ORDINE DEGLI STUDI. FACOLTÁ DI FARMACIA E MEDICINA Polo Didattico del Molise - I.R.C.C.S NEUROMED

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORDINE DEGLI STUDI. FACOLTÁ DI FARMACIA E MEDICINA Polo Didattico del Molise - I.R.C.C.S NEUROMED"

Transcript

1 ORDINE DEGLI STUDI FACOLTÁ DI FARMACIA E MEDICINA Polo Didattico del Molise - I.R.C.C.S NEUROMED CORSI DI LAUREA IN INFERMIERISTICA FISIOTERAPIA TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA ANNO ACCADEMICO 04 / 05

2 ATTIVITÁ CLINICA UNITÁ OPERATIVA DI DEGENZA Neurologia Neurochirurgia Neurochirurgia Funzionale Neuroriabilitazione Patologia Neuro e Cardiovascolare Stroke Unit Chirurgia Vascolare e Endovascolare Anestesia e Rianimazione Day Hospital Day Suregery SERVIZI Neuroradiologia Funzionale e Sperimentale Neuroradiologia Diagnostica e Interventistica Medicina Nucleare Neurofisiopatologia Neuropatologia Laboratorio di Patologia Clinica AMBULATORI Neurochirurgia Neurologia Neuropsichiatria Neurofisiopatologia Neuroriabilitazione Neuroendocrinologia Cardiologia Diabetologia Angiologia e Semeiotica Vascolare Endocrinologia Neuropsicologia Dermatologia Oftalmologia Ortottica Ortopedia Otorinolaringoiatria Reumatologia Diabetologia Neuroncologia Urologia Neuroradiologia Interventistica Malattie Infettive DIPARTIMENTI DI RICERCA Dipartimento di Neurologia Dipartimento di Patologia Neuro e Cardiovascolare Dipartimento di Neurochirurgia Dipartimento di Neuroriabilitazione Dipartimento di Diagnostica per Immagini Dipartimento di Patologia Molecolare CENTRI DI ALTISSIMA SPECIALIZZAZIONE Centro Demenze e Unità Valutativa Alzheimer (UVA) Centro malattia di Parkinson e del movimento Centro Cefalee Centro Sclerosi Multipla Centro Epilessia Centro Ipertensione arteriosa Centro Malattie Cerebrovascolari Centro Neurogenetica e malattie rare Centro per la terapia del dolore Centro di Neurochirurgia Funzionale Centro per il trattamento delle Degenerazioni Centro per la diagnosi e trattamento della sclerosi multipla, prescrizione e dispensazione dei farmaci Centro di neurogenetica e malattie rare del sistema nervoso e degli organi di senso Centro di Diagnostica genetico molecolare per l esplorazione del genoma e dell epigenoma in oncologia Centro per il trattamento delle degenerazioni maculari retiniche Istituto per lo studio dei tessuti e delle cellule umane e DNA Centro per lo studio e la cura del piede diabetico Centro per la cura del diabete, obesità e patologie neurologiche Centro di riferimento neuro-oncoematologia Centro di pronto intervento per le malattie neurodegenerative NUMERI UTILI: Centralino: Centro Unico Prenotazioni:

3 ORDINE DEGLI STUDI FACOLTA DI FARMACIA E MEDICINA Polo Didattico Del Molise I.R.C.C.S. Neuromed

4

5 Agli Studenti La Guida dello studente vuole offrire a voi studenti un aiuto a conoscere l ordinamento degli studi, le regole che presiedono all accesso ai nostri corsi di studio, gli itinerari dell apprendimento e della formazione. Uno strumento, dunque, utile affinchè possiate compiere il vostro percorso in modo chiaro. A tal riguardo si può ragionevolmente esprimere la fiducia che, pur nella distinzione dei compiti e delle responsabilità, l unità di intenti e lo spirito di collaborazione che animano e devono animare docenti, studenti e personale degli uffici amministrativi sapranno convergentemente assicurare il corretto, proficuo, tempestivo raggiungimento dei fini istituzionali del nostro Polo nonché della Facoltà.

6

7 Indice L Istituto Neurologico Mediterraneo I.R.C.C.S. Neuromed...9 Corsi di laurea.... INDICE 7

8

9 . PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO NEUROLOGICO MEDITERRANEO L Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed è un Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), riconosciuto dal Ministero della Salute e dalla Regione Molise tra i centri che si distinguono per la qualità delle cure e la capacità di trasferire i risultati della ricerca e dell innovazione nell attività clinica quotidiana (ricerca traslazionale) Neuromed è un ospedale di rilevanza nazionale ad alta specializzazione per patologie inerenti la Neurochirurgia, la Neurologia, la Neuroriabilitazione e tutte le discipline relative alla cura delle malattie del Sistema Nervoso Centrale e Periferico, accreditato con il Servizio Sanitario Nazionale sia per le attività ambulatoriali che di ricovero.. UN PO DI STORIA L Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed è stato fondato il febbraio 976 con il nome di Casa di Cura Sanatrix con sede a Venafro (IS). Nel 995 la denominazione è stata modificata in Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed. Nel 983 l Istituto ha ottenuto il primo riconoscimento come Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, finalizzato allo studio delle Neuroscienze e alla cura delle malattie del Sistema Nervoso Centrale e Periferico. Tale riconoscimento è stato confermato con il decreto interministeriale del 6 luglio 99 presso la nuova sede di Pozzilli (IS) ed in seguito con Decreto del Ministro della Salute del 5 febbraio 005. L Istituto Neuromed è quindi ospedale di rilevanza nazionale e di alta specialità e opera in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale e la Regione Molise. Dal 994 è operativa una convenzione con l Università degli Studi di Roma Sapienza per la gestione di parte delle attività cliniche e di ricerca dell Istituto. Nel 00 è stata istituita la Fondazione Neuromed (organizzazione senza scopo di lucro), le cui finalità sono l elaborazione e la realizzazione di programmi di formazione professionale e di educazione sanitaria, l attuazione di programmi di supporto all Università e la divulgazione dei risultati della ricerca scientifica di base e di quella traslazionale nel campo delle neuroscienze.. NEUROMED OGGI L Istituto è un centro ospedaliero di eccellenza che svolge attività di ricerca, di diagnosi e di cura nell ambito dei disturbi neurologici, delle patologie neurochirurgiche e oncologiche, delle malattie croniche, degenerative e di quelle rare del sistema nervoso. L Istituto dispone di centri specialistici per il trattamento di disturbi neurologici specifici e di strumentazione diagnostica e chirurgica estremamente avanzata e di altissima qualità e di laboratori e tecnologie all avanguardia. È inoltre riconosciuto come centro di riferimento di eccellenza per le seguenti attività: A. CLINICA. Polo assistenziale neurologico in tutti gli aspetti medico chirurgici e riabilitativi, con bacino di utenza a carattere interregionale, riconosciuto dal Consiglio Superiore di Sanità;. Unità specializzata nella cura dell Ictus cerebri (Stroke Unit); 3. Centro di altissima chirurgia neurochirurgia funzionale; 4. Centro per lo studio e la cura dell epilessia; 5. Centro per lo studio e la cura del morbo di Parkinson e dei disordini del movimento; 6. Presidio regionale per le Malattie rare del sistema nervoso e degli organi di senso; 7. Centro per la Terapia del Dolore; 8. Centro regionale per la Sclerosi Multipla e la somministrazione di interferone; 9. Centro per lo studio e la cura delle Cefalee; 0. Centro per lo studio e la cura delle demenze: Alzheimer e malattie neurodegenerative;. Centro della Rete Nazionale Neurologia Neuroriabilitazione Alleanza contro le lesioni cerebrali ;. Centro per la messa a punto di nuove strategie terapeutiche mediante l uso di cellule staminali da tessuto emopoietico; 3. Centro di Diagnostica genetico molecolare; 4. Centro per il trattamento delle degenerazioni maculari retiniche; 5. Istituto per lo Studio dei tessuti e delle cellule umane e DNA (DRG). 9

10 B. RICERCA. Promotore di sperimentazioni gestionali e di ricerca sanitaria;. Centro per la messa a punto di nuove strategie terapeutiche mediante l uso di cellule staminali; 3. Parco tecnologico per la ricerca biomedica; 4. Centro per trials clinici internazionali. C. DIDATTICA. Polo Scientifico Didattico dell Università degli Studi di Roma Sapienza, sede di corsi di laurea delle professioni sanitarie;. Struttura inserita nella rete formativa delle specializzazioni medico-universitarie delle seguenti università degli studi: Università degli studi di Napoli Federico II, Seconda Università degli studi di Napoli, Università di Salerno, Università del Molise; 3. Provider ECM. CLINICA DIDATTICA RICERCA 0

11 CORSI DI LAUREA Sede I corsi di laurea hanno sede presso il Polo Didattico dell Istituto Neuromed, in Località Camerelle a Pozzilli. Il Tirocinio tecnico-pratico si svolge per i Tecnici di Laboratorio presso il Parco Tecnologico, in località Camerelle, per gli altri corsi di laurea presso la Sede Ospedaliera, Via Atinense, 8 con sede sempre a Pozzilli. Il corso di Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia è diviso nel seguente modo: I ANNO sede di Pozzilli II ANNO sede di Pontecorvo III ANNO sede di Pozzilli Numero posti Il corso di laurea è a numero chiuso ed il numero di posti, per l anno accademico 04/05 è pari a: Il Corso - relativi al corrispondente semestre o a quelli di recupero.

12 IL TIROCINIO Grande rilevanza riveste l attività pratica. Fin dal primo anno lo studente svolge il tirocinio tecnico pratico. Questo copre circa un terzo dei crediti dell intero corso di studi. Il periodo di frequenza del tirocinio coincide con quello delle lezioni e al termine di ogni anno accademico si dovrà sostenere l esame di tirocinio. Il monte ore complessivo relativo a ciascun anno deve essere completato entro il 3 dicembre (condicio sine qua non) per sostenere l esame finale nel mese di ottobre, nel mese di gennaio o nel mese di giugno; se lo studente sosterrà l esame nel mese di giugno da quel momento in poi potrà cominciare le ore di frequenza del Tirocinio dell anno successivo. L esame di Tirocinio rientra tra gli esami da superare per passare ad anno successivo. Questo non vuol dire che obbligatoriamente lo studente per passare ad anno successivo deve superare tale esame, ma che può essere conteggiato tra gli esami effettuati. Ovviamente è necessario rispettare la propedeuticità, per cui solo dopo aver sostenuto tutti gli esami dell'anno precedente (compreso l'esame di tirocinio) si possono sostenere quelli dell'anno successivo. Il tirocinio e le altre attività a scelta dello studente si possono estendere anche a parte del periodo che precede la ripresa dell anno accademico. Le ore di tirocinio da sostenere sono pari a: Infermieristica I anno = 450 ore a cui corrispondono n. 5 crediti II anno = 600 ore a cui corrispondono n. 0 crediti III anno = 750 ore a cui corrispondono n. 5 crediti Fisioterapia I anno = 350 ore a cui corrispondono n. 4 crediti II anno = 55 ore a cui corrispondono n. crediti III anno = 65 ore a cui corrispondono n. 5 crediti Tecniche di Laboratorio Biomedico I anno = 375 ore a cui corrispondono n. 5 crediti II anno = 500 ore a cui corrispondono n. 0 crediti III anno = 65 ore a cui corrispondono n. 5 crediti Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia I anno = 375 ore a cui corrispondono n. 5 crediti II anno = 500 ore a cui corrispondono n. 0 crediti III anno = 65 ore a cui corrispondono n. 5 crediti CORSI DI LAUREA

13 ESAMI DI PROFITTO

14 A SCELTA DELLO STUDENTE (ADE) Il Consiglio di Corso di Laurea, in coordinamento con la Facoltà, predispone anno per anno una offerta di attività didattiche opzionali che verranno automaticamente approvate all interno del piano di studio, realizzabili con lezioni frontali, seminari, corsi interattivi a piccoli gruppi fra i quali lo Studente esercita la propria personale opzione, fino al conseguimento di un numero complessivo di 6 CFU. Le attività didattiche opzionali svolte dallo studente verranno effettuate e valutate con modalità stabilite dal Consiglio di Corso di Laurea. ESAME FINALE Per essere ammesso a sostenere la Prova Finale, lo Studente deve: - aver seguito tutti i 0 Corsi Integrati ed aver superato i relativi esami; - aver ottenuto, complessivamente, 80 CFU articolati nei tre anni di Corso di studio - aver superato il Tirocinio obbligatorio formativo professionalizzante; - aver consegnato alla Segreteria Studenti: del questionario AlmaLaurea in base alle procedure descritte sulla pagina web (la compilazione del questionario è obbligatoria anche per i Master e i Dottorati di ricerca); - ha versato la quota per la prova finale (detta tassa di laurea ) pari ad mediante bollettino stampato dal sistema Infostud alla voce tasse>diritti di segreteria. -entro e non oltre 7 giorni lavorativi prima della discussione di tesi consegnare in Segreteria Didattica: contenente il nome e cognome dello studente, il numero di matricola, il titolo della tesi, il nome e cognome del docente relatore e la firma di quest ultimo che viene apposta a garanzia del contenuto del cd. L esame finale, sostenuto dinanzi ad una commissione nominata dalla competente Autorità Accademica e composta a norma di legge, comprende: a) una prova pratica; b) la discussione di un elaborato di natura teorica-applicativa (tesi), su tematiche rientranti nelle conoscenze acquisite durante l intero percorso formativo, dalla quale emerge capacità di analisi sistemica, critica e argomentativa. A tale prova sono attibuiti8 crediti formativi. La commissione può attribuire da un minimo di sessantasei ad un massimo di centodieci punti, ed eventualmente, aggiungere la lode al punteggio massimo, in tal caso con decisione unanime. L esame finale non può essere ripetuto più di una volta. CORSI DI LAUREA ASSEGNAZIONE DELL ARGOMENTO E ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI. L assegnazione della tesi per la prova finale spetta ai Professori titolari di insegnamenti ufficiali nel corso di laurea. La richiesta della tesi è fatta dallo studente 6 mesi prima della data prevista per la discussione: - entro il 30 aprile per la sessione di laurea autunnale (ottobre-novembre-dicembre) - entro il 3 ottobre per la sessione di laurea invernale (marzo-aprile-maggio). La domanda di laurea va richiesta in segreteria e consegnata al Direttore Didattico del Corso di Laurea di appartenenza che,dopo aver controllato la carriera dello studente, dà l autorizzazione a svolgere la tesi di laurea. Dopo aver avuto l autorizzazione da parte del Direttore Didattico, 45 giorni (termine improrogabile) prima della data fissata per la discussione della tesi gli studenti devono inoltrare la richiesta di laurea presso la Segreteria Studenti di Roma. Per la sessione di ottobre/novembre tale richiesta dovrà essere consegnata presso la segreteria studenti di Roma e presso la Segreteria Didattica di Pozzilli nel periodo dal agosto al 5 settembre (i moduli possono essere ritirati presso la segreteria studenti di Pozzilli). Inoltre, i laureandi dovranno effettuare la prenotazione all esame di laurea presso la Palazzina della Presidenza (azienda Policilino Umberto I) piano terra Viale Regina Elena 34 nei giorni di mercoledì e venerdì dalle ore.00 alle ore 3.00 entro le stesse date. Non verranno accettate domande di laurea oltre tale data. Al momento delle presentazione della domanda di laurea gli studenti possono essere in debito di alcuni esami, che vanno sostenuti e verbalizzati obbligatoriamente entro il 30 settembre (per la sessione di laurea autunnale) ed entro il 30 gennaio (per la sessione invernale). L esame di tirocinio del III anno dovrà essere sostenuto inderogabilmente entro il 30 settembre. La tesi va redatta in triplice copia (più una copia su cd) debitamente firmata dal relatore ed eventualmente dal correlatore e consegnata il giorno della prova pratica presso la Segreteria Didattica di Pozzilli. 4

15 - entro il 30 aprile per la sessione di laurea autunnale (ottobre-novembre-dicembre) - entro il 3 ottobre per la sessione di laurea invernale (marzo-aprile-maggio). La domanda di laurea va richiesta in segreteria e consegnata al Direttore Didattico del Corso di Laurea di appartenenza che,dopo aver controllato la carriera dello studente, dà l autorizzazione a svolgere la tesi di laurea. Dopo aver avuto l autorizzazione da parte del Direttore Didattico, 45 giorni (termine improrogabile) prima della data fissata per la discussione della tesi gli studenti devono inoltrare la richiesta di laurea presso la Segreteria Studenti di Roma. Per la sessione di ottobre/novembre tale richiesta dovrà essere consegnata presso la segreteria studenti di Roma e presso la Segreteria Didattica di Pozzilli nel periodo dal agosto al 5 settembre (i moduli possono essere ritirati presso la segreteria studenti di Pozzilli). Inoltre, i laureandi dovranno effettuare la prenotazione all esame di laurea presso la Palazzina della Presidenza (azienda Policilino Umberto I) piano terra Viale Regina Elena 34 nei giorni di mercoledì e venerdì dalle ore.00 alle ore 3.00 entro le stesse date. Non verranno accettate domande di laurea oltre tale data. Al momento delle presentazione della domanda di laurea gli studenti possono essere in debito di alcuni esami, che vanno sostenuti e verbalizzati obbligatoriamente entro il 30 settembre (per la sessione di laurea autunnale) ed entro il 30 gennaio (per la sessione invernale). L esame di tirocinio del III anno dovrà essere sostenuto inderogabilmente entro il 30 settembre. La tesi va redatta in triplice copia (più una copia su cd) debitamente firmata dal relatore ed eventualmente dal correlatore e consegnata il giorno della prova pratica presso la Segreteria Didattica di Pozzilli. Lo studente non può partecipare alla sessione di laurea, per la quale si è prenotato, se la Segreteria riscontra che ha sostenuto esami dopo la scadenza dei termini previsti. In tal caso, egli dovrà rinnovare la prenotazione, presentando una nuova domanda di ammissione CORSI DI LAUREA TRASFERIMENTO IN ENTRATA - DA ALTRO ATENEO Gentile studente/studentessa, In caso di trasferimento per lo stesso corso di laurea, è necessario richiedere il nulla osta in entrata al Presidenteo al Direttore Didattico del Corso didestinazione, allegando un autocertificazione della propria carriera scolastica. Il nulla osta sarà rilasciato in base ai posti disponibili per l anno di corso di ammissione (minimo il ), di conseguenza dovrà avere almeno 4 esami convalidabili per il nuovo Corso del nostro Ateneo. Con il nulla osta deve recarsi presso la Segreteria Amministrativa del proprio Ateneo e fare richiesta di trasferimento per la Sapienza. In ogni caso, non saranno ritenuti validi nulla osta con ammissione al anno. Una volta perfezionata la fase suddetta, dovrà recarsi presso la Segreteria Studenti della Sapienza con una copia del nulla osta in entrata e con la ricevuta della richiesta di trasferimento rilasciata dal suo Ateneo, per espletare le pratiche necessarie all'iscrizione per l'a.a. 04/05. In caso di trasferimento/passaggio ad altro corso di laurea o in caso di mancato possesso dei requisiti necessari per ottenere il nulla osta, è necessario partecipare al concorso e superare i test di ammissione. Il trasferimento può essere richiesto dal 5 luglio fino alla data di scadenza della ^ rata 04/05 presso il suo attuale Ateneo (per evitare di dover pagare due volte la tassa suddetta nei due Atenei). Inoltre, la informiamo che potrà sostenere esami presso il nostro Ateneo a partire dal febbraio 05 (prima data utile per l a.a. 04/05). TRASFERIMENTO IN USCITA - VERSO ALTRO ATENEO Gentile studente/studentessa, Per richiedere il trasferimento verso un altro Ateneo, è necessario presentare il relativo nulla osta, rilasciato dall Ateneo di destinazione, presso la Segreteria Studenti della Sapienza. Il trasferimento può essere richiesto dal 5 luglio al 4 novembre 04 senza pagamento della ^ rata 04/05, sono accettate anche le richieste pervenute dal 5 novembre al 9 dicembre 04 ma per queste ultime è necessario il pagamento della ^ rata 04/05. PASSAGGIO DI CORSO Gentile studente/studentessa, Per effettuare il passaggio di corso, è necessario richiedere il nulla osta in entrata al Presidente o al Direttore Didattico del Corso di destinazione, allegando un autocertificazione della propria carriera scolastica. Il nulla osta sarà rilasciato in base ai posti disponibili per l anno di corso di ammissione(minimo il ), di conseguenza deve aver sostenuto e superato almeno 4 esami e avere assolto gli obblighi di frequenza relativi all attività didattica formale. In ogni caso, non saranno ritenuti validi nulla osta con ammissione al anno. Ottenuto il nulla osta in entrata, è necessario richiedere il nulla osta in uscita. I due nulla osta, insieme alla modulistica per il passaggio in bollo da 6,00 (http://www.uniroma.it/modulisticastudenti) e alla ricevuta di pagamento della tassa di passaggio (bollettino da 63,00 rilasciato dalla Segreteria), vanno presentati presso la Segrete- 5

16 CORSI DI LAUREA ria Amministrativa della Sapienza. La procedura è valida per tutti i passaggi di sede nell'ambito dello stesso corso.in caso di trasferimento/passaggio ad altro corso di laurea o in caso di mancato possesso dei requisiti necessari per ottenere il nulla osta, è necessario partecipare al concorso e superare i test di ammissione. Dopo il aver effettuato il pagamento del bollettino di passaggio, la informiamo che non sarà possibile sostenere esami fino al 3 gennaio 05. Inoltre, la informiamo che sarà possibile sostenere i restanti esami presso la sede di destinazione a partire dal febbraio 05 (prima data utile per l a.a. 04/05), mentre il tirocinio potrà essere sostenuto a partire dal giugno 05. MODULISTICA VACCINAZIONI Gentile studente/studentessa, Nel caso in cui non avesse avuto la possibilità di stamparsi la modulistica delle vaccinazioni insieme alla prima rata, la informiamo che potrà procedere con lastampadella seconda rata da Infostud, con la procedura Tasse>immatricolazioni. In caso negativo, è necessario scrivere una segnalazione, indicando il proprio numero di matricola e nominativo a Il bollettino di seconda rata andrà pagato entro la scadenza indicata. Per chi non deve pagare la seconda rata (es. borsisti, aspiranti borsisti, coloro che hanno pagato in un'unica soluzione) la procedura da seguire è Tasse>Ristampa bollettini>allegato. In caso negativo, è necessario scrivere una segnalazione, indicando il proprio numero di matricola e nominativo a Riportiamo qui il testo del bando: "Lo studente vincitore, all atto dell immatricolazione, dichiarerà il proprio impegno a sottoporsi, entro 60 giorni dall immatricolazione stessa, alla prova tubercolinica da eseguirsi con tecnica di Mantoux, secondo quanto previsto dalle linee guida per il controllo della malattia tubercolare (Accordo della Conferenza Stato-Regioni) e dal D.P.R , n. 465, che regolamenta la vaccinazione antitubercolare; detta prova andrà eseguita presso l ASL di residenza. Inoltre si raccomanda, ai sensi della Legge n. 65 del , l esecuzione della vaccinazione contro l epatite virale B, offerta gratuitamente nei confronti dei soggetti che svolgono attività di lavoro, studio e volontariato nel settore della sanità presso l Azienda Sanitaria Locale del proprio comune di residenza. Entro il 3 gennaio 05 gli studenti devono trasmettere le relative certificazioni con raccomandata reverseesclusivamente attraverso il servizio di Poste Italiane e utilizzando le etichette personalizzate e precompilate; le istruzioni per l invio della raccomandata e le etichette personalizzate e precompilate per la spedizione saranno stampate unitamente al bollettino per l immatricolazione." STUDENTE MERITEVOLE Gentile studente/studentessa, Le informazioni sullo status di studente meritevole sono contenute nell art. 6 del Manifesto degli studi (link: Lo status di studente meritevole è una qualifica che si ottiene al momento dell immatricolazione per le persone che nello stesso anno dell immatricolazione hanno conseguito la maturità con votazione pari a 00/00 o 00/00e lode e si mantiene solo se si rispettano i requisiti in modo continuativo. FREQUENZA LEZIONI Gentile studente/studentessa, La informiamo chela frequenza alle lezioni è obbligatoria per tutti i corsi, come previsto dal Regolamento didattico (Professioni Sanitarie) DM 70/04-509/99. La frequenza all attività didattica formale (ADF), all attività didattica opzionale (ADO), alle attività integrative (AI), alle attività formative professionalizzanti (AFP) e di tirocinio è obbligatoria e viene verificata dai docenti. Le modalità di accertamento della frequenza sono stabilite dal Consiglio della struttura didattica. La informiamo, inoltre, che non si può essere esonerati dall obbligo di frequenza. REQUISITI ANNO DI CORSO SUCCESSIVO Gentile studente/studentessa, La informiamo che, per la Facoltà di Medicina e Psicologia, è consentito il passaggio all anno di corso successivo esclusivamente agli studenti che abbiano assolto gli obblighi di frequenza relativi all attività didattica formale e che abbiano superato con valutazione positiva, entro il 3 gennaio, almeno il 50% degli esami previsti per l anno precedente. L esame di tirocinio rientra nel numero degli esami da superare per ciascun anno di corso. 6

17 CORSI DI LAUREA Per la Facoltà di Farmacia e Medicina Medicina e Odontoiatria, è consentito il passaggio all anno di corso successivo esclusivamente agli studenti che abbiano assolto gli obblighi di frequenza relativi all attività didattica formale e che abbiano superato con valutazione positiva, entro il 3 gennaio:. per i corsi di laurea delle classi L/SNT- - L/SNT- - L/SNT-3, almeno 4 esami del primo anno per l iscrizione al secondo anno e almeno 3 esami del secondo anno l iscrizione al terzo anno;. per i corsi di laurea della classe L/SNT-4, almeno 3 esami del primo anno per l iscrizione al secondo anno e almeno 3 esami del secondo anno l iscrizione al terzo anno; L esame di tirocinio rientra nel numero degli esami da superare per ciascun anno di corso. Inoltre, occorre essere in regola con la Norma di propedeuticità (valida per entrambe le Facoltà): pena l annullamento degli esami successivamente sostenuti, é fatto obbligo allo studente di rispettare la norma di propedeuticità che stabilisce l obbligo di sostenere tutti gli esami dell anno di corso precedente, ivi incluso l esame di Tirocinio relativo all anno di corso, prima di sostenere insegnamenti appartenenti ad anni successivi. DECADENZA Gentile studente/studentessa, La informiamo che lo status di studente decaduto si acquisisce quandosi rimane iscritti allo stesso anno di corso per almeno 4 volte. Si può ripristinare lo status di studente, presentando domanda di reintegro in bollo da 6,00 presso la Segreteria Studenti. La suddetta domanda può essere presentata dal 5 luglio 04 al gennaio 05. SESSIONI LAUREA Gentile studente/studentessa, La informiamo che le sessioni di laurea sono così divise: I sessione (ottobre-novembre) e II sessione (marzo-aprile) [esempio: per l a.a. 04/05, la I sessione di laurea si svolgerà a ottobre-novembre 05, mentre la II sarà effettuata a marzo-aprile 06]. Pertanto, chi si laurea a marzo-aprile 06 non deve pagare le tasse 05/06. SESSIONI ESAMI Gentile studente/studentessa, La informiamo che ogni anno accademico si apre con la sessione di febbraio e si conclude con la sessione di gennaio (esempio: l a.a. 04/05 inizia il febbraio 05 e termina a fine gennaio 06). Le sessioni d esame sono così divise: sessione estiva ordinaria (febbraio-marzo, I semestre), sessione estiva di recupero (giugno), sessione estiva ordinaria (luglio, II semestre), sessione autunnale di recupero (settembre, I e II semestre), sessione invernale di recupero (gennaio, I e II semestre). RIMBORSO TASSE Gentile studente/studentessa, La informiamo che, per richiedere il rimborso, deve recarsi presso la Segreteria Studenti con il modulo del rimborso (http://www.uniroma.it/modulisticastudenti), una marca da bollo da 6,00 e la ricevuta originale di pagamento della tassa per la quale chiede il rimborso. Le scadenze di accettazione per le domande di rimborso sono le seguenti:30 settembre 04 per l a.a. 03/04, 30 settembre 05 per l a.a. 04/05. Le procedure per il rimborso sono descritte all'art.9 del Manifesto generale degli studi (link: MODULISTICA STUDENTI Gentile studente/studentessa, La informiamo che la modulistica studenti (compresa la domanda di laurea) la può trovare al link DUPLICATO PERGAMENA Gentile studente/studentessa, La pergamena attestante il conseguimento della Laurea è rilasciata in unico esemplare. In caso di denuncia di smarrimento o furto è possibile chiedere un duplicato dietro presentazione di un istanza in bollo da 6,00 alla Segreteria Studenti Professioni Sanitarie, allegando una copia della denuncia e la ricevuta del bollettino da 70,00 (che le verrà rilasciato dalla Segreteria stessa). DOMANDA DI LAUREA Gentile studente/studentessa, La informiamo che la modulistica relativa alla domanda di laurea (contenente tutte le informazioni utili)la può trovare allink Il promemoria è disponibile allo stesso link area download. 7

18 CORSI DI LAUREA La informiamo che per la I sessione 03/04 (ottobre-novembre 04), la domanda di laurea dovrà essere consegnata dal 0/08/04 al 5/09/04, mentre per la II sessione 03/04(marzo-aprile 05) la domanda di laurea dovrà essere consegnata dal 0/0/05 al 5/0/05. BANDI TRIENNALI 04/05 Gentile studente/studentessa, La informiamo che i bandi sono disponibili al seguente link L'iscrizione alle prove si effettua su Infostud dal 5/07 al 0/08/04, la prova di ammissione si svolgerà in data 03/09/04. Le riportiamo il calendario delle scadenze successive: /09/04 pubblicazione graduatorie, consultabili al seguente link 6/09/4 pubblicazione elenco subentri -03/0/4 scadenza immatricolazione subentro 0/0/4 pubblicazione elenco subentri -7/0/4scadenza immatricolazione subentro 4/0/4pubblicazione 3 elenco subentri / 3/0/4scadenza immatricolazione 3 subentro E necessario inserire il valore ISEE calcolato presso un Caf (e relativo ai redditi 03) tramite accesso su Infostudhttps://stud.infostud.uniroma.it/Sest/Log/prima di stamparsi il bollettino di pagamento della ^ rata 04-05, da pagare presso qualsiasi filiale del Gruppo Unicredit entro e non oltre l orario di chiusura (5:45) della Banca nella giornata della scadenza prevista. Coloro che non effettueranno l immatricolazione entro la data prescritta saranno considerati rinunciatari ed i posti che risulteranno vacanti saranno attribuiti ai successivi candidati secondo la graduatoria di merito. LAUREANDI VINCITORI/SUBENTRANTI Gentile studente/studentessa, La informiamo che, come descritto dall art. 4 - comma 5 e dall art. 7 - comma 3 del Manifesto degli Studi 04/05, deve recarsi presso la Segreteria Studenti e presentare una domanda per la conservazione del posto in graduatoria, entro i termini di immatricolazione previsti dal bando. Dopo aver presentato la suddetta domanda,sarà possibile immatricolarsi subito dopo il conseguimento della laurea e comunque non oltre il 30 gennaio 05. E necessario inserire il valore ISEE calcolato presso un Caf (e relativo ai redditi 03) tramite accesso su Infostudhttps://stud.infostud.uniroma.it/Sest/Log/prima di stamparsi il bollettino di pagamento della ^ rata 04-05, da pagare presso qualsiasi filiale del Gruppo Unicredit entro e non oltre l orario di chiusura (5:45) della Banca nella giornata della scadenza prevista. Coloro che non effettueranno l immatricolazione entro la data prescritta saranno considerati rinunciatari ed i posti che risulteranno vacanti saranno attribuiti ai successivi candidati secondo la graduatoria di merito. PART TIME Gentile studente/studentessa, La informiamo che l'iscrizione parttime allunga i tempi di durata 'legale' degli studi, la frequenza rimane sempre obbligatoria e diminuiscono gli insegnamenti da seguire ogni anno. Non possono accedere al part-time: gli studenti che hanno terminato il periodo massimo per conseguire il titolo (3 anni per le triennali) e gli studenti iscritti ai corsi a distanza. Per ulteriori informazioni, la invitiamo cortesemente a consultare il seguente link INTERRUZIONE / CONGELAMENTO Gentile studente/studentessa, La informiamo che è possibile richiedere l interruzione della propria carriera per un intero anno accademico (per motivi di lavoro, nascita figlio, malattia di lunga degenza ), presentando domanda in bollo da 6,00 presso la Segreteria Studenti - dal 5 luglio al 9 dicembre 04. Per ulteriori informazioni, la invitiamo a consultare l art. 45 del Manifesto degli Studi 04/05 (link: manifesto-degli-studi-regole-procedure-scadenze). E possibile richiedere il congelamento della propria carriera per un intero anno accademico (solo per studenti in regola con le tasse e non iscritti fuori corso per motivi di studio all estero o altri motivi di studio all estero o altri studi di diverso livello e classe), presentando domanda in bollo da 6,00 presso la Segreteria Studenti - dal 5 luglio al 5 novembre 04. Per ulteriori informazioni, la invitiamo a consultare l art. 47 del Manifesto degli Studi 04/05 (link: 8

19 CORSI DI LAUREA BANDI LAUREE MAGISTRALI 04/05 Gentile studente/studentessa, La informiamo che è possibile consultare i bandi per i corsi magistrali, seguendo il percorso:dal link - ricerca per denominazione oppure per codice corso o tipologia o facoltà - link corso - ISCRIVERSI bando. SCADENZE RATE 04/05 Gentile studente/studentessa, La informiamo che, per l a.a. 04/05, la scadenza per il pagamento della ^ rata è fissata al 4//04, i pagamenti effettuati dal 9//04 al 8/0/05 prevedono una maggiorazione di 63,00 (multa), mentre dal 9/0/05 sarà applicata una maggiorazione di 6,00 (multa + mora); la scadenza per il pagamento della ^ rata è fissata al 30/03/05, i pagamenti effettuati dal 3/03/05 al 9/05/05 prevedono una maggiorazione di 63,00 (multa), mentre dal 30/05/05 sarà applicata una maggiorazione di 6,00 (multa + mora). ISEE ERRATI Gentile studente/studentessa, La informiamo che non è possibile chiedere il rimborso di tasse pagate per erroneo inserimento dell importo ISEE. BONUS FRATELLO SORELLA Gentile studente/studentessa, La informiamo che il bonus fratelli-sorelle può essere richiesto dagli studenti immatricolati o iscritti per l a.a. 04/05 ad un corso di laurea, laurea magistrale o a ciclo unico ad un anno di corso che va dal in corso fino al anno fuori corso o ripetente, che abbiano un fratello/sorella iscritto o immatricolato alla Sapienza, in regola con il pagamento delle tasse per l a.a La richiesta va inserita direttamente su Infostud entro il 3 gennaio 05. La invitiamo cortesemente a consultare l art. 6 del Manifesto degli Studi (link: e la home page di Ateneo (http://www.uniroma.it/). INFERMIERISTICA CORSO X - UNITELMA Gentile studente/studentessa, La informiamo che le lezioni del canale X sono registrate su piattaforma video e fruibili dallo studente immatricolato al corso in oggetto,l attività di tirocinio si svolge necessariamente al Policlinico Umberto I, mentre gli esami seguono le stesse regole degli altri corsi in presenza e vengono effettuati al Policlinico. ORARIO LEZIONI Gentile studente/studentessa, La informiamo che può trovare il calendario delle lezioni seguendo il percorso: dal link -ricerca per denominazione oppure per codice corso o tipologia o facoltà - link corso FREQUEN- TARE ORARIO DELLE LEZIONI. PIANO DI STUDI (ELENCO INSEGNAMENTI) Gentile studente/studentessa, La informiamo che può trovare il calendario delle lezioni seguendo il percorso: dal link -ricerca per denominazione oppure per codice corso o tipologia o facoltà - link corso - FREQUEN- TARE -link vai alla programmazione didattica. IMMATRICOLATI LAUREATI. Gli studenti già in possesso di qualunque laurea triennale e/o magistrale possono immatricolarsi presso il corso di laurea in Infermieristica, Tecniche di Laboratorio, Fisioterapia o Tecniche di Radiologia, con il riconoscimento di tutti gli esami comuni con l obbligo di integrare eventualmente i CFU degli esami, di cui si chiede il riconoscimento. 9

20 INFORMAZIONI UTILI Dal sistema Infostud, senza recarsi in segreteria, è possibile stampare certificati relativi a:. Iscrizione. Esami sostenuti 3. Certificato di frequenza 4. Laurea con Tesi 5. Laurea con esami 6. Laurea con riscatto anni accademici 7. Laurea con voto 8. Bollettini bancari per pagamento tasse universitarie Il sistema appone un timbro digitale valido a tutti gli effetti di legge che dà al certificato lo stesso valore del certificato rilasciato a sportello e consente, all ente che richiede il certificato, di verificare in qualunque momento l'autenticità del certificato stesso. Lo studente dovrà apporre la marca da bollo sul certificato stampato dal sistema. I certificati di laurea con esami sono disponibili su Infostud solo per gli studenti che hanno conseguito il titolo a partire dal a.a I certificati di laurea senza esami, invece, sono disponibili per tutti gli studenti che si sono laureati a partire dal 990. SEGRETERIA DIDATTICA La segreteria Didattica riceve i seguenti giorni e nei seguenti orari: Lunedì Mercoledì Martedì Giovedì CORSI DI LAUREA 0

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli. Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Manifesto degli studi Anno Accademico 2014-2015 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE INFERMIERISTICHE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI (emanato con Decreto Rettorale N. 645 del 12/03/2003) ART. 1 - Ambito di applicazione... 2 ART. 2 - Titoli per l accesso...

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ISTITUZIONI MUSICALI AFAM LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO (Generalità) Il presente regolamento disciplina, ai sensi delle leggi

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO

SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO SCHEDA DI PRESENTAZIONE / REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SOCIO-SANITARIE Art. 1 FINALITA - Presso l'ateneo

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Nel rispetto delle scadenze

Dettagli

Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei

Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei Commissione Nazionale Corsi di Laurea in Infermieristica Milano 10 giugno 2011 Criteri irrinunciabili nella ridefinizione dei protocolli d intesa d Università - Regioni Valerio Dimonte Legge 30 DICEMBRE

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina ORDINE DEGLI STUDI. Polo Didattico del Molise I.R.C.C.S. NEUROMED

Facoltà di Farmacia e Medicina ORDINE DEGLI STUDI. Polo Didattico del Molise I.R.C.C.S. NEUROMED ORDINE DEGLI STUDI Facoltà di Farmacia e Medicina Polo Didattico del Molise I.R.C.C.S. NEUROMED ANNO ACCADEMICO 205 / 206 CORSI DI LAUREA IN INFERMIERISTICA - FISIOTERAPIA TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO

Dettagli

BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO

BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO I^ Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Legale Cattedra di medicina sociale Anno Accademico 2007-2008 BANDO DEL MASTER DI 2 LIVELLO IN MEDICINA E SANITA PENITENZIARIA Codice del Corso

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2015. Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2015. Per motivi di organizzazione ed efficacia della didattica,

Dettagli

ART. 1 Oggetto del Regolamento

ART. 1 Oggetto del Regolamento REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN DIDATTICA DELL ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ART. 1 Oggetto del Regolamento Il presente regolamento disciplina, ai sensi dell articolo 1 comma 3 del Regolamento

Dettagli

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art.

SEZIONE III - Corsi di Aggiornamento, Perfezionamento e di Formazione professionale. SEZIONE I Disposizioni generali. Art. Regolamento per l istituzione e la gestione dei Master universitari di I e di II livello, dei Corsi di aggiornamento, perfezionamento e di formazione professionale SEZIONE I- Disposizioni generali SEZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina POLO DIDATTICO DEL MOLISE I.R.C.C.S. NEUROMED. Corsi di Laurea in

Facoltà di Farmacia e Medicina POLO DIDATTICO DEL MOLISE I.R.C.C.S. NEUROMED. Corsi di Laurea in Facoltà di Farmacia e Medicina POLO DIDATTICO DEL MOLISE Corsi di Laurea in INFERMIERISTICA FISIOTERAPIA TECNICHE SANITARIE DI LABORATORIO BIOMEDICO TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM-33 Classe delle lauree magistrali in INGEGNERIA MECCANICA Art. 1 - Finalità TITOLO

Dettagli

Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006

Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006 Allegato al D.R. n.13653 del 3 agosto 2006 Procedura di valutazione della preparazione di base finalizzata all iscrizione ai corsi speciali di cui all art. 2, comma 1-c bis e comma 1 ter della Legge 143/2004,

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Manifesto annuale degli studi ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Offerta formativa Il Corso di Laurea in Ottica

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 Art. 1 Attivazione Presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali per l A.A. 2014/2015 è attivato, in conformità a quanto

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Titolo I ORDINAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI. Art. 1 Oggetto del Regolamento. Titolo I ORDINAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA INTEFACOLTA IN SCIENZE ORGANIZZATIVE E GESTIONALI Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina, nel rispetto di quanto disposto dallo Statuto e dal

Dettagli

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER TESI DI LAUREA ALL ESTERO ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA VISTO VISTA PRESO PRESO il Regolamento per l attribuzione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica (Abilitante alla Professione del Tecnico della Riabilitazione Psichiatrica) 1. Aspetti generali e definizione

Dettagli

INDICE: Fisioterapia. Piano degli studi pag. 24 Core Curriculum pag.29. Tecniche Sanitarie di Laboratorio Biomedico

INDICE: Fisioterapia. Piano degli studi pag. 24 Core Curriculum pag.29. Tecniche Sanitarie di Laboratorio Biomedico INDICE: Fisioterapia Piano degli studi pag. 24 Core Curriculum pag.29 Tecniche Sanitarie di Laboratorio Biomedico Piano degli studi pag.34 Core Curriculum pag. 40 Tecniche Sanitarie di Radiologia Medica

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA (CLASSE L/SNT2 PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE) abilitante

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA (classe L/SNT1 Professioni sanitarie infermieristiche e professione

Dettagli

FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE. CONCORSO DI AMMISSIONE AL VII MASTER di II LIVELLO in TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI A.A.

FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE. CONCORSO DI AMMISSIONE AL VII MASTER di II LIVELLO in TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI A.A. FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE CONCORSO DI AMMISSIONE AL VII MASTER di II LIVELLO in TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI A.A. 2008/2009 Codice corso di studio: 04526 Art. 1 (Campo tematico) La Facoltà

Dettagli

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE

REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE REGOLAMENTO ESAME DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA IPPOCRATE 1. Modalità di svolgimento dell esame di Laurea Magistrale Ai sensi dell art.29, comma 2 del Regolamento Didattico di Ateneo, lo

Dettagli

D.R. n. 1519. Facoltà di Architettura ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al Corso di Laurea Magistrale in

D.R. n. 1519. Facoltà di Architettura ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al Corso di Laurea Magistrale in D.R. n. 1519 Facoltà di Architettura ANNO ACCADEMICO 2014-2015 Bando relativo alle modalità di ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio Classe: LM-3 Corso ad accesso programmato

Dettagli

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE A.A. 2014/2015 Anno Accademico 2014/2015 I ANNO II ANNO III ANNO E2401P - Scienze e tecniche psicologiche (Classe L-24 D.M. 270/2004) Attivato Attivato

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA FACOLTA DI INGEGNERIA Concorso di ammissione al Master universitario di secondo livello in Ingegneria dell Emergenza Anno 2008-2009 Codice corso di studio: 10642 L Università degli Studi di Roma La Sapienza

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA

DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA DIPARTIMENTO DI SCIENZE UMANE Comunicazione, Formazione, Psicologia NORME GENERALI PROVA FINALE/ESAME DI LAUREA CARATTERISTICHE DELLA PROVA FINALE La prova finale dei corsi di laurea triennali è in forma

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO IN STRATEGIC MARKETING MANAGEMENT (FAD) Anno Accademico 2005/2006 Indicazioni generali L Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, ai sensi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA SEDE DI MODENA (abilitante alla professione sanitaria di Infermiere)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INFERMIERISTICHE ED OSTETRICHE (CLASSE LM/SNT1 - SCIENZE

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016

Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 Facoltà di Farmacia e Medicina Facoltà di Medicina e Odontoiatria Facoltà di Medicina e Psicologia ANNO ACCADEMICO 2015-2016 AVVISO PER POSTI LIBERI SU ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO DEI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Anno Accademico 2008-2009

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA. I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Anno Accademico 2008-2009 I FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA Anno Accademico 2008-2009 BANDO DEL MASTER DI II LIVELLO IN: PROTEZIONE CIVILE, EMERGENZE ED AIUTI UMANITARI Codice Corso di Studio: n 10687 1. Obiettivi formativi del

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI FISIOTERAPISTA) REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO

Dettagli

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 NORME GENERALI ART. 2 OBBLIGHI DEGLI ALLIEVI ART. 3 PERCORSO INTEGRATIVO ART. 4 DIDATTICA FRONTALE ART. 5 DIDATTICA INTERATTIVA ART. 6 ACCESSO AI

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA (Classe L - 17 ) Anno Accademico di istituzione: 2008-2009 Art. 1. Organizzazione del corso di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-46 in di cui al D.M. 16 marzo

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico

Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Scienze Politiche Regolamento Didattico (14 dicembre 2010) Art. 1 - Autonomia didattica 1. Il presente regolamento, conformemente a quanto previsto dallo Statuto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM - 23 - Classe

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE. Titolo I Organi rappresentativi... pag.

SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE. Titolo I Organi rappresentativi... pag. SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI REGOLAMENTO DIDATTICO DELLA FACOLTA DI ARCHITETTURA INDICE Titolo I Organi rappresentativi... pag. 2 art. 1 Organi della Facoltà di Architettura... pag. 2 art.

Dettagli

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri.

ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano a Stranieri. REGOLAMENTO DIDATTICO DEL MASTER DI I LIVELLO IN DIDATTICA DELL ITALIANO A STRANIERI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento disciplina il Master di I livello in Didattica dell Italiano

Dettagli

)$&2/7 ',0(',&,1$(&+,585*,$ &/$66(/617352)(66,21,6$1,7$5,(7(&1,&+( DELOLWDQWHDOODSURIHVVLRQHVDQLWDULDGL,JLHQLVWDGHQWDOH. $UW±3UHPHVVHHILQDOLWj

)$&2/7 ',0(',&,1$(&+,585*,$ &/$66(/617352)(66,21,6$1,7$5,(7(&1,&+( DELOLWDQWHDOODSURIHVVLRQHVDQLWDULDGL,JLHQLVWDGHQWDOH. $UW±3UHPHVVHHILQDOLWj 81,9(56,7 '(*/,678',',02'(1$(5(**,2(0,/,$ )$&2/7 ',0(',&,1$(&+,585*,$ 5(*2/$0(172','$77,&2'(/&2562',/$85($,1,*,(1('(17$/( &/$66(/617352)(66,21,6$1,7$5,(7(&1,&+( DELOLWDQWHDOODSURIHVVLRQHVDQLWDULDGL,JLHQLVWDGHQWDOH

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1 20126 - MILANO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1 20126 - MILANO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 06 - MILANO VALUTAZIONE DELLA CARRIERA PREGRESSA AI FINI DEL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA IN TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL ETÀ

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IN POLITICHE E SISTEMI SOCIOSANITARI: ORGANIZZAZIONE, MANAGEMENT E COORDINAMENTO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement)

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA. COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA E MANAGEMENT DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE (Master PrevManagement) Università degli Studi della Tuscia DEIM Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 CONSIGLIO DI FACOLTÀ 1. Il Consiglio di Facoltà ha il compito di programmare, coordinare e gestire tutte le attività didattiche che fanno capo alla Facoltà.

Dettagli

Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE

Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE STUDENTI CHE SI LAUREANO IN MENO ANNI In base all art. 10 del Regolamento studenti dell Università di Ferrara, lo studente può laurearsi anche in meno tempo

Dettagli

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE

D.R. N. 1002/14 IL RETTORE D.R. N. 1002/14 IL RETTORE Vista la Legge 9 maggio 1989, n. 168, istitutiva del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica; Vista la Legge n. 240 del 30 dicembre 2010; Visto lo

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del CdF del 03.05.06 e modificato con delibere del CdF del 07.03.07, del 12.03.08 e del 08.04.08) Regolamento didattico

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 163651 (1611) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7446 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 370/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale. Anno accademico 2015/2016

Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale. Anno accademico 2015/2016 Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale Anno accademico 2015/2016 Delibera Senato Accademico n. 122 del 24 giugno 2015 Procedure e termini relativi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata Facoltà di Economia Master Universitario di I livello in Economia e Gestione in Sanità Direttore del Master: Prof Amalia Donia Sofio E attivato presso la Facoltà

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI STUDI AZIENDALI E GIUSPRIVATISTICI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E GESTIONE DELLE AZIENDE E DEI SERVIZI TURISTICI REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2014-2015

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO)

REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) REGOLAMENTO DELLA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN PSICOTERAPIA PSICODINAMICA AD ORIENTAMENTO SOCIO-COSTRUTTIVISTA (PPSISCO) Articolo 1 (Finalità) Il presente regolamento definisce gli organi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI LAUREA UNIVERSITARIA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (D.M. 270/04)

REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI LAUREA UNIVERSITARIA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (D.M. 270/04) REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI LAUREA UNIVERSITARIA DELLE PROFESSIONI SANITARIE (D.M. 270/04) Le Facoltà di Farmacia e Medicina e di Medicina e Odontoiatria concorrono alla istituzione dei Corsi di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ERBORISTICHE (CLASSE L-29) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente

Dettagli

Regolamento del Corso di Osteopatia. ordinamento Part Time. TITOLO I NORME GENERALI

Regolamento del Corso di Osteopatia. ordinamento Part Time. TITOLO I NORME GENERALI Regolamento del Corso di Osteopatia Ordinamento Part Time TITOLO I NORME GENERALI Art. 1 - Finalità: 1.1 Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del Corso di Osteopatia Ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011)

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) TITOLO I MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E DI SECONDO LIVELLO

Dettagli

Presidio di riabilitazione funzionale ex art. 26 L. 833/78 Struttura Privata Accreditata e Convenzionata con il S.S.R.

Presidio di riabilitazione funzionale ex art. 26 L. 833/78 Struttura Privata Accreditata e Convenzionata con il S.S.R. Presidio di riabilitazione funzionale ex art. 26 L. 833/78 Struttura Privata Accreditata e Convenzionata con il S.S.R. Regolamento Art. 1 - Finalità del Corso Il Corso di Specializzazione in Psicoterapia

Dettagli

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto

(Emanato con D.R. n. 1032/15 del 02.11.2015) REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI STUDIO IN GIURISPRUDENZA (LMG01) Art. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le finalità, l organizzazione e il funzionamento del Corso di studio in Giurisprudenza

Dettagli

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA

UNIVERSITÀ degli STUDI di BRESCIA REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA DISCIPLINA DEI MASTER UNIVERSITARI, DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE approvato dal Senato Accademico nella seduta del 10.05.2013 n. 300/5609

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia)

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia) Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia Medicine and Surgery (Classe LM-41 Medicina e Chirurgia) (dall Anno Accademico 2015-2016) Art. 1 Definizioni Ai fini del presente

Dettagli

Università degli studi di Palermo

Università degli studi di Palermo Università degli studi di Palermo Prot. N. 7451 del 04.02.2010 IL RETTORE VISTA la delibera del Senato Accademico del 9 novembre 2004; Decreto N. 371/2010 VISTO il D.M. 509 del 3 novembre 1999 ed in particolare

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata FACOLTÀ DI ROMA MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata FACOLTÀ DI ROMA MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata FACOLTÀ DI ROMA MEDICINA E CHIRURGIA MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA DEL CEREBROLESO ADULTO A.A. 2010/2011 Nell'anno

Dettagli

Presa visione del Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di

Presa visione del Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI D INSEGNAMENTO DELLE DISCIPLINE DEI CORSI DI LAUREA PER L ANNO ACCADEMICO 2013-2014

Dettagli

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA

REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA Approvato dal Consiglio di corso di laurea in Medicina e Chirurgia nella seduta del 20/07/2015 Approvato

Dettagli

Regolamento del CORSO DI L. M. IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) Modifiche apportate in applicazione al D.M.

Regolamento del CORSO DI L. M. IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) Modifiche apportate in applicazione al D.M. Regolamento del CORSO DI L. M. IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) Modifiche apportate in applicazione al D.M. 270/04 e 544/07 Dall'anno accademico 2009-10 entra in vigore il nuovo ordinamento didattico

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE (Approvato con delibera del CdS e CdF del 03.05.06 e modificato con delibera del CdS del 07.03.07 e del CdF del 04.04.07) Regolamento didattico

Dettagli

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello.

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello. BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI SENOLOGIA - Masen (TSRM con esperienza avanzata in Senologia) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Il Master L Università

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

IL RETTORE. gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n..2440 del 16-07-08;

IL RETTORE. gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n..2440 del 16-07-08; Segreteria Studenti Facoltà di Ingegneria IL RETTORE Prot. N. 3103 VISTO VISTI gli artt. 38 e 39 dello Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II ; gli artt. 2 e 18 del Regolamento Didattico

Dettagli

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO

TITOLO I CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO REGOLAMENTO DI ATENEO PER LA STIPULA DI CONTRATTI PER ATTIVITA DI INSEGNAMENTO A TITOLO ONEROSO O GRATUITO E DI ATTIVITA INTEGRATIVE AI SENSI DELL ART. 23 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con DR. 11460/I/003

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO

REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO REGOLAMENTO PER LE COLLABORAZIONI DEGLI STUDENTI NELLE ATTIVITÀ PART-TIME DELL UNIVERSITÀ DI CAMERINO (Emanato con decreto rettorale n. 759 del 21 ottobre 2005 Modificato con decreto rettorale n. 31 del

Dettagli

Regolamenti ISIA Firenze

Regolamenti ISIA Firenze Regolamenti ISIA Firenze Regolamento di transizione dei corsi accademici di secondo livello di indirizzo specialistico Il Consiglio Accademico dell ISIA di Firenze VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508,

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo

Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo Il seguente regolamento, redatto a suo tempo per il biennio dell a.a. 2004-2005, non ha a tutt oggi subito modifiche.

Dettagli

Ateneo Federato della Scienza e della Tecnologia. Facoltà di Scienze Statistiche BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2009/2010

Ateneo Federato della Scienza e della Tecnologia. Facoltà di Scienze Statistiche BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 D.R. n. 001250 Ateneo Federato della Scienza e della Tecnologia Facoltà di Scienze Statistiche BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2009/2010 MASTER DI II LIVELLO IN Gestione della Mobilità Sostenibile DIRETTORE:

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE Il Master, aperto a tutti i laureati delle discipline umanistiche, è

Dettagli

TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI A.A. 2015/16 NORME DI CARATTERE GENERALE

TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI A.A. 2015/16 NORME DI CARATTERE GENERALE TRASFERIMENTI DA ALTRI ATENEI A.A. 2015/16 NORME DI CARATTERE GENERALE Per i trasferimenti ad anni successivi al primo a corsi di studio a numero programmato NAZIONALE o LOCALE è necessario che l interessato

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MEDICINA COMPORTAMENTALE COGNITIVO ZOOANTROPOLOGICA

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MEDICINA COMPORTAMENTALE COGNITIVO ZOOANTROPOLOGICA BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN MEDICINA COMPORTAMENTALE COGNITIVO ZOOANTROPOLOGICA Istituito ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270, realizzato

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN LINGUE PER LA COMUNICAZIONE NELL IMPRESA E NELLE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche AUSL Viterbo Sede di Viterbo

Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche AUSL Viterbo Sede di Viterbo FACOLTA DI MEDICINA E PSICOLOGIA Corso di Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche AUSL Viterbo Sede di Viterbo AVVISO DI VACANZA DEI CORSI DI INSEGNAMENTO da coprirsi

Dettagli

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA

IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER MOBILITÀ EXTRA UE ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL PRESIDE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E PSICOLOGIA VISTO VISTO VISTA VISTA l art. 15 della Legge 2.12.1991 n.

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA

MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 008/009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA PREMESSA CARATTERISTICHE E FINALITA DEL CORSO Il di Laurea in Infermieristica Pediatrica, appartenente alla Classe delle

Dettagli

OGGETTO Bando ammissione CdLM - Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate. IL RETTORE

OGGETTO Bando ammissione CdLM - Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate. IL RETTORE Prot.n. 20069 III/2 Data 05.08.2015 Rep. D.R. n 977/2015 Coordinamento Amministrativo Responsabile Dott. Matteo Di Trani Settore Didattica, Servizi agli Studenti Responsabile Dott. Tommaso Campagna Ufficio

Dettagli

Il Rettore. Decreto n. 44409 (352) Anno 2015

Il Rettore. Decreto n. 44409 (352) Anno 2015 Il Rettore Decreto n. 44409 (352) Anno 2015 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA. Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Master Universitario di I livello in Riabilitazione Cognitiva del Cerebroleso Adulto Anno Accademico 2011/2012 Direttore del Master:

Dettagli

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Il presente

Dettagli