DELIBERAZIONE C.D.A. CISR n. 13 del BANDO DI GARA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DELIBERAZIONE C.D.A. CISR n. 13 del 18.04.2012 BANDO DI GARA"

Transcript

1 Consorzio Intercomunale Smaltimento Rifiuti SEDE LEGALE: Piazza Vittorio Veneto, Somma Lombardo UFFICI: Via Golasecca, Sesona di Vergiate (VA) Tel Fax DELIBERAZIONE C.D.A. CISR n. 13 del BANDO DI GARA CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE DELL AREA DEL SITO DISCARICA DI PROPRIETA DEL CONSORZIO INTERCOMUNALE SMALTIMENTO RIFIUTI DEI COMUNI DI SOMMA LOMBARDO E VERGIATE PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO SU PROGETTO PREDISPOSTO DAL CONSORZIO DI KWp A. ENTE CONCEDENTE Consorzio Intercomunale Smaltimento Rifiuti. Uffici: Via Golasecca, Vergiate (VA) Tel Telefax B. OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la concessione del diritto di superficie per anni 20 (venti) dei terreni di proprietà del Consorzio elencati al successivo punto C). La concessione comporterà l obbligo, a carico del concessionario: della realizzazione dell impianto fotovoltaico secondo il Progetto Definitivo/Esecutivo predisposto dal Consorzio e già approvato dalla Provincia di Varese per il rilascio dell Autorizzazione Unica ; della manutenzione ordinaria e straordinaria, come meglio specificato al successivo paragrafo E, senza alcun onere a carico del Consorzio. 1

2 L area potrà essere utilizzata dal concessionario della locazione esclusivamente per installare l impianto fotovoltaico. C. LUOGO DELL INSTALLAZIONE-DESTINAZIONE URBANISTICA Le aree oggetto di concessione, puntualmente indicate nella planimetria allegata, sono di proprietà del Consorzio e individuate catastalmente come segue: Sezione censuaria di Vergiate n. 6704, 4683, 2315, 6701, 6596, 949. Sezione censuaria di Somma Lombardo n , 18647,8060, 8061, 8062, 8063, 8064, 8067, 8065, 8053, 8049, 8045, 8043, 9882, 9907, 9881, 8036, 8076, 8073, 8075, 6252, 8074, 8071, 8069, 8066, 4850, 4849, 8077, 8078, 8085, 8079, 8080, 6253, 8086, 8087, 8088, 8082, 8084, 6254, 8081, 8083, 8034, 8843, 4799, 8033, 8032, 8030, 8089, Sezione censuaria di Mezzana Superiore n. 589, 724, 588. Destinazione urbanistica Zona C2 Zone agricole e forestali a prevalente interesse paesaggistico ricomprese all interno di area R Aree degradate da recuperare. D. PROCEDURA DI GARA, CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE E PREZZO A BASE D ASTA. Procedura aperta (pubblico incanto) ai sensi dell art. 73, comma 1, lett. c) e 76, comma 2, del R.D. n. 827 del 23 marzo 1924, mediante criterio dell aggiudicazione alla migliore offerta segreta espressa in aumento: sul canone annuo di locazione posto a base d asta di euro ,00 (novantamila/00), oltre I.V.A. se dovuta; sul rimborso annuo spesa del Progetto Definitivo /Esecutivo predisposto dal Consorzio posto a base d asta di euro ,00 (diecimila/00), oltre I.V.A. se dovuta; che il proponente intende pagare annualmente per l intera superficie che viene messa a disposizione, a prescindere da quella che verrà effettivamente occupata dall impianto fotovoltaico. Il canone relativo al primo anno dovrà essere corrisposto, in un unico rateo, prima della stipula del contratto e sarà commisurato al tempo intercorrente tra la data del 2

3 contratto ed il 31/01 successivo (sulla base dei mesi di locazione). Per i successivi anni il canone annuo di locazione dovrà essere pagato presso la tesosreria dell Ente appaltante in due rate semestrali da corrispondere mediante rata anticipata al di ogni anno e una seconda rata al di ogni anno e sarà soggetto ad aggiornamento ISTAT. Il canone predetto sarà aggiornato in misura percentuale pari al 100% delle variazioni, verificatesi l anno precedente, dell indice dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati, come accertato dall ISTAT e pubblicato in G.U. e comunque in misura non superiore a quella prevista dalle leggi vigenti al momento della sottoscrizione della presente concessione. E. MODALITA DI EFFETTUAZIONE DELLA LOCAZIONE E OBBLIGHI DEL LOCATARIO Oggetto del bando è la concessione in affitto del terreno dell area discarica per un periodo di VENTI ANNI DECORRENTE DALLA DATA DI SOTTOSCRIZIONE DEL RELATIVO CONTRATTO. Con obbligo del LOCATARIO di: a) utilizzare l area solo ed esclusivamente per le finalità previste dal bando; b) realizzare l impianto fotovoltaico secondo il Progetto Definitivo/Esecutivo predisposto dal Consorzio è già approvato dalla Provincia di Varese per il rilascio dell Autorizzazione Unica (vedi allegato); c) rilasciare a fine lavori dell impianto fotovoltaico una certificazione che attesti che le opere realizzate siano conformi al Progetto Definitivo/Esecutivo predisposto dal Consorzio. Con tale certificazione il locatario si assume tutte le responsabilità amministrative, civili e penali relative all impianto realizzato, esonerando il Consorzio da qualsiasi responsabilità. In caso di inadempimento il Consorzio potrà rivalersi sulla cauzione definitiva, fatto salvo il diritto del Consorzio stesso di agire per il risarcimento del maggior danno subito sino alla risoluzione di diritto del contratto; d) realizzazione a propria cura e spese di tutte le opere necessarie per la connessione alla rete MT di ENEL Distribuzione per l impianto fotovoltaico per una potenza in immissione di KW 2640 (vedi allegato); e) garantire la manutenzione degli impianti in modo costante per i 20 (venti) anni di installazione comprese tutte le opere di ordinaria e straordinaria manutenzione e tutti gli oneri di esercizio dell impianto; 3

4 f) garantire la manutenzione del verde con interventi di taglio del manto erboso (almeno n. 3 tagli all anno) sull intera area discarica e di potatura delle siepi e delle essenze arboree esistenti nell area; g) consentire, previo accordo con il Consorzio, la visita all impianto fotovoltaico da parte di scolaresche e/o altre associazioni a scopo didattico; h) rimuovere gli impianti fotovoltaici alla fine della durata della locazione dell area o, a richiesta del Consorzio, cedere gratuitamente l impianto fotovoltaico installato allo stesso che subentrerà con il gestore alla distribuzione dell energia elettrica e nei contratti di vendita dell energia al termine della locazione; i) restituire alla scadenza del contratto l area qualora il Consorzio non intendesse usufruire dell impianto, in tal caso il locatario avrà 6 (sei) mesi di tempo per la dismissione e lo smantellamento dell impianto fotovoltaico ed il ripristino a regola d arte dell area con la preparazione del terreno attraverso mezzi idonei e formazione di tappeto erboso; j) far pervenire al Consorzio prima dell installazione degli impianti un programma di manutenzione ordinaria e straordinaria, volto a garantire il mantenimento dell efficienza funzionale, della sicurezza e del decoro dei terreni nel corso della concessione; k) il locatario è edotto che sul sito discarica è presente altra società che sino al ha in gestione tutti gli impianti utilizzati per il coinvolgimento sia del percolato che del biogas, utilizzato quest ultimo per la produzione di energia elettrica. Detta società ha il diritto di accesso al sito discarica per gli interventi di manutenzione, di verifica e di controllo degli impianti suddetti; l) è vieteto effettuare qualsiasi tipo di scavo sull area discarica onde evitare la manomissione del manto impermeabile di copertura che è posato a una quota di meno cm 30/40; m) assumersi ogni responsabilità per danni e/o infortuni che dovessero subire i terzi a causa del materiale insatllato; pertanto il locatario sarà responsabile penalmente e civilmente di tutti i danni di qualsiasi natura che potessero derivare a causa delle opere eseguite e dei materiali installati. Qualora in conseguenza dei danni di cui sopra, sorgessero cause e/o liti, il locatario dovrà sostenerle e sollevare comunque il Consorzio da ogni responsabilità; m) stipulare apposito contratto di assicurazione (di importo non inferiore ad euro ,00) a copertura dei danni subiti dal Consorzio ivi compresa la rimozione 4

5 dell impianto fotovoltaico realizzato e i danni a cose e/o persone presentando detta polizza, prima dell inizio dei lavori. Resta inteso che l esistenza e quindi la validità ed efficacia della polizza assicurativa di cui al presente capoverso, è condizione essenziale e, pertanto, qualora il locatario non sia in grado di provare in qualsiasi momento la copertura assicurativa di cui trattasi, il contratto di locazione si risolverà di diritto, fatto salvo l obbligo di rimozione dei manufatti installati e il risarcimento del danno subito dal Consorzio; n) eventuali variazioni del Progetto Definitivo/Esecutivo predisposto dal Consorzio saranno a totale cura e spese del locatario e dovranno essere preventivamente autorizzate sia da parte del Consorzio che da parte della Provincia di Varese che ha rilasciato l Autorizzazione Unica ; o) a pena di esclusione è prescritta la presa visione dei luoghi. A tal fine si potrà contattare telefonicamente il Consorzio dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore per concordare la data del sopralluogo. Dell avvenuta presa visione dei luoghi verrà rilasciata apposita attestazione dal Responsabile del procedimento o da un suo delegato esclusivamente alle persone di seguito elencate: titolare dell impresa; legale rappresentante dell impresa munito di apposita documentazione comprovante la sua qualità; direttore tecnico dell impresa munito di apposita documentazione comprovante la sua qualità; altro soggetto munito di specifica delega conferita dal legale rappresentante o titolare dell impresa. L attestazione di cui sopra dovrà essere inserita a pena di esclusione nella busta A documenti amministrativi. q) impegno a subentrare come contraente della polizza fidejussoria stipulata con Aurora Assicurazioni n /96/ (vedi allegato) e l impegno a rimborsare a questo Ente la somma di euro 8.000,00. F. DOCUMENTAZIONE DI GARA La documentazione di gara è costituita: dal presente bando di gara; dall allegato A- autocertificazione; dall allegato B- offerta economica; 5

6 dal Progetto Definitivo/Esecutivo predisposto dal Consorzio il cui rispetto nella realizzazione dell impianto è vincolante; copia dell Autorizzazione Unica alla costruzione e all esercizio di un impianto fotovoltaico della potenza di picco di KWp 2691, rilasciata dalla Provincia di Varese in data ; preventivo ENEL relativo alla connessione alla rete MT dell impianto fotovoltaico, per una potenza in immissione di Kw 2640; copia polizza fidejussoria stipulata con Aurora Assicuarzioni n /96/ Tali documenti saranno resi disponibili sui siti internet dei Comuni consorziati di Somma Lombardo e Vergiate (www.comune.sommalombardo.va.it e G. SPESE ED ONERI A CARICO DEL LOCATARIO A completa spesa e carico del locatario si intendono: 1. gli oneri relativi alla stesura del contratto di locazione, l imposta di registro e tutte le altre imposte e tasse relative, calcolate in misura proporzionale al valore del canone complessivo offerto; 2. le ulteriori spese per gli atti necessari per il perfezionamento del contratto; H. CONDIZIONI CONTRATTUALI PARTICOLARI 1. il Consorzio potrà procedere all affidamento anche in caso di una sola offerta, sempre che sia ritenuta congrua e conveniente; 2. non si darà luogo all aggiudicazione definitiva qualora le offerte indichino un prezzo inferiore a quello stabilito come base d asta, anche se ammesse alla gara in quanto in regola con la documentazione richiesta; 3. per partecipare all affidamento in concessione, i soggetti interessati dovranno inoltrare domanda di partecipazione, sottoscritta dal legale rappresentante; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Possono partecipare alla gara società o enti di qualsiasi tipo e persone fisiche maggiorenni alla data di scadenza del bando; 4. la concessione in affitto avrà la durata di 20 (venti) anni, eventualmente rinnovabili di altri 10 (dieci), con diritto di prelazione a favore del concessionario e decorrerà dalla data di stipulazione del relativo contratto di concessione; 5. Il soggetto aggiudicatario dovrà corrispondere l interesse legale per il ritardato pagamento del canone rispetto alla data di scadenza di ciascuna rata; 6

7 6. è autorizzata la possibilità di sfruttamento dell immobile per fini pubblicitari, con l obbligo per il concessionario di ripartire i proventi al 50% con il Consorzio. Detto sfruttamento pubblicitario dovrà essere preceduto da un piano dettagliato, preventivamente approvato dal Consorzio. 7. le aree oggetto della presente concessione sono date a corpo e non a misura, pertanto, non si darà luogo ad azione per lesione, né ad aumento, né a diminuizione del corrispettivo per qualunque errore nella descrizione dei beni, dovendosi intendere come espressamente conosciuti ed accettati nel loro complesso dall aggiudicatario; 8. le aree saranno assegnate nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, fermo restando che rimane a carico dell aggiudicatario la richiesta di eventuali e ulteriori autorizzazioni amministrative e/o di pubblica sicurezza, che occorressero per l uso stabilito, senza che l aggiudicazione costituisca impegno all ottenimento delle stesse da parte del Consorzio; 9. il concessionario sarà tenuto a rispondere dei danni causati all immobile per tutto il periodo di durata della concessione e dei danni causati a terzi, anche se gli eventi dannosi fossero imputabili al personale ed ai fornitori in genere; 10. è fatto divieto di sublocazione del bene assegnato. I. CAUZIONI Ogni concorrente, a pena di esclusione, dovrà corredare l offerta di una cauzione provvisoria di euro ,00 (trentamila/00) da prestare mediante fidejussione bancaria o assicurativa, o da intermediario finanziario iscritto nell elenco speciale di cui all art. 107 del D.Lgs n. 385/1993, che dovrà rimanere vincolata sino alla stipula dell atto notarile di costituzione del diritto di superficie. La cauzione deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del Codice Civile, nonché l operatività della garanzia entro 15 (quindici) giorni a semplice richiesta scritta del Consorzio. L impegno del fideiussore a rilasciare la cauzione definitiva, qualora l offerente risulti aggiudicatario. La firma del legale rappresentante del fideiussore (banca, compagnia di assicurazione o intermediari finanziari) deve essere autenticata da un notaio o accompagnata da una dichiarazione, ai sensi della legge 445/2000, contenente l espressa indicazione del potere 7

8 di impegnare validamente il soggetto fideiussore, anche ai fini dell impegno al rilascio della garanzia di cui sopra. L originale della polizza fidejussoria dovrà essere allegato alla domanda di partecipazione alla gara (busta A). Ai concorrenti non aggiudicatari, o non ammessi alla gara, la polizza fidejussoria sarà restituita successivamente all aggiudicazione definitiva, mentre all aggiudicatario sarà resa contestualemente alla sottoscrizione del contratto medesimo. Nell evenienza che l aggiudicatario non accetti di sottoscrivere il contratto di concessione o non si presenti per la stipula dello stesso, il Consorzio, a titolo di penale, incamererà il deposito provvisorio, fatto salvo il diritto del Consorzio stesso di agire per il risarcimento del maggior danno subito. La cauzione definitiva, pari al 10% del canone complessivamente offerto, dovrà essere costituita prima della sottoscrizione del contratto di concessione. In tutte le ipotesi di decadenza previste nel presente bando e nei casi di gravi e/o ripetute inadempienze contrattuali da parte del concessionario, il Consorzio incamererà la cauzione defiinitivo senza pregiudizio d ogni altra azione o diritto spettante. L. MODALITA PER LA COMPILAZIONE DELL OFFERTA E DOCUMENTAZIONE I concorrenti dovranno presentare un plico debitamente sigillato sui lembi di chiusura, controfirmata lungo i lembi stessi, recante all esterno la dicitura: NON APRIRE OFFERTA PER LA CONCESSIONE IN DIRITTO DI SUPERFICIE DELL AREA DEL SITO DISCARICA DI PROPRIETA DEL CONSORZIO INTERCOMUNALE SMALTIMENTO RIFIUTI DEI COMUNI DI SOMMA LOMBARDO E VERGIATE PER LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO SU PROGETTO PREDISPOSTO DAL CONSORZIO DI KWp 2691, il tutto a pena di esclusione. Il plico dovrà inoltre riportare l indicazione del mittente ed il relativo indirizzo. Il plico dovrà contenere: BUSTA A, con la dicitura DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA, chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura (pena l esclusione), contenente: a) Domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, in lingua italiana e sottoscritta (a pena l esclusione) con firma non autenticata, utilizzando il Modello A allegato, nella quale il partecipante dovrà sottoscrivere, a pena di esclusione, idonea dichiarazione da cui risulti: Per le persone fisiche: di trovarsi nel pieno e libero godimento dei diritti civili; 8

9 Per le società /enti: 1. di essere regolarmente iscritti al registro delle imprese, indicando l oggetto prevalente di attività, i soggetti aventi legale rappresentanza ed i relativi poteri; 2. di non trovarsi in stato di liquidazione coatta amministrativa, di fallimento, di amministrazione controllata o concordato preventivo e che non sia in corso procedimento per la dichiarazione di tali stati; 3. che, per i soggetti cui è affidata l amministrazione e/o la rappresentanza, non sia stata pronunciata condanna, con sentenza passata in giudicato, per qualsiasi reato che incida sulla moralità professionale, per delitti giudiziari contro la Pubblica Amministrazione; 4. di non trovarsi nella condizione prevista dal D.Lgs. n. 231/2001 (divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione) Il partecipante dovrà, altresì, dichiarare: - di aver preso visione del bando e di accettarne integralmente il contenuto senza condizione e riserva alcuna ed in particolare gli obblighi posti a carico del locatario elencati al punto E); - di aver effettuato il sopralluogo presso i terreni in questione e, conseguentemente, di prendere atto ed accettare lo stato in cui si trovano attualmente (allegare attestazione rilasciata dal Consorzio); - di eseguire l impianto fotovoltaico secondo il Progetto Definitivo/Esecutivo predisposto dal Consorzio e approvato dalla Provincia di Varese. b)originale della ricevuta di versamento del deposito cauzionale provvisorio, ovvero originale della fidejussione bancaria o assicurativa; c) Fotocopia del documento di identità del sottoscrittore della domanda; BUSTA B con la dicitura OFFERTA ECONOMICA, chiusa e controfirmata sui lembi di chiusura (a pena di esclusione) contenente l offerta economica compilata utilizzando il Modello B allegato e munita di apposita marca da bollo. L offerta economica dovrà indicare in cifra e in lettera il canone annuo offerto e il rimborso della spesa sostenuta per la predisposizione del Progetto Definitivo/Esecutivo, essere datata e sottoscritta dall offerente o dal legale rappresentante per le società. E nulla l offerta priva di sottoscrizione. Non saranno ritenute valide le offerte condizionate o espresse in modo indeterminato. Le stesse non dovranno recare, a pena di nullità, 9

10 cancellazioni, aggiunte, correzioni, salvo che non siano espressamente approvate con postilla firmata dall offerente. In caso di discordanza tra il prezzo dell offerta indicato in lettere e quello indicato in cifre, sarà ritenuta valida l indicazione più vantaggiosa per il Consorzio. In caso di parità di offerta tra due o più concorrenti, si procederà all aggiudicazione mediante sorteggio, da eseguirsi sempre in sede di gara, ai sensi dell art. 77 del R.D. n. 827/24. La mancanza anche di uno solo degli elementi sopra indicati comporterà l esclusione dalla gara. Il Consorzio si riserva la facoltà di eseguire controlli a campione sulle dichiarazioni prodotte, anche acquisendo la relativa documentazione. M. TERMINI DI PRESENTAZIONE DEL PLICO Il plico dovrà pervenire al Consorzio consegnato a mano o spedito a mezzo posta; mediante recapito diretto all Ufficio Protocollo del Consorzio Intercomunale Smaltimento Rifiuti, Via Golasecca n Vergiate (VA), a pena di esclusione, entro e non oltre le ore del giorno 02/07/2012. Oltre detto termine non sarà ritenuta valida nessuna domanda, anche se sostitutiva od integrativa di precedenti. Non sono ammesse offerte parziali o fatte per telegramma o per telefax. L Amministrazione non assume alcuna responsabilità circa ritardi dovuti a disservizi degli incaricati della consegna. Il recapito tempestivo del plico, indipendentemente dalla modalità utilizzata, rimane ad esclusivo rischio dei mittenti. Farà fede il timbro della data di ricevimento e l orario posto dall Ufficio preposto all atto di ricevimento. N. SEDUTA DI GARA In seduta pubblica, il giorno alle ore 9.30 presso la Sala Riunioni del Consorzio Intercomunale Smaltimento Rifiuti in Via Golasecca n. 1 a Vergiate- fraz. Sesona, verranno aperti i plichi. O. CRITERI E MODALITA DI GARA 10

11 L aggiudicazione avverrà con il metodo di cui agli artt. 73, comma 1 lett. c) e 76 comma 2 del R.D. n. 827 del 23 maggio 1924 e ss.mm.ii. e avverrà a favore del concorrente che avrà offerto il corrispettivo annuo più alto rispetto alla base d asta. SARANNO ESCLUSE LE OFFERTE ECONOMICHE IN RIBASSO RISPETTO ALLA BASE D ASTA. In caso di parità tra le offerte tra due o più concorrenti, a norma dell art. 77 comma 2 Regio Decreto n. 827/1924 si procederà all aggiudicazione mediante sorteggio da eseguirsi in sede di gara. Nell ipotesi in cui il miglior offerente, per qualunque motivo, non potrà o non vorrà essere dichiarato aggiudicatario o non sottoscriverà il contratto, sarà preso in considerazione il concorrente che abbia presentato la seconda migliore offerta e così via fino all esaurimento della graduatoria. Saranno esclusi dalle graduatorie i concorrenti che, a seguito dei controlli effettuati, risultino avere pendenze debitorie nei confronti del Consorzio. Il Consorzio si riserva la facoltà di revocare, modificare o prorogare il presente avviso. P. FASE SUCCESSIVA ALLA GARA L aggiudicazione vincola l aggiudcatario, ma non impegna il Consorzio se non dopo la stitpulazione del contratto di locazione, che sarà effettuato dopo l adozione dell atto amministrativo di approvazione del verbale delle operazioni di gara e previa comunicazione all aggiudicatario tramite fax. Qualora per motivi non imputabili al Consorzio e per colpa dell aggiudicatario non si pervenisse alla stipulazione del contratto entro il termne di 60 (sessanta) giorni dalla comunicazione di cui sopra l Ente procederà alla revoca dell aggiudicazione. Si procederà pertanto all aggiudicazione al concorrente che avrà presentato la seconda migliore offerta e così via fino all esaurimento della graduatoria. Q. INFORMAZIONI Il presente bando viene pubblicato, per estratto, sulla G.U.R.I. e, unitamente a tutti i suoi allegati, sarà reperibile sui siti dei Comuni consorziati: e e all albo degli stessi. Eventuali sopralluoghi potranno essere effettuati previo appuntamento telefonico contattando il numero di telefono

12 Responsabile del Procedimento ai sensi della legge 241/1990: Arch. Carlo Colombo, Direttore Tecnico. I concorrenti, con la partecipazione al presente bando, acconsentono al trattamento dei propri dati, anche personali, ai sensi del D.Lgs. 196/2003, per tutte le esigenze procedurali. IL DIRETTORE TECNICO (arch. Carlo Colombo) Allegati: o Bando di gara; o Allegato A autocertificazione o Allegato B offerta economica o Progetto Definitivo e/o Esecutivo predisposto dal Consorzio il cui rispetto nella realizzazione dell impianto è vincolante; o copia dell Autorizzazione Unica alla costruzione e all esercizio di un impianto fotovoltaico della potenza di picco di KWp 2691, rilasciata dalla Provincia di Varese in data ; o preventivo Enel relativo alla connessione alla rete MT dell impianto fotovoltaico per una potenza in immissione di kw 2640; o copia della polizza fidejussoria stipulata con Aurora Assicurazioni n /96/

13 13

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

C O M U N E D I M O D I C A

C O M U N E D I M O D I C A C O M U N E D I M O D I C A XI SETTORE Sezione 1 a - Manutenzione Strade e Illuminazione BANDO DI GARA Ai fini del presente bando-disciplinare si intende per: - CODICE : il D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara.

I.1) Umberto I n. 0761/87381, Lo schema di. Protocollo. Per I.2) DI ATTIVITA : SEZIONE II: quinquennio in E TECNICO. gara. Comune di Marta----Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta.vt.it Bando di gara Servizio di tesoreria comunale dal 01/01/2014

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE

MODELLO D - DICHIARAZIONI PROGETTISTI MANDANTI R.T.I. o di cui si AVVALE IL CONCORRENTE Al Comune di Lamporecchio Ufficio Tecnico Lavori Pubblici - Piazza Berni, 1-51035 Lamporecchio (PT) OGGETTO: CONCESSIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE E GESTIONE DI UN IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO ALIMENTATO

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE ALLEGATO AL VERBALE DELL UDIENZA DEL TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE PROCEDURA N R.G.E. PROCEDIMENTO DI DIVISIONE N. I L G I U D I C E Visto il provvedimento reso all udienza del nella procedura esecutiva

Dettagli