Art. 1 Durata ed oggetto della fornitura.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Art. 1 Durata ed oggetto della fornitura."

Transcript

1 Servizio di Farmacia Capitolato speciale di appalto Procedura aperta per la fornitura di un service per Laboratorio Analisi chimico cliniche e microbiologiche per tre anni con opzione di proroga per ulteriori due anni. Art. 1 Durata ed oggetto della fornitura. Il presente capitolato disciplina la fornitura di un service per Laboratorio Analisi chimico cliniche e microbiologiche per tre anni con opzione di proroga per ulteriori due anni. La spesa annua a base d asta è pari a ,00=Iva esclusa, per cui la spesa quinquennale complessiva, comprensiva dell incremento del 50%, è stimata in ,00=Iva esclusa, significando, peraltro, che l effettivo consumo di materiale dipende dalle richieste degli utilizzatori, per cui potrà variare anche in modo significativo, in più o in meno, in base al variare della richiesta clinica, senza che tali eventualità possano determinare pretese di qualsiasi genere e natura da parte dell aggiudicatario. I tipi e le quantità di materiale sono quelli elencati nella scheda allegata sotto la lettera A. Le quantità, indicate a fianco di ciascun prodotto d acquistare, sono indicative e non tassative, per cui il fornitore dovrà somministrare, di più o di meno, solo quelle che gli verranno richieste senza sollevare eccezione al riguardo. Il materiale oggetto della presente gara dovrà essere conforme alle norme vigenti in campo nazionale e comunitario, per quanto attiene le autorizzazioni alla produzione, alla importazione ed alla immissione in commercio e al contenuto dell offerta dell aggiudicatario. Art. 2 Quantità di fornitura. Nelle allegate schede sotto la lettera A al presente capitolato, si riportano i quantitativi annui presunti. Art. 3 Documentazione Tecnica. Al fine di consentire alla Commissione di gara di valutare in modo corretto e completo gli elementi qualitativi della fornitura, le ditte concorrenti dovranno presentare la seguente documentazione tecnica: Per i reattivi e materiale di consumo vario: la ditta dovrà indicare i reagenti ed i materiali di consumo necessari per la realizzazione delle determinazioni che la strumentazione sia in grado di effettuare, precisando per ogni tipo di esame: 1. Il nome commerciale del prodotto e relativi codici, 2. Le quantità di prodotto necessarie per la realizzazione del numero di determinazioni richieste, 3. Il nome della ditta produttrice, 4. Caratteristiche tecniche dei reagenti, 5. Le certificazioni di conformità a norme tecniche, ove obbligatorie al momento dell offerta, o l impegno a conformarsi ad esse ove divengano obbligatorie nel corso della durata del contratto, relativamente ai reattivi ed ai materiali di consumo, 6. Le relative certificazioni di qualità relative ai prodotti offerti, 7. Il tempo di validità del materiale. La ditta dovrà comunque allegare le schede tecniche dei prodotti offerti. Ove non segnalati nelle schede tecniche, dovranno essere indicati: Farmacia T F

2 Servizio di Farmacia 1- il tipo di confezione proposta 2- le condizioni specifiche di conservazione e/o manipolazione; Le Ditte dovranno, unitamente all offerta, produrre ampia documentazione tecnica in lingua italiana. Inoltre si richiede: 1. validità del prodotto non inferiore a 2/3 al momento della consegna; 2. tutte le indicazioni ed istruzioni per l uso sulle confezioni dovranno essere in lingua italiana; 3. su ciascuna confezione devono essere riportati: denominazione del prodotto, marcatura CE, nome e indirizzo del fabbricante, luogo e data di produzione, numero di lotto, data di scadenza, misura, numero di pezzi per confezione, il codice a barre identificativo del codice prodotto; 4. l involucro delle confezioni di trasporto deve essere robusto e adatto al trasporto ed allo stoccaggio; 5. la ditta aggiudicataria dovrà impegnarsi a fornire i prodotti della stessa casa produttrice indicata in offerta per tutta la durata della fornitura; 6. il periodo di sperimentazione adottato prima dell introduzione sul mercato, la data di introduzione sul mercato e quella di introduzione sul mercato italiano; 7. dichiarazione di eventuale distribuzione esclusiva di quanto offerto; 8. listino prezzi ufficiale, in duplice copia, in vigore e la percentuale di sconto praticata per prodotti omogenei non offerti; 9. la disponibilità a sostituire i prodotti assoggettati a scadenze con partite a validità differita; 10. che qualsiasi ordine verrà evaso indipendentemente dal quantitativo richiesto; N.B. Per ciascun prodotto le ditte concorrenti dovranno proporre una sola offerta. Non saranno ammesse offerte alternative. Art. 4 Cauzione provvisoria. L offerta è corredata da una garanzia pari al 2% dell importo netto complessivo annuo di ogni lotto, salvo riduzioni previste, ai sensi dell art. 75 del D. Lgs 163/06. Art. 5 Determinazione del prezzo ed offerta economica. Le Ditte dovranno obbligatoriamente indicare il prezzo per ogni singolo prodotto ricompreso in ciascun lotto e il prezzo complessivo del lotto proposto al netto del ribasso sul rispettivo importo a base d asta. Non saranno ammesse, pena esclusione, offerte superiori all importo a base d asta. I prezzi saranno fissi e invariati per tutta la durata della fornitura e si intendono per merce franco magazzino e comprensivi del costo del trasporto e dell imballaggio che dovrà essere curato in modo da garantire la merce da deterioramenti durante il trasporto stesso, e di ogni altro onere accessorio, con esclusione dell IVA, salvo il verificarsi di quanto previsto dall art. 115 del D. Lgs n. 163/06. Le condizioni di aggiudicazione vincoleranno la Ditta per tutto il periodo di vigenza contrattuale. Art. 6 Aggiornamento tecnologico. Qualora nel corso della fornitura venisse immesso nel mercato, dalla stessa ditta fornitrice, un prodotto inequivocabilmente superiore dal punto di vista tecnico-qualitativo a quello in uso, la Farmacia T F

3 Servizio di Farmacia ditta si impegna a fornire il nuovo prodotto allo stesso prezzo di quello aggiudicato. Art. 7 Aggiudicazione della fornitura. L aggiudicazione verrà effettuata a Lotto completo, per singoli lotti, ai sensi del D. Lgs n. 163/06, nonchè del Bando di gara, del capitolato speciale e del disciplinare, con il rispetto della restante normativa in materia di contabilità dello stato in quanto applicabile, a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa. L analisi delle schede e delle relazioni tecniche, avverrà articolo per articolo, con la verifica della corrispondenza con le caratteristiche di capitolato, della qualità del materiale, della idoneità rispetto alle esigenze dell Unità Operativa e saranno utilizzati i seguenti parametri di valutazione: 1) Qualita e valore tecnico - Rendimento = Max Punti 70 I parametri di valutazione sono riportati, per ogni singolo lotto, nell Allegato A. Verrà utilizzata la seguente formula: C (a) = Σ n [ W i * V (a) i ] dove: C (a) = indice di valutazione dell offerta (a); n = numero totale dei requisiti; W i = peso o punteggio attribuito al requisito (i); V (a)i = coefficiente della prestazione dell offerta (a) rispetto al requisito (i) variabile tra zero e uno; Σ n = sommatoria. I coefficienti V(a)i sono determinati attraverso la media dei coefficienti attribuiti discrezionalmente dai singoli commissari; 2) Prezzo = Max Punti 30 Per l attribuzione del punteggio relativo al prezzo verrà utilizzata la formula: V (a)i = 30*R a /R max dove: R a = valore offerto dal concorrente a R max = valore dell offerta più conveniente Le Ditte dovranno obbligatoriamente indicare il prezzo per ogni singolo prodotto ricompreso in ciascun lotto e il prezzo complessivo del lotto proposto al netto del ribasso sul rispettivo importo a base d asta. Non saranno ammesse, pena esclusione, offerte superiori all importo a base d asta. La fornitura sarà aggiudicata al concorrente che avrà riportato il punteggio più alto scaturente dalla somma dei singoli punteggi indicati per prezzo e qualità. Le valutazioni discrezionali della Commissione saranno comunicate alle ditte concorrenti in occasione della prima seduta pubblica. Il giudizio della Commissione sarà in ogni caso motivato. Le carenze nelle schede tecniche e/o nelle dichiarazioni su richiamate costituiscono causa di esclusione. Farmacia T F

4 Servizio di Farmacia Non saranno accettate offerte che non rispettino le indicazioni del presente capitolato o che risultino equivoche, difformi dalla richiesta o condizionate a clausole non previste dallo stesso. La gara è dichiarata deserta con verbale della Commissione, qualora non sia stata presentata alcuna offerta valida a tutti gli effetti, o quando, in presenza di una sola offerta, la stessa non risulti congrua. Non sono ammesse, pena esclusione, offerte in alternativa e/o variazione. La ditta aggiudicataria dovrà impegnarsi, ed è impegnata, a fornire i prodotti della stessa casa produttrice indicata in offerta per tutta la durata dell appalto. Il cliente assume la responsabilità di provvedere alla loro conservazione con una corretta gestione del presidio (integrità del confezionamento, controllo scadenze, corretto utilizzo dei prodotti in base alla loro scadenza, etc.). L aggiudicazione è immediatamente vincolante per la ditta aggiudicataria, mentre per l Azienda Ospedaliera è subordinata al ricevimento della certificazione antimafia, ai sensi del D.P.R n. 252, del deposito cauzionale definitivo, della documentazione a comprova dei requisiti tecnici ed economici previsti dal bando e dalla certificazione a comprova delle dichiarazioni autocertificate. Art. 8 Esclusione dalla gara. Si fa luogo all esclusione dalla gara nel caso che: a) Il plico contenente l offerta economica e la documentazione non risulti compilata nei modi o non pervenga nei termini prescritti; b) L offerta economica non sia contenuta nell apposita busta interna debitamente sigillata con strumento idoneo a non permetterne la manomissione e controfirmata nei lembi di chiusura; c) Manchi o risulti irregolare o incompleto alcuno dei documenti richiesti. d) Manchi o risulti incompleta la campionatura richiesta. Art. 9 Contratto e spese. La stipulazione del contratto avverrà per mezzo di corrispondenza, secondo l uso del commercio. Tutte le eventuali spese di contratto sono a carico delle ditta. Sono del pari a carico della ditta tutte le imposte (ad eccezione dell IVA che è a carico dell Amministrazione appaltante nella misura prevista per legge) comunque derivanti dal presente appalto, salvo diversa disposizione di legge. Art. 10 Cauzione definitiva. A garanzia dell esatta osservanza degli obblighi previsti nel presente capitolato, sarà richiesta, a termini di legge, alla ditta aggiudicataria una cauzione pari al 10% dell importo netto di aggiudicazione, ai sensi dell art. 113 comma 1 del D. Lgs. n. 163/06. Detto deposito cauzionale potrà essere costituito in contanti (mediante versamento da effettuarsi presso la Tesoreria competente) o in titoli del debito pubblico, mediante fideiussione bancaria o polizza fidejussoria assicurativa rilasciata da parte di Compagnie di Assicurazione a ciò autorizzate. Tale deposito dovrà restare vincolato per tutta la durata dell appalto. Art. 11 Consegne. La merce deve essere consegnata, in base alle disposizioni di volta in volta impartite dal Farmacia T F

5 Servizio di Farmacia Responsabile del Servizio di Farmacia. Ogni consegna deve quindi essere preventivamente concordata con il suddetto Servizio di Farmacia, con esclusione di consegna in unica soluzione a discrezione dell aggiudicatario. La merce di volta in volta ordinata deve essere consegnata entro il termine di 7 (sette) giorni dalla data di ricevimento dell ordine, tramite corrieri professionali e/o corrieri specializzati. Durante il trasporto dovranno essere garantite le condizioni di corretta conservazione. In caso d urgenza, la ditta dovrà provvedere alla consegna immediatamente, e comunque entro 48 ore dal ricevimento dell ordine. Qualora ciò non sia possibile, il fornitore deve provvedere alla consegna di almeno un acconto sulla quantità complessiva di merce ordinata, in modo che tale acconto sia sufficiente a coprire il fabbisogno fino alla consegna del saldo. Di regola, salvo diversa indicazione, la consegna dovrà essere effettuata presso: Azienda Ospedaliera G. Brotzu Magazzino di Farmacia Piazzale A. Ricchi, Cagliari (Italia) Dal lunedì al venerdì (escluso festivi), dalle 8.00 alle ore 12 I beni dovranno essere consegnati franco magazzino con i relativi documenti di trasporto. Qualora il fornitore provveda alla consegna dei prodotti mediante pallet, deve rispettare le seguenti prescrizioni: -pallet EURONORM da 1200 x 800 mm assolutamente integro; -integralmente e correttamente imballato con il cellophane, qualora la stabilità della merce lo richieda; -altezza complessiva (colli + pallet) non superiore a cm 120; -peso complessivo non superiore ai 750 kg Il fornitore deve provvedere a proprie spese al ritiro e allo smaltimento del pallet utilizzati per la consegna dei prodotti. I colli contenuti in ciascun pallet devono essere perfettamente allineati, senza debordamenti e riportare all esterno (stampata sul cartone) l indicazione del prodotto contenuto e la relativa confezione, che deve essere sempre mantenuta per tutta la durata della fornitura. Si richiede di stoccare i prodotti con lo stesso codice nello stesso pallet. Imballo e confezione devono essere a perdere. Gli imballi che a giudizio del personale dell Azienda presentassero difetti, lacerazioni o qualsiasi traccia di manomissione, saranno rifiutati e la ditta fornitrice dovrà provvedere al ritiro a sue spese, nonché alla loro immediata sostituzione. Nessun onere aggiuntivo sarà riconosciuto per imballaggio e trasporto, quand anche effettuato per consegne urgenti. Le forniture dovranno corrispondere alle quantità richieste, eventuali eccedenze in più non autorizzate, non saranno riconosciute, pertanto non pagate. In caso di inosservanza delle prescrizioni contrattuali, particolarmente quelle attinenti la qualità e il termine di consegna, l Amministrazione, previa contestazione, avrà diritto di dichiarare risolto il contratto con propria Deliberazione, senza ulteriore diffida o atto giudiziale con contestuale incameramento della cauzione. Saranno a carico della Ditta inadempiente ogni spesa o danno derivante dalle inadempienze, con risarcimento da detrarsi da eventuali altre somme a credito della Ditta stessa. In caso di mancata rispondenza dei prodotti ai requisiti richiesti, l Amministrazione li respinge al fornitore, che deve sostituirli entro cinque giorni. Mancando o ritardando il fornitore ad uniformarsi a tale obbligo, l Amministrazione può procedere a norma del Capitolato speciale e disciplinare tecnico. Non si fa luogo al pagamento delle fatture, finché la Ditta fornitrice non provvede al Farmacia T F

6 Servizio di Farmacia versamento dell importo relativo alle maggiori spese sostenute ed alle penali notificate, conseguenti alle inadempienze contrattuali. Art. 12 Controllo fornitura. Al ricevimento della merce presso i magazzini, il funzionario incaricato dell Azienda, effettua il controllo quantitativo e ne rilascerà ricevuta. La quantità è esclusivamente quella accertata presso il magazzino di farmacia e deve essere riconosciuta ad ogni effetto dal fornitore. Agli effetti del collaudo qualitativo, la firma apposta per ricevuta al momento della consegna non esonera la ditta fornitrice dal rispondere ad eventuali contestazioni che potessero insorgere all atto dell utilizzo del prodotto. Nel caso non fosse possibile periziare tutta la merce all atto dell arrivo il fornitore dovrà accettare le eventuali contestazioni sulla quantità dei prodotti forniti anche a ragionevole distanza di tempo dalla consegna, quando cioè, aprendo i colli, ne sarà possibile il controllo. Gli imballi che a giudizio del personale dell Azienda presentassero difetti, lacerazioni o qualsiasi traccia di manomissione, saranno rifiutati e la ditta fornitrice dovrà provvedere al ritiro a sue spese, nonché alla loro immediata sostituzione. L Azienda ha il diritto di ottenere la sostituzione della merce entro cinque giorni dalla segnalazione anche telefonica, salvo particolari casi d urgenza nei quali la sostituzione dovrà essere effettuata, anche solo per parte della quantità prevista, entro 48 ore. La ditta si impegna altresì a ritirare e/o accreditare prodotti non più utilizzati o in scadenza, purchè gli stessi presentino una validità residua di due mesi. Qualora l Azienda riscontrasse, anche in sede di prima fornitura, che la merce oggetto della presente fornitura non fosse conforme sia nella qualità che nella quantità ai requisiti richiesti e pattuiti e qualora non venissero rispettati i termini di consegna previsti dal capitolato, invierà formale diffida con specifica motivata delle contestazioni e con invito a conformarsi nel termine che sarà ritenuto congruo. Dopo la terza diffida l Azienda si riserva la facoltà di risolvere il contratto senza che la controparte possa vantare alcun diritto di sorta. In tali casi l Azienda trasferirà la fornitura alla ditta al 2 posto nell aggiudicazione. L Azienda si riserva inoltre di promuovere ogni eventuale azione per il risarcimento dei danni conseguenti e connessi all interruzione anticipata della fornitura. Art. 13 Condizioni di pagamento. La liquidazione delle fatture emesse dalla ditta aggiudicataria a fronte dei materiali effettivamente forniti avverrà previa presa in carico delle fatture medesime ed acquisizione della dichiarazione di regolare esecuzione della dichiarazione della fornitura da parte degli Uffici e/o Reparti competenti. Le fatture verranno pagate entro 60 gg. da ricevimento delle stesse previo accertamento della regolarità della fornitura da parte degli Uffici competenti e, decorso tale termine, verranno riconosciuti gli interessi al tasso legale per tutti i giorni di ritardo (art. 16 punto 3 della L.R. 3/03). La ditta si impegna a notificare tempestivamente le variazioni che si verificassero nelle modalità di pagamento ed in difetto di tale notifica, anche se le variazioni fossero pubblicate nei modi di legge, l azienda è senz altro esonerata da ogni responsabilità. In caso di inadempimento a seguito di mancata fornitura da parte della Ditta aggiudicataria, l Amministrazione provvederà ad addebitare a quest ultima la maggiore spesa che l Azienda Farmacia T F

7 Servizio di Farmacia Ospedaliera dovrà sostenere per l acquisizione della medesima fornitura oggetto della presente richiesta di preventivo presso altra Ditta. L Azienda non darà corso, in nessun modo, alla liquidazione dei corrispettivi nel caso in cui il fornitore effettuasse delle consegne che non siano state preventivamente ordinate o programmate direttamente dal Servizio di Farmacia o dagli uffici delegati. Con la partecipazione alla presente gara le ditte s impegnano altresì all osservanza di quanto previsto in materia di tracciabilità dei flussi finanziari. Pertanto la ditta s impegna a riportare su tutta la documentazione, relativa alla presente gara ed alla successiva fase di esecuzione del contratto, i numeri identificativi CIG indicati. La ditta s impegna altresì ad indicare, al momento della stipula del contratto, il numero di conto corrente dedicato sul quale avverranno tutte le transazioni finanziarie ed i relativi pagamenti. Art. 14 Penalita. In caso di inadempimento delle disposizioni contrattuali, l Azienda disporrà una penale del 10% dell importo della fornitura ed addebiterà le maggiori spese sostenute per eventuali approvvigionamenti dei medesimi prodotti da altro fornitore. In caso di reiterazione di inadempienza (tre in un anno) l Azienda Ospedaliera avrà la facoltà di risolvere il contratto ed incamerare la cauzione, a suo tempo emessa, a titolo di penale. Art. 15 Clausola del recesso. L Azienda avrà la facoltà di recedere dal contratto in qualsiasi momento lo ritenesse opportuno, con preavviso da notificarsi al fornitore con raccomandata A.R. almeno 60 giorni prima, in conseguenza di eventi discendenti da modificazioni istituzionali dell assetto aziendale, nonché da eventuali cambiamenti intervenuti nell ambito delle attività di diagnosi e cura che contrastino con l oggetto aziendale della fornitura aggiudicata. In tale evenienza il fornitore non avrà nulla da pretendere se non quanto dovuto allo stesso per le prestazioni rese. Art. 16 Risoluzione del contratto. Il contratto potrà essere risolto in seguito ad una semplice dichiarazione dell Azienda, nei seguenti casi: N. 3 ritardi nelle consegne; N. 1 consegna di beni diversi da quelli offerti; Subappalto non autorizzato; Art. 17 Trattamento dei dati personali. Con il presente articolo si provvede a dare l informativa dall art. 13 del D. Lgs 196/03 (codice in materia di protezione dei dati personali), facendo presente che i dati forniti dalle ditte partecipanti alla gara, saranno raccolti presso l Azienda Ospedaliera G. Brotzu per le finalità inerenti la gestione delle procedure previste dalla legislazione vigente per l attività contrattuale e la scelta del contraente. In relazione al trattamento dei predetti dati, i concorrenti possono esercitare i diritti di cui alla Parte 1 del titolo II del D. Lgs 196/03. I dati trattati potranno essere comunicati dall Azienda a soggetti terzi aventi diritto secondo quanto previsto in materia di diritto di accesso, nonché agli altri soggetti a cui i dati debbano Farmacia T F

8 Servizio di Farmacia essere trasmessi per adempiere agli obblighi di legge. Art. 18 Autotutela. L Amministrazione si riserva la facoltà di modificare, sospendere revocare ovvero annullare la presente gara, senza che le ditte partecipanti possano vantare alcun diritto in ordine alla aggiudicazione ed alle spese eventualmente sostenute per la formulazione dell offerta. Art. 19 Norme di rinvio. Per quanto non previsto nel presente capitolato speciale si fa riferimento alle norme di legge vigenti in materia, al Capitolato Generale di Appalto, alle disposizioni contenute nella legge e nel regolamento per l Amministrazione del patrimonio e per la contabilità generale dello Stato, al D. Lgs. n. 163/06 al D.P.R. n. 207/2010 e alla L. R. n. 10/06. Per tutte le controversie che dovessero insorgere per l esecuzione del contratto di cui al presente capitolato è competente esclusivamente il Foro di Cagliari. Farmacia T F

9 Servizio di Farmacia All. A LOTTO 1 SIEROLOGIA EIA Il presente capitolato tecnico ha per oggetto la fornitura in "Service" triennale di un sistema diagnostico automatizzato, comprendente strumentazione completamente automatica, reagenti, prodotti consumabili, assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale all utilizzo della strumentazione, interfacciamento con l host computer, collegamento con il sistema di totale automazione, presente in Lab e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica sierologica, destinato alle esigenze del servizio di Medicina di Laboratorio Apparecchiature - principali caratteristiche tecnico funzionali e requisiti minimi indispensabili della strumentazione offerta: a) Strumento da banco, tassativamente nuovo, tecnologicamente avanzato, di recente generazione, interamente automatico e di facile utilizzo. b) Deve utilizzare preferibilmente la metodica di analisi in chemiluminescenza, MEIA, FPIA, (saranno escluse le apparecchiature che utilizzano micro piastre). c) Deve essere collegato al sistema di automazione totale presente nel Laboratorio e quindi consentire il caricamento continuo dei campioni in provette primarie o eventuali aliquote, d) Deve consentire il caricamento continuo dei reagenti senza bloccare la macchina. e) Deve possedere un vano per l alloggiamento dei reattivi che sia refrigerato e a temperatura controllata, in modo da conservare adeguatamente i reagenti in uso sull analizzatore e deve fornire in continuo informazioni circa le quantità di reagenti e di liquidi a bordo con la possibilità di esecuzione dell inventario dei reagenti presenti on-board in qualsiasi momento f) Deve effettuare simultaneamente almeno 15 differenti parametri e deve poter fornire il primo risultato dopo circa 30 g) La curva di calibrazione deve essere stabile almeno due settimane e non meno di una settimana. h) Per la ricerca di immunoglobuline di classe IgM i metodi proposti devono utilizzare anticorpi monoclonali privi del frammento Fc o prevedere l assorbimento delle IgG e del fattore reumatoide onde ridurre al minimo il rischio di positivi aspecifici. i) Potenzialità produttiva complessiva minima del sistema: n test/ora. j) Il sistema di aspirazione/dispensazione dei campioni deve essere separato dal sistema aspirazione /dispensazione dei reattivi; entrambi i sistemi devono essere preferibilmente costituiti da siringhe di precisione mosse da motori passo/passo, al fine di garantire la qualità del dosaggio e deve preferibilmente avere il sistema di rilevamento di coagulo. k) Campioni e reagenti devono essere riconosciuti mediante codice a barre. l) Deve effettuare la diluizione dei campioni fuori range di lettura mediante sistema automatico e deve effettuare la ripetizione automatica del test. m) Il software di gestione della macchina deve essere di semplice ed intuitivo utilizzo e deve essere fornito l interfacciamento bidirezionale operativo con il LIS del Laboratorio analisi Farmacia T F

10 Servizio di Farmacia n) Le ditte partecipanti dovranno fornire, pena l esclusione, il manuale d uso dello strumento ed il manuale tecnico generale dello strumento, redatti in lingua italiana. Il sistema diagnostico dovrà effettuare la determinazione degli esami di seguito indicati, in riferimento alla quantità annua presunta con frequenza di utilizzo del sistema: n.5 giorni x settimana. - REAGENTI: Caratteristiche generali (qualità, adattabilità alla struttura e scadenza ) a) I reagenti offerti dovranno risultare confezionati con pezzatura adattabile alle necessità dell U.O. di Laboratorio e corrispondere ai quantitativi richiesti. b) Dei suddetti test il TORCH ( esclusi i test di avidità ) dovranno essere eseguibili in contemporanea, in una singola seduta, La pezzatura offerta dovrà essere: adeguata alle esigenze del Laboratorio, facilmente stoccabile non dovrà essere motivo di condizionamenti nell organizzazione dell attività analitico-diagnostica c) Tutti i reagenti devono possedere le seguenti caratteristiche minimali, pena l esclusione: Devono essere dedicati alla strumentazione offerta; Devono essere completi di controlli e di calibratori; Devono essere pronti all uso (esclusi calibratori e controlli); Devono essere stabili a confezione integra almeno sei mesi dalla data di consegna al laboratorio; Devono essere stabili sull analizzatore almeno quindici giorni dal momento in cui una confezione viene aperta; Devono essere idonei a dosare i parametri su siero e per la Borrelia IgM su anche su liquor; I dosaggi per TPA, S100, e Borrelia IgG dovranno essere tassativamente dosaggi quantitativi; Poiché il numero di determinazioni richieste sono considerate come PRESTAZIONI (cioè referti finiti) l offerta deve comprendere ( elencati separatamente) i quantitativi di reagenti necessari per: Effettuare il numero di determinazioni richieste; Eseguire i controlli in numero congruo per ciascun livello per tutti i parametri richiesti; Effettuare le calibrazioni in funzione della stabilità dichiarata della curva; d) La ditta aggiudicataria dovrà fornire i reagenti necessari per l avviamento della strumentazione al momento dell installazione. e) Il materiale necessario in fase di avviamento (soluzioni, ecc.) deve essere offerto in sconto merce. f) Qualora i quantitativi dei reattivi offerti risultassero insufficienti per errori di calcolo della ditta offerente, oppure perché i reattivi sono stati consumati per eventuali ripetizioni derivanti da non conformità dei prodotti ( per esempio: problemi di taratura Farmacia T F

11 Servizio di Farmacia dello strumento, condizioni di trasporto dei reattivi non idonee, reattivi non conformi alle specifiche richieste), questi quantitativi devono essere reintegrati dalla ditta fornitrice senza onere aggiuntivo per l Azienda A.O.B. di CAGLIARI. E richiesto obbligatoriamente un prospetto riepilogativo generale comprensivo di tutti i parametri richiesti che riporti in modo chiaro e nella sequenza sotto indicata: 1. Nome del reattivo, 2. Tipo di reattivo: se pronto all uso; 3. Principio del dosaggio; 4. Stabilità del reattivo prima, dopo ricostituzione, a bordo dell analizzatore; 5. Frequenza di calibrazione; 6. Linearità; 7. Tipo di campione analizzabile; 8. Confezionamento in ml e relativa pezzatura; 9. Volume di reagente e di campione utilizzato per ogni test; 10. Numero di determinazioni per singola confezione dichiarata (numero teorico); 11. Numero di determinazioni realmente effettuabili per confezione, tenendo conto del volume morto (volume residuo non utilizzabile); 12. Numero di confezioni necessarie per effettuare la quantità di determinazioni richieste, escluse le calibrazioni (cadenza analitica quotidiana - dal lunedì al sabato - per TORCH e EBV; settimanale e/o mensili per gli altri parametri richiesti); 13. Numero di confezioni necessarie per effettuare le calibrazioni. - CALIBRATORI: (qualità prodotto e scadenza ) Dovranno essere offerti separatamente in quantità sufficiente ad effettuare le calibrazioni necessarie considerando la possibilità che: 1. le calibrazioni possono fallire e devono essere ripetute; 2. I consumi variano in modo inversamente proporzionale al periodo di stabilità del calibratore e dei parametri di calibrazione per cui i quantitativi offerti devono essere distribuiti nell arco dell intera valenza contrattuale. - CONTROLLI: (qualità prodotto e scadenza ) a) I sieri di controllo devono contemplare almeno due livelli ( normale, patologico alto), b) essere obbligatoriamente testati e negativi per HbsAg, HCV e HIV. La negatività deve risultare dalla scheda tecnica allegata. Le Ditte partecipanti devono dichiarare se i reagenti contengono sostanze tossico nocive. (1) c) Tutti i quantitativi sono riferiti ad un fabbisogno di un anno. PARAMETRI RICHIESTI N TEST ANNUO Toxoplasmosi IgG Toxoplasmosi IgM Rosolia IgG Rosolia IgM Citomegalovirus IgG Citomegalovirus IgM Toxoplasmosi Avidity Citomegalovirus Avidity Procalcitonina HSV1 IgG Farmacia T F

12 Servizio di Farmacia 11 HSV2 IgG 12 HSV1/2 IgM 13 TPA ** 14 NSE ** 15 Timidina chinasi ** 16 Borrelia IgG ** 17 Borrelia IgM ** 18 Parvovirus IgG ** 19 Parvovirus IgM ** PTH per dializzati ** ** nuove metodologie Punteggio. Adattabilità e rispondenza complessiva del sistema offerto alla esigenze operative DEL SERVIZIO (max 24 punti), così parametrati: 1) Minor numero di operatori necessari, al max numero di esami effettuabili con la minore complessità possibile nella gestione della strumentazione. Max 12 punti. 2) Necessità di modifica degli attuali assetti organizzativi del Servizio di Laboratorio Max punti 12. Strumentazione (max punti 15) 1) Velocità complessiva del sistema nell esecuzione dei test - il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte (- max punti 4) 2) Facilità d uso delle apparecchiature (compreso uso di sangue,plasma, siero ed altri liquidi biologici) il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte ( max punti 4) 3) Caratteristiche delle manutenzioni ordinarie e straordinarie (max punti 2) 4) Minor numero di passaggi operativi per l esecuzione dei parametri metabolici (Max punti 2) 5) Possibilità di eseguire sia test a singolo parametro che per profili (max punti 3) Reattivi, consumabili e controlli (max punti 12) 1) Facilità d impiego di reagenti - il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte (tipologia, pronto all'uso, sicurezza etc) (max punti 4), 2) Scadenza materiale diagnostico (minimo 6 mesi) Max 4 punti 3) Possibilità di conservazione dei reagenti in uso a temperatura ambiente per almeno 7 giorni dopo prelevamento da frigo (max punti 2) 4) Possibilità di uso immediato dei reagenti dopo prelevamento dal frigo (max punti 2) Software gestionale strumento (max punti 7) 1) Facilità d uso del software - interfacciamento operativo con il sistema gestionale del Lab.- (max punti 4), Farmacia T F

13 Servizio di Farmacia 2) Semplicità e rapidità nella elaborazione dei dati e loro stampa (max punti 2), 3) Riconoscimento positivo dei reagenti mediante codice a barre (max punti 1) Assistenza tecnica (max punti 10) 1) Tempi di intervento dalla chiamata in caso di blocco strumentale (Massimo 16 ore). Max punti 5 2) Sostituzione di strumentazione in caso di guasto irreparabile (Massimo 72 ore) Max punti 5 Completezza del manuale delle istruzioni d uso (max punti 2) LOTTO 2 Hplc (nuova metodologia) Si richiede un service completo di strumentazione fornita di tutti gli accessori necessari: foto-rivelatori, piatti campionatori, colonne, reagenti (compresi standard e controlli) per consentire di gestire le analisi in hplc per la determinazione di: Catecolamine, Omocisteina, VMA, HVA, 5-HIAA, Idrossiprolina, Crosslinks (Pyd, Deoxypir) e Fenoli, farmaci, antidepressivi, ciclosporina, sirolimus, altri farmaci antirigetto e vari altri analiti come da tabella sotto riportata; con permuta della strumentazione Finnegan Thermo Fisher di proprietà dell azienda. Tale Service deve comprendere anche l assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale all utilizzo delle metodiche in oggetto, interfacciamento operativo con l host computer e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica in oggetto con la strumentazione richiesta Il numero delle determinazioni è presuntivo di un consumo annuo. Apparecchiature - principali caratteristiche tecnico funzionali e requisiti minimi indispensabili della strumentazione offerta: La strumentazione deve rispondere ai seguenti requisiti generali: Il sistema strumentale, basato sulla tecnologia HPLC ed aperto ad usi analitici diversi, deve essere fornito dei seguenti moduli: campionatore automatico, pompa isocratica, unità di degasaggio della fase mobile, comparto colonna termostatato, rivelatore UV/Visibile, rivelatore elettrochimico amperometrico e rivelatore fluorimetrico. In particolare il dosaggio dell omocisteina deve avvenire con rivelatore fluorimetrico. Il sistema suddetto deve essere corredato di PC per controllo strumentale e gestione dati, monitor LCD e stampante laser. Il software gestionale del sistema suddetto deve permettere sia il controllo strumentale sia l acquisizione e la elaborazione del dato analitico. Deve inoltre permettere di creare metodiche personalizzate in relazione anche a parametri complessi (gradienti di temperatura, gradienti di flusso, lunghezza d onda variabili in corso d analisi, variazioni nell interpretazione del dato clinico in corso di acquisizione). Il sistema deve disporre di colonne analitiche dedicate, reattivi già pronti all uso, fase mobile, colonnine clean-up, nonché di urine standard e standard interni. In sintesi: Il sistema deve avere: grande flessibilità di applicazione e irraggiamento programmabile a tempo, numero adeguato di opzioni di programma con timer per maggiore adattabilità alle esigenze del laboratorio e selettività di matrici di prova, elevata sensibilità della cella di flusso, manutenzione semplice con controllo automatico della lunghezza d'onda, software di controllo adattabile Farmacia T F

14 Servizio di Farmacia Requisiti particolari N. 1 CROMATOGRAFO LIQUIDO AD ALTE PRESTAZIONI ( HP LC ) Del tipo modulare così costituito: essere del tipo analizzatore automatico HPLC in grado di esaminare campioni di urine o siero con pre-trattamento del campione SISTEMA DI POMPAGGIO: Composto da una unità a doppio pistone a gradiente quaternario. Sistema di misurazione della fase mobile erogata con allarme acustico di livello minimo raggiunto. Flussi almeno da 1 ul/min a 5 ml/min. DEGASATORE: Degasatore del tipo a membrana a 4 vie indipendenti. TERMOSTATO COLONNE : Ad effetto Peltier. Range temperatura almeno: da +10 C a +60 C. Alloggio di almeno 2 colonne da 25 cm. AUTOCAMPIONATORE : Piatto portacampioni per vials e well-plates almeno con 50 posti. Metodo di iniezione a volume totale o variabile (almeno ul estensibile). Programmazione del ciclo di lavaggio. Elevata velocità di iniezione. Velocità di aspirazione regolabile in base alla viscosità del campione. RIVELATORE UV : Rivelatore a lunghezza d onda variabile, a singolo raggio, in grado di effettuare cambi programmati di e di AUFS. Range lunghezza d onda almeno da 190 a 600 nm. Sorgente: deuterio per UV, alogena per VIS. Precisione +/- 1 nm. S/N non superiore a +/-0,75 x 10 5 AU a 210 nm. fino a 2 sec. tempo di risposta. Controllo dell accuratezza della lunghezza d onda. Autozero, frequenza di campionamento almeno 20 Hz single channel. RIVELATORE A SERIE DI DIODI: Rivelatore Diode Array, gestito da software, a doppia lampada (deuterio e tungsteno), con almeno 1024 fotodiodi. Range lunghezza d onda da 190 a 950 nm, con una accuratezza di +/- 1 nm. Rapporto S/N non superiore a +/- 1 x 10-5 AU a 254 nm. Almeno a 2 sec. tempo di risposta Verifica automatica del banco ottico secondo GLP RIVELATORE FLUORIMETRICO: per la rivelazione multi-segnale e spettro di fluorescenza, RIVELATORE ELETTROCHIMICO: rivelatore a cattura di elettroni ottimizzato iin grado di operare in corrente, corrente pulsata e in scansione per effettuare volta grammi, potenziali selezionabili almeno da V a V, ranges di corrente almeno da 1 na/v, 10 na/v, 1uA/V, temperature selezionabili almeno da 5 C a 60 C, TESTS DI AUTODIAGNOSI che evidenzino eventuali irregolarità di funzionamento SOFTWARE DI GESTIONE: Software veicolato si piattaforma Windows NT o 2000 o superiore, che consenta di acquisire, memorizzare, archiviare ed elaborare dati. In grado di controllare in modo totale tutto il sistema HPLC (pompa, rivelatore, forno, campionatore ). Provvisto delle funzioni di autodiagnosi e di sezione dedicata alla validazione del sistema cromatografico. PC : Personal Computer con processore di ultima generazione, 1giga Ram, 20 Gbyte HD, CD Rom 50x, floppy, Windows XP o superiore, monitor colore 17, stampante a getto d inchiostro a colori. metodiche applicative in lingua italiana schede tecniche REAGENTI: Caratteristiche generali (qualità, adattabilità alla struttura e scadenza ) I reagenti (di grado HPLC) devono essere pronti all uso, in quantità sufficiente a coprire le necessità per la esecuzione del numero di esami come in allegato; più tutte le calibrazioni ed i controlli necessari, secondo le indicazioni ed i dettami della letteratura, per la esecuzione corretta dei tests sotto riportati; Farmacia T F

15 Servizio di Farmacia tamponi di diluizione e lavaggio, coppette porta campione, cuvette di diluizione e di lettura, deve prevedere la possibilità per l'utente di limitare o aumentare il numero delle prestazioni entro una banda di oscillazione del 20%; CALIBRATORI: (qualità prodotto e scadenza ) Dovranno essere offerti separatamente in quantità sufficiente ad effettuare le calibrazioni necessarie considerando la possibilità che: 1. le calibrazioni possono fallire e devono essere ripetute; 2. I consumi variano in modo inversamente proporzionale al periodo di stabilità del calibratore e dei parametri di calibrazione per cui i quantitativi offerti devono essere distribuiti nell arco dell intera valenza contrattuale CONTROLLI: (qualità prodotto e scadenza ) controlli in almeno due livelli analitici,lampade, pompe o quant'altro sia consumabile, in relazione alla normale manutenzione; REQUISITI COMPLEMENTARI: deve prevedere l interfacciamento operativo con il computer gestionale presente nel laboratorio, deve assicurare la completa formazione del personale utilizzatore (1 laureato e 1 tecnico); Corso di formazione avanzato di 4 gg. da effettuarsi in sede dopo l installazione ed il collaudo. deve assicurare l assistenza tecnica almeno entro 8 ore dalla chiamata. Farmacia T F

16 Servizio di Farmacia ANALITA CAMPIONE CAMPIONE PATOLOGIE CARATTERISTICHE n ESAMI ADRENALINA URINE FEOCROMOCITOMA 100 NEUROBLASTOMA NORADRENALINA URINE FEOCROMOCITOMA 100 NEUROBLASTOMA DOPAMINA URINE NEUROBLASTOMA 100 FEOCROMOCITOMA 100 METANEFRINA URINE NEUROBLASTOMA ESTRAZIONI ESEGUITE IN FEOCROMOCITOMA 100 NORMETANEFRINA URINE FASE SOLIDA (ECD) NEUROBLASTOMA ACIDO VANILMANDELICO URINE FEOCROMOCITOMA 200 NEUROBLASTOMA ACIDO 5-IDROSSIINDOLACETICO URINE SINDROME DA CARCINOIDE 100 ACIDO OMOVANILLICO URINE NEUROBLASTOMA 100 SEROTONINA URINE SINDROME DA CARCINOIDE 100 IPPURICO URINE PROFESSIONALE FASE MOBILE (VWD) 100 METIL IPPURICO URINE PROFESSIONALE FASE MOBILE (VWD) 100 TRANS MUCONICO URINE PROFESSIONALE FASE MOBILE (VWD) 100 CARENZA MALASS. INTESTINALE VITAMINA 25(OH)D 3 SIERO/PLA EPATOPATIE ESTRAZIONE ESEGUITA IN 100 SMA SINDROME NEFROSICA FASE LIQUIDA (VWD) INTOSSICAZIONE DA VITAMINA A VITAMINA E AMINOACIDI* IDROSSIPROLINA CROSS LINK PIRIDINIO SIROLIMUS (RAPAMICINA) EVEROLIMUS GLUTATIONE RIDOTTO E TOTALE SIERO/PLA SMA SIERO/PLA SMA PLASMA URINE URINE URINE SANGUE INTERO SANGUE INTERO SANGUE INTERO CARENZA MALASS. INTESTINALE INTOSSICAZIONE DA CARENZA MALASS. INTESTINALE INTOSSICAZIONE DA AMINOACIDOPATIE PATOLOGIE DEL TESSUTO CONNETTIVO PATOLOGIE DEL TESSUTO CONNETTIVO TRAPIANTO RENALE TRAPIANTO RENALE STRESS OSSIDATIVO ANEMIA FALCIFORME TALASSEMIA ESTRAZIONI ESEGUITE IN FASE LIQUIDA (VWD) DERIVATIZZAZIONE ESEGUITA IN AUTOMATICO DEI 20 AMINOACIDI NATURALI (VWD) DERIVATIZZAZIONE ESEGUITA IN AUTOMATICO (VWD) FLUORIMETRIA METODO VALIDATO DA ENTE INTERNAZIONALE (VWD) 100 DOPPIA ESTRAZIONE LIQUIDO/SOLIDO (VWD) 100 FLUORIMETRIA ALTA SPECIFICITA NELLA DISTINZIONE DELLE PIU COMUNI VARIANTI VARIANTI EMOGLOBINICHE SANGUE 100 INTERO EMOGLOBINICHE (VWD) PORFOBILINOGENO URINE Porfiria 100 DELTA AMINO-LEVULINICO URINE Porfiria 100 PORFIRINE (TOTALI ) URINE Porfiria ALTA SPECIFICITA 100 PORFIRINE (URO PENTA) URINE Porfiria NELLA DISTINZIONE 100 PORFIRINE (URO ESA ) URINE Porfiria DELLE PIU COMUNI 100 PORFIRINE (URO EPTA ) URINE Porfiria VARIANTI 100 PORFIRINE (COPRO I) URINE Porfiria (VWD) 100 PORFIRINE (COPRO III) URINE Porfiria 100 UROPORFIRINE URINE Porfiria 100 ANALITA PATOLOGIE CARATTERISTICHE Farmacia T F

17 Servizio di Farmacia FARMACI ANTIEPILETTICI: OXCARBAZEPINA MHD CARBAMAZEPINA LAMOTRIGINA FENOBARBITAL PRIMIDONE FENITOINA CLOZAPINA NOR-CLOZAPINA IBUPROFEN Droghe e dopanti SIERO/PLASM A SIERO/PLASM A SIERO/PLASM A ESTRAZIONE ESEGUITA IN FASE LIQUIDA (VWD) 200 ESTRAZIONE ESEGUITA IN FASE LIQUIDA (VWD) 100 ESTRAZIONE ESEGUITA IN FASE LIQUIDA (VWD) 100 *DI SEGUITO SONO ELENCATI GLI AMINOACIDI LA CUI SINGOLA QUANTIFICAZIONE E UTILE PER LA DIAGNOSI DI SPECIFICHE PATOLOGIE: AMINOACIDO PATOLOGIE CARATTERISTICHE CAMPIONE CISTINA URINE CISTINURIA OMOCISTINA URINE OMOCISTINURIA FENILALANINA URINE FENILCHETONURIA TIROSINA PLASMA TIROSINEMIA LEUCINA ISOLEUCINA VALINA URINE MALATTIA URINARIA DELLO SCIROPPO D ACERO ISTIDINA PLASMA ISTIDINEMIA METIONINA PLASMA IPERMETIONINEMIA SINDROME DELLA OASTHOUSE ECD = RIVELATORE ELETTROCHIMICO (COULOMETRICO) VWD = RIVELATORE A LUNGHEZZA D ONDA VARIABILE DAD = DIODE ARRAY DETECTOR Punteggio. DERIVATIZZAZIONI ESEGUITE IN AUTOMATICO Adattabilità e rispondenza complessiva del sistema offerto alla esigenze operative DEL SERVIZIO (max 24 punti), così parametrati: 1) minor numero di operatori necessari, al max numero di esami effettuabili con la minore complessità possibile nella gestione della strumentazione. Max 12 punti 2) necessità di modifica degli attuali assetti organizzativi del Servizio di Laboratorio Max punti 12 Strumentazione (max punti 15) 1) Velocità complessiva del sistema nell esecuzione dei test - il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte ( max punti 4) 2) Facilità d uso delle apparecchiature (compreso uso di sangue,plasma, siero ed altri liquidi biologici) il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte ( max punti 4) 3) Caratteristiche delle manutenzioni ordinarie e straordinarie (punti 2) 4) Minor numero di passaggi operativi (colonne) per l esecuzione dei parametri metabolici Farmacia T F

18 Servizio di Farmacia (Max punti 2) 5) Possibilità di eseguire sia test a singolo parametro che per profili (max punti 3) Reattivi, consumabili e controlli (max punti 12) 1) Facilità d impiego di reagenti - il punteggio sarà assegnato sulla scorta dei termini qualitativi delle proposte (tipologia, pronto all'uso, sicurezza etc) (max punti 4), 2) Scadenza materiale diagnostico (minimo 6 mesi) Max 4 punti 3) Possibilità di conservazione dei reagenti in uso a temperatura ambiente per almeno 7 giorni dopo prelevamento da frigo (max punti 2) 4) Possibilità di uso immediato dei reagenti dopo prelevamento dal frigo (max punti 2) Software gestionale strumento (max punti 7) 1) Facilità d uso del software - interfacciamento operativo con il sistema gestionale del Lab.- (max punti 4), 2) Semplicità e rapidità nella elaborazione dei dati e loro stampa (max punti 2), 3) Riconoscimento positivo dei reagenti mediante codice a barre (max punti 1) Assistenza tecnica (max punti 10) 1) Tempi di intervento dalla chiamata in caso di blocco strumentale (Massimo 16 ore). Max punti 5 2) Sostituzione di strumentazione in caso di guasto irreparabile (Massimo 72 ore). Max punti 5 Completezza del manuale delle istruzioni d uso (max punti 2) LOTTO 3 Spettrofotometria ad assorbimento atomico (sostituzione strumentazione obsoleta + nuova metodologia) Si richiede un service completo comprendente strumentazione completamente automatica, reagenti e prodotti consumabili, assistenza tecnica full-risk, corsi di addestramento del personale all utilizzo della strumentazione, interfacciamento operativo con l host computer (noemalife), gruppo di continuità e quant altro necessario per l esecuzione della diagnostica in SPETTROFOTOMETRIA AD ASSORBIMENTO ATOMICO delle determinazioni sotto riportate, con eventuale permuta della strumentazione Varian di proprietà dell AOB. Prestazioni richieste Al, 100 annue Hg, 100 Ca, 200 Fe, 200 Cu, 300 Cd, 100 Mn, 100 Pb, 500 Zn, 500 Pt, 100 Na, 200 Farmacia T F

19 Servizio di Farmacia K, 200 Li, 200 Si. 100 Apparecchiature - principali caratteristiche tecnico funzionali e requisiti minimi indispensabili della strumentazione offerta: Requisiti tecnici: Spettrofotometro ad Assorbimento Atomico corredato di atomizzatore in fiamma, fornetto di grafite e campionatore automatico. Completamente controllato da personal computer mediante software avanzato in ambiente Windows. Banco ottico con monocromatore a reticolo da almeno 600 righe/mm. Lettura simultanea degli elementi selezionati in fiamma. Intervallo spettrale almeno 190 a 900 nm. con fenditure utilizzabili variabili da 0,2 a 2 nm. Comparto portalampade ad almeno 4 posizioni. In grado di effettuare la correzione del fondo, in fiamma, per mezzo di lampada al Deuterio e per quanto riguarda il fornetto con effetto Zeeman. Fornetto di grafite di elevate prestazioni in grado di riscaldare velocemente ed in modo uniforme tutto il tubo di grafite dalla temperatura ambiente a C, fornito di sistema di autodiagnosi. Circuito di controllo e correzione automatica della temperatura in tempo reale durante tutte le fasi di riscaldamento. Sistema di rimozione dell effetto matrice con piattaforma utilizzabile con tutti gli elementi, senza perdita di prestazioni in termini di sensibilità, accuratezza e precisione. Dispositivi di monitoraggio continuo della pressione dei gas e delle temperature operative. Bruciatori per fiamma, del tipo ad alta temperatura per Aria-C2H2 e N2O-C2H2. Sistema di atomizzatore in fiamma con camera di pre-miscelazione resistente alle soluzioni acide, alcaline ed organiche. Possibilità di utilizzo di diverse miscele di gas combustibili e comburenti, con passaggio in automatico tra le diverse miscele di gas. Auto-campionatore, completamente controllato da PC, sia per fornetto di grafite che fiamma, con almeno 50 posti. Possibilità di effettuare diluizioni, concentrazioni, preparazione automatica di standard e aggiunta di reattivi. Completo di sistema per la generazione di idruri volatili e vapori di mercurio. A corredo dello strumento, 14 lampade a catodo cavo per: Al, Hg, Ca, Fe, Cu, Cd, Mn, Pb, Zn, Pt, Na, K, Li, Si. Software in grado di gestire completamente lo strumento, l auto-campionatore e tutti i parametri analitici. Possibilità di memorizzare condizioni analitiche per ogni elemento. Gestione statistica dei risultati con calcolo della media. Postazione di lavoro e di interfacciamento PC: Personal Computer con processore di ultima generazione, almeno 1GB Ram, 200 GByte HD, CD Rom 50x, monitor colore 19, stampante a getto d inchiostro a colori. - REAGENTI: Caratteristiche generali Tutti i reagenti devono possedere le seguenti caratteristiche minimali, pena l esclusione: Devono essere dedicati alla strumentazione offerta; Farmacia T F

20 Servizio di Farmacia Poiché il numero di determinazioni richieste sono considerate come PRESTAZIONI (cioè referti finiti) l offerta deve comprendere ( elencati separatamente) i quantitativi di reagenti necessari per: 1. Effettuare il numero di determinazioni richieste; 2. Eseguire i controlli in numero congruo per ciascun livello per tutti i parametri richiesti; 3. Effettuare le calibrazioni in funzione della stabilità dichiarata della curva; La ditta aggiudicataria dovrà fornire i reagenti necessari per l avviamento della strumentazione al momento dell installazione. Il materiale necessario in fase di avviamento (soluzioni, ecc.) deve essere offerto in sconto merce. Qualora i quantitativi dei reattivi offerti risultassero insufficienti per errori di calcolo della ditta offerente, oppure perché i reattivi sono stati consumati per eventuali ripetizioni derivanti da non conformità dei prodotti ( per esempio: problemi di taratura dello strumento, condizioni di trasporto dei reattivi non idonee, reattivi non conformi alle specifiche richieste), questi quantitativi devono essere reintegrati dalla ditta fornitrice senza onere aggiuntivo per l Azienda A.O.B. di CAGLIARI. E richiesto obbligatoriamente un prospetto riepilogativo generale comprensivo di tutti i parametri richiesti che riporti in modo chiaro e nella sequenza sotto indicata: 1. Nome del reattivo, 2. Tipo di reattivo: se pronto all uso; 3. Principio del dosaggio; 4. Stabilità del reattivo prima, dopo ricostituzione, a bordo dell analizzatore; 5. Frequenza di calibrazione; 6. Linearità; 7. Tipo di campione analizzabile; 8. Confezionamento in ml e relativa pezzatura; 9. Volume di reagente e di campione utilizzato per ogni test; 10. Numero di determinazioni per singola confezione dichiarata (numero teorico); 11. Numero di determinazioni realmente effettuabili per confezione, tenendo conto del volume morto (volume residuo non utilizzabile); 12. Numero di confezioni necessarie per effettuare la quantità di determinazioni richieste, escluse le calibrazioni (cadenza analitica quotidiana - dal lunedì al venerdì; 13. Numero di confezioni necessarie per effettuare le calibrazioni. - CALIBRATORI: Dovranno essere offerti separatamente in quantità sufficiente ad effettuare le calibrazioni necessarie considerando la possibilità che: 1. le calibrazioni possono fallire e devono essere ripetute; 2. I consumi variano in modo inversamente proporzionale al periodo di stabilità del calibratore e dei parametri di calibrazione; 3. I quantitativi offerti devono essere distribuiti nell arco dell intera valenza contrattuale. - CONTROLLI: I sieri di controllo devono contemplare almeno due livelli ( normale, patologico alto), ed essere obbligatoriamente testati e negativi per HbsAg, HCV e HIV. La negatività deve risultare dalla scheda tecnica allegata. Le Ditte partecipanti devono dichiarare se i reagenti contengono sostanze tossico nocive. Devono essere completi di controlli e di calibratori Tutti i quantitativi sono riferiti ad un fabbisogno di un anno. Il sistema diagnostico dovrà effettuare la determinazione degli esami di seguito indicati, in riferimento alla quantità annua presunta con frequenza di utilizzo del sistema: n.5 giorni x settimana: Corso di formazione avanzato per la formazione del personale all uso della strumentazione in oggetto, minimo di 4 gg. da effettuarsi in sede dopo l installazione ed il collaudo. Farmacia T F

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE

LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Pag. 1 di 20 LAMPADE A VAPORI DI MERCURIO AD ALTA PRESSIONE Funzione Responsabile Supporto Tecnico Descrizione delle revisioni 0: Prima emissione FI 00 SU 0002 0 1: Revisione Generale IN 01 SU 0002 1 2:

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 IL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE N. 1017/2015 ADOTTATA IN DATA 25/06/2015 OGGETTO: Fornitura in noleggio con somministrazione (durata: cinque anni) di n. 1 sistema per l analisi del linfonodo sentinella modello OSNA integrato

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI

ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI ALLEGATO 2 CAPITOLATO SPECIALE POI CATEGORIA: IMPIANTI SOLARI TERMICI E SERVIZI CONNESSI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO SOLARE TERMICO ACS PER UFFICI PRODOTTO: POI ENERGIA/CSE 2015 - IMPIANTO

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01

procedura conforme all art. 34 del D.I. n.44 del 01/02/01 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 3 SAN BERNARDINO BORGO TRENTO Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di Primo Grado Centro Territoriale Permanente Via G. Camozzini, 5 37126 Verona (VR) Tel.

Dettagli

CONTRATTO di prestazione di servizi

CONTRATTO di prestazione di servizi CONTRATTO di prestazione di servizi tra CLENEAR S ROSY di Nappi Maria Rosaria con sede in Via Moncenisio, 27-20031 Cesano Maderno (MI) E Nome Cognome. luogo e data di nascita residenza o domicilio.. codice

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli