OGGETTO : PROGETTO PER IL NUOVO CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE NELLA SEDE DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MANZANO IN VIA FIORE DEI LIBERI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGGETTO : PROGETTO PER IL NUOVO CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE NELLA SEDE DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MANZANO IN VIA FIORE DEI LIBERI"

Transcript

1 COMUNE DI PREMARIACCO ROBBY CANTARUTTI ARCHITETTO VIA PAVIA BUTTRIO UDINE TAVOLA n 1 OGGETTO : PROGETTO PER IL NUOVO CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE NELLA SEDE DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MANZANO IN VIA FIORE DEI LIBERI RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

2 LO STATO DI FATTO IL PROGETTO DEL NUOVO CENTRO DÌ AGGREGAZIONE GIOVANILE ( C.A.G. ) DÌ PREMARIACCO SI SVILUPPA ALL INTERNO DI UNO SPAZIO ESISTENTE. QUESTO SPAZIO VIENE DATO IN CONCESSIONE AL COMUNE DALLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI MANZANO, CON IL FINE CHE LO SI LO UTILIZZI A SCOPI SOCIALI. LO SPAZIO E SITUATO IN VIA FIORE DEI LIBERI NEL CENTRO DEL CAPOLUOGO: ADIACENTE ALLA SEDE DEL COMUNE, ALLE SCUOLE MEDIE E ALLA BIBLIO- EMEROTECA. L EDIFICIO E ATTIGUO ALLA SEDE DELLA BANCA ED OSPITAVA IN PRECEDENZA LA SEDE DELLE POSTE. LA PARTE DEL FABBRICATO CHE VERRA DEDICATA AL C.A.G. SI PRESENTA IN OTTIMO STATO MANUTENTIVO ANCHE SE SFITTO DA PARECCHIO TEMPO. LOCALIZZAZIONE DEL FABBRICATO NEL CONTESTO URBANO

3 COME SI PRESENTA L EDIFICIO SEDE C.A.G.

4 CHE COS E UN CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE LA DEFINIZIONE DI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE CONDIVISA AL TAVOLO DI LAVORO REGIONALE DEL 02/08/2007 E LA SEGUENTE : PER SPAZIO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE 1 SI INTENDE UNO SPAZIO POLIFUNZIONALE, RISERVATO AI GIOVANI, IN CUI ESSI POSSANO INCONTRARSI E INTRATTENERSI PER SVILUPPARE COMPETENZE IN ATTIVITÀ DI TIPO CREATIVO, CULTURALE, LUDICO, DI INFORMAZIONE E DI FORMAZIONE FINALIZZATE ALLA PROMOZIONE DELL AGIO E ALLA PREVENZIONE DEL DISAGIO. LUOGHI IN CUI, MEDIANTE IL SOSTEGNO DI GIOVANI OPERATORI, SI LAVORA MIRANDO ALL EMPOWERMENT DELLE COMPETENZE GIOVANILI UTILIZZANDO LE METODOLOGIE DELLA PROGRAMMAZIONE DAL BASSO, DELLA PROGETTAZIONE PARTECIPATA E DELL EDUCAZIONE TRA PARI. IN BREVE, GLI SPAZI DI AGGREGAZIONE GIOVANILE SONO SPAZI IN CUI SI PROMUOVE L AGGREGAZIONE INTORNO AD ATTIVITÀ COMUNI. IN QUESTO CONTESTO L AGGREGAZIONE GIOVANILE COSTITUISCE UN SIGNIFICATIVO LIVELLO DI PROTAGONISMO DEI GIOVANI E DI PREVENZIONE DEL DISAGIO. LE ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI SONO: UNO SPAZIO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE POTREBBE ESSERE DOTATO DI UNA O PIÙ SALE DI MATERIALI E DI ATTREZZATURE DA DESTINARE AD ATTIVITÀ DI INTERESSE GIOVANILE, TIPO: SALA CON COMPUTER E CONNESSIONE INTERNET; SALA PROVE MUSICALI; PICCOLA BIBLIOTECA CON SALA LETTURA; EMEROTECA; VIDEOTECA; SALA GIOCHI DA TAVOLO; SPAZI PER LABORATORI DI DIVERSO TIPO ECC.. IL PROGETTO NEL PARTICOLARE QUINDI HA UNA GROSSA RESPONSABILITA, PERCHE L AGGREGAZIONE GIOVANILE HA LUOGO IN QUESTO CENTRO, IN QUESTO SPAZIO E IN DEFINITIVA IL CONTENITORE E STRUMENTO DI SOCIALIZZAZIONE STRUMENTO EDUCATIVOE ED E IL LUOGO DELL AGGREGAZIONE. L AGGREGAZIONE È IL CONTENITORE, È LA FORMA DI UN CONTENUTO EDUCATIVO.

5 IL PROGETTO IL PROGETTO DEL C.A.G. DI PREMARIACCO VIENE ELABORATO SEGUENDO STRETTAMENTE LE ESIGENZE DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE. CI SIAMO IMMAGINATI UNO SPAZIO CHE FUNZIONALMENTE ANDASSE A RICOPRIRE NON SOLO MOMENTI DI TEMPO LIBERO E SVAGO DEL GIOVANE, MA ANCHE UN LUOGO DOVE SI POSSONO SVOLGERE ATTIVITA DI STUDIO, ATTIVITA DIDATTICHE E ATTIVITA CHE PROMUOVANO L AUTONOMIA E LA RESPONSABILTA INDIVIDUALE. DOVE L EDUCATORE SI PROPONE ATTIVITÀ LIBERE E/O STRUTTURATE PER DIVERTIRSI, METTERSI IN GIOCO, COMUNICARE, RACCONTARE, VIVERE INSIEME AI COETANEI, COSTRUIRE REGOLE DI RELAZIONE E COMPORTAMENTO, RISPETTARE E COMPRENDERE LA RICCHEZZA DELLE DIFFERENZE. E LA PROMOZIONE DELL AUTONOMIA E LA RESPONSABILTA DEL GIOVANE CHE CI HA FATTO PENSARE AD UN SPAZIO APERTO DOVE AVVENGONO NELLO STESSO MOMENTO ATTIVITA DIVERSE E CHE RIESCANO A CONVIVERE NEL RISPETTO TRA LE PARTI. IL PROGETTO INTENDE REALIZZARE UNO SPAZIO UNICO DI MODO CHE SI POSSA TRASFORMARE IN BASE ALLE ESIGENZE FUNZIONALI QUOTIDIANE. DEVE ESSERE QUASI LO SPAZIO DI UNA CAMERETTA DEL GIOVANE DOVE AVVENGONO VARIE ATTIVITA E LO SPAZIO SI MODIFICA IN BASE A QUESTE. LO SPAZIO DA RIDEFINIRE E UN AREA COMPRESA IN UN RETTANGOLO DI 163 MQ CON POCHISSIME DIVISIONI VERTICALI CHE NELLA GRAN PARTE ANDIAMO A CONSERVARE, COME LA ZONA DEI SERVIZI CHE ANDIAMO SOLO A FARE ORDINARIA MANUTENZIONE. UNA DELLE ESIGENZE DELLA AMMINISTRAZIONE E L OTTENIMENTO DI UN PICCOLO UFFICIO SEAPARATO ED INDIPENDETE DAGLI ORARI DI APERTURA DEL CENTRO DOVE SVOLGERE ATTIVITA INFOPOINT TURISTICO E INFORMAGIOVANI. I MQ SARANNO COSI SUDDIVISI : 1-INGRESSO 7.57 MQ 2-AREA COMPUTER MQ 3-AREA RELAX MQ 4-AREA SOPPALCATA MQ 5-DISIMPEGNO 6.08 MQ 6-RIPOSTIGLIO 6.75 MQ 7-BAGNI 8.24 MQ 8-SALA PROVE MQ 9-INFOPOINT MQ

6 2- AREA COMPUTER, E UNA ZONA ADIACENTE ALL INGRESSO CIRCONDATA DA LIBRERIE E SEPARATA DALLA ZONA PIU DIDATTICA DA UNA PARETINA IN

7 LEGNO CHE FA DA PARAPETTO ALLA ZONA DIDATTICA ( AREA SOPPALCATA) SITUATA 90 CM SOPRA IL LIVELLO DELLA STANZA I COMPUTER COLLEGATI ALLE 2 STAZIONI FISSE IN QUESTA ZONA SONO IN RETE, LASCIANO UNO SPAZIO PER ALTRI 4 COMPUTER CHE GLI UTENTI POTREBBERO PORTARSI DA CASA COLLEGANDOSI POI IN RETE CON IL SISTEMA WIRE. ZONA COMPUTERS 3- AREA RELAX : LA DIFFERENZA DI LIVELLO CREATASI TRA LA ZONA SOPPALCATA E IL PIANO STANDARD DELLA STANZA HA CREATO UN VANO ATTO A RICEVERE UNA SEDUTA IMBOTTITA E IN QUESTA AREA ABBIAMO LA SITUAZIONE GIUSTA DOVE POTER LEGGERE, E SOCIALIZZARE IN RELAX.

8 ZONA RELAX 4- AREA SOPPALCATA: E IL CUORE DEL PROGETTO, LA ZONA DIDATTICA CON TAVOLI DA LAVORO E DA LETTURA, CHE DIVENTA ZONA CONFERENZE O PICCOLO AUDITORIOM CON 60 POSTI A SEDERE. ZONA DIDATTICA

9 ZONA DIDATTICA 5- SALA PROVE, VIENE UBICATA IN UNA SALETTA ESISTENTE CIECA DOVE INTERVENIAMO SOLO DAL PUNTO DI VISTA ACUSTICO 9- ADIACENTE ALL INGRESSO ABBIAMO POSIZIONATO UN PICCOLO UFFICIO CHE PUO FUZIONARE INDIPENDENTEMENTE DAL CENTRO COME UFFICIO INFORMAZIONI TURISTICHE E IFORMAGIOVANI. IL LIGUAGGIO CHE ABBIAMO UTILIZZATO PER L ARREDO E FATTO DI MATERIALI SEMPLICI, MA NEL CONTEMPO TEATRALI, VISTO CHE QUESTO CONTENITORE E LO SPAZIO DOVE I NOSTRI GIOVANI ATTORI SI DOVRANNO CONFRONTARE NEL CRESCERE. PER QUANTO RIGUARDA L ESTERNO, ABBIAMO VOLUTO SEGNALARE LA PRESENZA DI QUESTO SPAZIO COLORANDO PARTE DELLA FACCIATA CI SARA IL LOGO/ MOTTO DEL CENTRO.

10 LA FACCIATA VERSO LA STRADA ABBIAMO INOLTRE FATTO UNA PROPOSTA PER QUANTO RIGUARDA LA IDENTIFICAZIONE DELLO SPAZIO CON UN LOGO. PROPOSTA LOGO ROBBY CANTARUTTI ARCHITETTO

UNO SPAZIO DIDATTICO INNOVATIVO PER NUOVI SCENARI EDUCATIVI. DIALOGARE PER CAMBIARE 2.0 ISIS A. MALIGNANI

UNO SPAZIO DIDATTICO INNOVATIVO PER NUOVI SCENARI EDUCATIVI. DIALOGARE PER CAMBIARE 2.0 ISIS A. MALIGNANI UNO SPAZIO DIDATTICO INNOVATIVO PER NUOVI SCENARI EDUCATIVI. DIALOGARE PER CAMBIARE L inserimento nel contesto Il progetto del nuovo edificio risponde all esigenza di incrementare gli ambienti didattici

Dettagli

STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE COMPLESSIVA DELLE ATTIVITA SVOLTE NEI DIVERSI SPAZI Piano terra. Centro socio-riabilitativo diurno e residenziale:

STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE COMPLESSIVA DELLE ATTIVITA SVOLTE NEI DIVERSI SPAZI Piano terra. Centro socio-riabilitativo diurno e residenziale: STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE COMPLESSIVA DELLE ATTIVITA SVOLTE NEI DIVERSI SPAZI Piano terra. Centro socio-riabilitativo diurno e residenziale: accoglie 6 utenti con bisogni assistenziali significativi che

Dettagli

Scuola Primaria Carmine Della Sala

Scuola Primaria Carmine Della Sala Scuola Primaria Carmine Della Sala Via Montefiorino, 32 44123- Pontelagoscuro - Ferrara telefono: 0532 461769 La scuola si trova nel paese di Pontelagoscuro, situato nella periferia NORD della città di

Dettagli

Categoria: RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA. PROGETTISTI INCARICATI: (UFFICIO TECNICO) Arch. Gioacchino CASAMASSIMA

Categoria: RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA. PROGETTISTI INCARICATI: (UFFICIO TECNICO) Arch. Gioacchino CASAMASSIMA PROGETTO DEFINITIVO GC GC MD Ottobre 2011 Oggetto Prep. Ver. App. Data RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Geom. Michele DOTO PROGETTISTI INCARICATI: (UFFICIO TECNICO) Arch. Gioacchino CASAMASSIMA Committente:

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI CENTRI SOCIALI PER MINORI

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI CENTRI SOCIALI PER MINORI COMUNE DI ARENZANO PROVINCIA DI GENOVA Ufficio Politiche sociali e abitative REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEI CENTRI SOCIALI PER MINORI Approvato con deliberazione del C.C. n. 14 del 21/03/2012 INDICE

Dettagli

L OFFICINA DELLA. NATURA 3-6 anni. Estate 2016

L OFFICINA DELLA. NATURA 3-6 anni. Estate 2016 L OFFICINA DELLA E state con noi NATURA 3-6 anni Colonia estiva Estate 2016 Mezzolombardo 2005 Colonia estiva diurna 2016 Predazzo Presentazione La Cooperativa Tagesmutter del Trentino Il Sorriso promuove

Dettagli

COMUNE DI OLBIA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO

COMUNE DI OLBIA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO COMUNE DI OLBIA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO PROGETTO PER CAMBIO DI DESTINAZIONE D USO DA PUNTO DI RISTORO AD HOTEL DI UNA STRUTTURA RICETTIVA DENOMINATA PETRA SEGRETA. UBICAZIONE : LOCALITA STAZZO CAPPEDDU

Dettagli

Come progettare un ufficio: gli spazi di lavoro

Come progettare un ufficio: gli spazi di lavoro Come progettare un ufficio: gli spazi di lavoro L organizzazione funzionale di un edificio per uffici: come progettare efficacemente gli spazi di lavoro? Progettare un edificio per uffici richiede di mettere

Dettagli

Comune di Dairago Piano dei Servizi L.R. 12/05 art. 9 ATTREZZATURE DI INTERESSE COLLETTIVO - AIC

Comune di Dairago Piano dei Servizi L.R. 12/05 art. 9 ATTREZZATURE DI INTERESSE COLLETTIVO - AIC ATTREZZATURE DI INTERESSE - AIC SCHEDA AIC 1 Attrezzatura socio-assistenziale - centro anziani... 1 SCHEDA AIC 2-3-4-5 Municipio Biblioteca Comando Polizia Locale - sede del Corpo Bandistico... 2 SCHEDA

Dettagli

Un paesaggio educativo travestito da scuola ottocentesca

Un paesaggio educativo travestito da scuola ottocentesca Un paesaggio educativo travestito da scuola ottocentesca Metamorfosi Un paesaggio educativo travestito da scuola ottocentesca Trasformare la macchina-per-istruire di un edificio ottocentesco in un paesaggio

Dettagli

Percorsi di prevenzione su fumo, alcol e sostanze Dipartimento Patologia delle Dipendenze Guida ai percorsi

Percorsi di prevenzione su fumo, alcol e sostanze Dipartimento Patologia delle Dipendenze Guida ai percorsi Guida ai percorsi Le nostre proposte operative sono suddivise in 5 tipologie progetti di formazione, rivolti a docenti e a genitori progetti di educazione e promozione della salute, rivolti ad allievi

Dettagli

VISITA GUIDATA AI CENTRI CIVICI DI INTERESSE 28 gennaio 2012

VISITA GUIDATA AI CENTRI CIVICI DI INTERESSE 28 gennaio 2012 VISITA GUIDATA AI CENTRI CIVICI DI INTERESSE 28 gennaio 2012 COSA ABBIAMO APPRESO DAI CENTRI VISITATI 1. BIBLIOTECA E. DE AMICIS - ANZOLA DELL EMILIA BOLOGNA Incontro con la responsabile Dott.ssa Loretta

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ESAME DI STATO II SESSIONE ARCHITETTO SEZ A

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ESAME DI STATO II SESSIONE ARCHITETTO SEZ A UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ESAME DI STATO II SESSIONE ARCHITETTO SEZ A tema 1 PROVA PRATICA Progettare un asilo nido facendo riferimento al seguente programma funzionale preliminare: a) spazi riservati

Dettagli

Agostiniani. Complesso degli

Agostiniani. Complesso degli Complesso degli Agostiniani Recupero funzionale del complesso degli Agostiniani a Empoli, attualmente adibito a Biblioteca Comunale, con interventi finalizzati al consolidamento strutturale di una porzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIUDUNO

ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIUDUNO ISTITUTO COMPRENSIVO DI CHIUDUNO PROTOCOLLO D INTESA TRA LE SCUOLE DELL INFANZIA, ELEMENTARI E MEDIE DI BOLGARE E CHIUDUNO ELABORATO DALLA COMMISSIONE CONTINUITA ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (COORDINATRICE

Dettagli

COMUNE DI RAGOGNA Provincia di Udine REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO E L UTILIZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE

COMUNE DI RAGOGNA Provincia di Udine REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO E L UTILIZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE COMUNE DI RAGOGNA Provincia di Udine REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO E L UTILIZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE INDICE DEGLI ARGOMENTI Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Finalità e obiettivi

Dettagli

ilo2183 agriturismo Varzi, Pavia, Lombardia

ilo2183 agriturismo Varzi, Pavia, Lombardia ilo2183 agriturismo Varzi, Pavia, Lombardia Italia / Lombardia Caratteristiche principali Provincia: Padova Località: Varzi Tipo di terreno: центральная часть Tipologia immobile: Albergo, Investimento

Dettagli

Innovazione Digitale. Innovazione Didattica

Innovazione Digitale. Innovazione Didattica Innovazione Digitale O Innovazione Didattica PIATTAFORME CLOUD FOR EDUCATION PENSIERO COMPUTAZIONALE AULE 3.0 FLIPPED CLASSROOM FABLAB CODING TINKERING APP FOR EDUCATION COMPETENZE DIGITALI ATELIER CREATIVI

Dettagli

Concorso Ristrutturazione e Riorganizzazione della Scuola Secondaria di I grado Enrico Fermi RELAZIONE

Concorso Ristrutturazione e Riorganizzazione della Scuola Secondaria di I grado Enrico Fermi RELAZIONE Concorso Ristrutturazione e Riorganizzazione della Scuola Secondaria di I grado Enrico Fermi RELAZIONE Un Polo scolastico culturale capace di generare grande rilevanza nella vita quotidiana degli allievi,

Dettagli

ALLEGATO 5 - PARTE TECNICA BREVE DESCRIZIONE DEL COMPLESSO EDILIZIO

ALLEGATO 5 - PARTE TECNICA BREVE DESCRIZIONE DEL COMPLESSO EDILIZIO AREA EDILIZIA, PATRIMONIO IMMOBILIARE E ACQUISTI Gara europea a procedura aperta per l appalto della fornitura di arredi per l allestimento della Casa dello Studente del Nuovo Complesso Immobiliare Nord-Piovego

Dettagli

FORMULARIO DESCRITTIVO DEI LABORATORI TERRITORIALI (LT) DI EDUCAZIONE AMBIENTALE DELLA RETE INFEA REGIONE CALABRIA

FORMULARIO DESCRITTIVO DEI LABORATORI TERRITORIALI (LT) DI EDUCAZIONE AMBIENTALE DELLA RETE INFEA REGIONE CALABRIA All. 2 REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO POLITICHE DELL'AMBIENTE FORMULARIO DESCRITTIVO DEI LABORATORI TERRITORIALI (LT) DI EDUCAZIONE AMBIENTALE DELLA RETE INFEA REGIONE CALABRIA LT: Provincia di : Referente

Dettagli

Perito Commerciale Ragioniere amministrativo Perito in arti grafiche editoriali e pubblicitarie Licenza Linguistica Diploma di Liceo Scientifico

Perito Commerciale Ragioniere amministrativo Perito in arti grafiche editoriali e pubblicitarie Licenza Linguistica Diploma di Liceo Scientifico ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE C. E. GADDA sede mezzi di trasporto Via Leonardo da Vinci, 18 20037 Paderno Dugnano (MI) Tel. 0209183246 fax 029101806 e-mail: itcgadda@libero.it in automobile

Dettagli

AMIAMO I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE

AMIAMO I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE 2 AMIAMO I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE Descrizione Area di sgambamento per cani con cancelletto, recintata (mq. 1.350). All interno di quest area si creerà uno spazio, destinato al percorso agility (di

Dettagli

IL DOCUMENTO DI BUONA CAUSA

IL DOCUMENTO DI BUONA CAUSA IL DOCUMENTO DI BUONA CAUSA Il documento di Buona Causa de Il Mosaico contiene: -Chi siamo -La nostra Mission -I Bisogni a cui rispondiamo -Le Linee di Azione che applichiamo CHI SIAMO Il Mosaico e una

Dettagli

RESIDENZA UNIVERSITARIA

RESIDENZA UNIVERSITARIA RESIDENZA UNIVERSITARIA LIUC Residenza Universitaria Carlo Pomini Il luogo ideale per vivere l esperienza LIUC. Fuori dal caos, a un passo da Milano. La Residenza Universitaria della LIUC Università Cattaneo

Dettagli

Regolamento comunale sul funzionamento e sulla fruizione del centro di aggregazione giovanile

Regolamento comunale sul funzionamento e sulla fruizione del centro di aggregazione giovanile Regolamento comunale sul funzionamento e sulla fruizione del centro di aggregazione giovanile (Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale N 77 del 25.09.2006) INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento...

Dettagli

Forum Lanserhaus Raiffeisen

Forum Lanserhaus Raiffeisen Forum Lanserhaus Raiffeisen Alla fine degli anni 90 il Comune di Appiano ha rilevato l intero complesso completo di un area verde risanandolo per mezzo di lavori di riedificazione durati due anni e conclusisi

Dettagli

COMUNE DI QUARTO D ALTINO PROVINCIA DI VENEZIA Servizio Tecnico- Ufficio Patrimonio e Infrastrutture

COMUNE DI QUARTO D ALTINO PROVINCIA DI VENEZIA Servizio Tecnico- Ufficio Patrimonio e Infrastrutture COMUNE DI QUARTO D ALTINO PROVINCIA DI VENEZIA Servizio Tecnico- Ufficio Patrimonio e Infrastrutture Oggetto PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2012-2013-2014 Presentazione sintetica Redatto da Arch.

Dettagli

Il Sindaco L Assessore alla cultura Damiano Vicovaro Patrizia Modena

Il Sindaco L Assessore alla cultura Damiano Vicovaro Patrizia Modena Il CENTRO CULTURALE SAN GIORGIO si trova in via Frida Kahlo, vicino alle scuole Primaria media, al Palazzetto e all oratorio parrocchiale. Come arrivare: - per chi proviene da Mantova centro girare a sinistra

Dettagli

Nel salone, attraverso un cancelletto, si accede ad uno spazio allestito per il gioco simbolico della casetta ( cucina, lettini, fasciatoio ecc..).

Nel salone, attraverso un cancelletto, si accede ad uno spazio allestito per il gioco simbolico della casetta ( cucina, lettini, fasciatoio ecc..). Il nido si presenta Collocazione sul territorio: Il nido Arcobaleno è situato in Viale C. Bracelli 1, zona Marassi, è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici e nelle immediate vicinanze sono presenti

Dettagli

autonomielocali srl unipersonale La società di consulenza delle autonomie locali

autonomielocali srl unipersonale La società di consulenza delle autonomie locali 1 PROPOSTE FORMATIVE PER LE AUTONOMIE LOCALI Public Speaking Comunicare in pubblico con efficacia migliorare la comunicazione con il pubblico individuare i blocchi personali e/o barriere comunicative migliorare

Dettagli

l ingresso è stato spostato nell atrio una bella sala d attesa un area vending machine accesso biblioteca accesso scuola relazione

l ingresso è stato spostato nell atrio una bella sala d attesa un area vending machine accesso biblioteca accesso scuola relazione relazione Per realizzare una scuola che sia punto di incontro tra i ragazzi, gli insegnanti e le famiglie sono stati ripensati sia gli ambienti interni in relazione ai bisogni corporei, espressivi e cognitivi,

Dettagli

3.5 Una città per i giovani

3.5 Una città per i giovani 3.5 Una città per i giovani I giovani: il loro presente e il futuro di una città Crescono nel tempo gli investimenti del Comune di Udine per le politiche giovanili. E proprio di investimenti si tratta:

Dettagli

Trento Splendido appartamento su due livelli

Trento Splendido appartamento su due livelli 4 o più locali in Vendita a Trento (TN) via dei giardini 86 Trento Splendido appartamento su due livelli Splendido appartamento su due livelli in Via dei Giardini, a San Donà, in contesto residenziale

Dettagli

CASA DELLA CULTURA W. A. MOZART IL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO

CASA DELLA CULTURA W. A. MOZART IL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO IL CENTRO INTERCULTURALE DI TORINO Aperto nel 1996 all interno del Settore Spettacolo, Manifestazioni e Formazione Culturale della Città di Torino, è un luogo di confronto, conoscenza, formazione e scambio

Dettagli

LABORATORIO. Classi quarte Anno scolastico /

LABORATORIO. Classi quarte Anno scolastico / LABORATORIO Classi quarte Anno scolastico / PROGETTAZIONE DIDATTICA Classi quarte LABORATORIO: SCUOLA IN FESTA Mi esprimo nel tempo, nello spazio e nelle ricorrenze MOTIVAZIONE Le feste e le ricorrenze,

Dettagli

FARE E RAPPRESENTARE: LABORATORIO DISEGNARE CON WORD O WORD CREATIVO.

FARE E RAPPRESENTARE: LABORATORIO DISEGNARE CON WORD O WORD CREATIVO. FARE E RAPPRESENTARE: LABORATORIO DISEGNARE CON WORD O WORD CREATIVO. LABORATORIO: WORD CREATIVO È possibile disegnare direttamente con Word? Il laboratorio permetterà di rendersi conto di cosa sia possibile

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO F. MARRO SCUOLA MATERNA- ELEMENTARE - MEDIA

ISTITUTO COMPRENSIVO F. MARRO SCUOLA MATERNA- ELEMENTARE - MEDIA ISTITUTO COMPRENSIVO F. MARRO SCUOLA MATERNA- ELEMENTARE - MEDIA Via IV Novembre, 2-10069 VILLAR PEROSA TEL./FAX 0121/51060-51108 E-mail toic80400p@istruzione.it Porte Cipi Pinasca Sergio De Simone San

Dettagli

PROGETTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE TEMPO INSIEME

PROGETTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE TEMPO INSIEME PROGETTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE TEMPO INSIEME Il C.A.G. Tempo insieme è un luogo/spazio educativo, di inclusione sociale, di aggregazione e di sostegno rivolto alla fascia di età 6/18 anni,

Dettagli

Il piano terra è dedicato ai locali utilizzabili anche in orario extrascolastico; in questo modo, si è ottenuta la sua totale indipendenza.

Il piano terra è dedicato ai locali utilizzabili anche in orario extrascolastico; in questo modo, si è ottenuta la sua totale indipendenza. Relazione La scelta degli interventi è particolarmente complessa a causa della necessità di rispettare le caratteristiche della zona e dell antico Palazzo che s intende riqualificare. L adeguamento dell

Dettagli

PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOCIALE E CULTURALE DELLE AREE URBANE DEGRADATE. COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO Scheda Progetto

PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOCIALE E CULTURALE DELLE AREE URBANE DEGRADATE. COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO Scheda Progetto PIANO NAZIONALE PER LA RIQUALIFICAZIONE SOCIALE E CULTURALE DELLE AREE URBANE DEGRADATE COMUNE DI CORIGLIANO CALABRO Scheda Progetto Piano Nazionale per la Riqualificazione sociale e culturale delle aree

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE DI VIA XXV APRILE

REGOLAMENTO COMUNALE DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE DI VIA XXV APRILE REGOLAMENTO COMUNALE DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE DI VIA XXV APRILE Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 15 del 7 marzo 2005 PREMESSA Il presente regolamento intende precisare e

Dettagli

Roma dintorni Villa in bioarchitettura con giardino in vendita dintorni di Roma vendita ville

Roma dintorni Villa in bioarchitettura con giardino in vendita dintorni di Roma vendita ville Ville@Casali Real Estate s.r.l. Telefono: 800 984 481 Email: info@villeecasalinetwork.com Roma dintorni Villa in bioarchitettura con giardino in vendita dintorni di Roma vendita ville, IT Descrizione Roma

Dettagli

VIA DEI SALESIANI, MESTRE-VENEZIA T F

VIA DEI SALESIANI, MESTRE-VENEZIA T F VIA DEI SALESIANI, 15 30174 MESTRE-VENEZIA T. 041.5498111 F. 0415498112 INFO@ISSM.IT WWW.ISSM.IT C è chi guarda alle cose come sono e si chiede perché. Io penso a come potrebbero essere e mi chiedo perché

Dettagli

INFORMAGIOVANI CITTÀ CASELLE TORINESE

INFORMAGIOVANI CITTÀ CASELLE TORINESE INFORMAGIOVANI CITTÀ CASELLE TORINESE Indirizzo Palazzo Mosca, via Torino 1 10072 Caselle Torinese Contatti telefono 011.99 64 291 email: informagiovani@comune.caselle-torinese.to.it Facebook: facebook.com/informagiovani.caselle

Dettagli

Call SIGNALS. Una nuova identità per un edificio storico

Call SIGNALS. Una nuova identità per un edificio storico Call SIGNALS Una nuova identità per un edificio storico CRAFT (Centro di Ricerca e Formazione per l'arte e il Teatro) invita artisti visivi, scenografi e architetti a partecipare a una call internazionale,

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO di VENARIA

DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO di VENARIA Scuola dell Infanzia A.Gramsci Via Motrassino, 10 DIREZIONE DIDATTICA 2 CIRCOLO di VENARIA Scuola dell Infanzia H.C.Andersen Via Buozzi a.s. 2013-2014 Scuola dell Infanzia G.Rodari Via Guarini, 19 Scuola

Dettagli

Coordinamento Attività Culturali. Auditorium Giovanni Paolo II. Informagiovani. Bacino turistico della Saccisica. Sala di Rappresentanza.

Coordinamento Attività Culturali. Auditorium Giovanni Paolo II. Informagiovani. Bacino turistico della Saccisica. Sala di Rappresentanza. centro d arte e cultura Coordinamento Attività Culturali Tel 049.9709319 cultura@comune.piove.pd.it Ricevimento su prenotazione telefonica Auditorium Giovanni Paolo II Informazioni presso Orchestra Giovanile

Dettagli

PROGETTO COMUNITA E QUARTIERE. Elaborazione questionari somministrati agli alunni della Scuola Media Inferiore di Codogno (Lodi) Maggio-giugno 2001

PROGETTO COMUNITA E QUARTIERE. Elaborazione questionari somministrati agli alunni della Scuola Media Inferiore di Codogno (Lodi) Maggio-giugno 2001 Comune di Codogno Progetto Comunità e Quartiere PROGETTO O COMUNITA E QUARTIERE Elaborazione questionari somministrati agli alunni della Scuola Media Inferiore di Codogno (Lodi) Maggio-giugno 2001 Domanda

Dettagli

Cenni di Cambiamento L intervento di housing sociale a Milano. Milano, 18 settembre 2012

Cenni di Cambiamento L intervento di housing sociale a Milano. Milano, 18 settembre 2012 Cenni di Cambiamento L intervento di housing sociale a Milano Milano, 18 settembre 2012 2 Cosa Offre? Classe A CENED (prestazione energetica per la climatizzazione invernale inferiore a 24 kwh/mq/anno)

Dettagli

2. INSERIMENTO URBANO

2. INSERIMENTO URBANO 1. PREMESSA L oggetto della presente relazione consiste nella descrizione del progetto che prevede la realizzazione del Centro civico polivalente presso il Comune di Barete, nell area attualmente occupata

Dettagli

RELAZIONE DI PROGETTO P. 1 RELAZIONE DI PROGETTO

RELAZIONE DI PROGETTO P. 1 RELAZIONE DI PROGETTO P. 1 RELAZIONE DI PROGETTO P. 2 RAZIONALIZZAZIONE E DISTRIBUZIONE DEGLI SPAZI INTERNI La proposta progettuale lavora principalmente nella riorganizzazione logica e funzionale degli usi tipici dell edficio

Dettagli

Workshop L EDUCAZIONE PRESCOLARE DA 0-6 ANNI: L APPROCCIO TOSCANO 29 settembre SALA A, Fortezza da Basso

Workshop L EDUCAZIONE PRESCOLARE DA 0-6 ANNI: L APPROCCIO TOSCANO 29 settembre SALA A, Fortezza da Basso Workshop L EDUCAZIONE PRESCOLARE DA 0-6 ANNI: L APPROCCIO TOSCANO 29 settembre 2017 -SALA A, Fortezza da Basso I Centri comunali dell infanzia 0-6 a cura di Lilia Bottigli Responsabile Direzione e Coordinamento

Dettagli

COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO CENTRO GIOVANI

COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO CENTRO GIOVANI COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO CENTRO GIOVANI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 130 del 03.11.2011 INDICE: Art. 1 VALORI E FONDAMENTI DEL B.Y.C. Art.2 FINALITA' Art. 3

Dettagli

PIANO DI ZONA 2012-2014. Annualità 2012

PIANO DI ZONA 2012-2014. Annualità 2012 PIANO DI ZONA 2012-2014 Annualità 2012 PROGETTO LUDOTECA Progetto a termine: Luglio 2012 1. Titolo del progetto SERVIZIO DI LUDOTECA 2. Nuovo progetto - No X 3. Progetto già avviato - Sì X 4. Se il progetto

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: PERSONE SPECIALI SETTORE e Area di Intervento: SETTORE A - 03GIOVANI- 06 DISABILI - 12 DISAGIO ADULTI 11 DONNE CON MINORI A CARICO DONNE

Dettagli

FONDAZIONE ANTONIO RATTI

FONDAZIONE ANTONIO RATTI FONDAZIONE ANTONIO RATTI VILLA SUCOTA, via per Cernobbio 19, 22100 - Como PRESERTAZIONE SERVIZI DI AFFITTO DEGLI SPAZI Fondazione Antonio Ratti (FAR) Villa Sucota via per Cernobbio 19 22100 - Como www.fondazioneratti.org

Dettagli

COMUNE DI ORTACESUS Servizio Tecnico

COMUNE DI ORTACESUS Servizio Tecnico COMUNE DI ORTACESUS Servizio Tecnico CONCESIONE IN USO DI UN IMMOBILE COMUNALE IN VIA KENNEDY ADIBITO AD ALBERGO-RISTORANTE RELAZIONE DESCRITTIVA PREMESSO CHE: il Comune di Ortacesus è proprietario di

Dettagli

La Scuola di Musica è sorta presso la Parrocchia San Bernardino da Siena

La Scuola di Musica è sorta presso la Parrocchia San Bernardino da Siena La Scuola di Musica è sorta presso la Parrocchia San Bernardino da Siena nel 1983 e divenuta Associazione Musicale DO RE MI nel 2005 il suo scopo è di diffondere la conoscenza della musica e l impegno

Dettagli

LUDOBIBLIOTECA LA CASA DEI DESIDERI CENTRO LUDICO PRIMA INFANZIA L ISOLA FELICE CARTA DEI SERVIZI

LUDOBIBLIOTECA LA CASA DEI DESIDERI CENTRO LUDICO PRIMA INFANZIA L ISOLA FELICE CARTA DEI SERVIZI LUDOBIBLIOTECA LA CASA DEI DESIDERI CENTRO LUDICO PRIMA INFANZIA L ISOLA FELICE PREMESSA CARTA DEI SERVIZI La ludoteca è un servizio di interesse pubblico che si configura come un luogo intenzionalmente

Dettagli

Promuovere la salute e il benessere della persona di ogni età.

Promuovere la salute e il benessere della persona di ogni età. Promuovere la salute e il benessere della persona di ogni età. LA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS LA BOTTEGA DEI RAGAZZI NASCE NEL 2004. REALIZZA SERVIZI CHE SOSTENGONO IL CAMBIAMENTO E I PERCORSI DI CRESCITA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LANGHIRANO POF 2014-2015 ALLEGATO N. 2 PROGETTI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI LANGHIRANO POF 2014-2015 ALLEGATO N. 2 PROGETTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI LANGHIRANO POF 2014-2015 ALLEGATO N. 2 PROGETTI SCUOLE DELL INFANZIA: RODARI, TORRECHIARA, PILASTRO I PROGETTI DELLE SCUOLE DELL INFANZIA ATTRAVERSANO, TRASVERSALMENTE, TUTTI I

Dettagli

ITAS MUTUA QUARTIERE LE ALBERE EDIFICIO H4 OGGETTO DEL CONCORSO

ITAS MUTUA QUARTIERE LE ALBERE EDIFICIO H4 OGGETTO DEL CONCORSO ITAS MUTUA QUARTIERE LE ALBERE EDIFICIO H4 OGGETTO DEL CONCORSO Trento, gennaio 2017 1. Premessa Il quartiere Le Albere a Trento è frutto di una importante riqualificazione urbana promossa dal Fondo Immobiliare

Dettagli

COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO CENTRO GIOVANI

COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO CENTRO GIOVANI COMUNE DI JESOLO PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO CENTRO GIOVANI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 130 del 03.11.2011 INDICE: Art. 1 VALORI E FONDAMENTI DEL B.Y.C. Art.2 FINALITA' Art. 3

Dettagli

Comune di Jesolo REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA PROVE DEL CENTRO GIOVANI B.Y.C.

Comune di Jesolo REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA PROVE DEL CENTRO GIOVANI B.Y.C. Comune di Jesolo REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA PROVE DEL CENTRO GIOVANI B.Y.C. Approvato con delibera di Consiglio Comunale n.133 del 22.12.2009 INDICE: 1. FINALITA SALA PROVE 2. APERTURA 3. DOTAZIONE

Dettagli

La costruzione di uno spazio ludico didattico a Barlassina (MI),

La costruzione di uno spazio ludico didattico a Barlassina (MI), La costruzione di uno spazio ludico didattico a Barlassina (MI),1999-2000 Il Comune di Barlassina-Assessorato ai Servizi Sociali- istituisce uno Spazio Ludico- Didattico rivolto ai bambini di età compresa

Dettagli

RELAZIONE ECONOMICA STRALCI FUNZIONALI FATTIBILITÀ DELL OPERA

RELAZIONE ECONOMICA STRALCI FUNZIONALI FATTIBILITÀ DELL OPERA RELAZIONE ECONOMICA STRALCI FUNZIONALI Il progetto prevede che l intero intervento sia suddiviso in stralci funzionali e in sub-stralci. Gli stralci corrispondono alle tre macro-categorie di interventi

Dettagli

Oggi tutto è cinema; l unica cosa che cambia è dove e come lo si vede. Gore Vidal

Oggi tutto è cinema; l unica cosa che cambia è dove e come lo si vede. Gore Vidal Oggi tutto è cinema; l unica cosa che cambia è dove e come lo si vede Gore Vidal SCuola 115 SCUOLE TOSCANE ADERENTI AL PROGRAMMA 310 INSEGNANTI COINVOLTI OLTRE 300 PROIEZIONI 14 OPERATORI CULTURALI 49.890

Dettagli

Scuola dell Infanzia «I Diritti dei bambini» Progetto d Istituto a.s. 2016/17

Scuola dell Infanzia «I Diritti dei bambini» Progetto d Istituto a.s. 2016/17 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 719330 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail: g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

WORKSHOP #4 IL COLLOQUIO DI LAVORO

WORKSHOP #4 IL COLLOQUIO DI LAVORO WORKSHOP #4 IL COLLOQUIO DI LAVORO CHE COS È «INNOVARSI»? Come cercare lavoro, anche attraverso le nuove opportunità offerte dai social network? Come rendere appetibile un curriculum vitae e quali errori

Dettagli

LABORATORIO. Classi seconde Plesso Anno scolastico /

LABORATORIO. Classi seconde Plesso Anno scolastico / LABORATORIO Classi seconde Plesso Anno scolastico / PROGETTAZIONE DIDATTICA Classe seconde LABORATORIO: SCUOLA IN FESTA Un anno da fiaba MOTIVAZIONE Le feste e le ricorrenze, che si susseguono ogni anno

Dettagli

Progettiamo il tuo spazio wellness

Progettiamo il tuo spazio wellness Progettiamo il tuo spazio wellness s 1 Il benessere su misura per te 2 3 Il wellness è firmato A.Me. Progettazione e allestimento A.Me. è un azienda che opera nel campo del benessere da oltre venticinque

Dettagli

BUSINESS CASA. Residenziali con stile. Immobili in vendita nei territori del Montefeltro e della Riviera Adriatica.

BUSINESS CASA. Residenziali con stile. Immobili in vendita nei territori del Montefeltro e della Riviera Adriatica. BUSINESS CASA MAGAZINE Immobili in vendita nei territori del Montefeltro e della Riviera Adriatica Residenziali con stile www.businesscasa.it Edizione a cura di: BHBClub.com Riccione, zona mare, vendesi

Dettagli

Usi Capienza Dotazioni COSTI delle nostre sale

Usi Capienza Dotazioni COSTI delle nostre sale Usi Capienza Dotazioni COSTI delle nostre sale I MagazziniOz sono in via Giolitti 19/a, un luogo nuovo nel centro di Torino, all interno della prestigiosa cornice del Palazzo Costa Carrù della Trinità.

Dettagli

UN, DUE, TRE, STELLA!

UN, DUE, TRE, STELLA! 8 UN, DUE, TRE, STELLA! Descrizione Il progetto ridisegna gli spazi del cortile della scuola primaria di Laghetto rendendoli più funzionali alle esigenze dei bambini. Obiettivi L edificio scolastico, dopo

Dettagli

La città dei bambini La CITTA DEI BAMBINI La filosofia e La filosofia il futuro arch. Paola tolfa Stolfa Fermo, 15 novembre 2014

La città dei bambini La CITTA DEI BAMBINI La filosofia e La filosofia il futuro arch. Paola tolfa Stolfa Fermo, 15 novembre 2014 La CITTA DEI BAMBINI La filosofia e il futuro Fermo, 15 novembre 2014 La CITTA DEI BAMBINI Nuova filosofia di governo della città Rifiutando una interpretazione di tipo educativo o semplicemente di supporto

Dettagli

Punto di partenza dell intervento educativo è l organizzazione di un ambiente scolastico che renda possibile l apprendimento in tutte le forme e le

Punto di partenza dell intervento educativo è l organizzazione di un ambiente scolastico che renda possibile l apprendimento in tutte le forme e le Punto di partenza dell intervento educativo è l organizzazione di un ambiente scolastico che renda possibile l apprendimento in tutte le forme e le modalità che esso assume nelle diverse aree dell esperienza

Dettagli

Architettura Industriale

Architettura Industriale Architettura SALONE ESPOSITIVO Showroom Bica Località: Candiana (PD) L intervento riguarda la realizzazione di una copertura di una porzione di fabbricato industriale esistente, che va a sostituire la

Dettagli

La cosa importante non è tanto che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare

La cosa importante non è tanto che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare La cosa importante non è tanto che ad ogni bambino debba essere insegnato, quanto che ad ogni bambino debba essere dato il desiderio di imparare John Lubbock Si riportano di seguito le riposte progettuali

Dettagli

ALLENA MENTI PROGETTO. ESTRATTO DA Relazione finale a cura di Fabio Davolio, Lauro Menozzi, Damiano Curcio. Scuola Primaria. Anno Scolastico

ALLENA MENTI PROGETTO. ESTRATTO DA Relazione finale a cura di Fabio Davolio, Lauro Menozzi, Damiano Curcio. Scuola Primaria. Anno Scolastico COMUNE DI GUALTIERI PROGETTO ALLENA MENTI Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 ESTRATTO DA Relazione finale a cura di Fabio Davolio, Lauro Menozzi, Damiano Curcio 1 Le motivazioni del progetto I cambiamenti

Dettagli

Asilo nido: struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni.

Asilo nido: struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni. . Asilo nido: struttura educativa destinata ai bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni. La scuola materna o comunemente chiamata asilo (per bambini dai 3 ai 6 anni) rientra nell attività «scuole»

Dettagli

Piano triennale per l attuazione del piano nazionale scuola digitale

Piano triennale per l attuazione del piano nazionale scuola digitale Piano triennale per l attuazione del piano nazionale scuola digitale Animatore digitale d istituto triennio 2016-2019 docente Scafuto Teresa Premessa Il nostro istituto al fine di sviluppare e di migliorare

Dettagli

SOCIALE 1: La Banca Del Tempo

SOCIALE 1: La Banca Del Tempo SOCIALE 1: La Banca Del Tempo Un istituto di credito particolare: si deposita il tempo, le conoscenze, i saperi e le abilità. La regola base è lo scambio: si dà per ricevere, ogni socio offre ciò che sa

Dettagli

ASILO NIDO ARCOBALENO

ASILO NIDO ARCOBALENO ASILO NIDO ARCOBALENO Il Nido è dotato di ambienti che ne garantiscono il funzionamento quotidiano (per la cura, il riposo, il gioco e per l'alimentazione dei piccoli). Gli spazi sono pensati ed eventualmente

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.)

AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.) PRATICA EDILIZIA INT. / AUTOCERTIFICAZIONE CONFORMITA DEL PROGETTO ALLE NORME IGIENICO SANITARIE (Art. 20 comma 1 del DPR 380/2001 e ss mm.ii.) l sottoscritt iscritt all Albo della Provincia di con studio

Dettagli

PROMOZIONE DEL BENESSERE E PREVENZIONE DEL RISCHIO IN ADOLESCENZA

PROMOZIONE DEL BENESSERE E PREVENZIONE DEL RISCHIO IN ADOLESCENZA PROMOZIONE DEL BENESSERE E PREVENZIONE DEL RISCHIO IN ADOLESCENZA Servizio Salute mentale, dipendenze patologiche, salute nelle carceri Servizio Politiche familiari, infanzia e adolescenza Franca Francia

Dettagli

CENTRO NAZIONALE OPERE SALESIANE FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

CENTRO NAZIONALE OPERE SALESIANE FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE CENTRO NAZIONALE OPERE SALESIANE FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE C è chi guarda alle cose come sono e si chiede perché. Io penso a come potrebbero essere e mi chiedo perché no? Robert Kennedy

Dettagli

LIM E NUOVE TECNOLOGIE PER L INCLUSIONE

LIM E NUOVE TECNOLOGIE PER L INCLUSIONE LIM E NUOVE TECNOLOGIE PER L INCLUSIONE FRANCESCO ZAMBOTTI Libera Università di Bolzano Centro Studi Erickson Trento Gruppo di Ricerca Integrazione e Inclusione Scolastica (GRIIS) Francesco.Zambotti@unibz.it

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MESSINA

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MESSINA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MESSINA UNITÀ SPECIALE DEI SERVIZI TECNICI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI DELLA FACOLTA' DI SCIENZE MM.FF.NN. IN CONTRADA PAPARDO PROGETTO ESECUTIVO DISCIPLINA: ELABORATO:

Dettagli

CAMPO GIOCHI Associazione Papa Giovanni XXIII

CAMPO GIOCHI Associazione Papa Giovanni XXIII I Campi gioco dell sono organizzati e progettati tramite la Cooperativa Libera-mente, fondata dalla stessa Associazione. Sono rivolti a bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni. La metodologia pedagogica attiva

Dettagli

Piemonte agriturismo con piscina e vigneto in vendita nel Monferrato vendita agriturismi Monferrato

Piemonte agriturismo con piscina e vigneto in vendita nel Monferrato vendita agriturismi Monferrato Ville@Casali Real Estate s.r.l. Telefono: 800 984 481 Email: info@villeecasalinetwork.com Piemonte agriturismo con piscina e vigneto in vendita nel Monferrato vendita agriturismi Monferrato Monferrato,

Dettagli

Istituto comprensivo Cremona cinque (http://www.cremonacinque.gov.it) Plesso :

Istituto comprensivo Cremona cinque (http://www.cremonacinque.gov.it) Plesso : Istituto comprensivo Cremona cinque (http://www.cremonacinque.gov.it) Home > Printer-friendly PDF > scuola dell'infanzia Archimede di Persichello Plesso : via Ostiano, 44 26043 Persichello (Cr) Tel. 0372

Dettagli

Mario Ambel. La comprensione del testo espositivo in una didattica per competenze

Mario Ambel. La comprensione del testo espositivo in una didattica per competenze Settore servizi alla persona del Comune di Riccione I. Comprensivi 1 e 2 - Riccione Mario Ambel La comprensione del testo espositivo in una didattica per competenze 1 incontro A. Progettazione-Realizzazione-Valutazione

Dettagli

SISTEMAZIONE EDIFICIO E AREE ESTERNE EX SCUOLA ELEMENTARE FRAZIONE GHIAIE

SISTEMAZIONE EDIFICIO E AREE ESTERNE EX SCUOLA ELEMENTARE FRAZIONE GHIAIE Comune di Bonate Sopra Provincia di Bergamo SISTEMAZIONE EDIFICIO E AREE ESTERNE EX SCUOLA ELEMENTARE FRAZIONE GHIAIE Associazione temporanea di professionisti Progetto architettonico: arch. Marco Locatelli

Dettagli

PIANO TRIENNALE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE

PIANO TRIENNALE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE PIANO TRIENNALE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO NAZIONALE SCUOLA DIGITALE Istituto Comprensivo di Premariacco Il nostro istituto al fine di migliorare le competenze digitali degli studenti e di rendere la tecnologia

Dettagli

TEATRO SCUOLA un teatro per te, un teatro per tutti Bagni di Lucca 20 settembre 2017 Direzione: Dott. Chiara Maio Wanda

TEATRO SCUOLA un teatro per te, un teatro per tutti Bagni di Lucca 20 settembre 2017 Direzione: Dott. Chiara Maio Wanda VADEMECUM Manuale tascabile contenente informazioni, istruzioni e nozioni di base, relative al progetto: TEATRO SCUOLA un teatro per te, un teatro per tutti Bagni di Lucca 20 settembre 2017 Direzione:

Dettagli

Realizzazione di recinzioni e opere di finitura in generale 5.000,00 TOTALE ZONA ,00

Realizzazione di recinzioni e opere di finitura in generale 5.000,00 TOTALE ZONA ,00 CONCORSO DI PROGETTAZIONE IN DUE GRADI PER LA RIQUALIFICAZIONE DI UNA PORZIONE DI CENTRO STORICO A RIDOSSO DELLA ROCCA RANGONI E DELL ANNESSO PARCO SU VIA SAVANI E VIA PICCOLI PRIMO GRADO RELAZIONE DESCRITTIVA

Dettagli

Comune di Ventotene Via Granili

Comune di Ventotene Via Granili Comune di Ventotene Via Granili PREMESSA L area in cui è ubicato il Centro Polivalente è quella in cui in precedenza era ubicata la cittadella del confino politico durante il periodo fascista. Pianta dell

Dettagli

SETTORE QUALITA DELLA VITA. Scheda di dettaglio delle prestazioni in affidamento

SETTORE QUALITA DELLA VITA. Scheda di dettaglio delle prestazioni in affidamento QUALITA DELLA VITA Scheda di dettaglio delle prestazioni in affidamento La gestione delle attività del centro infanzia adolescenza e famiglia deve essere effettuata secondo le modalità di seguito specificate:

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA NUOVA RSA DI LEGNANO

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA NUOVA RSA DI LEGNANO AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER L ALIENAZIONE, MEDIANTE CESSIONE DEL RAMO D AZIENDA, DEL COMPLESSO DI BENI ORGANIZZATI PER L ESERCIZIO DI UNA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE ALLEGATO 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli