SCHEMA DI CONVENZIONE BOZZA 2010 COMUNE DI.. PROVINCIA DI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCHEMA DI CONVENZIONE BOZZA 2010 COMUNE DI.. PROVINCIA DI"

Transcript

1 Esempio di convenzione per Ente Pubblico C.I.P.N.E.S. SCHEMA DI CONVENZIONE BOZZA 2010 COMUNE DI.. PROVINCIA DI Convenzione per il servizio di trattamento e smaltimento dei RR.SS.UU. e assimilabili presso l'infrastruttura impiantistica del Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna Gallura (C.I.P.N.E.S. Gallura) sita in loc. Spiritu Santu - Olbia ======= L'anno... addì... del mese di..., presso la sede Municipale, sono personalmente comparsi: 1) Sig , nato a... il../../.. Funzionario del Comune di..., il quale agisce in questo atto in nome e per conto del Comune che rappresenta,avente codice fiscale... 2) Sag. Arrigo Orsini nato ad Olbia il 13/08/1963 e residente in Olbia OT nella sua qualità di Responsabile Amministrativo Settore Igiene Ambienale del Consorzio Industriale Provinciale Nord Est Sardegna Gallura (CIPNES Gallura), con sede in Olbia, Loc. Cala Saccaia, (C.F , P.I ) in nome e per conto del quale dichiara di agire in forza della procura speciale a prot,482/2010 del Direttore Generale C.I.P.N.E.S. Gallura Dr. Aldo Carta PREMESSO CHE IL CIP Gallura - dal 1 Gennaio 1999 provvede direttamente alla gestione del servizio di trasferimento e smaltimento dei R.S.U. presso la discarica consortile sita in Olbia in loc. Spiritu Santu in forza della autorizzazione regionale n /99 e successive;

2 - con Determinazione n. 2323/IV del 10 Ottobre 2002 della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Difesa dell'ambiente - Servizio Gestione Rifiuti e Bonifica Siti Inquinati è stato autorizzato all'esercizio delle operazioni di gestione dei rifiuti nell'impianto per il trattamento dei rifiuti solidi urbani e fanghi in loc. Spiritu Santu - Olbia al servizio del subambito D2; - con Determinazione n. 1045/IV del 22 Aprile 2004 della Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato della Difesa dell'ambiente - Servizio Gestione Rifiuti e Bonifica Siti Inquinati è stato autorizzato all'esercizio delle operazioni di smaltimento dei rifiuti solidi urbani nell'ampliamento della discarica consortile per rifiuti non pericolosi urbani, assimilati e fanghi in loc. Spiritu Santu - Olbia; - con Determinazione n. 268 del del Dirigente del Settore Ambiente e Sostenibilità della Provincia Olbia - Tempio è stato autorizzato l'ampliamento di t della capacità della discarica di rifiuti urbani ed assimilati sita in loc. Spiritu Santu (Olbia), quale misura temporanea ed urgente nelle more del rilascio dell'a.i.a; - con Determinazione n. 269 del del Dirigente del Settore Ambiente e Sostenibilità della Provincia Olbia - Tempio è stata modificata ed integrata l'autorizzazione n. 2323/IV del della R.A.S. e smi, autorizzando, a titolo sperimentale, il CIP Gallura a conferire direttamente le frazioni di rifiuti urbani provenienti da raccolta differenziata individuate dai CER e all'interno del capannone di biostabilizzazione per destinarli alla produzione di compost di qualità; PREMESSO CHE IL COMUNE DI - ha aderito alla iniziativa del C.I.P.N.E.S. Gallura relativa al trasporto, trattamento e smaltimento degli rr.ss.uu. impegnandosi a conferire i propri rifiuti nel sistema sopra riportato con l'applicazione delle tariffe individuate nel piano economico; - ha trasmesso al C.I.P.N.E.S. Gallura con atto del apposita documentazione attestante la copertura finanziaria per gli oneri del servizio di trattamento e smaltimento dei rifiuti; TUTTO CIO' PREMESSO si conviene che: ART.1 - Il Comune potrà conferire esclusivamente rifiuti solidi urbani ed assimilabili prodotti nel suo territorio e accettabili presso l'impianto C.I.P.N.E.S. Gallura per il trattamento dei rifiuti solidi urbani,

3 assimilabili e fanghi autorizzato con Determinazione RAS 2323/IV del e s.m.i. secondo quanto previsto dalla normativa vigente, o che comunque in futuro regolerà la materia, nonchè dalle autorizzazioni regionali riportate in premessa. Al Comune viene pertanto consentito il conferimento dei seguenti rifiuti: (carta e cartone) (vetro) (rifiuti da cucine e mense) (prodotti tessili) (plastica) (metallo) (rifiuti biodegradabili) (rifiuti urbani non differenziati) (rifiuti di mercati) (rifiuti di pulizia delle strade) Nel caso di fermo impianto, ai sensi della Deliberazione RAS 52/16 del potranno essere conferiti presso la discarica C.I.P.N.E.S. Gallura sita in loc. Spiritu Santu - Olbia solo ed esclusivamente i seguenti CER: (rifiuti di pulizia delle strade) (rifiuti ingombranti) ART. 2 - Detti rifiuti verranno conferiti a cura ed onere del Comune mediante servizio proprio o tramite ditte private regolarmente autorizzate ai sensi di legge, presso l'infrastruttura impiantistica C.I.P.N.E.S. Gallura. per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti sita in loc. Spiritu Santu - Olbia, ovvero, dove previsto, presso le stazioni o piazzuole all uopo istituite. ART. 3 - I rifiuti verranno conferiti esclusivamente con automezzi adibiti al trasporto specifico di rr.ss.uu. e assimilabili ed idonei al transito ed allo scarico degli stessi all'interno dell'infrastruttura impiantistica C.I.P.N.E.S. Gallura ART. 4 - I mezzi di cui all'art. 3, qualora il Comune abbia dato in appalto ad aziende private il servizio di raccolta e trasporto dei rr.ss.uu., devono essere autorizzati ai sensi di legge al trasporto specifico dei rifiuti (in particolare essere autorizzati al trasporto dei CER che il Comune intende conferire).

4 ART. 5 - Il C.I.P.N.E.S. Gallura si impegna a ricevere ed eseguire il trattamento dei rr.ss.uu. e assimilabili di cui all'art. 1 nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente. ART. 6 - La durata della presente convenzione viene stabilita in anni 1 (UNO), per il periodo decorrente dal 01/01/2009 al 31/12/2009. ART. 7 - Il corrispettivo per il servizio che verrà svolto dal C.I.P.N.E.S. Gallura, calcolato sulla base delle quantità effettivamente conferite, viene fissato provvisoriamente e salvo conguaglio in uro/tonnellata 86,45 (ottantasei/45) per tutti i CER di cui all'art. 1 ad esclusione dei CER e per i quali la tariffa è stata fissata provvisoriamente e salvo conguaglio in uro/tonnellate 60,52 (sessanta/52) Il suddetto importo deve intendersi al netto del tributo speciale di cui all'art. 3 della legge N. 549/95, ed al netto di I.V.A. e di eventuali ulteriori penalità/premialità derivanti da normative nazionali e/o regionali. La fatturazione del servizio da parte del C.I.P.N.E.S. Gallura avrà cadenza mensile. Il pagamento delle fatture dovrà avvenire entro e non oltre 30 gg. dalla data di ricezione delle stesse. Gli assestamenti tariffari per il periodo di riferimento verranno comunicati al Comune conferente da parte del C.I.P.N.E.S. Gallura, previa deliberazione, e avranno validità dalla data stabilita dal Consorzio stesso. I relativi conguagli verranno effettuati nel mese successivo rispetto alla data dell'avvenuta comunicazione dell'assestamento tariffario e dovranno essere liquidati alla parte creditrice senza altra formalità. ART. 8 - Per il ritardato pagamento saranno applicati interessi ai sensi dell'art. 5 del D.Lgs. 231/2002. ART. 9 - Per ogni conferimento il C.I.P.N.E.S. Gallura. rilascerà una bolla di pesatura che dovrà essere controfirmata dal conducente dell automezzo che trasporta i rifiuti per conto del Comune; la bolla così sottoscritta costituirà accettazione del peso e conferma della tipologia dei rifiuti conferiti per conto del Comune, e sarà presa a base per la relativa fatturazione. ART.10 - L accesso agli impianti C.I.P.N.E.S. Gallura. per il conferimento dei rifiuti è regolamentato secondo quanto previsto dalla normativa vigente, integrata secondo C.I.P.N.E.S. Gallura. In particolare l'automezzo utilizzato dal Comune (o dal trasportatore da esso autorizzato) per il trasporto e conferimento dei rifiuti dovrà essere idoneo allo scarico degli stessi all'interno delle fosse di accumulo dell'impianto C.I.P.N.E.S. Gallura di cui all'art. 1. L'accesso agli impianti verrà consentito solo ed esclusivamente agli operatori del Comune (o del trasportatore da esso autorizzato) equipaggiati con idonei dispositivi di protezione individuale

5 (obbligatoriamente scarpe antinfortunistiche, gilet o giubotti ad alta visibilità, caschi di protezione). All'interno degli impianti C.I.P.N.E.S. Gallura, gli operatori del Comune (o del trasportatore da esso autorizzato) devono rispettare il divieto assoluto di fumare e/o di utilizzare attrezzature e/o strumentazioni che generino fiamme libere. Gli operatori del Comune (o del trasportatore da esso autorizzato) non devono portare all'interno degli impianti C.I.P.N.E.S. Gallura contenitori con liquidi e/o sostanze infiammabili, quali ad esempio alcool o carburanti e comunque in ogni caso tutto ciò che potrebbe dar vita a pericoli. Gli automezzi utilizzati dal Comune (o dal trasportatore da esso autorizzato) devono rispettare il limite massimo di velocità da tenersi all'interno degli impianti C.I.P.N.E.S. Gallura, fissato in 10km/h. Gli automezzi utilizzati dal Comune (o dal trasportatore da esso autorizzato) inoltre non devono perdere liquami o altro materiale di qualsiasi natura durante la fase di percorrenza interna agli impianti. ART.11 - Il Comune si obbliga a tenere il C.I.P.N.E.S. Gallura. esente da ogni responsabilità e indenne nel caso di danni diretti e/o indiretti a persone e/o cose che avvengono durante le fasi di transito e/o conferimento dei rrssuu all'interno degli impianti C.I.P.N.E.S. Gallura causati per negligenza, imperizia o inosservanza di regolamenti interni al C.I.P.N.E.S. Gallura o disposizioni legislative, in particolar modo relativamente alla sicurezza sul luogo di lavoro e al rispetto dell'ambiente. ART.12 - Le operazioni di accettazione dei rifiuti potranno essere sospese in qualsiasi momento a seguito di un formale provvedimento delle Autorità competenti e/o per il tempo strettamente necessario a eseguire lavori di ripristino, nel caso di guasti o inconvenienti che non consentano il regolare esercizio, in caso di scioperi o per altri casi di forza maggiore. ART.13 - Il C.I.P.N.E.S. Gallura. si riserva il diritto di eseguire i controlli sui rifiuti scaricati con spese delle relative analisi a carico del conferente. In caso di difformità fra rifiuti dichiarati dal produttore/trasportatore e quanto verificato all'atto del conferimento presso gli impianti consortili, il C.I.P.N.E.S. Gallura disporrà immediatamente la sospensione del servizio nei confronti della Ditta, con diritto al risarcimento dei danni procurati. In tal caso la Ditta sarà responsabile sotto ogni profilo sia civile che penale, sollevando il C.I.P.N.E.S. Gallura. da ogni responsabilità. ART.14 - Il C.I.P.N.E.S. Gallura. stabilirà l'orario di accettazione dei rifiuti e le modalità di accesso alla propria struttura impiantistica per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti.

6 ART.15 - Le suddette disposizioni potranno essere modificate in qualsiasi momento per ragioni di pratico esercizio degli impianti e/o per disposizione degli Enti Competenti. ART.16 - Il presente atto è soggetto a registrazione in misura fissa solo in caso d uso ai sensi di legge; La eventuale detta imposta, nonché le spese contrattuali e l imposta di bollo sono a carico della Ditta. F.to IL COMUNE DI F.to IL C.I.P.N.E.S. Gallura Ai sensi e per gli effetti degli art cod. civ. si approvano esplicitamente le clausole degli art.n.6, 7, 8 e 11. F.to IL COMUNE DI F.to IL C.I.P.N.E.S. Gallura

Convenzione regolante il servizio di trattamento e smaltimento di rifiuti speciali presso il Complesso Impiantistico IPPC del CIPNES Gallura

Convenzione regolante il servizio di trattamento e smaltimento di rifiuti speciali presso il Complesso Impiantistico IPPC del CIPNES Gallura Settore Igiene Ambientale Olbia, Convenzione regolante il servizio di trattamento e smaltimento di rifiuti speciali presso il Complesso Impiantistico IPPC del CIPNES Gallura Con il presente accordo si

Dettagli

Spett.le ASIT S.p.A. Largo S.Francesco, 1 05035 TERNI

Spett.le ASIT S.p.A. Largo S.Francesco, 1 05035 TERNI Spett.le ASIT S.p.A. Largo S.Francesco, 1 05035 TERNI Oggetto: Richiesta di CONVENZIONE per il conferimento dei rifiuti assimilati agli urbani presso il Centro di Raccolta del Comune di Narni sito in Strada

Dettagli

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: -

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - SICULA TRASPORTI S.R.L., con sede a Catania in Via Antonino

Dettagli

ALLEGATO A Norme generali

ALLEGATO A Norme generali ALLEGATO A Norme generali Rinnovo Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) - dell Impianto di trattamento rifiuti solidi urbani e valorizzazione della accolta differenziata a servizio dell Ambito Ottimale

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO

SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO COMUNE DI DERUTA SERVIZIO CONTROLLO DI GESTIONE ASSOCIATO ANALISI ECONOMICHE DEI SERVIZI REPORT PARZIALE ANNO 2013 CONFRONTO CON ANNI 2010-2011-2012 Servizi monitorati: Igiene urbana Asilo nido 1 COMUNE

Dettagli

CONTRATTO PER SERVIZI DI TRATTAMENTO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI

CONTRATTO PER SERVIZI DI TRATTAMENTO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI CONTRATTO PER SERVIZI DI TRATTAMENTO E/O SMALTIMENTO RIFIUTI L'anno duemilaundici il giorno del mese di in Palermo, presso la sede legale dell'amia S.p.A. in Amministrazione Straordinaria, sita in Piazzetta

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Pag.1 di 7

CAPITOLATO TECNICO. Pag.1 di 7 SERVIZIO DI CARICO, TRASPORTO E RECUPERO/VALORIZZAZIONE DI RIFIUTI DI LEGNO DA RACCOLTA DIFFERENZIATA (CODICE CER 20 01 38) E IMBALLAGGI IN LEGNO (CODICE CER 15 01 03) CAPITOLATO TECNICO Pag.1 di 7 Art.

Dettagli

APPROVATO con deliberazione del Consiglio Comunale n. 56 del 26.07.2001

APPROVATO con deliberazione del Consiglio Comunale n. 56 del 26.07.2001 REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI LIQUAMI E/O RIFIUTI LIQUIDI AL DEPURATORE COMUNALE MEDIANTE AUTOBOTTE ALL IMPIANTO DI DEPURAZIONE DI CAORLE VIA TRAGHETE. Foglio notizie: APPROVATO con deliberazione

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO E/O RECUPERO RIFIUTI SPECIALI TRA

CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO E/O RECUPERO RIFIUTI SPECIALI TRA CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO E/O RECUPERO RIFIUTI SPECIALI TRA Failla Salvatore, nato a Catania il 27/12/1975, Amministratore Unico della Ditta FG Srl con legale ed impianto sito in Belpasso

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO D APPALTO RELATIVO AL SERVIZIO BIENNALE DI RACCOLTA, TRASPORTO FERROSI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI DERIVANTI DALLA

REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO D APPALTO RELATIVO AL SERVIZIO BIENNALE DI RACCOLTA, TRASPORTO FERROSI PERICOLOSI E NON PERICOLOSI DERIVANTI DALLA Contratto Rep. n. COMUNE DI BERCHIDDA PROVINCIA DI OLBIA - TEMPIO REPUBBLICA ITALIANA CONTRATTO D APPALTO RELATIVO AL SERVIZIO BIENNALE DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO A RECUPERO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI

Dettagli

C O M U N E di A R G E N T A REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA COMUNALE

C O M U N E di A R G E N T A REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA COMUNALE C O M U N E di A R G E N T A Provincia di Ferrara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA DISCARICA COMUNALE - Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 05.05.1998 - Controllato dal C.R.C.

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo Regolamento sulla gestione del centro comunale per la raccolta dei rifiuti urbani (CCR) Art. 183, comma 1, lettera c), del D.lgs. 12 aprile 2006 e successive

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SPECIFICA TECNICA SERVIZIO S1: Raccolta domiciliare e trasporto

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO SPECIFICO INERENTE LE DISCARICHE DI II^ CATEGORIA DI TIPO A IN COMUNE DI CONEGLIANO LOCALITA BORGO PERINOT E CAL DELL EBREO

REGOLAMENTO TECNICO SPECIFICO INERENTE LE DISCARICHE DI II^ CATEGORIA DI TIPO A IN COMUNE DI CONEGLIANO LOCALITA BORGO PERINOT E CAL DELL EBREO CITTA DI CONEGLIANO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO TECNICO SPECIFICO INERENTE LE DISCARICHE DI II^ CATEGORIA DI TIPO A IN COMUNE DI CONEGLIANO LOCALITA BORGO PERINOT E CAL DELL EBREO - Approvato con

Dettagli

COMUNE DI SILIGO. Provincia di Sassari DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 24 del 13 maggio 2014

COMUNE DI SILIGO. Provincia di Sassari DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 24 del 13 maggio 2014 COMUNE DI SILIGO Provincia di Sassari DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 24 del 13 maggio 2014 COPIA Oggetto: SERVIZIO ASSOCIATO PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI. REVISIONE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi dell art. 4 comma 1 del Regolamento comunale

Dettagli

CONVENZIONE TRA SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: Art. 1 - OGGETTO

CONVENZIONE TRA SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: Art. 1 - OGGETTO CONVENZIONE TRA Il Condominio Teatro Sociale di Mantova con sede in c.so Umberto I, 2B, P.IVA 80001690207 C.F. 00522860204, in persona del proprio rappresentante legale pro tempore (d ora in avanti e per

Dettagli

COMUNITA DELLA VALLE DI SOLE PROVINCIA DI TRENTO

COMUNITA DELLA VALLE DI SOLE PROVINCIA DI TRENTO L145-0002497-19/12/2014 A - Allegato Utente 2 (A02) COMUNITA DELLA VALLE DI SOLE PROVINCIA DI TRENTO REP. n. /PR. del. SCHEMA DI CONVENZIONE DEL SERVIZIO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA DI CUI AL D.P.R.

Dettagli

RELAZIONE AL PIANO FINANZIARIO PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI. Comune di PONTEBBA ANNO 2015

RELAZIONE AL PIANO FINANZIARIO PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI. Comune di PONTEBBA ANNO 2015 RELAZIONE AL PIANO FINANZIARIO PER L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI Comune di PONTEBBA ANNO 2015 Redatto ai sensi dell art. 8 del DPR 27/04/99 n. 158 in applicazione dell art.

Dettagli

PIANO FINANZIARIO TARI 2015

PIANO FINANZIARIO TARI 2015 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO PIANO FINANZIARIO TARI 2015 Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 38 del 30-07-20152015 COMUNU DE GUSPINI PROVINTZIA DE SU CAMPIDANU DE MESU SOMMARIO: Art.

Dettagli

REGOLAMENTO TIPO CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI

REGOLAMENTO TIPO CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI REGOLAMENTO TIPO CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI Febbraio 2010 Art. 1 Oggetto del Regolamento 1. Il Centro di Raccolta del Comune di è situato in località, sui terreni distinti all'agenzia del Territorio Catasto

Dettagli

COMUNE DI CUSANO MILANINO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI CUSANO MILANINO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI CUSANO MILANINO PROVINCIA DI MILANO SETTORE TUTELA AMBIENTALE CAPITOLATO D ONERI PER IL SERVIZIO DI TRATTAMENTO/RECUPERO RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI - FRAZIONE VERDE PRODOTTI NEL TERRITORIO COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI VILLA FARALDI Provincia di Imperia Via Cascione, 16-18010 Villa Faraldi (IM) Tel 0183 41025 fax 0183 41002

COMUNE DI VILLA FARALDI Provincia di Imperia Via Cascione, 16-18010 Villa Faraldi (IM) Tel 0183 41025 fax 0183 41002 COMUNE DI VILLA FARALDI Provincia di Imperia Via Cascione, 16-18010 Villa Faraldi (IM) Tel 0183 41025 fax 0183 41002 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA INTEGRALE

Dettagli

Disciplina per il funzionamento e l utilizzo della nuova Stazione Ecologica Attrezzata

Disciplina per il funzionamento e l utilizzo della nuova Stazione Ecologica Attrezzata Allegato A) Delibera Giunta Comunale n. 79 del 03.07.2009 Comune di Castelvetro Piacentino Provincia di Piacenza Disciplina per il funzionamento e l utilizzo della nuova Stazione Ecologica Attrezzata Approvato

Dettagli

PROVINCIA DI FIRENZE

PROVINCIA DI FIRENZE Repertorio n. Fasc. n. /2008 PROVINCIA DI FIRENZE Contratto di appalto per l esecuzione dei lavori di CIG: REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilatredici (2013) addí () del mese di, in Firenze, in una sala

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per la fornitura di gasolio per autotrazione presso la sede operativa di C.L.I.R. S.p.A. in Via della STAZIONE,snc 27020- Parona Lomellina (PV). 1) OGGETTO DELL APPALTO Oggetto

Dettagli

SOMMA DISPONIBILE 24.590,16 OLTRE I.V.A. ART. 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO

SOMMA DISPONIBILE 24.590,16 OLTRE I.V.A. ART. 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO COMUNE DI PALERMO Area AMMIN ISTRATIVA DELLA R IQUALIF ICAZIONE URBANA E DELLE INFRASTRUTTURE Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti Via Roma, 209 90133 Palermo T e l. 0 9 1 7 4 0 3 5 9 2 - m a i l :

Dettagli

COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa)

COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa) COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa) ORIGINALE AREA 2: TECNICA IL RESPONSABILE DEL SETTORE DOTT. SALVATORE DE PRIAMO DETERMINAZIONE N.8 DEL 02/01/2012 OGGETTO: RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI TORRI DEL BENACO Provincia di Verona Viale F.lli Lavanda, 3 - Cap. 37010 0456205888 - fax 0456205800 P.IVA 00661030239 sito internet: www.comune.torridelbenaco.vr.it e-mail: comune@torridelbenaco.vr.it

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA. Provincia di Latina. Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani

COMUNE DI SERMONETA. Provincia di Latina. Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani COMUNE DI SERMONETA Provincia di Latina Regolamento sulla gestione del Centro Comunale per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani Approvato con deliberazione CC. n. 33 del 16/12/2013 Regolamento

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO. Provincia di LECCE. Contratto per il servizio di assistenza e manutenzione dell impianto informatico

COMUNE DI SALICE SALENTINO. Provincia di LECCE. Contratto per il servizio di assistenza e manutenzione dell impianto informatico Repertorio n. COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE Contratto per il servizio di assistenza e manutenzione dell impianto informatico degli Uffici Comunali. - Ditta PARSEC 3.26 S.R.L. da Cavallino

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL BOCCIODROMO COMUNALE SITO A MORETTA IN VIA MARTIRI DELLA LIBERTA N. 8

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL BOCCIODROMO COMUNALE SITO A MORETTA IN VIA MARTIRI DELLA LIBERTA N. 8 CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL BOCCIODROMO COMUNALE SITO A MORETTA IN VIA MARTIRI DELLA LIBERTA N. 8 L anno duemilaquindici, addì del mese di, in Moretta, in una sala del Palazzo Comunale TRA a) nato

Dettagli

MODALITA OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA DI CONFERIMENTO - ECOCENTRO COMUNALE - DI VIA CECA ANGOLO VIA DEL LAVORO.

MODALITA OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA DI CONFERIMENTO - ECOCENTRO COMUNALE - DI VIA CECA ANGOLO VIA DEL LAVORO. MODALITA OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA DI CONFERIMENTO - ECOCENTRO COMUNALE - DI VIA CECA ANGOLO VIA DEL LAVORO. Art. 1 Oggetto La stazione ecologica di conferimento di via Ceca è

Dettagli

- il sig., nato a il, Dirigente

- il sig., nato a il, Dirigente COMUNIITA MONTANA MOLIISE CENTRALE 6^ zona omogenea CONTRATTO PER IL TRATTAMENTO E RECUPERO DELLA FRAZIONE ORGANICA PROVENIENTE DALLA RACCOLTA DIFFERNZIATA DEL COMUNE DI APPARTENENTE ALL UNIONE DEI COMUNI

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 151 del 27/12/2012 OGGETTO: APPALTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI,

Dettagli

COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa)

COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa) COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa) ORIGINALE AREA 2: TECNICA IL RESPONSABILE DEL SETTORE DOTT.SSA CATERINA BARNI DETERMINAZIONE N.6 DEL 15/01/2013 OGGETTO: RACCOLTA E SMALTIMENTO RSU E RACCOLTA

Dettagli

PIANO FINANZIARIO TARI Art. 1, commi da 641 a 667, della L. 27 dicembre 2013, n. 147 D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 R E L A Z I O N E

PIANO FINANZIARIO TARI Art. 1, commi da 641 a 667, della L. 27 dicembre 2013, n. 147 D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 R E L A Z I O N E PIANO FINANZIARIO TARI ANNO 2014: ALLEGATO A1) ALLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 22 dd. 20.05.2014 COMUNE DI ALA PROVINCIA DI TRENTO PIANO FINANZIARIO TARI Art. 1, commi da 641 a 667, della L.

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEL COMMISSARIATO E DEI SERVIZI GENERALI SECONDO REPARTO- SESTA DIVISIONE CONDIZIONI TECNICHE PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

Dettagli

Comune di Faenza Settore Cultura Istruzione. Regolamento per la concessione delle palestre scolastiche comunali Giugno 1999

Comune di Faenza Settore Cultura Istruzione. Regolamento per la concessione delle palestre scolastiche comunali Giugno 1999 Art. 1 Finalità Comune di Faenza Settore Cultura Istruzione Regolamento per la concessione delle palestre scolastiche comunali Giugno 1999 Scopo del presente regolamento è quello di regolare l'attività

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA (SERSE) PER IL PERIODO 01.03.2012-31.12.2014 - C.I.G. [ ]. L'anno duemilaundici, addì ( ) del mese di presso la Sede

Dettagli

Schema di disciplinare di incarico professionale-------------------------------------------------

Schema di disciplinare di incarico professionale------------------------------------------------- PROT. N.. del. Schema di disciplinare di incarico professionale------------------------------------------------- Disciplinare di incarico professionale per Redazione progetto definitivo, progetto esecutivo,

Dettagli

Premesso che con determinazione n.30/2013 è stata avviata la. procedura in economia per l affidamento dei lavori di

Premesso che con determinazione n.30/2013 è stata avviata la. procedura in economia per l affidamento dei lavori di COMUNE DI TURRIACO N. 246 PROVINCIA DI GORIZIA ATTO DI COTTIMO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELLA COPERTURA IN CEMENTO-AMIANTO DEI MAGAZZINI COMUNALI. CIG Z1908C6004 CUP H78C12000040007

Dettagli

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica

COMUNE DI USSANA. Area Tecnica COMUNE DI USSANA Area Tecnica DETERMINAZIONE N. 269 in data 09/10/2013 OGGETTO: Conferimento frazione umida C.E.R. 200108 all'impianto di compostaggio Villaservice S.p.A. mese SETTEMBRE 2013. Impegno di

Dettagli

Accordo ANCI-RICREA ALLEGATO TECNICO IMBALLAGGI IN ACCIAIO

Accordo ANCI-RICREA ALLEGATO TECNICO IMBALLAGGI IN ACCIAIO 1. OGGETTO: Accordo ANCI-RICREA ALLEGATO TECNICO IMBALLAGGI IN ACCIAIO Nell ambito dell Accordo Quadro ANCI-CONAI, siglato il 01/04/2014 il presente Allegato Tecnico definisce le modalità di gestione dei

Dettagli

COMUNE DI CAULONIA Provincia di Reggio Calabria Tel. 0964-860825 fax 0964-860833

COMUNE DI CAULONIA Provincia di Reggio Calabria Tel. 0964-860825 fax 0964-860833 COMUNE DI CAULONIA Provincia di Reggio Calabria Tel. 0964-860825 fax 0964-860833 AREA TECNICA E TECNICO MANUTENTIVA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO NOLO A CALDO AUTOSPURGO. ART. 1) OGGETTO DELL

Dettagli

COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna ATTI DI GESTIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL AREA 2 TECNICA N. 103 DEL 02/03/2013

COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna ATTI DI GESTIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL AREA 2 TECNICA N. 103 DEL 02/03/2013 COMUNE DI CREVALCORE Provincia di Bologna COPIA ATTI DI GESTIONE DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE DELL AREA 2 TECNICA N. 103 DEL 02/03/2013 Oggetto: AFFIDAMENTO DI INCARICO TECNICO PROFESSIONALE A STUDIO LUISA

Dettagli

DETERMINAZIONE NUMERO: 56 DEL 10/04/2013

DETERMINAZIONE NUMERO: 56 DEL 10/04/2013 DETERMINAZIONE NUMERO: 56 DEL 10/04/2013 OGGETTO: Conferimento incarico alla Ditta INFONEWS di Fabio Olivetti per il servizio di NOLEGGIO FULL SERVICE di nr.1 stampante di rete multifunzione a servizio

Dettagli

DATI ANAGRAFICI Rappresentante legale Impresa NOME.. COGNOME. Tel.. Cell. (campo facoltativo)... Fax... E -mail (campo facoltativo).@...

DATI ANAGRAFICI Rappresentante legale Impresa NOME.. COGNOME. Tel.. Cell. (campo facoltativo)... Fax... E -mail (campo facoltativo).@... SCHEDA CLIENTE Poste Italiane Risposta Prioritaria (in nome e per conto proprio) DATI ANAGRAFICI Rappresentante legale Impresa NOME.. COGNOME. Tel.. Cell. (campo facoltativo)...... Fax... E -mail (campo

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 IL SINDACO PREMESSO:

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 IL SINDACO PREMESSO: Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 PREMESSO: IL SINDACO CHE con Ordinanza del Commissario Delegato per l Emergenza Rifiuti nella Regione Campania ex O.P.C.M. 3653 del 30.01.2008 n 122 del 07.05.2008

Dettagli

data Geofor S.p.A. -e- aggiudicatario SCRITTURA PRIVATA PER LA VENDITA DI CARTA DA MACERO PROVENIENTE DA RACCOLTA DIFFERENZIATA

data Geofor S.p.A. -e- aggiudicatario SCRITTURA PRIVATA PER LA VENDITA DI CARTA DA MACERO PROVENIENTE DA RACCOLTA DIFFERENZIATA data Geofor S.p.A. -e- aggiudicatario SCRITTURA PRIVATA PER LA VENDITA DI CARTA DA MACERO PROVENIENTE DA RACCOLTA DIFFERENZIATA INDICE: ART 1 Valore delle premesse ART 2 Oggetto del contratto ART 3 Quantitativi

Dettagli

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE,

CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE, REP. n. del CONTRATTO PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA PER MINORI NON ACCOMPAGNATI IN ESECUZIONE DEL PROGETTO I-CARE, INTEGRAZIONE, CITTADINANZA ATTIVA, RESPONSABILITÀ,

Dettagli

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SOMMARIO Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Oggetto dell'appalto, stima quantitativi e importo

Dettagli

R E G I O N E B A S I L I C A T A Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale, Servizi alla Persona e alla Comunità

R E G I O N E B A S I L I C A T A Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale, Servizi alla Persona e alla Comunità D.G.R. N. CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI MANUTENZIONE ED IMPLEMENTAZIONE SOFTWARE, ASSISTENZA E CONSULENZA DEL NODO REGIONALE DELLA BANCA DATI BOVINA INFORMATIZZATA DI CUI AL REGOLAMENTO CE

Dettagli

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L.

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. MARINA SERVICE DI PORTO SAN GIORGIO GESTIONE SERVIZIO DI SALVATAGGIO A MARE NELLE SPIAGGE LIBERE DEL

Dettagli

Spett.le Dipartimento Ambiente. Il sottoscritto..., nato a..., il..., nella sua qualità di legale rappresentante di..., con sede legale in.

Spett.le Dipartimento Ambiente. Il sottoscritto..., nato a..., il..., nella sua qualità di legale rappresentante di..., con sede legale in. Approvazione del progetto e autorizzazione alla realizzazione dell'impianto di smaltimento e contestuale autorizzazione all'esercizio delle attivita' di deposito preliminare per chi non rispetta le condizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ALLEGATO 3 SCHEMA TIPO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ALLEGATO 3 SCHEMA TIPO Regione dell'umbria Piano d Ambito per la gestione integrata dei Rifiuti Urbani dell A.T.O. N.2 ALLEGATO 3 SCHEMA TIPO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA Perugia, Dicembre 2007 AMBITO

Dettagli

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8

COMUNE DI CANEGRATE. (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 Rep. N. COMUNE DI CANEGRATE (Provincia di Milano) CONVENZIONE TRA COMUNE DI CANEGRATE E COOPERATIVA SOCIALE DI TIPO B AI SENSI DELL ART.5 DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 1991 N 381 E S.M.I., PER IL SERVIZIO DI

Dettagli

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO Sono presenti: 1. Immobiliare 2000 srl, con sede in S. Maria C.V. (Ce) alla Via Santella Parco La Perla c.f./p.iva 02606080618, rappresentata

Dettagli

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore.

Art. 1. Definizioni. Art. 2. Ente Aggiudicatore. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI AUTORIMESSA PROVINCIALE RELATIVI AL TRASPORTO DI FUNZIONARI E AMMINISTRATORI PROVINCIALI PER IL PERIODO DAL 1 AGOSTO 2007 AL 31 DICEMBRE 2012

Dettagli

Regolamento sulla gestione del Centro di raccolta Comunale

Regolamento sulla gestione del Centro di raccolta Comunale C O M U N E D I P I A N O D I S O R R E N T O Regolamento sulla gestione del Centro di raccolta Comunale [Art. 183, comma 1, lettera cc), del D.lgs. 12 aprile 2006 e successive modificazioni e integrazioni,

Dettagli

OGGETTO DEI LAVORI INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA DI VIA VERDI, 15 - TORINO C.U.P. [ I16J11000500003 ]

OGGETTO DEI LAVORI INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA DI VIA VERDI, 15 - TORINO C.U.P. [ I16J11000500003 ] OGGETTO DEI LAVORI INTERVENTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA DI VIA VERDI, 15 - TORINO C.U.P. [ I16J11000500003 ] C.I.G. [ 38183287F0 ] SCHEMA DI CONTRATTO 1 Rep. Num. REPUBBLICA

Dettagli

%$1'2 I.1) COMUNE DI CUSANO MILANINO SETTORE TUTELA AMBIENTALE, PROGETTAZIONE MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO Piazza

%$1'2 I.1) COMUNE DI CUSANO MILANINO SETTORE TUTELA AMBIENTALE, PROGETTAZIONE MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO Piazza %$1'2 I.1) COMUNE DI CUSANO MILANINO SETTORE TUTELA AMBIENTALE, PROGETTAZIONE MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO Piazza Martiri di Tienanmen, 1-20095 Cusano Milanino ITALIA, Tel. 02-61903.1/258 / 251 / 288

Dettagli

ALLEGATO E Schema di cottimo fiduciario della fornitura con posa di porte automatiche e relativa manutenzione Cig 6091932551

ALLEGATO E Schema di cottimo fiduciario della fornitura con posa di porte automatiche e relativa manutenzione Cig 6091932551 ALLEGATO E Schema di cottimo fiduciario della fornitura con posa di porte automatiche e relativa manutenzione Cig 6091932551 L anno duemila., il giorno ( ) del mese di., in. presso la sede dell., via.,

Dettagli

AREA CONTABILE SETTORE TRIBUTI E SERVIZI Spettabile CONSIGLIO COMUNALE. S e d e

AREA CONTABILE SETTORE TRIBUTI E SERVIZI Spettabile CONSIGLIO COMUNALE. S e d e AREA CONTABILE SETTORE TRIBUTI E SERVIZI Spettabile CONSIGLIO COMUNALE S e d e OGGETTO : APPROVAZIONE PIANO FINANZIARIO PER LA DETERMINAZIONE DEI COSTI DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER

Dettagli

C O M U N E D I A B R I O L A

C O M U N E D I A B R I O L A C O M U N E D I A B R I O L A PROVINCIA DI POTENZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI IN MANIERA DIFFERENZIATA VISTA la Delibera di Giunta municipale n.41 del 12/04/2013 con la

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO Per

SCHEMA DI CONTRATTO Per SCHEMA DI CONTRATTO Per L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA PER LA VALUTAZIONE DEGLI ASPETTI ECONOMICO AZIENDALI SOTTOSTANTI ALL IPOTESI DI INTERNALIZZAZIONE DELL ATTIVITA DI GESTIONE DEI

Dettagli

COMUNE DI PRATO CARNICO

COMUNE DI PRATO CARNICO Copia conforme COMUNE DI PRATO CARNICO Provincia di Udine Cap 33020 - tel. 0433 69034 - fax 0433 69001 - Partita Iva 00416340305 - E Mail: VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

: ( 80022 ( NA ) : 28 ( - 80022 ( NA

: ( 80022 ( NA ) : 28 ( - 80022 ( NA AVVISO DI GARA PUBBLICA OGGETTO: PULIZIA E SPURGO DI CADITOIE, GRIGLIE E POZZETTI STRADALI COMPRESO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI DI RISULTA CIG 6028696D4F 1) PROCEDURA DI GARA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L

Dettagli

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 750 del 13/10/2011 OGGETTO: Rinnovo contratto per il servizio di Housing 2011 del server Coran e pagamento

Dettagli

CONTRATTO DI GESTIONE TEMPORANEA STAGIONALE. Oggi, in Recoaro Terme, fra le parti:

CONTRATTO DI GESTIONE TEMPORANEA STAGIONALE. Oggi, in Recoaro Terme, fra le parti: CONTRATTO DI GESTIONE TEMPORANEA STAGIONALE DELL ATTIVITA DEL BAR FONTI Oggi, in Recoaro Terme, fra le parti: Terme di Recoaro S.p.A., in persona del legale rappresentante pro-tempore Sig. Arrigo Abalti,

Dettagli

Criteri generali di corretta gestione dei rifiuti speciali

Criteri generali di corretta gestione dei rifiuti speciali MODULO 1 Organizzazione della prevenzione aziendale e valutazione dei rischi Criteri generali di corretta gestione dei rifiuti speciali Ing. Sabrina Arras Principali normative di riferimento D.Lgs. 152/2006

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DELL EX MAGAZZINO IDRAULICO

REGOLAMENTO PER L USO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DELL EX MAGAZZINO IDRAULICO COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA Provincia di Rovigo Piazza Marconi, 2 45030 Villanova Marchesana (RO) REGOLAMENTO PER L USO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DELL EX MAGAZZINO IDRAULICO CENTRO RICREATIVO

Dettagli

Italia-Ancona: Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici 2014/S 149-268311. Bando di gara. Servizi

Italia-Ancona: Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici 2014/S 149-268311. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268311-2014:text:it:html Italia-Ancona: Servizi connessi ai rifiuti urbani e domestici 2014/S 149-268311 Bando di gara Servizi Direttiva

Dettagli

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it.

www.ater.vr.it., protocolloatervr@legalmail.it. A.T.E.R. Azienda Territoriale per l Edilizia Residenziale della Provincia di VERONA Piazza Pozza 1/c,d,e - 37123 VERONA telefono 045-8062411 telefax 045-8062432 E-mail: info@ater.vr.it www.ater.vr.it.,

Dettagli

Giunta Regionale della Campania Area Generale di Coordinamento Programmazione e Gestione Rifiuti ALLEGATO 2

Giunta Regionale della Campania Area Generale di Coordinamento Programmazione e Gestione Rifiuti ALLEGATO 2 ALLEGATO 2 METODO STANDARD DI CERTIFICAZIONE DELLE PERCENTUALI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI DELLA REGIONE CAMPANIA PREMESSA Il monitoraggio e la certificazione dei dati della R.D. dei Comuni,

Dettagli

ACCORDO AMMINISTRATIVO. L'anno duemilaquindici, addì.. del mese di., presso. 1. BISOFFI STEFANO, nato a Rovereto (TN), il 20 novembre 1963,

ACCORDO AMMINISTRATIVO. L'anno duemilaquindici, addì.. del mese di., presso. 1. BISOFFI STEFANO, nato a Rovereto (TN), il 20 novembre 1963, COMUNITÀ DELLA VALLAGARINA COMUNE DI ROVERETO COMUNE DI MORI RACCOLTA COM. ACCORDO AMMINISTRATIVO PER L'UTILIZZO DEL CENTRO RACCOLTA MULTIMATERIALI C.R.M. - FRA LA COMUNITÀ DELLA VALLAGARINA, ED I COMUNI

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 629 DEL 26/08/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 629 DEL 26/08/2013 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 629 DEL 26/08/2013 OGGETTO: Proroga tecnica rapporto contrattuale

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 - Ente Emittente: Progetto Ambiente S.p.A. - Sede Legale: P.zza Dei Bersaglieri n 30 04011 Aprilia (LT) - Sede Amministrativa: Via delle Valli Snc 04011 Aprilia (LT)

Dettagli

Helios srl Processing and Recycling waste

Helios srl Processing and Recycling waste Helios srl Processing and Recycling waste Attività dell impianto Le attività di recupero e trattamento dei rifiuti previste presso l impianto possono essere essenzialmente ricondotte alle seguenti tipologie:

Dettagli

AUTODICHIARAZIONE CUMULATIVA

AUTODICHIARAZIONE CUMULATIVA MODELLO B (BUSTA 1) PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI RACCOLTA TRASPORTO E DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILATI INGOMBRANTI E NON INGOMBRANTI, CON IL METODO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Dettagli

Comune di Pula Provincia di Cagliari

Comune di Pula Provincia di Cagliari Prot. 9823 del 21.05.2014 Comune di Pula Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici, Urbanistica, Servizi Tecnologici e Ambientali Informatici, Patrimonio BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

COMUNE DI MONTEVEGLIO. Provincia di Bologna CONTRATTO DI AFFITTO AD USO COMMERCIALE ************** L anno duemilanove il giorno.

COMUNE DI MONTEVEGLIO. Provincia di Bologna CONTRATTO DI AFFITTO AD USO COMMERCIALE ************** L anno duemilanove il giorno. COMUNE DI MONTEVEGLIO Provincia di Bologna CONTRATTO DI AFFITTO AD USO COMMERCIALE Rep. n. ************** L anno duemilanove il giorno. del mese di. con la presente scrittura privata da valere ad ogni

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Servizio Risorse Informatiche e SIT

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Servizio Risorse Informatiche e SIT Registro generale n. 1824 del 16/06/2015 Determina con Impegno di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Tutela e Valorizzazione dell'ambiente, Pianificazione Territoriale, Trasporto e Infrastrutture

Dettagli

REGOLAMENTO D'USO DELLE DISCARICHE COMUNALI PER RIFIUTI INERTI.

REGOLAMENTO D'USO DELLE DISCARICHE COMUNALI PER RIFIUTI INERTI. COMUNE DI VEZZANO Provincia di Trento REGOLAMENTO D'USO DELLE DISCARICHE COMUNALI PER RIFIUTI INERTI. Approvato con deliberazione consiliare n. 19 dd. 04.06.2002 Pag. 1 INDICE INDICE... 2 Art.1...3 Definizione...

Dettagli

C O M U N E D I S I L E A

C O M U N E D I S I L E A DISCIPLINARE DI INCARICO PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO L anno duemiladodici, addì ( ) del mese di nella residenza Municipale, tra: la Sig.ra ZANETTE rag. Annalisa

Dettagli

COMUNE DI ROTA D IMAGNA P R O V I N C I A D I B E R G A M O

COMUNE DI ROTA D IMAGNA P R O V I N C I A D I B E R G A M O ORIGINALE COPIA COMUNE DI ROTA D IMAGNA P R O V I N C I A D I B E R G A M O SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 26 DEL 12.06.2015 OGGETTO: ADESIONE CONVENZIONE CONSIP "CARBURANTI

Dettagli

INDICATORI DEGLI OBIETTIVI DI SERVIZIO: GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI Approfondimento sulla rilevazione di riferimento ISPRA

INDICATORI DEGLI OBIETTIVI DI SERVIZIO: GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI Approfondimento sulla rilevazione di riferimento ISPRA Denominazione indicatori Definizione tecnica indicatori Fonte dei dati Responsabilità produzione dato Inclusione nel PSN Principali elementi sulla rilevazione S.07 - Rifiuti urbani smaltiti in discarica

Dettagli

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale

Procedura Negoziata. Allegato 5: Schema Contrattuale Progetto AGRO-ENVIRONMED Techno-Environmental Platform for the Agro-food Sector in the Mediterranean Progetto cofinanziato dalla UE Fondo FESR attraverso il Programma MED Procedura Negoziata Allegato 5:

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento

Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento RIFIUTI: AMMISIBILITA IN DISCARICA NUOVA LISTA POSITIVA Con delibera della Giunta Provinciale n. 2740 del 14 dicembre 2012 è stata modificata la lista positiva dei rifiuti non pericolosi che possono essere

Dettagli

CONTRATTO DI CATERING E BANQUETING. Tra la Società committente <<..>> c.f. <<..>>, nella persona del suo legale

CONTRATTO DI CATERING E BANQUETING. Tra la Società committente <<..>> c.f. <<..>>, nella persona del suo legale CONTRATTO DI CATERING E BANQUETING Tra la Società committente c.f. , nella persona del suo legale rappresentante , qui di seguito chiamato per brevità Cliente, da una parte, E la società

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA

REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI GRANCONA PROVINCIA DI VICENZA Rep. n. del SCHEMA DI CONTRATTO LOCAZIONE FINANZIARIA PER LA REALIZZAZIONE DI UNA STRUTTURA POLIVALENTE CON COPERTURA FOTOVOLTAICA DI 200 KWP.

Dettagli

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Piazza Libertà n. 1 24036 Ponte San Pietro (Bg) tel. n. 035 6228411 Rep. atti n. 2497

COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Piazza Libertà n. 1 24036 Ponte San Pietro (Bg) tel. n. 035 6228411 Rep. atti n. 2497 COMUNE DI PONTE SAN PIETRO Piazza Libertà n. 1 24036 Ponte San Pietro (Bg) tel. n. 035 6228411 Rep. atti n. 2497 CONTRATTO D APPALTO IN MODALITA ELETTRONICA: SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI E DEI LOCALI

Dettagli

PROVINCIA DI BARI CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PROFESSIONALE FINALIZZATA ALL ESPLETAMENTO DELLE

PROVINCIA DI BARI CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PROFESSIONALE FINALIZZATA ALL ESPLETAMENTO DELLE PROVINCIA DI BARI CONVENZIONE PER AFFIDAMENTO INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PROFESSIONALE FINALIZZATA ALL ESPLETAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO ALLE A.T.O. RIFIUTI PROVINCIALI

Dettagli

Comune di TARANTO. Risorse - infrastruttuire - regolamenti. Modalità raccolta differenziata

Comune di TARANTO. Risorse - infrastruttuire - regolamenti. Modalità raccolta differenziata Programmi di comunicazione sulla raccolta differenziata Il comune gestisce attraverso Amiu SpA la realizzazione di programmi di comunicazione sulla R.D attraverso iniziative nelle scuole La campagna di

Dettagli

COPIA DI ATTO DETERMINA. n. 01/000004 del 18/01/2010

COPIA DI ATTO DETERMINA. n. 01/000004 del 18/01/2010 UNIONE DEI COMUNI OGGETTO: Pulizia dei locali sede istituzionale Unione dei Comuni- Affidamento servizio e impegno di spesa. L'anno Duemiladieci il giorno Diciotto del mese di Gennaio nei propri uffici.

Dettagli

ALLEGATO ALLA Delibera di G.P. n. 50 del 16/02/2006 DOCUMENTO ISTRUTTORIO

ALLEGATO ALLA Delibera di G.P. n. 50 del 16/02/2006 DOCUMENTO ISTRUTTORIO ALLEGATO ALLA Delibera di G.P. n. 50 del 16/02/2006 DOCUMENTO ISTRUTTORIO Visto il Decreto Legislativo 5 Febbraio 1997, n.22, Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi

Dettagli