Prot. n 1085 Salerno, lì 2 Dicembre 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prot. n 1085 Salerno, lì 2 Dicembre 2013"

Transcript

1 Prot. n 1085 Salerno, lì 2 Dicembre 2013 A tutti gli iscritti all Albo e nell Elenco Speciale LORO SEDI OGGETTO: Circolare n 196/2013. Libera Professione. Diritto Civile. Agevolazione prima casa: la forza maggiore esclude la decadenza. Agevolazioni Prima Casa - Forza Maggiore. Cassazione Civile, sez. Tributaria, sentenza del 17 Luglio 2013, n Colleghi, con la presente si porta a conoscenza di tutti Voi, che la sezione VI-2 Civile della Corte di Cassazione Civile Sezione Tributaria, è intervenuta in tema di Agevolazioni Prima Casa. Nella sentenza 17 luglio 2013, n la Corte di Cassazione torna ad occuparsi della agevolazione cd. prima casa in tema di imposta di registro e imposte ipocatastali. La disciplina del beneficio fiscale in oggetto è recata dalla nota II-bis dell articolo 1 della Tariffa, Parte I, allegata al D.P.R. n. 131/1986, che prevede l applicazione dell imposta di registro con aliquota ridotta al 3% (in luogo del 7%) agli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di case di abitazione non di lusso e agli atti traslativi o costitutivi della nuda proprietà, dell usufrutto, dell uso e dell abitazione relativi alle stesse, purché ricorrano alcune condizioni. In particolare, per quello che qui rileva, la predetta nota dispone che l immobile deve essere ubicato nel territorio del Comune in cui l acquirente ha o stabilisca entro diciotto mesi dall acquisto la propria residenza. La dichiarazione di voler stabilire la residenza nel Comune ove è ubicato l immobile acquistato deve essere resa, a pena di decadenza, dall acquirente nell atto di acquisto. Oltre all aliquota ridotta per l imposta di registro (come detto, 3% invece del 7%), è prevista l applicazione in misura fissa ( uro 168,00) dell imposta ipotecaria e dell imposta catastale in luogo, rispettivamente, del 2% e dell 1%.

2 Nella fattispecie analizzata dalla sentenza in commento, l agevolazione prima casa veniva revocata dall Agenzia delle Entrate in quanto la contribuente non aveva stabilito la propria residenza nel Comune ove era ubicato l immobile acquistato entro il termine di 18 mesi dall atto di acquisto. La contribuente proponeva, dunque, ricorso avverso l avviso di liquidazione emesso dall Agenzia delle Entrate. Sia la Commissione Tributaria Provinciale di Benevento sia la Commissione Tributaria Regionale Campania annullavano l avviso impugnato ritenendo che il mancato rispetto del termine di 18 mesi non era imputabile alla contribuente dipendendo unicamente da forza maggiore. L Agenzia delle Entrate ricorreva quindi in Cassazione deducendo quale unico motivo la violazione e falsa applicazione da parte del giudice di seconde cure dell articolo 1, nota IIbis, della Tariffa, Parte I, allegata al D.P.R. n. 131/1986 per non avere la contribuente trasferito la residenza nel Comune di ubicazione dell immobile acquistato nel termine legale di 18 mesi. La contribuente, resistente in Cassazione, invece, non depositava difese. Si deve premettere come dalla lettura della sentenza non si evince quale è stata in concreto la causa di forza maggiore sulla base della quale sono state emesse le sentenze di merito. Ciò, come si vedrà meglio innanzi, dipende anche dal fatto che il ricorso per cassazione dell Agenzia delle Entrate non ha contestato nel merito la forza maggiore, limitandosi esclusivamente a rilevare il mancato rispetto del termine di 18 mesi fissato dalla norma. Ebbene, la Suprema Corte rigetta il ricorso proposto dall Amministrazione finanziaria confermando la propria consolidata giurisprudenza in materia di agevolazioni prima casa. Secondo la Corte, infatti, la non imputabilità del mancato trasferimento della residenza, per effetto della sopravvenienza di un impedimento oggettivo, imprevedibile ed inevitabile, esclude, di per sé, la decadenza dall'agevolazione, senza che possano esser, a tal fine, richiesti ulteriori comportamenti (in tesi il reperimento di altro immobile) a carico del contribuente. In particolare, la realizzazione dell'impegno di trasferire la residenza, che rappresenta un elemento costitutivo per il conseguimento del beneficio richiesto e solo provvisoriamente

3 concesso dalla legge al momento della registrazione dell'atto, costituisce, quindi, un vero e proprio obbligo del contribuente verso il fisco, nella cui valutazione non può, però, non tenersi conto - proprio perché non inerente ad un suo comportamento - della sopravvenienza di un caso di forza maggiore, e cioè di un ostacolo all'adempimento dell'obbligatorio, caratterizzato dalla non imputabilità alla parte obbligata, e dall'inevitabilità ed imprevedibilità dell'evento, dovendo, in conseguenza, affermarsi il principio secondo cui il mancato stabilimento nel termine di legge della residenza nel comune ove è ubicato l'immobile acquistato con l'agevolazione prima casa non comporta la decadenza dall'agevolazione qualora tale evento sia dovuto ad una causa di forza maggiore, sopraggiunta in un momento successivo rispetto a quello di stipula dell'atto di acquisto dell'immobile stesso. Precedenti giurisprudenziali e di prassi, si evidenzia come il principio della rilevanza della forza maggiore quale fatto che esclude la decadenza dall agevolazione prima casa è stata affermato più volte negli ultimi anni dalla giurisprudenza, sia di legittimità sia di merito. Secondo la Corte di Cassazione 7 Giugno 2013, n non decade dall agevolazione il contribuente che non trasferisce la residenza in quanto i lavori di ristrutturazione, avviati sul fabbricato, sono stati sospesi dalla Soprintendenza a causa del rinvenimento di reperti archeologici. Si segnala, ancora, la Corte di Cassazione 9 Novembre 2012, n che ha cassato la sentenza emessa dalla Commissione Tributaria Regionale Campania in quanto senza alcuna motivazione, ha escluso rilevanza, ai fini del rispetto del termine di decadenza, alla esigenza di eseguire, successivamente al rilascio, gli interventi minimi di adeguamento dell abitazione impianto di riscaldamento ed impianto elettrico. Da menzionare la sentenza della Commissione Tributaria provinciale di Milano n. 11/21/11 del 31 Gennaio 2011 che così si è espressa: Questo giudice evidenzia l impossibilità materiale in cui è venuto a trovarsi l attuale ricorrente, quando ha dovuto avvalersi dell ufficiale giudiziario per liberare l immobile, abusivamente occupato dal debitore esecutato, sine titulo ivi presente. La causa di forza maggiore, come quella sopra descritta, non può ripercuotersi negativamente e a danno dell acquirente che, acquistato un immobile abusivamente occupato dal precedente proprietario, si trova nell impossibilità materiale di ivi trasferire la propria residenza, nel termine stabilito dalla legge. L aspetto temporale che la

4 giustizia civile, con intervento della forza pubblica (esecuzione forzata), richiede nelle grandi città, a volte cozza con il termine perentorio che la legge fiscale impone al contribuente, per ottenere un agevolazione. Le conclusioni della giurisprudenza sopra citata sono aderenti rispetto alle stesse indicazioni di prassi. Orbene, nella risoluzione n. 140 del 2008, l Agenzia delle Entrate ha affermato come il mancato stabilimento, nel termine di legge, della residenza nel comune ove è ubicato l immobile acquistato non comporti decadenza dall agevolazione prima casa qualora tale evento sia dovuto ad una causa di forza maggiore, sopraggiunta in un momento successivo rispetto a quello di stipula dell atto di acquisto dell immobile. In particolare, secondo la risoluzione, ricorre il caso della forza maggiore quando si verifica e sopravviene un impedimento oggettivo non prevedibile e tale da non poter essere evitato, vale a dire un ostacolo all adempimento dell obbligazione, caratterizzato da non imputabilità alla parte obbligata, inevitabilità e imprevedibilità dell evento. Peraltro, nota l Amministrazione finanziaria, una differente conclusione non solo vanificherebbe l espressa volontà del legislatore di agevolare l acquisto della prima casa di abitazione, ma imporrebbe anche un nuovo onere finanziario a carico dell acquirente. Quest ultimo, infatti, al fine di stabilire nel termine di legge la propria dimora abituale nel comune dove ha acquistato l immobile inutilizzabile per forza maggiore, sarebbe costretto ad assicurarsi la disponibilità di un nuovo immobile. La non contestazione della forza maggiore da parte dell Agenzia delle Entrate va tenuta in debita considerazione. Da tutto ciò esposto, va rimarcato come la sentenza della Corte di Cassazione in commento ha dato rilievo al comportamento processuale di non contestazione dell Agenzia delle Entrate. Infatti, vi si legge: Nella specie, i giudici di merito hanno ritenuto che il mancato tempestivo trasferimento della residenza, pur richiesto a seguito dell acquisto dell abitazione, sia ascrivibile a causa di forza maggiore, e tale natura dell impedimento non è stata, in alcun modo, contestata dalla ricorrente. Stesso modus decidendi si rinviene nella pure recente sentenza della Corte di Cassazione 7 Giugno 2013, n : Nella specie, i giudici del merito hanno ritenuto che il

5 mancato trasferimento della residenza sia ascrivibile a causa di forza maggiore (in concreto, il rinvenimento di reperti archeologici impeditivo della prosecuzione dei lavori di ristrutturazione dell'appartamento acquistato), e tale natura dell'impedimento (c.d. sorpresa archeologica) non è stata contestata dalla ricorrente, che non ha, neppure, riferito circa l'eventuale mancata richiesta, da parte della contribuente del trasferimento della residenza nel comune ove è ubicato l'immobile acquistato, id est dell'atto d'inizio del procedimento amministrativo volto al mutamento dell'iscrizione anagrafica. Si tratta di rilevi importanti in quanto danno piena applicazione all art. 115 c.p.c. (cd. principio di non contestazione), secondo cui: Salvi i casi previsti dalla legge, il giudice deve porre a fondamento della decisione le prove proposte dalle parti o dal pubblico ministero, nonché i fatti non specificatamente contestati dalla parte costituita.ù Si tratta di un principio che, come statuito da Corte di Cassazione n del 31 marzo 2010, trova fondamento nel carattere dispositivo del processo, nel dovere di lealtà e probità previsto dall'art. 88 cod. proc. civ. e nel generale principio di economia che deve sempre informare il processo, soprattutto alla luce del novellato art. 111 della Costituzione. In conclusione, il mancato stabilimento nel termine di legge della residenza nel comune ove è ubicato l'immobile acquistato con l'agevolazione "prima casa", non comporta la decadenza dall'agevolazione qualora tale evento sia dovuto ad una causa di forza maggiore, sopraggiunta in un momento successivo rispetto a quello di stipula dell'atto di acquisto dell'immobile stesso. (*) Riferimenti normativi: art. 1, co. 1 e nota 2 bis, tariffa, parte prima, D.P.R. n. 131/1986. L occasione è gradita per porgere a tutti Voi i più cordiali saluti. F.to IL PRESIDENTE Per. Agr. Antonio LANDI Allego: - Cassazione Civile, sez. Tributaria, sentenza del 17 Luglio 2013, n

6 SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Sentenza 29 maggio - 17 luglio 2013, n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MERONE Antonio - Presidente - Dott. CHINDEMI Domenico - Consigliere - Dott. SAMBITO Maria Giovanna Concetta - rel. Consigliere - Dott. BOTTA Raffaele - Consigliere - Dott. BRUSCHETTA Ernestino Luigi - Consigliere - ha pronunciato la seguente: sentenza sul ricorso 26160/2009 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona del Direttore pro tempore, elettivamente domiciliato in ROMA VIA DEI PORTOGHESI 12, presso l'avvocatura GENERALE DELLO STATO, che lo rappresenta e difende ope legis; - ricorrente - contro G.P.; - intimata - avverso la sentenza n. 197/2008 della COMM. TRIB. REG. di NAPOLI, depositata il 16/10/2008; udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 29/05/2013 dal Consigliere Dott. MARIA GIOVANNA C. SAMBITO; udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. SEPE Ennio Attilio, che ha concluso per l'accoglimento del ricorso.

7 Svolgimento del processo Con sentenza n. 197/45/08, depositata il , la CTR della Campania, confermando la decisione della CTP di Benevento, ha accolto l'impugnazione proposta da G.P. avverso l'avviso di liquidazione per il recupero delle ordinarie imposte di registro, ipotecaria e catastale, versate in misura ridotta, D.P.R. n. 131 del 1986, ex art. 1, nota II bis, lett. c, non avendo la contribuente rispettato l'impegno a stabilire la residenza anagrafica nel Comune ove era ubicato l'immobile acquistato entro il termine di diciotto mesi. I giudici d'appello hanno ritenuto che il mancato rispetto del termine, dovuto a causa di forza maggiore, non era addebitabile alla contribuente, che, al cessare dell'impedimento, vi aveva, appunto, trasferito la residenza. L'Agenzia delle Entrate ricorre per la cassazione della sentenza con un unico motivo. La contribuente non ha depositato difese. Motivi della decisione 1. Col proposto ricorso, la ricorrente afferma, ex art. 360 c.p.c., comma 1, n. 3, che la CTR ha violato l'art. 1 nota II bis della Tariffa, parte I allegata al D.P.R. n. 131 del 1986, nell'annullare il recupero dell'ufficio, per avere giustificato, attribuendo rilievo alla causa di forza maggiore, il mancato assolvimento, da parte della contribuente, dell'onere di trasferire la propria residenza nel comune di ubicazione dell'immobile acquistato nel termine di diciotto mesi. 2. Il motivo è infondato. 3. Occorre premettere che l'agevolazione per l'acquisto della "prima casa", in tutte le formulazioni succedutesi nel tempo (originariamente, L. n. 168 del 1982, art. 1, comma 6, poi, D.L. n. 12 del 1985, art. 2, convertito nella L. n. 118 del 1985, nonchè L. n. 415 del 1991, art. 3, ed ora art. 1, comma 1 e nota 2^ bis, della tariffa, parte prima, allegata al D.P.R. n. 131 del 1986), è subordinata all'acquisto di un'unità immobiliare da destinare a propria abitazione, e postula che l'acquirente abbia la residenza anagrafica (o presti attività lavorativa) nel comune in cui è ubicato l'immobile ovvero - nella previsione di cui alla L. n. 549 del 1995, art. 3, comma 131, quale modificato dalla L. n. 388 del 2000, art. 33, comma 12 - che si impegni, in seno all'atto d'acquisto, a stabilirla in detto comune entro il termine di diciotto mesi. 4. La realizzazione dell'impegno di trasferire la residenza, che rappresenta un elemento costitutivo per il conseguimento del benefìcio richiesto e solo provvisoriamente concesso dalla legge al momento della registrazione dell'atto, costituisce, quindi, un vero e proprio obbligo del contribuente verso il fisco, nella cui valutazione non può, però, non tenersi conto - proprio perchè non inerente ad un suo comportamento - della sopravvenienza di un caso di forza maggiore, e cioè di un ostacolo all'adempimento dell'obbligatorio, caratterizzato dalla non imputabilità alla parte obbligata, e dall'inevitabilità ed imprevedibilità dell'evento, dovendo, in conseguenza, affermarsi il principio secondo cui il mancato stabilimento nel termine di legge della residenza nel comune ove è ubicato l'immobile acquistato con l'agevolazione "prima casa" non comporta la decadenza dall'agevolazione qualora tale evento sia dovuto ad una causa di forza maggiore, sopraggiunta in un momento successivo rispetto a quello di stipula dell'atto di acquisto dell'immobile stesso. 5. La giurisprudenza citata dalla ricorrente (Cass. n del 2003, che ha ritenuto irrilevante la ragione - necessità di definire i rapporti economici tra i compratori, coniugi poi separatisi - del mancato reinvestimento nell'acquisto di altra abitazione del ricavato della vendita di un immobile acquistato fruendo delle agevolazioni fiscali "prima casa"; Cass. n del 2004 non si occupa, invece, della questione qui in rilievo) non è richiamata a proposito, in quanto in essa si disconosce

8 la rilevanza di motivi soggettivi (e non già del caso della forza maggiore), dovendo, infine, rilevarsi che la non imputabilità del mancato trasferimento della residenza, per effetto della sopravvenienza di un impedimento oggettivo, imprevedibile ed inevitabile, esclude, di per sè, la decadenza dall'agevolazione, senza che possano esser, a tal fine, richiesti ulteriori comportamenti (in tesi il reperimento di altro immobile) a carico del contribuente. 6. Nella specie, i giudici del merito hanno ritenuto che il mancato tempestivo trasferimento della residenza, pur richiesto a seguito dell'acquisto dell'abitazione, sia ascrivibile a causa di forza maggiore, e tale natura dell'impedimento non è stata, in alcun modo, contestata dalla ricorrente. 7. Il ricorso va, in conclusione, rigettato. 8. Non va provveduto sulle spese, in assenza di attività difensiva da parte dell'intimata. La Corte rigetta il ricorso. Così deciso in Roma, il 29 Maggio Depositato in Cancelleria il 17 Luglio P.Q.M.

STUDIO LEGALE TRIBUTARIO LEO

STUDIO LEGALE TRIBUTARIO LEO 1 STUDIO LEGALE TRIBUTARIO LEO P.zza L. Ariosto, n. 30-73100 LECCE Tel./fax: 0832 455433 www.studiotributarioleo.it e-mail: info@studiotributarioleo.it La forza maggiore esclude la decadenza dall agevolazione

Dettagli

Agevolazione prima casa: causa di forza maggiore esclude decadenza da beneficio fiscale

Agevolazione prima casa: causa di forza maggiore esclude decadenza da beneficio fiscale Tribunale Bologna 24.07.2007, n.7770 - ISSN 2239-7752 Direttore responsabile: Antonio Zama Agevolazione prima casa: causa di forza maggiore esclude decadenza da beneficio fiscale 24 Ottobre 2013 Leonardo

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 2263

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 2263 CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 03 02 2014 N 2263 Imposta di registro acquisto di immobile con le agevolazioni prima casa trasferimento nel quinquennio a seguito di omologazione di separazione consensuale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MERONE Antonio - Presidente - Dott. CHINDEMI Domenico -

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 10072 Anno 2019 Presidente: IACOBELLIS MARCELLO Relatore: LA TORRE MARIA ENZA Data pubblicazione: 10/04/2019 ORDINANZA sul ricorso 5422-2018 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE 06363391001,

Dettagli

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 11 11.02.2016 Agevolazione prima casa: acquisti in comunione legale tra coniugi È sufficiente che il requisito della residenza sussista in capo

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 1588 Anno 2018 Presidente: IACOBELLIS MARCELLO Relatore: LA TORRE MARIA ENZA Data pubblicazione: 23/01/2018 ORDINANZA sul ricorso 2799-2015 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE 11210661002,

Dettagli

Cass. civ. Sez. V, Sent., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA

Cass. civ. Sez. V, Sent., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Cass. civ. Sez. V, Sent., 12-11-2014, n. 24099 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. DI BLASI

Dettagli

Cass. civ. Sez. V, Sent., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA

Cass. civ. Sez. V, Sent., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Cass. civ. Sez. V, Sent., 12-11-2014, n. 24097 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. DI BLASI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO t 2 1 5 2 1 5 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE Oggetto *TRIBUTI R.G.N. 9855/2010 SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE Composta dagli lilmi Sigg.ri Magistrati: Rep. Dott.

Dettagli

Corte di Cassazione VI Sezione Civile, Sendenza 110 dell REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

Corte di Cassazione VI Sezione Civile, Sendenza 110 dell REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE Corte di Cassazione VI Sezione Civile, Sendenza 110 dell 8.01.2015 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Composta dagli Ill.mi

Dettagli

Cass. civ. Sez. V, Sent., 12-11-2014, n. 24096 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA

Cass. civ. Sez. V, Sent., 12-11-2014, n. 24096 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Cass. civ. Sez. V, Sent., 12-11-2014, n. 24096 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MERONE Antonio

Dettagli

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 51 07.07.2016 Prima casa: rileva la residenza del nucleo familiare Acquisto da parte dei coniugi. Rileva la coabitazione nell immobile Categoria:

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO Prot. 1130 Salerno, lì 23 Ottobre 2015 A tutti gli iscritti all Albo e nell Elenco Speciale LORO SEDI OGGETTO: Circolare n 176/2015. Libera professione. Bonus prima casa non decade se ritardo nel trasferimento

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 9952 Anno 2015 Presidente: MERONE ANTONIO Relatore: SAMBITO MARIA GIOVANNA C. Data pubblicazione: 15/05/2015 SENTENZA sul ricorso 13755-2009 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 3987 Anno 2017 Presidente: VIRGILIO BIAGIO Relatore: ESPOSITO ANTONIO FRANCESCO Data pubblicazione: 15/02/2017 SENTENZA sul ricorso 3491-2012 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

L AGEVOLAZIONE PRIMA CASA SPETTA ANCHE PER GLI ACQUISTI IN USUCAPIONE

L AGEVOLAZIONE PRIMA CASA SPETTA ANCHE PER GLI ACQUISTI IN USUCAPIONE L AGEVOLAZIONE PRIMA CASA SPETTA ANCHE PER GLI ACQUISTI IN USUCAPIONE di Francesco Buetto Le agevolazioni prima casa - introdotte dalla legge 22 aprile 1982, n. 168, e disciplinate dalla nota II bis, dell'art.

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 8049 Anno 2017 Presidente: CHINDEMI DOMENICO Relatore: FASANO ANNA MARIA Data pubblicazione: 29/03/2017 SENTENZA sul ricorso 14399-2012 proposto da: EQUITALIA SUD SPA in persona

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 20055 Anno 2015 Presidente: MERONE ANTONIO Relatore: MELONI MARINA Data pubblicazione: 07/10/2015 SENTENZA sul ricorso 28590-2010 proposto da: SERIT SICILIA SPA AGENTE RISCOSSIONE

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 12766 Anno 2015 Presidente: CHINDEMI DOMENICO Relatore: MELONI MARINA Data pubblicazione: 19/06/2015 SENTENZA sul ricorso 6387-2010 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

RISOLUZIONE N. 370/E

RISOLUZIONE N. 370/E RISOLUZIONE N. 370/E Roma, 3 ottobre 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Agevolazione c.d. prima casa - Art. 1 della

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO ' 393 1 4 4 REPUBBLICA ITALIANA Oggetto IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: *TRIBUTI R.G.N. 7112/2010 Cron.Z9

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 11394 Anno 2017 Presidente: IACOBELLIS MARCELLO Relatore: MOCCI MAURO Data pubblicazione: 09/05/2017 ORDINANZA sul ricorso 11165-2016 proposto da: BONDI MANCINI MARIA TERESA, elettivamente

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 3111

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 3111 CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 12 02 2014 N 3111 Imposte sui redditi accertamento sintetico del reddito complessivo redditometro incrementi patrimoniali redditi esenti - prova ha pronunciato la seguente:

Dettagli

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE 205 9318 LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE Oggetto SECONDA SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: FELICE MANNA - Presidente *COMUNIONE E CONDOMINIO R.G.N. 4753/2013 ELISA PICARONI - Consigliere

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 12269 Anno 2010 Presidente: PAPA ENRICO Relatore: PERSICO MARIAIDA Data pubblicazione: 19/05/2010 SENTENZA sul ricorso 34898-2006 proposto da: GAMBELLA PINUCCIA, elettivamente

Dettagli

Diritto Tributario. Fatture inesistenti, detraibilità dei costi, oneri probatori per Contribuente e Fisco

Diritto Tributario. Fatture inesistenti, detraibilità dei costi, oneri probatori per Contribuente e Fisco Diritto Tributario. Fatture inesistenti, detraibilità dei costi, oneri probatori per Contribuente e Fisco L Amministrazione finanziaria ha la possibilità di fornire elementi semplici per dimostrare che

Dettagli

Prima casa. La forza maggiore salva il bonus

Prima casa. La forza maggiore salva il bonus Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 66 25.09.2014 Prima casa. La forza maggiore salva il bonus Il ritardo nel trasferimento della residenza alcune volte è scusabile Categoria:

Dettagli

Autore: Redazione In: Diritto tributario

Autore: Redazione In: Diritto tributario La Corte di Cassazione chiarisce la nozione di abitazione di lusso ai fini dell agevolazione prima casa. Nota a Cassazione n. 21287 del 18 settembre 2013. Autore: Redazione In: Diritto tributario Con la

Dettagli

Di cosa si tratta? Cass. Civ. Sez. 6-5 Ord. 9 maggio 2019, n

Di cosa si tratta? Cass. Civ. Sez. 6-5 Ord. 9 maggio 2019, n A cura di Paola Mauro Agevolazioni prima casa. Esecuzione dello sfratto Gli ostacoli frapposti da chi occupa l immobile abusivamente possono configurare la causa di forza maggiore ed evitare la decadenza

Dettagli

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 8 26.01.2017 Prima casa: acquirente e venditore solidalmente obbligati al pagamento del tributo L orientamento della Cassazione in tema di solidarietà

Dettagli

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T ORDINANZA

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T ORDINANZA LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T 1663 I 1 8 Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. MARCELLO IACOBELLIS - Presidente - Oggetto CATASTO Dott. MAURO MOCCI Dott. ROBERTO GIOVANNI

Dettagli

Il test della residenza per le agevolazioni prima casa

Il test della residenza per le agevolazioni prima casa Il test della residenza per le agevolazioni prima casa di Francesco Buetto Pubblicato il 5 agosto 2008 Con due recentissime sentenze la Corte di Cassazione è ritornata ad affrontare la problematica relativa

Dettagli

5 REPUBBLICA ITALIANA I i 03pggetto IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE. Dott. ANTONIO MERONE - Presidente - urd.

5 REPUBBLICA ITALIANA I i 03pggetto IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE. Dott. ANTONIO MERONE - Presidente - urd. - asentedareg1strazione AdSENSIDELEIYA.26144946 N131TAILALL.B.-N.5 NWERWROWANA 5 REPUBBLICA ITALIANA I i 03pggetto IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE Composta

Dettagli

Cass. civ. Sez. V, Sent., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA

Cass. civ. Sez. V, Sent., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Cass. civ. Sez. V, Sent., 08 10 2014, n. 21150 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ADAMO Mario

Dettagli

Perdita dell'agevolazione prima casa

Perdita dell'agevolazione prima casa Perdita dell'agevolazione prima casa di Antonio Gigliotti Pubblicato il 19 ottobre 2010 Qualora il socio di una cooperativa edilizia trasferisca la proprietà della prima casa prima che siano trascorsi

Dettagli

Risoluzione del 03/10/2008 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 03/10/2008 n Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 03/10/2008 n. 370 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Interpello ai sensi dell'articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Agevolazione c.d. 'prima casa'

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 17189 Anno 2019 Presidente: GRECO ANTONIO Relatore: GORI PIERPAOLO Data pubblicazione: 26/06/2019 ORDINANZA sul ricorso 2168-2018 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE 06363391001,

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE SENTENZA. AGENZIA DELLE ENTRATE in persona del Direttore pro

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE SENTENZA. AGENZIA DELLE ENTRATE in persona del Direttore pro 15584 16 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Oggetto I *nusint i R.G.N. 19103/2011 Cron../(55../

Dettagli

Beneficio prima casa: quando la forza maggiore giustifica il ritardo nel cambio di residenza

Beneficio prima casa: quando la forza maggiore giustifica il ritardo nel cambio di residenza Beneficio prima casa: quando la forza maggiore giustifica il ritardo nel cambio di residenza Cassazione Civile, sez. tributaria, sentenza 19/01/2016 n 864 di Laura Biarella Pubblicato il 09/02/2016 La

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 9595 Anno 2016 Presidente: CHINDEMI DOMENICO Relatore: CHINDEMI DOMENICO Data pubblicazione: 11/05/2016 SENTENZA sul ricorso 2604-2012 proposto da: BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 4310 Anno 2015 Presidente: PICCININNI CARLO Relatore: VALITUTTI ANTONIO Data pubblicazione: 04/03/2015 SENTENZA sul ricorso 4879-2010 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 10934 Anno 2015 Presidente: BIELLI STEFANO Relatore: SCODITTI ENRICO Data pubblicazione: 27/05/2015 SENTENZA sul ricorso 7815-2010 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

Cass. 3613/2013: Violazione amministrativa commessa da minore di anni diciotto.

Cass. 3613/2013: Violazione amministrativa commessa da minore di anni diciotto. Della violazione amministrativa commessa da minore degli anni diciotto, incapace ex lege, risponde in via diretta, a norma dell'art. 2, secondo comma, della legge n. 689 del 1981, applicabile anche agli

Dettagli

Cass /09: Il Ricorso al Prefetto preclude l'emissione della Cartella esattoriale

Cass /09: Il Ricorso al Prefetto preclude l'emissione della Cartella esattoriale In pendenza del ricorso al Prefetto, ex art. 283 del Codice della Strada, avverso verbale di accertamento di violazione alle norme del C.d.S., è preclusa la possibilità di emissione della cartella esattoriale,

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 20209 Anno 2015 Presidente: IACOBELLIS MARCELLO Relatore: CARACCIOLO GIUSEPPE Data pubblicazione: 08/10/2015 ORDINANZA sul ricorso 8386-2013 proposto da: BOITtGLIERI MARIA BTTMRA78B51F839B,

Dettagli

Risposta n Con l interpello specificato in oggetto è stato esposto il seguente QUESITO

Risposta n Con l interpello specificato in oggetto è stato esposto il seguente QUESITO Divisione Contribuenti Direzione Centrale Persone Fisiche, Lavoratori Autonomi ed Enti non Commerciali Risposta n. 308 OGGETTO: Articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212. Agevolazione

Dettagli

SOLUZIONE PROSPETTATA DAL CONTRIBUENTE

SOLUZIONE PROSPETTATA DAL CONTRIBUENTE Divisione Contribuenti Direzione Centrale Persone Fisiche, Lavoratori Autonomi ed Enti non Commerciali Risposta n. 357 OGGETTO: Applicabilità anche ad immobili classificati come 'collabenti' delle agevolazioni

Dettagli

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 51 29.06.2017 Prima casa: non decade chi edifica sul terreno di proprietà In caso di rivendita infraquinquennale il bonus prima casa resta per

Dettagli

IL MANCATO RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA CEDUTA ENTRO 5 ANNI DALL ACQUISTO

IL MANCATO RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA CEDUTA ENTRO 5 ANNI DALL ACQUISTO IL MANCATO RIACQUISTO DELLA PRIMA CASA CEDUTA ENTRO 5 ANNI DALL ACQUISTO Art. 1, Nota II-bis, Tariffa Parte I, DPR n. 131/86 Risoluzione Agenzia Entrate 27.12.2012, n. 112/E L agevolazione prima casa è

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 22330 Anno 2018 Presidente: VIRGILIO BIAGIO Relatore: NONNO GIACOMO MARIA Data pubblicazione: 13/09/2018 SENTENZA sul ricorso iscritto al n. 30683/2011 R.G. proposto da Frael s.p.a.,

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 28174 Anno 2018 Presidente: CIRILLO ETTORE Relatore: NAPOLITANO LUCIO Data pubblicazione: 05/11/2018 ORDINANZA sul ricorso 14874-2017 proposto da: COTTI ROSSELLA, elettivamente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. SEZIONE TRIBUTARIA crviie. Dott. MARIA ENZA LA TORRE - Consigliere - SENTENZA

REPUBBLICA ITALIANA. SEZIONE TRIBUTARIA crviie. Dott. MARIA ENZA LA TORRE - Consigliere - SENTENZA 10997 16 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME ram POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA crviie Oggetto *SANZ I ON/ AMMINISTRATIVE IN MATERIA FINANZIARIA E TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale ...11 1 IMM. tki LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T composta dai magistrati: Oggetto Dott. Marcalo Iacobellis - Presidente - Dott. Antonino Di Blasi - Consigliere - Imposta di registro

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 18210 Anno 2016 Presidente: CHINDEMI DOMENICO Relatore: ARIOLLI GIOVANNI Data pubblicazione: 16/09/2016 SENTENZA sul ricorso 11587-2012 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

Contenzioso Autotutela Interesse legittimo Sussiste Competenza del giudice tributario sul rifiuto Sussiste.

Contenzioso Autotutela Interesse legittimo Sussiste Competenza del giudice tributario sul rifiuto Sussiste. Omnibus Italia Servizi Assicurativi www.omnibusitalia.com Diritto Civile - Tributi Contenzioso Autotutela Interesse legittimo Sussiste Competenza del giudice tributario sul rifiuto Sussiste. I contribuenti

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 18453 Anno 2016 Presidente: CHINDEMI DOMENICO Relatore: MELONI MARINA Data pubblicazione: 21/09/2016 SENTENZA sul ricorso 9433-2010 proposto da: DOMINO SRL in persona del legale

Dettagli

La notifica va fatta al domicilio reale del procuratore anche in assenza di rituale comunicazione alla controparte del trasferimento

La notifica va fatta al domicilio reale del procuratore anche in assenza di rituale comunicazione alla controparte del trasferimento Liti tributarie: spetta a chi notifica ricercare il nuovo domicilio del legale La notifica va fatta al domicilio reale del procuratore anche in assenza di rituale comunicazione alla controparte del trasferimento

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 26731 Anno 2018 Presidente: CIRILLO ETTORE Relatore: NAPOLITANO LUCIO Data pubblicazione: 23/10/2018 ORDINANZA sul ricorso 14188-2016 proposto da: ViLI T,VIEILLE BIDERI MARIA IOLE,

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 03 02 2014 N 2266

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 03 02 2014 N 2266 CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 03 02 2014 N 2266 Imposta di registro acquisto di immobile con le agevolazioni prima casa trasferimento nel quinquennio acquisto entro l anno di altro immobile da adibirsi

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 7044

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 7044 CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 26 03 2014 N 7044 Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (TARSU) tariffa determinazione delibera comunale carattere motivazione necessità - esclusione ha pronunciato

Dettagli

Corte Suprema di Cassazione Sezione VI Civile T Ordinanza (CAS) n dell 8 febbraio Presidente: Cirillo, Relatore: Manzon

Corte Suprema di Cassazione Sezione VI Civile T Ordinanza (CAS) n dell 8 febbraio Presidente: Cirillo, Relatore: Manzon Condividi Solo dal rilascio di copia del PVC decorre il termine di sessanta giorni trascorso il quale può essere emesso l avviso di accertamento ai sensi dell art. 12, comma 7, della legge 27 luglio 2000,

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 23130 Anno 2018 Presidente: IACOBELLIS MARCELLO Relatore: LA TORRE MARIA ENZA Data pubblicazione: 26/09/2018 ORDINANZA sul ricorso 19702-2017 proposto da: VNTRXII, (Ci. 06363391001),

Dettagli

Il trasferimento tardivo della residenza fa perdere sempre le agevolazioni prima casa

Il trasferimento tardivo della residenza fa perdere sempre le agevolazioni prima casa Il trasferimento tardivo della residenza fa perdere sempre le agevolazioni prima casa di Francesco Buetto Pubblicato il 24 dicembre 2009 l Amministrazione finanziaria ha fornito numerosi chiarimenti sui

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 21625 Anno 2015 Presidente: DI BLASI ANTONINO Relatore: ZOSO liana maria teresa Data pubblicazione: 23/10/2015 SENTENZA sul ricorso 12934-2011 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Cass. civ. Sez. VI - 5, Ord., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE

Cass. civ. Sez. VI - 5, Ord., , n REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE Cass. civ. Sez. VI - 5, Ord., 13-11-2014, n. 24260 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE SESTA CIVILE SOTTOSEZIONE T Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dettagli

L'assoggettabilità Irap del consulente informatico

L'assoggettabilità Irap del consulente informatico L'assoggettabilità Irap del consulente informatico di Sentenze tributarie,, Corte di Cassazione Pubblicato il 5 dicembre 2014 la Cassazione analizza il caso dell assoggettabilità ad Irap del professionista

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 1566

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 1566 CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 27 01 2014 N 1566 Imposte e tasse riscossione decadenza e prescrizione errata qualificazione giuridica da parte del contribuente esatta qualificazione giuridica da parte del

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA. Parco L'Avvocatella S.r.l. in liquidazione, in persona. - ricorrente. contro

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA. Parco L'Avvocatella S.r.l. in liquidazione, in persona. - ricorrente. contro REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: fi 1 1 2 4 9 i Oggetto /iscrizione ipotecaria. Mancata.\ notifica

Dettagli

OGGETTO: Interpello Agevolazioni prima casa Art. 1, nota II bis), della Tariffa, parte prima, allegata al DPR 26 aprile 1986, n. 131.

OGGETTO: Interpello Agevolazioni prima casa Art. 1, nota II bis), della Tariffa, parte prima, allegata al DPR 26 aprile 1986, n. 131. RISOLUZIONE N. 86/E Roma, 20 agosto 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello Agevolazioni prima casa Art. 1, nota II bis), della Tariffa, parte prima, allegata al DPR 26 aprile 1986, n. 131

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO PRIMA SEZIONE CIVILE. Dott. ROSA MARIA DI VIRGILIO - Consigliere - Dott. FRANCESCO TERRUSI - Rel. Consigliere - SENTENZA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO PRIMA SEZIONE CIVILE. Dott. ROSA MARIA DI VIRGILIO - Consigliere - Dott. FRANCESCO TERRUSI - Rel. Consigliere - SENTENZA 1 7 1 4 I. 15 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PRIMA SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Oggetto Opposizione progetto di riparto. R.G.N.

Dettagli

Agenzia delle Entrate. RISOLUZIONE n. 13/E del 26 gennaio 2017

Agenzia delle Entrate. RISOLUZIONE n. 13/E del 26 gennaio 2017 Agenzia delle Entrate RISOLUZIONE n. 13/E del 26 gennaio 2017 OGGETTO: Permanenza dell agevolazione prima casa in caso di vendita infraquinquennale e costruzione entro un anno su terreno già di proprietà

Dettagli

Niente lusso per la prima casa

Niente lusso per la prima casa Niente lusso per la prima casa di Roberta De Marchi Pubblicato il 22 novembre 2010 per godere delle agevolazioni prima casa è necessario che l abitazione non sia di lusso; ecco un analisi dei criteri utilizzati

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 5 Num. 2231 Anno 2018 Presidente: CHINDEMI DOMENICO Relatore: CAMPANILE PIETRO Data pubblicazione: 30/01/2018 ORDINANZA sul ricorso 23315-2012 proposto da: FININVEST GESTIONE SERVIZI SPA,

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 14596 Anno 2019 Presidente: GRECO ANTONIO Relatore: SOLAINI LUCA Data pubblicazione: 29/05/2019 ORDINANZA sul ricorso 28652-2017 proposto da: CONIUNE DI PADOVA, in persona del Sindaco

Dettagli

15,037/16 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PRIMA. SEZIONE CIVILE. Dott. ANIELLO NAPPI - Presidente -

15,037/16 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PRIMA. SEZIONE CIVILE. Dott. ANIELLO NAPPI - Presidente - 15,037/16 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE PRIMA. SEZIONE CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Dott. ANIELLO NAPPI - Presidente - Dott. ANTONIO

Dettagli

La titolarità di una quota di un appartamento in comunione non preclude il beneficio prima casa

La titolarità di una quota di un appartamento in comunione non preclude il beneficio prima casa Tribunale Bologna 24.07.2007, n.7770 - ISSN 2239-7752 Direttore responsabile: Antonio Zama La titolarità di una quota di un appartamento in comunione non preclude il beneficio prima casa Nota di commento

Dettagli

Agevolazioni prima casa - Ampliamento agevolato dell'immobile originario

Agevolazioni prima casa - Ampliamento agevolato dell'immobile originario Agevolazioni prima casa - Ampliamento agevolato dell'immobile originario di Massimo Pipino Pubblicato il 19 giugno 2009 Il proprietario di un abitazione ha titolo ad usufruire dei benefici prima casa nel

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONI UNITE CIVILI SENTENZA MAGIC S.N.C. DI PALLOTTINI MARIO VLADIMIRO E MATTEUCCI

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONI UNITE CIVILI SENTENZA MAGIC S.N.C. DI PALLOTTINI MARIO VLADIMIRO E MATTEUCCI ,64661 15 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONI UNITE CIVILI Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Oggetto!Giurisdizione R.G.N. 27826/2008 Cron. 6(16(a

Dettagli

NOTARNEWS N. 5/2018. Art. 1, tariffa parte prima, d.p.r. 26 aprile 1986, n. 131, Testo Unico imposta di registro, Nota II-bis,) comma primo:

NOTARNEWS N. 5/2018. Art. 1, tariffa parte prima, d.p.r. 26 aprile 1986, n. 131, Testo Unico imposta di registro, Nota II-bis,) comma primo: 3. PROMEMORIA 3.1. GUIDA AGLI ACQUISTI DI PRIMA CASA di Raffaele Trabace Parte terza: la residenza Art. 1, tariffa parte prima, d.p.r. 26 aprile 1986, n. 131, Testo Unico imposta di registro, Nota II-bis,)

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO *TRIBUTI I LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: R.G.N. 24056/2010 cron. 23.5 4- Rep. Dott.

Dettagli

Corte di Casazione - copia non ufficiale. sul ricorso 3103/2015 proposto da:

Corte di Casazione - copia non ufficiale. sul ricorso 3103/2015 proposto da: Civile Sent. Sez. 1 Num. 1183 Anno 2018 Presidente: BISOGNI GIACINTO Relatore: ACIERNO MARIA Data pubblicazione: 18/01/2018 SENTENZA sul ricorso 3103/2015 proposto da: Ministero dell'interno, in persona

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 24408 Anno 2016 Presidente: TIRELLI FRANCESCO Relatore: MARULLI MARCO Data pubblicazione: 30/11/2016 SENTENZA sul ricorso 12852-2011 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 1178 Anno 2016 Presidente: MERONE ANTONIO Relatore: NAPOLITANO LUCIO Data pubblicazione: 22/01/2016 SENTENZA. sul ricorso 28826-2010 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze

Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze Giustizia & Sentenze Il commento alle principali sentenze N. 73 17.11.2016 Prima casa: immobile inagibile per il terremoto L evento sismico impedisce la decadenza in caso di trasferimento tardivo della

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 22466 Anno 2019 Presidente: GRECO ANTONIO Relatore: ESPOSITO ANTONIO FRANCESCO Data pubblicazione: 09/09/2019 ORDINANZA sul ricorso 4215-2018 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 5 Num. 2868 Anno 2017 Presidente: SPIRITO ANGELO Relatore: TADDEI MARGHERITA Data pubblicazione: 03/02/2017 SENTENZA sul ricorso 20683-2012 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE in persona

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 2276 Anno 2017 Presidente: CIRILLO ETTORE Relatore: NAPOLITANO LUCIO Data pubblicazione: 30/01/2017 ORDINANZA sul ricorso 24039-2015 proposto da: FABIANI ALESSANDRO, nella sua qualità

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 11810 Anno 2019 Presidente: IACOBELLIS MARCELLO Relatore: LA TORRE MARIA ENZA Data pubblicazione: 06/05/2019 ORDINANZA sul ricorso 3229-2018 proposto da: AGENZIA DELLE ENTRATE,

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 2593

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA N 2593 CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA 05 02 2014 N 2593 Accertamento atto di accertamento notifica ante tempus nullità applicabilità alle ipotesi di verifica fiscale sussistenza applicabilità alle ipotesi di accesso

Dettagli

Agevolazioni fiscali prima casa "strette"

Agevolazioni fiscali prima casa strette Agevolazioni fiscali prima casa "strette" di Roberta De Marchi Pubblicato il 6 settembre 2010 l Agenzia delle Entrate interviene ancora una volta sull annosa questione delle agevolazioni prima casa, il

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE. Dott. ANTONIO VALITUTTI Rel. Consigliere

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE. Dott. ANTONIO VALITUTTI Rel. Consigliere ,14' v 95930 \* REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO CSENTE DA RF.,m,' ki SENSI DEL 0.1? n,93 N. I3I TAB. ALL. s. - N. MATERIA TRIBUTARIA Oggetto *TRIBUTI LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE

Dettagli

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE. Cass /2009. Spese di CTU: solidarietà tra le parti. Scritto da Francesco Annunziata Giovedì 20 Marzo :17

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE. Cass /2009. Spese di CTU: solidarietà tra le parti. Scritto da Francesco Annunziata Giovedì 20 Marzo :17 La corte di Cassazione, consolidando un precedente orientamento, ha confermato il principio secondo il quale tutte le parti processuali sono tenute, solidalmente tra loro, al pagamento del compenso al

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Ord. Sez. 6 Num. 3060 Anno 2018 Presidente: CIRILLO ETTORE Relatore: MANZON ENRICO Data pubblicazione: 08/02/2018 ORDINANZA sul ricorso 28304-2016 proposto da: 1(:;ENTZIA DELLE ENTRATE, C.F. 06363391001,

Dettagli

34 72 REPUBBLICA ITALIANA

34 72 REPUBBLICA ITALIANA 34 72 REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE TRIBUTARIA CIVILE Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: Oggetto *TRIBUTI R.G.N. 18253/2011 cr on. 34-2 Rep.

Dettagli

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T ORDINANZA. SRL, in persona del legale rappresentante, elettivamente domiciliata in ROMA, V

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T ORDINANZA. SRL, in persona del legale rappresentante, elettivamente domiciliata in ROMA, V LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SESTA SEZIONE CIVILE - T Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati: 4 2 I 1 7 e.z{ Oggetto Dott. MARCELLO IACOBELLIS Dott. MAURO MOCCI - Presidente - - Consigliere - IRPEG

Dettagli