CAPITOLATO TECNICO. Realizzazione di una piattaforma informatica multicanale per la promozione del turismo culturale SITI UP.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO TECNICO. Realizzazione di una piattaforma informatica multicanale per la promozione del turismo culturale SITI UP."

Transcript

1 CAPITOLATO TECNICO Realizzazione di una piattaforma informatica multicanale per la promozione del turismo culturale SITI UP. PREMESSA In alcune aree della Regione Toscana sono già da tempo in corso di sperimentazione progetti che forniscono servizi informativi ad un turista in movimento, integrando informazioni provenienti da diverse fonti istituzionali. Nessun progetto di questo tipo esiste attualmente a Pisa e Provincia, mete di indiscutibile attrattiva nell ambito del territorio regionale e che dunque presentano un notevole bacino d utenza. Il progetto SITI UP-PISA finanziato dalla Regione Toscana nell ambito del programma etoscana Linea , è quindi finalizzato all attivazione di servizi innovativi di tipo mobile in un area finora non coperta e soprattutto - a sviluppare funzionalità innovative non disponibili nei progetti esistenti allo stato dell arte. Il principale beneficiario del progetto sarà la clientela turistica di Pisa e Provincia, seguita dalla cittadinanza locale; a tali soggetti verrà garantito l accesso alle informazioni sul patrimonio culturale e ai servizi turistici in mobilità, 24 ore su 24 ed in tempo reale. Ricadute positive riguarderanno inoltre strutture, private e pubbliche, operanti nel settore del turismo e della promozione turistica, cui SITI UP PISA garantirà maggiore visibilità e competitività sul territorio. Le principali strutture che beneficeranno dal sistema SITI UP PISA sono: - strutture alberghiere e di ristorazione - strutture pubbliche turistiche e culturali - organizzatori di eventi - attività produttive tipiche e attività artigianali - servizi di trasporto pubblico Infine, gli Enti pubblici deputati alla gestione dei beni e degli eventi culturali beneficeranno di un servizio che garantirà una più ampia diffusione delle proprie iniziative. Art. 1 OGGETTO Il presente Capitolato ha per oggetto l affidamento della realizzazione di una piattaforma di servizi integrati per il turismo culturale, che in considerazione dell interesse per i contenuti relativi al patrimonio artistico-culturale diffuso, fornisca un canale di promozione per i servizi delle associazioni di categoria, PA locale, strutture ricettive e di ristorazione, esercizi commerciali e artigianali tipici. Principale, ma non esclusivo, canale comunicativo del sistema saranno i comuni dispositivi telefonici di rete mobile, di 2 a e 3 a generazione. La soluzione tecnica dovrà avere i seguenti elementi d innovazione: - contenuti multimediali contestualizzati geograficamente; - repository dei dati basati su metadati; - tecnologie multicanale di erogazione dei contenuti/servizi; - front-end lato utente; - funzionalità avanzate di erogazione e di accounting basate su card e tessere; - back office per l amministrazione e il monitoraggio. Art. 2 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Il responsabile del procedimento, ai sensi dell art. 4 della Legge 241 del 07/08/1990, è il Dirigente del Servizio Sistema Informativo Dott. Paolo Picchi. 1

2 Art. 3 DESCRIZIONE DEI SERVIZI OGGETTO DELL APPALTO La piattaforma tecnologica SITI-UP Pisa, dovrà essere un sistema aperto, modulare, scalabile e multipiattaforma basato su codice open source. Di seguito vengono elencati i requisiti e le funzionalità che dovranno essere implementate dal Fornitore. Art 3.1 PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEI SERVIZI SITI-UP Pisa Art CONTENT MANAGEMENT SYSTEM WEB BASED E MULTICANALE Il sistema dei servizi multicanale dovrà avere funzionalità di front-office e back-office del portale multicanale dei servizi. Il sistema dovrà essere costituito di seguenti minimi moduli principali: - Sottosistema di gestione dei contenuti (CMS) per la gestione via Web di tutti i contenuti di tipo dinamico (es. eventi, prenotazioni) e statico (descrizioni di oggetti d arte o beni architettonici), siano essi di natura testuale che multimediale. Il sistema dovrà consentire: i) di inserire e modificare le informazioni da erogare sul canale mobile e di alimentare il sistema di gestione dei contenuti specifico per il portale vocale; ii) di realizzare interfacce di tipo siti parlanti o altre funzioni basate su codifica audio; iii) produrre le statistiche di accesso ai servizi. - Sottosistema cartografico basato su tecnologie web per la geolocalizzazione delle informazioni. - Sottosistema di gestione dei contenuti dedicati al portale vocale. In particolare il sottosistema dovrà consentire di: i) importare dati dal CMS in un formato standard; in particolare dovrà essere possibile configurare le procedure di import dei dati affinché l operazione possa avvenire o in momenti prestabiliti, oppure in tempo reale ogni qualvolta uno o più contenuti dovessero essere aggiornati; ii) mettere in produzione contenuti text to speach; iii) inserire banner vocali temporizzati utili per la promozione di eventi; - Sottosistema a supporto dei servizi di backoffice e di altri servizi di front-office complementari. Tra questi vi è la configurazione delle policy di sicurezza del sistema di backoffice mediante accounting multilivello e la gestione del frontoffice del portale vocale effettuato mediante Personal Number Identification. Le informazioni di SITI UP-PISA dovranno essere aggiornate mediante il CMS accessibile attraverso un comune browser internet; il sistema dovrà essere in grado di riconoscere i diritti d accesso di ogni utente mediante login e password e di controllarne rigorosamente l accesso grazie ai diversi livelli di protezione associati a ciascuna categoria di utenti. Questo approccio dovrà garantire diversi vantaggi: - contenuti accessibili in qualsiasi momento e da qualsiasi punto geografico dotato di una connessione alla rete internet; - non dovrà essere necessaria l installazione di alcun tipo di software; infatti l accesso al sistema di un nuovo utente dovrà avvenire mediante l attivazione di una login e una password da parte dell amministratore; - non dovranno essere necessarie particolari risorse hardware e software dal momento che il sistema dovrà possedere stesse caratteristiche di un comune sito internet; - la manutenzione del sistema dovrà avvenire intervenendo direttamente sul web server, riducendo così tempi e costi; - dovrà essere possibile tener traccia di tutte le operazioni effettuate dagli utenti predisposti all inserimento dei dati; - il sistema dovrà essere in grado di gestire diverse tipologie di output: tutte le informazioni inserite nel sistema potranno essere pubblicate, anche in forma parziale, mediante formati e sui canali di comunicazione più opportuni in base a specifiche esigenze: Web, GSM, , report e tabulati, cataloghi e guide cartacee, ecc. 2

3 Art PORTALE VOCALE Il portale vocale dovrà consentire a ciascun utente dotato degli opportuni diritti (PIN) di accedere a tutti i contenuti immessi dalla redazione tramite il CMS. A solo titolo esemplificativo, un utente dotato di un PIN valido, con il proprio telefono fisso/mobile, potrà avere accesso in formato vocale ai seguenti contenuti e servizi: - accesso ai contenuti culturali; - accesso alle informazioni sulle strutture ricettive; - agevolazioni presso esercizi commerciali aderenti; - servizi privilegiati e servizi dedicati. Farà parte della fornitura del portale vocale la progettazione di una VUI (Vocal User Interface) adatta ad erogare la categoria di servizi descritti ad un utenza non esperta. Art FIDELIZZAZIONE TRAMITE SISTEMI MOBILE La realizzazione del servizio comporta lo studio di un nuovo sistema di fidelizzazione non basato sulle tradizionali CARD/Tessere ma su dispositivi mobile (cellulare, palmare, etc.). Dovranno essere implementati meccanismi di tracking dell utenza grazie ai quali dovrà essere possibile verificare di ogni utente il percorso turistico, al fine di fornire informazioni preziose sull efficacia degli strumenti di promozione e sul gradimento del servizio. Tale meccanismo dovrà fornire quindi la possibilità di monitorare il servizio giorno per giorno, e conseguentemente di effettuare migliorie in progress. Il sistema dovrà permettere a ciascun utente di: - accedere ai contenuti e ai servizi del portale vocale; - consultare via web le proprie tappe turistiche; - offrire servizi di fidelizzazione tramite cellulare o altri dispositivi mobile. Art SITO INTERNET DI PROGETTO SITI-UP Pisa Si dovrà realizzare il sito internet del progetto secondo le più recenti direttive WCAG W3C e gestito con un Content Management System (CMS). Questo sarà lo strumento per la presentazione e la diffusione degli obiettivi delle finalità del progetto, della comunicazione tra i partner. Sempre mediante il sito internet gli utenti finali potranno accedere ai contenuti e ai servizi previsti dal progetto SITI-UP Pisa. Vengono di seguito riassunti i punti che rientrano nella fornitura del sito internet del progetto: - Definizione del layout grafico; - Definizione della struttura di fruizione dei contenuti; - Implementazione delle funzionalità di gestione dei contenuti; - Installazione di quanto necessario alla messa in produzione di tutti i portali presso i poli che saranno individuati. Art PROMOZIONE E DIFFUSIONE DEI RISULTATI I risultati del progetto e i servizi sviluppati dovranno essere comunicati e diffusi presso gli organi istituzionali mediante seminari e conferenze, e al pubblico con canali pubblicitari tradizionali (esempio: cartellonistica, depliants, poster, inserzioni su stampa, ecc.). Dovrà essere sviluppato un piano media, articolato nelle seguenti attività: - comunicare al grande pubblico l iniziativa SITI UP-PISA; - indirizzare la comunicazione verso specifici target di riferimento: associazioni di categoria, comuni, operatori del settore turistico/culturale e altre amministrazioni provinciali; - utilizzare una vasta gamma di strumenti di comunicazione per poter ottenere una significativa penetrazione sul territorio regionale; - pubblicizzare a livello provinciale e regionale le attività progettuali attraverso pubblicazioni, partecipazioni ad eventi pubblici e promozione attraverso media locali e nazionali; - individuare possibili sinergie con altre iniziative come ad esempio organizzare e partecipare ad eventuali gruppi di lavoro insieme ad altri progetti del programma etoscana; 3

4 - diffondere e trasferire best practices ad altre province allo scopo di ottenere una dimensione regionale del sistema SITI UP-PISA. Alcune attività di comunicazione dovranno prevedere delle sinergia con gli altri progetti sul turismo del programma etoscana 2003 (SITI) e 2004, sia a livello degli operatori locali, che a livello più granulare indirizzandosi direttamente agli utenti finali (turisti e semplici cittadini), al fine di offrire la massima visibilità ai servizi proposti sia individualmente che in collaboraizone con gli altri progetti. Art. 3.2 CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE DEI SERVIZI Art TECNOLOGIE DI BASE Il sistema dovrà essere realizzato per integrarsi quanto più possibile con le infrastrutture e le tecnologie utilizzate dalla Provincia di Pisa, in particolare si indicano: - Sistema operativo: Linux; - Web-server: Apache; - Database Server: MySQL o Postgre SQL o comunque un DB server Open Source fra i più diffusi; - Linguaggi di programmazione: PHP, Python. E comunque tecnologia OPEN SOURCE Art SICUREZZA La gestione della sicurezza complessiva dovrà consentire la rilevazione sistematica di eventi anomali (intrusioni, attacchi dall esterno, ecc.) tramite procedure di logging, l analisi/diagnostica, nonché del mantenimento di procedure di prevenzione e recupero. Dovrà dunque essere previsto un modello organico e articolato per la gestione della sicurezza, dal livello più alto relativo alle politiche per la sicurezza fino ai livelli operativi. Dovranno essere adottati strumenti di mercato moderni per supportare il responsabile della sicurezza sia nelle attività analitiche e ispettive sia nelle attività decisionali relative agli interventi da effettuare a garanzia della sicurezza dell interno sistema. Inoltre il sistema SITI-UP Pisa raccoglierà alcuni dati sensibili, dovrà essere garantita l adozione di tecniche che non permettano di violare l integrità e la riservatezza degli stessi in conformità a quanto previsto dal D. Lgs. 196/2003. Art USABILITA ED ACCESSIBILITA Tutte le interfacce di accesso ai servizi web, sia di Back office che di Front office, dovranno essere aderenti al documento del Ministero dell Innovazione sulle linee guida recanti i requisiti tecnici e i diversi livelli per l accessibilità e le metodologie tecniche per la verifica dell accessibilità dei siti Internet (legge 4 del 9/1/2004, art. 11 comma A e B) nella versione 3 del dicembre In particolare si dovrà far riferimento ai requisiti di accessibilità fissati dal W3C almeno nei tre livelli standard di validazione dell accessibilità (http://www.w3.org/wai/): - WAI-A: requisiti che devono essere soddisfatti: uno o più gruppi di utenti saranno impossibilitati ad accedere alle informazioni. Questi sono i requisiti minimi di accessibilità per alcuni gruppi di utenti. - WAI-AA: requisiti che dovrebbero essere soddisfatti: uno o più gruppi di utenti avranno difficoltà ad accedere alle informazioni. Soddisfare queste indicazioni consente di eliminare le principali barriere di accessibilità. - WAI-AAA: requisiti che potrebbero essere verificati: uno o più gruppi di utenti potrebbero avere alcune difficoltà ad accedere alle informazioni. La soddisfazione di questi requisiti migliora l accessibilità. La piattaforma dovrà essere implementata in modo da garantire almeno il raggiungimento dello standard WAI-AA. Il Fornitore dovrà quindi specificare con quali sistemi operativi, browser e loro versioni la soluzione offerta sarà compatibile. 4

5 Dovrà al minimo essere garantita la compatibilità con: - sistema operativo: Microsoft Windows 2000 o superiori; Mac OS 10.x; principali distribuzioni Linux; - browser Microsoft Internet Explorer 5.x, Opera 7, Mozilla 1.x Art SERVIZI DI CONNETTIVITA INTERNET Il Fornitore dovrà mettere a disposizione un servizio di hosting atto ad ospitare il sistema così come sviluppato fornendo tutte le caratteristiche necessarie alla valutazione della soluzione offerta. Art SERVIZI DI CONNETTIVITA TELEFONICA In termini di specifiche tecniche la soluzione offerta dovrà avere le seguenti seguenti caratteristiche minime: - numerazione di accesso o o ; - connessione di almeno 20 utenti contemporanei; - software di gestione e configurazione accessibile via web; - possibilità di collegamento alla linea telefonica pubblica (PSTN) attraverso moduli BRI o PRI; - funzionamento come centralino tradizionale (PBX); - un sistema IVR (Interactive Voice Response) ad albero con un numero di ramificazioni sufficienti a gestire i servizi da erogare. Art INTEGRAZIONE Il sistema deve integrarsi con: - con database già esistenti (archivi regionali, provinciali, comunali o della Camera di Commercio) per popolare il proprio attingendo i dati relativi ad alberghi, ristoranti, trasporti, patrimonio culturale e spettacoli e saranno integrati o normalizzati e tradotti sulla base di una tassonomia XML che terrà conto dei dialetti standard esistenti; - dovrà essere aderente agli indirizzi definiti dalla Giunta Regionale con proprio atto di indirizzo (direttiva 867/2003) in relazione alle infrastrutture per la Società dell Informazione oltre a quanto previsto nelle linee guida del Progetto Minerva e le normativa per l accesso all informazione nella PA per i portatori di handicap (Legge Stanca). Art. 4 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA La presentazione dell Offerta dovrà essere effettuata nelle modalità previste dall Art. 9 del Bando di Gara. Art. 5 MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLA FORNITURA Art ATTIVITA DI MONITORAGGIO E ASSISTENZA TECNICA Il monitoraggio ed il controllo dello stato di avanzamento dei lavori avverrà tramite incontri periodici di un gruppo di lavoro che sarà composto dai referenti indicati dalla Provincia di Pisa e dalla Ditta aggiudicataria del Bando. Art ARTICOLAZIONE DELLE CONSEGNE DEI PRODOTTI La Ditta aggiudicataria è tenuta a seguire le tempistiche relative alla consegna dei prodotti come indicato nel GANTT qui di seguito: 5

6 Nome_attività M1 M2 M3 M4 M5 M6 Analisi, progettazione Integrazione, bonifica, normalizzazione e traduzione contenuti Implementazione CMS e integrazione funzionalità Sviluppo portale vocale piattaforma per CARD/tessera Collaudo e rilascio piattaforma Formazione Promozione e diffusione risultati Gestione e mantenimento annuale GANTT - Rilascio prodotti e documenti Tutti gli applicativi e i documenti previsti dovranno essere forniti entro e non oltre il dodicesimo mese. La consegna e la messa in funzione degli applicativi, dei servizi e dei documenti indicati in deve farsi risultare da specifico verbale firmato dai responsabili dell'amministrazione destinataria e dagli incaricati dell'impresa. Art CONSEGNA DEI PRODOTTI La consegna, comprensiva d installazione ed avviamento funzionale dei prodotti, dovrà avvenire a cura, spese e rischio della Ditta aggiudicataria entro i termini prestabiliti all articolo 6 del presente capitolato tecnico. Art DOCUMENTAZIONE La Ditta aggiudicatrice è tenuta a fornire tutta la documentazione amministrativa redatta a norma di legge, mentre quella tecnica dovrà essere conforme allo standard UML. Art. 6. ASSISTENZA E MANUTENZIONE Nell ambito del progetto, dovranno essere comprese e specificate oltre al collaudo, le modalità operative del funzionamento del sistema e le istruzioni operative da impartire e da rilasciare anche tramite consegna di adeguata documentazione. Il collaudo e le istruzioni tecniche saranno relative a tutti agli applicativi ed ai servizi della piattaforma multicanale. Inoltre la Ditta aggiudicataria è tenuta a fornire in garanzia assistenza tecnica per la durata di 12 mesi a partire dalla data di collaudo dell intera fornitura, nei seguenti termini: 6

7 servizio di manutenzione correttiva: ha per finalità la garanzia del mantenimento della operatività e delle funzionalità dell intero sistema e si attua attraverso la rimozione di errori residui (bug), non identificati nella fase di produzione, che si manifestano nel corso del contratto; servizio di manutenzione adattativa: il servizio di manutenzione adattativa ha lo scopo di assicurare il costante, efficace e tempestivo aggiornamento ed evoluzione delle funzionalità del software applicativo rispetto a: variazioni organizzative dei processi di lavoro che comportino interventi di modifica del software; evoluzione delle versioni dei sistemi software di base (sistemi operativi, database, linguaggi di programmazione, ecc.) o all adozione di nuovi sistemi software di base o di utilità che intervengano nel corso del contratto, si intende compresa anche l aggiornamento della versione della piattaforma open-source. Il Fornitore dovrà garantire per tutta la durata contrattuale la qualità dei servizi erogati mediante l attivazione di un sistema di controllo atto ad effettuarne la verifica, al fine di monitorare il numero delle richieste e i tempi di risposta dell intero sistema. Art. 7 MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA La presentazione dell Offerta dovrà essere effettuata nelle modalità previste dall Art. 10 del Disciplinare di Gara. Art. 8 CONTROVERSIE La definizione delle controversie tra l Amministrazione Provinciale e la Ditta aggiudicataria che possono insorgere in relazione al presente rapporto contrattuale, come previsto all art. 18 del Disciplinare di Gara. Art. 9 RISERVATEZZA La ditta aggiudicataria dovrà dare istruzioni al proprio personale affinché tutti i dati patrimoniali, statistici, anagrafici e/o di qualunque altro genere relativi all'attività della Provincia di cui verranno a conoscenza, vengano considerati come riservati e come tali trattati. ART. 10 INADEMPIENZE E PENALI L aggiudicatario dovrà eseguire il servizio oggetto del presente appalto a perfetta regola d arte, nel rispetto delle norme vigenti e secondo le condizioni, le modalità, i termini e le prescrizioni indicate nel presente capitolato e nel Disciplinare di gara. La Ditta assume ogni responsabilità per l'uso di dispositivi o per l'adozione di soluzioni tecniche o di altra natura che violino brevetti, diritti d'autore o copyright o qualunque altra norma di legge. La Ditta, in conseguenza, assume a proprio carico tutti gli oneri e responsabilità derivanti da azioni di contraffazione esperite nei confronti della Provincia in relazione al servizio effettuato e quindi deve mantenere indenne la Provincia dalle spese eventualmente sostenute per la difesa in giudizio nonché delle spese e dei danni a cui venga condannata con sentenza passata in giudicato E facoltà dell Amministrazione appaltante di procedere, in qualsiasi momento ed anche senza preavviso, alle verifiche sulla piena e corretta esecuzione del servizio. In caso di esecuzione irregolare del servizio, mancato rispetto del capitolato o di prestazione di servizio insufficiente, l Amministrazione appaltante avrà la facoltà di risolvere il contratto e di procedere all esecuzione in danno delle prestazioni non effettuate. La risoluzione del contratto dà diritto all Amministrazione di rivalersi su eventuali crediti dell aggiudicatario, nonché sulla garanzia prestata. La Ditta partecipante alla gara accetta sin d'ora che, in caso di aggiudicazione della fornitura, nel contratto siano inserite le seguenti clausole: 1. Foro giudiziale competente: il Foro di Pisa. 2. Penali. La Ditta riconosce alla Provincia il diritto di applicare le seguenti sanzioni Nel caso di risoluzione del contratto per incapacità o per negligenza nell'effettuare il servizio la cauzione sarà trattenuta. Sarà inoltre esperita l'azione di risarcimento del danno per le eventuali maggiori spese che la Provincia ha dovuto o dovrà sostenere Nel caso di ritardo nella consegna dei servizi oggetto d appalto, è prevista la penale pari 100 Euro per ogni giorno di ritardo successivo al termine di consegna. 3. Risoluzione del contratto. La Provincia ha diritto di risolvere in tutto o in parte il contratto qualora accerti che la Ditta non sia in grado o non esegua correttamente quanto previsto nel presente atto. A tale scopo la Provincia metterà in mora la Ditta e, trascorsi quindici giorni dal ricevimento della messa in mora senza che la Ditta si sia attivata adeguatamente, il contratto sarà risolto di diritto. 4. Per quanto non contemplato e non regolamentato dal presente capitolato si fa riferimento a quanto previsto dalla vigente normativa in materia di contabilità e contratti e alle norme del codice civile. 7

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014.

AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA SANITARIA E MEDICO COMPETENTE AI SENSI DEL D.LGS 81/2008 PER IL PERIODO 1/1/2014 31/12/2014. CAPITOLATO D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio, durata e compenso.

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

Articolo 1 - Oggetto del servizio

Articolo 1 - Oggetto del servizio Bando di concorso e capitolato speciale d appalto per l affidamento dei servizi di progettazione, realizzazione e primo popolamento del nuovo sito web dell Ordine degli Ingegneri di Cuneo www.ording.cuneo.it

Dettagli

SAN LORENZO MAGGIORE

SAN LORENZO MAGGIORE P.S.R 2007/2013 - REGIONE CAMPANIA MISURA 313 Azione A COMUNE DI SAN LORENZO MAGGIORE PROVINCIA DI BENEVENTO Realizzazione di un Portale Turistico del Territorio Comunale Elaborato: CAPITOLATO TECNICO-PRESTAZIONMALE

Dettagli

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Articolo 1 - Oggetto della fornitura 1. La fornitura ha per oggetto la progettazione, realizzazione e manutenzione del sito web

Dettagli

Specifiche tecnico-funzionali sistema web di registrazione, gestione delle schede informative e ricerca delle associazioni per il portale IcaroPrato

Specifiche tecnico-funzionali sistema web di registrazione, gestione delle schede informative e ricerca delle associazioni per il portale IcaroPrato Specifiche tecnico-funzionali sistema web di registrazione, gestione delle schede informative e ricerca delle associazioni per il portale IcaroPrato Indice Articolo 1. Articolo 2. Articolo 3. Articolo

Dettagli

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare

Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare Per la ricerca di soggetti qualificati per la progettazione e lo sviluppo del Portale agroalimentare CIG: Z7A142CF56 Specifiche tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...2

Dettagli

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROVINCIA DI MATERA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Potenziamento dei Servizi per l Impiego della Provincia di Matera per il monitoraggio del sistema provinciale lavoro. ARTICOLO 1 Oggetto dell appalto Oggetto

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

DISCIPLINARE RDO n. 759230

DISCIPLINARE RDO n. 759230 Prot.n. 1842 del 23/02/2014 DISCIPLINARE RDO n. 759230 Potenziamento ed Integrazione degli alunni con disabilità e BES Progetto per la qualificazione dell offerta dell integrazione scolastica degli alunni

Dettagli

ordine degli ingegneri della provincia di bari

ordine degli ingegneri della provincia di bari Prot. n. 1945 Bari, 04.06.2014 Oggetto: AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE MIGLIORATIVE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET DELL ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BARI

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO

Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del bando

Art. 1 - Oggetto del bando BANDO PER SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E GESTIONE BIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI Art. 1 - Oggetto del bando Il bando

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale,

BANDO DI GARA D'APPALTO. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale, - BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale, Dipartimento Innovazione Tecnologica, Viale della Previdenza Sociale

Dettagli

Progetto Suoni della Memoria. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema

Progetto Suoni della Memoria. Buone Pratiche. Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto Suoni della Memoria Scheda per la disseminazione e il riuso delle soluzioni tecnologiche e organizzative

Dettagli

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI Consultazione prodotti e gestione ordini via internet SAM r-evolution La rivoluzione non è cambiare il software! SAM OW - Open Web Open-Web è l applicazione web per la consultazione online degli articoli

Dettagli

Bando per la realizzazione. del nuovo sito web della Fondazione Forum Aterni. e dei servizi connessi

Bando per la realizzazione. del nuovo sito web della Fondazione Forum Aterni. e dei servizi connessi Bando per la realizzazione del nuovo sito web della Fondazione Forum Aterni e dei servizi connessi La Fondazione Forum Aterni intende realizzare ex-novo il proprio Sito Internet e dotarlo di aggiornati

Dettagli

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO D APPALTO

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO D APPALTO COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO D APPALTO ART. 1 DEFINIZIONI Nel presente capitolato ed, in genere, in tutta la documentazione, sarà usata la terminologia di seguito specificata: - Aggiudicatario : il soggetto

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI COMUNICAZIONE INTEGRATA

CAPITOLATO D ONERI DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI COMUNICAZIONE INTEGRATA CAPITOLATO D ONERI DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI COMUNICAZIONE INTEGRATA ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di comunicazione e di promozione

Dettagli

Prot. n. 52521 CHIARIMENTI N 13. Un operatore economico interessato alla procedura in oggetto indicata ha formulato il seguente quesito:

Prot. n. 52521 CHIARIMENTI N 13. Un operatore economico interessato alla procedura in oggetto indicata ha formulato il seguente quesito: COMUNE DI SAN FERDINANDO DI PUGLIA Capofila progetto PIS12 CITTA DI BARLETTA Ufficio RUP Ente Appaltante: Comune di San Ferdinando di Puglia, capofila dei Comuni convenzionati, Ufficio RUP di progetto,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag.

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag. CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DELLA FORNITURA AVENTE AD OGGETTO IL MODULO DI APPRENDIMENTO E DISCOVERY POL DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ LEGALE, ESTENSIONE DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN SERVIZIO IN OPEN SOURCE PER LO SVILUPPO DI UN APP PER DISPOSITIVI MOBILI FINALIZZATA ALL EROGAZIONE DI CONTENUTI IN MATERIA DI LAVORO PROGETTO PROVINCIALE

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE

PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE PROCEDURA DI GARA PER LA FORNITURA DI UNA PIATTAFORMA PER L ORCHESTRAZIONE DI SERVIZI COMPOSITI E LA GESTIONE DOCUMENTALE CAPITOLATO TECNICO DI GARA CIG 5302223CD3 SOMMARIO 1 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

ALLEGATO 2 BANDO. Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali. Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1

ALLEGATO 2 BANDO. Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali. Offerta Tecnica. Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 + BANDO Servizio Sistema Integrato Servizi Sociali ALLEGATO 2 Offerta Tecnica Allegato 2: Offerta Tecnica Pag. 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B DENOMINATA Offerta tecnica PROCEDURA APERTA, INDETTA

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Direzione Generale dei sistemi Informativi, dell innovazione tecnologica e della comunicazione Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi

Dettagli

Requisiti di Progetto Cambio/revoca medico di base o pediatra online

Requisiti di Progetto Cambio/revoca medico di base o pediatra online Indice REQUISITI DI PROGETTO (CAPITOLATO TECNICO)... 2 PREMESSA... 2 REQUISITI DEL MODULO ONLINE O DI FRONTOFFICE... 2 REQUISITI DEL MODULO DI BACKOFFICE... 5 REQUISITI GENERICI DEL SOFTWARE... 6 1 Requisiti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Art. 1 - PROVINCIA DI PISA DIPARTIMENTO DELLE RISORSE SERVIZIO SISTEMA INFORMATIVO E AFFARI GENERALI Piazza V. Emanuele II,14 56125 PISA Tel. 050/ 929409 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO AFFIDAMENTO DI CONNESSIONI

Dettagli

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation.

Silk Learning Content Management. Collaboration, content, people, innovation. Collaboration, content, people, innovation. The Need for a Learning Content Management System In un mercato in continua evoluzione, dominato da un crescente bisogno di efficienza, il capitale intellettuale

Dettagli

24 ORE Software S.p.A

24 ORE Software S.p.A 24 ORE Software S.p.A Carta dei servizi prodotti a marchio STR PARTE PRIMA 1 PREMESSA 24 ORE SOFTWARE è la società del Gruppo 24 ORE per lo sviluppo di software e servizi rivolti a professionisti, aziende

Dettagli

Prot. 0049_WEB_COM. Arta Terme, 30 marzo 2015. All. n.1. Oggetto: richiesta di offerta per lo sviluppo del portale web di Esco Montagna F.V.G. S.p.A.

Prot. 0049_WEB_COM. Arta Terme, 30 marzo 2015. All. n.1. Oggetto: richiesta di offerta per lo sviluppo del portale web di Esco Montagna F.V.G. S.p.A. Prot. 0049_WEB_COM Arta Terme, 30 marzo 2015 All. n.1 Oggetto: richiesta di offerta per lo sviluppo del portale web di Esco Montagna F.V.G. S.p.A. La scrivente Società, nello svolgimento delle proprie

Dettagli

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI

CIG 6125186762 CUP E29G10000140009 RISPOSTE AI QUESITI DIREZIONE GENERALE DEGLI AFFARI GENERALI E DELLA SOCIETÀ DELL'INFORMAZIONE SERVIZIO DELL INNOVAZIONE, PROGETTAZIONE, GARE E CONTRATTI IN AMBITO ICT PROCEDURA APERTA PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

Bando selezione Professionista Esperto/Impresa Progettista Web - Web Design

Bando selezione Professionista Esperto/Impresa Progettista Web - Web Design PPROT. N. 1730 Lauria li, 25/05/2015 AVVISO PUBBLICO CIG: ZCD14B4BE0 Bando selezione Professionista Esperto/Impresa Progettista Web - Web Design IL DIRIGENTE SCOLASTICO Visto che in data 29/04/2015 è stata

Dettagli

Archiviazione Documentale

Archiviazione Documentale Archiviazione Documentale Il Progetto OPEN SOURCE tutto Italiano per la Gestione Elettronica della documentazione, firma digitale, conservazione sostitutiva, fatturazione elettronica e protocollo informatico.

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE PORTALE WEB DINAMICO CON CMS

IMPLEMENTAZIONE PORTALE WEB DINAMICO CON CMS IMPLEMENTAZIONE PORTALE WEB DINAMICO CON CMS TORINO, 29 gennaio 2013 Torino, 29 gennaio 2013 IRES-Istituto di Ricerche Economico-Sociali del Piemonte Santino Piazza Via Nizza 18-10125, Torino Office: +

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE E MANUTENZIONE QUADRIENNALE DEL SITO INTERNET DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI Art. 1 - Oggetto dell appalto

Dettagli

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili

Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation. Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Ministerial NEtwoRk for Valorising Activities in digitisation Museo & Web CMS Una piattaforma open source per la gestione di siti web accessibili Il passo successivo: Museo & Web CMS Piattaforma opensource

Dettagli

CITTÀ DI POTENZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PREVIDENZA ED ASSISTENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI POTENZA

CITTÀ DI POTENZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PREVIDENZA ED ASSISTENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI POTENZA CITTÀ DI POTENZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PREVIDENZA ED ASSISTENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI POTENZA ART. 1 - OGGETTO E DURATA CONTRATTUALE 1.1 Oggetto della gara

Dettagli

Attività: 3.a Analisi e comprensione dell utenza finale

Attività: 3.a Analisi e comprensione dell utenza finale UNIONE EUROPEA FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO, IL LAVORO E L INNOVAZIONE "Living Labs Smartpuglia 2020" P.O. FESR Puglia 2007-13 - Asse I - Linea di

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA CAPITOLATO SPECIALE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE GARA D APPALTO RELATIVA AD UN CONTRATTO ANNUALE PER IL SERVIZIO DI HOSTING WEB, DATA BASE SERVER, SVILUPPO SOFTWARE E SERVIZIO GESTIONE POSTA ELETTRONICA. CIG n. 42722357D8. Art. 1

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE TECNICHE PER LA REALIZZAZIONE DEL PORTALE INTERNET L Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili del Circondario del Tribunale di Napoli

Dettagli

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v.

COGITEK s.r.l. Via Fregene, 14 00183 ROMA Tel. 0689820236 Fax. 0689820213 Cod. Fisc. e Part. IVA 06012550015 Cap. Soc. 70.000 i.v. Sommario 1. I presupposti di GRAM AUDIT... 4 2. I vantaggi di GRAM AUDIT... 4 3. Aspetti metodologici alla base del Modello... 5 3.1. La gestione degli utenti... 5 3.2. La composizione del Piano di Audit

Dettagli

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO

Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione CAPITOLATO TECNICO Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2b alla lettera d invito CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2006 PER L AFFIDAMENTO, NEL RISPETTO DEL D.LGS. N.

Dettagli

www.suap.info Sommario

www.suap.info Sommario SwG-SUAP SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE INFORMATIZZATA DELLO SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE www.suap.info Sommario L ARCHITETTURA DEL SISTEMA LE FUNZIONALITA EVOLUZIONI PREVISTE AREA UTENTI

Dettagli

La Camera di Commercio di Ferrara e OSS: esperienze interne e prospettive di sviluppo per le imprese

La Camera di Commercio di Ferrara e OSS: esperienze interne e prospettive di sviluppo per le imprese Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Ferrara Ufficio Servizi Innovativi La Camera di Commercio di Ferrara e OSS: esperienze interne e prospettive di sviluppo per le imprese LinuxDay

Dettagli

Alle Ditte interessate

Alle Ditte interessate Alle Ditte interessate Oggetto: Lettera di invito alla presentazione delle offerte per l affidamento della realizzazione di numero tre portali: Confederazione dello Sport, Attività Sportive Confederate

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

PMS WEB: GESTIONE CENTRALIZZATA DEI PROGETTI DEL FONDO DALLA PRESENTAZIONE, ALLA APPROVAZIONE, AL CONTROLLO DEI COSTI A REGIME

PMS WEB: GESTIONE CENTRALIZZATA DEI PROGETTI DEL FONDO DALLA PRESENTAZIONE, ALLA APPROVAZIONE, AL CONTROLLO DEI COSTI A REGIME PMS WEB: GESTIONE CENTRALIZZATA DEI PROGETTI DEL FONDO DALLA PRESENTAZIONE, ALLA APPROVAZIONE, AL CONTROLLO DEI COSTI A REGIME PMS WEB: GESTIONE CENTRALIZZATA DEI PROGETTI DEL FONDO DALLA PRESENTAZIONE,

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015

Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 GIUNTA REGIONE MARCHE Servizio Attività Normativa e Legale e Risorse Strumentali P.F. Sistemi Informativi e Telematici REGIONE MARCHE Obiettivi di accessibilità per l anno 2015 Redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB Avviso Pubblico PROV-BR 02/2013 PO FSE 2007/2013 ASSE II OCCUPABILITA' Formazione per Inserimento-Reinserimento Lavorativo Approvato con D.D. n.85 del 24/01/2014, pubblicata sul BURP n. 17 del 06/02/2014

Dettagli

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N

CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N CONTRATTO PER IL SERVIZIO DI TRASLOCO DALL ATTUALE SEDE AIFA IN ROMA - VIA DELLA SIERRA NEVADA N. 60 ALLA NUOVA SEDE IN ROMA - VIA DEL TRITONE N. 181 NONCHÉ PER IL SERVIZIO DI STOCCAGGIO E CUSTODIA DEGLI

Dettagli

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE

DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE DIPARTIMENTO AMBIENTE, TERRITORIO, POLITICHE DELLA SOSTENIBILITÀ UFFICIO PREVENZIONE E CONTROLLO AMBIENTALE via Vincenzo Verrastro, 5-85100 POTENZA dirigente: ing. Maria Carmela BRUNO tel. 0971668875,

Dettagli

Allegato b) all avviso - SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato b) all avviso - SCHEMA DI CONTRATTO Allegato b) all avviso - SCHEMA DI CONTRATTO SCRITTURA PRIVATA PER L ESECUZIONE DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE E MARKETING COORDINATO DEL PROGETTO ESPERIENZE DI RISO E DI VINO NELLA TERRA DEI LONGOBARDI

Dettagli

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10

White Paper 1. INTRODUZIONE...2 2. TECNOLOGIE SOFTWARE IMPIEGATE...2 3. APPROCCIO PROGETTUALE...10 3. RISULTATI...10 Soluzioni software di EDM "Electronic Document Management" Gestione dell archiviazione, indicizzazione, consultazione e modifica dei documenti elettronici. Un approccio innovativo basato su tecnologie

Dettagli

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO

CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE. Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO CAPITOLATO ART. 1 ENTE APPALTANTE Comune di Castrolibero, via XX Settembre snc, 87040 Castrolibero (CS). ART. 2 OGGETTO DELL APPALTO Il Comune di Castrolibero intende affidare il servizio di manutenzione

Dettagli

MODALITA E FASI DELLA GESTIONE DELLE RISCOSSIONI

MODALITA E FASI DELLA GESTIONE DELLE RISCOSSIONI ALLEGATO H MODALITA E FASI DELLA GESTIONE DELLE RISCOSSIONI Allegato H Modalità e fasi della gestione delle riscossioni 1 GENNAIO-GIUGNO 2009 GESTIONE MEDIANTE BUONI-PASTO VENDUTI DALLE CARTOLERIE Il pagamento

Dettagli

Oggetto: Net.Service s.r.l. c.a. Massimo Castagna Via Nuovalucello 47/G 95100 Catania Tel 095 7335040 Fax 095 222875.

Oggetto: Net.Service s.r.l. c.a. Massimo Castagna Via Nuovalucello 47/G 95100 Catania Tel 095 7335040 Fax 095 222875. Spett.le Comune di Francavilla di Sicilia Alla c.a. Dott.sa Barbagallo Filippa Responsabile Area Amministrativa Sig. Campione Giuseppe Responsabile Servizi Informatici Catania 03/01/2014 Piazza Annunziata

Dettagli

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector

PloneGov.org Open source collaboration for the public sector PloneGov.org Open source collaboration for the public sector Assessora Fortunata Dini Navacchio, 04 Dicembre 2008 Quadro normativo Obiettivi strategici Conferenza di Lisbona del 2000 Il passaggio ad un

Dettagli

Capitolato di oneri per il servizio di assistenza tecnica al sistema informativo lavoro della Provincia di Varese NORME GENERALI

Capitolato di oneri per il servizio di assistenza tecnica al sistema informativo lavoro della Provincia di Varese NORME GENERALI Allegato 2 Capitolato di oneri per il servizio di assistenza tecnica al sistema informativo lavoro della Provincia di Varese NORME GENERALI L attività contrattuale della Provincia è disciplinata dalle

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO

DISCIPLINARE TECNICO Premessa ALLEGATO A del Capitolato Speciale d Appalto DISCIPLINARE TECNICO L Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro (di seguito anche ), con la presente procedura intende dotarsi di un Sistema

Dettagli

In particolare ITCube garantisce:

In particolare ITCube garantisce: InfoTecna ITCube Il merchandising, ossia la gestione dello stato dei prodotti all interno dei punti vendita della grande distribuzione, è una delle componenti fondamentali del Trade Marketing e per sua

Dettagli

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning ICT Solution ICT Solution WeTech Srl è un'azienda italiana operante nel campo dell'information & Communication Technology che, grazie alla sua offerta di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, è in

Dettagli

COMUNE DI AVELLINO URP on line MarketPlace del Lavoro RIUSO CAPITOLATO TECNICO R.U.P. Il SEGRETARIO GENERALE

COMUNE DI AVELLINO URP on line MarketPlace del Lavoro RIUSO CAPITOLATO TECNICO R.U.P. Il SEGRETARIO GENERALE COMUNE DI AVELLINO Procedura negoziata per la realizzazione delle personalizzazioni e dei servizi relativi agli applicativi di URP on line: Servizi per il Cittadino - MarketPlace del Lavoro: Servizi per

Dettagli

COMUNE DI TARANTO (Codice Fiscale 800087507 Partita IVA 00850530734) Direzione POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI TARANTO (Codice Fiscale 800087507 Partita IVA 00850530734) Direzione POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI TARANTO (Codice Fiscale 800087507 Partita IVA 00850530734) Direzione POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE NELLA FORMA DI FONDO PENSIONE APERTO PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA

SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA Allegato D SCHEMA DI CONTRATTO PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DELLE SALE RIUNIONE E DI AREE RISERVATE ALL ACCOGLIENZA DELLA NUOVA SEDE DELL AIFA CIG 0456191CB5 Agenzia Italiana del Farmaco 1 Agenzia

Dettagli

Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard

Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard Punti fondamentali sulla tecnologia del sistema ABScard Architettura ABSCARD Pagina 1 di 13 INDICE GENERALE 1 Architettura...3 1.1 Introduzione...3 1.1.1 Sicurezza...4 1.1.2 Gestione...5 1.1.3 ABScard

Dettagli

COMUNE DI BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO. Pag. 1 di 9

COMUNE DI BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO. Pag. 1 di 9 COMUNE DI BARI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Pag. 1 di 9 Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento del servizio di brokeraggio e consulenza

Dettagli

PAGHE E STIPENDI. Pubblica Amministrazione. Azienda, Banca PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE

PAGHE E STIPENDI. Pubblica Amministrazione. Azienda, Banca PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE per le risorse un universo un universo di di universo un di Azienda, Banca Pubblica Amministrazione PAGHE E STIPENDI GESTIONE PRESENZE E ASSENZE GESTIONE NOTE SPESE E TRASFERTE GESTIONE RISORSE UMANE BUDGET

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing

soluzioni Sviluppo Progetti Informatici Server Based Computing azienda Projest nasce nel 1999 per iniziativa di un gruppo di professionisti con esperienza decennale quali responsabili di funzioni operative in aziende medio-grandi e con solide competenze nell approccio

Dettagli

Il Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena

Il Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena Il Sistema Informativo Territoriale del Comune di Siena Osservatorio della mobilità: registrazione e statistica incidenti 1 IL SIT DEL COMUNE DI SIENA assolve alle seguenti funzioni: 1. gestisce, nell

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO NELLE SEDI DELLA PROVINCIA DI PISA

CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO NELLE SEDI DELLA PROVINCIA DI PISA Allegato E CAPITOLATO D ONERI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PORTIERATO NELLE SEDI DELLA PROVINCIA DI PISA ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio di portierato nelle seguenti

Dettagli

La soluzione offerta dal Consorzio Civica

La soluzione offerta dal Consorzio Civica SwG-SUAP La soluzione offerta dal Consorzio Civica Sommario - L ARCHITETTURA DEL SISTEMA - LE FUNZIONALITA - EVOLUZIONI PREVISTE - IL SITO INTERNET - REQUISITI DI UTILIZZO - CONDIZIONI COMMERCIALI - IL

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

CIG: 586109696B. CUP: F65F12000110009.

CIG: 586109696B. CUP: F65F12000110009. Capitolato Tecnico Fornitura di Assistenza Specialistica a mezzo personale qualificato per la realizzazione di un software per il Progetto S.I.S.M.A. Sistema Informativo Squadra Mobile e Squadre Anticrimine

Dettagli

Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS

Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS Allegato C SCHEDA PROGETTO Avviso pubblico per il finanziamento di progetti a sostegno dello sviluppo di attività e servizi offerti nei PAAS Titolo del Progetto Acronimo del progetto: Area di intervento:

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 559275576C Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...

Dettagli

GARA SISTEMA INFORMATICO FORMAZIONE ECM CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE

GARA SISTEMA INFORMATICO FORMAZIONE ECM CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA PER L ACQUISIZIONE CHIAVI IN MANO DI UN SISTEMA INFORMATICO PER LA GESTIONE DELL ACCREDITAMENTO DEI PROVIDER E DEGLI EVENTI FORMATIVI E DEL MONITORAGGIO DELLA FORMAZIONE

Dettagli

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1

STONE. Caratteristiche. Versione 2.1 STONE Caratteristiche Versione 2.1 Datex s.r.l. Viale Certosa, 32 21055 Milano - Italy Tel : +39.02.39263771 Fax : +39.02.33005728 info@datexit.com - www.datexit.com D A T E X S O F T W A R E S O L U T

Dettagli

1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA...

1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA... INDICE 1. ASSISTENZA ALL'AVVIO IN ESERCIZIO DEL SISTEMA... 3 2. ADDESTRAMENTO DEGLI UTENTI DEL SISTEMA... 4 3. ASSISTENZA TECNICA IN GARANZIA... 6 3.1. SERVICE LEVEL AGREEMENT... 7 3.2. PRESCRIZIONI DEL

Dettagli

FONDAMENTI PROGETTO DIPSA. Il progetto DIPSA si compone di 5 step (o fasi)

FONDAMENTI PROGETTO DIPSA. Il progetto DIPSA si compone di 5 step (o fasi) FONDAMENTI PROGETTO DIPSA Il progetto DIPSA si compone di 5 step (o fasi) Fase 1 Creazione di una infrastruttura informatica economica, flessibile e riutilizzabile. Fase 2 Implementazione di informazioni

Dettagli

Fornitura e gestione di un sistema Wireless cittadino in standard WI-FI Capitolato Tecnico

Fornitura e gestione di un sistema Wireless cittadino in standard WI-FI Capitolato Tecnico Fornitura e gestione di un sistema Wireless cittadino in standard WI-FI Capitolato Tecnico Comune di Prato Sistema Informativo e Statistica Versione 1.4 Obiettivo del progetto Il progetto ha come obiettivo

Dettagli

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti.

Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Il sito Internet: lo strumento più flessibile per far conoscere la tua azienda e fidelizzare i tuoi clienti. Orientarsi e muoversi al meglio nel mercato è sempre più difficile: la concorrenza, è sempre

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

POR FSE Sardegna 2007 2013 OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE

POR FSE Sardegna 2007 2013 OBIETTIVO COMPETITIVITÀ REGIONALE E OCCUPAZIONE Repubblica Italiana ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Direzione Generale della Pubblica Istruzione Servizio Istruzione POR FSE Sardegna 2007 2013 OBIETTIVO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI OLBIA APPALTO PER IL SERVIZIO DI GESTIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA, RENDICONTAZIONE E RISCOSSIONE ANCHE COATTIVA DELLE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER INFRAZIONI AL CODICE DELLA STRADA E DELLE VIOLAZIONI

Dettagli

Introduzione... 2 Architettura... 2 1. LMS... 2 2. TRACKING MODULE... 2 LMS:... 3 Gestione degli utenti... 3 Amministratore... 4 Docenti:...

Introduzione... 2 Architettura... 2 1. LMS... 2 2. TRACKING MODULE... 2 LMS:... 3 Gestione degli utenti... 3 Amministratore... 4 Docenti:... Introduzione... 2 Architettura... 2 1. LMS... 2 2. TRACKING MODULE... 2 LMS:... 3 Gestione degli utenti... 3 Amministratore... 4 Docenti:... 4 Studenti:... 4 Principali caratteristiche :... 5 Requisiti

Dettagli

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it

Modulo Gestione Interventi Tecnici. Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa. www.sit-web.it Modulo Gestione Interventi Tecnici Il prezioso assistente che mancava alla tua impresa via Supporta i seguenti browser: Internet Explorer 6 e seguenti Opera 8 e seguenti Mozilla Firefox 0.8x Mozilla Firefox

Dettagli

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005

CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 CMS Open Source Evento Open Source Asolo Golf Club - 29 giugno 2005 Fabio Bottega (f.bottega@tecnoteca.it) I punti focali: CMS = comunicazione Gli attori coinvolti Scelta di un CMS Open Source CMS di riferimento

Dettagli

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana

Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana www.fondazionesistematoscana.it Manutenzione delle piattaforme software di Fondazione Sistema Toscana CIG: 6117136451 Specifiche Tecniche Sommario 1. Oggetto del servizio... 2 1.1 Documenti di riferimento...4

Dettagli

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm

Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Caratteristiche per la valutazione di un sistema wcm Note per la compilazione Indicare se la caratteristica richiesta sia presente o meno, ovvero se sia integrabile/sviluppabile e con che tipo di intervento

Dettagli

Regole per l utilizzo dei servizi online disponibili sul Portale Global Procurement del Gruppo Enel TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

Regole per l utilizzo dei servizi online disponibili sul Portale Global Procurement del Gruppo Enel TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Regole per l utilizzo dei servizi online disponibili sul Portale Global Procurement del Gruppo Enel Art.1 Oggetto TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Il presente documento si applica a tutti i servizi disponibili

Dettagli

DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO ORACLE SOFTWARE UPDATE LICENSE & SUPPORT

DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO ORACLE SOFTWARE UPDATE LICENSE & SUPPORT DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI GARA SUPPORTO ORACLE SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO ORACLE SOFTWARE UPDATE LICENSE & SUPPORT CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Pagina 1 di 8 INDICE 1) OGGETTO DELLA GARA...3 2)

Dettagli

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE

Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione. Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE Ministero per la pubblica amministrazione e l innovazione Concorso Premiamo i risultati DOCUMENTO DI PARTECIPAZIONE -1- PREMESSA Il documento di partecipazione ha come oggetto la progettazione esecutiva

Dettagli

Il progetto MINERVA: tra digitalizzazione e qualità dei siti web di contenuto culturale.

Il progetto MINERVA: tra digitalizzazione e qualità dei siti web di contenuto culturale. a cura di Gabriella Guerci di Marzia Piccininno Negli ultimi anni il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha lavorato con grande impegno in ambito europeo, in particolar modo nel settore strategico

Dettagli

CONSORZIO HIBRIPOST CARTA DELLA QUALITA' DEI SERVIZI DI CORRISPONDENZA

CONSORZIO HIBRIPOST CARTA DELLA QUALITA' DEI SERVIZI DI CORRISPONDENZA CONSORZIO HIBRIPOST CARTA DELLA QUALITA' DEI SERVIZI DI CORRISPONDENZA PREMESSA Nel contesto della liberalizzazione del mercato dei servizi postali, Hibripost è un operatore privato che si posiziona sul

Dettagli