Pagina 1 di 39.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pagina 1 di 39. http://downloads.gxware.org/index.php?dir=pdf/"

Transcript

1 Pagina 1 di 39 SOMMARIO Come funziona Acronis 9: - Premessa... 2 I tre metodi per salvare i dati di un personal computer... 2 Che cosa fa Acronis True Image... 3 Che cosa non fa Acronis True Image... 6 Che cosa occorre per far funzionare Acronis True Image... 7 Perché potrebbe non servire Acronis True Image... 8 Come funziona Acronis True Image: 1 - Creare un immagine... 9 Ottimizzare l immagine da creare: premessa... 9 Ottimizzare l immagine da creare: in pratica La partizione di origine La partizione di destinazione Le opzioni che utilizzeremo Le opzioni che non utilizzeremo Inseriamo un commento L'immagine è fatta! Come funziona Acronis True Image: 2 Ripristinare un immagine Resuscitiamo il nostro vecchio sistema operativo Selezioniamo l'immagine da ripristinare Selezioniamo la partizione da ripristinare Come funziona Acronis True Image: 3 Altre funzioni Ringraziamenti Le guide in PDF di

2 Pagina 2 di 39 Come funziona Acronis 9: - Premessa Acronis True Image 9 è un programma che clona i dischi fissi, senza reinstallare e poi personalizzare tutto daccapo. I tre metodi per salvare i dati di un personal computer I dati memorizzati nel nostro p.c. possono essere persi per vari motivi: cancellazioni accidentali, danno fisico del disco fisso, virus, eccetera. Le soluzioni per rimediare alle predite dei dati sono essenzialmente tre: 1. utilizzo di backup (salvataggio dati) frequenti, meglio se quotidiani (esempio: Nero BackItUp); 2. utilizzo di rollback (strumenti per il ripristino del sistema, esempio: Symantec GoBack); 3. utilizzo di disk imaging (creazione di immagini di partizioni o interi dischi fissi, esempio Symantec Ghost). Qual è la soluzione migliore? Sicuramente la prima (il salvataggio dei dati) è la più facile, la più immediata, la più diffusa, comunque quella sempre consigliabile. La seconda soluzione (il ripristino del sistema) per quanto sia facile da impiegare (leggere più avanti) presenta tanti vantaggi ma anche alcuni inconvenienti: un programma come GoBack, infatti, è incompatibile con sistemi diversi da Windows, non va d'accordo con i boot manager perché si "impossessa" della procedura di boot del sistema operativo, deve essere disattivato quando vengono effettuate modifiche alla struttura del disco (ad esempio: partizionamento) o quando si eseguono gli aggiornamenti di Windows. La terza soluzione è, probabilmente, la migliore: i software di disk imaging non devono essere tenuti sempre in esecuzione, non registrano in tempo reale le modifiche apportate al sistema e creano una vera e propria "fotografia" istantanea ("immagine", appunto) del disco fisso o di singole partizioni. I più famosi software di disk imaging sono: tra quelli a pagamento: Norton Ghost e PowerQuest Drivelmage (questi ultimi due sono stati acquisiti da Symantec e "fusi" nella versione 9 di Norton Ghost) e Acronis True Image; tra quelli freeware: DriveImage Xml, HDClone, EASEUS Disk Copy, Pci Inspector Clonemaxx; tra quelli freeware ma con limitazioni rispetto alle versioni a pagamento: Uranium Backup.

3 Pagina 3 di 39 Acronis True Image è un software di disk imaging che viene distribuito in varie versioni: Home, Server, Workstation, Enterprise. La versione Home è quella che tratteremo in questa guida. Per quanto sia Norton Ghost il più diffuso e famoso, occorre ricordare che Acronis True Image è stato il primo programma di questa categoria a permettere la creazione dell'immagine di dischi e partizioni senza la necessità di lasciare il sistema operativo Windows in uso e quindi senza riavviare in modalità DOS o da floppy disk di boot (e non è una cosa da poco...). Che cosa fa Acronis True Image Acronis TrueImage 9 è un potente tool che permette di salvare e ripristinare l'esatta immagine di un disco rigido o di una partizione (disk imaging). L immagine contiene i dati di un disco rigido, o di una partizione in forma compressa, per il ripristino della situazione del disco/partizione al momento del backup, sullo stesso disco rigido (il disk imaging conserva inoltre un sistema efficiente: creando l'immagine dopo aver installato Windows, hardware e software, e verificato che tutto funzioni, potremo tornare a questa configurazione "ideale" se qualcosa non va dopo i futuri cambiamenti); Il programma è in grado di creare le immagini direttamente da Windows, quindi non obbliga l'utente a interrompere la sessione di lavoro per riavviare il sistema in modalità DOS; Il programma permette di salvare le immagini con funzioni di verifica dell'integrità delle immagini, regolazione della compressione, split (suddivisione) delle immagini su più file, protezione delle immagini con password, creazione di una partizione nascosta in cui salvare le immagini (Acronis Secure Zone); Con Acronis Secure Zone si crea una partizione nascosta a tutte le applicazioni (anche, ad esempio, a Nero) e pertanto i dati sono al sicuro da virus, cancellazioni accidentali, eccetera ma non dalla rottura dell'hardware. True Image crea questa partizione utilizzando lo spazio libero a disposizione su una delle partizioni già presenti sul disco fisso in uso. Sarà l'utente a scegliere manualmente le partizioni che potranno essere ridimensionate automaticamente dal programma per fare spazio alla Secure Zone: per procedere è sufficiente fare clic sul link Manage Acronis Secure Zone oppure sul primo pulsante della barra degli strumenti da sinistra. Questa partizione nascosta è ridimensionabile, quindi si può decidere di volta in volta lo spazio da assegnare alla nuova immagine (che sovrascriverà l immagine precedente).

4 Pagina 4 di 39 Con Clone Disk è possibile copiare integralmente il contenuto di un disco fisso su un altro hard disk collegato, anche FireWire e USB, o su uno o più CD/DVD riscrivibili (per i DVD, leggere il capitolo successivo, Cosa non fa Acronis True Image ); Supporta partizioni formattate in FAT16, FAT32, NTFS, Linux e NetWare, le configurazioni RAID EIDE o SCSI; Dispone di modulo Scheduler che permette di programmare la creazione in automatico di un'immagine oppure di effettuare un backup incrementale (cioè per copiare solo i file modificati dopo l'ultimo backup); Con Operation / Mount image è possibile "navigare" (con l'esplora risorse di Windows) tra le cartelle ed i file salvati in una immagine precedente, come se si trattasse di una normale unità del computer (infatti, a questa unità virtuale viene assegnata temporaneamente una lettera identificativa); Offre un modulo per il backup di singoli file e cartelle accanto a quello di disk imaging; Offre lo Snap Restore, che consente a chi ha problemi, e scadenze urgenti, di lavorare con il p.c. già dopo pochi secondi dall'inizio del processo di ripristino, completato poi in background; Può effettuare da Windows anche il backup della partizione di sistema, offrendo funzioni di editing delle partizioni; Terminata la creazione dell immagine, ne verifica l'integrità con Check Image ; Funziona meglio dei punti di ripristino di Windows. Tale funzione, nata con Windows Millenium Edition e proseguita con la serie dei vari XP, è sempre stata criticata per tre motivi: il ripristino configurazione di sistema provoca improvvisi ed apparentemente inspiegabili rallentamenti nel sistema per il continuo funzionamento del disco fisso. Acronis True Image, invece, funziona solo quando lo decidete voi; i dati si vanno ad accumulare sino a consumare una notevole quantità di spazio sul disco rigido. Acronis True Image, invece, permette di salvare i dati in una partizione o addirittura su un supporto ottico (CD o DVD, meglio se riscrivibili); ripristinare i file significa riabilitare tutti quelli con estensione.dll e.exe aggiunti successivamente alla creazione di un certo punto di ripristino. Se ci ritroviamo pieni di questi file.exe, non appena cercheremo (grazie a Windows) di ripristinare una configurazione sicura, questi file.exe verranno persi. Avviene questo perché l utilità di sistema crederà che si tratti di software installati dopo la creazione dell ultimo punto di ripristino! Qui Acronis True Image presenta più o meno lo stesso svantaggio: tutto dipende dal contenuto del disco

5 Pagina 5 di 39 fisso nel momento fatidico che lo si va a clonare. Ma Acronis True Image presenta anche un vantaggio in più: funziona sul diffuso Windows 98, che non prevedeva la funzione del Ripristino configurazione di Sistema (System Restore)!

6 Pagina 6 di 39 Che cosa non fa Acronis True Image Acronis TrueImage 9, rispetto ai diretti concorrenti: non è, invece, indicato per backup frequenti di file sui quali si lavora, realizzabili con il mirroring (copia su un secondo disco in configurazione RAID) o copiando manualmente i file su un secondo disco o su CD, DVD e chiavette USB (non mantiene costantemente aggiornato il file di immagine giorno dopo giorno perché non aggiorna una copia di backup in background) [funzione presente in Norton Ghost]; non esegue direttamente il backup su DVD [funzione presente in Norton Ghost], a meno che non si abbia un software di Packet Writing UDF, Writing UDF, come Ahead InCD o Roxio DirectCD (che Acronis sembra preferire). Comunque, questa mancanza è facilmente rimediabile salvando l immagine del disco fisso prima su una partizione, poi masterizzando su DVD tale immagine; non consente l'estrazione di singoli file e cartelle dall'immagine creata in precedenza [funzione presente in DriveImage XML]; non salva i dati in formato XML ma in formato proprietario: ciò significa che l'immagine creata da Acronis True Image non può essere analizzata e gestita da software di terze parti [funzione presente in DriveImage XML]; non consente di creare l'immagine anche per unità disco o partizioni correntemente in uso, tramite il blocco temporaneo dell'unità in scrittura e il successivo utilizzo dell'apposita tecnologia VSS (Volume Shadow Services, sviluppata da Microsoft) [funzione presente in DriveImage XML]; non consente di creare un'immagine in Raw mode (cioè settore per settore, ricalcando la struttura fisica del disco: il file di backup risultante avrà quindi le stesse dimensioni dell'unità selezionata) [funzione presente in DriveImage XML]; non è molto preciso nello stimare i tempi e le dimensioni della partizione da creare; non è freeware, [come DriveImage XML] è a pagamento, ma esisteva una versione freeware (nome: trueimage8.0_p_en), in inglese, molto simile nelle funzionalità, che fu distribuita dalla rivista italiana PC Open sul n 113 di gennaio 2006, reperibile anche cercandola su Internet; non è la panacea di tutti i mali del computer: non mettetevi a demolire il vostro sistema operativo perché potreste non riuscire più a ripristinarlo: come tutte le cose umane, Acronis non è perfetto, funziona bene, lo benedirete in casi di emergenza, ma non per questo dovete fare esperimenti folli con il vostro sistema operativo!

7 Pagina 7 di 39 Che cosa occorre per far funzionare Acronis True Image Ben poco: Windows 98, ME, NT4 SP6, 2000 o XP; configurazione minima Pentium 133 MHz, 64 MB RAM, 20 MB liberi sul disco rigido (i suoi diretti concorrenti, invece, funzionano solo su Windows XP); Il codice seriale di installazione: vi sarà richiesto anche se fate l upgrade dalla versione 8 alla versione 9. Dopo l'installazione verrà chiesto se volete creare un CD di boot, per recuperare il sistema nel caso non fosse più avviabile, e vi sarà indicato di riavviare il sistema; È consigliabile che il disco rigido sia partizionato (oppure, che sia presente un altro hard disk sulla stessa macchina anche se esterno o una penna USB di capacità elevata); Infine, un masterizzatore CD (meglio se masterizzatore DVD).

8 Pagina 8 di 39 Perché potrebbe non servire Acronis True Image Qualcuno potrebbe obiettare: che me ne faccio di un immagine di un disco fisso, se magari nello stesso c è un problema (virus,.dll corrotte, etc.) che rischio di diffondere nei vari dischi che vado a clonare? È un obiezione sacrosanta. Sta a noi scegliere, pertanto, se e come utilizzare Acronis True Image 9. A questa guida, aggiungiamoci tanta prudenza e tanto buon senso: l obiezione svanirà ben presto!

9 Pagina 9 di 39 Come funziona Acronis True Image: 1 - Creare un immagine Utilizziamo Acronis True Image Deluxe per creare un'istantanea del nostro sistema operativo, fresco di formattazione. Ci tornerà molto utile quando Windows inizierà a dare problemi. Ottimizzare l immagine da creare: premessa Ecco i passi cronologici prima di fare funzionare Acronis True Image 9. Si può scegliere di clonare un disco fisso appena formattato (scelta sempre consigliata, pensate a quanto tempo perdete ad impostare le varie personalizzazioni) oppure un disco fisso con tanti suoi bei programmi, già vissuto ma anche contenente probabilmente di qualche problemino In questo secondo caso, è d obbligo una buona manutenzione dell hard disk: cancellazione di file temporanei, cronologie, collegamenti mancanti, eliminazione di virus, worm, spyware, scansione dell h.d., deframmentazione, eccetera. L importante, quindi, è che l immagine del disco sia sempre pulita (cioè esente da errori di sistema, virus, spyware), fresca (cioè con programmi sempre aggiornati) e magra (cioè senza programmi inutili). Nel prossimo capitolo, quindi, vedremo cosa occorre fare per un disco appena formattato: molti dei suggerimenti sono, ovviamente, validi anche per chi ha già un disco pronto da clonare.

10 Pagina 10 di 39 Ottimizzare l immagine da creare: in pratica Ecco, per aiutarvi, un promemoria su come ottimizzare le dimensioni dell immagine da creare, eliminando i file inutili. Non tutto potrebbe essere applicato al vostro caso, quindi potreste tenere conto di solo alcuni punti (nel nostro esempio avremo la versione di Windows XP come riferimento): Prima di formattare, per evitare la richiesta del codice di riattivazione (attenzione: questa tecnica funziona solamente in caso si stia procedendo a reinstallare il sistema operativo senza aver prima formattato -una cosiddetta repair install -. In caso invece si tenti di reinstallare tutto ex-novo dopo una formattazione - operazione chiamata clean install - questa procedura funziona davvero in poche, fortunate circostanze comunque, tentare non nuoce!) per Windows XP, possiamo andare in C:\Windows\System32 e facciamo un backup del file wpa.dbl, magari copiandolo nella partizione che si diceva nella Premessa, annotandoci il percorso (directory) dal quale lo abbiamo copiato. Formattare la macchina. Reinstallare il sistema operativo. Dopo aver formattato e reinstallato, entriamo in Windows XP (anche senza attivarlo) e ricopiare wpa.dbl nella stessa cartella da cui l'abbiamo prelevato. Al successivo riavvio, Windows XP risulterà attivato. Integrare il Service Pack 2 (qualora non sia già integrato nel sistema operativo). Installer 3.1 da solo, da installare o tramite Windows Update o anche con AutoPatcher (http://www.eng2ita.net/index.php), selezionandolo come unico aggiornamento). Installare tutti i componenti base aggiornati: IE7, WMP11, aggiornamenti delle DirectX 9. Installare tutti gli aggiornamenti critici e quasi tutti quelli consigliati (alcuni sono da scegliere secondo i propri gusti, come Rimozione Malware). Installare i.net con relativo language pack. Istallare gli aggiornamenti di sicurezza di.net Istallare l ultima versione della Java VM. Installare i Driver chipset e periferiche. o Importare le impostazioni personalizzate e poi controllare eventuali discrepanze (esempio: l effettivo percorso della cartella Documenti ). o Nella cartella "Quick Launch" incollare il collegamento a "Risorse del computer". Visualizzare tale cartella nella barra degli strumenti ("Avvio veloce"). Togliere la spunta da Blocca barra delle applicazioni per posizionare l icona Risorse del computer accanto all orologio (di default, infatti, si posiziona accanto al pulsante Start ). Dopo il posizionamento, rimettere il segno di spunta su Blocca barra delle applicazioni. o Installare subito un programma di manutenzione del Registro di sistema (esempio: RegSeeker).

11 Pagina 11 di 39 o Inserire l immagine degli utenti nella cartella C:\Documents and Settings\All Users\Dati applicazioni\microsoft\user Account Pictures o Eliminare le immagini inutili da: C:\Windows (ad esempio: Bolle di sapone, Caffè, Intonaco spagnolo, Pesca, Pietra verde, Piume, Prateria, Ricamo, Rododendro, Ventagli, Zapotec) o Eliminare le immagini inutili da: C:\Windows\Web\Wallpaper o Eliminare tutto il contenuto (inutile) da: C:\ Programmi\InstallShield Installation Information o Eliminare i programmi inutili di serie su Windows XP. o Da Pannello di Controllo : personalizzare Accesso facilitato (suoni alla pressione del tasto Maiusc ), Account utente, Barra delle applicazioni, Caratteri, Opzioni cartella, Opzioni Internet (home page di Internet Explorer: ), eccetera. o Mappa caratteri : inserire la combinazione di tasti rapidi Alt Gr + -. o Da Pannello di Controllo - Schermo - Screensaver" disabilitare eventualmente il Salvaschermo. o Dalla scheda "Aspetto", invece, fare clic su "Effetti" e togliere il segno di spunta alle prime due voci degli effetti e soprattutto all'ultima ("Nascondi le lettere sottolineate per l'esplorazione tramite la tastiera finché non viene premuto il tasto Alt"). o Dalla propria connessione (esempio Connessione 1394 ), selezionare le proprietà e spuntare Mostra un icona sull area di notifica quando connesso. o Installare per primo il programma di compressione (esempio: IzArc). o Msconfig: Dopo aver installato ogni applicativo di proprio interesse, da Start / Esegui digitare msconfig e premere Invio. Posizionarsi su Avvio e deselezionare tutti i programmi inutili che vengono avviati ad ogni boot di Windows. o Installare per secondo un programma che legga i file.pdf (esempio: FoxIt PDF Reader) o Msconfig: Dopo aver installato ogni applicativo di proprio interesse, da Start / Esegui digitare msconfig e premere Invio. Posizionarsi su Avvio e deselezionare tutti i programmi inutili che vengono avviati ad ogni boot di Windows. o Da Start / Esegui digitare il comando fsutil dirty set c: per abilitare lo scandisk ogni volta che Windows XP si riavvierà dopo un crash di sistema., oppure: o Abilitare Scandisk all avvio: apriamo il registro di sistema (Start Esegui Regedit) e posizioniamoci alla chiave: HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\ Control\Session Manager Sulla destra, all'interno di questa chiave, individuiamo e facciamo doppio click sulla multistringa denominata BootExecute. Di default questa stringa è impostata a autocheck autochk *. o Semplificare la funzione Cerca, magari applicando la modifica descritta qui

12 Pagina 12 di 39 oppure settando i vari parametri a mano (nascondere personaggio, ricerca avanzata eccetera) o Effetti visivi: molti degli effetti grafici di Windows XP sono talmente subdoli che neanche vi accorgete della loro presenza. Non è indispensabile eliminare tutti o parte degli effetti visivi, ma nell'ottica di un'ottimizzazione totale non possiamo tralasciare questo aspetto. Andate in Pannello di Controllo, quindi aprite Sistema, si aprirà una finestra con una serie di linguette nella parte superiore. Fate clic su Avanzate quindi sul pulsante nel box Prestazioni. Vedrete un elenco di effetti con un checkbox di fianco. Eliminate tutti quelli di cui sentite di non aver necessità, meno ne selezionate, più leggero sarà il vostro sistema. Le opzioni che richiedono maggiori risorse al p.c. sono Smussa gli angoli dei caratteri dello schermo e Utilizza stili di visualizzazione per finestre e pulsanti. Eliminare queste due funzioni se proprio se ne vuole fare a meno. Le caratteristiche di cui certamente potrete fare a meno sono le seguenti: Anima le finestre quando vengono ingrandite... Apri caselle combinate con effetto scorrimento Dissolvi le voci dei menu dopo il clic Scorri pulsanti sulla barra della applicazioni Sposta in modo uniforme le finestre di riepilogo Visualizza menu con effetto dissolvenza... Visualizza rettangolo di selezione semitrasparente Visualizza suggerimenti con effetto dissolvenza Visualizza un'immagine di sfondo per ogni tipo di cartella Se desiderate ottimizzare ulteriormente potrete rinunciare anche a: Mostra contenuto della finestra durante l'operazione... Segnalazione Errori: in basso nella finestra troverete un pulsante "Segnalazione errori", fate clic e disabilitate la segnalazione degli errori. Questo impedirà che gli errori di sistema vengano inviati a Microsoft, una pratica sicuramente utile, ma che fa perdere tempo. o Eliminare i servizi inutili: Possiamo provare ad eliminare una serie di servizi che con molta probabilità non serviranno nell'ambito di un computer casalingo in modo da ridurre al minimo le risorse sprecate. Andate in "Pannello di Controllo", "Strumenti di Amministrazione" e fate clic su "Servizi". Per fermare un servizio fate doppio clic sul suo nome, se il servizio è avviato fate clic su "Arresta", quindi selezionate "Disabilitato" nel menù "Tipo di avvio" e applicate le modifiche. Allargate la finestra per facilitare la lettura e disattivate (se non sono già disattivi) i seguenti servizi: Avvisi ClipBook Condivisione desktop remoto di Netmeeting

13 Pagina 13 di 39 Messenger (vedi nota 1) QoS RSVP Registro di sistema remoto Routing e Accesso remoto Servizio di indicizzazione Servizio di segnalazione errori Telnet o nota 1: Per eliminare l'avvio di Messenger: Avviare l'editor di registro (Start / Esegui / regedit) Andare alla voce: HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Run \ Fare clicc con il tasto sinistro e eliminare la voce "MSMSGS" Chiudere l'editor di registro Riavviare il sistema oppure: alternativamente è possibile aprire un prompt dei comandi di Windows e digitare dalla linea di comando: NET STOP Messenger (per bloccarlo) NET START Messenger per avviarlo. o Disattivare la funzione di masterizzazione: questo tricks è utile in caso di conflitti con altri programmi di burning. Fare clic su Proprietà del Masterizzatore. o Deselezionare "Abilita la masterizzazione su questo drive." o Per disabilitare del tutto il programma di masterizzazione: avviare Regedit e cercare la chiave [HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\ Policies\Explorer] Value Name: NoCDBurning Data Type: REG_DWORD (DWORD Value) Value Data: (0 = Allow CDR, 1 = Disable CDR) Creare un nuovo DWORD value, o modificare il valore esistente, chiamarlo NoCDBurning e inserire come valore 0 o 1 (abilitato, disabilitato). o Installare gli applicativi di proprio interesse. Se vogliamo, possiamo non installare programmi "pesanti" o di aggiornamento frequente: Encarta, Pinnacle Studio. Di questi, si potrebbe creare un'ulteriore immagine del disco. o Esempio di programmi indispensabili (un programma per la gestione degli archivi compressi lo abbiamo già istallato, così come un programma per la lettura dei file.pdf): - un firewall; - un antivirus; - un antispyware; - un programma di gestione Ufficio (Microsoft Office oppure OpenOffice.org); - un programma di masterizzazione; - un programma di fotoritocco; - Acronis True Image.

14 Pagina 14 di 39 o Abbiamo consigliato di aggiornare anche Internet Explorer con le sue patch, anche se questo non dovrebbe essere il browser predefinito (consigliamo: Mozilla Firefox)! Explorer, infatti, è indispensabile per gli aggiornamenti (Windows Update) e per alcuni programmi (Microsoft Works, Pinnacle PC TV-Text, eccetera). o Personalizziamo il nostro browser, magari creando più profili ed importando i Segnalibri da apposite directory. o Poi aggiornare anche Outlook Express, anche se questo non è strettamente correlato col sistema come Internet Explorer ed anche se questo non è il client di posta elettronica predefinito (consigliamo: Mozilla Thunderbird). o Personalizziamo il nostro client , magari creando più profili ed importando la Posta o aggiornandolo con le apposite estensioni. o Msconfig: Dopo aver installato ogni applicativo di proprio interesse, da Start / Esegui digitare msconfig e premere Invio. Posizionarsi su Avvio e deselezionare tutti i programmi inutili che vengono avviati ad ogni boot di Windows. o "Pannello di controllo": eliminare i font inutili (non è un'operazione da fare prima perché i font sono installati dai vari programmi). o Provare a seguire i consigli in Rete su come pulire Windows da file inutili: degli esempi sono gli articoli Pulizia di Windows XP e Eliminare i componenti opzionali di Windows 2000/XP. o "Pannello di controllo": negli "Strumenti di amministrazione" può essere necessario cambiare una lettera ad una periferica del computer. Il percorso è: da "Gestione computer", fare doppio clic sull'icona, "Archiviazione". Espandere la voce tramite la pressione del "+". Da "Gestione disco", selezionare la partizione o l'unità ottica da cambiare la lettera. Fare clic destro sull'unità selezionata e poi selezionare la voce "Cambia lettera e percorso di unità". Nella nuova finestra, fare clic sul pulsante "Cambia". Scegliere dal menu a tendina una lettera tra quelle non ancora assegnate. Fare clic sul pulsante "Ok" per confermare la scelta. o Cancellare i Dati recenti. o Creare un Collegamento a Temp nella cartella dei Documenti. o Eliminare le varie lingue che non interessano (lasciare solo l inglese e l italiano) dalla cartella Language dei programmi come IzArc, RegSeeker, SpyBot Search & Destroy. o Eliminare tutti i dati presenti nella cartella Temp di Windows. o Svuotare il Cestino. o Scansionare con l antispyware. o Scansionare con l'antivirus. o Utilità di sistema: Pulitura disco.

15 Pagina 15 di 39 o Ultimo controllo con RegSeeker. o Salvare una copia del Registro di sistema. o Esportare le impostazioni col Trasferimento guidato file e impostazioni del menu Accessori Utilità di sistema. o Scandisk sull unità da clonare. o Deframmentare l unità da clonare. Ora l immagine del disco è pronta: non solo pulita ed aggiornata, ma anche magra! Una nota a margine merita il diffuso Microsoft Office Office 2003: impostazioni da salvare e riutilizzare. Con Microsoft Office 2003 è possibile salvare le impostazioni di tutti i programmi per poi ripristinare il profilo utente. Ecco come fare: o Chiudere tutte le applicazioni Office (Word, Excel, Outlook...). o Aprire la cartella C:\Programmi\Microsoft Office\OFFICE11. o Cercare il file PROFLWIZ.exe. o Avviarlo, facendo clic due volte su di esso. o Fare clic su "Avanti". o Se appare un messaggio di errore che comincia con "Impossibile trovare il file INI...", chiudiamo il messaggio stesso e poi la stessa applicazione PROFLWIZ.exe. o Posizionamoci nella cartella in cui si trova PROFLWIZ.exe e cerchiamo il file OPW11USR.ini. o Apriamolo, selezioniamo tutto il contenuto e copiamolo. Chiudiamo il file. o Cerchiamo ora il file OPW11ADM.ini. Se non c'è, lo creeremo noi. (Per crearlo, è necessario che nelle opzioni della cartella, nella linguetta "Visualizza", sia deselezionata la voce "Nascondi le estensioni dei file per i tipi di file conosciuti"). o Aprire il Blocco Note. o Incollarci dentro quanto abbiamo precedentemente copiato. o Salvare il file di testo con il nome OPW11ADM.ini (attenzione a non salvarlo come OPW11ADM.ini.txt! Al termine, ricordarsi di selezionare daccapo l'eventuale voce "Nascondi le estensioni dei file per i tipi di file conosciuti"). o Di nuovo, cercare il file PROFLWIZ.exe. o Avviarlo, facendo clic due volte su di esso. o Fare clic su "Avanti". o Apparirà la finestra per il salvataggio del profilo. o Mettiamo il pallino accanto all'opzione "Salva le impostazioni di questo computer". o Nella casella "File impostazioni", invece, inseriamo il percorso (esempio: C:/Documenti) ed il nome (esempio: "Impostazioni Office 2003.OPS") del

16 Pagina 16 di 39 file che salverà il profilo. o Nell'elenco sottostante, dove ci sono tutti i programmi della suite Office, mettiamo il segno di spunta accanto agli applicativi di cui vogliamo salvare le impostazioni (è consigliabile selezionarli tutti). o Al termine, premiamo "Fine". o In seguito, per ripristinare queste impostazioni, sarà sufficiente utilizzare il file creato (esempio: "Impostazioni Office 2003.OPS"). o Chiudere tutte le applicazioni Office (Word, Excel, Outlook...). o Aprire la cartella C: \ Programmi \ Microsoft Office \ OFFICE11. o Cercare il file PROFLWIZ.exe. o Avviarlo, facendo clic due volte su di esso. o Abilitare "Ripristina impostazioni salvate in precedenza". o Specificare il percorso del file.ops salvato in precedenza e poi premere "Fine".

17 Pagina 17 di 39 1 La partizione di origine Per creare l'immagine di una partizione, oppure di un intero disco, eseguiamo Start / Tutti i programmi / Acronis / True Image / Acronis True Image. Consiglio: prima di iniziare la creazione dell immagine, è bene creare un CD o una serie di floppy disk (ne occorrono 6) avviabili, che consentano l avvio di Windows anche nel caso la partizione di sistema C: si sia danneggiata. Fare clic sull apposita voce Bootable Rescue Media Builder presente in Start / Tutti i programmi / Acronis / True Image / e poi seguire le semplici istruzioni passo passo, anche se in inglese. Come ricorda la schermata, bisogna abilitare il boot da CD o da floppy disks dal BIOS nel caso si sia costretti ad utilizzare tali supporti d emergenza.

18 Pagina 18 di 39 Consiglio: non utilizzare mai il disco di avvio di una altro p.c. in caso di emergenza! Utilizzare sempre il proprio disco di avvio! Per motivi di controller, un altro disco di avvio potrebbe presentare problemi con un hard disk differente, anche se il BIOS è il medesimo!

19 Pagina 19 di 39 Nella prima schermata facciamo clic due volte su Backup back up your files, folders or the entire hard disk per aprire il wizard. Nella schermata successiva, selezioniamo The intere disk contents or individual partition dall'elenco dei tipi di salvataggio. Facciamo clic su Next.

20 Pagina 20 di 39 Nella schermata successiva, selezioniamo la partizione da clonare tramite il segno di spunta. Facciamo clic su Next. Apparirà un avviso che riguarda i vari tipi di backup disponibili. Per il momento ignoriamolo, facendo clic su Ok.

21 Pagina 21 di 39 2 La partizione di destinazione Verrà aperta una prima schermata, Backup Archive Creation, dalla quale potremo selezionare il percorso nel quale salvare l'immagine sul disco, ovviamente in una partizione diversa da quella da clonare! In caso contrario, il programma ci aiuta con questo avviso: Nel nostro esempio, abbiamo creato nell unità F una cartella di nome Files scaricati da Internet e poi una cartella di nome Acronis: il file immagine lo abbiamo chiamato Win Xp completo (l estensione.tib ce la fornisce il programma).

22 Pagina 22 di 39 Consiglio: se si seleziona la partizione nascosta Acronis Secure Zone (cartella protetta dell hard disk inaccessibile dalle applicazioni di Windows, anche da Nero) allora non è necessario alcun nome (True Image farà tutto in automatico). All immagine del disco abbiamo dato un nome tipo [anno-mese-giorno-sistema operativo-programmi di riferimento], ma qui ognuno può dare all immagine il nome che preferisce, ovviamente non deve essere un nome equivoco e poco significativo. Facciamo clic su Next. Selezioniamo Create new full backup archive. Facciamo clic su Next. Consiglio: il Full backup crea un file immagine tutto nuovo, con il contenuto completo della partizione (oppure, con il contenuto di file e cartelle specifici).

23 Pagina 23 di 39 Il backup di tipo incrementale, invece, aggiorna il file immagine "full" - creato in precedenza - con le informazioni aggiornate (sostituisce file e cartelle che hanno subìto modifiche a partire dall'ultimo backup). Il backup di tipo differenziale effettua il salvataggio delle sole informazioni modificate a partire dall'ultima creazione di un'immagine completa (Full backup).

24 Pagina 24 di 39 3 Le opzioni che utilizzeremo Consigliamo di selezionare Set the options manually per selezionare le opzioni del backup. Facciamo clic sul pulsante Next. Concentriamoci su alcune delle voci presenti in questa finestra. La voce Compression level la selezioniamo su Normal, che è il miglior compromesso tra le dimensioni ed il tempo di creazione (e, successivamente, di ripristino).

25 Pagina 25 di 39 La voce Archive splitting la selezioniamo su Automatic, che è il miglior compromesso tra le dimensioni ed il tempo di creazione (e, successivamente, di ripristino). L utilizzo della funzione di splitting comporterà un tempo maggiore per la creazione dell'immagine della partizione, ma sarà comunque trascurabile se il nostro p.c. ha un processore veloce. Se selezioniamo la voce Fixed size, inseriamo, possiamo specificare le dimensioni: MB (il massimo se si salva l immagine su un unità removibile ormai scomparsa di tipo Zip della Iomega); MB (il massimo se si salva l immagine su un unità ottica di tipo CD di 650 MB); MB (il massimo se si salva l immagine su un unità ottica di tipo CD di 700 MB); - 4,7 GB (il massimo se si salva l immagine su un unità ottica di tipo DVD di 4,3 GB effettivi). L'immagine sarà spezzata in due o più file della massima dimensione scelta. Attenti! Questi sono i limiti dei vari file system: - 2 GB per i sistemi operativi formattati in FAT 16 (esempio: Windows 95 o 98); - 2 GB per masterizzare un file compatibile ISO;

26 Pagina 26 di 39-4 GB per i sistemi operativi formattati in FAT 32 (esempio: Windows 98 o Me); - nessuna limitazione i sistemi operativi formattati in NTFS (esempio: Windows XP) o per i masterizzare un DVD-UDF (non ISO). La voce Additional setting la selezioniamo e spuntiamo le due caselle: Check created backup archivi file when its creation complete (per verificare la validità dell archivio creato, proprio come si verificano i dati di una masterizzazione) e Ask for first media while creating backup archives on removable media (per chiedere la presenza del supporto ottico quando si crea un backup su un unità removibile ).

27 Pagina 27 di 39 3 Le opzioni che non utilizzeremo Perché non abbiamo utilizzato tutte le opzioni? Archive protection: serve a tutelare l'immagine del disco da sguardi indiscreti o da un utilizzo non autorizzato, perché contiene documenti riservati, proteggiamo il file con una password. Se ci interessa inseriamo la password nel primo campo e riscriviamola per conferma nel secondo campo. Consiglio: sta a noi scegliere se utilizzare la password (che potrebbe complicarci la vita in futuro) o meno. Pre/post commands: permette di richiedere l'esecuzione automatica di determinati comandi prima e dopo l'effettuazione del backup. Consiglio: non perdiamo tempo con una funzione che non ci interessa. Backup priority: serve a selezionare il livello di priorità del processo di backup. Consiglio: non perdiamo tempo con una funzione che non ci interessa. Concludiamo con Next.

28 Pagina 28 di Inseriamo un commento True Image 9 ci da la possibilità di inserire un commento all'immagine della partizione che stiamo per creare. Scriviamo i dati salienti dell'operazione, come, ad esempio, la data dell'operazione, il sistema operativo interessato, i principali programmi installati. Consiglio: possiamo prepararci una lista su Notepad per poi incollarla in Acronis True Image: il trucco funziona, perché True Image 9 finalmente accetta il copia-e-incolla da applicazioni esterne, a differenza delle versioni precedenti! Inoltre prepariamo una lista su Notepad e salviamola in un file di testo con nome uguale alla partizione: sia in caso di futura masterizzazione che in caso di futura utilizzazione da partizione, il file di testo risulterà utilissimo! Scrivere il commento direttamente nel file di True Image, per noi, è inutile (oltre che, a differenza di un file di testo, poco modificabile in seguito ). Esempio (di un sistema fresco di formattazione): Questa immagine contiene la partizione "C" del p.c. denominato "LS". La cartella "Documenti" punta all'unità F. HARDWARE: Scheda madre: Chaintec 7VJL-Aapogee KT333 SKTA DDR ATA 133 SB LAN USB 2.0 Scheda video: ATI SVGA XX Radeon 9200 SE + TV out Scheda sonora: integrata Modem: Interno XX Conexant 56 K PCI Chip Tv Tuner: Pinnacle PCTV Rave SOFTWARE: Sistema Op.: Windows XP Professional SP2 Italiano - Impostazioni s.o.: Cartella Temp in Documenti Cartella Temp svuotata (.tmp,.old,.bak...) Cestino svuotato Dati recenti svuotati Deframmentazione effettuata

29 Pagina 29 di 39 Effetti visivi (da Sistema) tutti disabilitati Font eliminati Impostazioni esportate Menù Start / Programmi con cartelle varie Messanger disabilitato MS Config controllato Nascondi sottolineate (non spuntato) Pannello di Controllo personalizzato Punto di ripristino (controlli) Registro pulito e salvato Segnalazione errori (Sistema)disabilitata Servizi disabilitati Scorciatoia per Mappa caratteri Sfondi eliminati _Utilità di sistema / _Deframmentezione Utenti creati: Amministratore, Limitato Utente limitato con stesse impostazioni Visualizzazione classica - Personalizz.: Barre ed opzioni di MS Office Pinnacle PCTV sintonizzata Suoni esito masterizzazione di Nero - Programmi: Acronis True Image 8 Adobe Reader Ita IzArc Ita Microsoft Office XP Ita Nero Ita Pinnacle PCTV Rave Ita RegSeeker 1.35 beta buil 1203 Ita WinDVD 5 Ita Winrar 3.51 Ita - Da installare: Antispyware Antivirus Browser (Firefox) Client posta elettronica (Thunderbird) Firewall Vari aggiornamenti dei programmi presenti Una volta scritto il nostro commento, facciamo clic sul pulsante Next per andare avanti. True Image 9 ci presenterà un riepilogo di tutte le nostre scelte.

30 Pagina 30 di 39 Siamo ancora in tempo per cambiare parere Fare clic sul tasto Proceed per fare partire la copia dell immagine.

31 Pagina 31 di L'immagine è fatta! Ecco il programma mentre sta creando l immagine. Notate anche l attività sulla barra delle applicazioni. True Image legge i dati del disco fisso e li comprime in uno o più file immagine. Il programma ci fornisce una stima del tempo restante al termine dell'operazione. Una volta creata l'immagine, spostiamo i file in un'altra partizione, possibilmente non di sistema, in modo che siano sempre a portata di clic e velocemente ripristinabile. In ogni modo, in previsione di un'improvvisa rottura del disco, è conveniente masterizzarli su CD (se l immagine è di piccole dimensioni oppure è slittata) o su DVD. Per masterizzare i file immagine su CD o su DVD non occorre crearli come immagini ISO, auto-avvianti o altro: crearli semplicemente come dati. Ricordiamo che i CD e i DVD si rovinano: aggiornare frequentemente le immagini su questi supporti e fare sempre più copie di backup.

32 Pagina 32 di 39 Come funziona Acronis True Image: 2 Ripristinare un immagine Se dopo un po' di tempo il sistema operativo comincia a dare i numeri, ripristiniamo con un solo clic l'immagine creata con True Image. Eviteremo di reinstallare il tutto. 7 Resuscitiamo il nostro vecchio sistema operativo Supponiamo di voler ripristinare l'immagine di una partizione contenente il sistema operativo, su un disco fisso con due partizioni (sulla seconda delle quali deve essere presente la nostra immagine). Consiglio: se invece dobbiamo ripristinare l immagine da un CD o da un DVD, bisogna che settiamo il BIOS in modo da fare partire il PC dal Boot CD di True Image, che abbiamo avuto cura di masterizzare durante la fase di installazione del programma. Per l avvio dal Boot CD di True Image, occorre premere 'F11 e dopo un po' parte una lista che permette di scegliere da quale unità avviare (ovviamente si deve scegliere dal lettore CD). Questa manovra è necessaria in caso di emergenza e non modifica permanentemente le impostazioni di avvio del BIOS: al successivo riavvio dopo il ripristino non occorrerà toccare più niente! Nell esempio che stiamo leggendo, è possibile ripristinare l'immagine a "Windows aperto", ma è comunque preferibile ripristinare l'immagine dal disco di emergenza, al boot della macchina. Scegliamo Recovery dalla schermata iniziale. Quando appare la schermata iniziale, facciamo clic sul pulsante Next. 8 - Selezioniamo l'immagine da ripristinare Nella finestra di gestione file, che compare in alto a sinistra, andiamo ad individuare la cartella che contiene l'immagine del nostro sistema operativo e selezioniamola.

33 Pagina 33 di 39 In basso a destra, il programma ci comunicherà alcune informazioni sull'immagine, come la dimensione della partizione, il file system ed eventuali commenti inseriti. Facciamo clic sul pulsante Next.

34 Pagina 34 di 39 Selezioniamo Restore disks or partitions e facciamo clic sul pulsante Next per continuare.

35 Pagina 35 di Selezioniamo la partizione da ripristinare Selezioniamo la partizione che ci interessa e facciamo clic sul pulsante Next per continuare. Ricordiamo che stiamo ripristinando un'immagine su una partizione e quindi i dati scritti su di essa andranno persi!

36 Pagina 36 di 39 Appare la schermata dei dettagli sulla partizione scelta. Facciamo clic sul pulsante Next. La partizione è in uso, però ad Acronis questo non interessa: facciamo clic su Reboot ed il programma riavvierà la macchina, ripristinando l immagine del sistema operativo salvato in precedenza. Consiglio: Attendere qualche minuto (non toccare nulla!): apparirà il logo di Acronis e successivamente True Image inizierà a copiare e sostituire i dati nella partizione prescelta.

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc.

Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis Active Restore ed il logo Acronis sono marchi di proprietà di Acronis, Inc. Copyright Acronis, Inc., 2000-2011.Tutti i diritti riservati. Acronis e Acronis Secure Zone sono marchi registrati di Acronis, Inc. Acronis Compute with Confidence, Acronis Startup Recovery Manager, Acronis

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Manuale di gestione file di posta Ver4.00

Manuale di gestione file di posta Ver4.00 AreaIT - Servizio Servizi agli Utenti Ufficio Office Automation Manuale di gestione file di posta Ver4.00 Introduzione: Per un corretto funzionamento del programma di posta elettronica, presente nella

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli