A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it"

Transcript

1 A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione copie Dicembre Ulteriori informazioni in merito ai percorsi diagnostico-terapeutici e ai sistemi di musura della qualità, utilizzati nel nostro ospedale, sono disponibili sul sito all ufficio qualità e all ufficio relazioni con il pubblico.

2

3 Gentile signora, gentile signore, pensando di fare cosa gradita e di pratica utilità, l azienda ospedaliera, Policlinico di Modena, ha prodotto la carta dei Servizi. Con questa pubblicazione è nostra intenzione darle informazioni generali, ed in parte specifiche, circa la nostra struttura ospedaliera e l organizzazione dell azienda Policlinico. Lo stato di malattia che può colpire noi stessi e i nostri cari, in alcuni casi comporta non poche difficoltà: il nostro auspicio è quello di aiutarla, al meglio delle nostre possibilità, a superare questi momenti. In questo opuscolo lei troverà in sintesi come si articola il nostro ospedale, in sostanza ciò che offriamo ai nostri utenti. Per perseguire questo obiettivo abbiamo bisogno anche della sua collaborazione: le chiediamo di evidenziare gli aspetti positivi, ma anche, e soprattutto, le parti che non funzionano, secondo la sua percezione, segnalandole all ufficio relazioni con il pubblico. Le chiediamo, altresì, comprensione nel valutare i bisogni di coloro che si trovano a vivere all interno del nostro ospedale: i malati, il personale medico ed infermieristico e tutti coloro che prestano la propria opera. Rivolgiamo infine, un ringraziamento particolare a Conad che attraverso il suo contributo ha reso possibile la pubblicazione di questa guida. La Direzione come si raggiunge l ospedale l informazione divisioni e servizi sanitari servizi per l ospitalità visite specialistiche ed esami il ricovero in ospedale la degenza in ospedale la dimissione dall ospedale

4 La Missione L Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena è un ospedale di insegnamento sede della facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Modena e Reggio Emilia, con la finalità di: Produrre ed erogare in modo efficiente, prestazioni sanitarie ed assistenziali, da quelle di base a quelle di alta complessità, di efficacia scientificamente dimostrata ed appropriate, avendo attenzione ai bisogni psicologici e sociali delle persone assistite; Garantire adeguati supporti assistenziali e attiva partecipazione alle attività di formazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia; Favorire l attività di ricerca, con particolare riferimento a quella con significative e positive ricadute sull attività assistenziale e di formazione. L integrazione delle finalità e delle attività di assistenza, formazione e ricerca rappresenta un vantaggio competitivo ed un valore per lo sviluppo dell azienda, l eccellenza dei servizi prestati, l aggiornamento e la crescita professionale di tutti gli operatori. In questo modo l attività ospedaliera concorre al mantenimento e al miglioramento dello stato di salute della popolazione e allo sviluppo della conoscenza nel campo della medicina. L Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena è un istituzione economica pubblica senza scopo di lucro, dotata di autonomia, che persegue obiettivi di efficacia e di qualità dei servizi erogati nelle tre aree di attività con l efficiente utilizzo delle risorse. L Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena favorisce il coinvolgimento e l apporto delle associazioni di volontariato e delle rappresentanze dei cittadini.

5 il Policlinico di Modena in cifre mq di superficie mq di area verde mq di superficie totale 980 posti letto 11 dipartimenti 489 medici 63 capo-sala infermieri 268 operatori tecnici sanitari 462 operatori tecnici e ausiliari 273 amministrativi ricoveri degenza ordinaria day hospital interventi chirurgici accessi al pronto soccorso generale e specialistico prestazioni ambulatoriali e di laboratorio posti-auto alberi i servizi alberghieri sono forniti da

6 come si raggiunge l ospedale AUTOSTRADA Uscita Casello Modena Sud: percorrere la via Vignolese in direzione Modena, oltrepassare le località S. Donnino e S. Damaso, all incrocio con la Tangenziale, procedere dritto verso il Centro, attraversare altre due segnalazioni semaforiche e seguire il percorso obbligato svoltando a destra c è il Policlinico. PARCHEGGI ESTERNI A destra di Via Del Pozzo esistono 2 parcheggi: uno custodito ACI uno libero PARCHEGGI INTERNI all interno dell area del Policlinico si può accedere solo se autorizzati. L autorizzazione viene rilasciata, solo in casi particolari, all ingresso principale. Con il permesso ben esposto, è consentito parcheggiare la propria auto solo negli spazi delimitati. LINEE DEGLI AUTOBUS 7 dalla stazione dei treni al Policlinico 9 dalla stazione dei treni a via del Pozzo 4 fermata Via Marzabotto 12 fermata Via del Pozzo 19 fermata di fronte all Hotel Real Fini Via Emilia ATTENZIONE è permesso parcheggiare nell area del Policlinico solo se si è provvisti del permesso. Le auto sprovviste verranno rimosse. 6

7 l informazione NUMERO VERDE REGIONALE UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO CENTRALINO (24 ore su 24) COMITATO CONSULTIVO MISTO IL POLICLINICO DI MODENA HA DUE PUNTI INFORMATIVI: Portineria centrale Atrio 1 Tel Poliambulatorio 1 Piano Corridoio centrale Tel Segnalazioni Reclami Rapporti con il pubblico L Azienda Policlinico è molto interessata a conoscere l opinione di chi utilizza i servizi. Chi desidera presentare reclami, elogi o suggerimenti può rivolgersi a: UFFICIO PER LE RELAZIONI CON IL PUBBLICO (URP) piano terra, ingresso 1, è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13. Tel TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO situato al piano terra, ingresso 1, è aperto il lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì dalle 9 alle 13, martedì dalle alle Tel Ulteriori informazioni in merito ai percorsi diagnostico-terapeutici e ai sistemi di misura della qualità, utilizzati nel nostro ospedale, sono disponibili sul sito all ufficio qualità e all ufficio relazioni con il pubblico. 7

8 unità operative e servizi sanitari Anatomia patologica / Anestesia e Rianimazione Anestesia e Rianimazione Cardiologia Centro cefalee day hospital Chirurgia ambulatori polispecialistici Chirurgia Chirurgia Chirurgia d accettazione ed urgenza Chirurgia della mano e microchirurgia Chirurgia plastica e ricostruttiva Chirurgia pediatrica Chirurgia toracica Chirurgia vascolare Degenza post acuzie Dermatologia e venerologia Ematologia Endocrinologia e malattie del metabolismo Endoscopia digestiva Fisica sanitaria Gastroenterologia Genetica medica Ginecologia Laboratorio analisi chimico-cliniche Laboratorio endocrinologia Malattie apparato respiratorio (pneumologia) Malattie infettive Medicina Medicina Medicina Medicina d accettazione ed urgenza Medicina fisica e riabilitazione / Medicina legale / Medicina nucleare Medicina trasfusionale / Microbiologia Nefrologia e dialisi Neonatologia Neurochirurgia Neurologia Neuroradiologia /

9 unità operative e servizi sanitari Nido Oculistica Odontoiatria e chirurgia maxillo facciale Centro odontoiatrico per disabili Oncologia - Centro oncologico modenese Ortopedia e traumatologia Ostetricia e fisiopatologia della riproduzione Otorinolaringoiatria Pediatria Psichiatria Radiologia Radiologia Radioterapia oncologica Reumatologia Unità di ricovero a pagamento Unità di trapianto multiviscerale-fegato Urologia Tossicologia e farmacologia clinica Virologia Pronto soccorso SERVIZI VARI Camere ardenti Cassa ticket Centro interno di prenotazione (CIP) Centro unico di prenotazione (CUP) Dichiarazione nascite Farmacia Prenotazioni visite a pagamento Portineria centrale Posto di polizia Ufficio ricoveri a pagamento Ufficio rilascio cartelle cliniche

10 servizi per l ospitalità SERVIZI ALL INTERNO DELL OSPEDALE BAR Il bar interno è situato nell atrio principale, è aperto tutti i giorni dalle ore 5.30 alle Si possono consumare anche piatti caldi DISTRIBUTORI in tutti i piani sono disponibili distributori automatici di bevande e pasticceria confezionata BANCA Lo sportello Unicredit Banca è situato nell atrio ingresso 1, è aperto dal lunedì al sabato ore e TICKET Cassa per il pagamento di ticket e delle visite a pagamento; da lunedì a venerdì ore ; sabato ore POLIZIA Posto di polizia: atrio 1, adiacente al pronto soccorso tel lunedì ore ; martedì, mercoledì, giovedì, venerdì ore ; sab ore Domenica esclusa. TELEFONI, FAX, E.MAIL, INTERNET, FOTOCOPIE, RICARICA SCHEDE TELEFONICHE Atrio 1- di fronte alla portineria interna TELEVISIONI Tutte le camere sono dotate di TV. L utilizzo è a carico dei degenti. Negli atri principali sono presenti i distributori degli appositi gettoni. Per l ascolto è necessario indossare cuffie audio che potranno essere personali o acquistate negli appositi distributori. 10

11 servizi per l ospitalità SERVIZI ALL ESTERNO DELL OSPEDALE Ingresso principale del Policlinico, via del Pozzo. EDICOLA è aperta tutti i giorni dalle ore 6.00 alle ore ; chiusa a domeniche alterne. Il servizio è presente anche all interno del Policlinico. Tel TABACCHERIA è aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 7.00 alle ore 21.00; sabato chiuso; domenica dalle ore 8.00 alle ore e dalle ore alle ore Tel FIORAIO è aperto lunedì, martedì, venerdì, sabato dalle ore 8.30 alle ore 20.00; giovedì e domenica ore mercoledì chiuso. Tel MERCERIA E aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 19.30; sabato dalle ore 8.30 alle ore BAR/PIZZERIA E aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 6.00 alle ore 22.00; sabato e domenica ore 7.00 alle ore Per motivi igienico sanitari l accesso non è consentito alle persone ricoverate al Policlinico. SELF-SERVICE aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore alle ore e domenica dalle ore alle ore Per motivi igienico sanitari l accesso non è consentito alle persone ricoverate al Policlinico. Tel FARMACIA Farmacia Comunale Via Vignolese n. 537, Farmacia Comunale Del Pozzo Via Emilia Est n. 416 POSTE Ufficio Postale Succursale n. 5 - Via Vignolese n. 546/548 11

12 visite specialistiche ed esami COME ACCEDERE Facilitare l accesso al cittadino nelle strutture ambulatoriali rappresenta un impegno prioritario del Policlinico di Modena. Per questo sono state adottate delle procedure che servono ad evitare la frammentarietà della erogazione delle prestazioni ed a fornire un servizio unitario. L accesso alle strutture ambulatoriali può avvenire: direttamente, senza la richiesta del medico di medicina generale, per le prestazioni a libero accesso : odontoiatria, oculistica (misurazione del visus), ostetricia e ginecologia, pediatria e psichiatria; con la richiesta del medico di medicina generale con la richiesta dello specialista. Lo specialista che esegue la visita ha diverse possibilità: consegna al paziente il referto con la diagnosi consegna al paziente il referto e prescrive direttamente la prima visita di controllo sull impegnativa o su apposita scheda di prescrizione ambulatoriale che servono al cittadino per fissare l appuntamento. In questo caso non si deve tornare dal medico di famiglia per la prescrizione della visita di controllo. Se lo specialista, al termine della visita, ritiene necessari ulteriori accertamenti per completare l iter diagnostico, prescrive direttamente gli esami necessari utilizzando l impegnativa o l apposita scheda di prescrizione. Il cittadino potrà così prenotare gli esami senza tornare dal medico di famiglia per la trascrizione. DAY SERVICE Per alcune tipologie di pazienti con problemi clinici complessi, ma non tanto da richiedere ricovero, è stato attivato un percorso particolare chiamato Day Service. In questo caso lo specialista ed il personale dell ambulatorio prende in carico il paziente e prenota direttamente gli esami necessari, concentrando gli appuntamenti per ridurre il numero degli accessi. Lo specialista, visti tutti gli esami, stilerà una relazione clinica conclusiva con le eventuali indicazioni terapeutiche. SE C E BISOGNO DI UN RICOVERO Le prestazioni necessarie per il ricovero e le prestazioni specialistiche post-dimissione vengono prescritte e programmate dalla struttura di ricovero. Il paziente non deve pagare alcun ticket e non vi è necessità di trascrizione da parte del medico curante. 12

13 il ricovero in ospedale TIPI DI RICOVERO Ricovero urgente: è disposto dal medico di guardia al Pronto Soccorso. Ricovero ordinario programmato: è disposto dal medico del reparto su proposta del medico ospedaliero, del medico di medicina generale, del medico di guardia medica territoriale, del medico specialista. Day-hospital: ricovero programmato a ciclo diurno, disposto dal medico di reparto. Day surgery: ricovero programmato a ciclo diurno, per interventi chirurgici. MODALITÀ DI RICOVERO Documenti per il ricovero documento di riconoscimento o codice fiscale tessera sanitaria tessera delle vaccinazioni effettuate eventuale documentazione clinica di cui si è già in possesso (radiografie, analisi, tracciati ecc.) Il certificato di ricovero è rilasciato, a richiesta dell interessato o di un parente, dall ufficio accettazione amministrativa, situato al piano terra, aperto tutti i giorni dalle ore 7.30 alle ore Negli orari di chiusura ci si può rivolgere alla portineria interna ingresso1. GARANZIE PER IL PAZIENTE I ricoveri sono programmati secondo criteri definiti in apposite procedure. La priorità è data ai casi urgenti. Il paziente può chiedere alla Direzione Sanitaria la verifica del registro delle prenotazioni. Al momento della prenotazione del ricovero verranno fornite tutte le informazioni necessarie. Al momento del ricovero saranno consegnate la Guida al Policlinico e la Carta di accoglienza. Il paziente e un familiare da lui indicato devono poter avere almeno un colloquio con il medico di riferimento (segnalato sulla carta di accoglienza) all inizio del trattamento e uno prima della dimissione. Tali colloqui si svolgeranno rispettando il diritto alla privacy, possibilmente in locali riservati. Ogni paziente deve essere messo a conoscenza del suo piano di cura individuato dai sanitari, al fine di condividerne le indicazioni. 13

14 il ricovero in ospedale CONSENSO INFORMATO Il paziente, in attesa di intervento chirurgico, o altra procedura invasiva, dovrà essere adeguatamente informato per firmare con consapevolezza il consenso scritto. Le decisioni relative alla cura dei minori sono assunte con il consenso dei genitori, e, se possibile, con il coinvolgimento del paziente. DIRITTO AD UNA SECONDA OPINIONE L ospedale garantisce la consulenza reciproca fra i vari specialisti operanti al suo interno. Il paziente ha diritto ad una seconda opinione da parte di specialisti esterni. Tali consulti esterni, organizzati dal paziente e a suo carico, dovranno essere preventivamente comunicati al medico di reparto. L AUTOTRASFUSIONE Vi è la possibilità di prelevare il proprio sangue e di conservarlo nel centro trasfusionale dell ospedale da utilizzarsi, nel caso se ne ravvisasse la necessità, durante l intervento chirurgico. Questa procedura, chiamata autotrasfusione, può evitare e ridurre infezioni o reazioni immunologiche. Per saperne di più è opportuno parlarne con il medico da cui si è seguiti, medico chirurgo o anestesista. RICERCA SCIENTIFICA L attività di ricerca clinica in ospedale viene effettuata secondo quanto previsto dalle convenzioni internazionali in materia. Il paziente che seglie di sottoporsi a esami o cure inserite in un protocollo di ricerca medica verrà informato dettagliatamente e gli sarà lasciato il tempo necessario per decidere. Il paziente dovrà fornire un consenso scritto. Non vi è alcun obbligo di partecipare alla ricerca medica; è una scelta del tutto volontaria che può essere interrotta in qualsiasi momento. Non potrà essere proposta al paziente alcuna ricerca medica che non sia stata approvata dal Comitato etico provinciale. 14

15 il ricovero in ospedale STRANIERI CON PERMESSO DI SOGGIORNO Gli stranieri che hanno ottenuto il permesso di soggiorno o ne hanno richiesto il rinnovo per: lavoro subordinato, anche stagionale, lavoro autonomo, motivi familiari, asilo politico, asilo umanitario, richiesta d asilo, attesa di adozione o affidamento, acquisizione della cittadinanza, motivi di salute e gli stranieri iscritti nelle liste di collocamento devono iscriversi al Servizio Saniatario Nazionale, presso il CUP dell Ausl della zona di residenza o di domicilio. STRANIERI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO Agli stranieri non iscritti al SSN e non in regola con le norme relative all ingresso e al soggiorno in Italia l assistenza sanitaria viene assicurata mediante un tesserino con il codice STP rilasciato dall Azienda Policlinico, che ha una validità di 6 mesi. Tale tesserino assicura le seguenti prestazioni: cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti e essenziali, anche continuative, per malattia e infortunio, i programmi di medicina preventiva, la tutela della gravidanza e della maternità, la tutela della salute dei minori, vaccinazioni obbligatorie, interventi di profilassi internazionale, profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive, cura e riabilitazione degli stati di tossicodipendenza. Lo straniero non iscritto al SSN deve pagare le tariffe per intero previste per le prestazioni sopra elencate a meno che sia privo di risorse economiche sufficienti e rilasci dichiarazione scritta relativa alla sua condizione di indigente. Nel caso il cittadino straniero sia privo di risorse economiche sufficienti, rilasciando una dichiarazione scritta relativa alla sua condizione di indigente potrà pagare solo il ticket previsto per legge. PERMESSO DI SOGGIORNO PER TURISMO Il cittadino in possesso di permesso di soggiorno per turismo è tenuto a stipulare una polizza assicurativa a copertura anche delle spese derivanti da eventuali prestazioni/ricoveri. In assenza di polizza assicurativa provvederà al pagamento degli oneri economici derivanti da ricoveri o prestazioni ambulatoriali. 15

16 il ricovero in ospedale COSA PORTARE IN OSPEDALE? Per l igiene personale sapone, spazzolino, dentifricio, carta igienica, asciugamani, pettine, rasoio; eventuale contenitore per protesi dentale; assorbenti igienici. Per l abbigliamento pigiama o camicia, vestaglia, biancheria intima, pantofole. Per i neonati le future mamme troveranno la scheda dettagliata per il corredino del neonato, ( presso il Nido al 6 piano). Per il vitto l ospedale fornisce tutto quanto necessario per i pasti principali. SI CONSIGLIA Se il ricoverato è lavoratore dipendente ricordi di chiedere, al momento del ricovero, il certificato da inviare al datore di lavoro. SI CONSIGLIA 1. Per motivi di spazio nelle stanze di degenza possono essere tenuti soltanto gli oggetti strettamente necessari. 2. Non tenere in camera oggetti di valore o somme di denaro non strettamente necessarie. 16

17 la degenza in ospedale Al momento dell ingresso in reparto viene consegnata la carta di accoglienza, contenente le informazioni relative all unità operativa in cui si è ricoverati. Il personale del reparto Direttore: ha la responsabilità complessiva del fuzionamento del reparto Medici Capo Sala: ha la responsabilità del buon funzionamento dell assistenza Infermieri Personale addetto alle attività alberghiere (operatori tecnici addetti all assistenza, ausiliari) sono inoltre presenti Medici in formazione specialistica Allievi infermieri Volontari i reparti si avvalgono anche di Assistenti Sociali Dietisti Tecnici sanitari Fisioterapisti SI CONSIGLIA Quando parlate con il personale, osservate il cartellino di riconoscimento che porta sulla divisa: conoscerete il suo nome e la qualifica. Viene garantita una continuità dell assistenza nell intero arco della giornata. Il personale infermieristico effettua assistenza personalizzata nelle 24 ore e individua i bisogni di ogni ricoverato. La frequenza degli interventi assistenziali dipende dalla complessità dei singoli casi. Il personale si impegna a rispondere velocemente alla chiamata del ricoverato e cercherà di risolvere il problema nel più breve tempo possibile. QUANDO IL PAZIENTE NON È AUTOSUFFICIENTE La presenza continua di familiari o altri deve essere autorizzata dalla Capo sala o dall ufficio infermieristico. L autorizzazione va registrata all ufficio Infermieristico (I piano-atrio 1), che rilascia il permesso da esporre sul comodino. 17

18 la degenza in ospedale QUANDO IL RICOVERATO È UN BAMBINO, la struttura permette di portare giocattoli e mette a disposizione una Sala Giochi e un Laboratorio espressivo, al 5 piano presso la Divisione di Pediatria, per le attività ricreative. Si ricorda inoltre che durante la degenza il bambino può seguire le attività scolastiche. Al 7 piano si trovano i poliambulatori specialistici di pediatria. PULIZIE La pulizia degli ambienti è affidata a personale di una ditta esterna che opera secondo procedure definite dall Azienda Ospedaliera. I PASTI La produzione e distribuzione dei pasti è affidata ad una ditta esterna che opera secondo procedure definite dall Azienda Ospedaliera. E possibile scegliere nell ambito del menù presentato, qualora non siano previste diete particolari. Il personale della ditta si informerà sulle vostre preferenze. REGOLE PER IL DEGENTE Per migliorare la sua permanenza in ospedale, e quella degli altri degenti, la preghiamo di attenersi alle seguenti regole: Le luci notturne sono spente di norma alle 21,30; per ovvie ragioni è richiesto il massimo silenzio nelle ore notturne. L orario di sveglia mattutino è stabilito all interno di ogni reparto, in funzione delle esigenze sanitarie del singolo paziente rispetto all attività dell ospedale. È sconsigliato mantenere in camera piante in vaso. ATTENZIONE AI CELLULARI L uso dei telefoni cellulari in ospedale, in alcuni casi, può creare disturbi al funzionamento delle apparecchiature. Rispettare i luoghi di divieto. SI CONSIGLIA l ospedale è luogo di divieto assoluto al fumo; ma ricordi che non fumare in ospedale e un gesto di rispetto verso i malati e di salute per lei. 18

19 la degenza in ospedale SICUREZZA L azienda ha attivato un sistema per la prevenzione e protezione dei lavoratori e dei pazienti secondo quanto previsto dalla Legge 626/94. È garantita la messa in atto di procedure per la sorveglianza e la prevenzione dei rischi relativi alle principali infezioni ospedaliere. OSPEDALE SENZA DOLORE Anche il Policlinico, come tutti gli altri Ospedali della Regione Emilia-Romagna, ha messo in campo specifici programmi per il trattamento del dolore. Nel nostro ospedale è presente un comitato OSPEDALE SENZA DOLORE che si propone di applicare le linee guida elaborate dal Ministero della salute e dall Assessorato regionale in materia di prevenzione del dolore, di favorire azioni di miglioramento nella pratica clinica per individuare l intevento giusto per ogni specifico problema. ASSISTENZA RELIGIOSA Il Policlinico ha tre cappelle di culto cattolico: Chiesa Parrocchiale (si accede dall atrio 3); Cappella presso il padiglione Pier Camillo Beccarla (COM) Cappella per le esequie, presso le Camere Ardenti. Il Parroco, Don Ilario Cappi, ed i Padri Cappellani sono reperibili ai numeri di telefono: e La loro abitazione è presso la Chiesa Parrocchiale. Nei reparti, i religiosi sono presenti dalle ore 9.00 alle ore e dalle ore alle ore di tutti i giorni. Orari delle Sante Messe Chiesa Parrocchiale: giorni feriali alle ore 7.30 e alle ore 19.00; festivi alle ore 8.30, alle ore e alle ore Santo Rosario tutti i giorni alle ore Cappella del padiglione Beccaria: solo al sabato alle ore Altri culti Nell atrio 1 è presente una bacheca che informa della disponibilità di altre religioni. 19

20 la dimissione dall ospedale Al momento della dimissione viene consegnata una relazione clinica completa, indirizzata al medico di famiglia, il quale potrà contattare i medici di reparto per ulteriori informazioni. DIMISSIONI PROTETTE La caposala dell unità operativa è responsabile dell attivazione del collegamento fra il paziente e i suoi familiari con il personale del reparto che si farà carico del paziente stesso; inoltre verificherà che siano state attuate disposizioni appropriate per la dimissione protetta. SERVIZI DI TRASPORTO PAZIENTI I pazienti ricoverati bisognosi di trasporto verso altri ospedali della provincia di Modena, case di cura e case protette, saranno trasportati, in accordo con Modena Soccorso, nel rispetto degli orari stabiliti e senza alcun onere a carico del paziente. Se il paziente richiede il servizio di trasporto a domicilio, la capo sala provvederà ad organizzare il trasporto. In questo caso l onere è a carico del paziente. DISTRIBUZIONE FARMACI Al momento della dimissione potrete ritirare gratuitamente i farmaci (di fascia A) prescritti nella lettera di dimissione. L'ambulatorio "Distribuzione farmaci ai pazienti in dimissione" si trova al piano terra (vicino al bar) è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 10,30 alle ore 16,30 e il sabato dalle ore 9.00 alle ore SI CONSIGLIA Alla dimissione ritirare i referti di esami consegnati al reparto, eseguiti prima del ricovero in Policlinico. 20

21 la dimissione dall ospedale I CERTIFICATI Il certificato di dimissione si richiede all ufficio accettazione amministrativa - Atrio 1, dalle ore 7.30 alle ore tutti i giorni; in altri orari, rivolgersi alla portineria interna. La fotocopia della cartella clinica può essere prenotata il giorno stesso della dimissione rivolgendosi all ufficio copia cartelle cliniche - Atrio 1, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, e il sabato dalle ore 8.30 alle ore La cartella può essere successivamente richiesta tramite fax al numero La cartella può essere ritirata a mano dall interessato o da persona da lui delegata con un documento di riconoscimento del titolare, oppure può essere spedita per posta. Il costo è di euro da pagare al momento della richiesta. Se viene richiesta la spedizione postale oltre al costo della cartella bisogna aggiungere euro 3.10 per spese di spedizione, da pagare in contrassegno al momento del ricevimento. La fotocopia della cartella clinica dovrà essere consegnata in un tempo non superiore ai 20 giorni. IL COMITATO CONSULTIVO Il Comitato Consultivo Misto ( C.C.M.) ha competenze consultive e di proposta, per ogni aspetto che riguardi la qualità delle prestazioni che vengono fornite agli utenti. È composto da rappresentanti delle Associazioni di Tutela e di Volontariato maggiormente impegnate in campo socio-sanitario e da rappresentanti designati dall Azienda. Il CCM ha il compito di: a assicurare i controlli di qualità nell ottica del cittadino, con riferimento ai percorsi di accesso ai servizi; promuovere l utilizzo di indicatori di qualità dei servizi definiti dalla Regione Emilia-Romagna, nell ottica degli utenti; sperimentare nuovi indicatori di qualità aziendali; presidiare le modalità di raccolta di segnalazioni, reclami ed elogi. 21

22 L attività svolta dai professionisti dell azienda ospedaliera Policlinico di Modena si ispira ai seguenti valori. EFFICACIA DELLA PRESTAZIONE L efficacia della prestazione rappresenta un valore che informa tutta l attività dei professionisti medici e orienta l azione di tutti gli altri operatori sanitari, tecnici, amministrativi. COMPETENZA PROFESSIONALE Nell Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena si tende all eccellenza delle competenze professionali, al loro continuo aggiornamento, al confronto con i luoghi dove si produce e si sviluppa conoscenza ed esperienza. L integrazione tra assistenza, didattica e ricerca rappresenta uno strumento e una opportunità di sviluppo delle competenze professionali di tutti gli operatori. COMUNICAZIONE ED EMPATIA L Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena come struttura che eroga servizi di assistenza, pone al centro delle proprie attività e delle proprie attenzioni il malato, i suoi bisogni psicoemotivi e socioculturali, il sistema familiare del paziente. Un analoga centralità assumono gli utenti dei servizi didattico-formativi: studenti e specializzandi. EQUITÀ E TRASPARENZA Si tratta di un valore che si concretizza nella trasparenza dei processi organizzativi, gestionali, decisionali, fondati su regole chiare e condivise. Significa altresì che l organizzazione, i sistemi gestionali, i comportamenti organizzativi di tutti, sono improntati all imparzialità e al rispetto della pari dignità di tutti gli utenti e di tutti gli operatori dell Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.

23 VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMAE Nell Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena le persone e le loro competenze sono la risorsa strategica su cui si fonda la capacità e la possibilità di produrre e offrire i servizi sanitari, assistenziali, formativi e di ricerca. Si tratta di una organizzazione ad alta intensità di competenza che considera le risorse umane come un valore da gestire e da sviluppare con sistemi e strumenti appropriati e con modalità rispettose dei bisogni delle persone. EFFICIENZA L Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena in quanto istituzione pubblica, ha il dovere di fare un uso attento ed appropriato delle risorse economiche che le sono affidate, mantenendo un costante orientamento all efficacia delle prestazioni e alla soddisfazione dei suoi utenti. Rientra all interno del valore dell efficienza anche l obiettivo di fornire prestazioni rapide e tempestive. FLESSIBILITÀ L Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena è un organizzazione complessa coordinata da strutture, procedure, regole organizzative, professionali e tecniche che ne sovraintendono il funzionamento. All interno di tali regole è necessario che si sviluppi una capacità e una disponibilità di adattamento continuo e di orientamento dei comportamenti in funzione della variabilità delle situazioni, delle esigenze a cui rispondere e della risoluzione dei problemi. INTEGRAZIONE L orientamento al lavoro per processi e all efficacia delle prestazioni, richiede che vengano superate le barriere che spesso separano le diverse strutture e i servizi interni, ricercando l integrazione delle funzioni e garantendo un comune indirizzo agli obiettivi dell Azienda.

24

PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO

PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDRIO Centralino tel 0342.521111 Ufficio Protocollo fax 0342.521024 Direzione Medica tel 0342.521030 fax 0342.521368 Ufficio Cartelle Cliniche tel 0342.521366 direzionemedica.so@aovv.it

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a..tornando a casa Gentile Sig. / Sig.ra, sta per tornare a casa dopo un periodo di ricovero presso la nostra Struttura

Dettagli

Azienda Ospedaliera Papardo Messina. Guida al ricovero

Azienda Ospedaliera Papardo Messina. Guida al ricovero Azienda Ospedaliera Papardo Messina Guida al ricovero Gentile Signore/a, Il personale sanitario, medico ed infermieristico del Reparto desidera assicurarle una degenza il più possibile confortevole e fornirle

Dettagli

Personale laureato del ruolo sanitario

Personale laureato del ruolo sanitario TABELLA DI SUPPORTO per la compilazione della Sezione 3: Professionalità e Tipologia di rapporto della Scheda anagrafica Personale laureato del ruolo sanitario 1. MEDICI 1.01. Odontoiatria 1.02. Allergologia

Dettagli

TABELLE. Presidi di ricovero a ciclo continuo e diurno per acuti di classe B

TABELLE. Presidi di ricovero a ciclo continuo e diurno per acuti di classe B ALLEGATO 1 TABELLE 1. Tipologie di presidi B1.a TIPOLOGIA PRESIDIO Presidi ambulatoriali: prestazioni di specialistica e diagnostica - classe 1 (extraospedaliero) B1.b Presidi ambulatoriali: prestazioni

Dettagli

ALLEGATO 2. 1. Scheda Presidio. Istruzioni per la compilazione. 1.1 Fac simile scheda presidio

ALLEGATO 2. 1. Scheda Presidio. Istruzioni per la compilazione. 1.1 Fac simile scheda presidio ALLEGATO 2 1. Scheda Presidio Istruzioni per la compilazione Al punto 1.1 è riportato il fac simile della scheda; al punto 1.2 sono riportate le tabelle da utilizzare per la compilazione delle voci,,.

Dettagli

Servizio di Radiologia

Servizio di Radiologia Servizio di Radiologia Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. Guida al ricovero

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. Guida al ricovero Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a Guida al ricovero Gentile Signore/a, Il personale sanitario, medico ed infermieristico del Reparto desidera assicurarle

Dettagli

informa@pec.polime.it

informa@pec.polime.it Direzione Direttore Generale A.O.U. direttore.generale@pec.polime.it Segreteria Direzione Generale A.O.U. segr.direzionegenerale@pec.polime.it Direzione Staff Direzione Generale dir.staffdg@pec.polime.it

Dettagli

Ospedale privato Villa Igea

Ospedale privato Villa Igea Residenza psichiatrica il Borgo Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

Servizio Specialistico Ambulatoriale

Servizio Specialistico Ambulatoriale Servizio Specialistico Ambulatoriale Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza

1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza organigramma aziendale dipartimento emergenza accettazione Denominazione Strutture Complesse 1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza 2. chirurgia di

Dettagli

Recupero e Rieducazione Funzionale (Cardiopneumologica Neurologica Ortopedica)

Recupero e Rieducazione Funzionale (Cardiopneumologica Neurologica Ortopedica) INDICE Ospedale Chiarenzi Zevio Recupero e Rieducazione Funzionale (Cardiopneumologica Neurologica Ortopedica) Carta dei Servizi Edizione Agosto 2012 ATTIVITA DI RICOVERO pag. 3 Prenotazioni pag. 3 Accettazione

Dettagli

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005)

Struttura organizzativa professionale. (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Allegato 1 Funzione operativa (art.2, comma1, lett l l.r. 40/2005) Struttura organizzativa professionale (art.2, comma1, lett u l.r. 40/2005) Dipartimento interaziendale di Area Vasta Allergologia ed immunologia

Dettagli

Ricovero. www.cardiologicomonzino.it

Ricovero. www.cardiologicomonzino.it IST300 www.cardiologicomonzino.it Nel sito web sono disponibili tutte le informazioni relative al, comprese quelle riportate nel presente documento; è inoltre possibile prenotare visite ed esami ed iscriversi

Dettagli

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI Area Funzionale Chirurgica del Presidio Ospedaliero S.S. Cosma e Damiano di Pescia ON-LINE www.usl3.toscana.it SISTEMA CARTA DEI SERVIZI Gentile Signore, Gentile Signora, l Area Funzionale Chirurgica dell

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

C A R T A D E I S E R V I Z I

C A R T A D E I S E R V I Z I Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA UNITA` LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 C A R T A D E I S E R V I Z I U n i t à O p e r a t i v a d i G e r i a t r i a Presidio Ospedaliero di Dolo Complesso

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Ancona - Firenze

TABELLA ALLEGATA. Ancona - Firenze TABELLA ALLEGATA Ancona - Firenze A N C O N A Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini Allergologia ed Immunologia Clinica 1 Anestesia e rianimazione 10 Cardiologia 3 Chirurgia generale 2 Chirurgia plastica

Dettagli

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA

REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA Direzione Medica di Presidio ARCISPEDALE SANT'ANNA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI FERRARA Servizio Sanitario Nazionale Regione Emilia-Romagna REGOLAMENTO EMERGENZA MEDICA INTRAOSPEDALIERA A cura

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

Cliniche Universitarie Tübingen

Cliniche Universitarie Tübingen italienisch Cliniche Universitarie Tübingen CLINICA PER CHIRURGIA GENERALE, VISCERALE E DEL TRAPIANTO CLINICA PER ANESTESIOLOGIA E MEDICINA INTENSIVA DIPARTIMENTO DI OCULISTICA CLINICA GINECOLOGICA CLINICA

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Roma - Verona

TABELLA ALLEGATA. Roma - Verona TABELLA ALLEGATA Roma - Verona R O M A " S A P I E N Z A " Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 4 Anestesia e rianimazione 35 Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini provenienti

Dettagli

TABELLA ALLEGATA. Genova - Napoli

TABELLA ALLEGATA. Genova - Napoli TABELLA ALLEGATA Genova - Napoli G E N O V A Borse 1997/98 Borse riservate a cittadini Allergologia ed immunologia clinica 2 Anatomia patologica 2 Anestesia e rianimazione 15 Cardiologia 4 Chirurgia generale

Dettagli

guida per il paziente ricoverato nell ospedale di vipiteno

guida per il paziente ricoverato nell ospedale di vipiteno guida per il paziente ricoverato nell ospedale di vipiteno IMPRESSUM: Editore: Azienda Sanitaria dell Alto Adige, Comprensorio Sanitario di Bressanone 2012 Leggenda Saluto Il nostro ospedale Ricovero Visita,

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ

MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO MINISTERIALE 31 gennaio 1998 MINISTERO DELLA SANITÀ Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale.

Dettagli

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia ALLEGATO F Codice DA UTILIZZARE Professione 1 Medico chirurgo si 2 Odontoiatra si 3 Farmacista 4 Veterinario 5 Psicologo si 6 Biologo si 7 Chimico si 8 Fisico 9 Assistente sanitario 10 Dietista 11 Educatore

Dettagli

www.casadicurasanfeliciano.it

www.casadicurasanfeliciano.it Tutte le informazioni contenute nella Carta dei Servizi Casa di Cura San Feliciano sono reperibili e in costante aggiornamento sul sito Internet www.casadicurasanfeliciano.it Lettera ai Pazienti Gentile

Dettagli

Allegato E. Allegato F. Allegato G. Ruolo del partecipante Partecipante Relatore

Allegato E. Allegato F. Allegato G. Ruolo del partecipante Partecipante Relatore Allegato E Ruolo del partecipante Partecipante Relatore Codice P R Allegato F Professione Codice Medico chirurgo 1 Odontoiatra 2 Farmacista 3 Veterinario 4 Psicologo 5 Biologo 6 Chimico 7 Fisico 8 Assistente

Dettagli

PROFESSIONI SANITARIE

PROFESSIONI SANITARIE PROFESSIONI SANITARIE Le Professioni Sanitarie e le Arti Ausiliarie riconosciute dal Ministero della Salute. Farmacista Medico chirurgo Odontoiatra Veterinario Altri riferimenti normativi: D. Lgs. 08.08.1991,

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

La Carta dei Servizi dell Istituto Oncologico Veneto è un documento unico formato da tre parti distinte. Questa terza parte contiene informazioni

La Carta dei Servizi dell Istituto Oncologico Veneto è un documento unico formato da tre parti distinte. Questa terza parte contiene informazioni La Carta dei Servizi dell Istituto Oncologico Veneto è un documento unico formato da tre parti distinte. Questa terza parte contiene informazioni sulle modalità di accesso alle prestazioni, sui servizi

Dettagli

CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica

CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica Ospedale di Sestri Levante Responsabile Dott. Guido GIGLI Capo Sala: I.P. Marisa PAGLIARI DOVE SIAMO Il reparto è situato al QUINTO piano dell

Dettagli

Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo

Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo Linee guida per il Controllo di gestione della ASL e delle Aziende Ospedaliere Allegato 3 Tabella di raccordo Centri di costo Presidi ospedalieri ASL PRESIDIO OSPEDALIERO AZIENDALE NTRO DI COSTO DENOMINAZIONE

Dettagli

S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO

S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO S. C. di MEDICINA INTERNA OSPEDALE DI ASIAGO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Medicina dell Ospedale di Asiago fa parte del Dipartimento di area medica. Si trova al piano terra e

Dettagli

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura

Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura Allegato 3 requisiti organizzativi di personale minimi per le attività ospedaliere Schema di riferimento per la dotazione di personale minimo per le attività ospedaliere e le case di cura 1 Gli schemi

Dettagli

Semiresidenza psichiatrica il Sole

Semiresidenza psichiatrica il Sole Semiresidenza psichiatrica il Sole Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

ELEZIONI RSU 2015 ELENCO REPARTI PER SEGGIO ELETTORALE

ELEZIONI RSU 2015 ELENCO REPARTI PER SEGGIO ELETTORALE ELEZIONI RSU 2015 ELENCO REPARTI PER SEGGIO ELETTORALE SEGGIO 1 - Ospedale Borgo Trento - ATRIO PORTINERIA CENTRALE ANATOMIA ED ISTOLOGIA PATOLOGICA BTR DAI CARDIOVASC.E TORAC.- PERS.ADD.SOST. DAI DI CHIRURGIA

Dettagli

Diritti fondamentali e Standard di Qualità

Diritti fondamentali e Standard di Qualità Il paziente che si deve ricoverare in ospedale cerca in particolar modo di ridurre il divario tra il comfort, le abitudini di casa propria e l ambiente ospedaliero; egli deve pertanto essere messo nella

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare

AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare Unità Operativa di RIABILITAZIONE SPECIALISTICA DI COSA CI OCCUPIAMO La

Dettagli

IN OSPEDALE E VIETATO FUMARE

IN OSPEDALE E VIETATO FUMARE Indice PRESENTAZIONE pag. 1 IL RICOVERO IN OSPEDALE pag. 2 LA VITA IN REPARTO pag. 3 LA DIMISSIONE pag. 8 ALTRI SERVIZI OFFERTI DALL OSPEDALE pag. 9 NUMERI UTILI Centralino 0161/593.1 Pronto Soccorso 0161/593.333

Dettagli

AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13

AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Unità Operativa Complessa di CHIRURGIA GENERALE E MININVASIVA Presidio Ospedaliero di Dolo (VE) Direttore: Dott.

Dettagli

CARTA DI ACCOGLIENZA

CARTA DI ACCOGLIENZA CARTA DI ACCOGLIENZA La ASP 7 porge il benvenuto e desidera offrire alcune informazioni utili per facilitare l accoglienza ed il sereno soggiorno dei suoi ospiti. L organizzazione di tutti i servizi offerti

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI TABELLA RELATIVA ALLE PREVISTE DALLA DISCIPLINA CONCORSUALE PER IL PERSONALE DIRIGENZIALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - D.Lgs. 502/92 COSI' COME MODIFICATO DAL D.Lgs. 254/2000 (MINISTERO DELLA SALUTE

Dettagli

Al Presidente dell Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena. Il sottoscritto Dott.: cognome

Al Presidente dell Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Modena. Il sottoscritto Dott.: cognome MODULO di iscrizione con decreto ministeriale cittadini comunitari ed extracomunitari con titoli conseguiti in paesi comunitari e non comunitari (Fuori Italia) Al Presidente dell Ordine Provinciale dei

Dettagli

Breve Guida ai Servizi

Breve Guida ai Servizi Breve Guida ai Servizi Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Pediatrico Burlo Garofolo - Ospedale di alta specializzazione e di rilievo nazionale per la salute della donna e del bambino.

Dettagli

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Santa Margherita Ligure DOVE SIAMO. Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Santa Margherita Ligure DOVE SIAMO. Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI MEDICINA INTERNA Ospedale di Santa Margherita Ligure Responsabile: Prof. Roberto FRANCESCHINI Capo Sala : Sig.ra Giulia PARETI DOVE SIAMO La struttura è situata al TERZO piano dell Ospedale di Santa Margherita

Dettagli

Nota metodologica. Avvertenze

Nota metodologica. Avvertenze 1 Nota metodologica Le informazioni sulla struttura e l attività degli istituti di cura sono elaborate dall Istat a partire dai dati rilevati dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali.

Dettagli

altre attività strutture sanitarie e studi professionali modello 5_13_01

altre attività strutture sanitarie e studi professionali modello 5_13_01 Apertura struttura sanitaria N. identificativo marca da bollo: (La marca da bollo deve essere annullata e conservata in originale a cura del soggetto interessato) AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello

Dettagli

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Chirurgia fa parte del Dipartimento di Chirurgia Generale e d Urgenza. Comprende la Struttura Semplice

Dettagli

Unità Operativa di Ostetricia

Unità Operativa di Ostetricia Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva Unità Operativa di Ostetricia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva

Dettagli

Residenza psichiatrica la Luna

Residenza psichiatrica la Luna Residenza psichiatrica la Luna Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Casa di Cura Ambrosiana CARTA DEI SERVIZI. Un aiuto per utilizzare al meglio i nostri servizi.

CARTA DEI SERVIZI. Casa di Cura Ambrosiana CARTA DEI SERVIZI. Un aiuto per utilizzare al meglio i nostri servizi. CARTA DEI SERVIZI Casa di Cura Ambrosiana CARTA DEI SERVIZI Un aiuto per utilizzare al meglio i nostri servizi. CASA DI CURA AMBROSIANA S.p.A ISTITUTO SACRA FAMIGLIA Piazza Mons. Moneta, 1 20090 Cesano

Dettagli

Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive

Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive Presidi Ospedalieri di Ravenna, Faenza, Lugo Dipartimento Medico 2 Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive Guida ai Servizi Presidi Ospedalieri di Ravenna, Faenza, Lugo Dipartimento Medico 2 Unità

Dettagli

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Ospedale San Paolo di Savona Guida ai Servizi Tel. 019 8404963/964

Dettagli

PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE

PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE Direzione centrale salute e protezione sociale PIANO SANITARIO E SOCIOSANITARIO REGIONALE 2006-2008 (ex articolo 7 L.R. 23 del 29 luglio 2004) Documento N.2 di 2 Schede di ospedale Dicembre 2005 INDICE

Dettagli

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Sestri Levante. Responsabile Dott. Marco SCUDELETTI DOVE SIAMO. Capo Sala: Sig.ra Marina PERI

MEDICINA INTERNA. Ospedale di Sestri Levante. Responsabile Dott. Marco SCUDELETTI DOVE SIAMO. Capo Sala: Sig.ra Marina PERI MEDICINA INTERNA Ospedale di Sestri Levante Responsabile Marco SCUDELETTI Capo Sala: Sig.ra Marina PERI DOVE SIAMO Il reparto è situato al QUARTO piano dell Ospedale di Sestri Levante. LE NOSTRE ATTIVITA

Dettagli

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax Iscrizione Generale Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome Via N CAP Comune Provincia Email Tel. Cell. Fax Desidero partecipare alle giornate del 25 26 27 28 Novembre 2014 Iscrizione ECM (L iscrizione è obbligatoria

Dettagli

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini E VERSO I CITTADINI RICONOSCERE IL PERSONALE ASPETTI RELAZIONALI UMANIZZAZIONE Garantire la riconoscibilità del personale che svolge servizio al pubblico Garantire il miglioramento dei rapporti tra gli

Dettagli

DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE

DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE DATI ANAGRAFICI DELLE STRUTTURE SANITARIE Con il modello si intende costituire, al 1 gennaio 2007, l anagrafe delle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate e delle strutture sociosanitarie

Dettagli

Iscrizione partecipante (ECM)

Iscrizione partecipante (ECM) Promosso da Iscrizione partecipante (ECM) AUDITORIUM SALA TESTORI palazzo lombardia MILANO 1-3 LUGLIO 2015 Dati Generali Azienda/Ente Uff./Dip. Nome* Cognome* Via* N * CAP* Comune* Provincia* Email* Tel.*

Dettagli

Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE

Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Divisione di Ortopedia e Traumatologia Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE Mod. B/66 Rev. 0 del 04/11/2011 Gentile Signora, gentile Signore,

Dettagli

PIANTA ORGANICA DIRIGENZA MEDICA E ODONTOIATRICA UOC UOSD TOTALE DIP 91.00.00 DIPARTIMENTO DI MEDICINA 7 2 40 55 4 7 - - 44 62

PIANTA ORGANICA DIRIGENZA MEDICA E ODONTOIATRICA UOC UOSD TOTALE DIP 91.00.00 DIPARTIMENTO DI MEDICINA 7 2 40 55 4 7 - - 44 62 DIP 91.00.00 DIPARTIMENTO DI MEDICINA 7 2 40 55 4 7 - - 44 62 UOC 26.01.00 Medicina Interna I 1 3 8 1 1 - - 4 9 UOC 26.02.00 Medicina Interna II 1 6 6 1 1 - - 7 7 UOC 58.01.00 Gastroenterologia 1 9 10

Dettagli

S.S.D. ONCOLOGIA. OSPEDALE SESTRI LEVANTE sesto piano DIPARTIMENTO MEDICO. Direttore Dipartimento e Responsabile SSD Marco SCUDELETTI

S.S.D. ONCOLOGIA. OSPEDALE SESTRI LEVANTE sesto piano DIPARTIMENTO MEDICO. Direttore Dipartimento e Responsabile SSD Marco SCUDELETTI S.S.D. ONCOLOGIA OSPEDALE SESTRI LEVANTE sesto piano DIPARTIMENTO MEDICO Direttore Dipartimento e Responsabile SSD Marco SCUDELETTI CPSE Francesca STAGNARO Per maggiori informazioni visita il sito www.asl4.liguria.it

Dettagli

Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese

Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Allegato esplicativo del Progetto di qualificazione e riorganizzazione dell attività Ospedaliera e Territoriale della Montagna Pistoiese Descrizione specifica delle attività e della collocazione del 1

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

EMERGENZA PRENOTAZIONI DISTRETTO SOCIO SANITARIO DI BASE SERVIZI SOCIO SANITARI TERRITORIALI OSPEDALI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE AMMINISTRAZIONE

EMERGENZA PRENOTAZIONI DISTRETTO SOCIO SANITARIO DI BASE SERVIZI SOCIO SANITARI TERRITORIALI OSPEDALI DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE AMMINISTRAZIONE l EMERGENZA PRENOTAZIONI DISTRETTO SOCIO SANITARIO DI BASE SOCIO SANITARI TERRITORIALI OSPEDALI @ By Renzo Girelli numeri utili DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE AMMINISTRAZIONE EMERGENZA TELEFONARE AL 118 RECARSI

Dettagli

Note metodologiche. Avvertenze

Note metodologiche. Avvertenze Note metodologiche Le informazioni sulla struttura e l attività degli istituti di cura sono elaborate dall Istat a partire dai dati rilevati dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali.

Dettagli

Ruolo e prospettive delle società scientifiche

Ruolo e prospettive delle società scientifiche Ruolo e prospettive delle società scientifiche Dott. Nino Basaglia PastPresidentSIMFER Gorgo al Monticano (TV), 18 settembre 2015 RUOLO E PROSPETTIVE DELLE SOCIETÀ SCIENTIFICHE Motta di Livenza, 18 settembre

Dettagli

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica.

D I C H I A R A. Di aver svolto attività di ricerca non pianificate da un Provider ma che hanno dato esito a pubblicazione scientifica. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA (ai sensi dell art. 47 D.P.R. 28/12/2000, n. 445) Per il riconoscimento dei crediti ECM per attività formative individuali per Pubblicazioni Scientifiche

Dettagli

ALLEGATO AL REGOLAMENTO DIDATTICO D ATENEO TABELLE DEGLI ORDINAMENTI DEGLI STUDI TABELLA - A - CORSI DI DIPLOMA UNIVERSITARI E DI LAUREA

ALLEGATO AL REGOLAMENTO DIDATTICO D ATENEO TABELLE DEGLI ORDINAMENTI DEGLI STUDI TABELLA - A - CORSI DI DIPLOMA UNIVERSITARI E DI LAUREA ALLEGATO AL REGOLAMENTO DIDATTICO D ATENEO TABELLE DEGLI ORDINAMENTI DEGLI STUDI TABELLA - A - CORSI DI DIPLOMA UNIVERSITARI E DI LAUREA TABELLA I Facoltà di Architettura Diploma universitario in Disegno

Dettagli

PNEUMOLOGIA. Responsabile Dipartimento: Marco SCUDELETTI Responsabile S.S.D. Pneumologia: Pellegrina MORETTI Coord. Infermieristico Patrizia BONO

PNEUMOLOGIA. Responsabile Dipartimento: Marco SCUDELETTI Responsabile S.S.D. Pneumologia: Pellegrina MORETTI Coord. Infermieristico Patrizia BONO PNEUMOLOGIA i a a d i u G i z i v r se OSPEDALE DI SESTRI LEVANTE DIPARTIMENTO MEDICO Sesto Piano Responsabile Dipartimento: Marco SCUDELETTI Responsabile S.S.D. Pneumologia: Pellegrina MORETTI Coord.

Dettagli

S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Gastroenterologia rappresenta il punto di riferimento per il territorio ed il nosocomio ospedaliero

Dettagli

Qual è il numero verde per prenotare visite ed esami ambulatoriali?

Qual è il numero verde per prenotare visite ed esami ambulatoriali? In questa pagina pubblichiamo le risposte alle domande più frequenti poste dai cittadini. Per altre informazioni potrete contattare l Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero telefonico 0331 751525.

Dettagli

Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme

Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme Nascere all Ospedale San Giuseppe Guida pratica per future mamme Indice Nascere all Ospedale San Giuseppe. Guida pratica per future mamme La storia Pag. 2 Benvenuta Pag. 3 L accoglienza Pag. 4 L assistenza

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate

ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate AZIENDA OSPEDALIER A UNIVERSITA DI PADOVA ISTRUZIONE OPERATIVA Modalità di gestione delle urgenze di persone non r icoverate Preparato da Ref. GdL Dott.ssa C. Destro. Verificato da Direttore S.C. Qualità

Dettagli

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI. Guida all ospedale S. Chiara

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI. Guida all ospedale S. Chiara ORGANIZZAZIONE AZIENDALE E CARTA DEI SERVIZI Guida all ospedale S. Chiara Presentazione Questa guida che contiene notizie e informazioni sull organizzazione dell ospedale e sui servizi disponibili, è stata

Dettagli

Unità Operativa di Chirurgia

Unità Operativa di Chirurgia Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi

Dettagli

GUIDA PER IL RICOVERO IN OSPEDALE

GUIDA PER IL RICOVERO IN OSPEDALE AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA GUIDA PER IL RICOVERO IN OSPEDALE Gentile Signora, Egregio Signore... EDIZIONE SETTEMBRE 2014 Gli aggiornamenti della presente guida saranno disponibili

Dettagli

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006)

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006) AREA MEDICA E DELLE SPECIALITA' MEDICHE ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA ANGIOLOGIA CARDIOLOGIA DERMATOLOGIA E VENEROLOGIA EMATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA SCUOLE EQUIPOLLENTI ALLERGOLOGIA REUMATOLOGIA ANGIOLOGIA

Dettagli

RISULTATI SONDAGGIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL V E DEL VI ANNO MAGGIO 2014

RISULTATI SONDAGGIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL V E DEL VI ANNO MAGGIO 2014 RISULTATI SONDAGGIO SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE RIVOLTO AGLI STUDENTI DEL V E DEL VI ANNO MAGGIO 2014 DESTINATARI V ANNO 295 VI ANNO 316 FUORICORSO 501 TOTALE 1112 RISPOSTE V ANNO 100 VI ANNO E FC 217 TOTALE

Dettagli

L OSPEDALE. Ricovero ordinario o di elezione

L OSPEDALE. Ricovero ordinario o di elezione L OSPEDALE L'Azienda Ulss 19 garantisce l'assistenza ospedaliera, nel rispetto delle normative nazionali e regionali vigenti in materia, per la diagnosi, cura e riabilitazione delle malattie che richiedono

Dettagli

1 Diagnostica vascolare Doppler, vasi del collo e arti inferiori. Appuntamento tramite CUP con richiesta del medico di base

1 Diagnostica vascolare Doppler, vasi del collo e arti inferiori. Appuntamento tramite CUP con richiesta del medico di base Questa guida vuol rendere più facile l accesso ai Servizi che vengono erogati nel Quartiere 3 di Firenze dall Azienda sanitaria a cui fanno capo in convenzione i medici di famiglia, i pediatri con i loro

Dettagli

GUIDA PER L ACCESSO AL CORSO FAD AGGIORNAMENTI IN CURE PALLIATIVE 2015-2016. STEP 1. Accesso alla pagina di registrazione.

GUIDA PER L ACCESSO AL CORSO FAD AGGIORNAMENTI IN CURE PALLIATIVE 2015-2016. STEP 1. Accesso alla pagina di registrazione. GUIDA PER L ACCESSO AL CORSO FAD AGGIORNAMENTI IN CURE PALLIATIVE 2015-2016 STEP 1. Accesso alla pagina di registrazione. E possibile accedere alla pagina di registrazione: premendo il pulsante relativo

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

Per prenotare, pagare il ticket

Per prenotare, pagare il ticket Per prenotare, pagare il ticket spostare, disdire, visite ed esami specialistici con il Servizio Sanitario Regionale occorre avere impegnativa del medico e Carta Regionale dei Servizi CRS, si possono utilizzare

Dettagli

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010

Allegato 1. Regione Abruzzo. Programma Operativo 2010 Allegato 1 Regione Abruzzo Programma Operativo 2010 Intervento 6: Razionalizzazione della rete di assistenza ospedaliera Azione 3: Razionalizzazione delle Unità Operative Complesse Determinazione delle

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Riduzione della durata delle scuole di specializzazione di area sanitaria La direttiva 93/16/CE, al fine di agevolare la libera circolazione dei medici, ha introdotto alcune disposizioni in materia di

Dettagli

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006)

(MINISTERO DELLA SALUTE: DECRETI 30.01.1988-05.08.1999-02.08.2000-27.12.2000-31.07.2002-26.08.2004-18.01.2006(due)-19.06.2006) AREA MEDICA E DELLE SPECIALITA' MEDICHE ALLERGOLOGIA ED IMMUNOLOGIA CLINICA ANGIOLOGIA CARDIOLOGIA DERMATOLOGIA E VENEROLOGIA EMATOLOGIA ENDOCRINOLOGIA SCUOLE EQUIPOLLENTI ALLERGOLOGIA REUMATOLOGIA ANGIOLOGIA

Dettagli

Bilancio di Missione 2007 allegati

Bilancio di Missione 2007 allegati 1 Bilancio di Missione 2007 allegati Policlinico S.Orsola-Malpighi 2 3 indice 1 pag. 5 allegati Discipline cliniche trattate secondo le classi ICD9CM 2 pag. 10 Numero studenti per corso di laurea (medicina

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. L Istituto di Cura Città di Pavia è certificato UNI EN ISO 9002; 1994 (ISO 1992; 1994).

CARTA DEI SERVIZI. L Istituto di Cura Città di Pavia è certificato UNI EN ISO 9002; 1994 (ISO 1992; 1994). CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento volto alla tutela dei diritti dell utente attraverso il controllo diretto della qualità dei servizi erogati. La Carta dei Servizi nasce in ottemperanza

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Casa di cura Ambrosiana S.p.A CARTA DEI SERVIZI. Un aiuto per utilizzare al meglio i nostri servizi.

CARTA DEI SERVIZI. Casa di cura Ambrosiana S.p.A CARTA DEI SERVIZI. Un aiuto per utilizzare al meglio i nostri servizi. CARTA DEI SERVIZI Casa di Cura Ambrosiana CARTA DEI SERVIZI Un aiuto per utilizzare al meglio i nostri servizi. A - Medicina - D. H. Oncologico B - Medicina C - Riabilitazione - Specialistica/Geriatrica

Dettagli

Rilevazione posti vacanti ed eccedenze ASP Agrigento. Disciplina di inquadramento / Profilo gestionale 1/16. Posti previsti in Dotazione Organica

Rilevazione posti vacanti ed eccedenze ASP Agrigento. Disciplina di inquadramento / Profilo gestionale 1/16. Posti previsti in Dotazione Organica Rilevazione posti vacanti ed eccedenze ASP Agrigento 201 3.667 771 - Medico 940 313 I003 Cardiologia 65 33 I005 Ematologia 4 3 I012 Malattie infettive 6 6 I013 Medicina e Chirurgia di accettazione e di

Dettagli

Area psichiatrica Doppia Diagnosi

Area psichiatrica Doppia Diagnosi Area psichiatrica Doppia Diagnosi Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli