MANUALE PER GLI UTENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE PER GLI UTENTI"

Transcript

1 COMMISSIONE EUROPEA DG Mercato interno e servizi Servizi Cooperazione amministrativa e reti tra Stati membri Bruxelles, 22 settembre 2008 MARKT/E3/(2008)42151 MANUALE PER GLI UTENTI Parte 1 Funzionamento generale dell IMI Parte 2 Istruzioni specifiche per le autorità competenti e i coordinatori IMI SISTEMA D INFORMAZIONE DEL MERCATO INTERNO Commissione europea B-1049 Bruxelles - Belgio. Telefono: (32-2) J:\_IMI Filed documents\a) Docu (System develop)\5) DEVELOP PHASE\Elaboration phase\updated User Procedures Handbook_42151.doc

2 INDICE 2.1. Autorità competenti Coordinatori IMI Autorità collegate Commissione europea Utente di base Gestore della richiesta Attributore Gestore locale di dati Supervisore del rinvio Panoramica Iter normale di una richiesta IMI Altri iter Iter della richiesta in cui intervengono i coordinatori IMI (livelli superiori) Nome utente Istruzioni e password Prima connessione all IMI Nome utente, password o codice di sicurezza sbagliati Lingua della sessione Cercare un autorità competente Visualizzare le richieste Elenco delle richieste Creare una nuova richiesta di informazioni da inviare ad un autorità di un altro Stato membro Trattare la risposta ricevuta Rinviare una risposta insoddisfacente ad un coordinatore IMI Accettare una nuova richiesta di informazioni inviata da un autorità competente di un altro Stato membro Rispondere ad una richiesta di un altra autorità Rispondere ad una richiesta di ulteriori informazioni di un altra autorità Trattare una richiesta di ulteriori informazioni rinviata dai coordinatori IMI responsabili L Elenco delle azioni automatiche Motivazione Tipi di estratti

3 13.1. Traduzione istantanea Traduzioni salvate Attivare il procedimento di attribuzione Attribuire una richiesta Disattivare il procedimento di attribuzione Uso del procedimento di attribuzione da parte di un coordinatore IMI Modificare i dati identificativi della propria autorità Aggiornare i settori di attività economica e i settori politici che definiscono l ambito di competenza della propria autorità Informazioni generali relative ad un settore legislativo Impostazioni relative alle richieste di informazioni per un autorità competente normale Impostazioni relative ai settori legislativi per un coordinatore IMI (NIMIC, SDIMIC o DIMIC) Registrare altri utenti della propria autorità Gestire i profili degli utenti IMI appartenenti ad un autorità Reimpostare una password Coordinatori collegati Autorità collegate Funzioni amministrative dei coordinatori Funzioni di supporto dei coordinatori Funzioni di coordinamento in relazione al contenuto (per i diversi settori legislativi e i diversi iter) Registrare un autorità competente nell IMI Registrare un coordinatore IMI Concedere l accesso a un nuovo settore legislativo ad un autorità già registrata nell IMI Il procedimento di rinvio Procedere all approvazione di richieste e risposte

4 Introduzione Questo documento è concepito come manuale ad uso degli utenti del sistema IMI. Elaborato dalla Commissione europea in collaborazione con gli Stati membri, il sistema d informazione del mercato interno (IMI) è uno strumento concepito per aiutare le autorità competenti del territorio dello Spazio economico europeo a scambiarsi informazioni con le loro controparti in altri Stati membri, conformemente alle disposizioni sull assistenza reciproca previste da taluni atti legislativi sul mercato interno. Il manuale per gli utenti IMI si suddivide in due parti: Parte 1: Funzionamento generale dell IMI Questa parte illustra a grandi linee il sistema IMI, le parti interessate e in che modo interagiscono all interno del sistema. Parte 2: Istruzioni specifiche per le autorità competenti e i coordinatori IMI Questa parte contiene istruzioni per l utilizzo dell'imi da parte delle autorità competenti e dei coordinatori IMI. Verrà costantemente aggiornata in base all evoluzione del sistema. Sul sito web multilingue dell IMI sono disponibili ulteriori informazioni, tra cui un elenco di Domande frequenti, nonché i link a simulazioni on-line e alla versione di addestramento dell IMI. Il sito web è accessibile al seguente indirizzo: Se avete bisogno di assistenza o volete far conoscere la vostra valutazione del sistema IMI, potete rivolgervi ai punti di contatto IMI nazionali. Ogni Stato membro ha designato un coordinatore nazionale IMI (NIMIC), responsabile della messa in opera e del buon funzionamento del sistema. A seconda della struttura organizzativa dell IMI nel vostro paese, il NIMIC può aver istituito un Helpdesk IMI a livello nazionale o una serie di punti di assistenza decentralizzati. I recapiti sono disponibili sul sito web dell IMI. La Commissione europea, da parte sua, ha istituito un Helpdesk IMI. Se il NIMIC non è in grado di risolvere un problema a livello locale, può contattare l Helpdesk della Commissione europea per , all indirizzo o chiamando il numero

5 Parte 1 Funzionamento generale dell IMI 5

6 1. CHE COS È IL SISTEMA IMI? Elaborato dalla Commissione europea in collaborazione con gli Stati membri, l IMI è uno strumento concepito per aiutare le autorità competenti del territorio SEE a scambiarsi informazioni con le loro controparti in altri Stati membri, conformemente alle disposizioni sull assistenza reciproca previste da taluni atti legislativi sul mercato interno. Alla base del sistema vi è una banca dati contenente un repertorio delle autorità competenti del SEE che intervengono nell applicazione quotidiana della legislazione sul mercato interno nel loro territorio. La banca dati offre possibilità di ricerca multilingue per facilitare la scelta dell interlocutore giusto. Per poter utilizzare questo sistema non occorre conoscere la struttura amministrativa degli altri Stati membri. L altro elemento principale dell IMI è una banca dati contenente serie di domande previamente tradotte, desunte dalle disposizioni in materia di assistenza reciproca della legislazione pertinente. Un autorità competente in uno Stato membro può creare una richiesta (nella propria lingua) basandosi su una di queste serie di domande e inviarla mediante il sistema alla propria controparte in un altro Stato membro. L autorità consultata vedrà la richiesta nella propria lingua e potrà inviare la risposta all autorità richiedente sempre per mezzo del sistema. In un primo tempo l IMI fungerà da ausilio per le disposizioni in materia di assistenza reciproca della direttiva riveduta sulle qualifiche professionali (2005/36/CE). A partire dal dicembre 2009 sarà utilizzato anche per le disposizioni in materia di cooperazione amministrativa della direttiva sui servizi (2006/123/CE). L IMI è concepito come un sistema generale a supporto di svariati settori della legislazione sul mercato interno e si prevede di estenderne successivamente l uso ad altri settori legislativi. 2. CHI SI PUÒ SERVIRE DELL IMI? 2.1. Autorità competenti Le principali parti interessate sono le autorità competenti del territorio SEE, che si scambieranno richieste di informazioni tramite il sistema. Può trattarsi di organismi pubblici oppure di enti privati che gli Stati membri hanno autorizzato a svolgere determinate funzioni relative all applicazione della legislazione sul mercato interno. Possono operare a livello nazionale, regionale o locale Coordinatori IMI Intervengono nel sistema anche vari coordinatori IMI, il cui ruolo è autenticare le autorità competenti che chiedono di accedere al sistema e far sì che le richieste provenienti da altri Stati membri ricevano risposte soddisfacenti e tempestive. Possono inoltre scambiare richieste di informazioni con altre autorità che sono registrate nel sistema. 6

7 I coordinatori IMI possono inoltre svolgere un ruolo di coordinamento in relazione a determinati iter previsti dal sistema IMI. Uno Stato membro può ad esempio decidere che tutte le richieste debbano essere approvate da un coordinatore IMI prima di essere inviate ad un altro Stato membro. Esiste un coordinatore nazionale IMI (NIMIC) per Stato membro e, a discrezione dei singoli Stati, possono essere designati coordinatori IMI delegati (DIMIC) responsabili delle funzioni di coordinamento per un determinato settore legislativo, una suddivisione amministrativa o una regione geografica. Nel caso particolare in cui il coordinatore delegato sia responsabile di tutti i settori legislativi della propria regione, è denominato Super-DIMIC Autorità collegate In linea di principio, un autorità competente può visualizzare all interno dell IMI solo le richieste di cui è parte richiedente o parte consultata, non potendo accedere alle richieste di altre autorità che utilizzano il sistema. Può tuttavia verificarsi che un autorità abbia bisogno di avere il quadro generale delle richieste effettuate da un altra autorità. Ad esempio, per l Ordine dei medici nazionale potrebbe essere necessario sapere quali richieste sono state fatte dagli Ordini provinciali. L IMI consente pertanto ad un autorità competente di accordare ad un altra autorità l accesso a una panoramica delle proprie richieste. La seconda autorità viene denominata autorità collegata e può visualizzare l elenco delle richieste inviate e ricevute dall autorità a cui è collegata Commissione europea La Commissione europea ospita il sistema IMI presso il proprio centro informatico a Lussemburgo, si fa carico della sua manutenzione e delle traduzioni necessarie e fornisce assistenza agli Stati membri mediante un helpdesk centrale. 3. PROFILO DEGLI UTENTI Per poter utilizzare il sistema, le autorità e i coordinatori devono essere registrati nella banca dati delle autorità competenti dell IMI. Ogni autorità/coordinatore registrata/o designerà, all interno del proprio organico, una o più persone fisiche in qualità di utenti dell IMI. Gli utenti saranno registrati nel sistema e riceveranno una serie di diritti che determineranno il modo in cui possono intervenire nel sistema. Dal momento che le autorità abilitate ad utilizzare l IMI hanno dimensioni e strutture diverse, il sistema prevede svariati profili. Ad esempio, un autorità piccola che tratta un numero ridotto di richieste avrà probabilmente solo uno o due utenti autorizzati a svolgere tutte le funzioni previste dal sistema (si consiglia di avere almeno due utenti registrati per garantire la continuità anche in caso di assenze per vacanze o malattia). D altro canto, un autorità di grandi dimensioni (quale può essere l Ordine dei medici), che si suppone disponga di un grande ufficio per trattare 7

8 le domande di riconoscimento delle qualifiche professionali e sbrighi un numero elevato di richieste di informazioni, dovrà registrare nell IMI vari utenti, ciascuno con competenze distinte. Ogni utente registrato nell IMI farà capo a una sola autorità competente o a un unico coordinatore. Ogni autorità competente o coordinatore avrà almeno un utente, con la possibilità di averne svariati con profili diversi. Gli utenti potranno avere uno o più profili tra quelli indicati di seguito. È assai probabile che le autorità competenti di maggiori dimensioni siano interessate a ripartire i diversi profili tra vari utenti, mentre quelle più piccole preferiranno forse concentrarli in un unico utente Utente di base È questo il livello minimo che viene attribuito a ogni utente registrato nel sistema. L utente di base può ricevere diritti supplementari, descritti di seguito, che gli danno accesso ad altre aree funzionali dell IMI. L utente di base: può cercare un autorità competente utilizzando la banca dati delle autorità competenti; può accedere a un quadro generale di tutte le richieste (inviate e ricevute) relative all autorità o al coordinatore a cui fa capo; può accedere a un quadro generale di tutte le richieste relative ad altre autorità competenti collegate; non può inviare o accettare richieste a nome della propria autorità competente, a meno che non abbia anche il profilo di gestore della richiesta ; non può generare, salvare e stampare estratti delle richieste nelle quali interviene la propria autorità competente, a meno che non abbia anche il profilo di attributore o di gestore della richiesta Gestore della richiesta Il gestore della richiesta è l utente di base autorizzato ad inviare e accettare richieste a nome della propria autorità competente. L utente con profilo di gestore della richiesta, nell ambito di un settore legislativo: può rispondere a richieste di informazioni e inviarne a nome della propria autorità competente; può generare, salvare e stampare estratti delle richieste nelle quali interviene la propria autorità competente. 8

9 3.3. Attributore È possibile che le autorità competenti con un alto numero di utenti desiderino attribuire le richieste ricevute a determinati gruppi di gestori, in base al contenuto della richiesta o ad altri criteri. Ad esempio, un autorità di grandi dimensioni che si occupi dell iscrizione di professionisti potrebbe avere diversi uffici incaricati di sbrigare le domande in base al paese di provenienza. Il procedimento di attribuzione consente di indirizzare ogni nuova richiesta ricevuta dall autorità tramite l IMI all ufficio corrispondente. L utente con profilo di attributore : può attribuire una richiesta ad uno o più gestori delle richieste all interno della propria autorità competente; può riattribuire una richiesta, assegnandola ad altri utenti o togliendola ad un utente a cui era stata attribuita; può generare, salvare e stampare estratti senza i dati personali; non può inviare o accettare richieste a nome della propria autorità competente, a meno che non abbia anche il profilo di gestore della richiesta Gestore locale di dati Ogni autorità competente è responsabile della gestione degli utenti e dei dati a livello locale. L utente con profilo di gestore locale di dati : può aggiornare i dati relativi alla propria autorità competente contenuti nel sistema IMI; è autorizzato a registrare nuovi utenti per la propria autorità competente; può modificare il profilo degli utenti della propria autorità competente (attribuendo, ad esempio, il profilo di gestore della richiesta a un utente di base); non può inviare o accettare richieste a nome della propria autorità competente, a meno che non abbia anche il profilo di gestore della richiesta ; non può attribuire una richiesta ai gestori, né modificare il numero degli utenti a cui una determinata richiesta è stata attribuita, a meno che non abbia anche il profilo di attributore ; non può generare, salvare e stampare estratti delle richieste nelle quali interviene la propria autorità competente, a meno che non abbia anche il profilo di attributore o di gestore della richiesta. Se fa capo a un DIMIC, Super-DIMIC o NIMIC, un gestore locale di dati : può anche registrare nuove autorità competenti nel sistema IMI; 9

10 può inoltre inviare attraverso il sistema IMI a tutte le autorità competenti registrate per lo stesso settore legislativo nel suo Stato membro Supervisore del rinvio Gli utenti che fanno capo a un coordinatore IMI dispongono di un ulteriore profilo, quello di supervisore del rinvio. Questo profilo abilita a svolgere determinate funzioni di coordinamento, come intervenire nello scambio di informazioni tra due autorità competenti (ad esempio, qualora l autorità richiedente non sia soddisfatta della risposta ricevuta), o approvare l invio di una richiesta da parte di un autorità competente. L utente con profilo di supervisore del rinvio : può approvare l invio di richieste o risposte da parte di autorità competenti, laddove si applichi il procedimento di approvazione ; può manifestare il proprio accordo o disaccordo quando un autorità richiedente non è soddisfatta dalla risposta ricevuta; non può rispondere a richieste o inviarne a nome del coordinatore, a meno che non abbia anche il profilo di gestore della richiesta. 4. QUALI OPERAZIONI SI POSSONO COMPIERE CON L IMI? Un autorità competente registrata nell IMI può: utilizzare la banca dati delle autorità competenti per cercare un altra autorità competente in uno degli Stati membri del SEE; inviare una richiesta di informazioni a un autorità competente di uno Stato membro del SEE, utilizzando le domande previamente tradotte desunte dalla legislazione sul mercato interno del settore legislativo per il quale è registrata; rispondere alle richieste di informazioni ricevute dalle autorità competenti di altri Stati membri del SEE. Un coordinatore IMI, oltre a compiere tutte le operazioni effettuabili dall autorità competente, può: registrare nel sistema le autorità competenti autenticate 1 ; intervenire nello scambio di informazioni tra due autorità competenti per garantire una risposta soddisfacente nel settore legislativo nel quale svolge un ruolo di coordinamento; controllare il flusso delle richieste IMI ricevute e inviate dalle autorità soggette al suo coordinamento. 1 Nelle versioni successive dell IMI, quando sarà possibile autoregistrarsi, i coordinatori IMI potranno anche essere chiamati ad autenticare e convalidare le autorità competenti autoregistratesi. 10

11 Un autorità collegata, oltre ad effettuare tutte le normali operazioni di un autorità competente, può: controllare il flusso delle richieste IMI ricevute e inviate da un altra autorità a cui è collegata. La Commissione europea: ospita il sistema IMI e si fa carico della sua manutenzione; effettua le traduzioni necessarie; fornisce le serie di domande basate sulle disposizioni della legislazione relativa al mercato interno; presta assistenza ai coordinatori IMI. 5. L ITER DI UNA RICHIESTA IMI 5.1. Panoramica La richiesta di informazioni nel sistema IMI ha un iter ben preciso, articolato in varie tappe. Conferendo ad ogni richiesta uno status dinamico, è sempre possibile rintracciare le richieste in ogni tappa del loro iter. Lo status viene automaticamente aggiornato, a mano a mano che la richiesta passa da una tappa all altra Iter normale di una richiesta IMI L iter di base di una richiesta IMI è semplice, con solo quattro tappe dall inizio alla conclusione della richiesta Richiesta inviata - in attesa di accettazione L autorità richiedente crea ed invia una nuova richiesta all autorità consultata. La richiesta assume lo status di Richiesta inviata - in attesa di accettazione Richiesta accettata 11

12 L autorità consultata accetta la richiesta. La richiesta assume lo status di Richiesta accettata Richiesta aperta - informazioni fornite L autorità consultata fornisce informazioni complete all autorità richiedente. La richiesta assume lo status di Richiesta aperta - informazioni fornite Richiesta chiusa - informazioni accettate L autorità richiedente accetta le informazioni fornite e la richiesta viene chiusa. La richiesta assume lo status di Richiesta chiusa - informazioni accettate. L iter normale di una richiesta nel sistema IMI può essere rappresentato come segue: 5.3. Altri iter Sebbene la maggior parte degli scambi di informazioni segua l iter normale, in ogni singola tappa si possono talvolta presentare varie possibilità, che sono illustrate di seguito. 12

13 Creazione di una nuova richiesta (autorità richiedente) Salvare la richiesta come bozza L autorità richiedente crea una nuova richiesta e, invece di mandarla all autorità consultata, decide di salvarla come bozza da inviare successivamente. La richiesta assume lo status di Bozza di richiesta Trattare una nuova richiesta ricevuta (autorità consultata) Trasmettere la richiesta ad un altra autorità competente L autorità consultata decide che la richiesta in realtà avrebbe dovuto essere inviata ad un altra autorità competente. Invece di accettarla, la trasmette ad un altra autorità competente o ad un coordinatore IMI. La richiesta assume lo status di Richiesta trasmessa - in attesa di accettazione Fornire una risposta parziale alla richiesta ricevuta L autorità consultata può non essere in grado di fornire immediatamente una risposta completa all autorità richiedente. Può decidere allora di fornire una risposta parziale, rispondendo solo ad alcune delle domande e riservandosi di completare la risposta in un momento successivo. La richiesta assume lo status di Richiesta aperta - informazioni parziali fornite Rifiutarsi di rispondere alla richiesta ricevuta Se lo Stato membro consultato stabilisce che non è possibile fornire una risposta alla richiesta pervenutagli, respingerà la richiesta, che assumerà lo status di Richiesta chiusa - informazioni non disponibili. Di norma, solo il 13

14 coordinatore IMI può decidere che non vi è alcuna autorità competente nello Stato membro in grado di rispondere alla richiesta. In circostanze eccezionali, tuttavia, un autorità competente può avere la facoltà di respingere una richiesta a nome del proprio Stato membro. L iter alternativo di cui sopra può essere rappresentato come segue: Trattare la risposta ricevuta (autorità richiedente) Richiesta aperta - ulteriori informazioni richieste L autorità richiedente può non essere soddisfatta della risposta ricevuta dall autorità consultata. In tal caso, può decidere di non accettare la risposta e richiedere ulteriori informazioni all autorità consultata. La richiesta assume lo status di Richiesta aperta - ulteriori informazioni richieste. 14

15 Trattare la richiesta di ulteriori informazioni (autorità consultata) Accettare la richiesta di ulteriori informazioni Quando riceve una richiesta di ulteriori informazioni (in caso di risposta insoddisfacente), l autorità consultata può decidere che è in grado di fornire tali informazioni. La richiesta assume in questa tappa lo status di Richiesta di ulteriori informazioni accettata. (Nota: quando le informazioni ulteriori sono poi effettivamente fornite all autorità richiedente, si passerà allo status di Richiesta aperta - informazioni fornite ) Impossibilità di fornire ulteriori informazioni Quando riceve una richiesta di ulteriori informazioni (in caso di risposta insoddisfacente), l autorità consultata può decidere che non è in grado di fornirne. La richiesta assume lo status di Richiesta aperta - ulteriori informazioni non disponibili Trattare la risposta alla richiesta di ulteriori informazioni (autorità richiedente) Richiesta chiusa - ulteriori informazioni non disponibili Qualora l autorità consultata non possa fornire ulteriori informazioni (in caso di risposta insoddisfacente), l autorità richiedente può decidere di accettare la situazione. La richiesta assume lo status di Richiesta chiusa - ulteriori informazioni non disponibili Chiudere una richiesta incompleta Richiesta ritirata 15

16 L autorità richiedente può decidere in qualsiasi momento di ritirare la propria richiesta. La richiesta assume lo status di Richiesta ritirata, ma è ancora possibile visualizzarla online Richiesta cancellata Una richiesta può essere cancellata in qualsiasi momento dal gestore del sistema dell UE, unicamente su precisa domanda dell autorità richiedente. Dopo essere stata cancellata, la richiesta non è più visualizzabile on-line Iter della richiesta in cui intervengono i coordinatori IMI (livelli superiori) Procedimento di approvazione Alcuni Stati membri hanno stabilito di mantenere un controllo centralizzato del flusso di informazioni che intercorre tra le proprie autorità competenti e quelle di altri Stati membri. Per facilitare questo controllo, il sistema IMI consente ai coordinatori di approvare le nuove richieste o le risposte prima che siano inviate all interlocutore nell altro Stato membro. Il procedimento di approvazione introduce una serie di nuovi status della richiesta, descritti di seguito Richiesta in attesa dell approvazione del coordinatore All atto di registrare un autorità competente nel sistema IMI, il coordinatore IMI può indicare che le richieste di tale autorità ad altri Stati membri sono subordinate ad approvazione. In tal caso, quando l autorità competente invia una nuova richiesta ad uno Stato membro, la richiesta non assume lo status di Richiesta inviata - in attesa di accettazione, bensì quello di Richiesta in attesa dell approvazione del coordinatore e, invece che all autorità consultata, è inviata al coordinatore IMI per riceverne l approvazione. Se il coordinatore l approva, assume lo status di Richiesta inviata - in attesa di accettazione ed è inviata all autorità consultata. 16

17 Richiesta non approvata dal coordinatore Se, tuttavia, il coordinatore IMI non approva la richiesta presentata, questa assume lo status di Richiesta non approvata dal coordinatore ed è rinviata all autorità richiedente, che può modificarla oppure chiuderla Richiesta chiusa - non approvata dal coordinatore Se il coordinatore IMI non ha approvato il contenuto di una nuova richiesta da inviare, l autorità richiedente può decidere di non modificare e inviare di nuovo la richiesta, ma di chiuderla e concludere il procedimento. In tal caso, la richiesta è chiusa e assume lo status di Richiesta chiusa - non approvata dal coordinatore Risposta in attesa dell approvazione del coordinatore 17

18 All atto di registrare un autorità competente nel sistema IMI, il coordinatore IMI può indicare che le risposte di tale autorità alle richieste di altri Stati membri sono subordinate ad approvazione. In tal caso, quando l autorità competente risponde ad uno Stato membro, la richiesta non assume lo status di Richiesta aperta - informazioni fornite, bensì quello di Risposta in attesa dell'approvazione del coordinatore e, invece che all autorità richiedente, è inviata al coordinatore IMI per riceverne l approvazione. Se la risposta è approvata dal coordinatore, assume lo status di Richiesta aperta - informazioni fornite ed è inviata all autorità richiedente Risposta parziale in attesa dell approvazione del coordinatore Come nell iter normale, l autorità consultata può decidere di fornire una risposta parziale, rispondendo solo ad alcune delle domande e riservandosi di completare la risposta in un momento successivo. Poiché il coordinatore IMI ha indicato che le risposte dell autorità consultata sono subordinate ad approvazione, la richiesta assume lo status di Risposta parziale in attesa dell approvazione del coordinatore. Una volta che la risposta è stata approvata dal coordinatore IMI, la richiesta assume lo status di Richiesta aperta - informazioni parziali fornite Risposta non approvata dal coordinatore Procedimento di rinvio Se la risposta (completa o parziale) proposta dall autorità competente non è approvata dal coordinatore IMI, assume lo status di Risposta non approvata dal coordinatore ed è rinviata all autorità consultata perché la modifichi. Per garantire che venga data risposta alle richieste, il sistema IMI prevede alcune misure interne di protezione. Quando la richiesta perviene all autorità consultata, quest ultima deve dapprima decidere se accettarla oppure trasmetterla ad un altra autorità competente o al coordinatore del proprio Stato membro. 18

19 L autorità consultata, nel momento in cui accetta la richiesta che le viene indirizzata, conferma la propria intenzione di rispondere. L autorità richiedente può tuttavia non essere soddisfatta della risposta ricevuta. Il procedimento di rinvio implica che se l autorità richiedente è insoddisfatta della risposta ricevuta, per poter richiedere ulteriori informazioni deve ottenere l accordo sia del proprio coordinatore IMI che di quello dell autorità consultata. Solo quando entrambi i coordinatori IMI concordano sulla necessità di ulteriori informazioni verrà chiesto all autorità consultata di fornirne. Se uno dei due coordinatori IMI ritiene che la risposta dell autorità consultata sia sufficiente, la richiesta sarà chiusa. I coordinatori possono decidere che non desiderano intervenire nel procedimento di rinvio, nel qual caso il sistema presuppone che il coordinatore concordi con l autorità competente del proprio Stato membro. Il procedimento di rinvio introduce una serie di nuovi status della richiesta, che sono descritti di seguito Richiesta rinviata al coordinatore richiedente Se l autorità richiedente che riceve la risposta ad una propria richiesta la ritiene insufficiente, può richiedere ulteriori informazioni all autorità consultata. Se l autorità consultata dichiara che non può fornire ulteriori informazioni, ma l autorità richiedente ritiene invece che le informazioni mancanti o incomplete possano essere fornite, quest ultima può decidere di rinviare la risposta insoddisfacente al proprio coordinatore IMI per ottenerne il parere. La richiesta assume lo status di Richiesta rinviata al coordinatore richiedente Richiesta rinviata al coordinatore consultato Se il coordinatore richiedente concorda con la propria autorità competente sul fatto che debbano essere fornite ulteriori informazioni in risposta alla richiesta, può indicare il proprio accordo e rinviare la richiesta al coordinatore IMI dell autorità consultata per ottenerne il parere. La richiesta 19

20 assume lo status di Richiesta rinviata al coordinatore consultato. Se il coordinatore consultato conviene sulla necessità di ulteriori informazioni, la richiesta è rinviata all autorità consultata con lo status di Richiesta aperta - ulteriori informazioni richieste. Se, invece, il coordinatore consultato non concorda, la richiesta è chiusa con lo status di Richiesta chiusa - ulteriori informazioni non disponibili. Lo schema sottostante illustra tutte le tappe di un procedimento di rinvio nel quale intervengano sia il coordinatore richiedente che quello consultato. Va comunque osservato che un utente che intervenga nel procedimento non parteciperà mai all intero iter, ma sarà responsabile solo delle azioni effettuate dalla propria autorità. Scambio di informazioni nell IMI: panoramica del procedimento di rinvio 2. Coordinatore Coordinatore dell autorità dell autorità richiedente consultata Concorda? Non concorda 4. Concorda Non concorda? Richiesta reinviata allo Stato membro consultato Richiesta chiusa Richiesta reinviata allo Stato membro consultato Richiesta chiusa 1. L autorità richiedente non accetta che non sono disponibili ulteriori informazioni 3. Autorità richiedente Se il coordinatore è d accordo, la richiesta è inviata nuovamente allo Stato membro consultato Richiesta Risposta 5. Se il coordinatore è d accordo, la richiesta è inviata nuovamente all autorità consultata Autorità consultata 6. L IMI E LA NORMATIVA SULLA PROTEZIONE DEI DATI Poiché l IMI è utilizzato per lo scambio di dati personali, è importante garantire un elevato livello di protezione dei dati. La normativa in materia di protezione dei dati si applica pienamente all IMI 2. Il sistema IMI contribuisce ad assicurarne il rispetto, 2 Direttiva 95/46/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 ottobre 1995, relativa alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (GU L 281 del , pag. 31), modificata dal regolamento (CE) n. 1882/2003 (GU L 284 del , pag. 1). Regolamento (CE) n. 45/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 dicembre 2000, concernente la tutela delle persone fisiche in relazione al trattamento dei dati personali da parte delle istituzioni e degli organismi comunitari, nonché la libera circolazione di tali dati (GU L 8 del , pag. 1). 20

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) 25.6.2015 L 159/27 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/983 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2015 sulla procedura di rilascio della tessera professionale europea e sull'applicazione del meccanismo di allerta

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Tutela dei dati personali Vi ringraziamo per aver visitato il nostro sito web e per l'interesse nella nostra società. La tutela dei vostri dati privati riveste per noi grande importanza e vogliamo quindi

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema

Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Guida pratica all utilizzo della gestione crediti formativi pag. 1 di 8 Gestione crediti formativi Manuale di istruzioni per l utilizzo del sistema Gentile avvocato, la presente guida è stata redatta per

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Istruzioni per il rilevamento delle cifre di tiratura (per donatori / stampa associazione)

Istruzioni per il rilevamento delle cifre di tiratura (per donatori / stampa associazione) Istruzioni per il rilevamento delle cifre di tiratura (per donatori / stampa associazione) 1. Aprite Internet Explorer (accesso a internet) e digitate il seguente link: https://auflagen-tirage.wemf.ch/

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003

PRIVACY POLICY MARE Premessa Principi base della privacy policy di Mare Informativa ai sensi dell art. 13, d. lgs 196/2003 PRIVACY POLICY MARE Premessa Mare Srl I.S. (nel seguito, anche: Mare oppure la società ) è particolarmente attenta e sensibile alla tutela della riservatezza e dei diritti fondamentali delle persone e

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI.

ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. ISTRUZIONI PER LA CORRETTA REGISTRAZIONE AL SITO PER POTER ACCEDERE ALL'AREA PRIVATA E PER L INSERIMENTO DELLE ISCRIZIONI. REGISTRAZIONE: Cliccare su Registrati La procedura di registrazione prevede tre

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

Sistema d informazione degli istituti d impiego

Sistema d informazione degli istituti d impiego Sistema d informazione degli istituti d impiego Una guida per gli istituti d impiego del servizio civile Organo d esecuzione del servizio civile ZIVI Nel sistema d informazione degli istituti d impiego

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI.

Prendere visione del regolamento della manifestazione. A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Prendere visione del regolamento della manifestazione A) Selezionare il programma GESTIONE ISCRIZIONI. Se si conosce già la password di accesso inserire il codice FIN della società sportiva nella forma

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Click&Book la nuova procedura d iscrizione ai corsi di formazione continua dello IUFFP

Click&Book la nuova procedura d iscrizione ai corsi di formazione continua dello IUFFP Click&Book la nuova procedura d iscrizione ai corsi di formazione continua dello IUFFP Informazione per le/gli insegnanti Di cosa si tratta? Le/gli insegnanti si iscrivono ai corsi dello IUFFP direttamente

Dettagli

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0

GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 09/01/2015 GESTIONE SOGGETTI INCARICATI MANUALE UTENTE VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 16 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. PREMESSA 4 3. FUNZIONI RELATIVE AGLI INCARICATI 6 3.1 NOMINA DEI GESTORI INCARICATI E DEGLI

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del mittente Sistema Express Import di TNT Un semplice strumento on-line che consente a mittente e destinatario di organizzare le spedizioni in importazione. Il sistema Express

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne

Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Accesso alle risorse elettroniche SiBA da reti esterne Chi può accedere? Il servizio è riservato a tutti gli utenti istituzionali provvisti di account di posta elettronica d'ateneo nel formato nome.cognome@uninsubria.it

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Guida per i mittenti Express Import system Un semplice strumento on-line che semplifica la gestione delle spedizioni in import a mittenti e destinatari. Express Import system è un

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

Traduzione di TeamLab in altre lingue

Traduzione di TeamLab in altre lingue Lingue disponibili TeamLab è disponibile nelle seguenti lingue nel mese di gennaio 2012: Traduzioni complete Lingue tradotte parzialmente Inglese Tedesco Francese Spagnolo Russo Lettone Italiano Cinese

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Guida al primo accesso sul SIAN

Guida al primo accesso sul SIAN Guida al primo accesso sul SIAN Il presente documento illustra le modalità operative per il primo accesso al sian e l attivazione dell utenza per poter fruire dei servizi presenti nella parte privata del

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

FedEx Ship Manager at fedex.com

FedEx Ship Manager at fedex.com FedEx Ship Manager at fedex.com Registrarsi Per spedire con FedEx Ship Manager occorrono: 1 il Codice Cliente FedEx di 9 cifre. 2 il Codice Identificazione Utente e la password. Per registrarvi, andate

Dettagli

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora.

Quali dati potremmo modificare? Impostazioni sul campionato, risultati, designazioni, provvedimenti disciplinari, statistiche e tanto ancora. WCM Sport è un software che tramite un sito web ha l'obbiettivo di aiutare l'organizzazione e la gestione di un campionato sportivo supportando sia i responsabili del campionato sia gli utilizzatori/iscritti

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli