Progetto IdeM Corsi orientativi Presentazione dei Laboratori didattici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto IdeM Corsi orientativi Presentazione dei Laboratori didattici"

Transcript

1 Progetto IdeM Corsi orientativi Presentazione dei Laboratori didattici Prato, 26 Febbraio 2010 ITIS Tullio Buzzi

2 Il Laboratorio come scelta didattica Le scelte organizzative relative a spazi e tempi La metodologia di lavoro, le modalità di conduzione I saperi, le discipline, i contenuti coinvolti La valutazione delle competenze e dei prodotti Scelta degli spazi idonei Scelta degli strumenti che invitano alla produzione stimolando l'inventiva e le soluzioni personali Definizione di tempi adeguati di applicazione, collocazione oraria e durata Importanza di un clima generale di coinvolgimento emotivo, di partecipazione motivata, di stima reciproca - Orientare gli alunni verso la riflessione e la ricerca delle soluzioni più opportune - Importanza non solo di ciò che si fa ma soprattutto di come si fa - L'impegno su attività pratiche, concrete, l'attivazione di flussi diversificati di informazioni e di risorse, la riflessione sul lavoro svolto o in progetto può facilitare l'estrazione, la sistematizzazione e l'ampliamento di conoscenze/abilità utili da impiegare e da riutilizzare (in Matematica e Italiano) - Evitare il rischio dell'eccessiva concentrazione su contenuti specifici Osservare l'incremento di consapevolezza e di abilità rispeto alla situazione iniziale Sviluppo del fare insieme, Ricerca di una buona qualità del prodotto che non coincide con la perfetta esecuzione tecnica

3 Laboratorio didattico - Stazione meteo Prodotti da realizzare 8 alunni Progettare e costruire i principali strumenti metereologici (anemometro, anemoscopio, ( barometro pluviometro, Relazione di laboratorio e diario di bordo dell'esperienza ( Matematica ) M.G. Consoli, Roberto Melissari, ( Lettere ) Giovanna Giusti, Cristiana Landi ( Fisica ) Donatella Fabbri, Franco Lalli Descrivere - saper illustrare i vari componenti dello strumento realizzato, il principio di funzionamento e come si effettua la misura di una grandezza fisica Sperimentare - realizzare lo strumento ed eseguire la misura Riflettere - ricavare dalle misure effettuate alcune informazioni relative al tempo e al clima

4 Laboratorio didattico - Amico robot Prodotti da realizzare 8 alunni Progetto di un microrobot gestito da un personal computer Relazione di laboratorio e diario di bordo dell'esperienza ( Matematica ) M.G. Consoli, Roberto Melissari, ( Lettere ) Giovanna Giusti, Cristiana Landi, ( Elettronica ) Bruno Breschi, Franco Panzarella Descrivere - saper illustrare come si effettua una misura di una grandezza fisica e le istruzioni per il comando del minirobot Sperimentare saper misurare delle grandezze fisiche e riportarle in un simulatore di movimento - realizzare e utilizzare in modo corretto il minirobot comprendeno la catena di comando dei movimenti

5 Laboratorio didattico - Avventura di una fibra fra tintura e tessitura Prodotti da realizzare 5 alunni Tintura di filati con sostanze naturali e fabbricazione di tessuti Relazione di laboratorio e diario di bordo dell'esperienza ( Matematica ) M.G. Consoli, Roberto Melissari, Giovanna Giusti,Cristiana Landi (Lettere) ( Chimica ) Ilaria Morganti, Nada Fabbrizzi, Descrivere - saper descrivere le attività proposte utilizzando il linguaggio specifico Sperimentare - illustrare come si effettua la misura di una grandezza fisica - sviluppo di capacità logico-matematiche utili per l'ideazione e la rap presentazione di semplici intrecci grafici - sviluppo del coordinamento motorio per la tintura dei filati e il tessimento ai telai - predisporre procedure con lo scopo di realizzare disegni di tessuti

6 Laboratorio didattico Go-Kart ecologico Prodotti da realizzare 8 alunni Progettare e realizzare un piccolo veicolo da ( Go-Kart ) competizione ecologico dell'esperienza Relazione tecnica e diario di bordo ( Matematica ) M.G. Consoli, Roberto Melissari ( Lettere ) Giovanna Giusti, Cristiana Landi ( Tecnologia Giovanni Romeo, D. Manzo (Disegno Sperimentare - utilizzare gli strumenti di misura, gli strumenti da disegno e le attrezzature meccaniche rispettando le norme di sicurezza

7 Laboratorio didattico Sito Web Prodotti da realizzare 9 alunni Costruire un'applicazione web bordo Relazione tecnica e diario di dell'esperienza ( Matematica ) M.G. Consoli, Roberto Melissari ( Lettere ) Giovanna Giusti, Cristiana Landi ( Informatica ) Grazia Biondi, Giovanni Panza Descrivere - saper illustrare la struttura di un ( sito ipertesto (organizzazione funzionale del Sperimentare saper realizzare pagine web e integrarle con un programma

8 Laboratorio didattico - Il computer... una piccola macchina una grande storia Prodotto da realizzare Istituto Tecnico Commerciale " P. Dagomari" Istituto Comprensivo "F. Lippi" 16 alunni Progetto di un filmato sulla storia delle macchine da calcolo ( Lettere ) Amalia Lenoci, Simona Massai, ( Matematica ) Maria Liguori, Ida Marmoro, ( Informatica ) Patrizia Agostino, Riccardo Aliani Descrivere - saper scrivere un testo per una una semplice sceneggiatura Sperimentare - saper utilizzare programmi per il montaggio audio-video

9 Laboratorio didattico Il chiosco Prodotto da realizzare della merenda Istituto Statale di Istruzione Superiore "A. Gramsci - J.M. Keynes" Istituto Comprensivo "Don Lorenzo Milani" 12 alunni Progetto di un chiosco inserito ed integrato nel contesto della scuola secondaria di I grado Sem Benelli da destinare ad attività di ricreazione ( Matematica ) P. Ciambellotti, S. Gori, D. Grillo, ( Lettere ) M.L. Cheli, M. Ghezzi, R. Redini, ( Topografia ) Francesco Di Noto,Angelo Colucci, ( Tecnologia ) Dionisio Cirilli, Descrivere - saper scrivere un testo anche con l'ausilio di programmi di video scrittura Sperimentare saper applicare alcuni concetti matematici per risolvere problemi di tipo analitico e grafico

I.de.M. Intelligenza delle Mani Orientamento allo sviluppo di abilità tecnico pratiche

I.de.M. Intelligenza delle Mani Orientamento allo sviluppo di abilità tecnico pratiche I.de.M. Intelligenza delle Mani Orientamento allo sviluppo di abilità tecnico pratiche Per alunni del terzo anno di scuola media nei laboratori degli istituti tecnici della provincia di Prato. Posso io

Dettagli

il chiosco della merenda

il chiosco della merenda Progetto IdeM Scuole Istituto Statale di Istruzione Superiore "A. Gramsci - J.M. Keynes" Istituto Comprensivo "Don Lorenzo Milani" il chiosco della merenda Alunni iscritti Docenti coivolti Pau Lorenzo,

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PROGETTAZIONE DIDATTICA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 TECNOLOGIA E compito della tecnologia quello di promuovere nei bambini e nei ragazzi forme di pensiero e atteggiamenti che preparino e sostengano

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO CINEMA

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO CINEMA ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO CINEMA Il progetto si propone di avvicinare i ragazzi al mondo del cinema con un approccio ludico

Dettagli

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO

ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO Magistri Intelvesi San Fedele Intelvi (Como) Anno Scolastico 2012-2013 PROGETTO TEATRO Il progetto teatro nasce dalla necessità di avvicinare gli alunni al mondo teatrale perché

Dettagli

Attività PQM matematica 2012/13: Diario di bordo del tutor

Attività PQM matematica 2012/13: Diario di bordo del tutor Attività PQM matematica 2012/13: Diario di bordo del tutor Scheda n 1 iniziale Tutor di istituto:prof.ssa Mezzina Lucia Data 4.04.2013 Classe 12 alunni della classe III^ B Ambito: Relazioni e funzioni

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2009-2010. Piano integrato Annualità 2009

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2009-2010. Piano integrato Annualità 2009 Istituto Tecnico Industriale Statale Sen. Onofrio Jannuzzi Viale Antonio Gramsci n. 40-70031 ANDRIA (BA) Distretto Scolastico n. 3 - Codice Fiscale: 81006150726 Tel. Centr. 0883/599941 - Tel. Presidenza/Fax

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI TECNOLOGIA, INFORMATICA, COMPETENZA DIGITALE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI TECNOLOGIA, INFORMATICA, COMPETENZA DIGITALE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI TECNOLOGIA, INFORMATICA, COMPETENZA DIGITALE ASPETTI FORMATIVI Gli obiettivi formativi di tecnologia e informatica sono: Formare le basi per il pensiero

Dettagli

Laboratorio di robotica: proposte per alcune attività didattiche di Cristana Bianchi Descrizione dell unità di lavoro e apprendimento L unità di lavoro viene programmata e realizzata con l intento di introdurre

Dettagli

SCHEDA PROGETTO DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA (PTOF) Recupero/potenziamento matematica P1 RAV-PDM

SCHEDA PROGETTO DEL PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA (PTOF) Recupero/potenziamento matematica P1 RAV-PDM Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Alessandro Faedo Via Fante d Italia, 31-36072 - CHIAMPO (VI) Tel. 0444/475810 Fax 0444/475825 email viic87800x@istruzione.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Lucca 2 Piazzale A. Moro, S. Concordio, 55100 Lucca. Tel. 0583 55497 e.mail: scuola@davincichelini.it

Istituto Comprensivo Lucca 2 Piazzale A. Moro, S. Concordio, 55100 Lucca. Tel. 0583 55497 e.mail: scuola@davincichelini.it Istituto Comprensivo Lucca 2 Piazzale A. Moro, S. Concordio, 55100 Lucca. Tel. 0583 55497 e.mail: scuola@davincichelini.it TECNOLOGIE INNOVATIVE Robotica in rete: ambienti di apprendimento orientati alla

Dettagli

TECNOLOGIA. limitazioni economiche Limitazioni strumentali Limitazioni conoscitive Limitazioni dimensionali Limitazioni temporali Limitazioni etiche

TECNOLOGIA. limitazioni economiche Limitazioni strumentali Limitazioni conoscitive Limitazioni dimensionali Limitazioni temporali Limitazioni etiche TECNOLOGIA Lo studio e l esercizio della tecnologia favoriscono e stimolano la generale attitudine umana a porre e a trattare problemi, facendo dialogare e collaborare abilità di tipo cognitivo, operativo,

Dettagli

Curricolo di TECNOLOGIA. Scuola Primaria

Curricolo di TECNOLOGIA. Scuola Primaria Istituto Comprensivo Gandhi a.s. 2014/2015 Curricolo di TECNOLOGIA Scuola Primaria Traguardi di competenza classe QUINTA Riconosce e identifica nell ambiente che lo circonda elementi e fenomeni di tipo

Dettagli

Disciplina: SISTEMI AUTOMATICI. Classi: III AES PROF. IANNETTA SIMONE PROF. SAPORITO ETTORE. Ore settimanali previste: 4

Disciplina: SISTEMI AUTOMATICI. Classi: III AES PROF. IANNETTA SIMONE PROF. SAPORITO ETTORE. Ore settimanali previste: 4 Programmazione modulare annuale Indirizzo: Elettrotecnica Disciplina: SISTEMI AUTOMATICI Classi: III AES PROF. IANNETTA SIMONE PROF. SAPORITO ETTORE Ore settimanali previste: 4 Prerequisiti per l'accesso

Dettagli

TECNOLOGIA COMPETENZE

TECNOLOGIA COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO F. DE Sanctis CURRICOLO VERTICALE DI TECNOLOGIA A.S. 2013/2014 1 TECNOLOGIA La materia tecnologia comporta la formazione di competenze diversificate, che vanno dalla formazione di

Dettagli

Linee guida per l'attivazione dei moduli di formazione (a cura di Maria Pia Magliokeen, Referente regionale per le lingue)

Linee guida per l'attivazione dei moduli di formazione (a cura di Maria Pia Magliokeen, Referente regionale per le lingue) UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA Progetto di formazione di docenti e studenti dei tecnici e professionali del settore turisticoalberghiero in Sicilia Sicily is a Treasure Island for tourism

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO UNITÁ DI INSEGNAMENTO APPRENDIMENTO n.1 a.s.2013/2014

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO UNITÁ DI INSEGNAMENTO APPRENDIMENTO n.1 a.s.2013/2014 Articolazione dell apprendimento Dati identificativi ISTITUTO COMPRENSIVO SASSOFERRATO UNITÁ DI INSEGNAMENTO APPRENDIMENTO n.1 a.s.2013/2014 Titolo significativo Risolvere i problemi Insegnamenti coinvolti

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI Verifica dei risultati e valutazione dei processi cognitivi.

LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI Verifica dei risultati e valutazione dei processi cognitivi. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "MARCO POLO - VIANI" LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI Verifica dei risultati e valutazione dei processi cognitivi. LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI La valutazione è un elemento pedagogico

Dettagli

TECNOLOGIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

TECNOLOGIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA TECNOLOGIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno riconosce e identifica nell ambiente che lo circonda elementi e fenomeni di tipo artificiale. E' a conoscenza

Dettagli

FORMAT DI INTEGRAZIONE DEL PROGETTO APPROVATO PER L ATTUAZIONE DI PERCORSI IN ALTERNANZA a.s. 2009-10

FORMAT DI INTEGRAZIONE DEL PROGETTO APPROVATO PER L ATTUAZIONE DI PERCORSI IN ALTERNANZA a.s. 2009-10 FORMAT DI INTEGRAZIONE DEL PROGETTO APPROVATO PER L ATTUAZIONE DI PERCORSI IN ALTERNANZA a.s. 2009-10 1 Il progetto è presentato da: Istituto di Istruzione Superiore G. TORNO P.le Don Milani 1 20022 Castano

Dettagli

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C.

PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2. Istituto Comprensivo C. PROGETTO INTERCULTURALE DI RETE ACCOGLIENZA E ALFABETIZZAZIONE ALUNNI STRANIERI LABORATORI L2 Istituto Comprensivo C. Angiolieri Siena Centro di Alfabetizzazione Italiano L2 C. Angiolieri Scuola Secondaria

Dettagli

PROGETTO I.de.M. Laboratorio fisica

PROGETTO I.de.M. Laboratorio fisica PROGETTO I.de.M. Laboratorio fisica Il Progetto I.de.M è un progetto nazionale voluto dal Ministero della Pubblica Istruzione riguardante tutta la Toscana e comprendente tre scuole secondarie di 1 grado

Dettagli

Prefazione. Se non cambiamo il nostro modo di pensare non riusciremmo mai a risolvere i problemi che noi stessi abbiamo creato Albert Einstein

Prefazione. Se non cambiamo il nostro modo di pensare non riusciremmo mai a risolvere i problemi che noi stessi abbiamo creato Albert Einstein Prefazione Se non cambiamo il nostro modo di pensare non riusciremmo mai a risolvere i problemi che noi stessi abbiamo creato Albert Einstein Durante l anno scolastico, nelle lezioni di scienze, gli insegnanti

Dettagli

SCHEDA DI PROGETTAZIONE

SCHEDA DI PROGETTAZIONE SCHEDA DI PROGETTAZIONE 1. IL CONTESTO DELLA LEZIONE 1.1. Titolo dell attività di Apprendimento Turisti non per caso 1.2. Scuola/Classe Scuola: A. Stainer - Lavis Classe: I E Grado: secondaria di primo

Dettagli

Titolo dell'attività (max 255 caratteri, spazi compresi) Sintesi dell'attività (max 1000 caratteri, spazi compresi)

Titolo dell'attività (max 255 caratteri, spazi compresi) Sintesi dell'attività (max 1000 caratteri, spazi compresi) RIFLESSIONE SULLA PROGETTAZIONE Titolo dell'attività (max 255 caratteri, spazi compresi) Fare Scienze con un approccio innovativo: l Apparato Circolatorio. Sintesi dell'attività (max 1000 caratteri, spazi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PAGNACCO SCUOLA ELEMENTARE DE AMICIS PROGETTO SeT. Scheda di lavoro. Problemi procedurali NONSOLOCALCOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PAGNACCO SCUOLA ELEMENTARE DE AMICIS PROGETTO SeT. Scheda di lavoro. Problemi procedurali NONSOLOCALCOLO ISTITUTO COMPRENSIVO DI PAGNACCO SCUOLA ELEMENTARE DE AMICIS PROGETTO SeT Scheda di lavoro Problemi procedurali NONSOLOCALCOLO Destinatari i bambini della IV classe elementare 1. Obiettivi formativi Sviluppo

Dettagli

Istituto Comprensivo Cepagatti anno scolastico 2015-2016

Istituto Comprensivo Cepagatti anno scolastico 2015-2016 Finalità della Scuola del primo ciclo Compito fondamentale della scuola del primo ciclo d istruzione, che comprende la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di primo grado, è la promozione del pieno sviluppo

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE. Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE Prof. Marco Scancarello Prof.ssa Carolina Biscossi Email: didatticaelim@gmail.com IL CORSO L utilizzo sempre più frequente delle nuove tecnologie nella vita quotidiana

Dettagli

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO 10 OBIETTIVI EDUCATIVI TRASVERSALI AUTOCONTROLLO ATTENZIONE E PARTECIPAZIONE ATTEGGIAMENTO E COMPORTAMENTO

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO. Brochure per un viaggio di istruzione di un giorno

UNITA DI APPRENDIMENTO. Brochure per un viaggio di istruzione di un giorno UNITA DI APPRENDIMENTO DENOMINAZIONE IL VIAGGIO: UNIRE L UTILE AL DILETTEVOLE COMPITO E PRODOTTO FINALE Il prodotto finale dell UDA è una brochure realizzata al computer per un viaggio di istruzione di

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA ISTITUTO COMPRENSIVO di SCUOLA primaria e secondaria Via G. Pascoli,10 42023 Cadelbosco Sopra (RE) PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA Adattamento indicazioni operative a cura della Commissione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : TECNOLOGIA CLASSE PRIMA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : TECNOLOGIA CLASSE PRIMA Fonti di legittimazione: Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18.12.2006 - Indicazioni Nazionali per il Curricolo 2012 SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA DI RIFERIMENTO : TECNOLOGIA CLASSE PRIMA

Dettagli

Piano di Lavoro. di STA (Scienze e Tecnologie Applicate) Primo Biennio

Piano di Lavoro. di STA (Scienze e Tecnologie Applicate) Primo Biennio Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Via Gallo Pecca n.4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail:

Dettagli

Indicatori Obiettivi di apprendimento Contenuti e attività Competenze. L alunno utilizza il colore per differenziare e riconoscere gli oggetti.

Indicatori Obiettivi di apprendimento Contenuti e attività Competenze. L alunno utilizza il colore per differenziare e riconoscere gli oggetti. ARTE E IMMAGINE CLASSE I SCUOLA PRIMARIA Osservare e Esprimersi e L alunno conosce e usa il colore. L alunno riconosce nella realtà e nella rappresentazione: relazioni spaziali, rapporto verticale, orizzontale,

Dettagli

I DIPARTIMENTI DISCIPLINARI

I DIPARTIMENTI DISCIPLINARI I DIPARTIMENTI DISCIPLINARI I Dipartimenti Disciplinari, costituiti dai docenti della stessa disciplina, rappresentano, in base alla legge sull autonomia scolastica, una suddivisione del Collegio dei docenti

Dettagli

DOCENTE : LO CASTO EZIO MATERIA: SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE A.S.: 2014-2015 CLASSE: 2 D

DOCENTE : LO CASTO EZIO MATERIA: SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE A.S.: 2014-2015 CLASSE: 2 D DOCENTE : LO CASTO EZIO MATERIA: SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE A.S.: 2014-20 CLASSE: 2 D Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 Si No Gli obiettivi disciplinari dell anno

Dettagli

Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE:

Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE: DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO A. GRAMSCI VIALE XX SETTEMBRE 70016 NOICATTARO (BA) Tel./Fax 080 4782237 e-mail: scuolgramsci@libero.it Anno scolastico 2003/2004 DENOMINAZIONE: CLASSE/I: 2^ A- B-

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca MOTIVAZIONI Educativa Metodologica Esistenziale Sociale Ambientale

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca MOTIVAZIONI Educativa Metodologica Esistenziale Sociale Ambientale Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale C. CARMINATI Scuola Primaria e Scuola Secondaria di 1 grado Via Dante 4 21015 - LONATE POZZOLO (VA) Tel 0331/66.81.62

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIA. Classi prime

Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIA. Classi prime Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) PIANO DI LAVORO DI TECNOLOGIA Classi prime Sezioni A B C D Anno scolastico 2015-2016 FINALITA EDUCATIVE L'insegnamento dell'educazione tecnica nella

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Scuola Statale dell Infanzia Bruno Munari 2015-2016

ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Scuola Statale dell Infanzia Bruno Munari 2015-2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DON MILANI Scuola Statale dell Infanzia Bruno Munari 2015-2016 Via di Pontaldo, 2 PRATO tel. 0574 635112 E mail info@donmilani.prato.it Sito web:www.donmilani.prato.gov.it Dirigente

Dettagli

SCUOLA MEDIA GALLO CORDERO FRANK MONDOVI PROGRAMMAZIONE ALFABETIZZAZIONE I LIVELLO II LIVELLO TUTTE LE SEDI

SCUOLA MEDIA GALLO CORDERO FRANK MONDOVI PROGRAMMAZIONE ALFABETIZZAZIONE I LIVELLO II LIVELLO TUTTE LE SEDI SCUOLA MEDIA GALLO CORDERO FRANK MONDOVI PROGRAMMAZIONE ALFABETIZZAZIONE I LIVELLO II LIVELLO TUTTE LE SEDI TUTTI I DOCENTI DI ALFABETIZZAZIONE ITALIANO MATEMATICA REFERENTE INTERCULTURA: MARIANGELA BERTINO

Dettagli

Geppetto, Pinocchio e i loro compagni di viaggio Dai mondi virtuali a quelli reali tramite la narrazione

Geppetto, Pinocchio e i loro compagni di viaggio Dai mondi virtuali a quelli reali tramite la narrazione Geppetto, Pinocchio e i loro compagni di viaggio Dai mondi virtuali a quelli reali tramite la narrazione Donatella Merlo (*) Scuola di Robotica La motivazione che deve sempre accompagnare le attività che

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 ORGANIZZAZIONE La scuola accoglie i bambini da 3 a 6 anni. E aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30

Dettagli

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO

DISCIPLINA TECNICHE PROFESSIONALI DEI SERVIZI COMMERCIALI DOCENTI MARCO TEODORO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 6 21/11/2013 10.58 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO. Progettazione annuale anno scolastico 2015/16 classi quinte

DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO. Progettazione annuale anno scolastico 2015/16 classi quinte DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO Progettazione annuale anno scolastico 2015/16 classi quinte Le cose che noi scegliamo di insegnare e il modo in cui noi scegliamo di valutare riflettono l idea che

Dettagli

Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 SCIENZE CLASSE PRIMA PRIMARIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE.

Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 SCIENZE CLASSE PRIMA PRIMARIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE. Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione educativo-didattica anno scolastico 2013-2014 SCIENZE CLASSE

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

SCUOLA PRIMARIA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA PRIMARIA TECNOLOGIA classe 1^ COMPETENZE CHIAVE Competenza in campo scientifico-tecnologico Competenza digitale Imparare a imparare TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE L alunno: riconosce

Dettagli

1) LABORATORIO DI SCIENZE

1) LABORATORIO DI SCIENZE 1.01 Titolo PIZZA E OLTRE PROGETTO DIDATTICO 1.02 Autori Prof.ssa Alessia AVETA e Prof.ssa Martina GRASSELLI 1.03 Abstract Il progetto ha avuto quale obiettivo principale quello di individuare un percorso

Dettagli

L insegnamento-apprendimento della lingua inglese nella scuola primaria

L insegnamento-apprendimento della lingua inglese nella scuola primaria L insegnamento-apprendimento della lingua inglese nella scuola primaria Diana Saccardo MIUR-Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici La riforma scolastica propone l insegnamento-apprendimento

Dettagli

Biologia L alimentazione

Biologia L alimentazione Istituto Scolastico Comprensivo Statale Curricolo di istituto a.s 2015/2016 Classe SECONDA Scuola secondaria di primo grado Competenze chiave Competenza di base di scienza e tecnologia

Dettagli

Piano Nazionale Qualità e Merito PIANO DI MIGLIORAMENTO CLASSE I D/ I E SCUOLA MEDIA STATALE CASTIGLIONE COSENTINO (CS)

Piano Nazionale Qualità e Merito PIANO DI MIGLIORAMENTO CLASSE I D/ I E SCUOLA MEDIA STATALE CASTIGLIONE COSENTINO (CS) UNIONE EUROPEA Direzione Generale Occupazione e Affari Sociali Direzione Generale Politiche Regionali ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Luigi Settino SAN PIETRO IN GUARANO (CS) con Plessi e Sezioni Staccate

Dettagli

Programmazione di religione cattolica

Programmazione di religione cattolica Programmazione di religione cattolica Istituto Comprensivo P. Gobetti Trezzano sul Naviglio Anno Scolastico 2012/2013 INSEGNANTE: Franca M. CAIATI Obiettivi specifici di Apprendimento Questi obiettivi

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO SCUOLE COINVOLTE CAPOFILA I.C. VIA N. M. NICOLAI

TITOLO DEL PROGETTO SCUOLE COINVOLTE CAPOFILA I.C. VIA N. M. NICOLAI MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA TITOLO DEL PROGETTO «PER UNA COMUNITA CHE COSTRUISCE SAPERI E PRATICA CITTADINANZA» SCUOLE COINVOLTE CAPOFILA I.C. VIA N. M. NICOLAI

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO 1.1 SOGGETTO PROPONENTE STUDENTE/I FUNZIONE STRUMENTALE DIPARTIMENTO/I 1.2 AMBITO/I CURRICOLARE 1

TITOLO DEL PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO 1.1 SOGGETTO PROPONENTE STUDENTE/I FUNZIONE STRUMENTALE DIPARTIMENTO/I 1.2 AMBITO/I CURRICOLARE 1 PROGETTO N. (a cura della Segreteria) VOCE : (a cura della Segreteria) MOD. B Sezione 1 - Descrittiva TITOLO DEL PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO 1.1 SOGGETTO PROPONENTE STUDENTE/I FUNZIONE STRUMENTALE

Dettagli

MESA PROJECT ITIS G. Cardano Pavia New Curriculum

MESA PROJECT ITIS G. Cardano Pavia New Curriculum MESA PROJECT ITIS G. Cardano Pavia New Curriculum L'impatto delle innovazioni educative del Progetto MESA ha portato alcuni cambiamenti significativi e miglioramenti nel curriculum dei seguenti argomenti:

Dettagli

MATEMATICA e SCIENZE

MATEMATICA e SCIENZE UNITA DI APPRENDIMENTO 1 e CLASSE: 1 Tempi: settembre /ottobre / novembre Anno Scolastico 2015 / 2016 Il numero e la misura Il metodo scientifico La materia e le sue trasformazioni Conoscenze Ripresa complessiva

Dettagli

Mappa delle attività e dei contenuti

Mappa delle attività e dei contenuti Prima parte Disci pline Obiettivi di apprendimento Mappa delle attività e dei contenuti (indicazioni nodali) Titolo UA Intorno a noi tutto si trasforma. Obiettivi di apprendime nto ipotizzati MAT 3.a 3.b

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013 PAG.1 DI 7 PROGRAMMAZIONE DEL GRUPPO DISCIPLINARE DI ECONOMIA AZIENDALE a.s. 2012/2013 1. FINALITÀ Analizzare la realtà e i fatti concreti della vita quotidiana ed elaborare generalizzazioni che aiutino

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 IMPARARE A IMPARARE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 IMPARARE A IMPARARE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: tutte DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte Imparare a imparare è una competenza

Dettagli

Abilità e competenze. Conoscenze, abilità, competenze: Tentativo di una definizione

Abilità e competenze. Conoscenze, abilità, competenze: Tentativo di una definizione Abilità e competenze Qual è il confine tra abilità e competenza? Conoscenze, abilità, competenze: Tentativo di una definizione Conoscenze indicano il risultato dell assimilazione di informazioni (fatti,

Dettagli

Lezione con la LIM. Stefania Pinnelli unisalento. Stefania Pinnelli

Lezione con la LIM. Stefania Pinnelli unisalento. Stefania Pinnelli Lezione con la LIM. unisalento Perché piace agli insegnanti - rinnova la lezione frontale consente salvataggio di attività didattiche e il recupero rapido - facilita la spiegazione di processi, la descrizione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO 3 VICENZA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA SCIENZE - TECNOLOGIA CURRICOLO D MATEMATICA - SCUOLA PRIMARIA Fine classe terza COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Competenza matematicoscientifica COMPETENZE

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

Format Progettazione Alternanza Scuola Lavoro

Format Progettazione Alternanza Scuola Lavoro Progetto in attesa di conferma dall'ust Format Progettazione Alternanza Scuola Lavoro Nominativo Referente Indirizzo E-Mail A.S. Attivazione Donatella Barbieri vicepresidenza@istitutotorno.it 2009 Attività

Dettagli

CONOSCENZE ABILITÀ CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione in lingua straniera

CONOSCENZE ABILITÀ CONOSCENZE ABILITÀ METODOLOGIA/ STRATEGIE COMUNI EUROPEE Comunicazione in lingua straniera ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA PRIMARIA Fine classe terza Fine classe quinta COMPETENZE CHIAVE COMPETENZE SPECIFICHE CONOSCENZE ABILITÀ CONOSCENZE

Dettagli

In base alla nuova legislazione L.169/ 08 ed ai decreti attuativi correlati ( regolamenti) la scuola primaria può essere organizzata ;

In base alla nuova legislazione L.169/ 08 ed ai decreti attuativi correlati ( regolamenti) la scuola primaria può essere organizzata ; In base alla nuova legislazione L.169/ 08 ed ai decreti attuativi correlati ( regolamenti) la scuola primaria può essere organizzata ; 1. Orario 24 ore settimanali 2. Orario 27 ore settimanali 3. Orario

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf klzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf klzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwer qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf Scuola dell Infanzia ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

Per una scuola hands on : esperienze

Per una scuola hands on : esperienze Per una scuola hands on : esperienze Scuola: Primaria G. Deledda - Gaggio in P. classe 2^ A Denominazione dell attività: Laboratorio bolle di sapone. Caccia alla ricetta per bolle resistenti. Conoscenze

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS DI ANZOLA DELL'EMILIA. PROGETTO ACCOGLIENZA scuola secondaria

ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS DI ANZOLA DELL'EMILIA. PROGETTO ACCOGLIENZA scuola secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO E. DE AMICIS DI ANZOLA DELL'EMILIA PROGETTO ACCOGLIENZA scuola secondaria 1^ Fase ad Aprile Continuità : visita alla Scuola Secondaria da parte dei ragazzi del nostro Istituto, con

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Operare in situazioni reali e/o disciplinari con tecniche e procedure di calcolo L alunno si muove con sicurezza nel calcolo anche con i numeri razionali, ne padroneggia le diverse e stima la grandezza

Dettagli

PROGETTO CLASSI PRIME. Scuola Primaria Plessi: CARNOVALI-MATTEI-S.UGUZZONE A SCUOLA IMPARIAMO GIOCANDO.

PROGETTO CLASSI PRIME. Scuola Primaria Plessi: CARNOVALI-MATTEI-S.UGUZZONE A SCUOLA IMPARIAMO GIOCANDO. PROGETTO CLASSI PRIME Scuola Primaria Plessi: CARNOVALI-MATTEI-S.UGUZZONE A SCUOLA IMPARIAMO GIOCANDO. PREMESSA Per agevolare l inserimento nella scuola Primaria dei bambini provenienti da diverse scuole

Dettagli

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA ELEMENTARE E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. LICEO SCIENTIFICO "Edoardo AmaldiI"

ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA ELEMENTARE E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. LICEO SCIENTIFICO Edoardo AmaldiI ISTITUTO ITALIANO STATALE COMPRENSIVO DI SCUOLA ELEMENTARE E SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO LICEO SCIENTIFICO "Edoardo AmaldiI" Pasaje Mendez Vigo 8 08009 Barcellona (Spagna) Programmazione di Chimica,

Dettagli

PRIMARIA OGGI: COMPLESSITÀ E PROFESSIONALITÀ DOCENTE. Venerdì 13 e Sabato 14 Settembre 2013 Firenze

PRIMARIA OGGI: COMPLESSITÀ E PROFESSIONALITÀ DOCENTE. Venerdì 13 e Sabato 14 Settembre 2013 Firenze PRIMARIA OGGI: COMPLESSITÀ E PROFESSIONALITÀ DOCENTE Venerdì 13 e Sabato 14 Settembre 2013 Firenze Il tirocinio all Università Milano Bicocca La formazione attraverso la consapevolezza della complessità

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO

CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO CURRICOLO FORMATIVO CONTINUO E' un percorso educativo e didattico perseguito nei tre ordini di scuola che rende più organico il lavoro compiuto dai docenti; sono state condivise le mete comuni ed è in

Dettagli

DAL PROGETTO AL SISTEMA

DAL PROGETTO AL SISTEMA Provincia di Piacenza Assessorato all Istruzione, Formazione e Lavoro Percorsi integrati di istruzione e formazione professionale nella provincia di Piacenza DAL PROGETTO AL SISTEMA PROGETTAZIONI ESECUTIVE

Dettagli

Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta

Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta Testi sull uso delle tecnologie digitali a scuola disponibili nella Biblioteca Regionale di Aosta Scheda a cura di Tiziana Ferrini Tirocinante presso L Università della Valle d Aosta 1) Codonesu, F. L.

Dettagli

Progettare un unità di apprendimento di lingua straniera (francese)

Progettare un unità di apprendimento di lingua straniera (francese) Progettare un unità di apprendimento di lingua straniera (francese) Progettare un unità di apprendimento - insegnamento di lingua straniera, significa, individuato un bisogno di apprendimento, per una

Dettagli

Le attività laboratoriali si attua presso la scuola primaria Mazzucchelli" in un apposita aula attrezzata.

Le attività laboratoriali si attua presso la scuola primaria Mazzucchelli in un apposita aula attrezzata. All interno del Circolo si prevedono diverse modalità di attuazione del miglioramento dell offerta formativa attraverso attività laboratoriali, i progetti e la sperimentazione metodologica. NELL AULA DI

Dettagli

ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE "PRIMO LEVI" DI IMPRUNETA comprensivo di scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado

ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE PRIMO LEVI DI IMPRUNETA comprensivo di scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE "PRIMO LEVI" DI IMPRUNETA comprensivo di scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di I grado Scheda redatta sulla base del colloquio con il dirigente scolastico, Gabriela

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI TECNOLOGIA

CURRICOLO DISCIPLINARE DI TECNOLOGIA A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE. referente ins. MASCI LUANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE referente ins. MASCI LUANA 1 Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola

Dettagli

Anno scolastico 2015/2016 Bagheria, lì 16 /10/2015 Circ. Interna n. 78 AI DOCENTI DI LINGUA INGLESE SEDE

Anno scolastico 2015/2016 Bagheria, lì 16 /10/2015 Circ. Interna n. 78 AI DOCENTI DI LINGUA INGLESE SEDE Anno scolastico 2015/2016 Bagheria, lì 16 /10/2015 Circ. Interna n. 78 AI DOCENTI DI LINGUA INGLESE SEDE Oggetto: Progetto regionale di Formazione dei docenti di lingua inglese degli istituti tecnici e

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015

CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE F. MASCI FRANCAVILLA AL MARE CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA a.s. 2014.2015 Coordinatrice Luana Masci Con l anno scolastico 2013-14 entrano pienamente in vigore le Indicazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima. Matematica

PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima. Matematica ISTITUTO COMPRENSIVO DI SORISOLE Scuole Primarie PROGRAMMAZIONE ANNUALE per la classe prima Matematica Anno Scolastico 2015/ 2016 COMPETENZE : A -NUMERO Comprende il significato dei numeri, i modi per

Dettagli

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino

Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI LOVERE VIA DIONIGI CASTELLI, 2 - LOVERE Scuola Primaria Statale Falcone e Borsellino PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Le programmazioni didattiche sono state stese in base

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli

TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA

TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO RIVA 1 PIANO DI STUDIO DI ISTITUTO TECNOLOGIA SCUOLA PRIMARIA PREMESSA Secondo le Linee Guida per l elaborazione dei Piani di Studio Provinciali (2012) la TECNOLOGIA, intesa nel suo

Dettagli

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta

Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Traguardi di competenza al termine scuola primaria classe quarta Area dei linguaggi: ITALIANO o L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti (conversazione, discussione), attraverso

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO. Progettazione annuale a.s. 2015/16 delle Classi Prime. Disciplina: ITALIANO

DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO. Progettazione annuale a.s. 2015/16 delle Classi Prime. Disciplina: ITALIANO DIREZIONE DIDATTICA DI BRA 1 CIRCOLO Progettazione annuale a.s. 2015/16 delle Classi Prime Disciplina: ITALIANO Profilo d uscita Leggere per il piacere di leggere, per divertirsi, per informarsi, per acquisire

Dettagli

PROGETTI SPECIFICI. I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE.

PROGETTI SPECIFICI. I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE. PROGETTI SPECIFICI Scuola dell infanzia di Cuasso al Monte I PROGETTI svolti da personale esperto del settore SARANNO EFFETTUATI A CONDIZIONE CHE SUSSISTANO LE RISORSE ECONOMICHE E UMANE. Attività psicomotoria

Dettagli

L ISTITUTO COMPRENSIVO S. D ARRIGO di VENETICO comunica la realizzazione del Progetto: C-1-FSE-2013-1976

L ISTITUTO COMPRENSIVO S. D ARRIGO di VENETICO comunica la realizzazione del Progetto: C-1-FSE-2013-1976 PERCORSO FORMATIVO COMPETENZE LINGUE STRANIERE (UE) IMPROVE YOUR ENGLISH (MIGLIORA IL TUO INGLESE) un corso di 50 ore, rivolto a 30 Alunni della scuola SECONDARIA Potenziare competenze comunicative audio-orali

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO STATALE FILIPPO MEDA DI INVERIGO Tel. 031. 607321 - E-mail: sms.inverigo@tiscali.it - Sito: www.icsinverigo.gov.it Direzione e Segreteria dell Istituto Comprensivo: Via

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO D'ISTITUTO PIANO OFFERTA FORMATIVA

PROGETTO EDUCATIVO D'ISTITUTO PIANO OFFERTA FORMATIVA PROGETTO EDUCATIVO D'ISTITUTO PIANO OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PRIMARIA Una scuola a misura di Bambino pag. 1 di 9 SOMMARIO PIANO OFFERTA FORMATIVA... 3 SCUOLA PRIMARIA Una scuola a misura di Bambino...

Dettagli

I COLORI DELLE EMOZIONI

I COLORI DELLE EMOZIONI I COLORI DELLE EMOZIONI LABORATORI CREATIVI DI EDUCAZIONE SOCIO-AFFETTIVA Oggi è universalmente riconosciuta l importanza che la scuola riveste nel favorire la crescita dei bambini, il suo ruolo attivo,

Dettagli

PROGETTO ORIENTAMENTO Anno scolastico 2011/2012 LAVORIAMO INSIEME

PROGETTO ORIENTAMENTO Anno scolastico 2011/2012 LAVORIAMO INSIEME PROGETTO ORIENTAMENTO Anno scolastico 2011/2012 LAVORIAMO INSIEME 1 PREMESSA Nell ambito delle iniziative di ampliamento dell offerta formativa previste per l anno scolastico 2011/2012, il nostro Istituto

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli