INFORMATICA. Concetti generali e terminologia essenziale. di Roberta Molinari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMATICA. Concetti generali e terminologia essenziale. di Roberta Molinari"

Transcript

1 INFORMATICA Concetti generali e terminologia essenziale di Roberta Molinari 1

2 Cosa è l INFORMATICA? Il termine INFORMATICA deriva dalla fusione di INFORMAZIONE+AUTOMATICA Possiamo considerarla come la disciplina che si occupa del trattamento (creazione, raccolta, elaborazione, memorizzazione, comunicazione) automatico delle informazioni Ne fanno parte la Telematica, la Robotica, l Intelligenza Artificiale, 2

3 Le informazioni Il Dato è un simbolo con il quale si rappresenta la realtà, può essere associato ad un descrittore Per es. 165 cm è un dato il cui descrittore è centimetri Il dato quando assume un significato si trasforma in Informazione. informazione= dato+semantica Per es. 165 cm è la mia altezza è un informazione 3

4 L elaboratore Elaborazione: trattamento di dati per ottenere informazioni Dati in ingresso Elaboratore Risultati in uscita Istruzioni 4

5 HARDWARE HARDWARE insieme di componenti fisiche del computer Unità di Sistema (CPU e RAM) Hard disk Monitor Tastiera Stampante Mouse 5

6 SOFTWARE File: insieme di dati registrati su memoria d massa Componente non fisica del computer costituita dai programmi, dai linguaggi di programmazione, dai dati e in generale da tutti gli aspetti logici connessi al funzionamento di un elaboratore. FILE Sistema Operativo Programmi Applicativi Linguaggi di Programmazione File di dati 6

7 FIRMWARE Non è una vera categoria. È rappresentato da quelle componenti fisiche che contengono cablato al loro interno istruzioni software non modificabili dall utente (es. il BIOS delle memorie ROM) 7

8 Il linguaggio del computer: il codice binario Il computer lavora utilizzando un linguaggio con due soli simboli lo 0 e l 1: è il codice binario. BIT: unità di informazione (0-1) 8 bit = 1 Byte (B) 2 10 B = 1024 B = 1 Kilobyte (KB) ~1.000B 1024 KB = 1 Megabyte (MB) ~ B 1024 MB = 1 Gigabyte (GB) ~ B 1024 GB = 1 Terabyte (TB) ~ B 8

9 SOFTWARE Concetti generali e terminologia essenziale 9

10 SOFTWARE File: insieme di dati registrati su memoria d massa Componente non fisica del computer costituita dai programmi, dai linguaggi di programmazione, dai dati e in generale da tutti gli aspetti logici connessi al funzionamento di un elaboratore. FILE Sistema Operativo Programmi Applicativi Linguaggi di Programmazione File di dati 10

11 SOFTWARE File Tutte le informazioni che il computer utilizza sono memorizzate in FILE. Il nome del file è composto da: NOMEFILE.ESTensione Il nome non deve superare i 255 caratteri (8 per DOS e Win3.1) e contenere i caratteri \:/*? l'estensione è opzionale e non deve superare i tre caratteri. L estensione serve ad individuare il tipo di file e l applicazione che lo ha generato Es...TXT per i file di testo.exe per i programmi 11

12 SOFTWARE Directory o cartelle Le directory o cartelle permettono di organizzare i file in gruppi. Ogni disco contiene almeno una directory, che è la directory principale. Il suo nome è \ Per organizzare i file, nella directory principale si creano delle sottodirectory. I nomi di directory hanno le stesse regole di quelle dei file. 12

13 SOFTWARE Esempio: C: DISEGNI LETTERE LAVORO CASA SCUOLA Nell'esempio, le directory DISEGNI e LETTERE sono sottodirectory della directory principale, mentre le directory LAVORO, CASA e SCUOLA sono sottodirectory della directory LETTERE. 13

14 SOFTWARE Percorsi di ricerca Il percorso di ricerca o PATH NAME indica la posizione di un file all interno della struttura della directory: è la strada che il sistema operativo deve percorrere per raggiungere un file all'interno di un altra directory. Il percorso può partire dalla directory principale (assoluto) o dal punto dove sono posizionato (relativo) Esempio: Nel caso della struttura di directory dell'esempio precedente, per raggiungere i file della directory CASA, devo seguire il percorso assoluto: directory principale(\), DISEGNI e CASA, ossia: \DISEGNI\CASA 14

15 SOFTWARE Si divide in: Software di base (permette di utilizzare e gestire il computer) Sistema operativo Ambienti di programmazione Interpreti e compilatori Utility (deframmentazione, pulizia HD, antivirus, backup, ) Software applicativo (orientato alla soluzione di problemi in settori specifici) Elaboratori di testo Fogli elettronici Videogames 15

16 Licenze d uso per il software Copyright Diritto d'autore è la posizione giuridica soggettiva dell'autore di un'opera a cui si riconosce la facoltà originaria esclusiva di diffusione e sfruttamento, ed in ogni caso il diritto ad essere indicato come tale anche quando abbia alienato le facoltà di sfruttamento economico (diritto morale d'autore). Il software è un codice che è tutelato dalle leggi sul diritto d'autore, in maniera simile a quanto avviene per le opere letterarie. Il contratto che regola l'uso del software è la licenza. A parte il caso del software di pubblico dominio, il software ha un proprietario che ne detiene i "diritti d'autore"; questo proprietario può essere l'autore originale, oppure un altro detentore che ne ha acquisito i diritti in base a un contratto. Il detentore dei diritti di autore è colui che possiede il copyright (diritto di copia). L'utilizzo del software può essere concesso gratuitamente o a pagamento, per le operazioni stabilite nel contratto di licenza, o in sua mancanza per quanto stabilito dalla legge. Solitamente per l'utilizzo del software è richiesto il pagamento di una somma di denaro. Questo non significa che in questo modo si diventi proprietario dell'opera, ma semplicemente ne è concesso l'uso secondo quanto concesso dalla legge, dalla licenza o da altri documenti cui essa si richiama. 16

17 Licenze d uso per il software L acquisto del programma significa semplicemente avere il diritto di utilizzare un programma, ma il programma rimane proprietà dell autore. Se non diversamente specificato, la licenza d uso consente di: installare il programma su un solo computer (per l utilizzo su più computer ci vuole un apposita licenza) effettuare una copia di sicurezza (in alcuni casi non è neanche permesso) La licenza d uso vieta di: fare più copie del programma, di darle ad altri o ancora peggio di rivenderle (reato penale) di decodificare il programma per capirne il funzionamento sfruttandone poi le soluzioni tecniche nella produzione di altri programmi di trasferire il programma attraverso una rete telematica per consentire ad altri utenti di utilizzarlo 17

18 Licenze d uso per il software 18

19 Licenze d uso per il software Shareware Freeware Open source liberamente prelevabile utilizzabile per un periodo limitato terminato tale periodo c'è obbligo di registrazione, cioè di acquisto per poterlo ancora utilizzare protetto dai diritti d'autore liberamente prelevabile ed utilizzabile non soggetto a obbligo di registrazione, cioè di acquisto per poterlo ancora utilizzare protetto dai diritti d'autore liberamente prelevabile, utilizzabile e modificabile ( è fornito il codice sorgente) anche a fini di lucro per un periodo illimitato protetto dai diritti d'autore 19

20 Licenze d uso per il software Software libero (free software) significa che gli utenti del software godono delle quattro libertà fondamentali: 1. Libertà di eseguire il programma, per qualsiasi scopo 2. Libertà di studiare come funziona il programma e adattarlo alle proprie necessità 3. Libertà di ridistribuire copie in modo da aiutare il prossimo 4. Libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti da voi apportati (e le vostre versioni modificate in genere), in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio L'accesso al codice sorgente è un prerequisito per la 2^ e 4^ libertà L utente è libero di ridistribuire copie, con o senza modifiche, gratis o addebitando delle spese di distribuzione a chiunque ed ovunque e senza chiedere o pagare nessun permesso. In generale gli autori precedenti del software devono essere menzionati anche nelle versioni modificate, lasciando intatto il loro copyright 20

21 SOFTWARE piattaforma: l insieme formato dal processore e dal SO. Si possono classificare i vari elaboratori in base alla piattaforma utilizzata Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è un programma che: sovraintende e coordina tutto quello che avviene nella macchina: dal caricamento dei programmi alla loro esecuzione chiamando all'opera le opportune componenti del sistema fornisce un interfaccia PC-utente (grafica come Windows o a linea di comando come il DOS) rende trasparente all utente e ai programmi stessi l hardware su cui stanno lavorando I Sistemi Operativi più diffusi sono: MS-DOS, Windows 98, NT, 2000, XP, VISTA, 7 per i computer IBM-compatibili Interfaccia: componente OS per gli Apple che permette il UNIX, LINUX collegamento tra 2 entità. 21

22 SOFTWARE Il Sistema Operativo: onion skill 22

23 Sviluppo del software La realizzazione di un programma è composta da alcune fasi di sviluppo che consentono di ottenere un prodotto finale con le seguenti caratteristiche: - soddisfazione del cliente per funzionalità e facilità d uso (addestrare il personale ha dei costi elevati per un azienda) - Stabilità: buona interazione con il sistema operativo in modo da evitare blocchi o malfunzionamenti che potrebbero portare a perdita di dati e rallentamento della produzione. - Compatibilità con eventuali versioni precedenti del programma (compatibilità verso il basso) - possibilità di convertire (esportare) il lavoro in formati compatibili con altri applicativi della stessa categoria (esportazione dati) - possibilità di acquisire (importare) lavori realizzati con altri applicativi della stessa categoria - possibilità di intervenire dopo la vendita per apportare miglioramenti o modifiche su richiesta del cliente. (aggiornamenti) 23

24 Sviluppo del software Le fasi Analisi: basandosi su ricerche di mercato in un settore specifico o in base alle richieste di un cliente, si analizzano quali sono le funzioni che può svolgere il computer e come Programmazione: organizzazione del progetto con l assegnazione di compiti specifici a vari gruppi di sviluppo, ciascuno dei quali si occuperà di una parte specifica del progetto (aspetto grafico, moduli di elaborazione, adattamento ai vari sistemi operativi, ecc.) ANALISI PROGRAMMAZIONE IMPLEMENTAZIONE TESTING Versione Alfa Versione Beta PUBBLICAZIONE 24

25 Sviluppo del software Le fasi Implementazione: realizzazione effettiva delle varie parti del progetto e la loro integrazione. Al termine di queste prime fasi si ottiene la prima versione del programma non ancora completa: la versione alfa Testing: la versione alfa viene sottoposta al collaudo da parte dei programmatori e di alcuni esperti del settore a cui il programma si rivolge o degli utilizzatori dell azienda. Gli esperti espongono il loro parere e segnalano i difetti ed i malfunzionamenti. Il programma ritorna più volte alla fase di implementazione dove subisce delle modifiche. Al termine si ottiene la versione con tutte le funzionalità detta beta. Anch essa viene sottoposta al collaudo, ma da un numero più ampio di persone, non solamente esperti, che esprimono il loro parere e segnalano i difetti ed i malfunzionamenti. Il programma viene sottoposto ad ulteriori modifiche e correzioni a livello di implementazione fino alla versione definitiva, che è preceduta da release candidate che sono testate di nuovo da tecnici. Pubblicazione: viene prodotta e commercializzata la versione finale del programma. 25

26 Sviluppo del software versioni o release Denominazione delle versioni Il nome del programma è seguito dal numero di release con il seguente formato n.m n: numero della versione. Si utilizza un nuovo numero quando i cambiamenti sono sostanziali rispetto la versione precedente m: indica una revisione. Si utilizza quando i miglioramenti apportati riguardano solo alcune parti non essenziali del programma Esempi: IE Explorer 5 IE Explorer 5.5 (modifiche sulla sicurezza e sul supporto JAVA) IE Explorer 6.0 (nuova versione del programma compatibile con Windows XP) Patch (rattoppi): moduli correttivi di un programma forniti ai clienti dopo la pubblicazione in caso di difetti significativi. Le patch per agevolare l aggiornamento possono essere riunite in Service Pack. 26

27 SOFTWARE I linguaggi di programmazione Servono per scrivere un programma. Programma: insieme di istruzioni da fornire ad una macchina perché esegua un certo compito Sono dei linguaggi artificiali, costituiti da un insieme di: simboli, l alfabeto regole lessicali, che stabiliscono come i simboli si possono susseguire per formare le parole (riservate e non) regole sintattiche, che stabiliscono la successione di parole per formare proposizioni e la struttura del programma regole semantiche, con cui si attribuisce un significato alle parole e alle proposizioni (es. stabiliscono compatibilità operazioni e tipi) 27

28 Linguaggi di programmazione Caratteristiche Sono classificati in: Machine Oriented: orientati all elaboratore su cui vengono utilizzati, strettamente legati al processore che deve eseguire il programma (linguaggi a basso livello) Problem Oriented Problem Oriented: orientati al tipo di problema che si vuole risolvere più che al tipo di macchina, più vicini al linguaggio naturale (linguaggi ad alto livello) 28

29 Ling. simbolico: ogni istruzione ha associato un codice mnemonico (es. ADD, SUB, MOVE,..), i dati sono identificati da nomi associati ad indirizzi in memoria centrale. Linguaggi di programmazione Machine oriented language 1. Ling. Macchina: l unico direttamente comprensibile dalla CPU senza bisogno di un traduttore. È scritto in binario. Ne esiste 1 per ogni classe di processore. Agisce direttamente sull hardware 2. Ling. Assembly: linguaggio simbolico, in corrispondenza biunivoca con il ling. macchina. Necessita di un traduttore (assemblatore o Assembler) 29

30 Linguaggi di programmazione Problem oriented languages I linguaggi ad alto livello si possono suddividere in: procedurali o algoritmici o imperativi funzionali logici (5^ generazione) Guidati dagli eventi Object oriented 30

31 Linguaggi di programmazione Linguaggi imperativi Si specificano i passi per la risoluzione del problema, si specifica il come Le variabili, manipolate dalle istruzioni, forniscono i risultati I dati sono separati dal programma Hanno una ampia gamma di applicazione, dai problemi scientifici a quelli gestionali Es.: FORTRAN ( 57) (matematico) COBOL ( 61) e RPG ( 67) (gestionale) BASIC ( 64), PASCAL ( 70), C ( 72), JAVA ( 95) 31

32 Linguaggi di programmazione Linguaggi funzionali I dati di output sono il risultato dell applicazione di una o più funzioni ai dati iniziali. La programmazione è basata sulla logica interna del problema, più che sulla struttura dell elaboratore che lo risolve. Hanno applicazione nel campo matematico-scientifico e in quello dell intelligenza artificiale. I dati non si distinguono dal programma, in quanto l elaborazione è la composizione di più funzioni Es.: LISP ( 59) (intelligenza artificiale) LOGO ( 66) (didattico) 32

33 Linguaggi di programmazione Linguaggi logici La programmazione si riduce a specificare cosa si vuole risolvere e non come. Hanno applicazione soprattutto nel campo dell intelligenza artificiale. A partire da delle informazioni di base (i fatti), tramite opportune regole (definite dal programmatore sotto forma di proposizioni logiche) l elaboratore, usando la deduzione logica, ottiene il risultato voluto Es.: PROLOG ( 72) (intelligenza artificiale) 33

34 Linguaggi di programmazione Linguaggi object-oriented Si applicano a tutti i paradigmi precedenti, ma soprattutto a quello imperativo Si basano sul concetto di oggetto (proprietà + insieme di funzioni eseguibili su esso) Si applicano a tutti i campi, soprattutto dove i problemi sono meno strutturati Richiedono una minor rigidità formale Utilizzano un interfaccia grafica Es.: SIMULA ( 67) SMALLTALK ( 72) Turbo Pascal e C++( 83), Delphi ( 95), VisualBASIC ( 91) 34

35 Linguaggi di programmazione linguaggi visuali I programmi realizzati con i linguaggi visuali sono: caratterizzati da un interfaccia utente grafica GUI (Graphical User Interface) invece che testuale guidati dagli eventi, ovvero vengono compiute delle operazioni in seguito a delle azioni svolte dall utente (premere un bottone, compilare una casella, muovere il mouse, ) 35

36 Linguaggi di programmazione CASE I Computer Aided Software Engineering sono ambienti di aiuto per lo sviluppo di software. Aiutano il lavoro del programmatore: integrando insieme più strumenti di sviluppo (editor di testo, compilatore, linker, debugger, ) come IDE (Integraded Development Environment) generando in modo automatico del codice 36

37 Linguaggi di programmazione Traduttori I programmi scritti con i linguaggi di programmazione ad alto livello non sono direttamente eseguibili dalla macchina necessitano di un traduttore che può essere un: Interprete Compilatore Programma sorgente: è il file contenente un programma scritto in un linguaggio di programmazione ad alto livello. 37

38 Linguaggi di programmazione Linguaggi interpretati Per eseguire un programma è necessario avere l interprete oltre al programma sorgente L analisi lessicale, sintattica e semantica vengono eseguite durante l esecuzione e in base ai dati inseriti Non si crea un programma eseguibile: viene tradotta in linguaggio macchina la singola istruzione e questa viene subito eseguita Es. BASIC Vantaggi - svantaggi Più semplice in fase di programmazione (posso subito correggere l errore) Più difficile la fase di testing del programma (non vengono automaticamente analizzati tutti i possibili rami del programma, si devono inserire i dati opportuni) Più lento in fase di esecuzione (l analisi grammaticale viene svolta tutte le volte anche se non ci sono più errori) 38

39 Linguaggi di programmazione Come funziona l interprete begin Leggi una istruzione Traduci ed esegui istruzione F Errori OR fine? end V 39

40 Libreria: insieme di funzioni predefinite di varia utilità. (Es CRT) Linguaggi di programmazione Linguaggi compilati Il compilatore esegue l analisi lessicale, sintattica e semantica su tutto il prog. sorgente e genera il prog. oggetto. A questo (il linker) unisce le librerie necessarie e genera così il prog. eseguibile (in un linguaggio più vicino alla macchina) Es. Pascal Vantaggi - svantaggi Più pesante in fase di programmazione Più veloce in fase di esecuzione Verifica della correttezza in tutte le parti del programma (non dipende dai dati inseriti) 40

41 Linguaggi di programmazione Linguaggi compilati Prog. sorgente COMPILATORE traduci Prog. oggetto Prog. eseguibile LINKER Libreria Libreria Libreria

42 Linguaggi di programmazione Come funzione il compilatore begin Leggi una istruzione F Errori? V F Errori OR fine? V Crea prog. oggetto Segnala errore end 42

43 IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Concetti generali e terminologia essenziale 43

44 Il computer nella vita di ogni giorno ICT o TIC: l'insieme delle tecnologie che consentono di elaborare e comunicare l'informazione attraverso mezzi digitali (computer, reti, mezzi di comunicazione, ) Le nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione (ICT, Information and Communication Technology) stanno cambiando la vita, modificando i comportamenti (ad esempio i punti informativi, terminali in cui un utente può cercare in modo indipendente informazioni, ad esempio nelle stazioni ferroviarie o negli ambienti di lavoro), alimentando nuove forme di comunicazione (ad esempio il workgroup computing o groupware, cioè comunicare, lavorare insieme, sostenere gruppi di lavoro, condividere informazioni) ma comportando anche nuove problematiche (ad esempio: stress, meno attività fisica, meno occasioni di socializzazione, problemi fisici, controllo e sicurezza delle informazioni) e creando alcuni problemi etici (ad esempio: creazione e diffusione di virus, pornografia accessibile ai minori, uso di copie illegali dei programmi, accesso non autorizzato a sistemi informatici, uso della rete per collegamenti tra criminali). 44

45 Il computer nella vita di ogni giorno Alcuni esempi in cui è preferibile il computer all'uomo: centralino telefonico digitale; stazione meteorologica; sportello bancario self-service; linea di produzione in cui i pezzi difettosi vengono automaticamente rilevati e scartati; monitoraggio automatico dei pazienti in terapia intensiva; sistemi automatici per la redazione e la stampa dei giornali. Alcuni esempi in cui l'uomo è meglio del computer: compiti che implicano azioni umane; compiti non ripetitivi o poco ripetitivi; situazioni in cui le informazioni sono in forma discorsiva o generica; situazioni in cui è necessario capire espressioni complesse e articolate; situazioni in cui occorre creatività; situazioni nuove. 45

46 Il computer nella scuola e-learning Smart Card (Carta intelligente): Piccole carte simili alle carte di credito in cui è incorporato un chip. Le smart card possono essere programmate, quasi fossero dei computer in miniatura: è possibile immagazzinarvi informazioni e prelevarle. NELLA SCUOLA: utilizzo dei programmi di scrittura, di grafica, di elaborazione dati; uso dei programmi appositamente studiati per l apprendimento delle materie scolastiche; utilizzo di CD- ROM multimediali; utilizzo dell'autoistruzione, cioè sistemi di autoapprendimento basati su computer (CBT, Computer Based Training); utilizzo del computer per effettuare simulazioni (molto importante nel mondo della ricerca); utilizzo e vendita di libri elettronici; sistemi di registrazione degli studenti e di preparazione dei calendari delle lezioni (si parla di registro elettronico, cioè un programma che consente alla scuola di gestire, mediante tecnologie digitali, tutte le comunicazioni della comunità scolastica); utilizzo di smart card per registrare presenze e voti... Apprendimento a distanza (e-learning o FAD), cioè corsi di laurea a distanza, corsi privati, teledidattica, ecc...con cui si ha piena libertà di scelta del luogo e del tempo in cui studiare e costi inferiori per chi organizza i corsi 46

47 Il computer nella pubblica amministrazione e-government NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: creazioni di portali (dove si possono consultare leggi, trovare moduli, compilare dichiarazioni, trovare opportunità di lavoro, avere informazioni on line), migliorare le informazioni relative ad anagrafe e catasto, realizzare azioni specifiche delle amministrazioni locali (come ad esempio sportelli di front-office, migliorando il rapporto diretto con i cittadini e le imprese), migliorare i sistemi di registrazione pubblica (censimento, registro automobilistico), voto elettronico (cioè partecipazione a elezioni e votazioni per il tramite di Internet), utilizzo di smart Card per la nuova patente automobilistica, la carta d'identità, o nuovi servizi anagrafici comunali. Con il termine "e-government" si indicano tutte quelle applicazioni delle nuove tecnologie Internet e dei nuovi sistemi di comunicazione alle istituzioni e alla pubblica amministrazione, al fine di rendere più efficaci e meno costose le procedure, e di instaurare un più diretto dialogo tra Stato e cittadino. Tale termine indica quindi l'informatizzazione degli enti pubblici 47

48 Il computer in medicina IN MEDICINA: registrazione su database dei pazienti e delle loro cartelle cliniche, prenotazione on line, strumentazioni per diagnosi e interventi chirurgici, gestione delle ambulanze del territorio, ricerca di informazioni mediche su siti specializzati, emissione di certificati medici, la telemedicina (assistenza medica prestata da centri sanitari a pazienti lontani mediante i mezzi di telecomunicazione e d informatica),... 48

49 Il computer in casa Telelavoro IN CASA: per controllare e amministrare la situazione finanziaria della famiglia, tramite la registrazione delle entrare e delle uscite; per scrivere inviti o messaggi (posta elettronica) ad amici o parenti; per attività ludiche; per la formazione tramite software in commercio con finalità educative; per svolgere le proprie mansioni lavorative (telelavoro) senza muoversi da casa grazie a collegamenti tra il proprio PC con quello aziendale; per navigare in Internet con diverse finalità (e-commerce, consultazione, partecipazione a gruppi di discussione, chat). Il telelavoro (lavoro a domicilio) possibilità di lavorare per un azienda senza essere presente fisicamente in essa. La rete aziendale deve estendersi oltre i propri edifici tramite un extranet Vantaggi: orario di lavoro flessibile, non occorre spostarsi, risparmio di tempo; per il datore di lavoro risparmio di spazio per uffici e costo di attrezzature. Svantaggi: meno facile la comunicazione tra lavoratore e datore di lavoro; minori opportunità di contatti sociali 49

50 Il computer nelle banche Internet Banking NELLE BANCHE: gestione personale, attività di marketing, gestione conti correnti e transazioni, acquisto di titoli di borsa, rilascio di Bancomat, che consente prelievo di denaro, informazioni sul proprio conto corrente, ricarica del cellulare, utilizzo di Smart Card come "borsellino elettronico" per fare spese, Molte banche offrono servizi di online banking con cui consentono ai clienti di collegarsi direttamente ai proprio sistemi centrali, fornendo via rete informazioni sui conti, permettendo pagamenti ed altro (il servizio generalmente è fornito a pagamento). IL collegamento può avvenire tramite Internet (Internet Banking) o con i telefoni fissi (phone banking) o tramite cellulari (mobile banking). 50

51 Il computer nell azienda e-commerce NELLE AZIENDE: gestione personale, attività di marketing, progetti, simulazioni, processi decisionali, ricerca e sviluppo, rapporti su produzione e vendite, sistemi di amministrazione, sistemi di prenotazione aerea, elaborazione di richieste di assicurazione, online banking. L'uso del computer può semplificare notevolmente la gestione di magazzino (es. supermercato), la fatturazione, la predisposizione dei bilanci, la gestione del personale ed altro ancora. Ampiamente utilizzata in tutte le aziende è la posta elettronica, che garantisce una comunicazione rapida ed economica verso tutto il pianeta. L'industria ricorre alla automazione per la produzione dei propri prodotti: in questo caso l'uso del computer diventa molto importante perché garantisce l'utilizzo di robot in sostituzione all'uomo per lavori ripetitivi e che potrebbero minare la sua sicurezza. La progettazione dei più diversi oggetti può avvenire tramite il computer, grazie all'uso di programmi di progettazione assistita dal computer. Ormai presenti in tutti gli uffici sono i programmi di elaborazione testi, foglio di calcolo, database e presentazione, o prodotti più specifici come ad esempio il CAD (Computer Aided Design), software di grafica specializzata, editoria, telecomunicazioni. Esistono anche i cosiddetti EIS (Executive Information System), ossia dei programmi che forniscono alla direzione un quadro sintetico della situazione aziendale e l aiutano a prendere decisioni. Tramite l e-commerce (commercio elettronico) le aziende possono comunicare e gestire le attività commerciali attraverso internet 51

52 E-Commerce E-COMMERCE: acquisto di beni e servizi on line. Strumenti utilizzati nelle transazioni: il Bancomat (l utente digita il suo numero di identificazione personale PIN, Personal Identification Number); le smart card (carta con incastonato nella plastica della tessera un microprocessore dotato di memoria che può essere letta e scritta). Vantaggi: poter fare acquisti 24 ore al giorno, con tranquillità, confrontando i prezzi e le offerte di più fornitori; disponibilità di informazioni approfondite; minor tempo necessario per completare l'acquisto; eliminazione dei problemi di traffico, accorcia la catena distributiva e riduce i tempi del ciclo di vendita con conseguente rapidità di risposta alle esigenze dei clienti Svantaggi: mancanza del contatto diretto con il prodotto e con il personale di vendita; impossibilità del possesso immediato; incidenza dei costi di trasporto sul costo totale; rischio di acquistare un prodotto errato; rischi legati a metodi di pagamento non sicuri. 52

53 Posta elettronica POSTA ELETTRONICA o trasmissione telematica di lettere. VANTAGGI: costo molto inferiore alle poste e al telefono; inoltro simultaneo dello stesso messaggio a più utenti; recapito in tempo reale. SVANTAGGI: rischio che il messaggio venga intercettato da utenti a noi sconosciuti. Per questo motivo esistono programmi di sicurezza per l'invio dei dati che utilizzano un metodo di controllo detto "crittografia" dei dati. Esistono due tipi di interna e tramite Internet. La prima utilizzata da servizi privati ai quali possono accedere solo le persone autorizzate tramite parole chiave. La seconda riguarda servizi commerciali, utilizzabili da chiunque con il limite imposto dal fornitore dei servizi (Provider). Gli indirizzi hanno una forma del tipo dove.it indica che il provider ha un dominio registrato in Italia. (at) significa presso I messaggi sono caratterizzati da alcuni parametri: data di ricezione, provenienza, oggetto, eventuale urgenza, eventuali allegati. Per utilizzare la posta elettronica sono necessari: una presa telefonica, un programma di comunicazione di posta elettronica, configurato con gli opportuni parametri di connessione, in particolare il protocollo per ricevere (Pop3) e spedire (SMTP) la posta, un modem. Spesso si trovano nelle scritte del tipo :-) cioè le smile o emoticon (sorriso). 53

54 Computer ed Ergonomia Ergonomia: scienza che si occupa di studiare la forma, il colore la metodologia d uso, di oggetti, strumenti, apparecchiature con cui una persona deve lavorare quotidianamente, in modo da renderne più facile e confortevole l uso. L attività al personal computer comporta la necessità di rimanere seduti quasi fermi per molto tempo. Se la posizione del corpo e la situazione ambientale non sono corrette si possono avere un disagio fisico che se permane può comportare dei danni fisici permanenti, in alcuni casi gravi. Per l uso del PC gli elementi fondamentali sono: 1. Posizione dell operatore 2. Illuminazione dell ambiente 3. Organizzazione della postazione di lavoro 4. Durata dell attività 54

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

Modulo 1 Concetti teorici di base

Modulo 1 Concetti teorici di base Modulo 1 Concetti teorici di base 1 Quale delle seguenti frasi rappresenta il significato di ICT (Tecnologie per l informazione e la comunicazione)? La progettazione e l utilizzo dei computer Le scienze

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo O mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo

Dettagli

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea

Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Test di verifica 1.2 per il Modulo 1 della Patente Europea Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con

Dettagli

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN

6. Quale è l unità che esegue le singole istruzioni e governa le varie parti del computer? % ALU % CPU % LAN % WAN MODULO 1 Testo 1.03 1. In una istruzione, un operando è: % Il dato su cui operare % L indirizzo di memoria di un dato su cui operare % Il tipo di operazione da eseguire % Il risultato di una istruzione

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 1 Sistema software 1 Prerequisiti Utilizzo elementare di un computer Significato elementare di programma e dati Sistema operativo 2 1 Introduzione In questa Unità studiamo

Dettagli

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione

Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Corso ECDL Concetti di base della Tecnologia dell'informazione Modulo 1 Pc e società 1 Per ottenere un qualsiasi documento da una pubblica amministrazione si impiega,oggi, un terzo del tempo necessario

Dettagli

Software. Definizione, tipologie, progettazione

Software. Definizione, tipologie, progettazione Software Definizione, tipologie, progettazione Definizione di software Dopo l hardware analizziamo l altra componente fondamentale di un sistema di elaborazione. La macchina come insieme di componenti

Dettagli

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen

5. Quale tra le seguenti unità di input ha la stessa funzione del mouse? Scanner Plotter Trackball Touch screen Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte 1. Quale delle seguenti affermazioni è corretta? Nella trasmissione a commutazione di pacchetto: Sulla stessa linea

Dettagli

IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie

IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie IL COMPUTER NELLA VITA DI OGNI GIORNO Il computer è entrato nella vita di ogni giorno, non solo nel lavoro ma anche nelle case con varie applicazioni. I vantaggi sono molteplici, ad esempio il computer

Dettagli

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono:

Altre due categorie non rientrano né nel software di sistema, né in quello applicativo pur contenendo elementi tipici di entrambi sono: 3. Il Software TIPI DI SOFTWARE La macchina come insieme di componenti hardware di per sé non è in grado di funzionare. Sono necessari dei programmi progettati dall uomo che indicano la sequenza di istruzioni

Dettagli

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo

8. Quali delle seguenti affermazioni sono corrette? Il computer è: Preciso Veloce Intelligente Creativo Esiste una sola risposta corretta per le domande che riportano il simbolo per le scelte, mentre ci sono più risposte corrette per le domande con il simbolo 1. Quale tra le seguenti non è una periferica

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse

MODULO 1. Testo 1.01. 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 1 MODULO 1 Testo 1.01 1. Quale tra le seguenti non è una periferica di input? % Scanner % Digitalizzatore vocale % Sintetizzatore vocale % Mouse 2. L unità di input è: % Un dispositivo hardware per immettere

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Il software Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Universitàdegli Studi di Parma SOFTWARE I componenti fisici del calcolatore (unità centrale e periferiche) costituiscono

Dettagli

Richiami di informatica e programmazione

Richiami di informatica e programmazione Richiami di informatica e programmazione Il calcolatore E una macchina usata per Analizzare Elaborare Collezionare precisamente e velocemente una grande quantità di informazioni. Non è creativo Occorre

Dettagli

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012

CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 CAD B condotto da Daniela Sidari 05.11.2012 COS È L INFORMATICA? Il termine informatica proviene dalla lingua francese, esattamente da INFORmation electronique ou automatique ; tale termine intende che

Dettagli

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale

MODULO 1. Testo 1.02. 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale MODULO 1 Testo 1.02 1. Quale tra le seguenti è una unità di output? % Touchpad % Track ball % Scanner % Sintetizzatore vocale 2. Come possono essere classificati in modo corretto i componenti fisici e

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali

CORSO EDA Informatica di base. Sicurezza, protezione, aspetti legali CORSO EDA Informatica di base Sicurezza, protezione, aspetti legali Rischi informatici Le principali fonti di rischio di perdita/danneggiamento dati informatici sono: - rischi legati all ambiente: rappresentano

Dettagli

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA)

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA) Il software Software Il software Il software è la sequenza di istruzioni che permettono ai computer di svolgere i loro compiti ed è quindi necessario per il funzionamento del calcolatore. Il software può

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 3-Compilatori e interpreti 1 Prerequisiti Principi di programmazione Utilizzo di un compilatore 2 1 Introduzione Una volta progettato un algoritmo codificato in un linguaggio

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER

PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER PROGRAMMA FORMATIVO: ARCHITETTURA DEI COMPUTERS, PERIFERICHE, SOFTWARE APPLICATIVO, SISTEMI OPERATIVI, INTERNET E SERVIZI, WEB, RETI DI COMPUTER Architettura dei calcolatori (hardware e software base )

Dettagli

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione

51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione Conoscenze Informatiche 51) Linux è: A) un sistema operativo B) una periferica C) un applicazione 52) Un provider è: A) un ente che fornisce a terzi l accesso a Internet B) un protocollo di connessione

Dettagli

Concetti di base sul Software dei computer. Unitre Anno 2014-2015

Concetti di base sul Software dei computer. Unitre Anno 2014-2015 Concetti di base sul Software dei computer Unitre Anno 2014-2015 Software Un software è sempre un programma scritto in un linguaggio di programmazione ad alto livello che contiene una lista di istruzioni.

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 2 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it LE MEMORIE - 1 MEMORIA CENTRALE (O PRINCIPALE) Da questa memoria l unità centrale estrae i dati che servono per eseguire i programmi

Dettagli

Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati. Il computer nella vita di ogni giorno

Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati. Il computer nella vita di ogni giorno Applicazioni dell informatica e sicurezza dei dati Il computer nella vita di ogni giorno Usi tipici di un computer Il computer è ormai diventato uno strumento indispensabile; esso è presente quasi ovunque

Dettagli

Linguaggi di programmazione

Linguaggi di programmazione Linguaggi di programmazione Programmazione L attività con cui si predispone l elaboratore ad eseguire un particolare insieme di azioni su particolari dati, allo scopo di risolvere un problema Dati Input

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 INFORMATICA: Hardware e Software Alunno: Classe: 1 C 08 novembre 2011 prof. Mimmo Corrado Effettua i seguenti calcoli nel sistema binario:

Dettagli

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da:

Corso base per l uso del computer. Corso organizzato da: Corso base per l uso del computer Corso organizzato da: S Programma del Corso Ing. Roberto Aiello www.robertoaiello.net info@robertoaiello.net +39 334.95.75.404 S S Informatica S Cos è un Computer Il personal

Dettagli

Software e Sistemi Operativi Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Software e Sistemi Operativi Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Software e Sistemi Operativi Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Cosa vedremo Il software applicativo Categorie di SW Il sistema operativo Gestione programmi in esecuzione (processi) Gestione memoria Gestione

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo

Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Esercitazione per esame Ecdl - 1 modulo Nome:... Cognome... Telefono... 1. Il millennium bug è: % Un problema hardware di tutti i computer al cambio del millennio % Un problema del software di tutti i

Dettagli

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio

Modulo 1. Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione ( Parte 1.7) Rielaborazione dal WEB: prof. Claudio Pellegrini - Sondrio La sicurezza dei sistemi informatici Tutti i dispositivi di un p.c.

Dettagli

Sistema Operativo Compilatore

Sistema Operativo Compilatore MASTER Information Technology Excellence Road (I.T.E.R.) Sistema Operativo Compilatore Maurizio Palesi Salvatore Serrano Master ITER Informatica di Base Maurizio Palesi, Salvatore Serrano 1 Il Sistema

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA

ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 QUADERNO DI INFORMATICA L INFORMAZIONE L informazione è un concetto (legato, ma indipendente dal codice usato). Non riguarda solo interazioni umane. L informazione analizza il

Dettagli

HARDWARE. Relazione di Informatica

HARDWARE. Relazione di Informatica Michele Venditti 2 D 05/12/11 Relazione di Informatica HARDWARE Con Hardware s intende l insieme delle parti solide o ( materiali ) del computer, per esempio : monitor, tastiera, mouse, scheda madre. -

Dettagli

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC

TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC TEST DI INGRESSO Corso Saper Utilizzare il PC Pagina 1 1. Che cos'è il Case? A Unità di Peso dei Computer. B Microprocessore. C Scatola metallica che racchiude tutte le componenti fisiche di un computer

Dettagli

Il Software... A.A. 2013-14 Informatica 96

Il Software... A.A. 2013-14 Informatica 96 Il Software... A.A. 2013-14 Informatica 96 Il software L hardware non è direttamente utilizzabile Sono necessari dei programmi per far svolgere delle funzioni all insieme di circuiti Informatica 97 Il

Dettagli

INDICE. 1 Scopo del documento... 2. 2 Passi da seguire... 3. 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6

INDICE. 1 Scopo del documento... 2. 2 Passi da seguire... 3. 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6 11 gennaio 2007 INDICE 1 Scopo del documento... 2 2 Passi da seguire... 3 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6 4 Caratteristiche minime della postazione... 7 5 Virtual Machine Java...

Dettagli

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com

Born T Develop. VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com Born T Develop VICOLO ANDREA GLORIA, 1 PADOVA 35132 TELEFONO: 049 2023938 EMAIL: info@borntodevelop.com ARGOMENTI TRATTATI Hardware Comprendere il termine hardware Comprendere cosa è un personal computer

Dettagli

1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE

1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE Software 1.2 1.2.1.1 DEFINIZIONE DI SOFTWARE Il computer non è in grado di svolgere alcun compito autonomamente Esso può eseguire svariati compiti soltanto se viene opportunamente istruito Ciò avviene

Dettagli

Elementi di Programmazione: con Java dal Computer, al Web, al Cellulare

Elementi di Programmazione: con Java dal Computer, al Web, al Cellulare Minicorso tematico: Elementi di Programmazione: con Java dal Computer, al Web, al Cellulare Dott. Francesco Ricca Dipartimento Di Matematica Università della Calabria ricca@mat.unical.it Presentiamoci

Dettagli

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Software. Algoritmo. Algoritmo INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Gli elaboratori utilizzano memoria per Dati da elaborare Istruzioni eseguite dall elaboratore software differenti risoluzione problemi differenti Algoritmo

Dettagli

LICENZE D'USO E TIPOLOGIE DI SOFTWARE

LICENZE D'USO E TIPOLOGIE DI SOFTWARE LICENZE D'USO E TIPOLOGIE DI SOFTWARE Il software è tutelato dalle leggi sul diritto d'autore, in maniera simile a quanto avviene per le opere letterarie. Il contratto che regola l'uso del software è la

Dettagli

Il software. Il software. Dott. Cazzaniga Paolo. Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it

Il software. Il software. Dott. Cazzaniga Paolo. Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Il software Dip. di Scienze Umane e Sociali paolo.cazzaniga@unibg.it Outline 1 Il software Outline Il software 1 Il software Algoritmo Sequenza di istruzioni la cui esecuzione consente di risolvere uno

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

SOFTWARE. SOFTWARE Sistema operativo. SOFTWARE Sistema operativo SOFTWARE. SOFTWARE Sistema operativo. SOFTWARE Sistema operativo

SOFTWARE. SOFTWARE Sistema operativo. SOFTWARE Sistema operativo SOFTWARE. SOFTWARE Sistema operativo. SOFTWARE Sistema operativo Franco Sartore ottobre 2006, febbraio 2010 v_03 Software di base: programmi di gestione dell Elaboratore: Programmi di Utilità Applicazioni: Programmi che svolgono attività specifiche di alto livello (Word

Dettagli

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche

Software di sistema e software applicativo. I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software di sistema e software applicativo I programmi che fanno funzionare il computer e quelli che gli permettono di svolgere attività specifiche Software soft ware soffice componente è la parte logica

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo.

Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. 1 Concetti di base dell ICT Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti di base dell ICT, e fornisce i fondamenti per il test di tipo teorico relativo a questo modulo. Scopi del modulo Modulo

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica

Materiale didattico. Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08. I) Introduzione all Informatica. Definizione di Informatica. Definizione di Informatica Corso di Laurea Triennale in Storia, Scienze e Tecniche dell Industria Culturale sede di Brindisi Laboratorio di Informatica a.a. 2007-08 Materiale didattico Testo adottato D.P. Curtin, K. Foley, K. Suen,

Dettagli

NozionidiBase di Informatica

NozionidiBase di Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea in Informatica NozionidiBase di Informatica Roberto Alfieri Giulio Destri Nozioni Base di Informatica - 1 R. Alfieri e G. Destri

Dettagli

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI

I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI I SISTEMI OPERATIVI CONCETTI INTRODUTTIVI Il Software Software di Base Sistema Operativo (Software di base essenziale) Software di base non essenziale Utility Driver Software applicativi (Applicazioni)

Dettagli

MODULO 01. Come è fatto un computer

MODULO 01. Come è fatto un computer MODULO 01 Come è fatto un computer MODULO 01 Unità didattica 05 Il computer nella vita di ogni giorno In questa lezione impareremo: come viene usato il computer negli ambiti lavorativi a conoscere il significato

Dettagli

SOFTWARE far funzionare l hardware. Informatica Applicata Prof.Emanuela Zilio

SOFTWARE far funzionare l hardware. Informatica Applicata Prof.Emanuela Zilio SOFTWARE far funzionare l hardware 1 SOFTWARE cos è E l insieme dei dati e dei programmi che rendono possibile l inserimento dei dati e dei comandi da parte dell utente, volti all elaborazione da lui desiderata

Dettagli

INTERFACCIA UTENTE----------------------------------------------------------------------------------------------------

INTERFACCIA UTENTE---------------------------------------------------------------------------------------------------- IL FILE SYSTEM PROF. ANTONIO TUFANO Indice 1 FILE SYSTEM ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ 3 1.1. CARATTERISTICHE E STORIA

Dettagli

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M)

Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M) 2009-2010 Ingegneria Gestionale della logistica e produzione Prof. A. Palomba - Elementi di Informatica (DF-M) 13 File e cartelle File system Software di utilità Il S.O. e le periferiche Il S.O. e la memoria

Dettagli

Computer e società. Sono sempre più frequenti le situazioni in cui si può avere a che fare con i sistemi informatici; ecco alcuni esempi:

Computer e società. Sono sempre più frequenti le situazioni in cui si può avere a che fare con i sistemi informatici; ecco alcuni esempi: L informatica nella vita di tutti i giorni Computer e società La società attuale è pesantemente legata all'informatica. Spesso, mentre facciamo la spesa al supermercato, quando preleviamo soldi in banca,

Dettagli

IL SOFTWARE. Programmi di elaborazione testi che ci permettono di creare documenti scritti col computer (microsoft word o openoffice writer)

IL SOFTWARE. Programmi di elaborazione testi che ci permettono di creare documenti scritti col computer (microsoft word o openoffice writer) IL SOFTWARE Software (parte non tangibile del PC, che non si può toccare, nei supporti magnetici è ad esempio il cambiamento dell orientazione delle microcalamite); esempi di software sono: Applicazioni

Dettagli

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input

Input Elaborazione Output. Output. Componenti di elaborazione. Periferiche di. Periferiche di Input Hardware e Software Hardware: : Tutti i componenti fisici del sistema di elaborazione (tutto ciò che si può toccare) Software: : Tutti i programmi installati nel nostro sistema di elaborazione Fasi di

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT

Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Modulo 1 Concetti di base delle tecnologie ICT Tipi di Personal Computer Mainframe Network Computer (Server) Personal Desktop/Portatili digital Assistant (PDA) 2/45 Confronto fra PC Classe Mainframe Server

Dettagli

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO

STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO 3.5 Area Tecnologica STANDARD A AFFRONTA GLI STRUMENTI INFORMATICI E DI COMUNICAZIONE NEL LORO USO E NELLA LORO FUNZIONE. Livello 1 1.1 Esplicita i propri bisogni di comunicazione e di organizzazione di

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA. Modulo di Informatica. test del 16/01/2012 - Polo A

CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA. Modulo di Informatica. test del 16/01/2012 - Polo A UNIVERSITA DEGLI STUDI di Catania Facoltà di Medicina anno accademico 2011-2012 Prof. Ing. Arena Paolo Prof. Ing. Caffarelli Giovanni CORSO INTEGRATO DI FISICA, INFORMATICA E STATISTICA MEDICA Modulo di

Dettagli

Identità e autenticazione

Identità e autenticazione Identità e autenticazione Autenticazione con nome utente e password Nel campo della sicurezza informatica, si definisce autenticazione il processo tramite il quale un computer, un software o un utente,

Dettagli

Informatica di base Docente: Valter Lelli

Informatica di base Docente: Valter Lelli di base Collaboratore Tecnico Professionale Informatico Dipartimento Tecnologie e Sistemi Informativi ESTAV CENTRO Valter.lelli@estav-centro.toscana.it valter@valgab.it http://www.valgab.it Obiettivi Sapere

Dettagli

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware.

Con questo termine si individuano tutti i componenti fisici dei sistemi informatici. Tutto quello che si può toccare è hardware. 2008-10-28 - pagina 1 di 7 Informatica (Informazione Automatica) memorizzare elaborazione trasmissione (telematica) Complessità operazione testo audio immagini video realtà virtuale memorizzare 1 10 100

Dettagli

Laboratorio di Informatica Corso di Laurea in Matematica A.A. 2007/2008

Laboratorio di Informatica Corso di Laurea in Matematica A.A. 2007/2008 Laboratorio di Informatica Corso di Laurea in Matematica A.A. 2007/2008 Dott. Davide Di Ruscio Dipartimento di Informatica Università degli Studi di L Aquila Lezione del 30/11/07 Sommario Concetti fondamentali

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base del computer

Modulo 1 Concetti di base del computer Modulo 1 Concetti di base del computer Il presente modulo definisce i concetti e le competenze fondamentali per l uso dei dispositivi elettronici, la creazione e la gestione dei file, le reti e la sicurezza

Dettagli

Informatica di base. Lezione 2. Lucio Bianchi 19 marzo 2011

Informatica di base. Lezione 2. Lucio Bianchi 19 marzo 2011 Informatica di base Lezione 2 Lucio Bianchi 19 marzo 2011 1 Sommario Indice 1 Rappresentare l'informazione 1.1 Informazione Denizione di informazione Che cos'è l'informazione? L'informazione è un messaggio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO PER L USO DELL AULA INFORMATICA MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ANTONINO CAPONNETTO Via Socrate, 11 90147 PALERMO 091-533124 Fax 091-6914389 - c.f.: 97164800829 cod. Min.: PAIC847003 email: paic847003@istruzione.it

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

Concetti base del computer

Concetti base del computer Concetti base del computer Test VERO o FALSO (se FALSO giustifica la risposta) 1) La memoria centrale è costituita dal disco fisso VERO/FALSO 2) Allo spegnimento del PC la RAM perde il suo contenuto VERO/FALSO

Dettagli

Corso di: Abilità informatiche

Corso di: Abilità informatiche Corso di: Abilità informatiche Prof. Giovanni ARDUINI Lezione n.2 Anno Accademico 2008/2009 Abilità informatiche - Prof. G.Arduini 1 SISTEMA OPERATIVO Strato di programmi che opera al di sopra di hardware

Dettagli

Università degli studi di Napoli Federico II

Università degli studi di Napoli Federico II Università degli studi di Napoli Federico II Facoltà di Sociologia Corso di Laurea in culture digitali e della comunicazione Corso di Elementi di informatica e web Test ingresso per il bilancio delle competenze

Dettagli

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C.

Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Il termine informatica deriva dall unione di due parole: informazione e automatica. Il P.C. Hardware: parte fisica, cioè l insieme di tutte le componenti fisiche, meccaniche, elettriche e ottiche, necessarie

Dettagli

Hardware, software e dati

Hardware, software e dati Hardware, software e dati. Hardware il corpo del computer. Software i programmi del computer. Dati la memoria del computer ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

Fondamenti di Informatica 7. Linguaggi di programmazione

Fondamenti di Informatica 7. Linguaggi di programmazione I linguaggi di alto livello Fondamenti di Informatica 7. Linguaggi di programmazione Introduzione alla programmazione Caratteristiche dei linguaggi di programmazione I linguaggi di programmazione di alto

Dettagli

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1

Il Personal Computer. Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare. www.vincenzocalabro.it 1 Il Personal Computer Cos è Lo schema di massima Che cosa ci possiamo fare www.vincenzocalabro.it 1 Cos è Il Personal Computer è un elaboratore di informazioni utilizzato da un singolo utente. Le informazioni

Dettagli

Il software. Il Sistema Operativo

Il software. Il Sistema Operativo Il software Prof. Vincenzo Auletta 1 Il Sistema Operativo Software che gestisce e controlla automaticamente le risorse del computer permettendone il funzionamento. Gestisce il computer senza che l utente

Dettagli

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti, 5 21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità UNI EN ISO 9001 : 2008 PIANO DI STUDIO DELLA DISCIPLINA - TECNOLOGIE INFORMATICHE CLASSI 1 e - PIANO DELLE UDA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 UDA COMPETENZE della UDA ABILITA UDA UDA n. 1 Struttura hardware del computer e rappresentazione

Dettagli

Sistemi operativi e Microsoft Windows

Sistemi operativi e Microsoft Windows Sistemi operativi e Microsoft Windows Sistemi operativi e Microsoft Windows...1 Definizioni di carattere generale...2 Interfaccia...2 Interfaccia Utente...2 Sistema operativo...2 CPU (Central Processing

Dettagli

Fondamenti di Informatica: Sistemi Operativi 1. Introduzione

Fondamenti di Informatica: Sistemi Operativi 1. Introduzione Introduzione Fondamenti di Informatica: Sistemi Operativi 1 Elaboratori necessitano di SOFTWARE SOFTWARE DI SISTEMA (SISTEMI OPERATIVI): fanno funzionare le varie componenti del computer e permettono all

Dettagli

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi

Calcolo numerico e programmazione. Sistemi operativi Calcolo numerico e programmazione Sistemi operativi Tullio Facchinetti 25 maggio 2012 13:47 http://robot.unipv.it/toolleeo Sistemi operativi insieme di programmi che rendono

Dettagli

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio

Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Civile e Ingegneria per l ambiente e il territorio Il software di base Software

Dettagli

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione

Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Linguaggi e Paradigmi di Programmazione Cos è un linguaggio Definizione 1 Un linguaggio è un insieme di parole e di metodi di combinazione delle parole usati e compresi da una comunità di persone. È una

Dettagli

IL SOFTWARE. Giada Agostinacchio Classe 2^ Beat ISIS G.Meroni Lissone Anno Scolastico 2007/2008

IL SOFTWARE. Giada Agostinacchio Classe 2^ Beat ISIS G.Meroni Lissone Anno Scolastico 2007/2008 IL SOFTWARE Giada Agostinacchio Classe 2^ Beat ISIS G.Meroni Lissone Anno Scolastico 2007/2008 CHE COS È IL SOFTWARE In Informatica il termine Software indica l insieme dei programmi che consentono un

Dettagli

PROGRAMMARE AI TEMPI DEL DIRITTO

PROGRAMMARE AI TEMPI DEL DIRITTO ANDREA ANTONIAZZA PROGRAMMARE AI TEMPI DEL DIRITTO LA TUTELA GIURIDICA DEI PROGRAMMI PER ELABORATORE IN EUROPA E NEGLI STATI UNITI D AMERICA Andrea Antoniazza, Programmare ai tempi del diritto Copyright

Dettagli

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE TESTUALI INTERFACCE TESTUALI FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE GRAFICHE

IL SISTEMA OPERATIVO IL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE TESTUALI INTERFACCE TESTUALI FUNZIONI DEL SISTEMA OPERATIVO INTERFACCE GRAFICHE IL SISTEMA OPERATIVO Insieme di programmi che opera al di sopra della macchina fisica, mascherandone le caratteristiche e fornendo agli utenti funzionalità di alto livello. PROGRAMMI UTENTE INTERPRETE

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

L informatica comprende:

L informatica comprende: Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

Il Software. Il software del PC. Il BIOS

Il Software. Il software del PC. Il BIOS Il Software Il software del PC Il computer ha grandi potenzialità ma non può funzionare senza il software. Il software essenziale per fare funzionare il PC può essere diviso nelle seguenti componenti:

Dettagli

I componenti di un PC

I componenti di un PC I componenti di un PC Queste componenti sono fondamentali per poter fare un utilizzo desktop di un Personal Computer scheda madre (2) processore (2) RAM (2) ROM (3) (scheda) video (3) (scheda) audio (3)

Dettagli

Procedura di sicurezza Postazioni Videoterminale

Procedura di sicurezza Postazioni Videoterminale LICEO STATALE G. TURRISI COLONNA Procedura di sicurezza Postazioni Videoterminale Revisione: 00 Data: 29/03/2011 1 A emissione OGGETTO Indicazioni riguardanti la corretta gestione delle postazioni di lavoro

Dettagli

Corso di Informatica. Sistemi Software. Ing Pasquale Rota

Corso di Informatica. Sistemi Software. Ing Pasquale Rota Corso di Informatica Sistemi Software Ing Pasquale Rota Sistemi Software Macchina virtuale Tipi di software Software di sistema o Sistema operativo o Assemblatori e linguaggio assemblativo o Linguaggi

Dettagli

IL COMPUTER. Nel 1500 Leonardo Da Vinci progettò una macchina sui pignoni dentati in grado di svolgere semplici calcoli. Nel 1642 Blase Pascal

IL COMPUTER. Nel 1500 Leonardo Da Vinci progettò una macchina sui pignoni dentati in grado di svolgere semplici calcoli. Nel 1642 Blase Pascal IL COMPUTER. Nel 1500 Leonardo Da Vinci progettò una macchina sui pignoni dentati in grado di svolgere semplici calcoli. Nel 1642 Blase Pascal realizzò la prima macchina da calcolo con un principio meccanico

Dettagli

SISTEMI OPERATIVI E SOFTWARE SOFTWARE. Software: Programmi Applicativi. Software: device driver

SISTEMI OPERATIVI E SOFTWARE SOFTWARE. Software: Programmi Applicativi. Software: device driver SOFTWARE L hardware è la parte che si può prendere a calci; il software quella contro cui si può solo imprecare. SOFTWARE E l insieme dei dati e dei programmi che rendono possibile l inserimento dei dati

Dettagli

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente

Dettagli

APPUNTI CONCETTI DI BASE

APPUNTI CONCETTI DI BASE www.informarsi.net APPUNTI CONCETTI DI BASE Struttura di un elaboratore Un computer è paragonabile a una grande scatola in cui sono immessi dei dati, i quali, una volta immagazzinati, elaborati e processati,

Dettagli