CAPITOLO 6 Colore e trasparenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLO 6 Colore e trasparenza"

Transcript

1 6 CAPITOLO 6 Colore e trasparenza... Fireworks offre un'ampia gamma di opzioni per la scelta dei colori di un grafico. Si possono usare i campioni di colore predefiniti per conservare quanto più possibile l'aspetto dell'immagine sui vari browser Web e piattaforme computer durante il lavoro. Oppure si possono usare i campioni di colore di sistema di Windows o Macintosh. Infine, si può optare per la creazione di colori e gruppi di campioni colore personalizzati, cui è possibile aggiungere, o sottrarre, colori provenienti da qualsiasi altro gruppo di campioni colore. I colori possono essere miscelati in modo personalizzato usando uno dei vari modelli colore presenti, Esadecimale, RGB, CMY, HSB, o Scala di grigi. In alternativa è possibile visualizzare i componenti di tutti i colori del documento espressi in tutti questi modelli colore. All'esportazione, il colore dell'area di lavoro o gli altri colori di un grafico possono essere designati come trasparenti, in modo che lo sfondo di una pagina Web sia visibile attraverso il grafico. Inoltre si possono usare i colori per correggere problemi ad essi correlati quali gli aloni che talvolta compaiono attorno alle immagini Web. Per maggiori informazioni sull'ottimizzazione dei colori per l'esportazione usando la Tavola colori, vedere il Capitolo Ottimizzazione delle tavolozze di colori a pagina

2 Scelta dei colori mentre si disegna Per selezionare un nuovo colore durante la creazione di grafici è sufficiente effettuare la scelta mediante il pannello Campioni colore. Il pannello Campioni colore contiene campioni di colore tra cui è possibile scegliere mentre si disegna. Per aprire un menu a comparsa vaschetta dei colori: Fare clic sulla freccia accanto alla vaschetta dei colori. Applicazione di colori dal pannello Campioni colore È possibile usare il pannello Campioni colore per applicare colori al tratto o al riempimento degli oggetti tracciato. Pannello Campioni colore Per aprire il pannello Campioni colore: Scegliere Finestra > Campioni colore. I colori del pannello Campioni colore compaiono anche negli menu a comparsa vaschette colori dei pannelli Tratto e Riempimento, nel Mixer colori e negli Strumenti. Per applicare colori a oggetti selezionati: 1 Fare clic sulla vaschetta dei colori di un attributo per renderla attiva. 2 Scegliere un colore: Nel pannello Campioni colore, fare clic su un campione colore per applicare il colore al tratto o al riempimento dell'oggetto selezionato e per assegnare quel colore alla vaschetta dei colori attiva. Aprire il menu a comparsa vaschetta dei colori e fare clic su un campione colore. Vaschette dei colori negli Strumenti Applicazione di colori dal menu a comparsa vaschetta dei colori È possibile usare il menu a comparsa vaschetta dei colori per applicare colori al tratto o al riempimento degli oggetti tracciato. Menu a comparsa Campioni colore della vaschetta dei colori Per applicare un colore a un oggetto selezionato: Scegliere un campione colore dal menu a comparsa vaschetta dei colori del tratto o del riempimento. Digitare un valore esadecimale del colore nella casella di testo del valore del menu a comparsa vaschetta dei colori del tratto o del riempimento. 100 Capitolo 6

3 Applicazione dei colori da qualsiasi punto a video Usare il pulsante Contagocce da un menu a comparsa vaschetta dei colori per prelevare un colore da qualsiasi punto dello schermo, inclusi eventuali documenti Fireworks aperti, per poi applicarlo sugli oggetti selezionati. Personalizzazione del pannello Campioni colore È possibile aggiungere, eliminare, sostituire e ordinare i campioni di colore nel pannello Campioni colore. Queste modifiche aggiornano i colori degli menu a comparsa vaschetta dei colori. Pulsante Contagocce Per applicare un colore da un punto dello schermo a un oggetto selezionato: 1 Aprire un menu a comparsa vaschetta dei colori tratto, riempimento o effetto. 2 Fare clic sul pulsante Contagocce dal menu a comparsa vaschetta dei colori. Il puntatore si trasforma in un contagocce. 3 Scegliere un colore: In Windows, tenere premuto il pulsante del mouse, trascinare il contagocce su qualsiasi punto dello schermo e rilasciare. In Macintosh, fare clic su un punto qualsiasi dello schermo. Il colore viene applicato all'oggetto selezionato. Nota: Per vincolare il colore alla tavolozza web-safe, tenere premuto il tasto Maiusc. In alternativa è possibile aggiungere ed eliminare interi gruppi di campioni colore. Per maggiori informazioni, vedere Modifica dei gruppi di campioni colore a pagina 102. Nota: Scegliendo Modifica > Annulla non è possibile annullare i campioni colore aggiunti o eliminati. Per aggiungere un colore da un documento Fireworks al pannello Campioni colore: 1 Scegliere lo strumento Contagocce dagli Strumenti. 2 Tenere premuto il tasto Alt (Windows) od Opzione (Macintosh) e fare clic sul colore da aggiungere. Per aggiungere un colore da un punto dello schermo al pannello Campioni colore: 1 Fare clic sul pulsante Contagocce nel menu a comparsa vaschetta dei colori tratto o riempimento. 2 Fare clic su un punto qualsiasi dello schermo, compreso un altro documento di Fireworks, per scegliere un colore. Colore e trasparenza 101

4 3 Nel pannello Campioni colore, spostare il puntatore sullo spazio aperto che segue l'ultimo campione colore. Il puntatore prende la forma dello strumento Secchio di vernice. 4 Fare clic per aggiungere il campione colore. Per sostituire un campione colore con un altro colore: 1 Fare clic su un colore con un contagocce. Il colore viene applicato a qualsiasi oggetto selezionato e diventa il colore attivo del tratto o del riempimento. 2 Tenere premuto Maiusc e puntare su un campione del pannello Campioni colore. Il puntatore prende la forma dello strumento Secchio di vernice. 3 Fare clic sul campione colore per sostituirlo con il nuovo colore. Modifica dei gruppi di campioni colore Talvolta è utile usare un altro gruppo di campioni colore come base per creane uno personalizzato. Fireworks consente di scegliere tra questi gruppi di campioni colore: tavolozza Web 126, colori di sistema Macintosh, colori di sistema Windows, scala di grigi, gruppi di campioni colore personalizzati importati da file ACT o GIF. Avvalersi del pannello Campioni colore per scegliere un gruppo di campioni colore. Per eliminare un campione dal pannello Campioni colore: 1 Tenere premuto il tasto Ctrl (Windows) o Comando (Macintosh) e puntare su un campione colore. Il puntatore prende la forma di un paio di forbici. 2 Fare clic sul campione colore per eliminarlo dal pannello Campioni colore. Per cancellare l'intero pannello Campioni colore: Scegliere Cancella campioni colore dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Per ritornare ai campioni colore predefiniti: Scegliere Tavolozza Web 216 dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Per ordinare i campioni per colore: Scegliere Ordina per colore dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore Per scegliere un gruppo campioni colore: Scegliere un gruppo campioni colore dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Per scegliere un gruppo campioni colore personalizzato: 1 Scegliere Sostituisci campioni colore dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Comparirà la finestra di dialogo Apri. 2 Passare alla cartella e scegliere un file. 3 Fare clic su Apri. I campioni colore del gruppo personalizzato sostituiscono quelli presenti. Nota: Per maggiori informazioni sulla creazione di un gruppo campioni colore personalizzato, vedere Salvataggio delle tavolozze a pagina Capitolo 6

5 Per aggiungere un gruppo a quelli correnti nel pannello Campioni colore: 1 Scegliere Aggiungi campioni colore dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Comparirà la finestra di dialogo Apri. 2 Passare alla cartella e scegliere un file gruppo campioni colore, quindi fare clic su OK. Fireworks permette di aggiungere tavolozze nei due formati seguenti: file ACT o GIF di Photoshop. I nuovi campioni colore vengono aggiunti in posizioni successive a quelli correnti. Per impostazione predefinita, il Mixer colori identifica i colori in base al modello RGB esadecimale, visualizzando per ogni colore i valori dei suoi componenti rosso (R), verde (G) e blu (B. I valori RGB sono calcolati sulla base di una gamma che va da 00 a FF. Scegliere RGB Per esprimere i componenti del colore come Valori di rosso (Red), verde (Green) e blu (Blue), in cui ogni componente dispone di un valore compreso tra 0 e 255, in cui corrisponde al nero e al bianco. Per salvare un gruppo campioni colore personalizzato: 1 Scegliere Salva campioni colore dal menu a comparsa Opzioni del pannello Campioni colore. Si aprirà la finestra di dialogo Salva con nome. 2 Definire un nome per il nuovo gruppo campioni colore, quindi fare clic su Salva. Esadecimale HSB Valori di rosso, verde e blu, in cui ogni componente dispone di un valore esadecimale compreso tra 00 e FF, in cui corrisponde al nero e FF-FF-FF al bianco. Valori di tonalità (Hue), saturazione (Saturation) e luminosità (Brightness), in cui la tonalità dispone di un valore compreso tra 0 e 360 gradi, mentre la saturazione e la luminosità dispongono di un valore compreso tra 0 e 100 %. Creazione di colori L'utente può creare i propri colori e applicarli agli oggetti, aggiungerli al pannello Campioni colore, oppure usarli per creare un nuovo gruppo campioni colore. Creazione di colori nel Mixer colori Usare il Mixer colori per visualizzare i valori del colore attivo e creare nuovi colori. Mixer colori È possibile creare colori personalizzati usando uno di questi modelli colore: RGB, Esadecimale, CMY, HSB, Scala di grigi. CMY Valori di ciano (Cyan), magenta e giallo (Yellow), in cui ogni componente dispone di un valore compreso tra 0 e 255, in cui corrisponde al bianco e al nero. Scala di grigi Percentuale del nero. Il singolo componente nero (K) dispone di un valore compreso tra 0 e 100 percento, in cui 0 corrisponde al bianco e 100 al nero, mentre i valori intermedi costituisco le varie sfumature del grigio. Il menu a comparsa Opzioni del Mixer colori consente comunque di selezionare modelli colore alternativi. I valori dei componenti del colore corrente cambiano a seconda del modello colore usato. Per alternare i vari modelli colore nella barra dei colori: Nel Mixer colori, tenere premuto Maiusc e fare clic sulla barra dei colori posta in fondo al mixer. Le opzioni del Mixer colori non subiranno alcuna variazione. Nota: Quando compare la barra dei colori Esadecimale, la scelta dei colori è limitata alla tavolozza Web 216. Colore e trasparenza 103

6 Per applicare un colore dalla barra dei colori a un oggetto selezionato: 1 Nel Mixer colori, fare clic sulla vaschetta dei colori tratto o riempimento per renderla la vaschetta attiva. 2 Spostare il puntatore sulla barra dei colori. Il puntatore si trasforma nel puntatore contagocce. 3 Fare clic per prelevare un colore. Il colore viene applicato all'oggetto selezionato e diventa il colore attivo del tratto o del riempimento. Per creare un colore nel Mixer colori: 1 Deselezionare tutti gli oggetti prima di miscelare un colore per impedire modifiche indesiderate agli oggetti durante la miscelazione dei colori. 2 Fare clic sulla vaschetta dei colori di Tratto o Riempimento per scegliere la destinazione per il nuovo colore. 3 Scegliere un modello colore dal menu a comparsa Opzioni del Mixer colori. 4 Specificare i valori dei componenti di colore: Immettere i valori nelle caselle di testo dei componenti del colore. Utilizzare i dispositivi di scorrimento a comparsa. Selezionare un colore dalla barra colore. È possibile aggiungere il colore al pannello Campioni colore per un successivo riutilizzo. Creare quindi i colori inserendo valori esadecimali Creazione di colori usando i selettori di colore del sistema È possibile creare colori usando la finestra di dialogo Colori Windows (Windows) o il Selettore colori Apple (Macintosh). L'uso di un selettore di colore di sistema ha la priorità sul Mixer colori e sul pannello Campioni colore. Per visualizzare il selettore di colore di sistema: Fare doppio clic su qualsiasi vaschetta dei colori. Fare clic sul pulsante selettore di colore di sistema dal menu a comparsa vaschetta dei colori. Visualizzazione di informazioni sui colori È possibile visualizzare informazioni sui colori nel Mixer colori e nel pannello Info. Il pannello Info visualizza i valori dei componenti del colore corrispondente alla posizione corrente del puntatore, mentre il Mixer colori visualizza i valori RGB. Per visualizzare informazioni sul colore per un modello colore alternativo: Scegliere un modello colore diverso dal menu a comparsa Opzioni del pannello Info. Per visualizzare le informazioni relative a un colore nel Mixer colori: 1 Nel Mixer colori, scegliere il menu a comparsa vaschetta dei colori del tratto o del riempimento. 2 Dal menu a comparsa vaschetta dei colori, fare clic sul pulsante Contagocce. Il puntatore si trasforma nel puntatore contagocce. 104 Capitolo 6

7 3 Fare clic sull'oggetto contenente il colore da visualizzare. La vaschetta dei colori attiva visualizza il colore, il Mixer colori visualizza i valori dei componenti, mentre il colore viene applicato agli oggetti selezionati. Assegnazione della trasparenza I colori del file e quello dell'area di lavoro possono essere resi trasparenti se il file viene esportato come PNG o GIF. In tal caso, l'immagine o il colore dello sfondo di un'immagine sono visibili attraverso una porzione del grafico. Questo serve a dare l'impressione che il grafico faccia parte della pagina Web, piuttosto che risultare un oggetto estraneo. In Fireworks, una scacchiera grigia e bianca denota le aree trasparenti sia nella finestra Originale che in quella Anteprima. Anche il colore dell'area di lavoro può essere reso trasparente. Per maggiori informazioni, vedere Modifica della risoluzione, del colore e delle dimensioni del documento a pagina 48. I pulsanti Contagocce trasparenza del pannello Ottimizza permettono di specificare quali colori devono essere trasparenti una volta visualizzati nei browser. Nota: L'impostazione dei colori come trasparenti non incide sull'immagine effettiva, ma solo sulla versione esportata di quest'ultima. L'aspetto definitivo dell'immagine esportata è visibile all'interno della finestra Anteprima. Per maggiori informazioni sull'esportazione, vedere Ottimizzazione e anteprima durante l'esportazione a pagina 167. Per selezionare un colore per la trasparenza: 1 Fare clic su Anteprima, 2-alto, o 4-alto. In 2- alto o 4-alto, fare clic su una vista diversa da quella originale. 2 Nel pannello Ottimizza, scegliere Trasparenza indice dal menu a comparsa Trasparenza posto in fondo al pannello. Il colore dell'area di lavoro viene reso trasparente nell'anteprima. 3 Per scegliere un colore diverso, fare clic sul pulsante Imposta colore trasparenza indice. Il puntatore si trasforma in un contagocce. 4 Scegliere un colore per renderlo trasparente: Fare clic su un campione di colore nel pannello Tavola colore. Fare clic su un colore del documento. Per maggiori informazioni sulle finestre Anteprima, il pannello Ottimizza e il pannello Tavola colore, vedere Ottimizzazione e anteprima durante l'esportazione a pagina 167. Per aggiungere colori alla trasparenza: 1 Fare clic su Anteprima, 2-alto, o 4-alto. In 2- alto o 4-alto, fare clic su una vista diversa da quella originale. 2 Nel pannello Ottimizza, fare clic sul pulsante Aggiungi colore a trasparenza indice. Il puntatore si trasforma in un contagocce. 3 Scegliere un altro colore per renderlo trasparente: Fare clic su un campione di colore nel pannello Tavola colore. Fare clic su un colore dell'anteprima. Colore e trasparenza 105

8 Per rimuovere colori dalla trasparenza: 1 Fare clic su Anteprima, 2-alto, o 4-alto. In 2- alto o 4-alto, fare clic su una vista diversa da quella originale. 2 Fare clic sul pulsante Rimuovi colore da trasparenza indice Per modificare i colori di anti-alias in modo da renderli identici al colore di sfondo di destinazione: Nel pannello Ottimizza, selezionare un colore dal menu a comparsa Effetto mat. Tentare di farlo corrispondere per quanto possibile al colore dello sfondo della pagina Web di destinazione. 3 Scegliere un colore da rimuovere dalla trasparenza: Fare clic su un campione di colore nel pannello Tavola colore. Fare clic su un colore dell'anteprima. Corrispondenza di colore e sfondo mediante l'anti-aliasing L'anti-aliasing rende più uniforme un oggetto mediante la fusione del colore dell'oggetto con quello dell'area di lavoro. Per esempio, se l'oggetto è nero e l'area di lavoro è di colore bianco, l'anti-aliasing aggiunge diverse sfumature di grigio ai pixel circostanti il bordo dell'oggetto in modo da garantire una transizione graduale tra il nero e il bianco. Per impedire la formazione di aloni, far corrispondere il colore dell'area di lavoro allo sfondo della pagina Web di destinazione, eseguire l'anti-alias sull'oggetto nell'area di lavoro e quindi rendere trasparente l'area di lavoro stessa. Per l'anti-alias di un grafico da sottoporre a più esportazioni con sfondi colorati diversi, è possibile usare il menu a comparsa Effetto mat del pannello Ottimizza. Questo si dimostra particolarmente utile se il grafico deve comparire in pagine Web con sfondi colorati differenti. Rimozione di aloni dalla grafica Web Quando si visualizzano grafici con anti-alias e colori dell'area di lavoro trasparenti all'interno di browser Web, talvolta attorno ai bordi del grafico compare un anello di pixel di colore fuori posto, o alone. Se si rende trasparente il colore dell'area di lavoro, i pixel dell'anti-alias rimangono in posizione. Una volta collocato il grafico in una pagina Web che abbia uno sfondo di colore differente da quello di anti-alias, i pixel del perimetro dell'oggetto cui è stato applicato l'effetto anti-alias possono diventare visibili sullo sfondo della pagina Web. Questi pixel formano un alone, particolarmente visibile nel caso di sfondi di colore scuro. È possibile prevenire l'insorgere di aloni per i file nativi di Fireworks e per i file importati da Photoshop facendo corrispondere il colore dell'area di lavoro con quello dello sfondo della pagina Web di destinazione. 106 Capitolo 6

9 Occorre invece rimuovere l'alone nel caso di file GIF per i quali non si dispone del file sorgente, nonché per i file immagine importati cui viene applicato l'effetto anti-alias al colore dell'indice (solitamente un colore area di lavoro trasparente). Per rimuovere l'alone, rendere trasparenti i colori di anti-alias più chiari dell'alone usando il pannello Ottimizza. Pannello Ottimizza Usare la Trasparenza indice e ritoccare manualmente i pixel dei colori alone usando i pulsanti Contagocce del pannello Ottimizza. Per rimuovere un alone da un grafico: 1 Fare clic su Anteprima, 2-alto, o 4-alto. In 2- alto o 4-alto, fare clic su una vista diversa da quella originale. Il Pannello Ottimizza visualizza la Trasparenza indice nel menu a comparsa trasparenza. 2 Scegliere lo strumento Ingrandimento ed ingrandire sino a distinguere i pixel che circondano i bordi degli oggetti del grafico. 3 Nel pannello Ottimizza, fare clic sul pulsante Aggiungi alla trasparenza. Il puntatore si trasforma in un contagocce. 4 Fare clic sui pixel fuori colore che formano l'alone per renderli trasparenti. Colore e trasparenza 107

10 108 Capitolo 6

11 7 CAPITOLO 7 Uso del testo... Fireworks dispone di molte funzioni in genere riservate alle applicazioni di DTP più sofisticate. È possibile creare testi in una vasta gamma di caratteri e dimensioni, nonché regolare la crenatura, la spaziatura, il colore, l'interlinea, lo spostamento della riga base e altro ancora. Combinando le funzionalità di modifica testo di Fireworks con gli innumerevoli tratti, riempimenti, effetti e stili disponibili è possibile rendere anche il testo un elemento creativo della progettazione grafica. La possibilità di modificare il testo in qualsiasi momento persino una volta applicati effetti dal vivo come le ombre e gli smussi permette di correggere facilmente errori di battitura oppure copiare gli oggetti comprensivi del testo e modificare il testo su ogni singola copia. La libertà di progettazione è ulteriormente ampliata dalle funzioni di disposizione del testo in verticale, di trasformazione del testo, collegamento del testo ai tracciati nonché di conversione del testo in tracciati o immagini. È possibile importare il testo mantenendo tutti gli attributi del formato Rich Text Format. Inoltre, quando si importa un documento di Photoshop contenente testo, quest'ultimo rimarrà pienamente modificabile. Fireworks gestisce i caratteri mancanti all'importazione richiedendo di scegliere i caratteri sostituitivi. 109

12 Immissione di testo Per immettere, formattare e modificare i testi contenuti nei grafici è possibile utilizzare lo strumento Testo oppure l'editor di testo. 6 Per visualizzare il testo nel documento durante la digitazione nell'editor di testo: Scegliere l'opzione di applicazione automatica nell'editor di testo. Strumento Testo Fare clic su Applica. 7 Fare clic su OK. Il testo comparirà nel blocco di testo del documento di Fireworks. Per aprire di nuovo l'editor di testo: Fare doppio clic sul blocco di testo. Selezionare il testo e scegliere Testo > Editor. Editor di testo Nei documenti di Fireworks, tutti i testo compaiono all'interno di un rettangolo dotato di maniglie, denominato blocco di testo. Per immettere un testo: 1 Scegliere lo strumento Testo. 2 Fare clic all'interno del documento nel punto in cui si intende far iniziare il blocco di testo. Si aprirà l'editor di testo. 3 Scegliere il carattere, le dimensioni, la spaziatura e altre caratteristiche. 4 Digitare il testo. 5 Selezionare il testo nell'editor di testo per formattarlo al termine della digitazione. Spostamento dei blocchi di testo I blocchi di testo possono essere selezionati e spostati in qualsiasi punto del documento come se si trattasse di un oggetto qualsiasi. Per spostare un blocco di testo selezionato, trascinarlo nella nuova posizione. Ridimensionamento automatico dei blocchi di testo Fireworks consente il ridimensionamento automatico dei blocchi di testo. In pratica, il blocco di testo si espande durante la digitazione. Se si rimuove del testo, il blocco si restringerà per adattarsi al testo rimanente. Per controllare la larghezza del testo mandato a capo all'interno di un blocco di testo, occorre ridimensionare quest'ultimo. Per ridimensionare il blocco di testo, trascinare una maniglia di ridimensionamento. 110 Capitolo 7

13 Modifica di testo All'interno di un singolo blocco di testo è possibile variare tutti gli aspetti, comprese dimensioni, carattere, spaziatura, interlinea e spostamento della riga base. Per modificare gli attributi di un blocco di testo, avvalersi del menu Testo o dell'editor di testo. Selezionare l'opzione di applicazione automatica nell'editor di testo. Fare clic su Applica. 5 Fare clic su OK. Scelta di carattere, dimensioni e stile Per modificare il carattere, le dimensioni e gli attributi di stile del testo in un blocco di testo è possibile utilizzare sia l'editor di testo che i comandi del menu Testo. Nota: Per poter utilizzare i caratteri Type 1, Fireworks richiede Adobe Type Manager 4 o superiore. L'Editor di testo Modificando il testo, verranno ridisegnati adeguatamente anche gli attributi di tratti, riempimenti ed effetti. Per modificare il testo nell'editor di testo: 1 Fare doppio clic sul blocco di testo. Si aprirà l'editor di testo. 2 Nell'area di anteprima dell'editor di testo, evidenziare il testo da modificare. 3 Applicare le modifiche desiderate. Nota: Per informazioni sulla modifica degli attributi del testo, vedere le sezioni corrispondenti in questo stesso capitolo. Quando si visualizza il testo nell'editor di testo, per impostazione predefinita esso comparirà nelle dimensioni e nel carattere effettivi. Ogni blocco di testo può contenere più caratteri e dimensioni diversi. Il testo può essere visualizzato nell'editor di testo nel carattere e nelle dimensioni impostati per il sistema. Questa soluzione è utile se il carattere o le dimensioni prescelte non garantiscono la leggibilità di ciò che si sta scrivendo. Per visualizzare il testo nel carattere del sistema: Deselezionare Mostra carattere nell'editor di testo. Per visualizzare il testo nelle dimensioni predefinite: Deselezionare Mostra dimensioni e colore nell'editor di testo. 4 Per visualizzare le variazioni apportate al documento durante le modifiche al testo nell'editor di testo: Uso del testo 111

14 Per modificare il carattere, le dimensioni e lo stile applicati al testo, avvalersi dell'editor di testo: 1 Nell'Editor di testo, selezionare i caratteri da modificare. 2 Per modificare il carattere, scegliere uno di quelli disponibili dal menu a comparsa Carattere. L'interlinea determina la distanza tra le righe adiacenti all'interno di un paragrafo. Nello specifico, l'interlinea è costituita dalla percentuale delle dimensioni in punti di separazione delle righe da una riga base alla riga base successiva. Avvalersi dell'editor di testo per impostare lo spostamento della riga base e l'interlinea. 3 Per modificare le dimensioni del testo, scegliere un valore tra quelli disponibili nel menu a comparsa Dimensioni. 4 Per applicare lo stile Grassetto, Corsivo o Sottolineato, fare clic sul pulsante corrispondente. 5 Fare clic su OK. Per cambiare il carattere, le dimensioni e lo stile applicati al testo utilizzando il menu Testo: 1 Selezionare i blocchi di testo interessati. È possibile modificare gli attributi di più blocchi di testo contemporaneamente. 2 Per modificare il carattere, scegliere Testo > Carattere e selezionare uno dei caratteri disponibili dal sottomenu. 3 Per modificare le dimensioni del carattere, scegliere Testo > Dimensioni e selezionare uno dei valori disponibili dal sottomenu. 4 Per modificare lo stile, scegliere Testo > Stile e selezionare uno degli stili disponibili dal sottomenu. Impostazione dello spostamento dellariga base e dell'interlinea Lo spostamento della riga base determina la distanza del testo rispetto alla riga sopra, a quella sotto o sulla sua riga base naturale. Avvalersi dello spostamento della riga base per creare apici e pedici. Per impostare lo spostamento della riga base e l'interlinea: 1 Nell'Editor di testo, selezionare i caratteri da modificare. 2 Dal menu a comparsa Interlinea, scegliere un valore appropriato. L'impostazione predefinita corrisponde al 100%. 3 Dal menu a comparsa Spostamento riga base, scegliere il valore da applicare per la creazione di apici e pedici. 4 Fare clic su OK. Impostazione della crenatura La crenatura permette di aumentare o ridurre la spaziatura tra determinate coppie di lettere per migliorarne l'aspetto. La maggior parte dei caratteri comprendono informazioni per ridurre automaticamente la quantità di spazio tra determinate coppie di lettere, come TA o Va. Per impostazione predefinita, Fireworks utilizza le informazioni di crenatura del carattere per la visualizzazione del testo, consente di disattivare questa funzione per caratteri di dimensioni ridotte, o quando al testo non è stato applicato l'antialiasing. L'intervallo di crenatura aumenta o riduce la spaziatura tra più di due caratteri. Per impostare la crenatura, avvalersi dell'editor di testo. 112 Capitolo 7

15 Per disabilitare la crenatura automatica: Deselezionare Autocrenatura. L'orientamento del testo determina se il blocco di testo è orientato in orizzontale o in verticale. Per impostazione predefinita, il testo è orientato in orizzontale. Per impostare la crenatura: 1 Selezionare i caratteri nell'editor di testo: Per applicare la crenatura tra due caratteri, fare clic tra di loro. Per definire l'intervallo di crenatura, evidenziare i caratteri da modificare. 2 Immettere un valore di crenatura. Lo zero rappresenta la crenatura normale. I valori positivi permetto di allontanare una lettera dall'altra. I valori negativi avvicinano invece le lettere tra loro. Impostazione della direzione e dell'orientamento La direzione, o flusso, del testo determina se il testo deve scorrere da destra a sinistra o da sinistra a destra. Per impostazione predefinita, il flusso del testo va da sinistra a destra. Orientamento orizzontale e verticale Per impostare l'orientamento del testo, avvalersi del menu Testo o dell'editor di testo. Per impostare la direzione del testo, utilizzare invece il solo Editor di testo. Queste impostazioni sono applicabili solo al blocco di testo nella sua interezza. Flusso testo da destra a sinistra e da sinistra a destra Per impostare l'orientamento per i blocchi di testo selezionati utilizzando il menu Testo: Per impostare l'orientamento del testo come verticale, scegliere uno dei comandi dal gruppo nella parte inferiore del sottomenu Testo > Allineamento. Per impostare l'orientamento del testo come orizzontale, scegliere uno dei comandi dal gruppo nella parte superiore del sottomenu Testo > Allineamento. Uso del testo 113

16 Per impostare l'orientamento con l'editor di testo: Fare clic sul pulsante Testo orizzontale o Testo verticale. Per impostare l'allineamento del testo, avvalersi del menu Testo o dell'editor di testo. All'interno del blocco di testo, l'allineamento è impostabile anche per i singoli paragrafi. Per impostare la direzione con l'editor di testo: Fare clic sul pulsante Da sinistra a destra o Da destra a sinistra. Impostazione dell'allineamento L'allineamento determina la posizione di ogni riga di testo all'interno del paragrafo in rapporto ai bordi sinistro e destro del blocco di testo. Il testo può essere allineato al margine destro o sinistro del blocco di testo, centrato, oppure allineato sia a destra che a sinistra (giustificazione completa). Per impostazione predefinita, il testo risulta allineato a sinistra. Per ottenere un effetto di allungamento o per far rientrare il testo in uno spazio specifico, è consentito impostare l'allineamento per l'allungamento del testo in modo che riempia il blocco di testo in orizzontale per il testo a orientamento orizzontale, oppure in verticale per il testo a orientamento verticale. Per impostare l'allineamento con l'editor di testo: 1 Selezionare il testo all'interno del blocco di testo. 2 Fare clic sul pulsante di allineamento A sinistra, Centrato, A destra, Giustificato o Allungato. Applicazione del colore al testo Per impostazione predefinita, il testo assume il colore del riempimento attivo e non dispone dell'attributo tratto. Per impostare il colore del testo: Scegliere un colore dal menu a comparsa vaschetta dei colori nell'editor di testo. Selezionare un blocco di testo e scegliere il colore desiderato dal menu a comparsa vaschetta dei colori del pannello Riempimento. Fare doppio clic su ogni vaschetta dei colori per utilizzare il selettore colori del sistema. Testo orizzontale allungato in modo da riempire un blocco di testo. 114 Capitolo 7

17 Il colore può essere applicato al blocco di testo nella sua interezza o a caratteri specifici al suo interno. Attenuazione dei bordi del testo Per attenuare i bordi del testo, applicarvi l'antialiasing. In questo modo, i bordi del testo risulteranno sfumare nello sfondo. Questa soluzione rende il testo più nitido e leggibile. Per impostare l'antialiasing, avvalersi dell'editor di testo. L'antialiasing viene applicato a tutti i caratteri del blocco di testo dato. Il testo rimarrà comunque modificabile. I tratti, i riempimenti, gli effetti e gli stili vengono aggiornati automaticamente in risposta alle modifiche effettuate. Per applicare bordi con antialiasing al testo selezionato: 1 Aprire l'editor di testo. 2 Dal menu a comparsa Antialiasing dell'editor di testo, scegliere una delle opzioni disponibili: Antialiasing netto, Antialiasing marcato, oppure Antialiasing attenuato. Applicazione di tratti, riempimenti, effetti e stili al testo È possibile applicare tratti, riempimenti, effetti e stili al testo come si farebbe per qualsiasi altro oggetto. Questi attributi possono essere applicati tutti insieme o individualmente allo stesso blocco di testo. Al testo si possono applicare tutti gli stili disponibili nel pannello Stili, anche se non si tratta di stili di testo. Testo con tratto, riempimento, effetto e stile (in fondo) applicati. Per maggiori informazioni sui tratti e i riempimenti, vedere il capitolo 4, Disegno di oggetti e capitolo 5, Modifica degli oggetti. Per maggiori informazioni sugli effetti dal vivo, vedere il capitolo 9, Applicazione degli effetti agli oggetti. Collegamento di testo ad un tracciato Per svincolare il testo dalle restrizioni imposte dai blocchi di testo rettangolari, è possibile disegnare un tracciato e collegarvi il testo. Il testo fluirà lungo la forma del tracciato e rimarrà pienamente modificabile. Uso del testo 115

18 I tracciati ai quali vengono collegati dei testi perdono temporaneamente gli attributi di tratto, riempimento ed effetto. Gli attribuiti di questo tipo applicati dopo il collegamento al testo vengono applicati a quest'ultimo e non al tracciato. Il tracciato recupera i propri attributi di tratto, riempimento ed effetto una volta separato dal testo. Se il testo collegato a un tracciato aperto supera la lunghezza del tracciato, i caratteri rimanenti saranno mandati a capo e ripeteranno la forma del tracciato.. Il testo su un tracciato viene mandato a capo e ripete la forma del tracciato. Per inserire un testo in un tracciato: 1 Selezionare un blocco di testo e un tracciato. 2 Scegliere Testo > Collega al tracciato. 3 Opzionalmente, scegliere Testo > Orientamento, poi selezionare una delle opzioni di orientamento dal sottomenu: Testo ruotato attorno al tracciato, verticale, inclinato verticalmente e inclinato orizzontalmente Per modificare un testo collegato a un tracciato: Fare doppio clic sull'oggetto testo/tracciato e aprire l'editor di testo. Scegliere lo strumento Testo e selezionare il testo. Per modificare la forma del tracciato: 1 scegliere Testo > Separa dal tracciato. 2 Modificare il tracciato. 116 Capitolo 7

19 3 Una volta modificato il tracciato, selezionare questo e il blocco di testo, quindi scegliere di nuovo Testo > Collega al tracciato. F ir Il testo trasformato rimane comunque modificabile, anche se trasformazioni di rilievo potrebbero ostacolarne la leggibilità. La trasformazione del testo non modifica le dimensioni in punti del carattere. Per maggiori informazioni, vedere il Capitolo 5, Modifica degli oggetti. Fireworks e w o r k s Testo orizzontale su un tracciato e Testo verticale su un tracciato con Orientamento verticale Per spostare il punto iniziale del testo collegato a un tracciato: 1 Selezionare l'oggetto testo sul tracciato. 2 Nella finestra di ispezione Oggetto immettere un valore nella casella di testo Spostamento testo. Trasformazione del testo I blocchi di testo possono essere trasformati in base alle stesse modalità applicate per la trasformazione degli oggetti. È possibile scalare, ruotare, inclinare e riflettere il testo per creare effetti di testo esclusivi. Rimodellazione del testo Per rimodellare, cancellare o manipolare in altro modo i testi come tracciati avvalendosi degli strumenti di modifica dei tracciati, è possibile convertire il testo negli oggetti tracciato che lo compongono. Una volta convertito il testo in tracciati, esso non è più modificabile come testo. Un altro caso in cui è utile convertire il testo in tracciati è qualora si intenda aprire un documento contenente testi redatti con un carattere insolito su un computer che non dispone di tale carattere. Nota: La conversione del testo in tracciati non è necessaria per visualizzare un carattere particolare in un browser Web, poiché il testo viene esportato in un formato bitmap quale il GIF. Per convertire il testo selezionato in tracciati: Scegliere Testo > Converti in tracciati. Il testo convertito in tracciati mantiene tutte le sue proprietà ed è ora modificabile solo come tracciati. Importazione del testo Per utilizzare testi provenienti da altri documenti, è sufficiente trascinarlo e rilasciarlo oppure copiarlo e incollarlo direttamente dal documento di origine al documento corrente di Fireworks. È inoltre possibile aprire o importare in Fireworks un intero file di testo. Fireworks permette di importare i formati seguenti: RTF (Rich Text Format) ASCII (testo non formattato) Uso del testo 117

20 Importazione di testo da Photoshop È possibile aprire o importare un intero file di Photoshop e copiare e incollare (oppure trascinare e rilasciare) il testo direttamente da un file di Photoshop al documento di Fireworks corrente. Per utilizzare solo determinate parole o caratteri provenienti da un altro file e la perdita della modificabilità del testo non riveste importanza, avvalersi delle funzionalità di trascina e rilascia o di copia e incolla. Il testo verrà inserito come pixel e non sarà modificabile come testo. Per far sì che il testo sia modificabile come testo, aprire o importare l'intero file. Nota: Il livello testo ritiene il proprio nome. Per aprire o importare un file di Photoshop: 1 Scegliere uno dei comandi del menu File: Scegliere File > Apri. Scegliere File > Importa. 2 Portarsi sulla cartella contenente il file. 3 Scegliere il file e fare clic su OK. Importazione di file RTF Una volta importato il testo RTF, Fireworks mantiene gli attributi seguenti: Carattere, dimensioni e stile (grassetto, corsivo) Allineamento (a sinistra, a destra, centrato e giustificato) Interlinea Spostamento della linea base Intervallo di crenatura Fattore di scala orizzontale Colore del primo carattere Tutte le altre informazioni RTF vengono ignorate. Per importare un testo RTF: 1 Scegliere uno dei comandi del menu File: Scegliere File > Apri. Scegliere File > Importa. 2 Portarsi sulla cartella contenente il file prescelto. 3 Scegliere il file e fare clic su OK. Nota: Fireworks non consente di importare testi in formato RTF mediante le tecniche di copia e incolla o trascina e rilascia. Importazione di testo ASCII È possibile importare testi in formato ASCII avvalendosi di più metodi. Il testo ASCII importato viene impostato sul carattere predefinito, con altezza 12 pixel, e si avvale del colore di riempimento corrente. Gestione dei caratteri mancanti Se si apre in Fireworks un documento contenente caratteri che non sono installati sul computer in uso, si aprirà la finestra di dialogo Caratteri mancanti. È possibile scegliere i caratteri sostituitivi per quelli mancanti. Qualora non si scelgano dei caratteri sostitutivi, il testo sarà visualizzato nel carattere predefinito del sistema. Il testo potrà essere modificato e salvato. Alla riapertura del file su un computer contenente i caratteri originali, il documento ricorderà il carattere originale. Per selezionare un carattere sostitutivo: 1 Scegliere uno dei caratteri mancanti dall'elenco Modifica carattere mancante. 2 Scegliere un carattere sostitutivo dall'elenco A, quindi fare clic su OK. All'apertura successiva di un documento con gli stessi caratteri mancanti, la finestra di dialogo Caratteri mancanti conterrà i caratteri da scegliere. Per lasciare invariato il carattere mancante: Fare clic su Nessuna modifica. 118 Capitolo 7

21 8 CAPITOLO 8 Elaborazione e grafica pittorica sui pixel... Fir eworks combina il valore artistico delle applicazioni bitmap agli strumenti che in precedenza erano disponibili solo nelle applicazioni vettoriali quali FreeHand. È tuttavia possibile modificare singoli pixel e aree di pixel nelle immagini bitmap. Le immagini bitmap contengono dei quadrati di piccole dimensioni che vengono combinati come le tessere di un mosaico per creare l'immagine finale. Tali quadrati sono denominati pixel. Un esempio di immagine bitmap è dato da una fotografia a colori. Le opzioni di modifica ed elaborazione comprendono le operazioni di grafica pittorica e disegno con gli strumenti tradizionali delle applicazioni bitmap, l'alterazione dei colori dei pixel, la correzione e l'ottimizzazione delle immagini con i filtri, la duplicazione degli elementi dell'immagine con lo strumento Timbro di gomma e la sfumatura dei bordi dell'immagine. Alle immagini è inoltre possibile applicare i filtri plug-in Photoshop. 119

22 Modalità di modifica immagine Quando si fa doppio clic su un'immagine bitmap, Fireworks attiva la modalità di modifica immagine. È possibile rilevare l'attivazione di tale modalità in Fireworks grazie al bordo striato che circonda l'intero documento. Quando il bordo è visibile, è possibile dipingere o modificare i pixel in qualsiasi punto del documento. Le immagini bitmap quali le fotografie non contengono tracciati che permettono il ridimensionamento dell'immagine grazie allo spostamento di un punto sul tracciato. Ogni pixel ha valore autonomo. Per maggiori informazioni sull'elaborazione degli oggetti con i tracciati e i punti, vedere Rimodellazione dei tracciati mediante la modifica dei punti a pagina 68. Oggetto vettoriale con tracciato e punti e immagine bitmap composta interamente di pixel. Passando alla modalità di modifica immagine, comparirà un bordo striato attorno all'area di lavoro. La modalità di modifica immagine è l'ambito in cui è possibile modificare i pixel. Le operazioni di disegno e modifica in modalità di modifica immagine sono irreversibili ad eccezione dell'annullamento comandi tramite Modifica > Annulla o il panello Cronologia. All'interno di questa modalità non è possibile disegnare oggetti tracciato. Creazione delle immagini bitmap Le immagini bitmap possono essere create mediante importazione o conversione degli oggetti tracciato in oggetti immagine oppure disegnando l immagine e applicandovi la grafica pittorica in modalità di modifica immagine. Per maggiori informazioni sull'importazione delle immagini, vedere Creazione di documenti Fireworks mediante importazione a pagina 51. Nota: Quando si apre un file di immagine bitmap, quale JPEG, in Fireworks, esso viene aperto in modalità di modifica immagine. È possibil e convertire gli oggetti selezionati contenenti tracciati in un singolo oggetto immagine. È inoltre consentito convertire oggetti tracciato selezionati e testo oltre che innumerevoli immagini bitmap selezionate in un singolo oggetto immagine. 120 Capitolo 8

23 La conversione da tracciato a immagine è irreversibile eccetto nei casi in cui rimane valida l'opzione Modifica > Annulla. Le immagini non possono essere convertite in oggetti tracciato. Per convertire gli oggetti selezionati in un'immagine bitmap: Scegliere Elabora > Unisci immagini. Per creare un nuovo oggetto immagine mediante operazioni di disegno e grafica pittorica: 1 Scegliere Inserisci > Immagine vuota. 2 Scegliere uno strumento di modifica immagine ed avviare l'operazione di disegno o grafica pittorica. Per creare un nuovo oggetto immagine con lo strumento Perimetro di selezione o Lazo: Fare clic su un'area vuota del documento con lo strumento Perimetro di selezione o Lazo. Passaggio alla modalità di modifica immagine È necessario passare alla modalità di modifica immagine per elaborare i pixel dell'immagine importata o creata. Le impostazioni della modalità di modifica immagine possono essere variate con facilità. Per passare alla modalità di modifica immagine: Fare doppio clic nell'immagine con lo strumento Puntatore. Selezionare l'oggetto immagine e scegliere Elabora > Oggetto immagine. Fare clic su un oggetto immagine con uno dei seguenti strumenti: Perimetro di selezione, Perimetro di selezione ellisse, Lazo, Lazo poligonale, Bacchetta magica, Gomma o Timbro di gomma. Per nascondere temporaneamente il bordo striato: Scegliere Visualizza > Nascondi bordi. L'uscita dalla modalità di modifica disattiva il comando Nascondi bordi. Per impedire al bordo striato di circondare l'intero documento: Scegliere File > Preferenze, fare clic sulla scheda Modifica e deselezionare Espandi a riempire il documento. Ciò risulta utile se il documento contiene piccole immagini bitmap e si richiede che il bordo striato circondi solo l'immagine selezionata. Per tornare alla modalità oggetto dalla modalità di modifica immagine: Scegliere uno degli strumenti di selezione e fare doppio clic su un'area al di fuori dell'immagine. Fare doppio clic su un'area del documento oltre l'area di lavoro con uno strumento di selezione a piacere. Fare clic sul pulsante Termina situato nella barra di stato (Windows) o in fondo alla finestra del documento (Macintosh). Puntatore Termina e pulsante Termina Scegliere Elabora > Esci da Modifica immagine. Premere Ctrl+Maiusc+D (Windows) o Comando+Maiusc+D (Macintosh). Premere il tasto Esc. Uscendo dalla modalità di modifica, lo spazio vuoto in eccesso viene eliminato dai bordi dell'oggetto immagine. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 121

24 Selezione dei pixel Quando si effettua una selezione in modalità di modifica immagine si stanno selezionando dei pixel. Lo spostamento dei pixel selezionati crea una selezione flottante dei pixel. La selezione flottante può essere spostata in qualsiasi punto all'interno del bordo striato. Quando si selezionano altri pixel o si esce dalla modalità di modifica, i pixel vengono posizionati in pianta stabile nella nuova ubicazione. Uso degli strumenti di selezione in modalità di modifica immagine In modalità di modifica immagine, gli strumenti di selezione primari sono Perimetro di selezione, Perimetro di selezione ellisse, Lazo, Lazo poligonale e Bacchetta magica. Scegliere Modifica > Deseleziona. Uscire dalla modalità di modifica immagine. Per selezionare un'area di pixel rettangolare: 1 Scegliere lo strumento Perimetro di selezione. 2 Nel pannello Opzioni dello strumento Perimetro di selezione, scegliere le opzioni di Stile e Bordo. Vedere Scelta delle opzioni degli strumenti a pagina Trascinare il mouse in diagonale per selezionare i pixel. Strumenti Perimetro di selezione Strumenti Lazo e Bacchetta magica Questi strumenti permettono di evidenziare un'area di pixel da modificare, spostare, tagliare o copiare. Ognuno di essi disegna un perimetro di selezione che diventa una forma tratteggiata intermittente. Per informazioni sull impostazione delle opzioni per gli strumenti, vedere Scelta delle opzioni degli strumenti a pagina 124. Per selezionare un'area di pixel ellittica: 1 Scegliere lo strumento Perimetro di selezione ellisse. 2 Nel pannello Opzioni dello strumento Perimetro di selezione, scegliere le opzioni di Stile e Bordo come descritto in Scelta delle opzioni degli strumenti a pagina Trascinare il mouse in diagonale per selezionare i pixel. Per rimuovere un perimetro di selezione: Tracciare un altro perimetro di selezione o fare clic al di fuori della selezione corrente con uno strumento Perimetro di selezione o Lazo. Nota: Tenere premuto il tasto Maiusc per disegnare perimetri quadrati o circolari. Tenere premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Macintosh) per attivare l'operazione di disegno dal centro della figura. 122 Capitolo 8

25 Per selezionare un'area di pixel a forma libera: 1 Scegliere lo strumento Lazo. 2 Nel pannello Opzioni dello strumento Lazo, scegliere un'opzione di Bordo come descritto in Scelta delle opzioni degli strumenti a pagina Trascinare il puntatore intorno ai pixel da selezionare. Per selezionare un'area di pixel di colori simili: 1 Scegliere lo strumento Bacchetta magica. 2 Nel pannello Opzioni dello strumento Bacchetta magica, scegliere un'opzione di Bordo e impostare il livello di tolleranza con l'apposito dispositivo di scorrimento. Vedere Scelta delle opzioni degli strumenti a pagina Fare clic sull'area del colore da selezionare. Intorno all'intervallo di pixel selezionati appare un bordo intermittente. Nota: Il parametro Tolleranza imposta la gamma di colori selezionati quando si fa clic su un pixel con la Bacchetta magica. Se si immette 0 e si fa clic su un pixel, vengono selezionati solo i pixel adiacenti esattamente dello stesso colore. Se si immette 65, viene selezionata una gamma di colori correlati. Per selezionare un'area di pixel poligonale: 1 Scegliere lo strumento Lazo poligonale. 2 Nel pannello Opzioni dello strumento Lazo, scegliere un'opzione di Bordo come descritto in Scelta delle opzioni degli strumenti a pagina Fare clic per applicare un contorno alla selezione. 4 Chiudere il poligono: Fare clic sul punto iniziale Fare doppio clic nello spazio di lavoro con lo strumento Poligono. Nota: Tenere premuto il tasto Maiusc per vincolare le linee del lazo poligonale ad incrementi di 45 gradi. Pixel selezionati con tolleranza impostata su 87 Per selezionare colori simili utilizzando Seleziona simile: 1 Scegliere uno strumento Perimetro di selezione o Lazo e trascinare il mouse in diagonale per scegliere un'area di colori da selezionare. 2 Scegliere Modifica > Seleziona simile. Intorno all'intervallo di pixel selezionati appare un bordo intermittente. L'impostazione corrente di tolleranza nel pannello Opzioni dello strumento Bacchetta magica determina la gamma di colori simili che viene selezionata. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 123

26 Scelta delle opzioni degli strumenti Dopo aver scelto uno strumento Perimetro di selezione, Lazo o Bacchetta magica, il pannello Opzioni strumenti visualizza le opzioni specifiche dello strumento prescelto. Le opzioni di Bordo sono disponibili per tutti gli strumenti di selezione pixel: Rigido crea un perimetro di selezione con un bordo definito. Antialiasing impedisce la scalettatura dei bordi del perimetro di selezione. Morbidezza consente di sfumare il bordo dei pixel selezionati. Le opzioni di Stile sono disponibili solo per gli strumenti Perimetro di selezione: Normale consente di creare un perimetro di selezione nel quale l'altezza e la larghezza sono autonome. Rapporto fisso vincola l'altezza e la larghezza ad un rapporto definito. Dimensioni fisse vincola l'altezza e la larghezza ad un'impostazione fissa. Regolazione di un perimetro di selezione Dopo aver selezionato i pixel con lo strumento Perimetro di selezione o Lazo è possibile modificare il perimetro utilizzato. È consentito aggiungere o eliminare manualmente i pixel dal bordo del perimetro utilizzando i tasti di modifica. È inoltre possibile espandere o contrarre il bordo del perimetro di un valore specifico, smussare il bordo stesso o selezionare un'area di pixel supplementare intorno al perimetro esistente. Aggiunta o rimozione dei pixel con i tasti di modifica Grazie ai tasti di modifica è possibile aggiungere o eliminare pixel dal bordo intermittente del perimetro di selezione. È inoltre consentito selezionare i pixel all'intersezione di due selezioni di perimetro sovrapposte. Per aggiungere pixel ad una selezione di perimetro: Tenere premuto il tasto Maiusc e selezionare i pixel da aggiungere. Nota: Con il tasto Maiusc è anche possibile creare una selezione di perimetro aggiuntiva. Mentre viene tenuto premuto il tasto Maiusc, creare una selezione di perimetro che non si sovrapponga al bordo del perimetro originale. Per eliminare dei pixel da una selezione di perimetro Tenere premuto Alt (Windows) o Opzione (Macintosh) e selezionare i pixel da eliminare. Per selezionare i pixel delle aree di intersezione tra due perimetri: 1 Tenere premuta la combinazione di tasti Alt- Maiusc (Windows) o Opzione-Maiusc (Macintosh) mentre si crea una nuova selezione di perimetro che si sovrappone al bordo del perimetro originale. 2 Rilasciare il pulsante del mouse. Vengono selezionati solo i pixel che si trovano nell'intersezione tra i due perimetri. Perimetro rettangolare sovrapposto al perimetro originale 124 Capitolo 8

27 Selezione di un'area intorno a un perimetro di selezione preesistente È possibile creare un perimetro di selezione aggiuntivo a una distanza specificata lungo il contorno di un perimetro preesistente. Ciò consente di creare effetti grafici speciali, ad esempio la sfumatura dei bordi di una selezione di pixel. Selezione di pixel risultante Espansione e contrazione di un perimetro di selezione Dopo aver tracciato un perimetro di selezione pixel è possibile espandere o contrarre il bordo del perimetro stesso. Perimetro di selezione originale Per espandere il bordo di un perimetro di selezione: 1 Dopo aver disegnato il perimetro, scegliere Modifica > Modifica perimetro di selezione > Espandi. Viene aperta la finestra di dialogo Espandi selezione. 2 Immettere il numero dei pixel in base al quale espandere il bordo del perimetro di selezione e fare clic su OK. Per contrarre il bordo di un perimetro di selezione: 1 Dopo aver disegnato il perimetro, scegliere Modifica > Modifica perimetro di selezione > Contrai. Viene aperta la finestra di dialogo Contrai selezione. 2 Immettere il numero dei pixel in base al quale contrarre il bordo del perimetro di selezione e fare clic su OK. Perimetro aggiuntivo che circonda l'originale Per selezionare un'area intorno a un perimetro di selezione preesistente: 1 Dopo aver disegnato un perimetro, scegliere Modifica > Modifica perimetro di selezione > Margine. Viene aperta la finestra di dialogo Margine. 2 Immettere le larghezza del perimetro da posizionare intorno al perimetro preesistente e fare clic su OK. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 125

28 Attenuazione del bordo di un perimetro di selezione Con Fireworks 3 è possibile eliminare i pixel in eccesso lungo i bordi dei pixel selezionati. Ciò risulta utile se i pixel eccedenti appaiono lungo il bordo di una selezione di pixel, o perimetro di selezione, dopo aver utilizzato uno strumento Bacchetta magica. Per modificare i pixel uno alla volta: 1 Scegliere lo strumento Matita. 2 Scegliere un colore nella vaschetta colori dei tratti. 3 Fare clic sul pixel da cambiare. Per modificare diversi pixel per volta: 1 Selezionare un'area di pixel. 2 Scegliere un colore nella vaschetta colori di riempimento. Selezione di pixel prima e dopo l'attenuazione Per attenuare il bordo di un perimetro di selezione: 1 Scegliere Modifica > Modifica perimetro di selezione > Attenua. Viene aperta la finestra di dialogo Attenua selezione. 2 Immettere un raggio semplice per specificare il grado desiderato di attenuazione e fare clic su OK. Modifica dei pixel Dopo essere stati selezionati, i pixel possono essere modificati con gli strumenti Matita, Pennello e Secchio di vernice. È inoltre consentito clonare i pixel, sfumare i bordi dell'immagine, cancellare i pixel o ritagliare un'immagine. Modifica dei pixel con lo strumento Matita o Pennello È possibile modificare i pixel uno ad uno o diversi pixel alla volta. Dei pixel è inoltre consentita l'eliminazione. Strumento Matita e strumento Pennello 3 Tenere premuta la combinazione di tasti Alt- Canc (Windows) o Opzione-Del (Macintosh) per impostare i pixel selezionati sul colore della vaschetta colori di riempimento. Nota: Per modificare i pixel selezionati impostandoli sul colore della vaschetta colori di riempimento è anche possibile utilizzare lo strumento Pennello. Modifica dei pixel con lo strumento Secchio di vernice Dopo aver selezionato i pixel, anche lo strumento Secchio di vernice può essere utilizzato per modificare i pixel indicati impostandoli sul colore della vaschetta colori di riempimento. Strumento Secchio di vernice Per modificare i pixel selezionati impostandoli sul colore di riempimento: 1 Scegliere un colore nella vaschetta colori di riempimento. 2 Fare clic sullo strumento Secchio di vernice. 3 Nel pannello Opzioni dello strumento Secchio di vernice, scegliere Riempi solo selezione. 126 Capitolo 8

29 4 Fare clic all'interno del perimetro di selezione. I pixel selezionati vengono impostati sul colore di riempimento. Clonazione delle parti di un'immagine Avvalersi dello strumento Timbro di gomma per duplicare le aree di un'immagine bitmap. In fase di clonazione appaiono due puntatori. Il cerchio blu indica l'area da clonare (area sorgente), mentre il puntatore timbro di gomma indica il punto in cui posizionare l'area clonata. Allineato sblocca il puntatore sorgente in modo da consentire la duplicazione di aree diverse dell'immagine. I due puntatori si spostano insieme. Strumento Timbro di gomma La clonazione risulta utile quando occorre correggere una fotografia danneggiata. Basta infatti duplicare un'area della foto e posizionare l'area clonata sulla parte danneggiata. Puntatori Timbro di gomma Per clonare delle porzioni di un'immagine bitmap: 1 Fare clic sullo strumento Timbro di gomma. 2 Nel pannello Opzioni dello strumento, scegliere un'opzione di file sorgente: Fisso blocca il puntatore sorgente (il cerchio blu) su un'area specifica dell'immagine in modo da poter duplicare l'area in questione più di una volta. Il puntatore timbro si sposta autonomamente rispetto al puntatore sorgente circolare. 3 Scegliere un'opzione di Campioni: Immagine consente di clonare a partire unicamente dall'immagine selezionata. Documento consente di clonare qualsiasi area del documento, inclusi eventuali oggetti tracciato preesistenti. 4 Nel menu a comparsa delle dimensioni timbro, trascinare il dispositivo di scorrimento per impostare le dimensioni del timbro di gomma. 5 Nell'anteprima di Morbidezza bordi, trascinare il dispositivo di scorrimento per regolare la morbidezza del bordo dello strumento Timbro di gomma. 6 Spostare il puntatore nell'area da clonare e fare clic. 7 Spostare il puntatore Timbro di gomma sull'area di posizionamento del clone e fare clic. Nota: Per riposizionare il puntatore sorgente, tenere premuto il tasto Alt (Windows) o Opzione (Macintosh) mentre si fa clic con lo strumento Timbro di gomma. Applicazione del parametro di morbidezza ai bordi dell'immagine L'applicazione del parametro di morbidezza a una selezione non esegue una sfocatura dei pixel dell'immagine. La sfocatura infatti riguarda solo i bordi del perimetro di selezione. Ciò risulta utile quando si intende rimuovere un oggetto da una fotografia. L'applicazione della morbidezza facilita la fusione di un'area copiata tra i pixel circostanti. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 127

30 Per ammorbidire i bordi di una selezione di pixel: 1 Scegliere lo strumento Perimetro di selezione e selezionare un'area di pixel. 2 Scegliere Modifica > Morbidezza per aprire la finestra di dialogo Selezione morbidezza. 3 Digitare un valore per impostare il raggio di morbidezza e fare clic su OK. Il valore del raggio determina il numero di pixel soggetti alla sfocatura su ogni lato del margine di selezione. Cancellazione dei pixel Avvalersi dello strumento Gomma per rimuovere i pixel o ricoprire i pixel con un colore diverso. Strumento Gomma Per cancellare i pixel: 1 Fare doppio clic sullo strumento Gomma per aprire il pannello Opzioni dello strumento stesso. 2 Impostare il colore della gomma nel menu a comparsa Cancella fino a: L'opzione Trasparente imposta una gomma di colore trasparente. Colore riempimento seleziona il colore della vaschetta colori di riempimento. Colore tratto seleziona il colore della vaschetta colori dei tratti. Colore area di lavoro seleziona il colore dell'area di lavoro del documento. 3 Scegliere una gomma rotonda o quadrata. 4 Trascinare il dispositivo di scorrimento Morbidezza bordi per impostare la morbidezza del bordo della gomma. 5 Trascinare il dispositivo di scorrimento Dimensioni gomma per impostare le dimensioni della gomma. 6 Trascinare lo strumento Gomma sui pixel da cancellare o ricoprire con un colore diverso. Ritaglio di un'immagine Utilizzare Modifica > Ritaglia immagine selezionata per ritagliare delle porzioni di immagine. Ad esempio, a volte le fotografie vengono scattate troppo lontane dal soggetto principale. In tal caso è possibile rimuovere gli elementi dello sfondo e mantenere il soggetto principale della fotografia. Strumento Ritaglio Per ritagliare un'immagine: 1 Scegliere Modifica > Ritaglia immagine selezionata. Appaiono le maniglie di ritaglio. 2 Regolare le maniglie di ritaglio fino a quando la casella di delimitazione non circonda l'area dell'immagine da conservare: Trascinare le maniglie Tenere premuto il tasto Maiusc e utilizzare i tasti freccia. 3 Fare doppio clic all'interno della casella di delimitazione o premere Invio per ritagliare l'immagine. Vengono rimossi tutti gli elementi al di fuori della casella di delimitazione. Premere Esc per annullare il comando di ritaglio. 128 Capitolo 8

31 Grafica pittorica sui pixel Oltre a modificare singoli pixel, gli strumenti Matita e Pennello sono in grado di tracciare linee e pennellate bitmap. Tuttavia, il disegno di un'immagine in modalità di modifica differisce dal disegno eseguito in modalità oggetto. In modalità oggetto gli strumenti di disegno creano un oggetto tracciato modificabile contenente tracciati e punti. Quando l'oggetto viene modificato, i tratti, i riempimenti e gli effetti bitmap vengono ridisegnati automaticamente. Anche i tratti e i riempimenti possono essere a loro volta modificati. In modalità di modifica immagine, gli strumenti di disegno modificano i pixel. Non è quindi possibile modificare il lavoro come se si lavorasse con oggetti tracciato. Per maggiori informazioni sulla modifica degli oggetti tracciato contenenti tracciati, vedere Modifica dei tratti a pagina 76 e Modifica dei colori di tratto e riempimento a pagina 75. Per dipingere delle linee o delle pennellate: 1 Scegliere lo strumento Puntatore e fare doppio clic sull'immagine su cui dipingere delle linee o delle pennellate. 2 Scegliere lo strumento Matita o Pennello. 3 Scegliere un colore nelle vaschette colori dei tratti e dei riempimenti. 4 Nel pannello Tratto, scegliere le opzioni di larghezza e aspetto della linea o della pennellata. Nota: Se si dipingono linee e tratti che ingrandiscono un'immagine bitmap, le nuove dimensioni vengono automaticamente ritagliate una volta usciti dalla modalità di modifica immagine. Il ritaglio avviene in forma rettangolare in base alle dimensioni dei pixel utilizzati e con la rimozione dello spazio trasparente introno all'immagine. Modalità fusione in modalità di modifica immagine Le modalità fusione operano in modo diverso a seconda che ci si trovi in modalità oggetto o in modalità di modifica immagine. In modalità oggetto, la modalità fusione incide sull'oggetto selezionato. In modalità di modifica immagine, la modalità fusione opera come segue: La modalità fusione incide sulla selezione di pixel flottante. La modalità fusione incide sui pennelli e i riempimenti dei pixel disegnati successivamente in assenza di una selezione flottante. Per maggiori informazioni sulle modalità fusione, vedere Modalità di fusione a pagina 148. Uso dei filtri e dei plug-in I filtri del menu Xtra consentono di migliorare e ottimizzare le immagini. A Fireworks sono stati aggiunti nuovi filtri di modifica immagine. È possibile regolare il contrasto e la luminosità, la tonalità e la saturazione del colore e la gamma tonale. Inoltre, è consentito sfuocare o perfezionare la definizione di un'immagine e assegnare ad essa un aspetto esclusivo tramite la colorizzazione o l'inversione dei colori. I filtri qui indicati non sono tuttavia gli unici utilizzabili. Al menu Xtra è infatti possibile aggiungere i plug-in Photoshop. I filtri del menu Xtra vengono utilizzati principalmente per le immagini bitmap, ad esempio le fotografie. Tuttavia, è anche possibile applicarli agli oggetti tracciato. L'applicazione di un filtro Xtra ad un oggetto tracciato converte l'oggetto in questione in un'immagine. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 129

32 I filtri e i plug-in applicati tramite il menu Xtra sono reversibili solo se è disponibile il comando Annulla. Avvalersi del menu Xtra per applicare i filtri se si è sicuri di non voler modificare o eliminare l'azione dei filtri stessi. Ad esempio, se si regola il contrasto e la luminosità per migliorare un'immagine, è improbabile che in seguito si richieda di modificare o rimuovere il filtro. Uso dei filtri e dei plug-in come Live Effects (Effetti dal vivo) In Fireworks 3 è possibile applicare filtri proprietari del menu Xtra e plug-in Photoshop a un'immagine utilizzando il pannello Effetto e rendendoli così Effetti dal vivo. Per maggiori informazioni sull'uso dei filtri e dei plug-in Photoshop come effetti dal vivo, vedere Uso dei plug-in di Photoshop come Effetti dal vivo a pagina 145 e Uso degli Xtra di Fireworks come Effetti dal vivo a pagina 145. Regolazione della luminosità e del contrasto Il filtro Luminosità/Contrasto modifica il contrasto o la luminosità di tutti i pixel dell'immagine. L'uso di questo comando incide sulle luci o punti di massima illuminazione, sulle ombre e sui mezzitoni di un'immagine. Il filtro Luminosità/Contrasto va utilizzato per le immagini che non richiedono troppe correzioni. Per le procedure di correzione tonale più avanzate, vedere Regolazione della gamma tonale con la funzione Livelli a pagina 131 e Regolazione della gamma tonale con la funzione Curve a pagina 133. Dopo la regolazione della luminosità Per regolare la luminosità e il contrasto: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 2 Scegliere Xtra > Regola colore > Luminosità/ Contrasto. Viene aperta la finestra di dialogo Luminosità/Contrasto. 3 Scegliere Anteprima per visualizzare le modifiche nello spazio di lavoro. L'immagine viene aggiornata automaticamente mentre si applicano le modifiche. 4 Trascinare i dispositivi di scorrimento di Luminosità e Contrasto per regolare le impostazioni. I valori sono compresi tra 100 e Fare clic su OK. Regolazione della tonalità e della saturazione Avvalersi del filtro Tonalità/Saturazione per regolare il colore, la purezza del colore e la sua brillantezza all'interno dell'immagine. Originale Per regolare la tonalità e la saturazione: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 130 Capitolo 8

33 2 Scegliere Xtra > Regola colore > Tonalità/ Saturazione. Viene aperta la finestra di dialogo Tonalità/Saturazione. 3 Scegliere Anteprima per visualizzare le modifiche nello spazio di lavoro. L'immagine viene aggiornata automaticamente mentre si applicano le modifiche. 4 Scegliere Colorizza per modificare un'immagine RGB in immagine bitonale oppure per aggiungere un colore ad un'immagine in scala di grigi. Se si sceglie Colorizza, viene modificato l'intervallo valori dei dispositivi di scorrimento di Tonalità e Saturazione. Tonalità passa da 0 a 360. Saturazione passa da 0 a Trascinare il dispositivo di scorrimento di Saturazione per regolare la purezza dei colori. I valori sono compresi tra 100 e Trascinare il dispositivo di scorrimento Tonalità per regolare il colore dell'immagine. I valori sono compresi tra 180 e Trascinare il dispositivo di scorrimento di Brillantezza per regolare la brillantezza dei colori. I valori sono compresi tra 100 e Fare clic su OK. Regolazione della gamma tonale con la funzione Livelli Avvalersi della funzione Livelli per correggere le immagini con un'elevata concentrazione di pixel nelle aree di massima illuminazione (o luci) o nelle ombre. Le immagini con una gamma tonale completa infatti dovrebbero avere un numero elevato di pixel in ogni area: luci, mezzitoni e ombre. Il filtro Livelli imposta i pixel più scuri (le ombre) e i pixel più brillanti (le luci) sui colori nero e bianco e quindi ridistribuisce i mezzitoni in proporzione. In tal modo si ottiene un'immagine con la migliore definizione per ogni pixel. Originale con un'elevata concentrazione di pixel nelle aree di luce Dopo la regolazioned dell'immagine con la funzione Livelli Utilizzare l'istogramma della finestra di dialogo Livelli per visualizzare la distribuzione dei pixel sull'immagine. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 131

34 Un istogramma è una rappresentazione grafica della distribuzione dei pixel nelle luci, nei mezzitoni e nelle ombre di un'immagine. L'istogramma appare all'interno della finestra di dialogo Livelli. Istogramma Pixel più scuri Mezzitoni Pixel più chiari Avvalersi dell'istogramma per determinare il metodo migliore da utilizzare per correggere la gamma tonale dell'immagine. Un'elevata concentrazione di pixel nelle ombre o nelle luci indica che è possibile migliorare l'immagine applicando le funzioni Livelli o Curve. L'asse x illustra i valori di colore dal più scuro (0) al più chiaro (255). Leggere l'asse x da sinistra a destra; la parte sinistra riporta i pixel più scuri, mentre la parte destra quelli più chiari. L'asse y riporta il numero di pixel ad ogni livello di brillantezza. Per regolare le luci e le ombre: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o modalità di modifica oggetto. 2 Scegliere Xtra > Regola colore > Livelli. Viene aperta la finestra di dialogo Livelli. 3 Scegliere Anteprima per visualizzare le modifiche nello spazio di lavoro. L'immagine viene aggiornata automaticamente mentre si applicano le modifiche. 4 Dal menu a comparsa Canale, scegliere se applicare le modifiche a singoli colori o a tutti i canali di colore. 5 Trascinare i dispositivi di scorrimento di Livelli input sotto l'istogramma per regolare le luci e le ombre. Il dispositivo di scorrimento a destra regola le luci con valori compresi tra 255 e 0; il dispositivo all'estrema sinistra regola le ombre con valori compresi tra 0 e 255. Allo spostamento dei dispositivi di scorrimento i valori vengono automaticamente inseriti nelle caselle di Livelli input. Nota: Il valore delle ombre non può essere superiore a quello delle luci, mentre il valore delle luci non può essere inferiore a quello delle ombre. 6 Trascinare i dispositivi di scorrimento di Livelli output per regolare i valori di contrasto dell'immagine. Trascinare il dispositivo di scorrimento destro per regolare le luci con valori che vanno da 255 e 0; trascinare quello sinistro per regolare le ombre con valori da 0 a 255. Allo spostamento dei dispositivi di scorrimento i valori vengono automaticamente inseriti nelle caselle di Livelli output. Per maggiori informazioni sull'uso dei pulsanti contagocce per regolare la gamma tonale, vedere Regolazione della gamma tonale con gli strumenti Contagocce a pagina Capitolo 8

35 Regolazione automatica della gamma tonale Grazie al filtro Livelli auto è possibile definire automaticamente i pixel più chiari e i pixel più scuri di un'immagine. Il filtro Livelli auto ha la stessa funzione del filtro Livelli ma in questo caso è Fireworks che esegue tutto il lavoro. Per regolare un punto specifico della gamma tonale: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 2 Scegliere Xtra > Regola colore > Curve. Viene aperta la finestra di dialogo Curve. Per regolare automaticamente le luci e le ombre: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 2 Scegliere Xtra > Regola colore > Livelli auto. Nota: Le luci e le ombre possono anche essere regolate automaticamente facendo clic sul pulsante Auto della finestra di dialogo Livelli o Curve. Regolazione della gamma tonale con la funzione Curve La funzione Curve è simile alla funzione Livelli. Entrambe consentono di regolare la gamma tonale di un'immagine. Laddove la funzione Livelli si avvale di luci, ombre e mezzitoni per correggere la gamma tonale, la funzione Curve consente di regolare qualsiasi colore della gamma tonale (dai pixel più scuri a quelli più chiari) senza incidere sugli altri colori. La griglia della finestra di dialogo Curve riporta i seguenti valori di brillantezza: L'asse orizzontale riporta la brillantezza originale dei pixel (visualizzata nella casella Input). L'asse verticale rappresenta i nuovi valori di brillantezza (visualizzati nella casella Output). Alla prima apertura della finestra di dialogo Curve, la linea diagonale indica che non sono state apportate modifiche, quindi i valori di input e output risultano gli stessi per tutti i pixel. 3 Scegliere Anteprima per visualizzare le modifiche nello spazio di lavoro. L'immagine viene aggiornata automaticamente mentre si applicano le modifiche. 4 Dal menu a comparsa Canale, scegliere se applicare le modifiche a singoli colori o a tutti i canali di colore. 5 Per regolare la curva, fare clic su un punto della linea diagonale della griglia e trascinarlo in una nuova posizione. L'asse orizzontale corrisponde al valore di Input (brillantezza originale dei pixel). L'asse verticale corrisponde al valore di Output (brillantezza regolata dei pixel). Ad ogni punto della curva corrispondono valori di Input e Output. Quando si trascina un punto, i valori di Input e Output vengono aggiornati automaticamente. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 133

36 La linea diagonale visualizza i valori di brillantezza da 0 e 255, laddove 0 rappresenta le ombre. Linea diagonale dopo aver trascinato un punto per regolare la curva. Per maggiori informazioni sull'uso dei pulsanti contagocce per regolare la gamma tonale, vedere Regolazione della gamma tonale con gli strumenti Contagocce a pagina 134. Nota: Facendo clic sul pulsante Auto si ha lo stesso risultato ottenibile con il pulsante Auto della finestra di dialogo Livelli. Per regolare la gamma tonale con uno strumento Contagocce: 1 Aprire la finestra di dialogo Livelli o Curve e scegliere un colore dal menu a comparsa Canale. 2 Scegliere lo strumento Contagocce appropriato: Il contagocce delle luci (contagocce con inchiostro bianco) ripristina i valori delle luci o punti di massima illuminazione. Il contagocce delle ombre (contagocce con inchiostro nero) ripristina il valore delle ombre. Il contagocce dei mezzitoni (contagocce con inchiostro grigio) ripristina il valore dei mezzitoni. Per eliminare un punto lungo la curva: Trascinare il punto al di fuori della griglia. Nota: Non è possibile eliminare i punti finali della curva. 3 Fare clic su un pixel dell'immagine e quindi su OK. Regolazione della gamma tonale con gli strumenti Contagocce Luci, ombre e mezzitoni possono essere regolati anche con il pulsante contagocce di luci, ombre e mezzitoni della finestra di dialogo Livelli o Curve. Ad esempio, vi sono casi in cui l'immagine contiene troppo bianco e appare slavata. Fare clic sul contagocce delle luci e quindi su un pixel dell'immagine che risulti meno bianco. Il punto luce dell'immagine viene rimappato in base al nuovo colore e attribuisce all'immagine un maggiore contrasto. 134 Capitolo 8

37 Inversione dei valori di colore di un'immagine Utilizzare Inverti per modificare il colore di un oggetto o immagine nel suo valore inverso. Ad esempio, se si applica Inverti a un oggetto rosso (R = 255, G = 0, B = 0), il colore viene modificato in azzurro (R = 0, G = 255, B = 255). Ulteriore sfocatura effettua una sfocatura tre volte maggiore rispetto all'opzione Sfocatura. Sfocatura Gaussian applica ai pixel una media ponderata di sfocatura per ottenere un effetto foschia. Prima dell'utilizzo di Sfocatura Gaussian Originale Dopo l'utilizzo di Sfocatura Gaussian Dopo l'inversione Per invertire i colori: 1 Selezionare un oggetto o un'immagine bitmap. 2 Scegliere Xtra > Regola colore > Inverti. Sfocatura di un'immagine Avvalersi dei comandi Sfocatura per applicare la sfocatura ai pixel delle immagini bitmap. Le opziondi di Sfocatura comprendono: Sfocatura, Ulteriore sfocatura e Sfocatura Gaussian. Per applicare la sfocatura a un'immagine: 1 Selezionare un'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 2 Scegliere un'opzione di sfocatura: Xtra > Sfocatura > Sfocatura Xtra > Sfocatura > Ulteriore sfocatura Per applicare una sfocatura all'immagine con l'opzione Sfocatura Gaussian: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 135

38 2 Scegliere Xtra > Sfocatura > Sfocatura Gaussian. Viene aperta la finestra di dialogo Sfocatura Gaussian. Per convertire un oggetto in valore alfa: 1 Selezionare un oggetto o un oggetto testo. 2 Scegliere Xtra > Altro > Converti in alfa. 3 Scegliere Anteprima per visualizzare le modifiche nello spazio di lavoro. L'immagine viene aggiornata automaticamente mentre si applicano le modifiche. 4 Trascinare il dispositivo di scorrimento di Raggio sfocatura per impostare l'intensità dell'effetto sfocatura. I valori sono compresi tra 0,1 e 250. Un aumento del raggio incrementa l'intensità dell'effetto. 5 Fare clic su OK. Modifica delle transizioni di colore in linee Utilizzare Trova bordi per identificare le parti di un'immagine di transizione del colore. La funzione Trova bordi modifica le transizioni di colore in linee. Nel caso delle immagini bitmap, Trova bordi crea l'aspetto di uno schizzo. Uso del filtro Converti in alfa Avvalersi del filtro Converti in alfa per convertire un oggetto o un testo in un valore di trasparenza sfumata basato sulla trasparenza dell'immagine. Originale Originale Dopo l'applicazione di Trova bordi Per modificare le transizioni di colore in linee: 1 Selezionare un oggetto o un'immagine. 2 Scegliere Xtra > Altro > Trova bordi. Dopo la conversione in valore alfa 136 Capitolo 8

39 Precisione di un'immagine Avvalersi del filtro Precisione per correggere le immagini sfuocate. Il comando Precisione prevede tre opzioni: Precisione, Ulteriore precisione e Maschera definizione dettagli. Precisione regola il fuoco di un'immagine sfuocata aumentando il contrasto dei pixel adiacenti. Ulteriore precisione aumenta il contrasto dei pixel adiacenti in misura tre volte maggiore rispetto a Precisione. Maschera definizione dettagli perfeziona la definizione di un'immagine regolando il contrasto dei bordi dell'immagine stessa. Quest'opzione offre il massimo controllo e rappresenta l'opzione migliore per definire la precisione di un'immagine. Per perfezionare la precisione di un'immagine: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 2 Scegliere un'opzione di precisione: Xtra > Precisione > Precisione Xtra > Precisione > Ulteriore precisione Nota: Se si esagera con la definizione della precisione, l'immagine può presentare delle imperfezioni. Per perfezionare la precisione di un'immagine con l'opzione Maschera definizione dettagli: 1 Selezionare l'immagine in modalità oggetto o di modifica immagine. 2 Scegliere Xtra > Precisione > Maschera definizione dettagli. Viene aperta la finestra Maschera definizione dettagli. Originale 3 Scegliere Anteprima per visualizzare le modifiche nello spazio di lavoro. 4 Trascinare il dispositivo di scorrimento di Valore precisione per selezionare il valore di precisione dall'1 al 500 %. 5 Trascinare il dispositivo di scorrimento di Raggio pixel per selezionare un raggio da 0,1 a 250. Un aumento del raggio incrementa l'area di contrasto di definizione intorno al bordo dei pixel. Dopo la definizione di precisione Elaborazione e grafica pittorica sui pixel 137

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI

GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI GUIDA ALL USO CORRETTO DI MICROSOFT OFFICE WORD 2007 PER LA REALIZZAZIONE E LA FORMATTAZIONE DI DOCUMENTI PROFESSIONALI Francesca Plebani Settembre 2009 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. WORD E L ASPETTO

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10

Le novità di QuarkXPress 10 Le novità di QuarkXPress 10 INDICE Indice Le novità di QuarkXPress 10...3 Motore grafico Xenon...4 Interfaccia utente moderna e ottimizzata...6 Potenziamento della produttività...7 Altre nuove funzionalità...10

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni

Digital Photo Professional Ver. 3.11 Istruzioni ITALIANO Software per elaborazione, visualizzazione e modifica d'immagini RAW Digital Photo Professional Ver.. Istruzioni Contenuto delle Istruzioni DPP è l'abbreviazione di Digital Photo Professional.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO

IN BASSO NELLA FINESTRA C È LA BARRA DI DISEGNO. SE NON È VISIBILE, FARE CLIC SUL MENU IN ALTO: VISUALIZZA / BARRE DEGLI STRUMENTI / DISEGNO FARE UNA MAPPA CON OPENOFFICE IMPRESS START/PROGRAMMI APRIRE IMPRESS SCEGLIERE PRESENTAZIONE VUOTA. POI CLIC SU AVANTI E DI NUOVO SU AVANTI. QUANDO AVANTI NON COMPARE PIÙ, FARE CLIC SU CREA CHIUDERE LE

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra

5.2. Pipetta. 2: Lo strumento di luce/ombra 2: Lo strumento di luce/ombra Scostamento Luce a «0%» e Ombra a «100%» Con lo strumento di luce/ombra possono essere fissati il punto più chiaro, il punto medio e quello più scuro dell immagine. Sotto

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

La finestra di Avvio di Excel

La finestra di Avvio di Excel Con Excel si possono fare molte cose, ma alla base di tutto c è il foglio di lavoro. Lavorare con Excel significa essenzialmente immettere numeri in un foglio di lavoro ed eseguire calcoli sui numeri immessi.

Dettagli

FileMaker Pro 10. Esercitazioni

FileMaker Pro 10. Esercitazioni FileMaker Pro 10 Esercitazioni 2007-2009 FileMaker, Inc., tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker, il logo della cartella dei file, Bento

Dettagli

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open

Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open IMPORTAZIONE DA AUTOCAD A ILLUSTRATOR Dal menù a tendina File, scegliere l opzione Open Impostare come Tipo file Autocad drawing.dwg L importazione di file.dwg permette di definire la scala di rappresentazione

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive

Cos è. un programma di presentazione. Strumenti di presentazione. Che cos è. una presentazione. Diapositive Cos è un programma di presentazione Strumenti di presentazione Impostare e creare una presentazione Le applicazioni software per organizzare e presentare in pubblico informazioni multimediali Organizzazione

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis

Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis Manuale dell'utente di SAP BusinessObjects Process Analysis SAP BusinessObjects Process Analysis XI3.1 Service Pack 3 windows Copyright 2010 SAP AG. Tutti i diritti riservati.sap, R/3, SAP NetWeaver, Duet,

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Disegnare un font. Mike Adkins. L'autore

Disegnare un font. Mike Adkins. L'autore Disegnare un font Mike Adkins L'autore Mike Adkins potrebbe vivere quanto più distante possibile dai maggiori centri di design al mondo, come nella piccola cittadina di West Siloam Springs in Oklahoma.

Dettagli

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse

Cos è Excel. Uno spreadsheet : un foglio elettronico. è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse Cos è Excel Uno spreadsheet : un foglio elettronico è una lavagna di lavoro, suddivisa in celle, cosciente del contenuto delle celle stesse I dati contenuti nelle celle possono essere elaborati ponendo

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Guida a QuarkXPress 8.5

Guida a QuarkXPress 8.5 Guida a QuarkXPress 8.5 INDICE Indice Informazioni sulla guida...15 Presupposti...15 Vi serve aiuto?...15 Convenzioni...16 Nota sulle tecnologie usate...16 Interfaccia utente...18 Strumenti...18 Strumenti

Dettagli

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C.

MANUALE D USO LEXUN ver. 5.0. proprietà logos engineering - Sistema Qualità certificato ISO 9001 DNV Italia INDICE. 6. Flash top 6 C. Pag. 1/24 INDICE A. AMMINISTRAZIONE pagina ADMIN Pannello di controllo 2 1. Password 2 2. Cambio lingua 2 3. Menù principale 3 4. Creazione sottomenù 3 5. Impostazione template 4 15. Pagina creata con

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

1.1 Guida rapida. Collegamento del PC a Vivo 30/40 con cavi. [ Quick guide Vivo 30/40 PC Software Help v4.01]

1.1 Guida rapida. Collegamento del PC a Vivo 30/40 con cavi. [ Quick guide Vivo 30/40 PC Software Help v4.01] [ Quick guide Vivo 30/40 PC Software Help v4.01] 1.1 Guida rapida Il software per PC di Vivo 30/40 è uno strumento di supporto per l'utilizzo del ventilatore Breas Vivo 30/40 e il follow-up del trattamento

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Esercitazioni di Excel

Esercitazioni di Excel Esercitazioni di Excel A cura dei proff. A. Khaleghi ed A. Piergiovanni. Queste esercitazioni hanno lo scopo di permettere agli studenti di familiarizzare con alcuni comandi specifici di Excel, che sono

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Laboratorio di Statistica con Excel

Laboratorio di Statistica con Excel Università di Torino QUADERNI DIDATTICI del Dipartimento di Matematica G. Peano MARIA GARETTO Laboratorio di Statistica con Excel Soluzioni Corso di Laurea in Biotecnologie A.A. 2009/2010 Quaderno # 46

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli