ad albero fra i documenti. Collegamenti, anche di più documenti contemporaneamente mediante la funzione di trascinamento o drag&drop (con la selezione multipla). Ricodifica documenti: ricodificabilità (per il solo Amministratore di Sistema) della categoria e del codice di un determinato documento, in modo da modificarne la collocazione con rapidità e completezza di dati di riferimento (costi, documenti collegati, informazioni, parole chiave, ecc.). Informazioni in tempo reale sulla cronologia degli eventi (autore, data ed ora esatta degli eventi riguardanti un documento). Registrazione nella cronologia degli eventi di un documento anche di eventi personalizzati dall utente. Distribuzione documenti Distribuzione automatica dei documenti tramite posta elettronica, sia interna che esterna, o fax. Distribuzione contemporanea di più documenti a più destinatari. Predefinizione di una lista di destinatari predefiniti, cioè fissi per una determinata categoria documentale, affinchè, in fase di pubblicazione, quei destinatari vengano aggiunti automaticamente alla lista di distribuzione (resta comunque possibile disattivare questa funzione). Possibilità di specificare, in fase di concessione delle abilitazioni, se una persona è da considerarsi destinatario predefinito a) sempre, b) solo in certe condizioni. Controllo, in fase di pubblicazione di un documento, della presenza di destinatari predefiniti: possibilità di visualizzare la lista di distribuzione prima che il documento venga spedito. Possibilità di specificare, per ciascun destinatario, il tipo di invio del messaggio di posta elettronica, cioè se in destinazione diretta (A), in conoscenza (Cc) o in copia nascosta (Ccn). Inserimento dei documenti nella scheda di Distribuzione Multipla, con la funzione di trascinamento o drag&drop. Ricerca, fra i destinatari dei documenti, sulla base di una serie di parametri. Salvataggio della lista di distribuzione sottoforma di un documento da poter richiamare con il pulsante "Importa Lista". Scelta, all arrivo di un messaggio con il link ad un documento, se a) aprire il documento in modifica b) aprire il documento in lettura c) non aprire il documento ma solamente la categoria di riferimento. Directory master per CD-ROM o siti web Informazioni sugli autori della distribuzione. Stampa Lista di distribuzione per destinatario, per avere a disposizione un modulo riepilogativo dei docuemnti distribuiti, raggruppati per destinatario.

16 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 16 di 25 Distribuzione, via mail, in un file zip, di tutti i documenti di un Fascicolo. Utilizzo di QualiWare Server Daemon per la distribuzione automatica dei documenti. Funzione di ricerca Finestra di ricerca documenti con vari filtri. Ricerca anche per destinatario, per redattore e per data pubblicazione. Esportazione in Excel dei risultati della ricerca. Ricerca di documenti tramite web: possibilità di consultare i documenti anche dall esterno dell azienda, mediante password di accesso al database (richiede modulo QW-WS). Anteprima dei documenti costituiti da immagini BMP, JPG, TIFF, ecc. direttamente nel risultato della ricerca. Esportazione su file ZIP dei documenti trovati. Stampa contemporanea di tutti i documenti trovati. Importazione documenti Disponibiltà di uno strumento di Importazione documenti che, attraverso una modalità wizard, consente l importazione all interno di una categoria di documenti, dei files contenuti in una cartella scelta dall utente. Attribuzione automatica di codici, fasi di workflow e data di pubblicazione. Specificazione di valori per i campi personalizzati sia singolarmente per ogni documento che per tutti i documenti importati. Importazione anche di documenti Excel protetti da password di scrittura. Applicabilità di una password di scrittura a documenti già esistenti. Importazione file da documenti Excel: è possibile importare dei files a partire da un indice creato in Excel; specificando nell indice, oltre alla collocazione del file, anche altri valori, questi potranno essere importati nei rispettivi campi custom definiti. Importazione di documenti da Excel anche in categorie di tipo Form. Importazione di documenti, anche per chi non è Amministratore, nelle categorie per le quali è redattore (anche sfruttando la funzione di Importazione documenti da Excel). Importazione automatica di mail da Outlook Categorie adibite all'archiviazione delle . Indicazione delle cartelle di posta dalle quali dovranno essere reperite le mail; associazione dei campi caratteristici del messaggio ai campi custom. Manutenzione database documentale Modifica del nome del file. Modifica di campi come Titolo e Parole chiave anche una volta che il documento è stato pubblicato. Gestione offerte commerciali Gestione di categorie documentali come Offerte, in modo che si attivi una finestra per l immissione dei dati dell offerta. Impostazione di un modello di offerta con una tabella di prodotti e costi, che si aggiorna automaticamente con l immissione di valori nei campi preimpostati. Gestione di informazioni quali clienti e prodotti attingendo dal database. Inserimento delle informazioni tipiche delle offerte commerciali (condizioni di pagamento, prezzi e sconti) all'interno di campi appositamente predisposti. Codificazione di un nuovo cliente potenziale, nel momento stesso in cui si redige un offerta. Personalizzabilità dello stato di un offerta sulla base di parametri specifici (potendo quindi specificare parametri anche diversi da quelli predefiniti: In attesa di risposta, Accettata, Rifiutata ). QW Veerri iffi icchhee IIssppeet ttivvee Gestione Audit (verifiche ispettive) Gestione verifiche sia generali sia su singole aree aziendali o su singoli fornitori. Definizione del tipo dell audit. Gestione verifiche estemporanee o sulla base di liste di riscontro. Elaborazione, su moduli già preimpostati, di liste di riscontro a risposte multiple sulla base delle quali condurre le Verifiche Ispettive. Registrazione dei risultati delle verifiche con possibilità di attribuzione di punteggi e note di commento. Pianificazione di Audit Elaborazione di un programma di audit, definendo area interessate, data di esecuzione della verifica, obiettivi. Impostazione, per ciascuna area (ente, fornitore, processo, ecc.) di una determinata frequenza di audit in mesi: il programma, confrontando la frequenza definita con la data dell ultimo audit effettuato sull area, proporrà automaticamente la data prevista per il prossimo audit sull area stessa. Workflow negli Audit Visibilità, per i responsabili ed i componenti il team di verifica, dei soli audit nei quali sono coinvolti. Visibilità, per i redattori, di tutti gli Audit impostati. Accesso per i partecipanti, alle informazioni relative agli audit.

17 Caratteristiche generali e funzioni specifiche (rev. 0 del 28/02/2013) P. 17 di 25 Riepiloghi disponibili Stampa del Programma di Audit Filtri di ricerca per monitorare lo stato di avanzamento delle verifiche ispettive: possibilità di filtrare, rispetto ad un determinato intervallo di tempo, le verifiche non ancora approvate, quelle approvate ma non chiuse, quelle già chiuse, quelle indirizzate ad una determinata area/reparto/fornitore. Stampa del rapporto di verifica ispettiva con l elenco delle osservazioni/non conformità riscontrate. Diagramma di Gannt che riepiloga la partecipazione delle risorse agli audit. QW Geesst tioonnee Rissoorrssee Umaannee ee SSi iccuurreezzzzaa Catalogo delle competenze e delle funzioni aziendali Definizione delle funzioni aziendali e delle rispettive competenze necessarie. Durata della competenza. Livello di competenza posseduta. Previsione di competenze alternative per l esercizio di una determinata funzione. Possibilità di specificare, per ogni funzione, DPI, Accertamenti medici, Abbigliamento, Strumenti di lavoro e Formazione propedeutica allo svolgimento della funzione stessa. Analisi automatica funzioni e competenze: per ogni funzione, viene analizzato il grado di copertura della competenza necessaria da parte di ogni persona (si tiene conto sia della copertura attuale che di quella futura, a seguito deglia addestramenti programmati). Report di riepilogo, per ciascuna persona, del soddisfacimento dei requisiti previsti per le funzioni che le sono attribuite. Filtro per specifico requisito e specifico stato di effettuazione/consegna. Documenti Collegati anche sulla scheda delle Funzioni, in modo da poter visualizzare a) per ogni funzione, le schede di tutte le persone che la ricoprono e b) per ogni persona, le funzioni che ricopre al momento. Organigramma in forma grafica Elaborazione automatica dell Organigramma in forma grafica con l indicazione dei responsabili di ciascun ente/area aziendale, e, opzionalmente, l indicazione delle sue funzioni e degli addetti che lo compongono. Calcolo automatico del numero di addetti a ciascun ente. Stampa di una versione PDF dell organigramma in un apposita categoria documentale, denominata Organizzazione aziendale (creata automaticamente quando non ancora esistente). Tutte le versioni dell organigramma rimangono così nello storico. Possibilità di copiare l'organigramma e incollarlo in programmi esterni come Microsoft Word o OpenOffice Writer. Gestione dei dati professionali del personale Schede del personale con curriculum, dati relativi al periodo di attività in azienda, qualifica aziendale. Dati di dettaglio come residenza, domicilio, e ulteriori informazioni libere. Evidenza delle competenze possedute (e competenze pianificate come obiettivo), funzioni svolte, corsi di addestramento frequentati. Controllo scadenze documenti personali di possibile rilievo aziendale (patente, passaporto, permesso di soggiorno). Campo per il codice IBAN. Assegnazione delle persone a uno o più enti aziendali con specificazione dell ente di cui sono responsabili. Gestione delle funzioni del personale sulla base delle competenze detenute, in modo che a ciascuno siano attribuite solo funzioni compatibili con le rispettive competenze. Lista dei dipendenti con filtri solo su quelli attivi o solo su quelli dimessi. Dati del personale relativi alla sicurezza Controllo automatico dei permessi di accesso alla gestione dei dati relativi alla sicurezza. Registrazione degli accertamenti medici effettuati, del relativo esito e della data prevista per un eventuale visita successiva. Programmazione automatica degli accertamenti medici quando sono stati previsti come prescrizioni mitigative di rischi connessi a funzioni. Stampa dell Elenco delle visite mediche per verificare quelle sostenute da ciascun dipendente e poter dedurre rapidamente da queste lo stato di idoneità. Registrazione di materiale eventualmente consegnato ai dipendenti: DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), Abbigliamento, Strumenti di lavoro; specificazione della data prevista per la sostituzione di ciascun DPI o altra dotazione consegnata. Registrazione degli infortuni occorsi: data, evento, causa, tipo di infortunio, sede dell infortunio, ore non lavorate, data di rientro. Stampa di riepilogo dei DPI e delle altre dotazioni consegnate. Riepilogo degli accertamenti medici

Compatibilità di QualiWare Web Server con i browser Chrome, Firefox, Safari e ipad. Modulo Descrizione Client-Server WEB

Compatibilità di QualiWare Web Server con i browser Chrome, Firefox, Safari e ipad. Modulo Descrizione Client-Server WEB Disponibilità dei moduli per piattaforma I moduli di QualiWare sono disponibili in due piattaforme, client-server e web. I moduli che sono disponibili su entrambe le piattaforme hanno funzionalità e layout

Dettagli

Compatibilità di QualiWare Web Server con i browser Chrome, Safari e Firefox e ipad

Compatibilità di QualiWare Web Server con i browser Chrome, Safari e Firefox e ipad Disponibilità dei moduli per piattaforma I moduli di QualiWare sono disponibili in due piattaforme, client-server e web. I moduli che sono disponibili su entrambe le piattaforme hanno funzionalità e layout

Dettagli

Elenco modifiche QualiWare 2010.01

Elenco modifiche QualiWare 2010.01 ID 1002 (MOD): Possibilità di riordinare le colonne relative ai campi custom nell'indice dei documenti presente nella scheda di Gestione Documentazione Se l'utente modifica l'ordine delle colonne relative

Dettagli

Elenco modifiche QualiWare dalla release 08

Elenco modifiche QualiWare dalla release 08 ID 850 (MOD): Nel "Riepilogo grafico Non Conformità" è stato aggiunto il parametro "Visualizza" che permette di scegliere di visualizzare il "Conteggio numero N.C." oppure la "Somma Quantità" Nel "Riepilogo

Dettagli

Manuale d uso Applicazione Gestione Documenti

Manuale d uso Applicazione Gestione Documenti Manuale d uso Applicazione Gestione Documenti 1 rev. 0-240414 Indice Manuale d uso Sommario 4 La home page dell applicazione... 4 Funzionalità trasversali... 4 Come importare i dati mediante foglio di

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Elenco modifiche QualiWare dalla release 2012.00

Elenco modifiche QualiWare dalla release 2012.00 Elenco modifiche QualiWare dalla release 202.00 Nuove funzionalità ID 80 (MOD): In diverse maschere le tendine riportanti l'elenco degli enti o dei processi mostrano gli enti o processi non più validi

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO Un'azienda moderna necessita di strumenti informatici efficienti ed efficaci, in grado di fornire architetture informative sempre più complete che consentano da

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

Le Novità dalla vers. 6.7.1. alla 6.9.7

Le Novità dalla vers. 6.7.1. alla 6.9.7 Le Novità dalla vers. 6.7.1. alla 6.9.7 Novità in sintesi Commerciali Disponibilità del CRM in Cloud Computing con Telecom Italia Accesso al CRM di Utenti in sola lettura gratuiti e illimitati Funzionali/Applicativi

Dettagli

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO

BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO BUSINESS FILE OGNI DOCUMENTO AL SUO POSTO I MODULI DI BUSINESS FILE Nella versione Net di BUSINESS FILE sono disponibili i seguenti moduli: > BF_K Software development kit > BF01 Archiviazione, visualizzazione,

Dettagli

Il gestionale per la PMI. Gianluca Zanotti www.z-solutions.it 348/031.51.79

Il gestionale per la PMI. Gianluca Zanotti www.z-solutions.it 348/031.51.79 Il gestionale per la PMI Gianluca Zanotti www.z-solutions.it 348/031.51.79 Planet V nasce da un esperienza ventennale di un team di sviluppatori nel campo dei gestionali aziendali Durante questo periodo

Dettagli

Introduzione all'uso di

Introduzione all'uso di Introduzione all'uso di Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica.

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE)

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE) PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (48 ORE) Il programma del corso Office Base è costituito da 5 moduli (Word, Excel, PowerPoint, Access, Internet, Posta elettronica, Teoria e sistemi operativi) di cui elenchiamo

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 3 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 3 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 001_2012 DI LINEA AZIENDA... 4 IMMISSIONE AZIENDA

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 office sommario 4-04-2007 15:09 Pagina V Indice Introduzione XXVII PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 Capitolo 1 Un primo sguardo 3 1.1 Un interfaccia tutta nuova 3 La barra multifunzione

Dettagli

Scheda presentazione prodotto. La soluzione ideale per ottimizzare le attività di vendita. www.sit-web.it

Scheda presentazione prodotto. La soluzione ideale per ottimizzare le attività di vendita. www.sit-web.it Scheda presentazione prodotto La soluzione ideale per ottimizzare le attività di vendita retail solution Il verticale di Mago.Net per la completa gestione dei punti vendita e cash & carry Software Sviluppato

Dettagli

Indice. 1 Informazioni generali. 1.1 Informazioni su Datax. 2 Informazioni tecniche. 2.1 Requisiti di sistema. 2.1.1 Sistemi operativi supportati

Indice. 1 Informazioni generali. 1.1 Informazioni su Datax. 2 Informazioni tecniche. 2.1 Requisiti di sistema. 2.1.1 Sistemi operativi supportati Anco Soft DATAX 1 Indice 1 Informazioni generali 1.1 Informazioni su Datax 2 Informazioni tecniche 2.1 Requisiti di sistema 2.1.1 Sistemi operativi supportati 2.2 Requisiti minimi 3 Avvio del programma

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA

PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA PROGRAMMA CORSI DI INFORMATICA Kreativa realizza corsi di informatica di base e corsi di office di diversi livelli, per utenti privati, dipendenti e aziende CORSO INFORMATICA DI BASE PER AZIENDE Modulo

Dettagli

> P o w e r D I P < - Software Gestione Presenze e Turni - PowerDIP Gestione presenze e turni 1. rev. 4.8 - mercoledì 10 dicembre 2014

> P o w e r D I P < - Software Gestione Presenze e Turni - PowerDIP Gestione presenze e turni 1. rev. 4.8 - mercoledì 10 dicembre 2014 > P o w e r D I P < - Software Gestione Presenze e Turni - rev. 4.8 - mercoledì 10 dicembre 2014 INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE INSERIMENTO e MODIFICA DEI

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Data Emissione: 31/01/2012 Codice Doc: Manuale_Operatore Emesso da: Verificato da: Approvato da: Accettato da:

Data Emissione: 31/01/2012 Codice Doc: Manuale_Operatore Emesso da: Verificato da: Approvato da: Accettato da: Sistema Informativo per la Gestione dei ticket Manuale utente Data Emissione: 31/01/2012 Codice Doc: Manuale_Operatore Emesso da: Verificato da: Approvato da: Accettato da: Sistema Informativo per la Gestione

Dettagli

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico Piano didattico Word Specialist Creare un documento Iniziare con Word Creare un documento Salvare un file per utilizzarlo in un altro programma Lavorare con un documento esistente Modificare un documento

Dettagli

Le piattaforme operative

Le piattaforme operative Condominio è il frutto dell esperienza ultradecennale maturata nella progettazione e sviluppo del software gestionale in genere, ed in particolare, da alcuni anni, di quello per gli studi di amministratori

Dettagli

Gestione documentale. Arxivar datasheet del 30-09-2015 Pag. 1

Gestione documentale. Arxivar datasheet del 30-09-2015 Pag. 1 Gestione documentale Con ARXivar è possibile gestire tutta la documentazione e le informazioni aziendali, i documenti e le note, i log, gli allegati, le associazioni, i fascicoli, i promemoria, i protocolli,

Dettagli

Programma del Corso per Segretaria d Azienda:

Programma del Corso per Segretaria d Azienda: Programma del Corso per Segretaria d Azienda: Modulo 1. Uso del computer e gestione file Utilizzare le funzioni principali del sistema operativo, incluse la modifica delle impostazioni principali e l utilizzo

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE v. 1.0-31/01/2014 INDICE 1 INTRODUZIONE...3 2 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...3 3 CONSULTAZIONE E AGGIORNAMENTO CATALOGO...4

Dettagli

DALL ARCHIVIO DIGITALE... ALL ARCHIVIO VIRTUALE

DALL ARCHIVIO DIGITALE... ALL ARCHIVIO VIRTUALE DALL ARCHIVIO DIGITALE... ALL ARCHIVIO VIRTUALE TANTE FUNZIONI INTEGRATE FRUIBILI con ESTREMA SEMPICITA L ARCHIVIAZIONE a 360 gradi SINTESI Del CICLO DOCUMENTALE Docnet, archivia qualsiasi tipo di file,

Dettagli

ISI s.r.l. Smart Quality 2.0

ISI s.r.l. Smart Quality 2.0 Guida rapida Sommario 1.0 Direzione e personale... 3 1.1 Gestione Obiettivi... 3 1.1.1 Elenco Obiettivi... 3 1.1.2 Stampa Obiettivi e Verifiche... 4 1.2 Gestione Personale Formazione... 5 1.2.1 Personale

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (36 ORE)

PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (36 ORE) PROGRAMMA DEL CORSO OFFICE BASE (36 ORE) Il programma del corso Office Base è costituito da 6 moduli (Word, Excel, PowerPoint, Access, Internet e Posta elettronica, Reti e sistemi operativi) di cui verranno

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

Speed 3.0. Speed 3.0 Gestione dell ufficio spedizioni. Titolo: Procedura di gestione dell ufficio spedizioni. Presentazione prodotto. Pag.

Speed 3.0. Speed 3.0 Gestione dell ufficio spedizioni. Titolo: Procedura di gestione dell ufficio spedizioni. Presentazione prodotto. Pag. Pag. 1 di 28 Procedura di gestione dell ufficio spedizioni Pag. 2 di 28 Sommario Introduzione 3 Principali funzioni di Speed 5 5 Ordini clienti 6 Abbinamento ordini cliente / trasportatore 8 Automazione

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Sommario MANUALE USO COREGAINCRM

Sommario MANUALE USO COREGAINCRM Modulo Servizi Sommario Introduzione... 3 Impostazione generale e schema logico... 3 Definizione delle entità... 4 Commesse... Errore. Il segnalibro non è definito. Commesse... 5 Consuntivi... 34 Riepilogo

Dettagli

CMG Descrizione Funzionale CMS User Manual

CMG Descrizione Funzionale CMS User Manual CMG Descrizione Funzionale CMS User Manual Doc. n CMG-SUM0010-03 Autore Elvio Simoone Data salvataggio 05/11/2011 N pagine 42 La riproduzione del presente documento o di sue parti non è consentita senza

Dettagli

GESTIONE DOCUMENTALE. Informazioni generali

GESTIONE DOCUMENTALE. Informazioni generali GESTIONE DOCUMENTALE Informazioni generali KNOS GESTIONE DOCUMENTALE Knos 2001-2011 Nasce nel 2001 in Versione Bancaria Sviluppo Versione Aziendale nel 2006/2007 Lancio Nuova Versione 4.0 a fine 2007 Integrazione

Dettagli

Reingegnerizzazione ed evoluzione degli applicativi del settore civile della Giustizia finalizzata al Processo Telematico

Reingegnerizzazione ed evoluzione degli applicativi del settore civile della Giustizia finalizzata al Processo Telematico Ministero della Giustizia DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DIREZIONE GENERALE PER I SISTEMI INFORMATIVI AUTOMATIZZATI Reingegnerizzazione ed evoluzione degli applicativi

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo LOTTI DI MAGAZZINO Gestione dei Lotti di Magazzino In questo manuale sono descritte le procedure per gestire correttamente i lotti di magazzino ed i lotti di trasformazione.

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server

FileMaker Pro 12. Guida di FileMaker Server FileMaker Pro 12 Guida di FileMaker Server 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker è un marchio di FileMaker,

Dettagli

Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL

Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL Introduzione a GENESIS PROFESSIONAL Genesis Professional è stato uno dei primi gestionali a 32 bit, in ambiente Windows a comparire sul mercato. Interamente sviluppato ad oggetti (ActiveX) in Microsoft

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Manuale utente Revisione del 06/04/2010

Manuale utente Revisione del 06/04/2010 Manuale utente Revisione del 06/04/2010 Team Power s.r.l. v.le E. Garrone, 16/A Città Giardino 96010 Melilli tel./fax 0931.744575 0931.713517 www.teampower.it Introduzione Congratulazioni per la scelta

Dettagli

ListinoWX. Versione 2010 Estratto Dal Manuale. Depliant illustrativo. ListinoWX ScriptLab vers.2010 Depliant illustrativo

ListinoWX. Versione 2010 Estratto Dal Manuale. Depliant illustrativo. ListinoWX ScriptLab vers.2010 Depliant illustrativo ListinoWX Depliant illustrativo Versione 2010 Estratto Dal Manuale 1 ListinoWX Framework gestionale ERP nato dalla collaborazione con aziende del settore agroalimentare, adattabile a tutte quelle imprese

Dettagli

Therapeutic Management System

Therapeutic Management System Innovativo, semplice e flessibile é lo strumento ottimale per la gestione degli studi terapeutici. Dal rilevamento dati del cliente fino all emissione della fattura, un flusso operativo logico e guidato

Dettagli

Faber System è certificata Manuale Operativo

Faber System è certificata Manuale Operativo Manuale Operativo Sommario 1. INTRODUZIONE... - 3-2. ACCESSO E LOGIN... - 3-3. HOME PAGE CLIENS FATTURAPA... - 4-4. DATAENTRY FATTURA ELETTRONICA PA... - 5-5. GESTIONE DOCUMENTI\NOTIFICHE... - 9-6. ABILITA

Dettagli

Manuale. Outlook. Outlook 2000

Manuale. Outlook. Outlook 2000 Manuale di Outlook Outlook 2000 SOMMARIO Premessa... 4 Lettura posta... 5 Invio posta... 5 Composizione posta mediante inserimento testo...6 Stampa posta... 6 Indirizzamento posta mediante inserimento

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

Novità Principali - 1/2011

Novità Principali - 1/2011 Novità Principali - 1/2011 1 Contabilità e BlackList... 2 1.1 Nuovo nodo gestione IVA 2011... 2 1.2 Elenco... 2 1.3 Black List... 3 1.3.1 Cliente/Fornitore per Black List... 3 1.3.2 Periodo di riferimento

Dettagli

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE GESTIONE PRESENZE MANUALE Gestione archivi La prima operazione da effettuare, per poter utilizzare gestione presenze, è la creazione dell archivio dove saranno memorizzati tutti i dati riconducibili ad

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

IL PROGRAMMA INSTALLAZIONE

IL PROGRAMMA INSTALLAZIONE INDICE Il Programma... 3 Installazione... 3 La finestra DI AVVIO... 4 Salvare il documento acquisito... 5 MODALITA AVANZATA... 7 Menu File... 8 MENU HOME... 10 MENU MODIFICA... 11 MENU SCANNER... 12 Modalita

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

Progetto Monitoraggio

Progetto Monitoraggio MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA Progetto Monitoraggio Sistema Gestione Progetti Query (SGPQ) Manuale Utente Report Operativi Contenuti 1. Premessa...

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

Microsoft Office Office 2013 Collana Microsoft Office 2013 Talento Talento ECDL Talento Collana Microsoft Office 2013, Learning Coffee,

Microsoft Office Office 2013 Collana Microsoft Office 2013 Talento Talento ECDL Talento Collana Microsoft Office 2013, Learning Coffee, Microsoft Office è la suite di applicazioni desktop di supporto alle attività professionali più famosa al mondo da quando nel lontano 1988 Bill Gates la presentò come la rivoluzione per l Office Automation.

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2 Pag. 1/17 INDICE Passo 1 Autenticazione... 2 Passo 2 Pannello strumenti... 2 Passo 3 Catalogo... 3 Passo 3.1 Catalogo Categorie...3 Passo 3.2 Catalogo Prodotti...5 Passo 3.3 Catalogo Produttore...8 Passo

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema

Esplora gli argomenti della guida. Requisiti di sistema. Menu laterale - Area Temi. Temi. Legenda. Requisiti di sistema Esplora gli argomenti della guida Requisiti di sistema Menu laterale Menu Strumenti principali Menu altri Strumenti Temi Legenda Aggiungere / rimuovere temi Temi per editing Temi per snap Esporta/Carica

Dettagli

BILANCI E ANALISI DEI DATI

BILANCI E ANALISI DEI DATI Release 5.20 Manuale Operativo BILANCI E ANALISI DEI DATI Elaborazione della Nota Integrativa In questo manuale è descritta la procedura per effettuare tutte le impostazioni e l elaborazione della nota

Dettagli

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO Lettere, fax, messaggi di posta elettronica, documenti tecnici e fiscali, pile e pile

Dettagli

> P o w e r B A B Y <

> P o w e r B A B Y < > P o w e r B A B Y < - Software Gestione Asili Nido e Scuole Materne - rev. 4.8 - mercoledì 27 maggio 2015 INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE INSERIMENTO e MODIFICA

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Le piattaforme operative

Le piattaforme operative Viaggiare è il frutto dell esperienza ultradecennale maturata nella progettazione e sviluppo del software gestionale in genere, ed in particolare, da alcuni anni, di quello per le agenzie di viaggio; dal

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa dei listini Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il listino generale di vendita... 5 Rivalutare un singolo... 7 Ricercare gli articoli nei listini...

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli