Segreteria Studenti sportello di Matelica aperto il giovedì dalle 9:00 alle 13:00 via Circonvallazione, 93/95 tel fax

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Segreteria Studenti sportello di Matelica aperto il giovedì dalle 9:00 alle 13:00 via Circonvallazione, 93/95 tel. 0737 403422 fax 0737 403441"

Transcript

1 Facoltà di Medicina Veterinaria sede di Matelica via Circonvallazione, 93/95 tel fax Segreteria Studenti sportello di Matelica aperto il giovedì dalle 9:00 alle 13:00 via Circonvallazione, 93/95 tel fax Polo didattico (sede delle attività didattiche) via Fidanza, 15 tel fax preside prof. Giacomo Renzoni Tel. 0737/ referente di facoltà per il tutorato prof. Francesco Parillo Tel. 0737/ referente di facoltà per l orientamento prof. Massimo Zerani Tel. 0737/ referente di facoltà per l internazionalizzazione prof. Giacomo Rossi Tel. 0737/ rappresentante degli studenti Sig. Pietro D Agostino 1

2 Classe 47/S Presentazione Con l attivazione del Corso di Laurea Magistrale in Medicina Veterinaria (Classe LM-42) in applicazione del DM 270/2004, il (Classe 47/S) istituito a norma del DM 509/99, viene gradualmente disattivato. Per l anno accademico 2009/2010 rimangono attivati il III, IV e V anno di corso. Gli studenti immatricolati fino all anno accademico 2007/2008 possono completare gli studi secondo l ordinamento vigente; le matricole devono, invece, iscriversi al nuovo piano degli studi. Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Specialistico in Medicina Veterinaria ha l obiettivo di fornire allo studente una formazione di livello avanzato per l esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici, caratterizzati dall offerta di basi scientifiche e della preparazione teoricopratica necessarie all'esercizio della professione medico-veterinaria ed in possesso delle basi metodologiche e culturali necessarie per la pratica della formazione permanente, nonché dei fondamenti metodologici della ricerca scientifica. I laureati specialisti della classe devono possedere: le conoscenze teoriche essenziali che derivano dalle scienze di base; la capacità di rilevare e valutare lo stato di salute, di benessere e di malattia dell'animale singolo ed in allevamento, interpretandoli alla luce delle conoscenze scientifiche di base, della fisiopatologia e delle patologie di organo e di apparato e approntando interventi medici e chirurgici idonei a rimuovere lo stato di malattia; conoscenze di epidemiologia, diagnosi e profilassi delle malattie infettive e parassitarie degli animali; la capacità di rilevare e valutare criticamente lo stato di salubrità, l'igiene, la qualità e le eventuali alterazioni degli alimenti di origine animale che possono pregiudicare la salute dell'uomo; deve inoltre conoscere i processi produttivi e di trasformazione degli alimenti di origine animale; le conoscenze di nutrizione e alimentazione animale e delle tecnologie di allevamento; la capacità di rilevare e valutare criticamente l'impatto dell'allevamento animale sull'ambiente. I laureati specialisti della classe in Medicina Veterinaria dovranno approfondire, negli ambiti disciplinari relativi alla formazione di base, gli argomenti di chimica, biochimica, anatomia e fisiologia indispensabili per la comprensione dei fenomeni biologici. La attività formative in ambiti disciplinari caratterizzanti la classe devono essere volte ad una formazione medica veterinaria di base; i laureati specialisti della classe dovranno essere in grado di operare nel campo della patologia, della clinica e della prevenzione delle malattie degli animali, nonché del controllo dell'igiene e della qualità degli alimenti di origine animale. I laureati dovranno, inoltre, avere i fondamenti del miglioramento genetico delle specie a- nimali, delle tecnologie di allevamento, delle produzioni zootecniche, della valutazione biologica 2

3 degli alimenti per animali e di fattori che ne condizionano la digeribilità e l utilizzazione nonché i concetti relativi alla razione alimentare e ai fabbisogni nutritivi, anche se le discipline afferenti a tale ambito faranno parte delle attività formative affini (come reso possibile dall applicazione dell art. 4, c. 3, del D.M. 28/11/2000). Per quanto riguarda le attività affini o integrative, queste sono finalizzate all approfondimento di tecniche riguardanti la gestione economica dell allevamento, la biologia molecolare, le tematiche legate al rapporto uomo-animale e le biotecnologie. Sbocchi professionali I laureati specialisti della classe in Medicina Veterinaria si occupano della tutela della salute degli animali e dell'uomo che viene a contatto con gli animali e che assume alimenti di origine animale e contribuisce alla tutela dell'ambiente. Oltre ad esercitare un'attività liberoprofessionale, i laureati specialisti operano nel servizio sanitario nazionale, nell'industria pubblica e privata (zootecnica, farmaceutica, mangimistica, di trasformazione degli alimenti di origine animale) e negli enti di ricerca. Prospetto delle attività formative Nell articolazione e nella distribuzione dei Crediti Formativi Universitari (CFU) ai vari settori scientifico-disciplinari (SSD), si sono tenuti presenti le direttive comunitarie n 78/1026/CEE e n 78/1027/CEE nonché l elevato contenuto pratico-professionale e sperimentale delle attività formative veterinarie. Le attività formative di didattica frontale sono rappresentate da ogni attività organizzata o prevista dall Università al fine di assicurare la formazione culturale e professionale degli studenti, impartite nelle seguenti tipologie: insegnamento frontale, seminari, esercitazioni pratiche o di laboratorio, tutorato e tirocinio pratico applicativo. Per tale motivo i CFU sono stati caratterizzati in due tipologie: 1. Crediti formativi misti destinati alla didattica frontale e allo studio personale e alle attività individuali; 2. CFU destinati unicamente allo studio personale e alle attività individuali. Per le discipline riguardanti le attività formative di base e affini o integrative, ogni CFU equivale a 10 ore di didattica frontale e 15 ore di studio personale ed attività individuali (attività A e C). Per le discipline riguardanti le attività caratterizzanti, ad esclusione dei settori scientifico-disciplinari VET/08, VET/09, VET/10, ogni CFU equivale a 12 ore di didattica frontale e 13 ore di studio personale ed attività individuali; per i settori scientifico-disciplinari VET/08, VET/09, VET/10, ogni CFU equivale a 14 ore di didattica frontale e 11 ore di studio personale ed attività individuali (attività B). Per le attività formative a scelta dello studente e le attività formative volte all acquisizione di ulteriori conoscenze linguistiche, informatiche, relazionali e tirocinio (attività D e F), le attività formative frontali, espresse in CFU, sono caratterizzate da 10 a 15. Per la prova finale e la lingua straniera, i CFU assegnati equivalgono a 25 ore di studio personale ed attività individuali (attività E). Per tutte le discipline le ore destinate alla didattica frontale sono rappresentate da lezioni teoriche ed esercitazioni nelle strutture per la didattica pratica della Facoltà o in qualificate strutture convenzionate. Alla didattica pratica deve essere dedicato almeno il 30% delle ore a disposizione della didattica frontale. Le attività individuali potranno essere svolte dagli studenti anche nelle strutture della Facoltà o in idonee strutture convenzionate, così come saranno valutabili le competenze pregres- 3

4 se purché opportunamente certificate. I 30 CFU che ogni laureato specialista in Medicina Veterinaria deve acquisire svolgendo un tirocinio pratico, come previsto dal D.M. 28/11/2000, ai fini dell ammissione all esame di stato, appartengono alle attività B, C e F. La prova finale per il conseguimento del titolo consiste nella discussione di un progetto svolto sotto la guida di un Relatore, documentato mediante relazione scritta e dissertata davanti ad un apposita Commissione e potrà essere svolta anche in un periodo di tirocinio o stage presso un azienda o un ente esterno. I CFU assegnati alla lingua straniera vengono certificati o con colloquio, davanti ad apposita Commissione, tendente a verificare la conoscenza della Lingua Inglese ad un livello PET (Preliminary English Test) o dietro presentazione di attestazione ritenuta valida dal Consiglio di Facoltà. Organizzazione della didattica Gli insegnamenti sono distribuiti in due periodi denominati semestri che, per l anno accademico 2009/2010, avranno il seguente calendario: Primo semestre: 5 ottobre gennaio 2010 Secondo semestre: 1 marzo giugno Il calendario delle lezioni sarà reso disponibile agli studenti prima dell inizio delle medesime presso le bacheche ed il sito internet della Facoltà. L elenco degli insegnamenti di base, caratterizzanti ed affini o integrativi presenti nel Corso di Laurea, l indicazione dei settori scientifico-disciplinari (SSD) di riferimento, l articolazione in moduli ed i relativi crediti formativi (CFU) nonché la distribuzione negli anni di corso sono riportati nell allegato 1. Esami e verifiche di profitto Il riconoscimento dei crediti formativi relativi ai singoli moduli indicati nell allegato 1 avviene dopo il superamento dell esame relativo al corso integrato a cui il modulo afferisce. L esame consiste in un colloquio davanti ad apposita Commissione. Per quanto riguarda il CIP, vista la natura dello stesso, lo studente deve sostenere un singolo esame finale. Il superamento di tale esame determina l automatica acquisizione dei 15 CFU a scelta dello studente (attività D) proposti come CIP. I docenti dei singoli moduli possono prevedere prove in itinere che devono essere effettuate esclusivamente durante lo svolgimento delle lezioni e che non rappresentano, di per se, titolo per acquisizione di CFU. Tali prove, finalizzate ad una verifica parziale del programma del corso integrato, sono comunque facoltative e, qualora accettate dagli studenti, debbono essere valutate nell accreditamento finale dell esame del corso integrato. Il numero degli esami di profitto, nel, è fissato in 29 più un eventuale colloquio. L acquisizione dei restanti CFU a scelta dello studente è certificata dal Consiglio di Facoltà, con una approvazione che sostituisce ogni forma di verifica del CFU acquisito. Il Consiglio di Facoltà, per la certificazione suddetta, potrà valutare crediti certificati da a- naloghi corsi di laurea appartenenti ad altra Università nonché di corsi esteri riconosciuti con convenzioni, pertinenti agli obiettivi formativi del corso di laurea. Il calendario degli appelli degli esami di profitto verrà reso pubblico all inizio del mese di ottobre presso le bacheche ed il sito internet della Facoltà. 4

5 Durata del corso di laurea, frequenza degli insegnamenti Per il conseguimento della laurea in Medicina Veterinaria, lo studente deve aver acquisito 300 CFU. La durata normale del corso di studi è di 5 anni e la frequenza è obbligatoria. Per quanto riguarda l attestazione di frequenza, questa viene certificata dal Consiglio di Facoltà, nella prima seduta utile alla fine del semestre, su segnalazione del docente responsabile dell insegnamento e sostituisce l attestazione di frequenza ai singoli studenti. Tirocinio Il tirocinio pratico (30 CFU) è obbligatorio ai fini del conseguimento dei 300 CFU necessari al conseguimento del titolo accademico e all ammissione agli esami di stato. L attività di tirocinio pratico è svolta a tempo pieno ed in orari prestabiliti presso le strutture didattiche della Facoltà o presso qualificate strutture pubbliche o private accreditate dal Consiglio di Facoltà. L elenco delle strutture accreditate è reso pubblico e costantemente aggiornato. Il tirocinio pratico applicativo è svolto in 4 ambiti: Clinica medica e profilassi SSD VET/08 8 CFU Clinica chirurgica e ostetrica SSD VET/09, VET/10 7 CFU Ispezione degli alimenti SSD VET/04, VET/03 8 CFU Zootecnia SSD da AGR/17 a AGR/20 7 CFU Per ciascuno di tali gruppi di discipline, il Consiglio di Facoltà individua un responsabile fra i docenti del settori scientifico-disciplinari interessati. I CFU relativi ad ogni singolo tirocinio vengono acquisiti dallo studente al momento della presentazione di un attestazione del responsabile del gruppo di discipline al Consiglio di Facoltà che ne certifica l acquisizione. Trasferimento e riconoscimento dei crediti formativi Il riconoscimento dei CFU acquisiti dallo studente in altro corso di laurea dell Università di Camerino, o in altro corso di laurea di altra Università italiana o straniera riconosciuta, è subordinato all acquisizione dei crediti negli stessi settori scientifico-disciplinari contemplati nell Ordinamento Didattico del e soltanto se il numero totale dei CFU di cui si richiede il riconoscimento sia uguale o superiore a quello assegnato dal Regolamento Didattico. La valutazione di tali requisiti viene fatta dalla Commissione Didattica della Facoltà ed approvata dal Consiglio di Facoltà, approvazione che sostituisce ogni forma di verifica per i crediti riconosciuti. Per il riconoscimento dei CFU di stesso corso di laurea di altra Università italiana o straniera riconosciuta, questi si considerano attestati se acquisiti negli stessi ambiti disciplinari anche se in numero diverso. Regolamento per la presentazione della tesi di laurea 1. Lo studente deve richiedere la tesi di laurea ad un Relatore almeno un anno prima della data in cui intende laurearsi, utilizzando un modulo appositamente predisposto che deve essere presentato alla Segreteria di Facoltà e contenente l accettazione del Relatore ed il titolo provvisorio della tesi di laurea. 2. Lo studente che rinuncia all argomento di laurea, cambiando settore scientificodisciplinare e/o Relatore deve nuovamente seguire le disposizioni al punto 1. Anche per la rinuncia va compilato un modulo appositamente predisposto da consegnare alla Segreteria di Facoltà. 5

6 3. Il Relatore, in caso di impedimento, può affidare ad altro Docente dello stesso settore scientifico-disciplinare o di settore affine la relazione della tesi. 4. Il Relatore può indicare il Docente competente o il settore scientifico-disciplinare specifico per la controrelazione. 5. I docenti sono invitati ad esporre in bacheca gli argomenti disponibili per le tesi di laurea e ad indicare il numero dei laureandi che possono seguire nel corso dell anno accademico. 6. La copia della tesi destinata alla Segreteria di Facoltà non dovrà più essere in forma cartacea ma informatizzata (CD), completa di immagini ed eventuali filmati. Al fine di una facile archiviazione e dell inserimento in rete nel sito della Facoltà, tale copia dovrà obbligatoriamente essere corredata di titolo in italiano ed inglese, riassunto in italiano e abstract in inglese (massimo 250 parole), 5 parole chiave in italiano e 5 key words in inglese; tali indicazioni restano facoltative per le altre copie cartacee. Calendario esami di laurea: prima sessione:8 luglio 2009, scadenza domande: 18/06/2009 seconda sessione: 7 ottobre 2009, scadenza domande: 17/09/2009 terza sessione: 9 marzo 2010, scadenza domande: 17/02/2010 sessione aggiuntiva: 15 dicembre 2009, scadenza domande: 25/11/2009 Tutorato di supporto: la Facoltà affida ai tutor di supporto specifiche attività di sostegno e di approfondimento quali sostegno allo studente per l'agevolazione dell'apprendimento e dello studio - reperimento materiale didattico e di supporto - predisposizione di materiale didattico in formato elettronico visite guidate alle strutture frequenza ed utilizzo dei laboratori informatici. Attività di Internazionalizzazione: la Facoltà, tramite l Ateneo, ha sottoscritto accordi con università ed istituzioni straniere per offrire agli studenti l'opportunità di partecipare a programmi di scambio e per favorire la mobilità internazionale (Erasmus, Erasmus Placement, Cooperazione internazionale, ecc.). 6

7 Piano degli studi I ANNO NON ATTIVATO N progressivo ATTIVITÀ FORMATIVA SSD CFU Tipologia attività (1) Propedeuticità (2) ESAMI 1. Probabilità e statistica matematica MAT/06, SECS- S/01 5 A 1 (voto) 2. Economia agraria AGR/01 5 C 1 (voto) 3. Istologia, embriologia e anatomia degli animali domestici 4. Anatomia degli animali domestici VET/ Chimica e propedeutica biochimica e Biochimica veterinaria Botanica generale BIO/03 3 VET/01 10 A 1 (voto) 4A 8B 3 1 (voto) BIO/10 11 A 1 (voto) 6. Genetica agraria AGR/07 3 A 1 (voto) Zoologia BIO/05 5 Altre conoscenze (attività F) 1 (idoneità) 7. Inglese 5 colloquio (idoneità) Totali 60 6 (1) Tipologia attività formative: A di base; B caratterizzanti, C affini o integrative; D a scelta dello studente; E prova finale e conoscenza lingua inglese; F ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, stage, tirocinio, ecc. (2) indicano gli esami che devono essere precedentemente sostenuti (nessun numero = nessuna propedeuticità) 7

8 II ANNO NON ATTIVATO N progressivo ATTIVITÀ FORMATIVA MODULI SSD CFU Tipologia attività (1) Propedeuticità (2) ESAMI 8. Fisiologia generale degli animali domestici ed etologia 8 1 (voto) 9. Metodologie chimiche e biochimiche veterinarie BIO/12 5 C 5 1 (voto) 10. Microbiologia virologia e immunologia veterinaria VET/05 5 B 3,5 1 (voto) 11. Zoocolture 8 1 (voto) 12. Fisiologia speciale ed endocrinologia degli animali domestici VET/ (voto) Parassitologia degli animali VET/06 4 B (**) 13. Zootecnia generale e miglioramento genetico animale AGR/17 5 C 1,6 1 (voto) 14. Zootecnia speciale e tecniche di allevamento AGR/19 5 C 12 1 (voto) Altre conoscenze (attività F) 3 (idoneità) Tirocinio Zootecnia (attività F: 3, attività C: 4) 7 3F 4C (idoneità) Totali 60 7 (**) esame al III anno con Malattie parassitarie degli animali (1) Tipologia attività formative: A di base; B caratterizzanti, C affini o integrative; D a scelta dello studente; E prova finale e conoscenza lingua inglese; F ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, stage, tirocinio, ecc. (2) indicano gli esami che devono essere precedentemente sostenuti (nessun numero = nessuna propedeuticità) 8

9 III ANNO N progressivo ATTIVITÀ FORMATIVA MODULI SSD CFU Tipologia attività (1) Propedeuticità (2) Ore e tipologia insegnamento Lz E/L Ore attività individuale ESAMI I SEMESTRE 15. Farmacologia e tossicologia 9 1 (voto) Farmacologia veterinaria 5 VET/07 Tossicologia veterinaria Igiene e tecnologia delle produzioni alimentari VET/04 7 B B (voto) 17. Malattie parassitarie degli animali VET/06 5 B 6, (voto) 18. Patologia generale e fisiopatologia 7 1 (voto) Patologia generale 4 VET/03 Fisiopatologia 3 II SEMESTRE B 10, Malattie infettive, profilassi e polizia sanitaria 8 1 (voto) Malattie infettive, profilassi e polizia sanitaria I 4 VET/05 Malattie infettive, profilassi e polizia sanitaria II 4 B Nutrizione e alimentazione animale AGR/18 7 C (voto) 21. Patologia aviare e patologia tropicale 6 1 (voto) Patologia aviare VET/05 B 11,18 Patologia tropicale Anatomia patologica veterinaria [14] (***) Anatomia patologica I VET/03 5 B (vedere IV anno, II semestre) Tirocinio Clinica medica e profilassi (attività F) (****) Tirocinio Ispezione degli alimenti (attività F) (*****) Totali (***) esame al IV anno (****) certificazione al V anno (*****) certificazione al IV anno (1) Tipologia attività formative: A di base; B caratterizzanti, C affini o integrative; D a scelta dello studente; E prova finale e conoscenza lingua inglese; F ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, stage, tirocinio, ecc. (2) indicano gli esami che devono essere precedentemente sostenuti (nessun numero = nessuna propedeuticità) Lz = lezioni frontali in aula comprensive di esercitazioni pratiche e/o di laboratorio; P-A = attività pratico-applicative 9

10 IV ANNO N progressivo ATTIVITÀ FORMATIVA MODULI SSD CFU Tipologia attività (1) Propedeuticità (2) Ore e tipologia insegnamento Lz E/L Ore attività individuale ESAMI I SEMESTRE Anatomia patologica veterinaria VET/03 [14] Anatomia patologica II 5 (vedere II semestre) esame II sem. 22. Andrologia e patologia della riproduzione VET/10 5 B (voto) 23. Patologia e semeiotica medica e diagnostica strumentale Patologia, semeiotica e diagnostica I 5 Patologia, semeiotica e diagnostica II 4 Diagnostica strumentale 3 II SEMESTRE VET/ (voto) B 18, Anatomia patologica veterinaria [14] 1 (voto) Autopsie VET/03 4 B Ostetricia e clinica ostetrica [9] (******) Ostetricia veterinaria VET/10 3 (vedere V anno, I semestre) Ispezione, controllo e certificazione degli alimenti Controllo igienico-sanitario, qualità e legislazione delle carni e dei prodotti ittici freschi Controllo igienico-sanitario, qualità e legislazione del latte, delle uova, del miele e dei prodotti alimentari trasformati Patologia e semeiotica chirurgica, radiologia e medicina operatoria VET/ (voto) B 16, VET/ (voto) Patologia e semeiotica chirurgica B 18 Radiologia e medicina operatoria Tirocinio Ispezione degli alimenti (attività B) (idoneità) Tirocinio Clinica medica e profilassi (attività F) Tirocinio Clinica chirurgica e ostetrica (attività B) (****) (****) Totali (******) esame al V anno (****) certificazione al V anno (1) Tipologia attività formative: A di base; B caratterizzanti, C affini o integrative; D a scelta dello studente; E prova finale e conoscenza lingua inglese; F ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, stage, tirocinio, ecc. (2) indicano gli esami che devono essere precedentemente sostenuti (nessun numero = nessuna propedeuticità) Lz = lezioni frontali in aula comprensive di esercitazioni pratiche e/o di laboratorio; P-A = attività pratico-applicative 10

11 V ANNO N progressivo ATTIVITÀ FORMATIVA MODULI SSD CFU Tipologia attività (1) Propedeuticità (2) Ore e tipologia insegnamento Lz E/L Ore attività individuale ESAMI I SEMESTRE 27. Anestesiologia e clinica chirurgica VET/ (voto) Anestesiologia 4 Clinica chirurgica Clinica medica, terapia e medicina legale B 15,26, VET/ (voto) Clinica medica e terapia 8 15,19, B 21,23, Medicina legale 3 24, Ostetricia e clinica ostetrica VET/10 [9] 1 (voto) Clinica ostetrica 6 B II SEMESTRE 30. Altre conoscenze (attività D) 15 Tirocinio Clinica chirurgica e ostetrica (attività F) Tirocinio Clinica medica e profilassi (attività B) ,22, 24 (27,28 29) (1) (idoneità) (idoneità) Prova finale (attività E) (voto) Totali (1) Tipologia attività formative: A di base; B caratterizzanti, C affini o integrative; D a scelta dello studente; E prova finale e conoscenza lingua inglese; F ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, stage, tirocinio, ecc. (2) indicano gli esami che devono essere precedentemente sostenuti (nessun numero = nessuna propedeuticità) Lz = lezioni frontali in aula comprensive di esercitazioni pratiche e/o di laboratorio; P-A = attività pratico-applicative Corsi Integrati Professionalizzanti (CIP) Per le attività formative a scelta dello studente (attività D), fatta salva la possibilità da parte dello studente di acquisire i CFU del gruppo D nelle forme previste dal Regolamento Didattico del Corso, il Consiglio di Facoltà stabilisce annualmente, sentita la Commissione Didattica, un certo numero di Corsi Integrati Professionalizzanti (CIP), tra cui lo studente potrà effettuare la sua scelta per il conseguimento dei CFU relativi a questo gruppo di attività. 11

12 Per l ammissione al CIP, il Consiglio di Facoltà ha deliberato i seguenti passaggi: vengono organizzati incontri pomeridiani per dar modo agli studenti di conoscere i contenuti dei CIP proposti; gli studenti devono manifestare il loro interesse per un determinato CIP compilando un modulo appositamente predisposto dalla Segreteria di Facoltà; la scelta definitiva del CIP avverrà al momento dell iscrizione al V anno (termine ultimo: 10 ottobre). Per l anno accademico 2009/2010, la Facoltà ha proposto i seguenti Corsi Integrati Professionalizzanti, stabilendo che la scelta definitiva dovrà avvenire entro il 10 ottobre 2009 e che, a tale data, lo studente dovrà aver acquisito almeno 180 CFU, comprendendo, nel computo dei 180 CFU, anche i crediti del tirocinio acquisiti parzialmente nel singolo settore; per l attivazione del CIP la Facoltà terrà conto solo di quelli che risulteranno aver raggiunto un numero minimo di 5 studenti. ATTIVITÀ FORMATIVA MODULI SSD CFU Tipologia attività (1) Propedeuticità (2) Ore e tipologia insegnamento Lz E/L Ore attività individuale ESAMI CIP Patologia e clinica degli animali d affezione Traumatologia VET/ Diagnostica ecografica VET/ , Diagnostica video-endoscopica VET/08 3 D 28, Dermatologia VET/ Odontostomatologia VET/ (voto) CIP Patologia e clinica del cavallo 15 Diagnostica video-endoscopica VET/ Diagnostica ecografica VET/ , Ortopedia VET/ D 28, Sindromi da scarso rendimento VET/ Diagnostica strumentale in andrologia e ginecologia VET/ (voto) 12

13 Propedeuticità Gli esami elencati nella colonna A devono essere sostenuti prima degli esami elencati nella colonna B: Colonna A Istologia, embriologia e anatomia degli animali domestici Chimica e propedeutica biochimica e Biochimica veterinaria Istologia, embriologia e anatomia degli animali domestici Chimica e propedeutica biochimica e Biochimica veterinaria Anatomia degli animali domestici Botanica generale, Genetica agraria e Zoologia Chimica e propedeutica biochimica e Biochimica veterinaria Fisiologia generale degli animali domestici ed etologia Probabilità e statistica matematica Botanica generale, Genetica agraria e Zoologia Fisiologia speciale ed endocrinologia degli animali domestici Zootecnia speciale e tecniche di allevamento Microbiologia virologia e immunologia veterinaria Fisiologia speciale ed endocrinologia degli animali domestici Patologia generale e fisiopatologia Microbiologia virologia e immunologia veterinaria Botanica generale, Genetica agraria e Zoologia Patologia generale e fisiopatologia Patologia generale e fisiopatologia Zoocolture Patologia generale e fisiopatologia Patologia generale e fisiopatologia Patologia generale e fisiopatologia Nutrizione e alimentazione animale Parassitologia e Malattie parassitarie degli animali Igiene e tecnologia delle produzioni alimentari Anatomia patologica veterinaria Patologia generale e fisiopatologia Malattie infettive, profilassi e polizia sanitaria Andrologia e patologia d/riproduzione Anatomia patologica veterinaria Farmacologia e tossicologia Malattie infettive, profilassi e polizia sanitaria Patologia aviare e patologia tropicale Patologia e semeiotica medica e diagnostica strumentale Anatomia patologica veterinaria Ostetricia e clinica ostetrica Farmacologia e tossicologia Patologia e semeiotica chirurgica, radiologia e medicina operatoria Anatomia patologica veterinaria Colonna B Anatomia degli animali domestici Microbiologia virologia e immunologia veterinaria Fisiologia generale degli animali domestici ed etologia Metodologie chimiche e biochimiche veterinarie Fisiologia speciale ed endocrinologia degli animali domestici Zootecnia generale e miglioramento genetico animale Zootecnia speciale e tecniche di allevamento Nutrizione e alimentazione animale Patologia generale e fisiopatologia Farmacologia e tossicologia Igiene e tecnologia delle produzioni alimentari Parassitologia e Malattie parassitarie degli animali Malattie infettive, profilassi e polizia sanitaria Patologia aviare e patologia tropicale Andrologia e patologia della riproduzione Patologia e semeiotica medica e diagnostica strumentale Anatomia patologica veterinaria Ispezione, controllo e certificazione degli alimenti Patologia e semeiotica chirurgica, radiologia e medicina operatoria Ostetricia e clinica ostetrica Clinica medica, terapia e medicina legale Anestesiologia e clinica chirurgica 13

14 Al completamento del V anno di corso, le propedeuticità da osservare per sostenere l esame del Corso Integrato Professionalizzante sono quelle relative alle materie proprie del CIP scelto. Gli studenti devono osservare le propedeuticità indicate pena l annullamento d ufficio dell esame. Trasferimenti 1. Iscrizioni di laureati e/o studenti provenienti da altro corso di laurea: gli aspiranti dovranno superare il test di ammissione come le matricole, successivamente il Consiglio di Facoltà valuterà i curricula per deliberare eventuali convalide e/o abbreviazioni di corso. 2. Trasferimenti da altre sedi per lo stesso Corso di Laurea in Medicina Veterinaria potranno essere accolti in relazione alla disponibilità dei posti riferiti all anno di immatricolazione. Si precisa che, per posti disponibili, si intendono quelli che si liberano a seguito di rinuncia agli studi o per trasferimento ad altra sede e/o altro corso di laurea. Le domande di pre-iscrizione, in carta libera, dovranno essere presentate e protocollate dalla Segreteria Studenti (AGEPROF) entro e non oltre il giorno 2 settembre Non fa fede il timbro postale. Alla domanda di pre-iscrizione, necessaria per il trasferimento, dovranno essere allegati: 1. fotocopia del diploma originale di maturità o dichiarazione sostitutiva di certificazione con l indicazione del voto conseguito; 2. un certificato, rilasciato dall Università di provenienza, attestante l anno di immatricolazione, l iscrizione per l anno accademico 2008/2009 e gli esami superati; 3. le fotocopie dei programmi ufficiali degli esami superati dei quali si chiede la convalida; Potranno chiedere il trasferimento solamente gli studenti inseriti nell elenco degli ammessi. Il prescritto nulla osta verrà rilasciato dalla Segreteria Studenti entro il 15 settembre I congedi dovranno pervenire all Università di Camerino improrogabilmente entro il 10 ottobre Domande di trasferimento per altre sedi universitarie dovranno essere presentate in Segreteria Studenti (AGEPROF) entro e non oltre il 10 ottobre

Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea magistrale in Medicina Veterinaria

Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea magistrale in Medicina Veterinaria Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea magistrale in Medicina Veterinaria sede di Matelica via Circonvallazione 93-95 tel. 0737 403440 0737 403400 segreteria.veterinaria@unicam.it preside prof.

Dettagli

U N I C A M. Sicurezza delle produzioni animali _3 anni. Medicina Veterinaria _5 anni a ciclo unico _a numero programmato

U N I C A M. Sicurezza delle produzioni animali _3 anni. Medicina Veterinaria _5 anni a ciclo unico _a numero programmato U N I C A M Facoltà di Medicina Veterinaria L-38 Corso di laurea in Sicurezza delle produzioni animali _3 anni LM-42 Corso di laurea magistrale in Medicina Veterinaria _5 anni a ciclo unico _a numero programmato

Dettagli

preside prof. Giacomo Renzoni rappresentante degli studenti sig. Pietro D Agostino

preside prof. Giacomo Renzoni rappresentante degli studenti sig. Pietro D Agostino Guida 2008/09 della Classe LM-2 Medicina Veterinaria Facoltà di Medicina Veterinaria sede di Matelica via Circonvallazione 9-95 tel. 077 00 077 000 fax 077 01 segreteria.veterinaria@unicam.it preside prof.

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA VETERINARIA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA VETERINARIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA VETERINARIA l. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del Corso di Laurea magistrale in Medicina Veterinaria secondo

Dettagli

Segreteria Studenti sportello di Matelica aperto il giovedì dalle 9:00 alle 13:00 via Circonvallazione, 93/95 tel. 0737 403422 fax 0737 403441

Segreteria Studenti sportello di Matelica aperto il giovedì dalle 9:00 alle 13:00 via Circonvallazione, 93/95 tel. 0737 403422 fax 0737 403441 Facoltà di Medicina Veterinaria sede di Matelica http://web.unicam.it/veterinaria/ via Circonvallazione, 93/95 tel. 0737 030 0737 0300 fax 0737 031 segreteria.veterinaria@unicam.it Segreteria Studenti

Dettagli

Scuola di Agraria e Medicina veterinaria

Scuola di Agraria e Medicina veterinaria Scuola di Agraria e Medicina veterinaria Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria Parte Normativa Sito web del corso di studio: http://corsi.unibo.it/magistralecu/medicinaveterinaria/pagine/default.aspx

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo Anno

PIANO DI STUDI. Primo Anno PIANO DI STUDI Primo Anno Anatomia degli Animali domestici 1 (CFU 11) Fisica e Matematica (CFU 5) Chimica propedeutica biochimica (CFU 6) Biochimica delle Macromolecole, degli Alimenti e dei Residui (CFU

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN PRODUZIONI ANIMALI INDIRIZZO GESTIONE E ALLEVAMENTO DEGLI OVINI E DEI CAPRINI PIANO DI STUDI 1 ANNO

CORSO DI LAUREA IN PRODUZIONI ANIMALI INDIRIZZO GESTIONE E ALLEVAMENTO DEGLI OVINI E DEI CAPRINI PIANO DI STUDI 1 ANNO CORSO DI LAUREA IN PRODUZIONI ANIMALI INDIRIZZO GESTIONE E ALLEVAMENTO DEGLI OVINI E DEI CAPRINI PIANO DI STUDI ANNO SEMESTRE FORMATIV A Di base Informatica e statistica C.I. Informatica e Statistica Informatica

Dettagli

Art. 1 Definizioni. Art. 2 Denominazione, Classe di Appartenenza e Struttura Didattica di Riferimento. Art. 3 Obiettivi Formativi Specifici

Art. 1 Definizioni. Art. 2 Denominazione, Classe di Appartenenza e Struttura Didattica di Riferimento. Art. 3 Obiettivi Formativi Specifici Regolamento Didattico del Corso di Laurea Specialistica in Biologia Agro-alimentare e della Nutrizione Facoltà di Scienze mm. ff. nn Classe 6/S delle Lauree Specialistiche in Biologia Art. 1 Definizioni

Dettagli

Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria -

Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria - Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria - Corso di Laurea magistrale a ciclo unico in MEDICINA VETERINARIA (Classe LM-42) GUIDA DELLO STUDENTE Durata del Corso: 5 anni Crediti

Dettagli

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA www.veterinaria.uniba.it

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA www.veterinaria.uniba.it FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA www.veterinaria.uniba.it Presidenza Strada Provinciale per Casamassima Km 3 - Valenzano (Bari) Preside: prof. Canio Buonavoglia Tel. 080.4679943; e-mail: presidenza@veterinaria.uniba.it

Dettagli

STAMPA ATTIVITÀ FORMATIVE PER ANNO

STAMPA ATTIVITÀ FORMATIVE PER ANNO Università Studi di Torino STAMPA ATTIVITÀ FORMATIVE PER ANNO Facoltà: Facolta' di MEDICINA VETERINARIA Dipartimento: SCIENZE VETERINARIE Corso di Studio: 0502 - MEDICINA VETERINARIA Ordinamento: 0502-11

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE, A.A. 2013/2014

GUIDA ALLA LETTURA DEL CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE, A.A. 2013/2014 GUIDA ALLA LETTURA DEL CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ DIDATTICHE, A.A. 2013/2014 MEDICINA VETERINARIA (MV) Il calendario è stato formulato considerando: (A) le COORTI (studenti immatricolati in un determinato

Dettagli

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof.

Facoltà di Farmacia. viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it. Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Facoltà di Farmacia viale E. Betti tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail farmacia@unicam.it Consiglio di Facoltà Preside: Prof. Maurizio Massi Classe 24 Scienze e Tecnologie Farmaceutiche Corso di Laurea

Dettagli

Facoltà: Farmacia Corso di Laurea Magistrale in Farmacia

Facoltà: Farmacia Corso di Laurea Magistrale in Farmacia Facoltà: Farmacia Corso di Laurea Magistrale in Farmacia viale Macario Muzio tel. 0737 402456 fax 0737 402456 e-mail: farmacia@unicam.it Consiglio di Facoltà Preside Prof. Maurizio Massi Corso di Laurea

Dettagli

Preside: prof. Canio BUONAVOGLIA

Preside: prof. Canio BUONAVOGLIA Preside: prof. Canio BUONAVOGLIA La Facoltà di Medicina veterinaria di Bari conferisce la laurea in Medicina veterinaria. La professione Veterinaria si presenta attualmente profondamente modificata rispetto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Allevamento e Salute Animale. Classe di laurea n.

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA. Corso di laurea in Allevamento e Salute Animale. Classe di laurea n. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA Corso di laurea in Allevamento e Salute Animale Classe di laurea n. L-38 DM 270/2004, art. 12 R.D.A. art. 5 RIDD 1 Art. 1 Finalità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA

Dettagli

CLASSE DELLE LAUREE IN MEDICINA VETERINARIA

CLASSE DELLE LAUREE IN MEDICINA VETERINARIA ALLEGATO A CLASSE DELLE LAUREE IN MEDICINA VETERINARIA Ordinamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Medicina Veterinaria LM4 modificato a.a. 011-01 Art. 1 Istituzione Presso la Facoltà di Medicina

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN FARMACIA (CLASSE LM-13 FARMACIA E FARMACIA INDUSTRIALE) Art. 1

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN.

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM-6 FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOLOGIA CELLULARE E MOLECOLARE Classe LM- FACOLTA SCIENZE MM.FF.NN. 1.ASPETTI GENERALI Il Corso di Laurea Magistrale in Biologia Cellulare

Dettagli

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA * www.veterinaria.uniba.it

FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA * www.veterinaria.uniba.it Medicina Veterinaria FACOLTÀ DI MEDICINA VETERINARIA * www.veterinaria.uniba.it Presidenza Strada Provinciale per Casamassima Km 3 - Valenzano (Bari) Preside: prof. Ferruccio Petazzi Tel. 080.4679943;

Dettagli

- Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Scienze Biomediche

- Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Scienze Biomediche - Università degli Studi di Sassari - Dipartimento di Scienze Biomediche MANIFESTO DEGLI STUDI - Anno Accademico 2015/2016 Valido per gli studenti immatricolati nell a.a. 2015/2016 Corso di Laurea in SCIENZE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE CORSI DI STUDIO IN INGEGNERIA Dipartimento di Ingegneria Civile e Meccanica Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM - 23 - Classe

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in Medicina Veterinaria durata: 5 anni

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in Medicina Veterinaria durata: 5 anni in Medicina Veterinaria durata: 5 anni durata 5 anni Accesso: programmato (50 posti) Prova di ammissione: 90 quiz a risposta multipla su materie come chimica, fisica, matematica, biologia, capacita logiche

Dettagli

Università di Pisa Dipartimento di Scienze Veterinarie CORSO DI LAUREA SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI

Università di Pisa Dipartimento di Scienze Veterinarie CORSO DI LAUREA SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI CORSO DI LAUREA SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI CORSO DI LAUREA SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI Sede Centrale: Viale delle Piagge, 2-56124 Pisa Sede Centrale CORSO DI LAUREA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE PER L ALIMENTAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE PER L ALIMENTAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI AGRARIA E MEDICINA VETERINARIA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE PER L ALIMENTAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche

Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Regolamento Didattico del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Chimiche Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Corso di laurea in ALLEVAMENTO e BENESSERE ANIMALE Premessa L'attivazione di un Corso di Laurea di primo livello in Allevamento e Benessere Animale appartenente alla classe

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche)

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche) UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA, ECOLOGIA E SCIENZE DELLA TERRA CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA (L-13 Classe delle lauree in scienze biologiche) Manifesto degli Studi A.A. 2014/2015 ART.

Dettagli

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica

Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico del Corso di Laurea in Chimica Articolo 1 - Denominazione del Corso e Classe di appartenenza È istituito presso l Università degli Studi della Basilicata il Corso di Laurea in Chimica,

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE CLASSE L-13 SCIENZE BIOLOGICHE Regolamento in vigore dall AA.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE CLASSE L-13 SCIENZE BIOLOGICHE Regolamento in vigore dall AA. REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE CLASSE L-13 SCIENZE BIOLOGICHE Regolamento in vigore dall AA. 2011-2012 Art. 1 Premessa e ambito di competenza Il presente Regolamento, in conformità

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015

LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015 LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015 GENERALITA Classe di laurea di appartenenza LM-9, Biotecnologie sanitarie mediche e veterinarie Durata del corso

Dettagli

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria

Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Università degli studi di Milano Bicocca Scuola di Scienze Corso di Laurea in Ottica e Optometria Manifesto annuale degli studi ANNO ACCADEMICO 2013/2014 Offerta formativa Il Corso di Laurea in Ottica

Dettagli

Bando di concorso per l ammissione alle Scuole di Specializzazione di Medicina veterinaria ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE

Bando di concorso per l ammissione alle Scuole di Specializzazione di Medicina veterinaria ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE Bando di concorso per l ammissione alle Scuole di Specializzazione di Medicina veterinaria ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTO il D.P.R. N. 162 del 10 MARZO 1982; VISTO il D.M. 16.09.1982; VISTA

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007-2008

CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007-2008 UNIVERSITA DEL SALENTO FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN OTTICA E OPTOMETRIA (LAUREA DI PRIMO LIVELLO) MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2007-2008 Nel seguito saranno

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE REGOLAMENTO DIDATTICO

Corso di Laurea Specialistica in CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE REGOLAMENTO DIDATTICO Corso di Laurea Specialistica in CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE (Classe 14/S Farmacia e Farmacia Industriale) REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Il corso di Laurea Specialistica in Chimica e Tecnologia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in SICUREZZA E QUALITA AGROALIMENTARE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in SICUREZZA E QUALITA AGROALIMENTARE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE in SICUREZZA E QUALITA AGROALIMENTARE Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento

Dettagli

Regolamento del CORSO DI L. M. IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) Modifiche apportate in applicazione al D.M.

Regolamento del CORSO DI L. M. IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) Modifiche apportate in applicazione al D.M. Regolamento del CORSO DI L. M. IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA (LM-46) Modifiche apportate in applicazione al D.M. 270/04 e 544/07 Dall'anno accademico 2009-10 entra in vigore il nuovo ordinamento didattico

Dettagli

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale

Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Regolamento didattico del corso di studio MAGISTRALE in Economia e Management Marittimo Portuale Art. 1 Premessa e ambito di competenza Art. 2 Requisiti di ammissione. Modalità di verifica Il presente

Dettagli

)$&2/7 ',0(',&,1$(&+,585*,$ &/$66(/617352)(66,21,6$1,7$5,(7(&1,&+( DELOLWDQWHDOODSURIHVVLRQHVDQLWDULDGL,JLHQLVWDGHQWDOH. $UW±3UHPHVVHHILQDOLWj

)$&2/7 ',0(',&,1$(&+,585*,$ &/$66(/617352)(66,21,6$1,7$5,(7(&1,&+( DELOLWDQWHDOODSURIHVVLRQHVDQLWDULDGL,JLHQLVWDGHQWDOH. $UW±3UHPHVVHHILQDOLWj 81,9(56,7 '(*/,678',',02'(1$(5(**,2(0,/,$ )$&2/7 ',0(',&,1$(&+,585*,$ 5(*2/$0(172','$77,&2'(/&2562',/$85($,1,*,(1('(17$/( &/$66(/617352)(66,21,6$1,7$5,(7(&1,&+( DELOLWDQWHDOODSURIHVVLRQHVDQLWDULDGL,JLHQLVWDGHQWDOH

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità

Articolo 1 Definizioni e finalità Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea magistrale in LM-23 - Classe delle Lauree Magistrali in INGEGNERIA CIVILE Ingegneria Civile LM -27 Classe delle Lauree

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI - Anno Accademico 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE

MANIFESTO DEGLI STUDI - Anno Accademico 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE Fondata nel 1562 Università degli Studi di Sassari Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali MANIFESTO DEGLI STUDI - Anno Accademico 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE CLASSE DI APPARTENENZA:

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA

CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN: MEDICINA E CHIRURGIA (Classe delle Lauree Magistrale LM41 Medicina e Chirurgia) art. 4 del decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 DURATA CREDITI ACCESSO 6 ANNI 360 di cui 283

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali Varese Corso di Laurea in Biotecnologie Sede del corso: Varese

UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali Varese Corso di Laurea in Biotecnologie Sede del corso: Varese UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facolta di Scienze Matematiche, Fisiche, Naturali Varese Corso di Laurea in Biotecnologie Sede del corso: Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2002-2003 Presentazione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA L'attuale ordinamento didattico del Corso di Laurea Specialistica in Odontoiatria e Protesi Dentaria è entrato in vigore nell'anno accademico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE (Classe L-13) FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN.

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE (Classe L-13) FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/2014 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE (Classe L-13) FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. 1. ASPETTI GENERALI La durata del Corso di Laurea in Scienze Biologiche è di norma

Dettagli

FAQ DOMANDE GENERALI. Cosa devo fare per immatricolarmi ai corsi di laurea della Facoltà di Medicina veterinaria?

FAQ DOMANDE GENERALI. Cosa devo fare per immatricolarmi ai corsi di laurea della Facoltà di Medicina veterinaria? FAQ DOMANDE GENERALI IMMATRICOLAZIONI/ ISCRIZIONI Cosa devo fare per immatricolarmi ai corsi di laurea della Facoltà di Medicina veterinaria? L'immatricolazione per coloro che si iscrivono per la prima

Dettagli

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia

Università Cattolica del Sacro Cuore Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e Sede U.C.S.C. Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 CLASSE DI LAUREA DI APPARTENENZA: LM/SNT1 SCIENZE

Dettagli

ART. 1. Il numero massimo degli iscrivibili per ciascuna scuola è determinato dalla normativa specifica. ART. 2

ART. 1. Il numero massimo degli iscrivibili per ciascuna scuola è determinato dalla normativa specifica. ART. 2 DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 Sono ammessi alle scuole dirette a fini speciali i diplomati degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado in conformità con le disposizioni vigenti per l ammissione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA LM-33 Classe delle lauree magistrali in INGEGNERIA MECCANICA Art. 1 - Finalità TITOLO

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO

Corso di Laurea Specialistica in FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO Corso di Laurea Specialistica in FARMACIA (Classe 14/S Farmacia e Farmacia Industriale) REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Il Corso di Laurea Specialistica in Farmacia afferisce alla Facoltà di Farmacia. Art.

Dettagli

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Università Università degli Studi di GENOVA Classe 12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Modifica di Scienze biologiche Curriculum in biologia cellulare e molecolare

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2013/2014

MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2013/2014 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Facoltà Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali MANIFESTO DEGLI STUDI Anno Accademico 2013/2014 Laurea in SCIENZE BIOLOGICHE classe L-13 (DM 270/04) Ordinamento Didattico

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN FISIOTERAPIA (CLASSE L/SNT2 PROFESSIONI SANITARIE DELLA RIABILITAZIONE) abilitante

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN OSTETRICIA (classe L/SNT1 Professioni sanitarie infermieristiche e professione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA Corsi di studio in AMBITO MEDICO-VETERINARIO CORSO DI LAUREA TRIENNALE (classe L-38): SCIENZE ZOOTECNICHE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE. Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Corso di laurea magistrale in Ingegneria meccanica Classe di laurea magistrale n. LM-33 Ingegneria meccanica DM 270/2004,

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/2015 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INFORMATICA Classe LM-18 Informatica 1. ASPETTI GENERALI La durata normale del Corso di Laurea Magistrale in Informatica è di due anni. Lo

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-46 in di cui al D.M. 16 marzo

Dettagli

Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico. Data del DR di emanazione del ordinamento 31/03/2004 didattico

Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico. Data del DR di emanazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Scheda informativa Università Classe Universita' degli Studi di PADOVA Nome del corso Data del DM di approvazione del ordinamento 31/03/2004 didattico Data del DR di emanazione del ordinamento 31/03/2004

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI FARMACIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE E TECNOLOGIE ERBORISTICHE (CLASSE L-29) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, SCIENZE UMANE E DELLA COMUNICAZIONE INTERCULTURALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN Scienze per la formazione

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea in L7 - Classe delle Lauree in INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE Ingegneria Civile ed Ambientale L8 - Classe delle Lauree

Dettagli

Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria -

Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria - Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria - Corso di Laurea in SICUREZZA DELLE PRODUZIONI ANIMALI (Classe L-38) GUIDA DELLO STUDENTE Durata del Corso: 3 anni Crediti complessivi

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina

Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologia Quantitative (SEAM) Università degli Studi di Messina REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1 20126 - MILANO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 1 20126 - MILANO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO BICOCCA PIAZZA DELL ATENEO NUOVO, 06 - MILANO VALUTAZIONE DELLA CARRIERA PREGRESSA AI FINI DEL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA IN TERAPIA DELLA NEURO E PSICOMOTRICITÀ DELL ETÀ

Dettagli

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999

PARTE II. CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN FARMACIA Ai sensi del D.M. 509/1999 PARTE II Ai sensi del D.M. 509/1999 Classe N. 14/S Classe delle lauree specialistiche in Farmacia e Farmacia Industriale IV-V anno 78 Sede: Via dell Ateneo Lucano,10 Potenza Segreteria Studenti: Via dell

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA

MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 2008/2009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA MANIFESTO DEGLI STUDI - A. A. 008/009 CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA PEDIATRICA PREMESSA CARATTERISTICHE E FINALITA DEL CORSO Il di Laurea in Infermieristica Pediatrica, appartenente alla Classe delle

Dettagli

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO

TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI FARMACIA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE FARMACEUTICHE APPLICATE REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA - LM - 41 (DM 270/04) PERCORSO FORMATIVO TRADIZIONALE - coorte studenti immatricolati a.a.

LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA - LM - 41 (DM 270/04) PERCORSO FORMATIVO TRADIZIONALE - coorte studenti immatricolati a.a. Pagina di LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA - LM - (DM 70/0) Il Corso di Studio, per gli studenti che si immatricolano nell'a.a. 0/0, prevede esami distribuiti in anni di corso. Il Corso di Studio

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento disciplina l'organizzazione didattica e lo svolgimento delle attività formative del

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE DEI LAUREATI NON MEDICI ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA A

BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE DEI LAUREATI NON MEDICI ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA A All. A BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE DEI LAUREATI NON MEDICI ALLE SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE DELLA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA A. GEMELLI UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE - SEDE DI ROMA È

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 1 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 56/S) Art. 1 - Denominazione del Corso di Studio (CdS) e classe di appartenenza

Dettagli

Art. 1 Posti disponibili

Art. 1 Posti disponibili REGOLAMENTO PER IL TRASFERIMENTO DAL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN MEDICINA E CHIRURGIA E IN ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA E DAL CORSO DI LAUREA IN IGIENE DENTALE, DI ALTRO ATENEO ALLO

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO

Facoltà di Giurisprudenza REGOLAMENTO REGOLAMENTO del Corso di Laurea magistrale a ciclo Unico in Giurisprudenza ( Classe LMG /01 ) Anno Accademico di istituzione: 2006/2007 Art. 1. Organizzazione del corso di studio 1. È istituito presso

Dettagli

MEDICINA VETERINARIA ORARIO DELLE LEZIONI DEL II SEMESTRE

MEDICINA VETERINARIA ORARIO DELLE LEZIONI DEL II SEMESTRE ORARIO DELLE LEZIONI DEL II SEMESTRE ANNO ACCADEMICO 2014 15 I corsi si svolgono dal 9/03/2015 al 12/06/2015 1 ANNO 8-9 9-10 10-11 11-12 12-13 13-14 14-15 15-16 16-17 17-18 Anatomia II Informatica Zoologia

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN SOCIAL WORK UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEL SERVIZIO SOCIALE (Classe L-39 Servizio sociale) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA (AGRARIA-MEDICINA VETERINARIA)

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA (AGRARIA-MEDICINA VETERINARIA) UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA INTERFACOLTA (AGRARIA-MEDICINA VETERINARIA) in PRODUZIONI ANIMALI (Classe L-38) Ai sensi del D.M. 270/2004 Art. 1 Finalità 1.

Dettagli

Università degli Studi di Trieste Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Università degli Studi di Trieste Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Università degli Studi di Trieste Facoltà di Medicina e Chirurgia Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Regolamento didattico del Corso di Laurea interclasse ed interfacoltà in Scienze e Tecnologie

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INFERMIERISTICHE ED OSTETRICHE (CLASSE LM/SNT1 - SCIENZE

Dettagli

Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria -

Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria - Scuola di Scienze Mediche Veterinarie - Facoltà di Medicina Veterinaria - Scuola di Specializzazione in SANITÀ ANIMALE, ALLEVAMENTO E PRODUZIONI ZOOTECNICHE (Classe delle Specializzazioni in SANITÀ ANIMALE)

Dettagli

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT

Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Università degli Studi di Pavia C.so Strada Nuova, 65 - Pavia www.unipv.eu FULLPRINT Odontoiatria e protesi dentaria Medicine and Surgery Medicina e chirurgia MEDICINA E CHIRURGIA MEDICINA E CHIRURGIA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN LINGUE E CULTURE EUROPEE (CLASSE L-12 Mediazione linguistica) Art. 1 Premesse

Dettagli

Scuola di Bioscienze e Biotecnologie. corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione

Scuola di Bioscienze e Biotecnologie. corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione Scuola di Bioscienze e Biotecnologie corso di laurea (I livello) Biologia della nutrizione L-13 Scienze Biologiche 3 anni sede: San Benedetto del Tronto crediti complessivi da acquisire: 180 nutrition.unicam.it

Dettagli