Quablo MANUALE UTENTE Versione 2.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quablo MANUALE UTENTE Versione 2.0"

Transcript

1 Quablo MANUALE UTENTE Versione 2.0

2 Java, Oracle, Microsoft, Microsoft Excel, Microsoft Excel, Windows, Windows 7, Windows 8, Windows Vista e Windows XP sono marchi di fabbrica o marchi registrati negli Stati Uniti e/o in altri paesi, di proprietà delle rispettive società. Qualsiasi utilizzo dei suddetti marchi è strettamente legato a scopi di identificazione dei prodotti e/o dei loro rispettivi proprietari. Exeura s.r.l. non reclama alcun diritto su tali marchi e ne riconosce la legittima proprietà di terze parti. L uso dei suddetti marchi non deve essere interpretato come una forma di sponsorizzazione dichiarata o implicita di Exeura s.r.l. o dei suoi prodotti da parte dei possessori di tali marchi. Java è un marchio registrato o marchio di Oracle, o di un suo affiliato, negli Stati Uniti ed in altri paesi, o entrambi. Microsoft, Microsoft Excel, Microsoft Excel, Windows, Windows 7, Windows 8, Windows Vista e Windows XP sono marchi registrati di Microsoft corporation, o di un suo affiliato, negli Stati Uniti ed in altri paesi, o entrambi. JExpress è un marchio di DeNova, o di un suo assegnatario o affiliato, negli Stati Uniti ed in altri paesi, o entrambi Exeura s.r.l. Tutti i diritti riservati. Non è consentita la riproduzione di alcuna parte di questo manuale senza approvazione scritta. 2/45

3 SOMMARIO SOMMARIO... 3 INTRODUZIONE... 4 Che cos è Quablo... 4 Principali funzionalità... 4 INSTALLAZIONE... 5 Requisiti software... 5 Requisiti hardware... 5 Avvio del programma di installazione... 6 Accettazione del contratto di licenza software... 7 Scelta della cartella di installazione... 8 Completamento del processo di installazione... 9 AVVIO Attivazione della licenza Attivazione on-line Attivazione off-line DISINSTALLAZIONE ISTRUZIONI D USO Descrizione generale dell interfaccia utente Barra dei menù Barra degli strumenti Finestra di visualizzazione dei documenti Strumenti per la visualizzazione e navigazione dei documenti Strumenti per la composizione manuale di una tabella Pannelli di utilità Documenti Pagine Configurazione di esportazione Console Report Anteprima Tabella Composta Guida INDICE DELLE FIGURE /45

4 INTRODUZIONE CHE COS È QUABLO È uno strumento potente ed efficace per l estrazione di dati e tabelle da documenti PDF; È in grado di elaborare in maniera completamente automatica tabelle con bordi o senza bordi con struttura regolare; È dotato di una interfaccia grafica semplice ed intuitiva che consente di estrarre dati anche da tabelle con struttura particolarmente irregolare e senza griglia; Consente di definire filtri di selezione e di estrazione per incrementare la precisione dei risultati; Permette di esportare tabelle e dati da file PDF verso altri formati editabili (XLS, CSV e XML). PRINCIPALI FUNZIONALITÀ Duplice modalità di estrazione dati: interattiva ed automatica; Capacità di suggerire la struttura delle tabelle non bordate; Interfaccia grafica semplice ed intuitiva; Gestione di modelli per l estrazione di dati da tabelle secondo le specifiche definite dall utente; Anteprima in tempo reale delle tabelle riconosciute e dei dati in esse contenuti; Conversione verso molteplici formati di output; Ampia scelta delle modalità di esportazione dei dati estratti. 4/45

5 INSTALLAZIONE REQUISITI SOFTWARE Quablo può essere installato su tutte le piattaforme dotate di sistema operativo Windows 8, Windows 7, Windows Vista o Windows XP (sia a 32-bit che a 64-bit). Requisiti Software Quablo OS Windows 8 (32-bit e 64-bit), Windows 7 (32-bit e 64-bit), Windows Vista (32-bit e 64-bit), Windows XP (32-bit e 64-bit) REQUISITI HARDWARE I requisiti hardware minimi per l installazione di Quablo sono riassunti nella seguente tabella: Requisiti Hardware Quablo RAM CPU File di installazione Spazio occupato sul disco dopo l installazione 2GB Dual Core (Intel Core 2 Duo o equivalente) 230MB 248MB 5/45

6 AVVIO DEL PROGRAMMA DI INSTALLAZIONE Per avviare l installazione di Quablo è sufficiente eseguire un doppio click sull icona del programma di installazione (Figura 1) e, successivamente, cliccare sul pulsante Avanti nella finestra che apparirà sullo schermo (Figura 2). FIGURA 1. ICONA DELL'INSTALLER DI QUABLO FIGURA 2. AVVIO DELL'INSTALLAZIONE 6/45

7 ACCETTAZIONE DEL CONTRATTO DI LICENZA SOFTWARE Le due finestre che seguono contengono i termini di licenza d uso del software (Figura 3 e Figura 4). Si raccomanda di leggere attentamente i termini di questo contratto e di selezionare l opzione Accetto le condizioni della licenza solo se si concorda su tutti i punti. Se non si accetta quanto riportato nel contratto di licenza, è sufficiente cliccare su Annulla per sospendere la procedura di installazione di Quablo. FIGURA 3. CONTRATTO DI LICENZA SOFTWARE - 1 FIGURA 4. CONTRATTO DI LICENZA SOFTWARE - 2 7/45

8 SCELTA DELLA CARTELLA DI INSTALLAZIONE Cliccando su Avanti si aprirà una ulteriore finestra di dialogo dedicata alla scelta delle componenti di Quablo da installare (Figura 5). Per utilizzare la versione comprensiva della funzionalità OCR occorre una licenza specifica. Leggere la sezione del manuale dedicata alle licenze per maggiori dettagli. FIGURA 5. SCELTA DEI COMPONENTI DI QUABLO Cliccando su Avanti sarà possibile scegliere, nella finestra di dialogo dedicata, la cartella d'installazione di Quablo (Figura 6). FIGURA 6. CARTELLA DI INSTALLAZIONE 8/45

9 Per installare Quablo in un percorso diverso da quello proposto, si può selezionare l opzione Sfoglia o digitare il percorso prescelto direttamente nella casella di testo. Dopo aver cliccato su Avanti, un ulteriore finestra di dialogo permetterà di scegliere la cartella del menu Start in cui verranno creati i collegamenti del programma. E possibile lasciare l opzione di default inserita, oppure scegliere un percorso diverso (Figura 7). FIGURA 7. PERCORSO DEL MENÙ START Cliccando su Installa sarà possibile completare il processo di installazione. COMPLETAMENTO DEL PROCESSO DI INSTALLAZIONE Dopo aver cliccato su Installa, apparirà una finestra nella quale sarà possibile monitorare lo stato d'avanzamento del processo di installazione (Figura 8). FIGURA 8. INSTALLAZIONE IN CORSO 9/45

10 Solo al termine dell installazione, quando il tasto Avanti risulterà abilitato, si potrà passare alla finestra successiva e confermare l opzione di avvio automatico di Quablo al termine dell installazione (Figura 9). Cliccando su Fine, Quablo verrà avviato. FIGURA 9. AVVIO DI QUABLO AL TERMINE DELL'INSTALLAZIONE 10/45

11 AVVIO Dopo aver concluso con successo l installazione di Quablo, apparirà sul desktop un collegamento al file eseguibile per l avvio del software (Figura 10). Basterà un doppio click sulla relativa icona per eseguire Quablo. FIGURA 10. COLLEGAMENTO A QUABLO Alternativamente, sarà possibile avviare Quablo direttamente dalla cartella d installazione o dal menù di Windows, seguendo il percorso Start Programmi Quablo Quablo. Al primo avvio di Quablo verrà mostrata la finestra riportata in Figura 11. FIGURA 11. AVVIO DI QUABLO Se non si è già in possesso di una licenza di Quablo e si desidera attivare la versione di valutazione del prodotto, si può cliccare sul comando Inizia il periodo di valutazione di 7 giorni. Durante tale periodo, la finestra di dialogo mostrata all avvio di Quablo riporterà il tempo residuo ancora a disposizione per la valutazione del prodotto. Scaduto il periodo di valutazione la stessa finestra consentirà di scegliere tra le due opzioni ancora attive, ovvero Acquista ora Quablo o Inserisci una licenza (Figura 12). 11/45

12 FIGURA 12. TERMINE DEL PERIODO DI VALUTAZIONE Se si vuole acquistare una licenza commerciale di Quablo, è possibile effettuare il click sul tasto Acquista ora Quablo e seguire la procedura di acquisto online disponibile sul sito web Al termine della procedura di acquisto l utente riceverà da una con oggetto "Getting Started with Quablo - License Key" contenente la licenza di Quablo in allegato (si tratta di un file con estensione.lic che potrà essere salvato in una qualsiasi cartella del file system). Cliccando sul tasto Inserisci una licenza si aprirà una finestra di dialogo per l inserimento del file di licenza (Figura 13). FIGURA 13. INSERIMENTO DELLA LICENZA 12/45

13 ATTIVAZIONE DELLA LICENZA Solo dopo aver inserito la licenza, verrà abilitato il tasto Conferma, che consente l apertura della successiva finestra di dialogo per l attivazione di Quablo. Essa presenta due alternative per completare il processo di attivazione di Quablo, attivazione on-line ed attivazione off-line, che verranno di seguito descritte (Figura 14). FIGURA 14. INFORMAZIONI SULLA LICENZA DA ATTIVARE ATTIVAZIONE ON-LINE Per l attivazione on-line della licenza di Quablo è necessario disporre di un collegamento attivo alla rete e cliccare sul tasto OK (Figura 14). Al termine del processo di attivazione, un messaggio segnalerà l avvenuta attivazione di Quablo (Figura 15). 13/45

14 FIGURA 15. ATTIVAZIONE ESEGUITA CON SUCCESSO Subito dopo il sistema verrà automaticamente avviato e sarà pronto per essere utilizzato. ATTIVAZIONE OFF-LINE Nel caso in cui non si abbia a disposizione un collegamento alla rete, per attivare la licenza è necessario selezionare il comando Attivazione Off-Line e seguire le istruzioni presentate nella finestra che verrà visualizzata (Figura 16). FIGURA 16. ATTIVAZIONE OFF-LINE In breve, per ricevere la chiave di attivazione bisogna inviare all indirizzo l identificativo della licenza e la chiave hardware riportati nei relativi campi della finestra ed attendere l di risposta contenente la chiave di attivazione da inserire nell apposita casella di testo. Si consiglia di copiare ed incollare tali informazioni utilizzando la combinazione di tasti Ctrl+c e Ctrl+v per non commettere errori di trascrizione. Una volta inserita la chiave di attivazione nell apposita casella di testo, basterà cliccare sul comando Attiva per terminare la procedura di attivazione della licenza. 14/45

15 DISINSTALLAZIONE Per disinstallare Quablo si può utilizzare il comando Uninstall.exe che si trova nella cartella di installazione di Quablo. Si può confermare l intenzione di voler rimuovere Quablo cliccando sul tasto Disinstalla (Figura 17). Al termine del processo di rimozione del software (Figura 18), basterà cliccare su Fine (Figura 19). FIGURA 17. CONFERMA DISINSTALLAZIONE QUABLO 15/45

16 FIGURA 18. RIMOZIONE IN CORSO DI QUABLO FIGURA 19. TERMINE DEL PROCESSO DI RIMOZIONE DI QUABLO 16/45

17 ISTRUZIONI D USO Quablo può essere agevolmente utilizzato sia da nuovi utenti che da utenti esperti, grazie ad una interfaccia grafica semplice ed intuitiva, ma al tempo stesso ricca di strumenti pensati per supportare le più diverse esigenze operative nei processi di estrazione di tabelle da file PDF (Figura 21). FIGURA 20. FINESTRA DI BENVENUTO DI QUABLO All apertura di Quablo, una finestra di benvenuto permette di accedere in maniera semplice e veloce alle principali risorse di supporto all utilizzo del software. In tale finestra sono infatti disponibili i link al manuale utente, ai tutorial e ad altre utili risorse come il sito web e la pagina Facebook di Quablo. Nella finestra di benvenuto compare inoltre l opzione Clicca qui per iniziare! che consente all utente una rapida fruizione degli strumenti di base per iniziare ad utilizzare Quablo (Figura 22). 17/45

18 FIGURA 21. TOOL DI BASE PER INIZIARE AD USARE QUABLO Di particolare utilità, soprattutto per i nuovi utenti di Quablo, è la guida on-line raggiungibile tramite l apposito pulsante nel pannello a destra della finestra principale. Tale guida suggerisce quali sono le funzionalità che l utente ha a disposizione contestualmente ad una particolare fase di utilizzo del sistema. Per accedere a tutti gli argomenti della guida on-line, indipendentemente dal contesto di utilizzo del sistema, basta cliccare sul pulsante Mostra tutti i suggerimenti. 18/45

19 DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERFACCIA UTENTE Nella parte superiore dell interfaccia utente è presente la classica barra dei menù, che racchiude le principali funzionalità di interazione con il sistema. Immediatamente sotto la barra dei menù è posizionata la barra degli strumenti, che raccoglie le icone relative alle funzionalità tipicamente più utilizzate dall utente. La parte centrale della finestra è invece occupata dal pannello di visualizzazione dei documenti. Tale pannello è corredato di un ricco insieme di strumenti di utilità, applicabili esclusivamente al singolo documento visualizzato. Ai margini della finestra principale compaiono i pulsanti per l apertura dei pannelli preposti per la visualizzazione e gestione delle informazioni associate ad una particolare fase di interazione con il sistema (Figura 23). FIGURA 22. INTERFACCIA GRAFICA DI QUABLO Ciascuna delle componenti grafiche dell interfaccia utente sarà più ampiamente descritta nei successivi paragrafi. 19/45

20 BARRA DEI MENÙ La Barra dei menu di Quablo (Figura 24) consente di accedere ai menù File, Modifica, Visualizza e?. FIGURA 23. BARRA DEI MENÙ Il menù File, riportato in Figura 25, è organizzato in due blocchi: il primo è dedicato alla gestione dei documenti, il secondo è dedicato invece alla gestione delle collezioni di documenti. FIGURA 24. MENÙ FILE In particolare, nel primo blocco sono presenti i seguenti controlli: Apri documenti : Apre una finestra in cui è possibile selezionare i file da caricare in Quablo. Per selezionare più file contemporaneamente bisogna cliccare sui singoli file tenendo premuto il tasto Crtl (Figura 26). FIGURA 25. SELEZIONE MULTIPLA DI FILE 20/45

21 Apri un documento da un URL: Apre una finestra in cui poter inserire l URL del file remoto che si vuole aprire in Quablo (Figura 27). Con un apposito segno di spunta è possibile decidere se eliminare il documento dopo la sua chiusura in Quablo o mantenerlo nella cartella in cui è stato temporaneamente salvato. FIGURA 26. APERTURA DI UN FILE REMOTO TRAMITE URL Documenti recenti: Tiene traccia degli ultimi file aperti in Quablo e ne visualizza l elenco per fornire un più rapido accesso agli stessi. I controlli del secondo blocco del menù File sono: Apri collezione di documenti : Tramite una finestra di scelta di file, consente di aprire una collezione di documenti precedentemente salvata (Figura 28). Una collezione di documenti è contrassegnata dall estensione.cps. FIGURA 27. APERTURA COLLEZIONE DI DOCUMENTI 21/45

22 Salva collezione di documenti come : Apre una finestra per la scelta del nome e della posizione in cui salvare una collezione di documenti (Figura 29). FIGURA 28. SALVATAGGIO DI UNA COLLEZIONE DI DOCUMENTI Collezioni di documenti recenti: Elenca le collezioni di documenti su cui si è lavorato più recentemente. L ultimo comando del menù File è: Esci: Termina l'esecuzione del programma. Il menù Modifica è riportato in Figura 30. FIGURA 29. MENÙ MODIFICA Esso contiene i seguenti controlli: Annulla l ultima azione: Annulla l ultima modifica apportata ad uno schema di riconoscimento. Ripristina l ultima azione: Ripristina l ultima azione annullata. 22/45

23 Configurazione di esportazione: Apre il pannello per configurare le opzioni di esportazione delle tabelle riconosciute nei file. Preferenze: Apre una finestra in cui è possibile modificare alcuni parametri utilizzati per il riconoscimento delle tabelle (Parametri di riconoscimento, Figura 31) e modificare il valore di alcune opzioni (Opzioni, Figura 32). FIGURA 30. IMPOSTAZIONE PARAMETRI DI RICONOSCIMENTO DELLE TABELLE FIGURA 31. IMPOSTAZIONE OPZIONI 23/45

24 Una spiegazione dettagliata dei parametri riportati nel pannello Parametri di riconoscimento è fornita di seguito. Si suggerisce di non modificare i valori di default a meno di esigenze specifiche. In ogni caso è possibile ripristinare questi ultimi cliccando sul tasto Ripristina valori di default. Carattere spazio %: percentuale stimata di caratteri vuoti presenti in una linea di testo. Compresa tra 0 ed 1. Tolleranza di spazi bianchi: valore della tolleranza usato per la classificazione di una linea come appartenente ad una tabella non bordata. Più alto è tale valore, maggiore sarà la quantità di spazio bianco occorrente in una riga di testo, necessaria per classificare la linea come appartenente ad una tabella. Distanza tra token per le celle: valore della tolleranza usato per stabilire l appartenenza di due token alla stessa cella di una tabella non bordata. Più alto è tale valore maggiore sarà la probabilità che due token appartengano alla stessa cella. Compreso tra 0 ed 1. Larghezza minima del path: spessore minimo di una linea tale per cui essa possa essere presa in considerazione per la costruzione di una tabella bordata. Espresso in punti. Altezza minima del path: altezza minima di una linea tale per cui essa possa essere presa in considerazione per la costruzione di una tabella bordata. Espressa in punti. Numero minimo di righe: numero minimo di righe che una tabella deve avere per essere presa in considerazione. Numero minimo di colonne: numero minimo di colonne che una tabella deve avere per essere presa in considerazione. Distanza tra token: distanza minima affinché due token possano essere considerati separati all interno di una linea di testo. Espressa in punti. Sovrapposizione di token verticali: valore della tolleranza usato per la valutazione dell appartenenza di due token alla stessa linea, considerando il loro grado di sovrapposizione verticale. Più alto è tale valore, maggiore sarà la probabilità che due token appartengano alla stessa linea. Compreso tra 0 ed 1. Tolleranza interlinea: distanza massima affinché una linea di testo possa essere considerata appartenente ad una zona del documento dove presumibilmente risiede una tabella. Espressa in punti. Tolleranza dell interlinea per le righe di una tabella: valore della tolleranza usato per la definizione di due linee in una tabella. Più alto è tale valore, maggiore sarà la probabilità che due righe siano separate. Espresso in punti. Tolleranza dei token fuori dalla griglia: valore della tolleranza usato per la valutazione dell appartenenza di un token ad una cella. Più alto è tale valore, maggiore sarà la probabilità che un token appartenga ad una cella. Espresso in punti. 24/45

25 Il menù Visualizza, riportato in Figura 33, raggruppa alcune funzionalità legate alla visualizzazione dei file. FIGURA 32. MENÙ VISUALIZZA In particolare, sono disponibili in tale menù le seguenti funzionalità: Chiudi tutti i documenti aperti: Chiude tutti i documenti aperti nel pannello di visualizzazione dei documenti. Ingrandisci: Ingrandisce la visualizzazione delle pagine delle pagine del documento su cui si trova in focus. Riduci: Riduce la visualizzazione delle pagine delle pagine del documento su cui si trova in focus. Dimensioni originali: Riporta la visualizzazione delle pagine delle pagine del documento su cui si trova in focus alla loro dimensione originale. Adatta la pagina alla finestra: Adatta la visualizzazione delle pagine delle pagine del documento su cui si trova in focus alla dimensione della finestra di visualizzazione. Adatta la larghezza della pagina alla finestra: Adatta la visualizzazione delle pagine del documento su cui si trova in focus alla larghezza della finestra di visualizzazione. Ruota la pagina in senso orario: Ruota in senso orario la pagina correntemente aperta nel pannello di visualizzazione. Ruota la pagina in senso antiorario: Ruota in senso antiorario la pagina correntemente aperta nel pannello di visualizzazione. Mostra automaticamente l anteprima della tabella selezionata: Se appare il segno di spunta accanto al comando, tale comportamento è abilitato. Altrimenti è disabilitato. 25/45

26 Mostra automaticamente il report: Se appare il segno di spunta accanto al comando, tale comportamento è abilitato. Altrimenti è disabilitato. Mostra la finestra di salvataggio per i documenti OCR: Mostra la finestra che abilita il salvataggio dei documenti generati tramite OCR. Se appare il segno di spunta accanto al comando, tale comportamento è abilitato. Altrimenti è disabilitato. Questo comando è disponibile solo per Quablo OCR. Ripristina layout: Ripristina il layout grafico di default di Quablo. Il menù?, riportato in Figura 34, contiene i seguenti controlli: FIGURA 33. MENÙ? Guida: Apre il manuale d uso di Quablo. Apri la cartella della documentazione: Apre la cartella in cui è contenuta la documentazione fornita a corredo del software. Licenze: Apre una finestra in cui è possibile consultare le informazioni riguardanti le licenze del prodotto e delle librerie di terze parti (Figura 35). 26/45

27 FIGURA 34. INFORMAZIONI SULLE LICENZE Informazioni: Apre una finestra in cui è possibile consultare alcune informazioni di carattere generale sul prodotto (Figura 36). 27/45

28 FIGURA 35. INFORMAZIONI SU QUABLO BARRA DEGLI STRUMENTI La barra degli strumenti, mostrata in Figura 37, consente un accesso rapido ed intuitivo alle principali funzionalità messe a disposizione da Quablo. Basta cliccare su una delle icone racchiuse nella barra per un utilizzo immediato della funzionalità rappresentata, oppure, se presente, sulla freccia alla destra dell icona per accedere alle opzioni più avanzate disponibili per quella particolare funzionalità. FIGURA 36. BARRA DEGLI STRUMENTI Le funzionalità disponibili nella barra degli strumenti sono: Apri documenti: Apre una finestra in cui è possibile selezionare i file da caricare in Quablo. Per selezionare più file contemporaneamente bisogna cliccare sui singoli file tenendo premuto il tasto Crtl della tastiera. 28/45

29 Capture Screen: Consente di acquisire una porzione della schermata video del computer, selezionabile a piacere dall'utente, in un formato immagine elaborabile tramite la funzionalità OCR presente in Quablo OCR (la funzionalità Capture Screen è disponibile solo per Quablo OCR). Esegui OCR: Esegue l OCR sul documento correntemente aperto nel pannello di visualizzazione (la funzionalità Esegui OCR è disponibile solo per Quablo OCR). Riconosci tabelle: Avvia l esecuzione della procedura automatica di riconoscimento delle tabelle presenti all interno del documento correntemente aperto. Cliccando sulla freccia alla destra dell icona, è possibile estendere il riconoscimento a tutti i documenti caricati nel sistema, limitare il riconoscimento delle tabelle solo alla pagina correntemente visualizzata oppure utilizzare un filtro per riconoscere solo alcuni tipi di tabelle (Figura 38). FIGURA 37. OPZIONI DI RICONOSCIMENTO AUTOMATICO In ogni caso le tabelle riconosciute saranno evidenziate da una griglia di colore verde che delimita il bordo esterno e le singole celle delle tabelle individuate. Selezionando l opzione Applicando un filtro si aprirà la finestra mostrata in Figura /45

30 FIGURA 38. CONFIGURAZIONE DEL FILTRO DA UTILIZZARE PER IL RICONOSCIMENTO DELLE TABELLE Tale finestra consente di specificare quali sono le caratteristiche delle tabelle a cui l utente è interessato. In particolare, è possibile specificare se il riconoscimento delle tabelle deve essere effettuato solo sul documento correntemente aperto o su tutti i documenti caricati in Quablo, quali sono le pagine contenenti le tabelle da riconoscere, quante sono le colonne e le righe di tali tabelle ed, infine, quali sono i valori che esse devono contenere in determinate celle. La selezione dell opzione Restituisci solo le tabelle che non soddisfano i vincoli del filtro permette di escludere dall operazione di riconoscimento le tabelle che rispondono ai criteri specificati e di includere quelle che, al contrario, non soddisfano i vincoli specificati. Dopo aver configurato opportunamente il filtro da applicare per il riconoscimento delle tabelle, è sufficiente cliccare su Applica per ottenere il riconoscimento automatico delle sole tabelle che rispondono ai criteri specificati dall utente. Componi tabella: Consente di strutturare a proprio piacimento la tabella da esportare, selezionando e trascinando alcune celle dalle tabelle originali alla tabella mostrata nel pannello Tabella Composta. In altri termini, grazie al comando Componi tabella, l utente può comporre la tabella di output a partire dalle tabelle originali, scegliendo non solo quali celle devono far parte della tabella da esportare, ma anche quale deve essere il loro posizionamento in tale tabella. Ripulisci: Annulla il riconoscimento di tabelle precedentemente effettuato, all interno del documento correntemente aperto. Selezionando l opportuna opzione, è possibile applicare 30/45

31 l annullamento del riconoscimento alla sola pagina correntemente visualizzata, o alle pagine del documento corrente non visualizzate, o a tutti i documenti caricati nel sistema (Figura 40). FIGURA 39. OPZIONI PER IL COMANDO RIPULISCI Esporta: Esporta le tabelle riconosciute secondo la configurazione di esportazione definita nell apposito pannello Configurazione di esportazione. Cliccando sulla freccia alla destra dell icona è possibile accedere ai comandi per esportare solo il documento corrente o tutti i documenti caricati nel sistema. È inoltre possibile effettuare l esportazione delle sole tabelle rispondenti alle caratteristiche specificate dall utente tramite un filtro del tutto simile a quello usato per il riconoscimento automatico (Figura 41). FIGURA 40. OPZIONI DI ESPORTAZIONE Salva come modello: Salva il layout di riconoscimento presente nel documento corrente come modello da applicare ad ulteriori documenti. Seleziona modello: Seleziona ed applica un modello. Le opzioni disponibili tramite la freccia alla destra dell icona sono (Figura 42): Applica le tabelle del documento corrente come modello a tutti i documenti, al documento corrente o a tutte le pagine di tutti i documenti; Carica un modello precedentemente salvato su un file e applicalo a tutti i documenti, al documento corrente o a tutte le pagine di tutti i documenti. FIGURA 41. OPZIONI PER L'APPLICAZIONE DI UN MODELLO 31/45

32 FINESTRA DI VISUALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI La finestra centrale dell interfaccia grafica di Quablo racchiude tutti gli strumenti per la visualizzazione ed elaborazione dei singoli documenti caricati nel sistema (Figura 43). FIGURA 42. FINESTRA CENTRALE Per visualizzare un documento già caricato nel sistema bisogna cliccare due volte sul titolo del documento nel pannello Documenti, o, in alternativa con il pulsante destro del mouse sull icona del documento e selezionare la voce Mostra i documenti selezionati. Se, invece, il documento non è stato ancora caricato, si può selezionare il file dal file system, cliccare su di esso con il tasto sinistro del mouse e trascinarlo all interno della finestra centrale. Per ogni documento aperto in visualizzazione, verrà mostrata nella parte superiore della finestra una barra con il titolo del documento. Si potrà passare dalla visualizzazione di un documento ad un altro semplicemente cliccando sul titolo del documento. Per chiudere un documento aperto in visualizzazione basterà cliccare sulla prima delle tre icone posizionate sul pannello di visualizzazione in alto a destra (Figura 44). Per chiudere tutti i documenti contemporaneamente si dovrà selezionare l icona centrale. Per ridimensionare il pannello, l icona più a destra. FIGURA 43. CONTROLLI PER IL PANNELLO DI VISUALIZZAZIONE DEI DOCUMENTI 32/45

33 Cliccando con il tasto destro del mouse su una tabella, è disponibile, inoltre, un menù contestuale per l esportazione rapida di una tabella verso Excel o verso il pannello Console e per riconoscere/esportare solo le tabelle aventi lo stesso numero di righe e colonne della tabella selezionata. STRUMENTI PER LA VISUALIZZAZIONE E NAVIGAZIONE DEI DOCUMENTI Dopo aver aperto un file nel pannello centrale di Quablo, è possibile esplorare le sue pagine utilizzando i controlli di navigazione mostrati in Figura 45. La freccia rivolta verso il basso permette di visualizzare la pagina successiva a quella correntemente aperta, quella rivolta verso l alto, la pagina precedente. FIGURA 44. CONTROLLI PER LA NAVIGAZIONE DELLE PAGINE Il secondo blocco di controlli disponibile nella barra degli strumenti è dedicato alla visualizzazione dei documenti e consente di regolare la dimensione dell immagine del documento come segue: per ingrandire la visualizzazione della pagina; per ridurre la visualizzazione della pagina; per portare la visualizzazione alle dimensioni originali dell immagine; per adattare la visualizzazione alle dimensioni della finestra; per adattare la visualizzazione alla larghezza della finestra. È possibile modificare le dimensioni del documento visualizzato anche tenendo premuto il tasto Ctrl e ruotando la rotella del mouse avanti e indietro oppure usando le combinazioni di tasti Ctrl+ e Ctrl-. Per ruotare le pagine del documento visualizzato, sono a disposizione i comandi per la rotazione oraria e antioraria mostrati in Figura 46. FIGURA 45. TASTI PER LA ROTAZIONE DELLE PAGINE Cliccando sulla freccia che compare a destra di ciascuna delle due icone è inoltre possibile selezionare una delle due seguenti opzioni: Ruota la pagina in senso orario/antiorario Ruota tutte le pagine in senso orario/antiorario 33/45

34 Per esplorare il contenuto di un documento focalizzando l attenzione sulle tabelle riconosciute al suo interno, è possibile utilizzare i controlli per la navigazione delle tabelle (Figura 47). La freccia rivolta verso destra sposta la visualizzazione alla successiva tabella individuata all interno del documento, quella rivolta verso sinistra, alla precedente. FIGURA 46. TASTI PER LA NAVIGAZIONE DELLE TABELLE STRUMENTI PER LA COMPOSIZIONE MANUALE DI UNA TABELLA L interfaccia grafica di Quablo consente di modificare il layout delle tabelle riconosciute in maniera automatica, individuare tabelle in maniera semiautomatica o tracciarle a partire da zero. Gli strumenti che consentono di utilizzare le suddette funzionalità sono contenuti nell ultimo blocco della barra degli strumenti (Figura 48) e possono essere usati in mutua esclusione. In altri termini, le funzionalità messe a disposizione possono essere utilizzate una alla volta e previa esplicita selezione da parte dell utente. FIGURA 47. CONTROLLI PER LA COMPOSIZIONE MANUALE DI UNA TABELLA Nella configurazione di default dell interfaccia grafica, il comando attivo è Seleziona e modifica ( ). In tale modalità è possibile spostare o cancellare singole linee o griglie di riconoscimento tracciate su una tabella. Per spostare una griglia o una linea bisogna tenere premuto il tasto sinistro del mouse e muovere quest ultimo verso la posizione desiderata. Per effettuare microspostamenti di una griglia o di una linea, invece, si consiglia di utilizzare i tasti freccia della tastiera. Per cancellare una griglia o una linea si deve selezionare l elemento da cancellare e cliccare sul tasto Canc della tastiera. Si noti che una tabella selezionata appare con il bordo della griglia di riconoscimento di colore rosso. Analogamente, una linea selezionata è evidenziata dal colore rosso. Se il comando attivo è Seleziona e modifica è possibile anche modificare la griglia di riconoscimento di una tabella, aumentandone o diminuendone le dimensioni. Per ottenere tale modifica basta posizionare il cursore del mouse su uno dei bordi della tabella e spostarlo verso destra o sinistra (se si tratta di uno dei bordi verticali) oppure verso il basso o l alto (se si tratta di un bordo orizzontale). Per selezionare una singola cella, bisogna attivare il comando Seleziona celle ( ) e cliccare sulla cella di proprio interesse. L avvenuta selezione di una cella sarà evidenziata dalla colorazione rosa della stessa cella. Per selezionare un insieme di celle, è necessario cliccare, invece, sulle singole celle tenendo premuto il tasto Ctrl della tastiera. 34/45

35 La selezione delle celle è propedeutica all utilizzo delle due funzionalità che seguono sulla barra degli strumenti. è l icona che rappresenta la funzionalità Unisci celle e corrisponde all operazione di fusione di più celle in una sola. Tale operazione richiede l adiacenza delle celle selezionate. Nel caso in cui le celle selezionate non siano attigue, verrà mostrato un apposito messaggio di errore. è l icona che rappresenta la funzionalità Crea righe e corrisponde all operazione di suddivisione di una o più celle in righe secondo i criteri di riconoscimento automatico del sistema. Per il riconoscimento semiautomatico di una tabella bisogna selezionare il comando Disegna tabella ( ) e poi, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, circoscrivere la zona della pagina in cui si trova la tabella da riconoscere. Al rilascio del mouse, verrà visualizzata una griglia di colore verde sulla tabella selezionata. Il riconoscimento così ottenuto può essere raffinato selezionando gli opportuni controlli di modifica della tabella. Per tracciare in maniera completamente manuale una tabella è sufficiente selezionare il comando Disegna tabella vuota ( ) per tracciare solo il bordo della tabella e poi Disegna linea ( ) per suddividere la tabella in righe e colonne. Posizionando opportunamente il cursore del mouse sul bordo della tabella, verrà mostrata in blu l anteprima della linea che si sta per tracciare. Basta cliccare con il tasto sinistro del mouse e la linea verrà realmente tracciata. Se si desidera tracciare delle linee che interessano solo alcune celle della tabella, si deve invece cliccare con il tasto sinistro del mouse sul punto di inizio della linea, trascinare il mouse tenendo sempre premuto tale tasto e rilasciarlo solo sul punto finale della linea stessa. Nel caso in cui fosse necessario ripetere un operazione simile più volte, si consiglia di selezionare le celle di proprio interesse con la funzionalità Seleziona celle e poi di selezionare Disegna linea. In presenza di un insieme di celle selezionate all interno della tabella, posizionandosi sui bordi delle celle più esterne, verranno automaticamente proposte linee che interessano solo la sezione di tabella selezionata. Nella parte finale della barra degli strumenti si trovano i comandi per cancellare una tabella o una linea ( ) e per annullare ( ) o ripristinare ( ) l ultima modifica effettuata. In Figura 49 si noti infine che, dopo aver selezionato un insieme di celle con il comando Seleziona celle, cliccando con il tasto destro del mouse, è possibile aprire un menù contestuale che abilita l accesso rapido alle funzionalità Unisci celle e Crea righe, alle funzionalità di esportazione veloce verso Excel, CSV, HTML o verso il pannello Console ed, infine, alla funzionalità di selezione/de selezione delle celle. 35/45

36 FIGURA 48. MENÙ CONTESTUALE SULLA FINESTRA PRINCIPALE PANNELLI DI UTILITÀ L interfaccia grafica di Quablo è composta da una finestra centrale e da alcuni pannelli dislocati lungo i bordi della finestra centrale. Il contenuto di tali pannelli diventa visibile se si clicca sulla relativa barra del titolo posta sul bordo della finestra centrale e viene nascosto cliccando sempre sulla barra del titolo ma in corrispondenza del simbolo. Il layout grafico proposto nella configurazione di default è ampiamente personalizzabile dall'utente e può essere adattato facilmente alle sue esigenze sia in termini di posizione e dimensione dei pannelli che in termini di modalità di interazione con gli stessi. Per cambiare la posizione di un pannello è sufficiente cliccare sul titolo del pannello con il tasto sinistro del mouse e trascinare il pannello nella posizione desiderata, tenendo sempre premuto tale tasto. Solo dopo aver scelto la posizione del pannello più adatta alle proprie esigenze, si può rilasciare il tasto del mouse. Per ridimensionare un pannello, invece, si deve cliccare sul bordo del pannello e trascinarlo tenendo premuto il tasto sinistro del mouse fino a quando si saranno ottenute le dimensioni desiderate. Infine, ogni pannello può essere portato in primo piano, occupando tutta l area disponibile tramite il tasto. Il ridimensionamento dello stesso pannello si ottiene tramite il tasto. e la sua chiusura tramite il tasto Il layout di default può essere sempre ripristinato con il comando Ripristina Layout disponibile nel menù Visualizza. 36/45

37 DOCUMENTI L elenco dei documenti correntemente caricati in Quablo è visibile nel pannello Documenti (Figura 50). FIGURA 49. PANNELLO DEI DOCUMENTI Tale pannello si apre automaticamente dopo aver caricato nuovi file o, su richiesta dell utente, cliccando sulla relativa barra del titolo posta sul bordo sinistro della finestra centrale. Nella parte superiore del pannello sono disponibili le icone che consentono l accesso rapido alle seguenti funzionalità: apertura di un insieme di documenti; rimozione dei documenti selezionati; rimozione di tutti i documenti caricati; ordinamento lessicografico dei documenti caricati. Per trovare un particolare documento all interno dell elenco visualizzato, è possibile eseguire la ricerca rapida di un documento a partire dal suo titolo. A tal fine è sufficiente digitare una sequenza di caratteri all interno della casella di testo Cerca che si trova sotto la barra degli strumenti del pannello Documenti: man mano che si inseriscono nuovi caratteri, vengono mostrati solo i documenti che contengono nel loro titolo la sequenza di caratteri digitata. Nella parte inferiore del pannello è riportato invece il numero di documenti correntemente caricati nel sistema. Selezionando uno o più documenti nel pannello Documenti e cliccando con il tasto destro del mouse, si aprirà un menù contestuale (Figura 51) che offre un accesso rapido alle seguenti funzionalità: 37/45

38 Mostra i documenti selezionati: Apre nella finestra di visualizzazione tutti i documenti selezionati; Avvia il riconoscimento automatico sui documenti selezionati: Effettua il riconoscimento automatico di tabelle all interno dei documenti selezionati; Esegui OCR: Esegue l OCR sui documenti selezionati. Questo comando è abilitato solo per Quablo OCR. Ripulisci i documenti selezionati: Elimina tutte le tabelle riconosciute automaticamente o individuate manualmente all interno dei documenti selezionati; Rimuovi i documenti selezionati: Rimuove da Quablo tutti i documenti selezionati; Apri le cartelle contenenti i documenti selezionati: Apre le cartelle del file system in cui si trovano i documenti selezionati. FIGURA 50. MENÙ CONTESTUALE DEL PANNELLO DOCUMENTI PAGINE Se si sta lavorando con documenti articolati in numerose pagine può essere utile individuare ed accedere ad una pagina, riconoscendola attraverso la corrispondente miniatura. Cliccando sulla barra con titolo Pagine posizionata a sinistra rispetto alla finestra centrale, è possibile aprire un pannello verticale in cui sono ospitate le miniature delle pagine di cui si compone il documento (Figura 52). Per visualizzare una delle pagine è sufficiente cliccare su quella di proprio interesse. La pagina correntemente visualizzata è evidenziata da un bordo rosso. 38/45

39 FIGURA 51. MINIATURE PAGINE CONFIGURAZIONE DI ESPORTAZIONE Per l esportazione di tabelle verso formati editabili è richiesto all utente un semplice click sull apposita icona che si trova nella barra degli strumenti principale di Quablo ( ). Le modalità di esportazione di tabelle di default sono riassunte nel pannello Configurazione di esportazione. Come si può vedere in Figura 53, nella configurazione di default, le tabelle riconosciute vengono esportate in formato Excel nella stessa cartella in cui si trovano i file originali. Inoltre viene creato un file XLS per ogni documento esportato e, in ogni file XLS, un foglio per ciascuna tabella riconosciuta. È possibile modificare tale configurazione di esportazione scegliendo, in alternativa ad Excel, il formato CSV, il formato XML o quello testuale su console. Si può inoltre decidere di deselezionare l opzione Apri file di output se non si vuole che i file prodotti a valle del processo di esportazione vengano aperti automaticamente. 39/45

40 FIGURA 52. CONFIGURAZIONE DI ESPORTAZIONE Particolarmente utile per soddisfare tutte le possibili esigenze operative dell utente è la possibilità di definire le regole di esportazione, scegliendo tra le seguenti opzioni: Un File per ogni Documento un Foglio per ogni Tabella Un File per ogni Documento Foglio singolo Singolo File Un Foglio per ogni Tabella Singolo File Un Foglio per ogni Documento Singolo File Foglio singolo È poi possibile scegliere se sovrascrivere i file già presenti nella cartella di destinazione, nel caso in cui i nomi dei file generati coincidano con quelli dei file preesistenti ed, infine, è possibile scegliere il formato dei valori numerici fra varie opzioni. Dopo aver apportato delle modifiche alla configurazione di esportazione di default, è sufficiente cliccare sul tasto Applica per utilizzare la configurazione scelta. Una particolare configurazione di esportazione può essere salvata e riutilizzata successivamente. 40/45

41 Per far ciò, si deve cliccare sul comando Salva la configurazione e, nella finestra di dialogo che si aprirà, si dovrà inserire il nome della configurazione e poi cliccare su OK (Figura 54). FIGURA 53. CREAZIONE DI UNA CONFIGURAZIONE DI ESPORTAZIONE A questo punto, la configurazione appena salvata comparirà tra le configurazioni disponibili e sarà possibile in qualsiasi momento caricarla o eliminarla (Figura 55). FIGURA 54. SCELTA DI UNA CONFIGURAZIONE DI ESPORTAZIONE Analogamente è possibile ripristinare la configurazione di default con il relativo comando Ripristina i valori di default. CONSOLE Il pannello Console viene utilizzato per tracciare informazioni avanzate, utili per il controllo dei processi in esecuzione e per visualizzare le tabelle esportate in formato testuale. Per tale pannello sono disponibili due opzioni: la prima per copiare il testo in essa contenuto e l altra per cancellarlo. REPORT A valle del processo di riconoscimento automatico di tabelle in un insieme di documenti, potrebbe essere utile avere una visione generale dei risultati dell elaborazione appena effettuata. A tal fine è stato predisposto in Quablo il pannello Report che si apre automaticamente alla conclusione di un processo di riconoscimento automatico di tabelle e che riporta alcune informazioni utili per l utente, quali il numero di tabelle trovate in ciascun documento elaborato (Figura 56). 41/45

42 FIGURA 55. PANNELLO DEI REPORT L apertura automatica del pannello Report può essere disattivata cliccando il menù Visualizza Mostra automaticamente il report. ANTEPRIMA Per verificare la corrispondenza tra il risultato ottenuto dal riconoscimento di una tabella, sia esso automatico o manuale, e quello atteso dall utente, è fondamentale avere a disposizione uno strumento che metta l utente in condizione di confrontare la tabella originale con quella riconosciuta. A tale scopo, è stato introdotto nell interfaccia grafica di Quablo un pannello che, data una tabella PDF con la relativa griglia di riconoscimento, fornisca un anteprima del riconoscimento effettuato su tale tabella (Figura 57). Il pannello di anteprima si apre automaticamente ogni volta che si seleziona una tabella all interno del file PDF. Eventuali modifiche alla griglia di riconoscimento tracciata sul file PDF si ripercuotono immediatamente sul risultato mostrato nell anteprima. Nel pannello di anteprima è possibile modificare la larghezza delle colonne ed aprire un menù contestuale cliccando con il tasto destro del mouse. Tale menù consente di: Copiare il contenuto delle celle selezionate nell anteprima; Esportare in maniera rapida il contenuto delle celle selezionate verso Excel, verso CSV o sulla console; Configurare il separatore numerico decimale e delle migliaia da utilizzare nell esportazione dei valori numerici. 42/45

43 FIGURA 56. ANTEPRIMA TABELLA TABELLA COMPOSTA La selezione del comando Componi tabella, che compare nella barra degli strumenti, consente di selezionare una cella che si trova in una delle tabelle riconosciute nel documento e di trascinarla su una delle celle della tabella che si trova nel pannello Tabella Composta. Ripetendo l operazione di selezione e di trascinamento per tutte le celle di proprio interesse, si otterrà nel pannello Tabella Composta una tabella contenente solo le informazioni desiderate, posizionate secondo lo schema scelto dall utente. La tabella così costruita potrà essere esportata cliccando sul tasto Esporta. GUIDA Lo scopo del pannello Guida è quello di supportare l utente nell utilizzo di Quablo, suggerendogli di volta in volta quali sono le funzionalità che ha a disposizione in una particolare fase di utilizzo del sistema. Per avere l elenco completo delle funzionalità riportate in tale guida basta cliccare sul bottone Mostra tutti i suggerimenti. Per ritornare all elenco contestuale, bisogna cliccare sul bottone Mostra solo i suggerimenti più appropriati. 43/45

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere

3.3 Formattazione. Formattare un testo. Copyright 2008 Apogeo. Formattazione del carattere 3.3 Formattazione Formattare un testo Modificare la formattazione del carattere Cambiare il font di un testo selezionato Modificare la dimensione e il tipo di carattere Formattazione del carattere In Word,

Dettagli

Operazioni di base per l inserimento del testo

Operazioni di base per l inserimento del testo Office automation dispensa n.2 su Word Pagina 1 di 13 Operazioni di base per l inserimento del testo Usando un elaboratore di testi è consigliabile seguire alcune regole di scrittura che permettono di

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 Tutti i nominativi riportati in questo documento sono inventati e non riconducibili a nessuna persona realmente esistente (in ottemperanza

Dettagli

Modulo 6 Power Point - 2014

Modulo 6 Power Point - 2014 Modulo 6 Power Point - 2014 Appunti gratuiti su Google appunti dispense modulo 6 ecdl syllabus 5.0 per chi ha acquistato la skills card dopo il 30/09/2014 specificare new ecdl o nuova ecdl 1 Utilizzo dell

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Word Elaborazione testi

Word Elaborazione testi I seguenti appunti sono tratti da : Consiglio Nazionale delle ricerche ECDL Test Center modulo 3 Syllabus 5.0 Roberto Albiero Dispense di MS Word 2003 a cura di Paolo PAVAN - pavan@netlink.it Word Elaborazione

Dettagli

Versione aggiornata al 11.11.2014

Versione aggiornata al 11.11.2014 Word Processing Versione aggiornata al 11.11.2014 A cura di Massimiliano Del Gaizo Massimiliano Del Gaizo Pagina 1 SCHEDA (RIBBON) HOME 1. I L G R U P P O C A R AT T E R E Word ci offre la possibilità,

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie

Esame di Informatica CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO. Facoltà di Scienze Motorie Facoltà di Scienze Motorie CHE COS È UN FOGLIO ELETTRONICO Una tabella che contiene parole e numeri che possono essere elaborati applicando formule matematiche e funzioni statistiche. Esame di Informatica

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign

Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Adobe InDesign MiniTUTORIAL Come impostare una brochure con Indesign Credo sia utile impostare fin da subito le unità di misura. InDesign > Unità e incrementi Iniziamo poi creando un nuovo documento. File

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 STRUMENTI DI PRESENTAZIONE POWERPOINT 2003 INDICE 1 Strumenti di Presentazione... 4 2 Concetti generali di PowerPoint... 5 2.1 APRIRE POWERPOINT... 5 2.2 SELEZIONE DEL LAYOUT... 6 2.3 SALVARE LA PRESENTAZIONE...

Dettagli

Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3

Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3 Patente Europea del Computer ECDL - MODULO 3 Lezione 1 di 3 Introduzione a Word 2007 e all elaborazione testi Menù Office Scheda Home Impostazioni di Stampa e stampa Righello Intestazione e piè di pagina

Dettagli

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. OpenOffice.org è una suite di proprietà Sun Microsystems con copyright e licenza LGPL, che può essere classificato come software di produttività personale.

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

EasyPrint v4.15. Gadget e calendari. Manuale Utente

EasyPrint v4.15. Gadget e calendari. Manuale Utente EasyPrint v4.15 Gadget e calendari Manuale Utente Lo strumento di impaginazione gadget e calendari consiste in una nuova funzione del software da banco EasyPrint 4 che permette di ordinare in maniera semplice

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL

GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL I fogli elettronici vengono utilizzati in moltissimi settori, per applicazioni di tipo economico, finanziario, scientifico, ingegneristico e sono chiamati in vari modi : fogli

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

CORSO PRATICO WinWord

CORSO PRATICO WinWord CORSO PRATICO WinWord AUTORE: Renato Avato 1. Strumenti Principali di Word Il piano di lavoro di Word comprende: La Barra del Titolo, dove sono posizionate le icone di ridimensionamento: riduci finestra

Dettagli

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni Windows XP In questa sezione, si desidero evidenziare le caratteristiche principali di Windows cercando possibilmente di suggerire, per quanto possibile, le strategie migliori per lavorare velocemente

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Manuale Utente CryptoClient

Manuale Utente CryptoClient Codice Documento: CERTMOB1.TT.DPMU12005.01 Firma Sicura Mobile Telecom Italia Trust Technologies S.r.l. - Documento Pubblico Tutti i diritti riservati Indice degli argomenti... 1 Firma Sicura Mobile...

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi

FONDAMENTI DI INFORMATICA. 3 Elaborazione testi FONDAMENTI DI INFORMATICA 3 Elaborazione testi Microsoft office word Concetti generali Operazioni principali Formattazione Oggetti Stampa unione Preparazione della stampa Schermata iniziale di Word Come

Dettagli

GUIDA PER L ESERCITAZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE CON BUSINESS OBJECTS a cura di Ettore Bolisani e Luca Dioli Versione 3-2010

GUIDA PER L ESERCITAZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE CON BUSINESS OBJECTS a cura di Ettore Bolisani e Luca Dioli Versione 3-2010 GUIDA PER L ESERCITAZIONE DI BUSINESS INTELLIGENCE CON BUSINESS OBJECTS a cura di Ettore Bolisani e Luca Dioli Versione 3-2010 MACCHINA VIRTUALE E AVVIO DELL ESERCITAZIONE Questa prima parte fornisce indicazioni

Dettagli

Manuale per l'utente del software KODAK Create@Home. Versione software 9.0

Manuale per l'utente del software KODAK Create@Home. Versione software 9.0 Manuale per l'utente del software KODAK Create@Home Versione software 9.0 Sommario 1 Benvenuti nel software KODAK Create@Home Caratteristiche... 1-1 Formati di file supportati... 1-1 Requisiti di sistema...

Dettagli

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE

6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE 6.6 PREPARAZIONE ALLA PRESENTAZIONE Le funzionalità di Impress permettono di realizzare presentazioni che possono essere arricchite con effetti speciali animando gli oggetti o l entrata delle diapositive.

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

X-Sign Basic Manuale Utente

X-Sign Basic Manuale Utente X-Sign Basic Manuale Utente Copyright Copyright 2015 di BenQ Corporation. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, salvata in

Dettagli

FormatChecker for Microsoft Word

FormatChecker for Microsoft Word FormatChecker for Microsoft Word 2006 STAR AG Tutti i diritti riservati. L'uso dei testi e delle immagini senza previa autorizzazione scritta di STAR AG non è consentito ai sensi della legge sul diritto

Dettagli

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima

Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Lezione 4 Introduzione a Microsoft Excel Parte Prima Cenni preliminari... 1 Elementi sullo schermo... 2 Creazione di una cartella di lavoro... 3 Utilizzo di celle e intervalli... 3 Gestione della cartella

Dettagli

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica

3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Il computer 3. Modalità operative per l uso di Linux con interfaccia grafica Identificazione con nome utente e password Premere il pulsante di accensione del computer e attendere il caricamento del sistema

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file Uso del computer e gestione dei file Parte 1 Desktop All avvio del computer compare il Desktop. Sul Desktop sono presenti le Icone. Ciascuna icona identifica un oggetto differente che può essere un file,

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

Breve guida a WORD per Windows

Breve guida a WORD per Windows 1. COSA È Il Word della Microsoft è pacchetto applicativo commerciale che rientra nella categoria dei word processor (elaboratori di testi). Il Word consente il trattamento avanzato di testi e grafica,

Dettagli

Word per iniziare: aprire il programma

Word per iniziare: aprire il programma Word Lezione 1 Word per iniziare: aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

MODULO SUPERMAPPE INDICE

MODULO SUPERMAPPE INDICE INDICE INSTALLAZIONE... 3 LA FINESTRA PRINCIPALE... 4 CREARE LA MAPPA... 5 La struttura - Nodi e Frecce... 5 I contenuti - Testo e Immagini... 6 La personalizzazione - colori, forme e dimensioni... 6 La

Dettagli

Obiettivo Generare un file.notebook integrato con testo, collegamenti, video, suoni e immagini ed esportarlo in diversi formati: PDF, HTML e JPG.

Obiettivo Generare un file.notebook integrato con testo, collegamenti, video, suoni e immagini ed esportarlo in diversi formati: PDF, HTML e JPG. SMART Board Prerequisiti PC Pentium III - 128Mb di Ram- 110 Mb di spazio su HD - casse acustiche - software Notebook e driver di SMART Board Videoproiettore - LIM Installazione software Smart Board su

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino

Word prima lezione. Prof. Raffaele Palladino 7 Word prima lezione Word per iniziare aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per lavorare su uno già esistente occorre avviare il programma di gestione testi. In ambiente Windows, esistono

Dettagli

Compilazione rapporto di Audit in remoto

Compilazione rapporto di Audit in remoto Compilazione rapporto di Audit in remoto Installazione e manuale utente CSI S.p.A. V.le Lombardia 20-20021 Bollate (MI) Tel. 02.383301 Fax 02.3503940 E-mail: info@csi-spa.com Rev. 1.1 23/07/09 Indice Indice...

Dettagli

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale

Foglio di calcolo. Numero Valuta Testo Data e Ora Percentuale Foglio di calcolo Foglio di calcolo Foglio organizzato in forma matriciale: migliaia di righe e centinaia di colonne In corrispondenza di ciascuna intersezione tra riga e colonna vi è una CELLA Una cella

Dettagli

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica

11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica 11.2 Uso di strumenti informatici nella didattica di tecnologia e informatica a cura di Gian Piero Benente Le competenze necessarie al docente di tecnologia e informatica della scuola elementare e della

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Leonardo da VINCI FASANO (BR) P.O.N. ANNUALITÀ 2013 - Obiettivo C1 MODULO ECDL4 MODULO 4 Il Foglio elettronico: Excel 2010 Lisa Donnaloia - lisa.donnaloia@libero.it

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE

CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE CONTROLLO ORTOGRAFICO E GRAMMATICALE Quando una parola non è presente nel dizionario di Word, oppure nello scrivere una frase si commettono errori grammaticali, allora si può eseguire una delle seguenti

Dettagli

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010

DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 DISPENSA PER MICROSOFT WORD 2010 Esistono molte versioni di Microsoft Word, dalle più vecchie ( Word 97, Word 2000, Word 2003 e infine Word 2010 ). Creazione di documenti Avvio di Word 1. Fare clic sul

Dettagli

IL PROGRAMMA INSTALLAZIONE

IL PROGRAMMA INSTALLAZIONE INDICE Il Programma... 3 Installazione... 3 La finestra DI AVVIO... 4 Salvare il documento acquisito... 5 MODALITA AVANZATA... 7 Menu File... 8 MENU HOME... 10 MENU MODIFICA... 11 MENU SCANNER... 12 Modalita

Dettagli

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password.

Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Uso del computer e gestione dei file Primi passi col computer Avviare il computer e collegarsi in modo sicuro utilizzando un nome utente e una password. Spegnere il computer impiegando la procedura corretta.

Dettagli

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino -

Capitolo3. Si apre la seguente finestra. Figura 29. Proprietà immagine di sfondo. - Università degli Studi della Repubblica di San Marino - Capitolo3 LAVORARE CON LE IMMAGINI E certo che l impatto visivo in un sito internet è molto importante ma è bene tenere presente che immagini e fotografie, pur arricchendo la struttura grafica di un web,

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2

GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2 GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2 INFORMAZIONI SUL DISPOSITIVO READER...2 OPERAZIONI DI BASE...2 APPLICAZIONI E SCHERMATA [HOME]...2 Barra di stato...3 Finestra di notifica...4 OPERAZIONI DEL

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO.

1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO. 1. MODALITA' DI LAVORO SUL FOGLIO ELETTRONICO. Excel esegue una analisi della riga introdotta o modificata in una cella per stabilire se si tratta di un valore e di che tipo (numero semplice, data, formula,

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento.

2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. Uso del computer e gestione dei file 57 2.2.2.1 Identificare le diverse parti di una finestra: barra del titolo, barra dei menu, barra degli strumenti, barra di stato, barra di scorrimento. All interno

Dettagli