Installazione di un secondo sistema operativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Installazione di un secondo sistema operativo"

Transcript

1 Installazione di un secondo sistema operativo Fare clic su un collegamento riportati di seguito per visualizzare una delle seguenti sezioni: Panoramica Termini ed informazioni chiave Sistemi operativi e file system Gestione di più sistemi operativi Preparazione del sistema Impostazione della nuova partizione attiva e avvio del computer Installazione del nuovo sistema operativo Operazioni successive all installazione Conclusioni Appendice A: creazione di un disco di avvio Appendice B: impostazione di una partizione attiva con PartitionMagic Appendice C: aggiunta di MS-DOS a Windows 95/98 con PartitionMagic Appendice D: installazione di Windows NT o Windows 2000 su un sistema Windows 95/98 esistente Appendice E: installazione di Linux come secondo sistema operativo 1

2 Panoramica In questo documento sono trattati i concetti chiave e le istruzioni per installare un secondo sistema operativo su un computer su cui sono già installati uno o più sistemi operativi, senza comprometterne il funzionamento. Per comprendere appieno le istruzioni fornite, è necessario possedere una conoscenza di base delle operazioni relative alle partizioni, dei file system e delle installazioni dei sistemi operativi. Termini ed informazioni chiave Questo documento inizia con una semplice panoramica sugli argomenti chiave riguardanti la partizione dei dischi rigidi e le installazioni dei sistemi operativi. Nella maggior parte delle procedure di installazione sono necessari i seguenti requisiti: Una partizione FAT16 o FAT32 primaria, posizionata entro i primi cilindri del disco rigido, in genere entro i primi 2 GB. FAT è un acronimo di File Allocation Table (tabella di assegnazione file), vale a dire una tabella che il sistema operativo utilizza per individuare i file sui dischi rigidi o floppy. Un disco di avvio e di accesso al supporto di installazione, ad esempio un CD-ROM locale, i cui driver devono trovarsi sul disco di avvio oppure un unità di rete su cui sono stati copiati i file di installazione del sistema operativo. Una partizione attiva sul primo disco rigido fisico. Questo requisito non sempre è necessario, tuttavia in questo documento non verrà descritto nei dettagli il processo di installazione di Windows NT e OS/2 su una partizione logica. Un riferimento ad una partizione primaria, utilizzata in genere per contenere i sistemi operativi ed i file delle applicazioni associati, è contenuto nella tabella delle partizioni del record di avvio principale. È attiva una sola partizione primaria di un unità alla volta. Tutte le altre in genere sono nascoste ed inaccessibili in modo da impedire che gli altri sistemi operativi ne danneggino i dati; la partizione estesa è un eccezione a tale regola. I dischi rigidi attualmente in commercio possono contenere solo quattro partizioni primarie, una delle quali deve essere una partizione estesa che può contenere un numero qualsiasi di partizioni logiche. Esistono delle eccezioni a tali requisiti. Ad esempio, si consiglia di installare Linux in una partizione logica del primo o del secondo disco rigido. Anche Windows NT e Windows 2000 possono essere installati in una partizione logica, sempre che i relativi file di avvio si trovino in una partizione primaria del primo disco rigido fisico. 2

3 Sistemi operativi e file system Un sistema operativo esegue le funzioni di base del computer, fungendo da interfaccia tra l hardware ed il software del sistema. Il suo scopo principale è quello di supportare i programmi che eseguono le attività sul computer, ad esempio l elaborazione dei testi, la gestione della posta elettronica e dei database. Il sistema operativo è il software che controlla l assegnazione e l utilizzo delle risorse hardware, quali memoria, tempi della CPU (unità di elaborazione centrale), spazio su disco e periferiche. Il sistema operativo rappresenta le fondamenta su cui sono basate le applicazioni e fornisce una piattaforma software su cui possono essere eseguiti altri programmi. Per funzionare, ciascun computer deve disporre di un sistema operativo, anche se si tratta solo di semplici file di avvio da DOS o Windows 98. I vari sistemi operativi utilizzano file system diversi per accedere al supporto di memorizzazione e tenere traccia delle posizioni in cui sono stati memorizzati i dati; il file system rappresenta la modalità utilizzata dal sistema per organizzare i file su disco ed accedervi. Un file system rappresenta i metodi e le strutture di dati utilizzate dal sistema operativo per tenere traccia della posizione dei file su una partizione. I file system trattati in questa sede sono: FAT, FAT32, HPFS, NTFS e Linux Ext2. FAT16 Il file system FAT16 è il sistema utilizzato da MS-DOS per organizzare e gestire i file. La FAT (tabella di assegnazione file) è una struttura di dati creata da MS-DOS sul disco quando questo viene formattato. Le partizioni FAT16 possono raggiungere la dimensione di 2 GB; la dimensione di una partizione determina le dimensioni dei cluster in cui vengono memorizzati i dati e ciò può determinare un notevole spreco di spazio nelle partizioni superiori a 1 GB. Le partizioni FAT16 sono utilizzate da molte versioni di DOS e Windows 95 e sono supportate da: Windows 95, Windows 98, Windows NT, Windows 2000, DOS (incluso MS-DOS, PC-DOS e DR-DOS), OS/2, Linux e molti altri sistemi operativi. FAT32 FAT32 rappresenta un estensione di file system sviluppata dalla Microsoft per Windows 95 versione B (OSR2). Offre la possibilità di gestire indirizzi cluster da 32 bit e supporta partizioni di 8 GB con dimensioni cluster di soli 4 K. È possibile creare partizioni con dimensione fino a 16 GB con cluster di 8 K e ciò consente di ridurre considerevolmente lo spreco di spazio derivante da un utilizzo poco funzionale dei cluster, riscontrato con il file system FAT12. Le partizioni FAT32 sono utilizzate solo da Windows versione 95B o successive, Windows 98, Windows 2000, Windows Me e dalle versioni più recenti di Linux. PowerQuest Corporation 3

4 HPFS HPFS (High Performance File System) è il file system per OS/2 versione 1.2 e successive. È stato progettato per accedere ai dischi rigidi con una maggiore velocità rispetto ai sistemi FAT e con un minore spreco di spazio. L HPFS assegna i dati in settori, evitando gli sprechi provocati da un utilizzo poco funzionale dei cluster. Le partizioni HPFS sono utilizzate solo da OS/2 e da alcune implementazioni di Windows NT NTFS NTFS (New Technology File System) è stato sviluppato dalla Microsoft per un utilizzo specifico con Windows NT e supporta il grado avanzato di sicurezza offerto da tale sistema. L NTFS offre il controllo di accesso con protezione massima, il ripristino dei file system e supporti di memorizzazione di grandi dimensioni. Le partizioni NTFS sono utilizzate solo da Windows NT (Workstation e Server) e da Windows Ext2 Il file system Ext2 è il sistema predefinito per Linux. Le partizioni Linux Ext2 sono utilizzate solo dalle installazioni Linux. Gestione di più sistemi operativi È possibile gestire più sistemi operativi in diversi modi: Mediante un programma di gestione dell avvio, quale BootMagic della PowerQuest o Boot Manager della IBM. Con una configurazione dual boot gestita da un sistema operativo, quale il programma di caricamento all avvio di Windows NT o LILO di Linux. Manualmente, impostando un sistema operativo attivo mediante un utilità quale PQBoot oppure modificando manualmente il record principale di avvio. In questo documento viene preso in considerazione l utilizzo di un programma di gestione dell avvio o di un utilità per passare da un sistema operativo ad un altro, mentre vengono tralasciate le utilità di sistema o le procedure per modificare la partizione attiva intervenendo manualmente sul record di avvio. BootMagic è un applicazione della PowerQuest, spesso inclusa nella versione disponibile di PartitionMagic, che aiuta ad utilizzare più sistemi operativi su un singolo computer. Dopo aver installato BootMagic, ogni volta che il computer viene avviato o riavviato, viene visualizzato un elenco di sistemi operativi tra i quali è possibile selezionare quello da utilizzare per l avvio del computer. 4

5 BootMagic sostituisce il record di avvio principale con uno personalizzato in cui sono contenute tutte le informazioni sulle tabelle delle partizioni correnti dei sistemi operativi esistenti sul computer. BootMagic crea inoltre una copia di backup del record di avvio principale originale, qualora sia necessario disattivare o disinstallare BootMagic. BootMagic può essere installato in qualsiasi momento dopo l installazione del primo sistema operativo sul computer. Dopo aver aggiunto un nuovo sistema operativo, il programma di configurazione di BootMagic consente di aggiungerlo con facilità al menu di BootMagic, in modo da inserirlo come sistema operativo disponibile al successivo riavvio del computer. È possibile installare BootMagic solo in una partizione FAT16 o FAT32. Boot Manager è un utilità sviluppata dalla IBM, fornita con le versioni meno recenti di PartitionMagic e con il sistema operativo OS/2 della IBM. Anch esso fornisce un menu con i sistemi operativi disponibili ad ogni avvio del computer, ma li gestisce da una piccola partizione primaria dedicata. Dopo aver selezionato la partizione di uno dei sistemi operativi disponibili, Boot Manager la attiva ed avvia il sistema. PQBoot è un utilità per righe di comando che visualizza un elenco di partizioni primarie del primo disco rigido fisico e consente di impostare quella attiva. Una volta selezionata una partizione, PQBoot riavvia il computer, consentendo il caricamento del sistema operativo. PQBoot risulta utile per coloro che cambiano sistema operativo solo occasionalmente e non ad ogni riavvio del sistema. L installazione di un secondo sistema operativo è costituita da tre passaggi principali: 1 Preparazione del sistema per il nuovo sistema operativo 2 Impostazione della nuova partizione attiva e riavvio del computer 3 Installazione del sistema operativo Questi tre passaggi sono illustrati dettagliatamente di seguito. PowerQuest Corporation 5

6 Preparazione del sistema La preparazione del sistema per un secondo sistema operativo consiste nel creare una nuova partizione e prepararla per utilizzarla come host del nuovo sistema operativo. La maggior parte dei sistemi operativi richiede una partizione primaria entro 2 GB o entro i primi cilindri del disco rigido. Questo intervallo può variare a seconda della macchina, poiché dipende in parte dal BIOS del computer. Per garantire la compatibilità con la maggior parte dei sistemi, si consiglia di creare una seconda partizione primaria entro i primi 2 GB del disco rigido principale. I computer con il sistema operativo e le utilità già installati in genere non comprendono una partizione primaria vuota e neppure spazio non assegnato in cui poter creare una nuova partizione primaria. Pertanto, è necessario ridimensionare o eliminare la partizione esistente per liberare lo spazio necessario. Una descrizione dettagliata di tale operazione non rientra negli scopi del presente documento; tuttavia nella Guida per l utente di PartitionMagic e sul sito Web della PowerQuest all indirizzo sono riportati vari esempi di scenari per il ridimensionamento delle partizioni contenenti un sistema operativo o altri dati. Una volta ottenuto sufficiente spazio non assegnato, utilizzare PartitionMagic per creare la partizione necessaria per il sistema operativo che si desidera installare. Alcuni sistemi operativi richiedono un tipo di partizione non supportato da PartitionMagic. In tal caso, è necessario consultare la documentazione del sistema operativo ed utilizzare l utilità di partizione del sistema operativo (ad esempio, FDISK) per creare e formattare una partizione dallo spazio non assegnato. Una volta creata una nuova partizione, aggiungerla al menu di avvio dell utilità di gestione dell avvio. Ricordarsi, però, che se si sceglie di avviare questa partizione prima di aver installato il sistema operativo, è necessario inserire un disco di avvio nell unità floppy, altrimenti il computer si blocca. Se si utilizza BootMagic, prima di installare il nuovo sistema operativo è necessario assicurarsi di disporre di un dischetto di emergenza di BootMagic. Quando si installa Windows 95, Windows 98 o Windows 2000 o Windows XP, il sistema operativo disattiva BootMagic, pertanto è necessario eseguire l avvio dal dischetto di emergenza per poter riattivare BootMagic. Nota: se si desidera installare Windows NT in una partizione NTFS, creare prima una partizione FAT. Quindi, durante l installazione di Windows NT, utilizzare il processo di installazione per convertire il file system in NTFS. Per preparare il sistema occorre inoltre disporre del supporto necessario per l installazione del nuovo sistema operativo. In genere, tale supporto è rappresentato da alcuni dischi floppy e/o da un CD. Windows NT 4, ad esempio, ha tre dischi di installazione che analizzano il computer e caricano i driver necessari per accedere alle periferiche quali l unità CD-ROM e i dischi rigidi; dopo aver eseguito le istruzioni visualizzate da tali 6

7 dischi, Windows NT installa i rimanenti file del sistema operativo dal CD. Se si esegue un installazione in rete, è necessario creare un disco di avvio per la rete e far corrispondere una lettera di unità ai file di origine. Per informazioni dettagliate o per domande riguardanti questo processo, rivolgersi all amministratore di sistema. Riepilogando: 1 Ridimensionare/spostare le partizioni esistenti sul primo disco rigido con PartitionMagic. 2 Creare sufficiente spazio non assegnato per inserirvi il secondo sistema operativo. 3 Creare una partizione primaria ed aggiungerla al menu dell utilità di gestione dell avvio. 4 Procurarsi i dischi di avvio ed i supporti di installazione necessari. Impostazione della nuova partizione attiva e avvio del computer Questo passaggio è necessario per installare il nuovo sistema operativo senza danneggiare la funzionalità di quello esistente. La partizione attiva è quella dalla quale viene avviato il computer. Dopo aver creato la nuova partizione con PartitionMagic, è necessario impostarla come attiva in modo che il computer possa essere avviato da tale partizione per installare il sistema operativo. Istruzioni dettagliate su come impostare una partizione attiva con PartitionMagic sono comprese nell Appendice B del presente documento. Dopo aver impostato la partizione come attiva, PartitionMagic riavvia il computer. Installazione del nuovo sistema operativo Ciascun sistema operativo presenta requisiti di installazione diversi. In genere, è necessario eseguire l avvio con un disco di sistema o con un disco di avvio del sistema operativo, accedere al supporto di installazione, normalmente un CD, e seguire le istruzioni visualizzate per completare l installazione. Di seguito è riportato un elenco degli argomenti chiave relativi all installazione dei principali sistemi operativi. I requisiti di installazione dei sistemi operativi sono inoltre elencati in una tabella di riferimento rapido riportata a pagina 10. PowerQuest Corporation 7

8 DOS È necessario che DOS sia installato in una partizione primaria del primo disco rigido. Se l unità supera i 2 GB, la partizione DOS deve risiedere entro i primi 2 GB, altrimenti non potrà essere eseguito. Quando si installano altri sistemi operativi, si consiglia di impostare la partizione DOS come prima partizione primaria del disco rigido. Se tale posizione è già occupata da un altra partizione, è possibile utilizzare PartitionMagic per ridimensionarla e poi spostarla. Alcune versioni di DOS possono essere avviate da qualsiasi posizione entro i primi cilindri, ma esistono delle eccezioni. Se durante l installazione viene richiesto di formattare la partizione o di configurarla, ignorare tale richiesta. In caso contrario, specialmente con MS-DOS, verrà formattato l intero disco rigido ed i dati e i sistemi operativi già installati andranno persi. Se viene visualizzata questa richiesta, uscire dal programma di installazione e, al prompt di DOS (con il primo disco di installazione inserito nell unità floppy), digitare SYS C:. In tal modo i file di sistema verranno collocati sulla partizione e comunicheranno a DOS che la partizione dispone di un file system. Rieseguire il programma di installazione; DOS richiederà di sostituire il sistema operativo esistente, ovvero i file di sistema inseriti con il comando SYS. Quando si seleziona l opzione di sostituzione, l installazione continua. Windows 95/98 È necessario che Windows 95 sia installato in una partizione FAT16 primaria sul primo disco rigido fisico, mentre le versioni più recenti di Windows possono essere installate in una partizione FAT32, sempre sul primo disco rigido fisico. Dopo aver installato il sistema operativo oppure durante il processo di installazione, è possibile convertire la partizione in FAT32, se supportata dal sistema. Su un sistema con funzionalità BIOS estesa, la partizione può essere installata entro i primi 8 GB del disco rigido e rimane avviabile. Se però il BIOS di sistema non dispone della funzione estesa, è necessario che la partizione inizi entro i primi 2 GB del disco rigido. La maggior parte della partizione può anche risiedere oltre i limiti di 2 GB, tuttavia, affinché la partizione sia avviabile, è necessario che l inizio e il codice di avvio completo del sistema operativo si trovino entro i primi 2 GB. Per informazioni specifiche sul proprio sistema, fare riferimento alla documentazione del BIOS di sistema. Windows NT Windows NT può essere installato con uno dei due metodi seguenti: nella propria partizione primaria oppure utilizzando un metodo denominato bootstrap o dual boot. Se si installa Windows NT nella sua partizione primaria, è necessario installarlo in una partizione FAT primaria sul primo disco rigido fisico. Una volta installato il sistema operativo, oppure durante il processo di installazione, è possibile convertire la partizione in NTFS per usufruire delle funzioni aggiuntive di tale file system. 8

9 Nota: attualmente, soltanto Windows NT e Windows 2000 sono in grado di leggere i dati dalle partizioni NTFS e, qualora non sia possibile avviare tali sistemi operativi, non sarà possibile accedere ai dati sulla partizione NTFS dopo un avvio dal disco floppy di sistema. Esistono delle utilità che consentono di leggere e copiare i dati dalle partizioni NTFS nel caso in cui si verifichi un errore irreversibile di Windows NT che ne impedisca il ripristino; tuttavia, non ne è garantita l affidabilità. Se Windows NT viene installato con il metodo denominato bootstrap, nella partizione primaria esistente viene inserito solo il codice di avvio, mentre la maggior parte del codice del sistema operativo può essere collocata in una partizione logica o primaria su un altro disco rigido. Con il metodo bootstrap, i file di avvio di Windows, quali NTLDR, NTDETECT.COM e BOOT.INI, sono contenuti in una partizione primaria che si trova nei primi 2 GB del disco rigido principale. Se viene utilizzato questo metodo, non è necessario creare una partizione primaria distinta sul primo disco rigido ed impostarla come attiva. Se viene eseguito il programma di installazione di Windows NT dall interno di Windows 95/98, viene utilizzato il metodo bootstrap come impostazione predefinita. Questo processo consente di utilizzare il menu del programma di caricamento NT per selezionare il sistema operativo da cui eseguire l avvio. Per installare NT in una partizione primaria distinta, utilizzare le istruzioni riportate su pagina 7, avviare con il primo disco di installazione e seguire le istruzioni visualizzate. Windows 2000/XP Il programma di installazione di Windows 2000/XP consente di installare Windows 2000 o XP insieme con una versione esistente di Windows, mantenendo le funzionalità di entrambi i sistemi operativi e offrendo la possibilità di scegliere uno o l altro per avviare il computer. Tuttavia, questo metodo funziona solo quando si dispone di sufficiente spazio su disco inutilizzato per installare Windows 2000/XP oppure se la sostituzione di una partizione esistente con Windows 2000 o Windows XP non comporta problemi. PartitionMagic consente di installare Windows 2000/XP senza che tale operazione influisca sul sistema operativo o sui dati già presenti sul disco rigido. Permette inoltre di installare Windows 2000/XP su un secondo disco rigido. Se sul computer sono installati più sistemi operativi, è possibile utilizzare il menu del programma di caricamento NT per selezionare il sistema operativo da cui eseguire l avvio oppure utilizzare PowerQuest BootMagic per avviare il computer mediante il sistema operativo selezionato. PowerQuest Corporation 9

10 Linux Linux può essere installato su qualsiasi unità ed in qualsiasi partizione Ext2, primaria o logica. Si consiglia di installarlo in una partizione logica in modo da mantenere le voci della tabella delle partizioni del record principale di avvio per quei sistemi operativi che necessitano di una partizione primaria. Suggerimenti: quando si installa Linux, creare due partizioni, una per la partizione originale o radice di Linux ed una per la partizione Linux Swap. Assicurarsi di non configurare queste partizioni con Disk Druid o con FDISK per Linux. Tali programmi rendono le tabelle delle partizioni illeggibili per gli altri sistemi operativi. Tuttavia, è possibile utilizzarli per modificare il tipo di partizione e/o impostare i punti di installazione delle partizioni. Le versioni più recenti di Disk Druid e di FDISK per Linux non causano tali problemi; per informazioni dettagliate, consultare la documentazione del sistema operativo. Quando si installa Linux, è necessario assicurarsi che LILO sia installato nel super blocco radice (equivalente del settore di avvio) della partizione Linux e non nel record di avvio principale. Riepilogo Prima di creare una partizione nella quale si desidera installare un sistema operativo, ovvero una partizione avviabile, è necessario tenere presente quanto riportato nella seguente tabella. Sistema operativo Avvio da partizione primaria ologica Tipi di partizione supportati Limite del codice di avvio Spazio richiesto DOS 6.22 e precedenti Primaria FAT 2 GB 8 MB Windows 95a Primaria FAT 2 GB 90 MB Windows 95b Primaria FAT o FAT32 8 GB 90 MB Windows 98 Primaria FAT o FAT32 8 GB 175 MB Windows 98se Primaria FAT o FAT32 8 GB** 190 MB Windows Me Primaria FAT o FAT32 8 GB** 300 MB Windows NT Primaria* FAT o NTFS 2 GB 120 MB 10

11 Sistema operativo Avvio da partizione primaria ologica Tipi di partizione supportati Limite del codice di avvio Spazio richiesto Windows 2000 Primaria* FAT, FAT32 o NTFS Windows XP Primaria* FAT, FAT32 o NTFS Linux (LILO***) Entrambe Linux Ext2**** elinux Swap 8 GB** 650 GB 8 GB** >1 GB 8 GB >250 MB * Windows NT/2000/XP devono essere avviati da una partizione primaria presente sulla prima unità. Tuttavia, è necessario che solo alcuni file risiedano su tale partizione; i file rimanenti possono risiedere su una partizione logica, che può essere collocata sulla prima unità o su quella successiva. La partizione di avvio per Windows NT/2000/XP può essere condivisa con un altro sistema operativo. Inoltre, è necessario che Windows NT sia installato su una partizione FAT, mentre Windows 2000/XP devono essere installati su una partizione FAT o FAT32. Durante l installazione, è possibile convertire la partizione in NTFS. ** La presenza di un MBR (Master Boot Record) compatibile con LBA (Logical Block Addressing) renderà nullo il codice di avvio con Windows Me/2000/XP. *** LILO deve essere installato nella prima partizione logica della partizione estesa. **** Linux supporta inoltre i tipi di partizione FAT, FAT32 e NTFS (sola lettura) se è installato in una partizione Linux Ext2. Operazioni successive all installazione Dopo aver completato l installazione si disporrà di un secondo sistema operativo funzionante in una partizione separata. Una volta caricati i programmi desiderati nel nuovo sistema operativo e dopo aver completato tutte le operazioni di configurazione, è necessario decidere in che modo gestire i vari sistemi operativi sul computer. Se è già installata un utilità di gestione dell avvio, quale BootMagic o Boot Manager, è sufficiente aggiungere la nuova partizione al menu di configurazione di tale programma. Nel caso in cui non sia installata una tale applicazione, è possibile installarla oppure utilizzare PQBoot o PartitionMagic per modificare la partizione attiva. Quando si utilizza PartitionMagic per modificare la partizione attiva, è necessario controllare che non vi sia più di una partizione PowerQuest Corporation 11

12 primaria visibile in cui sia installato un sistema operativo. Spesso, in questi casi, si verifica un danneggiamento incrociato delle partizioni che può rendere uno o entrambi i sistemi operativi non avviabili. PartitionMagic è progettato per nascondere automaticamente tutte le altre partizioni primarie quando una partizione è impostata come attiva; in tal modo si evita di avere più partizioni primarie visibili. Conclusioni Nella parte finale del presente documento sono state inserite alcune appendici che forniscono ulteriori informazioni sulla formattazione dei dischi floppy e sull utilizzo di PartitionMagic, oltre ad alcuni scenari sull uso di PartitionMagic per installare sistemi operativi specifici. Queste informazioni servono ad illustrare le possibilità offerte dall utilizzo di più sistemi operativi su una macchina ma non pretendono di coprire tutte le combinazioni di sistemi operativi possibili. Appendice A: creazione di un disco di avvio Da MS-DOS e Windows 95 1 (Da DOS) Inserire un disco floppy vuoto nell unità A: e digitare format a: /s al prompt dei comandi. (Da Windows 95) Aprire una finestra di DOS e digitare format a: /s al prompt dei comandi. In questo modo DOS formatterà il disco floppy con i file di avvio di base. In genere, sul disco vengono copiati quattro file, COMMAND.COM, IO.SYS, MSDOS.SYS e DRVSPACE.BIN. Di questi quattro file, gli ultimi tre vengono copiati con gli attributi Nascosto, Sistema e Sola lettura. A meno che il disco rigido non sia stato formattato in modalità compressa, è possibile eliminare DRVSPACE.BIN dal disco floppy e liberare spazio per altri file più utili. 2 Una volta formattato il disco floppy, è necessario copiarvi i driver del CD-ROM o di rete per avviare il computer dal supporto di installazione. I driver del CD-ROM in genere si trovano in una sottodirectory impostata dal programma di installazione del CD-ROM, ad esempio, C:\MTM. I driver di rete e del CD-ROM possono inoltre essere richiesti al produttore dell hardware. Per creare un disco di avvio per rete, consultare l amministratore di rete. 12

13 3 Una volta inseriti i driver del CD-ROM, creare un file CONFIG.SYS per consentirne il caricamento. Ad esempio: DEVICE=A:\MTM\MTMCDAI.SYS /D:MTMIDE01 Questo comando caricherà il driver MTMCDAI.SYS dalla directory MTM dell unità A:; l ultima metà della riga carica un driver specifico per il CD-ROM della macchina. 4 Sul disco floppy, creare un file AUTOEXEC.BAT per caricare il file MSCDEX.EXE. Ad esempio: A:\MSCDEX.EXE /D:MTMIDE01 /M:10 Questo comando consente di caricare il file MSCDEX e gli assegna dei valori compatibili con il driver del CD-ROM caricato nel file CONFIG.SYS. Da Windows 98 1 Inserire un disco floppy vuoto nell unità A:, selezionare il menu Start Impostazioni Pannello di controllo. 2 Nel Pannello di controllo, selezionare Installazione applicazioni, quindi selezionare la scheda Disco di ripristino e fare clic su Crea disco. In tal modo viene avviato il programma di creazione disco di Windows 98; il disco floppy verrà formattato, verranno aggiunti alcuni comandi utili di DOS e saranno caricati automaticamente i driver di CD-ROM più comuni. Si tratta di un modo particolarmente semplice per creare un disco di avvio con i driver del CD-ROM. Appendice B: impostazione di una partizione attiva con PartitionMagic L operazione Imposta attiva consente di modificare la partizione da cui viene avviato il computer. Può essere attiva una sola partizione alla volta e, per poter avviare il computer da una partizione, è necessario che questa sia una partizione primaria sul primo disco rigido fisico e che, ovviamente, contenga il codice di avvio di un sistema operativo. Quando PartitionMagic imposta una partizione come attiva, nasconde tutte le altre partizioni primarie per evitare che i dati vengano danneggiati dagli altri sistemi operativi che si trovano sulle altre partizioni primarie. 1 Selezionare la partizione che si desidera rendere attiva. 2 Fare clic su Operazioni Avanzate Imposta attiva. È anche possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione appena creata, quindi selezionare Avanzate Imposta attiva. PowerQuest Corporation 13

14 Appendice C: aggiunta di MS-DOS a Windows 95/98 con PartitionMagic 1 Avviare PartitionMagic. 2 Selezionare la partizione da ridimensionare. 3 Fare clic su Operazioni Ridimensiona/Sposta. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione e selezionare Ridimensiona/Sposta dal menu di scelta rapida. 4 Nella finestra Ridimensionamento/Spostamento partizione, ridimensionare la partizione finché lo spazio non assegnato dopo la partizione non raggiunge le dimensioni approssimative desiderate per la nuova partizione. 5 Fare clic su OK. 6 Selezionare lo spazio non assegnato. 7 Fare clic su Operazioni Crea. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione e selezionare Crea dal menu di scelta rapida. 8 Nella finestra Creazione partizione selezionare Partizione primaria nella sezione Crea come:, accettare FAT come Tipo di partizione e specificare un etichetta per la partizione. Per la posizione, accettare l impostazione Inizio dello spazio libero e utilizzare tutte le altre impostazioni predefinite di PartitionMagic. 9 Fare clic su OK per tornare alla finestra principale. 10 Selezionare la nuova partizione creata al punto Fare clic su Operazioni Avanzate Imposta attiva. In tal modo la nuova partizione diventerà la partizione attiva avviabile da cui sarà avviato il computer. È necessario disporre di un supporto avviabile, ad esempio un disco floppy o un CD, per installare MS-DOS. 12 Fare clic su Applica. PartitionMagic ridimensionerà la partizione e creerà la nuova partizione primaria. Dapprima verrà richiesto di confermare l impostazione della nuova partizione come attiva, poi, dopo aver selezionato OK, verrà visualizzato un messaggio che indica che il sistema operativo verrà arrestato per completare le operazioni. 14

15 13 Fare clic su OK per far eseguire le modifiche da PartitionMagic. 14 Riavviare il sistema. 15 Quando PartitionMagic termina le operazioni, controllare che il disco di avvio DOS sia nell unità floppy. Il computer verrà avviato da una partizione FAT vuota, pertanto è necessario disporre di un disco di avvio nell unità floppy, preferibilmente il primo disco di installazione del sistema operativo MS-DOS. 16 Avviare dal prompt A:. 17 Viene avviata l installazione. Seguire le istruzioni sullo schermo. 18 Se viene visualizzato un messaggio che richiede di formattare il disco rigido, selezionare No ed uscire dal programma di installazione premendo F3. Se non viene visualizzato tale messaggio, andare al punto Al prompt A:, digitare SYS: C:. 20 In tal modo i file di sistema verranno trasferiti dal disco floppy al disco rigido e si impedirà a DOS di formattare tutto il disco rigido. 21 Eseguire il programma di installazione di DOS, digitando SETUP A:. 22 Seguire le istruzioni visualizzate fino a quando DOS non richiede di sostituire il sistema operativo esistente (i file di sistema appena copiati con il comando SYS). Selezionare Sì e continuare. Una volta terminata l installazione, MS-DOS sarà installato in una propria partizione dedicata. 23 Riavviare il computer con il dischetto di emergenza di BootMagic. 24 Aggiungere la partizione DOS al menu di BootMagic e riattivare BootMagic. Riavviare il computer. 25 Quando viene visualizzato il menu di BootMagic, selezionare il sistema operativo che si desidera utilizzare. PowerQuest Corporation 15

16 Appendice D: installazione di Windows NT o Windows 2000 su un sistema Windows 95/98 esistente Uno degli scenari più comuni è rappresentato dall installazione di Windows NT su un installazione esistente di Windows 95 o 98. Quando si installa Windows NT, è necessario prendere delle decisioni prima di manipolare le partizioni sull unità. Se si installa Windows NT, è necessario decidere prima se installarlo nella partizione esistente o in una partizione primaria aggiuntiva non ancora installata. Il vantaggio di installare NT in una partizione primaria indipendente è rappresentato dal fatto che ciò consente di sfruttare i benefici delle funzioni di sicurezza fornite dal file system NTFS. Se NT viene installato in una partizione logica, con bootstrap dalla partizione esistente, è necessario lasciare la partizione C: formattata con il file system FAT. Se si installa Windows 2000 occorre decidere se considerarlo come aggiornamento del sistema operativo esistente o come sistema operativo aggiuntivo. Per configurare il sistema in modo che Windows 95/98 e Windows NT/2000 vengano avviati da due partizioni primarie distinte, effettuare le seguenti operazioni: 1 Avviare PartitionMagic. 2 Dall elenco a discesa Disco, assicurarsi che sia selezionato il primo disco. In Windows è possibile selezionare la partizione direttamente dalla visualizzazione struttura a sinistra. Non è pertanto necessario selezionare dapprima un disco. 3 Selezionare la partizione Windows 95/98. 4 Fare clic su Operazioni Ridimensiona/Sposta sulla barra dei menu. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione e selezionare Ridimensiona/Sposta dal menu di scelta rapida. Viene visualizzata la finestra di dialogo Ridimensionamento/spostamento partizione. 5 Fare clic sul quadratino di ridimensionamento sinistro della partizione e trascinarlo finché lo spazio non assegnato davanti non raggiunge le dimensioni desiderate per l installazione di Windows NT. Lo spazio su disco minimo necessario per Windows NT Workstation è di 125 MB, quello consigliato è di 500 MB. Windows 2000 richiede uno spazio su disco minimo di 650 MB; lo spazio consigliato è di 2 GB. 16

17 6 Fare clic sullo spazio non assegnato appena creato. 7 Fare clic su Operazioni Crea sulla barra dei menu. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non assegnato e selezionare Crea dal menu di scelta rapida. Viene visualizzata la finestra di dialogo Creazione partizione. 8 Nella casella Crea come, fare clic su Partizione primaria. 9 Dall elenco a discesa Tipo di partizione, selezionare FAT per Windows NT o NTFS per Windows È possibile convertire la partizione in NTFS per Windows NT durante l installazione oppure in un secondo momento. 10 Digitare un etichetta per la partizione. 11 Nella casella Dimensioni, controllare che la dimensione riportata corrisponda alla quantità di spazio non assegnato, quindi fare clic su OK. 12 Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione appena creata, quindi selezionare Avanzate Imposta attiva. 13 Fare clic su OK. 14 Fare clic su Generale Applica. PartitionMagic riavvia il computer. 15 Dopo aver installato il sistema operativo, eseguire il programma di configurazione di BootMagic ed aggiungere il nuovo sistema operativo al menu. Appendice E: installazione di Linux come secondo sistema operativo Linux può essere installato in una qualsiasi partizione primaria o logica, tranne quella in cui è installato BootMagic. Si consiglia di installare Linux in una partizione logica in modo da conservare voci della tabella delle partizioni valide. Per installare Linux come secondo sistema operativo in una partizione logica, effettuare le seguenti operazioni: 1 Avviare PartitionMagic. 2 Dall elenco a discesa Disco, assicurarsi che sia selezionato il primo disco. In Windows è possibile selezionare la partizione direttamente dalla visualizzazione struttura a sinistra. Non è pertanto necessario selezionare dapprima un disco. PowerQuest Corporation 17

18 3 Selezionare la partizione Windows 95/98 o NT. 4 Fare clic su Operazioni Ridimensiona/Sposta sulla barra dei menu. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione e selezionare Ridimensiona/Sposta dal menu di scelta rapida. Viene visualizzata la finestra di dialogo Ridimensionamento/spostamento partizione. 5 Posizionare il puntatore sul quadratino di ridimensionamento destro. Trascinare il quadratino finché lo spazio libero alla destra della partizione esistente non raggiunge le dimensioni desiderate per l installazione di Linux. È necessario disporre di spazio per due partizioni: una partizione Linux nativa e una partizione di scambio. Per prestazioni ottimali sulla maggior parte dei computer, si consiglia di posizionare la partizione di scambio nella prima parte del disco rigido. 6 Fare clic sullo spazio non assegnato appena creato, quindi selezionare Operazioni Crea. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non assegnato e selezionare Crea dal menu di scelta rapida. Viene visualizzata la finestra di dialogo Creazione partizione. 7 Nella casella Crea come, fare clic su Partizione logica. Dall elenco a discesa Tipo di partizione, selezionare Linux Ext2. Nella casella Dimensioni, controllare che la dimensione corrisponda alla quantità di spazio che si desidera assegnare alla partizione Linux originale. Fare clic su OK. 8 Selezionare lo spazio non assegnato rimanente e fare clic su Operazioni Crea sulla barra dei menu. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sullo spazio non assegnato e selezionare Crea dal menu di scelta rapida. 9 Se è possibile selezionare un tipo di partizione nella casella Crea come, selezionare Partizione logica. 10 Dall elenco a discesa Tipo di partizione, selezionare Linux Swap. In questo modo viene creata una partizione Linux Swap di 129 MB; se risulta troppo grande per le proprie esigenze, ridurne la dimensione. Per informazioni sulla quantità di spazio da assegnare alla partizione Linux Swap, consultare la documentazione di Linux. 11 Fare clic su Generale Applica. 18

19 12 Riavviare ed installare Linux, controllando che LILO sia installato nel super blocco radice (settore di avvio) della partizione Linux originale e non nel record di avvio principale. 13 Eseguire il programma di configurazione di BootMagic ed aggiungere Linux al menu. IMPORTANTE: Non definire le partizioni mediante Disk Druid o FDISK per Linux, perché potrebbero rendere le tabelle delle partizioni illeggibili per altri sistemi operativi. È possibile utilizzare tali utilità solamente per modificare il tipo di partizione e definire i punti di installazione delle partizioni. PowerQuest Corporation 19

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc.

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc. Copyright Acronis, Inc., 2000-2011.Tutti i diritti riservati. Acronis e Acronis Secure Zone sono marchi registrati di Acronis, Inc. Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20

Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20 Guida rapida di IBM SPSS Statistics 20 Nota: Prima di utilizzare queste informazioni e il relativo prodotto, leggere le informazioni generali disponibili in Note legali a pag. 162. Questa versione si applica

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE?

CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE? CHIAVETTA USB NON RICONOSCIUTA DAL PC, CHE FARE? (c) 2011 - IW2BSF - Rodolfo Parisio A chiavetta USB inserita: ctr panello di controllo-sistema-hardware-gestione periferiche cercare il controller usb,

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware su uno scanner Trūper o Sidekick con marchio BHH

Istruzioni per l'aggiornamento del firmware su uno scanner Trūper o Sidekick con marchio BHH Queste istruzioni spiegano come effettuare l'aggiornamento del firmware installato su uno scanner Trūper 3210, Trūper 3610 o Sidekick 1400u con marchio BBH, operazione necessaria per trasformare uno scanner

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli