PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODULO ZEN CART PER LA GESTIONE DI PRODOTTI PARAFARMACEUTICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODULO ZEN CART PER LA GESTIONE DI PRODOTTI PARAFARMACEUTICI"

Transcript

1 UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e dell Automazione PROGETTAZIONE E IMPLEMENTAZIONE DI UN MODULO ZEN CART PER LA GESTIONE DI PRODOTTI PARAFARMACEUTICI Tesi di Laurea di: Daniele Seri Relatore: Prof. Aldo Franco Dragoni Anno Accademico 2010/2011

2 Indice 1.Introduzione generale Internet: la rete delle reti Il commercio elettronico..3 Che cos è il commercio elettronico o e-commerce?...7 Requisiti per il commercio elettronico..8 2.Specifiche di progetto Introduzione Creazione dell interfaccia amministrativa Software Zen Cart Strumenti utilizzati XAMPP..12 Web Server Apache.13 Mysql...13 Linguaggio PHP.. 14 Installazione di XAMPP Mozilla Firefox Aptana Studio Zen Cart Realizzazione dell interfaccia Raccolta dei dati.21 Struttura delle basi di dati 21 Creazione del file per la connessione database Struttura dell interfaccia Gestione dei dati Visualizzazione dei dati.34 Ricerca per marca 34 Visualizzazione dei prodotti 43 Aggiunta/rimozione dei prodotti preferiti.46 Visualizzazione del grafico dello storico-prezzo del prodotto 49 Ricerca avanzata del prodotto Gestione dei preferiti..59

3 5. Zen Cart Installazione e configurazione di Zen Cart 61 Configurazione di base Installazione Zen Cart Installazione modulo aggiuntivo...70 Panoramica del negozio...70 Admin Console Modifica del codice sorgente di Zen Cart Conclusioni Sviluppi futuri Bibliografia 83

4 1.INTRODUZIONE Nell età post-industriale la "finitezza" di sempre, che ci opprimeva e ci imponeva la sua legge, si infrange. A portata degli uomini si trova finalmente la risorsa infinita, l unica: l informazione, la conoscenza, l intelligenza. Jean-Jacques Servan-Schreiber, "Le Defi Mondial", Internet: la rete delle reti Da sempre l essere umano è stato spinto dal desiderio naturale di trovare nuove forme di comunicazione e oggi Internet rappresenta l apice della diffusione globale della cultura che ha cambiato per sempre il nostro modo di comunicare. L idea di internet nasce all inizio degli anni 60, quando l ARPA (Advanced Research Project Agency) decide di realizzare una rete di comunicazione tra i computer militari (ARPANET), che sia flessibile e robusta, e in grado di sopravvivere ad un attacco nucleare. ARPANET sarebbe servita a condividere online il tempo di utilizzazione del computer tra i diversi centri di elaborazione dati e i gruppi di ricerca per l'agenzia. Così, nel 1969 Leonard Kleinrock, dell Università della California, fu incaricato di creare il primo collegamento telefonico da computer a computer fra l'università della California di Los Angeles e lo Stanford Research Institute, e questi furono i primi due nodi di internet. Poco dopo si aggiunsero alla connessione l'università di Santa Barbara e dello Utah, rispettivamente il terzo e quarto nodo. Il quinto nodo fu la BBN (Bolt, Beranek e Newman, una società di ingegneristica acustica di Boston), nei primi mesi del 1970, che aveva implementato i primissimi protocolli di ARPANET. Da questo momento in poi la crescita di ARPANET avveniva in maniera esponenziale. Ma l evoluzione da rete militare, 1

5 come collegamento punto a punto dove tutti i computer connessi alla rete hanno le stesse capacità e possibilità, a internet per tutti ha richiesto tempo. 33Infatti, il fenomeno di cui si parla oggi, genericamente definito "internet", nella forma in cui lo conosciamo è nato in Italia nel 1994 e nel resto del mondo non molto prima. Fino al 1990, internet risultava ancora difficile da utilizzare per i profani. La capacità di trasmissione grafica era molto limitata e la ricerca e il recupero delle informazioni si rivelarono molto difficili. Ma proprio in questi anni, un nuovo salto tecnologico rese possibile la diffusione di internet tra le masse della società: la progettazione di una nuova applicazione, il World Wide Web, che organizzava il contenuto dei siti internet per informazione piuttosto che per posizione, fornendo agli utenti un facile sistema di ricerca per individuare l informazione desiderata. Internet viene spesso immaginata come una struttura omogenea, una singola rete, chiamata "internet", ma in realtà non è così. Internet potrebbe essere definito come la rete delle reti, dove le reti sono decine di migliaia, ognuna completamente autonoma. Questo insieme di reti, sparse in tutto il mondo, sono collegate fra loro e sono in grado di scambiarsi informazioni binarie grazie a dei linguaggi comuni, chiamati convenzioni linguistiche o propriamente protocolli di comunicazione. Il protocollo di comunicazione descrive tutte le regole di trasmissione dei dati in rete, basandosi su specifiche tecniche molto dettagliate. Ciò che viaggia in internet, infatti, sono i pacchetti, che costituiscono l'unità minima di informazione in questo vasto sistema di comunicazione. Questi pacchetti viaggiano usando una tecnica conosciuta come commutazione di pacchetto (packet switching) che consente di condividere un cammino piuttosto che fare uso di percorso dedicato. In pratica un pacchetto che parte da un host e giunge a un altro host non segue un percorso di instradamento predefinito, ma quello più congeniale in un preciso momento in base alle condizioni 2

6 di congestione della rete. Di conseguenza anche gli altri pacchetti di una stessa comunicazione possono seguire percorsi diversi. Internet oltre che una rete di calcolatori è anche molto di più, grazie alle applicazioni che sfruttano la rete Internet come infrastruttura di comunicazione sottostante: il Web (WWW), la posta elettronica (SMTP), i Newsgroup, le Chat e tutti i sistemi di scambio di informazioni e di fornitura di servizi (dall e-commerce all e-banking). Infatti, utilizzando internet è possibile comunicare con altre persone in tutto il mondo via posta elettronica, leggere le versioni on line di quotidiani, di riviste e di pubblicazioni. Negli ultimi anni in Italia si è assistito ad una crescente diffusione di internet tra la popolazione, anche se siamo ancora lontani dall utilizzo degli Stati Uniti. Negli anni 80, molte aziende iniziarono a realizzare delle proprie reti di personal computer, grazie alla loro maggiore economicità, potenza e disponibilità. In meno di trent anni Internet è diventata una delle più sorprendenti realizzazioni tecnologiche e sociali del secolo. Milioni di persone utilizzano normalmente una complessa e interconnessa rete di calcolatori, localizzati in ogni angolo del globo e sui quali sono installati migliaia di software differenti. Il commercio elettronico Che cos è il commercio elettronico o e-commerce? Attualmente internet si configura come un grande mercato globale e la sua diffusione mondiale e la sua tecnologia ipermediale, lo rendono un mezzo unico di comunicazione e scambio di beni per diversi motivi: la rete non ha confini geografici; l'accesso ai negozi virtuali, grazie ai web server, è continuo; permette la comunicazione multimediale tra venditore e cliente. Inoltre, per mezzo delle 3

7 tecnologie intelligent agent ( programma che svolge funzioni come la raccolta di informazioni, la selezione delle stesse o la mediazione per conto di una persona o entità), internet consente di acquistare proposte di differenti fornitori dopo che si siano messe a confronto, ed infine, permette sia l'integrazione dei processi di marketing, dalla progettazione dei nuovi prodotti alla comunicazione con il cliente, sia quella tra il processo di vendita e sistema informativo aziendale, migliorando il percorso di raccolta di informazioni di mercato e la gestione contabile, finanziaria e logistica degli ordini. Ed è proprio grazie all avvento di queste nuove tecnologie nel campo dell informazione e della comunicazione, che dal 1994 ad oggi si è materializzata quell applicazione commerciale di Internet, divenuta ormai una realtà innegabile, che ha conquistato il mercato con una crescita esponenziale: l e-commerce. In generale il commercio elettronico o e-commerce può essere definito come un qualsiasi tipo di transazione tendente a vendere o acquistare un prodotto o un servizio, in cui gli attori interagiscono elettronicamente piuttosto che con scambi fisici e contatti diretti [P.F. Camussone, A. Biffi (a cura di), Il commercio diventa elettronico, Edipi, 1999]. Quindi il commercio elettronico è l applicazione di nuove tecnologie, in particolare internet e web, al fine di permettere ai singoli individui, alle aziende o ad altre entità di svolgere meglio il proprio business. La diffusione del commercio elettronico ha permesso di effettuare i propri acquisti da casa, utilizzando il proprio computer. Inoltre, offre la possibilità di acquistare beni di ogni tipo, prodotti in tempi e luoghi diversi. Ma l e-commerce non è semplicemente il trasferimento di un negozio tradizionale sul Web, ma può e deve offrire molto di più come l accessibilità al negozio a qualunque ora e in qualunque luogo, servizi più 4

8 avanzati e personalizzati di quelli comunemente ottenibili presso la normale distribuzione. I principali vantaggi che ha favorito la diffusione del commercio elettronico sono diversi: in primo luogo, esso dovrebbe offrire un migliore servizio e rapporto qualità/prezzo, almeno in linea teorica, e portare una riduzione dei costi operativi per l offerta. In più, permette alle aziende di raggiungere nuovi clienti o fornitori e creare nuove modalità di vendita per i prodotti esistenti, e ancora l e-commerce può essere utilizzato per la gestione finanziaria, amministrativa e anche delle risorse umane di un azienda. Fig.1.1 Le fasi del processo di vendita online. Lo sviluppo del commercio elettronico è dovuto anche a due innovazioni che hanno permesso di rendere internet facile da usare e accessibile a tutti: gli ipertesti e le graphical user interface (interfaccia grafica utente). I primi consistono in un collegamento alla parola chiave, che talvolta appare nello schermo sotto forma di icona o immagine; mentre l interfaccia consente all utente di interagire con la macchina manipolando oggetti grafici convenzionali. 5

9 Il Commercio Elettronico si può classificare in due categorie principali: business to business, spesso definito B2B, che raccoglie le transazioni commerciali fra imprese, e business to consumer, definito B2C, che riguarda l insieme delle vendite dei beni e servizi tra le imprese e consumatori finali. Nella categoria business to business sono comprese le transazioni che vedono coinvolti come controparti due o più aziende. Un'azienda può effettuare ordini ai propri fornitori e pagare tramite Internet la merce ricevuta. Più specificamente, business to business indica le relazioni che un' impresa detiene con i propri fornitori per attività di approvvigionamento, di pianificazione e monitoraggio della produzione, o di sussidio nelle attività di sviluppo del prodotto, oppure le relazioni che l' impresa detiene con clienti professionali, cioè altre imprese, collocate in punti diversi della filiera produttiva. Quindi nei rapporti tra imprese la presenza delle reti incide fortemente con l'efficienza e l'efficacia aziendali, rispetto alle più costose e chiuse soluzioni del passato. Mentre per ciò che riguarda la categoria business to consumer, volta allo scambio commerciale "virtuale" tra imprese e consumatori, l'esistenza di reti (Internet, Intranet) stravolge il ruolo del consumatore del mercato digitale, il quale può progettare il prodotto, fornendo direttamente le informazioni che lo riguardano. Mentre l'imprenditore con un po' di flessibilità, producendo beni-servizi con le caratteristiche richieste dai propri acquirenti, può moltiplicarne il valore. Questo fa emergere che indipendentemente dalla natura e dal tipo del bene-servizio scambiato, la materia prima del commercio elettronico è l'informazione. L'azienda deve sapere comunicare, le sue risorse sono tutte impegnate nel business. 6

10 Requisiti per il commercio elettronico Il software per il commercio elettronico deve essere ospitato da un web server. Una volta che esso è stato individuato o costruito, occorre iniziare a esaminare e installare il software il per commercio elettronico. Le funzionalità che potete attendervi dal software vanno da poche e fondamentali operazioni a ricche e complete soluzioni (dalla gestione del catalogo alla notifica del completamento della transazione). In sintesi, tutte le soluzioni di e-commerce devono prevedere: La presentazione del catalogo La gestione del carrello elettronico La gestione della transazione Gli strumenti per riempire il catalogo e semplificare le scelte relative alla presentazione del catalogo. Per la realizzazione di un negozio on line le soluzioni vanno da quelle più economiche e semplici da utilizzare a quelle molto costose e complesse. I grandi sistemi per il business to business e business to consumer richiedono sistemi hardware e software molto differenti. Siti di e-commerce enormi, come Amazon.com, richiedono un software per il commercio elettronico robusto, in grado di funzionare su calcolatori dedicati e capace di interagire con il sistema di database per gestire il catalogo ed elaborare gli ordini. Sistemi come questi sono costosi sia da implementare che da mantenere. I negozi elettronici in hosting e poco costosi, molto spesso, sono dotati di strumenti per costruire il sito in meno di un ora. Lo spazio Web, la creazione del catalogo, i carrelli elettronici e i sistemi di elaborazione della transizione sono tutti compresi nel pacchetto. 7

11 I sistemi per il commercio elettronico intermedi sono adottati da un gran numero di aziende le cui necessità sono decisamente superiori a quelle dei piccoli negozi, ma allo stesso tempo molto minori di quelle di MP3.com o Amazon.com. Rendere operativo un software per il commercio elettronico non è sempre semplice: alcuni possono richiedere solo un ora o due per l installazione e la configurazione, mentre per altri potrebbero essere necessari giorni e svariate chiamate all assistenza tecnica. Con l eccezione dei negozi piccoli e con siti standard, è opportuno che le aziende valutino attentamente le funzionalità dei pacchetti software per il commercio elettronico prima di scegliere quello su cui effettuare le prove per poi realizzarvi il sito vero e proprio. Sebbene la maggior parte dei software per il commercio elettronico possieda sistemi di autocomposizione per la creazione di pagine basate su certi modelli, compresa l home page, le pagine di informazione sull azienda e la pagina che l utente utilizza per i contatti con l azienda, i più preferiscono effettuare una personalizzazione. Le pagine con le immagini dell azienda e dei prodotti sono le prime candidate alla personalizzazione; inoltre, è necessario effettuare la manutenzione del sito, come ad esempio l aggiunta di nuovi prodotti. Dunque nella valutazione del pacchetto è necessario accettarsi che l aggiunta di nuove funzionalità non richieda troppo tempo. 8

12 2. SPECIFICHE DEL PROGETTO 2.1 Introduzione Il progetto sviluppato ha come obiettivo quello di creare un interfaccia amministrativa per il portale di commercio elettronico di parafarmaci della Farmacia Blasi Giuseppe di Monsampietro Morico. Tale interfaccia ha come compito quello di permettere all utente di visionare i prodotti e i prezzi dei siti concorrenti, in modo tale da trarre valutazioni e stime riguardo al contesto aziendale proprio e del mercato cui partecipano. Questi dati, vengono raccolti, elaborati e utilizzati per supportare concretamente le decisioni di chi occupa ruoli direzionali. Perciò, il sistema di gestione da noi creato ha l'obiettivo di permettere agli utenti di prendere decisioni strategiche fornendo informazioni precise, aggiornate e significative nel contesto di riferimento. 2.2 Creazione dell interfaccia amministrativa L interfaccia realizzata in tale lavoro di tesi è stata sviluppata sequenzialmente al progetto Implementazione di un interfaccia per l estrapolazione di informazione da siti web, per il commercio di parafarmaci,realizzato dal laureando Matteo Egidi, il quale prevedeva appunto la creazione di funzioni PHP per l estrazione di dati dai due portali e-commerce indicati dal Dott. Blasi: Le informazioni estrapolate rappresentano principalmente tutte le varie caratteristiche dei parafarmaci venduti nei portali precedentemente elencati. Attraverso questi dati, è stata sviluppata un interfaccia in grado di raccogliere e 9

13 aggiornare continuamente le informazioni stesse ed ovviamente di metterle a disposizione dell utente, attraverso strumenti di ricerca e di gestione dei prodotti preferiti. L utente attraverso un apposita sezione, è tenuto costantemente informato della datazione dei dati all interno del database, consentendo di aggiornarli in qualsiasi momento. Mentre la sezione per la visualizzazione dei prodotti, offre varie tipologie di ricerca, tramite le quali l utente può visionare i prodotti di suo interesse all interno del database. Secondo le indicazioni del Dott. Blasi, sono stati creati degli strumenti di ricerca di facile utilizzo, attraverso i quali visualizzare tutte le caratteristiche dei prodotti, come il nome, la descrizione, la casa farmaceutica di produzione e il prezzo. Dato che il principale utilizzo dell interfaccia è quello di poter controllare i prezzi e le loro eventuali variazioni, è stata implementata una funzionalità in grado di controllare, sotto forma di grafico, la variazione del prezzo del prodotto nel tempo. L interfaccia ovviamente offre anche la possibilità di poter associare un prodotto ad una lista di preferiti attraverso la quale l utente può, in maniera diretta e senza effettuare ricerche, tenere sotto controllo i prodotti di maggiore interesse, venendo inoltre informato di eventuali variazioni di prezzo di uno di tali prodotti. 2.3 Software Zen Cart Una volta terminata la realizzazione dell interfaccia si è passati all utilizzo del software Zen Cart. Zen Cart è una piattaforma open source con la quale è possibile creare autonomamente il proprio negozio online, permettendo all utente di poter gestire tutte le funzionalità interne al negozio, come la gestione del catalogo, dei clienti e del portale stesso. Zen Cart inoltre offre un elevato grado di 10

14 personalizzazione attraverso l aggiunta di pagine al sito oppure tramite l installazione di moduli aggiuntivi. Questi moduli aggiuntivi sono integrazioni e/o modifiche del programma per gestire particolari condizioni e/o funzionalità che possono essere integrate all interno del portale, e sono sviluppabili in maniera autonoma o su richiesta ad un Team specializzato contattabile sul sito di supporto italiano (http://www.zen-cart.it). Si è scelto di utilizzare questa piattaforma appunto perché è quella utilizzata nella realizzazione del portale e-commerce della Farmacia del Dott. Blasi. Una volta installato il software Zen Cart, sono state studiate le caratteristiche fondamentali del negozio di test creato, dopo di che si è andati ad incorporare l interfaccia sviluppata, all interno del pannello di amministrazione del negozio creato da Zen Cart. Data la licenza open source di questa piattaforma, si sono potuti studiare ed in seguito modificare i codici sorgente del software, in modo tale da integrare l interfaccia sviluppata fra le altre funzionalità di base del pannello amministrativo. 11

15 3. STRUMENTI UTILIZZATI Per lo sviluppo di applicazioni web, è importante disporre degli strumenti giusti, che, se scelti correttamente, possono essere di grande supporto per svolgere al meglio il proprio lavoro. Nella realizzazione del nostro progetto sono stati utilizzati i seguenti software: Server con sistema operativo Windows 7 (http://windows.microsoft.com). XAMPP (http://www.apachefriends.org/it/xampp.html). Mozilla Firefox 4 (http://www.firefox.com) Aptana Studio (http://www.aptana.com). Zen Cart (http://www.zen-cart.it). 3.1 XAMPP Nello sviluppo di siti web è preferibile operare in locale e trasferire il tutto sul server remoto solo una volta che si è ottimizzata la configurazione per lo scopo che ci si è prefissi. Ciò permette di avere una maggiore velocità, appunto perché non bisogna operare direttamente sul server trasferendo i file ogni volta che occorre apportare delle modifiche al codice. Per poter sviluppare in locale è necessario avere a disposizione un web server in cui è abilitato l utilizzo del linguaggio PHP e un database su cui memorizzare i dati. Quindi per evitare problemi di installazione e configurazione che si avrebbero nel caso si andasse ad installare singolarmente ogni componente, abbiamo utilizzato il pacchetto XAMPP che contiene tutti questi programmi già configurati per le esigenze più comuni. 12

16 XAMPP non è altro che un software gratuito rilasciato sotto la GNU General Public Licenze contenente Apache HTTP Server, il database MySQL e tutti gli strumenti necessari per utilizzare i linguaggi di programmazione PHP e Perl Web Server Apache Apache è un web server per il protocollo HTTP, designato per realizzare le funzioni di trasporto delle informazioni di internet work e di collegamento e anche di controllo per la sicurezza. Ricordiamo inoltre che Apache è distribuito come free software, per esplicito desiderio del team che lo sviluppa: questi, infatti, ritengono che strumenti di questo genere debbano essere accessibili a tutti, e che le software house debbano guadagnarci solo producendo addons o simili di valore, o magari personalizzati per alcune categorie di utenti MySQL MySQL è un Relational database management system (RDBMS), composto da un client con interfaccia a caratteri e un server, entrambi disponibili sia per sistemi Unix come GNU/Linux che per Windows, anche se prevale un suo utilizzo in ambito Unix. MySQL nelle versioni non recenti manca di alcune funzionalità come le viste e l'integrità referenziale, a causa delle quali alcuni sostenevano che non era del tutto corretto considerare MySQL come un RDBMS (sistemi di gestione di base di dati relazionali). Tuttavia la versione 5.0 ha introdotto nuove funzionalità, come i triggers, le viste, le stored procedures, i cursori che vanno a colmare alcune lacune e soprattutto mettono MySQL sullo stesso piano dei DBMS concorrenti, sistemi software progettati per consentire la creazione e manipolazione efficiente di database. 13

17 3.1.3 Linguaggio PHP PHP (Hypertext Preprocessor) è un linguaggio completo di scripting, sofisticato e flessibile, che può girare praticamente su qualsiasi web server, su qualsiasi sistema operativo (Windows o Unix/Linux, ma anche Mac, AS/400, Novell, OS/2 e altri), e consente di interagire praticamente con qualsiasi tipo di database (SQLite, MySQL, PostgreSQL, SQL Server, Oracle, SyBase, Access e altri). Si può utilizzare per i più svariati tipi di progetti, dalla semplice home page dinamica fino al grande portale o al sito di e-commerce Istallazione di XAMPP L installazione di XAMPP è molto semplice, infatti una volta effettuato il download del software dal sito ufficiale, è sufficiente lanciare l eseguibile del programma. Una volta installato, per attivare il web server apache e gli atri strumenti, si potrà utilizzare il pannello di controllo di XAMPP mandando in esecuzione il programma XAMPP Control Panel. Figura 3.1 Pannello di controllo di XAMPP 14

18 Una volta avviato il pannello di controllo di XAMPP, aprendo il browser Firefox all indirizzo si può accedere alla pagina di configurazione di XAMPP, dove sarà possibile avere accesso ad alcuni servizi come PHPMyAdmin. Fig. 3.2 Pagina di configurazione di XAMPP 3.2 Mozilla Firefox Mozilla Firefox è un web browser open source multipiattaforma prodotto da Mozilla Foundation. E un browser che migliora e facilita di molto il lavoro di un web designer, appunto perché non si limita a visualizzare le pagine web ma offre una serie di vantaggi, come: Possibilità di usare i plug in, Primo su tutti "web developer", che consente di modificare il codice html di un sito in tempo reale mentre lo si visita. Ripristino delle finestre in caso di crash. Ottima visualizzazione di layout, infatti anche con il design più avanzato e con proprietà CSS non approvate o non supportate su altri browser saranno visualizzate proprio come l autore le aveva concepite. 15

19 3.2 Aptana Studio Aptana è un IDE (integrated development environment), un ambiente di sviluppo integrato per la creazione di siti e applicazioni per il web. E un software rilasciato con licenza open source: può essere scaricato liberamente e utilizzato per scopi commerciali. Aptana serve a creare semplici siti Internet o applicazioni web complesse. Presenta una quantità e una qualità di funzioni tali da costituire una alternativa valida a software commerciali da larga diffusione come Adobe Dreamware. Gli stumenti disponibili attraverso Aptana sono numerosi, i principali sono: digitare codice HTML, CSS e JavaScript in modo assistito, con supporto per l evidenziazione della sintassi dei codici tramite colorazione e l autocompletamento del codice in sede di sviluppo per velocizzare la creazione del listato. supporto tramite plug-in per i vari linguaggi di sviluppo, tra cui PHP. strumenti per la creazione e la gestione dei progetti. disponibilità di strumenti per l integrazione con i database relazionali, sia in locale che in remoto. supporto completo per il trasferimento di file da locale a remoto e viceversa. 16

20 Figura 3.3 Ambiente di sviluppo di Aptana 3.3 Zen Cart Zen Cart è un sistema di carrello elettronico open source derivato da OSCommerce, gratuito e di notevole capacità d uso. Il software viene sviluppato da un team di esperti, tra cui negozianti, programmatori, designer e consulenti convinti che l e-commerce possa e debba assumere una formula semplice e accattivante. Ampliamente configurabile sia per l inserimento di un numero illimitato di articoli, sia riguardo le offerte, le categorie, la gestione di clienti e ordini è un vero negozio virtuale affidabile e potente. Zen Cart è di facile utilizzo, una volta installato può essere settato da chiunque abbia un minimo di conoscenze in campo informatico. Inoltre offre ai visitatori del negozio le novità più interessanti in materia di shopping online. La navigazione attraverso gli articoli del negozio è semplice e sicura e, una volta inserito l articolo desiderato nel carrello, sarà sufficiente che il cliente inserisca i dati di fatturazione, la modalità di 17

21 spedizione e quella di pagamento, infine potrà ricontrollare l ordine eseguito ed inserire delle proprie note in un apposito spazio. A conferma avvenuta dell ordine, sia il negoziante che il cliente riceveranno immediatamente una notifica, rispettivamente un avviso dell ordine e una conferma tramite personalizzata. Alcune delle caratteristiche più importanti di Zen Cart sono: sistema di indicizzazione del sito sui motori di ricerca, consente infatti l indicizzazione sui motori di ricerca per categorie e per tutti i prodotti in vendita nel negozio. gestione dei clienti nel negozio, ai quali è data loro l opportunità di tenere sotto controllo lo stato degli ordini effettuati o storico. Inoltre il negoziante può gestire i dati relativi ai clienti ed inviare newsletter o buoni acquisto. gestione illimitata di categorie, sotto categorie e prodotti. I vantaggi di ampliare senza limiti quantitativi la gamma dei prodotti offerti e di rendere profondo il proprio assortimento permette di fornire ai visitatori un offerta vasta e completa. diverse soluzioni di pagamento proposte. L integrazione con PayPal è nativa nell installazione, tanto come altri metodi di pagamento come postepay e contrassegno. gestione in tempo reale del magazzino consentendo di monitorarne la consistenza, le minime scorte e così via. gestione avanzata degli ordini dove, oltre a ricevere di notifica di ordine avvenuto, ne prevede la tracciatura con invio di mail al cliente di aggiornamento dello stato. 18

22 monitoraggio costante delle informazioni relative al numero dei visitatori e dei prodotti più visti nel tempo. gestione multilingua e multi valuta. Infine è importante menzionare le svariate possibilità offerte dai moduli aggiuntivi o add-on. In genere queste aggiunte vanno dalla modifica di qualche tipo di performance o disposizione degli elementi, all integrazione di peculiarità significative, sino alla riscrittura di intere parti per condizionare il completo progetto a scopi ben determinati. Figura 3.4 Home Page del negozio di prova creato tramite Zen Cart 19

23 4.REALIZZAZIONE DELL INTERFACCIA Un interfaccia la si può definire come un insieme di strumenti che consente l'interazione con un ambiente. Quando parliamo di Internet, l'interfaccia è quell'insieme di strumenti (per lo più piccole immagini, scritte e testi) che consentono la navigazione nel sito e, tra le caratteristiche principali, vi sono due elementi fondamentali: chiarezza e semplicità, garanzia di efficacia comunicativa. Progettare l'interfaccia Utente significa comporre in un unico disegno metafore di interazione, immagini, e concetti usati per veicolare funzioni e contenuto informativo sullo schermo. Proprio per questo risulta essere di fondamentale importanza un'accurata progettazione che ponga l'attenzione sull'utente e i suoi compiti piuttosto che sugli aspetti tecnologici. Una buona interfaccia web deve assolvere a diverse funzioni: far percepire i contenuti permettere di individuare le principali aree tematiche far orientare il visitatore, cioè far capire dove si trova in ogni momento consentire di passare agevolmente da un argomento all'altro con percorsi diretti e rapidi facilitare la ricerca di un argomento. L'utente deve sempre avere l'idea di essere lui a controllare ciò che vuole fare e non il computer a decidere per lui. Troppo spesso, tuttavia, l'utente reagisce soltanto all'interno di un insieme limitato di opzioni. La soluzione ideale è generare un equilibrio tra il fornire agli utenti delle possibilità di scelta e nello stesso tempo "guidare" l'utente fornendo dei percorsi chiari indicati da noi. 20

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2010 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA

Dettagli

Questo punto richiederebbe uno sviluppo molto articolato che però a mio avviso va al di là delle possibilità fornite al candidato dal tempo a disposizione. Mi limiterò quindi ad indicare dei criteri di

Dettagli

Passaggio dei dati tra HTML e PHP : array superglobali $_GET e $_POST

Passaggio dei dati tra HTML e PHP : array superglobali $_GET e $_POST Passaggio dei dati tra HTML e PHP : array superglobali $_GET e $_POST I valori inviati da un modulo (con metodo post o get), sono automaticamente memorizzati da PHP sia in variabili di ambiente associate

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

Cultura Tecnologica di Progetto

Cultura Tecnologica di Progetto Cultura Tecnologica di Progetto Politecnico di Milano Facoltà di Disegno Industriale - DATABASE - A.A. 2003-2004 2004 DataBase DB e DataBase Management System DBMS - I database sono archivi che costituiscono

Dettagli

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows *

Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Guida GESTIONE SISTEMI www.novell.com Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft * Windows * Novell ZENworks Configuration Management in ambiente Microsoft Windows Indice: 2..... Benvenuti

Dettagli

Laboratorio di Informatica

Laboratorio di Informatica Laboratorio di Informatica Introduzione al Web WWW World Wide Web CdL Economia A.A. 2012/2013 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : WWW >> Sommario Sommario 2 n World

Dettagli

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO

INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Basi di dati: Microsoft Access INFORMATICA PER LE APPLICAZIONI ECONOMICHE PROF.SSA BICE CAVALLO Database e DBMS Il termine database (banca dati, base di dati) indica un archivio, strutturato in modo tale

Dettagli

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale

tratteremo di... Definizione di Internet e Web Linguaggio HTML e Siti web Statici Siti web Dinamici e codice PHP Breve accenno ai CMS Server Locale LET S GO Progetto del corso Il web: introduzione ad Internet; i linguaggi digitali; siti statici e siti dinamici; i programmi CMS. Approfondimento di HTML e CSS. Web di qualità: tecniche di web writing;

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI

SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI Il Database è una collezione di archivi di dati ben organizzati e ben strutturati, in modo che possano costituire una base di lavoro per utenti diversi

Dettagli

Tecnologie e Programmazione Web

Tecnologie e Programmazione Web Presentazione 1 Tecnologie e Programmazione Web Html, JavaScript e PHP RgLUG Ragusa Linux Users Group SOftware LIbero RAgusa http://www.solira.org - Nunzio Brugaletta (ennebi) - Reti 2 Scopi di una rete

Dettagli

SOLUZIONE SECONDA PROVA INFORMATICA ITC ESAME DI STATO 2002/2003 TRAMONTANA

SOLUZIONE SECONDA PROVA INFORMATICA ITC ESAME DI STATO 2002/2003 TRAMONTANA Esame di Stato Istituto Tecnico Commerciale CORSO SPERIMENTALE Progetto "MERCURIO" Indirizzo: PROGRAMMATORI Soluzione della Seconda Prova - Tema di: INFORMATICA Anno Scolastico: 2002-2003 Riflessioni e

Dettagli

Che cos'è Internet. Capitolo. Storia e struttura di Internet L. Introduzione alla rete Internet con una breve storia

Che cos'è Internet. Capitolo. Storia e struttura di Internet L. Introduzione alla rete Internet con una breve storia TECNOLOGIE WEB Che cos é Internet Capitolo 1 Che cos'è Internet Introduzione alla rete Internet con una breve storia Storia e struttura di Internet L idea di Internet nasce all inizio degli anni 60. L

Dettagli

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE.

INFORMATICA. Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. INFORMATICA Applicazioni WEB a tre livelli con approfondimento della loro manutenzione e memorizzazione dati e del DATABASE. APPLICAZIONI WEB L architettura di riferimento è quella ampiamente diffusa ed

Dettagli

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 12. Guida ODBC e JDBC FileMaker 12 Guida ODBC e JDBC 2004 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker, Inc.

Dettagli

Internet e World Wide Web

Internet e World Wide Web Alfonso Miola Internet e World Wide Web Dispensa C-02 Settembre 2005 1 Nota bene Il presente materiale didattico è derivato dalla dispensa prodotta da Luca Cabibbo Dip. Informatica e Automazione Università

Dettagli

Sistemi Informativi di relazione - Internet

Sistemi Informativi di relazione - Internet Sistemi Informativi di relazione - Internet Obiettivi. Presentare i concetti base di Internet. Illustrare l evoluzione storica di Internet. Familiarizzare con gli elementi fondamentali di Internet: Il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale AllPainters.Net SISTEMA PER LA GENERAZIONE DI SITI GRATUITI PER PITTORI Autori: - Bandini Roberto - Ercoli

Dettagli

Notifica sul Copyright

Notifica sul Copyright Parallels Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Pag. 1/1 Sessione ordinaria 2009 Seconda prova scritta M070 ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: INFORMATICA Tema di: INFORMATICA (Testo valevole per i corsi di

Dettagli

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET)

Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Tratte da (18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET) Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso

Dettagli

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP DISPENSA LEZIONE 1 Autore D. Mondello Transazione di dati in una richiesta di sito web Quando viene effettuata la richiesta di un sito Internet su un browser, tramite

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Compilazione, link, esecuzione di programmi Conoscere

Dettagli

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in

Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Manuale di riferimento di HP Web Jetadmin Database Connector Plug-in Informazioni sul copyright 2004 Copyright Hewlett-Packard Development Company, L.P. Sono vietati la riproduzione, l'adattamento e la

Dettagli

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI Consultazione prodotti e gestione ordini via internet SAM r-evolution La rivoluzione non è cambiare il software! SAM OW - Open Web Open-Web è l applicazione web per la consultazione online degli articoli

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Informatica ed automazione. Facoltà di Ingegneria Università degli Studi "Roma Tre" Dipartimento di Informatica ed automazione Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea AUTENTICAZIONE PER APPLICAZIONI WEB Relatore

Dettagli

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione

Corso di PHP. Prerequisiti. 1 - Introduzione Corso di PHP 1 - Introduzione 1 Prerequisiti Conoscenza HTML Principi di programmazione web Saper progettare un algoritmo Saper usare un sistema operativo Conoscere il concetto di espressione 2 1 Introduzione

Dettagli

Quesiti 6 e 7) - 9 - Creiamo il file query4.php su una piattaforma OPEN SOURCE usando in linguaggio PHP ospitato su un webserver APACHE per interrogare un database MYSQL. Tale file verrà attivato cliccando

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA

SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA Reti Informatiche SERVIZI OFFERTI DA INTERNET INTERNET POSTA ELETTRONICA INTERNET Il prototipo della grande rete si chiamava ARPAnet ed alla fine del 1960 collegava i computer dell UCLA, dello Stanford

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Macchine per l elaborazione dell informazion e. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Informatica II

Macchine per l elaborazione dell informazion e. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Informatica II Macchine per l elaborazione dell informazion e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Informatica II Ing. Mauro Iacono Seconda Università degli Studi di Napoli Facoltà di Studi Politici e per l Alta

Dettagli

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano Internet e il Web 1 Internet Internet è un insieme di reti informatiche collegate tra loro in tutto il mondo. Tramite una

Dettagli

Banca d Italia INFOSTAT-UIF. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni. Versione 1.1. Pag. 1 di 26

Banca d Italia INFOSTAT-UIF. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni. Versione 1.1. Pag. 1 di 26 INFOSTAT-UIF Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni Versione 1.1 Pag. 1 di 26 INDICE 1. Istruzioni operative per l'utilizzo dei servizi INFOSTAT-UIF...3 2. Registrazione al portale INFOSTAT-UIF...4

Dettagli

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro Applicazioni delle reti Dalla posta elettronica al telelavoro Servizi su Internet La presenza di una infrastruttura tecnologica che permette la comunicazione tra computer a distanze geografiche, ha fatto

Dettagli

Manuale di Zen Cart Italiano

Manuale di Zen Cart Italiano CAPITOLO 1 PRESENTAZIONE Cos'è Zen Cart A chi è rivolta questa guida di Zen Cart Con questa guida si potrà imparare. Caratteristiche Zen Cart - elenco parziale! Requisiti server per Zen Cart CAPITOLO 2

Dettagli

e-commerce approfondimento B2C

e-commerce approfondimento B2C e-commerce approfondimento B2C Revisione 01 Anno 2013 A chi si rivolge Vendere sulla rete non è solo avere un sito con un catalogo e la possibilità di pagare online, richiede un progetto aziendale a tutto

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Applicazione client-server in PHP con database MySQL

Applicazione client-server in PHP con database MySQL Applicazione client-server in PHP con database MySQL Emanuele Scapin 1 1 Liceo Statale F.Corradini, via Milano 1, 36016 Thiene 30/05/2012 1 Premessa Dopo la trattazione di argomenti teorici di progettazione

Dettagli

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi

APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO. Francesco Marchione e Dario Richichi APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE DI ACQUISTO DEL MATERIALE INFORMATICO Francesco Marchione e Dario Richichi Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Palermo Indice Introduzione...

Dettagli

Iniziare con Internet Explorer. dott. Andrea Mazzini

Iniziare con Internet Explorer. dott. Andrea Mazzini Iniziare con Internet Explorer dott. Andrea Mazzini Cos'è Internet Internet è una rete mondiale di computer interconnessi alla quale si può accedere e trovare informazioni, fare acquisti, parlare con altri

Dettagli

PHP Survival Kit (Ovvero gestire un database MySQL tramite PHP)

PHP Survival Kit (Ovvero gestire un database MySQL tramite PHP) PHP Survival Kit (Ovvero gestire un database MySQL tramite PHP) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 183 Ver. 1.0 aprile 2013 La prima guida

Dettagli

SCP: SCHEDULER LAYER. a cura di. Alberto Boccato

SCP: SCHEDULER LAYER. a cura di. Alberto Boccato SCP: SCHEDULER LAYER a cura di Alberto Boccato PREMESSA: Negli ultimi tre anni la nostra scuola ha portato avanti un progetto al quale ho partecipato chiamato SCP (Scuola di Calcolo Parallelo). Di fatto

Dettagli

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati Istituto di Istruzione Superiore via Salvini 24 Roma Liceo M. Azzarita Liceo delle scienze applicate Materia:Informatica Programmazione a.s. 2015-2016 Classi 4 e Obiettivi disciplinari secondo biennio

Dettagli

Sistemi Informativi e WWW

Sistemi Informativi e WWW Premesse Sistemi Informativi e WWW WWW: introduce un nuovo paradigma di diffusione (per i fornitori) e acquisizione (per gli utilizzatori) delle informazioni, con facilità d uso, flessibilità ed economicità

Dettagli

HTML 1. HyperText Markup Language

HTML 1. HyperText Markup Language HTML 1 HyperText Markup Language Introduzione ad HTML Documenti HTML Tag di markup Formattazione del testo Collegamenti ipertestuali Immagini Tabelle Form in linea (moduli) Tecnologie di Sviluppo per il

Dettagli

LA SOLUZIONE MODULARE ESPANDIBILE PER LA CREAZIONE E GESTIONE DI SITI INTERNET. Documentazione

LA SOLUZIONE MODULARE ESPANDIBILE PER LA CREAZIONE E GESTIONE DI SITI INTERNET. Documentazione LA SOLUZIONE MODULARE ESPANDIBILE PER LA CREAZIONE E GESTIONE DI SITI INTERNET Documentazione INTRODUZIONE IMPORTANZA DEL SITO WEB Tramite il sito web sarai facilmente raggiungibile da ogni parte del mondo

Dettagli

Indice. Introduzione alle funzionalità Requisiti Minimi

Indice. Introduzione alle funzionalità Requisiti Minimi Manuale operativo Indice Introduzione alle funzionalità Requisiti Minimi Lato Cliente Home I miei Album I miei Ordini I miei Dati Carrello Sistema di Pagamento via Paypal Contattaci Lato Amministratore

Dettagli

Outline. Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare Per Resistere. Sviluppi futuri. www.informarexresistere.

Outline. Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare Per Resistere. Sviluppi futuri. www.informarexresistere. Outline Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare Per Resistere www.informarexresistere.fr Sviluppi futuri Outline Chi sono L.A.M.P. Hosting CMS e Blog Wordpress Il caso >> Informare

Dettagli

Un approccio innovativo basato su tecnologie Open Source. White Paper

Un approccio innovativo basato su tecnologie Open Source. White Paper Soluzioni software di CRM "Customer Relationship Management" Gestione delle relazioni con i clienti, delle trattative commerciali e delle iniziative di marketing, Gestione delle attività di supporto post-vendita

Dettagli

Introduzione ai Calcolatori Elettronici

Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione ai Calcolatori Elettronici Introduzione al Web Internet A.A. 2013/2014 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Introduzione al Web : Internet >> Sommario Sommario n Internet

Dettagli

Cimini Simonelli - Testa

Cimini Simonelli - Testa WWW.ICTIME.ORG Joomla 1.5 Manuale d uso Cimini Simonelli - Testa Cecilia Cimini Angelo Simonelli Francesco Testa Joomla 1.5 Manuale d uso V.1-31 Gennaio 2008 ICTime.org non si assume nessuna responsabilità

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web parte 1 Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web (1) Modello a tre livelli in cui le interazioni tra livello presentazione e livello applicazione sono mediate

Dettagli

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET

18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET 18. TECNICHE DI ACCESSO AI DATABASE IN AMBIENTE INTERNET Ipotesi di partenza: concetti di base del networking Le ipotesi di partenza indispensabili per poter parlare di tecniche di accesso ai database

Dettagli

Commerce. Ti basteranno pochi click per avere un E-Commerce semplice, pratico, efficace e dinamico.

Commerce. Ti basteranno pochi click per avere un E-Commerce semplice, pratico, efficace e dinamico. Ti basteranno pochi click per avere un E-Commerce semplice, pratico, efficace e dinamico. Commerce Una vetrina sul mondo, senza costi di gestione e le problematiche di un punto vendita tradizionale. Transazioni

Dettagli

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database

Corso di Informatica. Prerequisiti. Modulo T3 B3 Programmazione lato server. Architettura client/server Conoscenze generali sui database Corso di Informatica Modulo T3 B3 Programmazione lato server 1 Prerequisiti Architettura client/server Conoscenze generali sui database 2 1 Introduzione Lo scopo di questa Unità è descrivere gli strumenti

Dettagli

Installazione & Configurazione Php e MySQL su Mac Os X. Php

Installazione & Configurazione Php e MySQL su Mac Os X. Php Installazione & Configurazione Php e MySQL su Mac Os X Php PHP è un linguaggio di scripting interpretato, con licenza Open Source, originariamente concepito per la realizzazione di pagine web dinamiche.

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione

Corso Eclipse. Prerequisiti. 1 Introduzione Corso Eclipse 1 Introduzione 1 Prerequisiti Uso elementare del pc Esecuzione ricerche su Internet Esecuzione download Conoscenza elementare della programmazione 2 1 Cos è Eclipse Eclipse è un IDE (Integrated

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

ERP Commercio e Servizi

ERP Commercio e Servizi ERP Commercio e Servizi Sistema informativo: una scelta strategica In questi ultimi anni hanno avuto grande affermazione nel mercato mondiale i cosiddetti sistemi software ERP. Tali sistemi sono in grado

Dettagli

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale.

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale. e.commerce dinamico sul Web multilingua, consente di gestire un e.commerce anche ad utenti poco esperti grazie alla semplicità d'uso del pannello amministratore che permette la gestione dei clienti, abilitarli

Dettagli

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com

MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com MySQL Controllare gli accessi alla base di dati A cura di Silvio Bonechi per http://www.pctrio.com 15.03.2006 Ver. 1.0 Scarica la versione pdf ( MBytes) Nessuno si spaventi! Non voglio fare né un manuale

Dettagli

INFOSTAT-UIF. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni. Banca d Italia. Pag. 1 di 26. Versione 1.0

INFOSTAT-UIF. Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni. Banca d Italia. Pag. 1 di 26. Versione 1.0 INFOSTAT-UIF Istruzioni per l accesso e le autorizzazioni Versione 1.0 Pag. 1 di 26 INDICE 1. Istruzioni operative per l'utilizzo dei servizi INFOSTAT-UIF...4 2. Prerequisiti per l accesso a INFOSTAT-UIF...5

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Richiami sugli elementi del linguaggio HTML

Richiami sugli elementi del linguaggio HTML Richiami sugli elementi del linguaggio HTML Un documento in formato Web può essere aperto con un browser, attraverso un collegamento a Internet oppure caricandolo dal disco del proprio computer senza connettersi

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

Capitolo 16 I servizi Internet

Capitolo 16 I servizi Internet Capitolo 16 I servizi Internet Storia di Internet Il protocollo TCP/IP Indirizzi IP Intranet e indirizzi privati Nomi di dominio World Wide Web Ipertesti URL e HTTP Motori di ricerca Posta elettronica

Dettagli

RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB

RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB RELAZIONE DI PROGETTO DELL ESAME STRUMENTI PER APPLICAZIONI WEB Studente: Nigro Carlo N.mat.: 145559 Tema: Negozio virtuale Nome sito: INFOTECH Url: http://spaw.ce.unipr.it/progetti/infotech Per il progetto

Dettagli

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/

Creazione e gestione di indagini con Limesurvey. Sito online: www.limesurvey.org/en/ Creazione e gestione di indagini con Limesurvey Sito online: www.limesurvey.org/en/ Cos è Limesurvey? Il Software Limesurvey è un'applicazione open source che consente ai ricercatori (o a chiunque voglia

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane OBIETTIVI SPECIFICI DEL PRIMO BIENNIO - CLASSE PRIMA settore ECONOMICO: NUCLEI FONDANTI, CONOSCENZE E COMPETENZE NB per ciascuno dei moduli di insegnamento/apprendimento viene indicato il tempo di trattazione

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

Mettiti comodo, scegli il sito web che fà per te!

Mettiti comodo, scegli il sito web che fà per te! Mettiti comodo, scegli il sito web che fà per te! Web Design Il nostro obiettivo è realizzare siti internet dove le informazioni e i contenuti siano immediatamente reperibili dal navigatore del web. Un

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Dionigi Scano Cagliari. Candidato: Medda Daniele Classe 5ª C Informatica Anno scolastico 2013/2014.

Istituto Tecnico Industriale Statale Dionigi Scano Cagliari. Candidato: Medda Daniele Classe 5ª C Informatica Anno scolastico 2013/2014. Istituto Tecnico Industriale Statale Dionigi Scano Cagliari Candidato: Medda Daniele Classe 5ª C Informatica Anno scolastico 2013/2014 relate Un esperimento di social networking open source 1 Introduzione

Dettagli

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti.

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Orientarsi e muoversi al meglio nel mercato è sempre più difficile: la concorrenza, è sempre

Dettagli

Integrazione alla guida utente 1

Integrazione alla guida utente 1 RELEASE Versione 20090300 Applicativo: TeamPortal Oggetto: Rilascio versione completa Versione: 20090300 (Versione completa) Data di rilascio: 23.10.2009 Requisiti ambiente Windows Windows Versione 2000

Dettagli

Vantaggi Commercio Elettronico!

Vantaggi Commercio Elettronico! Progetto E-Commerce! B2C! business to consumer! La tendenza di mercato sempre più diffusa è quella di vendere direttamente ai consumatori finali, bypassando le catene di distribuzione. Un esempio classico

Dettagli

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo)

Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Installazione di IBM SPSS Modeler 14.2 Client (utente singolo) Le seguenti istruzioni sono relative all installazione di IBM SPSS Modeler Client versione 14.2 con licenza per utente singolo. Una licenza

Dettagli

venerdì 31 gennaio 2014 Programmazione Web

venerdì 31 gennaio 2014 Programmazione Web Programmazione Web WWW: storia Il World Wide Web (WWW) nasce tra il 1989 e il 1991 come progetto del CERN di Ginevra affidato a un gruppo di ricercatori informatici tra i quali Tim Berners- Lee e Robert

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

Manuale di Desktop Sharing. Brad Hards Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Desktop Sharing. Brad Hards Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Brad Hards Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Desktop Sharing 7 3.1 Gestione degli inviti di Desktop Sharing.........................

Dettagli

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com

Manuale LiveBox WEB ADMIN. http://www.liveboxcloud.com 2014 Manuale LiveBox WEB ADMIN http://www.liveboxcloud.com LiveBox Srl non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito al contenuto o uso di questa documentazione e declina qualsiasi garanzia espressa

Dettagli

WEB GENITORI PER SCHOOL-CARD MANUALE UTENTE

WEB GENITORI PER SCHOOL-CARD MANUALE UTENTE Indice 1. Come utilizzare questo manuale... 3 2. Presentazione del modulo Web Genitori... 4 3. Autenticazione al sistema tramite CRS card... 8 Configurazione del sistema per l utilizzo del lettore CRS...

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Informativa sui cookie secondo la normativa europea

Informativa sui cookie secondo la normativa europea Informativa sui cookie secondo la normativa europea Il sito web che state navigando è conforme alla normativa europea sull'uso dei cookie. Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli