Manuale. MOVIDRIVE MDX61B Modulo applicativo "Taglio al volo" Edizione 08/2005 FA / IT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale. MOVIDRIVE MDX61B Modulo applicativo "Taglio al volo" Edizione 08/2005 FA362800 11335432 / IT"

Transcript

1 Motoriduttori \ Riduttori industriali \ Azionamenti e convertitori \ Automazione \ Servizi MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" FA2800 Edizione 08/ / IT Manuale

2 SEW-EURODRIVE Driving the world

3 Indice Informazioni importanti Spiegazione dei simboli Avvertenze sulla sicurezza e informazioni generali... 2 Descrizione del sistema Campi di applicazione Esempio di applicazione Identificazione del programma... 8 Configurazione Presupposti Descrizione del funzionamento Determinazione della posizione del materiale e della velocità di linea Assegnazione dei dati di processo.... Safety stop (stop di sicurezza) Oggetto di trasmissione SBus Installazione Software Schema di collegamento MOVIDRIVE MDXB Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB Collegamento del bus di sistema (SBus ) Schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A Messa in servizio Informazioni generali Operazioni preliminari Avviamento del programma "Flying saw"....4 Parametri e variabili IPOS plus.... Registrazione di variabili IPOS plus... 9 Funzionamento e servizio Avvio dell'azionamento Modo jog.... Ricerca di zero Posizionamento.... Modo automatico Diagrammi di ciclo Informazioni sulle anomalie Segnalazioni di anomalia Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact Informazioni importanti Schemi di collegamento Indice alfabetico Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

4 Informazioni importanti Spiegazione dei simboli Informazioni importanti Leggere attentamente le avvertenze sulla sicurezza e le indicazioni di pericolo contenute in questo capitolo.. Spiegazione dei simboli Pericolo Indica un possibile pericolo imminente che può causare delle gravi lesioni oppure la morte. Avvertenza Indica un possibile pericolo imminente derivante dal prodotto che può causare delle gravi lesioni oppure addirittura la morte se non si adottano sufficienti misure di prevenzione. Questo simbolo viene usato anche per le avvertenze relative a danni materiali. Attenzione Indica una possibile situazione pericolosa che può comportare danni al prodotto oppure all'ambiente circostante. Nota Indica delle applicazioni, ad es. per la messa in servizio, e altre informazioni utili. Riferimento a documentazioni Questo simbolo rimanda ad una documentazione come, ad es., istruzioni di servizio, catalogo, scheda tecnica. 4 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

5 Informazioni importanti Avvertenze sulla sicurezza e informazioni generali.2 Avvertenze sulla sicurezza e informazioni generali Pericolo di scarica elettrica Possibili conseguenze: morte o lesioni gravi. L'installazione e la messa in servizio dei convertitori di frequenza MOVIDRIVE devono essere eseguite soltanto da elettricisti specializzati e nel rispetto delle norme antinfortunistiche vigenti e delle istruzioni riportate nelle istruzioni di servizio MOVIDRIVE. Possibile situazione pericolosa che può comportare danni al prodotto oppure all'ambiente circostante. Possibili conseguenze: danni al prodotto. Leggere questo manuale con molta attenzione prima di procedere all'installazione e alla messa in servizio dei convertitori di frequenza MOVIDRIVE con questo modulo applicativo. Questo manuale non sostituisce le istruzioni di servizio dettagliate. L'osservanza di questa documentazione è la premessa fondamentale per un funzionamento privo di anomalie e per l'accettazione di eventuali richieste di prestazioni in garanzia. Informazioni sulla documentazione Questo manuale presuppone che l'utente possegga e conosca la documentazione MOVIDRIVE, in particolare il manuale di sistema MOVIDRIVE. I riferimenti incrociati sono indicati in questo manuale con "Æ". Ad esempio, (Æ cap. X.X) significa che nel capitolo X.X di questo manuale si trovano delle informazioni supplementari. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

6 2 Descrizione del sistema Campi di applicazione 2 Descrizione del sistema 2. Campi di applicazione Il modulo applicativo "Taglio al volo" è particolarmente adatto per le applicazioni nelle quali deve essere tagliato (a lunghezza definita) del materiale continuo in movimento. Ulteriori applicazioni sono il trasporto di materiale sincronizzato, stazioni di riempimento, "punzoni mobili" oppure "lame mobili". Il modulo applicativo "Taglio al volo" è particolarmente adatto per i seguenti settori: lavorazione del legno carta, cartone plastica pietre argilla Fondamentalmente sono possibili due tipi di applicazioni: Seghe in funzionamento parallelo: è necessario un azionamento per il carrello della sega (spostamento insieme al materiale) ed un ulteriore azionamento per l'avanzamento della sega. Seghe in funzionamento diagonale: è necessario solo un azionamento il quale muove il carrello della sega diagonalmente rispetto alla direzione del materiale. Il "Taglio al volo" è caratterizzato dai seguenti vantaggi: interfaccia per l'operatore di semplice impiego; devono essere immessi solo i parametri necessari (quota di taglio, corsa di aggancio) per il "Taglio al volo"; parametrizzazione guidata invece che complicata programmazione; il modo monitor consente una diagnostica ottimale; l'utente non deve avere esperienza di programmazione; non è necessario un lungo addestramento per conoscere il sistema. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

7 Descrizione del sistema Esempio di applicazione Esempio di applicazione Taglio al volo Un tipico esempio di applicazione del "Taglio al volo" lo si trova nell'industria per la lavorazione del legno. I pannelli di legno compresso particolarmente lunghi devono essere tagliati in lunghezza. Figura : "Taglio al volo" nell'industria per la lavorazione del legno 7084AXX. Azionamento per l'avanzamento del carrello della sega lungo l'asse longitudinale (direzione del materiale) 2. Azionamento per l'avanzamento della sega Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

8 2 Descrizione del sistema Identificazione del programma 2. Identificazione del programma Con il pacchetto software MOVITOOLS è possibile identificare il programma applicativo che è stato caricato per ultimo nell'unità MOVIDRIVE. Per fare ciò procedere come segue: collegare il PC e il MOVIDRIVE mediante l'interfaccia seriale. Avviare MOVITOOLS. Avviare lo "Shell". Avviare "Display/IPOS information...". Figura 2: informazione IPOS in Shell 070AEN Viene aperta la finestra "IPOS Status". Dai dati in questa finestra si può dedurre quale software applicativo è memorizzato nel MOVIDRIVE. Figura : 07AEN visualizzazione della versione di programma IPOS attuale 8 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

9 Configurazione Presupposti Configurazione. Presupposti PC e software Il modulo applicativo "Taglio al volo" è realizzato come programma IPOS plus e fa parte del software SEW MOVITOOLS. Per poter utilizzare MOVITOOLS è necessario disporre di un PC con uno dei seguenti sistemi operativi: Windows 9, Windows 98, Windows NT 4.0, Windows Me oppure Windows Convertitori di frequenza, motori ed encoder Convertitore di frequenza Il "Taglio al volo" può essere realizzato solo con unità MOVIDRIVE nell'esecuzione tecnologica (...-0T). Con MOVIDRIVE MDXB il convertitore di frequenza può essere controllato, a scelta, tramite morsetti oppure tramite bus. Il controllo tramite morsetti non è realizzabile con MOVIDRIVE compact MCH4_A. Si possono utilizzare l'interfaccia standard del bus di sistema, PROFIBUS-DP (MCH4A), l'interfaccia dell INTERBUS a fibre ottiche (MCH42A) oppure il gateway di un bus di campo. Per il "Taglio al volo" è assolutamente necessaria una retroazione dell'encoder, per cui non si può realizzare con il MOVIDRIVE MDX0B. Possibile con MOVIDRIVE Controllo tramite MDXB compact MCH4A compact MCH42A Morsetti sì, con opzione DIOB no no Bus di sistema sì, senza opzione sì, senza opzione sì, senza opzione PROFIBUS DP sì, con opzione DFP2B sì, senza opzione no INTERBUS a fibra ottica sì, con opzione DFI2B no sì, senza opzione INTERBUS sì, con opzione DFIB sì, con opzione UFIA sì, con opzione UFIA CANopen sì, con opzione DFCB no no DeviceNet sì, con opzione DFDB sì, con opzione UFDA sì, con opzione UFDA MOVIDRIVE MDXB: l'opzione DIPB non è supportata dal modulo applicativo "Taglio al volo". MOVIDRIVE MDXB con controllo bus: per il funzionamento con controllo bus l'opzione "scheda di ingresso/uscita DIOB" non deve essere connessa. Se l'opzione DIOB è connessa, i morsetti virtuali non possono essere attivati mediante il bus. Motori ed encoder Per l'esercizio con MOVIDRIVE MDXB con opzione DEHB oppure MOVI- DRIVE compact MCH4_A: servomotori asincroni CT/CV (encoder, di regola montato) oppure motori trifase DR/DT/DV con encoder (Hiperface, sin/cos oppure TTL). Per l'esercizio su MOVIDRIVE MDXB con l'opzione DERB: servomotori sincroni CM/DS con resolver. Modi operativi consentiti (P700) motore asincrono (CT/CV/DR/DT/DV): modi operativi CFC, il "Taglio al volo" non può funzionare nei modi operativi VFC REG.n. motore sincrono (CM/DS): modi operativi SERVO. Tenere assolutamente presente che: l azionamento slave non deve presentare nessuno scorrimento. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 9

10 Configurazione Descrizione del funzionamento.2 Descrizione del funzionamento Caratteristiche di funzionamento Il modulo applicativo "Taglio al volo" offre le seguenti caratteristiche di funzionamento: Controllo tramite morsetti, bus di sistema oppure bus di campo: con MOVI- DRIVE MDXB il "Taglio al volo" può essere controllato, a scelta, mediante i morsetti di ingresso binari, mediante il bus di sistema oppure mediante il bus di campo (con o parole dei dati di processo). Con MOVIDRIVE compact MCH4_A è possibile solo il controllo mediante il bus di sistema oppure il bus di campo. Controllo della quota di taglio con / senza sensore per il materiale, oppure controllo della marcatura di taglio: è possibile scegliere tra controllo della quota di taglio oppure controllo della marcatura di taglio. Con il controllo della quota di taglio è possibile applicare ulteriormente un sensore per il materiale, il quale avvia il controllo della quota di taglio. Con il controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, un trasduttore di guida rileva l'avanzamento del materiale da tagliare. Questa informazione viene elaborata dal convertitore di frequenza e quindi usata per l'avvio del carrello della sega. Sul materiale non deve esserci nessuna marcatura di taglio. Figura 4: controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale 070AXX Anche con il controllo della quota di taglio con sensore per il materiale un trasduttore di guida rileva l'avanzamento del materiale da tagliare. In questo caso viene tuttavia valutato, ulteriormente, un sensore per il materiale. Quando il materiale che deve essere tagliato raggiunge il sensore, viene avviato il controllo della quota di taglio. Sul materiale non deve esserci nessuna marcatura di taglio. Tuttavia può essere necessario che sul bordo anteriore del materiale vi sia una marcatura, la quale può essere rilevata dal sensore per il materiale. Figura : controllo della quota di taglio con sensore per il materiale 070AXX 0 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

11 Configurazione Descrizione del funzionamento Con il controllo delle marcature di taglio un sensore rileva le marcature di taglio sul materiale. Questo segnale del sensore viene elaborato nel convertitore di frequenza come interrupt, e viene utilizzato per l'avvio del carrello della sega. Figura : controllo delle marcature di taglio 0700AXX Protezione del bordo di taglio e "creazione interspazio" (pulling a gap): mediante la funzione "Crea interspazio", prima che la lama della sega venga estratta, il carrello della sega viene traslato brevemente e in modo ipersincrono rispetto al materiale. In questo modo si forma un interspazio tra il bordo di taglio e la lama della sega e viene evitato che sul bordo di taglio rimangano delle tracce della lama della sega. Questa funzione è particolarmente adatta come protezione del bordo di taglio per il materiale delicato. Inoltre questa funzione può essere utilizzata per la separazione del materiale tagliato. Funzione di taglio immediato manuale: mediante un segnale "" in un ingresso binario, il carrello della sega viene subito avviato. Ampia funzione di diagnosi: durante l'esercizio sul monitor vengono visualizzati tutti i dati importanti, ad es. la quota attuale di taglio, la velocità del materiale e la velocità dell'azionamento della sega. Semplice collegamento al sistema di controllo sovraordinato (PLC). Modi operativi Le funzioni vengono realizzate con quattro modi operativi: Modo jog (DIØ = "0" e DI = "0") Con il segnale "" nell'ingresso binario DI "jog +" il motore del carrello della sega gira in senso "destrorso". Con il segnale "" nell'ingresso binario DI4 "jog " il motore del carrello della sega gira in senso "sinistrorso". Verificare se viene usato un riduttore a 2 stadi oppure a stadi. Con il segnale "0" nell'ingresso binario DI "corsa rapida" l esercizio jog avviene a velocità lenta. Con il segnale "" nell'ingresso binario DI "corsa rapida" l esercizio jog avviene a velocità rapida. Ricerca di zero (DIØ = "" e DI = "0") La posizione di riferimento viene definita dalla ricerca di zero verso uno dei due finecorsa. Con il segnale "" nell'ingresso binario DI2 "Avvio" si avvia una ricerca di zero. Il segnale "" deve essere attivo su DI2 durante l'intera ricerca di zero, con il segnale "0" la ricerca di zero si ferma. Durante la messa in servizio può essere immesso un offset di zero. Con l'offset di zero è possibile modificare il punto zero della macchina senza dover modificare i finecorsa. In questo caso è valida la formula: Punto zero della macchina = posizione di riferimento + offset di zero Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

12 Configurazione Descrizione del funzionamento Posizionamento (DIØ = "0" e DI = "") Il modo operativo "Posizionamento" consente il movimento, con il controllo di posizione, dell'azionamento della sega tra la posizione di avvio e la posizione di parcheggio. Con il segnale "0" nell'ingresso binario DI viene selezionata la posizione di avvio. Con il segnale "" nell'ingresso binario DI viene selezionata la posizione di parcheggio. Con il segnale "" nell'ingresso binario DI2 "Avvio" si avvia il posizionamento, con il segnale "0" il posizionamento si ferma. Il segnale "" deve essere presente in DI2 per tutta la durata del posizionamento. Se il segnale DI2 rimane = "" e viene selezionata con DI un'altra posizione, l'azionamento si porta subito nella nuova posizione. Modo automatico (DIØ = "" e DI = "") Nel caso di controllo tramite morsetti e di controllo tramite bus di campo con PD, alla messa in funzione prestabilire se devono essere attivi il controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, il controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure il controllo della marcatura di taglio. Controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale: con un fronte "0"-"" nell'ingresso binario DI2 "Avvio" (dati d uscita di processo PO:0) viene avviato il modo automatico. Il segnale "" deve essere presente in DI2 (PO:0) per tutta la durata del modo automatico. A partire dal fronte "0"-"" in DI2 "Avvio" viene rilevata anche la lunghezza del materiale. Controllo tramite morsetti: selezionare, dalla tabella delle quote di taglio (Æ messa in servizio) la quota di taglio desiderata, codificata in modo binario, mediante gli ingressi binari DI... DI7. Il modo operativo (controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure controllo della marcatura di taglio) viene impostato durante la messa in servizio e non può essere commutato quando l'esercizio è in corso. Per poter impostare un altro modo operativo, è necessario eseguire nuovamente la messa in servizio. Controllo bus con parola dei dati di processo ( PD): selezionare, dalla tabella delle quote di taglio (Æ messa in servizio) la quota di taglio desiderata, codificata in modo binario, mediante i dati d'uscita di processo PO:... PO:. Il modo operativo (controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure controllo della marcatura di taglio) viene impostato durante la messa in servizio e non può essere commutato quando l'esercizio è in corso. Per poter impostare un altro modo operativo, è necessario eseguire nuovamente la messa in servizio. Controllo bus con parole dei dati di processo ( PD): la quota di taglio può essere impostata, a piacere, mediante il bus di campo. Mediante il bus di campo è possibile commutare il modo operativo (controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure controllo della marcatura di taglio) anche durante l'esercizio. Controllo della quota di taglio con sensore per il materiale: con un fronte "0"-"" nell'ingresso binario DI2 "Avvio" (dati d uscita di processo PO:0) viene avviato il modo automatico. Il segnale "" deve essere presente in DI2 (PO:0) per tutta la durata del modo automatico. La lunghezza del materiale viene rilevata solo a partire dal fronte "0"-"" in DIØ2 "sensore" (= sensore materiale). Controllo tramite morsetti: selezionare, dalla tabella delle quote di taglio (Æ messa in servizio) la quota di taglio desiderata, codificata in modo binario, mediante gli ingressi binari DI... DI7. Il modo operativo (controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure controllo della marcatura di taglio) viene impostato durante la messa in servizio e non può essere commutato quando l'esercizio è in corso. Per poter impostare un altro modo operativo, è necessario eseguire nuovamente la messa in servizio. 2 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

13 Configurazione Descrizione del funzionamento Controllo bus con parola dei dati di processo ( PD): selezionare, dalla tabella delle quote di taglio (Æ messa in servizio) la quota di taglio desiderata, codificata in modo binario, mediante i dati d'uscita di processo PO:... PO:. Il modo operativo (controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure controllo della marcatura di taglio) viene impostato durante la messa in servizio e non può essere commutato quando l'esercizio è in corso. Per poter impostare un altro modo operativo, è necessario eseguire nuovamente la messa in servizio. Controllo bus con parole dei dati di processo ( PD): la quota di taglio può essere impostata, a piacere, mediante il bus di campo. Mediante il bus di campo è possibile commutare il modo operativo (controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale oppure controllo della marcatura di taglio) anche durante l'esercizio. Controllo delle marcature di taglio: con il segnale "" nell'ingresso binario DI2 "Avvio" (dati d uscita di processo PO:0) viene avviato il modo automatico. Il segnale "" deve essere presente in DI2 (PO:0) per tutta la durata del modo automatico. Quando l'azionamento raggiunge la posizione di inversione la lama della sega può essere allontanata dal bordo di taglio mediante la funzione "Crea interspazio". Con il segnale "" nell'ingresso binario DI (dati d uscita di processo PO:) viene avviata la funzione "Crea interspazio". Impostare la dimensione dell'interspazio durante la messa in servizio. Quando l'azionamento raggiunge la posizione di inversione, può essere avviato il riposizionamento. Con il segnale "" nell'ingresso binario DI4 "Riposizionamento" (dati d uscita di processo PO:2) l azionamento viene riportato indietro nella posizione di avvio. Questo segnale "" può rimanere impostato in modo permanente. Quando è stata raggiunta nuovamente la quota di taglio oppure con il successivo fronte del segnale nell'ingresso binario DIØ2 "sensore", il carrello della sega viene nuovamente avviato. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

14 Configurazione Determinazione della posizione del materiale e della velocità di linea. Determinazione della posizione del materiale e della velocità di linea Per poter impostare la quota di taglio per il processo di taglio, deve essere nota la velocità di linea. La velocità di linea può essere determinata in due differenti modi: Viene montato un encoder, senza scorrimento, nel trasporto del materiale, possibilmente in prossimità del "Taglio al volo". Questo encoder viene collegato come encoder esterno (= encoder master) all X4: dell'azionamento del carrello della sega. In base alle informazioni di avanzamento incrementali dell'encoder esterno vengono determinate la velocità e la posizione del materiale (Æ figura che segue). [X4] 70AXX Per una determinazione della velocità di linea e della posizione del materiale sufficientemente accurata il rapporto risoluzione di posizione tra encoder motore ed encoder esterno deve essere minore di 20:. Le informazioni di posizione incrementali dell'encoder motore, nell'azionamento dell'avanzamento del materiale, vengono utilizzate per la determinazione della velocità di linea e della posizione del materiale. A questo scopo è necessario un collegamento X4-X4 del convertitore di frequenza MOVIDRIVE dell'azionamento del trasporto con il convertitore di frequenza MOVIDRIVE dell'azionamento del carrello della sega (Æ figura che segue). [X4] [X4] 702AXX 4 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

15 Configurazione Assegnazione dei dati di processo.4 Assegnazione dei dati di processo Il modulo applicativo "Taglio al volo" può essere comandato anche mediante bus. In questo caso vengono supportate tutte le opzioni del bus di campo MOVIDRIVE e il bus di sistema presente di regola (SBus). Con il controllo bus vengono usati i morsetti virtuali nell'ambito della parola di controllo 2 (Æ profilo dell'unità bus di campo MOVIDRIVE ). Attenzione: con il controllo bus l opzione "scheda di ingresso/uscita tipo DIOB" non deve essere installata. Con il controllo bus con parole dei dati di processo ( PD) i valori di PO2 "riferimento quota di taglio" e PO "posizione di inversione minima" vengono trasmessi al convertitore di frequenza con una graduazione della scala di "0, unità di applicazione". PO PO PO 2 PO PI PI 2 PI Figura 7: scambio dati tramite dati d'ingresso e d'uscita di processo PI 494AEN PO = dati d'uscita di processo PO = parola di controllo 2 PO2 = riferimento quota di taglio (IPOS DATI PO) PO = posizione di inversione minima (IPOS DATI PO) PI = dati d'ingresso di processo PI = parola di stato 2 PI2 = valore reale quota di taglio (IPOS DATI PI) PI = posizione effettiva azionamento sega (IPOS DATI PI) Posizione di inversione minima: la prima posizione possibile del carrello della sega, nella quale questo può essere disaccoppiato e nella quale è possibile la traslazione di ritorno nella posizione di avvio. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

16 Configurazione Assegnazione dei dati di processo Dati d'uscita di processo Le parole dei dati d'uscita di processo sono assegnate come segue: PO: parola di controllo 2 PO: / DI7 PO:4 / DI PO: / DI PO:2 / DI4 PO: / DI PO:0 / DI2 PO:9 / DI morsetto d'ingresso virtuale configurazione fissa blocco regolatore/ abilitazione abilitazione/ stop rapido abilitazione / stop /regolazione di mantenimento commutazione rampa commutazione set parametri reset anomalia PO:8 / DI0 riservato Assegnazione degli ingressi binari DI0 DI7: Ingressi binari Modo jog Ricerca di zero Posizionamento (morsetto o bus con PD) Modo automatico DIØ "0" "" "0" "" DI "0" "0" "" "" DI2 avvio ricerca di zero DI jog + avvio posizionamento pos. avvio o parcheggio (bus con PD) avvio modo automatico creazione interspazio DI4 jog riposizionamento DI velocità rapida quota di taglio 2 0 controllo della quota modo operativo di taglio DI quota di taglio 2 modo operativo sensore materiale DI7 quota di taglio 2 2 modo operativo sensore marcatura PO2: riferimento quota di taglio [0, unità di applicazione] PO: posizione di inversione minima [0, unità di applicazione] Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

17 Configurazione Safety stop (stop di sicurezza) Dati d'ingresso di processo Le parole dei dati d'ingresso di processo sono assegnate come segue: PI: parola di stato 2 PI: / DO7 PI.4 / DO PI: / DO PI:2 / DO4 PI: / DO PI:0 / DO2 PI:9 / DO PI:8 / DO0 morsetto d'uscita virtuale definito fisso Assegnazione delle uscite binarie DO0 DO7: abilitazione abilitato convertitore di frequenza pronto per l'esercizio dati PO abilitato set integratore attuale set parametri attuale anomalia / avviso finecorsa destro attivo finecorsa sinistro attivo Uscite Modo jog Ricerca Posizionamento Modo automatico binarie di zero (morsetto o bus con PD) (bus con PD) DOØ "0" "" "0" "" DO "0" "0" "" "" DO2 riservato riservato pos. avvio o di parcheggio sincrono DO riservato riservato riservato interspazio creato DO4 riservato riservato riservato quota di taglio bit 0 DO DO DO7 modo operativo controllo della quota di taglio riservato riservato riservato quota di taglio bit modo operativo sensore materiale riservato riservato riservato quota di taglio bit 2 modo operativo sensore marcatura riservato riservato posizione raggiunta posizione di avvio PI2: quota di taglio impostata [0, unità di applicazione] PI: posizione reale azionamento sega [0, unità di applicazione]. Safety stop (stop di sicurezza) Lo stato "safety stop" può essere ottenuto solo mediante disconnessione sicura dei ponticelli del morsetto X7 (tramite interruttore di sicurezza oppure PLC di sicurezza). Lo stato "safety stop attivo" viene visualizzato con una "U" nell'indicatore a 7 segmenti. Nel modulo applicativo questo stato viene trattato come lo stato "BLOCCO UNITÀ". Per ulteriori informazioni sulla funzione "safety stop" consultare le seguenti documentazioni: Disinserzione sicura per MOVIDRIVE MDX0B/B Condizioni Disinserzione sicura per MOVIDRIVE MDX0B/B Applicazioni Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

18 Configurazione Oggetto di trasmissione SBus. Oggetto di trasmissione SBus È possibile predisporre un oggetto di trasmissione SBus che trasferisca la posizione reale ciclica dell'azionamento. Con questa funzione il "Taglio al volo" può essere usato come master per il modulo applicativo "DriveSync" oppure un programma IPOS plus a scelta. Attivazione dell'oggetto di trasmissione SBus Per impostare l'oggetto di trasmissione SBus impostare la variabile IPOS plus H SwitchSBUS su "" e riavviare il programma IPOS plus (Æ figura che segue). 00AXX Impostazione degli oggetti SBus Una volta riavviato il programma IPOS plus gli oggetti di trasmissione e di sincronizzazione vengono inizializzati automaticamente. Il contenuto dell'oggetto di trasmissione viene impostato su encoder IPOS plus. Oggetto di trasmissione Oggetto di sincronizzazione ObjectNo 2 CycleTime Offset 0 0 Format 4 0 DPointer encoder IPOS 8 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

19 Installazione Software 4 4 Installazione 4. Software MOVITOOLS Il modulo applicativo "Taglio al volo" è parte del software MOVITOOLS (versione 4.20 o più recente). Per installare MOVITOOLS sul proprio computer procedere come segue: introdurre il CD MOVITOOLS nell'unità CD del proprio computer. Viene avviato il menu di setup di MOVITOOLS. Seguire le istruzioni dell'assistente per l'installazione. Adesso il programma MOVITOOLS può essere avviato attraverso le Risorse del computer. Per la messa in servizio del convertitore di frequenza attraverso il Manager di MOVITOOLS procedere come segue: nel gruppo "Language" selezionare la lingua desiderata. Nel campo di selezione "PC Interface" selezionare l'interfaccia PC (ad es. COM ) alla quale è collegato il convertitore di frequenza. Nel gruppo "Device Type" selezionare l'opzione "Movidrive B". Nel gruppo "Baudrate" selezionare il baud rate impostato sull'unità base con il commutatore DIP S (impostazione standard Æ "7, kbaud" ). Premere il pulsante <Update>. Ora viene visualizzato il convertitore di frequenza collegato. Figura 8: finestra MOVITOOLS 098AEN Esecuzione tecnologica Il modulo applicativo "Taglio al volo" può essere utilizzato solo con le unità MOVI- DRIVE nell'esecuzione tecnologica (-0T). I moduli applicativi non si possono invece utilizzare con l'esecuzione standard (-00). Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 9

20 4 Installazione Schema di collegamento MOVIDRIVE MDXB 4.2 Schema di collegamento MOVIDRIVE MDXB SBus DC24 V - = + DC24 V + = - DIØØ DIØ DIØ2 DIØ DIØ4 DIØ DCOM VO24 DGND ST ST2 TF DGND DBØØ DOØ-C DOØ-NO DOØ-NC DOØ2 VO24 VI24 DGND DIØ DI DI2 DI DI4 DI DI DI7 DCOM DGND DOØ DO DO2 DO DO4 DO DO DO7 DGND DEHB 9 9 DGND SC SC2 8 8 X2: 2 X: RS-48 - X0: X22: X2: DERB 9 9 riferimento bus di sistema bus di sistema high bus di sistema low /Blocco unità abilitazione/stop rapido sensore marcatura di taglio taglio immediato / reset /finecorsa destro /finecorsa sinistro riferimento X:DIØØ...DIØ uscita DC+24 V potenziale rif. segnali binari RS-48 + ingresso TF/TH potenziale rif. segnali binari /Freno contatto di relè /anomalia contatto normalm. aperto relè contatto normalm. chiuso relè riferimento azionamento definito uscita DC+24 V ingresso DC+24 V potenziale rif. segnali binari 8 MOVIDRIVE MDXB X4: ingresso encoder esterni (HIPERFACE, sin/cos o V DC TTL) oppure collegamento X4-X4 (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE MDXB) X: encoder motore: per DEHB: HIPERFACE, sin/cos oppure DC V TTL per DERB: resolver a 2 poli, AC, V eff, 4 khz (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE MDXB) DIOB ingresso IPOS: modo 2^0 ingresso IPOS: modo 2^ ingresso IPOS: secondo tabella assegnazione ingressi binari ingresso IPOS: secondo tabella assegnazione ingressi binari ingresso IPOS: secondo tabella assegnazione ingressi binari ingresso IPOS: secondo tabella assegnazione ingressi binari ingresso IPOS: secondo tabella assegnazione ingressi binari ingresso IPOS: secondo tabella assegnazione ingressi binari riferimento X22:DIØ...DI7 potenziale rif. segnali binari uscita IPOS: modo 2^0 uscita IPOS: modo 2^ uscita IPOS: secondo tabella assegnazione uscite binarie uscita IPOS: secondo tabella assegnazione uscite binarie uscita IPOS: secondo tabella assegnazione uscite binarie uscita IPOS: secondo tabella assegnazione uscite binarie uscita IPOS: secondo tabella assegnazione uscite binarie uscita IPOS: secondo tabella assegnazione uscite binarie potenziale rif. segnali binari DERB 9 X4 X 9 8 DEHB X4 X Figura 9: schema di collegamento MOVIDRIVE MDXB con opzione DIOB e opzione DEHB oppure DERB 702AIT 20 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

21 Installazione Schema di collegamento MOVIDRIVE MDXB 4 Assegnazione degli ingressi binari DI0 DI7: Ingressi Modo jog Ricerca di zero Posizionamento Modo automatico (morsetto) DIØ "0" "" "0" "" DI "0" "0" "" "" DI2 avvio ricerca di zero avvio posizionamento avvio modo automatico DI jog + pos. avvio o parcheggio creazione interspazio DI4 jog riposizionamento DI velocità rapida quota di taglio 2 0 DI quota di taglio 2 DI7 quota di taglio 2 2 Assegnazione delle uscite binarie DO0 DO7: Uscite Modo jog Ricerca di zero Posizionamento Modo automatico (morsetto) DOØ "0" "" "0" "" DO "0" "0" "" "" DO2 riservato riservato pos. avvio / parcheggio sincrono DO riservato riservato riservato interspazio creato DO4 riservato riservato riservato quota di taglio bit 0 DO riservato riservato riservato quota di taglio bit DO riservato riservato riservato quota di taglio bit 2 DO7 riservato riservato posizione raggiunta posizione di avvio Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 2

22 4 Installazione Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB 4. Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB Schema Per l'installazione bus attenersi alle istruzioni dei relativi manuali per i bus di campo che vengono allegati alle interfacce per bus di campo. Per l'installazione del bus di sistema (SBus) seguire le avvertenze sulla sicurezza contenute nelle istruzioni di servizio MOVI- DRIVE MDX0B/B. DFP2B RUN BUS FAULT nc ADDRESS 9 X0 DFI 2B M 0,M U L CC BA RD FO FO2 TR X/OUT X2/IN X/OUT X0/IN DFI B M 4 0,M U L RC BA RD TR X0 X DFC B ON OFF R nc S 2 9 X X0 DFD B MOD/ Net PIO BUS- OFF 0 NA() NA(4) NA() S NA(2) NA() NA(0) DR() DR(0) PD(4) PD() PD(2) PD() PD(0) F F2 F 2 4 BIO S2 X0 P R O F I PROCESS FIELD BUS B U S Device Net SBus Figura 0: tipi di bus 27BXX 22 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

23 Installazione Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB 4 PROFIBUS (DFP2B) Informazioni dettagliate si trovano nel manuale "MOVIDRIVE MDXB Interfaccia bus di campo DFP2B PROFIBUS DP", che si può richiedere alla SEW-EURODRIVE. Per facilitare la messa in servizio si possono scaricare i file base (GSD) dell'unità e i file di tipo per MOVIDRIVE MDXB dalla home page SEW (rubrica "Software"). Dati tecnici DFP2B RUN BUS FAULT nc ADDRESS Opzione Interfaccia bus di campo PROFIBUS tipo DFP2B Codice Strumenti ausiliari per messa in servizio e software MOVITOOLS e pannello operatore DBG0B diagnosi Variante di protocollo PROFIBUS DP e DP-V secondo IEC 8 Baud rate supportati Collegamento Terminazione del bus Indirizzo di stazione File GSD Codice ID DP Numero max. dei dati di processo Peso riconoscimento automatico del baud rate da 9. kbaud... 2 Mbaud connettore femmina sub D a 9 poli assegnazione conforme a IEC 8 non integrata, va realizzata nel connettore PROFIBUS 0...2, impostabile tramite commutatore DIP SEWA00.GSD 00 hex = 2479 dec 0 dati di processo 0.2 kg (0.44 lb) X0 274BXX. LED verde: RUN 2. LED rosso: BUS FAULT. commutatore DIP per l'impostazione dell'indirizzo di stazione 4. connettore femmina sub D a 9 poli: collegamento del bus Assegnazione dei pin [2] 9 RxD/TxD-P RxD/TxD-N CNTR-P DGND (MV) VP (PV/00mA) DGND (MV) [] [] Figura : assegnazione del connettore maschio sub D a 9 poli conforme a IEC 8 27AXX () connettore maschio sub D a 9 poli (2) attorcigliare insieme i conduttori di segnale () è necessario un collegamento conduttore fra scatola del connettore e schermo Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 2

24 4 Installazione Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB INTERBUS a fibra ottica (DFI2B) Informazioni dettagliate si trovano nel manuale "MOVIDRIVE MDXB Interfaccia bus di campo DFI2B PROFIBUS con cavo a fibra ottica", che si può richiedere alla SEW- EURODRIVE. Dati tecnici DFI 2B M 0,M U L CC BA RD FO FO2 TR X/OUT X2/IN X/OUT X0/IN AXX Opzione Interfaccia bus di campo INTERBUS tipo DFI2B (a fibra ottica) Codice 824 Strumenti ausiliari per messa in servizio software MOVITOOLS, pannello operatore DBG0B e tool CMD e diagnosi Baud rate supportati 00 kbaud e 2 Mbaud, commutabili tramite commutatore DIP Collegamento Peso ingresso bus remoto: 2 connettori F-SMA uscita bus remoto: 2 connettori F-SMA interfaccia a fibra ottica controllata otticamente 0.2 kg (0.44 lb). commutatore DIP per impostare lunghezza dei dati di processo, lunghezza PCP e baud rate 2. LED di diagnosi. fibra ottica: remote IN 4. fibra ottica: bus remoto in ingresso. fibra ottica: remote OUT. fibra ottica: bus remoto in uscita Configurazione del collegamento Posizione Segnale Direzione Colore filo a fibra ottica fibra ottica remote IN dati ricevuti arancione (OG) 4 bus remoto in ingresso dati trasmessi nero (BK) fibra ottica remote OUT dati ricevuti nero (BK) bus remoto in uscita dati trasmessi arancione (OG) 24 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

25 Installazione Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB 4 INTERBUS (DFIB) Informazioni dettagliate si trovano nel manuale "MOVIDRIVE MDXB Interfaccia bus di campo DFIB INTERBUS", che si può richiedere alla SEW-EURODRIVE. Dati tecnici DFI B M 4 0,M U L RC BA 2. RD TR Opzione Interfaccia bus di campo INTERBUS tipo DFIB Codice Strumenti ausiliari per messa in servizio software MOVITOOLS e pannello operatore DBG0B e diagnosi Baud rate supportati 00 kbaud e 2 Mbaud, commutabili tramite commutatore DIP Collegamento Modulo ID Numero max. dati di processo Peso ingresso bus remoto: connettore maschio sub D a 9 poli uscita bus remoto: connettore femmina sub D a 9 poli tecnica di trasmissione RS-48, cavo esapolare schermato con conduttori attorcigliati a coppie E hex = 227 dec dati di processo 0.2 kg (0.44 lb) X0. X AXX. commutatore DIP per impostare lunghezza dei dati di processo, lunghezza PCP e baud rate 2. LED di diagnosi: quattro LED verdi (U L, RC, BA, TR); un LED rosso (RD). connettore maschio sub D a 9 poli: ingresso bus remoto 4. connettore femmina sub D a 9 poli: uscita bus remoto Assegnazione dei pin Abbreviazione dei colori dei conduttori conforme a IEC 77. () (4) GN YE PK GY BN (2) () 7 2 /DO DO /DI DI COM /DO DO /DI DI COM () (2) () GN YE PK GY BN 044AXX Figura 2: configurazione del connettore femmina sub D a 9 poli del cavo del bus remoto in ingresso e del connettore maschio sub D a 9 poli del cavo del bus remoto in uscita () connettore femmina sub D a 9 poli del bus remoto in ingresso (2) attorcigliare insieme i conduttori di segnale () è necessario un collegamento conduttore fra scatola del connettore e schermo (4) connettore maschio sub D a 9 poli del cavo del bus remoto in uscita () cavallottare il pin con il pin 9 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 2

26 4 Installazione Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB CANopen (DFCB) Informazioni dettagliate si trovano nel manuale "Comunicazione", che si può richiedere alla SEW-EURODRIVE (previsto a partire dal 0/200). Dati tecnici DFC B ON OFF R nc S 2 X. 2.. Opzione Interfaccia bus di campo CANopen tipo DFCB Codice Strumenti ausiliari per messa in servizio e software MOVITOOLS e pannello operatore DBG0B diagnosi Baud rate supportati impostazione tramite parametro P894: 2 kbaud 20 kbaud 00 kbaud 000 kbaud connettore maschio sub D a 9 poli (X0) Collegamento configurazione secondo standard CiA cavo a 2 conduttori intrecciati secondo ISO 898 Terminazione del bus attivabile mediante commutatore DIP (20 Ω) Campo di indirizzi selezionabile mediante commutatore DIP Peso 0.2 kg (0.44 lb) 9 X0 284AXX. commutatore DIP per l'impostazione della resistenza di terminazione 2. X: collegamento del bus CAN. X0: connettore maschio sub D a 9 poli: collegamento del bus CAN Collegamento MOVIDRIVE CAN L'opzione DFCB si collega al bus CAN tramite X0 oppure X, in modo simile all'sbus nell'unità base (X2). Al contrario dell'sbus, l'sbus2 è isolato galvanicamente e reso disponibile dal DFCB. Assegnazione dei pin (X0) () (2) () 7 2 DGND CAN High CAN Low DGND 007AXX Figura : configurazione del connettore femmina sub D a 9 poli del cavo bus () connettore femmina sub D a 9 poli (2) attorcigliare insieme i conduttori di segnale () è necessario un collegamento conduttore fra scatola del connettore e schermo 2 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

27 Installazione Installazione bus di MOVIDRIVE MDXB 4 DeviceNet (DFDB) Informazioni dettagliate si trovano nel manuale "MOVIDRIVE MDXB Interfaccia bus di campo DFDB DeviceNet", che si può richiedere alla SEW-EURODRIVE. Per facilitare la messa in servizio si possono scaricare i file EDS per MOVIDRIVE MDXB dalla home page SEW (rubrica "Software"). Dati tecnici DFD B MOD/ Net BUS- OFF 0 NA() NA(4) NA() S NA(2) NA() NA(0) DR() DR(0) PD(4) PD() PD(2) PD() PD(0) F F2 F PIO BIO S2. 2. Opzione Interfaccia bus di campo DeviceNet tipo DFDB Codice Strumenti ausiliari per messa in servizio e software MOVITOOLS e pannello operatore DBG0B diagnosi Baud rate supportati Collegamento Sezione cavo ammessa Terminazione del bus Campo di indirizzi impostabile (MAC-ID) Peso selezionabile mediante commutatore DIP: 2 kbaud 20 kbaud 00 kbaud morsetto Phoenix a poli configurazione secondo le specifiche tecniche DeviceNet (volume I, appendice A) secondo le specifiche DeviceNet impiego di connettori bus con resistenza di terminazione bus integrata (20 Ù) all inizio e alla fine di una sezione del bus 0..., selezionabile mediante commutatore DIP 0.2 kg (0.44 lb) 2 4 X0. 280AXX. indicatore LED 2. commutatori DIP per impostare lunghezza indirizzo del nodo (MAC-ID), lunghezza dei dati di processo e baud rate. morsetto Phoenix a poli: collegamento del bus Assegnazione dei morsetti La configurazione dei morsetti di collegamento è descritta nelle specificazioni DeviceNet Volume I, Appendice A. Morsetto Significato Colore X0: V- (0V24) nero (BK) X0:2 CAN_L blu (BU) X0: DRAIN nudo X0:4 CAN_H bianco (WH) X0: V+ (+24 V) rosso (RD) Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 27

28 4 Installazione Collegamento del bus di sistema (SBus ) 4.4 Collegamento del bus di sistema (SBus ) Solo con P8 "SBus baud rate" = 000 kbaud: nella stessa combinazione di bus di sistema non è ammesso utilizzare unità MOVI- DRIVE compact MCH4_A insieme ad altre unità MOVIDRIVE. Con i baud rate Á 000 kbaud le unità si possono utilizzare insieme. Con il bus di sistema (SBus) si possono indirizzare al massimo 4 stazioni del bus CAN. A seconda della lunghezza dei cavi e della loro capacità, utilizzare un ripetitore ogni 20 0 stazioni. Il bus di sistema SBus supporta la tecnica di trasmissione conformemente alla norma ISO 898. Informazioni dettagliate sul bus di sistema si trovano nel manuale "Comunicazione seriale", che può essere richiesto alla SEW-EURODRIVE. Schema di collegamento SBus scheda di controllo scheda di controllo scheda di controllo S S S bus di sistema bus di sistema bus di sistema resistenza di terminazione S2 resistenza di terminazione S2 resistenza di terminazione S2 S S S S4 S4 S4 ON OFF ON OFF ON OFF riferimento bus di sistema bus di sistema high bus di sistema low X2: DGND SC SC2 2 riferimento bus di sistema bus di sistema high bus di sistema low X2: DGND SC SC2 2 riferimento bus di sistema bus di sistema high bus di sistema low X2: DGND SC SC2 2 Figura 4: collegamento del bus di sistema Specifiche del cavo Utilizzare un cavo in rame schermato con quattro conduttori attorcigliati (cavo per trasmissione dati con schermo in calza di rame). Il cavo deve soddisfare le seguenti specifiche: sezione conduttore 0,2... 0,7 mm 2 (AWG 2... AWG 8) resistenza del cavo 20 Ê per MHz capacità del rivestimento  40 pf/m per khz Sono adatti, ad esempio, i cavi per il bus CAN oppure DeviceNet. Schermatura Collegare lo schermo da entrambi i lati al morsetto di schermatura dell'elettronica del convertitore di frequenza oppure del controllore Master. Lunghezza cavo La lunghezza complessiva consentita del cavo dipende dal baud rate impostato del bus di sistema (P8): 2 kbaud Æ 20 m 20 kbaud Æ 0 m 00 kbaud Æ 80 m 000 kbaud Æ 40 m Resistenza di terminazione 44AIT All'inizio e alla fine del collegamento del bus di sistema inserire rispettivamente la resistenza di terminazione del bus (S2 = ON). Nelle altre unità disinserire la resistenza di terminazione (S2 = OFF). Tra le unità collegate con il bus di sistema non ci deve essere nessuna differenza di potenziale. Evitare che si crei una differenza di potenziale mediante opportuni accorgimenti, ad es. collegando le masse delle unità con un cavo separato. 28 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

29 Installazione Schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A 4 4. Schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A SBus SBus = + - DC24 V REF AI AI2 AI2 AGND REF2 SC SC2 DGND SC SC2 DIØØ DIØ DIØ2 DIØ DIØ4 DIØ DCOM VO24 DGND X0: X: X2: DBØØ DOØ-C DOØ-NO DOØ-NC DOØ2/AO VI24 DGND X4: X: MOVIDRIVE compact MCH +0 V n2(0...0v)/ingresso TF/ TH potenziale di riferimento segnali analogici 0 V bus di sistema high bus di sistema low potenziale rif. segnali binari bus di sistema high bus di sistema low /Blocco unità abilitazione/stop rapido sensore marcatura di taglio taglio immediato / reset /finecorsa destro /finecorsa sinistro riferimento X0:DIØØ...DIØ ingresso DC+24 V potenziale rif. segnali binari /Freno contatto relè /anomalia contatto relè contatto di chiusura /anomalia contatto relè contatto di riposo /anomalia riferimento azionamento definito ingresso DC+24 V potenziale rif. segnali binari ingresso encoder esterni HIPERFACE, sin/cos o V DC TTL) oppure collegamento X4-X4 (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) encoder motore (HIPERFACE, sin/cos o V DC TTL) (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) X4 Encoder I/O X Encoder IN U L CC BA RD TR FO FO2 Remote IN X0 IN Remote IN X OUT Remote OUT X2 IN Remote OUT X OUT X0 X X X0 X X2 REF 2 AI AI2 4 AI2 AGND REF2 7 SC 8 SC2 9 DGND 0 SC2 SC22 DIØØ 2 DIØ DIØ2 4 DIØ DIØ4 DIØ 7 DCOM 8 VO24 9 DGND DBØØ 2 DOØ-C DOØ-NO 4 DOØ-NC DOØ2 VI24 7 DGND MCH 42A P R O F I PROCESS FIELD BUS B U S 9 X0:(MCH4A) collegamento PROFIBUS-DP (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) X0: (MCH42A) fibra ottica dati ricevuti remote IN X: (MCH42A) fibra ottica dati trasmessi remote IN X2: (MCH42A) fibra ottica dati ricevuti remote OUT X: (MCH42A) fibra ottica dati trasmessi remote OUT collegamento INTERBUS a fibra ottica (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) Figura : schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A 7022AIT Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 29

30 4 Installazione Schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A Assegnazione dei pin PROFIBUS- DP (MCH4A) Attenersi alle informazioni contenute nelle istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact (MCV/MCS oppure MCH). () (2) RxD/TxD-P (B/ B) RxD/TxD-N (A/ A) 8 CNTR-P 4 DGND (MV) VP (PV) DGND (MV) 9 () Figura : assegnazione del connettore sub D a 9 poli conforme a EN 070 V2 () X0: connettore maschio sub D a 9 poli (2) attorcigliare insieme i conduttori di segnale () è necessario un collegamento conduttore fra scatola del connettore e schermo 049AXX Assegnazione dei pin INTERBUS a fibra ottica (MCH42A) Attenersi alle informazioni contenute nelle istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH. OG BK BK OG X4 X L U CC BA RD TR FO FO2 X0 X X2 X X0 X X OG BK X4 X L U CC BA RD TR FO FO2 X0 X X2 X Figura 7: assegnazione di collegamento del cavo a fibra ottica 0208AXX Collegamento Segnale Direzione Colore filo a fibra ottica X0 fibra ottica remote IN dati ricevuti arancione (OG) X (bus remoto in ingresso) dati trasmessi nero (BK) X2 fibra ottica remote OUT dati ricevuti nero (BK) X (bus remoto in uscita) dati trasmessi arancione (OG) 0 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

31 Installazione Schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A 4 Bus di sistema (SBus) MCH Informazioni dettagliate si trovano nel manuale "Bus di sistema (SBus)" che si può richiedere alla SEW-EURODRIVE. Con il bus di sistema (SBus) si possono collegare fra di loro al massimo 4 stazioni del bus CAN. Il bus di sistema SBus supporta la tecnica di trasmissione conformemente alla norma ISO 898. Solo con P8 "SBus baud rate" = 000 kbaud: nella stessa combinazione di bus di sistema non è ammesso utilizzare unità MOVI- DRIVE compact MCH4_A insieme ad altre unità MOVIDRIVE. Con i baud rate Á 000 kbaud le unità si possono utilizzare insieme. Scheda di controllo X0: Bus di sistema high Bus di sistema low Pot. di riferimento Bus di sistema high Bus di sistema low Bus di sistema Resistenza di terminazione 2 4 SC 7 SC2 8 DGND 9 SC2 0 SC22 Scheda di controllo X0: Bus di sistema high Bus di sistema low Pot. di riferimento Bus di sistema high Bus di sistema low 2 4 SC 7 SC2 8 DGND 9 SC2 0 SC22 Scheda di controllo X0: Bus di sistema high Bus di sistema low Pot. di riferimento Bus di sistema high Bus di sistema low 2 4 SC 7 SC2 8 DGND 9 SC2 0 SC22 ON OFF Bus di sistema ON OFF Bus di sistema ON OFF S2 Resistenza di S2 Resistenza di S2 terminazione terminazione S S S Figura 8: collegamento del bus di sistema MOVIDRIVE compact MCH4_A Specifiche del cavo utilizzare un cavo in rame schermato con due conduttori attorcigliati (cavo per trasmissione dati con schermo in calza di rame). Il cavo deve soddisfare le seguenti specifiche: sezione conduttore 0,7 mm 2 (AWG 8) resistenza del cavo 20 Ê per MHz capacità del rivestimento  40 pf/m per khz Sono adatti, ad esempio, i cavi per il bus CAN oppure DeviceNet. Schermatura Collegare lo schermo da entrambi i lati al morsetto di schermatura dell'elettronica del convertitore di frequenza oppure del controllore Master, e collegare inoltre le estremità degli schermi al morsetto DGND. Lunghezza cavo La lunghezza complessiva consentita del cavo dipende dal baud rate impostato del bus di sistema (P8): 2 kbaud Æ 20 m 20 kbaud Æ 0 m 00 kbaud Æ 80 m 000 kbaud Æ 40 m Resistenza di terminazione 020AIT All'inizio e alla fine del collegamento del bus di sistema inserire rispettivamente la resistenza di terminazione del bus (S2 = ON). Nelle altre unità disinserire la resistenza di terminazione (S2 = OFF). Tra le unità collegate con il bus di sistema non ci deve essere nessuna differenza di potenziale. Evitare che si crei una differenza di potenziale mediante opportuni accorgimenti, ad es. collegando le masse delle unità con un cavo separato. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

32 I 0 Messa in servizio Informazioni generali Messa in servizio. Informazioni generali Per una messa in servizio ottimale è importante progettare correttamente l'azionamento e l'installazione. Per le istruzioni di progettazione dettagliate consultare i manuali di sistema MOVIDRIVE MDX0/B e MOVIDRIVE compact. Controllare l'installazione ed anche il collegamento dell'encoder con l'ausilio delle istruzioni di installazione contenute nelle istruzioni di servizio MOVIDRIVE e in questo manuale (Æ cap. Installazione)..2 Operazioni preliminari Prima di procedere alla messa in servizio eseguire le seguenti operazioni: Collegare attraverso l'interfaccia seriale il convertitore di frequenza con il PC. Con MDXB: Xterminal, mediante l'opzione UWS2A, con PC-COM. Con MCH4_A: TERMINAL, mediante l'opzione USS2A, con PC-COM. Installare il software SEW MOVITOOLS (versione.0 o più recente). Mettere in servizio il convertitore di frequenza con "MOVITOOLS/Shell". MDXB oppure MCH4_A con motore asincrono: modi operativi CFC MDXB oppure MCH4_A con motore sincrono: modi operativi SERVO Selezionare "MOVITOOLS/Shell/Startup/Select Technology Function...". Figura 9: messa in servizio del convertitore di frequenza 09AEN 2 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

33 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Dare il segnale "0" al morsetto DIØØ "/BLOCCO REGOL./". Selezionare la funzione tecnologica "ISynch". Figura 20: selezione della funzione tecnologica "ISynch" 092AEN. Avviamento del programma "Flying saw" Informazioni generali Avviare "MOVITOOLS/Shell". Avviare "Startup/Flying saw". Figura 2: avviamento del programma "flying saw" AEN Messa in servizio iniziale Se il "Taglio al volo" viene avviato per la prima volta, viene visualizzata subito la finestra per la messa in servizio. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

34 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Operazione : sorgente controllo, parametri bus di campo e assegnazione dei dati di processo Controllo via terminal: Figura 22: impostazione della sorgente controllo 09AEN Control signal source: per il controllo tramite morsetti (vale a dire che è installata l'opzione DIOB) è impostato automaticamente "TERMINALS". 4 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

35 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Controllo tramite SBus / bus di campo con PD o PD (è installata l'opzione del bus di campo, ad es. DFP2B; l'opzione DIOB non è installata): 7AEN Figura 2: impostazione della sorgente controllo, dei parametri bus di campo e assegnazione dei dati di processo Control signal source: con il controllo bus vengono impostati automaticamente "BUS CAMPO" oppure "SBUS". Fieldbus parameters: impostare i parametri del bus di campo. I parametri che non possono essere selezionati sono bloccati e non si possono modificare qui. Processdata description: impostare la funzione parola dei dati d uscita di processo PO2. È possibile impostare, a scelta, le seguenti funzioni: Nessuna funzione: eseguire questa impostazione con il controllo delle marcature di taglio e con l'esercizio con PD. Le quote di taglio sono riportate nelle tabelle. Riferimento quota di taglio: eseguire questa impostazione con l'esercizio con PD e il controllo della quota di taglio. La quota di taglio viene data come variabile mediante il bus. Con l'impostazione "Nessuna funzione" anche la parola dei dati d uscita di processo PO non ha nessuna funzione. Con l'impostazione "Riferimento quota di taglio" PO ha la funzione "Posizione di inversione minima". La posizione di inversione minima è la prima posizione dell'azionamento in cui avviene il disaccoppiamento e diventa possibile il ritorno nella posizione di avvio. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

36 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Operazione 2: calcolo dei fattori di scala master Figura 24: impostazione dei parametri per il calcolo dei fattori di scala Master 094AEN Diameter of driving wheel or spindle pitch: selezionare se deve essere immesso "Diameter of driving wheel" oppure "Spindle pitch". Immettere il valore in [mm]. Vengono prese in considerazione al massimo 2 posizioni dopo la virgola. Gearing ratio (i gear unit): immettere il rapporto di riduzione del riduttore. Vengono prese in considerazione al massimo posizioni dopo la virgola. External ratio (i additional gear): se si utilizza un ingranaggio di rinvio, immettere il rapporto di trasmissione dell'ingranaggio di rinvio. Se non si usa nessun ingranaggio di rinvio, immettere il valore. Vengono prese in considerazione al massimo posizioni dopo la virgola. Encoder resolution [Inc]: immettere la risoluzione dell'encoder in incrementi conformemente alla targa dati. Calculating the master scaling: selezionare il pulsante <Calculation>, dopo il programma calcola gli impulsi per ogni tratto nell'unità [incrementi/mm]. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

37 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Stiffness synchronous drive control: è possibile regolare la rigidità del circuito di regolazione, per la regolazione della marcia sincrona. Come valore standard viene impostato. Se l'azionamento slave tende a vibrare impostare un valore minore di. Se lo slave non riesce a seguire il master (errore di inseguimento), impostare un valore maggiore di. Eseguire la modifica a piccoli passi, ad esempio 0,0. Il consueto campo di valori è da 0,7...,. Un'immissione nel campo "Stiffness synchronous drive control" influisce sul parametro P228 filtro precontrollo. P228 viene sovrascritto alla successiva messa in servizio. User travel unit [Inc/...]: normalmente viene impostata l'unità di applicazione "mm". Con i tratti di traslazione maggiori di,0 m è necessario immettere una unità del percorso maggiore, ad esempio "cm". Il valore di conversione quindi deve essere modificato manualmente, ad esempio "0" al posto di "" con l'unità del percorso "cm" anziché "mm". Operazione : calcolo dei fattori di scala slave Figura 2: impostazione dei parametri per il calcolo dei fattori di scala slave 09AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

38 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Diameter of driving wheel or spindle pitch: selezionare se deve essere immesso "Diameter of driving wheel" oppure "Spindle pitch". Immettere il valore in [mm]. Vengono prese in considerazione al massimo 2 posizioni dopo la virgola. Gearing ratio (i gear unit): immettere il rapporto di riduzione del riduttore. Vengono prese in considerazione al massimo posizioni dopo la virgola. External ratio (i additional gear): se si utilizza un ingranaggio di rinvio, immettere il rapporto di trasmissione dell'ingranaggio di rinvio. Se non si usa nessun ingranaggio di rinvio, immettere il valore. Vengono prese in considerazione al massimo posizioni dopo la virgola. Calculating the slave scaling: selezionare il pulsante <Calculation>, dopo il programma calcola gli impulsi per ogni percorso nell'unità [incrementi/mm]. Changing direction of rotation: utilizzare questa impostazione, se lo slave funziona in modo inverso rispetto al master. Non usare il parametro P0 "Change direction of rotation". Diagonal cut: se si usa una sega diagonale, immettere il valore dell'angolo desiderato tra la direzione di avanzamento sega e direzione di avanzamento materiale. Con il valore di correzione, l'angolo di taglio può essere allineato esattamente. Immettere come angolo di correzione max. ±0 %, la risoluzione è pari a 0,0 %. Se non si usa nessun sega diagonale, immettere rispettivamente per l'angolo e la correzione il valore 0. Vengono prese in considerazione al massimo 2 posizioni dopo la virgola. 8 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

39 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Operazione 4: Modo jog, ricerca di zero e posizionamento Figura 2: impostazione dei parametri per modo jog, ricerca di zero e posizionamento 09AEN Jog mode: impostare i parametri "Rapid speed", "Slow speed" e "Ramp". Reference travel: determinare la posizione dei finecorsa software, l'offset di zero e il tipo di ricerca di zero. Con l'offset di zero è possibile modificare il punto zero della macchina senza dover modificare la posizione di riferimento. È possibile impostare i seguenti tipi di ricerca di zero: Tipo 0: ricerca di zero del successivo impulso zero. Tipo : ricerca di zero nel finecorsa destro (fronte di discesa del finecorsa). Tipo 4: ricerca di zero nel finecorsa sinistro (fronte di discesa del finecorsa). Tipo o tipo 8: nessuna ricerca di zero, la posizione attuale è il punto zero della macchina. Positioning parameters: impostare i parametri "Positioning speed", "Positioning ramp", "Home position" e "Parking position". La posizione di avvio è la posizione di riposo per il "Taglio al volo". Il processo di segatura viene avviato a partire dalla posizione di avvio. La posizione di parcheggio può essere usata per traslare il "Taglio al volo" fuori dal campo di lavoro, per l'esecuzione di lavori di manutenzione. Attenzione: impostare il parametro P02 velocità massima a circa il 0 % oltre la velocità di posizionamento massima impostata. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 9

40 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Operazione : impostazione dei parametri per la sega In questa finestra per la messa in servizio si stabilisce come deve essere comandato il "Taglio al volo". Le impostazioni descritte in questo paragrafo "controllo della quota di taglio con / senza sensore per il materiale" e "controllo delle marcature di taglio" valgono solo per il controllo tramite morsetti e il controllo tramite bus di campo con PD (Æ dal caso al caso ). Per il controllo tramite bus di campo con PD vale il caso 4. Caso : controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale qui viene immessa la quota di taglio. Per la misurazione della posizione del materiale viene utilizzato un encoder esterno nel trasporto oppure l'encoder motore dell'azionamento del materiale. Con il controllo tramite morsetti (MDXB con l'opzione DIOB) oppure tramite bus (bus di campo oppure bus di sistema ) con parola dei dati di processo ( PD), possono essere determinati, durante la messa in servizio, massimo 8 lunghezze di taglio. La quota di taglio valida per il rispettivo processo di segatura deve essere codificata in modo binario con gli ingressi binari DI, DI e DI7 (controllo tramite morsetti) oppure devono essere selezionati i dati d'uscita di processo PO:, PO:4 e PO: (controllo bus con PD). 097AEN Figura 27: controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale (morsetto o bus con PD) 40 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

41 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Engaging distance: immettere il valore del percorso in [mm] per il processo di innesto. Durante il processo di messa di servizio l'azionamento slave (= carrello sega) viene portato nel funzionamento sincrono con l'azionamento master (= avanzamento materiale). Cut length [mm]: immettere la quota di taglio desiderata. È possibile immettere 8 differenti lunghezze di taglio. Selezionare quindi le quote di taglio desiderate tramite gli ingressi binari DI DI7 (controllo tramite morsetti) oppure mediante i dati d uscita di processo PO:... PO: (controllo tramite bus con PD). Ingresso binario oppure dati d uscita Quota di taglio n. di processo PO DI oppure PO: "0" "" "0" "" "0" "" "0" "" DI oppure PO:4 "0" "0" "" "" "0" "0" "" "" DI7 oppure PO: "0" "0" "0" "0" "" "" "" "" Con il controllo tramite bus di campo con parole dei dati di processo ( PD) questa tabella delle quote di taglio non è necessaria. La quota di taglio viene predefinita con la variabile della parola dei dati d uscita di processo PO2 mediante il bus di campo. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 4

42 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Caso 2: controllo della quota di taglio con sensore per il materiale Immettere, come nel controllo della quota di taglio, la quota di taglio. Il comando avviene mediante un sensore dietro l azionamento della sega. Il segnale del sensore viene condotto nell ingresso binario DIØ2. Quando il materiale raggiunge questo sensore, il carrello della sega viene avviato in funzione della quota di taglio impostata. Per la predefinizione della quota di taglio osservare la seguente regola: quota di taglio à distanza sensore + corsa di aggancio (distanza sensore = distanza tra la posizione di avvio della sega e il sensore per il materiale) 098AEN Figura 28: controllo della quota di taglio con sensore per il materiale (morsetto o bus con PD) Oltre ai valori per il controllo della quota di taglio devono essere immessi i seguenti valori: Material sensor distance: immettere la distanza tra la posizione di avvio della sega e il sensore per il materiale in [mm]. Sensor delay time: immettere qui il valore del tempo morto del sensore per il materiale in [ms]. Questo valore agisce sul controllo dell'innesto dell'azionamento della sega. 42 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

43 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Caso : controllo delle marcature di taglio Sul materiale da segare devono essere state applicate delle marcature di taglio. Un sensore deve riconoscere le marcature di taglio. Il segnale del sensore viene condotto nell ingresso binario DIØ2 e avvia il carrello della sega.. Figura 29: controllo delle marcature di taglio (morsetto o bus con PD) 099AEN Label sensor distance: immettere qui la distanza tra la posizione di avvio della sega e il sensore per le marcature in [mm]. Sensor delay time: immettere il valore del tempo morto in [ms] (Æ scheda tecnica sensore). Questo valore agisce sul controllo dell'innesto dell'azionamento della sega. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 4

44 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Caso 4: per controllo tramite bus di campo con PD immettere la quota di taglio variabile usando la parola dei dati di processo PO2. Figura 0: impostazione dei parametri per il controllo tramite bus di campo con PD 00AEN 44 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

45 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Operazione : riposizionamento e creazione dell'interspazio (per controllo tramite morsetti e controllo tramite bus di campo con PD) Figura : impostazione dei parametri per il riposizionamento e "creazione interspazio" (a regolazione temporizzata) 0AEN Parameter for positioning back: quando il processo di segatura si è concluso, l'azionamento della sega deve essere traslato nuovamente indietro nella posizione di avvio. Questa procedura viene definita "riposizionamento". Per questo scopo devono essere impostati diversi parametri. Smooth repositioning: "Yes" oppure "No". "YES significa che il processo di riposizionamento viene eseguito con l'accelerazione più bassa possibile e possibilmente senza strappi. In questo modo la meccanica dell impianto non viene sollecitata eccessivamente e il tempo di attesa nella posizione di avvio viene ridotto. Max. repositioning speed: immettere in [/min] la velocità massima del motore con la quale deve essere eseguito il riposizionamento. Impostare il parametro P02 velocità massima a circa il 0 % oltre la velocità di riposizionamento massima impostata. Min. repositioning ramp: immettere in [s] con quale tempo di rampa minimo deve essere accelerato l azionamento del riposizionamento. Minimum reversing position (solo per controllo tramite morsetti o controllo tramite bus di campo con PD): immettere in [mm] da quale posizione l azionamento della sega deve reagire al segnale per il riposizionamento. Attenzione: per il controllo tramite bus di campo con PD la posizione di inversione minima viene specificata tramite bus di campo. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 4

46 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Pulling a gap: con la funzione "Crea interspazio" dopo il processo di taglio, la lama della sega viene allontanata dal materiale. In questo modo è possibile realizzare la cosiddetta "protezione del bordo di taglio". L allontanamento della lama della sega consente di evitare ulteriori tracce sul bordo di taglio. Con questa funzione inoltre può essere singolarizzato il materiale tagliato, in maniera tale da facilitare l ulteriore lavorazione. Pulling a gap: "a regolazione temporizzata" oppure "in funzione del percorso". "A regolazione temporizzata" significa che l interspazio viene realizzato usando i valori per "Synchronization speed" e "Synchronization ramp". L'impostazione "in funzione del percorso" significa che l interspazio viene realizzato usando il valore per "master distance". Gap: immettere in [mm] la dimensione dell interspazio richiesto. Synchronization speed (solo con "regolazione temporizzata"): velocità del motore per la "creazione interspazio" a regolazione temporizzata. Osservare che "Synchronization speed" deve essere maggiore della velocità di linea. Synchronization ramp (solo con "regolazione temporizzata"): rampa di accelerazione per la "creazione interspazio" a regolazione temporizzata. Master distance (solo con "in funzione del percorso"): quando il materiale ha percorso questo tratto il processo "creazione interspazio" si è concluso. Figura 2: impostazione dei parametri per il riposizionamento e "creazione interspazio" (in funzione del percorso) 02AEN 4 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

47 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Operazione 7: salvataggio di modifiche Il programma vi sollecita a salvare le modifiche effettuate. A salvataggio avvenuto, i dati di messa in servizio sono disponibili nel sistema file per ulteriori operazioni. Figura : salvataggio di modifiche 04444AEN Download Premere "Download". Vengono eseguite automaticamente tutte le impostazioni necessarie nel convertitore di frequenza e viene avviato il programma IPOS plus "Flying saw". Figura 4: finestra di download 0AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 47

48 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Commutazione su monitor Dopo il download viene visualizzata la richiesta se si desidera commutare su monitor. Figura : monitor Yes/No 0884AEN Con "Yes" si passa al monitor, dal quale si può avviare il modo operativo desiderato. Con "No" si passa al MOVITOOLS/Shell. 48 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

49 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Monitor Se dopo che è già avvenuta la prima messa in servizio il "Taglio al volo" viene nuovamente avviata, viene visualizzato subito il monitor con l'indicazione di stato. Funzionamento senza bus: si può scegliere tra "Status" e "State". Funzionamento con bus di campo/bus di sistema: oltre a "Status" e "State" può essere visualizzato anche "Fieldbus Processdata " e "Fieldbus Processdata 2". Stato Figura : monitor "Flying saw", indicazione di stato 09AEN Nuova messa in servizio Se si vuole eseguire nuovamente la messa in servizio, premere "Commissioning". Si apre la finestra della messa in servizio (Æ prima messa in servizio). Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 49

50 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Stato La scheda "State" mostra, con l'ausilio di un'immagine dello stato, i possibili stati del "Taglio al volo". L'immagine indica lo stato attuale e in quale direzione è possibile una commutazione dello stato. Figura 7: monitor "Flying saw", indicazione di stato 094AEN 0 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

51 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Funzionamento con bus di campo/bus di sistema Dati di processo bus di campo Per il funzionamento con il bus di campo/bus di sistema si possono visualizzare anche i dati di processo del bus di campo. Per il funzionamento con bus di campo/bus di sistema ( PD): Figura 8: monitor "Flying saw", dati di processo bus di campo 09AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

52 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Dati di processo bus di campo 2 Per il funzionamento con bus di campo/bus di sistema ( PD): Figura 9: monitor "Flying saw", dati di processo bus di campo 2 04AEN 2 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

53 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" I 0 Per il funzionamento con bus di campo ( PD): Figura 40: monitor "Flying saw", dati di processo bus di campo 2 0AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

54 I 0 Messa in servizio Avviamento del programma "Flying saw" Controllo nel monitor Nell indicazione "Fieldbus processdata 2" oltre al normale funzionamento monitor è possibile simulare un controllo. Segnale "0" nel morsetto DIØØ "/BLOCCO REGOL./". A questo scopo selezionare sopra "PO: Control word" l'opzione "Control". Adesso possono essere attivati e disattivati singoli bit della parola di controllo (PO) e si possono predefinire i valori delle parole dei dati d uscita di processo PO2 e PO. Per inviare queste parole di controllo al convertitore di frequenza selezionare il pulsante "Send PO". Figura 4: simulazione del controllo 097AEN Ora il convertitore di frequenza esegue adesso, in base a queste specificazioni, l'istruzione di posizionamento. "Monitor" solo con DIØØ "/BLOCCO REGOL." = "0". Per chiudere il programma "Taglio al volo" l'opzione "Monitor "deve essere attiva. 4 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

55 Messa in servizio Parametri e variabili IPOSplus I 0.4 Parametri e variabili IPOS plus Con la messa in servizio i parametri e le variabili IPOS plus che seguono vengono impostati automaticamente e caricati nel convertitore di frequenza con il download. Numero parametro P Indice Descrizione sorgente riferimento sorgente controllo filtro precontrollo (DRS) velocità sincronizzazione rampa sincronizzazione 00 8 ingresso binario DI0 0 8 ingresso binario DI ingresso binario DI ingresso binario DI ingresso binario DI ingresso binario DI0 (solo MDXB) ingresso binario DI07 (solo MDXB) ingresso binario DI0 84 ingresso binario DI ingresso binario DI2 84 ingresso binario DI ingresso binario DI4 84 ingresso binario DI 84 ingresso binario DI ingresso binario DI uscita binaria D uscita binaria D uscita binaria D00 (solo MDXB) uscita binaria D004 (solo MDXB) uscita binaria D00 (solo MDXB) 0 82 uscita binaria D00 8 uscita binaria D uscita binaria D02 8 uscita binaria D0 4 8 uscita binaria D04 87 uscita binaria D0 88 uscita binaria D uscita binaria D modo operativo blocco parametri SBus indirizzo SBus tempo timeout 8 80 SBus baud rate Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

56 I 0 Messa in servizio Parametri e variabili IPOSplus Numero parametro P Indice Descrizione intervallo timeout bus campo 8 80 reazione timeout bus di campo descrizione riferimento PO descrizione riferimento PO descrizione riferimento PO descrizione valore reale PI descrizione valore reale PI descrizione valore reale PI abilitazione dati PO offset di zero tipo ricerca di zero finecorsa SW destro finecorsa SW sinistro funzione modulo Variabile IPOS plus Descrizione H0 sorgente controllo per programma IPOS H descrizione PO2 H2 tipo slave H valore slave H4 riduttore I slave H ingranaggio di rinvio I slave H impulso slave H7 percorso slave H8 angolo diagonale H9 tipo master H0 valore master H riduttore I master H2 ingranaggio di rinvio I master H impulso master H4 percorso master H rigidità H MFilterTime H7 GFMaster H8 GFSlave H9 unità slave H20 unità slave 2 H2 unità master H22 unità master 2 H2 H27 H28 H29 H0 velocità corsa rapida velocità corsa lenta rampa jog finecorsa software destro utente finecorsa software sinistro utente Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

57 Messa in servizio Parametri e variabili IPOSplus I 0 Variabile IPOS plus H H2 H H4 H H H7 H8 H9 Descrizione utilizzo finecorsa hardware offset di zero utente tipo ricerca di zero utente velocità di posizionamento rampa posizione di avvio utente posizione di avvio posizione di parcheggio utente posizione di parcheggio H4 modo automatico per programma IPOS H42 corsa di aggancio utente H4 corsa di aggancio H44 distanza sensore marcature utente H4 distanza sensore marcature H4 tempo morto sensore utente H47 tempo morto sensore H48 numero di lunghezze di taglio per programma IPOS H49 quota di taglio utente H0 quota di taglio H quota di taglio 2 utente H2 quota di taglio 2 H quota di taglio utente H4 quota di taglio H quota di taglio 4 utente H quota di taglio 4 H7 quota di taglio utente H8 quota di taglio H9 quota di taglio utente H0 quota di taglio H quota di taglio 7 utente H2 quota di taglio 7 H quota di taglio 8 utente H4 quota di taglio 8 H numero effettivo delle quote di taglio H modo automatico utente H70 H7 H72 H7 H74 H7 H7 H77 H78 H79 riposizionamento morbido velocità di posizionamento rampa posizione di inversione minima utente posizione di inversione minima posizione di inversione massima utente posizione di inversione massima quota di taglio minima utente quota di taglio minima massima velocità master utente Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

58 I 0 Messa in servizio Parametri e variabili IPOSplus Variabile IPOS plus H80 H8 H82 H8 H84 H8 H8 Descrizione massima velocità master unità n. di giri creazione interspazio interspazio utente interspazio interspazio percorso master utente interspazio percorso master H90 H9 H92 H9 H94 tipo bus per comando GetSys risoluzione encoder master correzione taglio diagonale distanza sensore materiale utente distanza sensore materiale H00 H H2 MasterSource valore slave (diametro ruota motrice o passo della vite) con cambiamento di scala valore master (diametro ruota motrice o passo della vite) con cambiamento di scala Dopo la messa in servizio questi parametri e le variabili IPOS plus non devono più essere modificati. 8 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

59 Messa in servizio Registrazione di variabili IPOSplus I 0. Registrazione di variabili IPOS plus Le variabili IPOS plus possono essere registrate con il programma "Scope" in MOVI- TOOLS durante l'esercizio. Ciò è possibile solo per i convertitori di frequenza MOVI- DRIVE MDXB. Le due variabili 2 bit IPOS plus H474 e H47 sono disponibili per la registrazione. Tramite le due variabili indicatore (H000/H00) su H474 e H47 è possibile registrare ogni variabile IPOS plus con il programma "Scope": H2 Æ Scope474Pointer H2 Æ Scope47Pointer Il numero della variabile IPOS plus che deve essere registrata con il programma "Scope" deve essere immesso nella finestra delle variabili dell'assemblatore o del compilatore IPOS in una delle variabili indicatore H2 o H2. Esempio Deve essere registrata la variabile IPOS plus H Posizione motore attuale. Procedere come segue: Immettere nella finestra delle variabili del programma "Scope" il valore nella variabile H2. 082AXX Nel programma "Scope" selezionare [File] / [New]. Impostare il canale su IPOS variable H474 LOW e il canale 4 su IPOS variable H474 HIGH. Il programma "Scope" registra ora il valore della variabile IPOS plus H. 0827AEN Le variabili indicatore vengono copiate sulle variabili IPOS plus H474 o H47 in TASK del programma IPOS plus. La velocità (comandi / ms) di Task dipende dall'utilizzazione del processore del MOVIDRIVE MDXB. La variabile H002 contiene il tempo (ms) necessario in Task per copiare i valori dalla variabile indicatore alle variabili IPOS plus H474 e H47. Se il valore è zero il procedimento di copia dura meno di ms. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 9

60 Funzionamento e servizio Avvio dell'azionamento Funzionamento e servizio. Avvio dell'azionamento Dopo il download passare con "Yes" alla schermata del "Taglio al volo". Con i morsetti DIØ e DI, con il controllo tramite morsetti oppure i bit 8 e 9 di "PO: parola di controllo" con il controllo bus, si può selezionare il modo operativo. Per poter avviare l azionamento, osservare le seguenti indicazioni. Questa procedura è valida per tutti i modi operativi: gli ingressi binari DIØØ "/BLOCCO UNITÀ/" e DIØ "ABILITAZIONE/STOP RAPIDO" devono ricevere un segnale "". Solo con controllo tramite bus di campo/bus di sistema: impostare il bit di controllo PO:0 "BLOCCO REGOL./ABILITAZIONE" = "0" e il bit di controllo PO: "ABILITAZIONE/STOP RAPIDO" e PO:2 "ABILITAZIONE/STOP" = "". Modi operativi Morsetti (con il funzionamento bus morsetto virtuale Modo operativo nella parola di controllo PO) DIØ (PO:8) DI (PO:9) Modo jog "0" "0" Ricerca di zero "" "0" Posizionamento "0" "" Modo automatico "" "" Modo jog (DIØ = "0", DI = "0"): senso di rotazione visto dal lato A del motore. DI = "": il motore gira in senso orario. DI4 = "": il motore gira in senso antiorario. DI = "0"/"": modo jog in corsa rapida/lenta Osservare, per quello che riguarda il senso di rotazione, se viene usato un riduttore a 2 stadi oppure a stadi. Ricerca di zero (DIØ = "", DI = "0"): Con DI2 = "" viene avviata la ricerca di zero. Attraverso la ricerca di zero viene definita la posizione di riferimento. Con l'offset di zero che si imposta durante la messa in servizio è possibile modificare il punto zero della macchina senza dover modificare il finecorsa. La formula valida è: punto zero della macchina = posizione di riferimento + offset di zero. Posizionamento (DIØ = "0", DI = ""): Con DI2 = "" viene avviato il posizionamento. DI = "0"/"": accostamento della posizione di avvio/di parcheggio. Il posizionamento consente il movimento, con il controllo di posizione, tra la posizione di avvio e la posizione di parcheggio. 0 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

61 Funzionamento e servizio Modo jog Modo automatico (DIØ = "", DI = "") Con DI2 = "" viene avviato il modo automatico. Con DI4 = "" viene traslato l azionamento nella posizione di avvio. Controllo tramite morsetti oppure tramite bus di campo con parola dei dati di processo ( PD): durante la messa in servizio del "Taglio al volo" stabilire se, con il modo automatico, devono essere attivi il controllo della quota di taglio oppure il controllo della marcatura di taglio. Bus di campo con parole dei dati di processo ( PD): durante il funzionamento è possibile commutare fra i modi operativi automatici controllo della quota di taglio oppure controllo della marcatura di taglio..2 Modo jog DIØ (PO:8) = "0" e DI (PO:9) = "0" Specificazione del senso di rotazione visto dal lato A del motore. Osservare, per quello che riguarda il senso di rotazione, se viene usato un riduttore a 2 stadi oppure a stadi. DI = "" = il motore gira in senso orario (CW). DI4 = "" = il motore gira in senso antiorario (CCW). DI = "0" = modo jog a velocità lenta. DI = "" = modo jog a velocità rapida. Il numero di giri per la velocità lenta e quella rapida e la rampa vengono impostati durante la messa in servizio del "Taglio al volo". Figura 42: modo jog 02AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

62 Funzionamento e servizio Ricerca di zero. Ricerca di zero DIØ (PO:8) = "" e DI (PO:9) = "0" DI2 = "" avvio della ricerca di zero. Attraverso la ricerca di zero viene definita la posizione di riferimento. Con l'offset di zero che si imposta durante la messa in servizio è possibile modificare il punto zero della macchina senza dover modificare il finecorsa. La formula valida è: Punto zero della macchina = posizione di riferimento + offset di zero Figura 4: ricerca di zero 028AEN 2 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

63 Funzionamento e servizio Posizionamento.4 Posizionamento DIØ (PO:8) = "0" e DI (PO:9) = "" DI2 = ""= avvio del posizionamento. DI = "0" = corsa di posizionamento nella posizione di avvio. DI = "" = corsa di posizionamento nella posizione di parcheggio. Il posizionamento consente il movimento, con il controllo di posizione, tra la posizione di avvio e la posizione di parcheggio. Entrambe le posizioni nonché la velocità di posizionamento e la rampa vengono impostate alla messa in servizio. Figura 44: posizionamento 029AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

64 Funzionamento e servizio Modo automatico. Modo automatico DIØ (PO:8) = "" e DI (PO:9) = "" DI2 = "" = avvio modo automatico. DI4 = "" = avvio riposizionamento. Per controllo tramite morsetti o controllo tramite bus di campo con parola dei dati di processo ( PD): durante la messa in servizio del "Taglio al volo" stabilire se, con il modo automatico, devono essere attivi il controllo della quota di taglio oppure il controllo della marcatura di taglio. Per il controllo tramite bus di campo con PD è possibile commutare, durante l'esercizio, fra i modi operativi automatici controllo della quota di taglio e controllo delle marcature di taglio). Controllo della quota di taglio Quando è attivo il controllo della quota di taglio il riferimento quota di taglio è specificato in tre modi:. Nel controllo tramite morsetti, usando un codice binario mediante gli ingressi binari DI DI7. Sono possibili 8 differenti quote di taglio. 2. Nel controllo tramite bus di campo o bus di sistema con PD, la quota di taglio viene è specificata usando un codice binario mediante i dati uscita di processo PO:, PO:4 e PO:.. Nel controllo tramite bus di campo con PD, la quota di taglio e la posizione di inversione minima vengono specificate usando i dati uscita di processo PO2 e PO. Figura 4: modo automatico con controllo della quota di taglio 020AEN 4 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

65 Funzionamento e servizio Modo automatico Sequenza del controllo della quota di taglio Per il controllo della quota di taglio tener presente la sequenza che segue: Immettere negli ingressi binari DIØØ "/Blocco regol." e DIØ "Abilitazione/Stop rapido" il segnale "". Solo per il controllo tramite bus di campo/bus di sistema: impostare i seguenti bit di controllo: PO:0 "Blocco regol./abilitazione" = "0" PO: " Abilitazione/Stop rapido" = "" PO:2 "Abilitazione/Stop" = "" Per controllo tramite morsetti o controllo tramite bus di campo con parola dei dati di processo ( PD): selezionare la quota di taglio desiderata tramite DI... DI7 oppure PO:... PO:. Per il controllo tramite bus di campo con parola dei dati di processo ( PD): immettere con la parola dei dati d'uscita di processo la quota di taglio PO2 ed impostare il bit PO: "controllo della quota di taglio" = "". Avviare il modo automatico con DI2 (PO:0) "Avvio" = "". Il segnale "" deve essere attivo per tutta la durata del posizionamento. Immettere un segnale "" nell'ingresso binario DI4 (PO:2) "riposizionamento". Il segnale deve essere presente almeno fino al raggiungimento della posizione di avvio. L'azionamento si sposta adesso nella posizione di avvio e rimane qui finché non è stata raggiunta la lunghezza del materiale impostata. Con il controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale, la lunghezza del materiale viene registrata a partire dal fronte "0"-"" in DI2 "avvio". Con il controllo della quota di taglio con sensore per il materiale, la lunghezza del materiale viene registrata a partire dal fronte del segnale "0"-"" in DIØ2 "sensore". Quando è stata raggiunta la lunghezza del materiale, l'azionamento si accoppia automaticamente e si sincronizza sul materiale da tagliare. Durante la marcia sincrona, l'uscita binaria DO2 (PI:0) "azionamento sincrono" è impostata su "". Quando l'azionamento raggiunge la posizione di inversione impostata, può essere avviata la traslazione di ritorno mediante il segnale "" nell'ingresso binario DI4 (PO:2) "riposizionamento". L'azionamento si disaccoppia e, con il controllo di posizione, ritorna nella posizione di avvio. Quando l'azionamento ha raggiunto la posizione di avvio viene impostata l'uscita binaria DO7 (PI:) "posizione di avvio raggiunta" = "". L'azionamento rimane fermo soggetto al controllo di posizione. Attenzione: Nell'ingresso binario DI4 (PO:2) "riposizionamento" il segnale "" può essere presente permanentemente. L'azionamento si disaccoppia quindi quando viene raggiunta la posizione di inversione minima e, con il controllo di posizione, ritorna nella posizione di avvio. Se il segnale in DI4 (PO:2) "riposizionamento" rimane = "0" l'azionamento rimane nella marcia sincrona. Se dopo il taglio il materiale deve essere separato, usare la funzione Crea interspazio. Per fare ciò procedere come segue: Immettere un segnale "" nell'ingresso binario DI (PO:) "Interspazio". Un offset nell'ordine del valore immesso nella messa in servizio viene impostato quando è stata raggiunta la posizione di inversione minima. Questo segnale può rimanere impostato in modo permanente. Quando l'azionamento ha raggiunto il valore offset viene impostata l'uscita binaria DO (PI:) "creazione interspazio conclusa" = "". L'azionamento rimane nella marcia sincrona. Se viene scelta una quota di taglio troppo piccola, così che l'avanzamento del materiale, quando raggiunge la posizione di avvio, ha già superato la quota di taglio, viene causato l'errore F42 "Errore di inseguimento". Rimedio: avanzamento più ridotto. La quota di taglio viene adottata la prima volta che viene avviato il sistema dopo che è stato selezionato il modo automatico e, in seguito, sempre quando la sega si muove in modo sincrono. Se durante la marcia sincrona viene impostata una nuova quota di taglio, la nuova quota è attiva solo a partire dal secondo taglio. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

66 Funzionamento e servizio Modo automatico Controllo delle marcature di taglio Quando è attivo il controllo delle marcature di taglio, il riferimento della quota di taglio viene determinato dalla distanza delle marcature di taglio. Le marcature di taglio devono trovarsi nel materiale da tagliare e vengono rilevate mediante un sensore. Figura 4: modo automatico con controllo delle marcature di taglio 022AEN Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

67 Funzionamento e servizio Modo automatico Sequenza del controllo delle marcature di taglio Per il controllo delle marcature di taglio tener presente la sequenza che segue: Immettere negli ingressi binari DIØØ "/Blocco regol." e DIØ "Abilitazione/Stop rapido" il segnale "". Solo per il controllo tramite bus di campo/bus di sistema: impostare i seguenti bit di controllo: PO:0 "Blocco regol./abilitazione" = "0" PO: " Abilitazione/Stop rapido" = "" PO:2 "Abilitazione/Stop" = "" Avviare il modo automatico con DI2 (PO:0) "Avvio" = "". Il segnale "" deve essere attivo per tutta la durata del posizionamento. Immettere un segnale "" nell'ingresso binario DI4 (PO:2) "riposizionamento". Il segnale deve essere presente almeno fino al raggiungimento della posizione di avvio. L'azionamento trasla adesso nella posizione di avvio e rimane qui finché un fronte di segnale "0"-"", nell'ingresso binario DIØ2 "Sensore", non avvia il processo di taglio. L'azionamento si accoppia automaticamente e si sincronizza sul materiale da tagliare. Durante la marcia sincrona, l'uscita binaria DO2 (PI:0) "azionamento sincrono" è impostata su "". Quando l'azionamento raggiunge la posizione di inversione impostata, può essere avviata la traslazione di ritorno mediante il segnale "" nell'ingresso binario DI4 (PO:2) "riposizionamento". L'azionamento si disaccoppia e, con il controllo di posizione, ritorna nella posizione di avvio. Quando l'azionamento ha raggiunto la posizione di avvio viene impostata l'uscita binaria DO7 (PI:) "posizione di avvio raggiunta" = "". L'azionamento rimane fermo soggetto al controllo di posizione. Attenzione: Nell'ingresso binario DI4 (PO:2) "riposizionamento" il segnale "" può essere presente permanentemente. L'azionamento si disaccoppia quindi quando viene raggiunta la posizione di inversione minima e, con il controllo di posizione, ritorna nella posizione di avvio. Se il segnale in DI4 (PO:2) "riposizionamento" rimane = "0" l'azionamento rimane nella marcia sincrona. Se dopo il taglio il materiale deve essere separato, usare la funzione Crea interspazio. Per fare ciò procedere come segue: Immettere un segnale "" nell'ingresso binario DI (PO:) "Interspazio". Un offset nell'ordine del valore immesso nella messa in servizio viene impostato quando è stata raggiunta la posizione di inversione minima. Questo segnale può rimanere impostato in modo permanente. Quando l'azionamento ha raggiunto il valore offset viene impostata l'uscita binaria DO (PI:) "creazione interspazio conclusa" = "". L'azionamento rimane nella marcia sincrona. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

68 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo. Diagrammi di ciclo Per i diagrammi dei tempi valgono i seguenti presupposti: messa in servizio eseguita correttamente; DIØØ "/BLOCCO UNITÀ" = "" (nessun blocco) DIØ "ABILITAZIONE/STOP RAPIDO" = "" Con il controllo mediante bus di campo/bus di sistema, nella parola di controllo PO, devono essere impostati i seguenti bit: PO:0 = "0" (BLOCCO REGOL./ABILITAZIONE) PO: = "" (ABILITAZIONE/STOP RAPIDO) PO:2 = "" (ABILITAZIONE/STOP) Modo jog DIØ DI DI DI4 DI n [/min] n2 n 0 -n -n2 () (2) () (4) Figura 47: diagramma dei tempi modo jog 02AXX DIØ = selezione modo () = avvio modo jog, senso di rotazione destrorso DI = selezione modo (2) = commutazione corsa lenta Æ corsa rapida DI = senso di rotazione destrorso () = commutazione corsa rapida Æ corsa lenta DI4 = senso di rotazione sinistrorso (4) = avvio modo jog, senso di rotazione sinistrorso DI = corsa lenta/corsa rapida n = n. di giri corsa lenta per il modo jog DBØØ = /freno (viene impostato durante la messa in servizio) n2 = n. di giri corsa rapida per il modo jog (viene impostato durante la messa in servizio) 8 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

69 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Modo ricerca zero [] [2] [] [4] PO:8 PO: 0ms PO:2 DIO: PI:2 n [/min] P90 P902 0 P902 Figura 48: diagramma dei tempi modo ricerca zero 494BEN PO:8 PO: PO:2 DI0 PI:2 = avvio = modo low = modo high = finecorsa = IPOS ricerca zero [] = avvio della ricerca di zero (tipo ricerca di zero ) [2] = camma di zero accostata [] = camma di zero abbandonata [4] = quando l'azionamento è fermo viene impostato PI:2 "IPOS ricerca zero". Ora il riferimento dell'azionamento è definito. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 9

70 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Corsa di posizionamento DIØ DI DI2 DI n [/min] n 0 -n DO7 () (2) () (4) Figura 49: diagramma dei tempi corsa di posizionamento 0440AXX DIØ = selezione modo () = avvio corsa di posizionamento DI = selezione modo (2) = destinazione = posizione di avvio raggiunta DI2 = avvio corsa di posizionamento () = posizione di parcheggio viene selezionata come destinazione DI = selezione della destinazione per (4) = destinazione = posizione di la corsa di posizionamento parcheggio raggiunta "0" = posizione di avvio, "" = posizione di parcheggio DO7 = posizione di destinazione raggiunta 70 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

71 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Modo automatico Controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale Per controllo tramite morsetti o tramite bus di campo/bus di sistema con PD. DI0 / PO:8 DI / PO:9 DI2 / PO:0 DI / PO: DI4 / PO:2 DI / PO: DI / PO:4 DI7 / PO: DO2 / PI:0 DO / PI: DO7 / PI: [] [2] [] [4] [] [] [7] [8] [9] 702AXX Figura 0: diagramma dei tempi modo automatico, controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale DIØ = selezione modo () = selezione modo automatico DI = selezione modo (2) = avvio del modo automatico, la quota di taglio selezionata con DI, DI, DI7 viene registrata DI2 = avvio modo automatico () = avvio riposizionamento (con DI4) DI = creazione interspazio (4) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DI4 = riposizionamento () = avanzamento materiale raggiunge la quota di taglio, inizia il processo di aggancio DI = quota di taglio codificata in () = velocità sincrona raggiunta (DO2), la quota di modo binario 2 0 taglio selezionata con DI, DI, DI7 viene registrata per il taglio successivo DI = quota di taglio codificata in (7) = posizione di inversione minima raggiunta, modo binario 2 inizio creazione interspazio DI7 = quota di taglio codificata in (8) = creazione interspazio conclusa (DO), modo binario 2 2 avvio riposizionamento DO2 = azionamento in marcia sincrona (9) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DO = creazione interspazio conclusa DO7 = posizione di avvio raggiunta Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

72 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Per il controllo tramite bus di campo con PD. DI0 / PO:8 DI / PO:9 DI2 / PO:0 DI / PO: DI4 / PO:2 DI / PO: DI / PO:4 DI7 / PO: DO2 / PI:0 DO / PI: DO7 / PI: [] [2] [] [4] [] [] [7] [8] [9] 702AEN Figura : diagramma dei tempi modo automatico, controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale DIØ = selezione modo () = selezione modo automatico DI = selezione modo (2) = avvio del modo automatico, registrazione quota di taglio, registrazione controllo della quota di taglio (DI) DI2 = avvio modo automatico () = avvio riposizionamento (con DI4) DI = creazione interspazio (4) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DI4 = riposizionamento () = avanzamento materiale raggiunge la quota di taglio, inizia il processo di aggancio DI = controllo della quota di () = velocità sincrona raggiunta (DO2), la quota di taglio taglio viene registrata per il taglio successivo, il controllo della quota di taglio viene registrato (DI) DI = sensore materiale (7) = posizione di inversione minima raggiunta, inizio creazione interspazio DI7 = sensore marcatura (8) = creazione interspazio conclusa (DO), inizio riposizionamento DO2 = azionamento in marcia (9) = posizione di avvio raggiunta (DO7) sincrona DO = creazione interspazio conclusa DO7 = posizione di avvio raggiunta 72 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

73 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Controllo della quota di taglio con sensore per il materiale Per controllo tramite morsetti o tramite bus di campo/bus di sistema con PD. Morsetto DI02 DI0 / PO:8 DI / PO:9 DI2 / PO:0 DI / PO: DI4 / PO:2 DI / PO: DI / PO:4 DI7 / PO: DO2 / PI:0 DO / PI: DO7 / PI: [] [2] [] [4] [] [] [7] [8] [9] [0] 7024AIT Figura 2: diagramma dei tempi modo automatico, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale DIØ2 = sensore materiale () = selezione modo automatico DIØ = selezione modo (2) = avvio del modo automatico, la quota di taglio selezionata con DI, DI, DI7 viene registrata DI = selezione modo () = avvio riposizionamento (con DI4) DI2 = avvio modo automatico (4) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DI = creazione interspazio () = sensore materiale riconosce bordo anteriore del materiale DI4 = riposizionamento () = avanzamento materiale raggiunge la quota di taglio, inizia il processo di aggancio DI = quota di taglio codificata in (7) = velocità sincrona raggiunta (DO2), la quota di modo binario 2 0 taglio selezionata con DI, DI, DI7 viene registrata per il taglio successivo DI = quota di taglio codificata in (8) = posizione di inversione minima raggiunta, modo binario 2 inizio creazione interspazio DI7 = quota di taglio codificata in (9) = creazione interspazio conclusa (DO), modo binario 2 2 inizio riposizionamento DO2 = azionamento in marcia sincrona (0) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DO = creazione interspazio conclusa DO7 = posizione di avvio raggiunta Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

74 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Per il controllo tramite bus di campo con PD. Morsetto DI02 DI0 / PO:8 DI / PO:9 DI2 / PO:0 DI / PO: DI4 / PO:2 DI / PO: DI / PO:4 DI7 / PO: DO2 / PI:0 DO / PI: DO7 / PI: [] [2] [] [4] [] [] [7] [8] [9] [0] 7027AIT Figura : diagramma dei tempi modo automatico, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale DIØ2 = sensore materiale DO7 = posizione di avvio raggiunta DIØ = selezione modo () = selezione modo automatico DI = selezione modo (2) = avvio del modo automatico, registrazione quota di taglio, registrazione controllo con sensore materiale (DI) DI2 = avvio modo automatico () = avvio riposizionamento (con DI4) DI = creazione interspazio (4) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DI4 = riposizionamento () = sensore materiale riconosce bordo anteriore del materiale DI = controllo della quota di taglio () = avanzamento materiale raggiunge la quota di taglio, inizia il processo di aggancio DI = sensore materiale (7) = velocità sincrona raggiunta (DO2), la quota di taglio viene registrata per il taglio successivo, il controllo con sensore materiale viene registrato (DI) DI7 = sensore marcatura (8) = posizione di inversione minima raggiunta, inizio creazione interspazio DO2 = azionamento in marcia sincrona (9) = creazione interspazio conclusa (DO), inizio riposizionamento DO = creazione interspazio conclusa (0) = posizione di avvio raggiunta (DO7) 74 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

75 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Controllo delle marcature di taglio Per controllo tramite morsetti o tramite bus di campo/bus di sistema con PD. Morsetto DI02 DI0 / PO:8 DI / PO:9 DI2 / PO:0 DI / PO: DI4 / PO:2 DO2 / PI:0 DO / PI: DO7 / PI: [] [2] [] [4] [] [] [7] [8] [9] [0] Figura 4: diagramma dei tempi modo automatico, controllo delle marcature di taglio 702AIT DIØ2 = sensore marcatura () = selezione modo automatico DIØ = selezione modo (2) = avvio modo automatico DI = selezione modo () = avvio riposizionamento (con DI4) DI2 = avvio modo automatico (4) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DI = creazione interspazio () = sensore marcatura riconosce la marcatura di taglio DI4 = riposizionamento () = avanzamento materiale raggiunge l'offset impostato alla messa in servizio DO2 = azionamento in marcia (7) = velocità sincrona raggiunta (DO2) sincrona DO = creazione interspazio conclusa (8) = posizione di inversione minima raggiunta, inizio creazione interspazio DO7 = posizione di avvio raggiunta (9) = creazione interspazio conclusa (DO), inizio riposizionamento (0) = posizione di avvio raggiunta (DO7) Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 7

76 Funzionamento e servizio Diagrammi di ciclo Per il controllo tramite bus di campo con PD. Morsetto DI02 DI0 / PO:8 DI / PO:9 DI2 / PO:0 DI / PO: DI4 / PO:2 DI / PO: DI / PO:4 DI7 / PO: DO2 / PI:0 DO / PI: DO7 / PI: [] [2] [] [4] [] [] [7] [8] [9] [0] Figura : diagramma dei tempi modo automatico, controllo delle marcature di taglio 7028AIT DIØ2 = sensore marcatura () = selezione modo automatico DIØ = selezione modo (2) = avvio del modo automatico, registrazione controllo con sensore marcatura (DI7) DI = selezione modo () = avvio riposizionamento (con DI4) DI2 = avvio modo automatico (4) = posizione di avvio raggiunta (DO7) DI = creazione interspazio () = sensore marcatura riconosce la marcatura di taglio DI4 = riposizionamento () = avanzamento materiale raggiunge l'offset impostato alla messa in servizio, inizia il processo di aggancio DI = controllo della quota di (7) = velocità sincrona raggiunta (DO2), registrazione taglio controllo con sensore marcatura (DI7) DI = sensore materiale (8) = posizione di inversione minima raggiunta, inizio creazione interspazio DI7 = sensore marcatura (9) = creazione interspazio conclusa (DO), inizio riposizionamento DO2 = azionamento in marcia (0) = posizione di avvio raggiunta (DO7) sincrona DO = creazione interspazio conclusa DO7 = posizione di avvio raggiunta 7 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

77 Funzionamento e servizio Informazioni sulle anomalie.7 Informazioni sulle anomalie La memoria anomalie (P080) memorizza le ultime cinque segnalazioni di anomalia (anomalie t-0...t-4). Quando si verificano più di cinque anomalie viene sempre cancellata l'anomalia che si era verificata prima delle altre. Quando si verifica l'anomalia vengono memorizzate le seguenti informazioni: Anomalia verificatasi Stato degli ingressi/delle uscite binarie Stato di funzionamento del convertitore di frequenza Stato del convertitore di frequenza Temperatura del dissipatore Velocità Corrente di uscita Corrente attiva Utilizzazione dell'unità Tensione del circuito intermedio Ore inserzione rete Ore funzionamento Set parametri Utilizzazione del motore. A seconda dell'anomalia ci sono tre reazioni di disinserzione e il convertitore di frequenza rimane bloccato nello stato di anomalia. Disinserzione immediata: l'unità non può più frenare il motore; in caso di anomalia lo stadio finale diventa ad elevata impedenza ed il freno blocca immediatamente (DBØØ "/Freno" = "0"). Stop rapido: ha luogo la frenatura dell'azionamento con la rampa di stop rapido t/t2. Al raggiungimento della velocità di arresto il freno blocca (DBØØ "/Freno" = "0"). Trascorso il tempo di blocco del freno (P72 / P7) lo stadio finale diventa ad elevata impedenza. Stop di emergenza: l'azionamento viene frenato con la rampa di emergenza t4/t24. Al raggiungimento della velocità di arresto il freno blocca (DBØØ "/Freno" = "0"). Trascorso il tempo di blocco del freno (P72 / P7) lo stadio finale diventa ad elevata impedenza. Reset Una segnalazione di anomalia si può resettare con: disinserzione e reinserzione della rete. Consigliamo di rispettare un tempo di disinserzione di minimo 0 secondi per salvaguardare il contattore di rete K. Reset tramite ingresso binario DIØ. La messa in servizio del "Taglio al volo" comporta che a questo ingresso binario venga assegnata la funzione "Reset". Solo per il controllo tramite bus di campo/bus di sistema: "0"Æ""Æ segnale "0" a bit PO: nella parola di controllo PO. Premere il pulsante di reset nel Manager di MOVITOOLS. Figura : reset con MOVITOOLS AEN Reset manuale in MOVITOOLS/Shell (P840 = "Yes" oppure [Parameter] / [Manual reset]). Reset manuale con DBG0B (MDXB) oppure DBGA (MCH4_A). Timeout attivo Se il convertitore di frequenza viene pilotato tramite un'interfaccia di comunicazione (bus di campo, RS-48 o SBus) e se è stata disinserita e poi reinserita la rete, oppure se è stata resettata un'anomalia, l'abilitazione rimane inattiva finché il convertitore non riceve dati validi dall'interfaccia controllata tramite timeout. Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 77

78 Funzionamento e servizio Segnalazioni di anomalia.8 Segnalazioni di anomalia Indicazione Il codice dell'anomalia o dell'allarme viene visualizzato in formato codificato binario, la sequenza di visualizzazione è la seguente: lampeggia, circa s spento, circa 0,2 s cifra decine, circa s spento, circa 0,2 s cifra unità, circa s spento, circa 0,2 s 008AXX Dopo il reset o quando il codice dell'anomalia o dell'allarme assume di nuovo il valore "0", il display passa all'indicazione di esercizio. Lista delle anomalie Codice anom nessuna anomalia Denominazione sovratensione U Z 08 controllo n La tabella che segue mostra una selezione dalla lista delle anomalie completa (Æ Istruzioni di servizio MOVIDRIVE ). Sono elencate soltanto le anomalie che si possono verificare specialmente con questa applicazione. Un punto nella colonna "P" significa che la reazione è programmabile (P8_ Reazione all'anomalia). Nella colonna "Reazione" è riportata la reazione all'anomalia programmata in fabbrica. Reazione P Possibile causa Rimedio disinserzione immediata allungare le rampe di decelerazione controllare il cavo della resistenza di frenatura controllare i dati tecnici della resistenza di frenatura disinserzione immediata tensione del circuito intermedio eccessiva il regolatore di velocità o il regolatore di corrente (nel modo VFC senza encoder) lavorano al limite a causa di un sovraccarico meccanico o di una mancanza di fase della rete o del motore; encoder non collegato correttamente o senso di marcia errato; durante la regolazione di coppia viene superata la n max ridurre il carico aumentare il tempo di ritardo impostato (P0 e P0) controllare il collegamento dell'encoder, event. scambiare A/A e B/B a coppie controllare la tensione di alimentazione dell'encoder controllare la limitazione di corrente se necessario, aumentare le rampe controllare i cavi del motore e il motore controllare le fasi della rete 78 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

79 Funzionamento e servizio Segnalazioni di anomalia Codice anom. 0 IPOS-ILLOP 4 encoder stop di emergenza disinserzione immediata 2 EEPROM stop rapido disinserzione immediata Denominazione bus di campo timeout finecorsa raggiunto sganciatore TF manca l'opzione somma di controllo EEPROM Reazione P Possibile causa Rimedio stop rapido stop di emergenza nessuna reazione disinserzione immediata errore di inseguimento disinserzione immediata riconosciuta un'istruzione errata nell'esecuzione del programma IPOS plus condizioni errate durante l'esecuzione delle istruzioni cavo dell'encoder o schermo non collegati correttamente cortocircuito/rottura cavo dell'encoder encoder guasto errore di accesso alla EEPROM o alla scheda di memoria non ha avuto luogo la comunicazione fra master e slave entro il tempo programmato per il controllo della risposta controllare il contenuto della memoria del programma e correggere se necessario caricare il programma corretto nella memoria del programma verificare lo svolgimento del programma (manuale Æ IPOS plus ) controllare se il cavo dell'encoder e lo schermo sono collegati correttamente, se sono interrotti o se c'è un cortocircuito richiamare la programmazione di fabbrica, eseguire un reset e parametrizzare di nuovo; se l'anomalia si ripete rivolgersi al servizio di assistenza SEW sostituire la scheda di memoria controllare la routine di comunicazione del master allungare/disinserire il controllo del timeout del bus di campo (P89) è stato raggiunto un finecorsa nel modo controllare il tratto di avanzamento operativo IPOS plus correggere il programma utente motore troppo caldo, è intervenuto il TF il TF del motore non è collegato o non è collegato correttamente collegamento interrotto fra MOVI- DRIVE e TF sul motore manca il ponticello fra X0: e X0:2 far raffreddare il motore e resettare l'anomalia controllare gli attacchi/collegamenti fra MOVI- DRIVE e TF se non viene collegato il TF: ponticello X0: e X0:2 programmare P8 con "Nessuna reazione" tipo di scheda opzionale non utilizzare la scheda opzionale corretta ammesso impostare la sorgente del riferimento corretta sorgente del riferimento, sorgente (P00) controllo o modo operativo non impostare la sorgente controllo corretta (P0) ammessi per questa scheda opzionale impostare il modo operativo corretto (P700 o impostato per DIPA un tipo errato di P70) encoder impostare il tipo di encoder corretto encoder collegato in modo sbagliato rampe di accelerazione troppo corte componente P del regolatore di posizionamento troppo piccolo parametrizzazione errata del regolatore di velocità valore troppo basso della tolleranza dell'errore di inseguimento disturbi all'elettronica del convertitore di frequenza causati eventualmente da effetti EMC o da componente difettoso controllare il collegamento dell'encoder aumentare le rampe impostare un guadagno P maggiore parametrizzare di nuovo il regolatore di velocità aumentare la tolleranza dell'errore controllare i cablaggi dell'encoder e del motore e le fasi della rete controllare che la meccanica non sia impedita nel movimento e che non ci sia un blocco meccanico spedire l'unità alla riparazione Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 79

80 7 Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact Informazioni importanti 7 Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact 7. Informazioni importanti Il modulo applicativo "Taglio al volo" per MOVIDRIVE MDXB offre diverse funzioni supplementari che non sono disponibili quando si utilizzano MOVIDRIVE MD_0A oppure MOVIDRIVE compact. Questo capitolo fornisce informazioni sulle differenze del modulo applicativo nell'uso di un'unità MOVIDRIVE MD_0A e nell'uso di un'unità MOVIDRIVE compact e riporta informazioni importanti per la progettazione. Progettazione MOVIDRIVE MD_0A / MOVIDRIVE compact Il modulo applicativo "Taglio al volo" richiede assolutamente una retroazione dell'encoder e, per questo motivo, può essere realizzato solo con i seguenti convertitori di frequenza: MOVIDRIVE MDV0A / MDS0A MOVIDRIVE compact MCV / MCS MOVIDRIVE compact MCH4A /MCH42A Compatibilità dei morsetti hardware MOVIDRIVE MDXB dispone, rispetto a MOVIDRIVE MD_0A, di due ulteriori ingressi digitali (DI0, DI07) e di tre ulteriori uscite digitali (DO0, DO04, DO0). Gli ingressi e le uscite hardware addizionali vengono parametrizzati durante la prima messa in servizio su "nessuna funzione" e non vengono analizzati internamente. Finecorsa software La funzione di sblocco dei finecorsa software è possibile solo a partire dalle seguenti versioni firmware per MOVIDRIVE MD_0A, MOVIDRIVE compact MCx / MCH: MOVIDRIVE MD_0A: MOVIDRIVE compact MCx: MOVIDRIVE comapct MCH: Registrazione di variabili IPOS plus La registrazione di variabili IPOS plus con il programma MOVITOOLS "Scope" è possibile solo con MOVIDRIVE MDXB. Oggetto di trasmissione SBus per DriveSync Slave Se si usano MOVIDRIVE MD_0A oppure MOVIDRIVE compact MCx / MCH non è possibile impostare un oggetto di trasmissione SBus per trasferire la posizione reale. Non è possibile neanche integrare il modulo applicativo "DriveSync tramite bus di campo". 80 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

81 Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact Schemi di collegamento Schemi di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A 24 V - = + DIØØ DIØ DIØ2 DIØ DIØ4 DIØ DCOM VO24 DGND X: X2: DBØØ DOØ-C DOØ-NO DOØ-NC DOØ2/AO VI24 DGND X4: /Blocco unità abilitazione/stop rapido reset camma di zero /finecorsa destro /finecorsa sinistro riferimento X0:DIØØ...DIØ uscita +24V potenziale rif. segnali binari /Freno contatto di relè pronto per l'esercizio contatto relè contatto normalm. aperto contatto relè contatto normalm. chiuso /anomalia ingresso +24V potenziale rif. segnali binari UL CC BA RD TR FO FO2 Remote IN X0 IN ingresso encoder esterno (HIPERFACE, sin/cos o V TTL) oppure collegamento X4-X4 (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) X: encoder motore (HIPERFACE, sin/cos oppure V TTL) (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) X4 Encoder I/O X Encoder IN Remote IN X OUT Remote OUT X2 IN Remote OUT X OUT X X DIØØ 2 DIØ DIØ2 4 DIØ DIØ4 DIØ 7 DCOM 8 VO24 9 DGND DBØØ 2 DOØ-C DOØ-NO 4 DOØ-NC DOØ2 VI24 7 DGND MCH 42A X X2 P R O F I PROCESS FIELD BUS B U S 9 X0: (MCH4A) collegamento PROFIBUS-DP (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) X0: (MCH42A) fibra ottica Remote IN dati ricevuti X: (MCH42A) fibra ottica Remote IN dati trasmessi X2: (MCH42A) fibra ottica Remote OUT dati ricevuti X: (MCH42A) fibra ottica Remote OUT dati trasmessi collegamento INTERBUS a fibra ottica (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCH) Figura 7: MOVIDRIVE compact MCH4_A 29AIT Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 8

82 7 Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact Schemi di collegamento MOVIDRIVE compact MCV / MCS = V REF AI REF2 AI2 SC AI2 SC2 X0: AGND DIØØ DIØ DIØ2 DIØ DIØ4 DIØ DCOM VO24 DGND DOØ-C DOØ2 DOØ-NO DBØØ DOØ-NC DGND VI V -0 V bus di sistema high ingresso TF/TH bus di sistema low potenziale di rif. segnali analogici /Blocco unità abilitazione/stop rapido reset camma di zero /finecorsa destro /finecorsa sinistro riferimento X0:DIØØ...DIØ uscita +24V potenziale rif. segnali binari contatto di relè pronto per l'esercizio /anomalia contatto relè contatto normalm. aperto /Freno contatto relè contatto normalm. chiuso potenziale rif. segnali binari ingresso +24V RUN BUS FAULT 9 X4: (MCV/MCS) ingresso encoder esterno, encoder incrementale V TTL, (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCV/MCS) REF REF2 Sc SC Ai AI2 AI2 9 DIØØ 9 0 AGND P R O F I PROCESS FIELD BUS B U S 9 9 X: (MCV/MCS) encoder motore: encoder incrementale (MCV) oppure resolver (MCS) (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCV/MCS) X0: (MCV/MCS4A) collegamento PROFIBUS-DP (collegamento istruzioni di servizio MOVIDRIVE compact MCV/MCS4A) 9 X4 X ENCODER I/O ENCODER IN PROFIBUS DP X0 9 DIØ2 DIØ4 DCOM DGND DOØ2 DBØØ DGND 2 DIØ 4 DIØ DIØ 7 8 VO DOØ-C 2 22 DOØ-NO 2 24 DOØ-NC MCV4A X0 VI24 Figura 8: MOVIDRIVE compact MCV / MCS 27AIT 82 Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

83 Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact Schemi di collegamento 7 24 V - = + DIØØ DIØ DIØ2 DIØ DIØ4 DIØ DCOM VO24 DGND ST ST2 9 9 X: X0: TF DGND DBØØ DOØ-C DOØ-NO DOØ-NC DOØ2 VO24 VI24 DGND X4: X: /Blocco unità abilitazione/stop rapido reset camma di zero /finecorsa destro /finecorsa sinistro riferimento X:DIØØ...DIØ uscita +24V potenziale rif. segnali binari RS48+ RS48- ingresso encoder esterno, encoder incrementale V TTL MOVIDRIVE (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE ) encoder motore: encoder incrementale (MDV) oppure resolver (MDS) (collegamento Istruzioni di servizio MOVIDRIVE ) ingresso TF potenziale rif. segnali binari /Freno contatto di relè pronto per l'esercizio contatto normalm. aperto relè contatto normalm. chiuso relè /anomalia uscita +24V ingresso +24V potenziale rif. segnali binari X0 X X2 DIP S S MDV (MDS) X4 X ma V R ON OFF X2 X X0 Supply out 24V= X ENCODER IN/OUT ENCODER IN (Resolver IN) V + = - DIØ DI DI2 DI DI4 DI DI DI7 DCOM DGND DOØ DO DO2 DO DO4 DO DO DO7 DGND X0: X: ingresso IPOS ingresso IPOS ingresso IPOS ingresso IPOS ingresso IPOS ingresso IPOS ingresso IPOS ingresso IPOS riferimento X22:DIØ...DI7 potenziale rif. segnali binari uscita IPOS uscita IPOS uscita IPOS uscita IPOS uscita IPOS uscita IPOS uscita IPOS uscita IPOS potenziale rif. segnali binari DIPA interfaccia SSI codice Gray 9 X2: encoder assoluto (collegamento manuale "Posizionamento con encoder assoluto e scheda encoder assoluto DIPA") Figura 9: MOVIDRIVE MDV / MDS0_A 28AIT Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 8

84 8 Indice alfabetico 8 Indice alfabetico A Assegnazione dei dati di processo... Avvertenze sulla sicurezza... Avvio dell'azionamento...0 B Bus di sistema (SBus) collegamento...28 C Campi di applicazione... Caratteristiche di funzionamento...0 Compatibilità MOVIDRIVE A / B / compact...80 compatibilità dei morsetti hardware...80 finecorsa software...80 istruzioni sulla progettazione...80 registrazione di variabili IPOS plus...80 schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCH4_A...8 schema di collegamento MOVIDRIVE compact MCV / MCS...82 schema di collegamento MOVIDRIVE MDV / MDS...8 Configurazione assegnazione dei dati di processo... convertitore di frequenza, motore e riduttore...9 dati d'ingresso di processo...7 dati d'uscita di processo... modi operativi... 9, modo automatico...2 modo jog... PC e software...9 percorso del materiale, velocità di linea...4 posizione...2 presupposto...9 ricerca di zero... safety stop (stop di sicurezza)...7 Controllo bus...22 Controllo della quota di taglio...4 Controllo delle marcature di taglio... Controllo tramite morsetti...20 D Dati d'ingresso di processo...7 Dati d'uscita di processo... Descrizione del funzionamento...0 Descrizione del sistema... Descrizione del taglio al volo... Diagramma dei tempi modo automatico, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale (bus con PD) modo automatico, controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale (bus con PD) modo automatico, controllo della quota di taglio senza sensore per il materiale (morsetto o bus con PD)... 7 modo jog... 8 Diagrammi dei tempi... 8 corsa di posizionamento modo automatico, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale (morsetto o bus con PD)... 7 modo automatico, controllo delle marcature di taglio (bus con PD)... 7 modo automatico, controllo delle marcature di taglio (morsetto o bus con PD)... 7 modo ricerca zero... 9 Download dei dati di messa in servizio E Esempio di applicazione... 7 I Identificazione... 8 Identificazione del programma applicativo... 8 Impostazione oggetto di trasmissione SBus... 8 Informazioni importanti... 4 spiegazione dei simboli... 4 Informazioni sulle anomalie reazione di disinserzione con disinserzione immediata reazione di disinserzione con stop di emergenza reazione di disinserzione con stop rapido reset Installazione CANopen (DFCB)... 2 collegamento bus di sistema (SBus) DeviceNet (DFDB) esecuzione tecnologica... 9 INTERBUS (DFIB) Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo"

85 Indice alfabetico 8 INTERBUS a fibra ottica (DFI2B)...24 MCH4_A...29 MDXB con controllo bus...22 PROFIBUS (DFP2B)...2 schema di collegamento MDXB con controllo tramite morsetti (DIOB)...20 software MOVITOOLS...9 Installazione di MOVITOOLS...9 M Messa in servizio...2 avvio del programma... calcolo dei fattori di scala master... calcolo dei fattori di scala slave...7 download dei dati di messa in servizio...47 impostazione dei parametri per il riposizionamento e la creazione interspazio...4 impostazione dei parametri per modo jog, ricerca di zero, posizionamento...9 informazioni generali...2 messa in servizio iniziale... operazioni preliminari...2 parametri e variabili IPOS plus... parametri per la sega (controllo tramite morsetti, controllo bus con PD)...40 sorgente controllo, parametri bus di campo, assegnazione dei dati di processo (controllo bus)... sorgente controllo, parametri bus di campo, assegnazione dei dati di processo (controllo tramite morsetti)...4 Messa in servizio iniziale... Modi operativi... modo automatico...4 modo jog... posizionamento... ricerca di zero...2 Modo automatico...4 controllo della quota di taglio...4 controllo delle marcature di taglio... Modo automatico, controllo della quota di taglio con sensore per il materiale... 7 Modo jog... Monitor funzionamento con bus di campo/bus di sistema... indicazione di stato... 49, 0 simulazione del controllo... 4 visualizzazione dati di processo bus di campo... visualizzazione dei dati di processo del bus di campo 2 (controllo bus con PD)... 2 visualizzazione dei dati di processo del bus di campo 2 (controllo bus con PD)... P Parametri e variabili IPOS plus... Posizionamento... R Registrazione di variabili IPOS plus... 9 Ricerca di zero... 2 S Safety stop (stop di sicurezza)... 7 Schemi di collegamento MDXB con controllo tramite morsetti (DIOB) MOVIDRIVE compact MCH_4A... 8 MOVIDRIVE compact MCH4_A MOVIDRIVE compact MCV / MCS MOVIDRIVE MDV / MDS... 8 Segnalazioni di anomalia indicazione lista delle anomalie T Timeout Manuale MOVIDRIVE MDXB Modulo applicativo "Taglio al volo" 8

86 Servizio assistenza e Servizio ricambi Servizio assistenza e Servizio ricambi Germania Sede centrale Stabilimento di produzione Sede vendite Service Competence Center Francia Stabilimento di produzione Sede vendite Servizio assistenza Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Bruchsal Centro Riduttori/Motori Centro Elettronica Nord Est Sud SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Ernst-Blickle-Straße 42 D-74 Bruchsal Indirizzo di casella postale Postfach 02 D-742 Bruchsal SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Ernst-Blickle-Straße D-77 Graben-Neudorf SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Ernst-Blickle-Straße 42 D-74 Bruchsal SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Alte Ricklinger Straße D-082 Garbsen (presso Hannover) SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Dänkritzer Weg D-089 Meerane (presso Zwickau) SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Domagkstraße D-8 Kirchheim (presso Monaco) Ovest SEW-EURODRIVE GmbH & Co KG Siemensstraße D-4074 Langenfeld (presso Dusseldorf) Drive Service Hotline/Servizio telefonico di emergenza 24 ore su 24 Tel Fax Tel Fax Tel Fax Tel Fax Tel Fax Tel Fax Tel Fax SEWHELP Ulteriori indirizzi per il Servizio assistenza in Germania si possono ottenere su richiesta. Haguenau Bordeaux Lione Parigi SEW-USOCOME 48-4, route de Soufflenheim B. P. 208 F-70 Haguenau Cedex SEW-USOCOME Parc d activités de Magellan 2, avenue de Magellan - B. P. 82 F-07 Pessac Cedex SEW-USOCOME Parc d Affaires Roosevelt Rue Jacques Tati F-920 Vaulx en Velin SEW-USOCOME Zone industrielle 2, rue Denis Papin F-7790 Verneuil I Etang Tel Fax Tel Fax Tel Fax Tel Fax Ulteriori indirizzi per il Servizio assistenza in Francia si possono ottenere su richiesta. Algeria Sede vendite Algeri Réducom, rue des Frères Zaghnoun Bellevue El-Harrach 200 Alger Tel Fax Argentina Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Buenos Aires SEW EURODRIVE ARGENTINA S.A. Centro Industrial Garin, Lote Ruta Panamericana Km 7, 9 Garin Tel Fax /200

87 Servizio assistenza e Servizio ricambi Australia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Melbourne SEW-EURODRIVE PTY. LTD. 27 Beverage Drive Tullamarine, Victoria 04 Tel Fax Sydney SEW-EURODRIVE PTY. LTD. 9, Sleigh Place, Wetherill Park New South Wales, 24 Tel Fax Austria Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Vienna SEW-EURODRIVE Ges.m.b.H. Richard-Strauss-Strasse 24 A-20 Wien Tel Fax Belgio Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Bruxelles SEW Caron-Vector S.A. Avenue Eiffel B-00 Wavre Tel Fax Brasile Stabilimento di produzione Sede vendite Servizio assistenza San Paolo SEW-EURODRIVE Brasil Ltda. Avenida Amâncio Gaiolli, 0 Caixa Postal: Guarulhos/SP - Cep.: Tel Fax Ulteriori indirizzi per il Servizio assistenza in Brasile si possono ottenere su richiesta. Bulgaria Sede vendite Sofia BEVER-DRIVE GMBH Bogdanovetz Str. BG-0 Sofia Camerun Sede vendite Douala Electro-Services Rue Drouot Akwa B.P Douala Tel. 009 (2) 92 Fax 009 (2) 9494 Tel Fax Canada Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Toronto Vancouver Montreal SEW-EURODRIVE CO. OF CANADA LTD. 20 Walker Drive Bramalea, Ontario LTW SEW-EURODRIVE CO. OF CANADA LTD. 788 Honeyman Street Delta. B.C. V4G E2 SEW-EURODRIVE CO. OF CANADA LTD. 2 Rue Leger Street LaSalle, Quebec H8N 2V9 Tel Fax Tel Fax Tel Fax Ulteriori indirizzi per il Servizio assistenza in Canada si possono ottenere su richiesta. Cile Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Santiago del Cile SEW-EURODRIVE CHILE LTDA. Las Encinas 29 Parque Industrial Valle Grande LAMPA RCH-Santiago de Chile Casella postale Casilla 2 Correo Quilicura - Santiago - Chile Tel Fax /200 87

88 Servizio assistenza e Servizio ricambi Cina Stabilimento di produzione Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Tianjin SEW-EURODRIVE (Tianjin) Co., Ltd. No. 4, 7th Avenue, TEDA Tianjin 0047 Tel Fax Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Suzhou SEW-EURODRIVE (Suzhou) Co., Ltd., Suhong Middle Road Suzhou Industrial Park Jiangsu Province, 202 R. P. Cina Tel Fax Colombia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Bogotà SEW-EURODRIVE COLOMBIA LTDA. Calle 22 No. 2-0 Bodega, Manzana B Santafé de Bogotá Tel Fax Corea Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Ansan-City SEW-EURODRIVE KOREA CO., LTD. B 0-4, Banweol Industrial Estate Unit 048-4, Shingil-Dong Ansan Tel Fax Costa d'avorio Sede vendite Abidjan SICA Ste industrielle et commerciale pour l Afrique, Bld de Marseille B.P. 22, Abidjan 08 Tel Fax Croazia Sede vendite Servizio assistenza Zagabria KOMPEKS d. o. o. PIT Erdödy 4 II HR Zagreb Tel Fax Danimarca Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Coopenhagen SEW-EURODRIVEA/S Geminivej 28-0, P.O. Box 00 DK-270 Greve Tel Fax Estonia Sede vendite Tallin ALAS-KUUL AS Paldiski mnt.2 EE 000 Tallin Tel Fax Finlandia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Lahti SEW-EURODRIVE OY Vesimäentie 4 FIN-80 Hollola 2 Tel Fax Gabon Sede vendite Libreville Electro-Services B.P. 889 Libreville Tel Fax /200

89 Servizio assistenza e Servizio ricambi Giappone Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Toyoda-cho SEW-EURODRIVE JAPAN CO., LTD 20-, Shimoman-no, Iwata Shizuoka Tel Fax Grecia Sede vendite Servizio assistenza Atene Christ. Boznos & Son S.A. 2, Mavromichali Street P.O. Box 80, GR-84 Piraeus Tel Fax Hong Kong Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Hong Kong SEW-EURODRIVE LTD. Unit No , 8th Floor Hong Leong Industrial Complex No. 4, Wang Kwong Road Kowloon, Hong Kong Tel Fax India Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Baroda SEW-EURODRIVE India Pvt. Ltd. Plot No. 4, Gidc Por Ramangamdi Baroda Gujarat Uffici tecnici Bangalore SEW-EURODRIVE India Private Limited 08, Prestige Centre Point 7, Edward Road Bangalore Tel Fax Tel Fax Irlanda Sede vendite Servizio assistenza Dublino Alperton Engineering Ltd. 48 Moyle Road Dublin Industrial Estate Glasnevin, Dublin Tel Fax Israele Sede vendite Tel Aviv Liraz Handasa Ltd. Ahofer Str 4B / Holon Tel Fax Italia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Milano SEW-EURODRIVE di R. Blickle & Co.s.a.s. Via Bernini,4 I Solaro (Milano) Tel Fax Lettonia Sede vendite Riga SIA Alas-Kuul Katlakalna C LV-07 Riga Libano Sede vendite Beirut Gabriel Acar & Fils sarl B. P Bourj Hammoud, Beirut Tel Fax Tel Fax /200 89

90 Servizio assistenza e Servizio ricambi Lituania Sede vendite Alytus UAB Irseva Naujoji 9 LT-27 Alytus Tel Fax Lussemburgo Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Bruxelles CARON-VECTOR S.A. Avenue Eiffel B-00 Wavre Tel Fax Malesia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Johore SEW-EURODRIVE SDN BHD No. 9, Jalan Seroja 9, Taman Johor Jaya 8000 Johor Bahru, Johor West Malaysia Tel Fax Marocco Sede vendite Casablanca S. R. M. Société de Réalisations Mécaniques, rue Emir Abdelkader 0 Casablanca Tel Fax Messico Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Queretaro SEW-EURODRIVE, Sales and Distribution, S. A. de C. V. Privada Tequisquiapan No. 02 Parque Ind. Queretaro C. P Queretaro, Mexico Tel Fax Norvegia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Moss SEW-EURODRIVE A/S Solgaard skog 7 N-99 Moss Tel Fax Nuova Zelanda Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Auckland SEW-EURODRIVE NEW ZEALAND LTD. P.O. Box Greenmount drive East Tamaki Auckland Tel Fax Christchurch SEW-EURODRIVE NEW ZEALAND LTD. 0 Settlers Crescent, Ferrymead Christchurch Tel Fax Olanda Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Rotterdam VECTOR Aandrijftechniek B.V. Industrieweg 7 NL-044 AS Rotterdam Postbus 008 NL-004 AB Rotterdam Tel Fax Perù Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Lima SEW DEL PERU MOTORES REDUCTORES S.A.C. Los Calderos # Urbanizacion Industrial Vulcano, ATE, Lima Tel Fax /200

91 Servizio assistenza e Servizio ricambi Polonia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Lodz SEW-EURODRIVE Polska Sp.z.o.o. ul. Techniczna PL-92-8 Lodz Tel Fax Portogallo Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Coimbra SEW-EURODRIVE, LDA. Apartado P Mealhada Tel Fax Repubblica Ceca Sede vendite Praga SEW-EURODRIVE CZ S.R.O. Business Centrum Praha Lužná 9 CZ-000 Praha - Vokovice Tel Fax Romania Sede vendite Servizio assistenza Bucarest Sialco Trading SRL str. Madrid nr Bucuresti Tel Fax Russia Sede vendite San Pietroburgo ZAO SEW EURODRIVE P.O. Box 9220 St. Petersburg Russia Serbia e Montenegro Sede vendite Belgrado DIPAR d.o.o. Kajmakcalanska 4 SCG-000 Beograd Senegal Sede vendite Dakar SENEMECA Mécanique Générale Km 8, Route de Rufisque B.P. 2, Dakar Tel Fax Tel Fax Tel Fax Singapore Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Singapore SEW-EURODRIVE PTE. LTD. No 9, Tuas Drive 2 Jurong Industrial Estate Singapore 844 Tel Fax Slovacchia Sede vendite Sered SEW-Eurodrive SK s.r.o. Trnavska 920 SK-92 0 Sered Tel Fax Slovenia Sede vendite Servizio assistenza Celje Pakman - Pogonska Tehnika d.o.o. UI. XIV. divizije 4 SLO 000 Celje Tel Fax Spagna Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Bilbao SEW-EURODRIVE ESPAÑA, S.L. Parque Tecnológico, Edificio, 02 E-4870 Zamudio (Vizcaya) Tel Fax /200 9

92 Servizio assistenza e Servizio ricambi Sudafrica Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Johannesburg SEW-EURODRIVE (PROPRIETARY) LIMITED Eurodrive House Cnr. Adcock Ingram and Aerodrome Roads Aeroton Ext. 2 Johannesburg 20 P.O.Box Bertsham 20 Tel Fax Città del Capo SEW-EURODRIVE (PROPRIETARY) LIMITED Rainbow Park Cnr. Racecourse & Omuramba Road Montague Gardens Cape Town P.O.Box Chempet 7442 Cape Town Tel Fax Telex 7 02 Durban SEW-EURODRIVE (PROPRIETARY) LIMITED 2 Monaceo Place Pinetown Durban P.O. Box 04, Ashwood 0 Tel Fax Svezia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Jönköping SEW-EURODRIVE AB Gnejsvägen -8 S-0 Jönköping Box 00 S-00 Jönköping Tel Fax Svizzera Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Basilea Alfred lmhof A.G. Jurastrasse 0 CH-442 Münchenstein bei Basel Tel Fax Tailandia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Chon Buri SEW-EURODRIVE (Thailand) Ltd. Bangpakong Industrial Park 2 700/4, Moo.7, Tambol Donhuaroh Muang District Chon Buri Tel Fax Tunisia Sede vendite Tunisi T. M.S. Technic Marketing Service 7, rue Ibn EI Heithem Z.I. SMMT 204 Mégrine Erriadh Tel Fax Turchia Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Istanbul SEW-EURODRIVE Hareket Sistemleri Sirketi Bagdat Cad. Koruma Cikmazi No. TR-840 Maltepe ISTANBUL Tel Fax Ucraina Sede vendite Servizio assistenza Dnepropetrovsk SEW-EURODRIVE Str. Rabochaja 2-B, Office Dnepropetrovsk Tel Fax Ungheria Sede vendite Servizio assistenza Budapest SEW-EURODRIVE Kft. H-07 Budapest Kunigunda u. 8 Tel Fax /200

93 Servizio assistenza e Servizio ricambi USA Stabilimento di produzione Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Greenville San Francisco Filadelfia/PA Dayton Dallas SEW-EURODRIVE INC. 29 Old Spartanburg Highway P.O. Box 8 Lyman, S.C. 29 SEW-EURODRIVE INC. 099 San Antonio St. Hayward, California SEW-EURODRIVE INC. Pureland Ind. Complex 207 High Hill Road, P.O. Box 48 Bridgeport, New Jersey 0804 SEW-EURODRIVE INC. 200 West Main Street Troy, Ohio 47 SEW-EURODRIVE INC. 90 Platinum Way Dallas, Texas 727 Tel Fax vendite Fax manuf Fax ass Telex Tel Fax Tel Fax Tel Fax Tel Fax Ulteriori indirizzi per il Servizio assistenza negli USA si possono ottenere su richiesta. Venezuela Stabilimento di montaggio Sede vendite Servizio assistenza Valencia SEW-EURODRIVE Venezuela S.A. Av. Norte Sur No., Galpon 84-9 Zona Industrial Municipal Norte Valencia, Estado Carabobo Tel Fax /200 9

94

95 SEW-EURODRIVE Driving the world

96 Motoriduttori \ Riduttori industriali \ Azionamenti e convertitori \ Automazione \ Servizi Come mettiamo in movimento il mondo Con persone che precorrono i tempi e sviluppano il futuro con voi. Con una rete di assistenza sempre a portata di mano in tutto il mondo. Con sistemi di azionamento che migliorano automaticamente il vostro rendimento. Con una vasta conoscenza dei più importanti settori industriali. Con una qualità ineccepibile, i cui elevati standard semplificano il lavoro quotidiano. SEW-EURODRIVE Driving the world Con una presenza globale per offrire soluzioni rapide e convincenti. Ovunque. Con idee innovative in grado di offrire oggi la soluzione ai problemi di domani. Con una presenza Internet disponibile 24 ore su 24 per offrire informazioni e aggiornamenti software. SEW-EURODRIVE s.a.s. v. Bernini, Solaro (MI), Italy Tel Fax

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

VIP X1/VIP X2 Server video di rete

VIP X1/VIP X2 Server video di rete VIP X1/VIP X2 Server video di rete IT 2 VIP X1/VIP X2 Guida all'installazione rapida Attenzione Leggere sempre attentamente le misure di sicurezza necessarie contenute nel relativo capitolo del manuale

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Safety Integrated per utenti non esperti SINAMICS. Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti

Safety Integrated per utenti non esperti SINAMICS. Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti Rischi e pericoli negli impianti e nelle macchine 1 Azionamenti con "Safety Integrated" nell'applicazione 2 SINAMICS Convertitore SINAMICS G Safety Integrated per utenti non esperti Panoramica delle funzioni

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC . Guida alle FM 35x. 1 ... 1 Guida alle FM 35x.... 1 Tipologie d Encoder... 4 Acquisizione degli encoder con S7-300 e S7-400.... 4 Conteggio e misura.... 6 Modalità di conteggio... 6 Posizionamento con

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744 Manuale di riferimento Servocontrollore ESCON Edizione novembre 2014 ESCON 70/10 Servocontrollore Numero d'ordine 422969 Manuale di riferimento ID documento: rel4744 maxon motor ag Brünigstrasse 220 P.O.Box

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

04/2004 A5E00264164-01

04/2004 A5E00264164-01 Prefazione SIMATIC Premesse Descrizione del compito SM331; AI 8 x 12 Bit Struttura meccanica dell impianto di esempio Collegamento elettrico Getting Started Parte2: Tensione e PT100 Progettazione con SIMATIC

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

ADC-20/ADC-24. Registratori di dati ad alta risoluzione. Manuale d'uso. adc20.it r4 Copyright 2005-2013 Pico Technology Limited. All rights reserved.

ADC-20/ADC-24. Registratori di dati ad alta risoluzione. Manuale d'uso. adc20.it r4 Copyright 2005-2013 Pico Technology Limited. All rights reserved. ADC-20/ADC-24 Registratori di dati ad alta risoluzione Manuale d'uso I Indice Indice 1 Introduzione...1...1 1 Panoramica 2 Informazioni...2...2 1 Avviso sulla sicurezza...3 2 Informazioni leg ali...3 3

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ...

SIRe Competent Fan Heater Electric. SIReFCX. With quick guide. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 70 ... 155 ... Original instructions SIRe Competent Fan Heater Electric With quick guide SIReFCX SE... 2 GB... 19 DE... 36 FR... 53 ES... 70 IT... 87 NL... 104 NO... 121 PL... 138 RU... 155 For wiring diagram, please

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ...

SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide. SIReAC. For wiring diagram, please see last pages SE... 2 ES... 78 ... 173 ... Original instructions SIRe Competent Air Curtains Electric With quick guide SIReAC SE... 2 GB... 21 DE... 40 FR... 59 ES... 78 IT... 97 NL... 116 NO... 135 PL... 154 RU... 173 For wiring diagram, please

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT

PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT P.M.S. S.r.l. Via Migliara 46 n 6 04010 B.go S.Donato Sabaudia (LT) Tel. 0773.56281 Fax 0773.50490 Email info@pmstecnoelectric.it PROGETTO: PCS7 PROCESS CONTROL FOR SITE EMISSION CONTAINMENT Dalla richiesta

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

Architettura dei Calcolatori

Architettura dei Calcolatori Architettura dei Calcolatori Sistema di memoria parte prima Ing. dell Automazione A.A. 2011/12 Gabriele Cecchetti Sistema di memoria parte prima Sommario: Banco di registri Generalità sulla memoria Tecnologie

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto

ABB i-bus KNX Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Accoppiatore di linea LK/S 4.2 Manuale del prodotto Indice Indice Pagina 1 Generale... 3 1.1 Uso del manuale del prodotto...3 1.1.1 Struttura del manuale del prodotto...3 1.1.2 Note...4 1.2 Panoramica

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA

REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA RTC REGOLE TECNICHE PER LA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE IN BASSA TENSIONE DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO INDICE 1. Scopo 3 2. Campo di applicazione

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA)

Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Documentazione didattica SCE per una soluzione di automazione omogenea Totally Integrated Automation (TIA) Siemens Automation Cooperates with Education Modulo TIA Portal 020-011 Avvio alla programmazione

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131 Controllori a Logica mabile Nella presente lezione vedremo le caratteristiche principali del controllore a logica programmabile (in inglese, mable Logic Controller, o PLC). In particolare, ci soffermeremo

Dettagli

NICE INDUSTRIAL DOORS

NICE INDUSTRIAL DOORS NICE INDUSTRIAL DOORS UNA GAMMA COMPLETA DI CENTRALI DI COMANDO E MOTORIDUTTORI PER PORTE INDUSTRIALI. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE ANCORA PIÙ SEMPLICI NICE OPENS UP YOUR BUSINESS! SISTEMI DI AUTOMAZIONE

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning.

In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. In questo manuale, si fa riferimento a ipod touch 5a generazione e iphone 5 con il solo termine iphone con connettore Lightning. Per collegare un iphone con connettore Lightning ad SPH-DA100 AppRadio e

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

vacon 20 x ac drives Manuale tecnico di installazione e manutenzione

vacon 20 x ac drives Manuale tecnico di installazione e manutenzione vacon 20 x ac drives Manuale tecnico di installazione e manutenzione vacon 0 INDICE Codice documento (Traduzione delle istruzioni originali): DPD00993F Codice d ordine: DOC-INS06663+DLIT Rev. F Data rilascio

Dettagli

MANUALE D USO RTSDOREMIPOS

MANUALE D USO RTSDOREMIPOS MANUALE D USO RTSDOREMIPOS PROGRAMMA DI GESTIONE SCAMBIO IMPORTO E ALTRE FUNZIONI TRA APPLICATIVO GESTIONALE E POS INGENICO PER PAGAMENTO ELETTRONICO (prot. 17) Versione 1.0.0.0 INDICE INDICE... 2 LEGENDA...

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base

Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa. Corso base Principio di funzionamento di sistemi frenanti ad aria compressa Alle seguenti pagine trovate una descrizione del principio di funzionamento generale dei sistemi frenanti ad aria compressa installati in

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

SCHEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE. Circolatori Serie 2000

SCHEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE. Circolatori Serie 2000 SCEDA TECNICA GRUNDFOS MAGNA, UPE Circolatori Serie Indice Dati relativi ai prodotti MAGNA e UPE 3 Gamma di utilizzo 3 Caratteristiche dei prodotti 3 Vantaggi 3 Applicazioni 3 Impianti di riscaldamento

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli