ALF0023M MANUALE UTENTE MODULO "E-PROCUREMENT"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALF0023M MANUALE UTENTE MODULO "E-PROCUREMENT""

Transcript

1 ALF0023M MANUALE UTENTE MODULO "E-PROCUREMENT" ALBOFORNITORI VER Revisioni Rev. Versione software Data Descrizione 0 15/11/2010 Prima emissione 1 21/3/2011 Aggiornamento 2 02/09/2011 Aggiornamento trattative secondo il nuovo regolamento attuativo 3 23/09/2011 Implementazione fascicolo elettronico e generazione automatizzata della reportistica di gara 4 12/10/2011 Implementazione inoltro mail di PEC relativa al caricamento di un file 5 21/10/2011 Implementazione ARD al rialzo 6 31/10/2011 Ultimo round 7 10/11/2011 OEV secondo regolamento attuativo /02/2012 Revisione in base al progetto ALF0038U /04/2012 Marcatura temporale documentazione amministrativa, tecnica, ulteriore e di aggiudicazione /04/2012 Rotazione fornitori in scheda trattative Data: 29/01/2013 pag. 1 di 78

2 Rev. Versione software Data Descrizione /04/2012 Rotazione fornitori in scheda invito /05/2012 OEV con valutazione tecnica inserita da piú commissari /07/2012 Inserimento documentazione integrativa /12/2012 Aggiornamenti grafici e varie /01/2013 Aggiornamento documentazione integrativa Preparata Verificata Approvata Lucia Scandolara Marcello Garini Commenti al documento Data: 29/01/2013 pag. 2 di 78

3 Sommario 1 Introduzione Il layout della pagina e gli elenchi a disposizione Bandi Creazione del Sistema Dinamico di Acquisizione associato al bando Creazione trattativa associata al bando La Scheda Trattativa Definizione dei campi all interno della scheda trattativa associata a un bando Sezione principale Trattativa pubblica Autocertificazione lotti e invio documentazione di aggiudicazione Partecipanti Sorteggio 10% dei fornitori (art. 48 D.Lgs. 163/2006) Definizione dei campi all interno della scheda trattativa non associata a un bando Nuova trattativa senza busta chiusa telematica Nuova trattativa con busta chiusa telematica Partecipanti Rotazione dei fornitori da invitare a gara (solo se precedentemente impostata a livello di setup dell AlboFornitori) Compilazione della Busta Chiusa Telematica Procedure associate Documentazioni Invio documentazione amministrativa e tecnica Invio documentazione integrativa Invio ulteriore documentazione Documenti della trattativa Documenti di aggiudicazione Le Singole Procedure Di Gara L asta a rilancio dinamico Compilazione della scheda d asta a rilancio dinamico Sezione principale Asta Asta a percentuale di sconto (al rialzo) Asta a rilancio su unico prodotto Caso A - Asta secondo il Regolamento attuativo del D.Lgs.163/ Caso B - Asta secondo la modalitá classica Data: 29/01/2013 pag. 3 di 78

4 Documenti d asta Partecipanti I raggruppamenti temporanei d impresa (RTI) nella scheda d asta a rilancio dinamico Visualizza andamento d asta Report e Verbali L asta a doppio round Compilazione della scheda d asta a doppio round Sezione principale Partecipanti I raggruppamenti temporanei d impresa (RTI) nella scheda d asta a doppio round Ultimo round Secondo round Riapertura ad asta a rilancio dinamico di tutti o parte dei lotti messi a gara Riapertura ad asta a doppio round per i lotti non aggiudicati precedentemente Lotti deserti Lotti paritari migliorabili Lotti con offerte non congrue Riapertura ad asta a rilancio dinamico per i lotti non aggiudicati nei precedenti round La conferma di offerta nelle procedure legate a trattativa pubblica La contrattazione Compilazione della scheda contrattazione Sezione principale Partecipanti Contrattazione Documenti di gara Schede d offerta contrattazione La gara con valutazione interna (OEV con valutazione da parte di commissione) Compilazione della scheda gara con valutazione interna Sezione principale Partecipanti Gara Asta Valutazione commissione Pubblicazione graduatoria Data: 29/01/2013 pag. 4 di 78

5 La gara con valutazione interna legata a trattativa pubblica La richiesta preventivo Compilazione della scheda richiesta preventivo Sezione principale Partecipanti Preventivo Documenti di richiesta preventivo Invio inviti e documentazione Forum 65 6 VERBALIZZAZIONE E REPORTISTICA DI GARA Verbali, prospetti e report di gara Verbali di gara associata a trattativa non legata a bando Verbali, prospetti e report di gara associata a trattativa pubblica Generazione automatizzata della reportistica AGGIUDICAZIONE Procedura di aggiudicazione della gara Sistema per l invio delle comunicazioni di aggiudicazione e non aggiudicazione Sistema Dinamico di Acquisizione Sezione principale Documentazione Documentazione amministrativa Documentazione tecnica Documenti dello SDA Bandi semplificati Accreditamento fornitori Offerte indicative Verbali e Reportistica APPENDICE Le funzioni salva, annulla ed elimina Le finestre a ricerca rapida nei form CSAmed Lo strumento calendario Le notifiche di caricamento documenti Data: 29/01/2013 pag. 5 di 78

6 1 Introduzione All interno del programma albo fornitori é stato creato un apposito modulo per la gestione e la consultazione delle gare on line. Tale modulo, chiamato per comoditá "e-procurement", lascia all utente abilitato la possibilitá di configurare, utilizzando le diverse opzioni disponibili, il tipo prescelto di gara on line. Il modulo "e-procurement" prevede la creazione di una scheda, chiamata scheda trattativa, comune a tutti i tipi di procedure presenti nel sistema. In essa vengono definiti i parametri e pubblicati i documenti relativi all intera gara e vengono gestiti i fornitori partecipanti. La scheda trattativa puó inoltre essere associata ad un bando (procedura aperta) o non esserlo (procedura ristretta). La scheda trattativa verrá analizzata nel successivo capitolo 3 del presente manuale. Alla scheda trattativa andranno associate una o piú schede di singola procedura (asta a rilancio dinamico, OEV, richieste preventivi, contrattazioni, ecc.). Nel capitolo 4 del manuale verranno analizzate le singole schede associate. Esiste inoltre la possibilitá di utilizzare un apposita scheda per l invio degli inviti a gara telematici con la opportunitá per il fornitore invitato di accettare l invito e scaricare i documenti associati. La gara verrá poi svolta nelle modalitá tradizionali; questo sistema in ogni caso permette di accorciare i tempi di invio degli inviti e della documentazione relativa. L argomento verrá trattato in un apposita sezione dedicata. Al modulo "e-procurement" sono collegate due tipologie di diritto utente: 1. Gestione: il diritto di gestione permette di creare e modificare le schede di trattativa e quelle delle procedure ad essa associate. 2. Consultazione: il diritto di consultazione permette la mera consultazione dei dati di gara - nella scheda trattativa e nelle singole schede di procedura - senza alcuna possibilitá di intervento su di essi (modifica o cancellazione). Esiste anche una seconda modalitá per quanto riguarda i permessi, la quale prevede: 1. Amministrazione: permette di creare trattative e modificare le schede le procedure associate di tutte quelle giá create; 2. Gestione: permette di creare trattative e modificare le schede le procedure associate di quelle create dall utente stesso o alle quali si é stati abilitati da un altro "amministratore" o "gestore"; Data: 29/01/2013 pag. 6 di 78

7 3. Consultazione: permette di consultare, senza apporre alcuna modifica, tutte le trattative e procedure associate per le quali si é stati abilitati da un altro "amministratore" o "gestore". Questi diritti (vedi relativo capitolo del manuale di setup dell albo) sono associati ai singoli utenti ad opera dell amministratore di sistema (o di colui che ha il diritto di "gestione utenti"). 1.1 Il layout della pagina e gli elenchi a disposizione Il menú sulla sinistra della pagina nella sezione "e-procurement" prevede le voci mostrate in figura: Figura 1.1: Menu E-Procurement Cliccando su "Elenco Trattative" il menú si espande visualizzando tutte le voci relative alle singole procedure. Data: 29/01/2013 pag. 7 di 78

8 Figura 1.2: Elenco espanso delle procedure associate alla trattativa Cliccando sulla parola "Elenco" si accede all elenco della singola procedura selezionata. Tutti gli elenchi, sia quello relativo alle trattative sia quelli delle singole procedure, permettono di effettuare ricerche attraverso dei filtri predisposti. In particolare le schede di trattativa o di procedura possono essere ricercate per: 1. Protocollo 2. Oggetto 3. Anno 4. Gare aperte o chiuse 5. Ente (solo per il Consorzio) E inoltre possibile esportare l elenco trattative in un file.csv utilizzando l apposito comando "Esporta trattative". Data: 29/01/2013 pag. 8 di 78

9 Le schede di un particolare tipo sono raggiungibili con un click sulla voce "elenco" nella sezione del tipo di interesse. Ogni voce dell elenco espone i propri campi come segue: 1. Trattativa: Protocollo, Oggetto, Tipo (Nºround e tipologia di svolgimento), Chiusura, eventuale Forum collegato alla trattativa. 2. Aste a rilancio dinamico: Protocollo, N. Lotto, Oggetto, Apertura, Chiusura. 3. Aste a doppio round: Protocollo, Oggetto, Apertura, Chiusura. 4. Contrattazioni: Protocollo, Oggetto, Apertura, Chiusura. 5. Gare con Valutazione Interna: Protocollo, N. Lotto, Oggetto, Graduatoria (data pubblicazione). 6. Preventivi: Protocollo, Oggetto, Scadenza. Cliccando sull intestazione dei vari campi dell elenco si ottiene di ordinare, a seconda del campo scelto, il medesimo elenco in modo crescente o decrescente. Cliccando sui comandi "avanti" e "indietro" si procede nelle pagine dell elenco. Ogni singolo Ente visualizzerá solamente le proprie procedure di gara. Il solo Consorzio potrá visualizzare tutte le trattative inserite, anche filtrandole per singolo Ente. N.B. Solo per quanto riguarda l elenco trattative, é possibile accedere allo spazio dedicato al Forum, nel caso lo stesso sia stato attivato (cfr. successiva finestra dedicata all argomento). Il comando "Aggiungi nuova" é presente solo per la voce "Trattative". é possibile creare singole procedure solo direttamente dalla scheda trattativa precedentemente salvata (cfr. capitolo 3 del presente manuale). Cliccando sulla voce "Homepage" nel menú a sinistra, si ritorna al menú principale. Data: 29/01/2013 pag. 9 di 78

10 2 Bandi Nel caso in cui si debba gestire telematicamente una procedura aperta, prima di creare la scheda di gara é necessario compilare il relativo bando che sará pubblicato nella sezione "Gare pubbliche" del portale Albofornitori.it. Per bando si intende l annuncio dell indizione della gara (quindi non é l avviso di gara destinato alla GUUE o alla GURI, che viene invece compilato e pubblicato tramite un altro servizio di Albofornitori): questo avviso ha lo scopo di dare pubblicitá alla procedura, rendendola visibile a tutti gli utenti del portale. Cliccando sul link del bando le imprese interessate a partecipare possono accreditarsi e scaricare i documenti predisposti dalla Stazione Appaltante. Dopo la creazione del bando da pubblicare sul portale sará possibile creare la trattativa o il Sistema Dinamico di Acquisizione associati. Per creare una scheda di bando é sufficiente selezionare l apposita voce "Aggiungi nuovo" nel menú bandi posto sulla sinistra della pagina. Le voci da inserire prima di cliccare su "salva" sono: Sistema dinamico di Acquisizione: indica se il bando che si sta creando é per uno SDA o per una semplice trattativa. Nºdi protocollo Data di apertura Ora di apertura Data di chiusura Ora di chiusura Oggetto Testo del bando Data: 29/01/2013 pag. 10 di 78

11 Figura 2.1: Particolare della scheda bando Cliccando su "salva" l applicazione attiva tre nuove sezioni. La sezione "Documenti" consente l inserimento attraverso l apposito tasto "sfoglia" di eventuali file allegati. La sezione "Categorie merceologiche" permette, attraverso gli appositi menu a tendina, la selezione della linea merceologica dell albo alla quale il bando é associato. La terza sezione "Creazione trattativa associata" presenta contenuti diversi a seconda del fatto che il bando sia associato ad uno SDA o ad una trattativa (si vedano i rispettivi paragrafi 2.1 e 2.2). 2.1 Creazione del Sistema Dinamico di Acquisizione associato al bando Nel caso in cui la trattativa sia associata ad un Sistema Dinamico di Acquisizione, l unico modo per creare la relativa scheda é quello schematizzato in figura 2.2. Figura 2.2: Creazione della scheda SDA a partire dal bando Premendo sull apposito link viene creata la scheda SDA. Una volta compilati i campi necessari, dalla scheda di bando é possibile pubblicarla sul portale Infine, dalla scheda bando é possibile accedere direttamente alla scheda SDA premendo il relativo link di accesso. Data: 29/01/2013 pag. 11 di 78

12 2.2 Creazione trattativa associata al bando Per creare la trattativa associata é necessario cliccare sul comando "qui" nella sezione "Creazione Trattativa Associata". Il sistema genera automaticamente una scheda trattativa collegata al bando, nella quale i fornitori interessati alla gara potranno segnalarsi utilizzando l apposita procedura legata al bando stesso. Successivamente, al momento della pubblicazione sul portale, il sistema collocherá il bando nell apposita sezione "Gare Pubbliche: accreditamento". Al momento della pubblicazione é necessario scegliere se pubblicare il bando come "gara pubblica" o come "solo forum" per le richieste di chiarimento. Figura 2.3: Comando per la pubblicazione del bando sul portale come gara pubblica o solo forum l click sull apposito comando pubblicherá il bando sul portale All interno della scheda bando inoltre viene creato in automatico anche un link per raggiungere con un semplice click la scheda trattativa associata. Figura 2.4: Link per raggiungere la scheda trattativa 3 La Scheda Trattativa La creazione di una nuova scheda trattativa puó avvenire in due modi: 1. attraverso la creazione e pubblicazione di un bando per procedura aperta (con possibilitá per i fornitori di segnalarsi per partecipare alla gara) nell apposita sezione bandi Data: 29/01/2013 pag. 12 di 78

13 2. cliccando semplicemente sulla voce "Aggiungi nuovo" nel menú "trattative" posto sulla sinistra della pagina (per procedure di tipo ristretto, cioé con selezione, da parte dell Ente, dei fornitori da invitare) 3.1 Definizione dei campi all interno della scheda trattativa associata a un bando La scheda trattativa associata al bando puó essere raggiunta dal bando stesso, cliccando come detto sull apposito link generato dal sistema, oppure entrando nell elenco trattative presente sulla sinistra della pagina e facendo click sull oggetto della trattativa Sezione principale La schermata che si presenta all apertura della pagina ha inserito di default nei dati principali quelli inseriti per il bando, in particolare il protocollo, l oggetto e le date di apertura e chiusura sono quelle precedentemente inserite compilando il bando. Va tuttavia completata con la compilazione dei rimanenti campi. Tutti questi dati, compresi quelli del funzionario preposto alla gara, sono in ogni caso modificabili. Una volta inseriti i dati corretti é necessario cliccare sul comando "salva" presente sempre all inizio e alla fine della pagina. I dati presenti nella sezione principale sono i seguenti: Protocollo RUP NºGara CUP Oggetto Funzionario Tel. Funzionario servizio Compilatore Area merceologica (CND, ATC, Altro) Periodo di gara: data-ora inizio, data-ora fine (il periodo di gara comprende tutto il tempo necessario per l espletamento delle procedure telematiche previste; solo dopo la fine di questo periodo sará possibile visualizzare il report di invio ulteriore documentazione, come descritto nei paragrafi successivi, e i verbali di trattativa) Data: 29/01/2013 pag. 13 di 78

14 Opzione conferma di offerta (e relative data e ora) Nºdecimali (sulla base dei quali saranno formattati i valori numerici riportati nei prospetti e verbali di gara generati in automatico dal sistema) Nºmesi di riferimento per il quantitativo messo a gara Nºmesi durata gara (durata dell appalto) N.B.: Se a creare la trattativa é il Consorzio il primo dato richiesto dalla sezione principale della scheda trattativa é quello relativo all Ente che indice la gara. Attraverso l utilizzo di un apposito menu a tendina l operatore del Consorzio potrá scegliere tra gli Enti facenti parte di quest ultimo Figura 3.1: La scheda trattativa Trattativa pubblica Poiché questa scheda trattativa é legata, come abbiamo visto, alla pubblicazione di un bando e fa riferimento quindi ad una procedura aperta, la sezione seguente denominata "Trattativa pubblica" Data: 29/01/2013 pag. 14 di 78

15 permette di inserire i dati che fanno riferimento alla pubblicazione dei bandi di gara. In particolare é possibile inserire: per il bando di abilitazione: numero del bando pubblicato sulla GURI, data di pubblicazione del bando sulla GURI, numero del bando pubblicato sulla GUUE, data di pubblicazione del bando sulla GUUE per il bando di gara: numero del bando pubblicato sulla GURI, data di pubblicazione del bando sulla GURI, numero del bando pubblicato sulla GUUE, data di pubblicazione del bando sulla GUUE Figura 3.2: I dati relativi alla pubblicazione dei bandi Autocertificazione lotti e invio documentazione di aggiudicazione E possibile inoltre: selezionare la funzione di autocertificazione in un apposito form del versamento delle cauzioni e del pagamento della tassa di gara (CIG), indicando data e ora di fine del periodo lasciato al fornitore per compiere l operazione richiedere l invio telematico dei documenti di aggiudicazione successivamente allo svolgimento della gara. Data: 29/01/2013 pag. 15 di 78

16 Figura 3.3: Autocertificazione lotti di partecipazione e documenti di aggiudicazione Partecipanti Poiché la scheda trattativa qui analizzata é associata a un bando pubblico e a una procedura aperta, non é necessario selezionare fornitori dall apposito menu a tendina. Saranno gli stessi fornitori a richiedere l abilitazione alla gara attraverso apposita procedura presente nel bando stesso. Il fornitore, che ha richiesto l abilitazione, viene inserito nell elenco che va via via formandosi nella pagina. A fianco del nome verrá riportato un segno di spunta. Il segno di spunta é blu quando il fornitore é giá stato accettato tra gli iscritti dell albo fornitori. Il segno di spunta é arancione quando il fornitore é in stato di preiscrizione e non ha quindi confermato i dati inseriti. Il segno di spunta é viola quando il fornitore ha espletato tutte le formalitá necessarie ma non é stato ancora accettato dall Ente all interno degli iscritti dell albo fornitori (si trova ancora nell elenco dei fornitori in attesa). Figura 3.4: Particolare dei partecipant Poiché sono gli stessi fornitori a richiedere l abilitazione alla gara, non é necessario inviare loro gli inviti a partecipare. Data: 29/01/2013 pag. 16 di 78

17 3.1.5 Sorteggio 10% dei fornitori (art. 48 D.Lgs. 163/2006) Con uno o piú fornitori abilitati, in questa sezione é possibile procedere al sorteggio del 10% di essi, come previsto dalla normativa (art. 48 D.Lgs. 163/2006). Cliccando sul comando "sorteggia 10% fornitori", il sistema estrae a caso il 10% dei fornitori stessi arrotondando il numero all unitá superiore. Un messaggio di "sorteggio effettuato" confermerá l avvenuta operazione. A fianco dei fornitori sorteggiati sará visibile un quadratino rosso. L apposito comando "invia comunicazione ai fornitori sorteggiati" che compare sulla pagina dopo il sorteggio, permetterá all operatore di inviare una ai fornitori oggetto di verifica. Figura 3.5: Particolare dei fornitori sorteggiati Poiché la gestione dei fornitori avviene a livello della scheda trattativa, é possibile, in caso di richiesta della ditta o in caso di mancanza di requisiti per la stessa (per es. dopo la produzione della documentazione prevista dopo il sorteggio del 10%), disabilitare uno o piú fornitori. Per fare questo a fianco del nome di ogni fornitore compare il comando "Disabilita". Al click su di esso, si apre una finestra di dettaglio che permette di inserire la motivazione per la quale il fornitore viene disabilitato. Al click sul comando "invia" il fornitore viene disabilitato e nel contempo gli viene inviato un messaggio di posta elettronica che lo notifica della eliminazione dalla procedura di gara e della motivazione che ha generato il provvedimento. Solo per le trattative associate a bando pubblico é possibile procedere con la disabilitazione di un fornitore per un singolo lotto. Per far questo é necessario cliccare sul link "Abilitazione fornitori lotti" presente nella sezione "Partecipanti" e selezionare il fornitore dal menú a tendina presente nella nuova pagina che si é aperta. Compariranno tutti i lotti della gara "giá spuntati". Togliendo la spunta si disabilita quel Data: 29/01/2013 pag. 17 di 78

18 fornitore per quel singolo lotto. Dopo aver tolto i segni spunta a fianco dei lotti che interessano la pagina va sempre salvata. Figura 3.6: Particolare della scheda "Disabilita i fornitori per lotto" Solo per le trattative associate a bando pubblico é possibile procedere con la definizione di eventuali RTI (raggruppamenti temporanei di impresa). Questa definizione va fatta per singolo lotto indicandone il numero, la ditta mandataria e le ditte ad essa collegate e cliccando sul commando "aggiungi". Data: 29/01/2013 pag. 18 di 78

19 Figura 3.7: RTI definiti Per i fornitori abilitati é possibile visualizzare, cliccando sui comandi dedicati, presenti nella sezione, apposite statistiche create comparando i punteggi a loro assegnati sulle risposte ai criteri di prequalifica o all interno dei criteri soggettivi. Per le finestre di visualizzazione di tali statistiche si rimanda al paragrafo a loro riservato nel "manuale modulo fornitori". 3.2 Definizione dei campi all interno della scheda trattativa non associata a un bando A differenza di quanto visto sopra, una scheda trattativa, come accennato nel paragrafo 3.1, puó anche essere creata senza passare attraverso l inserimento di un bando associato. Questo puó valere quando si intende svolgere una procedura negoziata che non richieda l abilitazione diretta dei fornitori ma preveda l inoltro di un invito a partecipare a gara. In questo caso é sufficiente cliccare sulla voce "aggiungi nuova" nel menú trattative posto sulla sinistra della pagina. Data: 29/01/2013 pag. 19 di 78

20 3.2.1 Nuova trattativa senza busta chiusa telematica A differenza di quanto descritto al paragrafo 3.1.1, nel caso in cui si crei una trattativa ex novo, la prima schermata che compare chiede di specificare se si utilizzerrá la Busta Chiusa Telematica o meno (questo strumento non é sempre compreso nel contratto). Figura 3.8: Selezione dello strumento Busta chiusa telematica Se si intende svolgere una procedura senza l utilizzo della la Busta Chiusa Telematica, la schermata da compilare prevede una sezione principale di dati generali (e per la maggior parte obbligatori), e una sezione facoltativa per l impostazione della documentazione richiesta ai fornitori e del forum. Data: 29/01/2013 pag. 20 di 78

21 Figura 3.9: Scheda trattativa - sezione principale Tra i campi proposti dalla scheda si segnalano in particolare: Inizio e fine del periodo di gara: comprende tutto il tempo necessario per l espletamento delle procedure telematiche previste - solo dopo questo termine sará possibile visualizzare il report di invio ulteriore documentazione, come descritto nei paragrafi successivi, e i verbali di trattativa; Nºdecimali: é il numero massimo di decimali con cui sono formulabili le offerte e corrisponde al numero di decimali sul quale saranno formattati i valori numerici nei prospetti generati dal sistema; Nºmesi di riferimento per il quantitativo messo a gara: durata dell appalto sul quale si determina la graduatoria di gara; Nºmesi durata gara: durata complessiva dell appalto. Data: 29/01/2013 pag. 21 di 78

22 Figura 3.10: Scheda trattativa - sezione documentazione e forum La sezione che segue propone una serie di strumenti attivabili in modo facoltativo: forum e caricamento da parte dei concorrenti di specifica documentazione amministrativa, integrativa (riservata ai partecipanti sorteggiati ex art.48 D.Lgs.163/2006), tecnica, ulteriore (accessibile dalla Stazione Appaltante solo al termine della procedura telematica), di aggiudicazione. Per la definizione della documentazione si rimanda al successivo paragrafo "Documentazioni". Al click sul comando "salva" della pagina un messaggio informa dell avvenuto salvataggio e dell inserimento della scheda trattativa nell elenco. Data: 29/01/2013 pag. 22 di 78

23 Nel caso in cui il salvataggio non vada a buon fine (ad esempio perché non é stato inserito un dato obbligatorio), il sistema avverte con un messaggio. Sará quindi necessario integrare la scheda e cliccare nuovamente su "salva", verificando di ottenere una notifica positiva per non perdere quanto compilato Nuova trattativa con busta chiusa telematica Se invece si opta per l utilizzo della Busta Chiusa Telematica, la scheda di gara propone, oltre alle due sezioni giá viste al paragrafo precedente, una terza parte di scheda dedicata alla impostazioni di questo strumento. Figura 3.11: Scheda trattativa - sezione Busta Chiusa Telematica Data: 29/01/2013 pag. 23 di 78

24 Poiché tale strumento prevede l utilizzo di un modello di offerta particolare, che deve essere predisposto e pubblicato da CSAmed, si raccomanda di far riferimento allo Staff di Assistenza nell impostare una procedura di questo tipo. Per la spiegazione dei campi previsti si rimanda al paragrafo intitolato "Compilazione della Busta Chiusa Telematica" Partecipanti In questo caso, poiché la procedura non é aperta, l Ente deve definire i fornitori da invitare a gara. Questo avviene innanzi tutto selezionando, dall apposito menu a tendina che visualizza quelle presenti nella classificazione dell albo dove almeno un fornitore si é segnalato, la linea merceologica da associare alla trattativa. Dopo tale operazione il funzionario ha due possibilitá: selezionare, dall apposito menú a tendina, anche la voce relativa al secondo livello merceologico (categoria) per affinare la ricerca dei fornitori da invitare, per poi selezionare gli stessi, segnalatisi per quella categoria, dal menú a tendina dedicato selezionare direttamente i fornitori, segnalatisi per quella linea, dal menú a tendina dedicato Figura 3.12: Particolare dell inserimento dei fornitori In entrambi i casi l operatore per inserire un fornitore nell elenco dei partecipanti deve selezionare il nome dello stesso e cliccare sul comando "Aggiungi". Per maggior comoditá dell Ente é possibile, cliccando sul comando "Aggiungi tutti", inserire con una sola operazione tutti i fornitori che si sono segnalati o per la linea (in caso di definizione solo di quest ultima) o per la categoria (in caso di definizione del secondo livello merceologico). L ultimo comando a disposizione per l inserimento di un fornitore da invitare é "Aggiungi senza filtro". Con questo é possibile aprire una finestra di dettaglio che dá la possibilitá all operatore di cercare un fornitore anche al di fuori della linea precedentemente associata alla trattativa. La ricerca, Data: 29/01/2013 pag. 24 di 78

25 in questa finestra, puó avvenire digitando nell apposito campo la ragione sociale della ditte che interessa invitare. Cliccando sul comando "trova" il sistema provvede a ricercare la ditta tra le altre linee della classificazione merceologica e a visualizzarla nella finestra. Con un click sul nome della ditta, questa viene importata nella pagina principale e aggiunta all elenco delle ditte da invitare. Una seconda modalitá di ricerca puó essere effettuata, sempre nella finestra di dettaglio che si apre al click sul comando "aggiungi senza filtro", selezionando nell apposito menu a tendina la diversa linea individuata. Il sistema provvede in questo caso a ricercare tutte le ditte selezionatesi per quella linea e a visualizzarle sulla pagina. A questo punto cliccando sulla ditta da invitare, questa verrá automaticamente importata e salvata sulla scheda trattativa. Figura 3.13: La ricerca "senza filtro" E possibile visualizzare i dati inseriti da una ditta in fase d iscrizione cliccando su una delle due icone presenti a fianco del nome della stessa (l icona pdf per visualizzare i dati in tale formato, l icona con la lente d ingrandimento per visualizzare i dati in una pagina html). E possibile altresí visualizzare un report con le statistiche del fornitore inerenti la partecipazione a precedenti procedure telematiche. E possibile eliminare uno o piú fornitori precedentemente inseriti cliccando sul simbolo del cestino che compare a fianco del nome di ogni ditta. Dei fornitori selezionati é possibile visualizzare, cliccando sui comandi dedicati, apposite statistiche create comparando i punteggi a loro assegnati sulle risposte ai criteri di prequalifica o all interno dei criteri soggettivi. Per le finestre di visualizzazione di tali statistiche si rimanda al paragrafo a loro riservato nel "manuale gestione fornitori". Data: 29/01/2013 pag. 25 di 78

26 Individuati e inseriti tutti fornitori da invitare a gara, per inviare loro la comunicazione telematica d invito, é necessario selezionarli spuntando la casellina "seleziona tutti" presente nella sezione. A questo punto é possibile inviare loro (all indirizzo da loro specificato nel campo " per gara" della linea merceologica prescelta) il messaggio d invito. Il messaggio parte quando l operatore clicca sul comando "Invia inviti ai fornitori con Posta Elettronica Certificata (PEC)". N.B.: Tutti gli inviti a gara vengono spediti ai fornitori utilizzando il servizio di Posta Elettronica Certificata (PEC). Dopo aver selezionato i fornitori e cliccato sul comando "Invia inviti ai fornitori con Posta Elettronica Certificata (PEC)", al termine di una breve attesa, compariranno alcune informazioni a fianco del nome di ciascun fornitore. In particolare verrá segnalato se il messaggio é stato consegnato o semplicemente inviato, se il fornitore é certificato o meno, la data e l ora di invio, la data di consegna PEC (se il fornitore é in possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata) ed eventuali errori riscontrati in fase di consegna. "La Posta Elettronica Certificata (PEC) é un sistema di posta elettronica nel quale é fornita al mittente documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l invio e la consegna di documenti informatici. "Certificare" l invio e la ricezione - i due momenti fondamentali nella trasmissione dei documenti informatici - significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell avvenuta spedizione del messaggio e dell eventuale allegata documentazione. Allo stesso modo, quando il messaggio perviene al destinatario, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna con precisa indicazione temporale. Nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata per legge per un periodo di 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse".(www.cnipa.gov.it). Figura 3.14: L invio degli inviti ai fornitori selezionati Qualora in fase di gara si rendesse necessario il rinvio del messaggio a uno o piú fornitori tra quelli presenti nell elenco o l invio del messaggio d invito a uno o piú fornitori successivamente aggiunti Data: 29/01/2013 pag. 26 di 78

27 all elenco, é possibile spuntare la casellina a fianco dei soli fornitori per i quali é necessario il nuovo invio. Cosí facendo si invia solo a loro il nuovo messaggio senza un ulteriore rinvio del messaggio a coloro i quali l hanno giá in precedenza ricevuto. I fornitori che hanno ricevuto l invito possono accettare o rifiutare il medesimo. A seconda dell operazione compiuta comparirá a fianco del loro nome, nell elenco predisposto dall Ente, un segno di spunta rosso (rifiuto) o verde (accettazione). Posandosi con il cursore del mouse su questi segni di spunta l operatore potrá visualizzare la data e l ora dell operazione compiuta dal fornitore. Anche in questo caso é possibile procedere al sorteggio del 10 % dei partecipanti per la presentazione della documentazione probatoria ex art.48 D.Lgs. 163/2006. Per le modalitá si rimanda alla precedente finestra illustrativa Rotazione dei fornitori da invitare a gara (solo se precedentemente impostata a livello di setup dell AlboFornitori) A una selezione manuale dei fornitori come descritta nel paragrafo precedente, puó essere affiancata una scelta casuale o a rotazione dei partecipanti a gara. Per poter fare ció é necessario selezionare al momento della creazione della trattativa, la modalitá di scelta dei fornitori da invitare. Figura 3.15: Scelta gestione fornitori Se la scelta é ricaduta sulla modalitá automatica i fornitori verranno selezionati in base a quello dei due criteri che é stato impostato a livello di setup dell AlboFornitori. In particolare i due criteri sono: 1. Rotazione con estrazione casuale I fornitori da invitare vengono estratti casualmente, in numero definito dall Ente, da un elenco di potenziali partecipanti precedentemente creato dall Ente medesimo tramite selezione manuale. Data: 29/01/2013 pag. 27 di 78

28 2. Rotazione basata sul numero di inviti ricevuti I fornitori da invitare, in numero definito dall Ente, vengono automaticamente estratti da un elenco di potenziali partecipanti precedentemente creato dall Ente medesimo tramite selezione manuale, tenendo conto del numero di inviti ricevuti in precedenza per la linea merceologica della trattativa e dando quindi la precedenza a coloro che ne hanno ricevuti meno. A paritá di numero di inviti ricevuti il sistema procederá con l estrazione casuale. L Ente deve a questo punto selezionare, attraverso una ricerca tra linee, categorie, sottocategorie, un insieme di fornitori tra i quali avverrá l estrazione. Nel contempo deve definire il numero dei fornitori che verranno estratti dall elenco precedentemente creato. Cliccando sul comando "Estrai fornitori da invitare tramite procedura automatica" il sistema estrarrá i fornitori da invitare nel numero e secondo il criterio definiti. Figura 3.16: Link per l esecuzione dell estrazione (in alto a destra) Una volta che l estrazione é avvenuta le comunicazioni e gli inviti potranno essere spediti solo all intero gruppo dei fornitori estratti. Una volta che gli inviti sono stati spediti si potranno rimandare inviti e comunicazioni ai singoli fornitori dell elenco. 3.3 Compilazione della Busta Chiusa Telematica E possibile farsi inviare una prima (o unica) offerta telematica firmata e marcata temporalmente selezionando l apposita casellina che ne definisce l utilizzo. Selezionando tale casella il sistema permette poi di selezionare anche le successive che si riferiscono alla richiesta di firma digitale e alla richiesta di marcatura temporale. Selezionandole si attiva la possibilitá di definire le date previste, in particolare: 1. Data fine marcatura (é la data del termine ultimo perentorio entro il quale il file di offerta deve essere firmato digitalmente e marcato temporalmente) 2. Ora fine marcatura (é l ora del termine ultimo perentorio entro il quale il file di offerta deve essere firmato digitalmente e marcato temporalmente) Data: 29/01/2013 pag. 28 di 78

29 3. Data inizio del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é la data di inizio del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 4. Ora inizio del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é l ora di inizio del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 5. Data fine del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é la data di fine del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 6. Ora fine del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é l ora di fine del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 7. Data inizio download da parte del fornitore dello schema di offerta compilabile. 8. Ora inizio download da parte del fornitore dello schema di offerta compilabile. 9. Data inizio del periodo di upload prime offerte (é la data di inizio del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 10. Ora inizio del periodo di upload prime offerte (é l ora di inizio del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 11. Data fine periodo di upload prime offerte (é la data di fine del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 12. Ora fine periodo di upload prime offerte (é l ora perentoria di fine del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 13. Data apertura buste (é la data nella quale viene generata la prima graduatoria di gara che tiene conto delle offerte valide pervenute) 14. Ora apertura buste (é l ora nella quale viene generata la prima graduatoria di gara che tiene conto delle offerte valide pervenute) ATTENZIONE La data e l ora dei punti 3. e 4. devono essere obbligatoriamente successive alla data e ora dei punti 1. e 2. La data e l ora dei punti 9. e 10. devono essere obbligatoriamente successive alla data e ora dei Data: 29/01/2013 pag. 29 di 78

30 punti 5. e 6. La data e l ora dei punti 13. e 14. devono essere obbligatoriamente successive alla data e ora dei punti 11. e 12. Prima di definire le date, subito dopo aver selezionato il primo invio di offerta, é possibile settare due ulteriori impostazioni di gara nel caso in cui questa preveda lotti composti: 1. si puó scegliere se accettare - per singolo articolo costituente il lotto - offerte superiori ai singoli base d asta (purché l offerta complessiva non superi il base d asta totale del lotto); 2. si puó scegliere se aggiudicare parzialmente gli articoli componenti il lotto e in quale percentuale, cioé: un offerta sará ritenuta idonea se formulata almeno sul numero di articoli corrispondenti alla percentuale indicata rispetto al numero totale di articoli del lotto. Una volta inseriti i dati richiesti é assolutamente necessario cliccare sul comando "salva" della pagina. In caso contrario le informazioni non saranno tenute in memoria e verranno perse. 3.4 Procedure associate Ad ogni trattativa é possibile associare una o piú procedure di una particolare tipologia di svolgimento tra quelle presenti nell albo fornitori. Le tipologie associabili ad una scheda trattativa sono le seguenti: Aste (Aste a rilancio dinamico, Aste a doppio round) Gare con valutazione interna (OEV con valutazione tecnica da parte di commissione) Preventivi Contrattazioni Figura 3.17: La scelta della procedura associata La tipologia di gara puó essere scelta selezionandola dall apposito menú a tendina presente nella pagina. Data: 29/01/2013 pag. 30 di 78

31 Selezionata la tipologia di gara verrá richiesto di inserire il numero delle schede di procedura da creare. Infatti a un unica scheda trattativa possono essere associate piú schede di gara. Per alcune tipologie di gara sono selezionabili altre opzioni di configurazione, come di seguito mostrato. Figura 3.18: Procedure associate: aste Oltre al numero di aste, é necessario specificare la modalitá di svolgimento della fase di rilancio dinamico: questa si puó svolgere "Secondo il nuovo regolamento con eventuale fase di buio" (v. Caso A - Asta secondo il Regolamento attuativo del D.Lgs.163/2006 pag.38), oppure secondo il modo "Classico" (v. Caso B - Asta secondo la modalitá classica pag.38). E inoltre necessario specificare se si tratta di un asta al ribasso oppure al rialzo. Figura 3.19: Procedure associate: gare con valutazione interna In questo caso, oltre al numero di gare, é possibile impostare le seguenti opzioni: riparametrare le valutazioni tecniche: il sistema assegnerá il punteggio massimo alla migliore offerta tecnica e ricalcolerá in modo proporzionale i punteggi degli altri concorrenti; scegliere la formula che sará utilizzata dal sistema per calcolare le valutazioni economiche: formula sui prezzi (il punteggio massimo viene assegnato alla migliore offerta economica Data: 29/01/2013 pag. 31 di 78

32 e in modo proporzionale alle altre offerte) oppure sui ribassi (il punteggio viene assegnato proporzionalmente ai ribassi effettuati rispetto al base d asta). Inserito il numero é necessario cliccare su "inserisci" per salvare l associazione e ricaricare la pagina. Al click il sistema provvederá ad avvertire l utente che una volta inserita, tale associazione non potrá piú essere modificata. Questo passaggio risulta cosí irreversibile. La pagina ricaricata mostrerá il tipo e il numero di gare associate. Per ognuna di esse é stata creata una scheda nell apposito menu. 3.5 Documentazioni Per tutte le documentazioni richieste ai fornitori che possono essere impostate nella scheda trattativa, é possibile richiederle uniche per fornitore, oppure suddivise per lotto. Nel caso di documentazione unica, il fornitore dovrá inserire un solo file per ogni tipo definito in scheda trattativa. Nel caso di documentazione per lotto, il fornitore dovrá specificare un singolo documento per ogni lotto, per ogni tipo di file definito nella scheda. E inoltre possibile richiedere la documentazione anche firmata digitalmente oppure firmata digitalmente e marcata temporalmente. Il sistema proporrá poi alla Stazione Appaltante il documento originale, estratto dal file firmato/marcato, visualizzando al contempo i principali dati riguardanti la firma digitale e la marcatura temporale apposte Invio documentazione amministrativa e tecnica E possibile selezionare l invio telematico della documentazione amministrativa e tecnica indicando data e ora di inizio e fine del periodo durante il quale i fornitori possono utilizzare le apposite procedure per inserire i file previsti dalla busta amministrativa telematica e dalla busta tecnica telematica. Data: 29/01/2013 pag. 32 di 78

33 Figura 3.20: Particolare dei campi da compilare per l invio telematico della busta amministrativa e di quella tecnica Una volta salvato, il sistema chiederá di definire per entrambe le buste i documenti che il fornitore dovrá inviare e il loro formato. L Ente avrá a disposizione all interno della scheda trattativa, nella sezione "Verbali e reportistica" i link "Report documentazione amministrativa" e "Report documentazione tecnica" per visualizzare i documenti inseriti dai fornitori Invio documentazione integrativa Per documentazione integrativa si intende documentazione che puó essere richiesta ai fornitori per integrare appunto, in caso di carenza non a pena di esclusione, i documenti amministrativi in precedenza caricati. Questo stesso strumento puó anche essere utilizzato per chiedere ai fornitori sorteggiati telematicamente (ex art.48 D.Lgs.163/2006) la documentazione a comprova del possesso dei requisiti. Il periodo di caricamento consentito ai fornitori viene definito impostando i campi data-ora inizio e data-ora fine della sezione in oggetto. Alla Stazione Appaltante viene reso disponibile sin da subito (dall inizio del periodo di caricamento) il "Report documentazione integrativa" per visualizzare i documenti inviati dai fornitori Invio ulteriore documentazione Parimenti alla documentazione amministrativa e tecnica é possibile richiedere l invio di ulteriore documentazione (ES. Busta C - controllo ex art. 2359). Anche in questo caso vanno indicate data e ora di inizio e fine del periodo durante il quale i fornitori possono utilizzare le apposite Data: 29/01/2013 pag. 33 di 78

34 procedure per inserire i file previsti. L Ente avrá a disposizione all interno della scheda trattativa, nella sezione "Verbali e reportistica" il link "Report ulteriore documentazione". N.B.: Il report di visualizzazione ulteriore documentazione sará disponibile dopo la data e ora di fine periodo trattativa Documenti della trattativa Dopo il salvataggio della scheda trattativa é possibile procedere con l inserimento di tutti quei documenti legati all intero iter della gara. Per esempio il disciplinare di gara, il capitolato, eventuali allegati, ecc. Per inserire i documenti nella scheda é necessario cliccare sul tasto sfoglia presente nella sezione. Una volta apertasi la schermata che visualizza il contenuto del computer dell utente si deve selezionare il file da pubblicare e cliccare su apri. Il file selezionato viene inserito nell apposito campo presente sulla pagina ma viene salvato nella stessa solo dopo il click, da parte dell utente, sul comando "aggiungi". Figura 3.21: L inserimento dei documenti della trattativa L operazione appena descritta deve essere ripetuta per ogni file che l Ente intende inserire nella scheda trattativa. Ogni file inserito puó essere scaricato dai fornitori abilitati alla gara Documenti di aggiudicazione Con le medesime modalitá dell inserimento dei documenti della trattativa, viste al paragrafo "Documenti della trattativa", é possibile, dopo lo svolgimento della gara, rendere disponibili in questa sezione eventuali documenti per l aggiudicazione della stessa: anche in questo caso, i documenti qui inseriti possono essere reperiti dai fornitori abilitati nella loro apposita scheda di trattativa. Data: 29/01/2013 pag. 34 di 78

35 Figura 3.22: Inserimento dei documenti di aggiudicazione Data: 29/01/2013 pag. 35 di 78

36 Figura 3.23: Schema di procedura 4 Le Singole Procedure Di Gara 4.1 L asta a rilancio dinamico Cliccando sulla voce "Elenco" del menu aste a rilancio dinamico e subito dopo sull oggetto dell asta si puó raggiungere la scheda della medesima (vedi finestra dedicata agli elenchi). Data: 29/01/2013 pag. 36 di 78

37 L asta a rilancio dinamico puó essere associata a una trattativa aperta (legata a un bando di gara) o ristretta (creata senza associazione a un bando) Compilazione della scheda d asta a rilancio dinamico Sezione principale I dati della sezione principale sono precompilati con i dati inseriti precedentemente nella scheda trattativa Asta La scheda d asta, a seconda di come viene compilata, puó gestire un asta a rilancio su un singolo prodotto o su un paniere di prodotti. Sono compilabili i campi "oggetto" e "N. Lotto" che permettono di personalizzare la scheda asta rispetto alla scheda trattativa Asta a percentuale di sconto (al rialzo) Nel caso in cui l asta sia stata definita al ribasso (nella scheda trattativa), é possibile impostare lo svolgimento in modo che vengano applicati rialzi sulla percentuale di sconto anziché ribassi sul valore in euro. Selezionando la casella "Asta a percentuale di sconto (al rialzo)?" la gara verrá svolta con rilanci successivi al rialzo che rappresentano la percentuale di sconto applicata all importo messo a gara. La prima percentuale rilanciabile é 0. Se la casella non viene selezionata la gara si svolgerá con rilanci al ribasso rispetto al prezzo definito come base d asta Asta a rilancio su unico prodotto Per gestire l asta a rilancio su singolo prodotto non é necessario impostare i parametri dell indagine di mercato. Non selezionando la casellina "determinazione base d asta tramite indagine di mercato" restano disabilitati i campi collegati a quest ultima. I dati da inserire obbligatoriamente in questa prima fase di compilazione sono: Data apertura (periodo di gara) Ora apertura (periodo di gara) Data chiusura (periodo di gara) Ora chiusura (periodo di gara) Data: 29/01/2013 pag. 37 di 78

38 A seconda che si sia scelto lo svolgimento secondo il nuovo regolamento (caso a, v. seguire) oppure secondo il modo classico (caso b, v. box a seguire ) si dovranno definire: box a caso a: Tempo base caso b: Riapertura automatica (SI o NO) Se SI: Secondi prima della fine, Minuti di riapertura, Numero di riaperture (se vuoto corrisponde a un numero infinito di volte) Se NO: I campi sono disabilitati Dopo aver compilato tali campi é necessario procedere con un salvataggio della pagina cliccando sul comando "salva" Caso A - Asta secondo il Regolamento attuativo del D.Lgs.163/2006 L asta deve avere una durata minima predefinita pari almeno a un ora; é definito un "tempo base", cioé quell intervallo temporale a partire dal recepimento dell ultima offerta idonea trascorso il quale, in assenza di ulteriori rilanci, l asta viene conclusa prima del raggiungimento della durata massima stabilita. Nel caso in cui l asta non si concluda prima del termine previsto, gli ultimi 5 minuti si svolgono al buio: i concorrenti possono effettuare un unico ulteriore rilancio (facoltativo) senza avere visione delle offerte dei concorrenti e senza conoscere la propria posizione in graduatoria. Queste informazioni sono visualizzate al termine dell asta Caso B - Asta secondo la modalitá classica L asta ha una durata fissata in modo discrezionale della Stazione Appaltante e si conclude all orario previsto a prescindere dalle offerte che vengono inoltrate, a meno che non si sia definita la possibilitá di riapertura della stessa. In questo caso, per il numero di volte stabilito, nell orario in cui dovrebbe chiudersi, l asta si riapre per un intervallo temporale predefinito se giunge a sistema almeno un offerta valida. Data: 29/01/2013 pag. 38 di 78

39 Figura 4.1: Particolare dei dati di asta a rilancio dinamico al ribasso Dopo il salvataggio si deve inserire il prodotto messo a gara. Per farlo é necessario portarsi nella sezione della scheda denominata "Paniere". Selezionando dal menú a tendina la voce "aggiungi nuovo materiale" é possibile compilare i tre campi richiesti che sono: Descrizione Quantitá Prezzo di Listino Cliccando su "aggiungi / modifica materiale" il prodotto viene inserito in archivio e visualizzato in un elenco sulla pagina. Data: 29/01/2013 pag. 39 di 78

40 Figura 4.2: L inserimento del materiale Il campo "Base d asta in EUR" viene automaticamente compilato dopo aver salvato la pagina. Il dato visualizzato é il prodotto del prezzo del materiale moltiplicato per la quantitá specificata. Qualora l Ente intenda procedere ad una gara sul prezzo unitario del prodotto é sufficiente selezionare l apposita casella "Base d asta su singolo prodotto". In questo caso il sistema visualizza nel campo "Base d asta in EUR" il singolo prezzo inserito per il prodotto senza moltiplicarlo per la quantitá prevista. Dopo la visualizzazione della base d asta é possibile compilare gli appositi campi definendo, a seconda che l asta sia definita al ribasso o al rialzo il ribasso/rialzo minimo e massimo. previsto. Si puó definire il dato scrivendolo in euro oppure in percentuale (in questo caso il sistema si preoccupa di calcolare il valore in euro). L operatore puó inoltre prevedere un controllo sulle offerte anormalmente basse o alte. Anche in questo caso il dato puó essere definito scrivendo la cifra in euro oppure calcolandolo in percentuale. ATTENZIONE Quando si inserisce una cifra all interno di un campo della scheda il numero va scritto senza separatore delle migliaia e usando il punto come separatore dei decimali. Es. la cifra EUR ,89 deve essere scritta all interno del campo in questo modo: Nel caso l operatore non intenda definire un importo a base d asta, selezionando l apposita casella "Base d asta non definito" il sistema non procederá con l inserimento di alcun importo nel campo "importo previsto EUR" e, in questo caso, la prima offerta pervenuta in corso di gara Data: 29/01/2013 pag. 40 di 78

41 diventerá automaticamente l importo di riferimento per il rilancio successivo. ATTENZIONE Se l asta a rilancio dinamico é legata a una trattativa creata da bando e che prevede invio di file di prima offerta firmato digitalmente e marcato temporalmente, non sono necessari: 1. l inserimento del prodotto o dei prodotti componenti il paniere - Essi vengono caricati dal sistema direttamente dal file di prima offerta. 2. l inserimento del prezzo a base d asta - la graduatoria delle prime offerte costituisce in questo caso la graduatoria di inizio asta, con la migliore offerta pervenuta che costituisce prezzo a base d asta Documenti d asta Anche nella scheda d asta possono essere inseriti documenti relativi alla singola procedura, visualizzabili dai fornitori abilitati. Per l inserimento dei documenti di gara si rimanda al paragrafo Documenti della trattativa Partecipanti Nella scheda d asta viene visualizzato l elenco dei fornitori invitati a partecipare. La gestione degli stessi viene rimandata alla scheda trattativa (cfr paragrafo Partecipanti). E possibile disabilitare i concorrenti dall asta a rilancio: questa funzione risulta utile in particolare nelle gare su piú lotti, ad esempio nel caso in cui il prodotto offerto per un lotto da un partecipante non sia idoneo. Nella scheda di asta é disponibile il link "Disabilita" alla destra della ragione sociale di ogni fornitore abilitato: cliccando su questo comando si invierá notifica alla ditta e le si impedirá di accedere alla successiva fase di rilancio dell asta in questione I raggruppamenti temporanei d impresa (RTI) nella scheda d asta a rilancio dinamico Se l asta a rilancio dinamico é associata a una gara pubblica é possibile gestire, nella sezione "Partecipanti", i Raggruppamenti Temporanei d Impresa Visualizza andamento d asta Nel periodo predisposto dall Ente per l effettuazione dei rilanci, é possibile seguire l andamento della gara attraverso apposita finestra. In questo periodo infatti appare il link "Visualizza andamento asta" nella sezione "Partecipanti". Cliccando su di esso si apre una finestra di dettaglio che, oltre a riepilogare i dati di gara, permette di visualizzare in tempo reale i rilanci dei vari fornitori partecipanti. All interno della pagina un apposito comando chiamato "aggiorna stato asta", se Data: 29/01/2013 pag. 41 di 78

42 cliccato, riaggiorna tutti i dati della pagina stessa. La graduatoria dei rilanci effettuati fino a quel momento viene invece aggiornata automaticamente ogni secondo. Figura 4.3: "Visualizza andamento asta" IMPORTANTE Dopo l inizio del periodo predisposto per i rilanci non é piú possibile modificare e salvare i dati sulla pagina principale dell asta. Il comando "salva" della pagina viene infatti disabilitato Report e Verbali Alla conclusione dell asta l operatore deve chiudere la finestra di dettaglio riguardante l andamento della gara e ricaricare la pagina principale cliccando prima su "elenco aste" posto nel menú sulla sinistra della pagina e poi rientrando nella scheda d asta ricliccando sull oggetto della stessa Data: 29/01/2013 pag. 42 di 78

43 all interno dell elenco. Nella sezione fornitori il link "visualizza andamento asta" é stato sostituito dai verbali di gara e dalla procedura di aggiudicazione che verrá descritta nel successivo 4. I verbali presenti sono due e sono entrambi visualizzabili in modalitá pdf e html: Verbale di gara: é il verbale che descrive tutte le fasi della gara appena svolta: i dati principali, i fornitori invitati, le offerte pervenute e le eventuali riaperture effettuate. Individua i fornitore che risulta miglior offerente e porta la firma del funzionario preposto alla gara. Verbale Log: é il verbale che descrive nel dettaglio tutte le operazioni compiute in fase di gara dai fornitori partecipanti. Evidenzia se il fornitore ha effettuato rilanci validi, non validi (e quindi non accettati dal server) o semplici "aggiorna stato asta". Le operazioni evidenziate sono quelle registrate dal server di gara fino a cinque minuti dopo la chiusura della stessa. Per ogni azione registrata viene visualizzato il nome del fornitore che l ha compiuta, la data e l ora in cui é stata registrata dal server, l indirizzo IP da dove é stata effettuata e il tipo di azione compiuta. I log (o registrazioni di sistema) compiuti dopo la conclusione sono segnalati con tre asterischi di fianco al nome del fornitore che ha compiuto l azione. Data: 29/01/2013 pag. 43 di 78

44 Figura 4.4: Schema di procedura Data: 29/01/2013 pag. 44 di 78

45 4.2 L asta a doppio round La scheda Asta a doppio round é raggiungibile cliccando prima su "elenco" nel menu dedicato, poi sull oggetto della gara. La scheda Asta a doppio round puó essere generata unicamente da una scheda trattativa; questo affinché possa gestire l ennesimo round di invio del file di offerta firmato digitalmente e marcato temporalmente. Il primo invio viene invece gestito nella scheda trattativa, come descritto nei paragrafi precedenti. Con la tipologia di procedura Asta doppio round é possibile gestire anche l ultimo round di gara, ovvero quella procedura che consente, con l uso della busta chiusa telematica, di eseguire un round finale nel quale si rimettono a gara le seguenti tipologie di lotti: paritari deserti non congrui Compilazione della scheda d asta a doppio round Sezione principale I dati della sezione principale sono precompilati con i dati inseriti precedentemente nella scheda trattativa Partecipanti Nella scheda d asta viene visualizzato l elenco dei fornitori invitati a partecipare. La gestione degli stessi viene rimandata alla scheda trattativa (cfr. paragrafo Partecipanti) I raggruppamenti temporanei d impresa (RTI) nella scheda d asta a doppio round Le operazioni da compiere sono le medesime della scheda d asta a rilancio dinamico. (Cfr I raggruppamenti temporanei d impresa (RTI) nella scheda d asta a rilancio dinamico) Ultimo round Nella sezione "Ultimo round" sono presenti 3 checkbox che consentono di selezionare quale tipologia di lotti da riaprire in caso si stia svolgendo un ultimo round. Nello specifico i lotti da poter riaprire sono: lotti paritari lotti deserti Data: 29/01/2013 pag. 45 di 78

46 lotti non congrui Da notare che la tipologia lotti deserti e lotti non congrui é da gestire sempre in simbiosi. Per poter settare queste impostazioni é sufficiente selezionare le tipologie di interesse e cliccare sul link salva. Per una spiegazione dettagliata dell ultimo round e delle tipologie di lotti riapribili si rimanda al capitolo "Riapertura ad asta a doppio round per i lotti non aggiudicati precedentemente" Secondo round I dati da inserire per la gestione del secondo round sono i medesimi utilizzati per la gestione del primo round. Prima di ogni altra cosa, nella sezione "doppio round" é indispensabile selezionare le caselline che si riferiscono alla richiesta di firma digitale e alla richiesta di marcatura temporale. Fatto questo i dati da compilare sono i seguenti: 1. Data fine marcatura (é la data del termine ultimo perentorio entro il quale il file di offerta deve essere firmato digitalmente e marcato temporalmente) 2. Ora fine marcatura (é l ora del termine ultimo perentorio entro il quale il file di offerta deve essere firmato digitalmente e marcato temporalmente) 3. Data inizio del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é la data di inizio del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 4. Ora inizio del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é l ora di inizio del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 5. Data fine del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é la data di fine del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 6. Ora fine del periodo di inserimento del numero di marca temporale (é l ora di fine del periodo nel quale il numero seriale della marca temporale precedentemente applicata al file deve essere inserito nel sistema dal fornitore) 7. Data inizio del periodo di upload prime offerte (é la data di inizio del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) Data: 29/01/2013 pag. 46 di 78

47 8. Ora inizio del periodo di upload prime offerte (é l ora di inizio del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 9. Data fine periodo di upload prime offerte (é la data di fine del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 10. Ora fine periodo di upload prime offerte (é l ora perentoria di fine del periodo nel quale i file precedentemente firmati digitalmente e marcati temporalmente devono essere inviati dal fornitore all Ente attraverso l apposita procedura di upload presente nel sistema) 11. Data apertura buste (é la data nella quale viene generata la prima graduatoria di gara che tiene conto delle offerte valide pervenute) 12. Ora apertura buste (é l ora nella quale viene generata la prima graduatoria di gara che tiene conto delle offerte valide pervenute) ATTENZIONE La data e l ora dei punti 3. e 4. devono essere obbligatoriamente successive alla data e ora dei punti 1. e 2. La data e l ora dei punti 7. e 8. devono essere obbligatoriamente successive alla data e ora dei punti 5. e 6. La data e l ora dei punti 11. e 12. devono essere obbligatoriamente successive alla data e ora dei punti 9. e 10. Figura 4.5: Dati per il secondo round di gara Data: 29/01/2013 pag. 47 di 78

48 Una volta inseriti i dati richiesti é assolutamente necessario cliccare sul comando "salva" della pagina. In caso contrario le informazioni non saranno tenute in memoria e verranno perse Riapertura ad asta a rilancio dinamico di tutti o parte dei lotti messi a gara Per tutti i lotti messi a gara o per parte di essi é possibile prevedere una riapertura ad asta a rilancio dinamico. Il prezzo a base d asta di ciascun lotto sará rappresentato dalla migliore offerta pervenuta fino a quel momento. I fornitori che nel corso del primo round avranno formulato offerta valida per il lotto avranno la possibilitá di rilanciare sul prezzo a base d asta e sulle successive offerte pervenute in corso di gara. Per ogni lotto sará allora prevista una scheda d asta nella quale saranno indicati i dati che regolano lo svolgimento della medesima. Per la compilazione delle schede d asta si veda il precedente paragrafo Compilazione della scheda d asta a rilancio dinamico Riapertura ad asta a doppio round per i lotti non aggiudicati precedentemente Per tutti quei lotti che alla fine dei round di gara risultano non aggiudicati, é possibile prevedere la riapertura in ultimo round con Asta doppio Round. Questa procedura prevede l uso della busta chiusa telematica per gestire i lotti non assegnati Lotti deserti Rientrano in questa categoria i lotti per i quali non é stata presentata alcuna offerta, sia essa congrua o non congrua. Tali lotti possono essere riaperti in ultimo round senza base d asta assegnata. Le eventuali offerte presentate saranno tutte accettate e costituiranno la base sulla quale calcolare la graduatoria finale, indipendentemente dal valore economico inserito, purché maggiore di zero. Verranno quindi accettate offerte maggiori di zero per un lotto semplice e maggiori di zero per ogni prodotto costituente un lotto composto. In questa fase di gara possono presentare offerta unicamente i fornitori che hanno effettuato l autocertificazione telematica per questi lotti. Data: 29/01/2013 pag. 48 di 78

49 Lotti paritari migliorabili Rientrano in questa categoria i lotti per i quali risultano aggiudicatari piú fornitori (due o piú), in quanto hanno proposto la stessa migliore offerta. La base d asta del lotto paritario é pari all offerta degli aggiudicatari paritari, se tale importo é migliorabile. La determinazione del base d asta dei singoli prodotti dei lotti composti non puó ricavarsi dalle offerte dei presunti aggiudicatari paritari perché potrebbero avere valori differenti. Si rende quindi necessario non prevedere la base d asta dei singoli prodotti di un lotto composto, ma stabilire unicamente la base d asta complessiva del lotto. Il calcolo della graduatoria finale verificherá unicamente che il valore complessivo sia maggiore o uguale al base d asta complessivo del lotto. A questa fase di gara possono partecipare solo gli aggiudicatari (provvisori) paritari Lotti con offerte non congrue Rientrano in questa categoria i lotti per i quali siano state presentate offerte unicamente non congrue, ovvero superiori al base d asta previsto. Il base d asta che viene assegnato ai lotti non congrui equivale alla migliore offerta non congrua pervenuta a sistema. A questa fase di gara possono partecipare unicamente i fornitori che hanno effettuato l autocertificazione telematica per questi lotti Riapertura ad asta a rilancio dinamico per i lotti non aggiudicati nei precedenti round Per tutti quei lotti che alla fine dei round previsti per la gara risultano non aggiudicati (perché andati deserti oppure perché hanno ricevuto solo offerte non congrue e quindi non valide), é possibile prevedere la riapertura ad asta a rilancio dinamico senza determinazione del prezzo a base d asta. Per ogni lotto sará allora prevista una scheda d asta nella quale saranno indicati i dati che regolano lo svolgimento della medesima. Per la compilazione delle schede d asta si veda il precedente paragrafo 3.1. Compilazione della scheda d asta a rilancio dinamico. N.B.: E possibile inoltre sorteggiare telematicamente, con un click sull apposito comando, il fornitore aggiudicatario per quei lotti risultati paritari. Data: 29/01/2013 pag. 49 di 78

50 La conferma di offerta nelle procedure legate a trattativa pubblica Alla conclusione di una trattativa é possibile chiedere ai fornitori aggiudicatari di confermare le proprie offerte formulate durante la gara. L opzione é impostabile nella scheda trattativa, specificando data e ora dopo le quali i fornitori potranno iniziare a compilare il modulo generato automaticamente dal sistema; l inizio di questa attivitá deve essere successivo alla fine del periodo di gara. Il modulo telematico presenta una maschera per ogni lotto di aggiudicazione del fornitore. Ciascuna maschera é parzialmente precompilata dal sistema (descrizione lotto, base d asta, importo di offerta,..); le restanti informazioni devono essere inserite a cura dell aggiudicatario. Una volta concluso l inserimento, il fornitore conferma le informazioni registrate cliccando su "conferma offerta": questa operazione rende il form non piú modificabile e lo trasforma in apposita versione stampabile. Alla fine del periodo di conferma l Ente avrá a disposizione apposito report con all interno tutti dati confermati dai fornitori (cfr. paragrafo Verbali, prospetti e report di gara associata a trattativa pubblica). Data: 29/01/2013 pag. 50 di 78

51 Figura 4.6: Schema di procedura Data: 29/01/2013 pag. 51 di 78

52 4.3 La contrattazione La scheda contrattazione é raggiungibile cliccando prima su "elenco" nel menu dedicato, poi sull oggetto della gara Compilazione della scheda contrattazione Sezione principale I dati della sezione principale sono precompilati con i dati inseriti precedentemente nella scheda trattativa Partecipanti Nella scheda contrattazione viene visualizzato l elenco dei fornitori invitati a partecipare. La gestione degli stessi viene rimandata alla scheda trattativa (cfr paragrafo Partecipanti) Alla conclusione del periodo di contrattazione, a fianco del nome dalle ditta comparirá, se quest ultima ha prodotto offerta, un icona raffigurante foglio e penna. Cliccando su di essa si aprirá finestra di dettaglio del fornitore con all interno i documenti inviati dal medesimo. I documenti possono essere scaricati sul computer dell operatore dell Ente e visualizzati. Al termine della contrattazione é necessario indicare un aggiudicatario tramite l apposita sezione nell elenco dei partecipanti (sará visibile solo al termine della contrattazione stessa). Una volta definito l aggiudicatario, il sistema consente di inviare dei messaggi di posta elettronica certificata (PEC), comprensivi di allegati, all aggiudicatario,comunicando anche la motivazione dell aggiudicazione, ai non aggiudicatari o a tutti i fornitori coinvolti. Per usufruire di questa funzione basta cliccare su uno dei tre link al di sopra dell elenco fornitori (Invia PEC aggiudicatario, Invia PEC non aggiudicatari e Invia PEC aggiudicatari e non) che aprirá una finestrella dove poter inserire il testo per inviare la comunicazione Contrattazione I campi da compilare per definire un periodo di contrattazione sono i seguenti: Oggetto contrattazione Data apertura contrattazione Ora apertura contrattazione Data chiusura contrattazione Ora chiusura contrattazione Data: 29/01/2013 pag. 52 di 78

53 Figura 4.7: Dati per la contrattazione Documenti di gara Anche nella scheda contrattazione possono essere inseriti documenti relativi alla singola procedura, visualizzabili dai fornitori abilitati. Per l inserimento dei documenti di gara si rimanda al paragrafo Documenti della trattativa Schede d offerta contrattazione Nella scheda contrattazione é possibile inserire una o piú schede d offerta. Le schede d offerta sono i file (solitamente in formato Microsoft Excel o Microsoft Word) preparati dall Ente per permettere al fornitore di formulare la propria offerta. Il fornitore infatti completa la scheda nei campi compilabili e la rinvia all Ente nei tempi previsti. Per le modalitá d inserimento delle schede d offerta si rimanda al paragrafo Documenti della trattativa. 4.4 La gara con valutazione interna (OEV con valutazione da parte di commissione) La scheda gara con valutazione interna é raggiungibile cliccando prima su "elenco" nel menú dedicato, poi sull oggetto della gara Compilazione della scheda gara con valutazione interna Sezione principale I dati della sezione principale sono precompilati con i dati inseriti precedentemente nella scheda trattativa Partecipanti Nella scheda gara con valutazione interna viene visualizzato l elenco dei fornitori invitati a partecipare. La gestione degli stessi viene rimandata alla scheda trattativa (cfr paragrafo Partecipanti) Data: 29/01/2013 pag. 53 di 78

54 Gara I campi da inserire per la definizione della gara sono i seguenti: 1. Oggetto Gara 2. Numero Lotto 3. Data inizio invio documentazione tecnica (dalla quale per il fornitore é possibile inviare la documentazione tecnica) 4. Ora inizio invio documentazione tecnica (dalla quale per il fornitore é possibile inviare la documentazione tecnica) 5. Data fine invio documentazione tecnica (entro la quale il fornitore deve inviare la documentazione tecnica) 6. Ora fine invio documentazione tecnica (entro la quale il fornitore deve inviare la documentazione tecnica) 7. Data inizio invio offerte economiche (dalla quale per il fornitore é possibile inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 8. Ora inizio invio offerte economiche (dalla quale per il fornitore é possibile inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 9. Data fine invio offerte economiche (entro la quale il fornitore deve inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 10. Ora fine invio offerte economiche (entro la quale il fornitore deve inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 11. Data apertura valutazione commissione (dalla quale l Ente puó inserire nel sistema i punteggi della commissione relativi alla documentazione tecnica) 12. Ora apertura valutazione commissione (dalla quale l Ente puó inserire nel sistema i punteggi della commissione relativi alla documentazione tecnica) 13. Data chiusura valutazione commissione (entro la quale l Ente deve inserire nel sistema i punteggi della commissione relativi alla documentazione tecnica) 14. Ora chiusura valutazione commissione (entro la quale l Ente deve inserire nel sistema i punteggi della commissione relativi alla documentazione tecnica) 15. Data pubblicazione prima graduatoria (dalla quale é possibile prendere visione della graduatoria di gara) Data: 29/01/2013 pag. 54 di 78

55 16. Ora pubblicazione prima graduatoria (dalla quale é possibile prendere visione della graduatoria di gara) 17. N. minimo prodotti per ritenere idonea l offerta (solo nel caso in cui, in fase di inserimento delle procedure dalla scheda trattativa, si sia scelta l opzione dell aggiudicazione parziale dei lotti. Attenzione La data e l ora dei punti 7 e 8 puó essere uguale a quella dei punti 3 e 4. La data e l ora dei punti 9 e 10 puó essere uguale a quella dei punti 5 e 6. La data e l ora dei punti 11 e 12 deve essere maggiore rispetto a quella dei punti 5 e 6. La data e l ora dei punti 15 e 16 deve essere maggiore rispetto a quella dei punti 13 e 14. Figura 4.8: Dati per la gara con valutazione interna Nel caso in cui, nella scheda trattativa collegata, sia stata impostata la busta chiusa con aggiudicazione parziale dei lotti composti, nella scheda di gara con valutazione interna compare Data: 29/01/2013 pag. 55 di 78

56 una nuova casella, "N. minimo prodotti per ritenere idonea l offerta", nella quale é necessario salvare il numero minimo dei sublotti che i fornitori dovranno offrire. Figura 4.9: Indicazione numero minimo sublotti offerti É possibile inoltre indicare il fattore moltiplicativo del prezzo base d asta per il calcolo dell importo complessivo della fornitura inserendo il dato nel campo denominato quantitá / durata del contratto. Figura 4.10: Indicazione del fattore moltiplicativo Ultimo dato da specificare é il commissario valutazione, colui che é deputato a inserire nel sistema i punteggi assegnati dalla commissione. La scelta avviene dal menú a tendina presente nella pagina e che contiene tutti i funzionari abilitati a tale incarico. Una volta inseriti i dati richiesti é assolutamente necessario cliccare sul comando "salva" della pagina. In caso contrario le informazioni non saranno tenute in memoria e verranno perse Asta Per la gara con valutazione puó essere prevista la riapertura della prima graduatoria con il sistema dell asta a rilancio dinamico. L apposita sezione nella pagina permette di inserire i dati necessari per prevedere tale eventualitá. Per far ció é necessario selezionare l apposita casella chiamata "Riapertura ad asta?" Questa fase di rilancio puó essere svolta secondo due diverse modalitá, come nel caso della procedura di asta (v. Asta pag.37): caso a) svolgimento secondo il nuovo regolamento (v. Caso A - Asta secondo il Regolamento Data: 29/01/2013 pag. 56 di 78

57 attuativo del D.Lgs.163/2006 pag. 38) caso b) svolgimento secondo il modo classico (v. Caso B - Asta secondo la modalitá classica pag.38) I dati da inserire per impostare l asta sono i seguenti: Data apertura (deve essere successiva alla data pubblicazione prima graduatoria) Ora apertura (deve essere successiva all ora pubblicazione prima graduatoria) Data chiusura (periodo di gara) Ora chiusura (periodo di gara) caso a: Tempo base caso b: Riapertura automatica (SI o NO) * * Ribasso minimo Se SI: Secondi prima della fine, Minuti di riapertura, Numero di riaperture (se vuoto corrisponde a un numero infinito di volte) Se NO: I campi sono disabilitati Ribasso massimo (per il controllo delle offerte anormalmente basse) Figura 4.11: Riapertura ad asta della graduatoria Data: 29/01/2013 pag. 57 di 78

58 Una volta inseriti i dati richiesti é assolutamente necessario cliccare sul comando "salva" della pagina. In caso contrario le informazioni non saranno tenute in memoria e verranno perse. ATTENZIONE Nel periodo di riapertura ad asta l Ente potrá seguire l andamento della stessa cliccando sull apposito comando "Visualizza andamento asta". Si rimanda, a tal proposito, al paragrafo Visualizza andamento d asta Valutazione commissione Nel periodo previsto per l inserimento delle valutazioni tecniche, la commissione di valutazione puó procedere con l immissione a sistema delle stesse, per i fornitori corrispondenti. Prima peró occorre specificare, salvandoli negli appositi campi, quattro dati: il punteggio massimo assegnabile alla valutazione tecnica (obbligatorio) il punteggio massimo assegnabile alla valutazione economica (obbligatorio) il punteggio minimo di valutazione tecnica per l ammissione alla graduatoria (facoltativo) la tipologia di valutazione tecnica (obbligatorio) Nel caso in cui sia impostata la riparametrazione dei punteggi tecnici, compare in questa maschera una ulteriore opzione, che permette di scegliere se riparametrare i punteggi tecnici per singolo parametro definito oppure per punteggio tecnico complessivo. Per registrare queste impostazioni é necessario cliccare sul comando "salva" posto alla destra dei campi. Figura 4.12: Inserimento dei punteggi tecnici É inoltre possibile dettagliare la valutazione tecnica specificando uno ad uno i parametri che ne compongono il punteggio totale. Questa seconda scelta é d obbligo in caso di riparametrazione Data: 29/01/2013 pag. 58 di 78

59 tecnica sul singolo criterio. Selezionando "inserisci nuovo parametro" é possibile inserire descrizione e punteggio relativi a quella voce. La somma dei punteggi di tutte le voci inserite deve necessariamente corrispondere al punteggio massimo previsto per la valutazione tecnica in questione. La voce "tipologia di valutazione tecnica" é fondamentale per specificare il comportamento del sistema in merito all immissione dei punteggi tecnici. Quest ultima puó avvenire in due modalitá distinte: Commissione composta da un singolo commissario Commissione composta da piú commissari Nel primo caso é presente un unico commissario: qualsiasi utente abilitato alla sezione e-procurement puó assegnare per conto dell ente un punteggio tecnico ad ogni parametro definito in precedenza. Premendo sul link "assegna punteggi tecnici" si apre la relativa schermata: selezionando un fornitore (click sull icona di modifica di fianco alla ragione sociale) vengono visualizzati i campi per l immissione dei punteggi (uno per ogni parametro definito). Il bottone "salva valutazione tecnica" consente il salvataggio a sistema dei valori immessi. Figura 4.13: Assegnazione dei punteggi tecnici Nel secondo caso la commissione é composta da piú commissari. E possibile definire la commissione di valutazione selezionando i commissari partecipanti dal menu a tendina "Commissari di valutazione", all interno del quale sono presenti i soli utenti in possesso del diritto "Commissario valutazione". Ogni commissario puó accedere al sistema e assegnare punteggi tecnici in modo indipendente dagli altri. Dal menu "Commissione valutazione" (sezione "E-Procurement"), selezionando la voce "Elenco procedure", si apre una schermata contenente l elenco di gare con valutazione interna per le quali tale utente é parte della commissione. Per ogni gara visualizzata é possibile Data: 29/01/2013 pag. 59 di 78

60 accedere alla schermata di assegnazione dei punteggi, oppure alla documentazione tecnica caricata dai fornitori partecipanti. Si noti che ciascun commissario vede unicamente i propri punteggi. Per ogni parametro definito, il punteggio totale é dato dalla media dei punteggi inseriti dai singoli commissari. Alla conclusione delle operazioni, un prospetto sulla pagina dará conto dei punteggi inseriti Pubblicazione graduatoria Alla data e ora previste per la pubblicazione della graduatoria comparirá sulla pagina, subito sotto quello relativo ai punteggi tecnici inseriti, un prospetto con le offerte economiche pervenute. Inoltre cliccando sul link "prospetto finale valutazioni", in una pagina dedicata, sará possibile visualizzare la graduatoria e i relativi punteggi (tecnico, economico e totale) assegnati ai fornitori. Al termine dell eventuale riapertura ad asta, questo stesso prospetto sará riaggiornato con i punteggi economici e totali definitivi assegnati La gara con valutazione interna legata a trattativa pubblica Quando la scheda gara con valutazione interna é stata creata da una scheda trattativa legata a bando pubblico, la compilazione avviene con le medesime modalitá sopra descritte. Unica differenza é l inserimento all interno dei seguenti campi: 1. Data inizio invio documentazione tecnica (dalla quale per il fornitore é possibile inviare la documentazione tecnica) 2. Ora inizio invio documentazione tecnica (dalla quale per il fornitore é possibile inviare la documentazione tecnica) 3. Data fine invio documentazione tecnica (entro la quale il fornitore deve inviare la documentazione tecnica) 4. Ora fine invio documentazione tecnica (entro la quale il fornitore deve inviare la documentazione tecnica) 5. Data inizio invio offerte economiche (dalla quale per il fornitore é possibile inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 6. Ora inizio invio offerte economiche (dalla quale per il fornitore é possibile inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 7. Data fine invio offerte economiche (entro la quale il fornitore deve inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) Data: 29/01/2013 pag. 60 di 78

61 8. Ora fine invio offerte economiche (entro la quale il fornitore deve inserire nel sistema la propria migliore offerta economica) 9. Data pubblicazione prima graduatoria (dalla quale é possibile prendere visione della graduatoria di gara) 10. Ora pubblicazione prima graduatoria (dalla quale é possibile prendere visione della graduatoria di gara) Esistono dati, che corrispondono a quelli di primo invio del file di prima offerta economica firmato digitalmente e marcato temporalmente (cfr a tal proposito in questo manuale il paragrafo Trattativa pubblica), che non sono modificabili nella scheda. In particolare: 1. data inizio invio offerte economiche > data inizio upload 2. ora inizio invio offerte economiche > ora inizio upload 3. data fine invio offerte economiche > data fine upload 4. ora fine invio offerte economiche > ora fine upload 5. data pubblicazione prima graduatoria > data apertura buste 6. ora pubblicazione prima graduatoria > ora apertura buste Data: 29/01/2013 pag. 61 di 78

62 Figura 4.14: Schema di procedura Data: 29/01/2013 pag. 62 di 78

63 4.5 La richiesta preventivo La scheda richiesta preventivo é raggiungibile cliccando prima su "elenco" nel menu dedicato, poi sull oggetto della gara Compilazione della scheda richiesta preventivo Sezione principale I dati della sezione principale sono precompilati con i dati inseriti precedentemente nella scheda trattativa Partecipanti Nella scheda richiesta preventivo viene visualizzato l elenco dei fornitori invitati a partecipare. La gestione degli stessi viene rimandata alla scheda trattativa (cfr paragrafo Partecipanti) Alla conclusione del periodo previsto, a fianco del nome dalle ditta comparirá, se questa ha prodotto offerta, un icona raffigurante foglio e penna. Cliccando su di essa si aprirá finestra di dettaglio del fornitore con all interno i documenti inviati dal medesimo. I documenti possono essere scaricati sul computer dell operatore dell Ente e visualizzati Preventivo I campi da compilare per definire un periodo di richiesta preventivo sono i seguenti: Oggetto preventivo Data scadenza (entro la quale il fornitore invitato deve presentare il preventivo richiesto) Ora scadenza (entro la quale il fornitore invitato deve presentare il preventivo richiesto) Documenti di richiesta preventivo Anche nella scheda richiesta preventivo possono essere inseriti documenti relativi alla singola procedura, visualizzabili dai fornitori abilitati. Per l inserimento dei documenti di gara si rimanda al paragrafo Documenti della trattativa. 4.6 Invio inviti e documentazione Dal menú della pagina principale é possibile utilizzare una particolare tipologia di scheda di gara: l invio inviti e documentazione. Questa scheda non é un vero e proprio strumento di e-procurement ma é comunque un agile mezzo che permette all Ente di utilizzare il sistema per l invio dell invito a gara ai fornitori individuati. La scheda permette inoltre di creare un ambiente Data: 29/01/2013 pag. 63 di 78

64 condiviso nel quale l Ente puó pubblicare la documentazione relativa alla gara medesima. Ai documenti avranno accesso solo i fornitori invitati. Tutto questo dá la possibilitá all Ente di risparmiare notevolmente, non solo a livello economico (eliminando il cartaceo), ma soprattutto sui tempi di svolgimento che vengono notevolmente ridotti. La gara poi verrá svolta nelle modalitá previste dal disciplinare. Cliccando sulla voce "aggiungi nuovo" del menú "Invio inviti e documentazione" si apre la scheda dedicata. I campi da compilare sono i seguenti: N. Protocollo Oggetto Funzionario Tel. Funzionario servizio Data di scadenza (per il ricevimento delle offerte in modo tradizionale) Ora di scadenza (per il ricevimento delle offerte in modo tradizionale) Figura 4.15: Particolare della scheda invio inviti e documentazione Una volta inseriti i dati é obbligatorio cliccare sul comando "salva" della pagina. contrario i dati non saranno caricati dal sistema. In caso Data: 29/01/2013 pag. 64 di 78

65 N.B. il campo "compilatore" viene inserito automaticamente dal sistema al salvataggio della pagina. Effettuato il salvataggio dei dati principali la pagina ricaricata da la possibilitá di inserire uno o piú documenti all interno della scheda. Per l inserimento dei documenti si rimanda al paragrafo Documenti della trattativa. Una volta inseriti i documenti di gara é possibile procedere con la selezione dei fornitori da invitare e con il successivo invio dell invito a gara ai medesimi. La selezione dei fornitori e l invio degli inviti si basano sugli stessi meccanismi presente nella scheda trattativa (anche qui é presente la possibilitá di eseguire una rotazione casuale dei fornitori da invitare) come descritto nel paragrafo Partecipanti. 5 Forum Associato ad una trattativa o ad uno SDA, puó essere attivato un forum, cioé un ambiente condiviso tra l Ente e i fornitori abilitati nel quale questi ultimi possono inserire, entro il termine stabilito, quesiti ai quali l Ente stesso dará risposta. Per ogni quesito l Ente decide se dare risposta pubblica o privata. Una risposta pubblica é visibile a tutti i fornitori abilitati, mentre una risposta privata risulta accessibile, unitamente alla relativa domanda, solo dall impresa che ha inoltrato il quesito. L Ente puó anche pubblicare chiarimenti o note non legati a una specifica domanda: il comando "Inserisci" (presente nell Elenco trattative) permette di pubblicare il messaggio direttamente nello spazio forum, visibile a tutti i soggetti abilitati. Figura 5.1: Impostazione del Forum Per attivare il forum é necessario selezionare l apposito flag nel paragrafo "Forum - richieste chiarimenti" presente nella scheda trattativa. Una volta selezionato il flag é obbligatorio inserire la data e l ora di chiusura del periodo di richiesta chiarimenti e cliccare sul "salva" della pagina. Questo termine é vincolante per le imprese partecipanti, le quali, una volta chiuso il periodo di forum, non potranno inserire ulteriori Data: 29/01/2013 pag. 65 di 78

66 quesiti a sistema. La Stazione Appaltante ha invece sempre a disposizione lo strumento per rispondere e per pubblicare chiarimenti nello spazio forum. É possibile raggiungere il forum dal relativo elenco (elenco trattative o elenco SDA). Cliccando sulla voce "Elenco" a fianco dell oggetto, si apre una finestra dedicata che permette all operatore di visualizzare le domande pervenute dai fornitori abilitati. Figura 5.2: Particolare dell elenco trattative con il link per il forum Quando un fornitore partecipante alla gara inserisce una richiesta di chiarimenti, il sistema invia una notifica automatica all indirizzo di riferimento per l Ente (indicato nella scheda trattativa); in tal modo si evita alla Stazione Appaltante la necessitá di dover frequentemente controllare le domande presenti nel forum. Essa viene infatti avvertita ad ogni nuovo quesito registrato. L operatore dell Ente puó inserire una risposta, renderla pubblica selezionando l apposito flag e salvarla, rendendola visibile, cliccando sull icona a fianco della risposta stessa. Al salvataggio il sistema provvede a inviare una comunicazione ai fornitori interessati con la notifica dall avvenuta pubblicazione della risposta al quesito. All interno di questa stessa pagina é possibile per l Ente visualizzare una versione stampabile delle domande e risposte, cliccando sull icona preposta all operazione. Data: 29/01/2013 pag. 66 di 78

67 Figura 5.3: Particolare del Forum 6 VERBALIZZAZIONE E REPORTISTICA DI GARA 6.1 Verbali, prospetti e report di gara Verbali di gara associata a trattativa non legata a bando All interno delle scheda trattativa si possono trovare sempre, alla conclusione della stessa: 1. Fascicolo elettronico: contiene tutte le informazioni legate alla trattativa ai sensi degli artt. 40bis-41 D.Lgs 82/2005 come modificato dal D.Lgs 235/2010. Tale documento é disponibile per la visualizzazione, oppure per il download in formato PDF, tramite appositi link 2. Stampa Log (verbale di tutte le operazioni compiute in corso di gara dai fornitori e registrate dal server) - solo se alla trattativa sono legate aste a rilancio dinamico o gare con valutazione interna con riapertura ad asta della prima graduatoria All interno di ogni singola scheda procedura si possono trovare sempre, alla conclusione della stessa: 3. Verbale di gara (contiene tutte le informazioni relative alla procedura di gara) 4. Stampa Log (verbale di tutte le operazioni compiute in corso di gara dai fornitori e registrate dal server) - solo nelle schede di asta a rilancio dinamico e gara con valutazione interna con riapertura ad asta della prima graduatoria Data: 29/01/2013 pag. 67 di 78

68 6.1.2 Verbali, prospetti e report di gara associata a trattativa pubblica All interno delle scheda trattativa, alla conclusione di ogni periodo di gara é possibile visualizzare i relativi prospetti. L elenco completo dei prospetti e dei report visualizzabili - a seconda del tipo di trattativa impostata - é il seguente: 1. Graduatoria di gara 2. Prospetto prime offerte 3. Prospetto lotti deserti 4. Prospetto lotti con migliori offerte paritarie 5. Prospetto migliori offerenti 6. Prospetto per aggiudicatario 7. Prospetto prezzi unitari di offerta 8. Prospetto dati di conferma offerta 9. Report fornitori lotti 10. Report lotti senza richieste di abilitazione 11. Report documentazione amministrativa 12. Report documentazione tecnica 13. Report ulteriore documentazione 14. Report documentazione di aggiudicazione 15. Report firma digitale e marca temporale 16. Report giustificazioni di offerta 17. Report offerte anormalmente basse (art.86 D.Lgs. 163/2006) 18. Report dati autoritá lavori pubblici (art.7 D.Lgs. 163/2006) All interno di ogni singola scheda procedura si puó inoltre trovare, se questa é legata a trattativa pubblica: 1. Verbale di gara (contiene tutte le informazioni relative alla procedura di gara) Data: 29/01/2013 pag. 68 di 78

69 2. Stampa Log (verbale di tutte le operazioni compiute in corso di gara dai fornitori e registrate dal server) - solo nelle schede di asta a rilancio dinamico e gara con valutazione interna con riapertura ad asta della prima graduatoria 3. Prospetto seconde offerte - solo nella scheda di asta a doppio round Generazione automatizzata della reportistica Una volta conclusa una trattativa é possibile richiedere al sistema, premendo sul link "Richiedi zip file trattativa" (scheda trattativa), la generazione di un file in formato zip contenente l intera reportistica legata alla trattativa stessa. Tale file conterrá il fascicolo elettronico in formato PDF, gli altri report di interesse e tutti i file caricati a sistema durante lo svolgimento delle gare, suddivisi per tipologia. La creazione dello zip non avviene subito: la richiesta viene infatti inserita in una coda di attesa e processata in un secondo momento. Per gli enti abilitati il file zip verrá creato automaticamente dal sistema due mesi dopo la conclusione della trattativa, senza bisogno di richiederlo esplicitamente. Si noti che é sempre possibile chiedere al sistema di rigenerare uno zip creato in precedenza (automaticamente o mediante richiesta esplicita), attraverso il link sopra descritto: al momento della nuova richiesta il file verrá eliminato e sostituito con quello rigenerato. Una volta generato, il file zip sará scaricabile mediante il link "Scarica tutti i documenti della trattativa" posto all interno del fascicolo elettronico. 7 AGGIUDICAZIONE Al termine di ogni procedura di gara, il sistema permette all Ente di utilizzare un apposita procedura di aggiudicazione. 7.1 Procedura di aggiudicazione della gara All interno della scheda procedura, nella sezione partecipanti, comparirá infatti un menu a tendina dal quale sará possibile scegliere il fornitore aggiudicatario. Cliccando sul comando "aggiudica" dopo aver scelto il nome e, eventualmente, aver inserito una motivazione, a fianco del fornitore prescelto comparirá un segno di spunta giallo. Nel contempo il sistema invia una prima comunicazione al fornitore per notificarlo dell avvenuta aggiudicazione. 7.2 Sistema per l invio delle comunicazioni di aggiudicazione e non aggiudicazione Quando la pagina viene ricaricata é possibile per l Ente inviare una comunicazione al fornitore aggiudicatario, una ai fornitori non aggiudicatari, una a tutti i fornitori partecipanti (aggiudicatari e Data: 29/01/2013 pag. 69 di 78

70 non). Questo avviene inserendo il testo del messaggio nell apposito spazio e cliccando su " aggiudicatario", " non aggiudicatari", " aggiudicatari e non". Solo per la inviata all aggiudicatario é possibile inserire, oltre al testo del messaggio, anche la motivazione di aggiudicazione. 8 Sistema Dinamico di Acquisizione Come indicato al paragrafo 2.1, la scheda SDA puó essere creata unicamente dalla scheda di bando associata. Prima di rendere operativo un Sistema Dinamico di Acquisizione é necessario compilare diverse sezioni della scheda stessa. 8.1 Sezione principale La figura 8.1 mostra i campi presenti nella sezione principale della scheda SDA. I dati inseriti in fase di compilazione della scheda di bando associata, in particolare protocollo e oggetto, sono utilizzati per pre-compilare i medesimi campi della scheda. Figura 8.1: Scheda SDA: sezione principale Si noti che la sezione principale consente l attivazione del forum. dall elenco SDA, viene descritto in dettaglio nel capitolo 5. Quest ultimo, accessibile Data: 29/01/2013 pag. 70 di 78

71 8.2 Documentazione Documentazione amministrativa Per definire un sistema dinamico di acquisizione é necessario impostare la documentazione amministrativa. Come mostrato in figura 8.2 é consentito definire, mediante il link "Aggiungi documento", un numero arbitrario di documenti. Per ciascuno di essi devono essere inseriti un nome (comprensivo di estensione) e una descrizione; possono inoltre essere richieste, mediante le apposite checkbok, la firma digitale e la marcatura temporale. Figura 8.2: Scheda SDA: documentazione amministrativa Documentazione tecnica La scheda SDA consente il caricamento della documentazione tecnica. Quest ultima, a differenza di quella amministrativa, non é obbligatoria. Le operazioni da svolgere per definire i documenti richiesti sono del tutto analoghe a quelle richieste per la documentazione amministrativa. Si rimanda pertanto alla sezione Documenti dello SDA La scheda SDA consente il caricamento di documenti associati al Sistema Dinamico di Acquisizione che si sta definendo. La figura 8.3 mostra la casella di upload e la tabella con alcuni documenti caricati. Data: 29/01/2013 pag. 71 di 78

72 Figura 8.3: Scheda SDA: documenti Per caricare un documento é necessario selezionarlo (pulsante sfoglia) e premere il link "Aggiungi". É possibile visualizzare un documento caricato premendo sull apposita lente, mentre per eliminarlo é necessario premere sul relativo cestino. I documenti definiti sono visualizzabili da tutti i fornitori accreditati allo SDA (per l accreditamento fornitori si rimanda alla sezione 8.4). 8.3 Bandi semplificati La scheda SDA consente la definizione dei bandi semplificati, ovvero quei bandi che legano lo SDA alle relative trattative. La figura 8.4 mostra i campi necessari per la definizione di un bando semplificato. Figura 8.4: Scheda SDA: bandi semplificati Una volta compilati i campi e premuto il link "Salva bando semplificato" il bando appena definito viene aggiunto alla tabella sottostante, ed é possibile eliminarlo premendo sul relativo cestino. Per ogni bando sono presenti due comandi distribuiti su altrettante colonne della tabella: "Crea trattativa" consente di creare una scheda trattativa e di associarla al bando semplificato in questione. Una volta definita la trattativa (mediante l apposita scheda) é possibile pubblicare il bando semplificato sul portale mediante il link "Pubblica". Una volta pubblicato, il bando non puó piú essere eliminato. Data: 29/01/2013 pag. 72 di 78

73 8.4 Accreditamento fornitori La scheda SDA consente di accreditare i fornitori che hanno fatto richiesta di accreditamento. La figura 8.5 mostra la tabella dei fornitori accreditati o in attesa di accreditamento. Figura 8.5: Scheda SDA: accreditamento fornitori Premendo il link "Accredita" é possibile procedere, previa conferma, all accreditamento del fornitore di interesse. Quest ultimo riceverá due mail di notifica mediante posta elettronica certificata: la prima mail contiene le informazioni sull avvenuto accreditamento, mentre la seconda indica tutti i bandi aperti con i relativi link per la partecipazione alle trattative associate. Nella tabella dei fornitori partecipanti sono altresí presenti i link di visualizzazione, per ciascun fornitore, della documentazione amministrativa, tecnica e di offerta indicativa. 8.5 Offerte indicative Dalla tabella dei fornitori che partecipano allo SDA é presente, per ogni fornitore, un link per visualizzare l offerta indicativa caricata. In figura 8.6 é presentato un esempio di report per una serie di lotti. Figura 8.6: Scheda SDA: report offerte indicative Quando un fornitore inserisce o aggiorna la propria offerta indicativa, il sistema invia una mail di Posta Elettronica Certificata per notificare l ente dell avvenuto caricamento. Data: 29/01/2013 pag. 73 di 78

74 8.6 Verbali e Reportistica Appena sopra la sezione "Accreditamento Fornitori" in scheda SDA é presente una sezione nella quale verranno inseriti i verbali e la reportistica disponibili. Attualmente questi sono: 1. Report confronto offerte indicative. 9 APPENDICE 9.1 Le funzioni salva, annulla ed elimina Figura 9.1: I link delle funzioni Ogni scheda dei prodotti CSAmed, alla fine della compilazione (parziale o completa), deve essere salvata. Il salvataggio si ottiene cliccando sull apposito tasto "salva" posto all inizio ed alla fine di ogni scheda. Con la funzione "annulla" (posta immediatamente a lato di "salva"), in caso di errata compilazione della scheda, si puó tornare a visualizzare i dati cosí come erano stati precedentemente compilati. Tutto questo in caso la scheda non sia stata salvata dopo la modifica dei dati. L ultima procedura presente in ogni scheda é quella relativa all eliminazione della scheda medesima. Cliccando sul tasto dedicato si ottiene una finestra di conferma eliminazione; rispondendo affermativamente a questa si procede all eliminazione del documento. 9.2 Le finestre a ricerca rapida nei form CSAmed Lá dove é possibile, nelle schede, per la compilazione di campi che prevedono l inserimento di codici, sono state previste delle finestre di ricerca rapida. La ricerca puó essere effettuata per nome o per codice e successivamente facendo click su "trova" verranno visualizzati nelle finestra i risultati. Cliccando poi su una voce dell elenco ottenuto, i dati relativi a quella voce verranno inseriti automaticamente nel campo di testo della scheda. In alcuni casi l inserimento di un codice innesca un processo di auto compilazione di alcuni campi ad esso collegati (es. dall identificazione di un comune, il relativo codice ISTAT, la provincia, la Data: 29/01/2013 pag. 74 di 78

75 regione...). 9.3 Lo strumento calendario Per facilitare la compilazione delle date nelle schede, é previsto un utile strumento che visualizza un piccolo calendario dove andare a selezionare la data. Ad esso si accede cliccando sull icona posta immediatamente a lato del campo da riempire. Il formato della data deve in ogni caso essere scritto in questo formato: giorno(due cifre)/mese(due cifre)/anno(quattro cifre) (es 01/01/2012). Il calendario propone il mese in corso; é possibile cambiare mese cliccando sulle frecce a lato della descrizione del mese (a sinistra decrescente, a destra crescente), cosí come é possibile cambiare anno cliccando sulla finestrella di testo che lo riporta e scrivendo direttamente l anno desiderato, cliccando poi in qualsiasi altro punto del calendario, fuori da questa casella di testo, il calendario si aggiorna all anno desiderato. Figura 9.2: Particolari della finestra Calendario 9.4 Le notifiche di caricamento documenti Ogni volta che viene effettuato il caricamento di un documento, il sistema invia, nel caso in cui l operazione sia andata a buon fine, un di PEC (posta elettronica certificata) indirizzata al referente indicato (scheda anagrafica) per l albo in questione. L ha lo scopo di notificare il referente del corretto caricamento del file e contiene le seguenti informazioni: Denominazione dell ente Nome originale del file Nome assegnato al file dal sistema (nel caso sia diverso dal nome originale) Dimensioni del file (in byte) Data: 29/01/2013 pag. 75 di 78

MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE TELEMATICHE SU ALBOFORNITORI.IT

MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE TELEMATICHE SU ALBOFORNITORI.IT MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE TELEMATICHE SU ALBOFORNITORI.IT L invito a partecipare a una trattativa arriva al Fornitore per posta elettronica, all indirizzo di posta elettronica specificato

Dettagli

ALF0021M MANUALE UTENTE MODULO "SETUP"

ALF0021M MANUALE UTENTE MODULO SETUP ALF0021M MANUALE UTENTE MODULO "SETUP" ALBOFORNITORI VER. 4.9.1 Revisioni Rev. Versione software Data Descrizione 0 15/11/2010 Prima emissione 1 05/09/2011 Nuovo template 2 4.8.0 22/05/2012 Visibilitá

Dettagli

PARTECIPAZIONE ALLE GARE

PARTECIPAZIONE ALLE GARE Manuale di supporto all utilizzo di SINTEL per operatori economici PARTECIPAZIONE ALLE GARE Data pubblicazione: 21/10/2014 Pagina 1 di 32 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1. Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per le Pubbliche Amministrazioni

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per le Pubbliche Amministrazioni Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per le Pubbliche Amministrazioni Mercato elettronico: Valutazione delle offerte e aggiudicazione delle RdO 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. VALUTAZIONE DELLE OFFERTE...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GESTIONE DEL PROFILO

GESTIONE DEL PROFILO Manuale di supporto all utilizzo di SINTEL per stazione appaltante GESTIONE DEL PROFILO Data pubblicazione: 19/10/2015 Pagina 1 di 22 INDICE 1. Introduzione... 2 1.1. Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

CONFIGURAZIONE E LANCIO PROCEDURA

CONFIGURAZIONE E LANCIO PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per stazione appaltante CONFIGURAZIONE E LANCIO PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 39 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1. Obiettivo e campo di

Dettagli

MANUALE DI SUPPORTO. MANUALE GENERALE Fornitore ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SISGAP. Manuale Generale SISGAP Fornitore

MANUALE DI SUPPORTO. MANUALE GENERALE Fornitore ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SISGAP. Manuale Generale SISGAP Fornitore MANUALE DI SUPPORTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SISGAP MANUALE GENERALE Fornitore Manuale Generale SISGAP - Fornitore#1-11/2013 Pagina 1 SOMMARIO MANUALE OPERATIVO DELL UTENTE FORNITORE... 4 TERMINI

Dettagli

MANUALE DI SUPPORTO MANUALE GENERALE ENTE ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SISGAP. Manuale Generale SISGAP Ente

MANUALE DI SUPPORTO MANUALE GENERALE ENTE ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SISGAP. Manuale Generale SISGAP Ente MANUALE DI SUPPORTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SISGAP MANUALE GENERALE ENTE Manuale Generale SISGAP - Ente#1-11/2013 Pagina 1 SOMMARIO MANUALE OPERATIVO DELL UTENTE ENTE... 4 TERMINI E DEFINIZIONI

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori economici

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori economici TMintercent-TMintercent-TMintercent-TMintercent Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori economici Mercato elettronico: Risposta a Richieste di Offerta (RdO) Intercent-ER INVITI A RICHIESTE

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

PROGETTO ALI Alleanze Locali per l Innovazione ALBO FORNITORI Manuale Utente. Rel. 1.1(Comune) 1.0 29-12-2009 CSAmed Prima emissione ... ... ... ...

PROGETTO ALI Alleanze Locali per l Innovazione ALBO FORNITORI Manuale Utente. Rel. 1.1(Comune) 1.0 29-12-2009 CSAmed Prima emissione ... ... ... ... MANUALE UTENTE Rel. 1.1(Comune) REVISIONI Rev. Data Redattore Descrizione 1.0 29-12-2009 CSAmed Prima emissione Commenti al documento Indice Pagina 1 di 15 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA PROCEDURA DI ACCESSO...

Dettagli

Manuale Generale Sintel Procedura RdO (Richiesta di Offerta)

Manuale Generale Sintel Procedura RdO (Richiesta di Offerta) MANUALE DI SUPPORTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SINTEL PROCEDURE RDO (RICHIESTA DI OFFERTA) Pagina 1 di 76 Sommario Acronimi... 4 Manuale operativo dell utente Ente... 5 Introduzione Procedura RdO (Richiesta

Dettagli

CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI VACCINI VARI AD USO UMANO 2015-2018 IN CONCORRENZA PER LE AZIENDE SANITARIE DELLA RER

CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI VACCINI VARI AD USO UMANO 2015-2018 IN CONCORRENZA PER LE AZIENDE SANITARIE DELLA RER CONFRONTO CONCORRENZIALE PER LA FORNITURA DI VACCINI VARI AD USO UMANO 2015-2018 IN CONCORRENZA PER LE AZIENDE SANITARIE DELLA RER ISTRUZIONI DI GARA Le ditte concorrenti sono chiamate a sfruttare l intero

Dettagli

PROGETTO ALI Alleanze Locali per l Innovazione ALBO FORNITORI Manuale di iscrizione e aggiornamento fornitori MANUALE ISCRIZIONE E AGGIORNAMENTO

PROGETTO ALI Alleanze Locali per l Innovazione ALBO FORNITORI Manuale di iscrizione e aggiornamento fornitori MANUALE ISCRIZIONE E AGGIORNAMENTO MANUALE ISCRIZIONE E AGGIORNAMENTO FORNITORI FORNITORI Ver. 1.1 Pagina 1 di 13 Indice 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA PROCEDURA DI ISCRIZIONE... 4 2.A) COMPILAZIONE DATI... 4 2.B) MODIFICA PIN... 6 2.C) CONFERMA...

Dettagli

DOMANDE FREQUENTI ENTI

DOMANDE FREQUENTI ENTI DOMANDE FREQUENTI ENTI Data pubblicazione: 30/09/2015 Pagina 1 di 13 INDICE 1. Registrazione ai servizi di ARCA 5 1.1. Come posso registrarmi ai servizi dell'azienda Regionale Centrale Acquisti (ARCA)?

Dettagli

LINEE GUIDA PER I FORNITORI

LINEE GUIDA PER I FORNITORI LINEE GUIDA PER I FORNITORI Monolotto: Presentazione delle Offerte Versione 4.1 del 01/03/2015 Indice Introduzione... 2 Procedura di partecipazione ad una gara mono-lotto... 4 - Richiesta chiarimenti...

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 24/02/2016 Pagina 1 di 49 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Il portale www.albofornitori.it. e procurement Cremona 19 20 gennaio 2006 Gianmaria Casella

Il portale www.albofornitori.it. e procurement Cremona 19 20 gennaio 2006 Gianmaria Casella Il portale www.albofornitori.it Perché un portale? Un posto unico reperibile! Esiste una Babele di siti locali (aziendali, per consorzi, per agglomerati vari, regionali) con grave difficoltà per i fornitori

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

PIATTAFORMA TELEMATICA DELL'AGENZIA DEL DEMANIO PER LE ASTE DI VENDITA E CONCESSIONE DEGLI IMMOBILI PUBBLICI

PIATTAFORMA TELEMATICA DELL'AGENZIA DEL DEMANIO PER LE ASTE DI VENDITA E CONCESSIONE DEGLI IMMOBILI PUBBLICI PIATTAFORMA TELEMATICA DELL'AGENZIA DEL DEMANIO PER LE ASTE DI VENDITA E CONCESSIONE DEGLI IMMOBILI PUBBLICI Guida all iscrizione e alla presentazione delle offerte Home page Piattaforma Telematica Dell

Dettagli

Bandi di Gara Servizi e Forniture Manuale d uso per l utente

Bandi di Gara Servizi e Forniture Manuale d uso per l utente Applicativo web Bandi di Gara Servizi e Forniture Manuale d uso per l utente INDICE 1 OBIETTIVO DEL DOCUMENTO... 4 2 FUNZIONALITA... 5 2.1 Spedizione delle e-mail automatiche di verifica... 6 2.2 Simbologia

Dettagli

Centro Acquisti per la Pubblica Amministrazione EmPULIA. Linee guida per gli Enti Aderenti. Procedure Negoziate: Richiesta di Preventivo. Versione 2.

Centro Acquisti per la Pubblica Amministrazione EmPULIA. Linee guida per gli Enti Aderenti. Procedure Negoziate: Richiesta di Preventivo. Versione 2. Centro Acquisti per la Pubblica Amministrazione EmPULIA Linee guida per gli Enti Aderenti Procedure Negoziate: Richiesta di Preventivo Versione 2.4 PROCEDURE NEGOZIATE - Richiesta di Preventivo E la funzione

Dettagli

GUIDA ALLA PARTECIPAZIONE A UNA GARA

GUIDA ALLA PARTECIPAZIONE A UNA GARA GUIDA ALLA PARTECIPAZIONE A UNA GARA Data Aggiornamento 23/03/2015 1 GUIDA ALLA PARTECIPAZIONE A UNA GARA 1 Tipologie di gare 3 Elenco dei bandi 4 Dettagli di un bando 5 Partecipazione a una gara 5 Gara

Dettagli

Regione Campania. Linee Guida Presentazione Offerta

Regione Campania. Linee Guida Presentazione Offerta Regione Campania Linee Guida Presentazione Offerta Sommario Sommario... 2 Introduzione... 3 Destinatari del documento...3 Scopo e struttura del documento...3 Accesso al portale...5 Invito...6 Richiesta

Dettagli

Versione R20 V E R S I O N E 20. Manuale NECA - Enti - Gestore delle Iniziative_revisione_R20.docGestore Iniziative Pagina 1 di 35

Versione R20 V E R S I O N E 20. Manuale NECA - Enti - Gestore delle Iniziative_revisione_R20.docGestore Iniziative Pagina 1 di 35 MANUALE DI SUPPORTO AL GESTORE DELLE INIZIATIVE DEL NEGOZIO ELETTRONICO NECA V E R S I O N E 20 PER LE STAZIONI APPALTANTI GESTORI DELLE INIZIATIVE Gestore Iniziative Pagina 1 di 35 Indice 1. Utilizzo

Dettagli

Indice: Portale Aste Telematiche pag. 2. Barra dei menù pag. 3. Registrazione al servizio pag. 5. Recupero Username e Password pag.

Indice: Portale Aste Telematiche pag. 2. Barra dei menù pag. 3. Registrazione al servizio pag. 5. Recupero Username e Password pag. Indice: Portale Aste Telematiche pag. 2 Barra dei menù pag. 3 Registrazione al servizio pag. 5 Recupero Username e Password pag. 11 Area Riservata pag. 16 Codici di partecipazione pag. 17 Partecipazione

Dettagli

Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07

Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07 Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07 Asmel Consortile S. C. a r.l. - sede Legale: Piazza del Colosseo 4 00184 Roma Sede Operativa: Centro Direzionale - Isola G1 80143 Napoli È possibile che le maschere

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE

PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE MARZO 2006 INDICE 1. INTRODUZIONE... 4 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 4 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI... 4 2. STRUMENTAZIONE NECESSARIA... 5 3. ACCESSO AL SERVIZIO... 6

Dettagli

Manuale Operativo Front Office e Back Office. Servizio OpenSUAP COD. PRODOTTO D.9.3

Manuale Operativo Front Office e Back Office. Servizio OpenSUAP COD. PRODOTTO D.9.3 Manuale Operativo Front Office e Back Office Servizio OpenSUAP COD. PRODOTTO D.9.3 Indice 1. Configurazione Software 1.1 Configurazione della PEC in OpenSUAP 2. Front Office OpenSUAP 2.1 Utilizzo Front

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati

Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati Sistema GEFO Manuale di Gestione dei Progetti Finanziati INDICE 1 INTRODUZIONE...3 1.1 NOTE PER L USO DEL MANUALE...3 1.2 IL MOTORE DI WORKFLOW...4 2 IL MOTORE DI WORKFLOW - PANORAMICA...5 2.1 ACCEDERE

Dettagli

START Affidamenti diretti e Procedure concorrenziali semplificate. Istruzioni per i concorrenti Ver. 1.0

START Affidamenti diretti e Procedure concorrenziali semplificate. Istruzioni per i concorrenti Ver. 1.0 START Affidamenti diretti e Procedure concorrenziali semplificate Istruzioni per i concorrenti Ver. 1.0 Premessa... 1 Accesso al sistema e presentazione offerta... 1 Le comunicazioni fra l Ente ed il Concorrente...

Dettagli

Manuale d uso per gli Operatori Economici Vers. 2013

Manuale d uso per gli Operatori Economici Vers. 2013 Manuale d uso per gli Operatori Economici Vers. 2013 È possibile che le maschere inserite nel presente manuale siano differenti da quelle effettivamente utilizzate dall applicativo. Questo è dovuto alla

Dettagli

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2

MANUALE D USO - ECOMMERCE INDICE. Passo 1 Autenticazione... 2. Passo 2 Pannello strumenti... 2 Pag. 1/17 INDICE Passo 1 Autenticazione... 2 Passo 2 Pannello strumenti... 2 Passo 3 Catalogo... 3 Passo 3.1 Catalogo Categorie...3 Passo 3.2 Catalogo Prodotti...5 Passo 3.3 Catalogo Produttore...8 Passo

Dettagli

ISTRUZIONI Personal Computer collegato ad Internet Web Browser (programma che permette di collegarsi ad Internet) Configurazione Browser

ISTRUZIONI Personal Computer collegato ad Internet Web Browser (programma che permette di collegarsi ad Internet) Configurazione Browser ISTRUZIONI Per partecipare all Asta Elettronica gli Operatori Economici concorrenti devono dotarsi, a propria cura e spese, della seguente strumentazione tecnica e informatica necessaria: 1 - Personal

Dettagli

Guida rapida per accesso e utilizzo degli applicativi dell Osservatorio Contratti

Guida rapida per accesso e utilizzo degli applicativi dell Osservatorio Contratti Guida rapida per accesso e utilizzo degli applicativi dell Osservatorio Contratti Lo scopo di questo documento è fornire una guida rapida all accesso e utilizzo degli applicativi dell Osservatorio contratti

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE

ISTRUZIONI OPERATIVE ISTRUZIONI OPERATIVE 1 Come richiedere l abilitazione al portale www.posteprocurement.it L Impresa interessata, per richiedere l abilitazione al portale www.posteprocurement.it, dovrà: a) compilare il

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE

REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE 75 REGOLAMENTO PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI MEDIANTE PROCEDURE TELEMATICHE ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 105/I0029624P.G. NELLA SEDUTA DEL 27/04/2004 TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

Gruppo Engineering Portale PAGE. 1.Manuale per la qualificazione all albo fornitori. 2.Manuale per la fatturazione

Gruppo Engineering Portale PAGE. 1.Manuale per la qualificazione all albo fornitori. 2.Manuale per la fatturazione [Digitare il testo] [Digitare il testo] Gruppo Engineering [Digitare il testo] Portale PAGE Gruppo Engineering Portale PAGE Il presente documento è suddiviso in due parti: 1.Manuale per la qualificazione

Dettagli

Portale fornitori di Coni Servizi S.p.A.

Portale fornitori di Coni Servizi S.p.A. CONI SERVIZI S.P.A. Largo Lauro De Bosis n 15, 00135 Roma Portale fornitori di Coni Servizi S.p.A. Istruzioni operative per la presentazione telematica delle offerte Istruzioni operative gare pubbliche

Dettagli

Richiesta di Offerta (RdO)

Richiesta di Offerta (RdO) Guida alla creazione di una Richiesta di Offerta (RdO) Guida alla creazione di una Richiesta di Offerta (RdO) - Pagina 1 di 29 Indice 1. LA RICHIESTA DI OFFERTA NEL NUOVO PORTALE ACQUISTINRETEPA... 3 2.

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI GUIDA AL SITO ANIN MANUALE DI ISTRUZIONI Prima Sezione COME MUOVERSI NELL AREA PUBBLICA DELL ANIN Seconda Sezione COME MUOVERSI NELL AREA RISERVATA DELL ANIN http://www.anin.it Prima Sezione 1) FORMAZIONE

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici TMintercent-TMintercent-TMintercent-TMintercent Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici Guida alla registrazione e alle funzioni base Intercent-ER INTRODUZIONE 2 Sommario 1.

Dettagli

Manuale Generale Sintel - Ente

Manuale Generale Sintel - Ente MANUALE DI SUPPORTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA SINTEL MANUALE GENERALE ENTE Pagina 1 di 52 Sommario Acronimi... 3 Manuale operativo dell utente Ente... 6 Accesso alla Piattaforma (Login)... 7 Login:

Dettagli

Manuale Negoziazione Fornitore Piattaforma e-procurement SEA (SRM)

Manuale Negoziazione Fornitore Piattaforma e-procurement SEA (SRM) Manuale Negoziazione Fornitore Piattaforma e-procurement SEA (SRM) Manuale Negoziazione Fornitore rev 0 - 2 - INDICE 1 ACCESSO ALLA PIATTAFORMA...- 4-2 APPALTI...- 5-2.1 VISUALIZZAZIONE APPALTI...- 5-2.2

Dettagli

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea-

La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- La gestione degli esami di profitto in UniTn -Verbalizzazione cartacea- Area Docente Sommario Premessa... 2 1 Gli esami di profitto... 3 1.1 La gestione degli esami di profitto in UniTn... 3 1.1.1 Definizione

Dettagli

1. Registrazione di un nuovo Operatore Economico

1. Registrazione di un nuovo Operatore Economico SOMMARIO Sommario 1. Registrazione di un nuovo Operatore Economico 1 2. Abilitazione ad una procedura in corso 2 3. Selezione di una procedura in corso 3 4. Download della documentazione di una procedura

Dettagli

Manuale Affidamento Diretto

Manuale Affidamento Diretto Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale Affidamento Diretto Vers. 2013-07 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Informationssystem für Öffenliche Verträge

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Pc con criterio di aggiudicazione al Prezzo più basso Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione di gara 1. Accordo

Dettagli

Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente

Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente Hub-PA Versione 2.1.0 Manuale utente (Marzo 2015) Hub-PA è la porta d ingresso al servizio di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (PA) a disposizione di ogni fornitore. Questo manuale

Dettagli

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma

Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico. Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma Modulo PCT Redattore atti per il Processo Telematico Versione speciale per gli iscritti al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Roma 1 Il Momento Legislativo Istruzioni utilizzo funzione e pannello

Dettagli

e-procurement Hera Domande di partecipazione a Bandi di Gara o Sistemi di Qualifica QUICK MANUAL FORNITORI

e-procurement Hera Domande di partecipazione a Bandi di Gara o Sistemi di Qualifica QUICK MANUAL FORNITORI e-procurement Hera Domande di partecipazione a Bandi di Gara o Sistemi di Qualifica QUICK MANUAL FORNITORI 1 INDICE Il presente manuale operativo riassume le attività a carico dei Fornitori per i processi

Dettagli

(Finalità e ambito di applicazione)

(Finalità e ambito di applicazione) 6 15.1.2003 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 3 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 7 gennaio 2003, n. 3/R Regolamento per lo svolgimento delle procedure telematiche di acquisto

Dettagli

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI AVVIO ATTIVITA GESTIONE DIDATTICA GESTIONE OPERATIVA 1 Amministrazione...3 1.1 Profili utente...3 1.2 Profilazione...4 1.3 Utenti...5 2 Sezione Anagrafica delle Imprese...7

Dettagli

MANUALE PER IMPRESA GARA TELEMATICA DI LAVORI. (MASSIMO RIBASSO e PREZZI UNITARI)

MANUALE PER IMPRESA GARA TELEMATICA DI LAVORI. (MASSIMO RIBASSO e PREZZI UNITARI) MANUALE PER IMPRESA GARA TELEMATICA DI LAVORI (MASSIMO RIBASSO e PREZZI UNITARI) - 8 febbraio 2013 Tutti i diritti riservati. Proprietà Informatica Trentina S.p.A. INDICE 1 PREMESSA... 4 1.1 GLOSSARIO

Dettagli

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici

Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici TMintercent-TMintercent-TMintercent-TMintercent Nuova Piattaforma Intercent-ER: manuali per gli Operatori Economici Abilitazione al Mercato Elettronico Intercent-ER MERCATO ELETTRONICO 1 Sommario 1. MERCATO

Dettagli

Portale Tesoro MANUALE UTENTE Versione 7.0

Portale Tesoro MANUALE UTENTE Versione 7.0 Portale Tesoro MANUALE UTENTE Versione 7.0 Aggiornato al 28 Luglio 2015 Versione 7.0 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE... 3 1.1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2. VERSIONI DEL DOCUMENTO... 3 1.3. DEFINIZIONI ED ACRONIMI...

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB o RICERCA p3 Ricerca rapida Ricerca avanzata o ARTICOLI p5 Visualizza Modifica Elimina/Recupera Ordina o RUBRICHE p11 Visualizzazione Gestione rubriche

Dettagli

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook

La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook La creazione di una Richiesta di Offerta LIM + Notebook con criterio di aggiudicazione all Offerta Economicamente più Vantaggiosa Edizione Progetto LIM 2011 Giugno 2011 Lavori preliminari Fuori MePA: Documentazione

Dettagli

Manuale d uso. 1. Introduzione

Manuale d uso. 1. Introduzione Manuale d uso 1. Introduzione Questo manuale descrive il prodotto Spazio 24.7 e le sue funzionalità ed è stato elaborato al fine di garantire un più agevole utilizzo da parte del Cliente. Il manuale d

Dettagli

Suap FE Presentazione pratiche on-line

Suap FE Presentazione pratiche on-line Suap FE Presentazione pratiche on-line Manuale utente Versione 1.1 del 29/03/2011 A cura del Gruppo CoorSA Coordinamento Semplificazione Amministrativa della provincia di Ferrara Pag. 1 di 24 Sommario

Dettagli

1. INTRODUZIONE... - 3 - 2. ACCESSO E LOGIN... - 3 - 3. HOME PAGE CLIENS FATTURA PA... - 4 - 5. CREA FATTURA ELETTRONICA PA...

1. INTRODUZIONE... - 3 - 2. ACCESSO E LOGIN... - 3 - 3. HOME PAGE CLIENS FATTURA PA... - 4 - 5. CREA FATTURA ELETTRONICA PA... Manuale d uso Sommario 1. INTRODUZIONE... - 3-2. ACCESSO E LOGIN... - 3-3. HOME PAGE CLIENS FATTURA PA... - 4-4. ANAGRAFICA UTENTE. - 5-5. CREA FATTURA ELETTRONICA PA... - 6-6. GESTIONE DOCUMENTI\NOTIFICHE...

Dettagli

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE

Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA ONLINE Programma Statistico Nazionale Rilevazione IST-02082 Le tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni locali Manuale per la compilazione del modello mediante la PROCEDURA

Dettagli

Guida Sintetica per l inserimento esiti e la verbalizzazione con firma remota

Guida Sintetica per l inserimento esiti e la verbalizzazione con firma remota Guida Sintetica per l inserimento esiti e la verbalizzazione con firma remota v 4.2 Indice 1. INFORMAZIONI INIZIALI... 3 2. ACCESSO AD ESSE3... 3 3. TEST DI FIRMA DIGITALE... 4 4. VISUALIZZAZIONE APPELLI

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE. Sezione Affari generali e documentali Ripartizione Sistema documentale e procedurale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE. Sezione Affari generali e documentali Ripartizione Sistema documentale e procedurale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE Sezione Affari generali e documentali Ripartizione Sistema documentale e procedurale SISTEMA INFORMATIVO DOCUMENTALE DI ATENEO SID 2 MANUALE TEORICO PRATICO PER LA GESTIONE

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

GUIDA OPERATIVA GARE TELEMATICHE AD INVITO PER L'AFFIDO DI LAVORI OTTOBRE 14 VERSIONE: 01.0 A-EPR-IO-GTL-GESTIONE GARE AD INVITO LAVORI

GUIDA OPERATIVA GARE TELEMATICHE AD INVITO PER L'AFFIDO DI LAVORI OTTOBRE 14 VERSIONE: 01.0 A-EPR-IO-GTL-GESTIONE GARE AD INVITO LAVORI GUIDA OPERATIVA GARE TELEMATICHE AD INVITO PER L'AFFIDO DI LAVORI OTTOBRE 14 VERSIONE: 01.0 A-EPR-IO-GTL-GESTIONE GARE AD INVITO LAVORI INDICE SEZIONE I - INTRODUZIONE 5 CAPITOLO 1 - PREMESSA 6 1.1 GLOSSARIO

Dettagli

PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA

PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA PROCEDURA APERTA FORNITURA ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO 2011 REGOLE TECNICHE PER LO SVOLGIMENTO DELL ASTA ELETTRONICA PREMESSA Il presente Regolamento disciplina in via operativa lo svolgimento dell asta

Dettagli

MANUALE PER STAZIONE APPALTANTE GARE TELEMATICHE. Versione 1.0

MANUALE PER STAZIONE APPALTANTE GARE TELEMATICHE. Versione 1.0 MANUALE PER STAZIONE APPALTANTE GARE TELEMATICHE 1 Tutti i diritti riservati. Proprietà Informatica Trentina S.p.A. INDICE 1 PREMESSA... 5 1.1 GLOSSARIO E ACRONIMI UTILIZZATI...5 1.2 REQUISITI TECNOLOGICI

Dettagli

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati

Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati . Servizio di Invio Telematico delle Schedine Alloggiati 1. Login Fig.1.1: Maschera di Login Per accedere all applicativo inserire correttamente nome utente e password poi fare clic sul pulsante Accedi,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE DI GARA SUL SISTEMA TELEMATICO DI ACQUISTO DELL ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A.

REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE DI GARA SUL SISTEMA TELEMATICO DI ACQUISTO DELL ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A. REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DELLE PROCEDURE DI GARA SUL SISTEMA TELEMATICO DI ACQUISTO DELL ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A. INDICE Premessa...3 Sezione I -Norme disciplinanti le procedure di scelta del contraente

Dettagli

Manuale operativo fornitori del portale G+Open

Manuale operativo fornitori del portale G+Open Manuale operativo fornitori del portale G+Open Indice I Registrazione e accesso al Portale G+Open 2 II III IV Classificazione all Albo Fornitori Iscrizione al Sistema di Qualificazione Eventi negoziali

Dettagli

Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote

Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote Sistema informativo SINTESI Guida alla presentazione dell offerta e alla gestione dei servizi per il lavoro mediante lo strumento della dote Provincia Settore Cultura, Formazione e Lavoro Servizio Politiche

Dettagli

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL MINISTERO DELLA SALUTE Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL Manuale dell applicazione A cura del Punto Nazionale di Contatto Italiano maggio 2014 Sommario I. Panoramica generale... 2 Campo di applicazione...

Dettagli

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione 1 INFORMAZIONI GENERALI MANUALE UTENTE Progetto Modulo del Piano di Lavoro Unità funzionale del Piano di Lavoro Descrizione SIGFRIDO Modulo C Rendicontazione C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

Dettagli

SIAB 190 MANUALE UTENTE

SIAB 190 MANUALE UTENTE SIAB 190 Servizio ausiliario web per la compilazione e pubblicazione dei dati ai sensi dell art. 1 comma 32 Legge n. 190/2012 Legge anticorruzione MANUALE UTENTE Manuale aggiornato il 09/12/2013 Sommario:

Dettagli

Accreditamento al SID

Accreditamento al SID Accreditamento al SID v. 3 del 22 ottobre 2013 Guida rapida 1 Sommario Accreditamento al SID... 3 1. Accesso all applicazione... 4 2. Richieste di accreditamento al SID... 6 2.1. Inserimento nuove richieste...

Dettagli

Istruzioni operative per l iscrizione al portale ATAC, la presentazione dell offerta e la firma digitale

Istruzioni operative per l iscrizione al portale ATAC, la presentazione dell offerta e la firma digitale Istruzioni operative per l iscrizione al portale ATAC, la presentazione dell offerta e la firma digitale I. ISTRUZIONI PER L ISCRIZIONE AL PORTALE ATAC E L ACCESSO ALLA SEZIONE DEDICATA ALLA GARA 3 II.

Dettagli

Sistema Gestionale Biophotonics Guida al sistema

Sistema Gestionale Biophotonics Guida al sistema Sistema Gestionale Biophotonics Guida al sistema Servizi Informatici 5 marzo 2013 Sommario della presentazione Il sistema informatico per la gestione delle domande Gli utenti: definizione dei ruoli Gli

Dettagli

L utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) con Titulus

L utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) con Titulus 1 L utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) con Titulus Guida alla registrazione di un documento in Partenza, da spedire a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC ) Autori Diego Puleo Angelo

Dettagli

Gestione informatizzata della Domanda di accreditamento

Gestione informatizzata della Domanda di accreditamento ACCREDITAMENTO OPERATORI LAVORO Gestione informatizzata della Domanda di accreditamento Manuale d uso 3.2.0 (versione dell applicativo) Luglio 2012 pag. 2 di41 Sommario Introduzione...4 1.1. Obiettivo...4

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

CortileGAS. Linee guida amministratore Gas. Andrea Nicotra Versione 2.0 03/06/13

CortileGAS. Linee guida amministratore Gas. Andrea Nicotra Versione 2.0 03/06/13 CortileGAS Linee guida amministratore Gas Andrea Nicotra Versione 2.0 03/06/13 Linee guida per l amministrazione di un Gas attraverso il software CortileGAS (gas.cortile.org) Sommario 1 Gestione listini

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale Fornitore. Gare dinamiche

Manuale Fornitore. Gare dinamiche Manuale Fornitore Gare dinamiche INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. STILE GARA A RILANCIO DINAMICO... 3 3. COLLOCAZIONE OFFERTA... 4 3.1. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3.2. RICERCA E VISUALIZZAZIONE DELLE GARE...

Dettagli

ECV Emissione Certificati Verdi

ECV Emissione Certificati Verdi ECV Emissione Certificati Verdi Manuale Utente Ambito Internet Manuale WEB ECV Status: Definitivo Data: 11/03/2015 Pagina 1 di 88 INDICE 1 Premessa... 4 2 Home... 4 2.1 Home page - Sezione sinistra...

Dettagli

Servizi Comunali. Gestione dei profili utenti per tessere scolastiche mensa e altri servizi. Cittadino e Badante

Servizi Comunali. Gestione dei profili utenti per tessere scolastiche mensa e altri servizi. Cittadino e Badante Manuale istruttivo per l uso del programma di servizi comunali inerenti la gestione del pagamento online di servizi comunali quali tessere scolastiche per mensa e trasporto, i profili utente, la ricerca

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE GUIDA ALLA REGISTRAZIONE Data Aggiornamento 29/11/2013 Sommario Iscrizione alla piattaforma 2 Registrazione 2 Richiesta di iscrizione agli Albi Aziende esecutrici di LLPP, Fornitori di beni e servizi,

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

COMUNE DI CASTELVENERE

COMUNE DI CASTELVENERE Prot. N 4267 del 30/06/2014 AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO per manifestazione d interesse all affidamento dei LAVORI DI SISTEMAZIONE STRADA COMUNALE BACCALA tramite procedura negoziata ex art. 122 comma 7

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli